Sei sulla pagina 1di 1

Sale alle stelle la radioattività accanto ai

reattori. Cosa succede a Fukushima?


17 aprile 2011 – alle 10:45 da maria | Categorie: Nucleare

È salita alle stelle la radioattività accanto ai tre reattori della centrale


nucleare di Fukushima, fuori controllo dal terremoto e dallo tsunami dell’11
marzo.

Se n’è accorto Ste, che l’ha segnalato in un commento poco fa. Nelle news
non ho visto elementi che aiutino a capire cosa sta succedendo, a parte il
timore che le continue, forti scosse di assestamento abbiano causato
ulteriori perdite.

Però notizie di questo genere riguardano soprattutto l’acqua che finisce in


mare: qui invece si tratta dell’interno della centrale nucleare. Interno si fa
per dire, visto che l’edificio è ridotto a un cumulo di macerie e la radioattività ne esce, diciamo,
con una certa facilità.

Quando giorni fa la radioattività si è impennata accanto al reattore 1, segnando 100 Siviert/ora


(meno comunque di adesso), è arrivata pronta la notizia che lo strumento di misurazione era
rotto.

Adesso è un’altra storia: sul sito del ministero giapponese per l’Educazione, che riporta vari dati
su Fukushima, c’è scritto chiaro e tondo che nei dry well (i bunker che ospitano i reattori)
numero 1 e 3 la radioattività è oggi salita rispettivamente a 121 e a 253 (253!) Siviert/ora.

Nelle “S/C”, che a quanto si capisce dalla traduzione automatica dal giapponese dovrebbero
essere le vasche sotto i reattori, la radioattività è rispettivamente 97, 131 e 103 Siviert/ora.
Mancano i dati del “dry well” del reattore 2.

La “dose letale 50%”, ossia la quantità di radiazioni necessaria per uccidere il 50% della
popolazione che vi è esposta, varia da 2,5 a 4,5 Sieverts.

Domani, auspicabilmente, arriveranno informazioni più precise: e non mancherete di


conoscerle.