Sei sulla pagina 1di 4

Lista

Programma Amministrativo 2011 - 2016

BUONA AMMINISTRAZIONE E TRASPARENZA

E’ necessario proseguire lungo la strada già intrapresa del coinvolgimento responsabile dei cittadini nelle
scelte dell’amministrazione, aumentando le occasioni di confronto e di discussione con i cittadini e le realtà
associative (assemblee pubbliche, consigli comunali “aperti”, commissioni comunali, ecc.) e mettendo
ulteriormente a punto i canali di comunicazione a disposizione (il notiziario periodico comunale, la bacheca
elettronica, ecc.). Riteniamo che le nuove tecnologie, internet in particolare, siano uno strumento
indispensabile, non solo per il lavoro, il divertimento e le occasioni di socializzazione, ma anche per la
concretizzazione del nostro obiettivo: trasparenza e partecipazione. Per questo vorremmo realizzare un
nuovo sito internet dell’Amministrazione, che abbia un volto istituzionale, ma che sia soprattutto rivolto ai
cittadini, uno strumento di conoscenza e di dialogo diretto, immediato, un canale di partecipazione e
condivisione delle scelte dell’amministrazione.

SVILUPPO DEL TERRITORIO E TUTELA DEL PAESAGGIO

Il Piano di Governo del Territorio, recentemente adottato, si sforza di coniugare le esigenze di sviluppo con
il dovere di tutelare il paesaggio. E’ nostra intenzione procedere quanto prima alla sua approvazione
definitiva, assicurandoci che le zone di espansione urbana già autorizzate (zona Via Campitino/Vasti di
Sotto, zona Dosso e zona San Giorgio) e quelle di futura autorizzazione si inseriscano al meglio nel nostro
contesto urbano.

La priorità nei prossimi anni deve essere però data al recupero, soprattutto nel centro storico, del
patrimonio edilizio esistente che verrà opportunamente incentivato attraverso la riduzione degli oneri di
urbanizzazione. Gli incentivi serviranno anche a promuovere un’edilizia eco-compatibile con la quale mirare
a ridurre i consumi energetici e migliorare le condizioni di abitabilità degli edifici.

AMBIENTE

Negli ultimi cinque anni, siamo riusciti ad incrementare la raccolta differenziata dal 28 al 38 per cento del
totale: è un buon risultato, ma dobbiamo sforzarci di fare meglio grazie a nuove azioni di sensibilizzazione
della cittadinanza. Per migliorare ulteriormente, è necessario creare un’isola ecologica custodita, dove il
cittadino possa effettuare il deposito dei rifiuti riciclabili, del verde e degli ingombranti.

Proseguirà la manutenzione periodica delle strade montane ed il ripristino dei percorsi di interesse
naturalistico, soprattutto con riferimento alla Parco Locale del Corno.

Verrà incrementato il sostegno all’opera preziosa dei Volontari della Protezione Civile, indispensabile per la
tutela del territorio montano e per garantire l’incolumità della popolazione in situazioni d’emergenza.

Nell’ambito delle energie rinnovabili, se il governo nazionale confermerà gli incentivi sin qui erogati, si
installerà sul tetto della scuola e sul centro sportivo, un impianto fotovoltaico che fornirà ad entrambi gli
edifici l’energia elettrica necessaria, abbattendo in modo significativo i costi delle bollette.

OPERE PUBBLICHE

La definitiva riqualificazione urbanistica dell’area ex Italcementi è l’obiettivo primario nell’ottica di


valorizzare a fini turistici il territorio. Il centro sportivo polifunzionale, attualmente in corso di costruzione,
verrà completato, con le risorse economiche derivanti dall’alienazione di un terreno di proprietà comunale
in località San Giorgio.

Vogliamo rendere vitale il centro storico aprendo al pubblico il sito archeologico delle Terme Romane e
recuperando alcuni percorsi pedonali ora in disuso. Proseguirà inoltre l’opera di restauro e di recupero
funzionale dell’Auditorium Civico.

Occorre trovare nuove soluzioni per migliorare l’accessibilità della parte a monte del paese,
commissionando uno studio complessivo della viabilità ora carente e prevedendo la formazione di nuove
aree adibite a parcheggio.

SPORT, TURISMO E COMMERCIO

Occorre promuovere in modo convinto l’immagine del nostro territorio grazie all’organizzazione di eventi
culturali, enogastronomici e sportivi (mostre, concerti, concorsi fotografici, …) anche presso la nuova Piazza
Unità d’Italia, costituendo un punto di informazioni turistiche presso la biblioteca comunale. Si valuterà la
possibilità, d’intesa con gli operatori del commercio, di costituire una nuova Pro-Loco.

Verrà dato adeguato sostegno alla Polisportiva, con l’obiettivo di aumentare la partecipazione dei cittadini
alle diverse discipline e di educare al rispetto dei valori sportivi.

Il nuovo centro sportivo, una volta completato e debitamente attrezzato, potrà essere destinato anche alle
attività sportive, ricreative e di aggregazione.

Nuova attenzione sarà dedicata allo sviluppo economico del paese, con l’adesione al Distretto del
Commercio che già interessa i comuni di Sarnico, Villongo e Credaro per partecipare ai bandi per
l’erogazione di nuovi finanziamenti da parte della Regione Lombardia. Tali contributi economici
consentiranno, da un lato, al Comune di proseguire nella riqualificazione dell’area ex Italcementi e,
dall’altro, ai commercianti di ristrutturare e ampliare i propri esercizi commerciali.

SCUOLA E CULTURA

Siamo convinti che una buona amministrazione comunale debba sostenere il diritto allo studio e farsi
carico, per quanto di competenza, delle problematiche sollevate in tale ambito dai soggetti interessati, in
particolare dal corpo docente, dal Dirigente scolastico e dai rappresentanti dei genitori.

Di fronte a quello che si prospetta essere ancora un periodo di difficoltà economiche per le famiglie, si fa
sempre più pressante la necessità di sostenere il Piano per il diritto allo studio. È altresì necessario
mantenere il servizio mensa, puntando sempre ad elevati standard di qualità.

Il luogo deputato per eccellenza alla crescita culturale del paese è la biblioteca, che in questi anni ha fatto
passi da gigante sia in termini di utenti che di prestiti effettuati: dovrà essere rafforzata la collaborazione
già attiva con le scuole e con l’Informagiovani del Basso Sebino. Proseguirà l’organizzazione di visite a
mostre d’arte, spettacoli teatrali e ad altri eventi di rilevanza culturale, nonché la realizzazione di incontri a
tema volti alla divulgazione o all’approfondimento su temi di interesse culturale.

L’apertura al pubblico delle Terme Romane sarà accompagnata dalla realizzazione in collaborazione con il
Museo Archeologico di Bergamo di iniziative a tema nell’ambito del Progetto “Archeducando”, finanziato
da Regione Lombardia (serate di approfondimento sulle ville romane, laboratori interattivi per i bambini)

SERVIZI SOCIALI E POLITICHE PER I GIOVANI

Nonostante la progressiva diminuzione dei trasferimenti ed i pesanti vincoli stabiliti dal governo centrale,
intendiamo mantenere ed estendere i servizi sociali attualmente garantiti, contenendo tributi, tariffe e
razionalizzando i costi.

Resterà attivo lo Sportello sociale, a cui ci si può rivolgere per chiarimenti, richieste invalidità, contributi,
tutto quanto attiene anziani, disabili e persone bisognose, presentazioni per le domanda bonus gas ed
energia elettrica, Fondo Sostegno Affitto, Assegni di maternità e per nucleo famigliare numeroso.

Potenzieremo i servizi alla persona e di sostegno alle famiglie continuando l’impegno intrapreso
dall’Amministrazione uscente. Il servizio SAD sarà potenziato attraverso la possibilità di potersi recare
presso la Casa di Risposo “Villa Serena” per il bagno assistito, sarà attivato anche un servizio prelievi ematici
una volta la settimana. Saranno confermati i servizi di consegna pasti a domicilio , il Telesoccorso e il
servizio trasporti per anziani e disabili presso centri di cura.

Verrà studiata una nuova politica per la gestione e le modalità d’accesso agli alloggi protetti: saranno
realizzate 10 abitazioni di metrature differenti presso l’area ex Crescini per far fronte ai problemi degli
anziani e delle giovani coppie

Nell’intento di voler sostenere le nuove famiglie che, nonostante il periodo di crisi, metteranno al mondo
figli, per ogni nato verrà dato un contributo una tantum.

Intendiamo continuare a stimolare nei giovani la curiosità di scoprire ciò che succede al di fuori del proprio
ambienti, perché imparino a crescere e che lo “stare” con gli altri può offrire tanto anche in termini di
arricchimento personale: proseguiranno quindi i “Viaggi nella Memoria”.