Sei sulla pagina 1di 117

Manuale tecnico

®
miniPond 3F

Strumento di comando pesatura per


riempitrici

B+L Industrial Measurements GmbH


Hans-Bunte-Str. 10
D-69123 Heidelberg
GERMANIA

MP3F_THB_131216_I
Manuale Tecnico miniPond® 3F

MP3F_THB_131216_I 2
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Questo manuale si rivolge a esperti produttori di impianti e macchine. Si forniscono informazioni


per la progettazione, l'installazione, il funzionamento, la manutenzione e l'utilizzo dello
strumento di comando della pesatura.

Leggere attentamente il presente manuale!


Contiene importanti informazioni per l'uso sicuro e conforme alla
destinazione d'uso.
Conservare questo manuale per una successiva consultazione.

Indicazioni e Avvertimenti
Questo manuale contiene informazioni che devono essere rispettate, al fine di evitare pericoli e
danni materiali. Queste informazioni sono messe in risalto nel testo e sono contrassegnate con
un simbolo.

PERICOLO!
designa una minaccia di pericolo immediato. Se il pericolo non viene evitato, le
conseguenze sono la morte, gravi lesioni o considerevoli danni materiali.

AVVERTIMENTO!
designa una possibile minaccia di pericolo. Se il pericolo non viene evitato, le
conseguenze possono essere la morte, gravi lesioni o considerevoli danni
materiali.

ATTENZIONE!
designa una possibile minaccia di pericolo. Se il pericolo non viene evitato, le
conseguenze possono essere lesioni di lieve entità o danni materiali.

 NOTA!
designa un'importante informazione sul prodotto o il suo impiego, alla quale si deve prestare
particolare attenzione.

MP3F_THB_131216_I 3
Manuale Tecnico miniPond® 3F

MP3F_THB_131216_I 4
Manuale Tecnico miniPond® 3F

1 IMPRESSUM

Produttore
B+L Industrial Measurements GmbH  +49 6221 772-0
Hans-Bunte-Str. 10  +49 6221 707-325
D-69123 Heidelberg  info@bl-im.de
GERMANIA  www.bl-im.de

Titolo Manuale tecnico


Strumento di comando pesatura per riempitrici miniPond® 3F

Documento miniPond® 3F-THB131216I

Docum. Nr. MP3F_THB_131216_I

Versione 4

Edizione 04/2017

valido a partire dalla versione software V.02.06.00

Divieto di riproduzione Questa descrizione non può essere riprodotta o memorizzata né


integralmente né parzialmente e neppure trasmessa in qualsiasi
forma o tramite un qualsiasi mezzo, sia esso meccanico, tramite
fotocopie, registrazione o in altro modo, senza previo consenso
scritto di B+L Industrial Measurements GmbH.
La mancata osservanza di tale divieto obbliga al risarcimento
danni.
Copyright © B+L Industrial Measurements GmbH

Marchi registrati e Tutte le denominazioni di prodotti citate in questo manuale sono


marchi di fabbrica marchi di fabbrica delle rispettive aziende

Informazione sulle Con riserva di modifiche tecniche


modifiche

Esclusione della Questo manuale è stato redatto ponendo particolare attenzione al


responsabilità contenuto tecnico e alla corretta formulazione.
Tuttavia, B+L Industrial Measurements non si assume
responsabilità di alcun genere per eventuali danni che potrebbero
derivare a seguito di errori o di informazioni non contenute in
questa descrizione.
Il contenuto di questa descrizione viene aggiornato mediante
correzioni e integrazioni a intervalli regolari.

MP3F_THB_131216_I 5
Manuale Tecnico miniPond® 3F

MP3F_THB_131216_I 6
Manuale Tecnico miniPond® 3F

2 INDICE
1 Impressum 5 6.3 Interruzioni della modalità automatica . 22
6.3.1 Tasto <INTERR> su MT 3 ................. 22
2 Indice 7 6.3.2 Interruzione tramite ingresso ............. 22
6.3.3 Tasto <STOPIE> su MT 3 ................. 22
3 Informazioni di sicurezza 11 6.3.4 ArrestoPieno tramite ingresso ........... 22
6.3.5 Trattamento degli errori e allarme ..... 23
3.1 Utilizzo conforme alla destinazione
d'uso ................................................ 11 6.4 Regolatore di scia (coda) ..................... 24
6.4.1 Caratteristica di avviamento del
3.2 Prevedibile uso improprio ..................... 11
regolatore ........................................ 24
3.3 Indicazioni speciali per la sicurezza ..... 12
6.4.2 Fattore di regolazione e Zona target . 24
3.4 Pericoli residui ...................................... 12 6.4.3 Limitazione della regolazione ............ 24
3.5 Modifiche .............................................. 13 6.4.4 Valore aberrante (anche noto come
3.6 Esclusione della responsabilità ............ 13 outlier) del peso di riempimento ...... 24

3.7 Utilizzo normale .................................... 13 7 Montaggio 25


4 Su questo manuale 14 7.1 Componenti del sistema....................... 25

4.1 Gruppo target cui si rivolge questo 7.2 Varianti di montaggio ........................... 26
manuale .......................................... 14 7.2.1 Montaggio su guida DIN .................... 26
7.2.2 Montaggio su piastra frontale ............ 27
4.2 Hyperlink .............................................. 14
7.3 Allacciamento e cablaggio ................... 28
4.3 Scopo delle presenti istruzioni ............. 14
7.3.1 Panoramica allacciamenti esterni ...... 28
4.4 Per il lettore frettoloso .......................... 14 7.3.2 Stato LED .......................................... 28
7.3.3 Assegnazione degli allacciamenti...... 28
5 Panoramica delle funzioni 15 7.3.4 Alimentazione di tensione X6 ............ 29
5.1 Campo di applicazione ......................... 15 7.3.5 Allacciamento delle celle di carico ..... 29
5.2 Campo di impiego ................................ 15 7.4 Montaggio in conformità con le direttive
5.3 Panoramica del sistema ....................... 15 EMC ................................................ 32
7.4.1 Indicazioni generali ............................ 32
6 Modalità operative 16 7.4.2 Messa a terra ..................................... 32
6.1 Modo manuale ...................................... 16 7.4.3 Schermatura del cavo di allacciamento
6.1.1 Taste <AVVIO> .................................. 16 ........................................................ 32
6.1.2 Tasto <ZERO> ................................... 16
6.1.3 Tasto <TARA> ................................... 16 8 Azionamento 33
6.1.4 Tasto <LORDO> ................................ 16 8.1 Accensione dello strumento di
6.1.5 Tasto <MENÙ> .................................. 16 comando ......................................... 33
6.2 Modalità automatica ............................. 17 8.2 Schermata del peso ............................. 34
6.2.1 Processo di riempimento ................... 17 8.3 Azionamento con MT 3 ........................ 35
6.2.2 Comando esterno del processo ......... 18 8.4 Protezione dell'accesso ai parametri ... 36
6.2.3 Condizione iniziale (avvio libero) ....... 18
8.5 Login e autorizzazione ......................... 36
6.2.4 Avvio del dosaggio............................. 18
6.2.5 Azzeramento/Determinazione della tara 8.6 Accesso operatore ............................... 37
automatici ........................................ 19 8.7 Web server ........................................... 38
6.2.6 Dosaggio grossolano ......................... 19 8.7.1 Preparazione ..................................... 38
6.2.7 Dosaggio fine ..................................... 20 8.7.2 Schermata iniziale ............................. 39
6.2.8 Pesatura di controllo .......................... 20 8.7.3 Login .................................................. 39
6.2.9 ArrestoPieno ...................................... 21 8.7.4 Accesso ai parametri ......................... 40
6.2.10 Finito / Svuotamento .......................... 21 8.7.5 Tools: Programmi di manutenzione e
6.2.11 Dosaggio a perdita di peso ................ 21 diagnosi ........................................... 41

MP3F_THB_131216_I 7
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.6 Backup dei dati .................................. 41 10.9.4 Inizial. aggiustamento (Iniz.


8.7.7 Ripristino ............................................ 43 configurazione della bilancia).......... 83
8.7.8 File della lingua (Language File) ....... 45
8.7.9 Firmware ............................................ 45 11 Ingressi e uscite digitali 84
8.7.10 Terminale Remoto ............................. 47 11.1 Funzione degli ingressi ........................ 84
8.7.11 Datalogger ......................................... 48 11.2 Funzioni delle uscite ............................. 85
8.7.12 Fill Analyzer ....................................... 49
12 Interfacce 87
9 Aggiustamento della bilancia 52
9.1 Generalità ............................................. 52 13 Funzioni di diagnosi 88
9.2 Preparazione, Meccanica, Cablaggio .. 52 13.1 Diagnosi di riempimento su MT 3......... 88
9.3 Accesso al menù di aggiustamento ..... 52 13.1.1 Visualizzazione dei dati di riempimento
........................................................ 88
9.4 Impostazione campo di pesatura e
passo numerico ............................... 53 13.2 Test degli IO digitali .............................. 89
9.5 Metodi di aggiustamento ...................... 53 13.3 Test delle interfacce seriali................... 89
9.5.1 Aggiustamento tradizionale ............... 53
9.5.2 Aggiustamento del campo matematico 14 Ricerca errori 90
........................................................ 54 14.1 Messaggi di errore ............................... 90
14.2 Categorie di errore ............................... 90
10 Parametrizzazione 55
14.3 Messaggi di errore (riga di stato MT 3) 91
10.1 Panoramica dei parametri .................... 56
14.4 Registrazioni di errore nel registro
10.2 Parametri operativi ............................... 57 errori ................................................ 95
10.3 Parametri di riempimento ..................... 57 14.5 Esempi di errori .................................... 96
10.4 Parametri di controllo ........................... 59 14.5.1 Errore di dosaggio e/o risultati di
10.5 Setpoint (Punto di commutazione) ....... 60 riempimento non riproducibili .......... 96
14.5.2 Errore di azzeramento / di
10.6 Manutenzione dati ................................ 61
determinazione della tara ................ 96
10.6.1 Data, ora, lingua ................................ 61
10.6.2 Somma e numero .............................. 61 14.6 Assistenza ............................................ 97
10.6.3 Cancellazione del datalogger ............ 62 14.6.1 Visualizzazione dei dati dell'apparecchio
10.6.4 Caricare i parametri iniziali ................ 62 e di taratura ..................................... 97
10.7 Diagnosi ............................................... 62
15 Indicazioni di taratura 98
10.7.1 Diagnosi ADC (Convertitore Analogico-
Digitale) ........................................... 62 15.1 Preparazione alla commercializzazione98
10.7.2 Test IO ............................................... 63 15.2 Targhette identificative ......................... 98
10.7.3 Test seriale ........................................ 63 15.3 Sigillo di taratura .................................. 99
10.7.4 Stato Modbus ..................................... 64 15.3.1 Sigillo di taratura con protezione
10.7.5 Registro degli errori ........................... 65 software ........................................... 99
10.7.6 Registro di taratura ............................ 66 15.3.2 Sigillo di taratura con protezione
10.8 Configurazione del sistema .................. 67 hardware ....................................... 100
10.8.1 Parametri macchina ........................... 67 15.3.3 Sigilli di sicurezza ............................ 100
10.8.2 Comunicazione .................................. 69 15.4 Indicazione tarabile ............................ 100
10.8.3 Amministrazione ................................ 74
15.5 Dispositivi supplementari ................... 101
10.8.4 Configurazione del terminale ............ 75
10.8.5 RESET Hardware .............................. 75 15.6 Taratura successiva ........................... 101

10.9 Configurazione della bilancia ............... 76 15.7 Valori limite in modalità tarabile ......... 101
10.9.1 Caratteristica ...................................... 76
16 Documentazione tecnica 102
10.9.2 Aggiustamento ................................... 81
10.9.3 Protezione metrico ............................. 83 16.1 Oggetto della fornitura ........................ 102
16.1.1 Componenti del sistema .................. 102

MP3F_THB_131216_I 8
Manuale Tecnico miniPond® 3F

16.1.2 Fornitura complementare................. 102


16.1.3 Opzioni ............................................. 102
16.2 Caratteristiche del miniPond 3F ......... 103
16.2.1 Caratteristiche generali .................... 103
16.2.2 Processore ....................................... 103
16.2.3 Bilancia e celle di carico .................. 103
16.2.4 Funzioni di dosaggio ........................ 103
16.2.5 Comando e visualizzazione ............. 103
16.2.6 Comunicazione ................................ 103
16.2.7 Alimentazione elettrica..................... 103
16.2.8 Alloggiamento e montaggio ............. 103
16.2.9 Varianti di montaggio ....................... 104
16.2.10 Dimensioni di ingombro MT 3 .......... 105
16.2.11 Opzioni di comando ......................... 106
16.3 Specifiche ........................................... 107
16.4 Norme e direttive ................................ 109
16.5 Rivalorizzazione ................................. 110
16.5.1 Trasferimento ................................... 110
16.5.2 Smaltimento ..................................... 110
16.6 Garanzia ............................................. 111

17 Accessori / dati di ordinazione 112

18 Figure 113

19 Tabelle 114

20 Documenti complementari 115


20.1 Comunicazione Modbus ..................... 115
20.2 Opzione bus di campo........................ 115

21 Indice 116

MP3F_THB_131216_I 9
Manuale Tecnico miniPond® 3F

MP3F_THB_131216_I 10
Manuale Tecnico miniPond® 3F

3 INFORMAZIONI DI SICUREZZA
3.1 Utilizzo conforme alla destinazione d'uso
Il miniPond® 3F è uno strumento di comando della pesatura e serve, installato in un quadro elettrico, al:
• comando di una bilancia automatica o
• ad un chiaro rilevamento del peso in modalità automatica o non automatica
Come utilizzo conforme alla destinazione d'uso si intende anche il rispetto di questo manuale.

 Conservare questo manuale per una futura consultazione.


Consegnare questo manuale ad un futuro possessore dello strumento
Qualsiasi altro utilizzo dello strumento NON rientra nell'utilizzo conforme alla destinazione d'uso!

3.2 Prevedibile uso improprio

Quando si installa lo strumento su una macchina, osservare le norme di


sicurezza attualmente in vigore (ad es. la direttiva macchine 2006/42/CE).

All'atto della messa in servizio del sistema elettronico di pesatura, le uscite


di comando possono mettere in movimento parti della macchina.

Adottare misure idonee per evitare di mettere in pericolo le persone, di


danneggiare parti dell'impianto o di causare il rilascio incontrollato di
materiale

Sottolineiamo in particolare il fatto che, in occasione dell'esecuzione del


test IO, può darsi che le uscite si trovino allo stato attivo.

MP3F_THB_131216_I 11
Manuale Tecnico miniPond® 3F

3.3 Indicazioni speciali per la sicurezza


 Prima di installare, azionare o sottoporre a manutenzione l'apparecchio, leggere questo
manuale. Conservare il manuale per una successiva consultazione

 consentire l'utilizzo di questo apparecchio solo a personale specializzato ed esperto


 utilizzare l'opzione di limitazione dell'accesso mediante l'impiego dei diritti utente protetti da
password

 Accertarsi che questo apparecchio e gli apparecchi periferici ad esso allacciati siano installati,
regolati e sottoposti a manutenzione solo da personale specializzato e qualificato.

 Accertarsi che il design del sistema sia controllato da specialisti qualificati, che abbiano
familiarità con la struttura e le funzioni di tutti i singoli componenti.

 Nota per l'installazione, la manutenzione e il funzionamento delle norme di sicurezza vigenti e le


norme antinfortunistiche.

 Utilizzare l'apparecchio solo con basse tensioni funzionali con separazione elettrica di
sicurezza (PELV - Protective Extra Low Voltage).
Quando si collegano componenti esterni dotati di una propria alimentazione di corrente
accertarsi anche che anche per questi componenti si utilizzino basse tensioni funzionali con
separazione elettrica di sicurezza.

 Collegare efficacemente a terra tutti i componenti dell'impianto, per evitare un caricamento


statico o differenze di potenziale.

 Cablare tutti i dispositivi di commutazione (ad es. relè e contattori) collegati o nelle immediate
vicinanze con dispositivi antidisturbo (elementi RC (resistore-condensatore), diodi a una
direzione).

 Scollegare l'apparecchio dall'alimentazione di corrente prima di eseguire una pulizia o una


manutenzione.

Esercitare la massima cautela quando si azionano tasti che comandano


parti mobili dell'impianto come dispositivi di trasporto, portelli, ecc.
Prima di azionare questi tasti accertarsi che nessuno si trovi nell'area di
pericolo delle parti mobili dell'impianto.
Sussiste un serio pericolo di lesioni!

3.4 Pericoli residui


Le istruzioni tecniche e di sicurezza qui descritte coprono solo il settore parziale dello strumento di
comando della pesatura.

Per quanto riguarda la rilevanza della tecnica di sicurezza relativa all'intero


impianto è il produttore dell'impianto stesso a essere il responsabile.
Prestare sempre attenzione alle disposizioni in vigore.
Fornire informazioni sui pericoli residui in relazione alla tecnica di pesatura.

MP3F_THB_131216_I 12
Manuale Tecnico miniPond® 3F

3.5 Modifiche
Le modifiche apportate al miniPond® 3F sono espressamente vietate e costituiscono un utilizzo non
conforme alla destinazione d'uso. L'apertura del miniPond® 3F è riservato esclusivamente al Servizio
Assistenza di B+L Industrial Measurements. Nel caso si trasgredisca questo divieto la garanzia viene
immediatamente a decadere.

3.6 Esclusione della responsabilità


B+L Industrial Measurements GmbH respinge qualsiasi responsabilità per danni che possono derivare
da:
• utilizzo dei prodotti in modo non conforme alla destinazione d'uso
• mancata osservanza delle istruzioni d'uso, installazione e azionamento
• scorretta installazione elettrica lato committente
• montaggio eseguito in modo arbitrario
• errata programmazione o errato comando
• rimozione dei piombini di taratura e dei contrassegni di riparazione
• rimozione dei dispositivi di protezione
• modifiche costruttive dei prodotti B+L
• utilizzo di pezzi di ricambio e accessori nonché mezzi di esercizio non originali
• usura e consumo naturali

3.7 Utilizzo normale


Installazione, parametrizzazione e comando corretti sono il presupposto per un funzionamento sicuro
dell'apparecchio.
Di norma l'impiego di miniPond® 3F non genera alcun pericolo, se l'apparecchio viene impiegato nel
rispetto delle sue specifiche tecniche.

MP3F_THB_131216_I 13
Manuale Tecnico miniPond® 3F

4 SU QUESTO MANUALE
4.1 Gruppo target cui si rivolge questo manuale
Questo manuale si rivolge a esperti produttori che installano il miniPond® 3F in una macchina o
in un impianto. Questo manuale può fornire solo indicazioni di massima per l'uso in sicurezza e
non fornisce informazioni di sicurezza dirette per un consumatore finale. Il produttore
dell'impianto deve tenere tassativamente conto di queste indicazioni di massima nelle sue
informazioni di sicurezza per l'installazione in un impianto di livello superiore e per l'utente finale.

4.2 Hyperlink
Gli hyperlink aiutano il lettore a passare velocemente da un'informazione alla successiva.
Alt+ Tasto Alt e Tasto freccia a sinistra: si salta indietro al punto iniziale
Alt+ Tasto Alt e Tasto freccia a destra: si salta in avanti all'oggetto di destinazione

4.3 Scopo delle presenti istruzioni


Lo scopo delle istruzioni consiste nel fornire importanti indicazioni relativamente a
• Installazione
• Messa in funzione
• Configurazione
del miniPond® 3F.

4.4 Per il lettore frettoloso


• Il lettore interessato alla parte tecnica può ottenere velocemente una panoramica del
prodotto in base ai Documenti tecnici.
• Una panoramica completa delle opzioni di regolazione è fornita nel capitolo Parametri.
• Il lettore interessato agli aspetti funzionali trova rapidamente in Panoramica delle funzioni
una visione d'insieme completa delle stesse.

MP3F_THB_131216_I 14
Manuale Tecnico miniPond® 3F

5 PANORAMICA DELLE FUNZIONI


5.1 Campo di applicazione
Il miniPond 3F è uno strumento di comando della pesatura di impiego universale per bilance
elettromeccaniche con celle di carico (secondo il principio estensimetri). Lo strumento di comando è
ammesso per le applicazioni soggette a obbligo di taratura.
Un programma operativo ottimizzato che consente veloci e precisi processi di riempimento, gestisce
tutti i comandi di pesatura tecnica. Una regolazione intelligente del post-flusso (scia) bilancia
automaticamente il prodotto e le oscillazioni del processo.
L'adeguamento alla rispettiva impostazione dell'ordine viene comodamente supportata dalla
Parametrizzazione.

5.2 Campo di impiego


Il miniPond® 3F è impiegabile come
• bilancia automatica gravimetrica,
ad esempio per il comando automatico di riempitrici e insaccatrici

• bilancia automatica per pesature singole,


ad esempio per bilance automatiche di controllo (con criterio di stabilità)

• bilancia non automatica (NAWI), ad es. per la pura e semplice visualizzazione del peso

5.3 Panoramica del sistema


Lo schema elettrico funzionale mostra il collegamento del miniPond® 3F con le apparecchiature
periferiche, come esempio.

Fig. 5-1 Panoramica del sistema

MP3F_THB_131216_I 15
Manuale Tecnico miniPond® 3F

6 MODALITÀ OPERATIVE
6.1 Modo manuale
Dopo l'accensione, il comando si trova nello stato di "Modo manuale". In questo modo sono a
disposizione le funzioni di base della bilancia, senza funzionamento automatico. In modo manuale, i
quattro tasti funzione sono configurati come di seguito descritto.

6.1.1 Taste <AVVIO>


Il tasto AVVIO avvia il processo di riempimento, il presupposto è: "Avvio libero" nella visualizzazione del
MT 3.
Così facendo, il comando passa in modo automatico.

6.1.2 Tasto <ZERO>


Con il tasto ZERO si azzera manualmente la visualizzazione del peso della bilancia.
Questa funzione serve a correggere piccole differenze del punto zero della bilancia dovute a adesione
di materiale, asportazione di materiale o ammasso di detriti.

 L'azzeramento è possibile solo in caso di visualizzazione del lordo.


 Il campo operativo della funzione di azzeramento può essere definito nei parametri della
bilancia.
In caso di impiego soggetto a obbligo di taratura, l'azzeramento è ammesso solo fino ad un
massimo del 4% del campo di pesatura.

 Con 2s premere a lungo il tasto zero, l’attuale correzione dello zero viene resettata. Sarà quindi
visualizzato il peso senza la correzione dello zero.

6.1.3 Tasto <TARA>


Con il tasto TARA (determinazione della tara) la visualizzazione del peso viene detratta della tara
manualmente e commutata in modalità Netto. L'attuale peso lordo positivo viene memorizzato come
tara, la visualizzazione viene impostata a zero e si passa in modalità Netto.
La determinazione della tara serve a tenere in considerazione il peso del contenitore o dell'imballaggio,
all'atto della pesatura.

 Il campo operativo della funzione di determinazione della tara può essere definito nei parametri
della bilancia.
In questo caso anche in caso di impiego soggetto a obbligo di taratura è possibile un valore fino
al campo di pesatura massima.
 In caso di peso lordo negativo si procede all'azzeramento. La visualizzazione rimane in
modalità Lordo, poiché la tara è pari a zero.

 Per l'azzeramento e la determinazione della tara è necessario l'arresto della bilancia


6.1.4 Tasto <LORDO>
Nella modalità Netto, il tasto di determinazione della tara viene commutato nella funzione. Serve poi
a passare alla modalità Lordo.

6.1.5 Tasto <MENÙ>


Con il tasto MENÙ si raggiunge la finestra di dialogo dei Parametri.

MP3F_THB_131216_I 16
Manuale Tecnico miniPond® 3F

6.2 Modalità automatica


Attivando l'AVVIO (tasto o inserimento) il comando passa in modalità automatica. La visualizzazione e i
tasti funzione sono commutati in modalità automatica e si avvia un ciclo di riempimento. Se non sono
state soddisfatte tutte le condizioni per l'avvio, il processo di riempimento non parte e si produce un
messaggio di errore, nonché si imposta un allarme.

6.2.1 Processo di riempimento

Segnale di
misura
Coda
FINE
Dosaggio fine
GROSSOLANO

Peso di
riempimento

Vouto
ZERO
Tempo di Tempo di interdizione
interdizione Fine Tempo
Grossolano
Fasi AZ Dosaggio grossolano Dosaggio fine PC VA F PA
AZ=Azzeramento, PC=Pesatura di controllo, VA=Valutazione all'arresto,
F=Finito/Svuotamento, PA=Pronto all'avvio

Pin X5/Nome = ON = OFF


01/ Start
10/ in operation
16/ Grossolano
15/ Fine
09/ Finito
13/ Avvio libero
12/ Tolleranza

Pronto Azzeramento Dosag. Dosag. Pesatura di controllo Finito / Pronto


all’ avvio determinazione Grossolano Fine o ArrestoPieno Svuota- all'avvio
* della tara mento

* Condizioni di avvio: Messaggio di vuoto, peso di riempimento valido, Ingresso INTERRUZIONE non attivo

 Dopo ogni riempimento si esegue in automatico una pesatura di controllo (con il criterio di
stabilità). L'attivazione dell'ingresso "ArrestoPieno" fa si che lo svolgimento del processo, in
questo stato, si arresti. La registrazione del peso avviene solo dopo essere usciti dallo stato
"ArrestoPieno".

MP3F_THB_131216_I 17
Manuale Tecnico miniPond® 3F

6.2.2 Comando esterno del processo


Il processo di riempimento automatico può essere comandato tramite gli ingressi e le uscite digitali
(Collegamento X5). In tal modo si può influire sul processo dall'esterno, per coordinarlo ad es. con il
programma di comando di un PLC.
X5 Collegamento I/O Funzione
1 Start I Avvio: avvia un nuovo processo di riempimento, ON permanente
aziona la modalità di funzionamento continuo
2 Check Stop I Arresto Pieno: il comando si arresta allo stato pieno
3 Break I Interruzione: interrompe il processo di riempimento, impedisce
l'avvio
4 Continue I Avanti: fa proseguire il processo di riempimento
5 KBD Lock I Blocco dei tasti funzione / softkey
6-8 Sel 1 - 3 I Selezione tipo (peso nominale, caratteristiche del materiale)
9 Ready O Finito/Svuotamento: Ciclo di riempimento terminato (Svuotamento o
Sgancio sacco)
10 In Operation O In funzione: La modalità automatica è attiva
11 Allarm O Allarme: viene attivato in caso di problemi
12 Tol O Tolleranza: Risultato della valutazione della tolleranza, funzione
dell'uscita parametrizzabile
13 Start Ready O Avvio libero: diventa attivo se, prima dell'avvio sono soddisfatte le
condizioni di avvio
14 Setpoint O punto di commutazione liberamente impostabile
15 Fine O Alimentazione di materiale come flusso fine
in base alla parametrizzazione attivo anche assieme a Grossolano
16 Coarse O Alimentazione di materiale come flusso grossolano
Tab. 6-1 Ingressi e uscite

6.2.3 Condizione iniziale (avvio libero)


La condizione "Avvio libero" per un nuovo processo di riempimento è sempre rispettata, se:
• il peso di riempimento impostato è valido (maggiore/uguale al peso di riempimento min. e
minore/uguale al peso di riempimento max.)
• l'attuale peso lordo è inferiore al messaggio di vuoto.
(questa condizione può essere inibita tramite un parametro)
• l'ingresso INTERRUZIONE non è attivo
• a partire dal firmware 02.06.02 l'arresto è divenuto necessario come condizione di avvio.
!Avvio libero" non è attivo fino a quando il peso non è stabile.

 Se tutte le condizioni sono soddisfatte, si imposta l'uscita AVVIO LIBERO, il testo "Avvio libero"
appare nella riga di stato del terminale di comando MT 3 e il riempimento può essere avviato.
6.2.4 Avvio del dosaggio
Il riempimento può essere avviato attivando AVVIO (ingresso o tasto). Si imposta l'uscita IN FUNZIONE
e il ciclo di riempimento viene avviato. All'interno del ciclo di riempimento si eseguono in automatico i
passaggi operativi del processo di riempimento descritti a seguire.
Se le condizioni di avvio non vengono soddisfatte, dopo il tentativo di avvio si genera un messaggio di
errore sul terminale di comando e si imposta l'uscita ALLARME. L'ALLARME deve pertanto essere
valutato dal PLC di comando ed elaborato in modo tale che il comando non si limiti semplicemente ad
arrestarsi. Per una ripetizione dell'avvio, l'ingresso AVVIO deve essere in precedenza brevemente
disattivato.
Se la bilancia non è vuota, azionando il tasto funzione VUOTO si può avviare lo svuotamento dei
residui, oppure con il tasto funzione INTERRUZ. si può interrompere il ciclo di riempimento.

MP3F_THB_131216_I 18
Manuale Tecnico miniPond® 3F

6.2.5 Azzeramento/Determinazione della tara automatici


Se, all'inizio del ciclo di riempimento avviene un azzeramento o una determinazione della tara, qui si
imposta: CONFIGURAZIONE DEL SISTEMAParametri macchinaModalità di dosaggio.
Impostando Lordo si effettua un azzeramento. Impostando Netto o Scarico si determina la tara. In
entrambi i casi è necessaria una posizione stabile del peso (arresto della bilancia: Visualizzazione ).

6.2.5.1 Azzeramento 6.2.5.2 Determinazione della tara

Modalità di dosaggio: Lordo Modalità di dosaggio: Netto o scarico


Se il peso lordo si trova nel campo Se il peso lordo si trova all'interno del limite di
dell'azzeramento: determinazione della tara e il peso nominale più
la tara non sono maggiori del campo di
 il campo dell'azzeramento è regolabile pesatura.
tramite un parametro. In caso d’impiego
soggetto a obbligo di taratura questo è  In caso di peso lordo ≤ 0 avviene un
limitato al 4% del campo di pesatura. azzeramento ed alcun passaggio a
netto.
allora altrimenti allora altrimenti
si esegue un Vedere errore di Si esegue una Vedere errore di
azzeramento. azzeramento o di determinazione della tara azzeramento o di
Visualizzazione del determinazione della Visualizzazione del peso determinazione
peso zero, tara zero, della tara
modalità Lordo modalità Netto

Tab. 6-2 Azzeramento/Determinazione della tara


6.2.5.3 Errore di azzeramento o di determinazione della tara
Se un azzeramento o una determinazione della tara non hanno buon esito si imposta l'uscita
ALLARME.
Nella visualizzazione appare un messaggio di errore. Il riempimento non viene avviato.

 Una deriva dello zero lenta può essere compensata tramite l'inseguimento automatico dello
zero. CONFIGURAZIONE BILANCIACaratteristicaParametri bilanciaInseguimento zero

6.2.6 Dosaggio grossolano


Comando dell'alimentazione di materiale GROSSOLANO.
Nella parametrizzazione CONFIGURAZIONE DEL SISTEMAParametri della macchinaSequenza di
dosaggio si stabilisce se in questa fase del dosaggio
• entrambe le alimentazioni di materiale Grossolana e Fine diventano attive allo stesso tempo
(in parallelo)
• oppure se l'alimentazione di materiale Grossolana diventa attiva da sola (in sequenza)

 L'alimentazione di materiale GROSSOLANA è attiva fino al raggiungimento del punto di


interruzione del dosaggio grossolano.
Tuttavia almeno fino al tempo d’interdizione del dosaggio Grossolano, poiché durante questo
tempo l'interruzione viene inibita.
6.2.6.1 Allarme tempo d’interdizione dosaggio Grossolano
Se il peso attuale, dopo che è trascorso il tempo di interdizione, ha già superato il punto di
commutazione, l'uscita di dosaggio viene interrotta, si imposta l'uscita ALLARME e si visualizza un
errore di dosaggio. Questo significa che il peso grossolano impostato era troppo piccolo o che il tempo
d’interdizione dosaggio Grossolano era stato selezionato troppo grande.
Il peso grossolano deriva da: Valore nominale – Peso fine – Coda.

MP3F_THB_131216_I 19
Manuale Tecnico miniPond® 3F

6.2.7 Dosaggio fine


Comando dell'alimentazione di materiale in FINE.

 L'alimentazione di materiale FINE è attiva fino al raggiungimento del punto d’interruzione del
dosaggio fine.
Tuttavia almeno fino al tempo d’interdizione del dosaggio Fine, poiché durante questo tempo
l'interruzione viene inibita.
6.2.7.1 Allarme tempo d’interdizione dosaggio Fine
Se il peso attuale, dopo che è trascorso il tempo d’interdizione, ha già superato il punto di
commutazione, l'uscita di dosaggio viene interrotta, si imposta l'uscita ALLARME e si visualizza un
errore di dosaggio. Questo significa che il peso fine impostato era troppo piccolo o che il tempo di
interdizione dosaggio Fine era stato selezionato troppo grande.
6.2.8 Pesatura di controllo
In ogni ciclo di riempimento, la pesatura di controllo avviene dopo la fase di dosaggio fine. Il comando
registra l'attuale peso effettivo. A tal scopo è necessario che la bilancia sia in stato di arresto. Se il peso
non è ancora stabile, il comando attende la condizione di arresto. In caso di problemi causati da un
raggiungimento lento del peso, si può parametrizzare un tempo di riposo per il ritardo della rilevazione
del peso.
Il peso effettivo individuato in questo caso viene utilizzato per le seguenti funzioni automatiche:
• Ricalcolo della coda, se il regolatore della coda è attivato
• Valutazione della tolleranza
• Verbalizzazione dei pesi effettivi
La funzione ArrestoPieno arresta il processo in questa fase.

6.2.8.1 Ricalcolo della coda per il successivo riempimento


Punti d’interruzione per il flusso grossolano e il flusso fine:
Punto di commutazione flusso grossolano = Peso di riempimento – Peso fine – Coda
Punto di commutazione flusso fine = Peso di riempimento – Coda
 Se il regolatore della coda è attivato, dopo ogni pesatura di controllo si calcola un nuovo valore
di coda. PARAMETRI DI CONTROLLORegolatore: ON
 Se il regolatore è disattivato, si lavora con il valore parametrizzato in modo fisso sotto coda.
 Il valore di coda calcolato risulta dalla differenza del valore nominale e degli attuali parametri di
regolazione. PARAMETRI CONTROLLO …

6.2.8.2 Valutazione della tolleranza


La valutazione della tolleranza è parte integrante della fase del processo nota come pesatura di
controllo.
I valori di tolleranza vengono inseriti nei PARAMETRI CONTROLLOTolleranza+ e Tolleranza-.
Il parametro CONFIGURAZIONE DEL SISTEMAParametri macchinaUscita tolleranza stabilisce
quale condizione attiva l'uscita Tolleranza.
La valutazione della tolleranza è attiva durante l'intera pesatura di controllo, anche se non è stata
ancora riconosciuta alcuna posizione id peso stabile (arresto). Il risultato della valutazione tolleranza
viene memorizzato al termine della pesata di controllo, e viene mantenuto fino alla fine della fase finito /
svuotamento.
6.2.8.3 Arresto per fuori tolleranza
Il parametro CONFIGRAZIONE DEL SISTEMAParametri della macchinaArresto Tolleranza
stabilisce se il processo di riempimento viene arrestato per pesi al di fuori dei limiti di tolleranza.
Il questo caso la bilancia rimane riempita (ArrestoPieno).
In questo caso il ciclo in corso può essere proseguito con il tasto o il segnale AVANTI, oppure può
essere concluso con INTERRUZIONE.

MP3F_THB_131216_I 20
Manuale Tecnico miniPond® 3F

6.2.9 ArrestoPieno
Attivando la funzione ArrestoPieno il comando si arresta al termine del dosaggio fine, in stato di pieno.
La valutazione della tolleranza in questa fase del processo è attiva. La registrazione del peso per il
calcolo della coda e la verbalizzazione avvengono solo se si lascia questa fase. (vedere Pesatura di
controllo)

 Se si innesca l'ArrestoPieno mediante il tasto funzione STOPV, la pesatura di controllo può


essere conclusa con il tasto funzione AVANTI.

 Se ArrestoPieno viene innescato mediante l'ingresso ArrestoPieno, il comando rimane in questo


stato fino a quando l'ingresso non viene disattivato.

6.2.10 Finito / Svuotamento


Dopo che la pesatura di controllo è terminata, il comando si porta nella fase Svuotamento. L'uscita
Finito / Svuotamento viene attivata. In questo modo si può comandare lo svuotamento della bilancia o lo
sgancio del sacco. Una volta conclusa la fase dello svuotamento, l'uscita viene disattivata.
Successivamente si può avviare il successivo ciclo di riempimento.

Lo svuotamento rimane attivo fino a quando, in base a ogni modalità operativa impostata, il peso lordo
rimane sotto la soglia di vuoto o il tempo di svuotamento non è trascorso.

vedere il PARAMETRO DI CONTROLLOModalità di svuotamento e il PARAMETRO DI


RIEMPIMENTOTempo di svuotamento.

6.2.11 Dosaggio a perdita di peso


Con questa modalità operativa il prodotto viene dosato al di fuori della bilancia. Altrimenti gli stessi
parametri e processi agiscono come nel caso di un dosaggio in ingresso.
La modalità operativa può essere impostata alla voce modo di dosaggio nei Parametri macchina
(scelta: Sottrazione).
Nella bilancia deve essere presente una quantità sufficiente di prodotto, affinché si possa avviare il
dosaggio. Se il peso lordo è inferiore al peso nominale, la procedura non si può avviare e si produce un
messaggio di errore.
Dopo l'avvio l'intera bilancia viene tarata. Poi ha luogo il dosaggio di tipo Grossolano e Fine. Il peso
nella bilancia diminuisce durante il dosaggio. Pertanto il peso netto viene visualizzato con il segno
meno.
Dopo che si raggiunge il valore d’interruzione, avviene la registrazione del peso netto con segno
positivo. Il regolatore automatico della coda lavora con questo peso registrato. Con l'arresto pieno, in
questa fase si può fermare il processo.
Una volta che la registrazione si è finita con esito positivo, l'uscita è impostata su Finito.
Nella modalità operativa Scarico si deve parametrizzare un Tempo di svuotamento, che stabilisca la
durata del segnale di Finito. La Modalità di svuotamento tramite la soglia di peso in questo caso è
impossibile.
Al termine della fase Finito la visualizzazione torna a Lordo. Se c'è ancora del peso a sufficienza nella
bilancia si può avviare il successivo dosaggio.
Il rabbocco della bilancia deve essere comandato dall'esterno.

MP3F_THB_131216_I 21
Manuale Tecnico miniPond® 3F

6.3 Interruzioni della modalità automatica


6.3.1 Tasto <INTERR> su MT 3
Si interrompe la modalità automatica. Si visualizza lo stato interruzione.
Per un ulteriore funzionamento è necessario un intervento. Questo intervento può avvenire mediante i
tasti o l'ingresso di comando. Esistono le seguenti possibilità:
• Tasto <DOSAGG>
Prosegue il processo di riempimento nel punto in cui è stato interrotto.
• Tasto <VUOTA>
Il processo di riempimento prosegue con Finito/Svuotamento.
• Tasto <INTERR>
Il comando si porta, senza Svuotamento, allo stato "Modalità Manuale".

6.3.2 Interruzione tramite ingresso


Se la modalità automatica viene interrotta tramite l'ingresso Interruzione, l'operatore può avviare le
azioni visualizzate sul MT 3, oppure il PLC può proseguire il dosaggio con l'ingresso Continuazione.

6.3.3 Tasto <STOP> su MT 3


L'azionamento del tasto STOP durante il riempimento in corso richiede un arresto nello stato di
pesatura di controllo. Il processo poi si arresta dopo il dosaggio fine. Per potere procedere con il ciclo di
riempimento è necessario un intervento.
La rappresentazione inversa del tasto STOP segnala che si richiede l'ArrestoPieno.
Al raggiungimento dello stato di pesatura di controllo il processo automatico si arresta e i tasti funzione
sono riassegnati. Adesso possono avere luogo gli inserimenti per la prosecuzione del processo.
Se il tasto viene nuovamente azionato prima del raggiungimento della pesatura di controllo, la richiesta
di ArrestoPieno viene ritirata.
6.3.3.1 Tasto <RIPRES>
Il comando esegue la registrazione del peso e salva lo stato della valutazione della tolleranza.
Successivamente il processo prosegue con la fase Finito/Svuotamento.
6.3.3.2 Tasto <LENTE>
Aumenta la risoluzione della visualizzazione del fattore 10.

 Tornando ad azionare il tasto o dopo 5 secondi la risoluzione si converte automaticamente nella


normale risoluzione della visualizzazione.

6.3.4 ArrestoPieno tramite ingresso


Il processo automatico, dopo il dosaggio fine, si interrompe tramite l'ingresso “Check Stop” e la bilancia
si arresta piena, fino a quando tale ingresso non viene nuovamente disattivato.

 Con ArrestoPieno si può ritardare l'analisi del peso oppure sincronizzare il processo con il
comando successivo. Se il segnale è spento prima della fine del dosaggio fine, non ha alcun
effetto sul processo di riempimento corrente.

MP3F_THB_131216_I 22
Manuale Tecnico miniPond® 3F

6.3.5 Trattamento degli errori e allarme


Se, durante il ciclo di riempimento, si presenta un errore, si imposta l'uscita ALLARME e si visualizza il
corrispondente messaggio di errore sul terminale di comando MT 3.
L'operatore può a questo punto eseguire una delle azioni visualizzate sul terminale di comando MT 3 e,
così facendo, proseguire oppure interrompere la modalità automatica.

 Avvio permanente
Se l'ingresso AVVIO è permanentemente attivo e, durante la modalità operativa automatica, si
presenta un errore (uscita ALLARME), allora si deve disattivare l'ingresso Avvio, eliminare
l'errore e successivamente procedere ad un riavvio.

MP3F_THB_131216_I 23
Manuale Tecnico miniPond® 3F

6.4 Regolatore di scia (coda)


Il miniPond® 3F dispone di una funzione per l'adeguamento automatico del punto di interruzione fine in
caso di modifiche di andamento del flusso o della densità dei materiali. A tal scopo esegue una
pesatura di controllo per ogni riempimento, allo scopo di rilevare l'attuale peso effettivo. Con il
regolatore di scia attivato si "insegue" il punto di interruzione Fine, tramite adeguamento del parametro
Coda, in base alla differenza tra peso effettivo e peso nominale.
Per la rilevazione del peso è necessario l'arresto della bilancia.

6.4.1 Caratteristica di avviamento del regolatore


La speciale caratteristica di avviamento del miniPond 3F accelera l'avviamento del regolatore di scia e
riduce in tal modo dei riempimenti errati all'avvio dell'impianto o dopo una sostituzione di materiale
oppure dopo pause nell'esercizio.
Il tempo di pausa dopo il quale il regolatore si porta in modalità di avviamento può essere impostato nei
parametri della macchina tramite il parametro "Riavvio a: xx s". Con l'impostazione 0, l'avviamento del
regolatore avviene solo in occasione del primo avvio e non dopo le pause nell'esercizio.

6.4.2 Fattore di regolazione e Zona target


Parametro: PARAMETRO DI CONTROLLOFattore di regolazione o Zona target
Il regolatore di scia lavora come regolatore proporzionale. A partire dalla differenza tra il valore effettivo
e il valore nominale impostato, si calcola un valore di correzione per il successivo riempimento. Con il
fattore di regolazione si stabilisce quanto intensamente venga ad incidere questa correzione.
La correzione della coda sposta il punto di interruzione del flusso fine. A tal proposito si tiene in
considerazione la limitazione della regolazione impostata.
La zona target definisce una fascia di peso attorno al valore nominale, all'interno della quale il
regolatore della coda regola il punto di commutazione soltanto in modo limitato. Se si raggiunge la zona
target, le differenze di peso vengono ancora corrette, però con un fattore di regolazione ridotto.

6.4.3 Limitazione della regolazione


Parametro: Parametro di controlloLimitazione della regolazione
La limitazione della regolazione indica l'ammontare della deviazione massima ammessa rispetto al
valore nominale. Le differenze maggiori vengono limitate a questo valore prima che sia calcolato il
valore di correzione della scia.
In tal modo si possono ridurre ripercussioni sui dosaggi successivi, ripercussioni che si generano a
seguito della correzione di problemi casuali del precedente dosaggio.

 Inoltre la correzione max. di scia è limitata internamente al 25% del valore nominale di
riempimento.
Se questo valore viene superato, si genera il messaggio di errore "Raggiunto valore massimo
del regolatore".
 La caratteristica di avviamento è esclusa dalla limitazione.

6.4.4 Valore aberrante (anche noto come outlier) del peso di riempimento
Affinché dei valori aberranti che si presentano sporadicamente non influiscano sui successivi
riempimenti, le deviazioni, al di fuori della limitazione della regolazione, che si presentano una sola
volta vengono ignorate.

 Condizione preliminare: Tutti i pesi finali degli ultimi 10 riempimenti rientravano nella zona
target impostata.

MP3F_THB_131216_I 24
Manuale Tecnico miniPond® 3F

7 MONTAGGIO
7.1 Componenti del sistema
Il miniPond® 3F è composto dai seguenti componenti del sistema:

Fig. 7-2 Dispositivo di comando MT 3

Fig. 7-1 Strumento di comando della pesatura


miniPond® 3F

Il dispositivo di comando è predisposto per essere installato in quadri elettrici o altri alloggiamenti.
Sono possibili diverse varianti di montaggio:
• Montaggio su guide DIN
(2 varianti con dispositivo di visualizzazione MT 3 montato separatamente)
• Montaggio su piastra frontale

MP3F_THB_131216_I 25
Manuale Tecnico miniPond® 3F

7.2 Varianti di montaggio


7.2.1 Montaggio su guida DIN

A seconda del posto disponibile nel quadro


elettrico, il miniPond® 3F viene montato di piatto o
di taglio su una guida di supporto DIN TS35.
Lo schermo viene montato a parte, ad es. in un
quadro di distribuzione o nella porta di un
alloggiamento.
Preparazione:
• come prima cosa fissare verso l'alto il/i
morsetto/i di montaggio con le graffe di
presa. A tal fine utilizzare le viti allegate
M3 x 8 mm

Fig. 7-3 Montaggio (di piatto) su guida DIN


Delle viti più lunghe
potrebbero danneggiare il
circuito stampato del
miniPond® 3F!

• innestare a scatto il miniPond® 3F nella


guida DIN
• Riserva spazio sufficiente che il
connettore può essere inserita se
installati.

Fig. 7-4 Montaggio su guida DIN

MP3F_THB_131216_I 26
Manuale Tecnico miniPond® 3F

7.2.2 Montaggio su piastra frontale

L'apparecchio può essere montato in modo compatto dietro lo schermo in un quadro di distribuzione o nella
porta di un alloggiamento.
Per il montaggio non è necessario un taglio dell'alloggiamento.

Preparazione:
Una piastra di montaggio, montata dietro lo schermo,
serve a fissare il miniPond® 3F.
• Per segnare i fori, utilizzare la maschera
per foratura allegata al manuale oppure la
piastra di montaggio
• praticare 6 fori di fissaggio con Ø 4 mm
• praticare un foro per il passacavo con
Ø 20 mm (il connettore per il cavo piatto
deve successivamente attraversare questo
punto)

Fissaggio del terminale MT 3


• far passare la piattina multipolare del MT3
attraverso il passacavo
• Posizionare la piastra di montaggio con le
squadrette di fissaggio rivolte verso l'alto,
in modo tale da sovrapporla perfettamente
con i fori presenti sul lato posteriore della
superficie di montaggio
• fissare l'MT 3 con 6 viti M3 x 12 MM,
attraverso i fori della piastra di montaggio
• collegare la piattina multipolare del MT 3
con l'allacciamento al suolo del
miniPond® 3
• Il miniPond® 3 può a questo punto essere
agganciato alle squadrette di fissaggio
della piastra di montaggio.
Allo stato agganciato l'apparecchio è
inclinabile in avanti, il che facilita l'innesto
degli allacciamenti.
Pertanto il miniPond® 3 deve essere
avvitato solo se gli allacciamenti sono
innestati.
• Gli allacciamenti elettrici vengono
realizzati sul lato inferiore mediante
morsetti a innesto.
• Una volta concluso il cablaggio, il
miniPond® 3 viene fissato con 2 viti
M3 x 6 mm alla piastra di montaggio.

Tab. 7-1 Piastre frontali

MP3F_THB_131216_I 27
Manuale Tecnico miniPond® 3F

7.3 Allacciamento e cablaggio


Tutti gli allacciamenti esterni, fatta eccezione per l'interfaccia Ethernet sono realizzati come morsetti a
innesto. Ai morsetti a innesto si possono allacciare cavi flessibili aventi sezioni che vanno da 0,25 fino a
2
1,5 mm . Si raccomanda l'impiego di terminali a bussola.

7.3.1 Panoramica allacciamenti esterni

Fig. 7-5 Panoramica connettori

7.3.2 Stato LED


LED Designazione Normale Errore
SCALE Bilancia verde, 5 Hz rosso, 5 Hz
RUN Comando verde, 1 Hz rosso, 1 Hz
Tab. 7-2 LED SCALE e RUN

7.3.3 Assegnazione degli allacciamenti


L'adesivo sul coperchio dell'alloggiamento fornisce una panoramica dell'assegnazione degli
allacciamenti esterni.

Fig. 7-6 Assegnazione degli allacciamenti

MP3F_THB_131216_I 28
Manuale Tecnico miniPond® 3F

7.3.4 Alimentazione di tensione X6


L'alimentazione di tensione è fornita a 24V, tramite il morsetto X6. Allo stato in cui il prodotto è
consegnato i due morsetti bipolari sono commutati in parallelo. È sufficiente l'allacciamento a uno dei
due morsetti doppi 1,2 oppure 3,4.

 Se l'alimentazione dei driver di output deve avvenire separatamente, si deve rimuovere il


ponticello J501 (nell'apparecchio, dietro al connettore X6).

J501

Fig. 7-7 alimentazione separata degli IO (input/output)


Al riguardo vale quanto segue:
• Pin 1 + e 2 – per le uscite digitali
• Pin 3 + e 4 – per il miniPond® 3F e l'MT 3

7.3.5 Allacciamento delle celle di carico


7.3.5.1 Assegnazione degli allacciamenti

X1 Designazione Significato

1 Exc- Tensione di alimentazione-

2 Sen- Rilevamento-

3 Sig- Segnale-

4 Sig+ Segnale+

5 Sen+ Rilevamento+

6 Exc+ Tensione di alimentazione+

MP3F_THB_131216_I 29
Manuale Tecnico miniPond® 3F

7.3.5.2 Allacciamento delle celle di carico con tecnica a 4 fili

7.3.5.3 Allacciamento delle celle di carico con tecnica a 6 fili

MP3F_THB_131216_I 30
Manuale Tecnico miniPond® 3F

7.3.5.4 Allacciamento dei cavi della cella di carico in dettaglio


L'allacciamento della bilancia avviene tramite morsetto a innesto a 6 poli su X1. Una scatola dei
connettori in lamiera serve per l'allacciamento dello schermo del cavo, come scarico della
trazione e come copertura sigillabile in caso di apparecchi soggetti a obbligo di taratura. (vedere il
sigillo di taratura)

• Spelare la guaina dei cavi per circa 3cm


• Ribaltare verso il basso la treccia di
schermatura e fissarla con nastro isolante o
con una guaina termorestringente
• Spelare i fili di circa 6 mm, inserire terminali a
bussola
• Allacciare il morsetto a innesto grigio (con
contatti dorati) come da schema

• Supporto schermatura: Fissare il cavo


(schermo visibile ca. 1,0 cm) sotto alla
Supporto
fascetta anteriore della parte inferiore della
schermatura
scatola dei connettori

• Scarico della trazione: Fissare il cavo con la


fascetta posteriore
• Inserire il morsetto a innesto nell'attacco X1 e
avvitare la parte inferiore della scatola dei Fig. 7-8 Allacciamento celle di carico
connettori al miniPond 3
• Fissare la copertura con una vite M3x5
• Sigillo di taratura: vedere Sigillo di taratura
Prima di avvitare la scatola dei connettori
inserire, se è il caso il jumper di taratura,
poiché successivamente questo non è più
accessibile.

MP3F_THB_131216_I 31
Manuale Tecnico miniPond® 3F

7.4 Montaggio in conformità con le direttive EMC


7.4.1 Indicazioni generali
Il miniPond® 3F è progettato per l'uso in ambito industriale e soddisfa, in caso di corretta installazione, i
requisiti della direttiva EMC (Compatibilità Elettromagnetica). Poiché questo apparecchio è uno
strumento di misurazione ad alta sensibilità, è assolutamente imprescindibile un montaggio e cablaggio
a regola d'arte, per garantire un funzionamento affidabile.
Quando si pianifica l'installazione si devono prendere in considerazione misure di base atte a garantire
una configurazione del sistema che rispetti le direttive in materia di compatibilità elettromagnetica.
Il sistema elettronico di pesatura e i suoi allacciamenti (in particolare il circuito di misura) devono essere
disposti in modo tale da risultare separati dal punto di vista spaziale dall'elettronica di potenza.
Potenziali disturbatori come eventuali componenti induttivi devono essere schermati (elementi RC
(resistore-condensatore), diodi a una direzione, ...).

7.4.2 Messa a terra


L'alloggiamento del miniPond® 3F deve essere collegato con la massa di segnale per la dispersione di
disturbi elettrici. La messa a terra deve essere eseguita a bassa impedenza. Questa può aver luogo
tramite la guida DIN o, in alternativa, mediante un collegamento di messa a terra sull'alloggiamento.
L'MT 3 è collegato a terra a sufficienza mediante lo schermo del cavo di collegamento.

7.4.3 Schermatura del cavo di allacciamento


Un cavo viene schermato, per attenuare l'effetto di disturbi magnetici, elettrici ed elettromagnetici su
questo cavo. Le correnti di disturbo vengono deviate verso la massa di riferimento mediante le
schermature dei cavi.
Per garantire la sicurezza antidisturbo del sistema completo, in occasione dell'allacciamento di tutti i
cavi si deve verificare che questi siano schermati e che sia assicurata la presenza di un corretto e
resistente supporto della schermatura.
Gli schermi dei cavi devono essere collegati al potenziale di riferimento (terra), di piatto, nei pressi
dell'apparecchio.
È preferibile collegare al potenziale di riferimento gli schermi dei cavi su entrambi i lati.
In caso di differenze di potenziale si deve posare una compensazione del potenziale dotata di una
sezione sufficiente. Le correnti di compensazione non devono scorrere attraverso la schermatura.
I cavi per i morsetti X4, X5, X6 possono essere sistemati con l'accessorio "guida di intercettazione"
come mostrato nella figura seguente oppure si devono condurre ad una guida per la compensazione
del potenziale.
Lo schermo del cavo delle celle di carico viene collegato all'alloggiamento tramite la copertura dei
connettori.

7.4.3.1 Preparare i cavi


• Togliere l'isolante dalla guaina
dei cavi per circa 5 cm
• Ribaltare verso il basso la treccia
di schermatura e fissarla con
nastro isolante

Fissare lo schermo visibile (ca. 1,5


cm) allo scarico della trazione, con
Fig. 7-9 Supporto della schermatura e scarico della
una fascetta serracavo trazione

MP3F_THB_131216_I 32
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8 AZIONAMENTO
8.1 Accensione dello strumento di comando
Dopo l'accensione appare per una secondo la
versione del firmware del MT 3.

Qui, a titolo di esempio: TV 2.00

Poi si visualizza per una secondo la versione del


firmware del miniPond® 3F.

Qui, a titolo di esempio: V.02.04.02

Se l'errore 118 viene visualizzato a questo


punto, il controllo è stato spento troppo a lungo.
Il condensatore buffer potrebbe essere scarico,
questo spiega perché la data e l'ora non siano
più corretti. In questo caso inserire la data e
l'ora.

I dati delle regolazioni e i parametri


rimangono sempre conservati.

Tab. 8-1 Accensione dello strumento di comando

Dopo il caricamento del software operativo, si attiva la schermata del peso.

MP3F_THB_131216_I 33
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.2 Schermata del peso


La schermata standard del peso, azionando il tasto cursore  può essere commutata in un altro
formato, con funzioni aggiuntive.

Nella schermata standard del peso (Variante


1) si visualizza il peso attuale, in maiuscolo
(l'altezza delle cifre è di 22mm).
Inoltre si visualizza la riga di stato, con la
qualità attualmente selezionata e i tasti
funzione.

Azionando il tasto cursore si possono


selezionare 2 altre varianti, come schermata.

Nella Variante 2 si visualizza il peso attuale


(l'altezza delle cifre è di 7 mm), la qualità
attualmente selezionata con il peso nominale,
il peso effettivo dell'ultimo riempimento, lo
stato e i tasti funzione.

Nella Variante 3 si visualizza il peso attuale


(l'altezza delle cifre è di 7 mm) e inoltre la
somma e il contatore di riempimento.

Tab. 8-2 Varianti della schermata

 Dopo avere spento e riacceso lo strumento di comando si visualizza sempre la schermata


standard del peso.

MP3F_THB_131216_I 34
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.3 Azionamento con MT 3


Il miniPond® 3F è configurato e azionato mediante il terminale di comando MT 3.

Tasti di navigazione
Il tasto di navigazione  (enter)
• Conferma di un inserimento
• Avanzamento nel menù

I tasti di navigazione ,  (cursore su/giù)


• consentono di navigare nella struttura
del menù
• aumento o diminuzione del valore
rispetto all'attuale posizione del cursore

I tasti di navigazione ,  (cursore a sinistra/a


fIG. 8-1 Azionamento MT 3 destra)
• consentono di navigare all'interno del
campo di inserimento visualizzato
Struttura generale del terminale
• modifica dei campi di selezione testo
L'MT 3 si suddivide dall'alto in basso in • visualizzazione di testi, che sono più
1. schermata del peso con indicatori dello stato e lunghi dell'estensione della schermata
finestra per messaggi e guida dei dialoghi (ad es. registro di taratura)
2. Tasti funzione Tasti funzione per il comando delle finestre di
3. Tasti di navigazione dialogo
<ENDE> termina il dialogo con salvataggio
Indicatori di stato <ESC> termina il dialogo senza salvataggio
Visualizzazione di stati o modalità operative:
 La bilancia si trova allo stato di riposo (arresto) Funzione speciale 

NET Schermata del peso in modalità netto • L'azionamento per 2 secondi cancella il
parametro visualizzato
o Il peso è zero e entro ± ¼ d
1
del campo di pesatura attivo Funzione speciale 
• Commutazione da una variante di
Tasti funzione schermata all'altra

Da<F1> a <F4>: La funzione dipende dall'attuale stato


Funzione speciale  (enter)
di funzionamento
(solo al di fuori del dialogo)
• Azionamento per 2 secondi:
Visualizzazione dei Dati
dell'apparecchio
• Doppio azionamento: Visualizzazione
dei dati di riempimento

Tab. 8-3 Azionamento del MT 3

Il web server integrato consente la parametrizzazione, il telecomando (comando da remoto) e il


richiamo di dati di diagnosi con un browser web di uso comune. (v. Azionamento mediante web server
integrato)
Inoltre è possibile accedere a parametri e dati nonché effettuare il comando da remoto anche mediante
l'interfaccia di comunicazione.

MP3F_THB_131216_I 35
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.4 Protezione dell'accesso ai parametri


L'acceso ai parametri è regolato mediante Livelli utente aventi diversi diritti di accesso.
L'autorizzazione per ogni livello utente è protetta mediante una procedura di login con
inserimento password. Senza speciale autorizzazione è possibile accedere solo ad un campo
ristretto di parametri (livello operatore).

 Tutte le password sono preimpostate in fabbrica con il numero 7720. Una protezione efficace
dell'accesso richiede l'assegnazione di diverse password da parte dell'utilizzatore.

Livello utente 1 - Operatore 2 – Manager 3 – Service


Gruppo\Password   
Parametri operativi   
Parametri di riempimento  * con limitazioni  
Parametri di controllo  * con limitazioni  
Punto di commutazione (Setpoint)   * con limitazioni 
Manutenzione dati  * con limitazioni  
Diagnosi  * con limitazioni  
Configurazione del sistema   * con limitazioni 
Configurazione della bilancia   
* con limitazioni: in questo caso non sono visualizzati tutti i parametri, vedere la panoramica dei
parametri.

 Dopo un riavvio dello strumento di comando il livello utente è resettato a 1 (operatore).


 In caso di sigillo di taratura attivo, la modifica dei parametri attinenti alla taratura è sempre
bloccata.

8.5 Login e autorizzazione


Schermata iniziale
Schermata iniziale del miniPond® 3F
Il tasto <MENU> porta al menù principale

Menù principale
Il tasto <LOGIN> apre il menù di registrazione.

MP3F_THB_131216_I 36
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Livelli utenti possibili


Tasti <, > Selezione del livello utente
1 – Operatore
2 – Responsabile
3 – Assistenza
Il tasto <ENTER> conduce all'inserimento della password

Password
L'inserimento avviene da destra verso sinistra.
,  impostazione delle cifre per la password
,  sposta il cursore alla posizione successiva

Il tasto <FINE> consente di prendere in carico la password.

Tab. 8-4 MT 3 Livelli utente (Login)

 Il livello utente selezionato rimane attivo fino allo spegnimento.


 Dopo ogni riavvio, è il livello utente 1 (operatore) a essere sempre attivo

8.6 Accesso operatore


Per il livello utente 1 (operatore) non è necessaria alcuna password. L'operatore ha accesso a
quei parametri che sono necessari per un comando consolidato e ottimizzato.
Tutti gli altri utenti accedono mediante <LOGIN> al livello utente desiderato, inserendo la
propria password e, così facendo, ricevono l'accesso ai corrispondenti parametri.

 Se la password è inserita inavvertitamente in modo errato, lo strumento di comando rimane


nell'attuale livello utente.

MP3F_THB_131216_I 37
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7 Web server


Il miniPond 3F ha un web server integrato. In tal modo è possibile, tramite browser web, accedere in
modo semplice ai parametri, ai dati e alle funzioni di diagnosi, nonché effettuare la manutenzione a
distanza e il telecomando (emulazione del terminale MT 3).
Se la rete ha WLAN, si possono impiegare per queste funzioni anche terminali mobili.

 Per una corretta rappresentazione consigliamo l'impiego di una versione corrente del browser,
ad es. Internet Explorer a partire dalla vers. 10 oppure Mozilla Firefox a partire dalla 45.
I tool utilizzano JavaScript.

8.7.1 Preparazione
L'allacciamento alla rete (o direttamente ad un PC/Laptop) avviene con un cavo di rete d'uso
commerciale, da inserire nella presa X3 del miniPond 3F.
Il miniPond 3F e il terminale su cui è aperto il browser devono trovarsi nella medesima area di indirizzo.
A tal fine si deve adeguare o l'indirizzo IP del miniPond 3F oppure l'indirizzo Ip del PC/laptop.
Nel miniPond 3F è preimpostato in fabbrica l'indirizzo IP 192.168.1.1 Questo è regolabile alla voce
Configurazione del sistemaComunicazioneInterfaccia).
Non è disponibile un'assegnazione automatica dell'indirizzo mediante un server DHCP (Dynamic Host
Configuration Protocol).
Verificare con il proprio amministratore quale indirizzo IP è libero per il miniPond 3F.

MP3F_THB_131216_I 38
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.2 Schermata iniziale


Aprire il proprio browser e immettere l'indirizzo IP del miniPond 3F nella riga dell'indirizzo.
Nell'esempio, all'indirizzo http://192.168.5.172
Nella schermata di avvio si visualizzano alcune importanti informazioni dell'apparecchio per il quale è
stato effettuato l'assegnazione dell'indirizzo.

8.7.3 Login
L'accesso ai parametri e ai dati è protetto e richiede un login in qualità di livello utente abilitato (User).
Una descrizione dei livelli utente si trova qui.

Dopo avere correttamente fatto il login si ottiene l'accesso ai link dei parametri, dei dati e delle funzioni
aggiuntive, come ad es. il bilanciamento o la diagnosi della bilancia.
L'ambito dell'accesso dipende dal livello di autorizzazione dell'utente registrato.

 Se nella finestra di dialogo di inserimento si trova già un'altra istanza di azionamento (MT 3,
Terminale remoto) si genera il messaggio di errore "Accesso impossibile: ….".

MP3F_THB_131216_I 39
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.4 Accesso ai parametri


La struttura dei parametri mediante il browser web integrato e il terminale di comando MT3 è più o
meno identica. Cliccandoci sopra, si visualizza il gruppo di parametri selezionato. Nel caso di parametri
che si riferiscono alla qualità, questa viene selezionata mediante un campo di selezione. I parametri
possono essere modificati nel campo di visualizzazione. Con il tasto invio ha luogo la presa in carico dei
valori attualmente visualizzati.

Funzioni aggiuntive:
Dati di riempimento: indicano i valori di misurazione degli ultimi 100 riempimenti.
Con il terminale MT3 la visualizzazione dei dati di riempimento avviene azionando due
volte il tasto ENTER.
Tools: predispone il programma per la manutenzione da remoto e la diagnosi ed è accessibile
unicamente mediante server web.

MP3F_THB_131216_I 40
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.5 Tools: Programmi di manutenzione e diagnosi


Alla voce Tools sono disponibili utili funzioni, quali:
• Backup dei parametri
• Ripristino dei parametri
• Caricamento di un'altra lingua di dialogo
• Download del firmware
• Terminale remoto (telecomando)
• Accesso al datalogger
• Analisi grafica della curva di riempimento

8.7.6 Backup dei dati


Con la selezione della variante di backup i dati desiderati vengono letti dallo strumento di comando
(Caricamento...). Dopo aver cliccato sul link "Salvataggio file", i dati letti sono memorizzati nella cartella
Download sul computer. Da lì, tali dati possono poi essere copiati in una cartella a piacere.

Variante backup dei parametri


Questa variante è concepita per l'archiviazione di tutte le impostazioni dell'apparecchio.
Si esegue il backup di tutti i parametri memorizzati nello strumento di comando.
(Parametri dipendente dal prodotto, configurazione del sistema, configurazione della bilancia e dati di
bilanciamento, nonché i testi delle finestre di dialogo)
Si può utilizzare il file di backup per caricare sugli apparecchi, in occasione della prima configurazione,
un'identica parametrizzazione. Per la parametrizzazione di un apparecchio in sostituzione si può
utilizzare un file di backup archiviato.

MP3F_THB_131216_I 41
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Variante backup di debug


Questa variante di backup è prevista per scopo di diagnosi.
Vengono sottoposti a backup, oltre ai parametri e al bilanciamento, i dati attualmente memorizzati (ad
es. il registro degli errori, il registro di taratura, i dati del lotto, i dati di riempimento). Questi dati possono
essere sottoposti a backup ad es. mediante richiesta da remoto. Per essere sottoposti ad ulteriore
analisi, questi dati possono essere, se necessario, caricati in un altro apparecchio.

 Si prega di prestare attenzione a non spegnere e riaccendere lo strumento di comando prima


del backup di debug - alcuni dati, come ad es.: i dati di riempimento, a seguito di tale azione
vanno persi.

Con "Salvataggio del file" si carica il file dei parametri nell'area di download del browser:

 Il file è creato con file binario (.blb) e non può essere modificato.
Per l'analisi degli errori si può spedire questo file, tramite mail, al nostro servizio di assistenza.

MP3F_THB_131216_I 42
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.7 Ripristino
Con il ripristino si può trasmettere allo strumento di comando un backup dei dati (file con estensione
".blb") presente su un computer. Esiste la possibilità di caricare tutti i parametri o solo un gruppo
selezionato degli stessi.
A tal proposito un esempio:
Non appena si è selezionato un file di backup memorizzato sul proprio PC/laptop, appare una finestra
con le seguenti possibilità di selezione:

Mettere a questo punto il segno di spunta sui gruppi di parametri desiderati.


Per il ripristino si possono selezionare i seguenti dati:
Product Parameters: tutti i parametri che si riferiscono al numero di prodotto.
(parametri di riempimento, di controllo e setpoint)
System Configuration: Parametri macchina, comunicazione, amministrazione,
impostazioni del terminale
Scale Calibration: Configurazione e bilanciamento della bilancia
impossibili, se nell'apparecchio è impostato un sigillo di taratura.
 Dopo il ripristino il sigillo di taratura è sempre disattivato.
Additional Language Texts: Testi del menù della lingua caricabile in aggiunta

In caso di ripristino, si analizza il contenuto del file di backup. Se necessario si producono


corrispondenti informazioni aggiuntive.

MP3F_THB_131216_I 43
Manuale Tecnico miniPond® 3F

 Il file di backup deve essere compatibile con la revisione del firmware. Questo viene verificato e,
se è il caso, si genera un messaggio. Se si caricano strutture dei parametri che risultano essere
incompatibili si possono creare contenuti dei parametri errati.

 Poiché l'indirizzo IP rappresenta una caratteristica esclusiva di uno strumento di comando, si


può selezionare se l'indirizzo attuale viene conservato oppure se viene sostituito dall'indirizzo IP
contenuto nel file di backup.
L'indirizzo IP può essere modificato in qualsiasi momento mediante la configurazione del
Configurazione Sistema Comunicazione Interface.

 In caso di sigillo di taratura attivo, i parametri della bilancia non possono essere sovrascritti.

MP3F_THB_131216_I 44
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.8 File della lingua (Language File)


Consente il caricamento di una lingua di dialogo aggiuntiva.
Il modello del file della lingua deve essere previamente creato da noi; rivolgersi a tal proposito al nostro
servizio di assistenza.

Per attivare nel miniPond 3F il file della lingua caricato in aggiunta, impostare la Selezione della lingua
su "esterno".

 Nel caso in cui, pur avendo selezionato esterno non venga caricato alcun file della lingua, si
seleziona in automatico la lingua tedesca.

8.7.9 Firmware
Consente il caricamento di aggiornamenti del firmware.
Gli aggiornamenti sono forniti da noi, parlare a tal riguardo con il nostro servizio assistenza.
Il file del firmware ha ad es.: il seguente formato: Image2miniPond3F-V020505-131216.bin
Alla voce Firmware selezionare con "Ricerca" il file del firmware desiderato e confermare con "Caricare
i dati nella bilancia".

 Nota:
Le versioni del programma più vecchie, che non supportano ancora l'aggiornamento del firmware
mediante server web, necessitano del programma PC BuLDownload.exe per eseguire gli aggiornamenti
del firmware.
Se si aggiornano versioni vecchie alla 02.05.xx si devono inizializzare i parametri, poiché la vecchia
struttura non è compatibile.

MP3F_THB_131216_I 45
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Dopo aver cliccato su "Caricare i dati nella bilancia" il download del firmware si avvia automaticamente.
La procedura viene visualizzata tramite barra di avanzamento. Una volta terminato il download avviene
un riavvio del sistema e il miniPond 3F si avvia con il nuovo firmware.

 Controllare, per sicurezza, la visualizzazione della versione del firmware sulla pagina iniziale nel
browser.

MP3F_THB_131216_I 46
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.10 Terminale Remoto


Il terminale remoto emula il terminale di comando MT3 e consente in tal modo un completo
azionamento da remoto. Tutti i tasti raffigurati nel terminale remoto hanno la medesima funzionalità di
quelli presenti nel MT3.

Il tasto Ctrl attiva l'accesso alle funzioni speciali di determinati tasti. A tal fine il tasto Ctrl deve essere
cliccato prima del tasto interessato.
Esempio:
Ctrl + E: Visualizzazione dei dati dell'apparecchio (azionamento per 2s di ENTER su MT 3)
Ctrl + ← Cancellazione del campo di inserimento

MP3F_THB_131216_I 47
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.11 Datalogger
Consente l'accesso ai contenuti del datalogger.
Leggere il log: Legge i valori attualmente memorizzati per i singoli riempimenti
I dati rimangono memorizzati dopo la lettura.

Cancellare il log: Cancella tutti gli inserimenti memorizzati nel datalogger

Live Capture: Avvia o arresta la registrazione live, ovvero ogni riempimento viene direttamente
visualizzato, i riempimenti già presenti vengono letti.

Stato: Indica il numero di riporti presente

Salvare come CSV: Memorizza gli attuali inserimenti del datalogger in formato CSV

MP3F_THB_131216_I 48
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.12 Fill Analyzer


Questo tool di supporto e analisi consente la rappresentazione grafica dei segnali di peso utilizzati
internamente. Si può controllare comodamente l'influenza delle impostazioni di filtraggio sul segnale di
peso. Altre informazioni di stato come il flusso fine e grossolano o lo svuotamento sono contrassegnate
con colori e consentono in tal modo un'esatta associazione all'andamento del segnale.
Oltre all'andamento del peso vengono letti i dati di riempimento di ogni ciclo registrato. La vista può
essere commutata da diagramma a tabella dei dati di riempimento e viceversa. Facendo doppio clic su
una registrazione di dati di riempimento si giunge alla corrispondente posizione sul diagramma.
In tal modo è possibile una rappresentazione grafica della procedura di riempimento ed è possibile
analizzare e ottimizzare il comportamento del sistema compresa la meccanica e il flusso di materiale.

Simboli Significato

Avvio della registrazione Arresto della registrazione

Vista diagramma (curve di


Vista tabella dati di riempimento
riempimento)

Zoom: ingrandimento fino a 16 volte o riduzione fino a 4 volte dell'asse dei tempi

La messa in scala dell'asse del peso si adegua automaticamente ai valori ricevuti.


i dati grezzi sono messi in scala diversamente dagli altri valori.

MP3F_THB_131216_I 49
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Si possono raffigurare i valori di peso interno tramite corrispondente selezione nel diagramma:
ADC Dati grezzi: Dati grezzi del valore del peso (rosso)
ADC F1: Peso dopo livello di filtrazione 1 (grigio)
ADC F2: Peso dopo livello di filtrazione 2 (verde) con questo segnale avviene lo spegnimento
ADC F4: Peso dopo livello di filtrazione 4 (viola)
segnale di peso in risoluzione interna
lordo: Peso lordo (giallo)
netto: Peso netto (blu)
Valore visualizzato: Peso come nella visualizzazione del MT3 (nero)
Dimensionamento in scala: La messa in scala automatica dell'asse del peso, per l'area visibile, viene
resettata ricalcolata
Marker: Per la misurazione del tempo si possono impostare dei marker allo stato arrestato
0: Punto di riferimento per la misurazione del tempo (linea verticale 1 punto)
1: 1. Contrassegno temporale (linea verticale 2 punti)
2: 2. Contrassegno temporale (linea verticale 3 punti)

Il flusso grossolano, quello fine e la fase di svuotamento sono evidenziati con un colore di
sfondo
Flusso grossolano: rosso
Flusso fine: giallo
Svuotamento: grigio
Spostamento dell'area di visualizzazione
nella finestra della curva di riempimento mantenere premuto il tasto sinistro del mouse e spostarsi verso
destra o verso sinistra.

MP3F_THB_131216_I 50
Manuale Tecnico miniPond® 3F

8.7.12.1 Vista dati di riempimento


Nella vista dei dati di riempimento si visualizzano i dati di riempimento dei cicli registrati in forma di
tabella. Dati di riempimento sono i valori di misurazione registrati per ogni ciclo di riempimento.
Facendo doppio clic su una registrazione di dati di riempimento si giunge alla corrispondente posizione
sul diagramma.

MP3F_THB_131216_I 51
Manuale Tecnico miniPond® 3F

9 AGGIUSTAMENTO DELLA BILANCIA


9.1 Generalità
Questo capitolo descrive l’aggiustamento o la regolazione della bilancia. Come prima cosa vengono
definiti il campo di misurazione selezionato e il passo numerico. Se è il caso si adegua la filtrazione del
segnale. Poi avviene il vero e proprio aggiustamento della bilancia. Con questo si intende
l'individuazione dei parametri che consento all'elettronica, a partire dal segnale elettrico delle celle di
carico di determinare il peso attualmente efficace.

Il aggiustamento avviene mediante finestra di dialogo tramite l'unità di comando MT 3 o tramite un pc


collegato. Durante la procedura di bilanciamento la visualizzazione viene commutata ad una risoluzione
aumentata.

Sono previsti 2 metodi diversi per il aggiustamento:

• Aggiustamento tradizionale con peso di prova


• Aggiustamento matematico senza peso di prova

 In caso di bilance soggette a obbligo di taratura sono sempre necessari pesi di prova tarati

9.2 Preparazione, Meccanica, Cablaggio


Prima di iniziare il aggiustamento è necessario installare la bilancia al completo.
I seguenti punti devono essere nuovamente controllati:

• corretta installazione e collegamento delle celle di carico


• perfetta messa a terra di tutti i singoli componenti e degli schermi dei cavi
• la bilancia non è caricata ed è libera di muoversi, controllo della meccanica e del cablaggio

9.3 Accesso al menù di aggiustamento


L'accesso al aggiustamento della bilancia avviene tramite il menù di aggiustamento. Le condizioni
preliminari per l'accesso al menù sono:

• Livello utente = "Service" (3)


• Sigillo di taratura non impostato
• Data plausibile

Nel menù di bilanciamento sono disponibili le seguenti funzioni:

Aggiustamento dello zero Punto zero della bilancia (non caricata)


Aggiustamento del campo Aggiustamento del campo con peso di riferimento
Aggiustamento matematico Bilanciamento del campo senza peso di riferimento. Calcolo del
del campo parametro di dimensionamento in scala dopo inserimento degli
indicatori: carico nominale (kg) e valore caratteristico (mV/V) della(e)
cella(e) di carico
Reset del aggiustamento Reset dell’aggiustamento alle impostazioni di fabbrica 2mV/V
(solo i coefficienti di aggiustamento, non campo di pesatura e passo
numerico)

MP3F_THB_131216_I 52
Manuale Tecnico miniPond® 3F

9.4 Impostazione campo di pesatura e passo numerico


Prima del aggiustamento si deve impostare il campo di pesatura (WR – weighing range) e il passo
numerico.
Parametri Significato Valore iniziale Campo
no. campi pesa: Numero dei campi di pesatura 1 1–2
Max. Valore massimo, campo di pesatura 50 kg 0 – 200.000 kg
Divis. Passo numerico 0,02 kg 1,2,5,10,20,50
Min. Carico minimo 0 kg 0 – WB1
Maggiori informazioni sull'impostazione Multicampo/Multiripartizione si trovano nel capitolo
Configurazione della bilanciaCaratteristiche

9.5 Metodi di aggiustamento


9.5.1 Aggiustamento tradizionale
Il aggiustamento tradizionale, con pesi di prova, avviene in 2 passi, aggiustamento dello zero e
aggiustamento del campo.

9.5.1.1 Aggiustamento dello zero


Inserimento Descrizione
Dopo aver confermato la domanda di sicurezza con "SI" l'attuale valore di
misura della bilancia vuota viene adottato come punto zero. Appare quindi la
Premere il tasto enter
visualizzazione dello zero.
Con "NO" si può interrompere il bilanciamento dello zero.

Primo aggiustamento dell'apparecchio – Quando si effettua il primo aggiustamento il dialogo di


aggiustamento deve essere eseguito interamente (aggiustamento dello zero, poi aggiustamento del
campo). Se un apparecchio è già stato aggiustato una volta, si può eseguire, a scelta o solo il
aggiustamento dello zero o solo il aggiustamento del campo.
Ripetizione del aggiustamento dello zero – In caso di divergenze del valore dello zero, il
aggiustamento dello zero può essere ripetuto quante volte si desidera.
9.5.1.2 Aggiustamento del campo
Il aggiustamento del campo avviene in 2 passaggi:

• Inserimento del peso di prova utilizzato


• Esecuzione del aggiustamento del campo

Inserimento Significato
Come prima cosa si deve inserire qui il peso di prova utilizzato.
Peso calib Il valore di preferenza nel campo di inserimento è il campo di pesatura.
Dopo l'applicazione del peso di prova, attivando il tasto Enter e
confermando la domanda di sicurezza con "SI", viene visualizzato l'attuale
valore di misurazione utilizzato per il calcolo dell'amplificazione e il peso in
premere  tal modo calcolato.

 Il aggiustamento del campo deve essere eseguito con pesi tarati. Il peso di riferimento deve
corrispondere come minimo al 10% del campo di pesatura altrimenti si genera un messaggio di
errore. Il valore consigliato è un peso di riferimento pari al 50 - 100% del campo di pesatura.

MP3F_THB_131216_I 53
Manuale Tecnico miniPond® 3F

 Per il campo di pesatura deve essere disponibile una tensione del segnale di almeno 1 mV
(corrisp. 0,2 mV/V). In caso di tensione del segnale troppo bassa (utilizzo delle celle di carico)
appare un messaggio di errore. In tal caso occorre ripetere completamente il dialogo di
aggiustamento.

9.5.2 Aggiustamento del campo matematico


Se l’aggiustamento con pesi di prova è troppo impegnativo o impossibile, si può eseguire un
aggiustamento matematico (calibrazione teorica). A tal fine devono essere noti il carico nominale (in kg)
e la sensibilità nominale (in mV/V) della(e) cella(e) di carico e la costruzione meccanica non deve
contenere leve o giunzioni metallo-metallo. I migliori risultati per il rilevamento della sensibilità nominale
sono ottenibili, se si utilizza il sensibilità e il punto zero del verbale di misura della(e) cella(e) di carico.
Se il verbale di misura non presenta dati, si può inserire il valore caratteristico nominale.

Parametri Significato Valore iniziale Campo


LC gain Sensibilità della(e) cella(e) di carico 2,0000 mV/V 1,0 – 4,0 mV/V
Carico nom. Carico nominale della(e) cella(e) Campo
Effettuare aggius. Eseguire aggiustamento matematico No Sì/No

 Prima dell'esecuzione del aggiustamento matematico deve essere stato eseguito il


aggiustamento dello zero.

9.5.2.1 Esempio
Bilancia con 2 celle di carico ogni 100 kg di carico nominale
Dati provenienti dal verbale di misura:
Valore caratteristico Bilanciamento zero
Cella di carico 1: 2,0004 mV/V 0,0007 mV/V
Cella di carico 2: 2,0002 mV/V 0,0003 mV/V
In caso di più celle di carico qui va inserito il valore medio:
Valore caratteristico celle di carico: ( (2,0004 – 0,0007) + (2,0002 – 0,0003) ) / 2 = 1,9998

In caso di più celle di carico qui va inserita la somma dei carichi nominali.
Carico nominale: 2 x 100 kg = 200 kg

MP3F_THB_131216_I 54
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10 PARAMETRIZZAZIONE
Il funzionamento del miniPond® 3F si può adeguare, mediante parametri, ai requisiti dell'impianto di
riempimento. I parametri possono essere letti e modificati mediante il terminale di comando locale MT3
oppure mediante una delle interfacce.
Un server web integrato consente l'accesso mediante Ethernet con un browser web d'uso comune.

Sul terminale di comando MT3 l'accesso ai parametri avviene tramite il tasto funzione "MENÙ".

 I parametri sono raggruppati in base alle loro funzioni.


 Senza speciale autorizzazione è possibile accede solo ad un sottoinsieme di parametri.
 I parametri dei gruppi sistema e configurazione bilancia non possono essere cambiati durante la
dosaggio.

L'acceso ai gruppi di parametri è regolato mediante livelli utente aventi diversi diritti di accesso.
L'autorizzazione per ogni livello utente è protetta mediante una procedura di login con inserimento
password. (vedere Protezione dell'accesso ai parametri)

A seguire si descrivono i parametri e la loro funzione.

MP3F_THB_131216_I 55
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.1 Panoramica dei parametri

Fig. 10-1 Panoramica dei parametri

MP3F_THB_131216_I 56
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.2 Parametri operativi


I parametri operativi consentono all'operatore il passaggio senza problemi ad un altro peso di
riempimento o prodotto. Mediante la selezione della qualità si preseleziona un gruppo di parametri per il
riempimento. Il peso di riempimento può in questo caso essere inserito anche direttamente.
Parametri Significato Val.iniziale Campo
Selezione prodotto Visualizzazione o selezione del gruppo di 1 1-7
parametri della qualità desiderato
Peso riemp. Visualizzazione o inserimento del peso di 0 Riemp. min. –
riempimento Riemp. max.
Tab. 10-1 Parametri operativi

 In caso di selezione del numero di prodotto (ricetta) tramite input digitali la selezione viene solo
visualizzata e qui non può essere modificata.

 Un peso di riempimento modificato nei parametri operativi viene registrato nei parametri di
riempimento della ricetta selezionata.

10.3 Parametri di riempimento


Oltre all'impostazione dei valori nominali, qui si effettua il necessario adattamento alle proprietà del
materiale pesato.
Sono riassunti i più importanti parametri specifici dei materiali. Questi parametri esercitano un'influenza
sul processo di dosaggio. Delle impostazioni inadatte possono portare a risultati di dosaggio errati o a
tempi di riempimento non ottimali.
Selezione della ricetta
I parametri di riempimento sono creati, con riferimento al prodotto, per un numero massimo di 7 pesi
nominali o proprietà dei materiali. Il set di parametri per un prodotto viene indirizzata dal numero varietà.
L'attuale numero del prodotto viene visualizzato nella riga di intestazione del menù, ad es.:
PARAMETRO DI RIEMPIMENTO 001
Con il tasto funzione No+1 si può selezionare la ricetta successiva.
Parametri Significato Val.iniziale Campo
Peso di riemp. Peso di riempimento (valore nominale) 00,00 Riemp._Min ..
Il peso di riempimento deve collocarsi ..Riemp._Max
all'interno del campo impostato nei
parametri della macchina alla voce
Riemp._Min e Riemp. Max.
Dos.fine Peso per il dosaggio FINE (Peso fine) 06,00 0 – WB
Peso che viene ancora dosato dopo la disattivazione del dosaggio grossolano.
Qui rientra la coda proveniente dal dosaggio grossolano. Il valore deve essere
selezionato in modo tale che il flusso di materiale dopo la commutazione si sia
stabilizzato e una volta trascorso il tempo di interdizione sia dosato ancora per
un tempo sufficientemente lungo (min. 0,2 s) nel flusso fine.
Coda: Materiale in via dopo disattivazione FINE +01,00 (+/-) 0 – WB
Peso che continua a essere rilevato dopo la disattivazione del dosaggio fine
(Materiale in caduta e ritardi di sistema). La disattivazione avviene attorno a
questo valore, prima di raggiungere il valore nominale di riempimento.
Il regolatore della coda regola questo valore automaticamente, per raggiungere
il valore nominale nel modo più preciso possibile.

MP3F_THB_131216_I 57
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Parametri Significato Val.iniziale Campo


Lim.vuoto Punto di commutazione per il 1,00 0 – WB
riconoscimento BILANCIA VUOTA
Qui si imposta un valore limite al di sotto del quale la bilancia viene riconosciuta
come vuota (soglia di vuoto). Il messaggio di vuoto lavora con il peso lordo.
"Bilancia vuota" è la condizione per l'avvio di un riempimento.
Impostando "Modalità di svuotamento: Vuoto", il mancato raggiungimento della
soglia di vuoto è il criterio in base al quale ha luogo la conclusione della fase
"Finito/Svuotamento".
Tempo svuotam. Durata della fase "Finito/Svuotamento" o 0,0 0 – 9,9 s
tempo di svuotamento minimo
In caso di svuotamento controllato dal tempo (modalità di svuotamento:
"Tempo"), il parametro determina la durata della fase "Finito/Svuotamento".
In caso di svuotamento controllato dal peso (modalità di svuotamento: "Vuoto")
questo parametro agisce come durata minima di svuotamento, se è inserito un
valore maggiore di zero.
La modalità di svuotamento (controllato dal peso o dal tempo) viene impostata
nei Parametri di controllo.
T.Interd.gros. Tempo di interdizione per l'inizio (tempo di 0,2 0 – 9,9 s
blocco) della fase grossolana, allo scopo di
evitare una disattivazione errata
T.Interd.fine Tempo di interdizione per l'inizio (tempo di 0,2 0 – 9,9 s
blocco) della fase fine, allo scopo di evitare
una disattivazione errata dovuta agli effetti
postumi del flusso grossolano
I tempi di interdizione servono a impedire una disattivazione anticipata a seguito
di effetti dinamici sul segnale del peso. Per la durata del tempo di interdizione
non avviene alcuna disattivazione dell'alimentazione del materiale grossolano o
fine. Selezionare il tempo di interdizione fine in modo tale che gli effetti dinamici
(elevata pressione di impatto del dosaggio grossolano, vibrazioni dovute a
modifiche dell'intensità di trasporto) siano ampiamente smorzati. Il tempo di
interdizione deve inoltre essere non troppo lungo, poiché altrimenti il punto di
commutazione risulta già superato al termine del tempo di interdizione stesso.
Poiché non si verificherebbe alcun confronto di peso per la disattivazione un
tale dosaggio è controllato dal tempo.

 Indicazioni per la ricerca degli errori:


Tempo di interdizione:
troppo piccolo: Disattivazione anticipata -> peso troppo ridotto
troppo grande: Nessun arresto al raggiungimento del cutoff -> peso troppo alto

Tab. 10-2 Parametri di riempimento


I parametri Peso di riempimento, Dosaggio fine e Coda determinano i punti di disattivazione del
materiale in base al seguente calcolo:
Punto di commutazione_GROSSOLANO = Peso di riempimento – Dosaggio fine – Coda
Punto di commutazione_FINE = Peso di riempimento - Coda
I punti di commutazione devono ricadere all'interno del campo di pesatura. La somma di dosaggio fine e
coda non può essere maggiore del peso di riempimento. Se queste condizioni non vengono soddisfatte,
il riempimento non può essere avviato e si produce un messaggio di errore.

MP3F_THB_131216_I 58
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.4 Parametri di controllo


Parametri del regolatore della coda, Modalità di avvio/svuotamento e limiti di tolleranza
Selezione della qualità
I parametri di controllo sono regolabili facendo riferimento alla qualità. L'attuale numero della qualità
viene visualizzato nella riga di intestazione del menù, ad es.: PARAMETRO DI CONTROLLO 001
Con il tasto funzione NR+1 si può selezionare la qualità successiva.
Parametri Significato Val.iniziale Campo
Regolazione Accensione e spegnimento del regolatore di OFF OFF/ON
coda
Il regolatore lavora come regolatore proporzionale, spostando il punto di
disattivazione fine in base alle differenze rispetto al valore nominale.
Il regolatore può così compensare automaticamente delle modifiche delle
proprietà del prodotto o dell'alimentazione del materiale.
Il punto di disattivazione fine viene calcolato nel modo seguente:
SF(i+1) = SF(i) – K*(GF(i )– GS)
SF: Punto di commutazione fine
GF: Peso effettivo
GS: Peso nominale
K: Fattore proporzionale (Fattore di regolazione)
Fattore prop. Fattore di regolazione proporzionale in % 50 % 0 – 99 %
Il Fattore di regolazione determina la misura in cui la differenza incide
sulla correzione.
All'avvio, dopo le pause di esercizio la correzione è più intensa affinché il
regolatore raggiunga più velocemente il valore target. Il tempo per il
riconoscimento di una pausa di esercizio può essere impostato alla voce
Parametri della macchina (Parametro "Riavvio dopo").
Zona target Zona target del regolatore (risoluzione 00,100 0 – WB,
incrementata) simmetrica
(un tempo zona morta)
La Zona target definisce un'area attorno al valore nominale. Se il peso
effettivo si trova all'interno di questa area viene corretto più debolmente,
affinché la regolazione sia resa più stabile.
Limite reg. Massima differenza del valore nominale, che 00,100 0 – WB
viene presa in considerazione per il calcolo Max.
della correzione della coda. 25 %del
Limita il campo operativo del regolatore. valore
nominale di
riempimento
La Limitazione della regolazione determina pertanto il valore massimo
con il quale si corregge il punto di commutazione. Una limitazione ad es.
ad un valore esperienziale per la differenza max. del valore nominale
porta all'attenuazione di influssi di disturbo non regolabili
Modo avvio Messaggio di vuoto come condizione di <Vuoto <Vuoto /
partenza con "sempre" il vuoto non è una Sempre
condizione di partenza
Modo vuotare Comando della fase del programma Vuoto Vuoto /
"Finito/Svuotamento" Tempo
vouto L'uscita "Finito/Svuotamento" rimane attiva fino al raggiungimento del
peso di vuoto.
Caso speciale Tempo di svuotamento minimo:
Se in questa modalità viene inserito un valore per il tempo di
svuotamento, l'uscita "Finito/Svuotamento" rimane attiva almeno per il

MP3F_THB_131216_I 59
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Parametri Significato Val.iniziale Campo


tempo di svuotamento impostato, anche se il messaggio di vuoto era
stato già raggiunto in precedenza.
tempo L'uscita "Finito/Svuotamento" rimane attiva per il tempo di svuotamento
impostato, il parametro Messaggio di vuoto non viene tenuto in
considerazione. PARAMETRI DI RIEMPIMENTOTempo di
svuotamento
Tol+ Tolleranza+ (risoluzione incrementata) 01,000 0 – WB
Tol– Tolleranza- (risoluzione incrementata) 01,000 0 – WB
Tolleranza: Questi parametri vengono utilizzati esclusivamente per la
valutazione della tolleranza durante una pesatura di controllo. Il risultato
della valutazione della tolleranza è uno stato interno, che può essere
messo a disposizione su un'uscita oppure può essere leggibile tramite
una delle interfacce.

Tab. 10-3 Parametri di controllo

 Con una regolazione si possono compensare modifiche solo di tipo tendenziale. I pesi finali che
sono casualmente fluttuanti sono un problema prevalentemente legato ad un'alimentazione
irregolare del materiale e non possono essere migliorati con una regolazione del coda.

10.5 Setpoint (Punto di commutazione)


Punto di commutazione libero per utilizzo universale
Parametri Significato/Valore Val.iniziale Campo
Valore Valore del peso del punto di commutazione 01,20 kg 0 - WB
Lordo/netto Il valore di commutazione viene riferito al Lordo o al lordo Selezione
Netto
Mode Modalità operativa del punto di commutazione permanente Selezione
permanente: il punto di commutazione si attiva sia in
caso di fronte d'impulso crescente che di fronte
d'impulso calante.
In caso di superamento del punto di commutazione
l'uscita diventa non attiva, in caso di mancato
raggiungimento diventa invece attiva.
singlePOS: il punto di commutazione commuta
l'uscita rendendola non attiva in caso di peso
crescente, ma solo una volta dopo l'accensione
singleNEG: il punto di commutazione commuta
l'uscita rendendola non attiva in caso di peso calante,
ma solo una volta dopo l'accensione.
Livello segnale High: In caso di accensione l'uscita viene commutata High Selezione
su High, in caso di spegnimento su Low
Low: In caso di accensione l'uscita viene commutata
su Low, in caso di spegnimento su High.
Accendere Mai / subito / AvvioDos / Grossolano / Fine / Pieno subito Selezione
/ Svuotamento
La funzione di accensione del punto di commutazione
viene attivata dall'evento impostato.
Spegnere Mai/AvvioDos/Grossolano/Fine/Pieno/Vuoto mai Selezione
La funzione di spegnimento del punto di
commutazione viene attivata dall'evento impostato.

MP3F_THB_131216_I 60
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Parametri Significato/Valore Val.iniziale Campo


Tempo blocco Tempo di ritardo prima dell'attivazione (tempo di 0,00 s 0,00–
interdizione) 9,99 s
Isteresi Campo per la conservazione dello stato di 0,2 d 0 /0,2 /0,5
commutazione /1 /2 /5 d
Tab. 10-4 Punto di commutazione

L'impostazione in base ai dati iniziali corrisponde alla funzione del messaggio di vuoto
Lordo/Netto: Lordo
Mode: permanent Spegnere: mai
Livello segnale: High Tempo blocco: 0,0s
Accendere: subito Isteresi: 0

Esempio di un punto di commutazione in base a Grossolano/Fine:


Lordo/Netto: in base all'impostazione nella modalità dosaggio parametri
Mode: singlePOS Spegnere: Pieno
Livello segnale: High Tempo blocco: 0,2s
Accendere: AvvioDos Isteresi: 0

10.6 Manutenzione dati


Impostare data e lingua e somme, cancellazione del datalogger e caricamento dei parametrio iniziali

10.6.1 Data, ora, lingua


Parametri Significato/Valore Val.iniziale Campo
Data Data 01-01-2000 Data
Ora Orario 00:00:00 Zeit
Lingua deutsch/english/francais/italiano/espanol/esterno tedesco Selezione
Tab. 10-5 Manutenzione dati

 In un funzionamento tarabile si deve impostare una data corretta nel registro, per fini di
documentazione.

 Se l'apparecchio è stato spento per più di 5 giorni, il condensatore buffer interno si scarica. In
questo caso la data e l'orario sono resettati ai valori iniziali.
Dopo che l'apparecchio viene riacceso appare una schermata con l'indicazione della data/ora
da aggiornare.

10.6.2 Somma e contatore


Parametri Significato Val.iniziale Campo
Somma Memoria del totalizzatore 0 0 – 99.999.999
Contatore Contatore versamenti 0 0 – 999.999
Tab. 10-6 Somma e num. progress.
Somma e contatore sono presenti solo una volta e si applicano a tutti i prodotti (ricette) insieme. In caso
di necessità i valori qui possono essere cancellati.

MP3F_THB_131216_I 61
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.6.3 Cancellazione del datalogger


Parametri Significato Campo
Cancellare Cancellazione manuale di tutti gli inserimenti nel Sì/No
datalogger
Tab. 10-7 Cancellazione del datalogger

 Il parametro non viene visualizzato se il datalogger è spento.


 In caso di overflow del datalogger, a seconda dell'impostazione, viene arrestato il processo
(ON) oppure vengono cancellati gli inserimenti più vecchi (FIFO). L'impostazione "ON" va
selezionata se si deve garantire che i dati non vengano persi (attivare solo se i dati vengono
regolarmente letti). In caso di impostazione FIFO gli inserimenti più vecchi vengono
automaticamente cancellati in caso di overflow. Il processo non si arresta.

 Spegnimento del datalogger: PARAMETRI DI SISTEMAParametri macchinaDatalogger

10.6.4 Caricare i parametri iniziali


Parametri Significato Campo
Caricare Caricamento dei dati iniziali SWA Sì/No
Tab. 10-8 Caricare i parametri iniziali

 Si inizializzano i seguenti valori:


Parametri operativi, parametri di riempimento, parametri di controllo, punto di commutazione e
manutenzione dati (solo somma e contatore)
 I parametri della bilancia, il aggiustamento della bilancia e i parametri di sistema rimangono
invariati.

10.7 Diagnosi
Menù con funzioni di test e accesso al registro degli errori e a quello di taratura

10.7.1 Diagnosi ADC


Funzione per testare il convertitore analogico-digitale (ADC) e la bilancia collegata.
Pagina 1: Visualizzazione dei valori di bilanciamento e dell'attuale valore di misura, in percentuale, del
campo di misura del convertitore AD (analogico-digitale). In questo modo si può individuare, ad es.,
l'utilizzo delle celle di carico.
Parametri Significato Campo
Zero Bilanciamento dello zero in % del campo del convertitore 0 – 100,000 %
analogico-digitale
Campo Bilanciamento del campo in % del campo del convertitore 0 – 100,000 %
analogico-digitale
Attuale valore attuale - in % del campo del convertitore analogico-digitale 0 – 100,000 %
Tab. 10-9 Diagnosi ADC Pagina 1
Pagina 2: Parametri di bilanciamento del sistema
Parametri Significato
IntOffs
IntGain
Solo per utilizzo interno e per scopi di diagnosi
SysOffs
SysGain
Tab. 10-10 Diagnosi ADC Pagina 2

MP3F_THB_131216_I 62
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.7.2 Test IO
Gli ingressi e le uscite digitali (X5) possono essere testati con l'ausilio del test IO.

Bisogna tenere conto del fatto che, manipolando le uscite, parti della
macchina possono essere messe in movimento. Questa funzione può
pertanto essere utilizzata solo se si garantisce che nessuna situazione
pericolosa possa derivarne come conseguenza.
Adottare in questo caso misure idonee per evitare di mettere in pericolo le
persone, di danneggiare parti dell'impianto o di causare il rilascio incontrollato
del prodotto.

X5 Ingresso X5 Uscita

1 AVVIO 9 FINITO/SVUOTAMENTO

2 ARRESTO PIENO 10 IN FUNZIONE

3 INTERRUZIONE 11 ALLARME

4 CONTINUAZIONE 12 TOLLERANZA

5 BLOCCO TASTI 13 AVVIO LIBERO


PUNTO DI
6 14
COMMUTAZIONE
Fig. 10-2 Test IO Selezione prodotto 15
7 FINE

8 16 GROSSOLANO

Tab. 10-11 Test IO

Le righe "Inputs" e "Outp. Read" consentono di osservare gli stati attuali anche durante il dosaggio in
corso.
Nella riga "Outp. Write" le uscite possono essere impostate oppure disattivate manualmente. Le uscite
vengono aggiornate azionando il tasto funzione "WRITE".

10.7.3 Test seriale COM1


Test hardware delle interfacce seriali COM1 e dello slot del bus di campo X401

AVANTI Selezione dell'interfaccia


TEST Viene eseguito il test hardware

La funzione di COM1 deve essere impostata su "off"


prima dell'esecuzione del test.
CONFIGURAZIONE DEL
Fig. 10-3 Test COM1 SISTEMAComunicazioneseriale COM1: OFF

MP3F_THB_131216_I 63
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Interfaccia Significato
COM1 RS232 Test dell'interfaccia COM in modalità RS232 (X4-sopra)
A tale scopo è necessario un ponticello tra i pin 7 e 9
COM1 RS422 Test dell'interfaccia COM in modalità RS422 (X4-sopra)
A tale scopo si devono ponticellare gli allacciamenti 7 e 9, nonché 8 e 10.
Scheda opzionale X401 Test dello slot del bus di campo (non è possibile con l'alloggiamento
chiuso, per realizzarlo si deve inserire un ponticello sulla scheda madre,
sul pin X401 6/8)
Tab. 10-12 Test seriale

10.7.4 Stato Modbus


Qui si visualizzano informazioni sullo stato attuale dell'interfaccia Modbus.

Si passano in rassegna la struttura dei


collegamenti e i richiami delle funzioni ricevuti.
Inoltre si visualizza l'ultima funzione attiva.
Così facendo si controlla se esiste un
collegamento al Master.

Fig. 10-4 Test Modbus

MP3F_THB_131216_I 64
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.7.5 Registro degli errori


Nel registro degli errori si verbalizzano gli errori che si sono presentati con data e orario.
Il registro degli errori può essere cancellato o preso in visione in questa voce del menù.
Diagnosi a distanza: Si può accedere al registro degli errori anche tramite browser web.
Indicazioni più dettagliate sulle registrazioni di errori e sulla loro causa, nonché sulla eliminazione degli
stessi si trovano nella sezione Ricerca degli errori.

Fig. 10-5 Registro degli errori MT3 Vista 1


Formato: Data:Orario_Abbreviazione errore_Numero
errore

Fig. 10-7 Registro degli errori visualizzazione


server web
Formato:
Data_ Numero errore_Abbreviazione
Fig. 10-6 Registro degli errori MT3 Vista 2 errore_ID Processo
Formato: Data:Orario_ID Processo

con ,  si può scorrere il registro in verticale.


con ,  si passa da una vista all'altra

Per il miglioramento della panoramica nel registro sono, a determinate condizioni, soppresse delle
registrazioni di errore:
• Se lo stesso errore si ripete entro 60s, questo viene registrato una sola volta.
• Se si presentano più errori nel corso di un ciclo, viene verbalizzato solo il primo.

MP3F_THB_131216_I 65
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.7.6 Registro di taratura


Le modifiche del blocco della taratura, i cambi del terminale e i download dei programmi vengono
verbalizzati nel registro di taratura. Questo può essere consultato nel MT 3 o tramite browser web.
Per ogni modifica viene incrementato un contatore di taratura non cancellabile. Il contatore serve alla
documentazione dello stato della taratura e può essere facilmente controllato. (vedere Visualizzazione
dati apparecchio)
Ogni registrazione nel registro di taratura contiene il contatore di taratura, un indicatore di data e ora e il
tipo di modifica.

Formato: Contatore di taratura, data, descrizione Formato: Orario, descrizione e azione


Tab. 10-13 Registro di taratura Vista terminale

 con ,  si può scorrere il registro in verticale.


 con ,  si visualizzano i testi che sono più lunghi della larghezza di visualizzazione.

MP3F_THB_131216_I 66
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.8 Configurazione del sistema


10.8.1 Parametri macchina
Parametri relativi alla macchina per il comando del riempimento
Parametri Significato Val. iniziale Campo
MaxPeso limite superiore del peso di riempimento 100,00 0 – WB
MinPeso limite inferiore del peso di riempimento 00,00 0 – WB
Modo dosaggio Lordo: Dosaggio in lordo, azzeramento Netto Lordo / Netto /
Netto: Dosaggio in netto, determinare la tara Scarico
all'inizio
Scarico: Dosaggio nello scarico
Dosaggio sequenz. Alimentazione di materiale durante la fase par. par / sequ
Grossolana
Avvio del dosaggio con segnale Grossolano
e Fine contemporaneo (par) oppure
sequenziale (sequ)
Ritardo registrazione Tempo di ritardo prima della registrazione 1,00 0 – 9,99
completa
Ritardo tara. Tempo di ritardo prima della determinazione 1,00 0 – 9,99
della tara / azzeram.
Ritardo della registrazione e della determinazione della tara: In caso di
raggiungimento lento del peso può succedere che venga già riconosciuto lo
stato di arresto sebbene il peso non sia ancora completamente stabilizzato.
In questo caso, con il ritardo si inserisce un tempo di attesa prima del
rilevamento del peso.
Usc.tolleranza Stabilisce quali sono le condizioni per le TOLgt Selezione
quali l'uscita Tolleranza viene attivata

TOLgt: ok TOL–+: fuori tolleranza


TOL– : meno TOL–g: meno oppure ok
TOL+ : più TOL+g: più oppure ok
Stop tolleranza Arresto per superamento tolleranza Off Off/On
Stop errore Arresto in caso di errore Off Off/On
Riavvio a Tempo per commutazione dopo modalità di 0s 0 – 999 s
avviamento.
Resetta il regolatore di coda alla modalità di
avviamento non appena una pausa nel
processo di dosaggio risulta più lunga del
tempo indicato.
Così facendo si può prendere in
considerazione una caratteristica di
avviamento mediante una modifica
dell'andamento del flusso del prodotto.
L'impostazione 0 disattiva questa funzione.
Regist.dati Datalogger: off, on o FIFO Off Off/On/FIFO
(dati di riempimento, dati statistici)
Bilancia Identificazione della bilancia (testo libero) vuoto 10 caratteri
Tab. 10-14 Parametri macchina

 La modalità di dosaggio (lordo o netto) descrive con quale peso opera il dosaggio. Si deve
tenere presente che le bilance per peso netto (imballaggio non sulla bilancia) lavorano con il
peso lordo (modalità di dosaggio: Lordo). Le bilance per peso lordo (l'imballaggio è sulla
bilancia) determinano la tara prima del dosaggio e lavorano pertanto in modalità Netto.

MP3F_THB_131216_I 67
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.8.1.1 Datalogger funzioni


Il datalogger funzioni salva in una memoria di tipo FIFO i dati di riempimento relativi ad un max. di 200
cicli di riempimento.
A seconda dell'impostazione selezionata, in caso di overflow si verifica un diverso comportamento.

Impostazione: ON
Il processo viene sospeso in caso di overflow. Questo deve impedire che i dati vadano persi.
In questo caso il datalogger deve essere ciclicamente letto (ad es. mediante un'interfaccia profibus). Le
registrazioni lette vengono cancellate dalla memoria.
Si visualizza il messaggio di errore "Overflow datalogger". La memoria dati deve essere cancellata
manualmente! Vedere Cancellazione del datalogger

 In caso di overflow del datalogger il processo viene arrestato. Pertanto l'impostazione


ON deve essere attivata solo se i dati vengono regolarmente letti.

Impostazione FIFO
In caso di overflow del datalogger si cancellano le registrazioni più vecchie. Il processo non si arresta.

 Nota:
A scopo di diagnosi si possono richiamare i pesi effettivi memorizzati mediante la funzione Diagnostico
riempimento. Questa funzione consente di visualizzare i dati degli ultimi 100 cicli di riempimento
memorizzati. (vedere Diagnostico riempimento). Per fare questo il datalogger non deve essere
attivato.

MP3F_THB_131216_I 68
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.8.2 Comunicazione
Serve all'impostazione delle interfacce e ai rispettivi contenuti trasmessi
10.8.2.1 Interface
Questa finestra di dialogo serve all'attivazione e disattivazione dell'interfaccia opzionale del bus di
campo X8, della configurazione del formato dati del modbus e della configurazione dell'interfaccia di
rete (Ethernet) X3.
Parametri Significato Valore iniziale Campo
Bus di campo Attivazione dell'interfaccia bus di Off On/Off
campo. Off se X8 non è utilizzato.
Modbus è sempre disponibile.
Profibus Adr. Indirizzo profibus 00 01 – 128
ModbusFormat Sequenza dei byte trasmessi: BigEndn LitlEnd/BigEndn
LitlEnd: Giorno, Mese, Anno BigE-adr/ LitE-adr
BigEndn: Anno, Mese, Giorno
BigE-adr; con indirizzamento indice
LitE-adr; “
IP Indirizzo IP del miniPond 3F 192.168.001.001 000.000.000.000 –
La comunicazione tramite Ethernet 255.255.255.255
richiede che il sistema elettronico di
pesatura riceva un indirizzo IP fisso.
Questo indirizzo IP vale anche per
Modbus TCP.
Il DHCP (Dynamic Host Configuration
Protocol) non è supportato.
Mask Maschera di rete 255.255.255.000 000.000.000.000 –
Serve alla gestione di aree di indirizzo 255.255.255.255
nella rete.
Il valore da preferire è
255.255.255.000 e, di regola, non deve
essere modificato.
GW Gateway 000.000.000.000 000.000.000.000 –
Indirizzo del router tramite il quale, se è 255.255.255.255
il caso, si realizza l'accesso mediante
Intranet/Internet.
L'inserimento è necessario solo in caso
di accesso allo strumento di comando
effettuato dall'esterno della rete locale.
Tab. 10-15 Interfaccia comunicazione

 Dopo la modifica dell'indirizzo IP si deve eseguire un reset dell'hardware:


Spegnere e riaccendere lo strumento di comando o CONFIGURAZIONE DEL
SISTEMAReset Hardware.

Concordare l'assegnazione dell'indirizzo IP con il proprio responsabile di rete,


affinché nella rete non nascano conflitti relativi all'indirizzo.

MP3F_THB_131216_I 69
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.8.2.2 Out-Mapping
Stabilisce quali dati siano ciclicamente consegnati dal miniPond 3F tramite l'interfaccia opzionale del
bus di campo. Il mapping non vale per l'interfaccia modbus.
Parametri Significato Valore iniziale Campo
offset
Peso 4B adr:__ Valore attuale del peso 0 0 – 99
Stato peso 1B adr:__ Stato del peso 4 0 – 99
Stato proc 1B adr:__ Stato del processo 5 0 – 99
Stato error 2B adr:__ Stato dell'errore 6 0 – 99
Uscite 4B adr:__ Output virtuali 8 0 – 99
Ingressi 4B adr:__ Input virtuali 12 0 – 99
Peso riemp. 4B adr:__ Peso nominale selezionato 16 0 – 99
Peso att. 4B adr:__ Ultimo peso effettivo 20 0 – 99
Somma 4B adr:__ Somma attuale 99 0 – 99
Contatore 4B adr:__ Numero progressivo attuale 99 0 – 99
Prodotto 2B adr:__ Set di parametri attualmente selezionata 99 0 - 99
cnt.logfile 2B adr:__ Numero di record di dati nel data logger 99 0 – 99
wgh.format 2B adr:__ Format di peso *) 99 0 – 99
Tab. 10-16 Out-Mapping per il bus di campo

 I singoli parametri sono indicati con la propria lunghezza. L'offset viene inserito come
parametro.
Ad es. 1B adr: 4 significa: 1 byte viene scritto in 5 a posizione (offset 4)
Il valore per l'offset deve tenere conto della lunghezza degli elementi che precedono, altrimenti i
dati possono essere parzialmente sovrascritti.
Inserimento 99: Il valore non viene trasmesso. Dopo la modifica dei parametri lo strumento di
comando deve essere riavviato. CONFIGURAZIONE DEL SISTEMAResettare Hardware
oppure spegnimento e riaccensione dello strumento di comando.
*) Questo valore è disponibile solo dalla versione firmware 02.06.04
10.8.2.3 In-Mapping
Stabilisce quali dati siano ciclicamente trasmessi al miniPond 3F tramite l'interfaccia opzionale del bus
di campo. Il mapping non vale per l'interfaccia modbus.
Parametri Significato Valore iniziale Campo
offset
Stato 1B adr:__ Per l'acquisizione dati deve essere su 80H 0 0 – 99
Prodotto 1B adr:__ Selezione peso di riempimento 1 0 – 99
Ingressi 4B adr:__ Impostazione degli ingressi 2 0 – 99
Peso riemp. 4B adr:__ Valore nominale 6 0 – 99
Tab. 10-17 In-Mapping per il bus di campo
Prodotto indirizzato che peso di riempimento e scritto. Qui, il numero attuale per il riempimento non è
selezionata. La nummero di prodotto viene selezionata usando i corrispondenti bit dell'ingressi.
La variabile di Stato deve essere impostato a 0x80 quando un peso riempimento da riscrivere. Se la
moda non ha il valore di 0x80, gli ingressi vengono aggiornati solo.
I dati sono in formato BigEndian (prima il byte alto seguito da byte basso) trasferimento.

 Come è intuibile, qui valgono, le medesime indicazioni riportate per l'Output-Mapping

MP3F_THB_131216_I 70
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.8.2.4 Seriale COM1


Configurazione dell'interfaccia seriale COM1
Parametri Significato Val. iniziale Campo
Off / Peso att. /
Funzione dell'interfaccia seriale Stampante /
Funzione Off
COM1 Comunic.PP1 /
Com.modbus
Indirizzo con Modbus RTU
Indiriz.Modbus 2 1 - 247
(visibile solo con "Com.modbus")
Selezione dell'hardware
Hardware RS422 RS422 / RS232
dell'interfaccia
Baud rate Baudrate 19,2kB 2,4 – 115,2 kBaud
Bit dati Numero di bit di dati 7 7–8
Parità Parità non non / even / odd
Bit di Stop Numero dei bit di stop 2 1–2
Verbale valore di misura
MV protocol CR CR / STX
(solo per la funzione peso attuale)
Formato valore di misura
MV format const variab. / cost
(solo per la funzione peso attuale)
Peso attuale con virgola
MV with d. point Sì Sì / No
(solo per la funzione peso attuale)
Tab. 10-18 Seriale COM1

 In caso di Modbus RTU il formato dati da preferire è 8 bit di dati, parità pari e 1 bit di stop.
8 bit di dati sono necessari, poiché i dati sono trasmessi con codifica binaria. Ogni byte
contiene due cifre da 4 bit (notazione esadecimale).
Funzione Off: L'interfaccia è disattivata.

Funzione peso attuale (uscita valore di misura)


Con la funzione peso attuale si emette l'attuale valore del peso e una informazione sullo stato come
flusso continuo di dati in formato ASCII. Si possono selezionare 2 diversi verbali. La velocità di
emissione è in entrambi i casi pari a 330 ms.
Verbale valore di misura CR
La stringa di output consta in totale di 9 caratteri ASCII. L'ultimo carattere è sempre CR (0D
esadecimale) e serve di carattere di terminazione.

Byte1 Byte2 Byte3 Byte4 Byte5 Byte6 Byte7 Byte8 Byte9


Stato Segno Cifra Cifra/ Cifra/ Cifra/ Cifra/ Cifra CR
Virgola Virgola Virgola Virgola
Tab. 10-19 Formato verbale CR
Verbale valore di misura STX
Qui i dati utente sono inquadrati tra il carattere di sincronizzazione STX (02 esadecimale) e ETX (03
esadecimale).

Byte1 Byte2 Byte3 Byte4 Byte5 Byte6 Byte7 Byte8 Byte9 Byte10
STX Stato Segno Cifra Cifra/ Cifra/ Cifra/ Cifra/ Cifra ETX
Virgola Virgola Virgola Virgola
Tab. 10-20 Formato verbale STX

MP3F_THB_131216_I 71
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Formato stringa di output


Altre possibilità di impostazione si riferiscono alla formattazione della stringa di output e valgono per
entrambi i verbali.
Formato valore di misura
const Output con lunghezza fissa della stringa (come sopra raffigurato). Rappresentazione
allineata a destra.
In presenza di un numero di caratteri inferiore a 6, le posizioni di testa sono riempite con
spazi vuoti
vari(abile) In presenza di un numero di caratteri inferiore a 6, i caratteri non necessari sono
soppressi.
La stringa è di conseguenza più corta
Valore di misura con virgola
sì Formato di output standard con virgola
no Con questa impostazione nel valore del peso non viene emessa la virgola.

 Questo output non è ammesso in caso di impiego soggetto a obbligo di taratura


Virgola Carattere separatore decimale „,“ (2Ch)
Segno ASCII '+' per peso positivo '0' e '–' per peso negativo
Cifra 0-9 in ASCII in rappresentazione
Bit Significato Bit Significato
0 Peso valido 0 Peso all'interno del campo di
pesatura
0 3
1 Peso non valido 1 Peso all'esterno del campo di
pesatura
Bit di stato 0 Bilancia in modalità Lordo 0 nessun arresto
1 4
1 Bilancia in modalità Netto 1 Arresto
0 Peso in kg 0 Peso al di sotto del carico minimo
2 5
1 1 Peso al di sopra del carico minimo
I bit 6 e 7 sono fissi, affinché si generi 6 1 fisso a 1
sempre un carattere ASCII leggibile, 7 0 fisso a 0
Tab. 10-21 Formato uscita valore di misura

Funzione Stampante

In alternativa COM1 è utilizzabile come interfaccia con la stampante per l'output dei dati del verbale. Il
contenuto e il formato dell'output sono programmati in modo fisso (vedere esempio). Dopo ogni
riempimento le grandezze rilevate in occasione della pesatura di controllo vengono emesse come
stringa ASCII.
Questo output può essere utilizzato su una stampante o su un sistema di computer per il rilevamento dei
dati della qualità.
Esempio:
Bilan-1 12-11-15 12:55 185143 Peso nom.: 25,00kg Peso eff.: 25,01kg
Bilan-1 12-11-15 12:56 185144 Peso nom.: 25,00kg Peso eff.: 25,26kg
Tol+
La stringa contiene i seguenti campi: Identificatore bilancia, data, ora, numero progressivo, peso
nominale, peso effettivo e stato di tolleranza in caso di superamento della tolleranza.

MP3F_THB_131216_I 72
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Funzione comunicazione PP1

La funzione serve alla comunicazione con apparecchi esterni. Il sistema di livello superiore può
comunicare tramite comandi con lo strumento di comando della pesatura.
L'interfaccia opera come collegamento punto per punto in funzionamento full-duplex. I dati seriali
vengono trasmessi come caratteri ASCII.
I comandi sono descritti in un manuale a parte.
Esempio di un ciclo di comandi:
Master miniPond
<STX> „iC“ <ETX> Struttura del collegamento
<STX> „0“ <ETX>
Tab. 10-22 Esempio ciclo di comandi

Funzione Com.modbus
Con questa impostazione COM1 lavora come interfaccia di comunicazione con protocollo Modbus
RTU.
Tramite l'interfaccia modbus si possono scambiare con sistemi di livello superiore i dati, i parametri e le
informazioni di comando del sistema elettronico di pesatura. L'interfaccia modbus è descritta in un
manuale a parte.

10.8.2.5 Firewall
Attivazione del firewall e impostazione degli indirizzi IP ammessi in caso di una comunicazione via
Ethernet. Sono impostabili max. 3 partecipanti come partner di comunicazione autorizzati.
Per potere comunicare via Ethernet con lo strumento di comando, in caso di firewall attivato, si deve
inserire l'indirizzo IP del partner di comunicazione, ad es. l'indirizzo IP di un laptop/PC.
Parametri Significato Valore iniziale Campo
Aktiv: Attivazione del firewall No Sì/No
000.000.000.000 –
IP-1: Indirizzo IP partecipante 1 0.0.0.0
255.255.255.255
000.000.000.000 –
IP-2: Indirizzo IP partecipante 2 0.0.0.0
255.255.255.255
000.000.000.000 –
IP-3: Indirizzo IP partecipante 3 0.0.0.0
255.255.255.255

MP3F_THB_131216_I 73
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.8.3 Amministrazione
Si trovano qui le seguenti funzioni: Impostazione password, reset del sistema alle impostazioni di
fabbrica.
10.8.3.1 Password
Qui si possono proteggere le autorizzazioni all'accesso per i livelli utente, tramite password individuali. I
dati tra parentesi corrispondono al numero utente che si deve inserire all'atto del login sul terminale di
comando MT 3.
Parametri Significato Campo
Manager Password Responsabile dell'impianto (2) 00000000 – 99999999
Service Password Assistenza (3) 00000000 – 99999999
WEB-User Password per il browser 00000000 – 99999999
Tab. 10-23 Password

 Tutte le password sono preimpostate in fabbrica con il numero 7720. Se, per motivi di sicurezza
si desidera una speciale protezione dell'accesso si devono modificare le password.

 Segnare le password in un luogo sicuro in modo tale da poterle rintracciare se questo si


dovesse rendere necessario.
Senza password l'accesso alle aree protette è impossibile.

10.8.3.2 Inizializzazione configurazione del sistema


Tutti i parametri della CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA sono resettati alle impostazioni di fabbrica.
Parametri Significato Campo
Intitialize? Resettare la CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA alle impostazioni di fabbrica Sì/No
Tab. 10-24 RESET Configurazione del sistema

MP3F_THB_131216_I 74
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.8.4 Configurazione del terminale


Qui si possono adeguare il contrasto e la luminosità dello schermo del MT 3.
10.8.4.1 Contrasto
Parametri Significato Val. iniziale Campo
Intensità 15 Impostazione del contrasto del MT 3 10 5 – 20
Tab. 10-25 Contrasto MT3

10.8.4.2 Backlight
Parametri Significato Val. iniziale Campo
Intensità 50 Intensità della retroilluminazione 50 20 % – 100 %
Tab. 10-26 Backlight MT3

 La retroilluminazione non deve essere impostata su valori maggiori dell'80%. Diversamente, si


abbrevia la durata dei LED.

10.8.4.3 Opzioni / Timeout del display


Parametri Significato Val. iniziale Campo
Display Timeout La retroilluminazione viene disattivata 60 0 - 999s
se per un determinato tempo
impostato (in s) non viene azionato
alcun tasto.
0 = in permanenza on.
Tab. 10-27 Timeout del display MT3

 Lo schermo è leggibile anche senza retroilluminazione. Lo spegnimento della retroilluminazione


risparmia i LED e prolunga di conseguenza la loro durata.

10.8.5 RESET Hardware


Questa funzione avvia il miniPond 3F.
Questo serve ad attivare le modifiche dei parametri che richiedono un riavvio, senza che si debba
procedere ad uno spegnimento della tensione.
Parametri Significato Campo
Reset ? con Sì si esegue un riavvio Sì/No
Tab. 10-28 RESET Hardware

MP3F_THB_131216_I 75
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.9 Configurazione della bilancia


Contiene i parametri per l'impostazione delle proprietà della bilancia e per il bilanciamento.

 Questi parametri sono soggetti al sigillo di taratura. Nel caso di apparecchi tarati questi parametri
non devono essere modificati. Dopo avere impostato il sigillo di taratura i parametri riportati alla
voce CONFIGURAZIONE DELLA BILANCIA possono solo essere visualizzati ma non modificati.

10.9.1 Caratteristica
10.9.1.1 Parametri bilancia
Impostazioni generali per il funzionamento della bilancia e la tarabilità.
Parametri Significato Val. iniziale Campo
Verificabili Tarabilità dello strumento no sì/no
Se si impiega il miniPond® 3F in modalità tarabile,
il parametro deve essere impostato su "sì".
Determinati parametri vengono controllati in base
alle condizioni imposte dalla raccomandazione
OIML R76 e devono rientrare nei limiti specificati.
Unità Unità di peso kg kg/g/t/lb
Resol.aumenta Visualizzazione del peso con una risoluzione no sì/no
aumentata di 10 volte
Per testare la linearità e la riproducibilità della
bilancia prima e durante la taratura.
Initial Zero Azzeramento automatico dopo l'accensione, no sì/no
se il peso si trova all'interno del limite per
l'azzeramento all'accensione. In modalità tarabile
vale +/- 10% del campo di pesatura
Inseguimento zero Inseguimento automatico dello zero no Sì/No
mantiene il punto zero della bilancia stabile sia in
caso di zero-Lordo che in caso di zero dopo il
rilevamento della tara.
Condizioni:
Valore visualizzato entro il 4% della finestra del
campo di pesatura attorno al punto zero
Velocità della deriva minore della metà di un valore
di ripartizione ogni 2 secondi
Limite zero Limite di azzeramento 3,00 0 – WB
Il limite di azzeramento, in modalità non tarabile, è o
liberamente selezionabile all'interno del campo di 0 – 4%
pesatura e vale poi come limite pos. e neg. WB
In modalità tarabile ammonta al 4% del campo di
pesatura maggiore. Qui si inserisce poi il campo
pos. Quello che rimane ancora rispetto al 4% viene
utilizzato come limite dello zero neg.
Limite tara Limite di determinazione della tara 100,00 0 – WB
Il limite di determinazione della tara è liberamente
selezionabile all'interno del campo di pesatura.
Stabilisce quale sia il limite max. della tara. In
modalità tarabile non vale un'ulteriore limitazione.
Tab. 10-29 Parametri della bilancia

MP3F_THB_131216_I 76
Manuale Tecnico miniPond® 3F

 La legislazione sulla taratura permette che il campo di azzeramento possa corrispondere al 4%


attorno al punto zero. È in uso una suddivisione dal -1% al +3% del campo di pesatura.
Pertanto il limite dello zero deve essere parametrizzato al 3% del campo di pesatura.

10.9.1.2 Impostazione del campo di pesatura


Nel menù avviene l'impostazione del(dei) campo(i) di pesatura, della ripartizione e del tipo in caso di
commutazione automatica del campo.
Parametri Significato Val. iniziale Campo
No. Campi pesa. Numero dei campi di pesatura 1 1–2
In caso di bilance a due campi (Num.campi di pesatura = 2) si deve inoltre definire la funzione
Multicampo (Mrange) o Multiripartizione (Mintv).
Mrange/Mintv Multicampo/Multiripartizione Mrange Mrange/Mintv
(questa finestra di dialogo, in caso di Num.
Campi di pesatura (WB)=1 è nascosta)
Max. 1 Valore massimo campo di pesatura 1 50 kg 0 – 200.000
Divis. 1 Ripartizione campo di pesatura 1 0,02 kg …1,2,5,10,20,50
Min. 1 Carico minimo campo di pesatura 1 0 kg 0 – WB1
(questa finestra di dialogo, in caso di Num.
Campi di pesatura (WB)=1 è nascosta)
Max. 2 Valore massimo campo di pesatura 2 100 kg 0 – 200.000
Divis. 2 Ripartizione campo di pesatura 2 0,05 kg …1,2,5,10,20,50
Min. 2 Carico minimo campo di pesatura 2 0 kg 0 – WB2
Tab. 10-30 Impostazione del campo di pesatura

Inserimento della ripartizione:


L'inserimento avviene mediante selezione di possibilità prestabilite.
• Divisione numerica 1, 2, 5 (modifica con tasto cursore su/giù)
• Posizione della virgola(fattore): 10 / 1 / 0,1 / 0,01 / 0,001 (modifica con tasto cursore
destra/sinistra)
• Al massimo sono possibili 200.000 parti! (in caso di tarabilità al max. 10.000 parti)

 La precisione di spegnimento non dipende dalla ripartizione scelta, poiché il confronto


del peso avviene con la ripartizione interna maggiore.

Dopo l'inserimento dei campi di pesatura e delle divisioni numeriche, nel caso di bilance a due campi, si
esegue un controllo di plausibilità dei valori inseriti e in caso di inserimenti errati si visualizza un
messaggio di errore

 Nel caso di una Bilancia a un campo si visualizza solo il campo 1. I valori iniziali in questo
caso sono come quelli indicati nella tabella alla voce WB 2, ovvero 100 kg.
 Le righe di dialogo per Multicampo / Multiripartizione e WB2 sono visibili solo se il numero di
campi di pesatura è maggiore di 1.
 Ordine gerarchico dei campi in caso di bilance a due campi:
– Campo1 = campo di pesatura piccolo, piccola divisione numerica ad es. 30 kg/20 g
– Campo2 = campo di pesatura più grande, grande divisione numerica ad es. 60 kg/50 g

MP3F_THB_131216_I 77
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Funzioni di una bilancia multicampo (Impostazione: MRange)


La bilancia dispone di due campi di pesatura con diverse capacità massime e diversi valori di
ripartizione per i medesimi supporti del carico. Ogni campo va da zero fino alla sua capacità massima.
Il peso della bilancia viene visualizzato con una divisione numerica piccola, fino a quando il campo di
pesatura 1 non viene superato. Poi il peso viene visualizzato con una divisione numerica più grande. In
caso di scarico della bilancia viene conservata la divisione numerica più grande, fino a quando non si
raggiunge il punto zero o non si scende al di sotto di esso.

0 kg Punto di commutazione max. WB

→ Carico

Passi di 5 kg Passi di 10 kg

Scarico

← Passi di 10 kg

Tab. 10-31 Funzioni bilancia multicampo


Funzioni di una bilancia multiripartizione
(Impostazione: MIntv)
La bilancia dispone di un campo di pesatura, che è suddiviso in campi di pesatura parziali ognuno con
diversi valori di ripartizione . Il campo di pesatura parziale viene selezionato automaticamente, in base
al carico attuale. la commutazione del campo avviene sia con un carico in aumento che con un carico in
calo.
Il peso della bilancia viene visualizzato con una divisione numerica piccola, fino a quando il campo di
pesatura 1 non viene superato. Poi il peso viene visualizzato con una divisione numerica più grande. In
caso di scarico della bilancia il peso viene visualizzato con una divisione numerica piccola, non appena
si raggiunge il campo di pesatura 1 o viene eseguita una determinazione della tara.

0 kg Punto di commutazione max. WB


Carico

Passi di 5 kg Passi di 10 kg

Scarico ←
Passi di 5 kg Passi di 10 kg

Tab. 10-32 Funzioni bilancia multiripartizione

Particolare attenzione va posta nella scelta delle celle di carico adatte, vedere EN 45501 § 4.12.2
(=OIML R 76-1).

 In modalità di riempimento il campo di pesatura viene automaticamente attivato in base


al valore nominale di riempimento attuale impostato. Durante il processo di riempimento
non avviene alcuna commutazione. Questo vale per la modalità multicampo e per quella
multiripartizione.

MP3F_THB_131216_I 78
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.9.1.3 Elaborazione dei segnali


In questo gruppo di parametri si trovano le opzioni di impostazione per l'adeguamento della rilevazione
e della filtrazione dei segnali.
Filtro
Il miniPond 3F ha oltre ad una filtrazione di base un filtro digitale multilivello, parametrizzabile per il
livellamento del segnale e la soppressione di fluttuazioni e disturbi ambientali. Il primo livello di
filtrazione consegna il segnale per il confronto nominale/effettivo necessario alla disattivazione del
dosaggio. Il secondo livello consegna il segnale per il riconoscimento dell'arresto, la registrazione e la
visualizzazione del peso. Entrambi i livelli sono impostabili separatamente.

 In linea generale di devono mantenere gli influssi di disturbo sulla bilancia quanto più possibile
ridotti, poiché questi sollecitano dinamicamente anche le celle di carico.
Parametri Significato Val. iniziale Campo
0 – 64
Filtro 1 Filtro digitale per il dosaggio 10
(passi da 1)

Definisce il numero di valori di misura che sono utilizzati per il livello di filtrazione 1.
Il valore di partenza deve essere regolato solo se non si raggiunge una stabilità
sufficiente del rilevamento del peso. L'impostazione ottimale deve essere
individuata in modo empirico. Per una migliore soppressione delle armoniche della
frequenza di rete il valore non deve essere impostato al di sotto di 10. Valori troppo
elevati rendono il sistema lento. Questo può costituire un fattore di disturbo in caso
di processi di riempimento veloce.
Filtro digitale per la registrazione e la visualizzazione 4 - 64
Filtro 2 16
del peso (livelli da 4)

Determina il numero di valori di misura, che sono utilizzati per il livello di filtrazione
2 e con ciò il grado di attenuazione del segnale del peso prima della
visualizzazione e dell'output. Regolabile da 4 a 64 in passi da 4.
L'attivazione di questa funzione ha come effetto un off off/on
minore ritardo del segnale in caso di modifiche a
scatti del segnale in ingresso. La soppressione dei
Fast Filter disturbi durante la modifica è ridotta.
Il filtro veloce è consigliabile solo in caso di dosaggio
grossolano molto veloce.
Massima tensione d'ingresso del convertitore AD 10 mV 10 / 20
(analogico-digitale) mV
Dipende dal valore caratteristico della cella di carico.
Tensione ingr. Fino a 2 mV/V si deve selezionare l'impostazione 10
mV.
Con un'impostazione a 20 mV sono possibili valori
caratteristici fino a 4mV/V.
Numero di misurazioni per il gradiente (anche noto 10 1 – 50
Lunghezza
come coefficiente angolare)
Slope Funzione interna che non deve essere modificata.
Fattore di correzione riferito al 50 % del campo di 0,0 -9,9 – 9,9
pesatura
Questo parametro può essere utilizzato per il
Fattore linear. bilanciamento di un errore di linearità della bilancia.
Il valore per il parametro deve momentaneamente
rimanere su "0,0" fino a quando l'intero dialogo di
bilanciamento non è stato eseguito.

MP3F_THB_131216_I 79
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Parametri Significato Val. iniziale Campo


Num. di cicli di misura per il riconoscimento 7 3 – 24
dell'arresto. (tempo di arresto)
Cont. Stabiliz. accessibile solo in caso di impostazioni non tarabili.
Parametro Tarabile: NO
Tolleranza dell'arresto 0,5 d 0,5/1/2/3/4
Tol Stabiliz. in parti della divisione numerica. Accessibile solo in /5/6/7/8 d
caso di impostazioni non tarabili. Param. Tarab.: NO
Tab. 10-33 Elaborazione dei segnali

10.9.1.4 Linearizzazione della curva caratteristica della bilancia


Una bilancia non lineare indica in generale un errore della meccanica, che può portare anche a errori
non correggibili del valore di misura. Prima di utilizzare questa funzione la bilancia deve essere
accuratamente testata e se è il caso ottimizzata.
Al fine di individuare il valore di correzione per il parametro di linearizzazione si devono eseguire i
seguenti passi:

1. Accertarsi che tutti i dialoghi di bilanciamento siano stati completamente eseguiti.

2. Registrazione della curva di pesatura.

3. Caricamento della bilancia con metà del carico nominale.

4. Individuare l'errore di linearità in base alla seguente equazione:


±E = (d – WB/2) x 1.000/WB
+E = Errore di linearità positivo
–E = Errore di linearità negativo
d = Valore di misura in caso di metà carico nominale
WB = Campo di pesatura massimo
Esempio: max. WB = 50.000 kg; metà del carico nominale = 25.000 kg
Nel caso di caricamento della bilancia con metà del carico nominale (25.000 kg) si visualizza ad
esempio un valore del peso di 24.800 kg (errore di linearità negativo). Mediante la formula sopra
annotata si calcola una correzione della linearità di "-4,0".
Questo valore viene inserito nella CONFIGURAZIONE BILANCIAProprietàLinearizzazione.

Fig. 10-8 Linearizzazione

MP3F_THB_131216_I 80
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.9.2 Aggiustamento
Mediante il aggiustamento la rilevazione del valore di misura viene adeguata alle proprietà della
bilancia. I coefficienti necessari per il calcolo del peso vengono individuati nei rispettivi passaggi.
Le condizioni per l'accesso sono:

• Livello utente = Assistenza


• Sigillo di taratura non impostato
• Data plausibile
Nel menù di aggiustamento sono disponibili le seguenti funzioni:

Aggiustamento dello zero Punto zero della bilancia (non caricata)

Aggiustamento del campo Aggiustamento del campo con peso di riferimento

Aggiustamento del campo senza peso di riferimento Calcolo del


parametro di dimensionamento in scala dopo inserimento degli
Aggiustamento indicatori: carico nominale (kg) e valore caratteristico (mV/V) della
matematico del campo bilancia
Il aggiustamento dello zero deve essere avvenuto in precedenza.

Reset dell’aggiustamento Resettaggio del aggiustamento alle impostazioni di fabbrica

 Dopo avere impostato il sigillo di taratura i parametri riportati alla voce AGGIUSTAMENTO non
sono più accessibili!

10.9.2.1 Aggiustamento dello zero

Finestra di dialogo Significato

L'attuale valore di misura della bilancia vuota viene adottato come punto
zero se la domanda di sicurezza è stata confermata con "SI". Il coefficiente
premere tasto Invio
di offset viene individuato a partire da questo e viene utilizzato per il calcolo
del peso. Poi la visualizzazione deve essere zero.

Primo aggiustamento dell'apparecchio – Quando si effettua il primo aggiustamento il dialogo di


aggiustamento deve essere eseguito interamente (aggiustamento dello zero, poi aggiustamento del
campo). Se un apparecchio è già stato bilanciato una volta, si può eseguire, a scelta o solo il
aggiustamento dello zero o solo il aggiustamento del campo.

Ripetizione del aggiustamento dello zero – In caso di divergenze del valore dello zero, il
aggiustamento dello zero può essere ripetuto azionando il tasto ↵.

Tab. 10-34 Aggiustamento dello zero

MP3F_THB_131216_I 81
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.9.2.2 Aggiustamento del campo


Il aggiustamento del campo avviene in 2 passaggi:
• Inserimento del peso di riferimento
• Calcolo del fattore di amplificazione
Finestra di dialogo Significato Val. iniziale Campo
Peso calib. Il valore del peso di riferimento utilizzato deve Campo di 0 – WB
essere inserito nella finestra di dialogo prima del pesatura
aggiustamento. Tale peso deve corrispondere
come minimo al 10% del campo di pesatura
altrimenti si genera un messaggio di errore.
Dopo l'applicazione del peso di riferimento, si può attivare il aggiustamento del
Premere tasto Invio campo azionando il tasto .
La richiesta: "Eseguire il aggiustamento. Siete sicuri? consente di eseguire il
Effettuare il aggiustamento (SI) o di interromperlo (NO).
aggiustamento. È Confermando con SI l'attuale valore di misura viene utilizzato per il calcolo
sicuro?" dell'amplificazione e poi si visualizza il peso in questo modo calcolato.

 Utilizzo delle celle di carico: Per il campo di pesatura deve essere


disponibile una tensione del segnale di almeno 0,5 mV (0,1 mV/V)!
In caso di utilizzo delle celle di carico troppo ridotto appare un
messaggio di errore. In tal caso occorre ripetere completamente il
dialogo di aggiustamento.

Tab. 10-35 Aggiustamento del campo

10.9.2.3 Aggiustamento matematico del campo


La funzione di aggiustamento matematico consente il aggiustamento del campo della bilancia senza
l'applicazione dei pesi di riferimento. A tal fine si devono inserire solamente gli indicatori della bilancia,
carico nominale e sensibilità. La procedura consegna risultati utilizzabili solo se la parte meccanica
della bilancia funziona correttamente.
Parametri Significato Val. iniziale Campo
LC gain Sensibilità della cella di carico 2,0000 mV/V 1,0 – 4,0 mV/V
Carico nominale Carico nominale della cella di carico
Effettuare aggius. Eseguire il aggiustamento matematico No Sì/No
Gli indicatori della bilancia sono individuati nel seguente modo:
Sensibilità: Valore medio della sensibilità di tutte le celle di carico
Carico nominale: Somma dei singoli carichi nominali di tutte le celle di carico
Tab. 10-36 Aggiustamento matematico

 Gli apparecchi sono pre-calibrati in fabbrica. Pertanto le tolleranze dei componenti del sistema
elettronico sono compensate.

10.9.2.4 RESET del aggiustamento


Solo il aggiustamento viene resettato alle impostazioni di fabbrica. Tutti gli altri parametri rimangono
invariati.
Parametri Significato Campo
Reset aggiustamento Impostare (solo) il aggiustamento ai valori iniziali Sì/No
Tab. 10-37 RESET del aggiustamento

MP3F_THB_131216_I 82
Manuale Tecnico miniPond® 3F

10.9.3 Protezione metrico


Parametri Significato Valore iniziale Wert
Bloccagio Blocco dei parametri della bilancia Off On
Il blocco della taratura può essere attivato azionando il tasto funzione
"IMPOSTA" o disattivato azionando il tasto "ABILITA".
On: Dopo aver eseguito il aggiustamento completo dell'apparecchio, in
questo punto si può impostare un sigillo di taratura, per l'impiego tarabile
del miniPond® 3F. Impostando il sigillo di taratura si acquisiscono nel
registro di taratura un numero progressivo (contatore di taratura), la data
attuale e l'azione eseguita.
I dati di rilevanza per la taratura, a partire da questo momento, non sono
più accessibili.
Data xx-xx-xxxx In una finestra di stato si visualizzano le seguenti informazioni per il sigillo
Ora xx:xx Contat:xxx di taratura:
• Sigillo impostato/non impostato
• Data e ora dell'ultima modifica
• Contatore di taratura

Tab. 10-38 Sigillo di taratura

 Ogni modifica del sigillo di taratura viene registrata nel registro di taratura.
10.9.4 Inizial. aggiustamento (Iniz. configurazione della bilancia)
Parametri Significato Campo
I parametri della configurazione della bilancia e il Sì/No
Carica par. initiali aggiustamento vengono resettati alle impostazioni di
fabbrica.
Questo dialogo, nella normale procedura di aggiustamento, deve essere
saltato (ovvero dopo aver eseguito il dialogo di aggiustamento si deve
proseguire con la parametrizzazione specifica dell'apparecchio).
• Tramite questa funzione si caricano i valori iniziali nei parametri
della bilancia, per realizzare una configurazione standard della
bilancia stessa. Così facendo tutti i valori di aggiustamento e
le impostazioni della bilancia già presenti vanno persi.
Prima di caricare i dati iniziali si deve prendere nota dei valori
dei parametri già presenti, per potere ricreare, se è il caso, la
vecchia configurazione.
• Sistema di pesatura con valori iniziali:
I parametri iniziali impostano il sistema di pesatura come
segue:
Precarico: 0 mV/V Campo di pesatura: 2,0 mV/V Max.
1.000,0 kg
• Con questi dati si visualizza il caricamento momentaneo
della(e) cella(e) di carico in per mille del valore nominale. Nel
caso di una bilancia non caricata si visualizza il precarico della
bilancia
(Visualizzazione MT 3: 0250,0 kg corrisponde ad un carico
attuale del 25 % del valore nominale della bilancia, con celle di
carico da 2mV/V).
Gli altri parametri vengono impostati ai valori iniziali, come descritto
alla voce Configurazione della bilancia/Proprietà.

Tab. 10-39 Dati iniziali

MP3F_THB_131216_I 83
Manuale Tecnico miniPond® 3F

11 INGRESSI E USCITE DIGITALI


Il comando del miniPond 3F si realizza mediante 8 ingressi e uscite con 24 VCC e logica positiva.
Le specifiche elettriche degli ingressi e delle uscite sono descritte nel capitolo 16.3.

11.1 Funzione degli ingressi


Input X5 Funzione
AVVIO 1 Avvio del riempimento
ARRESTO PIENO 2 Arresto nella pesatura di controllo dopo fine dosaggio Fine
INTERRUZIONE 3 Interruzione del riempimento e del funzionamento
automatico
AVANTI 4 Prosecuzione dopo Arresto Pieno o Arresto Fuori
Tolleranza
BLOCCO TASTI 5 Blocco dei tasti funzione / softkey
SELEZIONE DEL 6-8 Selezione esterna del prodotto 1-7
PRODOTTO

Tabella 11-1 Panoramica ingressi


Avvio (Start)
Il segnale di avvio deve avere come minimo una durata di 200 ms oppure essere costantemente attivo
per il funzionamento continuo.
Lo stato di pronto all'avvio viene segnalato dal testo AVVIO LIBERO sul terminale e dall'uscita AVVIO
LIBERO.
Arresto Pieno (Check Stop)
Fino a quando questo ingresso è attivo il processo dopo la conclusione del dosaggio è sospeso. Il testo
ARRESTO PIENO viene visualizzato sul terminale. Lo strumento di comando si trova nello stato
"Pesatura di controllo". Durante la pesatura di controllo la valutazione della tolleranza è attiva. Questo
significa che il segnale di tolleranza reagisce al peso attuale. La registrazione del peso avviene solo
dopo che l'ingresso viene nuovamente disattivato e inoltre deve essere stato riconosciuto un arresto
della bilancia. Uscendo dalla pesatura di controllo il risultato della valutazione della tolleranza viene
memorizzato e viene resettato solo al termine della fase di svuotamento.

Interruzione (Break)
Dopo l'attivazione dell'ingresso il riempimento in corso si interrompe, le valvole di dosaggio si chiudono
e si esce dalla modalità automatica. Attivando l'ingresso CONTINUAZIONE il riempimento interrotto può
essere svuotato.
Se l'ingresso viene resettato, lo strumento di comando passa in modalità automatica.
Qui sono disponibili le seguenti opzioni:
Prosecuzione del dosaggio: Tasto DOSAGGIO sul terminale o ingresso AVVIO
Svuotamento: Tasto VUOTO sul terminale o ingresso CONTINUAZIONE,
Interruzione: Tasto INTERRUZ sul terminale o ingresso INTERRUZIONE,

MP3F_THB_131216_I 84
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Continuazione (Continue)
Attivando la continuazione si prosegue il processo automatico, ad es, dopo ARRESTO PIENO, dopo un
superamento della tolleranza o dopo INTERRUZIONE.

Blocco tasti (KBD Lock)


Attivando l'ingresso tutti i tasti funzione vengono bloccati. Anche il menù dei parametri non è più
accessibile.

Selezione del prodotto (SEL1 – 3)


Selezione esterna del prodotto 1-7 (con codifica binaria: 001…111)
In caso di codice binario 000, la selezione avviene tramite i parametri operativi.

11.2 Funzioni delle uscite


Uscita X5 Funzione
FINITO/SVUOTAMENTO 9 Stato del dosaggio finito (sgancio del sacco o
svuotamento)
IN FUNZIONE 10 Viene impostato dopo l'avvio
ALLARME 11 Viene impostato in caso di messaggi di errore (vedere lista
errori)
TOLLERANZA 12 Stato di tolleranza come definito nella parametrizzazione
AVVIO LIBERO 13 Tutte le condizioni per l'avvio soddisfatte
PUNTO DI 14 Punto di commutazione liberamente configurabile
COMMUTAZIONE
FINE 15 Dosaggio fine
GROSSOLANO 16 Dosaggio grossolano

Tabella 11-2 Panoramica uscite

Grossolano (Coarse)
Questa uscita comanda la valvola dell'alimentazione grossolana della bilancia.

Fine
Questa uscita comanda la valvola dell'alimentazione fine della bilancia.
Nel parametro CONFIGURAZIONE DEL SISTEMAParametri macchinaSequenza di dosaggio si
può impostare, se l'uscita Fine già durante il riempimento grossolano sia attiva in comune con l'uscita
Grossolano (par) oppure si attivi solo dopo la conclusione del riempimento grossolano (sequ).

Punto di commutazione (Setpoint)


L'uscita PUNTO DI COMMUTAZIONE è un punto di disattivazione liberamente impostabile.
Maggior informazioni al riguardo in 10.5

Allarme (Alarm)
Questa uscita viene attivata in caso di problemi. Eliminando il problema o confermando il messaggio di
errore l'uscita ALLARME si disattiva.

In funzione (In operation)


Questa uscita è attiva, non appena lo strumento di comando si trova in modalità automatica.

MP3F_THB_131216_I 85
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Finito/Svuotamento (Ready)
L'uscita diventa attiva se il ciclo completo di riempimento, compresa la pesatura di controllo, è
terminato. Il segnale rimane attivo durante l'intera fase del processo "Finito/Svuotamento". Può essere
utilizzata per il comando della valvola di fondo (bilancia per peso netto) o per lo sgancio del sacco
(bilancia per peso lordo). L'ulteriore comportamento del segnale viene determinato dal parametro
messaggio di vuoto e/o tempo di svuotamento.

Avvio Libero (Start Ready)


Questa uscita è attiva, non appena tutte le condizioni per l'avvio sono soddisfatte e la bilancia può
essere avviata (vedere Condizioni per l'avvio). L'uscita viene disattivata con l'avvio del ciclo di
riempimento.

Tolleranza (Tol)
Questa uscita viene attivata con la pesatura di controllo. Fornisce poi uno stato della valutazione della
tolleranza. Al termine della pesatura di controllo lo stato rimane memorizzato fino al termine della fase
del processo "Finito/Svuotamento". Poi l'uscita viene disattivata.
Si può selezionare quale stato sia emesso nel parametro: "Output Tolleranza" nei Parametri macchina.
Possibilità:
TOL-: Attivo in caso di mancato raggiungimento della tolleranza
TOL+: Attivo in caso di superamento della tolleranza
TOL-+: Attivo in caso di fuori tolleranza
TOL-g: Attivo in caso di valutazione della tolleranza ok oppure in caso di mancato
raggiungimento della tolleranza
ToL+g: Attivo in caso di valutazione della tolleranza ok oppure in caso di superamento della
tolleranza
ToLgt: Attivo in caso di valutazione della tolleranza Ok

MP3F_THB_131216_I 86
Manuale Tecnico miniPond® 3F

12 INTERFACCE
L'unità miniPond® 3F dispone delle seguenti interfacce:
COM1 (X4): interfaccia seriale, sono possibili le seguenti funzioni:
• Output valore di misura
• Output stampante
• Comunicazione con sistemi di livello superiore
Per quanto riguarda l'output valore di misura, si esegue l'output ciclico del peso sotto forma di stringa
ASCII. La funzione si utilizza ad es. per la visualizzazione a distanza o la rilevazione di dati PC.
Per l'output della stampante, si emettono gli stampati in modo automatico attraverso le interfacce.
In modalità operativa Comunicazione, un sistema di livello superiore può comunicare mediante la
bilancia. Come protocollo è a disposizione una trasmissione ASCII Point-to-Point o il Modbus RTU. In
questo modo è possibile l'accesso a valori di misura, stati, parametri, nonché il comando completo a
distanza del sistema di comando.
Maggiori dettagli sono riportati nella descrizione dei parametri in 10.8.2 o all'interno dei manuali separati
delle rispettive interfacce di comunicazione.
Bus di campo (X8, opzione): Con l'interfaccia opzionale è possibile controllare l'apparecchio
mediante un bus di campo, ad es. Profibus, Profinet o EtherNet/IP
L'interfaccia per bus di campo opzionale mette a disposizione l'accesso a dati trasmessi in modo ciclico,
quali valore di misura, stato o configurazione IO. I dati richiesti come parametri, dati statistici, file di log,
possono essere trasferiti in modalità non ciclica. Il tipo di protocollo è definito dal relativo modulo
integrabile.
I dettagli sono descritti in un manuale a parte.
Ethernet (X3)
L'interfaccia Ethernet standard disponibile permette di accedere da una rete a valori di misura, stato,
configurazione IO, parametri, dati statistici e file di log. Inoltre l'apparecchio può essere controllato a
distanza in modo completo attraverso l'interfaccia. Ci sono anche funzioni per la diagnosi degli errori,
l'analisi dei segnali e il download del software e dei parametri.
Il sistema di comunicazione supporta anche l'accesso mediante Modbus-TCP. La funzione è descritta
in un manuale a parte.
Il Web server permette di accedere a parametri, dati e strumenti di manutenzione a distanza per mezzo
di un browser standard.
Prima del collegamento alla rete, occorre impostare un indirizzo IP valido. Non è disponibili
l'assegnazione automatica degli indirizzi mediante DHCP. L'indirizzo IP attuale può essere controllato
nella Visualizzazione dei dati dell'apparecchio (3a pagina).
I parametri per l'impostazione delle interfacce sono descritti in CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA
Comunicazione.
L'interfaccia Ethernet supporta le seguenti funzioni:
Modbus-TCP Interfaccia bus di campo con accesso a IO, parametri e dati
RemoteTerminal: Comando del miniPond® 3F mediante tastiera virtuale
Browser: Comando del miniPond® 3F mediante browser
Analizzatore di riempimento: Registrazione delle curve di riempimento a scopo di analisi
Download del software: Download del firmware per miniPond® 3F

MP3F_THB_131216_I 87
Manuale Tecnico miniPond® 3F

13 FUNZIONI DI DIAGNOSI
13.1 Diagnosi di riempimento su MT 3
Visualizzazione dei dati di riempimento per le ultime 100 operazioni di rabbocco.
13.1.1 Visualizzazione dei dati di riempimento
I dati di riempimento sono i valori di misurazione registrati per ogni ciclo di riempimento. Servono a
ottimizzare il processo di rabbocco e la ricerca degli errori. Si possono memorizzare al massimo 100
cicli di riempimento, dopodiché quelli più vecchi vengono sovrascritti.
La visualizzazione dei dati di riempimento può essere attivata in qualsiasi momento, a meno che non ci
si trovi nel menù dei parametri, premendo 2 volte il tasto  (ENTER) o Invio che dir si voglia. (anche
durante un rabbocco in corso)
Con i tasti di navigazione,  e ,  è possibile spostarsi nella tabella visualizzata.

 NOTA: In caso di visualizzazione dei dati di riempimento attiva, non avviene nessun
aggiornamento automatico. Per aggiornare premere il tasto "AGGIORNA".

Fig. 13-1 Visualizzazione dei dati di riempimento MT 3

 Contatore versamenti: Sono visualizzare solo le ultime 4 cifre del contatore.


 Dopo l'accensione e lo spegnimento del sistema di comando, la memoria dei dati di
riempimento viene cancellata.

 I dati di riempimento sono visualizzabili anche attraverso browser web.


No Actwgh Tare SpCoa SpFine Sta tCo tFn

1821 1,500 0,111 1,227 1,477 ok 0,92 0,18

1820 1,500 0,111 1,227 1,477 ok 0,92 0,18

Fig. 13-2 Visualizzazione dei dati di riempimento da server web


I dati hanno il seguente significato:

No contatore die riempimento Sta Stato Tol-, Tol+, ok


Actwgh Peso reale del rabbocco Tare Valore tara del rabbocco
SCoa Punto di disattivazione flusso grossolano tCo Tempo flusso grossolano
SFine Punto di disattivazione flusso fine tFn Tempo flusso fine

Opzioni di inserimento con i tasti funzione:


CANCELLA Cancellazione della memoria dei dati di riempimento
AGGIORNA Aggiornamento dell'output
ESC Uscita dalla schermata

MP3F_THB_131216_I 88
Manuale Tecnico miniPond® 3F

13.2 Test degli IO digitali


Con il test degli IO si ha la possibilità di testare il funzionamento di ingressi e uscite. Lo stato degli
ingressi è visibile sul display del MT 3, le uscite possono essere attivate e disattivate in modo mirato in
qualsiasi momento.

 Per descrizione, ved. DIAGNOSITest IO

13.3 Test delle interfacce seriali


Con questo test si controlla l'hardware sulla scheda di base per le seguenti interfacce:
COM1: RS232 o RS422 Mode
X401: Slot per scheda opzionale bus di campo
Per i test occorre ponticellare le rispettive linee di trasmissione e ricezione.

 V. DIAGNOSITest seriale delle interfacce seriali

MP3F_THB_131216_I 89
Manuale Tecnico miniPond® 3F

14 RICERCA ERRORI
14.1 Messaggi di errore
I messaggi di errore sono visualizzati, in base alla categoria, o sul terminale nella riga 5 o in una finestra
indipendente. Inoltre gli errori sono segnalati mediante l'inserimento dell'uscita Allarme. Gli errori sono
archiviati nel Registro degli errori. Qui è possibile richiamarne la cronologia. Il registro degli errori può
essere anche controllato mediante richiesta da remoto.
Di seguito alcuni esempi di messaggi di errore

Fig. 14-1 Carico inferiore Fig. 14-2 Sovraccarico

Fig. 14-4 Errore grave


Fig. 14-3 Bilancia non vuota

14.2 Categorie di errore


Per i messaggi di errore sono presenti 4 categorie, che possono riassumersi nel seguente modo:
Info: Eventi che vengono riportati solo nel registro. (ad es. interruzione di tensione)
Warning: Avvertimenti sul fatto che le condizioni necessarie non sono state soddisfatte oppure i valori
limite sono stati superati. Le funzioni non possono a quel punto essere eseguite. (ad es.
quella di avvio non reagisce).
Non viene comunque interrotto un riempimento in corso. Il messaggio di errore non deve
essere confermato.
Error: Errore grave che comporta l'interruzione del dosaggio in corso.
Il messaggio compare all'interno di una finestra indipendente e deve essere confermato.
Fatal: Errore molto grave che richiede un riavvio del sistema.

MP3F_THB_131216_I 90
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Indicazione del
messaggio Processo
Voce del Conferma a: Avvio bloccato Allarme
Categoria

Finestra
indipen-
registro del b: Interruzione del processo Uscita

Riga 5

dente
messaggio c: Apparecchio avviato

I Info  - - - - -
W Warning   - - a 
E Error  -   b 
F Fatal  -   c 
Tabella 14-1 Categorie di errori

14.3 Messaggi di errore (riga di stato MT 3)


Tip
N° err. Testo errore Risoluzione
o
Controllare il collegamento delle celle di carico, possibile
1 E ADC difettoso difetto della scheda di base. Informare il servizio di
Assistenza B+L
Dati di backup ADC2 copiati. Informare il servizio di
2 E Errore di parità dati ADC
Assistenza B+L
Errore di parità dati della Dati di backup Dati bilancia2 copiati. Inform.il servizio di
3 E
bilancia Assistenza B+L
Dati di backup Dati calibr.2 copiati. Inform.il servizio di
4 E Errore di parità dati calibr.
Assistenza B+L
Memoria di programma corrotta. Informare il servizio di
6 F Errore somma di controllo
Assistenza B+L
7 E Load Cell fault Controllare il collegamento delle celle di carico e la bilancia
Tens.alimentazione troppo
8 E Controllare l'alimentazione di tensione 24V
bassa
Raggiunge Limite zero Controllare il punto zero della bilancia, scaricare / pulire la
10 W
iniziale bilancia
Controllare il punto zero della bilancia, scaricare / pulire la
11 W Raggiunge Limite zero
bilancia
peso tarabile memorizzato errato;
12 E Corruzione dei dati interni Riavviare l'apparecchio; se l'errore si ripete, informare il
servizio di Assistenza B+L
Modifica del segnale troppo piccola, selezionare un peso
13 E Peso campione troppo basso
standard superiore
16 W Modo lordo necessario Passare alla modalità Lordo prima dell'azzeramento
17 W Modo netto necessario Portare la bilancia da Lordo a Netto
Attendere fino all'arresto, ripetere l'avvio del dosaggio ed
18 W Stabilità necessaria
eventualmente ridurre la risoluzione della bilancia
Valore massimo di tara Determinazione della tara fallita, adattare se necessario il
19 W
superato "Limite di determinazione della tara"
Controllare la bilancia; è possibile che sia ancora attiva una
20 E Peso non valido
risoluzione superiore
Determinazione della tara dei pesi lordi negativi non
27 W Lordo negativo
ammessa, correggere il punto zero della bilancia

MP3F_THB_131216_I 91
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Tip
N° err. Testo errore Risoluzione
o
Tara o valore nominale troppo grande; controllare i
28 W Tara+peso riemp. > Max
parametri
Errore di sistema; se l'errore si ripete, informare il servizio di
30 E Funzione non definita
Assistenza B+L
Modalità di aggiustamento
31 W
on/off
utilizzo delle celle di caricoSegnale di campo max. inferiore a 0,5 mV; modificare la
33 E
insufficiente configurazione della bilancia
Segnale residuo per il campo inferiore a 0,5 mV; modificare
34 E Precarico troppo grande
la configurazione della bilancia
Ripartizione1 superiore a Ripartizione2. Modificare per
35 E Ripartizione multicampo
prima cosa la Ripartizione2
Max.campo di pesatura (WB) Campo di pesatura1 superiore a WB2; modificare per prima
36 E
multicampo cosa WB2
37 E Max.risoluzione raggiunta Ridurre la risoluzione (Max, Ripartizione)
38 E Numero di parti > 10000d più di 10000 d per modalità tarabile (Max, Ripartizione)
Necessaria una ritaratura in quanto si è spostato il sigillo di
39 E Protezione di taratura corrotta
taratura
Errore di parità dei La copia dei dati di calibrazione del sistema è errata. Se
40 E
dati ADC 2 l'errore si ripresenta, informare il servizio di Assistenza B+L
Errore di parità dei parametri La copia dei parametri della bilancia è errata. Se l'errore si
41 E
della bilancia 2 ripresenta, informare il servizio di Assistenza B+L
Errore di parità dei dati di La copia dei parametri di regolazione è errata. Se l'errore si
42 E
calibrazione 2 ripresenta, informare il servizio di Assistenza B+L
Firmware dell'apparecchio corrotto o caricato firmware non
43 E Firmware modificato
ammesso; informare il servizio di Assistenza B+L
44 E Data prima ultima taratura Impostare correttamente data e ora
45 E Sigillo di taratura impostato Accesso bloccato per sigillo di taratura attivo.
Valore nominale superiore al campo di pesatura, adattare il
valore nominale
47 E Valore limite superato
può succedere in caso di modifica successiva del campo di
pesatura
Scaricare la bilancia ed eventualmente controllarne il
48 E Perso fuori dal campo
funzionamento
Apparecchio nuovo o disattivato per troppo tempo;
49 W Data/ora non impostati
impostare data/ora
50 I Reset terminale Inserimento nel registro, causa: Reset del terminale MT3
Inserimento nel registro, causa: Attivazione
51 I Reset della strumentazione
dell'alimentazione di tens.
52 I Reset Watchdog Inserimento nel registro, causa: Errore di programma
Inserimento nel registro, causa: Funzione attivata nella
53 I Reset software
finestra di dialogo
Dosaggio errato, eventuali parametri selezionati in modo
60 W Errore funzione di dosaggio
errato
61 I Errore di tolleranza Inserimento nel registro per arresto di tolleranza
Configurazione del sistema o della bilancia attiva per avvio
64 W Finestra di dialogo all'avvio
dosaggio

MP3F_THB_131216_I 92
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Tip
N° err. Testo errore Risoluzione
o
Dopo l'interruzione, l'ingr.di avvio rimane attivo; disattivarlo
66 W Errore Input AVVIO
e poi riavviare.
Peso lordo superiore alla soglia di segnalazione di vuoto;
68 W Nessun messaggio di vuoto scaricare / pulire la bilancia o aumentare il valore per il
parametro del messaggio di vuoto
Valore massimo regolatore Valore di correzione del regolatore a coda attivato al limite
71 W
raggiunto (25% del valore nominale).
Peso att. superiore a peso riempimento +coda. Scaricare la
72 W Peso riemp. superato
bilancia
peso riempimento > Riempimento max. Verificare i
73 W Peso riemp. troppo grande
parametri
Valore nominale troppo peso riempimento < Riempimento min. Verificare i
74 W
piccolo parametri
Settaggio
75 W Reset dell'Input INTERRUZIONE
ingr.INTERRUZIONE
I peso Fine+coda sono superiore al peso riempimento;
77 W Peso riemp. < Fine+coda
controllare l'impostazione dei parametri
all'atto della pesatura di prelievo, prodotto insufficiente nella
78 W Peso < Peso riemp.
bilancia
Datalogger pieno; analizzarlo, cancellare, impostare su
79 W Overflow datalogger
FIFO o disattivare.
Punto di commutazione a Grossolano già superato
Errore tempo di interdizione trascorso il tempo di interdizione; parametro
101 W
dosaggio Grossolano TEMPOINTERDIZ. Ridurre GROSSOLANO, ridurre
DOSFINE o ridurre il flusso di materiale Grossolano
Punto di commutazione a Fine superato trascorso il tempo
Errore tempo di interdizione
102 W di interdizione; parametro TEMPOINTERDIZ. Ridurre FINE
dosaggio Fine
o aumentare DOSFINE
Punto di disattivazione fine dopo dosaggio grossolano
superato. Aumentare il parametro DOSFINE o
103 W Errore dosaggio fine TEMPOINTEDIZ.FINE.
Eventualmente ridurre il flusso di materiale in dosaggio
Grossolano.
104 W Errore dosatore Disattivazione errata; controllare i parametri
errore interno di programma;
115 E Errore Mutex Se l'errore si ripresenta, informare il servizio di Assistenza
B+L
Registro di taratura pieno, Informare il servizio di
116 E Overflow registro di taratura
Assistenza B+L
L'apparecchio è stato disattivato ad es. per più di 5 giorni,
118 E Data/ora non impostati
aggiornare l'impostazione di data/ora
Parametro "tarabile" o Il parametro "tarabile" deve essere impostato e l'aumento di
117 E
aumento della risoluzione risoluzione deve essere disattivato per il sigillo di taratura.
Almeno un'uscita è sovraccarica o presenta un
130 E Sovraccarico output dig.
cortocircuito.
Problema nel database. Controllare i dati.
140-149 E DBase xxxxx
Eventualmente Informare il servizio di Assistenza B+L.

MP3F_THB_131216_I 93
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Tip
N° err. Testo errore Risoluzione
o
Somma di controllo del database errata.
150-189 E Dbase Checksum File xx I dati di questo file sono reinizializzati con i valori di default.
Controllare i dati
Problema di memoria nel database. Informare il servizio di
190-193 E Flash-Memory xxxxx error
Assistenza B+L.
Problema di memoria nel database. Informare il servizio di
195-198 E FRAM xxxxx error
Assistenza B+L.
Problema di memoria nel database. Informare il servizio di
200-203 E EEPROM xxxxx error
Assistenza B+L
Errore del sistema operativo, informare il servizio di
210-220 F RTOS xxxxx
Assistenza B+L.
Tab. 14-1 Messaggi di errore nel MT3
xxxxx: Spazio libero per descrizione supplementare dell'errore

MP3F_THB_131216_I 94
Manuale Tecnico miniPond® 3F

14.4 Registrazioni di errore nel registro errori


N° err. Voce registro N° err. Voce registro N° err. Voce registro
0 LOG_DELETED 51 I_POWER_ON 118 E_WATCH
1 E_ADC 52 I_WATCHDOG 130 E_OVLD_IO
2 E_MEAS_PAR 53 I_SOFTRESET 131 E_OVLD_IOX
3 E_SCALEPAR 60 W_DOS 132 E_IO_OPT
4 E_CAL_PAR 61 W_TOL 140 E_DBASE
6 E_CHECKSUM 64 W_DIALOG 141 E_DBPOOL
7 E_LOADCELL 65 W_DOSSYS 142 E_DBOPEN
8 E_POWERSUPP 66 W_IP_START 143 E_PROTECT
10 E_LIM_IZERO 67 W_COUNT 145 E_DBASE_DEF
11 E_LIM_ZERO 68 W_EMPTY 146 E_DBASE_PAR
12 E_DATA 69 W_DOSTIM 149 DBASE_EOF
13 E_CAL_RAN 70 W_BKBAG 150-189 DBCHKS_F1 40
16 E_WMOD_GROS 71 W_REGLER 190 FLASH_STATE
17 E_WMOD_NET 72 W_TARGET 191 FLASH_WRITE
18 E_MOTION 73 W_FILLMAX 192 FLASH_READ
19 E_TARE_LIM 74 W_FILLMIN 193 FLASH_ERASE
20 E_WEIGHT 75 W_BREAK 195 E_FRAM
27 E_TAR_MIN 76 W_OUT_ALRM 196 FRAM_WRITE
28 W_TAR_RAN 77 W_TARG_PAR 197 E_FRAM_READ
30 E_WSIFCT 78 W_MAT_LOW 198 FRAM_ERASE
33 E_CALSPAN 79 W_LOGFILE 200 E_EEPROM
34 E_CALZERO 80 W_SUM_MIN 201 EEPROM_WRIT
35 E_DIV_MULT 81 W_B_COUNT 202 EEPROM_READ
36 E_WR_MULT 82 W_MODE 203 EEPROM_ERAS
37 E_HIGHRES 83 W_TARMIN 210 E_ALLOC
38 E_LIM_DIV 84 W_DTREGMIN 211 E_ALLOCABO
39 E_LEG_SECU 85 W_KYSTART 212 E_ALLOCTERM
40 E_MEAS_PAR2 86 W_KYBREAK 213 E_RXTIMADC
41 E_SCALEPAR2 87 W_DREGMAX 214 E_RXTIMWGT
42 E_CAL_PAR2 101 W_SETPCOA 215 E_RXTIMDB
43 E_FIRMWARE 102 W_SETPFINE 216 E_RXTIMTERM
44 E_DATE 103 W_DOSFINE 217 E_ALLOCMUTX
45 E_LM_SEAL 104 W_SETDOS 220 E_INITMAN
47 E_MAX 115 E_MUTEX
48 E_WGT_RAN 116 E_LOGBOOK
50 I_TE_RESET 117 E_PTBRES
Tab. 14-2 Lista delle voci nel registro degli errori

MP3F_THB_131216_I 95
Manuale Tecnico miniPond® 3F

14.5 Esempi di errori


14.5.1 Errore di dosaggio e/o risultati di riempimento non riproducibili
Sul display compare il testo Errore tempo di interdizione dosaggio Fine. Questo messaggio può essere
ad esempio dovuto a un dosaggio fine insufficiente. Al termine del tempo di interdizione, il punto di
disattivazione del dosaggio fine era già stato superato. Il dosaggio a quel punto si disattiva. Si è svolto
dunque un dosaggio puro di una certa durata per la fase decisiva. I pesi finali risultano dunque essere
molto imprecisi.
Come soluzione si adottano di norma 2 misure:
1. Aumento del parametro Dosaggio fine
In questo modo si passa prima alla modalità Fine e l'intero tempo di dosaggio fine risulta maggiore del
tempo di interdizione.
2. Riduzione del tempo di interdizione se le condizioni dinamiche dopo la disattivazione Fine lo
ammettono.

14.5.2 Errore di azzeramento / di determinazione della tara


Sul display compare il messaggio "Limite di azzeramento raggiunto" o "Tara Max. superata".
A seconda della modalità di dosaggio impostata nel parametro della macchina in CONFIGURAZIONE
DEL SISTEMAdal normeModalità di dosaggio, questo messaggio può avere le seguenti cause:

Modalità di dosaggio campo di azzeramento ammesso superato, azzeramento non possibile


LORDO:
Modalità di dosaggio la bilancia è ampiamente nel campo negativo o il limite di determinazione
NETTO: della tara è parametrizzato in modo errato

Soluzione: Controllare il punto zero della bilancia e/o pulire la bilancia, oppure correggere il
aggiustamento dello zero o il parametro Limite di azzeramento / determinazione della
tara

MP3F_THB_131216_I 96
Manuale Tecnico miniPond® 3F

14.6 Assistenza
In caso di errore non eliminabili o problemi non elencati nella tabella degli errori, si prega di rivolgersi al
nostro servizio di assistenza.
Tenere sotto mano quando segue:
• Numero di serie
• N° di versione del programma
• Numero ordine

 Il numero di serie e quello di versione del programma sono richiamabili sulla schermata dei dati
dell'apparecchio.
Il numero d'ordine è riportato sulla targhetta identificativa.

14.6.1 Visualizzazione dei dati dell'apparecchio e di taratura


Per ottenere tali informazioni, in MODALITÀ MANUALE (sistema di comando non avviato), premere per
2 secondi il tasto Invio 

 Numero di serie
 N° di versione del programma miniPond
 N° di versione del programma MT3

Contatti del nostro servizio di assistenza:


B+L Industrial Measurements GmbH
 +49 6221 772-0
 +49 6221 707-325
 info@bl-im.de
 www.bl-im.de

Tab. 14-3 Visualizzazione dei dati dell'apparecchio e di taratura


Queste informazioni sono disponibili anche dal server web e sono visualizzati nel browser quando
richiamati.

MP3F_THB_131216_I 97
Manuale Tecnico miniPond® 3F

15 INDICAZIONI DI TARATURA
Le bilance utilizzate o predisposte per "uso commerciale" sono soggette all'obbligo di taratura.
In questo caso, occorre attenersi alle relative leggi e disposizioni in vigore.
Il sistema miniPond 3F è adatto per un uso soggetto all'obbligo di taratura e dispone dei
relativi certificati di collaudo. Come procedura di analisi della conformità per la
commercializzazione del prodotto, è previsto un processo come da modulo B e F.
(il modulo B corrisponde all'esame di tipo e il modulo F alla verifica da parte di un "Organismo
notificato")
Il produttore della bilancia è responsabile del rispetto delle disposizioni rilevanti per la
commercializzazione della bilancia.
Durante il funzionamento è l'utilizzatore ad avere la responsabilità per uno stato regolare e
una taratura successiva della bilancia entro i termini stabiliti.

15.1 Preparazione alla commercializzazione


Definire il campo di pesatura, la risoluzione e le altre grandezze metrologiche in base
all'applicazione.
Attenersi all'omologazione del modello e ai requisiti descritti nel certificato della prova di
omologazione.

Messa in funzione della bilancia con miniPond 3F


• Impostare i parametri della bilancia come richiesto
(dopo il sigillo di taratura non sono più ammesse modifiche)
• Mettere a punto la bilancia come da manuale
• Messa in funzione della bilancia
• Controllarne funzionamento e precisione di misura
• Parametrizzazione e test della funzione di rifornimento
Misure organizzative
• Applicare le targhette identificative
• Definire il processo di sigillo di taratura
• Redigere un certificato di compatibilità
• Predisporre i sigilli di sicurezza e le tacche di taratura
(da applicare solo al termine della verifica)
• Predisporre la dichiarazione del produttore e altra documentazione necessaria

15.2 Targhette identificative


Le targhette identificative sono incise e applicate sull'apparecchio come da direttive e leggi in
vigore.

MP3F_THB_131216_I 98
Manuale Tecnico miniPond® 3F

15.3 Sigillo di taratura


Al termine della procedura di analisi della conformità, è necessario apporre un sigillo di
sicurezza relativo ai dispositivi e alle impostazioni rilevanti per la tecnica di misura. In questo
modo si impediscono manipolazioni non ammesse sulla bilancia.
Per il sigillo di taratura relativo a regolazione e parametri, è possibile scegliere tra 2 modalità:
• Sigillo di taratura con protezione software mediante parametro di blocco e registro
• Sigillo di taratura con protezione hardware mediante jumper sigillabile

 Dopo l'attivazione del sigillo di taratura con PARAMETRI DI TARATURASigillo di


taratura o mediante jumper, i parametri di taratura rilevanti non sono più modificabili.
 Rimuovendo il sigillo di taratura, la taratura stessa perde di validità. La bilancia deve a
quel punto essere ritarata.

15.3.1 Sigillo di taratura con protezione software


Il sigillo di protezione dei dati di taratura rilevanti si appone impostando il parametro "Sigillo di
taratura" nel menù dei parametri "Configurazione della bilancia". Apponendo il sigillo di
taratura, si blocca l'accesso ai parametri e alle funzioni rilevanti per il valore di misura, nonché
al download del software. Ogni modifica a questo parametro è riportata in un file di logo
salvato (registro di taratura). Per permettere un'associazione univoca dei dati, si salva in
questo caso un contatore non resettabile (contatore di taratura), insieme alla data e alla
informazioni sull'intervento.
Esempio di registro di taratura:

001 220714 Sigillo ON

000 080714 NrSer terminale 231

000 080714 VersioneTerminale 117

Per documentare lo stato dopo la taratura, si registra il valore attuale del contatore di taratura
(valore di riferimento) e lo si applica su una speciale etichetta nelle vicinanze della targhetta
identificativa. Questo valore può essere successivamente confrontato con lo stato attuale del
contatore. Il valore di riferimento viene memorizzato internamento al momento dell'attivazione
del sigillo di taratura e richiamato per il controllo delle modifiche.
Il contatore di taratura attuale può essere visualizzato, in stato di base della bilancia,
premendo semplicemente per 2 secondi il tasto di invio. (vedere Visualizzazione dati
apparecchio)

Fig. 15-1 Etichetta contatore di taratura

MP3F_THB_131216_I 99
Manuale Tecnico miniPond® 3F

 L'accesso al menù di regolazione e configurazione è possibile solo con determinati


diritti utente (protezione con PIN). Tali diritti dovrebbero essere assegnati
esclusivamente a personale qualificato e formato.

15.3.2 Sigillo di taratura con protezione hardware


Come metodo alternativo è previsto una protezione hardware mediante jumper. Inserendo
questo ponticello, esso ha la precedenza sul parametro "Sigillo di taratura". Gli interventi
rilevanti di taratura sono a quel punto possibili solo rimuovendo il jumper. Il jumper viene
nascosto dalla copertura della presa delle celle di carico. Questa copertura deve essere
messa in sicurezza con un'etichetta adesiva.

Sigillo di
taratura Con jumper
"J403
Secure"

Fig. 15-2 Sigillo di taratura

 Anche con questo metodo si registrano tutte le modifiche del "Sigillo di taratura" e dei relativi
parametri in un file di log non cancellabile "Registro di taratura" insieme all'indicatore di data e
ora, aumentando di uno il contatore di taratura ad ogni processo. Selezionando questo metodo,
non occorre registrare il contatore di taratura in quanto la sua funzione è ricoperta dai sigilli di
sicurezza.

15.3.3 Sigilli di sicurezza


Al termine della taratura, i componenti della bilancia devono essere sigillati con sigilli di
sicurezza come indicato nell'omologazione del modello e/o nel certificato della prova di
omologazione.

15.4 Indicazione tarabile


L'indicazione principale tarabile del peso avviene mediante l'unità di visualizzazione e di
comando MT 3.
La MT 3 funziona in modo puramente digitale e non influisce sulle caratteristiche tecniche di
misura della bilancia.
Ciononostante il sistema di visualizzazione, in qualità di componente fondamentale della
bilancia, è soggetto al controllo di taratura.
La sostituzione dell'unità di visualizzazione e di comando è ammessa, nella parte rilevante dal
punto di vista metrologico, solo con una versione identica del software. A tale proposito, dopo
l'attivazione sono richiesti la versione software e il numero di serie dell'unità di visualizzazione
e di comando e confrontati con i valori di riferimento memorizzati. Se si è modificata la
versione del software di riferimento, compare un messaggio di errore e non è più possibile
utilizzare la bilancia.

 Per rimettere in funzione la bilancia dopo una simile sostituzione, occorre disattivare il
sigillo di taratura. Se necessario, procedere poi ad una nuova taratura.

MP3F_THB_131216_I 100
Manuale Tecnico miniPond® 3F

 Anche in caso di una sostituzione ammessa, viene riportata una voce nel registro. In
questo caso si registra esclusivamente il nuovo numero di serie. La bilancia rimane quindi
in stato di pronto funzionamento se non si agisce su di essa.

15.5 Dispositivi supplementari


Le bilance collegate a livello locale con un dispositivo supplementare (ad es. EDP o
stampante) devono essere controllate per la prima taratura, dal punto di vista della tecnica di
taratura, o da un ufficio di taratura competente o da un responsabile della taratura del
produttore, assieme al dispositivo supplementare stesso. Se la bilancia con relativo dispositivo
supplementare soddisfa i requisiti tecnici di taratura, si appone anche al dispositivo
addizionale la M verde (marcatura di prima taratura CE) e ne è dunque ammesso l'uso nelle
operazioni con obbligo di taratura.
In caso di un'estensione successiva, dopo che la bilancia è già in funzione, occorre sempre
informare l'ufficio di taratura competente.

15.6 Taratura successiva


Il gestore di una bilancia tarata è responsabile in prima personale della bilancia stessa. In tal
caso è necessario considerare le disposizioni di legge dei rispettivi stati in merito alla durata di
validità della taratura.

15.7 Valori limite in modalità tarabile


In caso di bilance con obbligo di taratura, occorre attenersi alle relative disposizioni in vigore.
Nella OIML R76 sono definite le condizioni per i limiti di visualizzazione e azzeramento. Questi
limiti si attivano automaticamente impostando il parametro CONFIGURAZIONE DELLA
BILANCIAProprietàParametri della bilanciaTarabile su "sì".
Valore max. di visualizzazione (oscuramento per sovraccarico): Max + 9d
Carico inferiore (oscuramento per carico inferiore): da -20d
Campo di azzeramento: 4% di Max
Campo di azzeramento per attivazione: 20% di Max
Inseguimento dello zero: 4% di Max con 0,5d/s
Arresto: 0,5d e ciclo >= 5
Dopo la taratura si salvano le impostazioni soggette all'obbligo di taratura impostando il parametro
Sigillo di taratura su "Blocco ON". Il aggiustamento e i parametri rilevanti per la taratura non possono
più essere modificati con sigillo di taratura impostato.

MP3F_THB_131216_I 101
Manuale Tecnico miniPond® 3F

16 DOCUMENTAZIONE TECNICA

16.1 Oggetto della fornitura


Indicazioni per la fornitura
• verificare la spedizione e la presenza di eventuali danni evidenti da trasporto
• sporgere reclamo in merito ad essi eventualmente al proprio corriere
• controllare l'integrità della spedizione e la presenza di eventuali danni evidenti
• sporgere reclamo subito alla B+L Industrial Measurements GmbH
• Conservare il miniPond® 3F e la MT 3 alle condizioni ambientali previste

 L'imballaggio di consegna rappresenta il metodo migliore di imballaggio!


L'imballaggio della B+L Industrial Measurements GmbH non contiene sostanze pericolose.
• se necessario, smaltire l'imballaggio presso un centro di riciclaggio dei materiali

16.1.1 Componenti del sistema


miniPond® 3F Dispositivo di base per il comando di riempimento
MT 3 Unità di comando *(con cavo di collegamento da 3m)
* nella versione con quadro di comando integrato viene consegnato in questo caso
un cavo piatto, nonché una piastra di montaggio

16.1.2 Fornitura complementare


Accessori di 2 morsetti di tenuta
montaggio 2 viti (M3x8mm)
Morsetti di 2 morsetti a innesto a 2 poli Verdi
collegamento 1 morsetti a innesto a 6 poli Verdi
2 morsetti a innesto a 8 poli Verdi
1 morsetto a innesto a 6 poli Grigio (contatti placcati in oro, per il collegamento
delle celle di carico)
Accessori di 1 scatola dei connettori parte inferiore
taratura 1 scatola dei connettori coperchio
2 fascette fermacavo
3 viti M3 x 5mm
4 dadi M3
1 foglio di etichette per sigillo di taratura
1 guida di istruzioni "Sigillo di taratura"
CD Documentazione e strumenti software

16.1.3 Opzioni
Interfaccia bus di campo
Lamiera schermante

MP3F_THB_131216_I 102
Manuale Tecnico miniPond® 3F

16.2 Caratteristiche del miniPond 3F


16.2.1 Caratteristiche generali
• Comando della bilancia per applicazioni di dosaggio e riempimento

16.2.2 Processore
• Potente sistema a processore ARM

16.2.3 Bilancia e celle di carico


• Per bilancia con celle di carico DMS analogiche
• Tarabile come bilancia NSW e SW
• Bilancia multicampo / multiripartizione con 2 campi
• Filtri digitali per la soppressione dei disturbi ambientali e delle vibrazioni
• Aggiustamento con gestione a menù
• Alimentazione fino a 4 celle di carico (a 350 Ω)

16.2.4 Funzioni di dosaggio


• Dosaggio netto, lordo o di scarico
• Dosaggio a 2 livelli (Grossolano/Fine)
• 1 ulteriore punto di commutazione programmabile a piacere
• Valori di approntamento regolabili
• Regolazione automatica della corrente susseguente
• Azzeramento o determinazione della tara automatici
• Pesatura di controllo con analisi della tolleranza
• Parametri di prodotto per 7 diversi materiali o pesi di riempimento
• Memoria del totalizzatore con contatore

16.2.5 Comando e visualizzazione


• Unità di comando e visualizzazione installabile separatamente
• Display a matrice LCD (128 x 64 pixel) con retroilluminazione
• Indicazione del peso con altezza delle cifre di 20 mm
• Tastiera a membrana da 9 tasti (4 dei quali tasti funzione dipendenti dal contesto)
• Menù dei parametri con testo in chiaro, stato e messaggi di errore
• Numerose opzioni di regolazione

16.2.6 Comunicazione
• Ethernet (10/100 Base T)
• COM1 Seriale (RS232 o RS485)
• IO di processo a 24 V (8 in / 8 out, uscite a prova di cortocircuito)
• Opzionale: PROFIBUS, PROFINET, EtherNet/IP (altre varianti di bus di campo in
allestimento)

16.2.7 Alimentazione elettrica


• 24 VCC/3,5 W
• Alimentazione di riserva esente da manutenzione con SuperCap

16.2.8 Alloggiamento e montaggio


• Dimensioni compatte
• Alloggiamento in metallo
• Diverse varianti di montaggio (su guida DIN o con quadro di comando integrato)

MP3F_THB_131216_I 103
Manuale Tecnico miniPond® 3F

• Tutti i collegamenti ad innesto

16.2.9 Varianti di montaggio

Montaggio su guida DIN (di piatto o di taglio)


Il dispositivo di base miniPond® 3F si innesta su una guida
DIN. L'unità MT 3 viene montata separatamente rispetto al
dispositivo di base.
Nella fornitura è compreso un set di morsetti per il
montaggio su guida DIN.

miniPond® 3F e MT 3 (unità pannello)


Il miniPond® 3F e la MT 3 si possono combinare anche in
una sola unità.
Sono compresi nella fornitura: un elemento di montaggio per
il montaggio su piastra frontale e una piattina multipolare per
il collegamento di MT3 e dispositivo di base.

MP3F_THB_131216_I 104
Manuale Tecnico miniPond® 3F

16.2.10 Dimensioni d’ingombro MT 3

Fig. 16-1 Dimensioni di ingombro MT 3


Il montaggio del terminale MT3 non richiede un taglio dell'alloggiamento. Sono sufficienti i fori per il
fissaggio e un'apertura più grande per il passaggio dei cavi. Se occorre fare passare il morsetto di
collegamento, allora si deve realizzare un'apertura di 24 mm per il passaggio dei cavi.

 Disegno non in scala; si prega di utilizzare la maschera per foratura in dotazione

MP3F_THB_131216_I 105
Manuale Tecnico miniPond® 3F

16.2.11 Opzioni di comando

Terminale di comando MT 3
Display LCD retroilluminato, risoluzione 128 x 64 pixel, 68 x 35 mm
Schermata del peso: Altezza delle cifre regolabile 7 mm/22 mm
9 tasti (di cui 4 tasti funzione softkey)
Alimentazione di corrente su miniPond 3F

Web server: Accesso da remoto mediante un computer con un


normale browser internet
Adatto per accesso da remoto, parametrizzazione e diagnosi.
Sono necessari un computer, un collegamento alla rete e un browser
internet.

Modbus-TCP o RTU
Interfacce di Interfaccia opzionale del bus di campo (Profibus, Profinet, ..)
comunicazione
Mediante le interfacce di comando sono a disposizione funzioni per una
parametrizzazione, un comando a distanza e una visualizzazione completi.

MP3F_THB_131216_I 106
Manuale Tecnico miniPond® 3F

16.3 Specifiche
Alimentazione delle celle di carico
Tensione 5 VCC, con ritorno
Corrente 80 mA; a prova di cortocircuito
Numero max. di celle di 4 con 350 Ω per ogni cella di carico
carico
2
Max lunghezza dei cavi 700m con una sezione trasversale del conduttore di 0,75mm
Ingresso del segnale (bilancia)
Campo del segnale di da 0 a 10 (20) mV corrispondente a 2 (o 4) mV/V
ingresso
Sensibilità in ingresso 0,5 µV/d per applicazioni soggette ad obbligo di taratura
0,1 µV/d per altre applicazioni
Rumore di ingresso < 0,3 µVpp
Convertitore analogico/digitale
Tipo di convertitore Convertitore AD a 24 bit
Frequenza di 9 ms (111 Hz)
conversione
Risoluzione (interna) 16 milioni
Risoluzione video Max. 200.000, tarabile al max. 10.000 pezzi (per il campo di pesatura)
Aggiustamento A 2 punti con peso di controllo o messa a punto matematica senza pesi di
controllo mediante inserimento del valore caratteristico delle celle (o della
cella) di carico
Filtro digitale
Principio di filtraggio: Filtro passa basso digitale multistadio, parametrizzabile
Ingressi e uscite digitali

Ingresso Uscita
Numero 8 8
Tensione nominale segnale 1 (livello HIGH) 24 VCC
Separazione di potenziale nessuna
Campo del segnale 1 15 - 32 V
Campo del segnale 0 -5 - +5 V
Corrente di ingresso per segnale 1 3 – 6 mA -
Resistenza di ingresso circa 5 kΩ -
Tempo di debouncing circa 0,4 ms -
Caduta massima di tensione alla corrente nominale - 0,15 V
Corrente nominale per uscita con segnale 1 - 0,4 A
Corrente di dispersione (max.) per segnale 0 - 5 uA
Protezione elettronica da sovraccarico - sì
Possibile collegamento in parallelo delle uscite - sì
Resistenza totale per tutte le uscite - 2 A a ≤ 40 °C
Comunicazione
Ethernet TCP/UDP, Ipv4, Modbus-TCP
Display Seriale RS422/485 per terminale di comando MT 3

MP3F_THB_131216_I 107
Manuale Tecnico miniPond® 3F

COM RS422/485 o RS232, commutabili (funzione selezionabile)


Bus di campo Opzionale Protocolli: Profibus, Profinet, EIP

Data / Ora
Tempo di autonomia in tipicamente 120 ore
caso di caduta della rete

Alimentazione elettrica
Tensione nominale 24 VCC (18 – 32 VCC incluse tutte le frazioni di tensione alternata)
Ingressi e uscite 24 VCC (18 – 32 VCC), possibile alimentazione separata
Potenza circa 3,5 W per il sistema elettronico incl. terminale; senza gli ingressi dig. e le
celle di carico

 Indicazioni
Alimentazione elettrica come da EN 60950 (rete PELV).
L'apparecchio dispone di una limitazione di corrente autoripristinante
occorre comunque prevedere una limitazione di corrente esterna o un fusibile
nella linea di alimentazione +; Corrente nominale: ≤ 5 A.

Condizioni ambientali
Temperatura Temperatura ambientale –10 °C – +50 °C
–10 °C – +40 °C (precisione garantita, utilizzo con obbligo di taratura)
Temperatura di stoccaggio –20 °C – +70 °C
Umidità relativa dell'aria 5 – 95 %, in assenza di condensa
EMC Compatibilità elettromagnetica come da DIN EN 61000-6-2:2006-03
Norma generica "Resistenza alle interferenze in aree industriali"
Nonché i requisiti della direttiva OIML R51: 2006-04-10
Emissione di radiodisturbi come da DIN EN 61000-6-4:2011-09
Norma generica "Emissione di interferenze in aree industriali"
Luogo di montaggio
• la posizione di installazione per gli apparecchi o gli impianti fissi deve
ammettere spazi liberi sufficienti per il comando, l'assistenza e la
dissipazione di calore
• l'aria ambientale non deve contenere componenti corrosivi
• le sorgenti di luce non devono compromettere la leggibilità delle indicazioni
a video.
Occorre evitare l'irraggiamento solare diretto
• evitare forti vibrazioni
Protezione IP
• Dispositiva di base IP20
• MT 3N IP65 (Se installato correttamente)

Dimensioni e peso
miniPond® 3F L x l x A: 168 x 140 x 52 mm,
(dispositivo di base) Peso 0,7 kg
MT 3 L x l x A: 170 x 130 x 18 mm
Peso 0,2 kg

MP3F_THB_131216_I 108
Manuale Tecnico miniPond® 3F

16.4 Norme e direttive


Sicurezza dell'apparecchio

Requisito Norma Nota

Norme di sicurezza per EN 61010-1:2010


apparecchi elettrici di misura,
EN 61010-2-201:2013
controllo, regolazione e da
laboratorio

Classe di protezione IEC 61140 Funzionamento con bassa tensione di


sicurezza (PELV o SELV)

EMC

Requisito Norma Nota

Norma generica EMC EN 61000-6-4:2011


Emissione di interferenze Ambito industriale

Norma generica EMC EN 61000-6-2:2006 compresi i requisiti della OIML R51:2006


Resistenza alle interferenze Ambito industriale

Emissioni ad alta frequenza EN 61000-4-3 80…3000 MHz: 10 V/m

Alta frequenza legata ai cavi EN 61000-4-6 0,15 … 80 MHz: 10V

Esplosione EN 61000-4-4 1 KV

Scarica elettrostatica EN 61000-4-2:2009 Scarica in aria: 8 KV


Scarica di contatto: 6 KV

Sovracorrente (tensioni EN 61000-4-5 1 KV


impulsive)
sulle linee di alimentazione e
dati

Controlli metrologici

Requisito Norma Nota

Bilance non automatiche OIML R76:2006 Omologazione del modello CE


come da 2014/31/UE EN 45501:1992 D14-09-016

Bilance automatiche per OIML R51:2006 Certificato della prova di omologazione


pesature singole CE
come da 2014/32/UE DE14-MI006-PTB022

Bilance automatiche per OIML R61:2004 Certificato della prova di omologazione


pesatura CE
come da 2014/32/UE DE14-MI006-PTB021

La dichiarazione di conformità sarà spedita separatamente

MP3F_THB_131216_I 109
Manuale Tecnico miniPond® 3F

16.5 Rivalorizzazione

16.5.1 Trasferimento
Se l'unità miniPond® 3F viene trasferita a terzi,
• consegnare assolutamente alla terza parte anche questo manuale tecnico e tutta
la documentazione complementare.
Il presente manuale rappresenta parte integrante del prodotto consegnato e fornisce
indicazioni fondamentali per un utilizzo sicuro e conforme alle disposizioni del sistema
miniPond® 3F.

16.5.2 Smaltimento
I componenti elettronici e i cavi contengono importanti materie prime. Smaltire pertanto
• i componenti elettrici presso un'azienda specializzata nel loro riciclaggio
• gli altri materiali presso un centro di riciclaggio dei materiali
• tutti gli altri pezzi in qualità di rifiuti non riciclabili
L'unità miniPond® 3F non contiene sostanze pericolose da smaltire in modo speciale.

MP3F_THB_131216_I 110
Manuale Tecnico miniPond® 3F

16.6 Garanzia
B+L Industrial Measurements GmbH concede una garanzia del produttore di due anni.
In caso di gestione attenta dell'apparecchio e di osservanza delle indicazioni presenti in questo
Manuale tecnico, come anche delle indicazioni di sicurezza, ci impegniamo a riparare
l'apparecchio gratuitamente qualora si presenti un difetto, nella misura in cui esso sia imputabile
a un vizio del materiale o a un errore di produzione.
L'intervento può prevedere una riparazione o la sostituzione dei componenti difettosi. I pezzi
sostituiti diventano di proprietà dell'azienda B+L Industrial Measurements GmbH.
Si esclude qualsiasi altro diritto, di qualsiasi tipo, in particolare quello di risarcimento danni.
La presente garanzia non tocca alcun diritto spettante ai consumatori sulla base delle rispettive
leggi nazionali in vigore sulla vendita di merci.
Il periodo di garanzia è pari a 2 anni e decorre dalla data nella quale il prodotto è stato
consegnato al cliente iniziale. Il periodo di garanzia non si prolunga, né ricomincia da capo o
viene influenzato in alcun modo da rivendite successive, interventi di riparazione o sostituzione
dell'apparecchio.
Le richieste di prestazione in garanzia devono essere notificate subito dopo il rilevamento del
danno, indicando i dati di acquisto. I reclami devono essere da noi confermati. Per poter usufruire
della garanzia, rivolgersi in primis, per telefono, fax o e-mail, al servizio clienti.
Si prega di non inviare nessun apparecchio spontaneamente. Gli apparecchi inviati senza
autorizzazione saranno restituiti a carico del cliente.
Rivolgersi a:

 B+L Industrial Measurements GmbH – Servizio clienti  +49 6221 772-0


 Hans-Bunte-Str. 8  +49 6221 707-325
 D-69123 Heidelberg  info@bl-im.de
 Germania  www.bl-im.de

Sono esclusi dalla garanzia i danni derivanti da


• utilizzo improprio,
• uso non conforme
• mezzi di esercizio non ammessi
• mancato utilizzo dei pezzi di ricambio originali
• normale abrasione o usura
• influenze esterne (ad es. danni da trasporto, colpi, urti, influsso del calore, acidi e simili)
.
La garanzia decade se l'apparecchio viene aperto o modificato senza autorizzazione, oppure si procedere a
tentativi non autorizzati di riparazione.

MP3F_THB_131216_I 111
Manuale Tecnico miniPond® 3F

17 ACCESSORI / DATI DI ORDINAZIONE

Pos. Denominazione N° pezzo Nota


1 miniPond® 3F 75230 Dispositivo di base
2 Alimentatore di rete 230 VCA / per l'alimentazione della miniPond® 3F
24VCC/1,3A
3 Alimentatore di rete 230 VCA / 10031 per l'alimentazione della miniPond® 3F
24VCC/1,3A in caso di montaggio su guide DIN TS 35
4 MT 3 standard, 75240 Terminale di comando, variante per montaggio
con cavo di collegamento da 3m separato
5 MT 3 versione PM (Panel 75242 Terminale di comando, variante di montaggio su
Mount), piastra frontale con dispositivi di base montati sul
con cavo piatto retro
6 Cavo di collegamento MT 3 a 10177 Cavo piatto per montaggio su piastra frontale
miniPond® 3F (contenuto in 75242)
7 Lamiera per montaggio su 10168 Lamiera di montaggio per il fissaggio del
piastra frontale del miniPond® 3F miniPond® 3F dietro al terminale MT3
(contenuto in 75242)
8 Dotazione supplementare per il 72065 Morsetto a innesto, copertura di protezione
collegamento delle celle di carico
9 Dotazione supplementare: 72068
Morsetti per montaggio su guide
DIN
10 Lamiera schermante per 10169
schermatura dei cavi
11 Fascetta fermacavo per scarico 10170
della trazione del cavo di
collegamento
12 Morsetto a innesto a 2 poli 10184 Alimentazione elettrica
13 Morsetto a innesto a 6 poli; 10186 Collegamento delle celle di carico
contatto AU
14 Morsetto a innesto a 6 poli 10180 Interfaccia seriale o terminale
15 Morsetto a innesto a 8 poli 10185 IO digitale
16 Scheda a relè per 8 ingressi 09796
230 V / 6 A per montaggio su guide DIN TS 35
Cavo di collegamento 09797
17 Opzione Profibus 75202
18 Opzione Profinet 75206
19 Opzione EtherNet/IP 75207

MP3F_THB_131216_I 112
Manuale Tecnico miniPond® 3F

18 FIGURE

Fig. 5-1 Panoramica del sistema ...................... 15 Fig. 10-5 Registro degli errori MT3 Vista 1 ......... 65
Fig. 7-1 Strumento di comando della Fig. 10-6 Registro degli errori MT3 Vista 2 ......... 65
pesatura miniPond® 3F ...................... 25 Fig. 10-7 Registro degli errori visualizzazione
Fig. 7-2 Dispositivo di comando MT 3 .............. 25 server web ........................................... 65
Fig. 7-3 Montaggio (di piatto) su guida DIN...... 26 Fig. 10-8 Linearizzazione ................................... 80
Fig. 7-4 Montaggio su guida DIN ...................... 26 Fig. 13-1 Visualizzazione dei dati di
Fig. 7-5 Panoramica connettori ........................ 28 riempimento MT 3 ............................... 88
Fig. 7-6 Assegnazione degli allacciamenti ....... 28 Fig. 13-2 Visualizzazione dei dati di
Fig. 7-7 alimentazione separata degli IO riempimento da server web ................. 88
(input/output) ....................................... 29 Fig. 14-1 Carico inferiore ...................................... 90
Fig. 7-8 Allacciamento celle di carico ............... 31 Fig. 14-2 Sovraccarico .......................................... 90
Fig. 7-9 Supporto della schermatura e Fig. 14-3 Bilancia non vuota ................................. 90
scarico della trazione .......................... 32 Fig. 14-4 Errore grave ........................................... 90
fIG. 8-1 Azionamento MT 3 .............................. 35 Fig. 15-1 Etichetta contatore di taratura ............. 99
Fig. 10-1 Panoramica dei parametri ................... 56 Fig. 15-2 Sigillo di taratura ................................ 100
Fig. 10-2 Test IO................................................. 63 Fig. 16-1 Dimensioni di ingombro MT 3 ........... 105
Fig. 10-3 Test COM1 .......................................... 63
Fig. 10-4 Test Modbus........................................ 64

MP3F_THB_131216_I 113
Manuale Tecnico miniPond® 3F

19 TABELLE

Tab. 6-1 Ingressi e uscite .................................. 18 Tab. 10-37 RESET del aggiustamento .................. 82
Tab. 6-2 Azzeramento/Determinazione Tab. 10-38 Sigillo di taratura .................................. 83
della tara.............................................. 19 Tab. 10-39 Dati iniziali ........................................... 83
Tab. 7-1 Piastre frontali ..................................... 27 Tab. 14-1 Messaggi di errore nel MT3................. 94
Tab. 7-2 LED SCALE e RUN ............................. 28 Tab. 14-2 Lista delle voci nel registro degli
Tab. 8-1 Accensione dello strumento di errori .................................................... 95
comando.............................................. 33 Tab. 14-3 Visualizzazione dei dati
Tab. 8-2 Varianti della schermata...................... 34 dell'apparecchio e di taratura .............. 97
Tab. 8-3 Azionamento del MT 3 ........................ 35
Tab. 8-4 MT 3 Livelli utente (Login) ................... 37
Tab. 10-1 Parametri operativi .............................. 57
Tab. 10-2 Parametri di riempimento .................... 58
Tab. 10-3 Parametri di controllo .......................... 60
Tab. 10-4 Punto di commutazione ....................... 61
Tab. 10-5 Manutenzione dati ............................... 61
Tab. 10-6 Somma e num. progress. .................... 61
Tab. 10-7 Cancellazione del datalogger .............. 62
Tab. 10-8 Caricare i parametri iniziali .................. 62
Tab. 10-9 Diagnosi ADC Pagina 1 ...................... 62
Tab. 10-10 Diagnosi ADC Pagina 2 ...................... 62
Tab. 10-11 Test IO................................................. 63
Tab. 10-12 Test seriale .......................................... 64
Tab. 10-13 Registro di taratura Vista
terminale.............................................. 66
Tab. 10-14 Parametri macchina ............................ 67
Tab. 10-15 Interfaccia comunicazione................... 69
Tab. 10-16 Out-Mapping per il bus di campo ........ 70
Tab. 10-17 In-Mapping per il bus di campo ........... 70
Tab. 10-18 Seriale COM1 ...................................... 71
Tab. 10-19 Formato verbale CR ............................ 71
Tab. 10-20 Formato verbale STX .......................... 71
Tab. 10-21 Formato uscita valore di misura .......... 72
Tab. 10-22 Esempio ciclo di comandi .................... 73
Tab. 10-23 Password............................................. 74
Tab. 10-24 RESET Configurazione del
sistema ................................................ 74
Tab. 10-25 Contrasto MT3..................................... 75
Tab. 10-26 Backlight MT3...................................... 75
Tab. 10-27 Timeout del display MT3 ..................... 75
Tab. 10-28 RESET Hardware ................................ 75
Tab. 10-29 Parametri della bilancia ....................... 76
Tab. 10-30 Impostazione del campo di
pesatura .............................................. 77
Tab. 10-31 Funzioni bilancia multicampo .............. 78
Tab. 10-32 Funzioni bilancia multiripartizione ....... 78
Tab. 10-33 Elaborazione dei segnali ..................... 80
Tab. 10-34 Aggiustamento dello zero .................... 81
Tab. 10-35 Aggiustamento del campo................... 82
Tab. 10-36 Aggiustamento matematico................. 82

MP3F_THB_131216_I 114
Manuale Tecnico miniPond® 3F

20 DOCUMENTI COMPLEMENTARI
Sono disponibili i seguenti documenti di approfondimento per miniPond® 3F. I documenti sono disponibili
richiedendoli al nostro servizio di assistenza.

20.1 Comunicazione Modbus


Descrizione della comunicazione mediante Modbus-TCP o -RTU
Documento: MP3F_CMB_110815_D

20.2 Opzione bus di campo


Descrizione della comunicazione mediante un bus di campo.
Documento: MP3DP3_FELDBUS_010315_D

MP3F_THB_131216_I 115
Manuale Tecnico miniPond® 3F

21 INDICE
Fornitura
Imballaggio .......................................................................... 102
A
Oggetto ............................................................................... 102
FUNZIONI DI DIAGNOSI.............................................................. 88
ADC
Filtro ...................................................................................... 79
Assistenza .................................................................................. 97 G

Garanzia ................................................................................... 111


B
Gruppo target ............................................................................ 14

Bilanciamento della bilancia ...................................................... 81


H
C
Hyperlink.................................................................................... 14

Comunicazione
Parametri interfacce ............................................................. 69 I
Configurazione della bilancia ..................................................... 76
Campo di pesatura ................................................................ 77
Impostazioni di fabbrica
Elaborazione dei segnali ........................................................ 79
Bilanciamento della bilancia .................................................. 82
Linearizzazione ...................................................................... 80
Configurazione del sistema ................................................... 74
Parametro bilancia ................................................................ 76
Parametro bilancia ................................................................ 83
Indicazione tarabile ................................................................. 100
Indirizzo IP
D
determinazione ..................................................................... 69
Informazioni di sicurezza ........................................................... 11
Dati dell'apparecchio e di taratura ............................................ 97
Diciture di segnalazione .......................................................... 3
Diagnosi
Inserimento
ADC ....................................................................................... 62
Data, ora ................................................................................ 61
interfaccia seriale .................................................................. 63
Lingua .................................................................................... 61
IO digitale .............................................................................. 63
IO DIGITALE................................................................................ 84
Modbus ................................................................................. 64
MT 3 ...................................................................................... 62
Registro degli errori............................................................... 65 M
Visualizzazione dati di riempimento ..................................... 88

Mapping
Opzione bus di campo ........................................................... 70
E
miniPond® 3F
Campo di applicazione .......................................................... 15
EMC
Campo di impiego ................................................................. 15
Istruzioni di montaggio ......................................................... 32
Caratteristiche ..................................................................... 103
Messa a terra ........................................................................ 32
Panoramica del sistema ........................................................ 15
Schermatura .......................................................................... 32
Varianti di montaggio .......................................................... 104
Errore
Versione .................................................................................. 5
Diagnosi ................................................................................. 96
Modalità automatica ................................................................. 17
Messaggi di errore ................................................................ 90
Modalità manuale...................................................................... 16
Registro degli errori............................................................... 65
MONTAGGIO.............................................................................. 25
Esclusione della responsabilità .................................................. 13
Allacciamenti ......................................................................... 28
Varianti di montaggio ............................................................ 26
F MT 3
Azionamento ......................................................................... 35
Firewall ...................................................................................... 73 Dimensioni di ingombro ...................................................... 105

MP3F_THB_131216_I 116
Manuale Tecnico miniPond® 3F

Impostazioni .......................................................................... 75 Valutazione della tolleranza .................................................. 20


Modalità di visualizzazione ................................................... 34 Produttore ................................................................................... 5
Pagina iniziale ........................................................................ 33 Protezione accesso
Login ...................................................................................... 36
Parametri............................................................................... 36
N

Norme e direttive .................................................................... 109 R

Regolatore di scia ...................................................................... 24


P Regolazione ............................................................................... 81
Rivalorizzazione ....................................................................... 110
Parametri ................................................................................... 55 Smaltimento ........................................................................ 110
Caricare i valori iniziali........................................................... 62 Trasferimento ...................................................................... 110
Configurazione del sistema ................................................... 67
Interfaccia seriale .................................................................. 71
Parametri di controllo ........................................................... 59 S
Parametri di riempimento ..................................................... 57
Parametri operativi ............................................................... 57 Smaltimento ............................................................................ 110
Punto di commutazione ........................................................ 60 Specifiche................................................................................. 107
Password
modifica ................................................................................ 74
PELV T
Sicherheitshinweis ................................................................ 12
Processo di riempimento ........................................................... 17 Taratura ..................................................................................... 98
Allarme .................................................................................. 23 Identificazione ....................................................................... 98
ArrestoPieno ......................................................................... 21 Preparazione ......................................................................... 98
Avvio del dosaggio ................................................................ 18 Registro di taratura ............................................................... 66
Azzeramento/Determinazione della tara .............................. 19 Sigillo di taratura ............................................................. 83, 99
Comando esterno .................................................................. 18 Taratura successiva ............................................................. 101
Condizioni di avvio ................................................................ 18 Test IO........................................................................................ 63
Dosaggio di scarico ................................................................ 21
Dosaggio fine ......................................................................... 20
Dosaggio grossolano ............................................................. 19
W
Finito / Svuotamento ............................................................ 21
Pesatura di controllo ............................................................. 20 Web server ................................................................................ 38
Sospensione / Interruzione ................................................... 22

MP3F_THB_131216_I 117