Sei sulla pagina 1di 2

Antibiotici al naturale

Un ritorno ai rimedi naturali per la cura e la prevenzione malattie infettive di entità


lieve o moderata.

L'uso sempre più indiscriminato degli antibiotici causa uno squilibrio tra le
popolazioni batteriche viventi nel nostro organismo con danni molteplici: disturbi digestivi e
abbassamento delle difese immunitarie sono i più comuni.
Riscoprire e sfruttare le risorse naturali contenute in alcune piante può essere la valida
alternativa per curare ma anche prevenire alcune malattie infettive.
L'azione naturale e non aggressiva degli estratti di alcune piante contribuisce a stimolare il
sistema immunitario preparandolo ad eventuali infezioni.
Stanchezza, stress e alimentazione scorretta queste le cause più comuni che riducono le difese
dell'organismo..chi si ammala in realtà si trova già in una situazione di debolezza.
Il problema non è tanto evitare i batteri, cosa quasi impossibile, quanto cercare di avere le
difese sempre pronte e impedire ai batteri di trovare un ambiente idoneo per moltiplicarsi. Il
compito degli antibiotici naturali è proprio questo, sconfiggere i microrganismi facendo da
supporto alle nostre difese, non agendo al posto loro.

Aloe Vera
Principi attivi
Ben diciassette aminoacidi, vitamine e sali minerali "al gran completo", numerosi enzimi quali
amilasi, lipasi, catalasi, perossidasi, steroli, mono e polisaccaridi tra cui soprattutto
l'acemannano, molecola presente in tutte le cellule umane e molto importante nella difesa delle
pareti intestinali.

Azione terapeutica
L'aloe è considerata la regina delle piante medicinali. Il suo campo di azione è vastissimo:
stimolante biologico, depurativo e disintossicante, supernutriente, rinforzante le difese
immunitarie, antisettico, lenitivo, cicatrizzante e antinfiammatorio.

Propoli
Principi attivi
Le sostanze attive contenute nella propoli sono acidi organici, oli essenziali e flavonoidi: a
questi ultimi appartiene la galangina, la cui concentrazione caratterizza i vari prodotti in
commercio.

Azione terapeutica
Alla luce degli studi più recenti queste le proprietà attribuite alla propoli:

• ha un'azione antibatterica pronunciata, in particolare sui microrganismi responsabili


delle infezioni delle prime vie aeree;
• combatte alcuni ceppi di virus, tra cui quelli dell'influenza e dell'herpes;
• aumenta le difese immunitarie, stimolando l'azione di anticorpi e globuli bianchi;
• ha un'azione antigastritica e antiulcerosa, agendo in particolare contro l'helicobacter;
• è un eccellente sfiammante per le gengive e combatte lo streptococco mutans,
responsabile della carie;
• trova utilizzo in agricoltura biologica nei preparati antiparassitari.
Olio di Melaleuca

• Le proprietà disinfettanti, antifungine e analgesiche sono notevoli; al tempo stesso, l'OE


è talmente delicato sulla pelle che può essere usato puro (tranne per pelle molto
sensibile), in misura di una goccia, in caso di punture d'insetto, foruncoli infetti,
vesciche, abrasioni, tagli, peli incarniti o ferite, anche profonde e sporche. Provatelo in
caso di herpes, scottature solari e ustioni, prurito di varia origine.
• Ottimo deodorante: usatelo anche nella miscela per pediluvi o per risciacqui della
bocca.
• Purificante, lenitivo e cicatrizzante, lascia la pelle liscia e sana, anche dopo lesioni
importanti.
• Purifica l'aria e l'apparato respiratorio.
• Usatelo per liberare gli animali domestici da eventuali parassiti o problemi di pelle.
• Se applicato subito dopo distorsioni, cadute o colpi, riduce la formazione di edemi e il
dolore.

Accanto a questi prodotti naturali esistono numerose piante che aiutano il nostro organismo a
combattere i batteri patogeni.
Sono piante comuni che crescono nei nostri giardini, che vengono utilizzate in cucina: aglio,
timo, cipolla, salvia, menta piperita..dalle proprietà antibatteriche note da millenni e
tramandate da generazioni in generazioni. E ancora non dimentichiamo le proprietà
antibiotiche degli oli essenziali di bergamotto, eucalipto, geranio e limone particolarmente
adatti alla cura di herpes e malattie dell'apparato respiratorio e dell'intestino.

Dal sito: www.lifegate.it