Sei sulla pagina 1di 16

Segnali stradali

I segnali e le demarcazioni dipinte o applicate sulla carreggiata (in bianco o in giallo) indicano ai conducenti delle
prescrizioni d’obbligo o di divieto, segnalano dei pericoli o delle direzioni da seguire. La legge obbliga il conducente
a rispettare i segnali e le demarcazioni ed a sottostare alle prescrizioni che essi comportano (art. 27 LCStr.)
I segnali e le demarcazioni che regolano il traffico in generale, e non quello riguardante alcune categorie di veicoli,
devono essere osservati anche dai cavallerizzi, dai conducenti di cavalli e di altri grossi animali (eccezione; segnale
2.01 «Divieto generale di circolazione nei due sensi»).

1. I SEGNALI DI PERICOLO
Avvertono il conducente di un pericolo; in particolare in luoghi dove un conducente non conoscendo la zona potreb-
be non accorgersi o reagire troppo tardi di fronte al pericolo. Essi invitano il conducente a rallentare e a r­ addoppiare
l’attenzione.
Di regola i segnali di pericolo sono a forma di triangolo equilatero, bordati in rosso e con un simbolo nero su fondo
bianco.
Di regola sono collocati:
1. All’interno delle località, non distanti dalla zona di pericolo o al massimo 50 m prima.
2. All’esterno delle località: da 150 m a 250 m dalla zona di pericolo.
3. Sulle autostrade o semi-autostrade, nella zona pericolosa o al massimo 100 m prima; come segnali avanzati
sono collocati fra i 500 e i 1000 m prima del punto pericoloso e sono completati da un «Cartello di distanza».

a)  Pericoli riguardanti la strada

1.01 Curva a destra 1.02 Curva a sinistra 1.03 Doppia curva, la 1.04 Doppia curva, la 1.05 Strada
prima a destra prima a sinistra sdrucciolevole
(Per neve o ghiac-
cio il segnale sarà
(Su un tratto di strada con più curve, il segnale indicante il pericolo della prima o della completato dalla
doppia curva sarà accompagnato dalla tabella complementare «Lunghezza del tratto» tabella comple-
(5.03). mentare «Carreg-
Generalmente all‘interno delle località non viene collocato nessun segnale di curva perico­ giata ghiacciata»)
losa. (5.13)

1.06 Cunetta 1.07 Strada stretta 1.08 Restringimento 1.09 Restringimento 1.10 Discesa pericolosa
(Incrocio difficile) a destra a sinistra
(Incrocio difficile) (Incrocio difficile)

1.11 Salita ripida 1.12 Ghiaia 1.13 Caduta sassi 1.14 Lavori 1.15 Barriere
(Può anche
segnalare
la cinta di un
aeroporto)

2
1.16 Passaggio a 1.18 Tram
livello senza
barriere

b) Altri pericoli

1.22 Pedoni (Annuncia 1.23 Bambini 1.24 Passaggio di 1.25 Animali 1.26 Traffico in senso
un passaggio (Indica la presenza selvaggina inverso (Annuncia
pedonale che il frequente di al conducente che
conducente non bambini sulla deve attendersi dei
può scorgere per carreggiata) veicoli circolanti
tempo, soprattutto in senso inverso)
su strade a traffico
denso)

1.27 Segnali luminosi 1.30 Altri pericoli 1.31 Colonna 1.32 Ciclisti

2. I SEGNALI DI PRESCRIZIONE
Segnalano all’utente della strada un obbligo o un divieto. I segnali di divieto sono generalmente a forma rotonda,
con bordo rosso e con un simbolo nero su fondo bianco; quelli di obbligo hanno un bordino bianco ed un simbolo
bianco su fondo blu.
Di regola la prescrizione annunciata è valevole nel punto o a partire dal punto in cui è collocato il segnale, sino alla
fine della prossima intersezione.

a) Divieti di circolazione, limitazione delle dimensioni e del peso

2.01 Divieto generale 2.02 Divieto di 2.03 Divieto di 2.04 Divieto di circola- 2.05 Divieto di
di circolazione accesso circolazione zione per moto- circolazione per
nelle due per autoveicoli veicoli i velocipedi ed
direzioni i ciclomotori

3
2.06 Divieto di 2.07 Divieto di 2.08 Divieto di 2.09 Divieto di 2.09.1 Divieto di
circolazione per circolazione per circolazione per circolazione per i circolazione per i
i ciclomotori gli autocarri gli autobus rimorchi (Eccettuati rimorchi eccet-
(Autorizzati con i rimorchi ad una tuati i semirimor-
motore ruota e rimorchi chi e i rimorchi
disinserito) agricoli) a un asse

2.10.1 Divieto di 2.11 Divieto di 2.12 Divieto di 2.13 Divieto di 2.14 Divieto di circola-
circolazione circolazione per i circolazione per circolazione per zione per gli auto-
per i veicoli che veicoli il cui carico gli animali gli autoveicoli e i veicoli e i moto-
trasportano può inquinare le motoveicoli veicoli ed i ciclo-
merci pericolose acque (Altre combinazioni motori (Unica-
sono possibili) mente all’interno
delle località o
sulle strade
secondarie poco
importanti)

2.15 Accesso vietato 2.15.1 Divieto di 2.15.2 Divieto di 2.15.3 Divieto di 2.16 Peso massimo
ai pedoni sciare slittare circolazione per
mezzi simili a
veicoli

b) Prescrizioni per i veicoli in movimento e limitazioni di parcheggio

2.17 Pressione 2.18 Larghezza 2.19 Altezza 2.20 Lunghezza 2.30 Velocità
sull’asse massima massima massima massima

2.30.1 Velocità massima 50 km/h. 2.31 Velocità 2.32 Direzione obbli- 2.33 Direzione obbli-
Limite generale minima gatoria a destra gatoria a sinistra
(Svoltare prima (Svoltare prima
del segnale) del segnale)

4
2.34 Ostacolo 2.35 Ostacolo 2.36 Circolare diritto 2.37 Svoltare a destra 2.38 Svoltare a sinistra
da scansare da scansare Il conducente non I segnali «Svoltare a destra» e «Svoltare
a destra a sinistra può svoltare né a a sinistra» obbligano il conducente a
destra né a svoltare, nel punto segnalato, a destra
sinistra rispettivamente a sinistra

2.39 Svoltare a destra 2.40 Circolare diritto o 2.41 Circolare diritto o 2.41.1 Area con 2.42 Divieto di svoltare
o a sinistra svoltare a destra svoltare a sinistra percorso rotato- a destra
(Direzioni possibili (Direzioni possibili (Direzioni possibili rio obbligato
nel punto in nel punto in nel punto in (Combinato con
questione) questione) questione) il segnale «Dare
precedenza»:
i veicoli che
circolano nella
rotatoria hanno
la precedenza)

2.43 Divieto di svoltare 2.44 Divieto di 2.45 Divieto di sorpasso 2.46 Divieto 2.47 Intervallo minimo
a sinistra sorpasso per gli autocarri d’inversione (Riguarda gli auto-
veicoli e i veicoli
articolati con un
(Il divieto concerne soltanto il sorpasso di peso totale supe-
veicoli a motore e tranvie. I veicoli a due ruote riore alle 3,5 t)
e gli autoveicoli la cui velocità è limitata a
30 km/h possono essere sorpassati. Il segnale
2.45 non vale per gli autobus.)

DOGANA POLIZIA
2.48 Catene per la 2.49 Divieto di fermata 2.50 Divieto di 2.51 Fermata al posto 2.52 Polizia
neve obbligatorie parcheggio di dogana
(Fermata autoriz-
zata per lasciare
salire o scendere
dei passaggeri o
per caricare o sca-
ricare della merce)

2.53 Fine della velocità 2.53.1 Fine della velocità massima 50 km/h. 2.54 Fine della velocità 2.55 Fine del divieto
massima Limite generale minima di sorpasso

5
2.56 Fine del divieto di 2.56.1 Fine del divieto 2.57 Fine dell’obbligo 2.58 Via libera
sorpasso per gli parziale di di utilizzare le (Sono soppresse
autocarri circolazione catene per la neve più limitazioni
(esempio) di circolazione
segnalate in
precedenza)

ZONA ZONA ZONA ZONA

2.59.1 Inizio della zona 2.59.2 Fine della zona 2.59.3 Zona pedonale 2.59.4 Fine della zona
con velocità con velocità pedonale
limitata limitata

ZONA ZONA

2.59.5 Zona d’incontro 2.59.6 Fine della zona d‘incontro

c) S
 trade speciali, carreggiate e corsie riservate ai bus
Sistema di segnali luminosi per la chiusura temporanea delle corsie

2.60 Ciclopista 2.60.1 Fine della 2.61 Strada pedonale 2.62 Strada per cavalli 2.63 Ciclopista e strada
(Obbligatoria ciclopista da sella pedonale divise
per ciclisti e per categoria
ciclomotoristi) (esempio)

2.63.1 Ciclopista e 2.64 Carreggiata 2.65 Sistema di segnali luminosi per la regolazione temporanea
strada pedonale riservata ai bus delle corsie
(esempio) (In genere per il
traffico di linea
dei bus pubblici)

6
3. SEGNALI DI PRECEDENZA
Annunciano al conducente che deve dare la precedenza agli altri veicoli o che beneficia della precedenza rispetto
agli altri. I segnali di precedenza hanno la forma dei segnali di pericolo, dei segnali di prescrizione o d’indicazione.

3.01 Stop 3.02 Dare precedenza (I veicoli che circolano 3.03 Strada principale 3.04 Fine della strada
nella rotatoria hanno principale
la precedenza:
precedenza da sinistra!)

3.05 Intersezione 3.06 Intersezione 3.09 Lasciar passare 3.10 Precedenza


con strada senza con precedenza i veicoli rispetto al traffico
precedenza da destra provenienti in in senso inverso
senso inverso

3.20 Luci lampeggianti 3.21 Luce lampeggiante


alternativamente semplice

3.22 Croce di Sant’Andrea 3.24 Croce di Sant’Andrea


semplice semplice

7
4. SEGNALI D ’INDICAZIONE
a) Segnali indicanti norme di comportamento
I segnali d’indicazione che implicano un’osservanza da parte dei conducenti sono rettangolari o quadrati. Di regola
portano un simbolo bianco su fondo blu, o un simbolo inquadrato in bianco su fondo blu. Sotto riserva di disposi-
zioni derogatorie applicabili a certi segnali, essi sono piazzati all’inizio del percorso cui si riferisce l’indicazione. Se
sono necessari o imposti dei segnali avanzati, essi saranno posati con una tabella di distanza prima del tratto cui si
­riferisce l’indicazione, nel modo seguente:

1) nelle località al minimo a 50 m


2) fuori località al minimo a 150 m
3) sulle autostrade o semi-autostrade al minimo a 500 m

4.01 Autostrada 4.02 Fine dell’autostrada 4.03 Semi-autostrada 4.04 Fine della semi­
(Unicamente per i (Unicamente per i autostrada
veicoli a motore che veicoli a motore che
raggiungono i 80 km/h raggiungono i 80 km/h
e che sono autorizzati) e che sono autorizzati)

4.05 Strada postale di 4.06 Fine della strada 4.07 Galleria (Obligo 4.08 Senso unico
montagna (Obbligo di postale di montagna d’accendere i fari
osservare indicazioni anabbaglianti anche se
o i segnali fatti dai la galleria è illuminata)
conducenti dei veicoli
pubblici in servizio)

4.08.1 Senso unico con 4.09 Strada senza uscita 4.09.1 Strada senza uscita 4.10 Zona di protezione
circolazione di ciclisti con eccezioni delle acque
in senso inverso
(esempio)

4.11 Ubicazione di un 4.12 Sottopassaggio 4.13 Cavalcavia pedonale 4.14 Ospedale


passaggio pedonale pedonale

8
4.15 Piazzuola 4.16 Posto di fermata per 4.17 Parcheggio 4.18 Parcheggio con disco
(Per veicoli lenti, per veicoli in panna
permettere il sorpasso
ai veicoli più veloci.
Fermata volontaria
e parcheggio vietati)

4.20 Parcheggio contro 4.21 Parcheggio coperto 4.22 Distanza e direzione 4.23 Indicatore avanzato
pagamento di un parcheggio di direzione per
determinate categorie
di veicoli

4.24 Uscita di scampo 4.25 Parcheggio con


(esempio) collegamento a un
mezzo di trasporto
pubblico (esempio)

b) Indicazione della direzione sulle strade principali e sulle strade secondarie

4.27 Inizio della località sulle 4.28 Fine della località sulle 4.29 Inizio della località sulle 4.30 Fine della località sulle
strade principali strade principali strade secondarie strade secondarie

4.31 Indicatore di direzione 4.32 Indicatore di direzione 4.33 Indicatore di direzione


per le autostrade e per le strade principali per le strade secondarie
semi-autostrade

4.34 Indicatore di direzione 4.34.1 Indicatore di direzione


per deviazione per deviazione senza
menzione del luogo di
destinazione 9
4.35 Indicatore di direzione 4.36 Indicatore di direzione 4.37 Indicatore di direzione 4.38 Indicatore di direzione
a forma di tabella avanzato su strada avanzato su strada avanzato con riparti-
principale secondaria zione delle corsie su
strada principale

4.39 Indicatore di direzione 4.40 Indicatore di direzione 4.41 Cartello di preselezione 4.42 Cartello di preselezione
avanzato con riparti- avanzato annunciante collocato al di sopra di collocato al di sopra di
zione delle corsie su una limitazione una corsia su strada una corsia su strada
strada secondaria principale secondaria

4.45 Indicatore di direzione 4.46 Indicatore di direzione 4.46.1 Indicatore di direzione 4.47 Indicatore di direzione
«Traffico pesante» «parcheggio» «parcheggio con «campeggio»
collegamento» a un
mezzo di trasporto
pubblico (esempio)

4.48 Indicatore di direzione 4.49 Indicatore di direzione 4.50.1 Indicatore 4.50.3 Indicatore di direzione
«terreno per veicoli per aziende raccomandato di «Percorso per
abitabili» direzione «Percorso mountain-bike»
per velocipedi» (esempio)
(esempio)

4.50.4 Indicatore di 4.50.5 Indicatore di 4.50.6 Indicatore di 4.51.1 Indicatore di


direzione «Percorso direzione a forma di direzione a forma di direzione senza
per mezzi simili a tabella per una sola tabella per più destinazione
veicoli» (esempio) cerchia di utilizzatori cherchie di utilizzatori (esempio)
(esempio) (esempio)

4.51.2 Indicatore di 4.51.3 Cartello di conferma 4.51.4 Cartello di fine


direzione avanzato (esempio) percorso (esempio)
senza destinazione
(esempio)

4.52 Guida del traffico 4.53 Indicatore di direzione 4.54 Indicatore di direzione 4.55 Strada laterale che
avanzato annunciante avanzato presso aree implica un pericolo
una deviazione con percorso rotatorio o una restrizione
obbligato (esempio)
10
4.56 Tavoletta numerata per le strade 4.57 Tavoletta numerata per le strade 4.58 Tavoletta numerata per
europee principali autostrade e semi-autostrade

4.59 Tavoletta numerata 4.59.1 Tavoletta numerata


per raccordi per ramificazioni

c) Indicazione della direzione sulle autostrade e sulle semi-autostrade

4.60 Cartello preannunciante il 4.61 Indicatore di direzione 4.62 Indicatore di direzione


prossimo raccordo avanzato ai raccordi ai raccordi

4.63 Indicatore d’uscita 4.64 Cartello di biforcazione 4.65 Cartello delle distanze
in chilometri

4.66 Cartello di ramificazione 4.67 Primo indicatore di direzione 4.68 Secondo indicatore di direzione
avanzato alle ramificazioni avanzato alle ramificazioni

4.69 Cartello di 4.70 Tavola indicante 4.71 Cartello indicante un centro di polizia
preselezione collocato un telefono
al di sopra di una di soccorso
corsia su autostrada
o semi-autostrada

4.72 Cartello indicante i 4.73 Cartello indicante 4.75 Stato delle 4.76 Preavviso sullo
chilometri gli ettometri strade stato delle strade
11
d) Informazioni

4.77 Disposizione delle corsie (esempio) 4.77.1 Disposizione delle


corsie con restrizioni
(esempio)

4.77.2 Apertura
della corsia di
emergenza

4.79 Campeggio 4.80 Terreno per 4.81 Telefono 4.82 Primo


veicoli abitabili soccorso

4.83 Assistenza 4.84 Rifornimento 4.85 Albergo- 4.86 Ristorante 4.87 Bar 4.88 Informazioni
meccanica Motel

réf.-évang. evang. rif.


cath.-rom. catt. rom.
cath.-chrét. catt. crist.
4.89 Ostello 4.90 Bollettino 4.91 Funzioni 4.92 Estintore
radio sulle religiose
condizioni
del traffico

4.93 Informazioni sui limiti 4.94 Direzione della prossima uscita di 4.95 Uscita di sicurezza
generali di velocità sicurezza e distanza da essa

12
5. INDICAZIONI CHE COMPLETANO I SEGNALI
Le informazioni complementari riguardanti un segnale figurano su una tabella complementare di forma
­rettangolare. Il fondo è bianco, le iscrizioni, le scadenze, i simboli sono in nero. Di regola le tabelle complementari
sono collocate sotto i segnali.

5.01 Cartello di distanza 5.02 Cartello indicante la 5.03 Lunghezza del tratto 5.04 Cartello di ripetizione
distanza e la direzione

5.05 Cartello d’inizio 5.06 Cartello di fine 5.07 Cartello di 5.09 Direzione della
(Collocato all’inizio del (Collocato alla fine del direzione strada principale
tratto con segnale tratto con segnale
riguardante la fermata o riguardante la fermata o
il posteggio dei veicoli) il posteggio dei veicoli)

5.10 Deroghe al divieto 5.11 Deroghe al divieto 5.12 Luce lampeggiante


di fermata di parcheggio

5.13 Carreggiata gelata 5.14 Invalidi 5.15 Larghezza della 5.16 Rumore esercizi di tiro
carreggiata

5.17 Successivo posto 5.18 Svolta a destra 5.21 Autoveicoli


di rifornimento consentita ai ciclisti pesanti

5.56 Ospedale con pronto 5.57 Telefono d‘emergenza 5.58 Estintore


soccorso

13
6. DEMARCAZIONI E DISPOSITIVI DI ROTTA

6.02

6.03
6.01 6.04
6.01 Linea di sicurezza 6.02 Doppia linea di sicurezza 6.04 Linea doppia
6.03 Linea di direzione

6.05

6.06 6.07
6.05 Linea d’avvertimento 6.06 Frecce di preselezione 6.07 Frecce di rientro

6.10 6.11
6.08 6.09
6.12

6.08 Corsia riservata ai bus 6.09 Corsia ciclabile 6.10 Linea di aresto
6.11 Stop
6.12 Linea longitudinale continua

6.13 6.15
6.12

6.14
6.16

6.12 Linea longitudinale continua 6.15 Linea di margine


6.13 Linea di attesa 6.16 Linea di guida
6.14 Preannuncio della linea di attesa

6.16.1 6.16.3
6.16.2

6.16.1 Linea di guida dopo una linea 6.16.2 Linea di guida su strada 6.16.3 Linea di guida su strada
di attesa principale che cambia direzione principale che cambia direzione
14
6.18

6.17

6.19 6.20

6.17 Passaggio pedonale 6.19 Corsia pedonale 6.20 Superficie vietata


6.18 Linea vietante l’arresto

6.21 6.22 6.23


6.21 Linea a zig-zag 6.22 Linea vietante il parcheggio 6.23 Spazio con divieto di parcheggio

6.25 6.26
6.25 Linea vietante la fermata 6.26 Corsia ciclabile allargata

6.30 Colonnetta 6.31 Colonnetta


direttrice direttrice
destra sinistra

Quando le linee marcate sulla carreggiata devono essere provvisoriamente spostate (per es. in caso di lavori di
costruzione, di deviazioni) dei dischi convessi giallo-arancione, muniti di riflettori giallo-arancione, o delle strisce
dello stesso colore incollate sulla carreggiata, saranno utilizzate per indicare che le linee bianche esistenti non sono
più valide.

7. CONTRASSEGNO PER VEICOLI GUIDATI DA DISABILI

I veicoli dei disabili possono essere


muniti, davanti e dietro, con questo
contrassegno, che dev‘essere tolto
o mascherato quando il veicolo non è
guidato da un disabile.

15
©
Touring Club Svizzero
Sicurezza stradale
1214 Vernier/Ginevra

Internet: www.tcs.ch/sicurezza-stradale
E-mail: sro@tcs.ch

www.facebook.com/tcs.ch
www.twitter.com/tcs_svizzero
www.youtube.com/tcs

Edizione 2021

Potrebbero piacerti anche