Sei sulla pagina 1di 1

MARTINA COSTANTINI 2S

COMMENTO DELLA LIRICA “OSTERIA” DI MARIO LUZI


La poesia “Osteria” è composta da 28 versi i quali hanno una lunghezza
variabile. Il protagonista è un uomo che si rifugia nell’osteria del paese
aspettando nuovi volti entrare dalla porta oppure guardando fuori dai vetri. Il
paesaggio è un paese isolato, dove passano solo poche persone perché la
maggior parte dei cittadini è rintanata nelle loro case. Il protagonista osserva
tutto ciò che lo circonda: il proprietario che fa i conti e sua moglie che aspetta i
clienti; le persone che entrano, il vento che soffia, la luce che entra nel locale e
le pecore al pascolo. Negli ultimi versi il poeta ammette che nel frattempo
continuerà a vivere ricordando il suo passato e sperando nel futuro; almeno fin
quando il suo cuore riuscirà a sopportarlo.