Sei sulla pagina 1di 16

DISTURBI DEL NEUROSVILUPPO: AUTISMO/I”

CORSO RISERVATO AI DOCENTI COORDINATORI D’ISTITUTO PER L’AUTISMO

CLINICA DEI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO (ASD)

Dr Roberto Keller
Centro pilota Regione Piemonte ASD in età adulta

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO 1


CLINICA ASD – KELLER

DEFICIT PERSISTENTE NELLA


COMUNICAZIONE E INTERAZIONE
SOCIALE IN DIVERSI CONTESTI, NON
GIUSTIFICATA DA UN RITARDO GLOBALE
DELLO SVILUPPO

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

A1. DEFICIT NELLA RECIPROCITÀ SOCIO-EMOTIVA che va


da un approccio relazionale insolito e mancanza
della consueta conversazione reciproca, con
condivisione di interessi, emozioni, affetti e
risposta alla totale mancanza di iniziativa nella
interazione sociale

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

APPROCCIO SOCIALE INUSUALE:


tocca ripetutamente l’altro, o lo lecca, usa l’altro come oggetto

CONVERSAZIONE RECIPROCA DEFICITARIA:


non fornisce informazioni di risposta, non risponde se chiamato
per nome, non inizia spontaneamente una conversazione, parla
in modo tangenziale o con monologhi

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

RIDOTTA CONDIVISIONE DI INTERESSI:

• non mostra agli altri i propri interessi,


• compromessa la attenzione condivisa,
• non richiama la attenzione dell’altro su un suo
interesse

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

RIDOTTA CONDIVISIONE DI EMOZIONI/AFFETTI:


• non risponde al sorriso sociale,
• non mostra piacere nello stare con gli altri e nelle interazioni
sociali,
• non offre conforto agli altri, indifferente o infastidito dal
contatto fisico e indifferente o infastidito dalle lodi o
complimenti

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

MANCANZA DI INIZIATIVA NELLA INTERAZIONE SOCIALE


che inizia solo per chiedere aiuto o in poche situazioni

SCARSA CAPACITÀ DI IMITAZIONE


con incapacità a partecipare a semplici giochi sociali

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

A2. DEFICIT NEI COMPORTAMENTI COMUNICATIVI NON


VERBALI USATI NELLA INTERAZIONE SOCIALE;
va una modalità comunicativa con scarsa integrazione di
verbale-non verbale, con anomalie nel contatto oculare e
linguaggio corporeo, o deficit nella comprensione e nell’uso di
comunicazione non verbale sino alla totale mancanza di
espressività faciale o gestuale

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

• DEFICIT NELL’USO SOCIALE DEL CONTATTO OCULARE


• DEFICIT NELL’USO E NELLA COMPRENSIONE DELLA
POSTURA CORPOREA
• DEFICIT NELL’USO E NELLA COMPRENSIONE DEI GESTI
(pointing, fare un cenno, muovere la testa, gesticolare, annuire)
• ANOMALIA NEL VOLUME, INTONAZIONE, RITMO, PROSODIA
NEL PARLARE

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

ANOMALIE NELL’AFFETTIVITÀ:
• Compromissione nell’uso delle espressioni facciali
• Mancanza di calore, espressioni di gioia verso gli altri
• Comunicazione limitata del proprio affetto con range limitato
di espressione affettiva
• Incapacità a riconoscere l’espressione non verbale altrui

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

NON COORDINA LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE


(es.linguaggio e contatto oculare)

NON COORDINA LA COMUNICAZIONE NON VERBALE


(es. contatto oculare e gesti)

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

A3. DEFICIT NELLO SVILUPPARE E MANTENERE


RELAZIONI, COMPORTAMENTI ADATTATIVI CONSONI AI
DIVERSI CONTESTI,con difficoltà nel condividere il
gioco immaginativo e nel farsi amici sino a una
apparente assenza di interessi nelle persone

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

DEFICIT NELLO SVILUPPO E MANTENIMENTO DELLE


RELAZIONI SOCIALI ADEGUATE AL LIVELLO DI SVILUPPO:
Mancanza di teoria della mente e della capacità di mettersi nei panni
dell’altro (> 4aa)
DEFICIT NEL CONDIVIDERE UN GIOCO IMMAGINATIVO CON I
COETANEI, INCLUSO IL RECITARE DEI RUOLI SOCIALI
(> 4aa)

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

DEFICIT DI CAPACITÀ DI ADEGUARE IL COMPORTAMENTO AL


CONTESTO SOCIALE:
• Non si rende conto della mancanza di interesse dell’altro in una attività …..
• Non si rende conto delle battute…o emozioni espresse al di fuori del contesto….
• Non consapevole delle convenzioni sociali….
• Fa domande inappropriate o ha espressioni inadeguate al contesto….
• Non nota il fastidio o il disinteresse dell’altro….
• Non riconosce quando dover rifiutare in un contesto sociale….
• Limite nel riconoscimento delle emozioni a livello sociale
• (non si rende conto di quando lo prendono in giro
• o l’effetto del suo comportamento sulle emozioni altrui)

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

DIFFICOLTÀ NELL’AVERE DEGLI AMICI:


• Non ha un amico del cuore,
• Non gioca in modo interattivo ma in parellelo,
• Non gioca in gruppo con altri bambini,
• Non gioca con coetanei ma con più piccoli o più grandi,
• Ha un interesse nell’amicizia, ma non comprende le convenzioni delle
interazioni sociali ed è troppo diretto o rigido o eccessivamente passivo,
• Non risponde agli approcci sociali degli altri bambini

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA


CLINICA ASD – KELLER

MANCANZA DI INTERESSI VERSO GLI ALTRI:


• Mancanza di interessi verso i coetanei
• Ritiro sociale, isolamento, nel proprio mondo
• Non cerca di attirare l’attenzione degli altri
• Scarsi interessi verso gli altri
• Ignora bambini o adulti
• Scarse interazioni con gli altri
• Preferisce attività solitarie

MODULO 1 - AUTISMO: QUADRO CLINICO – LINEE GUIDA