Sei sulla pagina 1di 32

3

Leonardo Sasso

LA matematica
a colori TOMO
EDIZIONE VERDE
per il secondo biennio A
Equazioni, disequazioni e funzioni
Retta e coniche
Trigonometria e numeri complessi
Funzioni esponenziali e logaritmiche

Ambiente
educativo
Digitale CONTENUTI ZONA
LIBRO MISTO E-BOOK INTEGRATIVI MATEMATICA INCLASSE
LA matematica a colori 3
TOMO A

EDIZIONE VERDE per il secondo biennio

Ambiente educativo Digitale

Contenuti Digitali Integrativi


Esercizi, dimostrazioni, schemi,
immagini, documenti
collegati al libro misto
Libro digitale sfogliabile (PDF) Libreria Digitale
Testo del libro misto in formato elettronico Archivio online dei libri digitali adottati

eBook LIM
Fruibile online e offline, integrato Risorse e suggerimenti per insegnare
con tutte le risorse e i servizi con la Lavagna Interattiva Multimediale

InClasse Formazione e assistenza


Piattaforma di e-learning per Corsi, eventi, seminari,
l’insegnamento personalizzato assistenza online
LIBRO
e sul territorio
MISTO
Portali tematici Competenze
Aree online per aggiornarsi, Risorse per organizzare
preparare lezioni, la didattica per
contattare autori ed esperti competenze
RISORSE STRUMENTI
DIGITALI E SERVIZI
Minisiti di prodotto Didattica inclusiva
Contenuti web Strumenti per una
collegati al libro misto didattica a misura dei
singoli studenti (DSA-BES)

Estensioni multimediali
Risorse digitali offline Invalsi
su Pen Drive, Cd/Dvd Rom Esercizi per prepararsi
alle prove nazionali

App CLIL
Frasari linguistici, dizionari, Materiali per la didattica
letture in italiano e in lingua in lingua straniera

Insegnare, imparare, crescere

deascuola.it
eBook
Scopri e usa i nostri eBook su bSmart, l’App realizzata per dare una
marcia in più al tuo studio. In classe, a casa o dove preferisci.

È facile. È multidevice. È personalizzabile.


È online e offline! È sincronizzabile.
Con l’App bSmart, consultare i tuoi eBook è facile È sempre aggiornato!
e intuitivo. Installa e apri l’App su tutti i tuoi device. Scrivi note, evidenzia, ritaglia. Studia con
Scarica gli eBook nella versione integrale, in i contenuti creati per te: mappe interattive,
quella base senza risorse multimediali (che potrai presentazioni, video, esercizi e link a pagine
scegliere di scaricare quando ti servono), o a singoli web di approfondimento.
capitoli e consultali quando e dove vuoi! Poi salva le personalizzazioni fatte da te
e dall’insegnante una sola volta e le avrai
disponibili su tutti i device che utilizzi di solito.
Così l’eBook sarà ancora

su tutti i tuoi dispositivi!

Attiva il tuo eBook


in tre semplici 1
passaggi. >> REGISTRATI A DEASCUOLA.IT
o effettua il login se sei già
registrato.
Studia con una marcia in più!

È ad alta leggibilità!
Scegli carattere, spaziatura e sfondo della pagina
più adatti a una lettura facilitata su computer
o tablet.
Ascolta i testi in formato audio, che per i corsi
di lingue straniere sono letti da madrelingua.
Una proposta efficace per uno studio sempre
più avvincente!

È multimediale. È interattivo.
È perfetto per la LIM!
Ogni eBook DeA Scuola ti propone tante risorse
audio, video e interattive, sempre attinenti
ai diversi argomenti.
Usale per lo studio a casa, ma anche in classe,
insieme ai tuoi compagni e ai tuoi insegnanti,
con la LIM.
La tua voglia di conoscere e sapere crescerà
e ogni lezione diventerà più appassionante
e coinvolgente che mai!

2 CLICCA SU “ATTIVA LIBRO”


E INSERISCI IL CODICE
3 SCARICA L’APP
di lettura bSmart
che trovi sulla seconda di copertina
e consulta il tuo eBook.
del tuo libro.
Indice

TEMA A Richiami e complementi


Approfondimenti Unità 1 Equazioni e disequazioni
Dimostrazione del teorema 1.4
1 Introduzione alle disequazioni 2
Videolezioni base 2 Le disequazioni intere di primo grado 5
Esercizi 26, 30, 78, 79, 85, 88, 89,
107, 108, 110, 118, 211,
3 Le disequazioni intere di secondo grado 5
328, 422, 529, 558 Approfondimento Lo studio del segno del trinomio di secondo grado
dal punto di vista algebrico 8
Esercizi interattivi
4 Le disequazioni intere di grado superiore al secondo 9
Matematica in laboratorio 5 Le disequazioni frazionarie 14
In un altro modo Disequazioni polinomiali e frazionarie risolte con schemi
di una sola riga 16
6 I sistemi di disequazioni 17
7 Le equazioni e le disequazioni irrazionali 20
8 Le equazioni e le disequazioni con valori assoluti 27
Sintesi 34
ESERCIZI 35
Prova di autoverifica 75

Figure animate Unità 2 Funzioni


1 Introduzione alle funzioni 76
Videolezioni base
Esercizi 24, 82 2 Prime proprietà delle funzioni reali di variabile reale 81
Colleghiamo i concetti Equazioni, disequazioni, funzioni 83
Esercizi interattivi
3 Funzioni iniettive, suriettive, biiettive 86
4 Funzione inversa 88
5 Funzioni composte 91
Matematica nella storia La nascita e lo sviluppo del concetto di funzione 93
Sintesi 94
ESERCIZI 95
Prova di autoverifica 120

Approfondimenti Unità 3 Piano cartesiano, retta e trasformazioni


Problemi di programmazione
1 Richiami sul piano cartesiano 122
lineare
2 Distanza tra due punti 123
Figure animate
3 Punto medio di un segmento e baricentro di un triangolo 126
Risorse in GeoGebra 4 La funzione lineare 128
5 L’equazione generale della retta nel piano cartesiano 134
Videolezioni base Colleghiamo i concetti Le equazioni dei vari tipi di retta 136
Esercizi 41, 62, 162, 163, 164,
6 Rette parallele e posizione reciproca di due rette 137
165, 182
7 Rette perpendicolari 139
Esercizi interattivi
8 Come determinare l’equazione di una retta 140
Matematica in laboratorio 9 Distanza di un punto da una retta 143
10 Fasci di rette 144
11 Modelli lineari 148
12 Trasformazioni geometriche nel piano cartesiano 149
13 Le trasformazioni e i grafici delle funzioni 158
IV
Indice

Sintesi 162
ESERCIZI 164
Prova di autoverifica 210
Verso le competenze 211
Verso le prove INVALSI 214
Prova di competenza 218

TEMA B Le coniche
Unità 4 Parabola Risorse in GeoGebra
1 La parabola come luogo e la sua equazione 220
Videolezioni base
2 La parabola e la retta 228 Esercizi 44, 78, 100
3 Come determinare l’equazione di una parabola 232 Esercizi interattivi
Colleghiamo i concetti I vari metodi per determinare l’equazione di una parabola 234
4 Fasci di parabole 235
5 La parabola e i problemi di massimo e di minimo di secondo grado 238
Matematica nella realtà Modelli parabolici 239
Sintesi 241
ESERCIZI 242
Prova di autoverifica 270

Unità 5 Circonferenza Risorse in GeoGebra


1 L’equazione della circonferenza 271
Videolezioni base
2 La circonferenza e la retta 274 Esercizi 166, 208
3 Scrivere l’equazione di una circonferenza 280 Esercizi interattivi
4 Fasci di circonferenze 282
Sintesi 285
ESERCIZI 286
Prova di autoverifica 309

Unità 6 Ellisse, iperbole e complementi Risorse in GeoGebra


sulle coniche
Videolezioni base
1 Ellisse 310 Esercizi 20, 56, 65, 129
2 Iperbole 317
Esercizi interattivi
3 Iperbole equilatera e funzione omografica 325
Colleghiamo i concetti Le coniche 329
4 Le coniche e le funzioni, le equazioni
e le disequazioni irrazionali 330
5 Le coniche e le funzioni, le equazioni
e le disequazioni con valori assoluti 334
Matematica nella realtà L’ellisse e l’iperbole intorno a noi 338
Sintesi 340
ESERCIZI 341
Prova di autoverifica 374
Verso le competenze 375
Verso le prove INVALSI 381
Prova di competenza 384

V
Indice

TEMA C Funzioni goniometriche, trigonometria


e numeri complessi
Approfondimenti Unità 7 Funzioni goniometriche
Le reciproche delle funzioni
1 Angoli e loro misure 386
goniometriche
2 Le definizioni delle funzioni goniometriche 391
Risorse in GeoGebra
3 Le prime proprietà delle funzioni goniometriche 396
Videolezioni base 4 Angoli associati 401
Esercizi 43, 73 5 Grafici delle funzioni goniometriche 404
Esercizi interattivi 6 Funzioni goniometriche inverse 408
Matematica nella storia Le origini dei termini seno, coseno e tangente 411
Sintesi 412
ESERCIZI 413
Prova di autoverifica 436

Approfondimenti Unità 8 Formule goniometriche e loro applicazioni


Formule di Werner e di
1 Formule di addizione e sottrazione 437
prostaferesi
2 Formule di duplicazione, bisezionee parametriche 439
Videolezioni base
Esercizi 86, 156
3 Le formule goniometriche e le funzioni 442
4 Le formule goniometriche e la geometria analitica: angolo formato
Esercizi interattivi
da due rette ed equazioni parametriche delle coniche 445
Matematica nella realtà L’analisi armonica e le sue applicazioni 450
Sintesi 452
ESERCIZI 453
Prova di autoverifica 471

Videolezioni base Unità 9 Trigonometria


Esercizio 61
1 Teoremi sui triangoli rettangoli 472
Esercizi interattivi 2 Teoremi sui triangoli qualunque 478
3 Applicazioni della trigonometria 485
Matematica nella storia Nascita e sviluppi della trigonometria 489
Sintesi 490
ESERCIZI 491
Prova di autoverifica 515

Risorse in GeoGebra Unità 10 Equazioni e disequazioni goniometriche


1 Equazioni goniometriche elementari 516
Videolezioni base
Esercizi 23, 90, 198, 301 Visualizziamo i concetti Equazioni e funzioni 525
2 Equazione riconducibili a equazioni goniometriche elementari 526
Esercizi interattivi
3 Equazione lineari in seno e coseno 528
Colleghiamo i concetti Confronto tra i vari metodi risolutivi di un’equazione
lineare in seno e coseno 532
4 Equazioni omogenee di secondo grado in seno e coseno 532
5 Disequazioni goniometriche elementari o a esse riconducibili 534
Colleghiamo i concetti Confronto dei metodi risolutivi 539
6 Problemi con equazioni o disequazioni 542
Sintesi 545
ESERCIZI 546
Prova di autoverifica 583

VI
Indice

Unità 11 Numeri complessi e coordinate polari Approfondimenti


1 L’insieme dei numeri complessi 584 Struttura algebrica degli insiemi
numerici
2 Operazioni in C 586
3 Coordinate polari e forma trigonometrica Videolezioni base
Esercizi 37, 50
di un numero complesso 588
4 Potenze e radici in C 594 Esercizi interattivi

5 Forma esponenziale di un numero complesso 598


Matematica nella storia Nascita e sviluppi del concetto di numero complesso 599
Sintesi 601
ESERCIZI 602
Prova di autoverifica 620
Verso le competenze 621
Verso le prove INVALSI 624
Prova di competenza 626

TEMA D Funzioni esponenziali e logaritmiche


Unità 12 Funzioni, equazioni e disequazioni Risorse in GeoGebra
esponenziali
Videolezioni base
1 L’insieme dei numeri reali e le potenze a esponente irrazionale 628 Esercizi 183, 309
Colleghiamo i concetti Le varie definizioni di potenza 631
Esercizi interattivi
2 La funzione esponenziale 632
Matematica nella storia Il numero e 636 Matematica in laboratorio
3 Equazioni esponenziali 637
Visualizziamo i concetti Interpretazione grafica di alcune equazioni esponenziali
elementari 638
4 Disequazioni esponenziali 641
Idee e metodi della matematica Algebrico e trascendente 644
Sintesi 646
ESERCIZI 647
Prova di autoverifica 670

Unità 13 Funzioni, equazioni e disequazioni Risorse in GeoGebra


logaritmiche
Videolezioni base
1 La funzione logaritmica 671 Esercizi 93, 168
2 Proprietà dei logaritmi 674
Esercizi interattivi
3 Equazioni logaritmiche ed equazioni esponenziali
risolvibili mediante logaritmi 678 Matematica in laboratorio
Colleghiamo i concetti I metodi per risolvere un’equazione esponenziale 681
4 Disequazioni logaritmiche e disequazioni esponenziali
risolvibili mediante logaritmi 682
Visualizziamo i concetti Interpretazione grafica di alcune disequazioni
logaritmiche elementari 683
5 Modelli di crescita e di decadimento 685
Matematica nella storia La nascita e lo sviluppo dei logaritmi 689
Sintesi 690
ESERCIZI 691
Prova di autoverifica 722
VII
Indice

Verso le competenze 723


Verso le prove INVALSI 727
Prova di competenza 730
Verso l’Università 731
Risposte alle prove proposte nel volume 740
Indice analitico 744

Altre risorse digitali presenti nell’eBook


Idee e metodi della matematica La logica

Glossario multimediale
Simboli e Formulario

Contenuti digitali integrativi: set videolezioni aggiuntive (acquistabili su deagostiniscuola.it)

Portale che offre: Piattaforma di e-learning per un insegnamento


– agli studenti strumenti di tutoraggio; e un apprendimento personalizzato.
– ai docenti risorse per l’aggiornamento, la verifica
e la valutazione automatica.

VIII
Presentazione IL LIBRO
PROBLEM SOLVING, REALTÀ, VISUALIZZAZIONI
La teoria parte da situazioni-problema evidenziate graficamente.
L’attenzione alla modellizzazione e al problem solving
è sottolineata anche da rubriche specifiche che guidano
nel ragionamento.
La presenza delle animazioni e delle figure in GeoGebra facilita
la comprensione dei concetto e rende dinamica la disciplina.

ESERCIZI E VERIFICHE
Gli esercizi sono specifici per
i diversi indirizzi e distinti in tipologie:
svolti e guidati, interattivi, focus
sui concetti, interpretazione
di grafici, a mente, giustificare
e argomentare, collegamenti,
dalle gare di matematica,
in inglese, per le competenze,
per le prove INVALSI.
Per verificare il proprio grado
di apprendimento e di
preparazione, l’Unità termina
con una prova di autoverifica
con punteggio di preparazione
all’Esame di Stato e ai test
di ingresso all’Università.
LE VIDEOLEZIONI
UN TUTOR PER RECUPERARE LE LACUNE E VALORIZZARE LE ECCELLENZE
Le videolezioni che accompagnano il corso sono svolgimenti filmati e commentati
di esercizi-modello del libro, con richiami alle regole teoriche da applicare.
Realizzate da lezionidimate, sito specializzato e molto frequentato
dagli studenti, possono essere utilizzate efficacemente
per lo studio individuale a casa, in particolare per recuperare
argomenti non sufficientemente assimilati, ma anche
per approfondire e prepararsi al meglio per le verifiche.
L’insegnante può usarle in classe, affiancando
la sua spiegazione con uno strumento multimediale,
per coinvolgere maggiormente la classe
attraverso lezioni con la LIM
o in laboratorio.

VIDEOLEZIONI BASE E VIDEOLEZIONI IN PIÙ


Ogni volume del corso è

e mettere a disposizione gli

e si attivano cliccando l’icona digitale.


Un ricchissimo set di
(uno per ogni anno di corso) è
dal libro, su deascuola.it.

Dopo la registrazione, occorre digitare il codice del set


(che compare sul retro del volume)
e seguire le istruzioni per l’acquisto.
Elenco delle videolezioni

Un passaggio poco chiaro, un’assenza o, al contrario, la voglia di approfondire sono le ragioni che, più frequentemente,
ti spingeranno a cercare un aiuto: lo troverai nelle videolezioni. Esercizi svolti, regole semplici e richiami teorici essen-
ziali ti condurranno per mano in un percorso nuovo, affiancandoti nelle diverse fasi dell’apprendimento.
Questo testo prevede almeno una videolezione per ciascun argomento-chiave del corso. A queste si affianca un ricco set
di videolezioni aggiuntive, acquistabili separatamente, per aiutarti a prepararti al meglio.
Marco D’Isanto (lezionidimate)

Videolezioni base presenti nell’eBook


Argomento Testo Pagina/esercizio

Unità 1 Equazioni e disequazioni


Disequazioni intere di primo grado Risolvi la seguente disequazione. p. 37 - esercizio 26
ðx 1Þ2 ðx 2Þ2 > 2x 5

Disequazioni intere di primo grado Risolvi la seguente disequazione. p. 37 - esercizi 30


pffiffiffi 2 pffiffiffi
ðx 2Þ  ðx 2 2Þ2
Disequazioni intere di secondo grado Risolvere le disequazioni proposte. p. 40 - esercizi 78, 79,
x 2 þ 5x < 0; x 2 16 > 0; x 2 x þ 2 < 0; 85, 88, 89
4x 2 9 < 0; x 2 þ 7x 8  0

Disequazioni intere di secondo grado Risolvere le disequazioni proposte. p. 41 - esercizi 107, 108,
9 110, 118
x 2 3x þ  0; 4x 2 20x þ 25  0;
4
4x x 2 4 < 0; x 2 þ 14x 49 > 0
pffiffiffi 20
Disequazioni di grado superiore al secondo Risolvi la seguente disequazione. ð3 5Þx  0 p. 44 - esercizio 211
AðxÞ 1 p. 49 - esercizio 328
Disequazioni nella forma <0o Risolvere la seguente disequazione: 0
BðxÞ x 4
AðxÞ AðxÞ AðxÞ
>0o 0o 0
BðxÞ BðxÞ BðxÞ
I sistemi di disequazioni Vero o falso? p. 53 - esercizio 422
a. se una delle disequazioni di un sistema è
impossibile, il sistema è impossibile
b. la scrittura 2  x  3 equivale al sistema
x 2
x3
c. se una delle disequazioni di un sistema è sempre
verificata, il sistema è sempre verificato
d. la disequazione ðx 2Þðx 3Þ  0 equivale al
x 20
sistema
x 30
Equazioni irrazionali Risolvere la seguente equazione irrazionale: p. 58 - esercizio 529
rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
x 2x
¼
x 2 xþ2
Disequazioni irrazionali in cui l’incognita Risolvere la seguente disequazione irrazionale: p. 59 - esercizio 558
compare sotto il segno di radice pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
x2 4  x þ 1

Unità 2 Funzioni
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Immagini e controimmagini Data la funzione f ðxÞ ¼ xþ8 x, qual è la p. 96 - esercizio 24
controimmagine di 6?
Classificazione e dominio di funzioni reali di Determina il dominio della seguente funzione. p. 98 - esercizio 82
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
variabile reale y ¼ jx þ 4j þ x 2 þ 7x þ 10

XI
Elenco delle videolezioni

Videolezioni base presenti nell’eBook


Argomento Testo Pagina/esercizio

Unità 3 Piano cartesiano, retta e trasformazioni


Distanza fra due punti nel piano cartesiano Dato il punto Pðk 1, kÞ e i due punti Að 3, 2Þ e p. 165 - esercizio 41
Bð3, 1Þ, determina per quali valori di k vale la
2 2
relazione: PA þ PB ¼ 27.
Determinare punti che soddisfano Determina un punto P, sull’asse y, tale che la sua p. 167 - esercizio 62
condizioni assegnate sulle distanze distanza dal punto Að0, 3Þ sia il doppio della sua
distanza dal punto Bð0, 2Þ.

Equazione generale della retta; forma Scrivi l’equazione esplicita, identificando coefficiente p. 173 - esercizi 162,
esplicita e forma implicita angolare, termine noto e tracciando il grafico, delle 163, 164, 165
seguenti rette:
2x y 4 ¼ 0; 4x 2y 1 ¼ 0;
5x 10y þ 1 ¼ 0; 6x þ 9y 4 ¼ 0.

Rette parallele agli assi e passanti per Determina per quali valori di k la retta di equazione p. 174 - esercizio 182
l’origine; esercizi con parametri ð2k þ 3Þx ðk2 þ 5kÞy k2 þ 3k ¼ 0: a. è parallela
all’asse x; b. è parallela all’asse y; c. passa per
l’origine.

Unità 4 Parabola
I legami tra i coefficienti e le caratteristiche Determina per quali valori di a la parabola di p. 245 - esercizio 44
del grafico equazione y ¼ ð2a2 a 1Þx 2 þ ax þ 1 ha la
concavità rivolta verso il basso.
Corrispondente di una curva in una Determina il punto P rispetto al quale sono p. 248 - esercizio 78
simmetria centrale simmetriche le parabole : y ¼ x 2 þ 2x e
0 : y ¼ x 2 3x þ 2. Verifica che P è il punto medio
dei vertici di e 0 .
Posizione reciproca tra retta e parabola Determina la retta perpendicolare alla retta di p. 249 - esercizio 100
1
equazione y ¼ x þ 1 che stacca sulla parabola di
2 pffiffiffi
equazione y ¼ x 2 þ 6x una corda di misura 4 5.

Unità 5 Circonferenza
Circonferenza, data una condizione di Scrivi l’equazione della circonferenza tangente alla p. 301 - esercizio 166
tangenza retta r nel punto P e avente il centro sulla retta s.
r : y ¼ 2x þ 2; Pð 1, 4Þ; s: 2x y þ 3 ¼ 0

Fasci di circonferenze Dato il fascio di circonferenze di equazione: p. 304 - esercizio 208


2 2
ðk þ 1Þx þ ðk þ 1Þy þ 2x 4y kþ4¼0
a. verifica che è privo di punti base
b. determina per quali valori di k l’equazione del
fascio rappresenta una circonferenza (eventualmente
degenere)
c. determina l’asse radicale e la retta dei centri
d. scrivi le equazioni delle circonferenze del fascio
tangenti all’asse y.

Unità 6 Ellisse, iperbole e complementi sulle coniche


Esercizi con parametri Per quali valori di a l’espressione 2a 3 può p. 343 - esercizio 20
rappresentare l’eccentricità di un’ellisse?
Intersezione tra retta ed ellisse x2 y2 p. 347 - esercizio 56
Considera l’ellisse di equazione þ ¼1e
4 3
determinane i punti di intersezione con la retta
parallela alla bisettrice del primo e del terzo
quadrante passante per il fuoco di ascissa positiva.

XII
Elenco delle videolezioni

Videolezioni base presenti nell’eBook


Argomento Testo Pagina/esercizio
Ellisse, date due condizioni, tra cui una Determina le equazioni delle rette tangenti all’ellisse p. 348 - esercizio 65
condizione di tangenza di equazione x 2 þ 4y 2 ¼ 5 nei suoi punti aventi
ordinata 1.

Posizione reciproca tra retta e iperbole Determina la misura della corda individuata p. 355 - esercizio 129
sull’iperbole di equazione x 2 y 2 ¼ 1 dalla retta di
equazione y ¼ 2x þ 2.

Unità 7 Funzioni goniometriche


Angoli e loro misure In un triangolo isoscele ciascun angolo alla base p. 414 - esercizio 43
misura 35 . Qual è la misura in radianti dell’angolo al
vertice?
Calcolo del valore di funzioni Semplifica la seguente espressione, ricordando i p. 415 - esercizio 73
goniometriche di angoli notevoli valori delle funzioni goniometriche degli angoli che
hanno il secondo lato su uno degli assi cartesiani.
½ða bÞcos 180 þ ða þ bÞsin 90 Š2 þ 3b2 sin 270

Unità 8 Formule goniometriche e loro applicazioni


Semplificazioni di espressioni Esprimi in funzione di la seguente espressione p. 459 - esercizio 86
utilizzando anche le formule di duplicazione e
semplificale.
2
2 1 1
cos þ cos ð1 sin2 Þ
2 2 4
Angolo formato da due rette Scrivi l’equazione della retta che forma con la retta r p. 465 - esercizio 156
un angolo e che passa per il punto P.
r : y ¼ 3x 7 ¼ 45 P(1, 1)

Unità 9 Trigonometria
Problemi sul calcolo dell’area di un Determina l’area del triangolo ABC, di cui sono noti p. 496 - esercizio 61
triangolo gli elementi indicati:
3
AB ¼ 6a, BC ¼ 10a e cos ABbC ¼
5

Unità 10 Equazioni e disequazioni goniometriche


pffiffiffi
Equazioni goniometriche elementari Risolvi la seguante equazione: 3 tan x ¼ 3 p. 547 - esercizio 23
Esercizi riassuntivi: le equazioni Risolvi la seguente equazione: p. 550 - esercizio 90
goniometriche elementari pffiffiffi pffiffiffi
2ð1 þ cos xÞ ¼ 2ð 2 1Þ
Applicazioni alla ricerca del dominio di una Determina il dominio della seguente funzione. p. 556 - esercizio 198
funzione 1 1
y¼ þ
sin x cos x
Disequazioni goniometriche elementari o a Associazione. Considera le disequazioni: p. 562 - esercizio 301
esse riconducibili pffiffiffi pffiffiffi
2 2
a. sin x  b. cos x 
2
pffiffiffi 2
2
c. sin x  d. tan x  1
2
Associa a ogni figura la disequazione di cui gli archi
colorati rappresentano le soluzioni.

Unità 11 Numeri complessi e coordinate polari


Operazioni in C Esegui la seguente operazione. ð2 iÞ3 p. 604 - esercizio 37
Operazioni in C 1 1 p. 605 - esercizio 50
Semplifica la seguente espressione. þ
2 i 2þi

XIII
Elenco delle videolezioni

Videolezioni base presenti nell’eBook


Argomento Testo Pagina/esercizio

Unità 12 Funzioni, equazioni e disequazioni esponenziali


Equazioni risolvibili mediante scomposizioni Risolvi la seguente disequazione. p. 656 - esercizio 183
e4x e2xþ1 e 2x þ e ¼ 0
pffiffiffiffiffi pffiffi
Disequazioni esponenziali Risolvi la seguente disequazione. 2x  2 x p. 660 - esercizio 309

Unità 13 Funzioni, equazioni e disequazioni logaritmiche


Il dominio di una funzioni logaritmica Determina il dominio della seguente funzione p. 697 - esercizio 93
xþ1
logaritmica. y ¼ ln
x 2
Cambiamento di base Usando anche il cambiamento di base, semplifica la p. 701 - esercizio 168
seguente espressione.
1
ln 10 log e  ln 100
log e

Unità 16 Calcolo combinatorio


Le disposizioni e il fattoriale P6 p. 102 - esercizio 53
D5,3
Utilizzo delle regole del calcolo Un club ha 15 membri. In quanti modi possono p. 104 - esercizio 79
combinatorio essere scelti un presidente, un vice-presidente e un
segretario (supponendo che nessun membro possa
avere più di una carica)?

XIV
Elenco delle videolezioni

Set Videolezioni aggiuntive acquistabili separatamente


su deascuola.it (digitando il codice ISBN che trovi sul retro del volume)
Argomento Testo Esercizio

Unità 1 Equazioni e disequazioni


1 Disequazioni letterali x x 2
> þ1
2m 1 2 4m
2 Disequazioni intere di primo grado 1 1 1
ðx 2Þ ðx þ 1Þ > x 1
2 3 6
3 Disequazioni intere di secondo grado Risolvi senza fare calcoli le disequazioni proposte, giustificando le risposte
pffiffiffi
ð5x þ 10Þ2  0; 10  ð2 þ xÞ2 ; 2ðx þ 4Þ2  0; 4 þ 2x 2 > 3
pffiffiffi
4 Disequazioni intere di secondo grado x 2 þ 5x 7  0; x 2 2x þ 5  0
AðxÞ AðxÞ 1
5 Disequazioni nella forma <0o >0o Risolvi la seguente disequazione: x 3>
BðxÞ BðxÞ 2x 7
AðxÞ AðxÞ
0o 0
BðxÞ BðxÞ
AðxÞ Determina per quali valori di k la differenza tra la somma e il prodotto
6 Disequazioni riconducibili alla forma <0o
BðxÞ delle soluzioni (reali e distinte) dell’equazione ðk þ 1Þx 2 2kx 1 ¼ 0,
AðxÞ AðxÞ AðxÞ
>0o 0o 0 con k 6¼ 1, è minore di 1.
BðxÞ BðxÞ BðxÞ
7 Sistemi di disequazioni Risolvi il seguente sistema formato da disequazioni di primo grado
3x > a
letterali intere:
4ð2x aÞ < x þ a
8
8 Sistemi di due disequazioni di primo o secondo < x 2 4x  0
grado (intere o frazionarie) 1
:1 x<0
3
8
9 Sistemi di due disequazioni, anche di grado 2
< 9  ðx 1Þ
>
superiore al secondo
ðx 2 3Þ2
>
: 0
3x 4 x 5
10 Disequazioni nella forma jf ðxÞj <> k, con k > 0 Data l’equazione ðm 1Þx m ¼ 0, determina il parametro m in modo
1
che il valore assoluto della sua soluzione sia minore di .
2
11 Disequazioni irrazionali con più di una radice e Risolvi la seguente disequazione irrazionale frazionaria:
disequazioni irrazionali frazionarie x 2 25
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
ffi 0
x þ x2 1
12 Disequazioni con più di un valore assoluto Risolvi la seguente disequazione con più di un valore assoluto:
3
j2xj jx 3j < x
2
13 Disequazioni frazionarie contenenti valori assoluti Risolvi la seguente disequazione frazionaria contentente valori assoluti:
1
<xþ2
jxj
14 Disequazioni irrazionali in cui l’incognita pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi x 3
Risolvi la seguente disequazione irrazionale: x 3
compare sotto il segno di radice 2

Unità 2 Funzioni
15 Classificazione e dominio d funzioni reali di 1
Determina per quali valori di k la funzione y ¼ ha come dominio
variabile reale kx 1
R f2g.
16 Funzioni inverse Verifica che la seguente funzione sia invertibile e determina l’espressione
1
analitica della funzione inversa: f ðxÞ ¼ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
x 1
17 Composizione di due funzioni Determina l’espressione analitica di f  g e di g  f , specificando il
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
dominio di ciascuna funzione composta: f ðxÞ ¼ 2x 1, gðxÞ ¼ x 2

XV
Elenco delle videolezioni

Set Videolezioni aggiuntive acquistabili separatamente


Argomento Testo esercizio

Unità 3 Piano cartesiano, retta e trasformazioni


18 Punto medio di un segmento Verifica che il quadrilatero ABCD di vertici Að1, 2Þ, Bð3, 4Þ, Cð4, 2Þ,
Dð2, 0Þ è un parallelogramma, mostrando che le diagonali di ABCD si
tagliano scambievolmente per metà.
19 Formule notevoli Dati i punti A(2, 3) e B(3, 5), scrivi l’equazione della retta che passa per B
ed è perpendicolare alla retta AB.
pffiffiffi pffiffiffi
20 Formule notevoli Calcola ffiffiffi pffiffiffi tra il punto e la retta indicati. ð 2;
pffiffiffi lapdistanza 3Þ e
x 2 y 3 5¼0
21 Esercizi su parallelismo e perpendiclarità Determina per quale valore di k la retta di equazione
ðk þ 1Þx ðk þ 2Þy þ 2 ¼ 0.
a. passa per il punto Pð 2, 4Þ
b. è parallela all’asse y
c. è parallela alla retta di equazione 4x þ 2y 3 ¼ 0
d. è perpendicolare all’asse y
e. è perpendicolare alla retta di equazione x 5y 3 ¼ 0
22 Equazione della retta passante per due punti Scrivi l’equazione della retta passante per A e per B: Að 2, 1Þ, Bð2, 5Þ;
Að1, 5Þ, Bð 2, 5Þ; Að1, 6Þ, Bð4, 0Þ.
23 Distanza di un punto da un retta e bisettrici Determina l’area del triangolo ABC, di cui sono dati i vertici: Að0, 1Þ,
Bð2, 3Þ, Cð5, 1Þ.
24 Distanza tra rette parallele Scrivi l’equazione della retta r passante per il punto Pð 2, 0Þ e parallela
alla restta s di equazione 6x 8y þ 3 ¼ 0. Determina quindi la distanza
tra r e s.
25 Fascio di rette generato da due rette È dato il fascio proprio di equazione ðk þ 1Þx þ ð2 kÞy k 4 ¼ 0, con
k appartenente da R.
a. Determina il centro C del fascio.
b. Determina per quale valore di k retta del fascio è perpendicolare alla
retta di equazione x þ 5y 3 ¼ 0.
c. Determina per quale valore di k la retta del fascio passa per il punto di
intersezione delle rette di equazioni x þ 3y 5 ¼ 0 e 2x y þ 4 ¼ 0.
d. Determina per quale valore di k il punto Pð2; 3Þ dista 4 dalla
corrispondente retta del fascio.
26 Trasformazioni geometriche nel piano cartesiano Determina e rappresenta graficamente il triangolo A0 B 0 C 0 trasformato dal
triangolo di vertici Að 2, 1Þ, Bð1, 2Þ, Cð3, 1Þ nella dilatazione di equazioni
x 0 ¼ x ^ y 0 ¼ 2y. Determina le aree dei triangoli ABC e A0 B 0 C 0 e verifica
che il rapporto tra l’area di A0 B 0 C 0 e qualle di ABC è il valore assoluto del
prodotto dei coefficienti di dilatazione.
pffiffiffiffiffi
27 Esercizi dalle prove d’esame Si determinip laffiffiffidistanza
ffiffi delle due rette parallele 3x þ y 3 10 ¼ 0 e
6x þ 2y þ 5 10 ¼ 0

Unità 4 Parabola
28 Parabola con asse di simmetria parallelo all’asse y Determina l’equazione della parabola che ha l’asse y come asse di
simemtria e il vertice nell’origine, sapendo che:
a. passa per il punto (1, 1)
b. ha il fuoco nel punto (0, 2) 1
c. ha come direttrice la retta di equazione y ¼
4
29 Rette tangenti a una parabola Scrivi l’equazione della retta tangente alla parabola di equazione
y ¼ 2x 2 8 e parallela alla retta di equazione y ¼ 4x. Determina poi il
punto di tangenza.
30 Rette tangenti a una parabola Determina l’equazione della parabola, con l’asse parallelo all’asse delle
ordinate, passante per i punti Að0, 2Þ e Bð1, 0Þ e tangente alla retta di
equazione x y 1 ¼ 0.
31 Problemi Determina l’equazione di una parabola, con il vertice nel punto (0, 2),
pffiffiffi intercetta, sulla retta di equazione y ¼ x, una corda la
sapendo che essa
cui misura è 3 2.

XVI
Elenco delle videolezioni

Set Videolezioni aggiuntive acquistabili separatamente


Argomento Testo esercizio

32 Parabole e luoghi geometrici Determina l’equazione del luogo dei vertici delle parabole di equazione
y ¼ x 2 ðt þ 1Þx 2t al variare del parametro t appartenente a R.

33 Problemi sui fasci di parabole È dato il fascio


 di parabole
 di equazione
2 4
y ¼ ax 2 þ 7a x þ 10a , con a appartenente a R.
3 3
a. Determina i punti per cui passano tutte le parabole del fascio.
b. Determina l’equazione del luogo dei vertici delle parabole del fascio.
c. Determina per quali valori di a le parabole del fascio hanno il vertice
sulla retta di equazione 3y 10x þ 32 ¼ 0.

34 Quadrati e rettangoli inscritti in un segmento 13


Determina i vertici del rettangolo di perimetro , inscritto nel
parabolico 2
segmento parabolico limitato dalla parabola di equazione
y ¼ x 2 5x þ 4 e dall’asse x.

35 Esercizi di riepilogo Determina l’equazione della parabola passante per A(1, 0), B(4, 0) e
C(0, 4). Tracciane il grafico e determina l’equazione della retta tangente
alla parabola e parallela alla retta di equazione y ¼ 2x.

Unità 5 Circonferenza

36 Equazione della circonferenza Scrivi l’equazione della circonferenza


a. che ha il centro nell’origine e passa per Pð 5, 0Þ
b. che ha il centro nel punto di intersezione delle rette di equazioni y ¼ x
e x þ y þ 2 ¼ 0 e passa per l’origine
c. che ha il centro nel punto Cð0, 2Þ e passa per il punto di intersezione
delle due rette di equazioni x ¼ 0 e 2x þ y þ 1 ¼ 0.

37 Esercizi con parametri Stabilisci per quali valori di a il punto Pða, 2 aÞ è interno o appartiene
alla circonferenza di equazione x 2 þ y 2 2x 2y ¼ 0.

38 Determinare i punti di una circonferenza che È data la circonferenza di equazione x 2 þ y 2 2x 4y ¼ 0. Sia A


soddisfano le condizioni assegnate il suo punto di intersezione con il semiasse positivo delle ordinate e B
il suo punto di intersezione con il semiasse positivo delle ascisse;
sull’arco AB che contiene O determina un punto P in modo che l’area di
APB sia 4.

39 Posizione reciproca tra retta e circonferenza Discuti, al variare di r , la posizione reciproca tra la circonferenza di
equazione x 2 þ y 2 ¼ r 2 e la retta di equazione 4x 3y þ 1 ¼ 0.

40 Ricerca dell’equazione di una circonferenza Determina i centri delle circonferenze di raggio 2 tangenti esternamente
tangente a un’altra circonferenza alla circonferenza di equazione x 2 þ y 2 2y ¼ 0 e aventi il centro sulla
bisettrice del primo e del terzo quadrante.

41 Problemi su secanti e tangenti a una Sono date la circonferenza di equazione x 2 þ y 2 4x ¼ 0 e la retta di


circonferenza equazione x þ 2y 4 ¼ 0: siano A e B i loro punti di intersezione
ðxB < xA Þ.

42 Posizioni reciproche tra due circonferenze Verifica analiticamente che l’asse radicale di due circonferenze
congruenti, secanti o esterne, è perpendicolare alla retta che congiunge i
loro centri e passa per il punto medio del segmento che ha per estremi i
due centri. Dimostra poi questa proprietà, per via geometrica, nel caso di
circonferenze congruenti e secanti.

Unità 6 Ellisse, iperbole e complementi sulle coniche

43 Le sezioni coniche e la loro equazione Determina per quali valori di k l’equazione data rappresenta un’iperbole.
ð2k 1Þx 2 þ ðk þ 2Þy 2 4y 1 ¼ 0.

44 Equazione canonica di un’ellisse riferita al centro Scrivi l’equazione del luogo dei punti per i quali la somma delle distanze
e agli assi dai punti F1 ð1, 0Þ e F2 ð 1, 0Þ è 6.

XVII
Elenco delle videolezioni

Set Videolezioni aggiuntive acquistabili separatamente


Argomento Testo esercizio

45 Equazione canonica di un’ellisse riferita al centro pffiffiffi !


3 2
e agli assi Un’ellisse riferita al centro e agli assi passa per i punti A , e
pffiffiffi ! 2 2
3 4
B , . Trova l’eqauzione dell’ellisse e la misura dell’area del
3 3
rombo avente per vertici i fuochi e le intersezione dell’ellisse con l’asse
delle ordinate.

46 Esercizi con parametri Per quali valori di a l’espressione 2a 3 può rappresentare l’eccentricità
di un’ellisse.

47 Intersezione tra retta ed ellisse x2 y2


Considera l’ellisse di equazione þ ¼ 1 e determinane i punti di
4 3
intersezione con la retta parallela alla bisettrice del primo e del terzo
quadrante passante per il fuoco di ascissa positiva.

48 Tangenti all’ellisse Determina le equazioni delle rette tangenti all’ellisse di equazione


x 2 þ 4y 2 ¼ 5 nei suoi punti aventi ordinata 1.
49 Problemi sull’ellisse Un’ellisse con centro
 in Oð0, 0Þ e con i fuochi sull’asse x passa per il
3 1
punto P 1, e ha eccentricità uguale a . Trova l’equazione
2 2
dell’ellisse e la distanza del fuoco di ascissa positiva dalla tangente
all’ellisse in P.
50 Posizioni reciproche tra due ellissi o tra un’ellisse x2 y2
e un’altra conica Determina i punti di intersezione tra l’ellisse di equazione þ ¼1
25 16 4
2 2
e la circonferenza di equazione x þ y ¼ .
4
51 Equazione dell’iperbole I semiassi trasverso epnon
ffiffiffi trasverso di un’iperbole misurano
rispettivamente 4 e 5. Scrivi l’equazione canonica dell’iperbole.
pffiffiffi
52 Determinazione dei punti di un’iperbole che Un rettangolo di area 24 5, con i lati paralleli agli assi cartesiani, ha i
soddisfano le condizioni assegnate vertici sull’iperbole di equazione 4x 2 y 2 ¼ 16. Determina le coordinate
dei vertici del rettangolo.
53 Posizione reciproca tra retta e iperbole Determina la misura della corda individuata sull’iperbole di equazione
x 2 y 2 ¼ 1 dalla retta di equazione y ¼ 2x þ 2.
54 Posizioni reciproche tra due iperboli o tra Determina le intersezioni dell’iperbole di equazione 16x 2 25y 2p¼ffiffiffiffiffi400

un’iperbole e un’altra conica con la circonferenza con centro nell’origine e raggio di misura 8 10.
55 Equazione di un’iperbole date due condizioni, tra Scrivi
pl’equazione
ffiffiffi dell’iperbole avente i fuochi nei punti di coordinate
cui una condizione di tangenza ð2 2, 0Þ e tangente alla retta di equazione x þ y 2 ¼ 0.
56 Iperbole equilatera L’iperbole equilatera di equazione xy ¼ k è tangente alla retta di
3
equazione y ¼ x 6. Che valore ha la costante k?
2
Una seconda iperbole, riferita agli assi, passa per il punto della prima
4
iperbole di ascissa 3 e ha per asintoti le rette di equazioni y ¼  pffiffiffi x.
Determina 3 3
a. l’equazione della seconda iperbole
b. le coordinate dei fuochi della seconda iperbole
c. la misura dell’area del triangolo avente per vertici i fuochi della prima
iperbole e un fuoco della seconda.
57 Le sezioni coniche e la loro equazione Determina per quali valori di k l’equazione data rappresenta un’iperbole.
ð2k 1Þx 2 þ ðk þ 2Þy 2 4y 1 ¼ 0.
58 Metodo del parametro isolato Discuti col metodo del parametro isolato la seguente equazione rispetto
alle limitazioni indicate: x 2 x þ k 1 ¼ 0, con 0 < x  2

Unità 7 Funzioni goniometriche


59 Conversione di angoli Un angolo di un triangolo è di 80 200 e un secondo angolo di 1
radiante. Calcola l’ampiezza del terzo angolo in gradi.

XVIII
Elenco delle videolezioni

Set Videolezioni aggiuntive acquistabili separatamente


Argomento Testo esercizio

60 Da una funzione goniometrica all’altra Calcola i valori delle rimanenti funzioni goniometriche:
pffiffiffi
6  2 5
sin ¼ con < < ; tan ¼ con 180 < < 270
7 2 5
61 Grafico di una funzione goniometrica Scrivi l’equazione di una funzione goniometrica che soddisfi tutte le
condizioni indicate:
a. Abbia periodo uguale a .
b. Sia dispari.
c. Abbia come codominio l’intervallo ½ 2, 2Š.
62 Funzioni reciproche delle funzioni goniometriche Verifica la seguente identità, supponendo che assuma solo valori per i
quali sono definite tutte le espressioni che vi compaiono
sin 2
 
cos4 þ sin 4 1 ¼ 2
cos
63 Funzioni inverse delle funzioni goniometriche
" pffiffiffi !#
3
Calcola il valore della seguente espressione: tan arccos
2

64 Applicazione alla geometria analitica Considera il fascio di rette di equazione ð2k þ 1Þx ky þ 3 ¼ 0.
Determina l’equazione della retta del fascio che forma un angolo di
a. 45 con la direzione positiva dell’asse x.
b. 60 con la direzione positiva dell’asse x.
65 Equazioni parametriche della circonferenza e Scrivi le equazioni cartesiane delle curve aventi le seguenti equazioni
dell’ellisse parametriche
 
x ¼ 2 þ cos t x ¼ 2 3 cos t
;
y ¼ 1 sin t y ¼ 2 þ sin t

66 Esercizi in preparazione dell’esame di stato Si scelga a caso un punto all’interno di un parallelogramma, avente i lati
lunghi rispettivamente di 8 m e 6 m e gli angoli acuti di 30 . Si determini
la probabilità che la sua distanza da ogni vertice siua maggiore di 2 m.
67 Significato del coefficiente angolare di una retta Scrivi l’equazione della retta passante per Pð0, 2Þ che forma con l’asse x

un angolo ¼
6
68 Funzioni goniometriche di un angolo, data una Calcola i valori delle restanti funzioni goniometriche di
di esse 1 
sin ¼ 0< <
3 2
69 Semplificazioni di espressioni Trasforma ciascuna delle seguenti espressioni in un’altra equivalente che
contenga solo sin
ðsin 2 cos Þ2 þ 2 ðsin þ cos Þ2 þ cos2
70 Grafici delle funzioni goniometriche e Traccia il grafico della seguente funzione specificandone il periodo
trasformazioni 
y ¼ sin x þ1
4

Unità 8 Formule goniometriche e loro applicazioni


71 Funzioni goniometriche degli angoli associati a Semplifica la seguente espressione supponendo che i valori delle variabili
un dato angolo che in essa figurano soddisfino le condizioni di esistenza
sin ð180 Þðcos ð Þ sin ð Þcos ð180 þ Þ
72 Funzioni goniometriche degli angoli associati a 3
un dato angolo Dell’angolo ottuso a si sa che sin ¼ . Determina cos , cos ð Þ,
5
sin ð þ 180 Þ, tan ð Þ, cotð Þ, tan ð180 þ Þ, cos ð180 þ Þ,


sin ð360 þ Þ

73 Funzioni goniometriche degli angoli associati agli Determina il parametro a in modo che la retta di equazione
angoli di 30 , 45 , 60 a 1
y¼ x þ 2 formi un angolo di 135 con l’asse x. Scrivi poi
a
l’equazione della retta passante per l’origine e perpendicolare alla retta
data.

XIX
Elenco delle videolezioni

Set Videolezioni aggiuntive acquistabili separatamente


Argomento Testo esercizio

74 Angoli complementari e angoli associati al 4 3


Sapendo che sin ¼ , con  < < , calcola sin ð Þ,
complementare di 5 2
3
cos ð þ Þ, tan þ .
2
75 Formule goniometriche (addizione e sottrazione) 4
Sapendo che tan ¼ , con 180 < a < 270 , calcola sin ð60 Þ e
3

cos ð210 Þ.

76 Formule goniometriche (addizione e sottrazione) Verifica che, se e , compresi entrambi tra 0 e 90 , sono tali che
5 12
cos ¼ e cos ¼ , si ha þ ¼ 90 .
13 13
77 Formule goniometriche (duplicazione) 3 
Sapendo che sin ¼ , con 0 < < , calcola sin 2 , cos 2 , tan 2 .
5 2
78 Formule goniometriche (bisezione) 24
Sapendo che cos ¼ , con 270 < < 360 , calcola cos , sin ,
25 2 2
cot .
2
79 Formule goniometriche (bisezione) Verifica la seguente identità supponendo che le variabili assumano valori
per i quali le espressioni in esse contenute abbiano significato.

cos ð Þ þ 2sin 2 ¼1
2

80 Funzioni lineare in seno e coseno Dopo averne trasformato l’equazione nella forma y ¼ A sin ð!x þ ’Þ þ c,
traccia il grafico della seguente funzione e individuane i punti di massimo
pffiffiffi
e i punti di minimo y ¼ 3 cos x sin x.
81 Angolo di due rette nel piano cartesiano Conduci per il punto ð0, 2Þ le rette che formano con la retta di equazione
1
3x þ y 1 ¼ 0 un angolo la cui tangente è .
2
82 Applicazioni delle formule parametriche
Esprimi le seguenti espressioni in funzione di tan ¼ t.
2
sin 2cos 3

83 Equazioni parametriche della circonferenza e Scrivi le equazioni parametriche della seguente circonferenza o ellissi.
dell’ellisse X2 þ y 2 2x 2y 7 ¼ 0
84 Applicazione delle formule di Werner Trasforma la seguente espressione in somma: sin 5x cos x
85 Applicazione della formule di prostaferesi Trasforma le seguenti espressioni in prodotti: sin 5a sin 8a

Unità 9 Trigonometria
86 Risoluzione dei triangoli rettangoli Un trapezio isoscele ha le basi di 16 cm e 4 cm; si sa che il lato obliquo
5
forma con la base maggiore un angolo tale che sin a ¼ . Determina
l’area del trapezio. 13
pffiffiffi pffiffiffi
87 Risoluzione dei triangoli rettangoli L’area di un triangolo isoscele è 144 3 cm2 e la base è lunga 24 3 cm.
Determina il perimetro del triangolo.
88 Teorema della corda bB è di 90
In una circonferenza di raggio di misura r l’angolo al centro AO
bC, con C appartenente all’arco di lunghezza
e l’angolo al centro B O

maggiore, è di 30 . Determina la misura delle corde AB, BC, AC.
89 Problemi di geometria piana risolvibili mediante Nel triangolo rettangolo ABC, l’ipotenusa BC misura 2a e l’angolo ABbC è
equazioni e disequazioni goniometriche di 30 . Determina un punto P dell’altezza AH relativa all’ipotenusa in
2 2 2
modo che si abbia 3AC CP ¼ PB .
90 Problemi sul calcolo dell’area di un triangolo Facendo riferimento alla figura, sappiamo che l’area del parallelogramma
è pari a 32u2 , che quella del cerchio è pari a 32u2 e che AB ¼ 8u.
Marcello afferma che l’area del settore circolare DCB è inferiore a 10u2 ,
mentre Barbara afferma che è superiore. Chi dei due ha ragione?

XX
Elenco delle videolezioni

Set Videolezioni aggiuntive acquistabili separatamente


Argomento Testo esercizio

91 Applicazione della trigonometria Problemi vari che hanno come modello triangoli rettangoli. La galleria: si
vuole costruire una galleria che colleghi i due punti A e B in figura. In
base alle misure indicate, quanto dovrà essere lunga la galleria?

Unità 10 Equazioni e disequazioni goniometriche


92 Equazioni contenenti funzioni goniometriche di Risolvi la seguente equazione applicando le formule di bisezione
argomenti diversi x 1 cos x
2 sin2 ¼
2 2 þ 2 cos x
93 Equazioni goniometriche di vario tipo Risolvi la seguente equazione cos 2x tan x tan x ¼ cos 2x 1
94 Disequazioni goniometriche elementari o ad esse Risolvi la seguente disequazione goniometrica: 3 tan2 x > 1
riconducibili
95 Disequazioni goniometriche di vario tipo Risolvi la seguente disequazione: ð2 sin x 1Þ sin x > 0
96 Disequazioni goniometriche di vario tipo Risolvi la seguente disequazione: sin 2x cos x þ 1 > 2 sin x con
0 < x < 2
97 Esercizi riassuntivi: le equazioni riconducibili a 4 cos3 x ¼ 5 cos x
goniometriche elementari
98 Applicazioni alla ricerca del dominio di una 1 1
Determina il dominio della seguente funzione: y ¼ þ
funzione sin x cos x
99 Equazioni lineari in seno e coseno Risolvi la seguente equazione lineare incompleta: sin x cos x ¼ 0
100 Equazioni lineari in seno e coseno Risolvi la seguente equazione lineare completa con il metodo dell’angolo
aggiunto: sin x cos x þ 1 ¼ 0
101 Equazioni omogenee di secondo grado in seno e Risolvi la seguente equazione omogenea completa:
coseno sin2 x sin x cos x 2 cos2 x ¼ 0
102 Disequazioni goniometriche elementari 1
Risolvi la seguente disequazione: sin x 
2
103 Disequazioni frazionarie e disequazioni prodotto sin x
Risolvi la seguente disequazione frazionaria: 0
cos x 1

Unità 11 Numeri complessi e coordinate polari


104 Numeri complessi Sia ¼ ð1 3kiÞ þ ð2k 3iÞ ½ð4 kÞ þ 7iŠ. Determina i valori del
parametro reale k in modo che sia
a. un numero reale
b. un numero immaginario.
1
Verifica poi che per k ¼ , è il coniugato di 2 þ 11i.
3
105 Forma trigonometrica di un numero complesso Esprimi in forma trigonometrica i seguenti numeri complessi dati in
pffiffiffi pffiffiffi
forma algebrica: 3 þ i; 3i 3
106 Potenza di un numero complesso Calcola la seguente potenza applicando la formula di de Moivre:
pffiffiffi
ð 3 þ 3iÞ3
pffi pffiffiffiffiffi
107 Radici di un numero complesso Calcola la radice n-esima dei seguenti numeri complessi: i , i
108 Esercizi con parametri a i
Determina a 2 R in modo che il numero complesso z ¼ sia
immaginario. 2 þi

109 Forma esponenziale di un numero complesso Scrivi in forma algebrica i seguenti numeri complessi scritti sottoforma

esponenziale 6e 3 i .

Unità 12 Funzioni, eqauzioni e disequazioni esponenziali


110 Equazioni esponenziali Risolvi la seguente equazione utilizzando opportune sostituzioni
1 1
1 3x
þ 23xþ1 ¼ 2 3x þ 23xþ13
4 4

XXI
Elenco delle videolezioni

Set Videolezioni aggiuntive acquistabili separatamente


Argomento Testo esercizio

111 Disequazioni esponenziali Risolvi la seguente disequazione frazionaria:


22xþ1 5  2x þ 2 1 þ 2x
x 2xþ1
<0 1
43 3 1 1 2x
112 Disequazioni risolvibili mediante sostituzioni Risolvi le seguenti disequazioni ricorrendo a opportune incognite
1 1 1
ausiliarie 2x > x
2 4 2x 2 2 þ2
113 Esercizi di riepilogo 2x 1 1
Risolvi la seguente equazione ¼
2x þ 1 3

Unità 13 Funzioni, equazioni e disequazioni logaritmiche


114 Equazioni esponenziali risolubili mediante Risolvi la seguente equazione esponenziale:
logaritmi 1 2xþ1 3 þ 6  2x 11
þ ¼ x
2x 2x þ 2 4 þ 2xþ1
pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
115 Equazioni logaritmiche Risolvi la seguente equazione logaritmica: log3 3x 8 4 3x ¼ 2
116 Disequazione logaritmica Risolvi la seguente equazione logaritmica:
log 13 ðx 2 þ 4Þ þ log3 ðx 3Þ  log 13 ðx þ 1Þ
117 Equazioni logaritmiche in cui occorre applicare le Risolvi la seguente equazione:
proprietà dei logaritmi 1 þ log2 ðx 2 1Þ ¼ 3 log8 3 þ log2 ð3x 2Þ
118 Disequazioni logaritmiche Risolvi la seguente equazione: ln ðx 2Þ  0
119 Disequazioni logaritmiche x 1
Risolvi la seguente equazione: ln <1
xþ1

Unità 14 Richiami e complementi di statistica in una variabile


120 Media aritmetica Uno studente ha meritato i seguenti voti in matematica: 6, 5, 8, 7, 8.
Qual è la media dei suoi voti? Quale voto deve prendere nella prossima
verifica per avere la media del 7?
121 Media geometrica La media geometrica dei tre numeri 15, a, 90 è 30. Determina a.

Unità 16 Calcolo combinatorio


122 Problemi su disposizioni e permutazioni Quanti numeri di 6 cifre, tutte pari e diverse da zero, si possono scrivere?

Unità 17 Calcolo delle probabilità


123 Utilizzo delle regole del calcolo combinatorio Sette amici, quattro ragazzi e tre ragazze, si recano al cinema e si
siedono a caso, tutti vicini, sulle poltrone di una stessa fila. Calcola la
probabilità:
a. che i ragazzi siano tutti vicini tra loro,
b. che le ragazze siano tutte vicine tra loro;
c. che i ragazzi siano tutti vicino tra loro e le ragazze tutte vicine tra loro.

XXII
TEMA A RICHIAMI E COMPLEMENTI
Proseguiamo il nostro percorso
nella matematica riprendendo
e approfondendo alcuni argo-
menti che hai certamente già
incontrato nel primo biennio.
Riprendiamo anzitutto lo studio di
equazioni e disequazioni, poi ap-
profondiamo un concetto fon-
damentale che costituirà il «filo
rosso» di tutto il nostro corso:
quello di funzione. L’idea guida
che ci accompagnerà sarà in-
fatti quella di introdurre via via
nuove classi di funzioni e impa-
rare a trattarle, fino ad arrivare
ad acquisire gli strumenti che
consentono di dominare in ge-
nerale qualunque funzione reale
di variabile reale.
Equazioni, disequazioni e funzio-
ni non costituiscono soltanto
una base fondamentale per gli
sviluppi successivi del corso di Unità 1 Unità 3
matematica; esse sono anche Equazioni e disequazioni Piano cartesiano, retta
tra i modelli matematici più utiliz- e trasformazioni
zati per risolvere problemi reali, Unità 2
provenienti dalle scienze o dal- Funzioni
l’ingegneria.

PREREQUISITI COMPETENZE
Equazioni, disequazioni e sistemi Individuare strategie
di primo e secondo grado appropriate per risolvere
problemi che hanno come
modello equazioni
e disequazioni (anche irrazionali
o con valori assoluti) oppure
funzioni
Equazioni e disequazioni
Tema A
1
1. Introduzione alle disequazioni
STRUMENTI DIGITALI Che cos’è una disequazione?
APPROFONDIMENTI Consideriamo il seguente problema.

VIDEOLEZIONI
PROBLEMA
Paolo è in vacanza e desidera noleggiare una vettura per un giorno. Un primo auto-
ESERCIZI INTERATTIVI noleggio richiede un costo fisso giornaliero di 10 euro, più 0,80 euro per ogni kilo-
metro percorso; un secondo autonoleggio richiede un costo fisso di 25 euro più
GLOSSARIO
MULTIMEDIALE 0,60 euro per ogni kilometro percorso. In quali casi il primo autonoleggio risulta
più conveniente del secondo?
MATEMATICA
IN LABORATORIO
Indichiamo con x il numero di kilometri che Paolo intende percorrere; rispondere alla
domanda posta dal problema equivale a determinare per quali valori di x risulta:

10 þ 0,80x < 25 þ 0,60x [1.1]


costo presso costo presso il
il primo autonoleggio il secondo autonoleggio

La [1.1] è un esempio di disequazione nell’incognita x.

DISEQUAZIONE
Una disequazione è una disuguaglianza contenente almeno una incognita,
cioè almeno una variabile di cui si cercano i valori per cui la disuguaglianza è
vera.

 Una disequazione in cui l’incognita non compare in alcun denominatore si dice


intera.
 Una disequazione non intera si dice frazionaria (o fratta).
 Una disequazione in cui compaiono, oltre all’incognita, altre variabili, dette para-
metri, prende il nome di disequazione letterale o parametrica.

ESEMPI

1 2
a. 3x < 0,2x þ 1 e x  x sono disequazioni intere nell’incognita x.
3

1 x2
b. x > þ1e 2  x sono disequazioni frazionarie nell’incognita x.
x x 1

c. La disequazione 2x > x þ a nell’incognita x è letterale, dipendente dal parame-


tro a.

Risolvere una disequazione significa determinare i numeri che, sostituiti al posto


delle incognite, la trasformano in una disuguaglianza vera: questi numeri costituisco-
no l’insieme delle soluzioni della disequazione.
2
Unità 1 Equazioni e disequazioni

ESEMPI

Disequazione Numero È una soluzione?

x2 1>0 2 Sı̀: infatti, sostituendo 2 al posto di x, si ottiene la


disuguaglianza 22 1 > 0, ossia 3 > 0 che è vera.

9 x2 > 0 3 No: infatti, sostituendo 3 al posto di x, si ottiene la


disuguaglianza 9 32 > 0, ossia 0 > 0 che è falsa.

Gli intervalli Ricorda


L’insieme delle soluzioni di una disequazione in una incognita si può generalmente Per «retta reale» si intende
descrivere tramite particolari insiemi, o loro unioni, detti intervalli, che sono descrit- una retta orientata, sulla
ti in tab. 1.1. I simboli þ 1 (da leggere «più infinito») e 1 (da leggere «meno infini- quale sono stati fissati un
verso di percorrenza,
to») non rappresentano un numero: sono soltanto simboli impiegati per indicare che
un’origine e un’unità di
un intervallo è illimitato, rispettivamente, nel verso delle ascisse positive o nel verso misura.
delle ascisse negative sulla retta reale.

Tabella 1.1

Intervallo Tipo Rappresentazione sulla retta reale Notazione


alternativa

fx 2 R j x > ag Intervallo illimitato aperto ða, þ 1Þ


numeri reali maggiori di a a

fx 2 R j x  ag Intervallo illimitato chiuso ½a, þ 1Þ


numeri reali maggiori o uguali ad a a

fx 2 R j x < ag Intervallo illimitato aperto ð 1, aÞ


numeri reali minori di a a

fx 2 R j x  ag Intervallo illimitato chiuso ð 1, aŠ


numeri reali minori o uguali ad a a

fx 2 R j a < x < bg Intervallo limitato aperto ða, bÞ


numeri reali compresi tra a e b, a b
esclusi a e b

fx 2 R j a  x  bg Intervallo limitato chiuso ½a, bŠ


numeri reali compresi tra a e b, a b
inclusi a e b

fx 2 R j a < x  bg Intervallo limitato aperto ða, bŠ


numeri reali compresi tra a e b, a sinistra e chiuso a destra a b
escluso a e incluso b

fx 2 R j a  x < bg Intervallo limitato chiuso ½a, bÞ


numeri reali compresi tra a e b, a sinistra e aperto a destra a b
incluso a ed escluso b

Disequazioni equivalenti e principi di equivalenza


Due disequazioni si dicono equivalenti se hanno lo stesso insieme delle soluzioni.
I principi di equivalenza che consentono di trasformare una disequazione in una di-
Ricorda
sequazione a essa equivalente sono i seguenti.
I membri di una
disequazione sono le
PRIMO PRINCIPIO DI EQUIVALENZA PER LE DISEQUAZIONI espressioni che compaiono
a sinistra o a destra del
Sommando o sottraendo ai due membri di una disequazione un numero o un’e-
simbolo che indica il verso
spressione algebrica definita per tutti i valori delle variabili che vi compaiono si della disequazione (>, <, 
ottiene una disequazione equivalente a quella data. oppure ).

3
Tema A Richiami e complementi

ESEMPI

a. Sommando ai due membri della disequazione 2x2 4 > 5x þ 2 il numero 3, ot-


teniamo la disequazione equivalente:

2x2 4 þ 3 > 5x þ 2 þ 3

b. Sottraendo ai due membri della disequazione 2x 1 > 3x 2 l’espressione 3x,


otteniamo la disequazione equivalente:

2x 1 3x > 3x 2 3x

SECONDO PRINCIPIO DI EQUIVALENZA PER LE DISEQUAZIONI


Moltiplicando o dividendo entrambi i membri di una disequazione per uno stes-
so numero diverso da zero si ottiene una disequazione equivalente a quella da-
ta, a condizione di:
a. mantenere lo stesso verso della disequazione se il numero per cui si moltipli-
ca o si divide è positivo;
b. invertire il verso della disequazione se il numero per cui si moltiplica o si di-
vide è negativo.

ESEMPI

a. Moltiplicando per 2 (che è positivo) entrambi i membri della disequazione


2x 1 > 3x 2, otteniamo la disequazione equivalente:

2ð2x 1Þ > 2ð3x 2Þ

b. Moltiplicando per 2 (che è negativo) entrambi i membri della disequazione


2x 1 > 3x 2, per ottenere una disequazione equivalente dobbiamo invertire
il verso della disequazione:

2x 1 > 3x 2 è equivalente a 2ð2x 1Þ < 2ð3x 2Þ

Osserva che il secondo principio di equivalenza per le disequazioni riguarda la


moltiplicazione o la divisione per un numero e non per un’espressione algebrica.
L’estensione del secondo principio alle espressioni algebriche è possibile solo in un
caso particolare: quando l’espressione algebrica risulta sempre positiva o sempre
negativa.

ESEMPI

a. La disequazione x > 2x þ 1 non è equivalente alla disequazione seguente, otte-


nuta dalla precedente moltiplicando i suoi membri per x2 1:

xðx2 1Þ > ð2x þ 1Þðx2 1Þ

Il secondo principio di equivalenza, infatti, non si può applicare perché l’espres-


sione x2 1 non si mantiene, al variare di x in R, né sempre positiva né sempre
negativa (per esempio: per x ¼ 0 è negativa, mentre per x ¼ 2 è positiva).

b. La disequazione x > 2x þ 1 è equivalente alla disequazione seguente, ottenuta


dalla precedente moltiplicando i suoi membri per x2 þ 1:

xðx2 þ 1Þ > ð2x þ 1Þðx2 þ 1Þ

In questo caso possiamo utilizzare il secondo principio di equivalenza (in parti-


colare senza invertire il verso) perché l’espressione x2 þ 1 è positiva per ogni
x 2 R.
4
Unità 1 Equazioni e disequazioni

Il grado di una disequazione


Una qualsiasi disequazione intera nell’incognita x può sempre venire ricondotta,
svolgendo gli eventuali calcoli, portando tutti i termini al primo membro e riducendo
gli eventuali termini simili, alla forma normale della disequazione, ossia a una delle
forme

P ðxÞ < 0 P ðxÞ > 0 P ðxÞ  0 PðxÞ  0

Se PðxÞ è un polinomio che non contiene termini simili, si dice grado della disequa-
Esercizi p. 35
zione il grado di PðxÞ.

2. Le disequazioni intere di primo grado


Per risolvere una disequazione intera di primo grado nell’incognita x, ossia una di-
sequazione che si può condurre alla forma
ax < b
o a forma analoga dove il simbolo < è sostituito da >, , , si procede in modo del
tutto analogo alla risoluzione delle equazioni di primo grado, eccetto che per il se-
guente aspetto: quando si moltiplicano o si dividono entrambi i membri di una dise-
quazione per un numero negativo occorre ricordare di cambiare il verso della dise-
quazione; il verso, invece, resta invariato se il numero per cui si moltiplicano o si divi-
dono i due membri è positivo (per il secondo principio di equivalenza delle disequa-
zioni).

ESEMPIO Disequazione di primo grado

1 1
Risolviamo la disequazione ðx 2Þ > x þ .
3 2
1 1
ðx 2Þ > x þ Il m.c.m. dei denominatori è 6
3 2
 
1 1
6  ðx 2Þ > 6  x þ Moltiplicando i due membri per il m.c.m.
3 2

2x 4 > 6x þ 3 Proprietà distributiva

4x > 7 Portando i termini con la x al 1 membro e gli altri al 2

Dividendo per 4 (che è negativo) occorre


cambiare il verso della disequazione
7
x<
4  
7
L’insieme delle soluzioni è quindi l’intervallo 1, .
4
La rappresentazione di S sulla retta reale è mostrata nella seguente figura:
7
x < –4

x
–7 O 1 Esercizi p. 36
4

3. Le disequazioni intere di secondo grado


Consideriamo il seguente problema.

PROBLEMA
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Per quali valori di x è definito il radicale 2x2 þ x 3?
5
Tema A Richiami e complementi

Sappiamo che un radicale quadratico è definito purché il radicando sia non negativo,
dunque risolvere il problema equivale a determinare per quali valori di x risulta:
2x2 þ x 30
È questo un esempio di disequazione di secondo grado, ossia di disequazione che si
può ricondurre alla forma:
ax2 þ bx þ c > 0 con a 6¼ 0
o a forma analoga dove il simbolo > è sostituito con <, , .
Nella risoluzione di una disequazione di secondo grado, possiamo sempre riportarci
al caso in cui il coefficiente a di x2 è positivo: nel caso non lo sia, infatti, possiamo ot-
tenere una disequazione equivalente, in cui a > 0, moltiplicando i due membri per
1 e cambiando il verso della disequazione.
Pertanto, nel prossimo sottoparagrafo, supporremo che sia a > 0.

Il modello della parabola


Consideriamo il trinomio di secondo grado:
ax2 þ bx þ c con a 6¼ 0
Per poter determinare le soluzioni di una disequazione di secondo grado, dobbiamo
sapere in corrispondenza di quali valori di x il trinomio ax2 þ bx þ c risulta positivo,
nullo o negativo: in questa ricerca consiste lo studio del segno del trinomio. Possia-
mo dedurre il segno del trinomio dal grafico della funzione y ¼ ax2 þ bx þ c che, co-
me sai dai tuoi studi precedenti, è una parabola: il trinomio sarà:
 positivo per i valori di x in corrispondenza dei quali y > 0;
 nullo in corrispondenza dei valori di x per cui y ¼ 0;
 negativo in corrispondenza dei valori di x per cui y < 0.

Nell’ipotesi che sia a > 0, si possono presentare i tre casi di tab. 1.2, a seconda della
posizione della parabola rispetto all’asse x, cioè del segno di .
Tabella 1.2

Segno del trinomio ax 2 þ bx þ c quando a > 0

>0 ¼0 <0

y y y

+ +
O
x1 x2 x x1 = x2 V
− + +
+ + +
V O V x
O x

y = ax 2 + bx + c y = ax 2 + bx + c y = ax 2 + bx + c

Il trinomio risulta: Il trinomio risulta: Il trinomio risulta:


 positivo negli intervalli «esterni»  positivo per ogni valore reale di x  sempre positivo
a x1 e x2 , cioè quando: diverso da x1
 nullo per x ¼ x1
x < x1 _ x > x2
 nullo per:
x ¼ x1 _ x ¼ x2
 negativo nell’intervallo «interno»
a x1 e x2 , cioè quando:
x1 < x < x2

6
Unità 1 Equazioni e disequazioni

Possiamo dunque enunciare i seguenti tre teoremi.

Segno del trinomio di secondo grado con a > 0 e  > 0 TEOREMA 1.1
2
Dato il trinomio ax þ bx þ c, con a > 0, supponiamo che l’equazione associata,
ax 2 þ bx þ c ¼ 0, abbia due soluzioni distinte, che chiamiamo x1 e x2 , con x1 < x2 .

Allora il trinomio risulta:


a. positivo negli intervalli esterni alle soluzioni, cioè per:
x < x1 _ x > x2
b. nullo per
x ¼ x1 _ x ¼ x2
c. negativo nell’intervallo interno alle soluzioni, cioè per:
x1 < x < x2

Segno del trinomio di secondo grado con a > 0 e  ¼ 0 TEOREMA 1.2


2
Dato il trinomio ax þ bx þ c, con a > 0, supponiamo che l’equazione associata,
ax 2 þ bx þ c ¼ 0, abbia due soluzioni coincidenti, x1 ¼ x2 .
Allora il trinomio risulta:
a. positivo per ogni x 2 R, con x 6¼ x1
b. nullo per x ¼ x1

Segno del trinomio di secondo grado con a > 0 e  < 0 TEOREMA 1.3
2
Dato il trinomio ax þ bx þ c, con a > 0, supponiamo che l’equazione associata,
ax 2 þ bx þ c ¼ 0, non abbia soluzioni reali.
Allora il trinomio risulta positivo per ogni x 2 R.

Risoluzione di una disequazione di secondo grado


Dai teoremi sul segno del trinomio di secondo grado si possono dedurre le soluzioni
di qualsiasi disequazione di secondo grado. Per risolvere una disequazione di secondo
grado, seguiremo lo schema logico qui riportato.

SINTESI
Schema logico per la risoluzione di una disequazione di secondo grado
1o passo: se il coefficiente di x 2 è negativo, si cambiano i segni e il verso della
disequazione;
o
2 passo: si calcolano il discriminante e le eventuali radici dell’equazione associata, in
modo da capire a quale dei tre teoremi sul segno del trinomio si deve fare
riferimento;
3o passo: facendo riferimento al teorema opportuno, si deduce qual è l’insieme delle
soluzioni della disequazione.

ESEMPIO Il discriminante è positivo e a > 0

Risolviamo la disequazione x 2 þ x 2 > 0.


3 1o passo Il coefficiente di x2 è già positivo.
3 2o passo L’equazione associata x2 þ x 2 ¼ 0 ha due soluzioni distinte:
x1 ¼ 2, x2 ¼ 1
o
3 3 passo La disequazione x2 þ x 2 > 0 è soddisfatta quando il trinomio
x2 þ x 2 è positivo. In base al teorema 1.1, ciò si verifica negli intervalli aperti
esterni alle soluzioni, cioè per:
x< 2_x>1
–2 1 x
7
Tema A Richiami e complementi

ESEMPIO Il discriminante è positivo e a < 0

Risolviamo la disequazione x 2 þ 6x  0.
3 1o passo Cambiamo i segni dei coefficienti e il verso della disequazione, in mo-
do da ricondurci a una disequazione in cui il coefficiente di x2 è positivo. Otte-
niamo la disequazione equivalente:
x2 6x  0
o
3 2 passo L’equazione associata, x2 6x ¼ 0, ha due soluzioni distinte:
x1 ¼ 0, x2 ¼ 6
3 3o passo La disequazione x2 6x  0 è soddisfatta in corrispondenza dei valori
di x per cui il binomio x2 6x è negativo o nullo. In base al teorema 1.1, ciò si
verifica nell’intervallo chiuso interno alle soluzioni, cioè per:
0x6
0 6 x

ESEMPIO Il discriminante è nullo

Risolviamo la disequazione 4x 2 þ 4x 1  0.
3 1o passo Cambiando i segni e il verso della disequazione, otteniamo la disequa-
zione equivalente:

4x2 4x þ 1  0

3 2o passo Riconoscendo che 4x2 4x þ 1 ¼ ð2x 1Þ2 , deduciamo che l’equazio-


ne associata, 4x2 4x þ 1 ¼ 0, ha discriminante  ¼ 0 e le sue due soluzioni
1
coincidono con x ¼ .
2
3 3o passo In base al teorema 1.2, il trinomio 4x2 4x þ 1 è sempre positivo, ec-
1
cetto che per il valore x ¼ per cui si annulla: pertanto la disequazione
2
1
4x2 4x þ 1  0 è soddisfatta solo quando x ¼ .
2

1 x
2

ESEMPIO Il discriminante è negativo

Risolviamo la disequazione x 2 x þ 1 < 0.


3 1o passo Il coefficiente di x2 è già positivo.

3 2o passo L’equazione x2 x þ 1 ¼ 0 ha come discriminante  ¼ 3 < 0.

3 3o passo Per il teorema 1.3, il trinomio sarà sempre positivo, quindi la disequa-
zione x2 x þ 1 < 0 non è mai soddisfatta. L’insieme delle soluzioni è S ¼ x.

APPROFONDIMENTO

Lo studio del segno del trinomio di secondo grado dal punto


di vista algebrico
In questa scheda vogliamo mostrare come sia possibile dedurre con considerazioni pura-
mente algebriche i teoremi sul segno del trinomio di secondo grado che nel precedente
paragrafo abbiamo dedotto graficamente. Consideriamo dunque il trinomio:
ax2 þ bx þ c
Supponiamo a > 0 e distinguiamo tre casi.
8
Unità 1 Equazioni e disequazioni

u 1o caso: l’equazione associata al trinomio ha due soluzioni distinte, x1 e x2 , con


x1 < x2
In base alle regole di scomposizione del trinomio di secondo grado, il trinomio si fatto-
rizza come segue:
ax2 þ bx þ c ¼ aðx x1 Þðx x2 Þ
Poiché stiamo supponendo a > 0, il segno del trinomio dipende solo da quello dei due
fattori:
ðx x1 Þ e ðx x2 Þ.
Studiamo dunque il segno dei fattori:

x x1 > 0 ) x > x1

x x2 > 0 ) x > x2 x1 x2
segno di (x – x1) − 0 + + x
Riportiamo i risultati ottenuti nella
tabella qui a fianco, nella quale sul- segno di (x – x2) − − 0 +
l’ultima riga abbiamo indicato il se- segno di (x – x1)(x – x2) + 0 − 0 +
gno del prodotto dei due fattori.
Dalla tabella segue che il trinomio, nell’ipotesi a > 0 e  ¼ 0, risulta:
 positivo per x < x1 _ x > x2 ;
 nullo per x ¼ x1 _ x ¼ x2 ;
 negativo per x1 < x < x2 .

u 2o caso: l’equazione associata al trinomio ha due soluzioni coincidenti x1 ¼ x2


In questo caso  ¼ 0 e la scomposizione del trinomio è della forma:

ax2 þ bx þ c ¼ aðx x 1 Þ2

Osserviamo che:

ðx x1 Þ2 > 0 per ogni x 6¼ x1 e ðx x1 Þ2 ¼ 0 per x ¼ x1

Ne segue che il trinomio, nell’ipotesi a > 0 e  ¼ 0, risulta:


 positivo per ogni x 2 R, con x 6¼ x1 ;
 nullo per x ¼ x1 .

u 3o caso: l’equazione associata al trinomio non ha soluzioni reali


In questo caso  < 0 e il trinomio ax2 þ bx þ c non è scomponibile in R.
Tuttavia in base a quanto visto nel Paragrafo 2 dell’Unità 4 del Volume 2, il trinomio
può essere scritto nella forma canonica:
" 2 # " 2 #
b2

2 b 4ac b 
ax þ bx þ c ¼ a xþ ¼a xþ þ
2a 4a2 2a 4a2

positivo o nullo positivo


nell’ipotesi  < 0

L’espressione all’interno della parentesi quadra, come abbiamo messo in evidenza, è la


b 2
 

somma di due addendi tali che: x þ 0e > 0 per ogni x 2 R.
2a 4a2
Ne segue che, nell’ipotesi a > 0 e  < 0, il trinomio è positivo per ogni x 2 R. Esercizi p. 38

4. Le disequazioni intere di grado


superiore al secondo
Disequazioni monomie
Si chiamano monomie le disequazioni che si possono ricondurre a una delle seguenti
forme, con a 6¼ 0 ed n 2 N f0g:

axn < 0 axn > 0 axn  0 axn  0 [1.2]


9