Sei sulla pagina 1di 69

Set Domande

FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI


INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Generato il 29/07/2021 11:43:25


N° Domande Aperte 137
N° Domande Chiuse 223
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Indice
Indice Lezioni .......................................................................................................................... p. 2
Lezione 002 ............................................................................................................................. p. 4
Lezione 003 ............................................................................................................................. p. 6
Lezione 004 ............................................................................................................................. p. 7
Lezione 005 ............................................................................................................................. p. 15
Lezione 006 ............................................................................................................................. p. 17
Lezione 007 ............................................................................................................................. p. 19
Lezione 008 ............................................................................................................................. p. 22
Lezione 009 ............................................................................................................................. p. 23
Lezione 010 ............................................................................................................................. p. 24
Lezione 011 ............................................................................................................................. p. 26
Lezione 012 ............................................................................................................................. p. 27
Lezione 013 ............................................................................................................................. p. 28
Lezione 014 ............................................................................................................................. p. 30
Lezione 015 ............................................................................................................................. p. 31
Lezione 016 ............................................................................................................................. p. 32
Lezione 017 ............................................................................................................................. p. 33
Lezione 018 ............................................................................................................................. p. 35
Lezione 019 ............................................................................................................................. p. 38
Lezione 020 ............................................................................................................................. p. 39
Lezione 021 ............................................................................................................................. p. 41
Lezione 023 ............................................................................................................................. p. 42
Lezione 024 ............................................................................................................................. p. 43
Lezione 025 ............................................................................................................................. p. 44
Lezione 026 ............................................................................................................................. p. 45
Lezione 027 ............................................................................................................................. p. 46
Lezione 028 ............................................................................................................................. p. 47
Lezione 029 ............................................................................................................................. p. 48
Lezione 030 ............................................................................................................................. p. 50
Lezione 031 ............................................................................................................................. p. 53
Lezione 032 ............................................................................................................................. p. 54
Lezione 033 ............................................................................................................................. p. 55
Lezione 034 ............................................................................................................................. p. 56
Lezione 036 ............................................................................................................................. p. 57
Lezione 053 ............................................................................................................................. p. 59
Lezione 054 ............................................................................................................................. p. 60
Lezione 056 ............................................................................................................................. p. 61

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 2/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 057 ............................................................................................................................. p. 62


Lezione 059 ............................................................................................................................. p. 63
Lezione 060 ............................................................................................................................. p. 64
Lezione 062 ............................................................................................................................. p. 65
Lezione 063 ............................................................................................................................. p. 66
Lezione 064 ............................................................................................................................. p. 67
Lezione 065 ............................................................................................................................. p. 68
Lezione 072 ............................................................................................................................. p. 69

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 3/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 002
01. Quale tra queste è una grandezza fisica fondamentale?

energia

velocità

temperatura

volume

02. Qual è l'unità di misura della potenza termica nel sistema internazionale?

BTU/h

cal/h

03. A quanto corrisponde 1 bar?

10 Mpa

100 kPa

1.013 atm

10000 Pa

04. Quale tra queste è una proprietà fisica intensiva?

energia

massa

volume

pressione

05. Una trasformazione in cui il volume rimane costante si dice

isobara

isocora

isoterma

isentalpica

06. Quale affermazione sulle trasformazioni reversibili non è corretta?

durante una trasformazione reversibile, il sistema passa attraverso una serie di stati di equilibrio

trasformazione che può essere ripercorsa in senso inverso senza che se ne trovi traccia nell'ambiente circostante

non è possibile individuare gli stati esatti attraverso cui il sistema passa durante la trasformazione, ma solo lo stato iniziale e finale

il calore e il lavoro netti scambiati tra il sistema e l'ambiente sono uguali in valore e di segno opposto per le trasformazioni diretta e inversa

07. Un recipiente di plastica del volume di V = 0,2 metri cubi viene riempito con acqua liquida. Assumendo come densità dell'acqua 1000 kg/m^3, si determini la
massa d'acqua contenuta nel recipiente.

500 kg

200 kg

350 kg

1000 kg

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 4/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

08. La temperatura corporea interna di una persona sana è 37°C. Si esprima questa temperatura in kelvin

310,15 K

215 K

150 K

300 K

09. Un manometro contenente olio (densità 850 kg/m^3) è collegato a un recipiente riempito d'aria. Se il dislivello dell'olio tra le due colonne è 45 cm e la
pressione atmosferica è 98 kPa, si determini la pressione assoluta dell'aria nel recipiente.

101.75 kPa

101300 Pa

1 bar

98000 Pa

10. Quale tra queste è una grandezza fisica derivata?

temperatura

velocità

massa

tempo

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 5/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 003
01. Quale affermazione relativa alla superficie caratteristica (p, v, T) non è corretta?

le zone monofase della superficie caratteristica appaiono come superfici curve

è descritta dall'equazione di stato h = f(v, T)

le zone bifase della superficie caratteristica sono superfici cilindriche perpendicolari al piano p-T

rappresenta gli stati di equilibrio di un sistem v-p-T

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 6/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 004
01. Qual è il valore del volume specifico di R134a a 30°C e 2 bar (m^3/kg)?

0,119

0,116

0,099

0,0012

02. Si ha un volume di 2 m^3 di acqua in condizioni di saturazione a T=20°C con x=0.6. Si determina la massa del refrigerante (kg).

0,1

4,6

0,06

3,2

03. Si ha un volume di 5 m^3 di R134a a T=269 K con x=0.32. Si determina la massa del refrigerante (kg).

21,15

185,7

192,8

145,3

04. Si determini il titolo di vapore di R134a che a 2 bar ha entalpia di 180 kJ/kg.

0,64

0,7

0,43

0,81

05. Qual è il valore del volume specifico di R134a a 263K e 2 bar (dm^3/kg)?

999

99,38

0,09938

0,9938

06. Si calcoli il titolo per un punto all'interno della campana dei vapori saturi dell'acqua di cui siano noti: h= 1950; s_l=2.57 kJ/kg ; s_vs=6.24 kJ/kg?

0,53

0,59

0,42

le informazioni disponibili non sono sufficienti

07. Qual è il valore dell'energia interna di R134a a 20°C e 2 bar (kJ/kg)?

253

240,21

244,99

237,05

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 7/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

08. Qual è il valore dell'entropia di R134a a 283K e 1.8 bar (kJ/kg K)?

0,8892

0,9998

0,9684

0,9821

09. Qual è il valore dell'entalpia di R134a a 30°C e 1 bar (kJ/kg)?

265,54

278,76

301,21

231,45

10. Qual è il valore del volume specifico di acqua in condizioni di liquido saturo a 473 K (m^3/kg)?

0,013

0,13

0,00116

1,16

11. Si ha una massa di 5 kg d'acqua a T=350°C e p=150 bar. Si determini il volume occupato (litri).

0,05

0,06

60

55

12. Si ha un volume di 1.5 m^3 di R134a a T=20°C e p=2 bar. Si determina la massa del refrigerante (kg).

13,2

15

10,3

14,2

13. Un recipiente rigido contiene 20 kg di acqua a 85 °C. Se 8 kg di acqua sono nel recipiente sotto forma liquida e la restante acqua è sotto forma di vapore,
determinare il volume del recipiente (m^3).

35

25,21

33,96

43,78

14. Una massa di 200 kg di acqua, inizialmente in condizioni di liquido saturo, è completamente vaporizzata alla pressione costante di 1 atm. Determinare la
variazione di volume (m^3)

334,4

126

0,63

1,67

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 8/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

15. Una massa di 200 kg di acqua, inizialmente in condizioni di liquido saturo, è completamente vaporizzata alla pressione costante di 1 atm. Determinare la
quantità di calore ceduto all'acqua.

451 MJ

451000 MJ

451 kJ

400000 kJ

16. Una massa di 30 kg di acqua, inizialmente in condizioni di liquido saturo, è completamente vaporizzata alla temperatura di 140°C. Determinare la variazione
di volume (m^3)

14,1

15,2

15200

14100

17. Una massa di 30 kg di acqua, inizialmente in condizioni di liquido saturo, è completamente vaporizzata alla temperatura di 140°C. Determinare la quantità di
calore ceduto all'acqua.

64300 MJ

64.3 kJ

59000 kJ

64.3 MJ

18. Si consideri un punto all'interno della campana dei vapori saturi con un titolo pari a 0.2. Il valore della sua entalpia sarà più prossimo al valore dell'entalpia
della condizione corrispondente di

liquido sottoraffreddato

liquido saturo

vapore saturo secco

vapore surriscaldato

19. Un recipiente rigido contiene 14 kg di acqua a 190°C. Se 10 kg di acqua sono nel recipiente sotto forma liquida e la restante acqua è sotto forma di vapore,
determinare il volume del recipiente (m^3).

0,06

620

63

0,64

20. Un recipiente da 100 litri contiene 3 kg di refrigerante R-134a alla pressione di 160 kPa. Determinare la massa di refirgerante che si trova nella fase vapore
(kg)

0,5

0,8

2,2

1,25

21. Un recipiente da 100 litri contiene 3 kg di refrigerante R-134a alla pressione di 160 kPa. Determinare il volume occupato dalla fase vapore (litri)

0,098

980

9,8

98

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 9/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

22. Un recipiente da 80 litri contiene 1.5 kg di refrigerante R-134a alla pressione di 160 kPa. Determinare la massa di refirgerante che si trova nella fase vapore
(kg)

0,55

0,72

0,65

0,43

23. Un recipiente da 80 litri contiene 1.5 kg di refrigerante R-134a alla pressione di 160 kPa. Determinare il volume occupato dalla fase vapore (m^3)

800

0,08

80

24. Un recipiente da 80 litri contiene 0.5 kg di refrigerante R-134a alla pressione di 160 kPa. Determinare il titolo

0,99

sottoraffreddato

0,1

surriscaldato

25. Un recipiente da 80 litri contiene 155 kg di refrigerante R-134a alla pressione di 160 kPa. Determinare il titolo

0,99

0,1

sottoraffreddato

surriscaldato

26. Stimare l'energia interna di acqua sottoraffreddata a 95 °C e 0.1 Mpa (kJ/kg)

355,66

2504

418,77

397,71

27. Si calcoli il titolo per un punto all'interno della campana dei vapori saturi dell'acqua di cui siano noti: h= 1950; h_l=971 kJ/kg ; h_vs=2804.8 kJ/kg?

le informazioni disponibili non sono sufficienti

0,53

0,59

0,42

28. Qual è il valore dell'entalpia di acqua in condizioni di vapore saturo secco a 26 bar (in kJ/kg)?

1521,2

2804,8

971

1833,8

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 10/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

29. Qual è il valore dell'energia interna di acqua alla temperatura di 483 K con un titolo pari a 0.4 (kJ/kg)?

1432,3

1577,1

1705,5

1621,3

30. Per l'acqua alle condizioni di T = 130 °C e titolo x = 0.4, si determini la pressione che caratterizza il sistema

2.701 bar

3.131 bar

1 bar

101300 Pa

31. Quale tra le seguenti relazioni binomie non è corretta?

h = h_l + x (h_vs-h_l)

u = u_l + x (u_vs-u_l)

p = p_l + x (p_vs-p_l)

s = s_l + x (s_vs-s_l)

32. Quanto vale l'entalpia del vapore saturo di acqua in condizioni di saturazione a 240°C ?

2805.1 kJ/kg

1768.2 kJ/kg

1036.9 kJ/kg

6.1452 kJ/kg K

33. Quanto vale l'entropia del vapore saturo di acqua in condizioni di saturazione a 240°C ?

2805.1 kJ/kg K

6.1452 kJ/kg K

1768.2 kJ/kg

1036.9 kJ/kg

34. Quanto vale l'entropia dell'acqua surriscaldata a 1 bar e 150°C ? [kJ/kg K]

1,9364

2776,4

7,6134

2582,8

35. Quanto vale il volume specifico dell'acqua surriscaldata a 1 bar e 150°C ? [m3/kg]

2582,8

2776,4

1,9364

7,6134

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 11/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

36. Quanto vale l'energia interna dell'acqua surriscaldata a 1 bar e 150°C ? [kJ/kg]

7,6134

2582,8

2776,4

1,9364

37. Quanto vale l'entalpia dell'acqua surriscaldata a 1 bar e 150°C ? [kJ/kg]

2776,4

2582,8

7,6134

1,9364

38. Si determini l'entropia di acqua in condizioni di saturazione a 30 bar e x=0.3. [kJ/kg K]

4,5

3,7

4,9

5,5

39. Si determini l'entalpia di acqua in condizioni di saturazione a 32 bar e x=0.5. [kJ/kg]

1400,2

2760,1

2380,5

1915.1

40. In che condizioni si trova l'acqua a pressione di 40 bar e temperatura di 260°C?

liquido sottoraffreddato

vapore surriscaldato

vapore saturo

gas

41. Si determini il volume specifico del vapore del refrigerante R-134a alla pressione di 1.4 MPa e alla temperatura di 140 °C.

0.02115 m^3/kg

0,9 dm^3/kg

0.02189 m^3/kg

0.0009 m^3/kg

42. Per l'acqua alle condizioni di T = 130 °C e titolo x = 0.4, si determini l'entalpia specifica che caratterizza il sistema

1633.63 kJ/kg

546 kJ/kg

1414.98 kJ/kg

125 W

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 12/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

43. Qual è il valore dell'energia interna di acqua in condizioni di vapore saturo secco alla temperatura di 483 K (kJ/kg)?

1902,3

1705,5

894,9

2600,4

44. Per l'acqua alle condizioni di T = 130 °C e titolo x = 1, si determini l'entalpia specifica che caratterizza il sistema

2718.3 kJ/kg

546.1 kJ/kg

100 W

1415,19 kJ/kg

45. Per l'acqua alle condizioni di T = 130 °C e titolo x = 0, si determini l'entalpia specifica che caratterizza il sistema

1415,19 kJ/kg

2718.3 kJ/kg

546.1 kJ/kg

546.1 kJ/kg K

46. Utilizzando il piano P-T e le tabelle del vapor d'acqua saturo, si dica quali sono le fasi presenti nei sistemi costituiti da acqua nelle seguenti condizioni: T = 80
°C e P = 0.4736 bar

liquido + vapore saturo

vapore surriscaldato

liquido sottoraffreddato

vapore saturo

47. Utilizzando il piano P-T e le tabelle del vapor d'acqua saturo, si dica quali sono le fasi presenti nei sistemi costituiti da acqua nelle seguenti condizioni: T = 80
°C e P = 0.2530 bar

liquido sottoraffreddato

liquido + vapore saturo

vapore saturo

vapore surriscaldato

48. Utilizzando il piano P-T e le tabelle del vapor d'acqua saturo, si dica quali sono le fasi presenti nei sistemi costituiti da acqua nelle seguenti condizioni: T = 80
°C e P = 1.01 bar

vapore surriscaldato

vapore saturo

liquido sottoraffreddato

liquido + vapore saturo

49. Determinare il titolo del vapore d'acqua che a 8 bar ha un'entalpia specifica di 2000 kJ/kg.

0,2

0,531

0,624

0,841

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 13/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

50. Qual è il valore dell'entropia di acqua in condizioni di vapore saturo secco a 24 bar (in kJ/kg K)?

3,74

5,21

2,53

6,27

51. Qual è il valore dell'entropia di acqua in condizioni di liquido saturo a 24 bar (in kJ/kg K)?

6,27

3,74

2,53

5,21

52. Qual è il valore dell'entropia di acqua a 24 bar con un titolo pari a 0.7 (in kJ/kg K)?

6,27

5,82

5,15

3,74

53. Qual è il valore dell'entalpia di acqua in condizioni di liquido saturo a 26 bar (in kJ/kg)?

1521,2

2804,8

1833,8

971

54. Qual è il valore dell'entalpia di acqua a 26 bar con un titolo pari a 0.6 (in kJ/kg)?

2071,28

1521,2

2804,8

1849,7

55. Qual è il valore dell'energia interna di acqua in condizioni di liquido saturo alla temperatura di 483 K (kJ/kg)?

1902,3

2006,4

1705,5

894,9

56. Stimare l'energia interna di R134a a 4°C e 0.4 Mpa (kJ/kg)

55,08

45,25

60,15

61,69

57. Come viene definito il titolo di vapore e come viene impiegato?

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 14/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 005
01. Quanto vale la costante universale dei gas perfetti?

8.314 kJ/kg K

8.314 kJ/mol K

8.314 J/kmol K

8.314 kJ/kmol K

02. Si determini la pressione dei vapor d'acqua alla temperatura di 315.6 °C e di volume specifico pari a 0.032 m3/kg utilizzando l'equazione di stato dei gas
perfetti (R = 0.4615 kJ/kg K)

8.49 Mpa

8.49 bar

849000 atm

849 kPa

03. Si determini il volume specifico (m^3/kg) del refrigerante R?134a alla pressione di 1 MPa e alla temperatura di 50 °C utilizzando l'equazione di stato dei gas
perfetti (R_R134a=81.5 J/kg K)

0,02171

0,02531

0,02043

0,02632

04. Quale errore si commette calcolando il volume specifico (m^3/kg) del refrigerante R?134a alla pressione di 1 MPa e alla temperatura di 50 °C utilizzando
l'equazione di stato dei gas perfetti (R_R134a=81.5 J/kg K) invece delle tabelle?

20%

18,50%

22,10%

21,30%

05. Si determini il volume specifico (m^3/kg) del refrigerante R?134a alla pressione di 8 bar e alla temperatura di 100 °C utilizzando l'equazione di stato dei gas
perfetti (R_R134a=81.5 J/kg K)

0,03799

0,03519

0,03498

0,03649

06. Quale errore si commette calcolando il volume specifico (m^3/kg) del refrigerante R?134a alla pressione di 8 bar e alla temperatura di 100 °C utilizzando
l'equazione di stato dei gas perfetti (R_R134a=81.5 J/kg K) invece delle tabelle?

8%

20%

5%

10%

07. Quale tra queste non è una proprietà di un gas ideale?

Esistono forze repulsive tra le molecole

Sono trascurabili le forse di attrito tra le molecole e le pareti del contenitore

Gli urti tra le molecole sono perfettamente elastici

Le molecole sono di forma sferica

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 15/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

08. Dell'azoto a 10 °C e 20.5 bar occupa 74.5 cm3; in seguito ad un riscaldamento si porta alla temperatura di 40° C ed alla pressione di 15.6 bar. Considerando
l'azoto un gas ideale, determinare il volume occupato nello stato finale.

0.108 dm3

10.8 cm3

108 dm3

100 cm3

09. Descrivere il modello di gas ideale e l'equazione di stato dei gas perfetti. Che cos'è il fattore di comprimibilità?

10. Si enunci il princio degli stati corrispondenti.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 16/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 006
01. Per una trasformazione adiabatica per un gas ideale in un sistema chiuso si ha

pv^n=cost, n=1

pv^n=cost, n=k

pv^n=cost, n=0

pv^n=cost, n=infinito

02. Per una trasformazione isocora in un sistema chiuso si ha

pv^n=cost, n=k

pv^n=cost, n=2

pv^n=cost, n=infinito

pv^n=cost, n=1

03. Un dispositivo cilindro?pistone senza attrito contiene 0.05 kg di vapore d'acqua a 140 kPa e 160°C. Si fornisca calore al vapore finché la temperatura
raggiunge 200°C. Se il pistone è libero di muoversi e si sposta da un volume iniziale di V1=0.0714 m3 a un volume finale di V2= 0.0780 m3. Determinare il lavoro
di espansione

924 kJ

924 MJ

0.924 J

924 J

04. Quando durante una trasformazione il calore scambiato è nullo, la trasformazione si dice

adiabatica

isoterma

isobara

isocora

05. Quando durante una trasformazione la pressione rimane costante, la trasformazione si dice

adiabatica

isobara

isocora

isoterma

06. Che cos'è il lavoro di pulsione?

è il lavoro utile assorbito dall'organo di compressione

è il lavoro necessario a mantenere il flusso di massa attraverso il volume di controllo

è il lavoro utile prodotto dall'organo di espansione

è il lavoro di variazione di volume in un sistema chiuso

07. Il lavoro infinitesimo associato ad una variazione di volume in un sistema chiuso è dato da

dl = v dp

dl = T ds

dl = s dT

dl = p dv

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 17/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

08. Quale affermazione relativa al lavoro non è corretta?

Per convenzione si assume positivo il lavoro entrante nel sistema

Il lavoro è il trasferimento di energia associato all'effetto combinato di una forza e di uno spostamento

Si parla di scambio di lavoro se il flusso di energia in un sistema chiuso avviene per cause non riconducibili ad una differenza di temperatura

Il lavoro è una grandezza di scambio

09. Quando durante una trasformazione la temperatura rimane costante, la trasformazione si dice

isoterma

adiabatica

isobara

isocora

10. Qual'è la definizione di sistema isolato?

11. Enunciare il principio zero della termodinamica

12. Qual'è la definizione di sistema aperto?

13. Enunciare il Primo principio della termodinamica

14. Qual'è la definizione di sistema chiuso?

15. Qual’è la definizione di sistema aperto?

16. Enunciare il principio zero della termodinamica

17. Enunciare il principio zero della termodinamica

18. Enunciare il Primo principio della termodinamica

19. Qual’è la definizione di sistema chiuso?

20. Qual’è la definizione di sistema isolato?

21. Enunciare il principio zero della termodinamica

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 18/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 007
01. Un sistema cilindro-pistone contiene 50 L di acqua liquida a 25 °C a 300 kPa. Si fornisce calore all'acqua a pressione costante finchè tutto il liquido non è
evaporato. Quanto vale la massa dell'acqua?

49.50 kg

49.96 kg

49.85 kg

50 g

02. In un ugello entra in modo stazionario vapore a 400 °C e 4 MPa con una velocità di 100 m/s ed esce a 300 °C e 14 bar. L'area della sezione di ingresso è 32 cm2
e la perdita di calore è stimata pari a 90 kJ/s. Determinare la velocità di uscita del vapore.

100 km/s

101.9 m/s

0.1 m/s

95 m/s

03. Un sistema cilindro-pistone contiene 50 L di acqua liquida a 25 °C a 300 kPa. Si fornisce calore all'acqua a pressione costante finchè tutto il liquido non è
evaporato. Quanto vale la temperatura finale dell'acqua?

133.54 °C

25 °C

77 °F

131.21 °C

04. Una turbina a gas adiabatica fornisce la potenza di 5 MW alle condizioni di ingresso e uscita indicate: P1=1.5MPa, T1=1100K, w1=50m/s, z1=8m
P2=110kPa, T2=550K, w2=150m/s, z2 =5m. Considerando i gas che attraversano la turbina come aria (cp=1.121 kJ/kg K), si chiede che errore si commette nel
trascurare il contributo cinetico e potenziale nel calcolo del lavoro.

2,40%

10%

5,20%

1,60%

05. Una turbina a gas adiabatica fornisce la potenza di 5 MW alle condizioni di ingresso e uscita indicate: P1=1.5MPa, T1=1100K, w1=50m/s, z1=8m
P2=110kPa, T2=550K, w2=150m/s, z2 =5m. Considerando i gas che attraversano la turbina come aria (cp=1.121 kJ/kg K), si chiede di calcolare la portata d'aria
(kg/s).

10

8,2

9,3

7,5

06. Una turbina a gas adiabatica fornisce la potenza di 5 MW alle condizioni di ingresso e uscita indicate: P1=1.5MPa, T1=1100K, w1=50m/s, z1=8m
P2=110kPa, T2=550K, w2=150m/s, z2 =5m. Considerando i gas che attraversano la turbina come aria (cp=1.121 kJ/kg K), si chiede di calcolare il lavoro specifico.

-606 kJ/kg

9354 kJ/kg

9354 J/kg

606.6 kJ/kg

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 19/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

07. Un serbatoio rigido isolato termicamente contiene inizialmente 1 kg di elio a 303 K e 350 kPa. Si fa quindi girare nel serbatoio, per 30 min, un'elica fornendo
una potenza di 15 W. Si determini la pressione finale del gas elio, sapendo che c_v=3.116 kJ/kg °C

3.6 bar

360 Pa

410 kPa

4.1 bar

08. Un serbatoio rigido isolato termicamente contiene inizialmente 1 kg di elio a 303 K e 350 kPa. Si fa quindi girare nel serbatoio, per 30 min, un'elica fornendo
una potenza di 15 W. Si determini la temperatura finale del gas elio, sapendo che c_v=3.116 kJ/kg °C

38.7°C

308K

35°C

310 K

09. Un sistema chiuso consiste di un ciclo formato da due processi. Durante il primo processo 25 kJ di calore sono trasferiti al sistema, mentre il sistema compie
un lavoro pari a 34 kJ. Durante il secondo processo sono compiuti sul sistema -45 kJ di lavoro. Determinare il calore trasferito durante il secondo processo.

-36 kJ

54 kJ

-34 kJ

36 kJ

10. Un dispositivo cilindro-pistone contiene inizialmente 200 litri di aria a 100 kPa e 100 °C. L'aria viene successivamente espansa fino a 0.4 m3 in modo tale che
la temperatura all'interno del cilindro rimanga costante. Si determini il lavoro fatto sul sistema durante tale trasformazione.

13.86 kJ

-13.86 kJ

-14.54 kJ

14.54 J

11. Un dispositivo cilindro-pistone contiene inizialmente 0.5 m3 di aria a 120 kPa e 80 °C. L'aria viene successivamente compressa fino a 0.1 m3 in modo tale che
la temperatura all'interno del cilindro rimanga costante. Si determini il lavoro fatto sul sistema durante tale trasformazione.

-95.6 kJ

96.6 kJ

95 J

-96.6 kJ

12. Una massa di 200 g di acqua, inizialmente in condizioni di liquido saturo, è completamente vaporizzata alla pressione costante di 100 kPa. Determinare la
variazione di volume

0,9 dm^3/kg

1.6930 m^3

0.3386 m^3

0.00104 m^3

13. Un sistema cilindro-pistone contiene 50 L di acqua liquida a 25 °C a 300 kPa. Si fornisce calore all'acqua a pressione costante finchè tutto il liquido non è
evaporato. Si determini la variazione totale di entalpia?

2410 J

130627 kJ

126938 kJ

107770 kJ

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 20/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

14. In un ugello entra in modo stazionario vapore a 400 °C e 4 MPa con una velocità di 100 m/s ed esce a 300 °C e 15 bar. L'area della sezione di ingresso è 32 cm2
e la perdita di calore è stimata pari a 90 kJ/s. Determinare il flusso di massa del vapore.

4.4 kg/s

4.3 g/s

3.5 Kg/s

50 g/s

15. Un sistema adiabatico chiuso viene accelerato da 0 m/s a 30 m/s. Si determini la variazione di energia specifica di tale sistema, in kJ/kg

0.45 kJ

0.45 kJ/kg

450 kJ/kg

5J

16. Quanti sono i principi fondamentali della termodinamica?

17. Un serbatoio rigido contiene un fluido caldo che si raffredda mentre viene rimescolato da un'elica. All'inizio, l'energia interna del fluido è 800 kJ. Durante la
trasformazione di raffreddamento, il fluido perde 500 kJ sotto forma di calore e l'elica compie un lavoro di 100 kJ sul fluido. Si determini l'energia interna finale
del fluido, trascurando l'energia immagazzinata nell'elica

1200 kJ

200 kJ

1400 kJ

400 kJ

18. Enunciare il primo principio della termodinamica per i sistemi aperti.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 21/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 008
01. Una stanza è riscaldata tramite un radiatore a resistenza come mostrato in figura. Il calore disperso attraverso la stanza in una giornata invernale è stimato
pari a 15000 kJ/h. La temperatura dell'aria rimane abbastanza costante se il radiatore funziona in modo continuo. Determinare la potenza del radiatore.

54 W

4.2 kW

54 kW

4 kJ/h

02. Dimostrare come si ottiene la relazione di Mayer tra i calori specifici di gas perfetti.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 22/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 009
01. Quale delle seguenti affermazioni non è applicabile ad un espansore?

Il lavoro di un espansiore è l = h_e - h_u

Sono trascurabili le variazioni di energia cinetica del fluido in un espansore

Sono macchine operatrici utilizzate per innalzare la pressione di un flusso di gas a spese di potenza meccanica fornita dall'esterno da un'idonea macchina motrice

Sono macchine motrici utilizzate per fornire potenza meccanica all'ambiente esterno a spese della caduta di pressione di un flusso di vapore o gas

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 23/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 010
01. Quale tra questi è l'enunciato del secondo principio della termodinamica di Kelvin - Plank?

Il secondo principio della termodinamica pone delle restrizioni al verso in cui può avvenire una trasformazione

Il secondo principio della termodinamica enuncia la conservazione dell'energia

E' impossibile realizzare una trasformazione termodinamica il cui unico risultato sia quello di far passare calore da un corpo a temperatura minore ad un corpo a
temperatura superiore

E' impossibile realizzare una trasformazione termodinamica il cui unico risultato sia quello di assorbire calore da una sola sorgente e di trasformarlo integralmente in lavoro

02. Quale fra queste formulazioni non si riferisce al secondo principio della termodinamica?

E' impossibile realizzare una trasformazione termodinamica il cui unico risultato sia quello di assorbire calore da una sola sorgente e di trasformarlo integralmente in lavoro

Il secondo principio della termodinamica enuncia la conservazione dell'energia

E' impossibile realizzare una trasformazione termodinamica il cui unico risultato sia quello di far passare calore da un corpo a temperatura minore ad un corpo a
temperatura superiore

Il secondo principio della termodinamica pone delle restrizioni al verso in cui può avvenire una trasformazione

03. Il coeffinciente di prestazione di una pompa di calore è sempre

strettamente minore del coefficiente di prestazione di una macchina frigorifera

minore o uguale al coefficiente di prestazione di una macchina frigorifera

strettamente maggiore del coefficiente di prestazione di una macchina frigorifera

maggiore o uguale al coefficiente di prestazione di una macchina frigorifera

04. Il rendimento ideale di una macchina frigorifera operante tra le temperature Th e Tc è

(Th-Tc)/Tc

(Th-Tc)/Th

Th/(Th-Tc)

Tc/(Th-Tc)

05. Il rendimento ideale di una pompa di calore operante tra le temperature Th e Tc è

(Th-Tc)/Th

(Th-Tc)/Tc

Tc/(Th-Tc)

Th/(Th-Tc)

06. Si consideri una macchina frigorifera operante tra la temperatura della cella di -23°C e la temperatura dell'ambiente 25°C. Si calcoli il rendimento ideale di
ciclo.

0,48

0,19

6,2

5,2

07. Si consideri una pompa di calore operante tra la temperatura di 22°C e la temperatura dell'ambiente di 1°C. Si calcoli il rendimento ideale di ciclo.

1,04

14,1

0,05

13,5

08. Qual è la definizione di trasformazione politropica?

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 24/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

09. Descrivere il ciclo di Rankine a vapore surriscaldato

10. Qual è la definizione di trasformazione reversibile?

11. Qual è la definizione di calore specifico?

12. Qual è la convenzione dei segni degli scambi energetici in un sistema termodinamico?

13. Qual è la definizione di calore specifico?

14. Qual è la definizione di trasformazione reversibile?

15. Descrivere il ciclo di Carnot

16. Qual è la definizione di temperatura di rugiada?

17. Come si definisce il confort termoigrometrico

18. Quali sono le proprietà del gas ideale?

19. Come può essere sintetizzato il principio dell’aumento dell’entropia?

20. Qual è la definizione di trasformazione politropica?

21. Quali sono le proprietà del gas ideale?

22. Come può essere sintetizzato il principio dell'aumento dell'entropia?

23. Qual è la convenzione dei segni degli scambi energetici in un sistema termodinamico?

24. Come si definisce il confort termoigrometrico

25. Qual è la definizione di temperatura di rugiada?

26. Descrivere il ciclo di Carnot

27. Descrivere il ciclo di Rankine a vapore surriscaldato

28. Qual è la definizione di calore specifico?

29. Qual è la definizione di calore specifico?

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 25/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 011
01. Il ciclo di Carnot e composto dalle seguenti trasformazioni reversibili

2 isocore e 2 isoterme

2 adiabatiche e 2 isoterme

2 isocore e 2 isobare

2 adiabatiche e 2 isobare

02. Quale delle seguenti affermazioni non è corretta?

Il COP di una pompa di calore irreversibile è sempre superiore a quello di una reversibile che operi tra i stessi due serbatoi di calore

Il COP di una macchina frigorifera irreversibile è sempre inferiore a quello di una reversibile che operi tra i stessi due serbatoi di calore

Il rendimento di un motore termico irreversibile è sempre inferiore a quello di uno reversibile che operi tra gli stessi due serbatoi di calore

I rendimenti di tutti i motori termici reversibili che operino tra gli stessi serbatoi di calore sono gli stessi a prescindere dal tipo di fluido evolvente e dal ciclo seguito

03. La temperatura termodinamica non

è inferiore al grado Celsius di 273.15°C

è indipendente dalle proprietà delle sostanze che vengono utilizzate per la sua determinazione

si usa per calcolare il rendimento di Carnot

si misura in Kelvin

04. Il rendimento di un ciclo di Carnot operante tra le temperature di 20°C e 800 K vale

1,025

0,63

0,975

1,73

05. Descrivere il ciclo di Carnot e disegnarlo sul piano pv e Ts

06. Si definisca la temperatura termodinamica

07. Si consideri il ciclo ideale di Carnot che si sviluppa interamente all'interno della campana dei vapori saturi. Essendo noti sia la pressione di inizio espansione
di 2.5 MPa e la corrispondente temperatura di 223.95 °C, che anche la pressione di fine espansione di 84.55 kPa, si determini il lavoro di turbina.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 26/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 012
01. Un dispositivo cilindro-pistone contiene una miscela satura di acqua a 100 °C. Durante un processo a temperatura costante, 600 kJ di calore sono trasferiti
all'ambiente circostante che si trova a 25 °C. In conseguenza di ciò, si verifica una parziale condensazione del vapore presente nel cilindro. Determinare la
variazione di entropia dell'acqua durante il processo.

-1.61 kJ/kg K

-1.61 kJ/K

2.01 kJ/K

2.01 kJ/kg K

02. Quale tra le seguenti affermazioni sull'entropia generata non è corretta?

L'entropia generata è sempre maggiore o uaguale a zero

L'entropia generata misura l'entità dell'irreversibilità dei processi

L'entropia generata dipende dalla trasformazione

L'entropia generata è una grandezza di stato

03. Un dispositivo cilindro-pistone contiene una miscela satura di acqua a 100 °C. Durante un processo a temperatura costante, 600 kJ di calore sono trasferiti
all'ambiente circostante che si trova a 25 °C. In conseguenza di ciò, si verifica una parziale condensazione del vapore presente nel cilindro. Determinare la
variazione di entropia dell'aria durante il processo.

2.01 kJ/kg K

2.01 kJ/K

-1.61 kJ/kg K

-1.61 kJ/K

04. Quale tra le seguenti affermazioni sull'entropia non è corretta?

L'entropia è una grandezza di stato estensiva

L'entropia di una sostanza allo stato solido è più alta di quella allo stato gassoso

L'entropia è una grandezza termodinamica atta a misurare il disordine molecolare

L'entropia è una grandezza di stato e ha un valore definito, a meno di una costante additiva arbitraria, per ogni stato di un sistema in equilibrio

05. Fornire la definizione di entropia, come si ricava e spiegare il suo significato per trasformazioni irreversibili

06. Si consideri l'interazione termica tra due SET a differente temperatura: sia TA>TB e sia Q l'energia termica trasferita durante il tempo di osservazione. Il
sistema è isolato. E' possibile un'interazione termica che avvenga spontaneamente da una temperatura inferiore verso una superiore? Dimostrare perché.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 27/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 013
01. Quale tra queste affermazioni sulle curve isobare nel piano Ts non è corretta?

tendono a diventare orizzontali (come le isoterme) al crescere della temperatura.

sono orizzontali all'interno della campana del vapore saturo

nella regione del liquido si addensano alla curva limite inferiore in quanto le proprietà della sostanza in fase liquida sono poco sensibili alla pressione

si confondono con le isoterme al di sotto della curva a campana

02. Un serbatoio rigido e isolato contiene 3 kg di aria a 16 °C e 100 kPa. Una resistenza elettrica posta all'interno del serbatoio contribuisce a riscaldare l'aria
fino a 45 °C. Determinare la variazione di entropia dell'aria durante il processo (c_v=0.717 kJ/kg K). [kJ/kg K]

1,2

0,5

0,1

0,2

03. Si consideri un'espansione adiabatica irreversibile dallo stato 1 allo stato 2. L'espressione del rendimento isentropico è

(h2s-h1)(h1-h2)

(h1-h2)/(h1-h2s)

(h1-h2s)/(h1-h2)

(h2-h1)/(h1-h2s)

04. Si consideri una compressione adiabatica irreversibile dallo stato 1 allo stato 2. L'espressione del rendimento isentropico è

(h2s-h1)/(h1-h2)

(h2s-h1)/(h2-h1)

(h2-h1)/(h1-h2s)

(h2-h1)/(h2s-h1)

05. Un dispositivo cilindro-pistone contiene una miscela satura di acqua a 120 °C. Durante un processo a temperatura costante, 500 kJ di calore sono trasferiti
all'ambiente circostante che si trova a 20 °C. In conseguenza di ciò, si verifica una parziale condensazione del vapore presente nel cilindro. Determinare la
variazione di entropia dell'acqua durante il processo (kJ/kg K)

1,3

-1,7

-1,3

1,7

06. Un dispositivo cilindro-pistone contiene una miscela satura di acqua a 120 °C. Durante un processo a temperatura costante, 500 kJ di calore sono trasferiti
all'ambiente circostante che si trova a 20 °C. In conseguenza di ciò, si verifica una parziale condensazione del vapore presente nel cilindro. Determinare la
variazione di entropia dell'aria dell'ambiente (kJ/kg K)

-1,8

-1,4

1,3

1,7

07. Si consideri un dispositivo cilindro-pistone che contiene una miscela satura di acqua a 120 °C. Durante un processo a temperatura costante, 500 kJ di calore
sono trasferiti all'ambiente circostante che si trova a 20 °C. In conseguenza di ciò, si verifica una parziale condensazione del vapore presente nel cilindro. Il
processo considerato è

reversibile

irreversibile

non ci sono abbastanza informazioni

impossibile

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 28/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

08. Disegnare il diagramma hs con la campana dei vapori saturi e tutte le curve caratteristiche in esso contenute, spiegandone il significato

09. Disegnare il diagramma Ts con la campana dei vapori saturi e tutte le curve caratteristiche in esso contenute, spiegandone il significato

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 29/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 014
01. Un impianto di potenza a vapore riceve calore da una caldaia con un valore di 280 GJ/h. La perdita di calore del vapore come esso passa attraverso i tubi e i
vari componenti è stimata pari a 8 GJ/h. Se il calore perso è utilizzato per raffreddare acqua ad un valore di 145 GJ/h, determinare la potenza netta utile prodotta
dall'impianto.

130 GJ/h

115 GJ/h

400 kW

35.3 MW

02. Un impianto di potenza a vapore riceve calore da una caldaia con un valore di 280 GJ/h. La perdita di calore del vapore come esso passa attraverso i tubi e i
vari componenti è stimata pari a 8 GJ/h. Se il calore perso è utilizzato per raffreddare acqua ad un valore di 145 GJ/h, determinare il rendimento termico
dell'impianto.

45%

35%

40%

50%

03. Il ciclo reale di Hirn è composto dalle seguenti trasformazioni

2 adiabatiche e 2 isobare

2 adiabatiche e 2 isoterme

2 isentropiche e 2 isoterme

2 isentropiche e 2 isobare

04. Descrivere il ciclo Rankine-Hirn e disegnarlo sul piano termodinamico Ts

05. Siano noti la temperatura e la pressione di ingresso in turbina e la temperatura di condensazione in un ciclo Rankine. Descrivere i passaggi per determinare
tutte le proprietà termodinamiche dei punti del ciclo

06. Il ciclo Rankine con risurriscaldamento prevedere che l'espansione del fluido venga suddivisa in due o più stadi. Perché? Qual è il vantaggio? Mostrare il
ciclo sul piano Ts.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 30/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 015
01. Si consideri un impianto motore a vapore funzionante secondo il ciclo Rankine semplice ideale. Il vapor d'acqua entra in turbina alla pressione di 3 MPa e
alla temperatura di 350 °C, e condensa alla pressione di 75 kPa. Calcolare l'entalpia del punto di uscita dalla pompa

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 31/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 016
01. Il ciclo di Brayton-Joule endoreversibile è composto dalle seguenti trasformazioni:

2 adiabatiche e 2 isoterme

2 isentropiche e 2 isobare

2 isentropiche e 2 isoterme

2 adiabatiche e 2 isobare

02. Si consideri un impianto motore fisso funzionante secondo un ciclo Brayton ideale con un rapporto manometrico di compressione pari a 8. Sapendo che per
l'aria vale k=1.4, calcolare il rendimento del ciclo

0,324

0,52

0,401

0,448

03. che cos'è il lavoro di pulsione?

è il lavoro utile prodotto dall'organo di espansione

è il lavoro necessario a mantenere il flusso di massa attraverso il volume di controllo

è il lavoro utile assorbito dall'organo di compressione

è il lavoro di variazione di volume in un sistema chiuso

04. Descrivere il ciclo di Brayton-Joule e disegnarlo sul piano termodinamico Ts. Dimostrare l'espressione del rendimento

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 32/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 017
01. Un ciclo inverso monostadio a R134a opera con i seguenti dati: Tevap = - 8 °C e Tcond = 40 °C. Calcolare il lavoro specifico di compressione

50 kJ/kg

34 kJ/kg

12 kJ/kg

100 kJ/kg

02. Un ciclo monostadio a R134a opera con i seguenti dati: Tevap = - 10 °C, Tcond = 40 °C, Temperatura di sottoraffreddamento Tsub = 38 °C. Calcolare
l'effetto frigorifero

174 kJ/kg

143 kJ/kg

120 kJ/kg

99 kJ/kg

03. Un ciclo monostadio a R134a opera con i seguenti dati: Tevap = - 10 °C, Tcond = 40 °C. Calcolare l'effetto frigorifero

160 kJ/kg

120 kJ/kg

135 kJ/kg

85 kJ/kg

04. Un ciclo monostadio a R134a opera con i seguenti dati: Tevap = - 10 °C, Tcond = 40 °C, surriscaldamento 5°C. Calcolare l'effetto frigorifero

120 kJ/kg

160 kJ/kg

143 kJ/kg

85 kJ/kg

05. Un ciclo monostadio a R134a opera con i seguenti dati: Tevap = - 10 °C, Tcond = 40 °C, surriscaldamento 5°C. Calcolare il lavoro specifico di compressione

34 kJ/kg

60 kJ/kg

10 kJ/kg

85 kJ/kg

06. Si intende usare una pompa di calore durante l'inverno per riscaldare una casa. Se per mantenere la temperatura della casa a 20 °C, con una temperatura
esterna di - 5 °C, occorre fornire una potenza termica di 37.5 kW, si determini la minima potenza meccanica richiesta dalla pompa di calore per soddisfare questo
fabbisogno di energia termica.

15 kW

30 W

3.2 kW

10 kW

07. Il ciclo a compressione di vapore standard si discosta dal ciclo inverso ideale di Carnot per i motivi elencati. Tutti tranne uno. Quale?

Il vapore a fine compressione è surriscaldato

Si preferisce l'adozione di una valvola di laminazione al posto della turbina

Esistono perdite di pressione negli scambiatori

E' necessario un opportuno ?T tra il fluido di lavoro e l'ambiente interagente

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 33/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

08. Quale tra questi componenti non è presente in un ciclo inverso reale di Carnot?

valvola di laminazione

condensatore

turbina

compressore

09. Quale tra questi componenti non è presente in un ciclo inverso ideale di Carnot?

valvola di laminazione

turbina

condensatore

compressore

10. Un ciclo monostadio a R134a opera con i seguenti dati: Tevap = - 20 °C, Tcond = 40 °C. Calcolare l'effetto frigorifero

143 kJ/kg

174 kJ/kg

100 kJ/kg

130 kJ/kg

11. Il ciclo inverso di Carnot e composto dalle seguenti trasformazioni reversibili

2 isocore e 2 isoterme

2 isocore e 2 isobare

2 adiabatiche e 2 isobare

2 adiabatiche e 2 isoterme

12. Un impianto motore fisso funzionante secondo un ciclo Brayton ideale ha un rapporto manometrico di compressione pari a 8. La temperatura del gas
all'ingresso del compressore è di 300 K mentre quella all'ingresso della turbina è di 1300 K. Con riferimento al ciclo ad aria standard, determinare la temperatura
del gas all'uscita del compressore e all'uscita della turbina.

13. Disegnare il ciclo frigorifero sul diagramma ph e descriverne i componenti principali

14. Illustrare le differenze tra un ciclo inverso a compressione di vapore ideale e reale

15. Applicare il primo principio della termodinamica ai 4 componenti fondamentali di un ciclo inverso a compressione di vapore

16. Un frigorifero utilizza il refrigerante R134a come fluido evolvente e funziona con un ciclo inverso a compressione di vapore ideale tra le pressioni di 0.14
MPa e 0.8 MPa. Se la portata del refrigerante è 0.05 kg/s, determinare la potenza termica sottratta all'ambiente refrigerato.

17. Un frigorifero utilizza il refrigerante R134a come fluido evolvente e funziona con un ciclo inverso a compressione di vapore ideale tra le pressioni di 0.14
MPa e 0.8 MPa. Se la portata del refrigerante è 0.05 kg/s, determinare la potenza richiesta dal compressore.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 34/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 018
01. Secondo la legge di Dalton, la pressione dell'aria umida è

p=pv

p=pa-pv

p=pa+pv

p=pa

02. L'espressione dell'umidità relativa è

UR=x p /(0.622+x)pvs

UR=x p /(0.622-x)pvs

UR=x p /(0.622+x)pa

UR=x pa /(0.622+x)pvs

03. Nella applicazioni che interessano l'aria atmosferica, i gas che la compongono possono considerarsi:

l'aria secca come gas reale e il vapore come gas ideale

l'aria secca come gas reale e il vapore come gas reale

l'aria secca come gas ideale e il vapore come gas reale

l'aria secca come gas ideale e il vapore come gas ideale

04. Quale dei seguenti è il componente dell'aria atmosferica presente in minor percentuale?

ossigeno

vapore

azoto

anidride carbonica

05. Si parla di vapore per la fase gassosa di una sostanza

al di sopra del punto triplo

a temperatura inferiore alla temperatura critica

nella regione del sottoraffreddato

a pressione inferiore alla pressione critica

06. Come si definisce l'umidità specifica?

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di aria secca

Il rapporto tra la massa d'aria umida e la massa di vapore

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di vapore saturo

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di aria totale

07. L'umidità assoluta si può esprimere come:

x=0.622 pv/pa

x=0.622 pv/(pa-pv)

x=0.622 (p-pv)/pv

x= 0.622 pv/(pv+pa)

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 35/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

08. Il processo di saturazione adiabatica si può approssimare

a nessun altro processo

al processo isotermo

al processo isobaro

al processo isentalpico

09. La temperatura di saturazione adiabatica

la temperatura alla quale l'acqua, evaporando nell'aria in modo adiabatico, porta l'aria stessa a saturazione allo stesso valore di pressione

nessuna delle altre

la temperatura alla quale l'acqua, evaporando nell'aria in modo adiabatico, porta l'aria stessa a saturazione allo stesso valore di temperatura

la temperatura alla quale l'acqua evaporando porta l'aria stessa a saturazione allo stesso valore di pressione

10. La temperatura di rugiada è

la temperatura alla quale inizia la condensazione quando si impone all'aria un raffreddamento isobaro

la temperatura alla quale tutto il vapore contenuto nell'aria condensa

la temperatura alla quale inizia la condensazione quando si impone all'aria un raffreddamento isentalpico

nessuna delle altre

11. Lo psicrometro misura la temperatura a bulbo umido e la temperatura a bulbo asciutto

non si può dire nulla solo con queste informazioni

più è alta la differenza di temperatura rilevata dai due e più è bassa l'umidità relativa

più è alta la differenza di temperatura rilevata dai due e più è alta l'umidità relativa

più è bassa la differenza di temperatura rilevata dai due e più è bassa l'umidità relativa

12. A 20°C la pressione di vapore saturo in atmosfera è 0.02337 bar. Sapendo che l'umidità specifica vale 3.5 g/kg, calcolare l'umidità relativa

0,24

0,64

0,32

0,48

13. Come si definisce l'umidità relativa?

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di vapore saturo alla stessa temperatura

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di aria totale

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di aria secca

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di vapore saturo alla stessa pressione

14. Come si definisce l'umidità assoluta?

Il rapporto tra la massa d'aria umida e la massa di vapore

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di aria secca

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di aria totale

Il rapporto tra la massa di vapore e la massa di vapore saturo

15. Le temperature di bulbo secco e di bulbo umido misurate in un ambiente a pressione atmosferica (p=101.325 kPa) sono rispettivamente 25°C e 15°C.
Calcolare l'umidità assoluta, sapendo che l'umidità relativa è 35% e Psat= 3.169kPa.

16. Fornire la definizione delle seguenti grandezze che caratterizzano l'aria umida: Umidità specifica, Umidità relativa, Temperatura di rugiada, Temperatura di
saturazione adiabatica

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 36/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

17. Un ambiente ha le dimensioni di 5x5x3 m3 e contiene aria a 25 °C e 100 kPa avente umidità relativa pari al 75%. Sapendo che a 25°C la Psat= 3.169kPa e la
costante R dell'aria vale Ra = 0.287 kJ kg-1 °C-1, la costante R del vapore vale Rv = 0.4615 kJ kg-1 °C-1, si determinino: a) la pressione parziale dell'aria secca; b)
il titolo dell'aria; c) l'entalpia totale riferita all'unità di massa di aria secca; d) le masse di aria secca e vapore d'acqua contenute nell'ambiente.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 37/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 019
01. Una portata di 50 m3/min di aria satura in uscita dalla sezione di raffreddamento di un impianto di condizionamento dell'aria a 14 °C viene miscelata
adiabaticamente con una portata d'aria esterna di 20 m3/min a 32 °C e 60 per cento di umidità relativa. Facendo l'ipotesi che il processo di miscelazione avvenga
alla pressione di 101.325 kPa, si determinino l'entalpia della miscela

75 kJ/kg

51 kJ/kg

45 kJ/kg

67 kJ/kg

02. Una portata di 50 m3/min di aria satura in uscita dalla sezione di raffreddamento di un impianto di condizionamento dell'aria a 14 °C viene miscelata
adiabaticamente con una portata d'aria esterna di 20 m3/min a 32 °C e 60 per cento di umidità relativa. Facendo l'ipotesi che il processo di miscelazione avvenga
alla pressione di 101.325 kPa, si determinino il titolo dell'aria della miscela

0.03 kg/kg

1 kg/kg

5 g/kg

13 g/kg

03. In un grosso serbatoio a tenuta stagna vi sono contenuti 10 kg di aria secca (10 kg a.s.) e 100g di vapore acqueo. La pressione che regna all'interno del
serbatoio è pari alla pressione atmosferica (1.013 bar). La temperatura a bulbo secco all'interno del serbatoio è pari a: Tbs=25°C. Individuare sul diagramma
psicrometrico il punto rappresentativo delle condizioni dell'aria umida all'interno del serbatoio.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 38/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 020
01. Il raffreddamento con deumidificazione si rappresenta sul diagramma psicrometrico con

un processo a umidità specifica costante e un precesso isentalpico

un processo isentalpico

un processo a umidità specifica costante e un precesso a umidità relativa costante

un processo a umidità specifica costante e un precesso isotermo

02. Il raffreddamento per evaporazione si rappresenta sul diagramma psicrometrico con

un processo a umidità specifica costante e un precesso a umidità relativa costante

un processo isentalpico

un processo a umidità specifica costante e un precesso isentalpico

un processo a umidità specifica costante e un precesso isotermo

03. Il riscaldamento con umidificazione a vapore si rappresenta sul diagramma psicrometrico con

un processo a umidità specifica costante e un precesso a umidità relativa costante

un processo a umidità specifica costante e un precesso isotermo

un processo a umidità specifica costante e un precesso isentalpico

un processo isentalpico

04. Il riscaldamento con umidificazione ad acqua si rappresenta sul diagramma psicrometrico con

un processo a umidità specifica costante e un precesso isotermo

un processo isentalpico

un processo a umidità specifica costante e un precesso a umidità relativa costante

un processo a umidità specifica costante e un precesso isentalpico

05. Il riscaldamento sensibile dell'aria umida avviene a

umidità relativa costante

temperatura a bulbo umido costante

entalpia costante

umidità specifica costante

06. Confrontare il ciclo Otto e il ciclo Diesel

07. Definire il rendimento isoentropico

08. Una portata d'aria esterna di 10 m3/min entra in un condizionatore da finestra a 101 .325 kPa, 30 °C e all'80 per cento di umidità relativa e lo lascia in
condizioni di saturazione a 14 °C. La parte di vapore d'acqua che condensa a seguito delle trasformazioni lascia il condizionatore a 14 °C. Si determinino la
potenza termica e la quantità di vapore separatasi dall'aria.

09. Definizione di titolo

10. Aria umida, umidità relativa, umidità assoluta

11. A cosa serve la rigenerazione nel ciclo Brayton- Joule?

12. Descrivere la valvola di laminazione

13. Definire il rendimento isoentropico

14. Descrivere la valvola di laminazione

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 39/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

15. A cosa serve la rigenerazione nel ciclo Brayton- Joule?

16. Aria umida, umidità relativa, umidità assoluta

17. Definizione di titolo

18. Come si calcola il lavoro specifico di una pompa per un fluido incomprimibile?

19. Confrontare il ciclo Otto e il ciclo Diesel

20. Schematizzare un diagramma psicrometrico e disegnare una trasformazione di riscaldamento sensibile e raffreddamento con deumidificazione

21. Disegnare sul diagramma psicrometrico una trasformazione di riscaldamento sensibile e di riscaldamento con umidificazione a vapore

22. Disegnare sul diagramma psicrometrico una trasformazione di raffreddamento con deumidificazione e di riscaldamento con umidificazione ad acqua

23. Come si calcola il lavoro specifico di una pompa per un fluido incomprimibile?

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 40/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 021
01. Si consideri un impianto motore a vapore funzionante secondo il ciclo Rankine semplice ideale. Il vapor d'acqua entra in turbina alla pressione di 3 MPa e
alla temperatura di 350 °C, e condensa alla pressione di 75 kPa. Calcolare il lavoro netto della turbina.

02. Un ciclo frigorifero a compressione di vapore ha come fluido di lavoro il refrigerante R134a. La pressione massima di ciclo è 9 bar ed il fluido entra nel
compressore nello stato di vapore saturo alla temperatura di – 10 °C.
Sapendo che il rendimento isoentropico del compressore è dell' 80% e che il fluido frigorifero esce dal condensatore nello stato di liquido sottoraffreddato alla
temperatura di 30 °C, determinare:
• La potenza del compressore
• La potenza frigorifera
• Il COP del ciclo.
La portata di fluido refrigerante pari a 0,08 kg/s
.

03. Si consideri un ciclo Rankine con una potenza netta di 100 MW. Il vapore surriscaldato entra in turbina a 400°C e 35 bar e viene espanso fino a pressione di
0.08 bar. Si consideri un rendimento isentropico per la turbina e la pompa pari all'89%.
Disegnare il ciclo sul piano Ts e calcolare:
a) Il titolo di vapore del fluido all'uscita dalla turbina
b) Il rendimento termico del ciclo

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 41/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 023
01. Si consideri una parete di superficie unitaria e spessa 0.3 m, di conducibilità termica k = 0.9 W m-1 °C-1. Le temperature delle superfici interna ed esterna
della parete, misurate in un certo giorno, risultano essere 16°C e 2°C, rispettivamente. Si determini la potenza termica dissipata attraverso la parete.

630 W

50 kW

42 W

420 Wh

02. Calcolare la resistenza e la potenza termica che attraversano una parete (6 m X 3 m) di mattoni comuni (conducibilità termica k = 0.5 W m-1 K-1), spessa 120
mm ed avente una densità di 1800 kg/m3 le cui superfici esterne sono alla temperatura di 15 °C e 6 °C.

0.013 K/W

1.5 W/m

0.25 K/W

1.3 K/W

03. La parete di un frigorifero è costituita da uno strato di lana di vetro racchiuso tra due lamine di alluminio spesse 0.5 mm (k = 200 W m-1 K-1). Le
conduttanze convettive medie unitarie relative alle superfici interna ed esterna valgono rispettivamente 11 e 6 W m-2 K-1. Si dimensioni lo spessore dello strato di
lana di vetro affinché il flusso specifico non superi i 22 W/m2. Dati: te = 30°C; ti = -1 °C; kLV = 0.03 W m-1 K-1

0.035 m

3.5 mm

0.048 cm

0.48 m

04. Come avviene la conduzione termica e qual è la sua espressione analitica?

05. Enunciare la legge generale di Fourier per la conduzione

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 42/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 024
01. La parete di un frigorifero è costituita da uno strato di lana di vetro racchiuso tra due lamine di alluminio spesse 0.5 mm (k = 200 W m-1 K-1). Le
conduttanze convettive medie unitarie relative alle superfici interna ed esterna valgono rispettivamente 11 e 6 W m-2 K-1. Lo spessore della lana di vetro è 4 cm.
Calcolare la potenza termica. Dati: te = 25 °C; ti = -1 °C; kLV = 0.03 W m-1 K-1

15.2 W/m^2

16 W

17 kW

16.3 W/m^2

02. Quali sono le relazioni che esprimono le resistenze in serie e in parallelo?

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 43/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 025
01. Un filo elettrico lungo 10 m e diametro di 2 mm è avvolto con una copertura di plastica [k = 0.15 W m-1 °C-1] dello spessore di 1 mm. Misure elettriche
indicano che una corrente di 10 A passa attraverso il filo con una differenza di potenziale pari a 8 V. Il filo elettrico è esposto a una temperatura media T¥ = 30 °C
e il coefficiente di scambio termico convettivo vale h = 18 W m-2 °C-1. Determinare la temperatura all'interfaccia filo elettrico-plastica.

11°C

45°C

71°C

39°c

02. Un filo elettrico lungo 10 m e diametro di 2 mm è avvolto con una copertura di plastica [k = 0.15 W m-1 °C-1] dello spessore di 1 mm. Il filo elettrico è esposto
a una temperatura media T¥ = 30 °C e il coefficiente di scambio termico convettivo vale h = 18 W m-2 °C-1. .Calcolare la resistenza termica del filo.

0.48 m^2K/W

0.43 W/K m^2

0.5 W/K

0.52 K/W

03. Il fattore di forma per conduzione

dipende dalla geometria e dalla differenza di temperatura

è una costante per ogni forma considerata

dipende solo dalla geometria del problema

dipende dalla differenza di temperatura

04. Ricavare l'equazione di Fourier nel caso di simmetria cilindrica

05. Scrivere l'espressione della resistenza termica per conduzione nel caso di simmetria cilindrica e nel caso di simmetria sferica

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 44/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 026
01. Come si esprimono le resistenze termiche per la convezione e l'irraggiamento?

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 45/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 027
01. Quale delle seguenti affermazioni sulla conducibilità termica non è corretta?

nessuna delle altre

Il rame ha un valore elevato di conducibilità termica

La conducibilità termica è una misura della capacità di un materiale di condurre calore

La conducibilità termica è potenza termica che si trasmette attraverso uno spessore unitario del materiale per unità di superficie e per differenza di temperatura unitaria

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 46/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 028
01. Come avviene la convezione termica e qual è la sua espressione analitica?

02. Si consideri una lampadina ad incandescenza accesa, più calda dell'aria circostante. Con che meccanismi di scambio termico interagisce con l'aria? Impostare
analiticamente il calcolo della potenza scambiata, evidenziando i fattori che influenzano il processo

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 47/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 029
01. Un flusso d'aria a 50 °C scorre alla velocità di 4 m/s su una piastra lunga 10 m e a temperatura di 30 °C. Calcolare il numero di Nusselt.
(Nu=0.664*Re^0.5*Pr^1/3)

1003

845,3

904

1918

02. Durante una fredda giornata invernale, vento a 55 km/h spira parallelamente a un muro di una casa alto 4 m e lungo 10 m. Se l'aria esterna è a 7°C e la
temperatura superficiale del muro è 13°C, determinare il numero di reynolds.

1,09 E^08

4303599

10758998

500000

03. Durante una fredda giornata invernale, vento a 55 km/h spira parallelamente a un muro di una casa alto 4 m e lungo 10 m. Se l'aria esterna è a 7°C e la
temperatura superficiale del muro è 13°C, determinare le proprietà dell'aria.

Pr = 0,711 [W/m*°C]; k=0,0250; v= 1,42E-05 [m^2/s]

Pr = 0,719 [W/m*°C]; k=0,0246; v= 1,4E-05 [m^2/s]

Pr = 0,713 [W/m*°C]; k=0,0242; v= 1,33E-05 [m^2/s]

Pr = 0,711 [kW/m*°C]; k=0,0250; v= 1,42E-05 [m^2/s]

04. Noti il Nu=1918, la lunghezza caratteristica L= 5m e la conducibilità termica k=0.144 W/mK, calcolare il coefficiente h

45 W/m^2 K

15 m^2K/W

60 W/m^2K

55 W/m^2°C

05. Un flusso d'aria a 50 °C scorre alla velocità di 4 m/s su una piastra lunga 10 m e a temperatura di 30 °C. Calcolare il numero di Reynolds
(Nu=0.664*Re^0.5*Pr^1/3)

2.3*10^6

250000

2.4*10^5

20000

06. Un flusso d'aria a 50 °C scorre alla velocità di 4 m/s su una piastra lunga 10 m e a temperatura di 30 °C. Determinare il calore scambiato
(Nu=0.664*Re^0.5*Pr^1/3)

510 kJ

500 kW

494 W

481 W

07. Nota la differenza di temperatura di 7°C, l'area della piastra A=40 m^2 e il coefficiente h=33 W/m^2K, calcolare il calore trasmesso per convezione.

11 kW

750 W

9.2 kW

8000 W

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 48/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

08. Definizione e significato di Numero di Nusselt, Numero di Reynolds, Numero di Prandtl

09. Un trasformatore lungo 10 cm, largo 6.2 cm e alto 5 cm è raffreddato tramite alette in alluminio (emissività e = 0.03) posizionate sul lato superiore di 6.2 cm
come mostrato in figura. Le alette sono lunghe 10 cm, alte 5 mm e spesse 2 mm e in tutto sono sette. Un ventilatore soffia aria a 25 °C tra gli spazi delle alette
parallelamente alla loro lunghezza. Le alette dissipano 20 W di potenza e la loro temperatura della base non può eccedere i 60 °C. Assumendo che le alette e la base
superiore del trasformatore siano alla stessa temperatura (ovvero, efficienza = 1) e che l'effetto della radiazione è trascurabile, determinare la minima velocità che
deve avere la corrente d'aria soffiata dal ventilatore per evitare il surriscaldamento del trasformatore. (Nu=0.664Re^0.5 Pr^1/3)

10. La superficie superiore di un autotreno che viaggia alla velocità di 100 km/h ha le dimensioni di 3 m di larghezza e 10 m di lunghezza. Detta superficie
assorbe la radiazione solare per un valore stimato intorno a 150 W/m2 e la temperatura dell'aria ambiente è 40°C. Determinare la temperatura di equilibrio sulla
superficie superiore dell'autotreno.

Assunzioni:
1) L'effetto dell'irraggiamento è trascurabile
2) L'aria è un gas ideale con proprietà costanti
3) Considerare le proprietà termo fisiche della'aria alla temperatura di 40°C

Proprietà:
Il numero di Nusselt per flusso combinato laminare e turbolento su piastra piana vale
Nu=(0.037 Re^0.8 - 871) Pr^(1/3)

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 49/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 030
01. Un tubo orizzontale di acqua calda del diametro di 8 cm attraversa un grande ambiente alla temperatura di 16 °C per un tratto lungo 6 m. Se la temperatura della superfic
°C, determinare la potenza termica dispersa dal tubo per convezione naturale (calcolare Nu secondo la formula data).

427.5 W

0.5 kW

430 kJ

256 J/h

02. Un tubo orizzontale di acqua calda del diametro di 8 cm attraversa un grande ambiente alla temperatura di 16 °C per un tratto lungo 6 m. Se la temperatura
della superficie esterna del tubo è 64 °C, calcolare il numero di Rayleigh.

1857089

1.8*10^5

1.7*10^6

185893

03. Il bulbo di una lampada fluorescente da 40 W ha un diametro esterno di 3.2 cm ed una lunghezza di 136 cm. Il bulbo ha una temperatura superficiale di 56°C
ed è sospeso orizzontalmente in aria stagnante a 24 °C. Calcolare il numero di Rayleigh.

6273

67324

384975

79236

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 50/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

04. Quale delle seguenti correlazioni è corretta?

Nu=k h/L

Nu=k h

Nu=h L/k

Nu=k L/h

05. Il numero di Rayleigh non dipende da

accelerazione di gravità

lunghezza caratteristica

conducibilità termica

differenza di temperatura

06. Il bulbo di una lampada fluorescente da 40 W ha un diametro esterno di 3.2 cm ed una lunghezza di 136 cm. Il bulbo ha una temperatura superficiale di 56°C
ed è sospeso orizzontalmente in aria stagnante a 24 °C. Qual è la potenza trasmessa per convezione? (Nu=0.53*Ra^1/4)

15 W

46 kW

50 kW

33 W

07. Il bulbo di una lampada fluorescente da 40 W ha un diametro esterno di 3.2 cm ed una lunghezza di 136 cm. Il bulbo ha una temperatura superficiale di 56°C
ed è sospeso orizzontalmente in aria stagnante a 24 °C. Calcolare il numero di Nusselt (Nu=0.53*Ra^1/4)

5,3

4,6

8,9

10

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 51/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

08. Un tubo orizzontale di acqua calda del diametro di 8 cm attraversa un grande ambiente alla temperatura di 18 °C per un tratto lungo 6 m.
1. Se la temperatura della superficie esterna del tubo è 70 °C, determinare la potenza termica dispersa dal tubo per convezione naturale.
2. Considerando la superficie esterna del tubo nera (emissività = 1) e anche le superfici interne delle pareti dell'ambiente tutte a 18 °C, calcolare anche il calore trasmesso per i

09. Un elemento riscaldante a piastra di altezza 1 m è disposto verticalmente in un ambiente in cui vi è aria in quiete alla temperatura di 20 °C e alla pressione
atmosferica. Valutare la potenza termica per unità di superficie trasmessa per convezione all'aria se la temperatura superficiale della piastra di 50 °C. (Nu=0.13
Ra^1/3)

10. Definizione e significato del Numero di Grashof e del Numero di Rayleigh

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 52/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 031
01. Un tubo orizzontale di acqua calda del diametro di 8 cm attraversa un grande ambiente alla temperatura di 16 °C per un tratto lungo 6 m. Se la temperatura
della superficie esterna del tubo è 64 °C, calcolare il calore trasmesso per irraggimento supponendo un coefficiente di emissività pari a 1.

506 W

5 kW

0.5 kJ

50 J/h

02. Un tubo orizzontale di acqua calda del diametro di 8 cm attraversa un grande ambiente alla temperatura di 16 °C per un tratto lungo 6 m. Se la temperatura
della superficie esterna del tubo è 64 °C, calcolare il calore trasmesso per irraggimento supponendo un coefficiente di emissività pari a 0.8.

405 W

4 kW

0.4 kJ

40 J/h

03. Il bulbo di una lampada fluorescente da 40 W ha un diametro esterno di 3.2 cm ed una lunghezza di 136 cm. Il bulbo ha una temperatura superficiale di 56°C
ed è sospeso orizzontalmente in aria stagnante a 24 °C. Calcolare la potenza trasmessa per irraggiamento se il coefficiente di emissività vale 0.9.

15 W

25 kW

27.5 W

30 kW

04. Come avviene il fenomeno dell'irraggiamento e qual è la sua espressione analitica?

05. Elencare e discutere tutti i tipi di onde dello spettro elettromagnetico; a quale si associa la radiazione termica?

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 53/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 032
01. Cosa postula la legge di Lambert?

Una superficie diffusa emette energia radiante in maniera tale che il flusso termico irraggiato in ogni particolare direzione è proporzionale al seno dell'angolo tra la
direzione in considerazione e la normale alla superficie

L'intensità di radiazione spettrale è la quantità di energia di lunghezza d'onda ? emessa nell'unità di tempo, per unità di lunghezza d'onda ?, per unità di area normale alla
direzione di propagazione e per unità di angolo solido

Una superficie diffusa emette energia radiante in maniera tale che il flusso termico irraggiato in ogni particolare direzione è proporzionale al coseno dell'angolo tra la
direzione in considerazione e la normale alla superficie

Nessuna delle precedenti

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 54/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 033
01. Quale delle seguenti affermazioni sul corpo nero non è corretta?

nessuna delle altre

è un assorbitore perfetto

è un radiatore ideale

è un emettitore ideale

02. Descrivere la legge di Plank e distribuzione di Plank

03. Descrivere la legge dello spostamento di Wien

04. Descrivere il modello ideale di corpo nero

05. Si consideri una sfera di diametro 20 cm, alla temperatura di 800 K sospesa in aria. Approssimando la sfera a un corpo nero calcolare: a) il potere emissivo
totale di corpo nero; b) l'energia totale emessa dalla sfera per radiazione in 5 min;

06. Si consideri una sfera di diametro 20 cm, alla temperatura di 800 K sospesa in aria. Approssimando la sfera a un corpo nero calcolare il potere emissivo
monocromatico di corpo nero alla lunghezza d'onda 3 micro-m.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 55/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 034
01. Definire l'emissività di un corpo reale e le proprietà radiative di un corpo

02. Dimostrare l'espressione linearizzata dello scambio termico radiativo.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 56/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 036
01. Un compressore centrifugo riceve aria a pressione p1 = 1 [bar] e temperatura T1 = 22 [°C] da un condotto con sezione trasversale A1 = 0,1 [m^2] ed invia
l'aria compressa adiabaticamente a pressione p2 = 4 [bar] in un condotto circolare con raggio interno di 5 mm ad una velocità W2 = 8 [m/s], situato 50 cm più in
alto rispetto alla sezione A1. Si consideri l'aria come un gas perfetto con Cp = 1007 [J/KgK] e Cv = 720 [J/kgK]. Calcolare la temperatura T2 dell'aria nella sezioe
di uscita A2.

20 [°C]

16,6 [°C]

166 [°C]

323,5 [°C]

02. Si consideri una parete di superficie unitaria e spessa 0.3 m, di conducibilità termica k = 0.9 W m-1 °C-1. Le temperature delle superfici interna ed esterna
della parete, misurate in un certo giorno, risultano essere 16°C e 2°C, rispettivamente. Si determini la potenza termica dissipata attraverso la parete.

630 W

50 kW

420 Wh

42 W

03. Un compressore centrifugo riceve aria a pressione p1 = 1 [bar] e temperatura T1 = 22 [°C] da un condotto con sezione trasversale A1 = 0,1 [m^2] ed invia
l'aria compressa adiabaticamente a pressione p2 = 4 [bar] in un condotto circolare con raggio interno di 5 mm ad una velocità W2 = 8 [m/s], situato 50 cm più in
alto rispetto alla sezione A1. Si consideri l'aria come un gas perfetto con Cp = 1007 [J/KgK] e Cv = 720 [J/kgK]. Calcolare la velocità media dell'aria nella sezione
di ingresso A1.

0,17 [m/s]

0,89 [m/s]

0,2 [km/s]

1,7 [m/s]

04. Un compressore centrifugo riceve aria a pressione p1 = 1 [bar] e temperatura T1 = 22 [°C] da un condotto con sezione trasversale A1 = 0,1 [m^2] ed invia
l'aria compressa adiabaticamente a pressione p2 = 4 [bar] in un condotto circolare con raggio interno di 5 mm ad una velocità W2 = 8 [m/s], situato 50 cm più in
alto rispetto alla sezione A1. Si consideri l'aria come un gas perfetto con Cp = 1007 [J/KgK] e Cv = 720 [J/kgK]. Calcolare la temperatura T2 dell'aria nella sezioe
di uscita A2.

166 [°C]

323,5 [°C]

16,6 [°C]

20 [°C]

05. Si consideri una finestra a doppio vetro alta 1.2 m e larga 2 m. I vetri [k = 0.78 W m-1 °C-1] hanno spessore di 3 mm e sono distanti 12 mm l'uno dall'altro.
Nello spazio tra i due vetri vi è aria in quiete (k = 0.026 W m-1 °C-1). Trascurando ogni trasferimento di calore per irraggiamento, determinare la potenza termica
trasmessa dalla finestra se la temperatura interna della stanza è 24 °C e quella dell'ambiente esterno è - 5 °C.

137 W

14,8 kW

15,05 kW

14,8 W

06. Un compressore centrifugo riceve aria a pressione p1 = 1 [bar] e temperatura T1 = 22 [°C] da un condotto con sezione trasversale A1 = 0,1 [m^2] ed invia
l'aria compressa adiabaticamente a pressione p2 = 4 [bar] in un condotto circolare con raggio interno di 5 mm ad una velocità W2 = 8 [m/s], situato 50 cm più in
alto rispetto alla sezione A1. Si consideri l'aria come un gas perfetto con Cp = 1007 [J/KgK] e Cv = 720 [J/kgK]. Calcolare la velocità media dell'aria nella sezione
di ingresso A1.

0,2 [km/s]

0,89 [m/s]

0,17 [m/s]

1,7 [m/s]

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 57/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

07. Un compressore centrifugo riceve aria a pressione p1 = 1 [bar] e temperatura T1 = 22 [°C] da un condotto con sezione trasversale A1 = 0,1 [m^2] ed invia
l'aria compressa adiabaticamente a pressione p2 = 4 [bar] in un condotto circolare con raggio interno di 5 mm ad una velocità W2 = 8 [m/s], situato 50 cm più in
alto rispetto alla sezione A1. Si consideri l'aria come un gas perfetto con Cp = 1007 [J/KgK] e Cv = 720 [J/kgK]. Calcolare la variazione di entalpia specifica
dell'aria tra le sezioni A1 e A2.

2 [J/kg]

200 [kJ/kg]

145 [kJ/kg]

1,4 [J/kg]

08. Un compressore centrifugo riceve aria a pressione p1 = 1 [bar] e temperatura T1 = 22 [°C] da un condotto con sezione trasversale A1 = 0,1 [m^2] ed invia
l'aria compressa adiabaticamente a pressione p2 = 4 [bar] in un condotto circolare con raggio interno di 5 mm ad una velocità W2 = 8 [m/s], situato 50 cm più in
alto rispetto alla sezione A1. Si consideri l'aria come un gas perfetto con Cp = 1007 [J/KgK] e Cv = 720 [J/kgK]. Calcolare la potenza P trasferita dal compressore
all'aria.

290 [W]

1900 [kW]

81 [W]

190 [W]

09. Descrivere le diverse tipologie di scambiatori di calore.

10. In un ciclo Rankine il liqido saturo esce dal condensatore nello stato fisico 1 alla pressione p1 = 0,023 bar, quindi esce dalla pompa ed entra in caldaia nello
stato fisico 2. Esce dalla caldaia ed entra in turbina nello stato fisico 3 di vapore saturo secco, esce dalla turbina ed entra nel condensatore nello stato fisico 4, con
titolo x4 = 0,8. Utilizzando le tabelle calcolare: volume specifico, pressione e temperatura negli stati fisici 1,2,3,4.

11. Come si esprimono le resistenze termiche per la convezione e l'irraggiamento?

12. Disegnare le curve con gli andamenti delle temperature di uno scambiatore equicorrente e di uno controcorrente? Quali sono le principali differenze.
Disegnare poi le curve di un evaporatore e di un condesatore entrambi in controcorrente.

13. Un grande impianto frigorifero deve essere mantenuto a -15°C e richiede una potenza di refrigerazione pari a 100 kW. Il condensatore dell'impianto deve
essere raffreddato ad acqua liquida, che subisce un aumento di temperatura di 8°C mentre fluisce sulla serpentina del condensatore. Supponendo che l'impianto
funzioni secondo il ciclo inverso compressione di vapore ideale che impiega il refrigerante R134a fra i limiti di pressione di 120 kPa e 700 kPa, si determinino: a)
la portata massica del refrigerante b) la potenza fornita al compressore c) la portata massica dell'acqua di raffreddamento (cp = 4.186 kJ kg-1 K-1) d) COP

14. In un ciclo Rankine il liqido saturo esce dal condensatore nello stato fisico 1 alla pressione p1 = 0,023 bar, quindi esce dalla pompa ed entra in caldaia nello
stato fisico 2. Esce dalla caldaia ed entra in turbina nello stato fisico 3 di vapore saturo secco, esce dalla turbina ed entra nel condensatore nello stato fisico 4, con
titolo x4 = 0,8. Calcolare: a) il lavoro specifico fornito dalla pompa, b) il calore specifico fornito dal generatore di vapore, c) il lavoro specifico ceduta dal fluido
alla turbina e d) il calore specifico ceduto al condensatore.

15. In ugello adiabatico entra aria in regime stazionario a 300 kPa, 200°C e 30 m/s e ne esce a 100 kPa e 180 m/s. L'area della sezione di entrata dell'ugello è pari
a 80 cm². Si determinino: a) la portata massica attraverso l’ugello b) la temperatura in uscita dell'aria c) l'area della sezione di uscita dell’ugello Proprietà: cp =
1.02 kJ kg-1 K-1; R = 0.287 kJ kg-1 K-1;

16. In un ciclo Rankine il liqido saturo esce dal condensatore nello stato fisico 1 alla pressione p1 = 0,023 bar, quindi esce dalla pompa ed entra in caldaia nello
stato fisico 2. Esce dalla caldaia ed entra in turbina nello stato fisico 3 di vapore saturo secco, esce dalla turbina ed entra nel condensatore nello stato fisico 4, con
titolo x4 = 0,8. Calcolare la portata massica di fluido, per avere una potenza meccanica ceduta alla turbina di 100 kW

17. In un ciclo Rankine il liqido saturo esce dal condensatore nello stato fisico 1 alla pressione p1 = 0,023 bar, quindi esce dalla pompa ed entra in caldaia nello
stato fisico 2. Esce dalla caldaia ed entra in turbina nello stato fisico 3 di vapore saturo secco, esce dalla turbina ed entra nel condensatore nello stato fisico 4, con
titolo x4 = 0,8. Calcolare il rendimento del ciclo Rankine.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 58/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 053
01. Qual è il valore di riferimento per il metabolismo durante il lavoro come impiegato?

ca 150 W

ca 350 W

ca 700 W

ca 80 W

02. Quale di questi fattori influisce maggiormente sul benessere termoigrometrico?

dipende dal valore dei fattori

la temperatura dell'aria

la velocità dell'aria

l'umidità dell'aria

03. Quale delle seguenti informazioni sul PMV non è corretta?

quando vale zero rappresenta il benessere termoigrometrico

è una funzione matematica che dà come risultato un valore numerico in una scala compresa tra -3 e +3

è un indice di valutazione dello stato di benessere di un individuo

permette di prevedere la percentuale di insoddisfatti

04. Quale affermazione relativa al benessere termoigrometrico non è corretta?

Il benessere termoigrometrico è influenzato dal tipo di vestiario delle persone

Il benessere termoigrometrico dipende dalla velocità, temperatura e umidità dell'aria

Il benessere termoigrometrico è quantificato tramite indicatori analitici

Per studiare il benessere termoigrometrico si utilizza un approccio di tipo statistico

05. La velocità dell'aria in un impianto di condizionamento per mantenere le condizioni di comfort deve essere

0.25-3 m/s

<0.25 m/s

<0.15 m/s

0.15-3 m/s

06. Definire il benessere termoigrometrico e i parametri che lo influenzano

07. Spiegare come si quantifica il benessere termoigrometrico?

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 59/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 054
01. Qual è l'unità di misura del clo?

m^2 K/W

m^2/W

W/m^2K

W/m^2

02. Quale affermazione sulla qualità dell'aria non è corretta?

Per essere mantenuta richiede reimmissione di una data portata d'aria tutta proveniente dall'aria fresca esterna

La concentrazione di anidride carbonica è un indicatore della qualità dell'aria

Si può misurare tramte il decipol

Si può misurare tramite l'olf

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 60/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 056
01. Nella zona climatica F i gradi giorno sono

>6000

>3000

2000

<600

02. Quale dei seguenti parametri non influisce nel calcolo del carico termico invernale di picco di un edificio?

Numero di persone presenti nell'edificio

Infiltrazione d'aria

Caratteristiche delle pareti esterni

Esposizione dell'edificio

03. Quale affermazione relativa al calcolo del carico termico di picco non è corretta?

Il calcolo termico invernale in un impianto di riscaldamento consiste essenzialmente nel determinare i disperdimenti di calore

Le procedure di calcolo presuppongono la scelta di una temperatura di progetto interna ed una di progetto esterna, entrambe supposte costanti ai fini del calcolo

Si calcola in regime stazionario nel caso invernale

Il calcolo termico estivo non tiene conto degli apporti termici gratuiti

04. Descrivere come si calcola il carico di picco invernale per il dimensionamento dell'impianto termico

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 61/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 057
01. Quale delle seguenti affermazioni sull'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale è corretta?

Si misura in kW/h

Si misura in kW/m^2

Tiene conto degli apporti di calore gratuiti

Indica l'energia totale consumata dall'edificio per la climatizzazione invernale

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 62/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 059
01. Quale condizione devono rispettare la condensa interna, Wc, la quantità d'acqua vaporizzabile in estate, We, e la condensa massima ammissibile Wamm?

Wc+We<0

Wc+We

We>Wamm

Wc>We

02. Quale tra queste non è un'ipotesi del metodo di Glaser?

trasporto per diffusione

regime stazionario

modello monodimensionale

trasporto per avvezione

03. Quale delle seguenti affermazioni sulle verifiche termoigrometriche non è corretta?

Hanno lo scopo di verificare quanta condenza può formarsi per prevedere sistemi di drenaggio

Hanno lo scopo di verificare la formazione di condensa interstiziale

Hanno lo scopo di verificare la formazione di condensa superficiale sul lato interno delle pareti perimetrali

Hanno lo scopo di prevenire gli effetti negativi causati dall'umidità relativa critica, come evitare la formazione di muffe

04. Considerando solo la stagione invernale, dove conviene collocare lo strato di isolamento per sfavorire la formazione di condensa interstiziale in una parete?

Al centro

Vicino alla parete interna

Vicino alla parete esterna

E' indifferente

05. Descrivere le verifiche termoigrometriche di Glaser e disegnare i relativi grafici

06. Descrivere quali sono le verifiche igrometriche previste per gli edifici, con particolare riferimento alla verifica di Glaser.

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 63/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 060
01. Definizione di emissività e corpo grigio

02. La legge di Wien ed il suo significato

03. Definire l’irraggiamento

04. Quali sono i numeri adimensionali utilizzati nella convenzione naturale?

05. Quali sono i numeri adimensionali utilizzati nella convenzione forzata?

06. Tipologia e problemi degli scambiatori di calore

07. Definizione di emissività e corpo grigio

08. Quali sono i numeri adimensionali utilizzati nella convenzione naturale?

09. Definire l'irraggiamento

10. La legge di Wien ed il suo significato

11. Quali sono i numeri adimensionali utilizzati nella convenzione forzata?

12. Tipologia e problemi degli scambiatori di calore

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 64/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 062
01. Quale delle seguenti affermazioni sugli impianti di climatizzazione ad acqua non è corretta?

Questi impianti occupano poco spazio per la loro realizzazione

I terminali in ambiente possono essere ventilconvettori

Questi impianti sono i migliori per il raggiungimento della termoregolazione completa sia della temperatura che dell'umidità.

L'acqua è il fluido principale di lavoro

02. Quale delle seguenti affermazioni sugli impianti di climatizzazione a tutt'aria non è corretta?

Questi impianti sono i migliori per il raggiungimento della termoregolazione completa sia della temperatura che dell'umidità.

Questi impianti occupano poco spazio per la loro realizzazione

Il fluido di lavoro è solamente l'aria.

La regolazione avviene con una variazione della portata dell'aria

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 65/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 063
01. Tipicamente nel caso invernale la retta ambiente è

inclinata di 0.5

orizzontale

inclinata di 0.8

verticale

02. Quale delle seguenti affermazioni non è corretta?

La retta ambiente passa per il punto che rappresenta le condizioni da mantenere nell'ambiente da climatizzare

La retta ambiente è il luogo dei punti con le caratteristiche psicrometriche che deve avere l'aria da immettere in ambiente

Il fattore di carico è il rapporto tra il carico latente e il carico totale

La retta ambiente ha pensenza pari al fattore di carico

03. Disegnare sul diagramma psicrometrico un tipico trattamento estivo e descriverne le trasformazioni

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 66/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 064
01. Una portata di 1000m³/h di aria umida alle condizioni A(20°C, 40%) viene fatta passare attraverso un umidificatore ad acqua di efficienza e = 80%.
Tracciare sul diagramma psicrometrico la trasformazione corrispondente. Calcolare inoltre la quantità d'acqua fornita all'aria in un'ora.

3 kg/h

3000 l/h

300 g/h

30 l/h

02. Che cosa si intende per regolazione di un impianto di climatizzazione a punto fisso?

Non è possibile effettuare alcuna regolazione dell'impianto

Si mantiene fissa la temperatura di rugiada del punto di immissione

Si mantiene fissa la temperatura a bulbo umido del punto di immissione

Si mantiene fissa la condizione del punto di immissione

03. Una portata di 1000m³/h di aria umida alle condizioni A(20°C, 40%) viene fatta passare attraverso un umidificatore ad acqua di efficienza e = 80%.
Tracciare sul diagramma psicrometrico la trasformazione corrispondente. Calcolare inoltre la quantità d'acqua fornita all'aria in un'ora.

04. Disegnare sul diagramma psicrometrico un tipico trattamento invernale e descriverne le trasformazioni

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 67/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 065
01. Quali pompe di calore hanno un COP maggiore in genere?

nessuna delle altre

pompe di calore acqua-acqua

pompe di calore aria-aria

le prestazioni sono uguali

02. Descrivere i componenti principali di un impianti di climatizzazione dell'aria

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 68/69
Set Domande: FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (D.M. 270/04)
Docente: Moglie Matteo

Lezione 072
01. Bisogna condensare del vapore alla temperatura di 30 °C in un condensatore di un impianto motore a vapore per la produzione di energia adoperando l’acqua
di raffreddamento proveniente da un lago, che entra nei tubi del condensatore a 14 °C ed esce a 22 °C. La superficie di scambio termico complessiva dei tubi è 45
m2, e il coefficiente globale di scambio termico è pari a 2100 W m-2 °C-1. Calcolare la potenza termica del condensatore. Assunzioni: Il condensatore è supposto
perfettamente adiabatico (condensatore ben isolato) Proprietà: Il calore specifico dell’acqua è cp = 4.18 kJ kg-1 °C-1 Il calore di vaporizzazione dell’acqua di
raffreddamento vale 2430.5 kJ/kg

1090,53 kW

2090,53 kW

100,53 W

100,53 kW

02. Bisogna condensare del vapore alla temperatura di 30 °C in un condensatore di un impianto motore a vapore per la produzione di energia adoperando l’acqua
di raffreddamento proveniente da un lago, che entra nei tubi del condensatore a 14 °C ed esce a 22 °C. La superficie di scambio termico complessiva dei tubi è 45
m2, e il coefficiente globale di scambio termico è pari a 2100 W m-2 °C-1. Calcolare la portata in massa dell’acqua di raffreddamento. Assunzioni: Il condensatore
è supposto perfettamente adiabatico (condensatore ben isolato) Proprietà: Il calore specifico dell’acqua è cp = 4.18 kJ kg-1 °C-1 Il calore di vaporizzazione
dell’acqua di raffreddamento vale 2430.5 kJ/kg

0,448 kg/s

32,61 kg/s

16,38 kg/s

0,448 g/s

03. Un tubo di 60 m e diametro di 6.03 cm trasporta vapore in uno stabilimento per la lavorazione della plastica. Il tubo non è isolato ed è immerso in un
ambiente alla temperatura media è di 20 °C. La superficie esterna del tubo si trova alla temperatura di 170 °C ed ha emissività pari a 0.7. Determinare la potenza
termica dispersa dal tubo verso l'ambiente. Assunzioni: 1) Si assumono condizioni stazionarie 2) L'aria è un gas ideale 3) La pressione atmosferica locale è 1 atm
Proprietà: Il numero di Nusselt per convezione naturale su cilindro orizzontale è:

15,05 W

27528 W

14,8 kW

30 kW

04. Fluidi molto viscosi come asfalto e cera sono di solito fatti scorrere attraverso dei tubi riscaldati in modo da ridurre la viscosità e ridurre quindi i costi di
pompaggio. Si consideri dell'asfalto che scorre attraverso un tubo lungo 100 m e di diametro esterno pari a 30 cm. Il tubo si trova in aria calma a 0°C. Il tubo è
riscaldato elettricamente da una resistenza elettrica ed un termostato mantiene la temperatura del tubo costantemente a 25 °C. L'emissività della superficie
esterna del tubo è 0.8. Determinare la potenza che deve avere la resistenza elettrica. Assunzioni: 1) Si assumono condizioni stazionarie 2) L'aria è un gas ideale 3)
La pressione atmosferica locale è 1 atm Proprietà: Costante di Sefan-Boltzmann σ = 5.67*10-8 [W*m-2*K-4] Il numero di Nusselt per convezione naturale su

cilindro orizzontale è:

05. Determinare la lunghezza dei tubi di un evaporatore sapendo che: Potenza termica scambiata: 10 kW Coefficiente globale di scambio termico: 50 Wm-2 K-1
Tevap = - 5°C TIN aria = 10°C TOUT aria = 0°C Diametro esterno = 20 mm

© 2016 - 2021 Università Telematica eCampus - Data Stampa 29/07/2021 11:43:25 - 69/69
Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)