Sei sulla pagina 1di 3

URTI OBLIQUI

Noi abbiamo una biglia di massa m che urta in modo elastico una seconda biglia, che prima
dell’impatto è ferma.

Dopo un urto in cui una biglia colpisce un'altra biglia, inizialmente ferma, in modo elastico, le
due velocità sono perpendicolari tra loro. E la velocità risultante la troviamo facendo:

2 2 2
𝑣 = 𝑢 + 𝑉 un semplice teorema di pitagora

IL CENTRO DI MASSA
Lo possiamo definire come un punto geometrico, che ha proprietà interessanti e che ci serve
per descrivere il moto d’insieme di un sistema di punti materiali.

In questo disegno abbiamo due particelle di masse 𝑚1𝑒 𝑚2che si trovano rispettivamente nei
punti di coordinate 𝑥1𝑒 𝑥2. Il centro di massa lo troviamo facendo:

𝑚1𝑥1+ 𝑚2𝑥2
𝑥𝑐𝑚 = 𝑚1+𝑚2
se le due particelle hanno stessa massa
𝑥1+𝑥2
𝑥𝑐𝑚 = 2
se vi sono n particelle bisogna sempre sommare i prodotti delle masse con le coordinate, sia
che sia x o che sia y,delle particelle.

IMPORTANTE: se la forza esterna risultante su un sistema è nulla, quindi P si conserva, il


centro di massa compie un moto rettilineo uniforme. La sua velocità si calcola facendo:
𝑝𝑡𝑜𝑡
𝑣𝑐𝑚 = 𝑚𝑡𝑜𝑡
ricordiamoci che v e p sono dei vettori!!
TEOREMA IMPULSO
se invece la forza risultante su un sistema è diversa da zero, il centro di massa non si muove
di moto rettilineo uniforme, e possiamo vederlo come un punto materiale che si muove e
possiede tutta la massa del sistema, ed è sottoposto a una forza uguale alla forza esterna
che agisce sul sistema.

△𝑝𝑡𝑜𝑡 = 𝐹𝑡𝑜𝑡△𝑡
p e F sono dei vettori.
IL MOMENTO ANGOLARE
Il momento angolare “L” è una grandezza fisica che si utilizza per descrivere il moto circolare
di un punto materiale e i moti di un sistema di punti, e viene sempre calcolato rispetto ad un
punto fisso O.
2
𝐿 = 𝑟𝑝 [𝑘𝑔 · 𝑚 /𝑠]
- r è il vettore che congiunge O da P
- p,r,L sono vettori
- L perpendicolare al piano che contiene r e p
𝐿 = 𝑟𝑝 · 𝑠𝑒𝑛θ

MOMENTO ANGOLARE NEL MOTO CIRCOLARE


𝐿 = 𝑟𝑚𝑣
MOMENTO ANGOLARE DI UN SISTEMA
𝐿𝑡𝑜𝑡 = 𝐿1 + 𝐿2... 𝐿𝑛

Il momento angolare in un moto circolare si conserva se il momento totale delle forze


esterne che agiscono su di esso è nullo. Per definizione il momento angolare di una forza è il
prodotto vettoriale:
𝑀 = 𝑟𝐹
LEGGE DI VARIAZIONE MOMENTO ANGOLARE
Se per un intervallo di tempo agiscono su un sistema forza con un momento angolare
costante rispetto ad un punto O, la variazione angolare del sistema è data da:
△𝐿 = 𝑀△𝑡
DIMOSTRAZIONE LEGGE
△𝑟 = 𝑣△𝑡 △𝑣 = 𝑎△𝑡

- Ricordiamoci che 𝐿 = 𝑚𝑟𝑣 e troviamo △𝐿:

△𝐿 = 𝐿' − 𝐿 = 𝑚𝑟'𝑣' − 𝑚𝑟𝑣 = 𝑚[(𝑟 + △𝑟) · (𝑣 + △𝑣) − 𝑟𝑣] = 𝑚(𝑟𝑣 + △𝑟𝑣 + 𝑟△𝑣 + △𝑟 · △𝑣 − 𝑟𝑣) =
- Sostituiamo le formule di △𝑟 e △𝑣 nell’ultima espressione, e teniamo conto che il
prodotto vettoriale tra due paralleli è nullo:
△𝐿 = 𝑚(△𝑡𝑣 · 𝑣 + 𝑟𝑎△𝑡) = 0 + 𝑟(𝑚𝑎)△𝑡 = 𝑟𝐹△𝑡 = 𝑀△𝑡

MOMENTO D’INERZIA
Il momento d’inerzia misura l’inerzia del corpo al variare della sua velocità angolare e si
utilizza quando un corpo ruota attorno ad un asse.
Se le masse sono vicine tra loro è più facile che ruotino, se sono più distanti è più difficile.

𝐿 = 𝐼ω
2 2
- I momento d’inerzia, 𝐼 = 𝑚𝑟 [𝑘𝑔𝑚 ]
𝑣
- ωvelocità angolare, ω = 𝑟

Potrebbero piacerti anche