Sei sulla pagina 1di 20

Referendum sulle reti Rai: nelle ore di minore ascolto

e non si capisce niente. E gli elettori? Chi se ne frega. y(7HC0D7*KSTKKQ( +#!z!,!=!"


www.ilfattoquotidiano.it

Martedì 10 maggio 2011 – Anno 3 – n° 110 € 9,90 DVD + € 1,20 – Arretrati: € 2,00
Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

L’ITALIA MIGLIORE Retromarcegaglia


di Marco Travaglio

D
unque, per la presidente di Confindustria,
Gli uomini in divisa e i volontari di Lampedusa che si sono gettati Emma Marcegaglia, il Tribunale di Torino
non doveva condannare a 16 anni per
in mare per salvare 500 profughi. I volti dei magistrati omicidio volontario il dirigente
ThyssenKrupp per i sette operai bruciati vivi nello
uccisi dai terroristi e ricordati al Quirinale. Lezioni di civiltà stabilimento di Torino. La sentenza sarebbe “un
unicum in Europa” da non imitare perché –
pag. 2 - 3 z
addirittura – “potrebbe allontanare gli investimenti
esteri dall’Italia e mettere a repentaglio la
sopravvivenza del nostro sistema industriale”. Vivi
applausi dalla platea (e pochissime critiche in
Parlamento, se si eccettuano quelle del ministro
Calderoli e del gruppo Idv: silenzio dal Pd).
Naturalmente la Marcegaglia ha “ribadito il totale
assoluto impegno sulla sicurezza sul lavoro, che deve
rafforzarsi, perché ogni morte è una tragedia umana,
una sconfitta per noi” e “noi abbiamo grande rispetto
e referenza (forse voleva dire deferenza, ndr) per i
morti e le loro famiglie”. Ma basta leggere una
sentenza della IV sezione penale della Cassazione,
depositata il 12 febbraio 2009, per nutrire qualche
dubbio sull’“assoluto totale impegno” della signora,
come rappresentante non solo di Confindustria, ma
anche e soprattutto del gruppo Marcegaglia. Si tratta
della condanna definitiva di Antonio Zagaglia,
direttore dello stabilimento Marcegaglia di Ravenna,
per lesioni personali colpose gravissime ai danni del
giovane operaio Catiello Esposito, rimasto vittima di
Due bimbi appena salvati dal naufragio a Lampedusa (FOTO EMBLEMA) . A destra, il portale per non un terribile incidente che gli costò “l’amputazione
dimenticare, acceso dal presidente Napolitano ( FOTO ANSA) . In basso, Silvio Berlusconi (FOTO DLM) del piede destro e quindi della gamba fino al terzo
medio per il sopraggiungere di necrosi cutanea,
nonché una ferita da scoppio alla mano sinistra”. Il
lavoratore, da poco assunto con contratto di

L’ITALIA PEGGIORE
formazione, era addetto al controllo di una
“macchina cesoia” che srotola la lamiera, ne taglia i
bordi e poi la riavvolge. Quel giorno la lamiera si
aggrovigliò: Esposito, senza disattivare la macchina,
salì su una pedana per controllare, si sporse troppo e
precipitò sulla lamiera in movimento. Il piede destro
Ripete che i pm di Milano sono terroristi e un cancro e la mano sinistra, risucchiati dai rulli, finirono
irrimediabilmente maciullati. Colpa sua, ha sostenuto
da estirpare, poi scimmiotta Napolitano al processo il direttore Zagaglia, dandogli
e parla di giudici eroi. Ma è un premier questo? dell’“imprudente” e del “negligente”. Colpa di
Zagaglia, hanno invece stabilito i giudici: era delegato
pag. 4 - 5 z aziendale alle norme di sicurezza e ha violato in più
punti la legge 626/94. Di qui la condanna alla pena
Ammutinati contro strumento di soccorso) e stava rovesciando
nel mare il suo carico di disperati, tra cui don-
ne e bambini. Nel buio (pensate, ancora ades-
detentiva, senz’attenuanti né sospensione
condizionale per i numerosi precedenti penali
il cinismo so Lampedusa è stata dotata di nulla) soldati,
ufficiali, marinai, Guardia di finanza, Guardia
specifici; e la condanna per lui e per il “responsabile
civile”, cioè il gruppo Marcegaglia, a risarcire i danni
costiera, vigili urbani, cronisti, cittadini di all’operaio mutilato (in attesa della causa civile,
di Furio Colombo Lampedusa, hanno formato una catena umana l’operaio ha avuto una provvisionale di 80 mila euro).
dc passandosi corpi grandi e corpi piccoli, bam- Motivo: Zagaglia “omise di istruire adeguatamente il
bini spaventati e mamme che urlavano nomi. E lavoratore circa le proprie mansioni e le modalità

D
ue brutti giorni sabato e domenica, per hanno salvato tutti. Quasi tutti. Al mattino so- d’uso della macchina, nonché circa i rischi connessi
l’Italia, segnata da Berlusconi. Sabato no stati trovati tre cadaveri incastrati sotto la all’uso della stessa”, tanto più che “la vittima era un
mattina alle ore 10, nella città di Berga- barca. Ma i bambini sono con le mamme, i pa-
mo, nella sala in cui ha luogo l’Assem- pà hanno trovato i piccoli. Questo è accaduto: giovane inesperto, assunto da soli tre mesi con
blea degli Industriali italiani, entra in sala l’am- l’Italia di Lampedusa si è ammutinata all’or ro- Bin Laden, l’Onu chiede contratto di formazione lavoro, che aveva finito con
ministratore delegato della ThyssenKrupp Ita- re a cui fino ad ora ha dovuto assistere e tutti spiegazioni. Vogliono l’apprendere ‘sul campo’ la natura delle proprie
lia, appena condannato a 16 anni perché nella (tutti) si sono buttati in acqua, nel buio, e cia- sapere se è morto prima o mansioni, sulla base delle indicazioni dei colleghi
sua fabbrica di Torino (un’acciaieria) sei gio- scuno ha salvato chi poteva salvare. Forse il CATTIVERIE dopo essere stato ucciso anziani”. Un autodidatta allo sbaraglio. Il vertice
vani operai e il loro capo, sono finiti bruciati nostro Paese può ricominciare da qui, la parte (Andrea Canavesi aziendale non aveva mai organizzato un solo “corso
vivi, durante il turno di notte. Subito è scro- decente e umana della sua Storia. www.danieleluttazzi.it) di formazione sull’utilizzo della macchina”,
sciato in sala un applauso caloroso, solidarietà inserendo “il lavoratore nello stabilimento
di manager a manager e, degli schiavi, chisse- senz’addestrarlo adeguatamente a svolgere le
nefrega. La sera dello stesso giorno giunge no- mansioni assegnategli e senza informarlo in materia
tizia della strage nel Mediterraneo. È affonda-
to un barcone con seicento disperati in fuga di sicurezza”. Per di più aveva “tollerato la prassi
dalla Libia, molti bambini, pochi salvati. La Pa- aziendale di intervenire sulla macchina
dania intitola a tutta pagina: “Settimana anti- senz’arrestarne il movimento, dopo aver superato le
clandestini”. Forse non sanno della strage in protezioni”, consentendo “l’instaurarsi di una prassi
Libia. Invece un titolino spiega: “Affonda bar- lavorativa ad alto rischio” che “consentiva di agire in
cone con 600 a bordo”. La sera c’è un comizio tempi più rapidi e funzionali alla produzione”. Il
di Bossi a Bologna. Accanto ha il ministro Tre- confine fra reato colposo e doloso si fa estremamente
monti. Quando tocca a lui, avverte la piazza: labile, visto che il dirigente era già stato condannato
“State attenti o vi troverete presto con un sin- altre volte per vicende simili (la Cassazione parla di
daco di nome Alì”. È il mondo in cui Barack “plurimi precedenti specifici” e della “pendenza di
Hussein Obama è presidente degli Stati Uniti.
Ma è il giorno in cui il premier ha dichiarato: “I altri procedimenti per reati della stessa specie”). Che
pubblici ministeri che mi perseguitano sono ci faceva un plurirecidivo ancora alla guida di uno
un cancro da estirpare”. Eppure, quella stessa stabilimento? Viene persino il sospetto che sabato la
notte, un barcone ha sbattuto sugli scogli da- Emma parlasse di ThyssenKrupp per non dire
vanti a Lampedusa (nel buio, senza alcuno Marcegaglia.
pagina 2

A
L’ITALIA MIGLIORE

lcuni soldati di Gheddafi avrebbero su una nave con a bordo circa 500/600 persone. arrivano a destinazione. “É la prima volta che
“I soldati del Raìs costretto delle persone a salpare dalla “Siamo estremamente preoccupati per queste abbiamo registrato questo tipo di testimonianze”, ha
Libia su un’imbarcazione diretta in Italia e testimonianze provenienti da persone che aggiunto. “Non hanno dovuto pagare la traversata,
giunta a Lampedusa questo fine settimana. Lo affermano di essere state costrette dalle autorità o anche se sono state spogliate dei loro averi, dei
hanno costretto i libici riferiscono testimonianze raccolte dall’Organizzazione soldati libici a salire a bordo di una nave”, ha telefoni cellulari inclusi”, ha precisato Chauzy. Giunti
internazionale delle migrazioni (Oim). Tra le persone affermato a Ginevra il portavoce dell’Oim a Lampedusa, i migranti hanno riferito di
costrette ad imbarcarsi, alcune erano sopravvissute a Jean-Philippe Chauzy, sottolineando che si tratta di un’imbarcazione che trasportava circa 600 persone
a imbarcarsi per l’Italia” un naufragio la settimana scorsa presso le coste libiche imbarcazioni sovraccariche che non sempre e affondata al largo della Libia, tra giovedì e venerdì.

(FOTO EMBLEMA)

“Insoddisfacente” ca Giorgio stro degli Esteri Franco struire una politica estera
Napolitano Frattini. Di fronte a crisi europea è un’impresa ar-
Napolitano contro ha affronta- come quella libica, la Ue dua, più di quanto non sia-
to ieri l’e- “non è riuscita a esprime- no state la costruzione e il
la politica estera Ue mergenza re una posizione che fosse consolidamento della mo-
umanitaria il segno di una politica neta unica, l’euro”.

“G li eventi che stiamo


vivendo nel Medi-
terraneo, nel Nordafrica e
degli sbarchi provenienti
soprattutto da Libia e Tui-
nisia. Il capo dello Stato,
estera e di sicurezza comu-
ne”, ha osservato Napoli-
tano parlando alla platea
Da Bruxelles nessun com-
mento alle dichiarazioni
di Napolitano. La portavo-
nel Medio Oriente mostra- nel corso di un intervento del convegno internazio- ce per la politica estera
no lo stato insoddisfacen- in videoconferenza al Fe- nale “The State of the dell'Unione, Catherine
te del progetto di politica stival d’Europa, a Firenze, Union”, a cui era presente Ashton, si è limitata a riba-
estera e di sicurezza dell’U- ha contestato la linea di anche Jerzy Buzek, presi- dire le reazioni “decisive”
nione europea”. Così il Bruxelles ricevendo subi- dente del Parlamento eu- delle istituzioni Ue alla cri-
presidente della Repubbli- to la gratitudine del mini- ropeo. E ha aggiunto: “Co- si nordafricana.

LAMPEDUSA, QUELLI
CHE RESTANO UMANI
Dall’appuntato al commissario: si sono tuffati per salvare
i migranti. “Non pensi al pericolo, ma solo a tirarli fuori”
di Enrico Fierro bianco e salvare quell’umanità collega, lui tentava di governare questi che entrano in azione i
naufraga. L'appuntato scelto un timone sfasciato, quando c'è "saltatori", li chiamano così i fi-
avanti a te ci sono della Guardia di finanza Cri- stato l'impatto con le rocce è nanzieri addetti a saltare sulla

“D donne con gli occhi


sbarrati su quel mare
nero che si agita sot-
to di loro e sbatte violento con-
tro rocce appuntite come lame.
stian Scuderi ai suoi di figli
non ha pensato neppure per un
attimo. "Diciamo che ci ho pen-
sato dopo e il freddo che avevo
addosso per gli abiti bagnati da
stato terribile. La barca si è in-
crinata tutta su un lato, la gente
si muoveva disordinatamente,
vedevo donne che stringevano
bambini piccolissimi tra le brac-
barca e a pilotarla in acque si-
cure. Il nocchiere Giuseppe
Cappuccio è uno di loro.
"Quando ti avvicini alla barca
non devi avere esitazioni. Sei
sci in acqua e rischi di essere
schiacciato tra le due fiancate o
di annegare e risucchiato dalle
ship, sta arrivando la nave, siete
salvi. Quando ho capito che i
comandi non rispondevano più
Non ti chiedono di essere salva- ore è diventato insopportabi- cia. Il terrore aveva preso tutti. sulla motovedetta, le onde pun- eliche". Così è morto uno dei tre e il peschereccio era fuori con-
te, ma allungano le braccia per le". Come gli altri suoi colleghi Alcuni si erano nascosti sotto tano a sbatterti contro la fianca- profughi della scogliera del Ca- trollo e stavamo andando a sbat-
mostrarti il loro bambino. È lui era lì, nella notte tra sabato e do- coperta, il posto più insicuro in ta dell'imbarcazione che devi vallo bianco. Schiacciato. tere sulle rocce ho urlato a tutti
che devi strappare dalle onde, è menica. A un passo dalla trage- caso di naufragio, e non voleva- abbordare. Ci vuole massima "Quando sono salito sul pesche- di abbracciarsi. Ho usato i gesti
lui che devi portare a riva. Que- dia. "Non avrei mai immaginato no muoversi. Sono caduto in sincronia fra te e il comandante reccio mi sono messo subito al e quel poco di inglese che so. Si
sto implorano in una lingua che che nella mia vita avrei contri- una botola, mi sono rotto il della motovedetta, ti devi con- timone. Sembrava l'inferno, la stringevano tutti. L'impatto è
non conosci. E allora che fai, buito a salvare 500 vite. Ero sul mento, ed è proprio vero che centrare e scegliere il momento gente urlava impaurita. Li tran- stato tremendo. Un tonfo che
pensi ai tuoi di figli, alla tua di peschereccio assieme a un mio quando l'adrenalina è a mille giusto per saltare. Se sbagli fini- quillizzavo dicendogli ship, non dimenticherò mai". Divise
famiglia, alla tua di casa?”. C'è non senti neppure più il dolore.
un’Italia che l'altra notte a Lam- Ai miei figli ho pensato dopo,
pedusa ha stracciato il motto Le madri quando ho visto quei bambini Di fronte
nazionale del "tengo famiglia" e in mare terrorizzati dal mare. Li abbia- alla tragedia
ha gettato cuore, corpo e anima mo salvati ma per ore non han-
sulla scogliera di quel lembo
d'Europa vicinissima ai dolori
dell'Africa. Sono uomini che in-
dossano una divisa (finanzieri,
poliziotti, carabinieri), volonta-
“ Le donne non
ti chiedono
no sorriso, avevano lo sguardo
fisso nel vuoto". Quando sul ra-
dar si avvista un "obiettivo" (co-
sì vengono chiamate le barche
dei boat-people), una motove-
“ Cristian,
Giuseppe, Elvira,
ri e persone comuni che le di- di essere aiutate, detta della Guardia di finanza lo Corrado e gli altri
vise le vedono nelle serie tv, avvicina, se ci sono le condizio-
nessuno di loro ha avuto biso- ma di strappare ni di vento e di mare si cerca di che hanno
gno di ordini. Tutti hanno capi- trainare l'imbarcazione in por-
to subito quello che bisognava dalle onde il loro to, ma quella notte il mare era rischiato per
fare: lanciarsi nelle acque fred- forza 4 e il vento di scirocco sof-
de sotto la scogliera del Cavallo bambino fiava forte. È in momenti come i naufraghi

” a decine dalla Nato”


“Lasciati morire ”
L’ACCUSA DEL “GUARDIAN”, LA RISPOSTA: FALSITÀ. MARONI: DALLA LIBIA ALTRI 50 MILA
di Alessandro Oppes tacco aereo che provocò la
morte del figlio Saif al-Arab. Ma
guerra, mentre ormai si è “pra-
ticamente fermato il flusso di
bambini – partita dalla Libia il 25
marzo, rimase alla deriva per 16
“A marzo ge la portavoce – conoscono le
loro responsabilità rispetto alle
arebbero migliaia i profughi
Stando
che in queste ore stanno ten-
quella minaccia, qualunque sia
il destino di Gheddafi, resta va-
clandestini dalla Tunisia, grazie
all’accordo firmato il 5 aprile”.
giorni di fronte alle coste di Lam-
pedusa. Morirono in 63, duran-
ignorati gli sos” disposizioni di sicurezza della
vita in mare contenute nella Leg-
di abbandonare via mare
la Libia per raggiungere le coste
lida. E la guerra bussa così alle
frontiere sotto forma di un fiu-
La via d’uscita, per Maroni – che
pure aveva approvato i bombar-
te quel calvario infinito, e The
Guardian ha raccolto le testimo-
Mistero sul ge marittima internazionale”.

italiane. Fuga dalla guerra, viag- me di immigrati destinato a in- damenti Nato – sarebbe nella nianze di alcuni dei sopravvissu- LE FORZE della Coalizione
gio della speranza, o della di- grossarsi con il passare dei gior- “rapida conclusione del conflit- ti. Uno dei quali, Abu Kurke, rac- Colonnello: dal hanno intanto continuato ieri a
sperazione, ma anche – è il so- ni. “Sono già oltre diecimila” to”. Ma l’Alleanza, che prosegue conta: “Ogni giorno ci sveglia- bombardare, per il secondo
spetto altamente fondato dopo quelli sbarcati finora, dice il mi- i suoi attacchi contro gli obiet- vamo e trovavamo corpi senza giorno del raid giorno consecutivo, i depositi
le pesanti minacce pronuncia- nistro dell’Interno Roberto Ma- tivi militari del regime della Ja- vita. Li lasciavamo stare per 24 di armi delle truppe del regime
te da Gheddafi nel suo ultimo roni da Parigi, dove oggi parte- mahiriya, ieri ha dovuto far fron- ore prima di gettarli in mare”. non compare nei dintorni di Zintan, roccafor-
discorso televisivo – un esodo ciperà a una conferenza mini- te anche alla “bomba mediatica” te dei ribelli a circa 150 chilome-
in qualche modo pilotato, una steriale del G8. “Noi ne aveva- scagliata dal britannico The ALLA TERRIBILE accusa di in pubblico tri a sud-ovest di Tripoli. Intensi
ritorsione per il tradimento del- mo previsti 50 mila, e se non si Guardian con un’inchiesta in cui omissione di soccorso ha rispo- combattimenti anche a Misura-
l’“amico Berlusconi”. “Vi por- ferma la guerra arriveremo pre- si afferma che “decine di africa- sto, dal quartier generale dell’Al- mando Nato: era l’italiana “Ga- ta, assediata da due mesi dalle
teremo la guerra in casa”, aveva sto a questa cifra e dovremo te- ni sono stati lasciati morire nel leanza, la portavoce Carmen Ro- ribaldi”, che operava a più di milizie del Colonnello. Ma il se-
detto il Colonnello, che da al- nerli tutti”. Mediterraneo dopo che unità mero, definendo “erronee” le cento miglia nautiche al largo gretario generale della Nato, An-
lora, da dieci giorni, non è più militari europee e della Nato notizie pubblicate dal quotidia- delle coste”, sostiene Romero, ders Fogh Rasmussen, si mostra
ricomparso in pubblico, tanto SI TRATTA infatti, precisa il hanno apparentemente ignora- no britannico, secondo il quale smentendo l’informazione se- ottimista sull’evoluzione della
che comincia a circolare la vo- numero uno del Viminale, di to le loro richieste di aiuto”. Il “una portaerei alleata” avvistò condo cui si sarebbe trattato del- situazione: “Per Gheddafi la par-
ce secondo cui potrebbe essere “profughi non rimpatriabili”, quotidiano londinese ricorda l’imbarcazione alla deriva e non l’unità della marina francese tita è chiusa. Ha i giorni contati,
rimasto gravemente ferito, se perché sono persone che ab- che l’imbarcazione con 72 mi- intervenne. “In quei giorni c’era “Charles de Gaulle”. “Le navi è sempre più isolato. Ma ora oc-
non addirittura ucciso, nell’at- bandonano la Libia a causa della granti – tra cui molte donne e solo una portaerei sotto il co- dell’Alleanza Atlantica – aggiun- corre una soluzione politica”.
Martedì 10 maggio 2011

L’ITALIA MIGLIORE

2011: gli sbarchi 34.000 3.700 900


di disperati LE PERSONE CHE SONO SBARCATE QUELLI GIUNTI I MIGRANTI CHE ANCORA
IN ITALIA TRA IL 1° GENNAIO SULLE COSTE DI LAMPEDUSA SOLTANTO NON SONO STATI TRASFERITI
sulle nostre coste E L’8 MAGGIO 2011 NELL’ULTIMA SETTIMANA DALL’ISOLA AD ALTRE DESTINAZIONI

Samir: “La mia prigionia


“Corruzione”
Il coordinatore Pdl Denis Verdini
(ILLUSTRAZIONE DA FOTO EMBLEMA)

nelle tende blu del Cie”


DUE SETTIMANE FA LA RIVOLTA NEL CENTRO
CHI NON È SCAPPATO SOPRAVVIVE COSÌ
di Ferruccio Sansa scappati, gli altri sono rimasti migrati nei verbali. c’è la luce”. Abdul adesso po-
al campo”, racconta Luisa, una Già, il primo punto è questo: trebbe essere rispedito in Tu-
hiuso in un campetto donna che dal suo apparta- “Le autorità dicono che i tuni- nisia: “Sarebbe una tragedia.

C circondato da una rete.


Osservato giorno e not-
te dagli agenti. Costretto
in una tenda con dieci perso-
ne. E alla fine, magari, rispe-
mento si vede davanti la scena.
Ma che cosa è successo davve-
ro a Santa Maria Capua Vetere?
Gli avvocati Cristian Valle e An-
tonio Coppola hanno raccolto
sini avrebbero autorizzato la
polizia a trattenerli. Ma gli im-
migrati a noi raccontano di
aver firmato per ottenere i ve-
stiti. Alcuni giurano che le fir-
Ben Alì se n’è andato, ma ci so-
no i suoi amici. La gente come
noi che ha partecipato alle ma-
nifestazioni rischia grosso”.
Tutto vero? Questo racconta-
dito in Tunisia. i racconti di Samir e dei suoi me non sono le loro”, sostiene no Abdul e i suoi amici. Di si-
Per fare questa fine Samir ha compagni nei verbali della po- Mimma D’Amico del centro curo i tunisini secondo la legge
dato tutti i risparmi agli scafi- lizia: “Ci hanno portato qui il sociale Ex Canapificio di Ca- avrebbero il diritto di essere
sti e ha rischiato di morire su 18 aprile. Da quel giorno è co- serta. Mimma è una ragazza ascoltati uno per uno. Dovreb-
un relitto fino a Lampedusa. me se fossimo in prigione. Ad- con gli occhi azzurri che con- bero essere ospitati in condi-
“Sarai ospitato in un centro di dirittura il 21 aprile il governo trastano con questo ambiente zioni dignitose, anche se negli
accoglienza”, gli hanno detto ha trasformato il campo in un duro. Con i suoi amici da anni ultimi giorni (da quando la
I soccorritori portandolo a Santa Maria Ca- Cie, senza nemmeno che fos- segue gli immigrati, a comin- Croce Rossa gestisce il campo)
I soccorsi in mare al barcone pua Vetere. E invece lo hanno simo avvertiti. Dicono che ab- ciare dagli africani che a due le tende sono meno affollate e i
di immigrati proveniente dal rinchiuso in questo campo di biamo firmato un foglio che li passi da qui, a Casal di Princi- controlli più elastici.
Nordafrica, con 500 persone a bordo, calcio che con un decreto è autorizzava a trattenerci, ma pe, vivono – e vengono uccisi
tra cui donne incinte e bambini, che si stato trasformato in Cie (Cen- non è vero”, raccontano gli im- – come bestie. IL RACCONTO di Abdul
è incagliato a Lampedusa (FOTO EMBLEMA) tro di identificazione ed I ragazzi dell’Ex Canapificio, trova comunque conferme
espulsione). Una specie di insieme con la Caritas, seguo- nelle parole di Marco Perduca,
e taccuini. Elvira Terranova è
una cronista dell'agenzia Ad-
umanità lo chiamano il "Montal-
bano dei migranti". "Avevamo
prigione. A Santa Maria no i tunisini del campo: “Ab-
biamo presentato un esposto.
senatore radicale (gruppo Pd)
che ha visitato il campo: “Que-
nKronos, da mesi fa la spola tra
Palermo e Lampedusa, la notte
appena concluso uno sbarco
con 800 persone, tutto era an-
DIFFICILE accertare come
siano trattati gli “ospiti” del
Capua Vetere: Non si può trasformare l’assi-
stenza in detenzione”.
sto centro è fuori della legge.
Non può ospitare persone ad-
del naufragio era anche lei sugli
scogli. "Quando ho visto quella
dato bene, quando intorno alle
4 abbiamo sentito le sirene di
Cie di Santa Maria Capua Vete-
re. Entrare è impossibile. Devi
“Facciamo Ma in mezzo all’ondata di de-
cine di migliaia di immigrati, i
dirittura per sei mesi. Non si
può stare così… nei giorni
scena il cuore mi è arrivato in una motovedetta, alle nostre salire all’ultimo piano di uno 102 ospiti di Santa Maria Ca- scorsi ha piovuto, ci sono ma-
gola: 500 persone rischiavano spalle, verso la collina, sentiva- dei condomini che si affaccia- i bisogni pua Vetere sono stati dimenti- terassi bagnati, gente che dor-
di annegare a pochi metri dalla mo delle urla. Ci siamo andati e no sulla vecchia caserma che cati. È Abdul, il nome è di fan- me praticamente per terra. E
salvezza. Ho chiuso il taccuino abbiamo visto l'inferno. È stata ospita il campo. Da lassù capi- nelle bottiglie, tasia, a raccontare la loro sto- poi mancano controlli sanita-
e l'ho messo in tasca, ho appog- durissima, ho visto uomini del- sci: da una parte il carcere mi- ria: “Siamo 11 per ogni tenda, ri: se ci fossero persone con
giato a terra la digitale e d'istin- le forze di polizia, civili e volon- litare, dall’altra la caserma. Nel fa freddo e ci senza vestiti. Ci lasciano anda- malattie infettive qui non si sa-
to mi sono gettata in acqua per tari, dare il massimo, senza ri- campo ecco una quarantina di re in bagno due volte al gior- prebbe. Per non dire dei feri-
diventare un anello di quella sparmio". Accanto al commis- tende blu. Intorno decine di tengono al buio” no... dobbiamo fare i nostri bi- ti… ho visto persone ingessa-
grande catena umana. Mi passa- sario il giovanissimo tenente poliziotti e carabinieri con le sogni nelle bot- te, altre con tumefazioni che
vano i bambini fradici d'acqua, della Finanza Miserendino, 28 camionette. Gli immigrati so- tiglie. E non potrebbero essere provocate
infreddoliti, impauriti. Un pic- anni appena. Si è buttato in ac- no costretti a passare le gior- possiamo nem- da scontri fisici”. Non basta:
colo l'ho preso in braccio, era qua vestito, ha allungato le brac- nate dentro le tende. meno andare in “Le persone che richiedono
nudo, solo una croce al collo, cia con le mani aperte senza so- Lo chiamano Cie, ma ricorda infermeria... assistenza non dovrebbero sta-
un pezzo di ghiaccio. Ricordo sta per prendere bambini da un po’ le immagini del Suda- siamo trattati re nel Cie, invece noi abbiamo
un ragazzo che è uscito dall'ac- passare ai volontari sugli scogli. merica negli anni Settanta: “Il come animali. visto anche famiglie, perfino
qua salvato dai sub, mi ha vista e Sempre così per ore. Quando 26 aprile quei disperati si sono Di notte c’è un minore... gente che vive
mi ha abbracciata. Che Dio ti tutto è finito, tutta la gente era ribellati: hanno cercato di sca- freddo, ci han- ignorando che cosa li aspet-
benedica, mi ripeteva in conti- in salvo, i suoi uomini tornati valcare il muro di cinta alto sei no dato solo ta”.
nuazione". Corrado Empoli è sulla terraferma ad asciugarsi, è metri. C’erano ragazzi che ca- una coperta. Dalla Prefettura di Caserta la
un Commissario di polizia, diri- sparito. Lo hanno visto su uno devano, che si ferivano con i Siamo costretti raccontano diversamente:
ge gli uffici di Canicattì, ma è da scoglio, la testa fra le mani. Li- cocci di bottiglia in cima al mu- a dormire sem- “Gli immigrati vivono in con-
mesi a Lampedusa. Per la sua bero di piangere, finalmente. ro. Urla, sangue. Decine sono Il Cie di Santa Maria Capua Vetere pre perché non dizioni dignitose. Emergenze?
C’è stata una fuga di massa.
Qualcuno si è ferito scavalcan-
IL LEGA- PENSIERO do il muro”. Gli immigrati di-
cono che non vi hanno mai au-
torizzato a trattenerli… “Han-
NIENTE IMMIGRATI, NIENTE BOMBE, NIENTE GHEDDAFI: IL CAOS PADANO no firmato di loro spontanea
volontà”. Gli agenti del cam-
po, però, sussurrano: “Qui è
di Chiara Paolin Bossi lanciava a tutta pagina, in da domenica il servizio di batti&ri- dere ai commenti di poco conto, emergenze di Napoli, e senza pa- un casino: da una parte ci sono
verde squillante, un promettente batti popolare sia rimasto - mo- insomma “non è uno sfogatoio”. gare”. questi poveracci, dall’altra ci
cusate tanto, non ho capito “Settimana anticlandestini”, men- mentaneamente - chiuso. Del re- Meglio quindi parlare dell’Adda Seguono interventi telefonici sulla arrivano ordini da Roma. E noi
“S come funziona. Quando ar-
rivano qua dobbiamo aiutarli, sfa-
tre il contenuto pregiato era una
lunga intervista a Roberto Maroni
sto, mica è facile capirci qualcosa.
Ci prova la trasmissione “Che aria
(“poche zanzare d’estate, perché
l’acqua si muove”) e di “strani in-
squadra di calcio di Trezzo e un
assist alla Moratti che non ha com-
siamo in mezzo”.
La signora Luisa dalla finestra
marli, garantire condizioni civili di costretto ad ammettere nero su tira”, spiegando che “questa è teressi” su un inceneritore che petenza sui rifiuti. della sua casa sorride amara:
vita. Invece quando stanno a casa bianco che i 1500 sbarcati negli una radio a livello nazionale” e vorrebbero ampliare a Trezzo, do- “Mi sembra impossibile che
loro possiamo bombardarli senza ultimi giorni a Lampedusa sono quindi non è che si possa rispon- ve “sono state bruciate tre volte le ANCHE la tremebonda rubrica quei ragazzi abbiano firmato
problemi?”. Il Castelli-pensiero su “tutti profughi non rimpatriabili”, “Padroni a casa nostra” manda per essere trattati così. Chis-
Libia e immigrazione esce candi- cui peraltro potranno seguirne un’intervista - ripetitiva - a Maroni, sà... parlano arabo, non capi-
do a InOnda, su La7, domenica molti altri, dato che “con la bella ma per variare basta andare sul scono una parola di italiano, se
sera. Un ragionamento coerente, stagione, le statistiche sono desti- sito della Lega Nord, dove cam- un carabiniere gli dice di firma-
quello del ministro, persino nobile, nate a registrare numeri di decine peggia finalmente una proposta re un foglio che cosa volete
se non fosse per un dettaglio: la di migliaia di migranti in arrivo sulle creativa: “L’unica via per depoten- che facciano?”. Poi Luisa guar-
Lega continua a dichiarare aper- coste italiane”. ziare e bloccare completamente il da lontano, verso la campagna
tamente tutta la propria avversio- Boccone amaro per la base elet- flusso migratorio è che i barconi, di Casal di Principe, verso l’o-
ne verso l’invasore nordafricano. torale, che ormai non s’acconten- dopo essere stati intercettati dalle rizzonte, dove si vede il baglio-
ta degli elmetti - cornuti - schierati navi Nato, vengano dirottati nel più re del mare, Napoli: “Questa è
BASTAVA leggere il numero qua e là a difesa della razza pa- vicino porto di quella parte della una terra difficile. Abbiamo un
domenicale della “Padania” per dana. Se l’altro giorno sul forum di Libia liberata dal giogo di Ghed- sacco di guai per conto nostro,
capire le contorsioni cui porta il Radio Padania un utente ha osato dafi”. E’ il deputato leghista Clau- ma quei ragazzi fanno pena.
credo pacifista associato alla lotta contestare il capo supremo (“Bos- dio D’Amico a proporre il governo Chissà cosa direbbero le loro
dura contro il nemico barcone: il si? Macché duro, straccio la tes- di Bengasi come panacea marina- madri se li vedessero ridotti
quotidiano diretto da Umberto sera!”), si capisce forse come mai ra: l’immigrato a miglio zero. così”.
pagina 4

S
AD PERSONAM

ilvio Berlusconi è imputato a Il 17 febbraio 2009 è condannato dal Mills si salva in Cassazione grazie alla
Due condanne Milano di corruzione in atti Tribunale di Milano a 4 anni e 6 mesi. Nel prescrizione, ma la Corte conferma che è
giudiziari al processo Mills. luglio del 2009 viene presentato un ricorso da stato un testimone corrotto “nell’interesse di
Avrebbe pagato 600 mila dollari parte dei legali di Mills, ma il 27 ottobre 2009, Silvio Berlusconi”.
e una prescrizione all’avvocato inglese per le testimonianze la Corte d'Appello di Milano conferma in toto Il processo a carico del premier è stato
false o reticenti in suo favore ai processi la sentenza di primo grado, rigettando e sospeso prima per la legge Alfano e poi per
Fininvest-Gdf (novembre ’97) e All Iberian ritenendo infondate tutte le doglianze quella sul legittimo impedimento,
in Cassazione (gennaio ’98) . presentate. confezionato ad hoc.

LO SMEMORATO DI ARCORE
Al processo, B. nega di aver conosciuto l’avvocato Mills
e smentisce di aver paragonato i magistrati alle Br
di Antonella Mascali trasferta a Londra, di aver visto che non ho mai detto”. E i ma-

pm sono cancro della


il presidente del Consiglio ad
Arcore nell’estate del ‘95 e po-
nifesti “Fuori le Br dalle procu-
re” voluti da esponenti del I MASTINI eseguono: commissione
“I
gherà”.
democrazia”. “La Pro-
cura di Milano ha in-
dagato, indaga e inda-

È nel capoluogo lombardo


co dopo nella casa di Milano, in
via Rovani. In quell’occasione,
il Cavaliere gli avrebbe chiesto
di costituire dei fondi a favore
dei figli Marina e Piersilvio.
Pdl?:“Un’iniziativa indebita”.

RESTA CONVINTO, però,


che ci siano toghe “eversive”.
Pertanto annuncia la mossa del
d’inchiesta parlamentare contro i pm
l Cavaliere ordina e il Pdl esegue. Anzi,
Iso,aveva già eseguito. È dal 3 febbraio scor-
ripetere inchieste sul genere di “Tangen-
topoli” che – si legge nella presentazione
che lo scontro tra governo e Fuori dall’aula, invece, Berlu- suo partito: “C’è una richiesta infatti, che è in rampa di lancio in com- – hanno distrutto alcune forze politiche di
magistratura si materializza sconi dà i numeri. I 20 processi di una commissione di inchie- missione Giustizia della Camera una pro- ispirazione democratica salvandone altre,
nella Giorno della memoria, diventano “30” e le indagini sta per evidenziare se all’inter- posta di legge per l’istituzione di una com- in una tempistica ad ‘orologeria’ per col-
dedicato ai giudici uccisi dai “104”. Poi recita il solito copio- no della magistratura c’è un’as- missione d’inchiesta “sull’uso politico pire esponenti politici di primo piano”. La
terroristi. ne del complotto politico: “Ci sociazione a delinquere”. Di- della giustizia”, più esplicitamente contro commissione, tra i vari compiti, avrà quel-
A poche ore di distanza, il pre- sono tentativi reiterati da parte chiarazioni definite dal presi- i pm di Milano, presentata da Jole Santelli lo di rilevare la presenza di comportamen-
sidente del Consiglio-imputa- degli stessi pm di eversione. dente dell’Anm, Luca Palama- e Giorgio Stracquadanio. L’articolato, che ti politico-ideologici nella magistratura
to ripete gli insulti ai magistra- Per 24 volte è stato accertato ra, “gravi e inaccettabili, che era stato sepolto, rivedrà la luce per essere ma, soprattutto, “l’influenza di motivazio-
ti e rilancia una commissione che le accuse nei miei confron- fanno male al Paese e ai citta- portato in discussione entro la fine di mag- ni politiche sui comportamenti delle au-
d’inchiesta sulle toghe. Il pro- ti erano infondate... Se questo dini”. gio con l’intenzione di fermare “la poli- torità giudiziarie”, con conseguenti “de-
curatore Edmondo Bruti Libe- non è un cancro della demo- Berlusconi lascia il palazzo di ticizzazione di parte della magistratura viazioni della giustizia determinate dalla
rati ricorda i colleghi Emilio crazia, siete fuori dal mondo”. giustizia alle 13.45. Alle 16 co- che si trasforma in autentico soggetto po- gestione politicamente mirata dell’eserci-
Alessandrini e Guido Galli, mincia la cerimonia per ricor- litico per modificare il sistema politico e zio dell’azione penale”. Un vero e proprio
l’avvocato Giorgio Ambroso- MA È LA GIORNATA della dare Alessandrini, Galli e Am- trasformare radicalmente quello econo- “delirio”, secondo il Pd, ma i pretoriani
li. Difende il principio “la leg- memoria e allora il premier si brosoli. Tanti magistrati forma- mico”. Insomma, un tribunale dell’inqui- del Pdl vanno avanti come treni. “Negare
ge è uguale per tutti”, anche “inchina” ai magistrati “quasi no un grande cerchio davanti sizione con preciso intento vendicativo la commissione – ha infatti puntualizzato
per chi “ricopre funzioni pub- eroi, anzi eroi” che hanno com- alla lapide. Arrivano il sindaco (anche per Craxi) formato da 40 parla- Leone del Pdl – è riconoscere l’impunità
bliche”. battuto il terrorismo. Nega, Letiza Moratti, il governatore mentari (20 deputati e 20 senatori), di du- ai magistrati”. Quella del Cavaliere, inve-
inoltre, di aver parlato di briga- Roberto Formigoni, il presi- rata annuale, con compiti ispettivi anche ce, deve essere sempre garantita.
SILVIO BERLUSCONI del tismo giudiziario: “Non ricor- dente della provincia, Guido di polizia giudiziaria, in modo da non far Sara Nicoli
Consiglio si presenta in aula, al do di averlo detto, può darsi, Podestà.
processo Mills, poco dopo le ma leggo tante frasi sui giornali Apre gli interventi la presiden-
10 e si siede accanto all’avvo-
cato Niccolò Ghedini. Nessu-
na fotografia o ripresa con i te- te del Trubunale, Livia Pomo- uguali davanti alla legge, senza strati cancro della democrazia -
lefonini. Ai giornalisti è stato doro, conclude il procuratore che nessuno possa avvalersi di dichiara - è una trivialità da stra-
ordinato di spegnere i cellula- Edmondo Bruti Liberati, visi- privilegi o immunità”. da”. Poi, rifacendosi al suo “Re-
ri. In una breve pausa, il pre- bilmente commosso. È pro- Tra i presenti l’ex procuratore sistere, resistere, resistere”,
mier si avvicina ai cronisti e prio il capo dei pubblici mini- di Mani pulite, Francesco Save- pronunciato nel 2002, osser-
promette: “Vi farò un regalino. steri che risponde al presiden- rio Borrelli: “Definire i magi- va: “Si resiste meno. La pubbli-
Ora gli avvocati me lo impedi- te del Consiglio, senza mai ci- ca opinione è debole. Forse
scono”. Poco dopo, il suo cu- tarlo: “La procura di Milano ha non esiste più”.
ratore d’immagine, Roberto
Gasparotti, distribuisce l’au-
indagato, indaga e indagherà
sui grandi crac bancari, su reati
La Santanchè Prossimo appuntamento per il
Berlusconi imputato è il 16
to-assoluzione del premier: un
estratto del libro di Bruno Ve-
societari, sul terrorismo, sulla
mafia... e anche, doverosa-
fuori dall’aula: maggio (processo Mills). Il 30
maggio c’è udienza prelimina-
spa “Viaggio in un’Italia diver-
sa”, pubblicato nel 2008. È il
mente, sulla corruzione e sugli
abusi di coloro che esercitano
“Boccassini? re Mediatrade. Il 31, invece, si
celebra il processo per il caso
paragrafo in cui Berlusconi di- pubbliche funzioni. Alessan- Ruby. Un processo definito ieri
chiara che “l’avvocato Mills era drini e Galli sono stati magi- È una da Berlusconi “mediatico.
uno dei tantissimi avvocati di strati soggetti ‘soltanto’ alla Un’altra barzelletta”. E ha insi-
cui all’estero si era servito oc- legge e alla suprema delle leg- metastasi stito sulla bontà delle sue tele-
casionalmente il gruppo Finin- gi, la Costituzione, di cui la fonate in questura per il rila-
vest. Io non ricordo di averlo Corte costituzionale è custode della scio della minorenne maroc-
mai conosciuto...”. Ma secon- e interprete... Spetta al magi- china, ritenuta nipote di Muba-
do Mills, si sono sentiti al tele- Il premier all’arrivo nel Tribunale di Milano (FOTO ANSA) strato garantire che tutti sono democrazia” rak.
fono e si sono anche incontra-
ti. A testimoniarlo un fax del 27
novembre 1995 che il legale in-
glese invia ai colleghi di studio.
Riferisce di una telefonata av-
venuta due giorni prima in me-
Chi manifesta contro il premier viene portato via
rito a 21 miliardi dati a Craxi ALLONTANATI DUE CONTESTATORI FUORI DAL TRIBUNALE. PER LA SOLITA CLAQUE, NESSUN PROBLEMA
nel ‘91: “Quando ho parlato
con Berlusconi giovedì notte -
scrive - lui ha insistito che le
più recenti contestazioni era-
Gtre iorgio Ambrosoli, Emilio
Alessandrini, Guido Galli: le
gigantografie campeggiano
di Berlusconi e una dozzina di
oppositori. Nessuna claque or-
ganizzata, per la quarta presen-
terrorismo, ma qualche pm non
serve lo Stato. Ha ragione Ber-
lusconi, certi magistrati sono
no motivate politicamente. So- sopra l’ingresso principale del za giudiziaria del premier a Mi- un cancro della democrazia. Io
no bombe politiche in Italia palazzo di giustizia di Milano. lano. Una signora pittoresca aggiungerei: una metastasi”. E
perché i giudici di Mani pulite L’avvocato “eroe borghese” uc- inalbera su un manico di scopa ai cronisti che la incalzano: “Vo-
di Milano sono ora in grado di ciso da un killer mafioso man- un collage autoprodotto contro lete un nome? La Boccassini è
sostenere che Berlusconi deve dato da Sindona e i due magi- i “magistrati politicizzati” e un cancro della democrazia”.
essere stato dietro questo pa- strati milanesi ammazzati dai scritta a pennarello: “Silvio è uo-
gamento a Craxi”. E il 18 luglio terroristi. Nel giorno della me- mo dell’amore, non dell’odio”, POCO PRIMA delle 14 l’auto
2004, quando viene interroga- moria, così il presidente del tri- con tanto di ragazza bunga-bun- di Berlusconi esce dal tribunale.
to dai pm Fabio De Pasquale e bunale, Livia Pomodoro, ha vo- ga ritagliata da un giornale. Nessun discorso, questa volta,
Alfredo Robledo, Mills confer- luto ricordare tutti i caduti per Quando da un’uscita laterale solo un saluto con la mano dal
ma di aver ricevuto 600 mila la legalità. del tribunale esce Daniela San- finestrino. Un cinquantenne
dollari per le sue testimonian- tanché, i contestatori l’accolgo- s’infila tra i sostenitori di Silvio. Pietro Palau Giovannetti, il contestatore portato via di peso (FOTO ANSA)
ze reticenti e aggiunge: “Ora ri- UNA RISPOSTA ai manifesti no con grida ironiche: “Daniela, Ha un cartello che dice: “Un’I-
cordo una telefonata con Giro- che dicevano “Via le Br dalle ti vogliamo bene. Daniela passa talia senza Berlusconi è un’Italia ga di non aver mai fatto politica, gna, vergogna”, urlano i conte-
ni (il manager Fininvest, Livio procure” e alle dichiarazioni di di qua. Daniela ti vogliamo an- migliore, un’Italia senza berlu- ma di essersi iscritto un anno fa statori del presidente del Con-
Gironi, ndr). A un certo punto Silvio Berlusconi sui giudici che sul calendario”. Non aveva- sconiani è un’Italia perfetta”. Si al Pd. A metà mattinata era stato siglio. E poi: “Democrazia, de-
lui mi passò al telefono Silvio “cancro della democrazia”. no ancora sentito le sue dichia- chiama Adriano Montanarelli, il presidente di un autoprocla- mocrazia”. E “Siamo tutti Scili-
Berlusconi, che mi disse le co- Mentre all’interno del palazzo il razioni alle telecamere: “Oggi è viene subito circondato dai po- mato “Movimento per la giusti- poti”. I contestatori, finito tut-
se che ho riportato (nel fax, presidente del Consiglio ripete- la giornata della memoria, biso- liziotti in borghese e portato via zia”, Pietro Palau Giovannetti, a to, cantano “Bella ciao”. Ma l’au-
ndr)”. Ed è sempre Mills che va i suoi attacchi, fuori la scena è gna ricordare tanti magistrati di peso. Ai cronisti che gli chie- essere sollevato di peso dai po- to blu del presidente è già lon-
racconta al processo Sme, in occupata da una trentina di fan caduti per difendere lo Stato dal dono la sua appartenenza, spie- liziotti e allontanato. “Vergo- tana. gia.bar.
Martedì 10 maggio 2011

I
AD PERSONAM

l 13 aprile scorso, Silvio Berlusconi stampare il candidato consigliere al


Le parole del premier incontra la stampa estera. Parla di Comune, Roberto Lassini, che dopo giorni
Ruby, con alcuni di calcio, ma il suo dichiara: “È vero, nei manifesti che ho fatto
chiodo fisso resta la magistratura: in c’erano le stesse cose già dette da
e i manifesti di Lassini: quell’occasione parla di “magistrati Berlusconi”. Per lui appoggi (Santanchè in
brigatisti”. Pochi giorni dopo ecco primis) e condanne, come quella della
comparire a Milano i manifesti con su Moratti e della Lega. Ma a dispetto delle
“Via le Br dalle Procure” scritto: “Via le Br dalle Procure”. A farli richieste non ritira la sua candidatura.

(FOTO EMBLEMA)

(FOTO LAPRESSE)

“Onore ai giudici
che difesero lo Stato”
VITTIME DEL TERRORISMO
RICEVUTE AL QUIRINALE
di Eduardo Di Blasi la Corte di Cassazione, a ri- otto anni nel giorno in cui ti. Questi furono gli anni di
cordare Emilio Alessandrini, suo padre Antioco, carabi- piombo. Eugenio Occorsio
i si soffermi su che mani pietose allontaro-

“C
Mario Amato, Fedele Calvo- niere di scorta del giudice
quei nomi, quei sa, Francesco Coco, Guido Francesco Coco, cadde sot- no dal corpo senza vita del
volti, quelle sto- Galli, Nicola Giacumbi, Gi- to i colpi dei brigatisti rossi padre Vittorio, affondato da
rie, per poter par- rolamo Minervini, Vittorio l’8 del 1976: era salito in ca- una raffica di mitra il 10 lu-
lare responsabilmente della Occorsio, Riccardo Palma e sa emozionato quel giorno glio del 1976 dai terroristi di
magistratura e alla magistra- Girolamo Tartaglione. “Tra per raccontare al papà di es- Ordine Nuovo fa un delicato
tura, nella consapevolezza questi dieci magistrati - ha sere stato promosso in terza racconto di chi resta e di chi
dell’onore che ad essa deve detto - prevalenti sono i pub- elementare. Non ebbe mai il c’era.
esser reso come premessa blici ministeri”. Anche per tempo di farlo, piange.
di ogni produttivo appello questo ha espresso amarez- Giuseppe Cinotti, figlio di PERSONE NORMALI
alla collaborazione necessa- za, Lupo, riferendosi all’af- Raffaele, agente penitenzia- che si schierarono tutte as-
Il capo dello Stato, Giorgio ria per le riforme necessa- fissione di “indegni manife- rio ucciso sotto casa il 7 sieme a difesa della Repub-
Napolitano, ieri al rie”. È il passaggio politico sti, frutto di disprezzo della aprile dell’81, ancora non si blica, dimostrando, per dirla
Quirinale per la Giornata più forte che Giorgio Napo- verità e di ignoranza della spiega perchè, per “dare un con Napolitano “di essere
della Memoria (FOTO ANSA) litano affida a una platea in- storia e della realtà” di cui segnale”, qualcuno gli portò una democrazia capace di
formata e commossa assisa porta la responsabilità il via il padre. E Francesca Ma- difendersi senza perdersi,
candidato Pdl al comune di capace di reagire ad attacchi
Milano Roberto Lassini, tut- e minacce gravi senza sna-
Per il Colle “ogni tora in corsa per diventare
consigliere comunale.
Dopo le offese turarsi” (da qui il capo dello
Stato fa un accenno “a re-
appello alla IL CONCETTO lo ribadi-
ai giudici, il sidui pregiudizi e mistifica-
zioni che pesano sul rappor-
collaborazione sce, poco dopo, lo stesso
Presidente Napolitano, che
premier si dice to tra Brasile e Italia nella vi-
cenda dell’estradizione, ri-
riferendosi a quelle scritte masta incomprensibilmen-
per le riforme” affisse sui muri (“Via le Br d’accordo: te sospesa, del terrorista
delle procure”) le contrap- Battisti”).
deve partire pone alle vite esemplari che “Apriremo gli Davanti a questa rappresen-
“restano più forti di qualsia- tazione della realtà, con
dal rispetto si dissennato manifesto ven- armadi della queste facce di uomini e
ga affisso sui muri della Mi- donne, anziani e bambini,
di quella storia lano di Emilio Alessandrini e vergogna” riuniti al Quirinale, la nota
Guido Galli, e di qualsiasi del presidente del Consiglio
polemica politica indiscri- Silvio Berlusconi che affer-
su sedie che portano il car- minata”. rangoni, figlia di Luigi, diret- ma come “insieme al gover-
toncino segnaposto con il Si commuove il capo dello tore sanitario del Policlinico no e all’Italia intera, mi in-
cognome di un congiunto Stato, assieme alla platea re- di Milano ucciso il 17 feb- chino con rispetto e grati-
ucciso negli anni di piombo sa fragile dall’essere lì, occhi braio del 1981, sembra rac- tudine per ricordare le vit-
o dalla sola scritta, per nulla negli occhi, seduta e nume- conti una storia che non ha time del terrorismo, unen-
neutra, “familiari”. rosa nell’ascoltare le testi- spiegazione quando affer- domi idealmente alle nobili
monianze di coloro che so- ma che suo padre fu ammaz- parole pronunciate questa
NEL GIORNO della me- no sopravvissuti ai propri zato perché, attraverso ri- mattina al Quirinale dal ca-
moria per le vittime del ter- cari: Carmelina Di Roma, so- chiami disciplinari e denun- po dello Stato”, mentre an-
rorismo, quest’anno dedica- pravvissuta al fratello Ciria- ce alla magistratura si oppo- nuncia che aprirà gli “arma-
to al ricordo dei magistrati co, poliziotto, ammazzato neva a chi voleva portare la di della vergogna” perché
uccisi da gruppi politici ar- in un agguato dei Nar ad Aci- battaglia politica delle Br al- “nessuna strage rimanga im-
mati, era stato per primo Er- lia il 21 ottobre del 1981. l’interno delle corsie d’o- punita”, suona come mone-
nesto Lupo, presidente del- Massimo Dejana, che aveva spedale a scapito dei pazien- ta falsa.

IL PIANO DELLA LOGGIA P2

RIFORMA DELLA GIUSTIZIA, QUEL SOGNO VOLUTO DA GELLI


di Gianni Barbacetto magistrati) che raggruppa oltre il 40 teppisti ordinari e pseudo-politici e ministero e giudici, poi una “riforma
per cento dei magistrati italiani su dalle relative centrali direttive, sol- dell’ordinamento giudiziario per ri-
a “riforma epocale della giusti- tanto alla condizione che la magi- stabilire criteri di selezione per me-
Lsconizia” minacciata da Silvio Berlu-
non si può fare in queste con-
posizioni moderate. È sufficiente
stabilire un accordo sul piano mora-
le e programmatico ed elaborare
stratura li processi e condanni rapi-
damente, inviandoli in carceri ove
rito delle promozioni dei magistrati,
imporre limiti di età per le funzioni
dizioni. Lo dice anche il capo dello un’intesa diretta a concreti aiuti ma- scontino la pena senza fomentare di accusa” e un “esperimento di ele-
Stato. Nell’attesa di eventuali forza- teriali, per poter contare su un pre- nuove rivolte o condurre una vita co- zione di magistrati fra avvocati con
ture, può essere comunque utile ri- zioso strumento, già operativo nel- moda. Sotto tale profilo, sembra ne- 25 anni di funzioni in possesso di
leggere il programma della P2 sulla l’interno del corpo, anche al fine di cessario che alle forze di Pubblica si- particolari requisiti morali”. Poi una
giustizia (se ne parlerà anche in un taluni rapidi aggiustamenti legislati- curezza sia restituita la facoltà di in- “modifica costituzionale” che pre-
convegno a Parma, il 12 mag- vi che riconducano la giustizia alla terrogatorio d’urgenza degli arresta- veda due cose: la “responsabilità del
gio): il “Piano di rinascita democra- sua tradizionale funzione di elemen- ti in presenza dei reati di eversione e Guardasigilli verso il Parlamento sul- Licio Gelli (FOTO ANSA)
tica” di Licio Gelli è pieno di idee da ti di equilibrio della società e non già tentata eversione dell’ordinamento, l’operato del pubblico ministero” e
cui il presidente del Consiglio po- di eversione”. Accordo “morale e nonché di violenza e resistenza alle una “riforma del Consiglio superio- denza della Repubblica. Per la Con-
trebbe attingere. O l’ha già fatto? programmatico”, più soldi per com- forze dell’ordine, di violazione della re della magistratura che deve essere sulta, prevede di “sancire l’incompa-
prarsi Magistratura indipendente: legge sull’ordine pubblico, di seque- responsabile verso il Parlamento”. tibilità successiva dei giudici a cari-
“LA MAGISTRATURA deve es- questo il programma gelliano, in stro di persona, di rapina a mano ar- che elettive in enti pubblici” e “il di-
sere ricondotta alla funzione di ga- perfetta sintonia con le dichiarazio- mata e di violenza in generale”. As- EVIDENTE l’obiettivo: ridurre vieto di sentenze cosiddette attive
rante della corretta e scrupolosa ap- ni di Berlusconi sul punto della ma- senti, naturalmente, i reati dei collet- l’autonomia della magistratura e la (che trasformano la Corte in organo
plicazione delle leggi”, dice il Piano gistratura “eversiva”. ti bianchi, nessun accenno alla cor- sua possibilità di realizzare il con- legislativo di fatto)”. Per il presiden-
già nelle sue prime righe. Poi spiega Il Piano passa poi a prevedere un raf- ruzione politica e ai reati finanziari. trollo di legalità sulla politica. In più, te della Repubblica: “Ridurre a cin-
come. “Esiste già una forza interna forzamento dell’azione di polizia: A “medio e lungo termine”, il Piano anche il Piano gelliano suggerisce que anni il mandato, sancire l’ineleg-
(la corrente di Magistratura indipen- “Le forze dell’ordine possono essere della P2 prevede innanzitutto la se- “la modifica di altri organi istituzio- gibilità ed eliminare il semestre bian-
dente della Associazione nazionale mobilitate per ripulire il Paese dai parazione delle carriere tra pubblico nali”: Corte costituzionale e Presi- co”. Niente di nuovo, sotto il sole.
pagina 6 Martedì 10 maggio 2011

L
AL VOTO

a notizia è di quelle che possono Padova, avrebbero effettuato ieri una perquisizione
La Fortin, che corre per il impensierire il Pdl veneto, soprattutto in nello studio della Fortin, avvocato 40enne, che l’anno
vista delle amministrative. Sabrina Fortin, scorso si è qualificata ai primi posti nella finale di “Miss
candidata di punta del Pdl alle elezioni amministrative mamma italiana 2010” a Cesenatico. L’accusa, che
Pdl, sarebbe indagata del Comune di Abano Terme – nel padovano – sarebbe interesserebbe anche due carabinieri della compagnia
indagata per tentata concussione. Dalle prime di Abano Terme, sarebbe di tentata estorsione nei
ricostruzioni alcuni uomini del nucleo di polizia confronti dei titolari di due locali pubblici della zona.
per tentata concussione giudiziaria dei carabinieri, in servizio alla Procura di Erminia Della Frattina

“VOGLIONO LAS
di Luca Telese ta al metro quadro, in base alla
superficie.
edi, l’ultima volta il cen- Perché?

“V trodestra ha vinto al pri-


mo turno, al 53%. Ma
adesso, dopo 20 anni di
Perché ricordo quando pagava-
mo 14 mila euro anche se il lo-
cale era chiuso! Che senso ha?

VEGAS, IO UNA
malgoverno, e dopo una campa- Che parametro adotteresti?
gna elettorale tutta all’attacco la Chi ricicla di più paga meno. Chi
partita è riaperta. Se andiamo al è virtuoso deve essere ricom-
ballottaggio, come credo, gio- pensato: nelle città del Nord Eu-
chiamo per vincere”. Massimo ropa questa è la regola. Da noi
Zedda è il candidato sindaco del premiamo le rendite e l’ineffi-

NUOVA CAGLIARI”
centrosinistra a Cagliari. Ha solo cienza.
35 anni, un curriculum vitae fuori Magari tutti pagano poco.
dagli apparati, ha vinto le prima- Macché, è la tassa dei rifiuti più Massimo Fantola
rie a sorpresa, battendo – lui che è alta d’Europa. Lo sfidante di Zedda (FOTO ANSA)
di Sinistra e libertà – il più radicato Il centrodestra ti critica su
dei leader del Pd dalemiano, An- questi punti?
tonello Cabras. Hanno provato a fotocopiare il
Si può vincere davvero in una
città che è diventata un ba- Zedda, 35 anni, il candidato sindaco nostro programma, che io avevo
preparato già per le primarie. Il
All’inizio
luardo del centrodestra?
Io credo di sì. Vedi, in questa cit- del centrosinistra che viene da Sel
mio avversario usa dei toni così
feroci, verso l’amministrazione
qualcuno nel Pd
tà, il centrodestra è la metafora
perfetta del centrodestra nazio-
espressa dalla sua stessa coalizio-
ne, che si sarebbe tentati di pen-
era preoccupato
nale: proclami faraonici, follie li- di una vacanza per tutti, anche sare che sia arrivato da un altro
beriste, grandi promesse e nes- per chi non può permettersi di pianeta. dalla mia vittoria,
sun risultato, devastazione am- partire. La città si è impoverita. Fammi un altro esempio.
bientale e inefficienza. Bisogna ripristinare i nostri teso- La loro parola d’ordine, come ora mi
Fammi un esempio. ri naturali, non cementificare nel resto del paese è esternaliz-
Avevamo – e abbiamo ancora, se più. Loro promettono Las Vegas, zare tutto: al punto che il Teatro considerano
sapremo valorizzarla – una delle io voglio una nuova Cagliari. Qui lirico ha dato in appalto persino
più belle spiagge urbane del la crisi è iniziata prima della crisi. la biglietteria. Sarebbe come se un’opportunità
mondo: il Poetto. Ebbene, per ri- Io cito degli indicatori infallibili: in una famiglia si desse in appal-
spondere al problema dell’ero- il centro diocesano, che ormai to la preparazione del pranzo e
sione, il centrodestra ha scelto la assiste 4 mila persone. E gli studi della cena. lizia studentesca. Non si può ac-
strada più dispendiosa e irrispet- della Caritas, che fanno vedere Lo fanno per risparmiare? cettare che un ragazzo paghi 300
tosa della natura. come un pezzo di piccola bor- Ma figurarsi. Lo stabile ha un bi- euro per una stanza e un letto.
Risultato? ghesia si è avvicinata alla soglia lancio che è un buco nero. E poi?
Un simbolo. La spiaggia bianca è di povertà. La coalizione come si com- La trasparenza è una necessità.
diventata una spiaggia nera. E per Vorresti parlare a queste fa- porta con te? Se uno legge il bilancio di questa
fare questo scempio sono riusciti miglie? Benissimo. Sono venuti Veltroni, città non capisce dove vanno a
a dilapidare 20 milioni di euro! Ci sto provando. Per dire loro la Serracchiani, Bersani. Adesso finire i soldi.
Qual è l’idea di sviluppo del che questa città così diventa un arriva la Bindi. Il Pd ha capito che Cosa faresti al posto del Casinò?
centrodestra? dormitorio. Non ci sono bus not- c’è un’opportunità Una fabbrica delle idee. Un luo-
Non c’è, questo è il dramma. turni, non ci sono servizi. C’è la unica. go di spettacoli e di concerti in-
L’ultima berlusconata era una solitudine e il miraggio di un la- Però a livello loca- tegrato nel territorio.
proposta da manuale: costruia- voro palazzinaro, prospettato da le qualcuno ci re- La proposta più improbabile
mo sulla spiaggia un Casinò… chi ha un’unica idea. sterebbe male se del tuo avversario?
Così dopo aver rovinato l’areni- Quale? vincessi… Vogliono fare la metropolitana
le, ci costruivano pure un obbro- Costruire multiproprietà, possi- Non è così. Ci sono di profondità, in una città di 156
brio. In compenso non hanno bilmente sulla sabbia. Chi vota state delle preoccu- mila abitanti. Sognano grandi e
presentato nessun piano per il li- me deve sapere che dirò sempre pazioni all’inizio. Ma costose opere.
torale. no a tutte le speculazioni. io faccio un gioco di Non vuoi cambiare la mobili-
Nessuno? Che storia hai? squadra, da soli non si va da nes- tà?
Nulla, zero. Promettono sogni, Ho fatto il liceo classico. Ho ini- suna parte. Certo. Ma lo strumento migliore
ma realizzano pochissimo: ci so- ziato a lavorare a 18 anni, con- Il primo punto del tuo pro- è la metropolitana di superficie.
no dieci chilometri di spiaggia di temporaneamente studiavo Giu- Massimo Zedda visto da Emanuele Fucecchi gramma? Pensa, a Cagliari avevamo i tram
competenza del comune, ma risprudenza. Sono il ritratto per- Dobbiamo fermare l’emorragia. del secolo scorso, loro li hanno
non hanno nemmeno piantato fetto della mia generazione. Cosa hai fatto. ra con questa gavetta. Negli ultimi 15 anni abbiamo smantellati. Dobbiamo pensare
una rete da pallavolo, un bagno In che senso? Di tutto, nell’amministrazione di Amministrare significa dare la perso 20 mila cittadini, soprat- ai flussi di traffico che vengono
chimico, una doccia. In 4 anni di lavoro sono stato aziende, di un ristorante e di un possibilità di cambiare le cose. tutto giovani. dall’hinterland. Solo risolvendo
E invece? Co.Co.Co, Co.co.pro, contrattista albergo. Poi ho recitato. E ho an- Ad esempio, trovo incredibile Perché? questo problema Cagliari può
La spiaggia è il grande polmone a tempo determinato, prestatore che fatto il pubblicitario. che una tassa importante come Vanno aggrediti i prezzi degli af- essere decongestionata e resa vi-
verde della città, l’opportunità d’opera occasionale: assunto mai! Dimmi una cosa che si impa- quella sull’immondizia sia paga- fitti, calmierati, abbassati con edi- vibile.

Lega e Pdl, sfida elettorale a chi ce l’ha più duro


IN LOMBARDIA SU 238 AMMINISTRAZIONI AL VOTO, IL CARROCCIO PROPONE 70 SINDACI LEGATI A UNA LISTA SENZA GLI ALLEATI
di Elisabetta Reguitti mente verdi come Veneto e Lombardia, Bologna diventa strategica perché un’e-
dove nei 72 comuni con più di 5 mila ventuale sconfitta nella “dotta città” sa-
BERSANI La
Lperega e Pdl fratelli coltelli nelle prossi-
me amministrative che serviranno
dimostrare il “celodurismo” politico
abitanti che vanno al rinnovo, la Lega
presenterà un suo candidato sindaco in
46. Complessivamente, su 238 ammini-
rebbe un duro colpo da incassare per il
Pdl (oltre che per il centrosinistra). La cit-
tà laboratorio del “celodurismo padano” premiership? Io ci sono
di Umberto Bossi rispetto a Silvio Ber- strazioni al voto in Lombardia, la Lega però non è in Lombardia, ma in Friuli Ve-
lusconi.
Si è aperta la gara, tutta interna al cen-
trodestra, per sancire il primato di “chi
proporrà 70 candidati sindaco e in 49 ca-
si saranno legati a una lista “solo Lega”.
Il luogo forse più simbolico della “seces-
nezia Giulia. Trieste rinnova il suo con-
siglio comunale e il primo cittadino. Un-
dici i candidati sindaco in campo: uno
Psuliertrosinistra
Luigi Bersani rilancia sulla sua premiership per il cen-
e si dice sicuro che “l’Opa” di Nichi Vendola
Pd sia destinata a fallire. Ospite di “Porta a porta”, il
prende voti a chi”. Non si tratta piu, quin- sione” nel Pdl quello del comune di Pen- unico per il centrosinistra, divisi Pdl e Le- segretario dei Democratici manda un avvertimento a Wal-
di, della battaglia tra centrosinistra e cen- nabilli (commissariato dall’aprile del ga, Udc e Fli, quattro le liste civiche, pre- ter Veltroni sul tipo di confronto da aprire nel partito dopo
trodestra, quanto piuttosto della resa dei 2010) paesino di tremila abitanti in pro- senti anche i candidati per la Fiamma Tri- le amministrative, e definisce meglio la propria proposta di
conti nel Pdl. La Lega Nord non perde vincia di Rimini. colore e il Movimento 5 Stelle. La vera in- un’alleanza con le forze moderate per sfidare Berlusconi
occasione per smarcarsi dalle scelte del cognita è la spaccatura tra Roberto An- alle prossime politiche, per impedire al Cavaliere di pun-
Pdl. Questione Libia a parte, Bossi appa- QUI IL CARROCCIO vuole dimostra- tonione, deputato nominato dai vertici tare al Quirinale. L'ex leader dei Demo-
re sempre più freddo e distaccato dalle re che c’è eccome: corre con il deputato del Pdl e Massimiliano Fedriga (classe cratici risponde a stretto giro di posta
parole e dai comizi di Berlusconi. Peggio leghista Gianluca Pini autore nel 2009, tra 1980) dal 2003 segretario provinciale sostenendo di avere la stessa idea del
di una doccia gelata è stato poi l’avver- l’altro, della proposta di legge per il pas- della Lega triestina che si presenta con lo segretario: dibattito, non verifica..
timento (invettiva) del Senatùr via Gal- saggio del paese dalle Marche all’Emilia slogan: “Questa volta voto Lega Nord per- “Io ci sono in base allo statuto e anche
larate (il comune del varesotto dove il Romagna. Ed è in un comunicato ufficiale ché è arrivato il momento di cambiare”. personalmente”, ha detto Bersani a
Carroccio schiera Giovanna Bianchi Cle- della Lega Nord di Pennabilli che si rias- Il Carroccio tenta il sorpasso anche in Li- Bruno Vespa a proposito di una sua
rici e il Pdl Massimo Bossi) e diretto a Mi- sume il pensiero padano rispetto al Po- guria dove la Lega Nord correrà da sola, possibile candidatura per la premier-
lano: “Letizia Moratti? Cerchi di vincere polo della libertà: “I dirigenti del Pdl si senza il Pdl, in tre Comuni su quattro della ship. Poi ha articolato il proprio ragio-
al primo turno”. Insomma se oggi la Lega sono dimostrati incoerenti e incapaci ri- Provincia di Genova: Bogliasco, Propata namento: “siccome parliamo di un pro-
nella sola Lombardia conta 200 sindaci e mangiandosi ogni parola e impegno pre- e Valbrevenna alleandosi con il Pdl solo a getto, voglio discutere con gli altri”. E
tremila tra consiglieri e amministratori, so pur di ostacolare la Lega Nord Roma- Cogoleto. “Meglio soli che male accom- “tocca al Pd presentare il progetto” per-
dopo il voto del 15 e 16 maggio i numeri gna”. Fedeli al motto coniato da Renzo pagnati, è il caso di dirlo”. Si era fatta scap- ché maggior partito di opposizione.
dei consensi sono destinati ad aumenta- “Trota” Bossi “paganizzare l’Emilia”, an- pare la vicepresidente del Senato e diri-
re, ma non solo nelle regioni tradizional- che l’elezione del prossimo sindaco di gente della Lega Nord Rosi Mauro.
Martedì 10 maggio 2011 pagina 7

“P
AL VOTO

ropaganda filo nucleare sicurezza nucleare, sono le oltre 80 associazioni del del futuro ai ragazzi delle scuole venete saranno tre
Nucleare, Veronesi spacciata agli alunni delle Comitato Vota Sì per fermare il nucleare. “Il nuclearisti (Alessandro Cecchi Paone, volto di uno
scuole superiori per incontri Comitato ha ricevuto molte segnalazioni di genitori degli spot pro atomo di Enel e Edf, Giorgio
scientifici: ecco cosa sono i ‘Giorni della scienza’ allarmati e scandalizzati per il tentativo di Turchetti, e Marco Ricotti, distintosi dall’esplosione
nelle scuole. La denuncia: che la Fondazione Veronesi porta in giro per l’Italia”. indottrinamento che è toccato ai loro figli”, dicono di Fukushima “per l’assenza di obiettività e il tifo da
A denunciare gli incontri per gli alunni delle scuole le associazioni. Nell’ultimo incontro della serie stadio per il nucleare”, bolla il Comitato). Conclude
italiane organizzati dalla Fondazione Umberto ‘Energie del terzo millennio’, in programma per la nota: “Veronesi torni ad occuparsi di materie che
“È propanda pro-atomo” Veronesi, presidente anche dell’Autorità sulla domani a Padova, ad esempio, a spiegare l’energia gli sono più congeniali, e lasci la guida dell’agenzia”.

SPOT SUI REFERENDUM


L’IMPORTANTE È NON CAPIRE
Rodotà: “Zero informazione, la Rai dia voce ai comitati”
Un’immagine dello spot Rai

di Paola Zanca spot in piena autonomia”. L’ulti- che il gestore ottenga profitti ga- del Consiglio dei ministri e dei ministri
ma parola spetta comunque al rantiti sulla tariffa, caricando sulla a comparire in udienza penale, quale
rovare qualcuno che lo ab- ministero. Che, insieme alla Rai, risultante a seguito della sentenza n.

T
bolletta un 7% che serve a ripagar-
bia visto è un'impresa. Lo ha scelto il burocratese stretto. gli il costo del capitale investito. 23 del 2011 della Corte costituziona-
spot sui referendum del 12 Ecco come (non) si spiega ai cit- le”. “Il quesito – si spiega – pro-
e 13 giugno va in onda da tadini cosa sono chiamati a vo- NUCLEARE pone l'abrogazione di norme in
tre giorni. Può capitare di incro- tare. “Nuove centrali per la produzione di materia di legittimo impedimen-
ciarlo se si sta guardando RaiUno energia nucleare. Abrogazione par- to del presidente del Consiglio
all'una di notte. O RaiDue alle ACQUA / 1 ziale di norme”. “Il quesito – recita dei ministri e dei ministri a com-
17.41. O ancora RaiTre alle 7.25. “Modalità di affidamento e gestione lo spot – propone l'abrogazione parire in udienza penale, quale ri-
Tre appuntamenti quotidiani dei servizi pubblici locali di rilevanza della norma che prevede la rea- sultante a seguito della sentenza
per ogni rete della tv pubblica, economica. Abrogazione”. “Il quesi- lizzazione nel territorio naziona- n. 23 del 2011 della Corte costi-
non esattamente in orari da gran- to – spiega lo spot – propone l'a- le di impianti di produzione di tuzionale”. Nessun errore, è pro-
di ascolti. Ma anche i fortunati brogazione delle norme che at- energia nucleare”. Qui, nono- prio così: la spiegazione è iden-
che dovessero incappare in quei tualmente consentono di affida- stante il quesito sia abbastanza tica al quesito. Non proprio pa-
tre minuti di comunicazione re la gestione dei servizi pubblici chiaro, bisognerà aspettare la role che chiariscono l’idea dello
elettorale, sembra difficile che locali a operatori privati”. Il co- pronuncia della Corte di cassa- scudo, in parte già bocciato dalla
riescano a chiarirsi le idee. “Al- mitato promotore “2 Sì per l’Ac- zione, che deve decidere se il re- Consulta.
meno ricordano che ci sono i re- qua Bene Comune” (che ha pro- ferendum è ancora valido, dopo Vista la “esplicazione inesisten-
ferendum – dice il giurista Stefa- posto alla Rai alcune modifiche) C’era una volta Ieri mattina alle 7, attivisti di Greenpeace hanno la moratoria sul nucleare appro- te”, dice ancora Rodotà, “è urgen-
no Rodotà – Ma vedo solo una co- chiede che almeno venga citata la affisso sul bacone di palazzo Venezia (quello dei discorsi del Duce) un vata dal governo (e dopo la con- tissimo che il servizio pubblico
sa: contenuto informativo vici- parola “acqua” e che sia chiaro cartello contro il premier: “Italiani, il vostro futuro lo decido io”. FOTO ANSA fessione di Berlusconi: “Abbiamo dia la possibilità, con modalità e
no a zero. È la logica burocratica che, per l’attuale legge, l’aumen- introdotto questa moratoria per spazi adeguati, ai comitati pro-
spinta a estreme conseguenze”. to del ruolo dei privati nella ge- ACQUA / 2 norme che stabiliscono la deter- far sì che dopo un anno o due si motori di fare la loro parte”. Fi-
La logica burocratica prevede stione del servizio idrico non è “Determinazione della tariffa del ser- minazione della tariffa per l'eroga- possa tornare a discuterne”). nora gli interventi in radio e tv so-
che il ministero dell'Interno for- una possibilità teorica, ma un ob- vizio idrico integrato in base all’ade- zione dell'acqua, il cui importo no stati cancellati per assenza di
nisca “i dati tecnici: i quesiti re- bligo: o entrano nell’azionariato guata remunerazione del capitale in- prevede attualmente anche la re- LEGITTIMO IMPEDIMENTO contraddittorio. Lo denuncia una
ferendari, l'orario di apertura dei delle ex municipalizzate o le sfi- vestito. Abrogazione parziale di nor- munerazione per il capitale inve- “Abrogazione di norme della legge 7 ricercatrice, Mariachiara Alber-
seggi. Poi – spiegano dal Vimina- dano in una gara per la conces- ma”. “Il quesito – spiega il filmato stito dal gestore”. Tradotto per i aprile 2010, n. 51, in materia di le- ton, a cui è saltata “un’ospitata”
le – è la Rai che confeziona lo sione del servizio. – propone l'abrogazione delle comuni mortali, si vuole impedire gittimo impedimento del presidente in Rai a favore del Sì.

LA TRATTATIVA

LA FASE DUE DI CIANCIMINO E IL NOME DEL MISTERIOSO SUGGERITORE


di Giuseppe Lo Bianco giamento di lealtà nei confronti dei l’improbabile versione di una busta la consegna di materiale sugli espo- roccata proprio contro De Gennaro.
magistrati al rapporto di fiducia con ricevuta a casa in forma anonima e da nenti del cosiddetto “Quarto livello”, Troppi dubbi per i pm che oggi sono

Htoreacheche
ammesso di avere avuto da qual-
mese un misterioso suggeri-
gli ha fornito una serie di do-
il mister x; e alla fine, in un lungo in-
terrogatorio di sabato scorso, ne ha
fatto il nome ai pm della Dda di Pa-
lui stesso distrutta, infine, sabato, è
crollato e ha fatto il nome del miste-
rioso suggeritore che da mesi gli con-
la zona grigia dei contatti tra Cosa No-
stra e apparati deviati dello Stato, e in
particolare sul ruolo di Gianni De
chiamati ad interrogarlo in aula cer-
cando di chiarire anche come mai
Ciancimino conservava nella sua casa
cumenti su Gianni De Gennaro, tra lermo che oggi, in aula a Palermo, nel segna documenti da portare in pro- Gennaro. “Erano documenti che con- palermitana sia 13 candelotti di esplo-
cui il foglio taroccato per cui è finito processo per la mancata cattura di cura. fermavano quanto mi aveva detto mio sivo perfettamente efficiente sia l’ar-
in carcere; ha confessato di essersi Provenzano proveranno a decifrare Un suggeritore incontrato per la pri- padre”, si è giustificato Massimo Cian- chivio delle carte di Don Vito, custo-
impegnato a lasciarlo al riparo dalle pubblicamente il rebus Ciancimino. ma volta il 21 aprile dello scorso anno cimino, che ai pm avrebbe ribadito dito in una stanzetta mai aperta dagli
indagini, subordinando il suo atteg- a palazzo Steri, sede del rettorato pa- tutte le perplessità sollevate sul coor- inquirenti durante le numerose per-
LA LUNGA evoluzione del- lermitano, in occasione della presen- dinatore dei servizi segreti (che fu già quisizioni, entrambi fatti ritrovare so-
le dichiarazioni di Massimo “il tazione del suo libro Don Vito, e sul il collaboratore più prezioso di Gio- lo dopo il suo arresto per calunnia.
I pm di Palermo sanno prestigiatore” ha aperto una
“fase 2” del tormentato rap-
quale adesso si è concentrata l’atten-
zione investigativa per capire se quel-
vanni Falcone) il quale sarebbe stato a
conoscenza del rapporto tra il gene-
Un’udienza alla quale ha annunciato
la propria partecipazione anche la
chi è l’autore dei fogli porto con la Procura di Paler-
mo del testimone inciampato
la di Ciancimino è una nuova bufala,
oppure l’avvio di un nuovo capitolo
rale Mori, Ciancimino e suo padre Vi-
to.
parlamentare europea Sonia Alfano:
“È arrivato il momento di andare oltre
sul “copia e incolla” del nome delle indagini sulla trattativa tra mafia i proclami e i ‘sto con Ingroia, sto con
contro De Gennaro di De Gennaro: all’inizio ave- e Stato. E se il “suggeritore” sarebbe PAROLE CHE OGGI hanno biso- Di Matteo’ che vengono certamente
va detto di avere visto il padre comparso la prima volta un anno fa, gno di una nuova e molto più robusta dal cuore, ma che da soli non possono
Si verifica l’ipotesi scrivere quel nome sul foglio gli incontri con Massimo sarebbero fase di verifica, dopo il reato di calun- più bastare. Per stare con i magistrati
consegnato ai pm, poi, una stati numerosi nel corso degli ultimi nia per il quale è finito in carcere pro- iniziamo, quando possibile, ad assi-
del Quarto Livello volta scoperto, ha virato sul- mesi, nei quali si sarebbe intensificata prio per avere lanciato un’accusa ta- stere alle udienze di questo rilievo”.
pagina 8 Martedì 10 maggio 2011

D-ISTRUZIONE

SCUOLA, PARTE MALE IL TEST INVALSI


VALUTAZIONE IN SALSA ITALIANA Infuria la polemica sui quiz per gli studenti
Il direttore dell’istituto si dimette, dipendenti in agitazione
di Caterina Perniconi nistero stesso per valutare il COMMENTO Pro e contro
funzionamento del sistema, co-
ominciano oggi nelle
Principio giusto
C
me nei paesi anglosassoni. I test
scuole italiane i test Inval- di questi giorni sono improvvi-
si. Un milione e centomi- sati, i docenti non sono prepa-
la alunni della primaria,
570 mila studenti delle medie
e 530 mila ragazzi delle supe-
rati a farli e i ragazzi a riceverli.
Un investimento di risorse
sproporzionato al risultato che
metodo errato
riori saranno sottoposti nei verrà ottenuto”. Tra l’altro, le
prossimi tre giorni ai quiz ela- classi campione saranno quelle di Marina Boscaino Non abbiamo bisogno di prove In-
borati dall’Istituto nazionale dove le prove verranno distri- valsi per individuare alcuni punti
per la valutazione del sistema
educativo. L’intenzione è quel-
la di equiparare l’Italia agli altri
buite e corrette dai tecnici del-
l’Istituto. Quindi un numero
molto limitato.
Ito Iterno
test Invalsi si collocano all’in-
di un quadro di riferimen-
europeo, che vede – legittima-
estremamente critici del nostro si-
stema scolastico. Né abbiamo bi-
sogno di risultati catastrofici per
paesi europei, che sono dotati mente e in maniera scientifica- essere in grado di valutare l’iner-
di strutture per l’analisi dello I RAGAZZI sono chiamati ad mente significativa – la valutazio- zia, se non l’ostruzionismo, di chi
stato di salute dei loro sistemi affrontare una prova di italiano ne nelle sue differenti declinazioni ci governa. Vedo dunque – ma per
d’istruzione. e una di matematica della dura- (del sistema, degli istituti, degli in- il modo pedestre in cui l’operazio-
ta di 90 minuti ciascuna per le segnanti, degli studenti) come uno ne viene proposta/imposta e per
MA INTORNO ai test Invalsi secondarie, 45 per le primarie. degli strumenti necessari per il mi- l’assenza di criteri di preparazio-
si sono scatenate numerose po- “Il tempo per risolvere i quesiti glioramento del sistema stesso. ne alla somministrazione (e la
lemiche. L’ultima è quella dei è pochissimo – spiegano un Analoghi tipi di prove vengono preparazione dovrebbe essere so-
dipendenti dell’istituto di ricer- gruppo di genitori di una scuo- somministrate nella maggior par- prattutto per gli insegnanti) – più
ca, finanziato dal Ministero del- la elementare del Veneto – fac- te di essi, dove però esiste una cul- svantaggi che vantaggi.
l’Istruzione, che dopo le dimis- ciamo fatica anche noi in 40 se- tura della valutazione storica- Il rischio reale è che – senza la
sioni del presidente Piero Ci- condi a dare le risposte. É ine- mente e scientificamente deter- necessaria preparazione – si ibri-
pollone, economista prove- vitabile che i bambini dovran- minata, supportata da investi- di ulteriormente la didattica, da
niente dall’ufficio studi della Studenti impegnati con i compiti. Sopra, Mariastella Gelmini (FOTO ANSA) no essere aiutati dalle maestre menti significativi anche in termini una parte continuando a seguire
Banca d’Italia, volato a Washin- che altrimenti rischiano di ve- di quote percentuali rispetto alla l’impostazione tradizionale, dal-
gton per andare a occupare
uno dei 24 posti di direttore
Agli alunni gli studenti”.
La contestazione dei sindacati è
dere declassata la loro scuola”.
Dopo i test gli alunni sono chia-
spesa totale per l’istruzione. Esi-
stono istituti, insegnanti, pratiche
l’altra volendo insistere nella stra-
tegia di imporre test senza riflet-
esecutivo alla Banca Mondiale,
hanno denunciato “una situa-
domande relativa alle modalità di svolgi-
mento delle prove, che preve-
mati a riempire un questiona-
rio in cui sono chiamati a par-
interessati da formazione e finan-
ziamenti destinati.
tere sulle condizioni e sulle stra-
tegie attraverso le quali si fa oggi
zione di forte criticità economi-
ca e di incertezza di governo”.
sulle loro dono un mero esercizio di com-
pilazione di test che risultano
lare della loro giornata, del tes-
suto sociale in cui vivono, di
Nel nostro paese i test vanno a ca-
dere in una situazione e in un qua-
scuola in Italia. Un bricolage pe-
ricoloso, che potrebbe avere, tra i
Infatti i dipendenti stabili del- più vicini ad una schedatura dei quanto tempo dedicano allo dro di disinvestimento pluriennale vari effetti, un ulteriore abbassa-
l’Invalsi sono solo 22, più del condizioni sociali risultati che ad una valutazio- studio e quanto allo sport, se sulla scuola e sull’istruzione e in mento dei livelli.
doppio i precari con contratti ne. Il Miur è corso ai ripari con fanno altre attività, se nelle loro un’assenza clamorosa di una pra- C’è poi un altro enorme problema:
in scadenza. L’Idv: “Gravi una nota che prevede che ogni case ci sono dei libri, se sono tica valutativa significativa dal il dislivello che esiste tra le presta-
Le controversie, però, non so- decisione sui quiz Invalsi “deve stati vittime di episodi di bulli- punto di vista culturale e scienti- zioni di aree differenti del Paese: si
no soltanto interne. Dato lo lesioni essere deliberata dal Collegio smo e di emarginazione. Pro- fico, ancor meno economico. L’im- arriva dall’eccellenza assoluta di
scarso numero di dipendenti, i dei docenti”, ma da queste scel- prio su quest’ultimo questiona- pressione è che si tratti di un’ope- Bolzano ai risultati scarsissimi di
test nelle scuole saranno som- della privacy” te naturalmente emergeranno rio l’Italia dei valori ha presen- razione di maquillage in salsa molte zone del Sud. Si pensa dav-
ministrati e corretti dagli inse- istituti “buoni” e istituti “catti- tato un’interrogazione “per le pseudo-europea che coglie la vero che da test omologanti da
gnanti. Ma in regime di totale vi”. Eppure molte scuole, a par- gravi lesioni della privacy che scuola totalmente impreparata, Trento a Caltanissetta, da Croto-
volontariato: la verifica, infatti, chi – e i presidi-padroni prove- tire dalla Capitale, boicotteran- comportano i test Invalsi”. Del sia dal punto di vista delle risorse ne a Sondrio possa nascere una
non rientra nelle loro mansioni ranno con minacce, imbrogli e no l’iniziativa. resto, se in futuro le scuole do- professionali da mettere in cam- scuola nuova e migliore? So che
e non sarà retribuita. blandizie a far svolgere nelle “Il criterio di un serio sistema di vessero ricevere i finanziamen- po, sia da quelle economiche. don Milani in questo periodo non
Chiusa la partentesi “difficoltà scuole gli ignobili, grotteschi e valutazione – spiega Mimmo ti rispetto a questo genere di Non discuto la validità delle prove va molto di moda. Ma ricordo una
finanziarie”, le polemiche non distruttivi quiz Invalsi, che in- Pantaleo, segretario della Flc prove, è chiaro che gli istituti in sé, quindi la somministrazione sua frase: “Non c’è ingiustizia
sono però esaurite. I Cobas sultano la scuola pubblica, ogni Cgil – non può essere solo quel- nelle zone svantaggiate del pae- di quiz agli studenti, quanto l’op- peggiore che fare parti uguali tra
stanno boicottando le prove da didattica di qualità, la professio- lo dell’apprendimento finale. se, o quelli che hanno molti portunità di erogarle in una scuola diseguali“. Temo che i test Invalsi
molti mesi: “Il Miur – ha dichia- nalità dei docenti e qualsiasi se- Serve un organo indipendente, iscritti stranieri, saranno inevi- impreparata – in primo luogo cul- aumentino solo le diseguaglianze
rato il portavoce Piero Bernoc- rio apprendimento da parte de- non un ente finanziato dal Mi- tabilmente penalizzate. turalmente – a riceverle. tra ragazzi e istituti.

L’Antitrust blocca Xango: la bibita non cura le malattie


PER LA VENDITA DEL PRODOTTO USATA ANCHE “UNA PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA” VOLTA A FARE SOLDI SUBITO
di Daniele Martini venduto in tutta Italia attraverso una rete speciale tari di Xango, accusandoli più o meno esplicita-
e capillare, con una sorta di tam tam internettiano mente di essere servi delle multinazionali delle bi-
econdo i venditori preveniva le malattie e cu- bite.
Smalrava di tutto, dall’Alzheimer all’insonnia, dal
di testa al Parkinson, dal morbo di Chron ai
curato da un’organizzazione tipo catena di San-
t’Antonio, una struttura a piramide, un esercito
composto dalla bellezza di 21 mila tra capi, coor- L’ANTITRUST ha interrotto la catena delle
dolori mestruali. Con Xango, dicevano, possono dinatori e adepti sparsi in ogni regione, molto de- vendite sulla base di due considerazioni di fondo.
ottenere benefici i malati di ben 44 patologie di- cisi, molto aggressivi e molto dinamici. Promotori, Prima: non è affatto vero che Xango abbia le pro-
verse. venditori e piazzisti che non esitavano a magni- prietà terapeutiche vantate, anzi. Seconda valuta-
“Quarantaquattro problematiche, una soluzio- ficare il prodotto come acqua di Lourdes, capaci di zione: il sistema usato per vendere la bibita si basa
ne” scrivevano nei loro depliant pubblicitari. Che farlo comprare a ritmi crescenti nonostante il su una “pratica commerciale scorretta”. Di con-
cos’è Xango? Una nuova medicina segreta, un far- prezzo non proprio popolare: 28 euro a bottiglia seguenza l’Autorità per la tutela del mercato ha
maco potente e sconosciuto, l’elisir di lunga vita? da tre quarti di litro. Gente che puntava presumi- deciso di infliggere anche una multa di 250 mila
Secondo i venditori una roba del genere, la tro- bilmente anche su un pubblico di malati, pronti ad euro alla società Xango Italy, filiale italiana di una
vata del secolo, un succo, una bibita, ma solo al- attaccarsi a tutto per poter sperare. In poco tempo multinazionale americana, la Xango Llc. Prima di
l’apparenza come gli altri, in realtà un prezioso il volume complessivo delle vendite è raddoppia- emettere il suo verdetto, l’Antitrust ha chiesto an-
concentrato salutare e miracoloso perché “a base to, da poco più di 500 mila euro al mese all’inizio che un parere dell’Autorità per le garanzie nelle
di mangostano”, un frutto esotico originario della del 2010 a 1 milione nelle ultime settimane del- comunicazioni. Anche l’Agcom è stata durissima
Thailandia, delle isole della Sonda e dell’Arcipe- l’anno. nei confronti di Xango e del sistema di vendita con- Il sito Internet che pubblicizza la bibita Xango
lago delle Molucche dalle multiformi proprietà Da oggi Xango è una bevanda proibita perché l’An- siderato “scorretto in quanto idoneo a indurre in
terapeutiche, dicevano (anche se nei libri il man- titrust ne ha vietato la vendita al termine di un’in- errore sulla reale natura, composizione e proprie- pea per la sicurezza dei cibi e delle bevande, la
gostano è indicato come un al- dagine durata mesi, avviata sul- tà del prodotto pubblicizzato, come pure sulle mo- quale ha rilevato “l’assenza di sostegno scientifico
bero, Garcinia mangostana, men- la base di segnalazioni di singo- dalità utilizzate per la sua distribuzione, e quindi ai claim salutistici utilizzati per le caratteristiche
tre il frutto si chiama mangosti-
na).
Una bottiglia li acquirenti e di alcune asso-
ciazioni di consumatori (Altro-
suscettibile di pregiudicare il comportamento dei
consumatori inducendoli ad assumere decisioni
del frutto in questione, in ragione dell’assenza di
qualsivoglia nesso eziologico tra il suo consumo e

PRESENTATO in una botti-


dell’elisir, consumo, Codacons, Adusbef,
Federsalus) e che una volta en-
di natura commerciale che altrimenti non avreb-
bero preso”. Inducendoli, cioè, a comprare par-
la protezione nei confronti del Dna”. Cioè, tra i
tormentoni pubblicitari e le reali capacità terapeu-
glietta dalla silhouette elegante e
slanciata, simile a quella della Co-
che alla fine trata nel vivo aveva provocato
la reazione spazientita degli
tendo dalla convinzione di fare un affarone entran-
do nel giro dei consumatori e poi dei venditori di
tiche del prodotto c’è di mezzo il mare e non esiste
alcun rapporto scientifico e provato tra il consu-
ca Cola, ma chiusa con un tappo stessi piazzisti del prodotto. I una “bevanda speciale”. mo di Xango e le malattie che dovrebbe curare.
dal colore giallo squillante, Xan- è un succo quali, non osando prendersela Nel corso dell’indagine i tecnici dell’Antitrust han- Durissima la valutazione dell’Antitrust anche sul
go a differenza di tutte le altre bi- direttamente con l’Antitrust e no verificato che non è vero neppure che Xango sistema di vendita “avente come obiettivo sostan-
bite non si trovava con facilità, né di frutta, costa con Antonio Catricalà che ne è sia il succo concentrato della mangostina, in realtà ziale quello di inserire nuovi soggetti nello schema
in farmacia né al bar o sugli scaf- il presidente, sparavano a zero presente nella bevanda solo in quantità modeste. di acquisto del prodotto, per i promessi facili gua-
fali dei supermercati. Per un an- 28 euro per contro tutti coloro che si per- Il resto è succo di mela, uva, mirtillo, lampone, dagni”. I venditori più intraprendenti e capaci si
no e mezzo, a partire dall’ottobre mettevano di mettere in dub- fragola, ciliegia e purea di pera. Sulle proprietà te- mettevano in tasca anche più di 10 mila euro al
2009, il succo dei miracoli è stato meno di un litro bio le qualità benefiche e salu- rapeutiche si è pronunciata l’Efsa, l’autorità euro- mese.
Martedì 10 maggio 2011 pagina 9

MEDIA

FELTRI & BELPIETRO


EDITORI
IMMAGINARI
Giornalisti-azionisti di Libero
a prezzi di saldo: sconto o bufala?
di Vittorio Malagutti nale che dichiara una diffusio- La coppia del quotidiano Libero, il
Milano ne di oltre 100 mila copie e direttore editoriale Vittorio Feltri e
vanta un giro d’affari superio- il direttore responsabile Maurizio
l primo annuncio risale al re a 40 milioni di euro. Possi-

I
Belpietro (FOTO DLM) A sinistra,
dicembre scorso, giusto bile? Antonio Angelucci (FOTO ANSA)
pochi giorni prima di Na-
tale. Maurizio Belpietro e NEL CONTRATTO siglato contributi e ad almeno altri 6 no al portafoglio per chiudere
Vittorio Feltri diventano edi- il 28 febbraio scorso e da pochi milioni per il 2010. le falle del conto economico.
tori, annunciarono i diretti in- giorni disponibile nelle ban- Particolare importante: senza A questo punto, bilanci alla
teressati con tanto di confe- che dati della Camera di com- quei contributi i conti di Libero mano, forse è più facile spie-
renza stampa. I gemelli del gol mercio compare nel ruolo di sono destinati a sprofondare gare il modico prezzo pagato
del giornalismo di destra tor- venditore la Fondazione San travolti dalle perdite. Nono- dalla nuova coppia di vertice
nano a lavorare insieme e si Raffaele, che resta proprieta- stante i generosi aiuti di Stato, per comprarsi una fetta della
comprano il 20 per cento del- ria dell’80 per cento. A conti nel 2008 così come nel 2009 il società editrice. L’Editoriale Li-
l’Editoriale Libero, che pub- fatti, quindi, l’intera società bilancio si è chiuso pratica- bero è una fabbrica di perdite,
blica l’omonimo quotidiano. I editoriale dovrebbe valere non mente in pareggio, con profitti coperte fin qui solo grazie ai
dettagli dell’operazione rima- più di 220 mila euro e le azioni di poche migliaia di euro. Non contributi pubblici. E allora
sero però nel vago, a comin- si conoscono ancora i dati del quegli 22 mila euro versati dal-
ciare dal prezzo d’acquisto 2010, ma è difficile che la situa- la coppia Belpietro-Feltri sono
delle quote, il 10 per cento
ciascuno, rilevate dai due
Solo 22 mila sono passate di mano al valore
nominale. Nessuna transazio-
Venditore zione sia cambiata di molto. una sorta di scommessa sul fu-
turo del giornale. Se il verdetto
giornalisti.
C’è voluto qualche mese, ma
euro per il 20 ne milionaria, quindi. Libero va-
le quanto un bilocale nel cen-
la Fondazione IL RITORNO di Feltri, fon-
datore e a lungo direttore di Li-
dell’Agcom fosse in qualche
modo riformato allora nessun
alla fine il contratto è stato de-
positato. E così si scopre che
per cento tro di una grande città e i due
direttori-editori si sono ricava-
San Raffaele, bero prima di andarsene al Gior-
nale, è stato interpretato come
problema. Se invece la senten-
za dovesse diventare esecuti-
Belpietro e Feltri se la sono ca- ti giusto un paio di stanzette una sorta di ultima spiaggia per va, la società sarà costretta a
vata davvero con poco. Per di- di un giornale gentilmente messe a disposi- che resta salvare una testata in declino. batter cassa per molti milioni
ventare azionisti di Libero han- zione dal padrone di casa. Già, Adesso però, se davvero si di euro. A quel punto i due
no sborsato ciascuno 11 mila con un giro ma chi è il proprietario di Libe- proprietaria chiude il paracadute dei soldi giornalisti editori dovranno
euro. Poca cosa davvero, al- ro? pubblici, il quotidiano berlu- decidere se fare la loro parte
meno a prima vista. Solo 22 d’affari A libro soci, come detto, com- dell’80 sconiano rischia davvero il sborsando, questa volta, qual-
mila euro in tutto per assicu- pare come azionista di control- crac. A meno che gli Angelucci che milione, oppure sfilarsi
rarsi il 20 per cento di un gior- di 40 milioni lo la Fondazione San Raffaele. per cento non si decidano a mettere ma- dall’impresa.
Quest’ultima sarebbe un ente
senza scopo di lucro “impe-
gnata – si legge nei documenti retto da Belpietro con Feltri di-
di Lidia Ravera ufficiali – nella ricerca e gestio-
ne sanitaria nonché nella diffu-
rettore editoriale è controllato
in realtà da Antonio Angelucci, MINZOLINI
Scajola, chi non muore, sione della cultura e dell’infor-
mazione”. L’Editoriale Libero,
l’imprenditore della sanità la-
ziale, nonché deputato del Pdl, che bel Panorama
si risiede controllata dalla Fondazione
San Raffaele, si limita a pubbli-
a cui fa riferimento anche il Ri-
formista. rmai è ufficiale: Augusto Minzolini viene pagato da

HA PROPRIO una faccia da ministro Claudio Scajola: pelo


care il giornale. La testata, cioè
in sostanza il marchio del grup- L’AUTORITÀ di controllo
Osimo”,
Silvio Berlusconi. Nel senso che il caro “direttoris-
persa la carta di credito Rai, ritrova una rubrica
grigio, labbra incerte, mento volitivo, occhiali leggeri, po, è invece di proprietà della ha quindi condannato Ange- su Panorama, il settimanale di famiglia che aveva salutato
complessione robusta , arrotondata sul davanti, nel Finanziaria Tosinvest, di pro- lucci a pagare una sanzione di per il Tg1, il maggior telegiornale di servizio pubblico.
tipico marsupio adiposo, contratto nelle colazioni di prietà della famiglia Angeluc- 103 mila euro perchè serven- Il titolo è azzeccatissimo: “Minzulpop”, che ricorda la
lavoro. ci, che lo cede in affitto all’e- dosi di vari schermi societari censura fascista, che rimanda all’intrattenimento segno
Come quasi chiunque è avvocato ma, a differenza dei ditore. ha cercato di nascondere il suo distintivo del Tg1. Il pacificatore Minzolini, uomo di
colleghi , ha avuto il tempo di approfondire: si è iscritto ruolo di editore di entrambi i parte, elogia Barack Obama per aver festeggiato la mor-
alla facoltà di Giurisprudenza nel 1967, quand’era QUESTO SCHEMA compli- giornali. In questo modo sia Li- te di Bin Laden con la riscoperta del “senso di unione”
ragazzo, e si è laureato nel 2001, già grande e già cato non nasce per caso. Se- bero sia il Riformista negli anni americano. Il “direttorissimo”, cacciabombardiere, ac-
ministro. condo l’Autorità garante delle scorsi hanno potuto accedere cusa le opposizioni di aver depositato “quattro-cinque”
Da studente fuoricorso ha coperto, per 30 anni, cariche comunicazioni (Agcom) la ai finanziamenti pubblici per mozioni in Parlamento per discutere, nelle sedi com-
piuttosto prestigiose. Democristiano e figlio di complessa struttura proprieta- l’editoria, che invece, in base petenti e non nella villa San Martino di Arcore, l’inter-
democristiano, l’uomo ha un vero talento per le ria è stata ideata apposta per alla legge, non possono andare vento armato degli aerei tricolore. Il giornalista con l’o-
resurrezioni: inquisito si scagiona, sputtanato si scansa, consentire agli Angelucci di in- a due testate collegate tra loro. missione incorporata dimentica che la mozione più ve-
dimesso si riammette, deposto da un ministero se ne fa cassare, senza averne diritto, Risultato: quei soldi incassati lenosa per il governo l’ha firmata un partito di mag-
dare un altro. milioni di contributi pubblici senza averne diritto dovranno gioranza, la Lega Nord. Poi sorvola sul ministro Frattini
Dopo gli Interni e lo Sviluppo economico, tacendo e per i loro giornali. Una lunga essere restituiti. In particolare, che dà una scadenza alle missioni. Ma la strana infor-
negando, approderà, pare, alle Politiche comunitarie. Chi indagine dell’Agcom, conclu- Libero dovrà rinunciare a 12 mi- mazione di Minzolini è uguale su carta e in televisione.
non muore, si risiede. sa a febbraio, è arrivata alla lioni di contributi messi bilan-
conclusione che il giornale di- cio nel 2009 come crediti per
pagina 10 Martedì 10 maggio 2011

ECONOMIA

CONSOB, VEGAS SEMBRA TREMONTI:


“PIÙ BARRIERE CONTRO LE SCALATE”
Il ministro ne approfitta per fare campagna per la Moratti
di Giovanna Lantini mare una proposta accompa- eccessi della finanza e che oggi se
Milano gnandola a riferimenti a siste- ne pentono pubblicamente e an-
mi normativi più duri dei no- nunciano per il futuro stili di vigi-
iulio Tremonti protago- lanza più occhiuti e penetranti.

G
stri, come accaduto poche set-
nista in Consob al primo timane fa nell'ambito delle mo- Terzo (e fondamentale). Ancora
incontro con la comuni- difiche legislative introdotte troppo frequenti sono i comporta-
tà finanziaria di Giusep- per contrastare i francesi all'at- menti delle imprese in violazione
pe Vegas. È stato un esordio tacco su Parmalat, poi vanifica- degli interessi degli azionisti di mi-
oscurato dall'ingombrante to dall'Opa transalpina. noranza e dei risparmiatori. Lo
ombra del ministro dell'Eco- Tremonti è poi ricom- stesso Vegas ci ricorda che in ben
nomia quello di ieri in Piazza parso sul gran finale: In alto il ministro 45 società quotate, la metà dei
Affari per l'ex vice di Tremon- Vegas ancora non si era Giulio Tremonti in consiglieri siede in altri consigli di
ti. Non solo per il discorso del- allontanato da Palazzo conferenza stampa, qui amministrazione, dunque è porta-
lo stesso presidente della Mezzanotte che già i Giuseppe Vegas durante to a tenere conto anche (se non
Commissione, che non ha ri- giornalisti erano radu- il discorso (F A )
OTO NSA soprattutto) di quegli interessi. Ed
sparmiato richiami a temi cari nati in una saletta della è da lì che nasce gran parte degli
al ministro, come il confronto Borsa per incontrare il mini- abusi e delle operazioni in conflitto
con legislazioni straniere più stro assieme alla Moratti, per la di interesse di cui abbiamo notizia
stringenti delle nostre. Ma an- quale si avvicina una prova del- pressoché quotidianamente. E
che e soprattutto, perché Tre- le urne sempre più in salita. Co- non si può non ricordare che molte
monti, insieme al sindaco me dimostra proprio l'insolita delle imprese di nuova quotazione
uscente di Milano, Letizia Mo- mossa di Tremonti che, conta- hanno mostrato comportamenti
ratti, ha rubato la scena finale minando finanza e politica, ha opportunistici ai danni degli inve-
a Vegas approfittando dei gior- approfittato della relazione an- stitori, fino ad arrivare a casi di
nalisti radunati davanti alla truffa conclamata.
Borsa in attesa dell'uscita del Vegas ha detto di volere una Con-
presidente e dei suoi ospiti,
per improvvisare una confe-
Brucia L’autorità agita la carota delle poche sob rivolta a “intercettare i feno-
meni di maggiore gravità e lesivi-
renza-comizio. la sconfitta tà”: ma allora perché non citare

“LE ACQUISIZIONI di im- su Parmalat che


regole, ma non si vede il bastone questi fra i problemi di fondo del
nostro sistema finanziario e limi-
prese italiane da parte di inve- tarsi ad una pura enunciazione
stitori stranieri possono ap- di Marco Onado mensioni (il tradizionale punto di nuovo presidente sembra basata verbale? Il ruolo della Consob da
portare benefici significativi finirà ai francesi: forza del nostro sistema produtti- sull’idea che l’Italia presenti un questo punto di vista può essere
all’economia del Paese (...)
purché siano motivate da
obiettivi trasparenti”, ha detto
“Cruciale Lunaadente
prima relazione di un presi-
della Consob è sempre
dichiarazione programmatica
vo) sono assai meno numerose. Ie-
ri Vegas ha aggiunto un ulteriore
tassello: sempre nell’ultimo decen-
“eccesso di protezione che au-
menta i costi della regolazione e
[sposta le] attività di intermedia-
fondamentale, come aveva capito
Tommaso Padoa-Schioppa, cui è
stato tributato un sincero omag-
il presidente della Consob toc- rivedere la e Giuseppe Vegas si è presentato nio, le imprese hanno pagato più zione verso ordinamenti più per- gio. Egli nel 1998 aveva insistito
cando il tasto dolente della di- ieri con un discorso ricco di aper- dividendi di quanti capitali freschi missivi”, e che esista una “com- sulla responsabilità dell’autorità di
sciplina sull'opa a pochi giorni norma sull’Opa” ture al mercato e agli operatori abbiano raccolto, per un importo plessità delle regole [che] non aiu- controllo nell’assicurare correttez-
dalla sconfitta su Parmalat. che annuncia un importante annuo pari al 2,6 per cento della ta lo sviluppo del sistema finanzia- za e trasparenza dei comporta-
“Tuttavia, non sempre le acqui- obiettivo strategico: quello di svi- capitalizzazione. Il che significa rio”. menti e aveva ammonito che se
sizioni sono guidate dal deside- nuale della Consob per fare luppare finalmente il mercato fi- che il canale di finanziamento fun- La semplificazione normativa è questi “non divengono uso e costu-
rio di incrementare il valore apertamente campagna eletto- nanziario italiano, diventato or- ziona al contrario o, in termini più sempre cosa buona e giusta e mol- me di una piazza finanziaria, delle
dell’impresa: a volte celano in- rale e dichiarare il suo appog- mai la Cenerentola dei confronti chiari, che con altri tre decenni co- te delle azioni che Vegas ha indi- imprese e delle persone che vi ope-
tenti di sfruttamento di bene- gio al sindaco “migliore per Mi- internazionali. Vasto programma, sì, ci saremo succhiati dall’interno cato sono condivisibili ed è veris- rano, quella piazza è destinata a
fici privati e creazione di posi- lano”. Anche perché “vuole avrebbe chiosato Charles de Gaul- la Borsa come un ovetto à la co- simo che le norme si sono sovrap- decadere o a divenire luogo di at-
zioni dominanti. Diventa cru- importare i regimi fiscali delle le; il problema vero è che gli stru- que. poste nel tempo come strati geo- trazione di cattivi soggetti” e “il si-
ciale quindi definire norme in imprese straniere che voglio- menti indicati per raggiungere l’o- La gravità della situazione rinvia ai logici, senza necessariamente ag- stema dei controlli pubblici viene
materia di Opa in grado di con- no investire in Italia, mentre Pi- biettivo suscitano più di una per- molti e diffusi problemi strutturali giungere in efficacia. Ma vi sono caricato di un compito impervio”.
trastare il rischio di distruzione sapia vuole importare qualco- plessità e soprattutto il tema della dell’economia italiana degli ultimi vari motivi per cui riesce difficile É una diagnosi oggi ancora più va-
di valore, pur garantendo l’ef- s'altro”. Imprese avvisate an- tutela del risparmio è stata rele- decenni e richiede un “approccio pensare che una regolamentazio- lida, perché il mercato si è rimpic-
ficienza del mercato del con- che sull'Expo, alla cui porta “la gata sullo sfondo, quasi non si trat- trasversale che mobiliti tutti i pro- ne più snella sia condizione neces- ciolito e i comportamenti non sono
trollo societario”, ha aggiunto Moratti è quanto c'è di più in- tasse di uno dei problemi cruciali tagonisti del sistema economico e saria e ancor meno sufficiente per certo migliorati.
Vegas ricordando che “da sem- cisivo che si possa avere” e per della nostra storia finanziaria. finanziario verso il fine ultimo di sviluppare il nostro mercato finan- Vegas ieri ha voluto mostrare agli
pre la legislazione italiana ha la quale “stiamo pensando a Sulla diagnosi non ci sono più dub- creare sviluppo”. E qui cominciano ziario. operatori la carota della semplifi-
fortemente privilegiato la con- qualcosa di nuovo e sorpren- bi e i numeri sono impietosi: la ca- i dolori, perché questo significa Primo: molte delle strade che Ve- cazione delle regole, nascondendo
tendibilità, limitando le possi- dente, siamo in pista. Per que- pitalizzazione della Borsa italiana un’azione di governo degna di que- gas indica sono già state tentate la mano che tiene il bastone del-
bilità di difesa delle società a sto non vorremmo consegnar- si è quasi dimezzata nell’ultimo sto nome, che il nostro esecutivo senza successo da Borsa Italiana: l’applicazione delle regole. Ma
fronte di scalate ostili”. Il pre- la a Pisapia”, ha detto Tremonti decennio; il numero delle imprese non ha finora espresso (anche nel perché dovrebbero funzionare un’autorità di vigilanza sui mercati
sidente Consob auspica quindi senza mezzi termini. Cerchio quotate non aumenta ed è sempre tempo in cui Vegas era autorevole ora? Secondo: l’idea che per essere deve usare l’una e l’altro, perché
“l'ampliamento delle possibili- chiuso anche su Parmalat, con più lontano dagli altri paesi, com- sottosegretario) e che la stessa “amici del mercato” bisogna avere come dicono gli inglesi è un wat-
tà di difesa delle società quota- il ministro che ricordando la presi quelli come Francia, Germa- Confindustria ritiene sempre più una regolamentazione leggera è chdog, un cane da guardia: non ne-
te è una strada immediatamen- volpe e l'uva ha rivendicato “il nia e Spagna che partivano da li- improbabile e insufficiente. Rima- stata adottata in passato proprio cessariamente un feroce mastino,
te percorribile”. Insomma, lo risultato concreto e di merca- velli simili ai nostri; persino le so- nendo nel campo di stretta perti- dalle autorità, come la britannica ma neppure un cagnone amico di
stile è sempre quello di legitti- to” ottenuto senza spesa. cietà quotate di medie e piccole di- nenza della Consob, l’analisi del Fsa, che hanno tollerato i peggiori tutti.

Il Geronzi della Sera MORATTI VS MORATTI

SUL “CORRIERE” L’IPOTESI CHE PRENDA IL POSTO DI TREMONTI AL MINISTERO DEL TESORO COGNATE CONTRO
etizia Moratti? Un sindaco che non conosce
Ltronaoniscenario è suggestivo: Silvio Berlusco-
silura Giulio Tremonti e sulla pol-
di ministro dell’Economia piazza
di Ferruccio de Bortoli alla direzione, in
effetti, era stato frutto di un accordo tra
Geronzi e Giovanni Bazoli di Intesa San-
Carli, una sorta di riconoscimento alla
carriera. Se Geronzi sia stato un bravo ban-
chiere è discutibile e discusso, ma la giuria
“L Milano. Manovrato da Roberto Formigoni e
dalla sua area politica, pur non essendo mai stata
Cesare Geronzi che, a 76 anni, non è di- paolo). E adesso è proprio il Corriere, di cui del premio non ha avuto dubbi. Parte delle di Cl, e ostaggio delle lobby finanziarie della città.
sposto a fare il pensionato dopo la cacciata certo Geronzi non ha smesso di interessar- certezze è dovuta ai rapporti personali dei Un piano ‘sregolatore’ disegnato dagli interessi di
dalla presidenza delle Assicurazioni Gene- si, a prospettare una resurrezione dell’ex giurati con Geronzi: dal sodale di sempre, finanzieri e immobiliaristi”. Tante cattiverie su una
rali (uscita brusca, ma con liquidazione da banchiere di Marino, addirittura come mi- Marco Tronchetti Provera, al genero di donna le può dire solo la suocera o la cognata.
16,6 milioni di euro). L’articolo di Paolo nistro dell’Economia, pronto essere molto Geronzi Bernabò Bocca, sposato con Be-
Madron, sul Corriere della Sera, che delinea più disinvolto di Tremonti nella gestione nedetta Geronzi, manager sportiva. Infatti l’intervista al vetriolo alla Repubblica l’ha
questo scenario, provoca l’immediata della spesa pubblica. E infatti Geronzi non Geronzi coglie l’occasione per una lezio- data la cognata del primo cittadino, Milly Moratti,
smentita di palazzo Chigi: “In relazione al- si è ancora dimesso dal consiglio di ammi- ne di economia politica, con la scusa di rie- candidata con la propria lista civica a fianco
le cosiddette indiscrezioni pubblicate sta- nistrazione della Rcs Quotidiani, la scatola vocare l’ex governatore di Bankitalia. Sen- dell’avversario di Letizia, Giuliano Pisapia. Hanno
mane dal Corriere della Sera, non c’è stato societaria più vicina al Corriere, dove sede- za applicare le “logiche di sistema”, dice sposato due fratelli miliardari (Gianmarco e
alcun contatto recente tra il Presidente del va come rappresentate delle Generali. Geronzi, “sarebbe l’apoteosi di quelle che Massimo Moratti) ma non si parlano più. “Una
Consiglio e il dott. Cesare Geronzi. Nè tan- Per il momento sembrano più che altro egli definiva ‘arciconfraternite del pote- volta ci incrociavamo di più nel fine settimana nella
tomeno si è mai prospettata alcuna ipotesi scenari politici ipotetici, forse Geronzi so- re’, oggi le varie lobby, che spesso si nu-
di un suo ingresso nell’esecutivo”. gna più una successione che una sostitu- trono 'dei lacci e lacciolì di cui resta ancora villa a Imbersago”. Milly, ricchissima, è simbolo
Una delle ragioni per cui Diego Della Val- zione a Tremonti, ma c’è un dato molto avviluppata una parte dell’economia”. della gauche caviar? Quando mai. “Possibile che
le, patron della Tod’s e azionista di Rcs, concreto: dovendo iniziare a discutere di Traduzione per i profani: quando certe chi sta a sinistra debba essere uno sfigato senza una
aveva mosso guerra a Geronzi nel consi- riabilitazione per Geronzi (prematura, vi- operazioni le faccio io e la mia lobby sono lira?”. Ecco, il mondo è fatto di miliardari e di
glio di amministrazione delle Generali era sto che su di lui pende la richiesta di 8 anni “di sistema”, quando le fanno gli altri sono sfigati. Poi ci sarebbero i normali, come gli elettori
l’influenza sul Corriere. Senza metterci un di carcere per il crac Cirio), non c’era gior- da condannare perché prodotto di logiche milanesi costretti a scegliere tre le due cognate.
soldo, lamentava Della Valle, Geronzi pen- no migliore di ieri. Alla Camera dei depu- da ‘arciconfraternite di potere’.
sa di poter comandare dentro Rcs (la scelta tati Geronzi ha ricevuto il premio Guido Ste. Fel.
Martedì 10 maggio 2011 pagina 11

ECONOMIA

CONFINDUSTRIA,
NESSUNO LI PUÒ
GIUDICARE
Con l’applauso al manager Thyssen
le imprese rivendicano l’impunità Il presidente di Confindustria
Emma Marcegaglia,
di Giorgio Meletti no al predecessore di Marcega- più severo in materia, Monteze- nel tondo il suo predecessore per ricordare che la sua condan- cidio colposo. Giustizia ingiusta
glia, Luca Cordero di Monte- molo tuonò: “Inasprendo le pe- Luca Cordero na per omicidio volontario (per anche quella? Nessuno commen-
on è stata una gaffe. Il for- zemolo, che sabato scorso era ne e basta non si salvano vite”. Il ta.

N
di Montezemolo (FOTO ANSA) aver provocato la morte di sette
tissimo applauso che sa- in prima fila ad applaudire il ma- 21 maggio seguente, all’indo- operai nel rogo del 6 dicembre
bato pomeriggio, durante nager condannato per omicidio. mani della morte nella sua fab- 2007 alla ThyssenKrupp di Tori- A BERGAMO la linea l’ha data
la convention confindu- Ieri anche un altro ex presidente brica dell’operaio 32enne Giro- di Bergamo, il simbolo di una ri- no) mette in dubbio l’interesse il giornalista Oscar Giannino,
striale di Bergamo, ha salutato degli Industriali, Luigi Abete, è lamo Di Maio, e mentre veniva bellione contro l’applicazione ri- dei capitali tedeschi per l’Italia. incaricato di condurre i lavori a
l’amministratore delegato Thys- accorso in difesa della presiden- eletta presidente di Confindu- gorosa del codice penale. Incu- Ma soprattutto ha materializza- porte chiuse. É’ stato lui a scate-
senKrupp, Harald Espe- te attuale con un’argomentazio- stria, Marcegaglia ripetè : “La si- rante del rischio di essere acco- to, davanti agli occhi di una pla- nare l’ovazione per Espenhahn,
nhahn, recentemente condan- ne precisa: “Non si può applica- curezza sul lavoro non si ottiene munati alla campagna anti-toghe tea spaventata, il pericolo di fini- presentandolo con queste paro-
nato a 16 anni e mezzo di carce- re a situazioni purtroppo tragi- inasprendo le pene”. di Silvio Berlusconi, e soprat- re in galera per pagare ingiusta- le: “La mia personale opinione è
re per omicidio volontario, è sta- che delle normative che vanno tutto del pericolo di indebolire le mente la fatalità che ha ucciso che questa svolta giudiziale della
to cercato dalla presidente Em- oltre l'effettiva responsabilità LA SENTENZA THYSSEN buone ragioni di Espenhahn ac- qualche suo dipendente in azien- volontarietà omicidiaria apra
ma Marcegaglia. E la platea dei delle persone”. Il che significa è considerata da molti imprendi- compagnandolo al processo di da. una strada per la quale, cari im-
seimila imprenditori ha risposto appunto che i giudici di Torino tori italiani una ferita, un colpo appello con l’etichetta di eroe La questione è complessa, e sicu- prenditori, vi sarà sempre più dif-
con entusiasmo. avrebbero punito Espenhahn alla libertà d’impresa. Per questo dell’illegalità, come uno stalliere ramente la sentenza Thyssen si ficile trovare manager in grado di
C’è una continuità nella linea per un fatto non commesso. Marcegaglia e i suoi strateghi Mangano qualsiasi, Marcegaglia presta a qualche seria discussio- accettare l’idea di esporsi a ven-
della Confindustria sulla sicu- Il 6 marzo 2008, quando il gover- hanno voluto fare di Espenhahn l’ha voluto invitare sul palco de- ne. Non prima però di aver letto t’anni di galera come se volesse-
rezza del lavoro, che risale alme- no Prodi varò un nuovo decreto l’attrazione emotiva delle assise gli oratori. Lui ne ha approfittato le motivazioni, che ancora non ro assassinare i vostri e loro di-
pendenti”.
Dopo la reazione dello stesso mi-
Industriali nistro leghista Roberto Calde-
FIOM DIVISA Dopo la Bertone compatti sulla
roli (“Sono i morti che vanno ri-
cordati, non chi ha violato le nor-
insofferenza per le critiche, specialmen- me e ha fatto morire i suoi ope-
Landini chiede la fiducia te se mosse “a mezzo stampa, con comu-
nicati sui giornali, fuori dalle sedi appro-
stessa linea rai”) e delle famiglie delle vitti-
me, secondo le quali quell’ap-

Ichelnisegretario della Fiom Maurizio Landi-


supera la prova della ex Bertone an-
se lascia per strada la sinistra interna.
to di una linea “autonoma” e autosuffi-
ciente. Landini si dice soddisfatto: “Il vo-
to è un elemento che rafforza le iniziative
priate”. Bellavita, nel suo intervento, in-
vece, sostiene che la Fiom ha cambiato
linea e che “stavolta ha toppato” sotto-
dei tempi plauso “dimostra un cinico di-
sprezzo verso la vita dei lavora-
tori”, la polemica è stata deviata.
La firma dell'accordo da parte delle Rsu che la Fiom ha messo in campo sia per lineando che non si può dare alle Rsu la di Montezemolo: Giannino, dal suo blog
Fiom, infatti, aveva provocato le critiche contrastare la pratiche della Fiat, sia per titolarità su punti decisivi del contratto (www.chicago-blog.it), ha chia-
dell'ala guidata da Giorgio Cremaschi. Ie- riconquistare il contratto nazionale di la- nazionale. Durante, invece, sottoscrive fuori i giudici rito che il rispetto per gli operai
ri Landini, riunendo il Comitato centra- voro, vista la positività dei decreti dei tri- in pieno quanto fatto alla Bertone e invita morti nel rogo della Thyssen non
le, ha voluto prendere di petto il dissenso bunali”. Soddisfatto anche Cremaschi, di ad andare avanti su questa linea. Il segre- dalle fabbriche è in discussione, e che obiettivo
svolgendo una relazione “a titolo perso- fatto estromesso dalla vera maggioranza tario nazionale della Cgil, Vincenzo Scu- dell’operazione Espenhahn era
nale” e decidendo di chiedere un voto di che governa la categoria: “Nel testo fina- diere, anche lui appoggiando quanto fat- rimarcare che “per la prima volta
“fiducia” che giudicasse le scelte fatte e le c'è scritto quello che chiedevamo, che to alla Bertone spiega che si possono sono state depositate. Nell’atte- in Italia è stata accolta da un giu-
forza del segretario. Ha avuto 106 ade- anche la Bertone è un accordo separato e prendere in considerazione anche “le fir- sa, la Confindustria ha favorito dice di primo grado la richiesta di
sioni, il 70 per cento, sul documento che che la Fiom lo contesterà. In altre con- me tecniche”. Landini, nelle conclusio- una campagna d’opinione con- una Procura di applicare agli in-
ha presentato mentre 29 voti sono andati dizioni quel testo lo avrei votato ma oggi ni, risponde colpo su colpo. “Non è vero tro l’apparente incongruenza di cidenti sul lavoro la fattispecie
al documento alternativo della minoran- c'era da fare un chiarimento interno e re- che la Fiom ha cambiato linea, abbiamo condannare Espenhahn per omi- dell’omicidio volontario”. La re-
za di Fausto Durante, vicina al segretario gistrare un dissenso”. detto chiaramente ai delegati Bertone cidio volontario, che suona co- plica gli è arrivata da un suo let-
generale della Cgil Susanna Camusso, e La discussione è stata molto tesa. Circa che non avremmo firmato nazionalmen- me se egli avesse deciso sciente- tore, Giuseppe: “Se liberismo de-
15 astensioni alla “sinistra” di Cremaschi cinquanta interventi in una sala stracol- te l'accordo”. “Con la Bertone in ammi- mente di uccidere i sette operai. ve essere, che lo sia fino in fondo,
e Bellavita, il 10 per cento. E' stato que- ma e gran parte degli interventi a fare nistrazione controllata, aggiunge, le pra- La questione è giuridicamente e le aziende si assumano in pieno
st'ultimo, membro della segreteria na- quadrato attorno a Landini spiegando tiche di licenziamento erano già pronte, complessa, ma viziata da una vo- la responsabilità dei danni che
zionale, a fare la dichiarazione di voto di che il voto nello stabilimento di Gruglia- con il placet di Cisl e Uil”. Nulla da re- glia di propaganda. Infatti nes- provocano”.
astensione anche se parte delle sue os- sco è stato un atto di “legittima difesa” criminare, dunque, “era la scelta miglio- sun esponente del mondo im- In realtà, per la Confindustria il
servazioni, ha spiegato, “sono state rac- che non modifica la linea della Fiom. Sarà re da fare” che non muta la linea di fondo: prenditoriale ha detto una parola liberismo è che i giudici non si
colte nel documento finale”. lo stesso Landini a dare un nuovo appun- si va avanti come prima e “l'accordo la sugli altri quattro manager della impiccino troppo di quel che ac-
Una frattura, dunque, all'interno della tamento cruciale, il 18 giugno, quando si Fiom nazionale non lo firma”. Poi si vota, Thyssen (Gerald Priegnitz, cade dentro le fabbriche. L’offen-
maggioranza che secondo Durante ren- terrà la prima udienza sul ricorso presen- e per la Fiom inizia una nuova vita inter- Raffaele Salerno, Marco Pucci siva contro le leggi sulla sicurez-
de la Fiom “più debole” e che invece in tato dalla Fiom contro l'accordo di Pomi- na. e Cosimo Cafueri) condannati za del lavoro è in corso da tre an-
Fiom considerano come un rafforzamen- gliano. Qua e là si avvertono segnali di Salvatore Cannavò per lo stesso incidente e nello ni, e la beatificazione del condan-
stesso processo a 13 anni e mez- nato a 16 anni e mezzo ne è solo
zo ciascuno per il classico omi- una nuova tappa.
pagina 12 Martedì 10 maggio 2011

DAL MONDO

N
POCHE IMMAGINI, VERI MASSACRI LUKASHENKO
“L’Occidente
è una minaccia”

SANGUE SENZA SCAMPO IN SIRIA I l presidente


bielorusso
Lukashenko ha
dichiarato ieri che
l'Occidente è una
Videofonini e Internet per raccontare la repressione “minaccia” per il Paese e
ha scatenato contro di
esso una “campagna
d'informazione
di Roberta Zunini gime di Bashar Al Assad, il ragaz- soldati fanno irruzioni ovunque, diffamatoria”
zo, che vive in Italia e chiede l’a- trascinando nelle prigioni quan- accusandolo di violare i
essuno si sente più sicuro nonimato per ragioni di sicurez- diritti umani. Come

N
ta più gente possibile. Sarebbero
in Siria. Nemmeno coloro za, preferisce non contattarli. oltre 250 le persone arrestate in sostengono tutte le
che non hanno partecipa- pochi giorni a Banias, sulla costa associazioni umanitarie.
to alle manifestazioni. “PER ORA LORO non do- siriana, ottomila dall’inizio delle
Che non ne vogliono sapere di vrebbero correre pericoli per- rivolte. E arresto nella Siria di og-
chiedere la caduta del presiden- ché non ci sono proteste nella lo- gi significa quasi sicuramente
te sanguinario Assad. “I miei ge- ro regione ma l’ultima volta che tortura. È la strategia del terrore
nitori non li chiamo – dice al Fat- li ho sentiti, tre settimane fa, mi quella che Bashar sta applicando
to uno degli ideatori di Siria upri- avevano raccontato di sentirsi per annichilire il popolo che
sing, pagina di Facebook su cui comunque terrorizzati perché vuole liberarsi dalla sua dittatu-
è possibile vedere i video della in altre città la polizia aveva già ra. Lo ha denunciato il dissidente
repressione filmati con i cellu- arrestato preventivamente mol- Ammar Abdulhamid, sottoli-
lari – perché non voglio metterli te persone”. Più che di arresti, si neando come le armi preferite
in pericolo”. Nonostante i suoi tratta di veri e propri rastrella- dal regime siano i carri armati e il
familiari vivano in una cittadina menti. Mentre i cecchini pren- settarismo. “La città di Banias è
dove la gente non è mai scesa in dono di mira i civili, con l’inten- sotto assedio da venerdì scorso e
strada per chiedere la fine del re- to di bloccare la gente in casa, i i servizi base, compresa l’acqua, Fuoco su Hafez una statua dell’ex presidente, padre di Bashar USA
l’elettricità e le linee di comuni- al Assad, incendiata a Dayr Zor.
cazione, sono state tagliate”, ha Repubblicani:
spiegato l’esponente della dissi- Le città assediate dal terrore: Ginrich si candida
IL CAIRO morti e scontri denza. Rimane alta la tensione

tra copti e musulmani


anche a Homs, la città della Siria
centrale teatro nel fine settima-
na di violenti scontri tra opposi-
250 persone arrestate solo a N ewt Gingrich, l'ex
speaker della
Camera ai tempi di
tori e forze di sicurezza e presi- Banias, uccisi anche bambini Clinton, annuncerà
opo la rivoluzione, l’Egitto ha riscoperto caos e violenza diata da militari e tanks di Dama- mercoledì la sua
Dc’erano
negli scontri tra copti e musulmani. Il 9 marzo, al Cairo
stati scontri tra le due comunità religiose in seguito
sco. Testimoni oculari riferisco-
no sul social network Twitter altro di 12 invece sarebbe rima- gli scontri, rischiando di venire
candidatura alle primarie
repubblicane per le
all’incendio di una chiesa cristiana (13 vittime). E il 21 apri- che il capoluogo ieri era “para- sto ucciso durante gli scontri di coinvolti. “I giovani siriani erano presidenziali del 2012.
le, ad Abu Korkhas, due musulmani erano stati uccisi. La lizzato” e che “le scuole e le ban- Homs. Dopo quasi due mesi di preparati perché hanno copiato Gingrich, 67 anni e
notte si sabato scorso, nella capitale, è ricominciata la vio- che sono rimaste chiuse”. Uno proteste e violenze efferate da il metodo usato dai ragazzi egi- considerato un falco
lenza: 12 persone (otto musulmani e quattro copti) sono dei testimoni, il blogger Samso- parte degli squadroni, le infor- ziani – spiega il fondatore di Siria conservatore, è stato il
rimasti uccisi in scontri e sparatorie nel quartiere povero e mhoms, ha dichiarato inoltre che mazioni e soprattutto le immagi- uprising – All’inizio furono aper- primo a interrompere 40
degradato di Embaba, dove fino all’alba di domenica copti e sei carri armati presidiano l'in- ni continuano ad arrivare soprat- te due pagine Facebook: Syrian anni di controllo
musulmani si sono contrapposti attorno alla chiesa di Santa gresso alla città e di avere udito tutto via internet e twitter. revolution against Bashar Assad democratico alla Camera.
Mina e un’altra chiesa è stata devastata da un incendio. I ieri mattina cinque forti esplo- e Sham News Network. Chiun- Molto critico nei
feriti sono 232. Secondo alcuni, centinaia di salafiti si erano sioni in un sobborgo di Homs, AI FOTOGRAFI e ai giornali- que girasse dei video potevano confronti della
radunati a Santa Mina convinti che dentro vi fosse tratte- Baba Amro. Dieci siriani che la- sti stranieri non sono stati con- mandarli a quelle pagine oppure presidenza di Obama
nuta una copta che voleva convertirsi all’Islam. I salafiti ieri voravano in Libano sono stati uc- cessi i visti per l’ingresso nel Pae- metterli su Youtube. A noi man- come lo era stato di quella
hanno condannato gli scontri e affermato di esserne estra- cisi ieri sera da una banda armata se (dell’inviata di Al Jazeera dano i link in modo da poterli di Clinton, Gingrich
nei. Le autorità egiziane hanno arrestato quasi 200 persone vicino a Homs, di ritorno da una scomparsa nel nulla da dieci rintracciare e trasferire sulle no- sostiene tagli al welfare e
tra cui Yassin Sabit, 31 anni, marito della donna che sarebbe visita ai loro familiari. I compo- giorni, si sa solo che è in stato di stre pagine. Importanti sono an- per le operazioni delle
stata trattenuta nella chiesa di Santa Mina dopo la sua con- nenti della banda non sono stati fermo). Le uniche immagini ci che i tags,cioè i riferimenti ai Nazioni Unite.
versione all’Islam. E che si sarebbe inventato tutto. arrestati mentre un bambino di arrivano grazie al coraggio dei contenuti dei video”. Così anche
10 anni sarebbe finito in carcere giovani che filmano con i loro l’Italia partecipa a questo modo CUBA
per far pressione sui genitori. Un cellulari i momenti più crudi de- nuovo di fare informazione.
Pagando
Usa, missione impossibile
si viaggia
I l governo cubano

Eliminare anche il mito di Bin Laden autorizzerà, per la


prima volta da più di 50
anni, i viaggi turistici
all’estero per i cubani
rima, lo hanno ammazzato per secondo un piano di
Ptualmente:
davvero. Ora, lo uccidono vir-
ne distruggono l’imma-
riforme pubblicato ieri
dalle autorità. Dalla
gine che, in parte, loro stessi ave- vittoria di Castro nel 1959
vano contribuito a creare, facendo, le uscite dall’isola dei
talora involontariamente, un mito connazionali si sono
del fondatore e dell’ideologo di al ridotte sempre di
Qaeda, la mente e l’ispiratore degli più, limitandosi ai viaggi
attacchi terroristici contro l’Ameri- di funzionari o
ca dell’11 Settembre 2001, sem- professionisti. Negli
pre capace di sottrarsi alla cattura anni Settanta e Ottanta i
e di ricomparire minacciando l’A- cubani avevano la
merica. I video di Osama bin Laden possibilità di recarsi per
che il Pentagono ha diffuso sabato, turismo in Unione
sequestrati nella casa di Abbotta- Sovietica o nei paesi
bad, e le informazioni che, vere o europei del blocco
false che siano, filtrano da fonti non comunista con un
sempre sicure sono tutti colpi di viaggio di gruppo. Da ora
scalpello che incrinano la figura ca- “Pensione Abbottabad” Il compound dove è stato ucciso il capo di Al Qaeda ( FOTO LAPRESSE) in poi, si potrà uscire dal
rismatica di Osama bin Laden. e Bin Laden mentre si guarda alla tv: uno dei video trovati nella residenza Paese ma pagando alle
Però, nello stesso tempo, un po’ autorità 350 dollari.
contraddittoriamente, Casa Bian- terroristi e “la salvezza dell’Ame- tre di solito l’aveva sciatta e bianca; anziano acciaccato, nei suoi video morto, afflitto da problemi renali. Viaggi per pochi, quindi.
ca e Pentagono vogliono tenere alta rica” alla causa palestinese, i mi- viveva in locali modesti, guardava minacciosi, nei suoi proclami apo- Secondo la Cbs, nel covo c’erano so-
la tensione e salvaguardare il va- litari e l’intelligence avvalorano l’i- una tv piccola piccola. Era un uomo calittici: un Osama vittima della vi- lo farmaci di tipo corrente, per cu- CINA
lore della preda. Il presidente Oba- potesi che Osama fosse ancora il più vecchio dei suoi 54 anni, che, deocracy, e pure post-moderno, rare problemi di stomaco, gastriti,
ma racconta di nuovo il blitz del 1° comandante in capo della rete, non però, ci teneva all’apparenza e che alle prese con medicinali e cosmetici oppure una pressione troppo alta. Arresti al raduno
Maggio, “i 40’ più difficili della mia un terrorista baby-pensionato a 54 odiava invecchiare: secondo un ta- simboli della decadenza del Mondo Nulla che faccia pensare a malattie per Ai Weiwei
vita”, e dice: “Ora bisogna sferrare anni, che guarda i video in casa av- bloid da prendere con le molle, il che voleva annientare, l’Occidente. croniche, in particolare renali. Il ter-
il colpo di grazia ad al Qaeda”, che
non è “ancora sconfitta” e che va
“del tutto smantellata”. E, mentre
volto in una coperta

Snoccioliamoli, i granelli di
Daily News, usava pure un “viagra
alle erbe”, uno sciroppo d’avena
contro l’impotenza, una naturale al-
La più giovane delle tre attuali mogli
di bin Laden, la yemenita Amal
Ahmed Al Sadah, 27 anni, che era
rorista avrebbe risolto i suoi proble-
mi con due interventi chirurgici
–narra la moglie- e ora “si curava da
A d Hong Kong sono
stati arrestati due
attivisti che avevano
sui siti islamici compare, annuncia- sabbia che inceppano la macchina ternativa al celebre farmaco. Vi ri- con lui ad Abbottabad e che adesso solo”, “non era nè fragile nè debole” disegnato graffiti a favore
to e atteso, l’ultimo messaggio del dell’immagine di Osama: si tingeva corda qualcuno? Sì, certo, Gheddafi, è in mani pachistane – ma nessuno e mangiava molte angurie. di Ai Weiwei, l'archi-star
capo ucciso, che lega la lotta dei la barba per ‘andare in video’, men- che nel 1993 si fece fare un bel lif- vuole tenersi lei e i figli piccoli -, dissidente arrestato il 3
ting e ama le donne. E pure Berlu- avrebbe indicato che il marito “non Cosa c’è di vero e cosa è falso? aprile a Pechino. I due
sconi, che di trapianti di capelli se ne era in un cattivo stato di salute”, Certa è la tensione, che resta, tra sono stati fermati
Per la Casa Bianca era ancora alla guida intende, apprezza le feste con le
belle ragazze e detesta quei segni
smentendo così le tanti voci secon-
do cui Osama, padre dalla fertilità
Usa e Pakistan, perché lo sceicco del
terrore ha goduto si copertura e,
domenica dopo che
avevano raffigurato
di al Qaeda, allo stesso tempo trapelano dell’età fastidiosi che non lo fanno
sentire potente (non solo politica-
comprovata da un numero di figli
imprecisato, fino a 26, fosse da tem-
forse, di protezione, negli anni pas-
sati accanto a centri nevralgici del
l'artista in un piccolo
raduno, con la scritta:
mente). po gravemente malato. In passato, potere militare pachistano. “Chi ha paura di Ai
le notizie su viagra e barba tinta E Osama mica poteva apparire un lo avevano dato per morente, o per (G. G.) Weiwei?”.
Martedì 10 maggio 2011 pagina 13

DAL MONDO

“Ora Netanyahu
Esattamente. Hamas rispetterà
l’autorità di Abu Mazen o la ma- Tecnologia virtuale
nipoleranno? È la domanda da
porsi. Se si dovesse trattare di
un accordo serio, allora Neta-
Un software
nyahu – a cui piace evitare ogni
opportunità di uscire dalla sta-
libera da Mr B

costretto a decidere”
gnazione politica – dovrà guar-
dare in faccia la realtà. Hamas è VOLETE ‘DEBERLUSCONIZZARE’ IL WEB, evitare di incagliarvi,
in un momento difficile e que- mentre navigate, in una filippica contro la magistratura o in
sta riconciliazione ne è la pro- una photo gallery 'bunga bunga oriented'? Liberation ha
va; se si fosse trovata veramente scoperto un'applicazione che blocca l'accesso a tutto cio' che
in una posizione di forza rispet- ha a che fare con il premier italiano. Il software si chiama
to a Fatah non avrebbe mai av- DE(Berlusconi)ZER.http://deberlusconizer.com/ ed e' stato
LO SCRITTORE ISRAELIANO vicinato Abu Mazen.
La rivolta araba ha favorito
sviluppato da un gruppo di programmatori e artisti. Prima
cancella con un grosso tratto giallo testi e immagini che
la perdita di consenso di Ha- menzionino Mr B; poi, riempie gli spazi vuoti con opere di
KERET E LA PACE PALESTINESE mas?
Il fatto che Assad e Ahmadine-
artisti italiani e stranieri. Il De_Zer, scrive Libération,
“sovverte la macchina mediatica creata da Berlusconi e ci
jad, forti alleati di Hamas, abbia- sbarazza della sua invadente presenza...”. Il codice del
di Alessandra Cardinale no perso potere è un segnale progetto è 'open source' ed e' adattabile: gli utenti potranno
importante. Inoltre si tratta di presto creare vuoti e riempirli con loro contenuti,
cettico sulla “riconciliazio- una ribellione laica che nulla a

S
l’applicazione è “open source”. L'esigenza di
ne” tra Hamas e Fatah, sod- che fare con il fondamentali- 'deberlusconizzarsi' e' avvertita pure dal Chicago Tribune, che
disfatto per la decisione di smo. Mentre prima i giovani accomuna il premier al miliardario aspirante presidente (degli
Obama di non mostrare la arabi che volevano dire “io non Stati Uniti) Donald Trump, sotto il titolo non proprio
foto di Bin Laden morto, nostal- sono d’accordo” si univano a elogiativo: "I clown della politica saranno licenziati?". Un
gico per la politica dei big israe- Hamas o Hezbollah, ora scopro- auspicio che echeggia la trasmissione tv del costruttore
liani di una volta – “non esisto- no di avere un’alternativa. Gra- miliardario americano, che, alla fine di ogni puntata, 'licenzia'
no più personaggi come Golda zie a Facebook e Twitter che perfidamente il più brocco dei suoi collaboratori. Per il resto,
Meir, Peres, Begin e, Netanyahu non hanno inventato l’ideolo- la stampa estera, che avrebbe pure lei bisogno di
assomiglia al vostro Berlusco- gia ma ne hanno aiutato la dif- 'deberlusconizzarsi', resta impaniata nei soliti titoli: i processi
ni”. Così Etgar Keret, tra i più fusione, la rivolta è diventata un che non finiscono mai, la campagna anti-magistrati, l'ennesimo
autorevoli scrittori israeliani, il passa-parola e Hamas si è sen- cavallo fatto senatore, sia pure solo in pectore, la Minetti.
cui ultimo libro Suddenly a knock tita minacciato. Giampiero Gramaglia
at the door è diventato un best A proposito di nuove genera-
Il leader di Fatah Abu Mazen e quello di Hamas Khaled Mashaal mercoledì scorso al Cairo (FOTO ANSA) zioni, i giovani israeliani sono
descritti – lo hanno fatto Ti-
Prima i giovani seller in Israele e presto sarà
pubblicato in Italia da Feltrinel-
ceversa. Dobbiamo aspettare
per vedere quanto sia seria que-
me e Newsweek – come un po-
polo annoiato dalla politica.
stesso Netanyahu appare un
leader fiacco e senza un pro-
stata dominata dal terrorismo.
Lo scopo del terrorismo, lo dice
che volevano li, spiega quanto sia importan-
te, prima di tutto, la pace tra le
sta riconciliazione perché i
contrasti tra le due fazioni sono
Sono parzialmente d’accordo.
Non penso che i giovani israe-
gramma preciso. Assomiglia al
vostro Berlusconi.
la parola stessa, non è di conqui-
starti ma di spaventarti e i ter-
dire “non sono due anime della Palestina.
Sembrava impossibile ma al-
stati sempre sostanziali: Hamas
vuole uno stato teocratico men-
liani siano annoiati dalla politi-
ca. Prima la sinistra liberale in
Cosa hai pensato della deci-
sione di Obama di non mo-
roristi sfruttano i media per i lo-
ro obiettivi. Il Presidente ame-
la fine Fatah e Hamas hanno tre Fatah sostiene una Palestina Israele era ricca di iniziativa e strare la foto di Bin Laden ricano non si è voluto prestare a
d’accordo”si messo in calce una firma sto- secolare e democratica. Queste sostenuta dai ragazzi. Ma dopo morto? questo gioco. Al Qaeda ha di-
rica al Cairo. Credi alla “ri- diversità non scompaiono in un la vittoria di Hamas a Gaza, ha Penso sia stata una delle deci- chiarato che Bin Laden è morto.
univano a Hamas conciliazione” ? giorno o con una stretta di ma- perso la sua forza. Da noi c’è un sioni più difficili che Obama ab- Hanno fatto l’esame del Dna.
Sono un po’ sospettoso al ri- no. grande vuoto di leadership, a bia preso dall’inizio del suo Penso sia sufficiente. Se poi
Dopo l’Egitto c’è guardo. Mi è difficile credere Prima di tutto, dunque, il destra e a sinistra: non ci sono mandato e si è voluto tirar fuori qualcuno a San Francisco vuole
che improvvisamente Hamas “processo di pace” tra Gaza più personaggi come Golda dal circo mediatico. La prima scriverci sopra un libro com-
un’alternativa vada d’accordo con Fatah e vi- e Ramallah? Meir, Rabin, Peres, Begin, lo decade del 21esimo secolo è plottista è affar suo.
pagina 14 Martedì 10 maggio 2011

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

GIRO D’I TALIA


La caduta di Weylandt
GuntherSachs Bonacelli J.M. Jarre Fiorello
a 25 km dal traguardo Si è suicidato
il fotografo e
Premio
Renato
Un cd e un
concerto per
“Buon
Varietà”

MAGLIA ROSSA
playboy che Simoni 2011 le nozze al Sistina
conquistò per il teatro del principe e in diretta
la Bardot di prosa Alberto su Radio1

Giro d’Italia, terza tappa. Nella foto piccola, i primi, inutili soccorsi a Wouter Weylandt (FOTO LAPRESSE)

(SANGUE)
di Giancarlo Padovan certezza è che Weylandt ci è an-
dato con la faccia e con la testa.
zione, sarebbe stato inutile. Le
condizioni del tempo e dell’a-

W
Morto subito, anche se l’ufficia- sfalto erano ottime. Paolo Savol-
lizzazione della tragedia è avve- delli, ex professionista e ora ra-
nuta almeno un’ora e mezza più diocronista della Rai sulla mo-
tardi (bisognava avvisare i pa- to: “Penso a una svista o a una
renti, anche se la moglie era da- fatalità. In discesa si cade, ma in
vanti alla tv), a tappa conclusa genere si scivola o si rotola. Il
(ha vinto lo spagnolo Vicioso), belga, invece, ha sbattuto la te-
festeggiamenti aboliti, un’enor- sta, quasi a corpo morto”. Qual-
me tristezza sospinta dal vento cuno dice che, prima di cadere,
della tragedia. Inevitabili, an- Weylandt si fosse voltato.
che se speciose, come sempre Il belga correva per la Leo-
in questi casi, le polemiche sul- pard-Trek dei fratelli Andy e
le informazioni arrivate tardi e, Frank Schlek e dello svizzero
soprattutto, su un gruppo tenu- Cancellara. Nella concitata sug-
outer Weylandt aveva 26 anni e to all’oscuro di tutto. Oggi è gestione delle prime ore post
la terza tappa del Giro d’Italia di probabile che la tappa si svolga tragedia si era diffusa la voce
un anno fa se la ricordava bene. a velocità ridotta con arrivo a che Weylandt fosse al Giro in
Non solo perché si era conclusa ranghi compatti in forma di ri- qualità di sostituto di Bennati,
a Middelburg, in Olanda, cento- spetto e, forse, di protesta. La fratturatosi una clavicola alla
settanta chilometri da dove era caccia alle responsabilità è già prima tappa del Romandia, il 26
nato, a Gand, in Belgio, ma an- partita. Nulla da imputare alla aprile. Non è vero: il sostituto di re al Giro d’Italia. Il primo fu Or- guardrail. Il terzo, Emilio Rava- dopo. Weylandt, invece, è mor-
che perché l’aveva vinta. Era il prontezza dei soccorsi (“situa- Bennati è il francese Brice Feil- feo Ponsin, un veneto di San sio, 23 anni, di Carate Brianza, to quasi come Fabio Casartelli,
10 maggio 2010, trecentoses- zione già compromessa, abbia- lu, la partecipazione di Weylan- Giorni in Bosco, anche lui cadu- compagno di stanza di Gianni 18 luglio 1995, quindicesima
santaquattro giorni prima di ie- mo provato a rianimarlo per dt era prevista. Wouter era un to in una discesa, quella della Bugno. Nella Palermo-Sciacca tappa del Tour, giù dal Colle di
ri mattina. Alla partenza della quaranta minuti”, ha detto il gregario destinato a suturare i Merluzza, nella Siena-Roma Era va a terra, risale in bicicletta e Portet-d’Aspet. Caduta di grup-
sua ultima corsa è impossibile professor Giovanni Tredici, re- buchi creati dagli strappi degli il Giro del 1952. Il secondo, lo arriva regolarmente al traguar- po, Fabio scivola e sbatte con-
che Wouter non ci abbia pensa- sponsabile sanitario del Giro), avversari. Lavoro duro, quasi spagnolo, Juan Manuel Santi- do. Ha un malore in albergo, al- tro un paracarro. Allora una
to. Vincere non era esattamen- l’elicottero ha volteggiato a lun- sempre controvento, anche steban, prima tappa del Giro meno un’ora dopo, lo portano pozza di sangue sull’asfalto, og-
te il suo mestiere (23 successi in go nel cielo, ma l’atterraggio, quando il vento non c’è. 1976: sbandata all’uscita di una all’ospedale di Palermo già in gi un cippo alla memoria.
sei anni e mezzo di professioni- data l’irreversibilità della situa- Non è la prima volta che si muo- curva e violento impatto con il coma. Muore qualche giorno (ha collaborato Enrico Trezzi)
smo, l’ultimo alla quarta tappa
del Circuito franco-belga), ma
chi gareggia ci pensa sempre, Ogni maledetta domenica
soprattutto se è un passista ve-
loce e se il Giro è alle prime tap-
pe. Un’altra cosa, di sicuro,
Wouter deve averla pensata:
sua moglie, Sofia, è incinta, un
figlio è in arrivo. Non si diventa
Gattuso non era il più umano?
di Oliviero Beha Garibaldi e per il Caimanaccio solo Thiago Silva: Kaká, signori, nient’altri che Kaká a suo tempo giu-
padri tutti i giorni. Lui lo sareb- 5000,6000, di più? Alla faccia di chi da sempre cian- stificato idolo rossonero venduto benissimo, utilizza-
be stato a settembre. rutto finale, con il co- cia della politica separata dallo sport. Il bello del Ber-
Mancavano 25 chilometri al tra-
guardo di Rapallo e neanche un
Bdettati
ro dei lombardi scu-
contro Leonardo
lusca, assai più competente di qualunque altro leader
politico nel pallone (sono tutti nel pallone, ma in al-
to male dal Real Madrid, di ritorno a costi esigui e se
recuperabile clinicamente e atleticamente ancora un
bel razzetto nella trequarti avversaria, uno Scilipoti
secondo alla fine della sua vita. tranfuga all’Inter: agli ul- tro senso) e per questo sprecato e dannoso come (molto più ficcante e allopatico per le difese avver-
Discesa del Passo del Bocco, se- tras milanisti si sono infatti uniti sabato all’Olimpico premier, è che le cose le dice: la moratoria nucleare? sarie. Quindi è probabile che così il Berlusca prenda i
de stradale non troppo stretta anche Gattuso (ma non era il più gagliardo e uma- Un modo per far decadere il referendum. Lo scudetto soliti piccioni elettoral-pallonari con una sola fava bra-
anche se priva di linea di mez- namente temprato?) e Abate nell’urlo “uomo di del Milan? Mi serve per vincere le elezioni. E via così. siliana, e ditemi voi se è poco bravo...
zeria, zona ombreggiata di albe- m…”. Brutto finale di un campionato ben progetta- Tutto chiaro, tutto esplicito, mai una bugia. Come Nel frattempo non è tranquilla l’Inter, dopo tanto vin-
ri frondosi. Il gruppo era stato to. Perché tutto si può dire di Berlusconi, meno che direbbe Veronica, è un tipo da sposare. cere, perché ogni allenatore ormai sembra il ripiego di
preceduto da quattro fuggitivi, non sia un acuto programmatore. Nell’estate scorsa, un altro, eccezion fatta per il Mourinho del triplete che
vantaggio di mezzo minuto, for- tra un excursus di Ovidio e un po’ di Gadda (Eros e E QUESTO SCUDETTO è meritato, pur nella de- era il vero presidente dell’Ambrosiana, almeno come
se meno. Una processione in fi- Priapo), puntando alle amministrative di maggio, di cadenza e nello scadimento del nostro calcio, in una temperamento e ammortizzatore... adesso l’ombra di
la indiana, lungo un tratto mol- Milano, Napoli, Torino ecc., dopo qualche stagione società rotondolatrica e rotondocratica in cui si mi- Guardiola offusca Leonardo, così come nel Napoli au-
to tecnico, curva e controcur- oculata o fessa (cfr. Rivaldo) ha rimesso mano al por- schiano i poteri e si confondono continuamente le co- tore di uno splendido campionato diatribe tra presi-
va, velocità ipotetica 70 chilo- tafoglio, ha acquistato fuoriclasse come Ibra e cam- se: il Milan non ha mostrato le stimmate della grande dente e Mister (per di più toscano, quindi per tradi-
metri orari, non esattamente pioni utili ma un poco sterili come Robinho, li ha squadra, anche se ha alcuni eccellenti giocatori, ma ha zione di lingua glabra) sono agli stracci. Peccato: De
una follia. Cosa sia successo affidati a un Ancelotti più moderno e altrettanto saputo far tesoro delle lacune altrui e ha celato in qual- Laurentiis poteva rischiare di più con due acquisti for-
non si sa perché nessuno ha vi- aziendalista come il tecnico Allegri, ha verificato che che modo le proprie, grazie agli accorgimenti di Al- ti a gennaio e avrebbe costretto il Berlusca a soffrire
sto davvero e nessuno ha sapu- lo scudetto era ultrafattibile per le scorie dell’Inter di legri a centrocampo e alle individualità dietro e da- molto di più, magari fino alla fine e persino con qual-
to raccontare in maniera atten- Moratti (Massimo), ha rimesso mano al portafoglio in vanti. Il gioco corale è lontano, come è lontana l’Eu- che fischiatina opportuna, che non guasta mai nello
dibile. È probabile che una pe- gennaio per ponteggiare con Van Bommel e Cassano ropa, ma per casa nostra e le nostre urne gli scrutatori splendido sistema sferico che contiene il sistema-Pae-
divella abbia toccato il guardrail eventuali buchi, infortuni, cali di forma ecc., ha am- milanisti sono ancora più che sufficienti. Di nuovo il se invece che esserne contenuto, e che nel dopo-Mog-
e che il contatto abbia provoca- mortizzato l’esclusione dalla Champions e ha porta- callido Cavaliere Inarrestabile perché Improcessabile gi sembra il cinguettio di un cardellino… Moratti, Mo-
to uno sbandamento contro un to a casa in tempo utile, cioè in piena campagna elet- estrae dal cilindro il coniglio per il suo pubblico esta- ratti, raccontaci qualcosa, ma dico tutti quelli che fan-
muro. L’altra ipotesi è che sia torale a una settimana dalle urne, lo scudetto n. 18 siato, che lui spera di condurre passo passo al voto no Moratti di cognome... E aspettiamo le ultime due
accaduto il contrario: cioè pri- buono per far vincere nelle urne la Moratti (Letizia). altrimenti sarebbero guai: chi ti promette al colto e domeniche: in tre per la Champions collaterale, Udi-
ma l’impatto con un muro e poi O almeno così si augura. Già impazzano i conteggi su all’inclita il padrone del Milan, cui tiene egregiamente nese, Roma e Lazio, in tre per retrocedere, Samp, Ce-
il cozzo sul guardrail. L’unica quanti voti significhi il tricolore che per Napolitano è bordone Galliani competente di complemento? Ma sena e Lecce, rigorosamente in ordine di probabilità.
Martedì 10 maggio 2011 pagina 15

SECONDO TEMPO

ANTEPRIMA/ MICR OMEGA

Il numero monografico di
“MicroMega” dal titolo “Crimini
d'establishment” da oggi in
libreria pubblica in esclusiva
l’incipit di “Secretum”, romanzo
della coppia Monaldi & Sorti,
GIALLO MONDADORI
Lo strano caso di un best-seller
primo dei libri di Monaldi & Sor-
ti, “Imprimatur”, esce nel 2002
per Mondadori. Il libro scala ina-
spettatamente le classifiche del-
le vendite. La prima edizione va
subito esaurita; “Imprimatur” si
autori molto apprezzati e piazza al quarto posto dei 10 li-
venduti all’estero, ma
misteriosamente censurati in
Italia. Anticipiamo uno stralcio
mondiale scomparso dalle librerie bri più venduti della classifica
stilata dal “Corriere della Sera”.
Senonché, esaurite le copie, le
dello scritto in cui Giovanni ristampe ritardano di settimane
Perazzoli ricostruisce questo quotidiani come The Indepen- che lo ha pubblicato. Su pres- e le vendite si fermano. Monaldi
“giallo nel giallo”. dent, Le Monde, Die Süddeutsche sione del Vaticano. & Sorti, però, che sono ancora in
Zeitung, Frankfurter Allgemeine possesso dei diritti per l’estero,
di Giovanni Perazzoli Zeitung, Le Figaro hanno dedica- NEL 2007 le televisioni nazio- pubblicano il libro in traduzione
to ai due autori ampi servizi. Il nali tedesche 3SAT e Deutsche e, di nuovo, scalano le classifi-
ecretum”, il libro di cui regista Peter Greenaway ha di-

“S
Welle, nonché la televisione che. Il libro scavalca, per alcune
avete letto l’inizio, non chiarato di volere realizzare una pubblica austriaca ORF, hanno settimane, “Il Codice da Vinci”.
si può leggere in italia- versione cinematografica dei mandato in onda – così riporta Vende bene in Francia come nel-
no, sebbene sia stato loro romanzi. (...) la lontana Corea; in Bulgaria co-
scritto in italiano. È il secondo Un tempo i libri me in Olanda. Livres Hebdo (25
di una serie di thriller storici am-
bientati verso la fine del Seicen-
proibiti venivano di-
strutti, spesso insie-
I due specialisti del ottobre 2002) gli dedica la co-
pertina e titola: «Imprimatur. Un
to, che hanno avuto un grande
successo commerciale e di cri-
me ai loro autori.
Oggi, tutti sono con-
thriller avrebbero successo mondiale». (...)
Il boicottaggio è un fatto. A que-
tica in tutto il mondo. Benché tro la censura. Le lo- sto punto, però, manca ancora il
siano stati tradotti in 60 paesi, giche del potere, in scoperto documenti movente. In due ampie pagine,
nessuno di essi è disponibile in democrazia, hanno sul britannico “The Indepen-
italiano, ad eccezione del pri- bisogno della ma- troppo imbarazzanti dent” (13 maggio del 2008), il
mo, “Imprimatur”, pubblicato schera (...) movente ci viene raccontato sot-
da Mondadori nove anni fa, ma Ma Monaldi & Sorti per il Vaticano to il titolo: «Un mistero papale.
poi scomparso dalle librerie. hanno voluto sfida- Rita Monaldi e Francesco Sorti nell’Archivio di Stato di Roma (FRANCO S. ORIGLIA/GETTY IMAGES)) La vendetta del Vaticano». Due
Oggi l’Imprimatur italiano vie- re questa nebbia po- fotografie, che non ci aspette-
ne stampato in Olanda, presso stmoderna. Prima di diventare Simone Berni nel suo “Il caso Im- chiesta di mercato, durante il go- L’impenetrabile azienda lettera- remmo di trovare in un articolo
l’editore De Bezige Bij. Ed è alla giallisti, erano giornalisti e di primatur” (Biblohaus 2008) – un verno Berlusconi “Imprimatur” ria italiana è manovrata da logi- su un romanzo storico, correda-
sesta edizione. Gli autori della formazione sono filologi, con documentario dedicato ai libri è scomparso dagli scaffali delle che mafiose, e questo lo pensa- no il testo: una è di Silvio Berlu-
saga sono due scrittori italiani, una vocazione ottocentesca ai di Monaldi & Sorti. La giornalista librerie italiane senza un com- no non solo i due autori Monaldi sconi, l’altra di papa Ratzinger.
marito e moglie nella vita. Si fir- fatti positivi. La risposta credo- Imogena Doderer, autrice del mento della casa editrice, dell’e- & Sorti» (...). Monaldi & Sorti, scrive “The In-
mano Monaldi & Sorti. (...) Sono no di averla trovata. Alquanto documentario, costernata per ditor, dell’agente. Anche il ten- dependent”, hanno scoperto,
ormai considerati due autori suffragata, visto che la stampa aver trovato durante la sua inda- tativo della nostra tv di ottenere ANDIAMO CON ORDINE nell’archivio segreto vaticano,
classici del thriller storico. Han- internazionale la riprende ogni gine in Italia solo porte chiuse, una dichiarazione dalla Monda- e raccontiamo quello che all’e- documenti in grado di compro-
no aperto per due volte la fiera volta che si parla di loro: il libro non indugia in un’ermeneutica dori o un’intervista con critici stero si scrive sull’esilio di questi vare un fatto imbarazzante per la
del libro di Francoforte. Grandi è stato boicottato dall’editore «debole»: «Nonostante la forte ri- letterari italiani è andata a vuoto. gialli storici e dei loro autori. Il Chiesa di Roma...
pagina 16 Martedì 10 maggio 2011

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ gistratura “cancro” e vuole
l’inchiesta per le toghe “as- di Fulvio Abbate
Il comico
lottatore
stretto a piegarsi alle ragioni e i colori sociali rosa-nero, ed è

Quelle parole sociazione per delinque-


re”. Ora, immaginiamo che
la commissione (bicamera-
le, certo) si faccia. Un com-
missario di destra assale
a un po’ di anni c’è in giro
Dcomico
uno straordinario pezzo di
che, almeno ai miei oc-
chi, meriterebbe una ribalta pri-
soprattutto alle necessità del sia
pur alto portierato che gli è stato
concesso dall’amministratore
di condominio Michele Guar-
dì. Dicevamo intanto che la co-
nient’altro che un energumeno.
È, insomma, il condomino Di
Giovanni che, ormai mutante,
ha pensato bene di incarnarsi
nel presente. Dove sta infatti

dette mai Bruti Liberati, la Boccassi-


ni, Di Pasquale: ah, ah, vo-
lete distruggere il premier,
per caso siete sovversivi?
Così, un commissario di si-
vilegiata, sì, tutta sua. Il tipo si
chiama Sergio Friscia, è sicilia-
no, ma soprattutto ha la faccia e
i modi perfetti per far ridere un
pubblico ampio, non necessa-
micità del Friscia, tornando alla
metafora scolastica, è pura tec-
nica di sopravvivenza umana,
valida sia per scongiurare un’in-
terrogazione in estimo sia per ri-
l’invenzione comica messa in at-
to dal Friscia? È tutta nell’aver
sostituito le pose del lottatore di
wrestling, metti, californiano o
della Georgia, con le movenze
nistra (supponiamo) po- riamente connotato. In queste trovare il piacere di ridere di una di un godzilla cittadino, un go-
di Paolo Ojetti trebbe domandare: vero che avete fatto parte di cose, il tutto, la scintilla, dipen- semplice scoreggia sfuggita sen- rilla segnato da uno dei grandi
una società segreta eversiva, come la P2 di Ber- de, com’è noto, dall’ideale pie- za dolo dopo un mesto funerale. vizi capitali palermitani, l’ag-
g1 lusconi e Cicchitto? Mica male. tra focaia in possesso dal cosid- Nel suo carniere, accanto ai pri- gressività del permaloso, del
T E diciamolo (copyright La Russa): questo te-
legiornale fa orrore. Andrea Montanari taglia con g3
detto uomo di spettacolo. Fri-
scia, lo si intuisce al volo, deve
mi personaggi segnati da un de-
cente riscontro come il signor
“suscettibile”. In questo senso,
con Vucciria-Man Friscia ci ha
oculatezza ogni riferimento di Napolitano alle di-
chiarazioni dissennate di Berlusconi. Ovviamen-
T Ecco fatto. Sia pure per esorcizzarne anche
la più remota ipotesi, Gianfranco Fini esclude
avere appreso a fare ridere os-
servando i compagni di scuola,
Di Giovanni (lanciato a “Macao”
nel 1997) prototipo unico e in-
donato un personaggio paradig-
matico del “malacarne” paten-
te, dell’ aggressione di Berlusconi ai magistrati che Berlusconi nel 2013 possa salire al Quirina- ma anche i professori, il preside, cancellabile appunto di vicino tato, destinato a un futuro di si-
non resta praticamente traccia e sopravvive solo le, cioè diventare presidente della Repubblica il vice, il segretario, il prete svo- di casa capace di grondare intol- cure squalifiche per indegnità
il “premier” garrulo: “Mi unisco alle nobili parole (oddio, il palazzo che fu sede di papi, di sovrani e gliato dell’ora di religione, e poi, leranza, qualunquismo e rabbia morale. Nel suo domani c’è for-
di Napolitano”. Il resto, le folli dichiarazioni su Presidenti della Repubblica veri, è enorme e giusto perché non c’è mai fine per i millesimi di cui risulta se soltanto una partecipazione
magistrati eversivi, viene accuratamente nasco- consentirebbe bunga bunga oceanici, con co- all’orrore condominiale, i vicini sprovvisto, il Friscia ha poi piaz- al torneo tutto maschile (di sco-
sto anche da Enrico Castelli, non nuovo a spar- razzieri altissimi a sorvegliare). Però, presenta- di casa ringhiosi, i dirimpettai zato l’imperdibile Vucci- pa) dell’Ucciardone. E dimenti-
gere zucchero a velo, appena B. deraglia. Ieri poi, bilità o no, se ne parla e questo è sintomatico che si affacciano in mutande in- ria-Man, supereroe Made in Pa- cavo di accennare alla sua paro-
la censura ghigliottinarla di Castelli faceva ride- nonostante – dice Terzulli – Bossi si sia smarcato curanti di mostrare i testicoli at- lermo nato sull’onda del boom dia del commissario Montalba-
re: appena B. parla di “commissione d’inchie- ancora una volta. Le lacrime nel giorno del ri- traverso il varco dell’elastico al- di quel genere di lotta spettaco- no, spesso e volentieri irricono-
sta”, sul resto si sente una specie di “zac” omicida cordo di quei magistrati uccisi sono tante. Pian- lentato, le genti del quartiere, il lare (più spettacolo che lotta) scibile dall’originale del Zinga-
e il silenzio. Romita avanza: “Sulle parole di Ber- gono i figli che erano adolescenti, bambini. In rione in senso molto lato, forse chiamata wrestling, qualcosa retti. In tempi di magra occupa-
lusconi è scontro”. Quali parole, quelle tagliate? quelle lacrime si coglie non solo il dolore per- addirittura filosofico. Anche l’U- che sembra aver conquistato i zionale un portierato è manna
sonale, ma un dolore più grande: l’irrimediabile bu di Alfred Jarry, tanto per ci- ragazzini di mezzo mondo senza dal cielo, ma fa comunque una
g2 delusione che l’Italia non sia diventata migliore, tare un classico teatrale, d’al- più ritegno. Vucciria-Man, a certa impressione scoprire che
T La spinta propulsiva di Bin Laden si sta esau-
rendo e ,dunque, anche il Tg2 imbocca la strada
anzi. Seguono gli insulti di Berlusconi ai giudici,
le ipotesi stravaganti di “complotti”. Dopo la
tronde, nasce fra i temperini e i
banchi di una classe.
scanso di equivoci, oltre a quel
nome di battaglia, nei suoi mo-
Friscia-Godzilla almeno al mo-
mento è chiuso nella guardiola
maestra di una giornata dissennata. Mentre Na- giornata “giudiziaria” fra lacrime e follia, il Tg3 Sempre Friscia, da un po’ di tem- menti di fulgore indossa perfino della programmazione della pa-
politano ricorda i magistrati caduti sotto i colpi punta sul palazzo di giustizia milanese. Un av- po, lo becco costretto nella ce sociale mattutina. Attendia-
del terrorismo e si commuove (e chi, fra quelli vocato che contesta Berlusconi viene allontana- guardiola di “Mezzogiorno in fa- Il comico mo vivamente che assai presto
che vissero quegli anni, non si commuovereb- to e identificato. Alla Santanchè, che sfila, fanno miglia” (su Rai2), dove, se noto siciliano, spezzi le catene condominiali.
be?), a Milano c’ è mister B., che straparla di ma- persino il saluto, mano alla visiera. bene, l’estro suo comico è co- Sergio Friscia www.teledurruti.it

LA TV DI OGGI
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Pome- 14.00 NOTIZIARIO TG 19.30 NOTIZIARIO TG3 11.00 REAL TV Forum 13.40 CARTONI ANIMATI 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 11.25 TELEFILM Cuore e
11.05 ATTUALITÀ Occhio riggio sul Due Regione - TG3 - Meteo 3 (REPLICA) 13.00 NOTIZIARIO TG5 - I Simpson Meteo batticuore
alla spesa 16.10 TELEFILM La signora 14.50 RUBRICA TGR Leo- 20.00 RUBRICA Il caffé - Meteo 5 14.05 REALITY SHOW 12.00 TELEFILM Wolff - Un 12.30 TELEFILM Due South
12.00 VARIETÀ La prova in giallo nardo - TG3 L.I.S. Noi e loro (REPLICA) 13.40 SOAP Beautiful Uman - Take control! poliziotto a Berlino 13.30 NOTIZIARIO TG La7
del cuoco 17.00 TELEFILM Top Secret 15.05 SPECIALE Tribune 20.30 RUBRICA Consumi e 14.10 SOAP CentoVetrine 14.25 CARTONI ANIMATI 13.00 TELEFILM Distretto 13.55 FILM Amsterdam
13.30 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 Elezioni Amministrative consumi 14.45 TALK SHOW Uomini 15.15 TELEFILM E alla fine di Polizia 9 operazione diamanti
14.00 NOTIZIARIO TG1 Flash L.I.S. 15.45 EVENTO SPORTIVO 20.57 NOTIZIARIO Agrime- e Donne arriva mamma! 13.50 REAL TV Sessione 15.55 DOCUMENTARIO
Economia - TG1 Focus 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- Ciclismo, 94º Giro d'Italia teo 16.15 ATTUALITÀ Pome- 15.45 TELEFILM Zack e pomeridiana: il tribunale Atlantide - Storie di uomi-
14.10 ATTUALITÀ Se... a VO Rai TG Sport 4a tappa: Genova Quarto 21.00 NOTIZIARIO News riggio Cinque Cody sul ponte di coman- di Forum ni e di mondi
casa di Paola 18.15 NOTIZIARIO TG2 dei Mille - Livorno, 216 lunghe da 24 18.50 GIOCO Chi vuol do 15.10 TELEFILM Flikken 17.40 TELEFILM J.A.G. -
16.10 ATTUALITÀ La vita 18.45 TALK SHOW Mauri- Km (DIRETTA) 21.27 PREVISIONI DEL TEM- essere milionario 16.40 TELEFILM Zeke e coppia in giallo Avvocati in divisa
in diretta zio Costanzo Talk 18.05 DOCUMENTARIO PO Meteo 20.00 NOTIZIARIO TG5 - Luther 16.15 DOCUMENTARIO 18.35 REAL TV Cuochi e
18.50 GIOCO L'eredità 19.30 TELEFILM Squadra Aspettando Geo & Geo 21.30 RUBRICA Tempi Meteo 5 17.10 SIT COM Camera Magnifica Italia fiamme
20.00 NOTIZIARIO TG1 Speciale Cobra 11 18.20 DOCUMENTARIO dispari 20.30 ATTUALITÀ Striscia Cafè 16.25 FILM Cavalcarono 19.40 VARIETÀ G' Day
20.30 ATTUALITÀ Qui 20.25 Estrazioni del Lotto Geo & Geo 22.30 NOTIZIARIO News la Notizia - La voce del- 17.50 SIT COM Love Bugs insieme 20.00 NOTIZIARIO TG La7
Radio Londra 20.30 NOTIZIARIO TG2 - 19.00 NOTIZIARIO TG3 - lunghe da 24 l'improvvidenza 18.10 REALITY SHOW 18.55 NOTIZIARIO TG4 - 20.30 ATTUALITÀ Otto e
20.35 EVENTO SPORTIVO 20.30 TG Regione - Meteo 22.57 PREVISIONI DEL TEM- 21.10 TELEFILM R.I.S. Uman - Take control! Meteo mezzo
Calcio, Coppa Italia: Tim 21.05 VARIETÀ I Love Italy 20.00 VARIETÀ Blob PO Meteo Roma 2 - Delitti imperfet- 18.30 NOTIZIARIO Studio 19.35 SOAP OPERA Tempe- 21.10 TELEFILM Crossing
Cup 2010/2011 Semifina- 23.10 NOTIZIARIO TG2 20.10 TELEFILM Cotti e 23.00 RUBRICA Il punto ti "L'amata mia sorella" Aperto - Meteo sta d'amore Jordan
le, gara di ritorno Palermo 23.25 VARIETÀ Lotto per mangiati 23.27 PREVISIONI DEL TEM- "Vampiri a Roma" 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- 20.30 TELEFILM Walker 0.10 REAL TV Le vite degli
- Milan (DIRETTA) amore 20.35 SOAP OPERA Un PO Meteo 23.45 ATTUALITÀ Matrix VO Studio Sport Texas Ranger altri
23.10 ATTUALITÀ Porta a 0.50 ATTUALITÀ TG Par- posto al sole 23.30 NOTIZIARIO News 1.30 NOTIZIARIO TG5 19.30 TELEFILM C.S.I. Miami 21.10 VARIETÀ Matrimoni 1.10 NOTIZIARIO TG La7
Porta lamento 21.05 ATTUALITÀ Ballarò brevi Notte - Meteo 5 Notte 20.30 GIOCO Trasformat all'italiana 1.25 ATTUALITÀ Otto e
0.45 NOTIZIARIO TG1 0.55 TELEFILM In Justice 23.15 VARIETÀ Parla con me 23.33 ATTUALITÀ Inchiesta 2.00 ATTUALITÀ Striscia 21.10 FILM Twilight 23.20 RUBRICA I bellissimi mezzo (REPLICA)
Notte - TG1 Focus - Che 1.35 PREVISIONI DEL TEM- 0.00 ATTUALITÀ TG3 23.57 PREVISIONI DEL TEM- la Notizia - La voce del- 23.35 FILM 30 Giorni di di R4 2.05 VARIETÀ G' Day
tempo fa PO Meteo 2 Linea notte PO Meteo l'improvvidenza (REPLICA) buio 23.25 FILM Malèna (REPLICA)
1.20 ATTUALITÀ Qui 1.40 RUBRICA Appunta- 1.00 RUBRICA Appunta- 0.00 NOTIZIARIO News 2.20 TELEFILM In tribuna- 1.40 RUBRICA SPORTIVA 1.25 NOTIZIARIO TG4 2.25 DOCUMENTI La7
Radio Londra mento al cinema mento al cinema lunghe da 24 le con Lynn Poker1mania Night News Colors

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Malèna  Palermo - Milan  I Love Italy
Montecuto, Sicilia. E’ il 10 giugno del I neo Campioni d’Italia del Milan, Dopo i positivi riscontri ottenuti dalla
1940. Benito Mussolini annuncia agli vogliono prolungare il momento magico puntata pilota andata in onda lo scorso
italiani l’entrata in guerra a fianco del- centrando anche la qualificazione alla dicembre, la trasmissione torna in pri-
la Germania. Ma il giovane Renato, tre- finale di Coppa Italia.Al Renzo Barbe- ma serata, con la conduzione affidata a
dici anni e tanti sogni, ricorderà quel ra di Palermo però l’impresa si prean- Massimiliano Ossini. Il programma è un
giorno per un altro motivo: il 10 giugno nuncia tutt’altro che facile, visto che si viaggio alla scoperta del Bel Paese at-
del 1940 Renato incontra, per la prima parte dal 2-2 maturato nella sfida d’an- traverso una gara a quiz per testare
volta, lo splendido volto di una donna. data a San Siro. I rosanero faranno di quanto è davvero conosciuta la nostra
/ Twilight / 30 Giorni di buio  Ballarò
Lei è Maddalena, detta Malèna, deside- tutto per provare a raggiungere l’ulti- Italia.A sfidarsi sono due squadre:
La storia ruota attorno alla diciasset- In Alaska, la cittadina di Barrow, si pre- Giustizia e tasse. In Italia le elezioni si
rio inconfessato di tutti gli uomini del mo atto della coppa nazionale, per Nord e Sud composte da personaggi
tenne Bella Swan che lascia l’assolata para a vivere per trenta giorni nell’o- decidono sempre su questi due argo-
paese... coronare una stagione altalenante. appartenenti al mondo dello spettacolo.
Phoenix, dove viveva con la madre ora scurità. L’arrivo in città di uno stranie- menti. La posta in gioco nelle ammini-
in procinto di trasferirsi in Florida con Rete 4 23,25 ro coincide con il verificarsi di strani
Rai 1 20,35 strative a pochi giorni dal voto è il
Rai 2 21,05
il suo nuovo compagno, per partire alla incidenti e, soprattutto, con la mano- tema centrale della puntata.Tra gli
volta della piovosa Forks, dove andrà missione di tutti i mezzi di comunica- ospiti di Giovanni Floris il segretario
ad abitare con il padre Charlie.A scuola zione con il resto del mondo. Lo sceriffo del PD Pierluigi Bersani, il ministro del
le cose paiono cominciare per il verso Eben Oleson inizia ad indagare sugli lavoro Maurizio Sacconi, l’imprenditore
giusto.Tutto cambia quando nella vita omicidi avvenuti in zona, scoprendo che Diego Della Valle, il presidente dei com-
della ragazza piomba il misterioso un gruppo di vampiri è giunto in città mercialisti italiani Claudio Siciliotti, il
Edward Cullen... e sta seminando morte... giornalista Mario Giordano.
Italia 1 21,10 Italia 1 23,35 Rai 3 21,05
Martedì 10 maggio 2011 pagina 17

SECONDO TEMPO

feedback$
MONDO
APPLE PRIMO “BRAND” AL MONDO
WEB
di Federico Mello
è ONLINE SI PAGA CON IL CELLULARE
UNA PIATTAFORMA COMUNE PER GLI OPERATORI ITALIANI
Potrebbe far cambiare passo all’e-commerce in Italia. Tim,
Vodafone, Wind, 3 Italia, PosteMobile e Fastweb,
insomma, tutti i principali operatori telefonici italiani,
lanciano una piattaforma unica e condivisa, disponibile per
i clienti di tutti gli operatori, da utilizzare per pagare –
anche con micropagamenti – contenuti e servizi digitali
Commenti al post
su ilFattoQuotidiano.it:
“A volte ritornano,
Scajola verso il
ministero delle
Politiche comunitarie”
utilizzando il credito telefonico. Il servizio (semplice, di Sara Nicoli

Una mela è “FORUM CHIUSO”


SUL SITO DI RADIO PADANIA
Problema tecnico? O paura delle
veloce e sicuro, assicurano gli operatori)
permetterà di acquistare contenuti (articoli,
giochi, software) su qualsiasi device (cellulare,
smartphone, tablet) e anche su Pc, tramite
l’inserimento del proprio numero di cellulare
è POVERO Claudio... sono
molto contento che ritorni a
fare il ministro. Non vedo
l’ora di vedere a che cosa

da 153 miliardi amministrative? Non è dato saperlo, ma


quello che si sa per certo è che il forum
sul sito di Radio Padania, finito sulle
pagine di cronaca negli scorsi giorni per
le forti critiche della base leghista
e di una password . Lo sbarco online arriverà
entro un mese; inizialmente la piattaforma
potrà essere utilizzata solo per l’acquisto di
contenuti e non per acquistare beni fisici.
saranno dovute le sue
prossime dimissioni.

è A SCAJOLA un bel
Zupperman

on è un caso che sua maestà zo. Ad inseguire, naturalmente, alle posizioni del partito, è stato
N Elisabetta II, dopo aver visto
un iPad nelle mani dei nipoti Har-
tutti i loghi che fanno parte della
nostra vita da anni: da McDonal-
chiuso; “momentaneamente”.
Lo segnala il blogger Daniele
ministero per la vergogna e la
pubblica indecenza andrebbe
proprio bene.
ry e William, abbia fatto inviare ds (quarto posto), a Microsoft Sensi sul suo blog. Milu
una mail a Cupertino per chiede- (quinto); da Coca Cola (sesto) a Anche a febbraio, una diretta di
re un esemplare del tablet. E non Marlboro (ottavo); e poi Vodafo- Rai3 preparata da Lucia è SPERIAMO che
è neanche un caso – anche se se- ne (dodicesimo); Visa (ventesi- Annunziata dalla sede qualcuno lo informi: sarebbe
gno dei tempi – che sabato scor- mo); BlackBerry (venticinquesi- dell’emittente del Carroccio, imbarazzante se si ritrovasse
so, quando l’iPad2 ha debuttato mo); Luis Vitton (ventiseiesimo) venne bloccata all’ultimo ministro a sua insaputa.ù
in Cina, un giovane in fila tra la Gillette (trentaduesimo); Face- momento. Redfish
ressa per accaparrarsi una tavo- book (trentacinquesimo); Di-
letta, sia finito in ospedale dopo sney (trentottesimo) – le sole ita- è CERTO, ci voleva. Un
essere stato picchiato. liane tra le prime cento sono Te- consiglio dei ministri senza
Apple è diventato quest’anno il lecom Italia, al numero 75 della Scajola... Penso si sentissero
marchio con più valore al mon- classifica e Tim al 95. un po’ in imbarazzo.
do: oltre 153 miliardi di dollari L’indice BrandZ viene calcolato Zam
secondo l’annuale classifica sti- in base a una serie di variabili:
lata da BrandZ Top100. Secondo quanto il logo contribuisce ad è SPERIAMO che questa
lo studio, il valore del logo della aumentare i guadagni dell’azien- volta qualcuno lo avverta che
Mela morsicata – rappresentata da, la percezione degli utenti e le lo rifanno ministro… Non è
preferibilmente in bianco – è au- potenzialità di ulteriore crescita. possibile uno che definisce
mentato di 137 miliardi di dolla- A far schizzare in alto Apple, il rompi**** Marco Biagi
ri, l’859 per cento, dal 2006 successo dell’iPhone e dell’iPad. ammazzato perchè privato
quando la ricerca BrandZ è stata Peter Walshe, a capo di BrandZ della scorta.... un personaggio
lanciata (intanto il valore di mer- ha spiegato al Wall Street Journal: che non sa che c’è qualcuno a
cato di Apple è stimato in 319,4 “Non solo i prodotti Apple rap- sua insaputa che gli compra
miliardi di dollari, cinque volte presentano l’oggetto del deside- casa... uno che si era fatto
più alto del 2006). rio per i consumatori, ma anche fare una linea aerea privata da
Steve Jobs scalza così Google, le aziende ritengono i prodotti di Alitalia... Non ci credo non
che quest’anno si deve accon- Steve Jobs utili”. può essere umanamente
tentare della medaglia di bron- f.mello@ilfattoquotidiano.it possibile!!! Sbagliare è umano
Un giovane Steve Jobs con una mela; .. perseverare è diaboliko...
il messaggio sul forum “padano”; Stefano
il videogame su Bin Laden; il Rockbus
I FILM LO SPORT è OH NO! Ancora lui!
Vorrei essere svizzero.
SC1=Cinema 1 SCF=Cinema Family SP1=Sport 1 Faustomarino
SCH=Cinema Hits
SCP=Cinema Passion
SCC=Cinema Comedy
SCM=Cinema Max
SP2=Sport 2
SP3=Sport 3
L’ISOLA DEI CASSINTEGRATI
ROCKWOOL, SULCIS è MI SEMBRA giusto. ha
17.35 Oggi è già domani SC1 18.30 Calcio, Liga 2010/2011
L’ultima puntata di Annozero ci ha dimostrato professionalità e
17.40 Una cena quasi perfetta SCC 35a giornata Siviglia - Real
portato nel Sulcis sardo, la più povera competenza.
18.55 Vitus SCF Madrid (Replica) SP3
provincia italiana. Oltre Eurallumina e i Giocanni
19.05 Amore in linea SCP 20.00 Calcio, Liga 2010/2011 Pastori Sardi, che seguiamo fin dall’inizio (su
19.15 Tutte le donne della 36a giornata Deportivo La isoladeicassintegrati.com le sezioni dedicate), in è HAI RAGIONE, ha
mia vita SCC Coruna - Athletic Bilbao diretta da Carbonia c’erano anche gli operai della grande professionalità e
19.15 Ragazzi miei SC1 (Diretta) SP1 Rockwool, che da 6 mesi vivono dentro un bus competenza nel difendere i
19.20 Hide SCM 20.45 Calcio, Premier League occupato da loro ribattezzato “Rockbus”. La suoi interessi personali e
19.20 Ca$h SCH 2010/2011 Recupero 33a giorna- Rockwool nel 2005 produceva 32.000 tonnellate di quelli cella cricca, sempre a
21.00 Malcolm X SCP ta Manchester City - Totten- lana di roccia, mercato in crescita del 10 per cento. danno degli Italiani.
21.00 Beverly Hills Cop II SCC ham Hotspur (Diretta) SP3 Eppure venerdì 17 aprile 2009 è deciso: si smantella Piero43
21.00 Malevolent SCM 22.00 Calcio, Liga 2010/2011 tutto – causa deficit produttivo – e i 200 lavoratori
21.00 Bibi, piccola strega SCF 36a giornata Real Madrid - finiscono in cassa integrazione. Mentre l’azienda è MA DICO, Scajola?????
21.10 Soul Kitchen SCH Getafe (Diretta) SP1 ricostruisce in Croazia e India i lavoratori – ottobre Scajola??????? Proprio
21.10 Prima tv Housebroken - 22.45 Tennis, ATP World Tour 2009 – occupano la fabbrica e ci rimangono per 8 Scajola??????? Io non so se
Una casa sottosopra SC1 Masters 1000 2011 Roma: primo lunghi mesi. Poi, per richiamare la comunità, creano questi si rendono conto dei
22.45 30 Giorni di buio II SCM turno (Replica) SP3 il festival ROCK(wool) lungo un mese. rischi che corrono agendo
22.45 Pandorum SC1 23.30 Golf, Portofino Golf Presidiano il cavalcavia fuori dalla fabbrica, “Un con questa strafottenza
22.50 Camere da letto SCC Challenge 2011 SP2 ponte per il lavoro”, e bloccano la strada provocatoria...
22.50 Merlino e la battaglia 1.00 Automobilismo, Ferrari statale che passa sotto. Nell’ottobre 2010, con Unokonomiyaki
dei draghi SCF Challenge 2011 Monza: Gara 1 l’arrivo dei primi freddi, riempiono un bus
23.00 La fidanzata ideale SCH (Replica) SP2 abbandonato di bandiere e lo occupano. In 19 è SCAJOLA alle politiche
0.20 28 giorni dopo SCM 1.15 Calcio, Serie A 2010/2011 mesi una piccola vittoria l’hanno ottenuta: sono comunitarie. Già, e Pietro
0.25 Vai e vivrai SCP (Replica) SP1 stati ammessi ai corsi di riqualificazione per le Maso alle politiche per la
0.30 Vampiro a Brooklyn SCC 2.00 Basket, NBA 2010/2011 bonifiche del territorio, ma per tornare al lavoro famiglia.
0.35 Una pallottola spuntata Semifinale di Conference. servirà ancora tempo. Nell’attesa c’è il Rockbus, e Gianluca68
33 e 1/3 SCH Eventuale gara 5 (Diretta) SP2 la comunità del Sulcis – quella mostrata ad
Annozero – resa è E BORGHEZIO alle
unita dalla è IL RAID USA È GIÀ UN VIDEOGAME Politiche per l’Integrazione
disperazione. L’AZIONE NEL COVO DI BIN LADEN razziale e a Berlusconi
RADIO Comunità che con Nel giro di meno di una settimana è già
la loro lotta, quelli
della Rockwool,
diventato un videogame il blitz dei Navy Seals
americani nel covo di Osama bin Laden ad
l’interim sul Ministero delle
Case Chiuse.
Tiziana Gubbiotti
è ITALIA COME LA GRECIA
A “Radio3 Scienza” Fashion ULTIMI PER VELOCITÀ CONNESSIONI
hanno contribuito
prima di tutti a
Abbottabad, in Pakistan. Si intitola
“Kuma/War II: La Morte di Osama bin è MA COSA c’è da
pharma A Seul si va in Ferrari, a Roma in
groppa a un mulo. La velocità di
creare. (di Michele Laden”, ed è stato realizzato dalla casa meravigliarsi? Siamo in Italia
All'italiano piace la griffe, anche in farmacia. E il far- Azzu) americana “Kuma Realit Games”, in qualunque altro paese del
connessione a Internet, in Italia, è la
maco senza brand proprio non gli va giù. Non sarà per specializzata in giochi seriali, dedicati in gran mondo a questo soggetto
seconda più bassa d’Europa (pari alla
via del nome generico? Chi affiderebbe la propria salute parte a eventi militari accaduti davvero. non sarebbe stato possibile
Grecia e superiore soltanto alla
a qualcosa che si chiama così? Ci dicono che funziona Quello che ha come scenario il rifugio manco fare l’amministratore
Spagna) ed è inferiore anche ad altri Paesi del mondo, in
come quello di marca, ma vatti a fidare. E poi non è pakistano del defunto sceicco di condominio qua lo rifanno
particolare la Corea del Sud, dove si naviga a un ritmo
nemmeno vero che costano di meno: proprio perché non fondamentalista costituisce l’ultima puntata per l’ennesima volta
(13,7 Mb al secondo in media) che è circa quattro volte il
li compra nessuno, il loro prezzo potrebbe salire. Eppure in ordine di tempo di una serie, dedicata ministro…
nostro (appena 3,4). Il dato emerge dall’abituale ricerca
Silvio Garattini insiste: affidatevi ai generici, perché appunto alla lotta contro il terrorismo, Alex1979
svolta da Akamai, società attiva nei servizi sul Web, e si
conviene a tutti. iniziata nel 2003 e imperniata tra l'altro
riferisce al quarto trimestre del 2010. La classifica si ribalta,
Intanto un ospedale pubblico si è messo a dispensare sull'abbattimento del regime dei Talebani in è A RIECCOLO quà, sta
invece, se si guarda al traffico legato agli attacchi
medicina alternativa. Chi paga? E perché? Risponde Afghanistan, e sulla caduta di quello di vedere che adesso si ritrova
Fabio Firenzuoli, direttore del Centro di medicina natu-
informatici: il nostro Paese scala infatti velocemente la
Saddam Hussein in Iraq: una “storia senza con un ministero
rale dell'Ospedale S. Giuseppe di Empoli. graduatoria e si piazza al settimo posto nel mondo con il
finale”, segnala la società con sede a New (naturalmente a sua insaputa)
Al microfono Silvia Bencivelli. 3,6 per cento del totale, preceduta da Russia, Taiwan,
York in una nota, “almeno fino a ora”. È già a proposito di quella casa con
La musica di oggi è La poupée (n.3) da Jeux d'enfants Brasile, Cina, Usa ed Egitto.
online la versione 3D del gioco. Per vincere, vista colosseo, non doveva
op.22 per pf a 4 mani, di George Bizet, eseguito dal Duo però, bisogna prima riuscire a neutralizzare venderla e il ricavato darlo in
Crommelynck. nemici, raccogliere elementi d’intelligence e beneficenza?
Radiotre 11,00 distruggere interi arsenali. Lio Barberis
pagina 18 Martedì 10 maggio 2011

SECONDO TEMPO

noi e loro
PIAZZA GRANDE É di Maurizio Chierici

GLI ASSASSINI
E IL CAVALIERE
Moro: le parole per non dirlo Q uante volte le stesse parole tornano negli appunti di un
cronista: cambiano gli anni e i protagonisti, ma il lamento
no. Si irrobustisce, imbarbarisce. Chissà cos’ha pensato il
professor Veronesi quando il primo ministro gli ha strappato il
di Nicola Tranfaglia lisi del testo è possibile arrivare lina le proprie rivelazioni per no un giudizio critico sugli equi- bisturi per estirpare il cancro dei magistrati dal Palazzo di
meglio alla conclusione che già convincere i carcerieri di essere libri internazionali che si erano Giustizia di Milano. Tempo fa ho incontrato sette ergastolani nel
distanza di più di trent’an- Francesco M. Biscione aveva in figura centrale per la sicurezza

A
affermati negli anni della Guerra viaggio da Firenze a Barcellona, Sicilia. Mani “sporche di sangue”
ni dal rapimento e dall’uc- parte individuato nel 1993, in dello Stato, ma questi ultimi non fredda. Quel tempo – disse Moro (qualcuno scriveva così), eppure quando rispondevano al curioso
cisione di Aldo Moro – uno una sua analisi critica del Memo- si accontentano di quello che ri- – fu “un periodo di autentica e al- di passaggio, sembravano diversi da come li avevo immaginati.
degli uomini più importan- riale rinvenuto in via Montenevoso a vela il prigioniero perché, con ta pericolosità con il rischio di
Sussurravano il dolore disarmati “dall’errore giudiziario”. Nel
ti della storia repubblicana – Milano (pagine 193, euro 14, Nuo- ogni probabilità, sono guidati da una deviazione costituzionale
mancano ancora molti tasselli al- va Coletti editori) e che si può motivazioni che non prevedono che la vigilanza delle masse popo- silenzio delle Murate di Firenze, Rina Fort racconta gli anni della
la verità sulle motivazioni di riassumere in poche parole: in la trattativa che Moro chiede e lari fortunatamente non permi- persecuzione: giudici istruttori e pubblici ministeri “si passano
quella azione, sui veri mandanti, molti punti decisivi lo scritto di che il Vaticano, a quanto pare, se”. E, rispetto al tentativo De Lo- parola da un processo all’altro e senza prove inventano l’orribile
su quello che disse il prigioniero Moro si interrompe e frasi inizia- condusse segretamente nell’in- renzo-Segni dell’estate 1964, il colpa che trascina la mia esistenza in questo inferno. Perché tutti
nei 55 giorni del rapimento. te si interrompono nelle fotoco- tento di salvarlo, né la salvezza fi- presidente della Dc affermò che contro di me?”. Compostezza di una vecchia signora che non si
Questa è la conclusione, condi- pie dei manoscritti o nei dattilo- nale del prigioniero. il complotto era fallito, senza riu- rassegna all’errore. Oggi i ragazzi non sanno chi era Rina Fort: ha
visibile (credo) dello storico spa- scritti. Non è dato sapere dove scire a minare la democrazia ita- ucciso la moglie dell’amante e i suoi tre bambini nella Milano che
gnolo-romano-torinese Miguel siano i pezzi mancanti del testo e L’UOMO POLITICO demo- liana nelle sue intenzioni, aggiun- Dino Buzzati attraversava come un noir. Il piccolo aveva 10 mesi.
Gotor che, già tre anni fa, ci ave- chi li possieda. Ci sono testimoni cristiano – vale la pena sottoli- gendo: “La c.d. strategia della ten- Con la mano destra lo finisce come uno straccio. Mentre parla mi
va dato un’edizione molto accu- citati dallo storico (il giornalista nearlo – pronunciò un giudizio sione ebbe la finalità, anche se accorgo di una fascia che copre la mano dell’orrore. Segue lo
rata delle Lettere dalla prigionia Pecorelli, l’uomo della P2 di Gel- storico netto sulla “strategia della fortunatamente non conseguì il sguardo, la voce indurisce: “Artrite. Non immagini altre cose.
(400 pagine, euro 17,50, Einaudi li, la terrorista Nadia Mantovani, tensione” che la destra italiana al- suo obiettivo, di rimettere l’Italia Come potrei essere tranquilla se avessi commesso una strage
editori) e che pubblica ora Il me- il giornalista dell’Espresso Mario lora respinse e che ancora oggi nei binari della “normalità” dopo così?”. Andava ai processi avvolta in una sciarpa gialla che le
moriale della Repubblica. Gli scritti di Scialoja) che hanno letto, o han- forze politiche diverse, alcune le vicende del ’68 e il cosiddetto copriva la bocca. Bella e perversa nell’Italia del dopoguerra,
Aldo Moro dalla prigionia e l’anato- no avuto notizia, di brani del do- delle quali collocate attualmente autunno caldo”. Secondo il pri-
rotocalchi e Tv ancora lontani. E le ragazze arrivavano a scuola
mia del potere italiano, 622 pagine, cumento che oggi non sono di- all’opposizione, ancora non vo- gioniero, i Servizi segreti italiani
25 euro, Einaudi editori). La let- sponibili. Non lo Stato italiano, vi- gliono accettare, perché implica- non commisero occasionali de- con le labbra nascoste dal giallo dell’eroina malvagia. “Mi hanno
tura – attenta e contemporanea viazioni, bensì una sistematica condannato per la fretta di andare in vacanza... Testimoni
– delle Lettere e del Memoriale opera destabilizzante allo scopo inconsistenti... Prove stravolte per confermare teoremi che sono
consente allo storico di stabili- Un nuovo libro di “bloccare certi sviluppi politi- un delirio... Ero sindaco del mio paese e ho perduto l’onore: “Da
re, in maniera ormai sicura, al- ci che si erano fatti evidenti a par- Pianosa a Porto Longone, la stessa indignazione accompagna il
cuni elementi che irrompono dello storico tire dall’autunno caldo e di ricon- desiderio dell’innocenza perduta, autoredenzione della quale si
con forza nell’attuale crisi italia- durre le cose, attraverso il morso convincevano in una solitudine che fa impazzire la memoria.
na e le danno un senso più chia- Miguel Gotor della paura, a una gestione mode- Anche chi non è mai solo trova conveniente rifugiarsi nell’onestà
ro, per molti aspetti meno enig- ripercorre rata del potere”. Le parole di Mo- immaginaria. Passano gli anni, cambiano le storie eppure le
matico e misterioso di quello ro, rilette dopo più di 30 anni, do- parole restano le stesse. Maggio ’81, al Corriere della Sera
che si osserva ogni giorno nelle gli scritti vrebbero spingere le nuove gene- (direzione P2) arriva un comunicato del ricercatissimo Licio Gelli,
cronache politiche di questo pe- razioni di italiani a impegnarsi di maestro dalla venerabile potenza, vagabondo tra Argentina e
riodo buio della crisi repubbli- del prigioniero più non soltanto nella ricostru- Uraguay, mentre i giudici vogliono parlargli in Italia. Non si fida di
cana. Procediamo con ordine. sto che questi pezzi mancano do- zione storica della nostra tormen-
ve viene ancora custodito l’archi- durante tata Repubblica ma anche, e so-
Giuliano Turone e Gherardo Colombo perché “le vicende che mi
riguardano sono talmente paradossali, così gratuite e
LA QUESTIONE del testo è, vio raccolto a suo tempo sulla vi- il sequestro. prattutto, nella partecipazione
ovviamente, importante. Dall’e- cenda Moro e conservato tuttora disinteressata alle vicende della manifestatamente infondate, da scoraggiare la volontà di
presentarmi ai magistrati. Clima di caccia alle streghe. Temo per
same di Gotor risulta chiaramen- nei locali del Tribunale di Roma. Il Memoriale, Penisola, alla sfida oggi aperta
la mia incolumità. Non hanno in mano né un documento, né un
te che non possediamo tutto Con ogni probabilità, quella par- per liberarsi del dominio populi-
quello che ha scritto Moro nella te del Memoriale è andato a finire incompleto, stico e riportare il gioco demo- giuramento, né un testamento spirituale che provino
prigionia: mettendo insieme – secondo quel che risponde Mo- cratico al centro della disputa per l’affiliazione alla P2 di persone alle quali mi sono accostato per
quello che le Brigate Rosse resero ro ai suoi carcerieri – presso ser- resta un mistero il potere. occasionale conoscenza. Eccomi perseguitato dalla casta delle
pubblico durante i giorni del se- vizi stranieri occidentali, “con toghe”. Gelli scappa appena lo scandalo scoppia
questro (il documento di otto pa- propaggini operative in due pae- Aldo Moro; Silvio Berlusconi e “il predellino” del 28 marzo (FOTO ANSA) Bin Laden (FOTO LAPRESSE) nei giornali e nelle poche Tv libere dalle mani
gine costituito dall’attacco con- si fascisti come la Grecia e la Spa- della loggia. E chi informa i lettori, suscita
tro il compagno di partito Emilio gna” e si era avvalsa del contribu- reazioni opposte: indignazione verso i
Taviani) e quelle ritrovate in due to dei servizi italiani con “il ruolo protagonisti dell’infamia o incredulità rabbiosa
diverse perquisizioni a Milano, (preminente) del Sid e quello da scaricare su giornalisti e magistrati. Il tempo
nel covo BR di via Montenevoso, (pure esistente) delle forze di Po- passa ed è noioso (e scoraggiante) riascoltare gli
cioè i dattiloscritti presenti il pri- lizia. L’obiettivo era quello di stessi discorsi e gli stessi evviva appena il
mo ottobre 1978 e le fotocopie compiere una serie di attentati at-
Cavaliere del predellino benedice la folla davanti
dei manoscritti individuati dietro tribuiti alla sinistra, per creare
il pannello di una finestra il 9 ot- un’obiettiva destabilizzazione al Palazzo di Giustizia, dove gli ignobili inquirenti
tobre 1990. Ci furono, secondo del paese attraverso una serie di aprono il libro delle accuse “paradossali,
Gotor, due interventi censori sul oculati depistaggi”. gratuite, infondate”. Toghe che all’improvviso
testo integrale del Memoriale: il Aldo Moro cerca di rispondere ai diventano rosse, quindi, da indicare al pubblico
primo del gruppo antiterrorismo brigatisti (non è ancora certo, ma ludibrio per scaldare le anime di fideisti talmente
guidato dal generale Dalla Chie- è probabile che sia stato Moretti, fragili da non sopportare una vita normale. Ecco
sa, il secondo da altri apparati di il capo dei terroristi), a condurre che sette ergastolani, il venerabile P2 e il
sicurezza che hanno fatto ritrova- l’interrogatorio, basato su 17 do- Cavaliere, si aggrappano alla stessa bugia. Ma i
re le fotocopie dei manoscritti mande (da cui altre scaturivano soldi e le stravaganze della nuova politica fanno
che si posseggono oggi. Dall’ana- nel seguito del dialogo) e centel- la differenza. mchierici2@libero.it

L’Occidente esulta
Morte del tiranno per la fine di Bin
Laden e il tripudio
della regina d’Egitto nell’af-
frontare la morte. Questo tri-
pudio sul cadavere della perso-
na odiata sembra istintivo e na-
vengono deposte in bocca le
parti più pregiate dei loro cibi,
sigari e leccornie. Sarebbe un
errore gravissimo attribuire a
tere non c’è spazio per la com-
passione: “Non è facile che un
tiranno sia anche una persona
pia”. Il motivo di fondo dal qua-

Brindisi o pietà? per la sconfitta


del nemico più
turale, eppure non è praticato
né accettato da tutti. Freud in
Totem e tabù indica alcune cul-
ture primitive che conservano
il divieto (tabù appunto) di
questi riti, per noi così maca-
bri, un’intenzione anche par-
zialmente ironica o di scher-
no”.
le scaturisce il rispetto per i
morti è la coscienza di quanto
fragile e breve sia la vita umana,
un sentimento di precarietà
che suscita la compassione, la
odiato sembra un AL CADAVERE di Bin La- sympátheia, per ogni uomo, sia
di Gianni Ghiselli mento manifestato da altri. Si den è stata negata l’inumazio- pure il più ostile: Odisseo nel
tratta di contraltari estetici, se istinto “naturale”. ne, la sepoltura nella madre ter- prologo di questa tragedia dice
in Laden è stato ucciso. non anche morali, a quello cui

B
Invece per qualcuno ra. Un senso di pietà e rispetto ad Atena che il destino di Aiace,
Justice has been done, giu- abbiamo assistito: da un lato per il nemico morto è suggeri- già impazzito e infelice, lo ad-
stizia è stata fatta ha det- un volto falsificato, sanguino- è un tabù, to da Sofocle nell’Antigone, la dolora anche se si tratta di un
to il presidente Obama. so e spettrale, dall’altro il bac- tragedia della ragazza che dà la nemico. Infatti nella disgraziata
Il popolo americano ha festeg- cano sommario di gente non come insegna Freud propria vita per seppellire il fra- sorte del Telamonio, il versatile
giato. L’esultanza sul cadavere intesa a riflettere. tello contro l’ordine del tiran- Itacese vede anche la propria, e
del nemico morto certamente e suggerisce Sofocle no Creonte, e nell'Aiace, dove quella di tutti gli uomini i quali
non è cristiana, non è un atto PARTIAMO DA ALCEO Odisseo il quale pure ha odiato non sono altro che immagini di
di pietà, bensì la manifestazio- un poeta vissuto tra VII e VI se- il Telamonio, vedendo il cada- sogno, o muta ombra. Conclu-
ne di un sentimento vendica- colo a.C. quindi tra i più antichi nunc pede libero/pulsanda tel- gioire per la morte del nemico vere dell’eroe suicida, lo difen- do ricordando un sermone di
tivo covato per tanto tempo e della cultura europea. Il lirico lus”, ora bisogna bere, ora bat- ucciso: “Nell'isola di Timor vie- de dagli oltraggi che Agamen- John Donne, il poeta e predica-
lasciato esplodere dopo la no- di Lesbo compone un brindisi tere il suolo con piede libero. Il ne eseguita una danza, accom- none propone di infliggergli, tore inglese il quale ha compre-
tizia attesa e desiderata a lun- feroce per la morte del nemico poeta di Venosa procede sug- pagnata da un canto in cui si dicendo: “Commetteresti so che la morte di qualsiasi uo-
go, in questo caso per quasi politico che lo mandò in esilio: gerendo di usare per il macabro piange il nemico abbattuto e si un'ingiustizia a disonorarlo: in- mo riguarda e diminuisce tutti
dieci anni. Non intendo giudi- “Ora bisogna ubriacarsi e che brindisi quel vino prezioso, il chiede il suo perdono”. In alcu- fatti non distruggeresti questo, poiché tutti noi apparteniamo
care. Mi limito a ricordare ciascuno beva a tutta forza, poi- Cecubo, tenuto in serbo nelle ne tribù selvagge del Borneo, i ma le leggi degli Dei. Non è giu- all’umanità. “Quindi non man-
espressioni di giubilo per la ché è morto Mirsilo”. Orazio lo cantine degli avi in attesa di guerrieri, tornati a casa da una sto oltraggiare un uomo, quan- dare mai a chiedere per chi suo-
morte del nemico, politico o ha imitato nell’Ode scritta per eventi grandi e propizi. Tutta- spedizione con una testa taglia- do è morto, neppure se uno na la campana (for whom the bel
personale, da parte di alcuni, e la sconfitta e il suicidio di Cleo- via l’autore augusteo ricono- ta, le rivolgono manifestazioni sente di odiarlo”. L’Atride ri- tolls): suona per te”.
il biasimo per tale festeggia- patra: “Nunc est bibendum, sce il non ignobile coraggio di affetto per alcuni mesi. “Le sponde che nella logica del po- g.ghiselli@tin.it
Martedì 10 maggio 2011 pagina 19

SECONDO TEMPO

IL FATTO di ieri10 maggio 1933

La lezione
MAIL BOX Bruciarono in un funesto falò organizzato dagli studenti
nazionalsocialisti pilotati da Goebbels, sulla Opernplatz di
Berlino. Più di 20.000 libri, trasportati su camion cosparsi
di benzina o trascinati su carri per letame trainati da buoi,
finirono nel folle rogo del 10 maggio 1933, scagliati nel
fuoco da una tribuna decorata con una gigantesca croce
uncinata. È la celebre notte del Bücherverbrennung, in cui,
in un lugubre rituale esorcistico, accompagnato da canti,
dei Lampedusani
Ho visto con commozione i ser-
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO musiche e lampi sinistri, sull’immensa pira saranno


carbonizzati i “testi malefici”, in primis quelli degli autori
vizi sul salvataggio dell'ennesimo
barcone arrivato a Lampedusa, IL SOGNO AMERICANO ebrei come Heine e Zweig, ma anche quelli dei teorici del
marxismo, Marx, Lasalle, dei weimariani Thomas e
Heinrich Mann, degli “stranieri corruttori” Hemingway e
dove soccorritori e cittadini si so-
no prodigati con slancio e altrui-
smo per salvare i profughi dispe-
DELLA CLINTON Schnitzler, e di Brecht, Freud, Einstein e Grosz. Una lunga
lista nera di migliaia di autori di opere “den undeutschen
rati in balia del mare, e mi sento di aro Colombo, mi sono goduto la almeno non imbarazzava coloro che si fossero Geist”, ostili allo spirito tedesco, requisite nelle case
esprimere loro un personale rin-
graziamento, perché mi hanno
C buona intervista di Lucia
Annunziata con Hillary Clinton (Tg3, 8
trovati a girare il mondo con passaporto italiano.
Non potendo disporre di quell’Italia, segnata da
private, nelle librerie, nelle biblioteche circolanti e buttate
sul fuoco, tragico simbolo della “purificazione nazista,
fatto sentire ancora orgogliosa di maggio) e ho notato qualcosa di strano e forte ipocrisia, ma almeno coerente e comprensibile pronta a rinascere da quelle ceneri”. Preludio del delirio del
questa povera Italia. Fatto così ra- di paradossale: la nostra giornalista, con nelle poche cose che diceva al mondo, Hillary Reich, profetizzato da Heinrich Heine nel celebre verso
ro da troppo tempo, visto che domande brevi, precise e basate sui fatti, Clinton, invece di cedere alle sollecitazioni “...dove arde il libro, in fin s’abbrucia l’uomo”.
ogni giorno dobbiamo indignarci sembrava americana; e la signora Clinton dell’amichevole ma ferma giornalista italiana (“ma Giovanna Gabrielli
più del giorno prima. Lampedusa: dava risposte lunghe e – posso dirlo? – avete capito che cosa è successo qui prima che lei
siete grandi! Tantissimi stranieri “italiane”, ovvero non diceva niente. Non arrivasse?”) si è inventata dal nulla un’Italia che
si ricorderanno per sempre della sono antiamericana. Sono delusa. Ci sarà “conosce bene la Libia ed è giusto che – nella ha risolto i guasti della pubblica sulla famiglia: mia figlia ha cercato
vostra generosità e affetto. Gra- una ragione? questione Libia – ricopra un ruolo di primo piano”. amministrazione: infatti la spessa, un lavoretto che le permetesse di
zie per essere Italiani. State inse- Ilaria La frase non corrisponde in nulla a fatti realmente malgrado i tagli, è in aumento. Mi preparare la tesi e guadagnare
gnando umanità e civiltà, pur su- avvenuti e personaggi che realmente segnano la vita chiedo come lavora il ministro qualcosa. A febbraio si è laureata
bendo disagi e preoccupazioni. L’INTERVISTA è andata in onda su di questa Italia che la Clinton è costretta dagli eventi Brunetta, quando e quanto. Non con il massimo dei voti e oggi vie-
Maria Molinas Rai3, ma appare anche su La Stampa dello stesso a far finta di non vedere. Infatti: 1) Prima viene (non capisco se è meglio che vada al mi- ne a sapere che i tagli hanno col-
giorno, in due pagine e grande foto. Concordo con la dalla storia, due anni fa) un trattato unico al mondo nistero e stia in disparte o che pito anche l’Università di Siena:
Berlusconi, Santanchè lettrice. Quando comincia l’intervista, di americano, che lega l’Italia alla Libia in un gemellaggio militare, non ci vada per niente. Ricordate quel corso biennale specialistico
sulla scena, resta solo l’intervistatrice. Sentite la economico, d’affari e di caccia con qualunque il film di Moretti “Ecce bombo”? non verrà istituito. E ora? Il futuro
e il peso delle parole prima domanda e la prima risposta. Domanda: “La mezzo ai migranti del mondo, trattato mai Iole Pozzi di mia figlia e di tanti altri giovani è
Mi chiedo dove potranno arriva- strada imboccata dall’Italia nel conflitto libico è stata cancellato; 2) segue una serie di proteste di popolo e stato compromesso per sempre.
re le continue mancanze di rispet- molto incerta. Come alleati avete compreso la di reclamo di libertà dei libici contro Gheddafi a cui il La lotta impossibile Mi aiuti lei, signor ministro, a spie-
to e gli insulti all’intelligenza da complessità del nostro percorso? Risposta: “Sì, lo dittatore risponde a cannonate; quando il mondo si gare a mia figlia che è ingiusto
parte di politici quali Berlusconi e capisco perfettamente. Ho parlato sia con il indigna e l’Europa mostra imbarazzo, il primo contro i grandi evasori cambiare le regole mentre si sta
Santanchè che, prima di utilizzare presidente Napolitano che con il primo ministro ministro italiano risponde: “Non vorrei disturbare il È sconsolante vedere un alto uf- giocando: se lo avesse saputo in
termini quali “cancro” e “meta- Berlusconi sulla complessità di tale decisione. Non Colonnello, mi sembra che abbia da fare”; 3) La ficiale della Guardia di Finanza al- tempo non si sarebbe mai iscritta
stasi” (riferendosi agli organi del- solo gli Usa, ma anche i partner, Nato e non, hanno Francia, da sola, inizia voli militari sulla Libia al fine di largare le braccia impotente. È ac- a un corso che non prevedeva la
la magistratura), dovrebbero apprezzato moltissimo la leadership Italiana. Tutti rendere meno facili i bombardamenti di Gheddafi sul caduto a Report, si parlava delle laurea specialistica: un titolo non
quanto meno riflettere sulle sof- sono consapevoli che, per l’Italia, la situazione è più suo popolo. L’Italia fa sapere che gli italiani volano, porcherie che sono state fatte in spendibile.
ferenze causate dalle parole og- complessa che per gli altri. Ma è proprio perché ma solo per guardare. Quando la Nato assume il merito al mondo dei giochi, il co- Franca Valentini
getto dei loro insulti. Vorrei tanto l’Italia conosce bene la Libia, ha tanti contatti e controllo delle operazioni e avverte che tutti hanno lonnello Rapetto, intervistato, ha
che si avesse più rispetto. rapporti storici con quel Paese, è particolarmente lo stesso compito deterrente, l’Italia dice un “sì”, dovuto ammettere che nessuno I nostri errori
Flavia importante che l’Italia ricopra un ruolo di primo chissà se seguito dai fatti. Niente di male perché ha preso provvedimenti, previsti
piano”. Ovviamente, come ogni cittadino italiano sa, Gheddafi continua a tener duro. Ma, 4) La Lega dice: dalla legge, nei confronti di tutti “Anni spietati, Torino racconta
Sugli applausi la domanda della Annunziata si riferiva alla realtà, e “Noi siamo pacifisti nel senso che se continua la quei concessionari che avevano violenza e terrorismo” di Stefano
cioè a un lungo, imbarazzante e inutile dibattito guerra non si affondano più barconi con i profughi e in mano quel business e hanno li- Caselli e Davide Valentini (edito
all’ad della Thyssen parlamentare in cui tutti hanno votato la stessa cosa, qui arrivano tutti”. Segue dibattito alto e nobile alla beramente frodato. Come si può da Laterza), in uscita il 19 maggio,
Quanto è accaduto all’assemblea cioè niente, ma fingendo una divaricazione Camera, con votazioni incomprensibili. Ma pensare di fare una seria lotta al- sarà presentato in anteprima al
degli industriali la dice lunga su incolmabile; e la risposta della Clinton sembrava soprattutto ostili e uguali. Poi arriva la Clinton. E l’evasione fiscale, e una seria cam- Salone Internazionale del libro di
come nei fatti venga considerata diretta a una forse rimpianta Italia degli anni benché coraggiosamente invitata a commentare, pagna contro l’evasione, se vale il Torino da giovedì 12 a lunedì 16
la vita umana e la giustizia da co- Settanta-Ottanta, in cui malumori e occasionali deve fare tesoro della sua fortuna; non sono di concetto che più sei grande, più maggio: non nello scorso fine set-
loro che detengono il potere eco- irritazioni italiane (Andreotti contro Craxi o Forlani in queste parti e per questa ora e mezza faccio finta evadi, più diventi intoccabile? timana come erroneamente
nomico. Si vuol tornare al concet- impercettibile disaccordo con Cossiga) restavano che l’Italia sia un Paese normale. Olga Tonero scritto sull’edizione di domenica.
to che il lavoratore non sia una vi- accuratamente sepolti di fronte all’opinione pubblica Ce ne scusiamo con i lettori.
ta umana, ma la prolunga di un italiana, e rigorosamente esclusi dai rapporti Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano I tagli all’Università
macchinario, da cambiare quan- internazionali. Non era necessariamente una 00193 Roma, via Valadier n. 42 Nelle pagine 6 e 7 dell’edizione
do si guasta, quando c’è un inci- grande politica né un contributo creativo, ma lettere@ilfattoquotidiano.it e i corsi che scompaiono del Fatto di domenica 8 maggio,
dente, con buona pace di tutti. La Gentile ministro Gelmini, mia fi- nel riportare le foto degli 11 ma-
giustificazione poi che la condan- glia si è iscritta tre anni fa al corso gistrati uccisi, “vittime due vol-
na per omicidio volontario di un di laurea “Coordinamento delle te”, abbiamo invertito la foto di
titolare di una ditta tedesca allon- attività di protezione civile” a Fo- Mario Amato con quella di Fran-
tani gli investimenti dall’Italia, è libera anche in questo, con la be- fortuni nei suoi stabilimenti. La quale tenga conto anche delle ligno (noi abitiamo ad Assisi). Du- cesco Coco: la prima foto, che ab-
quantomeno allucinante. A paro- nedizione di Tremonti. Sarebbe cosa più assurda è che la Confin- condizioni di assoluta invivibilità rante l’ultimo anno della trienna- biamo attribuito ad Amato, è
le questi signori dicono che i la- meglio che la Marcegaglia comin- dustria espelle dalla sua associa- dei nostri penitenziari, sovraffol- le è venuta a conoscenza che la quella di Francesco Coco, e vice-
voratori sono una risorsa, un ca- ciasse a rispettare le leggi sulla si- zione chi paga il pizzo, mentre ap- lati oltre ogni limite e con una ca- facoltà non avrebbe istituito la versa. Ci scusiamo con le famiglie
pitale da preservare rispettando curezza sul lavoro nelle sue azien- plaude chi è stato riconosciuto tena di suicidi che non ha eguali in specialistica (biennale). Dopo la degli interessati e con i lettori.
le leggi. Nei fatti vogliono mano de, visto l’elevata incidenza di in- responsabile della morte di 7 la- Europa. Una legge che potrebbe preoccupazione iniziale, non si è (F.q.)
voratori. essere proposta dalla destra co- scoraggiata: si è informata a lungo
Andrea Bagaglio me dalla sinistra; Berlusconi non e ha trovato, presso l’Università
si opporrebbe certo… di Siena, un corso specialistico
LA VIGNETTA Le inesattezze Achille della Ragione biennale che accettava, visti i cre-
diti, la sua iscrizione. Un corso di IL FATTO QUOTIDIANO
sui domiciliari di Tanzi Ecce bombo studi lontano da casa significa via Valadier n. 42 - 00193 Roma
Questi giorni la stampa è ritor- maggiori spese che graveranno lettere@ilfattoquotidiano.it
nata più volte sulla vicenda Par- e il ministro Brunetta
malat e sulla condanna, divenuta Come spesso gli accade il mini-
definitiva, per Tanzi a otto anni di stro della Repubblica Italiana Re- Direttore responsabile
reclusione, affermando erronea- nato Brunetta mortifica i lavora-
mente che il condannato, per la tori italiani che hanno partecipa- Antonio Padellaro
sua età, a parte le precarie con- to allo sciopero generale dicendo Vicedirettore Marco Travaglio
dizioni di salute, avrebbe potuto che “hanno allungato il wee-
usufruire del beneficio di scon- kend”. Non sfiora la mente del Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
tare la condanna ai domiciliari. ministro che arrivare ad uno scio- Progetto grafico Paolo Residori
Niente di più impreciso. Si tratta pero significa tentare di arrestare Redazione
unicamente di una speranza, le- una deriva lavorativa fatta sempre 00193 Roma , Via Valadier n°42
gata agli umori ed all’insindaca- più di precariato, contratti non tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
bile parere del giudice di sorve- rinnovati, cassa integrazione. Un e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
sito: www.ilfattoquotidiano.it
glianza, il quale decide caso per insulto a chi è più penalizzato da
caso, spesso con lunghi ritardi. una politica che premia non il me- Editoriale il Fatto S.p.A.
Sarebbe più opportuno che fos- rito ma il più forte e chi ha “santi Sede legale: 00193 Roma , Via Valadier n°42
se la legge a stabilire un limite di in paradiso”. Un insulto a chi an- Presidente e Amministratore delegato
età, oltre il quale il condannato cora crede nella Repubblica fon- Giorgio Poidomani
può scontare la pena a casa. Sa- data sul lavoro. Per di più il cini- Consiglio di Amministrazione
rebbe degno di un Paese civile, il smo arriva da un ministro che non Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Valadier n° 42, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano