Sei sulla pagina 1di 1

MARTEDÌ — 21 SETTEMBRE 2021 – IL RESTO DEL CARLINO 25 ••

Personaggi e storie PESARO

Polidoro Virgili alla corte dei re Tudor


L’intellettuale urbinate come grande saggio
Nuovo studio di Romano Ruggeri sul famoso diplomatico e scrittore che divenne amico dei sovrani Enrico VII ed Enrico VIII

e preziosa prodotta dall’editore corse una lunga e amichevole si trattava di adulazione, ma del-
URBINO la citazione di un detto assai dif-
Morlacchi che sarà presentata corrispondenza, alle prese con
di Tiziano V. Mancini fuso in Italia grazie alle imprese
al pubblico alle 18 di giovedì 30 la riscoperta del pensiero classi-
settembre. co attraverso l’antichissimo ane- del grande condottiero, un
Il luogo, l’Oratorio di San Gio- Un passo importante per far sì lito dell’uomo a condensare e astro che continua a orbitare an-
vanni che conclude in gloria il che Polidoro Virgili (Urbino, trasmettere mnemonicamente che oggi nel cielo della città.
percorso umano, artistico e sa- 1470-1555) umanista, storico e di padre in figlio la sapienza tra- Tutto questo rende indifferibile
pienzale di via Barocci a Urbino. diplomatico possa essere final- mite brevi consigli in forma di l’appuntamento che il Rotary
Il libro, gli Adagia Humana di Po- mente collocato nel giusto ran- frasi lapidarie. Club di Urbino ha organizzato
lidoro Virgili, un’opera che non go tra i grandi della città. Tra le Già praticato dai sumeri e dagli nella magica sala affrescata agli
potrà mancare sugli scaffali de- sue numerose glorie, spicca l’in- egizi per calendarizzare gli avve- inizi del ‘400 dai fratelli Salimbe-
gli urbinati più addentro alla sto- carico ricevuto nel 1506 dal re nimenti delle stagioni e dell’agri- ni, per presentare un nuovo gio-
ria e alla cultura della città ma coltura, poi raccolto in funzione iello dei “Ritratti di Pensiero“, la
d’Inghilterra Enrico VII allo sco-
anche di tutti coloro che amano religiosa nella Bibbia, il prover- collana fondata e diretta da An-
po di redigere nientemeno che Romano Ruggeri, autore del volume
tonio De Simone per accogliere
gli anni d’oro della cultura uma- la Storia d’Inghilterra, una Angli- su Polidoro Virgili bio, declinato anche come sen-
le grandi figure della filosofia,
nistica europea. ca historia che dopo traversie tenza, aforisma, precetto, trova
delle scienze umane e della teo-
Il curatore, Romano Ruggeri, degne di un romanzo come l’in- una sua particolare forma negli
diede all’autore un’eco europea ria politica, etico-giuridica e so-
già docente di Storia del Rinasci- carceramento nella famigerata “adagia“ (dal latino “ad agen-
anche a seguito di una polemi- ciale. La conferenza “Voluptas
mento all’Università di Urbino, Torre di Londra, vide il suo defi- dum“, “per fare“) consigli desti-
ca insorta con Erasmo da Rotter- inveniendi: il gioco dell’intelli-
che per raggiungere questo tra- nitivo compimento nel 1555, nati a stabilire una regola, un genza. Forme e modi di comuni-
guardo ha intrapreso le vie del quando Virgili, abbandonate le dam che nel 1500 pubblicò a Pa- comportamento morale. Il lavo- cazione nella vita e nella cultura
sapere e della ricerca filologica perigliose strade della diploma- rigi la sua Adagiorum collecta- ro di Romano Ruggeri riporta del Rinascimento“ aperta da An-
nonché iconografica percorren- zia internazionale, era già rien- nea quando già nel 1498 il Pro- con il testo a fronte in latino ben drea Paolinelli, presidente del
do l’Europa come un clerico va- trato a trovare pace nella città verbiorum libellus, la prima rac- 296 “adagia“ di provenienza Rotary Club di Urbino vedrà poi
gante dei giorni nostri, viaggian- natale. Un approdo cercato nel colta paremiologica dell’urbina- non soltanto latina e greca ma l’introduzione di Antonio De Si-
do nello spazio e nel tempo tra corso dei secoli da tanti figli di te, aveva visto la luce a Venezia. anche italiana e talvolta coeva. mone all’opera di Romano Rug-
gli scaffali di antiche bibliote- Urbino che pur raccogliendo Due giganti del pensiero occi- Valga per tutti l’adagio CXLVI geri alla presenza dell’autore.
che per donarci un’opera unica fortuna e gloria altrove hanno dentale, tra i quali peraltro inter- dedicato a Federico da Monte- © RIPRODUZIONE RISERVATA
voluto concludere i propri gior- feltro: «Plus Federicus uno ocu-
ni nella loro città, che evidente- LA SAGGEZZA DEGLI “ADAGIA“
lo vidit quam caeteri principes
I RAPPORTI CON L’EUROPA LA PRESENTAZIONE
mente non si riesce mai ad ab- duobus» (Vide più Federico con
La sua corrispondenza bandonare del tutto.
Uno recitava: «Vide un occhio solo che tutti gli altri L’autore ne discuterà
con Erasmo da Per avvicinare Virgili alla defini- più Federico con principi con due). Essendo l’ope- all’Oratorio di San
Rotterdam svela tiva riconsacrazione, Romano un occhio solo che ra dedicata al figlio Guidubaldo Giovanni a Urbino
Ruggeri ha tradotto per la prima (con un illuminante saluto rivol-
un’amicizia al di là tutti gli altri principi to allo «zio Ottaviano») all’auto- dalle ore 18 del
volta in lingua italiana gli Ada-
delle loro polemiche gia, un’opera che a suo tempo con due» re preme sottolineare che non 30 settembre