Sei sulla pagina 1di 24

I pm di Napoli: Totò Riina mandante della strage sul rapido 904

del 1984, 15 morti. Un altro capitolo del patto Stato-mafia? y(7HC0D7*KSTKKQ( +#!z!&!?!:
www.ilfattoquotidiano.it

Il tuo 5x1000
per EMERGENCY
codice fiscale
971 471 101 55
EMERGENCY
w w w. e m e r g e n c y. i t

Giovedì 28 aprile 2011 – Anno 3 – n° 100 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

SIAMO IN GUERRA Serial baller


di Marco Travaglio

C
apita spesso nei thriller che, giunto a fine

MA LUI SE LA SPASSA
carriera, il serial killer faccia di tutto per farsi
prendere e dissemini di tracce la propria
strada per aiutare l’investigatore a catturarlo.
Anche il serial baller che occupa Palazzo Chigi ce la
sta mettendo tutta per porre fine ai suoi giorni: in
mancanza di qualcuno dall’altra parte in grado di
Cosa faceva il premier mentre Bossi contestava i eliminarlo (politicamente, s’intende), ci pensa lui. E
si autodistrugge. Solo che gli altri non glielo
bombardamenti sulla Libia? Negli studi Rai organizzava permettono. E gli salvano la vita (politica, s’intende)
anche se lui non vuole. Prendiamo le ultime mosse.

lo show di Sgarbi e raccontava l’ultima su Sarkozy Dopo l’emendamento-truffa per far saltare il
referendum anti-nucleare e dunque far mancare il
quorum agli altri due, i promotori denunciano
“La Padania” apre l’imbroglio, mentre i suoi trombettieri dicono che è

Una paga per il Vaticano il fuoco: “Berlusconi


si inginocchia a
tutto regolare e che mai un galantuomo come lui
imbroglierebbe gli italiani. A quel punto lui si
presenta davanti alle telecamere e ammette: ma
di Marco Politi Parigi”. Dopo un tira certo che era tutto un trucco, il giorno dopo i
dc referendum riprendiamo il piano nucleare come se
e molla i leghisti niente fosse. Cioè, vi sto fregando e vi spiego anche
erlusconi paga sull’unghia. Uno chiedono un voto

B
come, tanto nessuno farà nulla: il capo dello Stato
strapuntino nel governo ai respon-
sabili-pronti-a-tutto. Una legge sul
parlamentare sui firmerà pure questa legge con emendamento-truffa
incorporato, la Cassazione casserà il referendum sul
biotestamento, che espropria il pa- raid armati. Una nucleare, il Pompiere della Sera esulterà perché si è
ziente di qualsiasi decisione, per tacitare sorta di pre crisi ? evitato “lo scontro”, il Pd farà finta di incazzarsi per
la Chiesa e garantirsi il suo appoggio. O un altro giochino mezza giornata poi tirerà un sospiro di sollievo
Le gerarchie ecclesiastiche si adombrano, elettorale? pag. 2 - 3 z
perché i referendum avrebbero consacrato Di Pietro,
quando si accenna al do ut des. Ma è sotto Grillo e Vendola. Ora, onestamente: ma che altro
gli occhi di tutti. In cambio delle conces- deve fare B. per far capire di essere un truffatore, se
sioni sui principi “non negoziabili”, la non dirlo apertamente in mondovisione? Non mente
Chiesa italiana chiude gli occhi sullo sfa- FINE VITA x Nuovo nemmeno più: appena racconta una balla, fa seguire
scio inflitto dal premier al Paese. attacco ai magistrati la smentita incorporata, a prova di coglione. Che
altro deve succedere perché il capo dello Stato gli

B. a caccia di
Il testamento biologico non spacca gli ita-
rimandi indietro una legge-truffa che lui stesso
liani, non divide credenti e sinistre – come pubblicamente ammette essere tale? Che aspetta il
continua caparbiamente a sostenere la Pd a chiedere udienza al Quirinale con le altre
stampa ecclesiastica – non separa catto-
lici da laici. Il diritto del paziente di non
essere sottoposto a trattamenti medici
voti sul opposizioni per difendere quel che resta del nostro
diritto di voto da uno scippo dichiarato? Stessa scena
sulla Libia. Lui fa di tutto per comunicarci che non
contro la propria volontà, sancito dalla
Costituzione, è un concetto radicato nella
stragrande maggioranza degli italiani. Se i
biotestamento abbiamo una politica estera, le alleanze le decide a
seconda di come (e soprattutto con chi) si sveglia la
mattina, tanto non gliene può fregare di meno. Un
media ecclesiastici vogliono conoscere la giorno bacia uno, un giorno non vuole disturbarlo,
Perniconi pag. 6 z
voce del Paese, possono facilmente rin- un giorno gli dispiace che lo bombardino, un giorno
tracciare i sondaggi che da anni confer- lo bombarda. Così, come gli gira. Se ciò non dovesse
ancora bastare – come raccontiamo a pag. 3 – la sera
mano la stessa tendenza. Dai due terzi ai
WHY NOT x L’ex ministro: “Quelle utenze telefoniche non sono mie” in cui entriamo ufficialmente in guerra contro la
quattro quinti degli italiani vogliono de- Libia se ne va negli studi Rai dove si allestisce la
cidere personalmente se rimanere attac-

PISANU SCAGIONA GENCHI


scenografia del programma di Sgarbi, intrattenendo
cati a un tubo o dipendere a oltranza da le maestranze e sperando in qualche gnocca di
trattamenti artificiali. Non c’entra l’euta- passaggio. Come ai bei tempi del Biscione, quando –
nasia, non c’entra la voglia di darsi la mor- scrisse Biagi – “se avesse avuto un filo di tette
te. È in gioco – lo ribadiscono da sempre avrebbe fatto pure l’annunciatrice”. E c’è da capirlo:
coscienze cattoliche come il filosofo Gio- Smantellato mica è un politico, è un impresario puttaniere per
vanni Reale – la scelta se lasciare che la Protesta a Napoli centro il teorema del Ros giunta imputato, ha cose ben più serie e divertenti a
morte arrivi naturalmente o accanirsi a cui pensare. Sono 17 anni che cerca di farlo capire,
contro il consulente ma gli altri niente: continuano a prenderlo sul serio e
rimandarla tecnologicamente.
L’ultimo sondaggio all’interno del colle-
gio dei chirurgi italiani certifica che il 73
LA DISCARICA CIVILE delle procure
Massari pag. 8 z
a lui tocca farsi due palle così con l’economia, la
diplomazia, la scuola, l’università, le pari
opportunità. Provate voi a vivere da mane a sera con
per cento di loro considera “trattamento
Cicchitto, Bondi, Gasparri, Bonaiuti, Capezzone,
medico” la nutrizione e l’alimentazione Quagliariello che vi passeggiano sugli zebedei a
artificiale e quindi un argomento su cui il quattro zampe coi tacchi a spillo. A sottoporvi a
paziente ha diritto di decidere. Anche al- nl’allarme dell’Anm estenuanti sedute con Ghedini che spiega ad Alfano
l’interno del Pdl già nel 2009 il 70 per
cento era per il biotestamento (dati Cre-
Il governo antimafia la differenza fra prescrizione e circoscrizione. A
cercar di capire cosa dice Bossi e cosa pensa
spi). I cattolici quotidiani hanno già scel- taglia i fondi Calderoli. A passare ore al telefono con Olindo
to. per i pentiti Sallusti e/o Rosa Santanchè. A ricevere Belpietro a
Palazzo Grazioli per allenarlo al talk-show serotino. A
La cinica manovra di Berlusconi nasce dal- D’Onghia pag. 9z
la paura che il Terzo polo lo possa sca- chiamare Scilipoti per magnificare le virtù
valcare nei rapporti con la Chiesa e dal dell’agopuntura, sennò quello si offende. A dar
udienza a Giovanardi che rompe i maroni con la
desiderio di demonizzare le sinistre come
partito anti-vita. Al di là di queste miserie, CATTIVERIE droga e la sacra famiglia, mentre vi aspetta una
partita del Milan o una partita di mignotte in transito.
resta che la legge anti-paziente, che il pre- Ancora 2.000 tonnellate di rifiuti per terra: per questo, ieri,
i cittadini della centralissima zona di corso Vittorio Emanuele Raid in Libia, dura presa di A inventare sottosegretariati per i “responsabili”
mier e la gerarchia vogliono varare, è im- posizione del Pd: “Serve verifica capitanati da tal Sardelli, già paroliere di Al Bano con
a Napoli hanno riversato rifiuti in strada per protestare parlamentare per stabilire
posta contro la volontà degli italiani: cre- contro la mancata raccolta dell’immondizia (FOTO MILESTONE) testi del calibro di “Cos’è l’amore”. Ma si può vivere
se si pronuncia raid o reid”
denti e diversamente credenti. (Gianni Zoccheddu www.luttazzi.it) così? Chi può faccia un’opera buona: lo liberi.
pagina 2

F
BOMBE & BALLE

uribonda la Padania, che ieri ha lanciato Ecco, è questo uno degli argomenti fondamentali della
Il giornale del Carroccio: missili contro il premier: rabbia leghista. E infatti il quotidiano del Carroccio
dall’immigrazione alle bombe sulla Libia. ieri esibiva uno schemetto ben evidente sul “costo
“Berlusconi si inginocchia a Parigi”. E ancora: “Bossi: delle armi” (745 milioni di euro la spesa annuale delle
“Inginocchiati a Parigi” gravissime le conseguenze dell’intervento, verremo missioni militari italiane), specificando bene che “la
invasi dai profughi”. E sul giornale è una serie missione in Libia non ha ancora il suo capitolo nel
interminabile di accuse: “Ci ha fatto fare la figura di bilancio pubblico”. Insomma, chi paga le bombe? La
E fa i conti della missione cioccolatai”, “l’intervento porterà nuove tasse”. Padania no.

SORCI VERDI
Raid sulla Libia, la Lega impallina B.
“Scelta sbagliata, si voti in Parlamento”
di Fabrizio d’Esposito cisione di cui non era stato in- cisare che il consiglio dei mini-
e Sara Nicoli formato. stri non ha mai detto sì ai bom-
L’obiettivo dello pseudo pacifi- bardamenti e poi fa contattare
e montagne russe su cui è smo patriottico del Carroccio è Tremonti per consolare lui e Ma-

L salito il governo con la


nuova crisi libica vanno da
Tripoli a Milano passando
per Roma. Una rotta lunga e tra-
gica per il Cavaliere, almeno per
soprattutto elettorale. La paura
è perdere il Comune di Milano, a
questo punto vero banco di pro-
va del centrodestra nazionale.
La Lega non vuole l’ennesimo
roni dalla “figura da cioccolatai”
che hanno fatto. Tremonti che
ringrazia dicendo al Cavaliere
che non ci sono i soldi per la
nuova missione, sinora già co-
il momento, segnata ieri matti- referendum pro o contro il Ca- stata 700 milioni di euro.
na dal fuoco amico della Padania valiere (il caso Lassini avrebbe
con un attacco sprezzante e an- fatto guadagnare voti al Pdl) ma POCO DOPO le 15, nel Pdl si
ti-berlusconiano, come non ac- allo stesso tempo teme gli esiti tira un po’ il fiato. Il capogruppo
cadeva dal 1996, l’anno della Le- catastrofici di una sconfitta leghista Marco Reguzzoni, com-
ga isolazionista alle politiche e (non solo, avrebbe detto il Sena- ponente del “cerchio magico”
che chiamava “mafioso” il pre- tur: “Se si va al ballottaggio ab- bossiano, ascolta Frattini e La
mier. Questo il titolo: “Berlusco- biamo già un piede nella fossa”). Russa (tornato ministro della
ni si inginocchia a Parigi”. Det- Di qui la convulsa sequenza di Guerra: “Otto velivoli sono
tato dal Senatur in persona, ar- immagini delle ultime 48 ore, pronti a partire”) e fa retromar-
rivato in nel pomeriggio di mar- scandite dalle telefonate dei mi- cia: “La Lega è dentro il governo
tedì e di umore nerissimo per la litanti incazzati a Radio Padania ed è sulla linea di Napolitano”. In
decisione di B. di fare dell’Italia (ritornata senza filtro per attac- particolare, annuncia che “non La Russa: “Otto velivoli
“una colonia francese” che care meglio il premier): Bossi serve un voto parlamentare”. pronti al decollo”
sgancia bombe sulla Libia. De- che chiama Napolitano per pre- Non a caso, lo stesso Reguzzoni Il ministro della Difesa in Commissione
qualche ora prima aveva avvisa-
to i suoi così: “Se si arriva già oggi
ALDO BONOMI Sociologo al voto in commissione noi mozione di maggioranza che ar- Tremonti furioso ostaggio di Bossi e delle mire tre-
usciamo fuori, non votiamo con- riverà all’inizio della prossima montiane alla successione. Ber-

“La tattica del flirt tro. La giustificazione è che il


consiglio dei ministri ancora
non ha deciso”. Due ore dopo,
settimana.
Logorarlo, dunque, fino allo sfi-
nimento. Il Cavaliere l’aveva ca-
per le spese
militari, la partita
lusconi ne ha parlato aperta-
mente ieri in aereo, di ritorno dal
funerale di Pietro Ferrero ad Al-

con i dittatori” Reguzzoni, forse un po’ troppo


protagonista in questa occasio-
ne, viene sconfessato dal suo
pito fin dall’altra sera, durante
una concitata telefonata con Tre-
monti, nella quale il ministro del- delle elezioni a
ba, con Calderoli. Nessuno, in
questa delicata fase politica pre
elettorale, ha intenzione di spac-
maggiore avversario interno: il l’Economia aveva chiesto conto care l’alleanza, ma dopo le ele-
re i rincari sul carburante? Milano e il diktat:
Dalleall’incontro con il leader
serbo Slobodan Milosevic
collaborazioni altalenan-
Direi di sì anche se la questio-
ne a mio avviso è un'altra.
ministro dell’Interno Roberto
Maroni, reduce però da un faccia
a faccia con Bossi nella sede na-
del comportamento del premier
sulla questione Parmalat-Lacta-
lis. È stato il capogruppo leghi- no all’intervento
zioni a Milano i conti saranno
certamente fatti.

ti con l’austriaco di destra Quella cioè di ripensare a zionale della Lega a Milano, in via sta, ieri alla Camera durante una ANCHE ALL’INTERNO
Jorg Haider. Dalle visite in uno spazio di posizione del- Bellerio. Maroni rivendica la po- concitata seduta sul biotesta- di terra della Lega, dove proprio il capo-
Russia (25 aprile 1998) all’ul- l'Italia nel Mediterraneo che sizione “tedesca” del Carroccio, mento, a svelare che il vero mo- gruppo Marco Reguzzoni stareb-
tranazionalista russo Zyri- la Lega non riesce ad avere se indice della coerenza del suo tivo dell’improvviso annulla- be rischiando il posto. Senza
novsky amico di Saddam Hus- non limitatamente all’unico partito, spara sul premier (“Sba- mento del consiglio dei ministri di 2 centesimi le accise sulla ben- contare la gelosia di Maroni per
sein, al “no” sui bombarda- spazio anti islam. glia, una decisione inopinata e di ieri, quello che avrebbe dovu- zina. E nessuno, neanche noi vo- Tremonti. Intanto, però, ieri con
menti italiani in Libia. Sembra Un giudizio sulla politica incomprensibile”) e alza di nuo- to portare al rimpasto di gover- gliamo una cosa del genere in Calderoli, Berlusconi ha dovuto
proprio che la Lega stia sem- estera? vo il livello dello scontro: “Ine- no, aveva il nome di Tremonti. campagna elettorale”. digerire i paletti della Lega sul
pre dalla parte dei dittatori e Il compito di una politica vitabile un passaggio parlamen- Sempre lui. Stavolta con in mano La strategia della tensione della fronte libico. Alla fine è emersa
per il sociologo Aldo Bonomi estera che si consideri tale è tare”. Il ministro dà voce anche a una carta che ha convinto il Ca- Lega contro Berlusconi è dun- la possibilità di una mozione di
le motivazioni non vanno ri- occuparsi di ciò che accade una decisione presa dal Senatur valiere a fermarsi: “I soldi per le que in pieno svolgimento. E nel maggioranza che verrà votata in
cercate nelle ideologie del in Siria, in Tunisia e in Libia. O già in mattinata: “Non è previsto missioni non ci sono – ecco il Pdl la preoccupazione è forte, la Parlamento tra martedì e merco-
'900 ma nella visione anti-glo- meglio occuparsi dei movi- alcun vertice tra lui e Berlusco- racconto del parlamentare leghi- base del partito (anche via web) ledì prossimi, per evitare una
balizzazione. menti di popolo e rapportarsi ni”. Insomma, la Lega vuole te- sta – e dunque il ministro ha det- alza la voce ed emerge con gran- conta sul testo dell’opposizione.
Cosa vuol dire? anche con le migliaia di per- nere B. sulla graticola e costrin- to che per finanziare la guerra in de evidenza, di ora in ora, quanto Il Cavaliere si è riservato di de-
Che la logica con cui, di volta sone che scappano da quei gerlo a “calarsi le braghe” sulla Libia avrebbe dovuto aumentare il governo e il Cavaliere siano cidere, ma la via appare obbliga-
in volta, la Lega si ritrova a vo- luoghi. D’altro canto il para-
lere dialogare con Milosevic dosso peggiore non è rispet-
o con Gheddafi sono motiva- to alla Serbia o alla Libia per- IL VELENO DI CASTELLI
zioni che hanno a che vedere chè basta guardare alla Lega
con la capacità di resistere ai ticinese che ha gli stessi pre-
flussi globali tipici delle ditta-
ture. Il locale che resiste al
globale. Nel caso di Gheddafi
supposti ideologici della Le-
ga nord e che ha impostato la
sua campagna elettorale non
RISSA A RADIO PADANIA: “IL TRATTATO DÀ TUTTO AL RAÌS?”
poi entrano in gioco le com- sugli immigrati oppure sui di Elisabetta Reguitti Cosa ne pensa il popolo padano? alcuna risposta. Così come del Affari esteri che si dice allarmato
ponenti tattiche per contene- meridionali italiani ma addi- A poco sono serviti gli interventi resto Marco da Melzo che ri- per un nuovo rinvio del Consiglio
re gli immigrati. La Lega è di- rittura sui frontalieri che abi- a telefonata più dura arriva di due capi leghisti, chiamati per prendendo le parole del ministro dei ministri inizialmente previsto
sposta a sottoscrivere patti
anche con il diavolo pur di
tano a Como e lavorano a
Chiasso. Quando l’unica logi-
LRoberto
intorno alle 16.30 quando
da Castelletto Ticino
stemperare i toni, ma che forse
con le loro parole sono riusciti a
Ignazio La Russa riguardo alle
“bombe intelligenti” attacca:
per domani. Poi se la prende con
il ministro degli Affari esteri Fran-
non doversi occupare del ca è quella della perimetra- chiede: “Ma è vero che Berlu- fare anche danni peggiori. “Esistono uomini stupidi ma con co Frattini per l’atteggiamento di
problema dei profughi. zione degli spazi chiusi ri- sconi si è comprato la Lega? bombe intelligenti”. ospitalità avuto con i leader del-
Dichiarandosi contrario spetto a quelli aperti i risultati L’ho letto su di un libro”. INIZIA il sottosegretario Ro- Per Anna da Pavia invece la so- l’opposizione libica Jalil dicendo:
all’intervento contro sono questi. Click. Viene interrotta la linea su berto Castelli che risponde sghi- luzione per risolvere il problema “Ma chi è questo qui? Chi lo ha
Gheddafi il partito di Um- Con quali conseguenze? Radio Padania Libera mentre il gnazzando a chi gli chiedeva dei profughi c’era già: “L’Europa eletto? È pur sempre solo un ca-
berto Bossi riscopre la sua Che si vuole rivedere Schen- conduttore della trasmissione che fine avrebbe fatto il trattato doveva fare una barriera di navi po tribù e appoggiarlo significa
vena pacifista? gen e significherebbe tornare inizia un monologo sostenendo, con la Libia in caso di attacco nel Mediterraneo per impedire avere un dittatore e mezzo in-
Premesso che sono contrario a un concetto dello spazio eu- al contrario, l’esistenza di un at- armato: “Ma voi l’avete letto l’invasione”. Marisa da Venezia, vece che uno solo (Gheddafi)”.
all’intervento militare per ra- ropeo del denaro e delle mer- to notarile con il quale Umberto quell’accordo? Ecco, io l’ho letto sull’attuale posizione della Lega
gioni totalmente diverse, per ci ma non delle persone. Una Bossi avrebbe addirittura com- e forse è meglio lasciar perde- Nord che si dice contraria alla IL POPOLO padano è inca-
la Lega non si tratta di “paci- cosa di una gravità inaudita. prato Mediaset. re”. guerra in Libia, pensa che alla volato e non poco con l’alleato
fismo” quanto piuttosto di Come finirà il braccio di In realtà il tema della giornata Apriti cielo. Un ascoltatore che si fine si dovrà ingoiare l’amaro Silvio Berlusconi che Bossi co-
non essere belligeranti per ferro tra Bossi e Berlusco- era un altro, le bombe sulla Libia qualifica come Francesco irrom- boccone: “Abbiamo firmato un munque non può certo mollare a
questioni di opportunismo ni sull’affaire Libia? ovviamente. Il problema potreb- pe: “Sono sbalordito dalle parole contratto per il federalismo e poche settimane dalle elezioni
politico e per convenienza. Per ora parlano soprattutto le be essere riassunto nella frase di Castelli. Cosa significa? Che il dobbiamo fare patti anche con il amministrative e con gli accordi
Quindi per la Lega si trat- seconde linee leghiste. Se- di un militante leghista che in trattato con la Libia è una bar- diavolo. Che per noi è Berlusco- (Milano a parte) ormai fatti. Er-
terebbe solo di evitare l'ar- gno che i capi stanno cercan- diretta radio afferma: “Il nanet- zelletta? Oppure che abbiamo ni”. nesto inizia: “Basta, non ne pos-
rivo di nuovi profughi o al do l’accordo. to ha calato le braghe con la dato tutto a Gheddafi?”. Fran- Alle 17.30 parla Stefano Stefani siamo più di questo qua. Lo dob-
massimo tentare di limita- E. Reg. Francia”. cesco, come previsto, non riceve presidente della commissione biamo mandare a casa. Lui e i
Giovedì 28 aprile 2011

I
BOMBE & BALLE

l martello sulle elezioni milanesi non presentazione della festa nazionale del per la campagna elettorale, parli di Milano
Salvini a testa bassa: perde un colpo. Sono due i diktat Movimento Giovani Padani della Lombardia – non di tribunali o Br”. Detto ancora più
che la Lega Nord chiede al Pdl: è riconoscere gli errori del primo mandato chiaramente “il centrodestra non usi Milano
ammettere gli errori della prima giunta di Letizia Moratti, come l’assenza dalla città per battaglie politiche che poco hanno a che
“Il Pdl non venga a Moratti e venire a Milano per parlare della per un certo periodo e poca attenzione per fare con Baggio o Quarto Oggiaro” ha detto
città e non di tribunali o Br. Ieri l’ha ripetuto le piccole cose e noi ci proponiamo di spiegando, anche alla luce dello scontro sulla
Matteo Salvini: “L’unico impegno che correggerli”. A questo l’europarlamentare Libia, di non pensare che “le tensioni
parlare di giudici e Br” chiediamo agli amici del Pdl – ha detto alla aggiunge la richiesta che “chi viene a Milano nazionali si ripercuoteranno a livello locale”.

Sexygag e tuffi da rockstar


un buffone sul set di Sgarbi
LA GUERRA? IL CAIMANO SI TRASFORMA
IN “COREOGRAFO PER UNA NOTTE”
di Carlo Tecce racconta le solite barzellette, trice del romanzo Senza tacchi,
sale sui ponteggi. E quando è in una scommessa di Elisabetta
artedì 26 aprile, gior- alto, a un metro e mezzo dal Sgarbi, sorella di Vittorio, diret-

M nata faticosa, nervosa e


irritante. Un vertice
lungo e umiliante con il
presidente francese, ex amato
ora odiato; una scalata in Borsa
suolo, pervaso dallo spirito di
una rockstar, chiama i suoi uo-
mini e si lancia come Jimi Hen-
drix. Scarica subito il comples-
so di Sarkò, castigato dentro
tore editoriale di Bompiani –
come spalla nel suo program-
ma. Un bellissimo volto femmi-
nile, una ragazza di talento che
detesta le passerelle su cui sfi-
di Lactalis che stende il gover- per un giorno orrendo: “Gli ho lava. L’ex ministro gioca questa
no, ennesima lite con Giulio detto che mi sembra un mania- carta per convincere il Cavalie-
Tremonti; la bugia nazionale co, va sempre con la stessa re che invece suggeriva Piero
del nucleare e le bombe in Li- donna... ”. E poi rinforza l'au- Chiambretti ed Elenoire Casale-
bia che accendono la Lega tostima: “Dio mi rimprovera gno. A una casta cena di lavoro,
Nord. Ma non immaginatevi che con me fa solo il vicepre- con la tradizionale compagnia senza sprofondare in quel mon-
un Berlusconi preoccupato. sidente”. Nessuno ride. Ma fa di Nicole Minetti, Barbara Fag- do che aveva rinnegato: “Non
Salutato Sarkò, liquidato Bossi una riflessione seria per un se- gioli e altre arcorine, ecco che mi sento in grado di fare televi-
e ignorato il superministro del- condo, mentre la serata diven- B. conosce Francesca. Forse al sione, mi piace scrivere”. Sgar-
l’Economia, il presidente del ta notte e si fa l'una in punto: premier sarà piaciuta, ma la ra- bi s’infuria, e poi si consola con
Consiglio ha ricevuto un invito “Sgarbi, questo programma a gazza ha preferito mollare Sgar- il suo collaboratore principale:
galante, anzi curioso. E corre Mediaset non l'avresti fatto, co- bi per continuare la sua carriera il presidente del Consiglio.
con Vittorio Sgarbi, seguito da sta troppo”, e indica la merce
berline e blindati di scorta, ver- preziosa distesa sul pavimen-
ta. Il Carroccio pretende due “li- so gli studi Rai di via Tiburtina, to, le luci, le quinte, il marmo LUCIANO MARIO SARDELLI “La politica è dare e avere”
nee rosse”, una strategica, l’altra periferia romana al confine vero o finto che sia.
politica. Nella mozione dovrà es-
sere scritto che l’Italia non invie-
rà forze di terra sul suolo libico:
con il centro. Lì dove il sindaco
di Salemi, moderno Bernini,
ordina a operai e maestranze di
E DICE IL GIUSTO: sette mi-
lioni di euro per cinque o sei
“RESPONSABILI SÌ
basta militari morti in missione.
Quindi il “ricatto” politico: i Re-
sponsabili devono calmare i loro
alzare statue ad altezza d'uomo
oppure di creare effetti specia-
li. In un cantiere promettente e
puntate, più il contratto di un
milione per il critico d'arte. Da
settimane Vittorio Sgarbi mon-
MA MICA PLATONICI”
appetiti altrimenti, sibilava ieri ingarbugliato, a mezzanotte, ta e smonta il suo programma di
un altro leghista di rito maronia- Berlusconi libera la tensione e Raiuno, che debutta il 2 mag- di Chiara Paolin sorto.
no, “la Lega staccherà la spina e la rabbia francese, cerca l’am- gio, che forse scivola al 18, che Forse quel mese di attesa concesso da
diventeranno dei ‘Responsabili’ mirazione di ragazzi increduli, magari torna a settembre. Non eramente stavo a pranzo. Che mi vuole Napolitano prima della sfiducia è stato
morti”. Insomma, il Carroccio
non fermerà il rimpasto, gli uo-
importa. Sgarbi ha milioni di
idee e di euro che il Cavaliere
“V bloccare la digestione?”. Luciano Mario
Sardelli è il portavoce dei Responsabili. E i
ferale.
Quello era un assist al Pd per organizzare le
mini di Sardelli otterranno le lo-
ro poltrone da sottosegretario
Sopralluogo può mettere in ordine, anche in
onore di un conflitto di interes-
giornalisti se li mangia a colazione.
Rimpasto rinviato anche per questa set-
truppe, loro hanno affossato tutto.
Mentre il Cavaliere elargiva moine e
ma dopo basta rivendicazioni.
Posizioni molto nette che un ver-
negli studi si plateale: l'autore di una tra-
smissione del servizio pubblico
timana. Siete arrabbiati?
Ma voi non pensate ad altro. Dovreste go-
promesse?
E invece Fini come li convinceva i suoi? Ri-
tice tra Berlusconi e Bossi avreb-
be potuto stemperare. Solo che
mentre impazza chiede una consulenza al pro-
prietario dei rivali di Mediaset.
dervi un po’ la vita invece di starci sempre
addosso con queste faccende.
peto. È la politica, e funziona così: dare e
avere. Io dico la verità e la gente si spaven-
il Senatur si è negato al telefono Stavolta il sindaco di Salemi Le nomination ormai sembrano certe: ta.
per tutto il giorno a B., tanto che la crisi. “Sarkò? può vantare una consulenza di sottosegretariato per Pionati, Villari, Come quando spiegò che il politico deve
ieri a tarda sera nel Pdl si parlava B. in trasferta; eppure, spesso, Melchiorre, Polidori e Bellotti, vicemini- saper mentire?
di distanze ancora “siderali” da Maniaco, va va lui con i collaboratori nella stri Calearo e Misiti. Machiavelli lo sostiene da qualche tempo, a
colmare. Passate le elezioni di villa di Arcore. A domicilio. In La politica è come l’amore: non se ne può esser sinceri.
Milano, il premier potrebbe ve- sempre con la quelle stanze cercò l'approva- parlare in eterno, occorre andare al sodo. Recentemente qualcuno l’ha accusata di
dersi presentare un conto salato. zione per Francesca Lancini – Sennò si vive di relazioni platoniche. Ma imbrogliare. Nel 2001 ottenne il seggio
Molto salato. stessa donna” ex modella e ora giornalista, au- quello è un mondo ideale, il non luogo del- alla Camera per un conteggio errato
l’utopia che ha poco a che fare con la vita delle schede.
vera. E io che c’entro? Lo sa che ho rischiato di
Che prosa. ammalarmi per quella vicen-
LA CURIA DI GENOVA Sono un poeta e me ne van- da?
to. Scrivo versi anche per Al Poteva semplicemente
Ruby, “scomunica” Bano.
Carrisi?
dimettersi.
Invece ho scritto un bel ro-
per le nozze lampo Certo, siamo conterranei.
Ha presente Cos’è l’amore?
No. Ma vedo che il tema
manzo, si chiama Una storia
poco onorevole. Gliene man-
do una copia. Sono certo

L’ esempio, innanzitutto. La Curia ge-


novese ha deciso di mettere un fre-
no all’intraprendenza di Karima El Mahroug
l’appassiona.
È un pezzo latino america-
no, l’abbiamo ripreso da
che anche una come lei po-
trebbe apprezzarlo. Fa male
essere sempre così astiosi,
che vorrebbe convolare subito a giuste noz- Cher. Ma Albano lo fa me- aggressivi. È una storia di
ze: in abito bianco e soprattutto dentro una glio, è una delle voci più sentimenti.
bella chiesa. meravigliose del nostro La politica L’ha regalato anche a
“Prima deve fare il corso pre-matrimoniale” tempo. e la musica Bossi? Sembra piuttosto
hanno fatto sapere i prelati della città invian- Non sarà che Berlusconi arrabbiato in questi gior-

suoi bunga bunga”.


Si è finito con gli insulti anche ieri
da Radio Padania Libera che in
mattinata aveva invece manda-
do una mail a tutti i parroci invitando al fer-
reo rispetto delle regole. Non fosse altro per
evitare di irritare tutte le coppie di bravi gio-
vani impegnati già da mesi nella prepa-
razione al giorno del sì, e che certo avreb-
vi tiene sulla graticola
perché Apicella è geloso?
Nessun problema, ci sono
stato anch’io alle feste di Pa-
lazzo Grazioli. Mariano è
“ Scrivo
canzoni per
ni.
Tutta scena, non si preoccu-
pi. Ci sono le elezioni, la Le-
ga deve galvanizzare il suo
elettorato. Superate le am-
to in onda un intervento pacifista bero trovato poco corretto offrire una bravo. Simpatico. Però non Al Bano, ha ministrative andremo avanti
del vicario apostolico di Tripoli, scorciatoia a Ruby Rubacuori. è un Puccini. alla grande. Vedrà.
monsignor Giovanni Innocenzo A quanto pare sono stati i parenti del pro- Allora lei cerca guai seri presente ‘Cos’è Con il rimpasto finalmen-
Martinelli, che invitava i politici a messo sposo, il manager di locali nottur- col capo. te a regime?
“rinsavire”. Per il presule manca ni Luca Risso, a muoversi per agevolare la Macché, Silvio è un uomo di l’amore’? Massì, certo, però senza
chiarezza sulla vicenda libica in pratica. Ma la suocera ha fallito la sua grande intelligenza. Guardi acrimonia. Tutto passa, è
cui gli interessi dei poteri forti prima missione per la nuora Ruby. come ha fregato le opposi- Apicella? Non è tutto un gioco, bisogna
vengono prima delle ragioni zioni il 14 dicembre: era prendere le cose come ven-
umane . praticamente morto, è ri- mica Puccini gono. Con responsabilità.


pagina 4 Giovedì 28 aprile 2011

A
BOMBE & BALLE

lla fine, salvo ripensamenti, le mozioni che dire l'ultima parola sarà il direttivo del partito. Se ci sarà come già nel caso della Risoluzione Onu, i conflitti con
Quattro mozioni il Parlamento sarà chiamato a votare il via libera, si discuterà della calendarizzazione (che il Pdl potrebbero appianarsi prima e di conseguenza la
saranno quattro. La prima, depositata ieri comunque non avverrà prima della settimana mozione di maggioranza diventerebbe unitaria. Resta in
pomeriggio, è quella dell'Idv: chiede al governo di prossima) già nella Conferenza dei capigruppo in sospeso la questione economica: se i bombardamenti
al voto presentare “un documento programmatico” e ha già programma per le 11 di oggi. A quel punto, anche il comportano un aumento di spesa, il governo dovrà
annunciato il voto contrario. Il Pd decide il da farsi Terzo Polo, come in passato presenterà un suo testo, chiederne l'approvazione delle Camere. Con un
questa mattina alle 8.30: il capogruppo Franceschini ha favorevole all'escalation dell'intervento. Resta da capire decreto ad hoc o con un emendamento al decreto
la prossima settimana? definito “indispensabile” la verifica in Parlamento ma a che farà la maggioranza: la Lega ha chiesto il voto ma, omnibus, all'esame del Senato.

CON LE MANI LEGATE


Pd e Idv schiacciati tra l’idea di una mozione contro
e il timore di un flop. In attesa di capire cosa fa Bossi
di Paola Zanca facciamo una figuraccia e contro il muro della maggio- stamattina, alle otto e mez- bia, perché diamo prova di Benedetto Della Vedova e
basta – ragionano nello staff ranza che sembrava aver ri- za. Paradossalmente, per un Paese che ha credibilità “dall'amico” Francesco Ru-
uello di ieri era un qua- dei Democratici – Se l'Idv marginato le crepe. Poi sono opposte ragioni, Di Pietro e e un ruolo internazionale. È telli. Mozione sia, quindi,

Q drangolare. Seduti nel-


la sala del Mappamon-
do di Palazzo Monteci-
torio, i membri delle com-
votasse con noi, invece, di-
mostreremmo di essere
un'opposizione unita, re-
sponsabile, in linea con le in-
arrivate le parole di Roberto
Maroni, di nuovo durissime:
è il ministro dell’Interno a
dire che un passaggio in aula
Bersani considerano l'affa-
re libico un'occasione per-
sa. Il primo per mandare a
casa Berlusconi, il secondo
immorale scambiare la pa-
ce nel Mediterraneo per un
consigliere comunale ad
Abbiate Grasso o a Terlizzi”.
anche per il Terzo polo. Fer-
mo restando, anche qui, il
voto a favore: “Non si fa ca-
dere un governo mentre ci
missioni di Esteri e Difesa, dicazioni del capo dello Sta- è “inevitabile”, figuriamoci per dimostrare di essere Ce l'ha con i “pacifisti elet- sono i militari che combat-
di Camera e Senato. Lì non to: tutto il contrario di una se l'opposizione può tirarsi un'alternativa di governo torali” (Vendola, Di Pietro) tono”, taglia corto il centri-
c'era nulla da votare, si maggioranza divisa e confu- indietro. “Mi pare evidente credibile. Il senatore (catto- e con quelli che vogliono sta Roberto Rao. Ad abban-
ascoltavano le informative sa”. che la nostra richiesta di una lico del Pd) Giorgio Tonini “stare in pace” (i lumbard, donare i soldati in campo
dei ministri Frattini e La Per un attimo, dopo aver verifica parlamentare è più esce dalle commissioni riu- appunto). potrebbe essere solo la Le-
Russa. Ma ormai è deciso: in sentito il leghista Reguzzoni che mai valida e indispensa- nite con un aeroplanino in ga. L’unica cosa certa, nel
aula il quadrangolare, quel- ammorbidire i toni in com- bile”, dice Franceschini al mano. È di carta, ma pronto L'UDC di Casini non è en- quadrangolare che si gioca
lo vero, si farà. Da una parte missione, Pd e Idv hanno Pd, il suo partito, fino ad al- a bombardare. Salvare la Li- tusiasta, ma sembra orien- in queste ore, è che il pos-
la Lega e il Pdl, dall'altra pensato di deporre le armi. lora fermo sui “chissà, vedre- bia o salvare l'Italia? “Salvia- tata ad adattarsi alla decisio- sesso di palla non ce l'ha
l'Idv e il Pd. Quelli che non Inutile andarsi a schiantare mo”. Decisione definitiva mo l'Italia se salviamo la Li- ne annunciata dal finiano l'opposizione.
vogliono le bombe, quelli
che fanno finta di non vo-
lerle. I confusi e i respon-
sabili. Tutti contro tutti.
Finocchiaro: “Fosse stato METAFORE
“Fosse stato un governo di un governo di centrosinistra,
centrosinistra, sarebbe già
caduto”. Anna Finocchiaro
sarebbe già caduto”
E Bersani risfodera la spada:
lo dice con l'amaro in boc-
ca. Ma si irrigidisce se le si fa
notare che a staccare la spi- Pier Luigi Bersani e Antonio Di Pietro (FOTO ANSA)
“A Roma ai leghisti s’ammoscia”
na potrebbero essere pro-
prio loro. “È possibile”, ri-
sponde. Come? Parliamo di
A smentirlo ci ha pensato il
ministro Maroni, alle cin-
que e mezza del pomeriggio.
del Nord con un manifesto
(eccolo qui a lato) dove la spa-
da di Alberto da Giussano si è vi-
numeri... “Lo chieda all'Ita- Dopo le accuse di aver “calato le sibilmente ammosciata. Ieri,
lia dei Valori”. braghe”, la Lega ci ha tenuto a uscito dalla riunione delle com-
ricordare chi ha inventato il ce- missioni Esteri e Difesa, il segre-
IL PARTITO di Di Pietro è lodurismo. tario Bersani l’ha risfoderata do-
stato il primo ad annunciare Ma la metafora po aver sentito il “morbido” in-
una mozione in aula. Chiede sessuale, nel- tervento di Reguzzoni (“Siamo
al governo di “presentare al l’opposizione sulla linea di Napolitano, tutto av-
Parlamento un documento del Pd al Car- viene nell’ambito della direttiva
programmatico che consen- roccio è diven- Onu”): “A questi - ha detto Bersani
ta di fare chiarezza sulla po- tata un grande - quando sono a Roma la spada di
litica estera e di difesa del- classico. Po- Alberto da Giussano si ammoscia
l’Italia”. Qualunque sia, loro che settimane un po’. Poi quando tornano al
hanno già deciso di bocciar- fa, i Democra- Nord si rialza... Non è mica ob-
lo. Il Pd, qualunque sia, ha tici hanno tap- bligatorio essere un partito di go-
già deciso di votare a favore. pezzato le stra- verno, non gliel’ha ordinato il
“Se votiamo con l'Idv e poi, de delle città dottore!”.
come prevedibile, Lega e
Pdl si ricompattano, noi ci

PARERI contrastanti

Dove deve stare l’opposizione: con il Colle o contro B?


C’è chi ritiene Favorevole teriore pezzo del corpo sociale, istitu- Contrario Napolitano, che non si pone il pro-
necessario votare tutto pur zionale, culturale, della nostra convi- blema di mettere il dito tra Berlusconi
di far cadere il governo. A
prescindere. Chi media, e
“VA BENE TUTTO, venza. Non so se il conflitto tra Berlu-
sconi e Bossi possa aprire la breccia per
“NON BISOGNA e Bossi, ma si preoccupa, piuttosto,
che l’Italia sia protagonista dell’azione
dichiara di non potersi
fidare di Bossi e compagni. PUR DI FAR CADERE l’irruzione dell’opposizione, o se siamo
al solito abbaiare di “celoduri” pronti in CORRERE DIETRO internazionale, senza atteggiamenti
da ‘furbetti dei quartierino’. Certo, la
Abbiamo chiesto a due
nostri commentatori un
giudizio su come si
IL GOVERNO” realtà alla cuccia, pur di non perdere le
doviziose poltrone di Roma ladrona.
Ma se questa breccia si aprisse, andreb-
ALLE LORO BEGHE” linea dell’Onu sulla Libia suscita dub-
bi, è discutibile: con il popolo per pro-
teggerlo, anche con le armi, dal dit-
dovrebbe comportare di Paolo Flores d’Arcais be utilizzata con il cinismo più spregiu- di Giampiero Gramaglia tatore, ma senza agire per rovesciare il
l’opposizione in questo dicato, che di fronte al quotidiano gol- dittatore e con il popolo libico, ma
l mestiere dell’opposizione è far ca- pe strisciante del regime è comunque
frangente, con la Lega
ipercritica nei confronti
dell’esecutivo, in
Isenso
dere il governo. “Mestiere” anche nel
weberiano di “vocazione”.
moralità da oro zecchino. Se per far
sloggiare il Narcisocrate da Palazzo Chi-
Unonnalitica
linea, se ce l’hai la tieni. In po-
estera, e magari non solo. E
la cambi correndo dietro alle in-
non con il popolo siriano, per un cal-
colo da ‘real politik’. C’è il richiamo
della linea pacifista, mai la violenza. E
particolare verso Un’opposizione che, avendone la pos- gi e andare finalmente alle urne, è ne- certezze degli interlocutori, bande- c’è quello dell’interventismo umani-
Berlusconi. Con i loro sibilità, non fa di tutto per far cadere il cessaria una mozione che dica “Bossi è ruole al vento del Nord, e alla con- tario, guerra continua per affermare i
leader, Bossi e Maroni in governo, tradisce il suo do- più bello di Berlusconi”, va venienza del momento, diritti umani. Tutte scelte
primis, feroci nel prendere vere più elementare. Per bene anche quella. Tanto i che è pure difficile da co- che hanno loro ragioni e
posizione. Da parte del dirla più grettamente: si ru- francesi continueranno a gliere. La priorità è centra- sono difendibili. Tutte, me-
premier, c’è chi derubrica ba lo stipendio. Se poi il go- bombardare Gheddafi, in re l’obiettivo che ci si è da- no quella di correre dietro
il tutto a mera questione verno in questione non è un quantità omeopatia, pur- ti: nel caso della Libia, sta- le beghe del governo e del-
elettorale, con il Carroccio malgoverno qualsiasi, ma troppo, visto che non han- re con il popolo contro il la Lega, che alla fine perdi
in deficit d’ossigeno e con un regime criminale di de- no mai mirato al sostegno tiranno e stare con la co- comunque, battuto al voto
la necessità di recuperare vastazione civile, non co- degli insorti e alla libertà dei munità internazionale, e messo alla berlina sulla
terreno, viste anche le gliere ogni occasione per libici, ma agli affari lucci- che avalla all’Onu il ricor- coerenza: dai dei ‘quaqua-
polemiche nate a Milano metterlo in minoranza di- canti di petrolio, con un so alla forza per ridurre le racqua’ agli altri, che nean-
in seguito alla vicenda venta complicità criminale nuovo governo di ex gerar- sofferenze dei civili. E, al- che chiamano i bombarda-
Lassini, e i manifesti contro con chi ogni giorno di più chi del regime adeguata- lora, la linea è quella menti con il loro nome, ma
la procura. sta rendendo luetico un ul- mente rimpannucciati. espressa dal presidente lo sei pure tu.
Giovedì 28 aprile 2011 pagina 5

I
BOMBE & BALLE

blog francesi più benevoli hanno definito il Cavaliere: “È conosciuto per la leggerezza con cui nel sottolineare la debacle del Cavaliere. Il primo ha
L’attacco dei blogger Cavaliere e Sarkozy i “gemelli populisti ” che affronta la politica europea... e per quella con cui initolato: “Le speranze deluse dell'Italia”. Questa
fanno fare un balzo indietro all'Europa. Alcuni affronta i suoi scandali sessuali” (Sarkofrance). volta - scrive il quotidiano vicino alla sinistra - niente
blogger li hanno etichettati come “megalomani”, altri li Secondo il blogger Julles quello tra Berlusconi e barzellette, niente corna, nessun sorriso e pacca
francesi, la “diplomazia” considerano dei “monarchi azzoppati incapaci di Sarkozy si è trattato “dell'incontro di due mitomani sulle spalle da parte del Cavaliere. Da Sarkozy un
gestire l'arrivo di qualche migliaio di migranti, che si sono esibiti in un poker di menzogne patetiche atteggiamento sobrio come se non volesse infierire
rinnegando così i pilastri dell'edificio comunitario” che lasciano basiti”. I siti dei quotidiani francesi più sul premier italiano". Le Figaro ha sottolineato
dei quotidiani (Mediapart.fr, Fouteau). Altri fanno del sarcasmo sul letti: Le Monde e Le Figaro sono stati invece più cauti l'iniziativa della lettera comune all'Europa. Rob. Zun.

MARGELLETTI
di Stefano Caselli Sì, sono tutte armi sganciate a
distanza da aerei in volo. Non
a guerra pulita non disponiamo di missili con mil-

“L esiste, immaginarla
come un videogioco
è semplicemente
le chilometri di gittata come
l’esercito americano o britan-
nico.

“È UNA GUERRA,
una follia”. Andrea Margelletti, La contraerea libica dunque
presidente Centro studi inter- non può raggiungerli?
nazionali è un tecnico, in quan- Non necessariamente. Tutta-
to tale abituato a chiamare le via credo che la contraerea li-
cose con il proprio nome. bica non esista più. O se esiste,
Dottor Margelletti, Berlu- è talmente ridotta da non esse-
sconi assicura che che i

NON UN VIDEOGAME”
re in grado di nuocere.
“razzi di precisione” non Ma non si può mai essere si-
causeranno “nessun danno curi al cento per cento...
alla popolazione civile”. Bi- Sicuramente. Ne ho viste trop- Saggista e giornalista
sogna credergli? pe di guerre e quando sento è esperto di geopolitica
È evidente che la certezza as- certi strateghi da salotto di- e politica estera
soluta non si può avere. Innan- scettare di guerra pulita, capi- “Ne ho viste troppe di guerre e quando
zitutto il termine razzi è impro-
prio, stiamo parlando di missi- Presidente Centro studi internazionali: sco che non si rendono conto
di cosa stanno dicendo. In cer-
sento certi strateghi da salotto discettare di
guerra pulita, capisco che non si rendono
li. In ogni caso il presidente del ti casi si deve avere una certa conto di cosa stanno dicendo. In certi casi
Consiglio non è entrato nel
merito della questione, anche
“Immaginarla pulita è una follia” misura, quanto meno nell’en-
tusiasmo.
si deve avere una certa misura, quanto
meno nell’entusiasmo”
perché, come tutti i politici Ci saranno operazioni di (FOTO ANSA)
per la verità, non ne ha le com- LE FORZE IMPIEGATE terra?
petenze. Si riferisce al fatto Mi sento di escluderlo. In que-
che il nostro esercito, come sto momento, probabilmente, tre operazioni che impe-
molti altri, è oggi dotato so- AMX - Ghibli TORNADO IDS/IT-ECR sono in già azione squadre spe- gnano nel mondo il nostro
prattutto di munizionamento Cacciabombardiere e ricognitore Velivolo da combattimento bireattore ciali Usa o Gb, ma parliamo di esercito?
di precisione. squadre di non più otto-dieci Questa è una guerra fatta dagli
Le famose bombe intelli- unità. In assenza di un contra- europei e si vede. Le forze in
genti... sto antiaereo ha poco senso campo, tutte insieme, raggiun-
Lasciamo stare il termine avere forze di terra. Se così fos- gono a stento quella di una sola
“bombe intelligenti”, non ho se perderebbe senso la risolu- portaerei americana. Non c’è
mai visto una bomba dare un Armamento: Armamento: zione Onu. paragone con Desert storm,
esame. 1 cannone cal. 20 mm 2 cannoni cal. 27 mm Che differenza c’è con le al- con l’Afghanistan, con il Koso-
Fino a 3800 kg di carichi esterni Fino a 9000 kg di carichi esterni vo.
(missili Sidewinder) (missili Sidewinder e aria-superficie Harm) Quindi sono tutte, ugual-
“Lasciamo “La tecnologia mente guerre?
Lascio ad altri i sofismi sulla
AV-8B Plus (Harrier II) Eurofigheter 2000 Typhoon
stare il termine Caccia subsonico a decollo verticale Il più avanzato aereo da combattimento in UE non potrà mai terminologia da usare. Quan-
do si mandano all’estero uo-
‘bombe rendere pulita mini in missione militare la
parola è una sola ed è guerra.
Gli ambasciatori con le mo-
intelligenti’, una cosa strine che se la dichiarano per
conto dei propri paesi non
non ho mai visto Armamento: 1 cannone cal. 25 mm, 5000 kg Armamento: sporca di suo: esistono più. Io sono un tec-
di carico bellico, bombe Mk.82 (16), Mk.20 (12), 1 cannone Mauser cal. 27 mm nico, non un politico. Le cose
una bomba bombe a guida laser, missili Maverik, Sidewinder
e Amraam, contenitori per razzi da 70 mm
Fino a 6500 kg di carichi esterni
(missili a guida radar e infrarossa)
possiamo solo le chiamo con il loro nome,
non ho il problema di perdere
dare un esame” ridurre l’errore” voti.

Che armi userà l’esercito se le due fotografie non corri- Rimane quel due per cen- Il missile a guida laser è di per
italiano? spondono, il missile è già pro- to... sé ancora più preciso, l’unica VERTICI DI FUOCO
Noi abbiamo in dotazione tre grammato per dirigersi altro- Immaginare la guerra come un differenza sostanziale è che
tipi di armi, a guida laser e a gui-
da gps. Di guida gps è dotato
ve, tendenzialmente in mare
aperto, dove è altamente im-
videogame è una follia. In
guerra si muore e purtroppo si
questo missile necessita di un
sistema di illuminazione a di-
Sarkò gli urla contro
un cruise europeo con gittata
intorno ai 250-300 km
Come funziona?
probabile possa causare danni
collaterali.
Con quale margine di erro-
morirà sempre. La tecnologia
non potrà mai rendere pulita
una cosa intrinsecamente
stanza.
È sicuro che l’esercito italia-
no non utilizzerà altri siste-
Lui parla di Bunga
Come un normale navigatore
satellitare. Al missile viene for-
nita la specifica dell’obiettivo,
re?
Il margine di errore del gps è
nell’ordine di due o tre metri al
sporca. L’unica cosa che pos-
siamo fare è diminuire l’erro-
re. Nella Seconda guerra mon-
mi di offesa? Tipo raid aerei?
Penso proprio di sì, anche per-
ché il munizionamento di pre-
T oni di fuoco, gesti plateali. Inusuali
per un vertice. È quanto racconta
Maurizio Caprara ieri sul “Corriere della Se-
ma non solo. In memoria l’ar- massimo. Gli inglesi, che lo diale c’è stata Dresda, oggi non cisione è probabilmente il solo ra”, dell’incontro tra Silvio Berlusconi e Ni-
ma ha una foto dell’obiettivo. hanno già usato, hanno avuto accadrebbe più. che abbiamo. colas Sarkozy. “(...) Una ha descritto un Pre-
Quando arriva in prossimità un rateo di successo del 98 per E i missili laser? Qual è la Sono tutte armi sganciate sidente del Consiglio arrendevole e un’altra
dello stesso ne scatta un’altra; cento... differenza con la guida gps? da velivoli a distanza? più deciso. Entrambe tuttavia sono state con-
vergenti nel descrivere un presidente fran-
cese infuriato (...) Il capo di Stato francese si

La Russa: siamo pronti a bombardare sarebbe presentato urlando, arrabbiato per


la copertina del 31 marzo di ‘Panorama’, te-
stata di Berlusconi”. Questo per quanto
riguarda il colloquio sulla politica estera.
A TRIPOLI UN TEAM DELL’ONU PER VALUTARE LE ACCUSE DI CRIMINI CONTRO L’UMANITÀ Peggio è andato sul quella interna, italia,
con lo stesso premier solerte nello spie-
di Roberta Zunini Nato appena assegnati gli obiettivi, nel pieno stato chiesto”, ha detto La Russa. gare il Bunga Bunga “Sarko è apparso im-
rispetto della risoluzione 1973 dell'Onu”. Oggi intanto il ministro Frattini ri- barazzato. Il ministro francese dell’Eco-
l presidente del Consiglio Nazionale Prov- nomia Christine Lagarde, donna elegan-
Iscorsa
visorio, Abdul Jalil, quando la settimana
incontrò per la prima volta il ministro
Nelle nuove operazioni l'aviazione militare
impiegherà otto velivoli su dodici. Si tratta di
quattro Tornado, e Harrier II, imbarcati sulla
ceverà a Roma l'inviato speciale
dell'Onu in Libia, Abdelilah
al-Khatib. Dopo l'incontro con il
te con i capelli d’argento, si è girata dal-
l’altra parte”.
Frattini presso la Farnesina, chiese all'Italia nave Garibaldi, che potranno essere anch'essi presidente Jalil, avvenuta di fatto
di aumentare la pressione militare sul colon- equipaggiati con armamento di precisione, grazie alla comunità di Sant'Egi-
nello Gheddafi. Frattini rispose che la deci- per azioni contro obiettivi militari seleziona- dio, il nostro paese era atteso al
sione sarebbe dipesa dall'esito del secondo ti. Inoltre, “a giorni” partiranno alla volta del varco da coloro che gestiranno
colloquio del gruppo di contatto. L'incontro Paese nordafricano dieci istruttori, che, in- con ogni probabilità i pozzi petroliferi della unita”, prosegue il testo redatto in una riu-
del gruppo si dovrebbe tenere il 2 maggio. sieme ai venti di Francia e Gran Bretagna, “sa- Libia nel dopo Gheddafi. Un impegno più co- nione svoltasi a Bengasi il 12 aprile. Sul piano
L'Italia però non ha atteso e ha deciso di ranno inseriti nella costituenda struttura mi- spicuo e solido da parte dell'Italia è in realtà la militare, però, la situazione non si sblocca,
bombardare le postazioni dei soldati fedeli al litare di comando del Consiglio nazionale di conditio per mantenere davvero intatti in fu- neanche a Misurata: secondo i ribelli, è il por-
rais. Sta sorgendo dunque una nuova “alba” transizione” a Bengasi. “Non avranno un'u- turo i trattati stipulati con la Libia in materiadi to l'obiettivo primario dell'offensiva delle for-
dell'intervento militare. nica struttura gerarchica, con un unico co- rifornimenti energetici e immigrazione. ze lealiste, che vogliono annientare il centro
mandante”, ha spiegato La Russa, ma lavore- vitale dal quale passano gli aiuti e i riforni-
L'AVVIO CONCRETO della nuova fase ranno “in coordinamento fra loro”. Sia La Rus- ANCHE SE, ufficialmente, Frattini sostiene menti destinati ai ribelli. A Tripoli è giunto un
dell'impegno italiano in Libia “prende il via sa che il ministro degli Esteri, Franco Frattini, che la nuova fase militare è il “naturale svi- team dell'Onu per valutare le accuse di cri-
con questa comunicazione al Parlamento”, ha hanno escluso un impegno militare di terra. luppo” della linea decisa a marzo dal Con- mini contro l'umanità che sarebbero stato
spiegato il ministro della Difesa, Ignazio la L'ingresso delle truppe di terra non è previsto siglio di Sicurezza del Palazzo di Vetro. Intan- compiuti dal regime, a partire dal reclutamen-
Russa, nella informativa alle commissioni dalla risoluzione dell'Onu 1973 che ha dato il to i capi e i rappresentanti di 61 tribù e clan to di adolescenti nell'esercito. La Nato do-
Esteri e Difesa di Camera e Senato. “I nostri via alla missione per proteggere i civili libici hanno lanciato un appello perché Muammar vrebbe presto inviare un suo rappresentante
velivoli e i nostri equipaggi sono già pronti e dalle milizie assoldate da Gheddafi. Dal Con- Gheddafi lasci il potere. “Condividiamo gli a Bengasi. Nel frattempo i nostri istruttori do-
saranno resi immediatamente disponibili alla siglio nazionale di transizione libico “non ci è stessi ideali di una Libia libera, democratica e vranno aiutare gli insorti a diventare soldati.
pagina 6 Giovedì 28 aprile 2011

U
DIRITTI

na t-shirt, un braccialetto, un provvedimento crudele, che sottrae ai cittadini gli organizzatori – perché vogliamo lanciare, già
Il colore arancione nastro da appuntare tra i capelli. una scelta individuale e dignità personale” ha a partire da questa settimana manifestazioni su
Rigorosamente di colore spiegato il portavoce del coordinamento tutto il territorio nazionale. I cittadini devono
arancione, la tinta adottata per dire no al ddl sul Maurizio Cecconi. capire che è importante manifestare contro
per manifestare testamento biologico. Il coordinamento laico Il colore anti-Ddl Calabrò, dovrebbe far questo ddl, far sentire la propria voce per
nazionale ha invitato, durante una conferenza capolino su abiti o accessori fino al giorno in cui fermarne la corsa”. E se il discusso
stampa, ad indossare qualcosa di questo colore: questo provvedimento otterrà il via libera provvedimento dovesse diventare legge
contro il provvedimento “Sarà il segno tangibile della contrarietà a un dell’Aula. “E farsi largo tra le piazze – spiegano “abbiamo già contattato un legale per fermarla”.

UN PESSIMO BIOTESTAMENTO. IN CAMBIO


DELL’ASSOLUZIONE DAL BUNGA BUNGA?
Alla Camera il ddl Calabrò diventa un comizio elettorale per attrarre il voto cattolico
Berlusconi: “Senza legge i tribunali scavalcano il Parlamento”
di Caterina Perniconi
n aula giusto il tempo di COSA CHIEDONO
I un comizio elettorale,
qualche applauso e poi
tutto rimandato a dopo le
elezioni. Lo show sul testa-
mento biologico offerto ieri
laici e credenti
Il testo in aula La proposta Marino

dalla Camera dei deputati è IL TESTOCalabrò non pre- IGNAZIO Marino propo-
servito alla maggioranza e al- vede che i pazienti possano la- neva una legge composta da
l’Udc per mostrare i muscoli sciare scritte le loro volontà un unico articolo sulla falsa ri-
al loro elettorato cattolico sui anticipatamente. Il ddl ritiene ga della dichiarazione living will
temi etici. Ma nulla di più. che alimentazione e idrata- introdotta in America nel
Il clima era incendiato già dal zione artificiali debbano co- 1991. Ovvero una dichiara-
mattino, quando il presidente munque essere somministra- zione anticipata di trattamen-
del Consiglio ha inviato ai par- te al paziente, salvo sospen- to con la quale una persona
lamentari del Pdl una missiva sione se dovessero risultare possa lasciare, se lo desidera,
per ringraziarli del lavoro del- non più efficaci nel fornire i indicazioni in merito alle tera-
le scorse settimane sul pro- fattori nutrizionali necessari pie nel caso in cui un giorno
cesso breve, chiedere loro im- o se dovessero danneggiarlo. non sia più in possesso delle
pegno sul biotestamento e, E non sono considerate tera- proprie facoltà di intendere e
tanto per non perdere il vizio, pie, ma forma di sostegno vi- di volere. Tale strumento, per
attaccare i giudici. “La gran tale. Questa proposta non è Marino, non deve essere rigi-
parte di noi – ha scritto Ber- rivolta solo ai pazienti in stato do e il medico deve mantene-
lusconi – ritiene che sul ‘fine vegetativo, ma anche a chi si re la propria libertà di giudizio
vita’, questione sensibile e le- trova “nell’incapacità perma- per valutare quando è il caso
gata alla sfera più intima e pri- nente di comprendere le in- di proseguire le terapie e
vata, non si dovrebbe legife- formazioni circa il trattamen- quando invece è più giusto
rare, e anch’io la penserei co- to sanitario”che amplia la pla- fermarsi, evitando un accani-
sì, se non ci fossero tribunali tea ad una serie di casi diversi mento che non rispetterebbe
che, adducendo presunti vuo- da quello di Eluana Englaro. la dignità del paziente.
ti normativi, pretendono in
realtà di scavalcare il Parla-
mento e usurparne le funzio- La compilazione del testamento biologico al caffè Gambrinus di Napoli, durante un’iniziativa provinciale (FOTO ANSA)
ni”. La lettera ha fatto molto in missione), ha registrato il per il segretario del Pd, Pier
arrabbiare Beppino Englaro: glia in caso di approvazione di dissenso di Giuseppe Calderi- Luigi Bersani “è indecoroso
“Il problema di Berlusconi è la questa legge: “Se passerà ve- Respinte le pregiudiziali, si (Pdl) che ha votato a favore che con tutte le urgenze e le
magistratura – ha detto il pa- dremo di percorrere tutte le delle pregiudiziali e si è aste- priorità che abbiamo, il Parla-
dre di Eluana – ma nel caso di vie possibili per fermarla, vi- ora se ne riparlerà nuto, assieme a Santo Versace, mento, ancora una volta, usi la
mia figlia, non ha fatto altro sto che così com’è è incosti- sulla sospensiva. Versace si era maggioranza per stravolgere
che rispondere alla domanda tuzionale”. dopo le amministrative astenuto anche nella votazio- gli ordini del giorno e imba-
di giustizia del cittadino con Poi si è arrivati in aula, in tutta ne precendete assieme a Lella stire iniziative che sono solo
principi di diritto allineati alla fretta, per un provvedimento Golfo, Antonio Martino e Ma- elettoralistiche. Nel merito –
costituzione senza essere ser- che è rimasto nei cassetti di vento il presidente dei depu- che l’opposizione. La sospen- nuela Repetti. Per quanto ri- ha spiegato – noi siamo asso-
va di alcun potere”. Montecitorio per quasi due tati democratici Dario France- siva presentata dal Pd è stata guarda i democratici, gli ex lutamente contrari ad una leg-
anni. L’urgenza dettata dalla schini, ha riportato la legge al- respinta con 248 sì e 306 no. Ppi vicini a Giuseppe Fioroni ge che entra a piedi giunti tra
NELLO STESSO tempo la morte di Eluana Englaro era l’ordine del giorno. Così il par- Anche Fli ha votato coi demo- non hanno partecipato al voto la vita e la morte del cittadino.
Cgil consegnava al presidente venuta meno. E il testo arriva- tito di Casini ha chiesto la prio- cratici e l’Idv. Bocciate inoltre sulle pregiudiziali, mentre Lui- Chi ci accusa e dice la parola
della Camera Gianfranco Fini, to alla Camera il 26 marzo del rità per il biotestamento che è le pregiudiziali di costituzio- gi Bobba ha votato contro. eutanasia ci offende sanguino-
le diecimila firme raccolte tra 2009 non accennava a essere stata approvata grazie ai voti nalità di Idv e Radicali (225 sì, Un tema delicato e scivoloso samente”. Ma i distinguo sono
medici, infermieri e operatori discusso. Fino a ieri. Quando dei ministri, tutti schierati in 307 no). Ma la maggioranza, sul quale “la maggioranza si forti anche nel suo partito. E a
sanitari contro il disegno di una ragione “di convenienza e aula a “salvare” il governo. oltre alle assenze (mancavano sente onnipotente e libera di Bersani resta meno di un mese
legge all’esame dell’aula. Gli non d’importanza”, come ha Perché la discussione sul “fine 16 Pdl, oltre a 7 Responsabili e ledere i diritti degli italiani” ha per provare a ricompattarlo su
stessi che promettono batta- spiegato durante il suo inter- vita” spacca sia la maggioranza due leghisti, mentre 19 erano dichiarato l’Italia dei valori. E una posizione comune.

REFERENDUM NUCLEARE Il parere di Lorenza Carlassare

“Resta solo il ricorso alla Consulta” di C .Pe.


di Luca De Carolis Come prevede la legge, suc- ta. Parlamento. É una mia posi-
cederà che sui quesiti si espri- Di fatto, abrogando con zione, ma che rispecchia ad CAMERA L’assemblea di Montecitorio si è riunita alle 10.05 per
mio avviso, la Cassazio- merà la Cassazione. E, a mio decreto il governo si è tu- esempio il contenuto della
“A ne dirà che il referendum
sul nucleare non si potrà te-
avviso, dirà che il referendum
sul nucleare non si potrà fare,
telato.
Teoricamente, l’uso del de-
costituzione spagnola: l’uni-
ca in Europa che prevede i de-
la discussione di decreti legge. La seduta è stata sospesa alle
14.10 e ripresa alle 15 con il question time. Nuova sospensione
tra le 15.55 e le 16. Con l’inversione dell’ordine del giorno si è
nere, ma per i promotori è perché la relativa legge è stata creto potrebbe aprire ulterio- creti legge, ma che li vieta per arrivati alla discussione del ddl sul testamento biologico. L’aula
sempre possibile un ricorso già abrogata. Difficilmente ri scenari, perché ogni decre- un lungo elenco di materie. si è sciolta alle 18.15 e riprenderà questa mattina alle 9.30.
alla Consulta”. Lorenza Car- potrà andare diversamente. to va convertito in legge entro Poniamo che, come appa-
lassare, docente emerito di Non vede alternative? 60 giorni. In caso contrario, i re probabile, la Cassazione SENATO A Palazzo Madama non ci sono stati lavori d’aula e non
diritto costituzionale presso Direi di no, perché il governo suoi effetti decadono sin dalla dica no al referendum. Par- ci saranno fino a mercoledì 3 maggio alle ore 17.
l’università di Padova, pesa le ha abrogato senza varare una sua emanazione, ossia in ma- tita persa per i promotori?
parole e raccomanda di con- nuova legge. Se ci fosse stato niera retroattiva (il decreto Non necessariamente. In
tinuo attenzione nel riporta- un nuovo testo, sarebbe stato legge omnibus che include il quel caso, i promotori po-
re le sue risposte: “Siamo di diverso. La Consulta, con una nucleare scade il 30 maggio, trebbero presentare un ricor-
fronte a una situazione inedi- sua sentenza, ha previsto che ndr). Ma vorrei aggiungere so alla Corte Costituzionale, bero avere un peso. Il presi- alla Cassazione, che dovreb-
ta per il diritto italiano, occor- se il governo abroga una leg- una cosa. sostenendo che l’unica finali- dente del Consiglio è stato be tenere conto della pronun-
re prudenza”. ge prima del referendum, ma Prego. tà del decreto di abrogazione quanto mai chiaro. Tenga pre- cia della Corte Costituziona-
Il governo ha abrogato la sostituendola con un’altra, la A mio parere, l’uso del decre- era quella di espropriare il sente però che parliamo sem- le.
legge sul nucleare che do- consultazione si tiene lo stes- to su materie come i diritti corpo elettorale di un suo di- pre in linea teorica. Non ci so- Tutto questo in che tempi
veva essere oggetto del re- so, ma sulla nuova legge. Ciò fondamentali non è consenti- ritto. no precedenti di questo tipo. potrebbe avvenire?
ferendum, e Berlusconi ha può avvenire se il nuovo prov- to dalla nostra Costituzione, In questo senso, le parole La Consulta però potrebbe Non voglio avventurarmi in
ammesso che l’ha fatto per vedimento non ha cambiato i perché su questi temi c’è la ri- di Berlusconi sul referen- dare ragione ai ricorrenti. previsioni. Ricordo però che
evitare la vittoria dei sì. contenuti essenziali e i motivi serva assoluta di legge. Ovve- dum… Sì, ma la decisione finale spet- la Consulta può anche essere
Ora che accadrà? ispiratori della legge abroga- ro, deve pronunciarsi solo il Beh, è evidente che potreb- terebbe comunque sempre rapida nel pronunciarsi.
Giovedì 28 aprile 2011 pagina 7

E
RICCHI E POVERI

ssere fedeli, si sa, paga. Per la governo Berlusconi. Ma mentre per Masi quello approdare nel consiglio di amministrazione
Siliquini sì, anzi no: Consap si stava profilando una di ieri è sembrato un mero rinvio, per la delle Poste. Ma le troppe critiche, o più
nuova coppia di ferro – il direttore voltagabbana del Pdl la poltrona più alta della probabilmente la prospettiva della presidenza
generale della Rai che ha gestito il suo mandato Consap (Concessionaria servizi assicurativi Consap, hanno fatto sfumare la sua
la poltrona della con “pressioni da Zimbabwe” da parte del pubblici), cioè la presidenza, pare allontanarsi. candidatura. Ora per “sistemarla” le cose
Cavaliere (parole sue) e Maria Grazia Siliquini, La Siliquini comunque non ha alcuna intenzione sembrano complicarsi. E i posti a tavola
l’onorevole che il 14 dicembre scorso decise di di restare a bocca asciutta: una ventina di giorni continuano ad essere il grande rebus del
ricompensa non ha pace tradire Futuro e Libertà per dare la fiducia al fa la deputata berlusconiana stava per Cavaliere.

MASI, SCUSATE
IL RITARDO:
OGGI L’ADDIO
La nomina alla Consap slitta di altre 24 ore A sinistra, Mauro Masi (FOTO DLM) .
Nelle due foto sopra,
Lorenza Lei (FOTO ANSA)
Rai senza guida, ballottaggio Lei-Del Noce e Fabrizio Del Noce (FOTO DLM)

di Carlo Tecce la riunione di Consap, dun- sap, però, è assolutamente zi, direttore ad interim del
que tutto è rimandato ad oggi, certo”. L’ex segretario genera- Tg2. Ispirato al richiamo di Ma-
a oggi la Rai è senza gui- anche se in serata la posizione le di Palazzo Chigi, inviato in si per una presunta violazione

D da. Mauro Masi è ancora


il direttore generale, fi-
sicamente a viale Mazzi-
ni, ma con il mandato già
pronto per la Consap, la socie-
della Siliquini si è indebolita, a
favore della conferma di Mo-
norchio. La tensione tra la Le-
ga e Silvio Berlusconi per la
Libia ha stravolto il piano per
Rai per normalizzare la televi-
sione pubblica, davanti a sé
vede soltanto una via di fuga,
un’uscita laterale e d’emer-
genza, ma che vale persino 50
lutare degnamente Masi, pro-
tagonista di decine e decine di
mia, sarei il giornalista ideale
per una serie di interviste e poi
di par condicio, De Scalzi ha
minacciato Santoro di poter
sospendere Annozero se doves-
se infrangere le regole. Il nuo-
vo direttore generale di viale
tà di assicurazioni pubbliche assorbire i Responsabili, la fa- mila euro in più del suo attua- battute, siparietti e chiacchie- piaccio al pubblico”. E così il Mazzini, senza considerare
controllata dal ministero del mosa terza gamba del gover- le stipendio: da circa 715 mila ricci. Tutti hanno ascoltato la direttore generale si scopre l’importanza di trasmissioni
Tesoro. Ieri Masi ha toccato no, in un rimpasto ampio e mi- euro di viale Mazzini ai 765 comica telefonata in diretta ad conteso come una stella tele- come Annozero o Che tempo che
con mano la fragilità del go- sto tra la Consap e una decina mila di Consap, un ritocco sa- Annozero. Pochi sanno, però, visiva, evocato un giorno sì e fa, dovrà comportarsi con il pi-
verno. L’assemblea di Consap di poltrone di viceministri e lutare per la busta paga, un sal- che la vera ambizione di Masi è l’altro pure da Vittorio Sgarbi glio di chi è più realista del re.
doveva approvare il bilancio sottosegretari. Un collabora- to all’indietro per la carriera. farsi inquadrare, condurre, per l’esordio de Il mio canto li- Un po’ come Masi, sempre af-
ed eleggere il nuovo Consiglio tore del ministro Giulio Tre- mostrarsi. La casa di produzio- bero. Tragicommedia a parte, fannato su tutti i palloni, mai
di amministrazione: Masi am- monti, che conosce come un CHI AVRÀ l’onore di rice- ne Endemol ha in archivio un la vera eredità di Masi è la cen- lucido per mandarne in rete
ministratore delegato, Maria rosario la trattativa con Masi, vere l’eredità di Mauro Masi, il progetto commissionato da sura fallita, o almeno sfiorata. uno. Il vicedirettore generale
Grazia Siliquini presidente, rassicura sul cambio di guar- direttore generale più eccen- Masi mesi fa, un programma di La stagione primaverile è or- Lorenza Lei resta una candida-
l’ex deputata finiana ora nei dia a viale Mazzini: “In questi trico e vanitoso degli ultimi economia quotidiana, quindi mai andata, il palinsesto estivo ta spendibile, piace al Vatica-
Responsabili di Razzi e Scili- giorni può succedere qualsia- 150 anni? C’è un episodio gu- spesa al supermercato e non conta zero e poi c’è sempre no, all’Udc e persino all’oppo-
poti. Ma il Tesoro ha disertato si cosa. L’arrivo di Masi in Con- stoso che va raccontato per sa- scalate in Borsa o dividendi, Giuliano Ferrara a presidiarlo sizione in Consiglio di ammi-
per la seconda serata di Rai- con il sostegno logistico di nistrazione. Il suo arrivo sareb-
due. Marco Bassetti, presiden- Sgarbi: il vero ostacolo è set- be un calmante per la Rai, ma
te di Endemol, in un recente tembre. perché il bellicoso Cavaliere,
Anni ‘80 Scatto di redazione con incontro, cercava di carpire sempre in guerra con Floris e
al centro i volti storici del dai ragionamenti trascenden- NEL FRATTEMPO vanno Santoro, dovrebbe arrendersi
Manifesto. Da sinistra a destra, tali di Masi chi fosse il suo pre- rinnovati i contratti di Fabio proprio adesso? E così guada-
proprio dietro al computer: Luigi ferito (o la sua preferita) per Fazio, Serena Dandini, Giovan- gna punti Fabrizio Del Noce,
Pintor, Rossana Rossanda, Rina questa benedetta rubrica di ni Floris e Milena Gabanelli, in direttore di Raifiction, ex capo
Gagliardi, Valentino Parlato. economia. E il direttore gene- pratica mezza Raitre. In più c’è di Raiuno, ex deputato di For-
Nei cerchietti rossi, alcune firme rale avvicina il dito indice al l’eterna partita con Michele za Italia. Nessun consigliere
che hanno fatto carriera (da suo volto: “Io, ci sono io”. Bas- Santoro per Annozero che, an- Rai di maggioranza commen-
sinistra a destra): la Jena Riccardo setti tace per l’imbarazzo. E che in una fase di transizione, ta, sarebbe inutile: con Masi
Barenghi, Mauro Paissan, Stefano Masi aggiunge: “Conosco mi- martedì ha ricevuto una singo- sfrattato, il comando passa a
Menichini, direttore di Europa. nistri e professori di Econo- lare letterina da Mario De Scal- Palazzo Chigi.

IL RACCONTO DI PARLATO

MANIFESTO, IN BILICO DA 40 ANNI MA SEMPRE COMUNISTI


di Chiara Paolin Tra i talenti che mi sono gio-
cato quel rap-
lista impara a guidare poi va
dove vuole. Franco Fratti-
ge la testata ormai da un an-
no, ha deciso il rilancio par-

“E ra il 25 aprile del 1994.


Davanti la stazione di
sfornati porto. Perché
oggi i conti van-
ni bazzicava qui dagli anni
‘70 agli ‘80. Abbiamo sem-
tendo da una nuova grafica
e riorganizzazione delle pa-
Milano c'era Bossi, e io gli
ho chiesto al volo: ma per-
dal quotidiano no malissimo,
ma la verità è
pre dato spazio a tutti, se le
idee erano buone. Per esem-
gine per concentrare le
energie sui temi forti: “Più
ché non molli Berlusconi? che sono sem- pio mi ricordo i pezzi sul- spazio all’inchiesta, agli ap-
A dicembre lo fece, e cadde anche Lucia pre andati ma- l’economia di Giulio Tre- profondimenti, alla ricerca
il governo. Fu l'unica volta le”. monti: non erano male, an- culturale e al dibattito po-
in cui la Lega lasciò solo il Annunziata, Il Manifesto è na- zi. Parlava già all'epoca di litico della sinistra” come di-
Cavaliere. Adesso quasi to così: stesso tasse troppo alte, di buro- ce la nota celebrativa diffu-
quasi glielo domando al Se- Corradino Mineo stipendio per crazia da tagliare, e aveva ra- sa insieme alla t-shirt in edi-
natur se ci rifà 'sta corte- Magri, Rossanda, Milani e Castellina al lavoro tutti, dal diretto- gione. zione unica (a 15 euro per i
sia”. e Sandro Ruotolo in una foto dell’archivio del Manifesto re al grafico. Sol- Ma ormai è da tanto tempo collezionisti).
di in cassa po- che non ci sentiamo”. Insomma oggi è festa, in edi-
CHIEDERE a Valentino chi, talenti sfor- cola il giornale costa solo 50
Parlato com'è festeggiare i già rompiscatole, perché su to faccia”. nati tantissimi. PECCATO. Perché i tagli centesimi e tira 120 mila co-
primi quarant'anni del Ma- questioni fondamentali co- Una faccia tosta, contenta di E poi generosamente ceduti all'editoria e il risparmio pie per gridare a tutti la vo-
nifesto è un'impresa storica. me l'invasione sovietica in far arrabbiare i suoi stessi so- a tutta l'editoria italiana: violento sulla cultura che glia di andare avanti. “La ve-
Nomi, storie e ribaltamenti Cecoslovacchia il titolo uscì stenitori. Come quella volta Corradino Mineo, Riccar- non produce reddito sono rità? Sono parecchio stanco,
epocali scandiscono i giorni chiaro e forte (“Praga è so- che Parlato confessò di aver do Barenghi, Lucia An- la perenne spada di damo- ma per niente stufo di fare
vissuti pagina dopo pagina la”). Idem per la sanzione del incontrato Cuccia per chie- nunziata, Gad Lerner, cle sul futuro di un giornale questo giornale” chiude
dal quel tremebondo 28 Pci, il cui ufficio centrale ra- dergli un solido aiuto finan- Mauro Paissan, Giorgio le cui vendite oscillano sot- Parlato, 80 anni compiuti a
aprile 1971, quando uscì la diò Rossanda, Pintor e Natoli ziario. Casadio, Sandro Ruotolo, to le ventimila copie, men- febbraio, nato a Tripoli e di-
prima copia del giornale con l’accusa di ‘frazioni- Stefano Menichini, Gia- tre i debiti continuano a sa- chiarato ammiratore del
quotidiano (già partito co- smo’. “E CERTO – conferma lui, nluca Nuzzi, Carmine Fo- lire. Gheddafi prima maniera.
me periodico nel 1969) fir- “Scrivi quello che ti pare del- cui venne conferita anche la tia, Pierluigi Sullo, Stefa- “Tra sottoscrizioni e campa- “Quello del libretto verde –
mato – tra gli altri – da Lucio la nostra storia, l'importante Cazzuola d'oro, alta onori- no Benni. gne straordinarie d’abbona- precisa –, uno dei pochi lea-
Magri, Rossana Rossan- per me è dire questo – taglia ficenza della massoneria ita- Ma anche qui il compagno mento abbiamo raccolto der politici che ha creduto
da, Luigi Pintor, Aldo Na- corto Parlato -: il Manifesto è liana –. A dir la verità con presidente – della coopera- 850 mila euro, ma ci vorreb- nella democrazia partecipa-
toli, Luciana Castellina e più vecchio di Repubblica, Cuccia ho parlato tante vol- tiva editrice – non si lascia be qualche milione per ri- ta. Quella per cui continue-
Ninetta Zandegiacomi. non ha mai avuto dietro un te. Conversazioni gradevoli, irretire dai cliché sinistrorsi: metterci davvero in sesto” remo a lottare anche qui,
Tutti orgogliosamente co- padrone né un partito, e so- spiritose. Non mi diede mai “Gianni Riotta era molto confessa Parlato. nell’Italia che magari cam-
munisti molto di sinistra e prattutto non ha mai cambia- una lira, ma poi con le ban- bravo, e quando un giorna- Norma Rangeri, che diri- bia ma non migliora mai”.
Giovedì 28 aprile 2011 pagina 8

PAGINE GIALLE

PISANU SMONTA IL TEOREMA


CONTRO LO “SCANDALOSO” GENCHI
L’ex ministro ai pm: “Quelle utenze telefoniche non sono mie”
di Antonio Massari 2001 viene intestata a Pisanu. E to assurdi ed infondati, frutto di
quindi: “Appare evidente che autentiche mistificazioni”. Nes-
on sono le mie utenze l’indicazione di tale nominativo – suna omissione ai pm. Semplice-

“N telefoniche”. Bastano
queste poche parole,
pronunciate pochi
giorni fa dal presidente della
commissione Antimafia Giusep-
Stefani Ilari –, ormai privo di si-
gnificato, ha avuto come unico
effetto quello di evitare il diretto
riferimento del tabulato al sena-
tore della Repubblica Giuseppe
mente: Genchi non chiede l’ac-
quisizione dei tabulati di Pisanu.
Il motivo: non c’è interesse inve-
stigativo. Al limite, l’ex ministro,
era vittima d’una campagna di
pe Pisanu, a demolire le basi del Pisanu, nella richiesta che andava stampa mistificatoria che, sotto-
“più grande scandalo della storia autorizzata al Parlamento”. linea Genchi, non riguardava l’in-
della Repubblica”. Fu con que- chiesta di Enrico Deaglio, pubbli-
ste parole che, nel 2009, Silvio LA STORIA – alla luce delle di- cata in perfetta buona fede da
Berlusconi definì Gioacchino chiarazioni del diretto interessa- Diario, ma l’intento delle fonti
Genchi. Parliamo del consulente to – Giuseppe Pisanu – va com- che l’avevano sollecitata. Infine,
informatico che lavorò con Gio- pletamente riscritta. A comincia- conclude Genchi, “nei confronti
vanni Falcone, che s’è occupato re dal motivo che porta Genchi e di Pisanu avevo e ho una profon-
delle stragi di Capaci e via D’A- de Magistris a incontrare, nel- da stima e ammirazione per il co-
melio e che oggi sarà in tribuna- l’ambito di Why Not, l’ex ministro raggio con il quale mi ha difeso in
le, a Roma, per la sua prima dell’Interno. I motivi sono due. Il Parlamento nel 2004 quando, nel
udienza da imputato: l’accusa è primo: un sms tra il principale in- frangente delle indagini sul pre-
di concorso in abuso d’ufficio, dagato in Why Not, Antonio Sala- sidente della regione Sicilia Totò
con l’ex pm Luigi De Magistris, dino (poi condannato a due anni Cuffaro e sulle talpe nel ROS ed
per aver acquisito illegalmente, di reclusione per abuso d’ufficio) alla DDA di palermo sono stato
nell’inchiesta Why Not, i tabulati con il prefetto (…) Corrias: oggetto di un durissimo attacco
di otto parlamentari. “Il più gran- “Adecco-Eda partecipano a una da parte degl amici di Cuffaro”.
de scandalo della storia della Re- gara per il voto eletronico vor en- Fu altro – come spiega a Edoardo
pubblica”, a partire da oggi, ri- Gioacchino Genchi (FOTO LAPRESSE). Sopra, l’ex ministro Beppe Pisanu. Sotto, il capo dei capi di Cosa nostra Totò Riina trare in Ati con Why Not”. Vincen- Montolli, nel libro intervista “Il
schia però di ribaltarsi. C’è una zo Corrias lo rintraccia in breve caso Genchi” – a smuovere l’in-
sorpresa firmata dal presidente un ciclone di accuse infondate. solo Genchi avrebbe acquisito i cibili a Pisanu. Anche quella che tempo: “Ti chiamo io fra poco, teresse investigativo. E cioè: “Il
della commissione Antimafia, Quando gli avvocati Ivano Iai e dati di Pisanu, ma avrebbe nasco- Genchi ritiene intestata a Stefa- Tonì”. A giudicare dallo sms, Sa- fatto che il numero di cellulare
Giuseppe Pisanu, che in un ver- Fabio Repici elencano i cinque sto il suo intento al pm: “Tutti i nia Ilari che, nella rubrica di Sa- ladino chiede a Corrias di entrare che usava suo figlio Gianmario
bale d’interrogatorio scagiona numeri di telefono – quelli che riferimenti a “Giuseppe Pisanu” e ladino, viene nominata in questo nell’affare che riguarda il proget- (…) e che era riportato alla voce
totalmente Genchi. E rovescia Genchi avrebbe illegittimamente al “ministero dell’Interno” ven- modo “PisanuAm*”. Né la “A” né to di voto elettronico. L’affare Gianmario Pisanu su ben quattro
l’impianto accusatorio firmato acquisito e processato – Pisanu gono accuratamente omessi da la “M” corrispondono alle iniziali non andò in porto. Ma Genchi e agende di Saladino, era intestato
da un’informativa del Ros dei ca- non ha dubbi: “Riconosco esclu- Genchi nella relazione al pm”. Il di Pisanu. E infatti si tratta di sua De Magistris indagano sull’inte- fin dal 2001 proprio alla Accen-
rabinieri. sivamente quella contraddistinta Ros precisa che per un’utenza, moglie. Ma stranamente il Ros – resse di Saladino che, di lì a poco, ture spa”. Cos’è la Accenture
dal n° 335 (…), in uso esclusivo a che Genchi indica appartenere a che ha scandagliato le utenze del- chiama una signora per portarle spa? “L’azienda che realizzò, in-
TRA LE UTENZE telefoniche mia moglie Anna Maria. Delle al- Stefania Ilari, nella rubrica seque- lo staff e della famiglia di Pisanu – un “pensierino natalizio”. C’è un sieme a Eds e Telecom, l’appalto
indebitamente “trattate” da Gen- tre (…) è certo che non si tratta di strata ad Antonio Saladino, l’uni- questo “dettaglio” non riesce a fatto strano: il regalo di Natale del voto elettronico. La stessa
chi – sostiene il Ros – c’è anche utenze in uso a me, né come uten- ca indicazione era riferita, inve- scoprirlo. Anzi scrive: “Genchi vuole consegnarlo a febbraio azienda nei confronti della quale
quella di Pisanu. Interrogato da- ze personali, né come utenze di ce, proprio a Pisanu. È quella del- utilizzava solo le risultanze dell’u- inoltrato. E la signora usa il tele- erano state dirette le attenzioni di
gli avvocati di Genchi, nel corso servizio”. Quattro righe che la moglie di Pisanu, Anna Maria, tenza di Stefania Ilari”, evitando fono che, lo stesso Saladino, ha chi aveva innescato la campagna
delle indagini difensive, Pisanu smontano un castello d’accuse che non è soggetta alle guarenti- di associarla al senatore Giusep- nominato così: “PisanuAM*”. È la di delegittimazione che coinvol-
smentisce categoricamente: nes- inviate, il 16 giugno 2009, all’ex gie e anche per il Ros non sarebbe pe Pisanu, intestatario di tale moglie di Pisanu che, peraltro, fa- geva finanche il ministro”.
suna delle utenze appartiene a procuratore aggiunto di Roma, stato difficile accertarlo. Il Ros si utenza sin dal 2001. Stefania Ilari rà di tutto – come dimostra Gen-
lui. A questo punto, lo “scandalo” Achille Toro, e ai pm Nello Rossi, limita invece a rilevare che, già era stata intestataria del numero chi – per non incontrare Saladino GENCHI oggi dichiara: “Ho
è l’approssimazione delle indagi- Andrea de Gasperis e Maria Cri- dall’agenda di Saladino, i numeri telefonico tra il 1998 e il 2000, an- e per non ricevere il “regalo”, sempre avuto fiducia nella giusti-
ni che hanno portato Genchi in stina Palaia. Secondo il Ros, non dei telefoni risultavano ricondu- nota sempre il Ros, mentre dal trattandolo con ostentata fred- zia e nelle istituzioni dello Stato.
dezza. Interrogato dai pm è lo Oggi la mia fiducia viene ripagata
stesso Genchi a spiegare: “Sono da un uomo dello Stato che ha an-
I VERBALI Berlusconi parlò stato io a impartire ai miei colla-
boratori gli approfondimenti sul-
teposto la verità alle logiche della
politica, al contrario di come
del “più grave
“LO ESCLUDO CON CERTEZZA” le utenze dei familiari, dei colla- hanno fatto altri politici che an-
boratori e dei figli del senatore Pi- cora vorrebbero far credere di
scandalo della sanu, proprio per le risultanze
che erano emerse dall’indagine
rappresentare l’alternativa a Sil-
vio Berlusconi”.
l 21 aprile 2011, negli Uf- gli chiede: “Senatore Pisa- stro dell’Interno mi sono Poseidone a proposito dell’affida-
ICommissione
fici della Presidenza della
parlamenta-
nu, le domande che le ver-
ranno formulate riguarda-
occupato dell’imponente
macchina organizzativa
Repubblica”, mento del voto elettronico e a un
probabile tentativo di estorsio-
“Una vicenda d’enorme rilievo per
le istituzioni democratiche”, com-
mentò Francesco Rutelli, all’epo-
re bicamerale per la lotta no le utenze telefoniche per l’accoglienza del più Rutelli (Copasir) ne, posto in essere con una cam- ca presidente del Copasir (Comi-
contro le mafie, il senatore (…) con riferimento all’ac- grande numero di pellegri- pagna di stampa mistificatoria, tato parlamentare per la sicurez-
Giuseppe Pisanu, è stato quisizione dei relativi tabu- ni e fedeli prevista per i fu- di “pedinamento anche in danno del senatore Pi- za), che definì l’attività di Genchi
sentito dall’avvocato Ivano lati di comunicazioni du- nerali solenni, nonché per sanu, sui rischi per la democrazia “un vero e proprio pedinamento
Iai, nell’ambito delle inda- rante il suo mandato di par- coordinare il delicato appa- elettronico” del voto elettronico (…), del tut- elettronico sistematico”.
gini difensive sul “caso lamentare e, in particolare, rato di sicurezza in vista del-
Genchi”. Il consulente in- dall’anno 2005 all’anno l’arrivo e del soggiorno a
formatico è accusato di 2007. È in grado, anzitutto, Roma di un numero di capi
concorso in abuso d’uffi- di riconoscere i numeri te- di Stato senza precedenti. ACCUSA AL BOSS
cio, con l‘ex pm Luigi de lefonici sopradetti e di indi- Il verbale prosegue con de-
Magistris, di aver acquisito viduarne l’appartenenza o cine di casi simili e la mo- “STRAGE RAPIDO 904
illegalmente le utenze di ot- la titolarità”? glie di Pisanu, Anna Maria, L’ORDINE FU DI RIINA”
to parlamentari tra i quali Pisanu: Tra le utenze ri- interrogata da Iai, confer-
Romano Prodi, Clemente
Mastella (Udeur), Sandro
Gozi (Pd), Marco Minniti
chiamate, riconosco esclu-
sivamente quella contrad-
distinta dal n. 335 (…) , in
ma che la sua utenza perso-
nale non è stata usata dal
parlamentare, quindi non
F u il capo di Cosa nostra, Totò
Riina, ad ordinare la strage del
rapido 904 che il 23 dicembre 1984
(Pd), Antonio Gentile uso esclusivo a mia moglie era sottoposta alle guaren- provocò 16 morti. È l’accusa
(Pdl). Almeno per quanto Anna Maria. Delle altre (…) tigie e non v’era necessità contenuta nell’ordinanza di custodia
riguarda la posizione di Pi- è certo che non si tratta di di chiedere l’autorizzazio- cautelare che i carabinieri del Ros di
sanu la vicenda sembra utenze in uso a me, né co- ne al Parlamento: “Ho un’u- Napoli hanno notificato stamattina al
chiara: è lo stesso ex mini- me utenze personali, né co- tenza cellulare, corrispon- boss nel carcere di Opera. Il
stro a sciogliere ogni dub- me utenze di servizio. dente al numero 335 (…) provvedimento è stato firmato dal
bio, quando l’avvocato Iai Iai: Le esibisco lo sviluppo sin dal 2002, che uso esclu- gip Carlo Modestino che ha accolto le processi di Firenze, che indicò come
del tabulato relativo all’u- sivamente e che ho sempre richieste dei pm della Dda Paolo Itri e responsabili a vario titolo il
tenza cellulare 329 (…) nel con me, portando ovunque Sergio Amato, i magistrati che hanno “cassiere” di Cosa nostra Pippo Calò,
Il consulente periodo compreso tra il 31 io vada il telefono con detto riaperto l’indagine sulla base sia di Guido Cercola, Franco Agostino e
marzo 2005 e il 2 aprile numero. (…) Si tratta di nuove dichiarazioni di pentiti di Friedrich Schaudinn. Ora un
mafia e di camorra – tra cui Giovanni provvedimento della magistratura
è imputato 2007: può riferire se in det-
to arco temporale si sia tro-
un’utenza intestata a mio
marito, ma in uso esclusivo Brusca –, sia di confronti tra le tracce napoletana chiama in causa
dell’esplosivo utilizzato nella strage direttamente il capo della Cupola e
per acquisizioni vato nelle località indicate
nei tabulati?
a me. Non si tratta di un’u-
tenza istituzionale, ma di di Natale con quello adoperato in inserisce l’attentato di Natale
Pisanu: Sono in condizio- un’utenza privata, le cui fat- altri attentati di mafia. Come la strage all’interno della strategia stragista
illegali ne di escluderlo con certez- ture sono interamente pa- di via D’Amelio dove persero la vita il perseguita dai Corleonesi. Il
za poiché si tratta dei giorni gate da noi. (…). Mio mari- giudice Paolo Borsellino e cinque sanguinoso episodio rappresentò la
di tabulati, ma tristissimi e per me impe- to mi contattava al mio nu- agenti della scorta. Che la mafia fosse prima “risposta” ai mandati di
gnativi della morte del San- mero 335 (…) da un suo te- coinvolta nell’eccidio di 27 anni fa cattura relativi al maxi processo a
l’accusa del Ros to Padre, Giovanni Paolo II, lefono di servizio. Così ac- era un dato storico già acclarato nella Cosa nostra emessi nel settembre
deceduto il 2 aprile 2005, cade anche oggi. sentenza definitiva, emessa dopo i 1984 dai giudici Falcone e Borsellino.
viene smentita alle ore 21.37. Come mini- a.mass.
pagina 9 Giovedì 28 aprile 2011

COSE LORO

LOTTA ALLA MAFIA:


VUOI PENTIRTI?
MEGLIO NEL 2012
Tagliati i fondi per i collaboratori
di giustizia. L’Anm: siamo preoccupati
di Silvia D’Onghia Peccato che poi lo stesso go- milioni 528 mila euro nel
verno tagli drasticamente i 2008, che sono diventati 53
arresto di Schiavone fondi necessari a far sì che quei milioni 128 mila nel 2009, per

“L’ rappresenta un’al-


tra grande afferma-
zione dello Stato
contro la camorra”. Eccolo, il
governo dell’antimafia, il mi-
risultati si possano ottenere. Il
capitolo 2840 (tabella 8 della
Finanziaria) riporta le voci di
spesa per i collaboratori di giu-
stizia: per il 2011 appena 34
poi scendere a 49 milioni 728
mila nel 2010. E ai 34 di que-
st’anno.
A lanciare l’allarme, durante
un incontro di rito con i sin-
Il ministro dell’Interno Roberto
Maroni non perde occasione per lodare
nistro Maroni che esalta il la- milioni e 332 mila euro. Un ta- dacati di polizia, è stato lo stes- l’azione del governo nel contrasto alla un pentito a permetterci di ar- cettazioni e collaborazione
voro di magistrati e forze del- glio di circa il 35 per cento ri- so sottosegretario all’Interno, mafia. Sotto, Enzo Ciconte (FOTO LAPRESSE) restare Totò Riina. Se si blocca consentono realmente di svol-
l’ordine quando arrestano pe- spetto agli anni scorsi, quando Alfredo Mantovano. Sollecita- quel fondo, facciamo un passo gere le indagini, visto che ope-
ricolosi latitanti (in una lista
che si aggiorna di continuo).
già i soldi erano andati via via
diminuendo: si è partiti dai 52
to dal segretario generale del
Silp Cgil, Claudio Giardullo,
L’allarme indietro di 25 anni”.
Preoccupazioni condivise an-
riamo su un tessuto omertoso.
La questione dei tagli, però, in-
sulle risorse necessarie (e mai
stanziate) a sostenere l’emer-
di Mantovano che dai magistrati impegnati
ogni giorno contro la crimina-
veste tutto il settore della giu-
stizia: si cerca di fare riforme a

CRICCHE
genza immigrazione, il sotto-
segretario (che proprio sulla
Per il 2011 lità organizzata. Racconta An-
tonello Ardituro, sostituto pro-
costo zero, ma si perdono di
mira le priorità”.
gestione dei migranti aveva curatore della Dda di Napoli e
stanziati soltanto
Anemone e la lista prima presentato, poi revoca-
to le sue dimissioni) se n’è
34 milioni,
vicepresidente dell’Associa-
zione nazionale magistrati:
IN ITALIA i pentiti sono 900,
tremila i loro parenti, mentre
nera dei genitori uscito con una battuta: “Abbia-
mo lo stesso problema con i
pentiti – avrebbe detto ai pre- ne servono
“Chi lavora sul campo aveva già
avuto sentore delle restrizioni,
che pesano sia sulle indennità
abbiamo 80 testimoni di giusti-
zia con 300 familiari. Se real-
mente non si trovassero i fondi,

G enitori che picchiano l’arbitro, che in-


sultano e sputano ai tifosi avversari,
che invitano i propri figli a entrare duro sulle
senti – fra un po’ dovremo dire
agli altri Paesi europei: pren-
deteveli voi un po’ per uno”.
almeno 50 per i collaboratori di giustizia,
sia sulle spese, per esempio i
trasferimenti necessari agli in-
la macchina - per ammissione
dello stesso Mantovano - po-
trebbe bloccarsi dopo il primo
caviglie degli avversari. Una meraviglia di edu- “L’ho visto mortificato – com- terrogatori o le videoconferen- semestre di quest’anno. Si mo-
catori. È successo a Jesolo, al torneo di Pasqua menta il segretario generale cifre molto variabili – e le con- ze. Così come ci sono ritardi stra fiducioso il senatore Idv
- pensa te - categoria Allievi, come raccontato del Siap, Giuseppe Tiani – ho fische. “Queste ultime sono le nei pagamenti degli onorari Luigi Li Gotti, membro della
in prima pagina dal Corriere della Sera. Beppe letto nelle sue parole un senso uniche risorse su cui si può dei legali dei collaboratori, che commissione Antimafia: “An-
Servergnini ha proposto un Daspo per i ge- di impotenza. Ma, del resto, il contare davvero – spiega Enzo si sono visti pagare adesso le che in passato ci sono stati mo-
nitori ultrà. Embè? Il Fidene, questa la squadra problema dei tagli alla sicurez- Marco Letizia, segretario del- prestazioni di 8/9 mesi fa”. menti in cui i soldi non si tro-
romana coinvolta nel deplorevole episodio, è za sta diventando sempre più l’Associazione funzionari di Ma quali possono essere le con- vavano (nel 2009 c’erano stati
così finita nella “black list” degli organizzatori, insopportabile e tra non mol- polizia –. Bisogna tener presen- seguenze concrete di un simile problemi di cassa, i soldi stan-
che per due anni non l’inviteranno alla ma- to la situazione sarà ingestibi- te, però, che nel 2010 dal Fug atteggiamento da parte del go- ziati erano stati ridotti e poi
nifestazione. Quel che non era scritto sul le”. sui capitoli del Viminale non è verno? “La prima, quella più reintegrati, ndr). Sarà così an-
giornale è che la squadra, il Fidene appun- arrivato nulla. Le risorse neces- immediata – prosegue Arditu- che quest’anno”. Più duro il re-
to, è di proprietà di Diego Anemone, l’im- LA SPERANZA di Manto- sarie per il programma di pro- ro – influisce sulla gestione di sponsabile Giustizia del Pd, An-
prenditore della cricca di Bertolaso, Bal- vano è di poter reperire le ri- tezione ammontano a circa 50 chi già collabora con la giusti- drea Orlando: “Il comporta-
ducci &Co. Il quale sembra abbia commen- sorse necessarie nel Fondo uni- milioni di euro l’anno. L’Italia zia, con i loro familiari, con le mento del governo è schizofre-
tato così: “Non so nulla di eventuali liste, co per la Giustizia, un caldero- ha cominciato a battere le ma- udienze e con l’intera attività nico – spiega – da un lato si
tutto è successo a mia insaputa”. ne (gestito da Equitalia) dentro fie con la legge sui pentiti e con giudiziaria in corso. Il secondo chiede maggiore efficienza
(Luca Cardinalini) il quale confluiscono i beni se- il finanziamento dei program- rischio, a medio-lungo termi- nella lotta alla mafia e dall’altra
questrati – che però possono mi di protezione (anche dei te- ne, è che si disincentivi la col- si sottraggono gli strumenti
essere dissequestrati, pertanto stimoni). Ricordiamoci che fu laborazione. E soltanto inter- per operare”.

L’ESPERTO Enzo Ciconte

‘Ndrangheta al nord, “attenzione alle comunali”


di Alessandro Ferrucci coinvolta. Non solo: in un’intercetta- vicino il politico. luppato diversamente. È un fatto sto- Il problema non è il singolo, che ci
zione recente si sente uno ‘ndranghe- Quali sono le regioni più coinvol- rico. Detto questo, non sono più solo può essere ovunque, ma il sistema
ndagini, informative della polizia, tista che dice ‘noi qui siamo 500’. Ne te? le imprese calabresi quelle inquinate, oramai messo in piedi, identico al Sud
IElezioni
politici coinvolti. Uno condannato.
indirizzate, infiltrazioni nelle
hanno arrestati 150, ne mancano
quindi 350”.
Oltre alla Lombardia, la Liguria: in
quest’ultima hanno sciolto il Comune
come dimostrano i casi Tnt e Perego.
Certo, è ovvio che le mafie sono un
come al Nord.
Un anno fa il questore di Modena
amministrazioni. Comuni sciolti. No, Un numero non indifferente... di Bordighera e altre amministrazioni prodotto del sud Italia, ma hanno tro- ha denunciato: “Se azzerassi la
non siamo nel Sud Italia, non siamo in Sì, e quello che viene fuori è la capa- sono pericolanti. Attenzione: ancora vato un’ottima accoglienza al Nord. criminalità, crollerebbe l’econo-
un paesino qualunque sperduto tra cità di intrufolarsi nelle grandi attivi- non abbiamo aperto la pagina pie- E pochi ostacoli? mia locale”...
Calabria e Sicilia. Siamo al Nord, Lom- tà. montese. Pochissimi, qualcuno si è opposto, Sa qual è la differenza tra l’Emilia Ro-
bardia, Liguria è uguale, non cambia Tipo? Quali sono i rapporti con la crimi- ma non troppo. Anzi, chi lo ha fatto magna e le altre regioni della zona?
niente “la ‘ndrangheta è diffusa su tut- Ultimamente è emersa la vicenda del- nalità locale? era quasi sempre di origini meridio- Che ancora non è stato coinvolto nes-
to quel territorio che qualcuno defi- la Tnt con il Tribunale di Milano co- La inglobano, con i piccoli gruppi fe- nali. sun politico, nonostante i tanti affari
nisce padano. E sta lì da quarant’anni. stretto a interdire ben sei filiali della lici di farne parte: è una sorta di salto In una puntata di Vieni via con me, economici.
Ma solo negli ultimi anni qualcuno ha multinazionale. Da questo si capisce di qualità. Roberto Saviano ha preso spunto Dove si sviluppa il business della
aperto gli occhi”, spiega Enzo Cicon- che è saltata la vecchia teoria secondo Castelli ha proposto di impedire da un suo libro “ ‘Ndrangheta Pa- ‘ndrangheta?
te, docente di Storia della criminalità la quale la ‘ndrangheta riusciva a pe- alle aziende calabresi di partecipa- dana” per parlare di mafia. È suc- Stupefacenti, costruzioni, sanità e ri-
organizzata all’Università di Roma netrare solo in Calabria aiutata da un re agli appalti sull’Expò. cesso un finimondo... fiuti: dobbiamo smetterla di pensare
Tre. tessuto sociale, economico e politico Se si fosse impedito agli imprenditori Eh sì, perché ha utilizzato solo la parte al criminale con la lupara in mano e
Professore, eppure un anno fa il debole. Per questo sostengo che il ra- del Nord di fare affari con i mafiosi al dedicata alla Lega, lasciando quelle su coppola in testa. Oramai indossano la
prefetto di Milano ha detto “qui la dicamento è molto elevato. sud, forse il meridione si sarebbe svi- Pdl e centrosinistra. Insomma, il mio cravatta, sono intorno a noi, hanno la
mafia non c’è”... Come si è organiz- libro andava in tutt’al- possibilità di inquinare l’economia.
Giusto, aveva ragione. zata al Nord? tra direzione. Le faccio un esempio: in molti hanno
Forse ho capito male...
No, no la mafia non c’è, c’è la ‘ndran-
Ha clonato la formula
calabrese, ha ripropo-
Il radicamento è Quindi l’inquina-
mento è bipartisan...
sottovalutato l’episodio del direttore
della Asl lombarda rimosso perché
gheta. Che è peggio. Però vede, tutti
ci siamo soffermati su quella frase,
sto esattamente le stes-
se modalità.
molto elevato, si Però faccio una gra-
duatoria, non sono mi-
coinvolto con la criminalità. Eppure
Formigoni si è stracciato le vesti con
senza valutare la conseguenza: che il
prefetto è ancora al suo posto, Maroni
Si sono spartiti il ter-
ritorio?
intrufolano nelle ca tutti uguali: il Popo-
lo della libertà è sicura-
dichiarazioni del tipo ‘io non volevo
cacciarlo’. Che cos’è questo?
non lo ha rimosso. Certo, e in questo con- mente il più coinvolto, Ce lo dica lei...
A che livello è ramificata la dizionamento c’è il grandi attività direi all’80%, poi gli al- Esattamente quello che avviene in Ca-
‘ndrangheta al Nord? problema del voto: se tri. Ma tutto questo è labria, nessuno si prende le proprie
Molto forte. Vede, tutte le indagini ve- io so che c’è un politi- Non hanno più normale se dentro al responsabilità. Ma oggi bisogna porsi
nute fuori questa estate riguardano co di livello, mi metto partito hai uno come un’altra domanda: cosa sta avvenen-
solo Milano, mentre non si sa ancora d’accordo con un pae- la lupara, Dell’Utri. Resta un da- do in questa campagna elettorale? E
niente del lato bresciano. Quindi ab- sano non troppo com- to inquietante. su questo c’è il silenzio di gran parte
biamo un’area ancora inesplorata, ma promesso e con lui av- ma la cravatta” Quale? della politica.
pagina 10 Giovedì 28 aprile 2011

ITALIE

N
I GABBIANI ROMANI FAIDE
Duplice omicidio
a Secondigliano

COME AVVOLTOI D ue uomini,


Giuseppe Ferrara,
di 55 anni, e Giuseppe
Parisi, di 48, sono stati
uccisi ieri in un agguato a
Secondigliano, quartiere

CONTRO ALEMANNO di Napoli. I due,


entrambi pregiudicati ed
appartenenti al clan
degli scissionisti, erano
all'interno di una
barberia quando sono
Gli uomini di Rampelli alla conquista stati raggiunti dai colpi
dei sicari.

della cariche più ambite


di Daniele Martini ne Cultura della Camera. Nel- Il sindaco
Roma l’urbanistica i rampelliani di Roma,
stanno lasciando appena le Gianni Alemanno.
iù che una fronda è una briciole al sindaco e fanno cap-

P
Sopra, la struttura tacco dei Gabbiani al sindaco
guerriglia. Dall’uso del- potto con la fondazione Cesar dell’ex Mattatoio punta a risultati immediati, ma
l’ex Mattatoio alle nomi- grazie a un approccio metico- anche a obiettivi strategici. Il
ne all’Auditorium, dal re- loso e mercantile, basato sulla più importante è il nome del fu-
stauro del Colosseo fino alla cattura di risorse pubbliche da turo candidato a sindaco di Ro-
gestione del teatro Elsa Moran- elargire a soggetti considerati ma. Nella testa dei rampelliani TORINO
te al Laurentino 38, ogni gior- affidabili, sull’esempio di Co- il logoramento di Alemanno
no il sindaco di Roma, Gianni munione e liberazione. In am- dovrebbe essere propedeutico Anche B.
Alemanno, è sotto botta. Ad at- bito più strettamente cultura- all’ascesa di Giorgia Meloni, at- all’addio a Ferrero
taccarlo sono soprattutto i le hanno due punti di riferi- tuale ministro della Gioventù,
suoi, o almeno quelli che sulla
carta dovrebbero essere i suoi,
i “rampelliani”, cioè gli amici e
mento: il capo delle bibliote-
che romane, Francesco Anto-
nelli, e Federico Mollicone, at- sito del rimpasto di giunta è sta- posto della Marsilio. Da quel
rampelliana di ferro, anche se
proprio la sua nomina ministe-
riale procurò a suo tempo mo-
T rentamila persone
hanno partecipato,
ieri ad Alba, ai funerali di
i seguaci di Fabio Rampelli, ex tivista del Colle Oppio, presi- to, però, di segno opposto alle momento è partito l’attacco a menti di acuta tensione nella Pietro Ferrero, l’ad
missini ed ex aennini cono- dente della Commissione cul- aspettative rampelliane e ha in- testa bassa: per esempio il Gab- corrente. Ossessionato dal ri- dell’industria dolciaria
sciuti a Roma anche con il no- tura del Campidoglio. nescato la guerriglia che cova- biano Mollicone per fermare spetto ferreo delle gerarchie, morto la settimana
me di “Gabbiani”, dall’uccello va dal 2008, quando in campa- Della Valle al Colosseo non ha Rampelli ci rimase male a vede- scorsa in Sudafrica. Alla
bianco stilizzato ad ali spiega- PROPRIO per Mollicone i gna elettorale i Gabbiani furo- esitato a sparare direttamente re una “sottoposta” che lo so- cerimonia funebre, tra le
te che hanno scelto per i ma- Gabbiani avrebbero voluto no emarginati da Alemanno, sul traditore Alemanno, men- pravanzava in carriera ed ebbe tante autorità, ha preso
nifesti. L’attacco dei Gabbiani molto di più da Alemanno, la poi estromessi al momento del- tre per bloccare il rinnovo del- modo di farlo presente con pa- parte anche il premier
al Campidoglio è concentrato nomina ad assessore alla Cultu- le decisioni per la nuova giunta l’amministratore dell’Audito- role assai aspre all’autore della Berlusconi. A recitare
sulle faccende della cultura e ra al posto di Umberto Croppi e infine tacitati con due soli as- rium, Carlo Fuortes, considera- scelta, Gianfranco Fini, allora l’omelia il segretario di
dell’urbanistica, materie pre- che se n’era andato sbattendo sessorati, a Laura Marsilio (Gio- to un veltroniano, ma non in- capo del partito. Stato vaticano, Tarcisio
dilette dal capo, un architetto la porta al momento del titani- vani e scuola) e Fabrizio Ghera viso ad Alemanno, si è spinto Bertone.
che fa parte della commissio- co scontro Fini-Berlusconi. L’e- (Lavori pubblici), più una sfa- fino a fornire alla stampa dati OLTRE AL CULTO della ge-
fallimentari ma rarchia, i Gabbiani hanno un LAVORO
fasulli sulla ge- forte senso della comunità e
Dall’ex Mattatoio stione della strut- della famiglia. Nonostante mol- Allarme Cgil Sicilia
LA CAPITALE sta tura, poi smentiti ti viaggino in auto blu, ogni tan- 14 morti in 4 mesi
all’Auditorium dalla Siae. to si ritrovano nella grotta-sede

con la Cricca del nuoto sognano persino


In aperto contra-
sto con il sinda-
co, l’assessore
di Colle Oppio, il covo in cui
nacquero negli anni Ottanta
protetto da una cancellata e da
U n uomo di 45 anni,
Antonio Cavallini, è
morto ieri a Napoli
l tribunale di Roma deciderà il 30 maggio prossimo sulla Ghera si è invece una porta in ferro che lo fa sem- mentre lavava i vetri di
Idicali
costituzione di parte civile di Wwf, Italia Nostra e Ra-
italiani nel processo sui presunti abusi edilizi com-
Giorgia Meloni mobilitato per al-
lontanare dalla
brare un bunker. Per la sua fami-
glia Rampelli ha fatto quel che
un capannone.
L’operaio, titolare di una
piuti in strutture sportive in vista dei mondiali di nuoto del sindaco Città dell’Altra poteva inserendo la sorella nel- ditta di pulizie, è
2009 a carico di 33 imputati, tra cui Angelo Balducci, ex Economia al Mat- la lista per le Regionali del precipitato da un’altezza
presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici, e tatoio i negozian- 2010, un elenco poi manomes- di 20 metri, forse dopo
Claudio Rinaldi, che in tempi diversi hanno rivestito la ca- rinata di nomine nel sottogo- ti e i gestori di bar e ristoranti so all’ultimo istante su ordine aver calpestato un
rica di commissario straordinario, Giovanni Malagò, del verno delle municipalizzate. equosolidali considerati poco di Berlusconi. Dopo Rampelli, pannello di eternit. E,
Circolo Canottieri Aniene e l’architetto Angelo Zampolini. Dal recente rimpasto i Gabbia- amici. Con l’ausilio di France- il secondo del gruppo è Marco sempre in tema
Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno non si costituirà parte ni si attendevano se non un ri- sco Coccia, direttore del dipar- Marsilio, anche lui deputato sicurezza sul lavoro, la
civile e non intende aderire all’iniziativa processuale assun- sarcimento, quanto meno la timento, Ghera si è inventato Pdl ed anche lui assai devoto al- Cgil lancia l’allarme per
ta da Staderini (segretario dei Radicali) di cui ha chiesto conferma delle poltrone. E la un bando per cacciarli, senza la famiglia avendo fatto assu- la Sicilia: 14 morti in
l’inammissibilità. “È incredibile. Invece di costituirsi parte delusione è stata forte quando nascondere la volontà di sosti- mere all’Atac la sua compagna quattro mesi.
civile, Alemanno cerca di impedire la costituzione a me, hanno constatato che i seguaci tuirli con gente di “area”. Lo Stefania Fois e avendo spinto la
che agisco a mie spese nella speranza che il Campidoglio del senatore Andrea Augello, stesso Ghera ha inoltre preteso sorella Laura come assessore. MELANIA REA
ottenga il risarcimento del danno. All’esito della prossima l’amico-nemico storico, pote- da Alemanno che la gestione Sempre in onore della famiglia
udienza, io e l’avvocato Giuseppe Rossodivita valuteremo vano brindare avendo conser- del teatro Elsa Morante fosse af- e dei Gabbiani, Laura attraver- Tre sospettati
se denunciare il sindaco alla Corte dei conti per aver im- vato le posizioni grazie ad una fidata ai Lavori pubblici da lui so il suo assessorato fece arri- per l’omicidio
pedito alla città di vedersi riconosciuti i danni subiti”. accesa riunione notturna con il diretti, anche se ovviamente vare un bel po’ di contributi al-
sindaco, mentre loro, i rampel-
liani dovevano rinunciare al
con il teatro questo assessorato
non ha niente da spartire. L’at-
l’associazione culturale del ma-
rito. C i sono tre sospettati
per il delitto di
Melania Rea, la donna di
29 anni ritrovata morta,
Nel Napoletano trafitta da 35 coltellate, il
20 aprile nel teramano.

Niente spiaggia ai bimbi disabili Sono il marito della


donna, Salvatore
Parolisi, che ha dato
l’allarme, un suo amico,
tiere che, a loro dire, impedirà di accedere in Pareva un modello ideale di riutilizzo sociale di d’appalto che andavano bandite ed espletate agente carcerario e un
sicurezza al mare. beni strappati alle mafie più sanguinarie del da oltre un anno. Non sarebbe più serio – so- conoscente della coppia.
Cantiere che al momento non c’è e di cui non paese. E i genitori di “Tutti a scuola”, presie- stiene – dire che questi lavori rappresentano
sono chiari i tempi della sua apertura. Nel duta da Toni Nocchetti, erano pronti a finan- una utilissima scusa per evitare che i nostri
frattempo che fine farà il peschereccio Santa ziare 7000 euro per allargare il progetto ad figli possano godere di Villa Ferretti? Non pen-
Rita? Veniva utilizzato dalla criminalità pu- oltre 600 bambini. Ma tutto si è fermato di sa che sarebbe più leale affermare che i di- la rubrica
gliese per il trasporto della droga. Grazie al- fronte alla lettera di diniego del sindaco Er- sabili e i finanzieri a Villa Ferretti disturbano o di Ferruccio Sansa
l’Asgam, costituita da cittadini e militari della manno Schiano (Pdl). Riassumibile così: entro sono scomodi?”. Parole assai dure. Alle quali è rinviata
di Vincenzo Iurillo Guardia di Finanza e presieduta dalla fiamma maggio si aggiudicheranno i lavori del parco di l’amministrazione ha reagito con un manife- per motivi di spazio
Bacoli (Napoli) gialla Fabio Grasso, era diventata la barca del- Villa Ferretti, che inizieranno “presumibil- sto firmato da quattro partiti di maggioranza:
le mini-crociere dei bimbi in carrozzella, ac- mente” entro il 1 luglio. Questi lavori, funzio- Pdl, Forza del Sud e due liste civiche. “I con-
na spiaggia e un peschereccio confiscati colti a gruppi di quattro per escursioni orga- nali alla realizzazione di un Museo Archeo- cittadini devono sapere che sull’argomento si
Uallietare
alle mafie del Sud non possono tornare ad
l’estate di centinaia di bambini disa-
nizzate da “Tutti a scuola”, associazione di
genitori nata per sostenere i minori disabili. La
logico del castello di Baia, col quale il Comune
conta di riqualificare Villa Ferretti (al momen-
insiste con attività di disinformazione, carica
di prevenzione e malafede. L’amministrazio-
bili, replicando la bella esperienza vissuta da barca veniva attraccata al molo di Villa Fer- to inutilizzata e oggetto di furti e atti vanda- ne non intende lasciarsi intimidire”. “Questa è
circa 160 famiglie lo scorso anno. Da mesi a retti, a pochi metri dalla spiaggia dove i ra- lici), renderebbero inaccessibili le pertinenze una storia a cui manca il lieto fine – conclude
Bacoli, Comune sul litorale domizio della pro- gazzini giocavano con gli animatori. La spiag- dell’immobile, tra le quali la spiaggia e l’at- Nocchetti di ‘Tutti a scuola’ – perché non si
vincia di Napoli, due associazioni onlus com- gia e il molo sono una pertinenza dell’immo- tracco. Schiano quindi suggerisce all’Asgam riesce a comprendere che per questi bambini
battono una difficile battaglia contro un’am- bile ai piedi del Castello di Baia, ristrutturato l’utilizzo di un’altra spiaggia in località Mise- e per i loro familiari questa opportunità è ‘la’
ministrazione comunale che appare sorda ai grazie a circa 2 milioni e mezzo di euro di no. Ma le sue spiegazioni non convincono opportunità. Quale migliore utilizzo potrebbe
loro appelli a rinnovare il “progetto Napoli- investimenti. Villa Ferretti fu sequestrata nel Grasso, che in una lettera al consiglio e alla essere riservato a Villa Ferretti e alla sua
tano”, chiamato così perché sostenuto dal ca- 1995 al braccio destro del boss camorristico giunta comunale definisce “vago” il progetto spiaggia se non quello dello scorso anno? Ma
po dello Stato, e si trincera dietro a un pro- Rosario Pariante, in seguito capo del gruppo museale del Comune e accusa il sindaco “di a queste domande non ci sono risposte ra-
blema legato all’imminente avvio di un can- di fuoco del clan Di Lauro a Scampia. arrampicarsi sugli specchi, parlando di gare zionali”.
Giovedì 28 aprile 2011 pagina 11

DAL MONDO

N
SCUOLA DI VOLO A KABUL PALESTINA
Riconciliazione
tra Hamas e Fatah

SPARA SUGLI ISTRUTTORI: OTTO MORTI I l presidente


dell'Anp e leader di
Fatah Abu Mazen (nella
foto) ha sottoscritto un
accordo di
Formare i piloti afgani, fondamentale per il ritiro riconciliazione con “i
rivali” di Hamas che
controllano la Striscia
di Gaza. Le due
di Barbara Schiavulli della Difesa. L’Afghanistan, in- loti vivono per otto settimane, formazioni palestinesi
tanto, arranca in vista della è vietato parlare altra lingua hanno accettato di
n alterco che sfocia in formare un governo di

U
transizione con zone più sicure che l’inglese, pena sollevamen-
tragedia. Un pilota vete- ad ovest, altre in pieno conflit- ti alla sbarra. Disciplina, puli- coalizione e di tenere
rano afgano ha litigato to a sud. L’addestramento del- zia, simulatore di volo. “Qui si nuove elezioni entro
con i suoi istruttori e li l’aviazione è relativamente re- preparano per continuare il lo- un anno. L'intesa è
ha uccisi, spiega un comunica- cente, cominciato nel 2008 ro addestramento negli Stati frutto della mediazione
to della Nato. Un uomo, inve- con una serie di piloti veterani. uniti – ci ha detto il generale egiziana e proprio al
ce, mandato dai talebani e Come l’attentatore di ieri (che John Howard – dobbiamo mi- Cairo l'accordo sarà
“che ha completato la sua mis- secondo indiscrezioni sarebbe gliorare il loro inglese e tutto sottoscritto tra una
sione”, è la versione del por- Ahmad Gul, un cinquantenne quello che serve in modo tale settimana. “Una pace
tavoce degli insorti, Zabihul- del distretto di Tarakhail di Ka- che non abbiano nessun pro- con Israele e
lah Mujahid, abituato a confer- bul) o l’unica donna pilota, il contemporaneamente
mare ogni incidente che veda capitano Latifa Nabizada. E con Hamas è
coinvolti militari della Nato
uccisi da afgani in divisa vera o
poi, ci sono i giovani (tra cui
una ventina di ragazze) che so-
Cambi ai vertici impossibile – ha
commentato il premier
falsa che sia. Il risultato sono
otto soldati americani morti,
gnano di volare.
“Quello che a noi interessa è
Usa: il generale israeliano Netanyahu –
perchè Hamas aspira a
un contractor, oltre all’attenta-
tore e la domanda, in vista del-
preparare questi ragazzi per il
2014. Ormai sanno pilotare,
dell’Afghanistan distruggere lo stato di
Israele e lo dice
l’inizio del ritiro che durerà tre ora dobbiamo capire le loro ca- apertamente sparando
anni delle truppe straniere, se pacità, quella offensiva di sicu- Petraeus sarà missili contro le nostre
i militari afgani addestrati ne- ro non è ancora pronta”, ci ha città e razzi contro i
gli ultimi 10 anni saranno in raccontato il Generale David capo della Cia nostri bambini. L’Anp
grado di garantire la sicurezza Allvin, responsabile, dell’adde- deve fare una scelta”.
del paese da soli. Non a caso stramento dell’aviazione afga- Panetta passa
oggi, una parata militare per na. Ed è proprio nell’aeroporto
festeggiare l’anniversario del- militare di Kabul, all’entrata al Pentagono
la vittoria contro l’invasione nord che sorge la base dove ieri L’aeroporto militare di Kabul dopo la strage; David Petraeus (FOTO LAPRESSE)
sovietica, che doveva essere si è consumato il litigio. Una pi-
imponente proprio per dimo- sta, molti aerei ed elicotteri, al- blema quando arrivano in oc- GLI AFGANI in particolare loni e qualcuno ha mai visto
strare i progressi della sicurez- cuni ancora in manutenzione cidente”. Ma i ragazzi non ven- quelli che non vengono dalle neanche un volto femminile
za, è stata annullata. altri pronti al decollo. La nuova gono preparati solo ad affron- città, non sono abituati alle che non sia della madre o della
air force afgana dovrà essere in- tare l’aspetto professionale donne che lavorano, tanto me- sorella. Il corso funziona anche
UN PROBLEMA quello del- dipendente per il 2014. L’adde- che li aspetta all’estero. “Li pre- no a quelle che girano sbraccia- troppo: negli ultimi due anni
la sicurezza, che presto non sa- stramento di 32 piloti è in cor- pariamo allo shock culturale”, te o scollate, alcuni non hanno 17 piloti afgani sono fuggiti dal-
rà più del generale David Petra- so, ragazzi dai 22 ai 30 anni, per ci ha rivelato Howard: la sera mai visto una donna in panta- la base di Lackland in Texas.
eus, che nel 2010 su richiesta un’aviazione che con i tecnici cenano alla mensa americana
del presidente Obama, aveva ha più o meno 2400 persone di- così si abituano al cibo, affron-
accettato di essere retrocesso slocate tra Kabul, Kandahar, tano argomenti con un istrut- SIRIA
per assumersi la responsabilità
delle forze Nato e americane in
Shindad e Mazar i-Sharif, con
450 addestratori in ogni setto-
tore di “cultura”. Tra i quali l’al-
cool. E gli si spiega che l’usanza OBAMA l’americano: Prime defezioni
Afghanistan. Petraeus mante- re che va dalla manutenzione molto diffusa tra gli uomini af- anti Assad
nute le sue promesse, ha otte- alla logistica, 27 elicotteri, set- gani di camminare mano nella “Ora basta fesserie”
nuto quello che voleva: la no-
mina a direttore della Cia, men-
tre l’ex capo dei servizi, Leon
te dei quali armati, che dovran-
no diventare 56 in 3 anni, alcu-
ni aerei da trasporto venduti
mano, può essere mal interpre-
tata. Ma soprattutto, ed è la ma-
teria preferita, li si prepara al- C on una mossa “a sorpresa” la
Casa Bianca ha reso pubbli-
I governi di Italia,
Francia, Spagna,
Germania e Gran
Panetta diventerà segretario dall’Alitalia. Alla base, dove i pi- l’approccio con le donne. co ieri il certificato di nascita Bretagna hanno deciso
del presidente Obama (a de- ieri una convocazione
stra) per mettere definitiva- coordinata degli
FANATICI DELLA CORONA mente a tacere le polemiche ambasciatori della Siria
suscitate dai “birthers”, coloro nei loro rispettivi Paesi.
cioè che affermavano che il Italia e Francia chiedono
I CAMPEGGIATORI DI WESTMINSTER presidente Usa era nato in Ke-
nya, invece che alle Hawaii.
Obama non avrebbe avuto, nel
all'Ue “sanzioni contro il
regime siriano”. E di
questo si parlerà venerdì a
di Andrea Valdambrini la nonnina monarchica, al se- caso, uno dei requisiti essenziali per essere a capo della Bruxelles mentre la
Londra colo Gwen Murray, 76 anni. nazione. La polemica rinvigorita e amplificata da Donald Ashton ha già detto che
Per ingannare l’attesa, Gwen Trump, alla ricerca di consenso per la sua candidatura alle l’opzione è sul tavolo.
ono arrivati all’appunta- fa a maglia e ostenta sicurezza primarie dei Repubblicani per le presidenziali, aveva as- Intanto, però, ci sono le
Sprima,
mento quasi una settimana
per paura di non vede-
da vendere quando le si chiede
se è pronta anche per la piog-
sunto toni quasi insostenibili con una vera e propria “cac-
cia” al certificato di Obama. “Abbiamo meglio da fare che
prime vere crepe nel
regime. Ieri in Siria 30
re principe, sposa e corteo re- gia, prevista in abbondanza stare dietro a queste fesserie”, ha detto Obama in confe- membri del partito Baath
gale. Proprio perché previ- sulla capitale a benedire le renza stampa sottolineando la volontà di voler mettere fine, (al potere da 40 anni) di
denti, si sono accampati giu- nozze. “E allora? Se piove, che una volta per tutte, ad una polemica che “distrae dai pro- Banias si sono dimessi
sto davanti all’entrata della go- cambia?”. Come a dire: questo blemi seri del paese”. Donald Trump, intanto, venuto a co- dopo aver firmato un
tica abbazia di Westminster momento, proprio non me lo noscenza della decisione della Casa Bianca si è detto non documento in cui si
che domani ospiterà l’evento voglio perdere per un po’ di ancora sicuro della veridicità del documento sul quale in- stigmatizzano “le pratiche
degli eventi (almeno per loro). acqua. tende “ispezionare approfonditamente”. E aggiunge orgo- dei servizi di sicurezza nei
I simpatici campeggiatori che gliosamente (ma non si capisce perchè) che senza di lui la confronti di cittadini
non vedono l’ora di godersi il UN OMETTO completa- querelle sulla nascita di Obama non si sarebbe chiarita. inermi”. Poi altri 203
Royal Wedding, il matrimonio mente ricoperto delle effigi na- Gwen Murray una signora di 76 anni, fa membri del partito li
regale tra William e Kate, non zionali – t-shirt real-coppia rac- la maglia aspettando le nozze (FOTO LAPRESSE) hanno seguiti. E tutto
sono giovanissimi, dato che a chiusa da un cuore e berretto mentre Damasco continua
parte una coppia di ragazzini Union jack compresi - rivolge il a intimidire chi vuole
accompagnati dai genitori, suo sguardo ammirato verso lare di me”, aggiunge mostran- biamo solo un’ingiunzione ad mo in piedi, l’altro a sinistra ac- protestare: alle porte della
molti di loro superano abbon- l’Abbazia. Con gli occhi celesti do la collezioni di quotidiani andare via, comunicataci dal covacciato e ammanettato. capitale si sono dispiegati
dantemente la settantina. Però sbarrati e una parlata velocissi- con le sue foto. Basta muovere Tribunale”. Barba lunga e affi- Protestano contro Guantana- carri armati e altri blindati
organizzati e volenterosi sì. ma ai limiti dell’intellegibile, pochi passi, quelli che da We- lata, occhiali scuri a goccia e mo, dove, ricorda Len, sono sono a Duma, dove i
C’è il vecchietto tutto imban- sfodera tutto l’orgoglio di esse- stminster portano alla piazza berretto militare, Len Miskulin stati detenuti anche cittadini militari controllano i
dierato che siede a scrutare re stato il primo ad accamparsi antistante il Parlamento, per- siede al banchetto delle firme britannici. Che succederà do- documenti di indentità a
l’arrivo di stampa e curiosi. C’è per vedere entrare (in macchi- ché la scena cambi, come in contro le missioni di guerra. mani, quando il corteo nunzia- chiunque. La città di
na) e uscire (in carrozza, pro- uno specchio che riflette al le attraverserà proprio la piaz- Daraa, epicentro delle
prio come nelle vecchie fiabe) contrario. Non più di una deci- CROATO D’ORIGINE nel za del Parlamento? “Bene, che manifestazioni e della
C’è la piazza lo sposo e la sposa da lui invi-
diati. Una fila di tende da cam-
na di altre tende da campeggio
costeggiano il marciapiede,
Regno Unito da 35 anni, Len
spiega serafico: “Nessun ci
passino pure. Noi stiamo qui da
prima e non ce ne andiamo”.
repressione delle forze di
sicurezza sin dal 18
di chi attende peggio si srotola alle spalle del
Press Centre, una specie di lu-
mentre il prato centrale è tran-
sennato. Niente giornalisti,
chiede di andarcene, neanche
la polizia. Non ce l’abbiamo
“Non vogliamo provocare –
conferma tranquillo Mark Wil-
marzo, rimane intanto di
fatto sotto assedio. Unico
l’epifania di na park per giornalisti di tutto il
mondo. Che infatti, assetati di
giusto qualcuno capitato lì per
caso. È il “Democracy Village”.
con loro, in un Paese democra-
tico le forze dell’ordine avreb-
liams, un altro attivista – Solo
ricordare a chi ci governa che
appoggio al presidente
Bashar al Assad è venuto
news sui preparativi del matri- Ovvero quello che ne rimane bero il compito di far rispettare bisogna smetterla con la men- dal movimento sciita
William e Kate monio, si aggirano senza posa a dopo gli ordini di sgombero, le regole. E noi non ne infran- zogna della guerra”. Il meteo libanese di Hezbollah.
fare ogni sorta di domanda, con le sue bandiere della pace e giamo nessuna”. Innalzati al di prevede pioggia per il Royal Secondo cui le forze di
in veste nuziale comprese le più scontate. Vuo- i suoi inviti a trascinare i ragazzi sopra di due gradi scatole di Wedding, su entrambe le piaz- sicurezza siriane stanno
le forse incontrare i Reali, l’o- britannici via dai fronti di guer- cartone istoriate di slogan an- ze di Westminster. Né la nonni- bloccando
ma anche quella metto? “Certo che sì – risponde ra, Afghanistan prima di tutto. ti-militaristi ai lati del banchet- na monarchica, né Len pensa- un’insurrezione guidata
– e l’ho già fatto con la Regina Ma come, ancora non se ne so- to, svettano due uomini in tuta no sia un gran problema, a da bande armate di salafiti
dei contestatori molte volte. Sentirà ancora par- no ancora andati del tutto? “Ab- arancione, quello a destra fer- quanto pare. o di sunniti radicali.
pagina 12

x
BEATITUDINI x

Il 1 Maggio
Giovanni Paolo
II verrà
beatificato:
WOJTYLA
due voci
opposte
a confronto SANTO SUBITO
O SANTO NO?
di Silvia Truzzi sicità anche di maschio, il primo che usa la parola vuole creare. Anche sul piano degli aspetti socia-
“io”. Riesce a tenere insieme, come disse Bill li, la sua critica del capitalismo non è che la critica

K
AROL WOJTYLA CURVO Clinton, la capacità di parlare a tutti: ai musul- della pretesa dell'uomo di decidere su se stesso,
SUL BASTONE, TESTI- mani, agli ebrei, agli agnostici. Un rapporto con il di cui la dismisura del profitto come unico Dio è
MONE della fragilità della mondo che include anche polemiche, critiche. solo una delle espressioni. Ma questa denuncia
condizione terrena. Un padre Ha unito il discorso religioso al richiamo ai diritti non impedisce al papa di avallare, per esempio,
sofferente, vicino agli ultimi umani, la solidarietà economica, i diritti del Terzo in maniera plateale il regime di Pinochet, presen-
del mondo, ambasciatore di un mondo. tandosi al balcone insieme al dittatore. E i gesti
forte sentimento di fede. Eppure, in un ponti- PAOLO FLORES D’ARCAIS: Le immagini popo- simbolici per un pontefice mediatico come lui
ficato lunghissimo, fu anche un Capo di Stato le lari sono quelle del papa sofferente. “Santo su- sono cruciali.
cui azioni furono oggetto di critiche e suscita- bito” è il grido che nasce dopo mesi di esposi- Non c'è stato solo l'episodio di Pinochet, ma
rono polemiche. Nel processo di beatificazione, zione mediatica di una sofferenza autentica, sem- anche l'opposizione alla Teologia della libe-
iniziato immediatamente al momento della pre più evidente e vissuta fino all’estremo. Que- razione in America latina e la volontà di iso-
scomparsa, il 2 aprile 2005, al grido di “Santo sto colpisce il cuore di fedeli e non, anche perché lare il vescovo Romero, ucciso poi barbara-
subito” qualcosa è stato dimenticato. Ne abbia- Wojtyla era stato il papa “atleta della fede”. Ha mente mentre diceva Messa. Un giudizio sul
mo discusso con Paolo Flores d’Arcais e Marco affascinato anche i non credenti, secondo me del Capo di Stato che tanto ha fatto contro i re-
Politi alla vigilia di quel 1 maggio che lo vedrà tutto a torto, per un equivoco di fondo. E cioè: gimi dell'ex blocco sovietico.
beato. Wojtyla è riuscito a presentarsi come pontefice POLITI: E’ stato un grande leader politico. Ma
Di Giovanni Paolo II è rimasta l’immagine di pacifista. Politi parla di “diritti umani”. In realtà è anche una personalità complessa, un mistico. In
papa umano, vicino ai deboli, buono. Cosa è l’opposto: è stato il nemico dei diritti umani in realtà non voleva nemmeno fare il prete, voleva
stato dimenticato? quanto prodotti della democrazia e della moder- fare il monaco. Era un filosofo della storia: ecco
MARCO POLITI: Il Papa buono resta Giovanni nità, due secoli e mezzo di lotte dall’Illuminismo perché dopo la caduta del comunismo non si ine-
XXIII. Wojtyla è il primo papa geopolitico, che a oggi. E’ il papa che mette al centro dei diritti bria della vittoria della parte “capitalista”, ma po-
capisce la globalizzazione. Quei viaggi, che all’i- umani la “vita” come la intende lui (e anche Rat- ne il problema del capitalismo sfrenato. E dice
nizio sembravano una sorta di turismo frenetico, zinger, più che mai): dal concepimento alla mor- espressamente a noi giornalisti durante un viag-
hanno rivitalizzato il senso di unità della Chiesa. te, l’uomo non ha nessun diritto all’autodetermi- gio: “Non so se è un bene che sia rimasta una sola
E’ il primo pontefice a presentarsi nella sua fi- nazione. Da qui la violenta crociata di Wojtyla superpotenza”. Gli elementi negativi di un lungo
contro l’aborto, che ha definito “il genocidio dei pontificato sono fatti, che è giusto giudicare. Un
nostri tempi”. Se non ricordo male usa quest'e- leader, che lascia la sua traccia nella storia, non è
“Il grande spressione in una delle tante visite in Polonia, di un “santino”. Ne aggiungerei altri: la lotta spie-
oscurantista” ritorno da Auschwitz. Quindi è evidente il cor- tata contro la Teologia della liberazione in Ame-
la copertina tocircuito simbolico che vuole esprimere: è l'o- rica latina, la contraddizione tra l'essere sul piano
dell’ultimo Micromega locausto dei nostri tempi. Stabilisce un'equazio- politico-sociale il portavoce dei diritti dell'uomo
ne tra il responsabile di un aborto e le Ss respon- e la repressione sistematica all'interno della Chie-
sabili dei forni crematori. Questo è l'impatto che sa del dissenso dottrinale, grazie al suo braccio

Flores d’Arcais: ha condotto una crociata contro


l’illuminismo, il più grande nemico dei diritti
umani intesi come prodotto della democrazia

destro che era Joseph Ratzinger. Ha creato una cazione. La presunzione, mostruosa secondo lui,
CINQUE GIORNI DI APPUNTAMENTI leva di vescovi scelti più per l'obbedienza che per che l'uomo prenda in mano il proprio destino
la capacità critica. Ha lasciato completamente so- prescindendo dall'obbedienza a Dio. Non si può
ROMA, ISTRUZIONI PER L’USO lo Romero. Io ero nel Salvador con lui, quando
andò per la prima volta sulla sua tomba e lo definì
“zelante pastore”, come fosse un curato di cam-
imputare questa impostazione estremamente or-
todossa a un papa. Ma il Concilio Vaticano II ave-
va segnato un elemento di assoluta novità, di
La “maratona” romana della beatificazione di Karol Wojtyla comincia domani pagna. Solo in un secondo viaggio, quando ormai apertura alla critica del mondo. L'annientamento
con una cerimonia nelle Grotte vaticane per la traslazione della salma. Sabato era cambiata la situazione politica, ha cominciato della Teologia della liberazione non è uno degli
30 aprile alle 21, appuntamento al Circo Massimo per una veglia di preghiera a elogiare Romero. E comunque, con tante beati elementi di un percorso contraddittorio, ma è
presieduta dal cardinale vicario Agostino Vallini e con papa Benedetto XVI in da lui proclamati, Romero non è ancora stato fat- parte della coerenza del pontefice. Dom. Fran-
collegamento video. Previste dalle 100 alle 150 mila persone. Nella notte to santo. Però rimane la capacità di Wojtyla di zoni è l'unico padre conciliare che ha testimo-
rimarranno aperte ai fedeli anche otto chiese romane. Il clou domenica 1 aprire il dialogo con le altre religioni. Lui non vo- niato contro la beatificazione di Wojtyla: sostiene
maggio con la solenne beatificazione in piazza San Pietro, la venerazione delle leva che, come il XX secolo era stato marcato dal- che Romero avrebbe potuto essere fatto cardi-
spoglie di Giovanni Paolo II e la tumulazione nella cappella si San Sebastiano. la guerra fredda est-ovest, il XXI fosse segnato dal- nale. E non sarebbe mai stato ammazzato. Non
Si chiude lunedì 2 maggio con una messa di ringraziamento, sempre in piazza lo scontro tra cristianesimo e islam. Ha lavorato sappiamo se è vero, ma certo sarebbe stata una
San Pietro, officiata dal cardinale Tarcisio Bertone. perché le religioni condannassero insieme la ma- bella sfida contro un potere che lo voleva morto.
In città sono attese centinaia di migliaia di persone, forse un milione. Inevitabili, nipolazione del nome di Dio usata dal terrorismo. Il mea culpa sugli errori della Chiesa riguarda
quindi, i disagi: “Non dobbiamo aspettarci una città militarizzata - dichiara il È stato il primo papa a proclamare un grande mea “peccati” ormai lontanissimi. Riconoscere, tra
capo della Polizia Antonio Manganelli - ma una città con misure di sicurezza culpa per errori ed orrori nella storia della Chiesa. mille distinguo, che si è sbagliato con Galileo
estremamente adeguate”. Prevista una gigantesca isola pedonale nel centro Bastano solo questi fatti per considerarlo, laica- quattro secoli dopo è acqua fresca, quando con-
storico e intorno alla basilica di San Pietro. Nella stessa area, alt a bancarelle e a mente, una grande personaggio storico. temporaneamente si difendono fino all'ultimo
commercio ambulante, oltre a una moratoria sui cortei. Un’ordinanza FLORES D’ARCAIS: la grandezza storica di un Maciel e i Legionari di Cristo. Le prime denunce,
straordinaria anti-traffico sarà in vigore dalle 4 del primo maggio fino a “cessate personaggio prescinde dalle valutazioni positive molto circostanziate, contro i Legionari risalgo-
esigenze”: off limit per auto, motorini e pullman il perimetro intorno alla o negative. Io considero Karol Wojtyla il più gran- no a qualche anno prima dell'elezione di Wojtyla.
basilica di San Pietro, da via Ottaviano a via della Conciliazione, da Porta de oscurantista del XX secolo. Un grande oscu- Per 26 anni il papa respinge qualsiasi richiesta di
Cavalleggeri a piazza Risorgimento. Stretta anche sul consumo di alcolici: rantista può innescare anche degli effetti positi- intervenire. Schönborn ha raccontato che Rat-
vietato il consumo dalle 23 alle 6 al di fuori dei locali e degli spazi occupati dai vi, dal punto di vista di un progressista come me. zinger pose il problema. E spiega: vinse la Curia.
tavolini nelle zone del centro storico, San Lorenzo, Trastevere, Testaccio, Monti, È certo che la caduta del Muro di Berlino non sa- Vinse perché Wojtyla così aveva deciso. E che di-
Pigneto, Ostiense e Ponte Milvio. Chiuso lo spazio aereo su Roma. Due rebbe avvenuta con le stesse modalità e negli stes- re del vescovo di Boston Bernard Law, che aveva
maxi-schermi saranno allestiti in piazza Risorgimento e nel piazzale adiacente a si tempi senza il papa polacco. Ma è l'unico ef- coperto il più grande scandalo di pedofilia nella
Castel Sant’Angelo. fetto collaterale positivo del grande oscurantsi- sua arcidiocesi? Fu insignito del titolo di Arcipre-
mo di Giovanni Paolo II. Il nemico è l'illumini- te della Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma!
smo: questo è il filo rosso di tutta la sua predi- Aggiungiamo la santificazione di padre Escriva,
Giovedì 28 aprile 2011

lare della Chiesa. Ha posto con forza la questione


dei diritti sindacali sul finire del secolo XX, specie
dopo la caduta del comunismo. La sua attività
geopolitica non si esaurisce con la caduta del co-
munismo. L’autocritica sugli errori del passato
non si è limitata a Galileo. Ha riconosciuto per la
prima volta che la Chiesa non è infallibile come si
era sempre presentata, in un’apologetica conti-
nua. Ha riconosciuto le responsabilità nelle cro-
ciate, nelle guerre di religione, la distruzione di
Costantinopoli per mano dei cattolici. A differen-
za di altri papi, che spesso hanno fatto dichiara-
zioni sulla pace semplicemente esortative, lui
sull’avventura di Bush in Iraq ha esercitato un’a-
zione diplomatica continua, sistematica, per otto
mesi. L’effetto fu che nel Consiglio di sicurezza
delle Nazioni unite il Messico e il Cile, paesi chia- Nella foto grande, Karol Wojtyla
ve per decidere la maggioranza, votarono no a . Qui sopra, Camillo Ruini
(FOTO ANSA)
Bush. America e Inghilterra non riuscirono ad (FOTO EMBLEMA) . Sotto, una
avere il timbro dell’Onu sull’operazione in Iraq. manifestazione in ricordo di Oscar
Anche in Italia, dove il governo Berlusconi ap- Romero, ucciso a El Salvador da un
provava – pur non partecipando all’operazione – cecchino il 24 marzo 1980 mentre
la politica di Bush, e in tutta Europa la maggio- stava celebrando Messa (FOTO LAPRESSE)
ranza della popolazione è stata chiaramente con-
traria alla guerra. Qui si è sentito il ruolo di Wo-
jtyla. Anche se poi l’invasione è avvenuta, lui –
come autorità morale – ha indicato che l’opera-
zione era fallimentare perché avrebbe alimentato
il fondamentalismo. Questi sono atti che riman-
gono sul piano storico. Altre responsabilità, in-
dubitabili, non cancellano il resto. Una puntua-
lizzazione, peraltro: non è credibile e non ci sono
prove che Wojtyla, sapendo della vita pedofila di FLORES D’ARCAIS: La questione della santità ri-
Maciel, lo abbia coscientemente protetto. Esisto- guarda la Chiesa dei fedeli. Un ateo come me non
no forti indizi, compreso l’intervento di Schön- ha titolo né voce in capitolo. Può semplicemente
born, che il suo entourage gli abbia nascosto i parlare del papa come presenza mondana nelle
fatti. vicende storiche e quindi anche del suo governo
Guardiamo per un attimo il nostro Paese: della Chiesa, in relazione alla società. Posso solo
che papa è stato Wojtyla per l’Italia? riportare quello che alcuni fedeli sostengono
POLITI: il suo ruolo è stato molto negativo. Ha contro la santità, come dom. Franzoni e Hans
appaltato la politica italiana al cardinale Ruini, Küng, il più autorevole teologo cattolico anche
che ha sconfitto quella parte della Chiesa che se oggi messo in mora dalla Chiesa. Ci sono anche
avrebbe voluto concentrarsi sulla missione reli- gruppi ecclesiali di base che sono contrari a que-
giosa. La gestione Ruini ha significato un totale st’operazione. La santità deve basarsi sulla pra-
livellamento, il soffocamento di qualsiasi voce di tica delle famose sette virtù, cardinali e teologali,
dissenso e riflessione critica nelle organizzazioni in forma eroica. Questi autorevolissimi fedeli,
sociali cattoliche: dall’Azione cattolica alle Acli. punto per punto, demoliscono la teoria della san-
Hanno perso la voce, si è creato un clima che lo tità. Franzoni considera l’impunità garantita a
storico Pietro Scoppola chiamava l’afasia dei cat- Marcinkus e l’azione per impedire l’accertamen-
tolici. Ruini ha schierato la Chiesa nelle opera- to della verità sul crac dell’Ambrosiano un venir
zioni politiche più dannose per la crescita della meno alle virtù della prudenza e della fortezza. E
cioè dell'Opus Dei e lo spazio crescente che vie- società civile: l’astensione al referendum sulla fe- imputa a Wojtyla di non aver ascoltato la chiesa
ne concesso a Comunione e liberazione. Non di- condazione artificiale, il sabotaggio del tentativo dei fedeli su due questioni fondamentali: la pre-
mentichiamo la santificazione di Pio IX, che con- del governo Prodi di varare una legge sulle cop- senza delle donne e il celibato dei preti. Sull’u-
dannò a morte due patrioti italiani e fu protago- pie di fatto, la lotta al testamento biologico che manità di Wojtyla poi io starei attento: penso al
nista del caso Mortara: il bimbo ebreo rapito per- ancor oggi blocca una legge esistente in altri pae- caso Romero.
ché ricevesse un’educazione cattolica coatta. si, perché la maggioranza berlusconiana appog- POLITI: La questione tecnica della beatificazio-
Mettendo insieme tutti questi elementi non si gia comunque il Vaticano per coprire i propri ne mi appassiona poco. M’interessa capire per-
può dire che il suo sia un papato contraddittorio. abusi. ché nella memoria popolare, vasta e trasversale,
Anzi è lineare, all’insegna della contrapposizione FLORES D’ARCAIS: Sottoscrivo tutto quello che Wojtyla rimane come figura affascinante. Trovo
tra obbedienza alla legge di Dio e quel vero e pro- ha detto Marco. Per Wojtyla le cose che contano comprensibile, anche per un pubblico che non
prio Satana che è la pretesa umana all’autonomia. davvero sono – per usare le sue stesse parole – le sia cattolico, il fatto che venga posto come per-
In questo quadro abbiamo, è vero, lo straordina- “strutture del peccato” che hanno l’incubazione sonalità cruciale tra il XX e il XXI secolo. La Sto-
rio effetto collaterale, liberatorio, della caduta nell’illuminismo e danno luogo ai vari versanti ria è complessa, non è una foto in bianco e nero.
dei regimi comunisti. del fenomeno modernità. A lui interessa molto di Si può benissimo dire che Wojtyla sognava l’al-
POLITI: Responsabilità, colpe, meriti di Giovan- più la questione testamento biologico o ricerca leanza delle religioni per bloccare il diritto al-
ni Paolo II sono agli atti. Nella memoria popolare, sulle staminali da impedire, rispetto a tutto il re- l’aborto e al tempo stesso riconoscere che la-
quei tre milioni di persone che si sono messe in
fila per vedere il suo corpo (ed erano in massima
parte non praticanti), non attecchisce l’idea del
papa oscurantista. Ha aperto nuovi orizzonti al
Politi: è stato il primo pontefice geopolitico. E tutti
cattolicesimo. Il rapporto con gli ebrei: ricono-
sce Israele e chiude il capitolo dell’antisemiti-
quei viaggi, che sembravano “turismo”, avevano
smo, recandosi al muro di Gerusalemme e facen- lo scopo di rivitalizzare l’unità della Chiesa
do atto di pentimento per l’antigiudaismo seco-

sto. E dunque ecco perché rimodella l’intero epi- vorava per una collaborazione tra le religioni ai
IL LIBRO scopato italiano: le chiese hanno rapporti con i fini della pace e di uno sviluppo economico glo-
governi in cui si privilegiano questi aspetti. Poi se balmente sostenibile. Questo è interessante. La
LA VERITÀ SULL’ATTENTATO questi stessi governi fanno mascalzonate incre-
dibili su altri piani, conta meno. E allora si può
sostenere Berlusconi in tutti i modi come si so-
beatificazione riguarda solo la Chiesa. Non cre-
do però si tratti di marketing religioso. Corrispon-
de a un sentimento popolare. Qualcosa che va
“La risposta definitiva” sull’attentato del 13 maggio 1981 a Karol Wojtyla in piazza stiene Pinochet. E si è cercato di ridurre al silen- oltre il fenomeno mediatico. Giovanni Paolo II
San Pietro. È quanto promette “Uccidete il papa” del vaticanista di Repubblica zio tutti i fermenti delle varie Chiese locali attivati ha testimoniato una fede fortemente sentita. Ri-
Marco Ansaldo e del giornalista turco Yasemin Taskin (Rizzoli, 407 pagine). Da dal Concilio. Non riesco a vedere elementi di cordo che durante il suo viaggio in Terrasanta
trent’anni le ipotesi su scenari e mandanti dell’attentato al Pontefice si susseguono grandezza in senso positivo. Sull’apertura all’e- una poliziotta israeliana, evidentemente critica
con la stessa frequenza con cui si alternano le differenti versioni raccontate braismo ricordo nuovamente la beatificazione di per quanto accaduto durante la Seconda guerra
dall’attentatore Memet Ali Agca. Tuttavia, se non la risposta definitiva, il libro di Pio IX: per un papa che ha parlato per simboli fu mondiale, mi disse: “La Chiesa cattolica non
Ansaldo e Taskin è in grado di fornire un quadro completo di quello che ha tutti i uno schiaffo alla comunità ebraica. I diritti sin- m’interessa affatto. Però questo è un uomo di
crismi di uno dei più grandi crismi internazionale della storia. C’è un po’ di tutto: dacali furono riaffermati ma senza trarne nessu- Dio”. Anche i diversamente credenti sono rima-
dalla Cia al Kgb, ai depistaggi che hanno bloccato le inchieste della giustizia na conseguenza pratica, visto che in America la- sti colpiti dall’intensità del suo sentimento re-
italiana e le responsabilità del governo di Roma, dalle più o meno fantasiose piste tina tutte le forze della Chiesa coinvolte nella di- ligioso, unito a una carica di umanità assoluta-
bulgare, islamiche, mafiose o interne al Vaticano, al mistero della terza pallottola fesa dei diritti dei lavoratori erano quelle che so- mente tangibile. La memoria popolare giusta-
sparata da Agca (finita inspiegabilmente incastonata nella statua della Madonna a stenevano la Teologia della Liberazione. Rimane mente seleziona. E’ assolutamente vero che lui
Fatima) e perfino la commissione Mitrokhin. E poi, ancora, il sempre misterioso lo scontro con Bush sull’Iraq: non è una cosa da considerava gli ultimi quattro secoli come ispi-
rapimento di Emanuela Orlandi e dettagli inediti di cronaca sulla “miracolosa” poco, ma è in chiave di preoccupazione per i di- rati da un programma anti-cristiano. Ma tantis-
sopravvivenza di Karol Wojtyla: un solo millimetro della traiettoria della ritti delle religioni. Wojtyla è il papa che propone simi cattolici sono illuministi nel loro quotidia-
pallottola, a destra o a sinistra nell’addome e Giovanni Paolo II alle altre religioni qualcosa di più che un dialogo, no e poi apprezzano la capacità di Wojtyla di in-
sarebbe morto il 13 maggio 1981. E la storia, forse, non sarebbe una santa alleanza: tutte le religioni unite contro trecciare una fede autentica alla sensibilità so-
più stata la stessa. la modernità. Viene fuori nel caso Rushdie: non ciale. In Italia, per esempio, ha difeso l’unità del
Ansaldo e Taskin hanno effettuato una monumentale ricerca ci fu condanna per la fatwa contro lo scrittore. paese. L’ultimo suo messaggio è stata la volontà
internazionale, senza tralasciare nulla di quanto detto, fatto, Anzi si disse, in numerose occasioni compresi ar- di non nascondere la sofferenza, di portarla al-
scritto e accaduto in tutti i paesi, in un modo o nell’altro, coinvolti ticoli sull’Osservatore Romano, che Rushdie non si l’esterno. Un messaggio al contempo religioso:
nel più clamoroso atto terroristico del XX secolo. doveva permettere di insultare dei fedeli, anche la volontà di identificarsi con la Passione di Cri-
Il tutto nel tentativo di dare una risposta alla unica, fondamentale se la condanna a morte viene criticata. sto. E laico: la riaffermazione che l’uomo soffe-
domanda: “Chi ha voluto colpire il cuore della Chiesa quel Il miracolo di papa Wojtyla è stato trovato: quel- rente ha una dignità e un suo ruolo. Infine, i mes-
giorno?”. lo della suora guarita. Ma ce n’erano altri pronti. saggi “caro papà… caro nonno” diffusi al fune-
Si è detto che la beatificazione è stata un’ope- rale rivelano che ha impersonato una figura pa-
razione di marketing religioso. D’accordo? terna, oggi in crisi.
pagina 14 Giovedì 28 aprile 2011

ECONOMIA

VODAFONE, LA RIVOLTA
DEI DIPENDENTI ESTERNALIZZATI
335 tecnici “ceduti” a Ericsson, come i call center nel 2007
di Salvatore Cannavò 2010 consistente, anche se in ca- stel-Cisl e Uilcom-Uil, dopo aver rato dal sindacato), di “chiedere
lo rispetto al 2009, è una multi- impostato una trattativa con l'a- incontri con la politica per l'in-
tanno per preparare un'ini- nazionale ben equipaggiata. zienda che è finita anche al Mi- troduzione di norme di legge

S ziativa eclatante. Saliranno


su qualche torre o gru, pro-
babilmente domani, per at-
tirare l’attenzione sulla propria
vicenda e denunciare quella
LA NOTIZIA ha creato un cer-
to trambusto in azienda, in par-
ticolare tra i 335 lavoratori desti-
nati a passare a Ericcson. Che
nistero dello Sviluppo economi-
co, il 18 aprile scorso, hanno de-
ciso di dichiarare lo sciopero de-
gli straordinari e del reperimen-
to per il personale tecnico dal 2
che consentano ai lavoratori di
opporsi alle esternalizzazioni ef-
fettuate senza il loro consenso e
di difendersi dal cosiddetto gio-
co delle scatole cinesi”.
che percepiscono come una de- non è un’azienda da poco: conta al 25 maggio e poi lo sciopero na-
cisione ingiusta e pericolosa. 90 mila dipendenti in tutto il zionale di tutti i dipendenti Vo- LA LETTERA, INFATTI,
Forti anche di una sentenza del- mondo, con ricavi nel 2010 pari dafone per il 20 maggio. “Alle la- non riconosce l'esternalizzazio-
la Cassazione che potrebbe ave- a 28,2 miliardi di dollari e con voratrici e ai lavoratori – spiega ne come trasferimento di ramo
re un impatto su tutto il mondo una serie di contratti in Italia con Alessandro Genovesi della d’azienda ma come “uno stru-
delle esternalizzazioni. diversi operatori di Tlc. I lavora- Slc-Cgil – diciamo che siamo al- mento improprio di gestione de-
gli esuberi di personale, visti an-
SONO I 335 dipendenti della che i gravi problemi occupazio-
Vodafone che l'azienda ha deci-
so di “cedere” alla Ericcson co-
Una sentenza della Cassazione nali generati dal precedente tra-
sferimento in favore della Com-
me del resto aveva fatto nel 2007
con il passaggio del call center, e
vieta i “licenziamenti mascherati”, data”. L'iniziativa si fa forte an-
che della recente sentenza della
di 914 lavoratori, alla Comdata Corte di Cassazione (dell'8 apri-
Care. Nel caso in questione non lavoratori pronti a proteste estreme le 2011, n. 8066) contro le ester-
si tratta più dell’attività di “back Un centro Vodafone (FOTO ANSA) . In alto, Vittorio Colao (FOTO ANSA) nalizzazioni attuate da Telecom
office”, come quattro anni fa, ma Italia, che dal 2000 ad oggi han-
di un lavoro altamente specializ- tori però non si fidano, scottati l’inizio di una lunga vertenza e seduta, registrata da alcuni dei ne, sottolineando la necessità di no coinvolto circa 5 mila perso-
zato, visto che i 335 sono tecnici dall'esperienza negativa dell'e- che tuteleremo il lavoro e l’occu- presenti che il Fatto ha potuto inziative di lotta molto più inci- ne. Secondo la Cassazione quel-
delle “field operation” cioè colo- sternalizzazione del 2007 con la pazione di tutti i lavoratori della ascoltare, i sindacalisti hanno sive. I lavoratori chiedono infatti le cessioni non possono essere
ro che curano la manutenzione e Comdata che già nel 2009 pre- rete”. dovuto fronteggiare più di un'ac- di “indire assemblee per infor- equiparate a un trasferimento di
lo sviluppo della rete, interventi sentava un piano di ristruttura- cusa. La sfiducia è tale che i la- mare i lavoratori”, di “richiedere ramo d'azienda, così come è re-
sul campo per guasti, gestione zione interna con la soppressio- MA I LAVORATORI non si fi- voratori di Napoli hanno deciso a Vodafone di mantenere in golato dall'articolo 2112 del Co-
magazzini, infrastruttura di rete. ne di alcune centinaia di posti di dano neanche del sindacato. Nel di redigere, con l’assistenza di azienda tutte le attività del setto- dice civile, e pertanto hanno ra-
Un’attività fondamentale, senza lavoro. Poi, nel 2010 si è arrivati corso di una recente assemblea a uno studio legale, una vera e pro- re” di “costituire un Coordina- gione quei lavoratori che hanno
la quale la compagnia non po- alla chiusura del centro di Mila- Napoli i sindacalisti intervenuti pria “lettera di diffida” rivolta a mento Nazionale dei lavoratori”, rivendicato la vigenza del loro
trebbe vantare i numeri che ha: no con ulteriore minaccia di li- hanno dovuto difendersi dall'ac- Vodafone e agli stessi sindacati, di “indire lo stato di agitazione vecchio contratto di lavoro con-
Vodafone è leader italiano della cenziamenti. cusa di non essere abbastanza ai quali si intima di non firmare del settore ed organizzare lo testando il passaggio ad altra
telefonia mobile, ha un utile I sindacati di settore, Slc-Cgil, Fi- pronti a reagire. Nel corso della alcun accordo di esternalizzazio- sciopero nazionale” (poi dichia- azienda

LA REPLICA Il comitato risponde a Marco Ponti


FIOM Tregua giudiziaria
Acqua, autodifesa dei referendari con Federmeccanica
di Emilio Molinari* lute e quello ancor più fondamentale come il diritto minoranza di amministrazioni locali

on mi sarei mai aspettato che proprio il Fatto Quo-


all'acqua. Un diritto che proprio quella politica e quei
partiti denunciati da Ponti, si oppongono affinché ven-
isolati e sottoposti a fortissime pres-
sioni dei partiti ed è una resistenza
Fbilitàorte delle sentenze della magistratura, che le hanno dato
ragione sulla validità del contratto 2008 e sull'intangi-
degli aumenti salariali, la Fiom porge un ramoscello
Nospitasse
tidiano, il più letto dai movimenti per i beni comuni,
un articolo come quello a firma di Marco
ga riconosciuto come tale, perché vogliono che l'ac-
qua potabile venga gestita privatamente come una
mondiale ed europea. Parigi è tor-
nata al pubblico, risparmiando 38
d'ulivo. “Sospendiamo la presentazione di altre vertenze e
chiediamo a Fim, Uilm e Federmeccanica di aprire un ta-
Ponti di venerdì scorso. Un articolo dove si plaude la merce e data in gestione alle multinazionali, alle ban- milioni di euro all'anno e diminuendo volo di trattativa” a partire dalle regole sulla rappresentan-
gestione privata di questo bene comune, le gare, il che, quotata in Borsa e oggetto di speculazioni finan- dell'8% le tariffe. A Berlino un refe- za. Lo dice Maurizio Landini, segretario Fiom, che vuole
mercato, le tariffe invece della fiscalità generale e si ziare. I diritti universali e la fiscalità generale, non il rendum cittadino ha fermato la pri- “ridefinire in modo condiviso un unico contratto nazionale
relega la funzione del pubblico all'assistenza dei me- mercato e la quantità di soldi necessari, sono stati i vatizzazione. per tutti i metalmeccanici”. La Fiom, dunque, si impegna a
no abbienti. Ma soprattutto dove vi traspare un ideo- principi ispiratori delle leggi per l'istituzione dei servizi Ma di quale correttezza delle gare non percorrere più vie legali la sua proposta verrà consi-
logico furore contro la politica e tutto ciò che è pub- pubblici. parla Marco Ponti? Tutti sanno, a derata: far votare i lavoratori sugli accordi da siglare, senza
blico. Sappiamo benissimo le pecche del pubblico, ma la partire dall'Autority della concorren- ricatti e senza lesione dei diritti fondamentali. Cioè, senza
A fronte dell'ennesimo attentato al diritto costituzio- legge Ronchi l'hanno voluta proprio i partiti, quegli za, che i servizi finiranno nelle mani deroghe. Federmeccanica non ha ancora risposto ma ha
nale dei cittadini di decidere sui contenuti, si è scelto di esponenti politici e quelle amministrazioni al centro di un cartello fatto da due multina- convocato la sua giunta nazionale per il 3 maggio.
ospitare una così dura contestazione ai referendari, dei perversi intrecci che stritolano la politica nel nostro zionali francesi: Suez/Gaz de France
accusati (come per il nucleare) di creare “impatti Paese. Le privatizzazioni le hanno attuate da tempo e Veolia/Edf e da 4 società italiane
emotivi” per carpire la buona fede degli elettori ita- proprio gli amministratori di destra e di sinistra delle private e quotate in borsa: Acea, He-
liani. I promotori dei referendum e 1,4 milioni di cit- regioni: Lazio, Liguria Emilia, Toscana, Umbria, Sicilia, ra; Iren, A2A, trasversalmente in-
tadini che li hanno firmati vengono presentati come Calabria ecc.. dove proprio quegli intrecci trasversali trecciate nei capitali con la politica, con gli impren- stazione? Come non vedere che alimentano l'indivi-
funzionali agli interessi di una casta partitica di am- sono più evidenti. In ogni caso l'efficienza del privato ditori Caltagirone, Pisante e con le banche Monte dei dualismo, annullano l'accesso al diritto e spezzano
ministratori corrotti, che vogliono a tutti i costi bloccare non si è manifestata affatto, i buchi di bilancio sono Paschi di Siena,ecc... Sulle privatizzazioni si giocano ogni idea di comunità? Come non vedere che è in que-
il “giusto” ricorso alle gare e il passaggio alle “sane” ed diventati delle voragini e nemmeno l'economicità dal gli interessi economici trasversali tra centro destra e sto progetto di privatizzazioni che è maturata l'irre-
efficienti gestioni private che la legge Ronchi impone. momento che dall'inizio delle privatizzazioni le tariffe centro sinistra e le alleanze politiche tra il sistibile ascesa di Berlusconi e matura il suo consenso?
L'autore disquisisce sul concetto di “servizio univer- sono aumentate mediamente del 60 per cento e gli Come non vedere che sono proprio le privatizzazioni Possiamo trovare una sede per confrontarci su questi
sale”, cosa che non esiste in nessuna legislazione ita- investimenti si sono ridotti del 50%. Mentre se cer- l'elemento corruttivo della politica e della nostra so- argomenti, ma ora gli italiano hanno il sacrosanto di-
liana o europea, dove semmai si parla di “servizi di chiamo qualche gestione virtuosa sa troviamo nel cietà? Che le privatizzazioni svuotano la sostanza de- ritto di recarsi al voto e di poter decidere.
interesse generale”, ignorando che universali sono in- pubblico come a Milano. La resistenza alla privatiz- mocratica e costituzionale del paese di cui la neutra- *presidente del Comitato Italiano del Contratto
vece i diritti umani, come quelli all'istruzione, alla sa- zazione dei servizi idrici viene dai movimenti e da una lizzazione dei referendum è l'ultima visibile manife- Mondiale dell’Acqua.
Giovedì 28 aprile 2011 pagina 15

ECONOMIA

IL LATTE ITALIANO
ORA SPERA
NEI FRANCESI
Per gli allevatori il marchio Parmalat
vale 5,5 milioni di quintali Lactalis è azionista con il 29,9 per cento di Parmalat e martedì ha lanciato un’opa da 3,3 miliardi sul resto del capitale (FOTO MILESTONE)

di Daniele Martini della robustezza economica. delle scelte industriali spesso vatori hanno ben chiaro che na a dare agli allevatori solo emiliana.
Con molto pragmatismo i la distanza è abissale. I diri- cosa lasciano, cioè la Parma- 36 centesimi al litro, 4 o 5 Oggi la metà del latte italiano
a francese Lactalis non genti dicono che non voglio- lat in versione Enrico Bondi,

L
produttori si accingono a va- meno di quelli corrisposti nel è comprato da aziende con-
è un’entità marziana lutare l’azienda transalpina no ridimensionare gli stabili- intuiscono che cosa avrebbe- resto d’Italia. Inoltre un terzo correnti di Parmalat, mentre
per i circa 40 mila pro- sulla base dei fatti, cioè di un menti italiani Parmalat e tan- ro potuto incontrare se aves- del latte a marchio Parmalat, oltre il 45 per cento viene
duttori italiani di latte. piano industriale dettagliato, to meno chiuderli, assicura- se preso piede la cordata ita- cioè 2,3 milioni di quintali usato per la lavorazione di
Anzi, molti la conoscono be- comprendente impegni pre- no che intendono valorizzare liana per l’acquisto dell’a- utilizzati soprattutto per il lat- formaggi. I produttori sanno
ne perché da tempo è pre- cisi soprattutto per quelle re- al massimo la produzione de- zienda di Collecchio, e si in- te Uht per il quale non c’è pure che Lactalis significa
sente in forze nel nostro pae- gioni dove Parmalat è più at- gli allevatori italiani e quindi terrogano su che cosa trove- obbligo di specificare sull’e- uscita di scena della fantoma-
se attraverso Italatte che a tiva grazie agli stabilimenti. E si impegnano per favorire lo ranno. tichetta la zona della mungi- tica cordata italiana per Par-
sua volta controlla Galbani, cioè oltre alla casa madre in sviluppo della zootecnia. Tut- tura, vengono dall’estero, malat guidata da Banca Intesa
quindi hanno avuto modo di Emilia, il Lazio dove l’azienda te belle parole che, però, poi IL LASCITO della Parmalat Francia, Germania, Austria, e che avrebbe dovuto com-
confrontarsi con i suoi me- di Collecchio è presente at- dovranno fare i conti con la non è esaltante: dei 108 mi- ma di recente soprattutto dai prendere anche Granarolo.
todi e i suoi dirigenti. Rica- traverso la Centrale del latte durezza e la realtà del mer- lioni di quintali munti nelle paesi dell’est, Ungheria, Slo- Sia Confagricoltura sia Coldi-
vandone un giudizio a luci di Roma, il Veneto dove ha cato e con il fatto che, per stalle italiane appena 5,5 so- venia e Slovacchia. In pratica retti non stravedevano affatto
ed ombre. Luci perché co- uno stabilimento a Verona esempio, spesso il latte com- no ritirati dall’azienda emilia- dalle frontiere a nord ogni per questa alleanza tricolore,
munque con Italatte gli alle- per la produzione di latte a prato fuori d’Italia ha prezzi na soprattutto in Emilia, Lom- settimana passano in Italia giudicando che fosse segnata
vatori sono riusciti a stabilire lunga conservazione Uht e la più convenienti. bardia, Lazio, Veneto, Cam- circa 200 cisterne di latte da da un marcato approccio fi-
un accordo per il prezzo del Sicilia dove ha praticamente In sostanza in questo momen- pania e Sicilia. E in quest’ul- 270 quintali l’una, dirette ai nanziario, ma debole dal pun-
prodotto in Lombardia che è il monopolio della produzio- to le associazioni degli alle- tima regione Parmalat si osti- vari stabilimenti dell’azienda to di vista industriale.
la regione lattiera per eccel-
lenza con il 40 per cento di
tutto il latte nazionale pro- Per i prodotti
dotto. Ma anche ombre per-
ché non più tardi di qualche lavorati la DRAGHI La Germania della Merkel reclama
mese fa la stessa azienda non
ha esitato un attimo a violare
i patti sottoscritti decidendo
materia prima l’ultima parola sulla presidenza Bce
unilateralmente di pagare l cancelliere tedesco Angela Merkel Draghi non ha bisogno di sembrare il can- senza garanzie. Der Spiegel ipotizza una
meno. arriva Ivanoieri ha esplicitato quello che tutti ave-
già capito da tempo: il nuovo go-
didato di riferimento dei Paesi bolliti.
Il settimanale Der Spiegel spiega così la tat-
sorta di diarchia, con Draghi presidente e
il membro tedesco del direttorio Jurgen
I PRODUTTORI e le loro dall’estero, vernatore della Banca centrale europea tica tedesca: “La cosa sicura è che Sarko- Stark ad assicurare che non ci siano de-
associazioni aspettano Lacta- si decide a Berlino. “Senza il supporto te- zy e gli altri partner europei non se la ca- rive lassiste pericolose (per la Germa-
lis alla prova ora che ha de- dove i prezzi desco nessuno diventerà presidente del- veranno a buon mercato”. La Germania nia).
ciso di moltiplicare la sua pre- la Bce”, ha detto in una conferenza stam- non ha più un candidato per la Bce, dopo Draghi, da parte sua, ha già fatto capire
senza in Italia con l’acquisto sono più bassi pa il portavoce del governo tedesco, il ritiro a sorpresa di Axel Weber, gover- più volte, anche come presidente del
di Parmalat. Confagricoltura Steffen Seibert. Il messaggio a Francia e natore della Bundesbank, la banca cen- coordinamento internazionale del Finan-
e Coldiretti si rammaricano Italia non poteva essere più chiaro: non trale tedesca. Non si è mai capito se We- cial Stability Board, di poter essere più
all’unisono per la perdita del- ne isolana con il marchio Lat- pensiate che soltanto perché il governa- ber si sia chiamato fuori perché non vuo- tedesco dei tedeschi in tema di risana-
l’ennesimo marchio italiano, te Sole e due impianti. tore della Banca d’Italia Mario Draghi ha le gestire la Bce ai tempi della crisi del mento dei conti pubblici, stabilità del si-
Parmalat appunto, ma il loro l’appoggio di Parigi e Roma i giochi siano debito, quando la dottrina monetaria te- stema dei pagamenti e lotta all’inf lazio-
sembra quasi un tributo di LE PRIME affermazioni dei già fatti. L’unico risultato positivo del ver- desca non potrà essere applicata alla let- ne. Berlino, da questo punto di vista, è
circostanza al made in Italy e dirigenti della grande società tice italo-francese per Silvio Berlusco- tera, o se semplicemente punta alla più stata ampiamente rassicurata, anche da
non si strappano i capelli per francese consegnate ai gior- ni, infatti, era stato l’appoggio francese redditizia presidenza di Deutsche Bank. apposite interviste di Draghi alla stampa
la disperazione. Sanno bene nalisti sono da luna di miele, alla candidatura di Draghi. Ieri si è ag- Ma comunque è fuori. Berlino non può tedesca. Ma vuole comunque incassare
che la società francese è un tutte incoraggianti e di segno giunto il via libera del Belgio e l’endor- però accettare che la Bce finisca in mano un dividendo diplomatico dalla partita
colosso multinazionale, la positivo, piene di promesse e sement del Portogallo, non molto utile all’esponente di un Paese periferico ad per la successione a Jean-Claude Tri-
terza industria mondiale del di rassicurazioni nei confron- perché Lisbona ha già chiesto l’aiuto del- alto debito come l’Italia (che ha esigenze chet.
settore lattiero-caseario e ti dei produttori italiani. Ma l’Unione europea per la crisi del debito e monetarie opposte a quelle tedesche) Stefano Feltri
quindi, almeno in teoria, una tutti sanno che tra le dichia-
garanzia dal punto di vista razioni alla stampa e la realtà

Da Carlo De Benedetti a Berlusconi

Anche gli italiani colonizzano la Francia


di Giovanna Lantini ha fra i soci Gdf Suez), all'energia di Edi- anche grandi industriali. Carlo De Bene- ni Ottanta c'era Raul Gardini che compra-
Milano son (di cui la francese Edf è azionista di detti, già in passato azionista del gruppo va la francese Beghin-Say o Silvio Berlu-
peso a un passo dal controllo) agli aerei di forniture auto Valeo, è di recente tor- sconi che si lanciava alla conquista di La
l protezionismo su Parmalat crolla a dell'Alitalia, partecipata al 25 per cento nato alla carica. Il figlio, Rodolfo, ha ap- Cinq affiancato da uno studio di consu-
Ipiatto
suon di miliardi di euro. Quelli messi sul
da Lactalis per creare il primo
da AirFrance.
Caso a sè Mediobanca, dove i rapporti
pena ottenuto per Sorgenia le autorizza-
zioni per la realizzazione di un parco eo-
lenza d'eccezione come quello dell'allora
avvocato rampante Nicolas Sarkozy. Do-
gruppo al mondo nel latte. Si consoli chi, franco-italiani sono sempre sul filo del ra- lico da circa 100 megawatt. Un piccolo po l'operazione Valeo, De Benedetti si lan-
come Giulio Tremonti, voleva difendere soio perché nel salotto buono ci sono in tassello di un più ampio progetto verde ciò alla conquista della belga Sgb con il
l'italianità di Collecchio. Perché all'ex nu- ballo gli interessi di tutto il Paese. Lo di- che vedrebbe Sorgenia, di cui Rodolfo è supporto di Alan Minc, consigliere di Vin- Nicolas Sarkozy (FOTO ANSA)
mero uno di Bankitalia, Antonio Fazio, mostrano i fatti dell'ultimo consiglio delle presidente, alleata in Italia di Gdf Suez e cent Bolloré e amico di Sarkò. All'epoca le
che aveva tentato di alzare le barricate Generali, di cui Mediobanca è socia, che ne farebbe un boccone interessante per la cose non andarono per il verso giusto, ma settore strategico e in forte crescita sulla
nazionali e che oggi rischia 3 anni e mez- hanno visto l'uscita di scena del presiden- nuova strategia verde di Edf. Un motivo in l'operazione insegnò che all'estero biso- scia dell'invecchiamento della popolazio-
zo per le sole vicende Unipol-Bnl, è an- te Cesare Geronzi, con un Vincent Bolloré, più, o forse una convergenza di interessi, gna andare con cautela. Una lezione che ne. O ancora quella di Leonardo Del Vec-
data anche peggio. La Banca Nazionale finanziere azionista di Piazzetta Cuccia, per Marco De Benedetti, che siede nel cda ha appreso anche l'Enel nel 2005 quando chio, che in Francia ha conquistato Fon-
del Lavoro, pochi mesi dopo la sangui- messo alle strette an- di Parmalat in rappre- tentò di crescere in Francia nell'energia cière des Régions, gruppo immobiliare in
nosa battaglia tra Italia e Spagna, passò che per aver tentato sentanza del fondo con l'aiuto della Veolia di Henri Proglio cui è confluita la sua Beni Stabili. E, infine,
sotto l'ala dei francesi di Bnp Paribas nel di avvicinare i conter- Carlyle, per votare con- puntando a Suez. Ma questa è un'altra la famiglia Berlusconi che, in tempi duri
giro di una notte. Un esempio, forse il più
significativo, delle relazioni tra Roma e
Parigi che hanno una vetrina eccellente
ranei di Groupama ai
Ligresti in difficoltà
economiche. Rela-
33 mld tro la possibilità di far
slittare a giugno l'as-
semblea dell'azienda
storia perché nel 2006 proprio il premier
Dominique De Villepin sulla scorta di
un'offerta fantasma di Pepsi su Danone,
per l'editoria, ha messo le mani sulla di-
visione francese del gruppo britannico
Emap creando, dopo un'intensa ristruttu-
nel mondo del lusso di recente ampliata zioni pericolose, ma ESPORTAZIONI VERSO di Collecchio. Per l'inge- aveva inventato una legge anti Opa finora razione, Mondadori France. Certo nei set-
dall'acquisizione dell'indebitata Bulgari non a senso unico: l'I- gnere, che di recente mai utilizzata. Certo scoraggiò gli ame- tori strategici i francesi restano allerta co-
da parte del miliardario di Lvmh, Bernard talia è il secondo par- LA FRANCIA ha anche aperto il suo ricani che probabilmente avevano un con- me dimostra la recente spinta del governo
Arnault, che in portafoglio ha anche una
quota (il 3,46 per cento) nella Tod's di
Diego Della Valle. I legami con i francesi
tner d'affari della
Francia con scambi
commerciali pari a
26 mld gruppo della salute
Kos ai francesi di Axa
Private Equity, raffor-
sulente meno scafato di quello di Lactalis.
A dispetto delle poison pill, in ogni caso,
altre operazioni italiane oltralpe si sono
per le nozze nella difesa fra Safran e Tha-
les, con cui Finmeccanica condivide Tha-
les Alenia Space. Questione interessante
del resto sono infiniti: vanno dai treni Ntv 80 miliardi di euro IMPORTAZIONI DALLA zarsi Oltralpe ha il gu- archiviate con successo. Come quella di da cui si potrebbe trarre qualche spunto in
di Luca di Montezemolo (partecipati al l'anno. Un business sto della sfida dei tempi Antonino Ligresti, assieme a Mediobanca vista della prossima battaglia italo-fran-
20 per cento dalle ferrovie francesi, Sncf) fatto da tante piccole FRANCIA d'oro. Quando negli e De Agostini, sul primo gruppo francese cese. Quella del caldo autunno di Medio-
fino all'acqua e all'elettricità di Acea (che e medie imprese, ma an- delle cliniche private, Générale de Santé, banca.
pagina 16 Giovedì 28 aprile 2011

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

L’IMPERO DEL SANTONE

SAI BABA, Aronofsky


Sarà lui il
Crozza
Torna a
Bud Spencer
La sua
Isola
Vince la

MORTE DI
presidente maggio su autobiografia Palmas, e la
della giuria La7 con due il libro più Ventura
della Mostra speciali in venduto in forse lascerà
di Venezia prima serata Germania la Rai

UN PARA-GURU Il maestro spirituale lascia un patrimonio


di nove miliardi di euro
e alcuni pretendenti. Ma i seguaci assicurano: non ci sarà vuoto di potere
di Andrew Buncombe Manmohan Singh, ha rilasciato pelli la cenere magica. Sai Baba le è uno solo: chi gli succederà non ha designato un successo- “Economic Times”, il possibile
una dichiarazione nella quale non si è mai sposato, non ha avu- alla guida dell’organizzazione e re”, ha dichiarato un uomo po- successore di Sai Baba. Stando

L
tra l’altro diceva: “Sathya Sai Ba- to figli ed è stato anche accusato della rete mondiale di centri re- litico indiano. “Sai Baba è stato alle voci, la maggior parte dei
ba era un capo spirituale che ha di abusi sessuali, ma ha sempre ligiosi? Secondo quanto recen- un dio vivente. I suoi poteri non membri del consiglio direttivo
ispirato milioni di persone in- respinto le accuse definendole temente riportato in un articolo possono essere trasferiti ad altri. del Fondo appoggiano un ex
ducendole a condurre una vita propaganda volta a minare il suo pubblicato dalla rivista indiana La sua sola eredità è il suo pen- esponente del governo, un cer-
ancorata ai valori morali a pre- prestigio. Open, Sai Baba non ha indicato siero, la sua predicazione”. to Chakravarthi diventato se-
scindere dalla religione pratica- Ma ora l’interrogativo principa- un successore. “Sathya Sai Baba guace di Sai Baba oltre 25 anni fa.
ta dai singoli. La sua morte è una NELL’ARTICOLO si indica Quando il guru è stato ricovera-
perdita irreparabile per noi tut- nel trentanovenne nipote RJ to in ospedale la sua organizza-
ti e la nazione piange la sua
scomparsa con dolore e parte-
Mai sposato, senza figli, Ratnakar Raju, uno degli ammi-
nistratori del Sathya Sai Central
zione ha rilasciato una dichiara-
zione ufficiale nella quale si di-
cipazione”.
Il guru con la tonaca arancione
era stato più volte Trust, la vera cassaforte dell’or-
ganizzazione e il cui patrimonio
ceva: “Non c’è e non ci sarà al-
cun vuoto di potere”.
aveva un seguito vastissimo e il è stimato attorno ai 9 miliardi di Il guru era nato nel novembre
suo movimento ha fondato accusato di abusi sessuali euro secondo il quotidiano del 1926 con il nome di Sathya-
o Stato di Andhra Pradesh era ashram in 126 Paesi sparsi in narayana Raju. A 14 anni disse di
presidiato da migliaia di agenti tutto il mondo. Tra i suoi segua- essere le reincarnazione di un al-
di polizia durante i giorni del ci anche persone molto famo- tro santo uomo Hindu di nome
progressivo aggravarsi delle se, politici di primo piano, divi Sai Baba di Shirdi, una cittadina
condizioni di salute del guru dello schermo, industriali e della parte occidentale dello sta-
Hindu Sathya Sai Baba che era atleti. Tra i suoi maggiori soste- to di Maharashtra, morto 20 anni
stato ricoverato in ospedale un nitori Isaac Tigrett, cofondato- prima. Nel corso degli ultimi an-
mese prima del decesso ed era re della catena Hard Rock Café, ni aveva avuto diversi problemi
tenuto in vita grazie a un respi- che ha venduto la sua parteci- di salute e preoccupazioni che
ratore e alla dialisi. Dopo l’an- pazione nella società per oltre lo avevano costretto a ridurre le
nuncio della morte dell’ottanta- 100 milioni di dollari e ha do- sue apparizioni in pubblico. Si
seienne guru avvenuta nell’a- nato a Sai Baba diversi milioni era ripreso da un ictus e da di-
shram (l’eremo di preghiera) si- allo scopo di costruire a Putta- versi attacchi cardiaci nel 1963.
tuato nel villaggio di Puttapar- parthi un ospedale per assistere Dal 2005 si muoveva su una se-
thi, la gente ha cominciato ad e curare i contadini poveri della dia a rotelle e un anno dopo uno
affluire numerosa nel locale zona. studente gli era caduto addosso
tempio. Il guru era solito rivolgersi a procurandogli la frattura del-
Il corpo di Sai Baba è rimasto nel quanti andavano a trovarlo con l’anca.
tempio e ieri sono stati celebra- queste parole: “Io sono Dio. An- È morto un uomo al centro di
ti i funerali di Stato. Baba è stato che voi siete Dio. La sola diffe- adorazione acritica e di sospetti
tumulato tra salve di cannone renza tra me e voi è che io lo so, infamanti. Era senza dubbio un
nel suo ashram, il centro spiri- mentre voi non ne siete per nul- uomo fuori del comune. Anche
tuale divenuto meta di milioni la consapevoli”. il patrimonio che lascia in eredi-
di pellegrinaggi da tutto il mon- tà ne è una prova.
do, e che ora sarà un memoria- E NON DI MENO Sai Baba è (c) The Independent - Traduzione di
le. Quando la notizia della mor- stato anche un personaggio Carlo Antonio Biscotto
te del famoso guru è diventata molto controverso, condannato
di dominio pubblico il primo da alcuni come un ciarlatano Puttapharti, Andhra Pradesh. Un devoto
ministro che sosteneva di compiere mi- raccolto in preghiera davanti all’immagine
indiano, racoli facendo spuntare dai ca- di Sai Baba (FOTO AP PHOTO/RAFIQ MAQBOOL)

RICORDO d’autore Di Rajneesh Osho mi lasciava perplesso il fatto materializzazione corrispondesse la subitanea
che attraesse soprattutto discepoli occidentali. scomparsa dell'oggetto mi colpì: nulla si crea e

MA CHE FATICA Mi sembrava che l' ashram di Poona fosse parte di


un itinerario che portava alle spiagge di Goa, do-
ve gli indiani facevano da spettatori incuriositi
nulla si distrugge. E da allora, quando non tro-
vavo qualcosa (accade spesso), mi tornava in
mente. Un mio caro amico, lo psichiatra Massi-

FARE IL DIO alle bizzarrie degli westeners. Mi incuriosiva di


più Sai Baba che aveva e ha moltissimi discepoli
indiani, tra cui molti governanti, da Indira Gan-
mo Rosselli, aveva trascorso due periodi all'a-
shram e mi aveva raccontato di un'atmosfera ca-
rica di amore. Non aveva avuto udienze private,
dhi all'attuale primo ministro. In Italia aveva fatto ma una volta, mentre era in prima fila seduto a
È appena uscito in libreria “India formato famiglia” delle tecniche terapeutiche offerte dall'occiden- notizia che il fratello di Craxi fosse divenuto un gambe incrociate, Sai Baba si era fermato davanti
(Guanda, pag. 182, 13,50 euro) dello scrittore e te, sul mercato fiorente della crescita personale suo discepolo. Trovai tristissima una frase di Bet- a lui e gli aveva pestato un piede, o meglio, aveva
psicoterapeuta Andrea Bocconi. Gli abbiamo chiesto rapida e indolore. Ha avuto intuizioni geniali, ma tino che lo aveva incontrato di passaggio: gli ave- premuto sul suo, per un momento che gli era
un ricordo personale di Sai Baba. la sua parabola di vita è piena di ombre. va chiesto un vaticinio sulla politica italiana e do- sembrato lungo. Come interpretare il gesto?
Sai Baba sembrava più “ tradizionale”, benché veva esserne rimasto soddisfatto perché sorri- Sulle accuse di abusi sessuali non saprei, alcune
di Andrea Bocconi manifestasse un 'apertura verso tutte le religioni. dendo disse: “In genere ci azzecca”. persone eccezionali possano manifestare poteri
Era una via alla realizzazione del Sé fatta di me- Per una ragione o per l'altra non ci andai mai. particolari, dare insegnamenti spirituali impec-
ra sulla scena da decenni: negli anni Settanta ditazione, canti sacri, lunghe attesa del darshan, Forse mi aveva colpito la frase di un uomo saggio, cabili e tuttavia avere aspetti della personalità im-
Edi rinominatosi
c'era chi andava a Poona, da Rajneesh (più tar-
Osho) e c'era chi andava da Sai
la presenza del maestro. I più fortunati arrivava-
no fino a un'udienza privata. In questi incontri
lama Anagarika Govinda, grande studioso del
buddismo tibetano, che avevo incontrato nel
maturi, anche oscuri. La voglia di Dio dei fedeli li
ingabbia in ruoli e pretese di cui non riescono a
Baba. I due erano quasi coetanei, Sai Baba più Sai Baba materializzava cenere sacra, la vibhuti, suo rifugio prehimalayano di Almora: a un ragaz- liberarsi. Io penso che l'uomo costretto a fare Dio
giovane di sei anni. Il primo, ex professore di fi- ma anche orologi e braccialetti che regalava ai zo che gli chiedeva che ne pensasse delle ma- meriti molta compassione, e il divino che è in lui
losofia con una buona conoscenza della psico- fedeli. Questi “miracoli” attraevano i devoti a terializzazioni rispose che sì, potevano essere au- non ha bisogno di noi. Forse per questo non ho
logia occidentale, aveva creato un laboratorio frotte e, benché Sai Baba dicesse di non dargli tentiche, ma quegli orologi da qualche parte do- mai gettato la foto di Sai Baba che il mio amico mi
che mescolava la spiritualità indiana col mondo importanza, tuttavia li faceva sempre. vevano essere, prima di apparire. L'idea che alla portò di ritorno dalla vibhuti.
Giovedì 28 aprile 2011 pagina 17

SECONDO TEMPO

WEEKEND di Biondi, Colasanti, Pasetti, Pontiggia

manuale di sopravvivenza
¸Cinema
OTTO MINUTI
ve: scongiurare quello che la Storia
ha già scritto l’11 settembre 2001,
Da vedere facendo di mors Jake vita nostra. Jo-
nes e chi per lui la tira per le lunghe, è VIVA HATE
èèè ci mette l’amore e qualche finale di Morrissey
Commedia / Italia troppo, ma questo codice sorgente 1988 – Sire
I baci mai dati sprizza cinema. (Fed. Pont) Cosa hanno in comune

PER RESTARE VIVI


di Roberta Torre, con Donatella Bernie Taupin & Elton John,
Finocchiaro, Giuseppe Fiorello, Carla èèè Mick Jagger & Keith Richard,
Marchese, Pino Micol Drammatico / Italia Mogol & Battisti, Johnny
Coiffeur e acquasantiere. Nel mez- Malavoglia Marr & Morrissey? Sono la
zo è la viscerale provincia catanese di Pasquale Scimeca, con Antonio testimonianza vivente di due
grondante di umanità. La traccia ine- Ciurca stelle che, all’unisono,
quivocabile di Roberta Torre si spo- Dopo Rosso Malpelo, Pasquale Sci- riescono a diventare un
sa alla perfezione con questi universi meca riabbraccia Verga: ‘Ntoni Ma- sole. Ognuna di queste
chiassosi e sensitivi. Eroina è Manue- lavoglia incontra il clandestino Alef, coppie ha scritto alcuni tra i
la, una 13enne qualunque che il caso lo ribattezza Alfio e lo porta a lavo- capolavori della musica
trasforma in veggente mariana. Con rare sulla barca di famiglia, la Prov- moderna. Marr e Morrissey
ovvio talento miracoloso. Sua ma- videnza. Mentre ’Ntoni è al nord, il hanno inventato The Smiths,
dre Rita, tacco 11 e corsetto, le co- padre Bastianazzo muore: la madre la più grande band britannica
struisce attorno un altare di devoti, impazzisce dal dolore, la sorella Me- di musica “indie” ad oggi,
tra rosari e (soprattutto) lauti oboli. na si innamora di Alfio e la più gio- influenzando migliaia di
Alla fine il prodigio avverrà, sconvol- vane Lia frequenta uno spacciatore. artisti sino a dividersi nel
gendo i siparietti del fideismo e re- Scimeca torna a inquadrare i giovani: 1987. Un anno dopo
stituendo madre e figlia al reciproco è la periferia urbana e antropologica Morrissey pubblica il suo
amore. Funziona la parabola so- del Sud quella che vivono questi Ma- primo album solista
cio-esistenziale ideata dall’autrice lavoglia 2.0, condannati al destino contenente “Margaret On
milanese ma siciliana d’adozione: la più comune al mondo, la povertà. The Guillotine”, un’invettiva
consueta ironia tendente al grotte- Non mancano didascalismi e fragi- contro l’ex primo Ministro
sco vibra di sensibilità, lo sguardo lità, ma il low budget fotografa i pe- Thatcher, e la ballata
meta-femminile scava nel profondo scatori e i migranti, per un identikit “Everyday Is Like Sunday”. Il
e non risparmia l’autocritica, lo senza tempo: la terra trema ancora, successo arrivò soprattutto
sfondo (il paese di Librino, new town sottoposta alle scosse dell’ignoran- per “Suedehead”, forse la
asfittica-surreale) incide nell’imma- za, della sperequazione dell’uomo migliore canzone d’autore
ginario lasciando i sogni in sospen- sull’uomo. (Fed. Pont.) degli Anni ottanta. Il
sione. (AM Pasetti) videoclip svela la sua
èè passione per James Dean,
èèè Una scena da “Source Code”. In basso, Tamara de Lempicka, “Il telefono II”, 1930 ( Fantasy / Usa iniziata sin dalla sua
Drammatico / Italia Thor adolescenza. Nel 1994
Notizie degli scavi l’incontro con la Marchesa (Angio- èèè di fronte a lui, c’è Christina (Mo- di Kenneth Branagh, con Chris uscirà il singolo “Interlude”,
di Emidio Greco, con Giuseppe lini), giovane prostituta e tentata Fantascienza / Usa-Francia naghan), ma non sa chi sia, come Hemsworth, Natalie Portman, Tom in duetto con Siouxsie,
Battiston, Ambra Angiolini suicida. Mentre il vocabolario dei Source Code pure l’immagine che gli riconsegna Hiddleston, Stellan Skarsgard, uscito in sordina e senza
Dopo il compianto Franco Lucen- personaggi (ambasciata, dettaglian- di Duncan Jones, con Jake Gyllenhaal lo specchio, mentre in video un mi- Anthony Hopkins promozione. Entrambi i
tini, a ridarci notizie degli scavi è il te, etc.) rischia l’asincrono, di Lu- Con Moon aveva mano libera e im- litare (Farmiga) gli dà 8 minuti per C’è tutta la pesantezza di Kenneth brani saranno i vertici della
regista Emidio Greco, che prende centini rimane intatto il linguaggio maginifica, qui fa di commissione trovare bomba e attentatore. Branagh nell’empireo fanta-nordico sua carriera solista,
quelle pagine di nausea poco sar- tagliato su misura della marginalità: virtù: Duncan Jones, che chiama Chiedete pure al programma Sour- tridimensionale di Thor. Tanto che la autentico intreccio di poesia
triana e molto nostrana e ne fa un un passo doppio esistenziale, senza papà David Bowie, prende Jake ce Code, che fa di uomo macchina filologia del progetto, sulla carta e malinconiche melodie.
piccolo, intimo film, sospeso in una amore ma con tenerezza, che Gyllenhaal e ne fa l’alfiere di una del tempo, ma la risposta sta altro- schizofrenico, resta un mistero non
Roma contemporanea ed eterna. bypassa la cronache precarie per- fantascienza coi piedi per terra, giustificato dalle passioni adolescen-
Protagonista il Professore (Batti-
ston), un disadattato tuttofare in
una pensione equivoca: a tirarlo
ché stare al mondo, sostiene Gre-
co, è di per sé notiziabile. Così il
passato che non passa dei ruderi e
giocata tra guerra e anima, terro-
rismo e cervello. Jake è l’elicotte-
rista Colter Stevens, impiegato in
ziali del regista. Dunque l’unica plau-
sibilità si chiama conto corrente.
L’attore e autore di Belfast, noto sce-
CD in uscita ³
fuori dall’autismo in cui s’è rifugiato l’anello che non tiene dell’umano: Afghanistan ma a bordo di un treno spiriano, affronta i tormenti del su- è MIRRORWRITING
saranno gli scavi di Villa Adriana e che sia arte-vita? (Fed. Pont.) per Chicago che sta per esplodere: pereroe Marvel mescolando Amle- Jamie Woon (Polydor)
to ai biblici Caino e Abele, e mal sog- James Blake e Jamie Woon
giogando i miti agli iPod degli yankee si sono classificati
la cui spavalderia si traduce in me- rispettivamente al secondo
IL FUMETTO tallici dibattiti. Tra le variazioni sul- e quarto posto nel

ANCHE LA TRASGRESSIONE l’originale comics del 1962, manca la


trasformazione dell’umano in supe-
reroe, che invece già tale nasce, agi-
prestigioso “sondaggio”
della Bbc “Sound of 2011”.
Sono entrambi dei

DI SATANIK È INVECCHIATA sce e patisce pene d’amore. A tra-


figgerlo è la scienziata esoterica Na-
talie Portman, che i recenti Oscar e
fuoriclasse: suono rarefatto,
arrangiamenti scarni,
ritmiche innovative. Jamie a
èè maternità non scagionano dalla scel- soli 27 anni scrive e
Nero ta degli ultimi ruoli. (AM Pasetti) produce in solitudine;
Satanik N. 1 “Night Air” è stato il suo
di Max Bunker e biglietto da visita uscito su
Magnus vinile con uno splendido
Mondadori, 256 pag., ARTE di Claudia Colasanti remix dubstep di
euro 7,90 Ramadanman. “Gravity”
La Mondadori, dopo i
successi delle ristam- TAMARA SI MOSTRA nella sua nuova versione
(rispetto all’Ep) è sublime,
pe di Alan Ford e Kri-
minal, manda in edico-
la una serie di volumi
SENZA RISPARMIARSI scevra da ogni inutile
orpello trapassa il cuore.
“Lady Luck” è intrigante
con il meglio delle sto-
rie di Satanik, il terzo
personaggio più famo-
Cpickaontrariamente a quell’apparenza da ‘trappola acchiap-
pafila’, la mostra con tutta l’opera di Tamara de Lem-
al Vittoriano è bella, seria e impeccabile. Perché
quanto “Rock Your Body”
di Justin Timberlake: questo
ragazzo ha il ritmo nel
so della coppia Max bastava poco, molto meno di quello che c’è, per ottenere sangue.
Bunker (Luciano Sec- un garantito successo di ingressi. Come è avvenuto per il
chi) e Magnus (Rober- giro italiano di Hopper (molto rumore per nulla, ovvero è PICKING PENNIES
to Raviola). Quando grande cornice e poche opere), l’icona Tamara, iperi- OFF THE FLOOR
usciva negli anni Ses- prodotta su poster di ogni tipo da quando nel 1977 l’a- The Hacienda (Black
santa, il primo numero è del re le forme conturbanti (per oggi risulta un po’ estrema. Ma stuto editore Franco Maria Ricci la riportò sulla breccia Candy)
1964, Satanik era il massimo l’epoca) di Satanik. A rileggere anche dal punto di vista della della sopita attenzione nostrana, avrebbe funzionato Si chiamano Alessandro
della trasgressione: la bruttina oggi, queste prime storie ri- violenza, come e soprattutto egualmente. Per fagocitare un pubblico avido di clichè Gianferrara, Andrea
Marnie Bannister scopre il pubblicate da Mondadori, la per quanto riguarda il liberti- bastava esporre anche solo una ventina di quei suoi pezzi Palombi, William Cavalzani,
classico elisir miracoloso che la prima cosa che si nota è il segno naggio di Satanik, i quasi 50 anni perfetti, nei quali l’eccentrica e ambigua pittrice di ori- Andrea Palombi e Leonardo
trasforma nella rossa Satanik, acerbo di Magnus, lontano dal- del personaggio si fanno senti- gine polacca intrecciò nel suo ‘international style anni Innnocenti. Si ispirano
femme fatale senza inibizioni e la perfezione di Alan Ford, i re eccome. Troppo è successo, Venti’, brividi erotici e trasgressivi (anche lesbo) a volumi esplicitamente agli Smiths e
senza pietà, che seduce con la bianchi e neri sono ancora ab- fumettisticamente parlando e modernisti, potere e moda, femminismo latente, futu- ai Black Rebel Motorcycle
stessa facilità con cui uccide. bastanza tradizionali, netti. So- non solo, da quei primi, ruspan- rismo e seduzione insita nelle innovazioni tecnologiche. Club. Hanno girato i
Scandalo, proteste, censure, no invecchiati, certamente, ma ti, numeri. Il trucco di Satanik, Invece la completezza biografica e scientifica (oltre 120 principali festival italiani e
tanto che dopo una prima fase le storie di Max Bunker un po’ insomma, non funziona più: il pezzi) stordisce per effetto contrario: della divina Lem- aperto i live set di artisti
piuttosto esplicita (per l’epo- di più. Certo, Satanik si fa an- brivido del proibito è scom- picka emergono le imperfezioni, la spropositata vanità, quali Kasabian e Wombats.
ca) Max Bunker la ammorbidi- cora leggere, scorre bene, ma parso, resta un fumetto che gli inizi pittoricamente mediocri, l’amore per l’Italia e Il loro debutto è composto
sce un po’ e Magnus, pratica- di trasgressivo non è rimasto non annoia ma non sconvolge. per la pittura rinascimentale, poi l’esplosione dell’intuito da dodici tracce fresche e
mente da subito, si trova co- molto. I personaggi, soprattut- Satanik ha 47 anni e le rughe, e della sintesi modernista e infine il ripiegamento: quasi frizzanti, a cavallo tra soul
stretto a inventarsi ombre ne- to i cattivi, muoiono a frotte, purtroppo, un po’ si vedono. un’implosione di malinconia espressa con stesura con- psichedelico e riff
re poco verosimili per oscura- con una disinvoltura che anche Stefano Feltri fusa e incerta. La parabola di una donna estrema e lun- post-punk. L’equilibrio
gimirante, che ha adottato per prima le tecniche pub- perfetto è raggiunto da “Sun
blicitarie e condensato il luccichio di un mondo brillante Down”, tra Echo & The
TORNA IN EDICOLA IL PERSONAGGIO DI BUNKER per poi rendersi conto che la bellezza poteva essere ri- Bunnymen e la chitarra
tratta anche attraverso un semplice mazzo di fiori. finale di “In God’s
E MAGNUS, MA NON SCONVOLGE PIÙ Tamara de Lempicka. La regina del moderno. Complesso Countr y”degli U2. Potrebbe
del Vittoriano, Roma. Fino al 10 luglio 2011 diventare un singolo
potente. (Guido Biondi)
pagina 18

PERCORSI

SMART
a cura di Eugenia Romanelli

DONNE DI CARTA
¡TIME smartime@ilfattoquotidiano.it

I LIBRI
CI SALVERANNO
Stasera a Roma letture a memoria
delle Persone-libro e di Paola Turci
eggere è un Diritto del- luppare un pensiero autonomo, logare con l'obiettivo di creare ne-libro? “Siamo volontari che imparandoseli a memoria”. In è guardare negli occhi l'interlo-

“L la persona senza di- allenare la capacità di scelta, una rete di connessioni umane imparano a memoria brani dei pratica fate come nell'omoni- cutore, ma è fondamentale per-
stinzione di condizio- crescere il proprio potenziale di tipo evolutivo”. La cultura co- libri che amano e che vanno tra mo film di Truffaut? “Esattamen- ché gli stiamo dando in dono le
ni sociali, di età, di lin- creativo, costruire scambi so- me stimolo per una maggiore la gente, a dirli”. Perché? “Vo- te. Ci esercitiamo ogni mercole- emozioni cha abbiamo provato
gua, di opinioni politiche, di raz- ciali, affettivi, culturali, matura- coesione sociale? “Fare cultura gliamo contagiare la persone, dì al Drugstore di via Portuense, leggendo il libro che stiamo di-
za, di religione, di salute e di ses- re relazioni, imparare la coope- è un impegno etico, i libri ser- invogliarle a imparare a memo- la nostra nuova sede “Da Omero cendo”. Gli incontri sono aper-
so”. E' l'articolo 1 della Carta dei razione e a partecipare. In pra- vono a vivere meglio”. Voi siete ria i libri preferiti”. Il progetto a Cassandra”, in mezzo ai siti ar- ti? “Certo, ci sono un sacco di
Diritti della Lettura che verrà tica la libertà”. Intorno a voi so- il braccio italiano del progetto prende il nome dal libro di Ray cheologici. La cosa più difficile persone che vengono ad assiste-
presentata stasera al Bibliocaffè prattutto piccole realtà indipen- spagnolo “Fahrenheit 451” di Bradbury? “Fahrenheit 451 so-
Letterario di Roma alle 18.30 denti: “Come tutte le Associa- Antonio Rodriguez Menendez: no i gradi con cui nelle fornaci
dall'Associazione Donne di Car- zioni no profit non abbiamo un “Oggi in Italia Las-personas-li- del suo racconto di fantascienza è POSSIBILITÀ
ta e dalla cantautrice Paola Tur- target da colpire bro sono in tutto si incenerivano i libri, banditi Un Premio letterario che ama il mare
ci: “Vogliamo portarla al Parla- con prodotti lo stivale. Pensare dalla società del futuro. Noi sia-
mento europeo - spiega Sandra commerciali ma che abbiamo co- mo come quei clandestini che, Orbetello. Il Premio Letterario Isola del Giglio
Giuliani, presidente dell'Asso- comunità e sin- minciato in 7!” per non perdere il patrimonio inaugura la sua prima edizione all'interno di Gigliesca
ciazione - affinché la accolga e goli con cui dia- Chi sono le Perso- della loro cultura, salvano i libri - Festival di letterature, visioni e musiche isolate in
con essa i principi filosofici a cui programma quest'estate nella seconda metà di giugno
si ispira. Stasera comincia la rac- all'Isola del Giglio, splendida location nell'arcipelago
colta firme”. A cosa serve la Car- toscano. Organizzato dalla casa editrice Effequ, il
ta? “Tutela il diritto alla lettura, concorso ha come tema l'acqua che circonda l'isola e
attività che permette la crescita Occhio! che può evaporare, disperdersi, ghiacciare e
della persona e lo sviluppo di un HANGING SILVIO: BERLUSCONI IN diventare metafora (“fino a dove le molecole di H2O
pensare libero e critico. Ma pro- MANO ALL’ARTISTA FLAVIO possono condurre”). Il tema è da intendersi come
tegge anche la memoria lingui- KAMPAH una suggestione: elastica e declinabile in infinite
stica e la cultura orale”. La sua maniere. Ciascun autore potrà interpretare
Associazione raduna autori, edi- Visioni Parma. E’ la prima tappa liberamente lo spunto tematico proposto
tori e lettori, ossia i tre poli della TRENTO FILM della mostra itinerante di stencil art guerrilla style su partecipando con opere inedite di narrativa (racconti
filiera del libro: “Collaboriamo FESTIVAL + UDINE FAR EAST tela e carta: tempo fino al 7 maggio per partecipare di lunghi o romanzi brevi). Una giuria interna ad Effequ
anche con Associazioni che si queste opere di sicuro impatto per chiunque, sceglierà il libro più bello da pubblicare nella collana
occupano dei diritti umani o Trento e Udine. L'edizione 59 del qualunque siano le abitudini di gusto, di stile o i Librivolanti, punta di diamante della casa editrice. Per
che lavorano nel sociale o con le Trento Film Festival si preanuncia sentimenti politici. Ospite dell’artista Kampah (in arte cogliere questa nuova occasione editoriale inviare le
Università. Per noi leggere non memorabile. Non solo ospiterà la prima F CK) è lo SpazioPasubio, area ex-industriale opere entro il 15 maggio.
significa per forza leggere un li- italiana di “Cave of Forgotten Dreams”, recuperata e riqualificata, oggi aperta ad eventi e
bro”. Cioè? “At- nuovo capolavoro in 3D di manifestazioni culturali. F CK è un fiore all’occhiello, http://editriceffequ.wordpress .com
traverso la lettu- In alto, le Persone-libro (F C.
OTO Werner Herzog sulle data la sua fama in tutto il mondo (States, Australia, Riccarda Patelli Linari patellilinari@bazarweb.info
ra critica delle P ) e Berlusconi ritratto da F
ASQUALINI pitture rupestri della grotta UK...) sia come regista che come grafico, designer,
cose si può svi- CK. Sotto, un’opera di G. Corni Chauvert, ma in 11 giorni pittore e pioniere multimediale. In queste sue ultime
(da oggi all’8 maggio) opere (tela grezza di iuta e vecchi fogli di giornale)
schiererà ben 128 film e incontri con dimostra l'abilità di gestire molteplici
è SCENE registi, attori, scrittori e alpinisti del valore tecniche artistiche tra le quali Graphic Novel
La donnola sotto il mobile di Bonatti, Houlding e Messner. Poco prevale l'uso degli Stencil UNO SGUARDO NUOVO SUL BANDITISMO SOCIALE
bar lontano pulsa invece il più importante guerrilla-style.
avamposto occidentale consacrato al Tra gli effetti collaterali delle celebrazioni per il 150°
Roma. Dagli anni '50 del 1900 cinema asiatico, il Far East Film Festival (da flaviokampah.com anniversario dell'unità d'Italia, la storiografia ha sollevato il
al 2002: un concentrato quasi domani al 7 maggio) altrettanto Eve Stallen stallen@bazarweb.info velo su un fenomeno che, più che incidere sulla realtà in
ipnotico di trame muscoloso: 60 film dai maggiori paesi maniera determinante allorché si manifestò, ci appare oggi
apparentemente fuori tempo, dell'area e, novità dell'anno, anche dalla all'origine di quell'anarchismo provinciale spesso sfociante
troppo distanti nello spazio in Mongolia, più due sezioni speciali, “L'Asia nell'antilegalitarismo che ancora alligna in molti di noi: il
cui vivono, surreali. Eppure ride”, retrospettiva sulla commedia pan-asiatica, e un excursus cosiddetto “banditismo sociale”. Così qui si racconta di
sono il ritratto devastato della nella storia del “Pink Eiga”, soft core giapponese. Un'immersione contadini e non solo che, dopo il passaggio delle Marche
condizione del nostro mondo e totale in un universo produttivo tra i più artisticamente vivaci ed dallo Stato Pontificio al Regno d'Italia, rifiutando la leva
raccordano i frammenti economicamente esplosivi dell'intero pianeta. obbligatoria e il pagamento di nuove tasse, rubano, sparano
dell'immaginario collettivo cui alle guardie e vivono alla macchia,
la nostra società attinge trentofestival.it; fareastfilm.com è AVANGUARDIE godendo dell'appoggio della
quando vuole dipingere la Roberto Pisoni pisoni@bazarweb.info Donne: bambole adoperabili comunità. Tra sbruffoneria e
realtà, grottesca e ingenuità, prevaricazion e smania di
politicamente scorretta. “La Milano. Puntate dritti al closing della mostra “Adoperabili” di Gabriele Corni giustizia, l'epopea di questi sognatori
donnola sotto il mobile bar”, in (sabato): si parla di geishe, simulacro di donna o bambola di cui disporre. L’artista dà disgraziati finisce male: traditi da
scena fino a domenica al Teatro Vascello - vita ad una mise en scène di bambole per adulti, manichini iperrealistici che divengono doppiogiochisti, pagano per tutti.
adattamento e regia di Marcello Cotugno - è icone in cui il processo di mimesi è assoluto nella perfezione formale ed estetica. La Michele Petrucci ha il merito di
proprio questo: un collage che tiene insieme la trasmutazione, che Corni compie tramite l'artificio artistico, è un processo alchemico restituircene i caratteri senza giudizi
maggior parte dei testi di Harold Pinter. Un dai risultati destabilizzanti. Corpi dalla carnagione bianchissima, in pose studiate, dai e evitando di sovraccaricare i disegni
omaggio a lui, gran cerimoniere di fotografie lineamenti ideali ed inespressivi, sono il teorema di un inganno perfetto. C’entra la con un profluvio di parole.
eterogenee dell'umanità dell'individuo cultura giapponese dei XVII e XIX secoli, in cui la donna-geisha aveva un ruolo sociale
novecentesco, ed un'occasione per i giovani importante: elegante cantante, danzatrice, artista, intratteneva, da sottomessa, i “Il brigante Grossi e la sua miserabile
attori, neodiplomati alla Link Academy di ricchi e i nobili. In queste opere la perfezione formale e asettica data dal digitale banda”, Michele Petrucci. Tunué,
Alessandro Preziosi, in scena senza contrasta con il gusto orientale del dettaglio delle vesti ricamate in seta rosso porpora 14,70 euro
intellettualismi ma con spettacolare talento. e stagliate sul bianco porcellana di queste creature diafane emerse dallo spazio-nulla di Ciro Bertini
Date retta, trovate una serata nella vostra un set immaginario. Una realtà spettrale, metallica, e una donna post-human, creata bertini@bazarweb.info
agenda: vale la pena. dai laboratori di Tokyo in rapid prototyping con le più avanzate leghe al nylon e
carbonio, che ci racconta della decadenza in un immaginario futuristico-futuribile.
teatrovascello.it
Chiara Organtini organtini@bazarweb.info dreamfactor y.it
Amanda Freiburg freiburg@bazarweb.info
Giovedì 28 aprile 2011

PERCORSI

pensieri di cuore Da non perdere


Y
Smartime/Trasformazioni
è ROMA
C
C ari lettori, oggi siamo a
annunciarvi una novità
importante per voi che
tempo libero sia davvero
libero: un momento dove dare
aria alla propria giornata e alla
Arte del riciclo
Da oggi al 1° maggio la Galleria
seguite queste 2 pagine di
intrattenimento e cultura
SMARTIME CAMBIA propria vita, in cui aprirsi a ciò
che non si conosce offrendo il
Vittoria presenta la
Manifestazione “Shopping Bag
= Arte del Recupero” con le
critica, plurale, socializzata,
multimodale. Vista l’onda di
FACCIA contributo della propria
esperienza, un luogo dove
opere dei giovani artisti
dell’Accademia di Belle Arti
gradimento, l’ingravescenza partecipare criticamente per (galleriavittoria.com)
dei contatti e la assumere la personale quota
partecipazione sul web, da maggio Smartime di impegno al benessere e versare la propria è TORINO
correrà più svelto e virale sul filo dell’online. goccia di creatività per sviluppare valore. E ora La discoteca da
Sul sito del giornale troverete, ogni mese, prolunghiamo il nostro applauso al Nuovo per ascoltare
questi stessi contenuti ma arricchiti di festeggiare anche il primo maggio e il 29 Xplosiva presenta “The
immagini, nuovi autori, articoli, oltre aprile, Giornata Internazionale della Danza listening Session”, da lunedi
all’editoriale dedicato ai vostri post su promossa dall'UNESCO (suggeriamo fino al 30 maggio al Circolo dei
Facebook e al dialogo con i lettori. In l’iniziativa di CSC Casa della Danza di Bassano Lettori (xplosiva.com)
particolare, è Saturno che ci ospiterà, il del Grappa: un inedito progetto di dialogo tra i
fortunato inserto diretto da Riccardo disegni di Antonio Canova ispirati alla danza e è MODENA
Chiaberge. E anche nella sua versione cartacea le opere inedite di coreografi e danzatori che Salotto culturale
troverete un ramo di Smartime: ogni venerdi animeranno le sale del Museo Civico della città Sabato dalle 15.30 al Salotto
una nuova rubrica perlustrerà le periferie dalle 15 alle 22). E ora a voi: @Max Casaccius Culturale di Simonetta
culturali e i margini della creatività puntando invita a passare il 1 maggio nel giardino del Aggazzotti, “Laboratorio di
sulle produzioni indipendenti, le iniziative dal Circolo degli Artisti di Roma, con gran finale in Alchimia” con Giorgio
basso, le espressioni socioculturali innovative musica con il live di The Books; @Tiberio Sangiorgio ed Elisabeth
e d’avanguardia, di ricerca e di Ferracane posta bed&show, portale per gli Mantovani + brindisi
sperimentazione, e darà voce agli artisti che artisti creato dagli artisti; @Mambo Bologna (simonettaaggazzotti.it)
rifuggono il main stream e che lavorano con segnala ZimmerFrei!, la prima mostra del
impegno e in libertà fuori dal macromercato collettivo con video, installazioni, fotografie, è ROMA
culturale, omologato e commercializzato. ambienti sonori; @Umberto Di Micco ricorda Istantanee Performing
Interviste, storie, appuntamenti, recensioni, che sabato all’auditorium di CaivanoArte verrà Fest
ma soprattutto tanta socializzazione per fare di presentato “Campania Regione Interculturale” Le visioni tra danza e
una pagina una piazza, uno spazio di raduno con esperti da Brasile, Benin, Marocco, Polonia performance di questa prima
dove confrontarsi per fare in modo che il e Senegal. edizione resteranno in scena al
Kollatino Underground fino al
18 maggio (istantanee.org)
re”. Per strada la gente si ferma? maggio siamo al Lingotto di To-
“Chiede perfino brani dei libri rino alla XXIV edizione del Sa- è BOLOGNA
preferiti. Ci impegnamo per lone Internazionale del Libro. Suoni Festival delle Scuole
questo: chè leggere non sia solo Ci sarà la nostra sponsor, Miche- IL ROCK ARMONIOSO DEI VERDERAME Da domani al 29 maggio il
un'attività singola, solitaria, pri- la Murgia, che ha prefatto la Car- palcoscenico dell’ITC Teatro
vilegiata, ma diventi socializza- ta”. Stasera? “Con Paola Turci fa- Sono quattro giovani sognatori i Verderame, che di San Lazzaro ha come artisti
ta”. Metropolitana, trattorie, remo una maratona con tutto il trasmettono con sensuale dolcezza una struggente d’eccezione bambini e ragazzi,
giardini: avete detto più di 200 nostro repertorio, la gente po- malinconia. E' un rock romantico che si snoda su un ovvero i protagonisti dell’XI
libri in tutta Italia, da Bari a Mi- trà usarci come jukebox”. Per arazzo di suoni analogici e digitali miscelati con edizione dello storico festival
lano, da Cagliari a Portogruaro. diventare una Persona-libro? raffinata delicatezza. Un sapiente (festivaldellescuole.it)
Prossima tappa? “Dal 12 al 14 “www.donnedicarta.org”. uso di distorsioni come booster e Accanto, il cd dei
fuzz creano invitanti suggestioni, Verderame. Sotto, il Giardino è ROMA
mentre i sintetizzatori analogici dei Tarocchi, in Maremma Parlo dei vegetali e
giocano ad espandere i suoni con canto per loro
ludica fantasia. L'atmosfera che si crea è subito Lo spettacolo di Luca De
Stili elegante, ricercata. Una sofisticatezza leggera, Nuzzo va in scena sabato alle
BURLESQUE: A SCUOLA DI SEDUZIONE eterea, che non cede mai il passo ma mantiene 22 al Teatro Lo Spazio
sempre alto il ritmo dell'ascolto. La voce di Fabrizio (lucadenuzzo.com)
Roma. Nel weekend del 14 e 15 maggio, per le amanti della lingerie d'altri Morigi è persuasiva mentre scivola sui passaggi
tempi, si terrà il workshop di Costume Burlesque promosso dall'atelier creativo morbidi della chitarra e del basso. La batteria è MILANO
Lab Costume, un corso pratico dal sapore retrò. L'appuntamento tutto al costruisce una ritmica soda e densa che dà corpo a I menu del Quirinale
femminile svela i segreti del neo-striptease di tendenza: dal confezionamento di testi inquieti. Tra polvere di stelle, cenere, oblii e vie Il volume racconta 150 anni di
abiti e accessori da perfetta pin-up anni 50, alle tecniche di seduzione curate di fuga è tutto un susseguirsi di turbamenti menu per 15 Capi di Stato:
dalla performer Milky Butterfly, che insegnerà alle ragazze la sofisticata ed dell'anima, che disegnano frammenti di storie oggi alle 11.30 al Circolo della
elegante arte del Burlesque. L'ironia e il sex-appeal dello sketch softcore si incomplete, lasciate in sospeso tra visione e realtà. Stampa di Palazzo Bocconi
combinano in questo appuntamento in perfetto stile vintage, offrendo a tutte Per un ascolto ottimale, cedete al coraggio di (335 5208289)
l'occasione di poter riscoprire lasciarvi andare (e poi restate a guardare l’effetto che
il fascino dell'avanspettacolo è DEGUSTARE vi fa). è FIRENZE
sexy che ha lanciato Assedi e cantine La lingua segreta delle
professioniste della seduzione Verderame. L'Ultima Recita. Produzioni Indipendenti/Self donne
come Dita Von Teese. A volte Canelli. Ci sono almeno due motivi per scendere nella breve (verderame .it) Susanna Parigi presenta il suo
ritornano, quindi. A quanto pianura al termine della valle piemontese del Belbo. Uno è Vera Risi risi@bazarweb.info album con uno store-tour:
pare, meglio se in reggicalze e legato alla storia del luogo e l'altro al suo presente. Il prima tappa sabato h. 19 alla
guepière (da sfilare, si intende). momento ideale per unire queste due anime è a fine giugno Feltrinelli (susannaparigi.it)
Affrettatevi, i posti sono quando viene rievocato l'Assedio della città del 1613. In questa
limitati! due giorni di parate si può visitare una delle storiche cantine, è QUEER è ROMA
dette Cattedrali Sotterranee, che ricordano per eleganza e Prenotatevi un viaggio LGBTQ Teatro Volante
labcostume .it per estensione quelle di Pernay, nelle colline della valle della Un’originale forma di spazio
Lorena Spampinato Marne. Tra i produttori locali una menzione per Contratto, Travelgay (“Enjoy your dark teatrale direttamente da
spampinato@bazarweb.info storica maison fondata nel 1867, in auge tra il liberty di inizio paradise!”, recita il sottotitolo) è un Marsiglia: a Largo Giovannipoli
novecento e rivitalizzata negli anni ’90. Oltre ad un solido sito dedicato a viaggi e vacanze per il teatrino di 50 posti è allestito
portfolio di vini importanti (barolo, barbaresco, gavi) spiccano gay, lesbiche, bisex, trans e chiunque su un bus condotto da Jean
spumanti metodo classico di grande qualità e tradizione (uno non si identifichi con la sessualità Guillon. In scena narratori da
per tutti il blanc de noire canonica, quella che esclude qualsiasi tutto il mondo, fino al 7
pas-dosè "For England"). pulsione, comportamento o fantasia maggio (338-3166049)
Puntate al pluripremiato "Asti che non sia rigorosamente
Partecipare De Miranda", unico nel suo Insieme eterosessuale (“Ognuno di noi ha il è SALUZZO
E-Democracy genere per ampiezza e Laboratorio dei “Cittadini 25% di omosessualità. La mia Cultura e letteratura in
complessità degli aromi: da del Mondo” percentuale omosex è lesbica”, ha carcere
AAA cercansi buone idee per sviluppare nuove iniziative di degustare con pasticcini, dolci detto l’ignorante Berlusconi, senza Domani alle 12 alla Casa di
e-Democracy! Ovvero per accrescere la partecipazione dei al cucchiaio o zabajone. Reggio Emilia. Da oggi a immaginare che ciò è, perchè no, Reclusione Rodolfo Morandi
cittadini alla vita pubblica e politica attraverso l’ICT, le nuove sabato, al Centro Esposizioni, davvero possibile). Qui troverete presentazione di
tecnologie dell’informazione e della comunicazione. E’ questo contratto.it si terrà la seconda edizione di strutture e destinazioni gay-friendly “Voltapagina”, programma di
l’obiettivo di Ideamocracy, un concorso di idee per Sergio Caucino “Cittadini del Mondo”, mostra (come Tel Aviv o Seychelles) ma appuntamenti culturali che
“applicazioni” che aiutino ad aumentare la quantità e la qualità caucino@bazarweb.info convegno internazionale sulla anche rigorosamente gay. E ogni porterà scrittori, intellettuali e
della partecipazione digitale. Per concorrere occorre inviare una migrazione che si propone di destinazione garantisce accoglienza, giornalisti a incontrare i
breve proposta, accompagnata da un video o una presentazione fornire servizi ed esperienze per abilitare una società perfino in paesi dove per ragioni detenuti e il pubblico
powerpoint, che descriva una nuova iniziativa di e-Democracy multietnica offrendo ai visitatori mostre, concerti, convegni, politiche o culturali le strutture non (340.7892412)
come un gioco sviluppato e pensato per i social network o delle proiezioni, aree espositive e seminari. Lo scopo è lavorare possono dichiararsi. Dove invece le
“apps” interattive e multimediali per smartphone o tablet, che tutti insieme per esaltare gli aspetti positivi e gli elementi di realtà gay e etero sono è ROMA
possano essere in seguito realizzate dalla Regione arricchimento della contaminazione, dell'inclusione e della perfettamente integrate (Skiathos, Peppe Sannino
Emilia-Romagna. L’iniziativa, che fa parte del percorso di convivenza collaborativa, e cercare di superare gli ostacoli Lesbo, Santorini, per esempio), gli Con la sua band, domani il
sperimentazione intrapreso dalla Regione con “Partecipa.net” e inevitabilmente connessi all'interculturalità. Questo evento hotel si dividono in “only men”/“only musicista presenta, al nuovo
“Io Partecipo”, è aperta a tutti i cittadini dell’Unione Europea. In rappresenta una grande opportunità di scambio e interazione women”. Insomma, scegliete: dalle locale Ke Nako, il suo “Onda
palio 3.000 euro e 4 iPad2. C’è tempo sino al 15 maggio. non solo tra le molte associazioni presenti, ma per tutti ovvie Gran Canaria, Ibiza, Mykonos e di terra”, cd editato
coloro che hanno voglia di mettersi in gioco, di capire e San Francisco alle nuove mete come dall’etichetta indipendente
ideamocracy.it comunicare per far sì che le diversità dei popoli della terra Sud Africa, Fort Lauderdale, Sietges, Obliqua (alfaprom.com)
Marco Piccolo piccolo@bazarweb.info non creino divisioni e conflitti, ma occasioni di accrescimento Australia, Bali. E buon viaggio!
reciproco. è MILANO
travelgay.it La bisbetica domata
cittadinidelmondoexpo.it Eve Stallen stallen@bazarweb.info Fino all'8 maggio in scena al
Valentina Cominetti cominetti@bazarweb.info Teatro Leonardo la versione
grottesca dell’opera di
Shakespeare (quellidigrock.it)
pagina 20 Giovedì 28 aprile 2011

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ rappresentano un “ade-
guamento operativo”. Co- di Nanni Delbecchi
La dottoressa
Annunziata
scalata al Quirinale di Silvio “Potere” conferma che la dot-

Coralli m’è dolce il linguaggio del-


la guerra. Ed è dolce anche
il linguaggio della politica,
Ida Colucci vede “una
schiarita”, un “sospiro di
Lmeucia Annunziata, anzi, la
dottoressa Annunziata, co-
la chiamava domenica
scorsa l’onorevole Domeni-
Berlusconi, Berlusconi non
c’era. C’era invece Fabrizio
Cicchitto, nella consumata
veste di chi del premier capi-
sce tutto, perfino le barzellet-
toressa Annunziata conosce
l’importanza di essere norma-
li, anche se il suo vero capo-
lavoro resta “In mezz’ora”, te-
sta a testa con un ospite e un

e creme solari sollievo” mentre si allonta-


nano gli “scenari bui”. Bui
per chi? Per metà e forse
più degli italiani le risse fra
Bossi e Berlusconi avreb-
co Scilipoti a “In Mezz’ora”
(Raitre, 14.30), ha capito l’im-
portanza di essere normali. In
realtà non c’è niente di norma-
le nei programmi da lei con-
te; e c’era Pier Luigi Bersani, in
collegamento esterno e in ma-
niche di camicia, due circo-
stanze che parevano avere un
oscuro nesso tra di loro.
orologio all’insegna del più
scarno minimalismo; ma che
appunto per questo inganna.
Prima dell’intervento scaccia-
pensieri di Scilipoti, il prota-
di Paolo Ojetti bero segnato albe radiose. Ma la Lega è partito dotti; né le capacità professio- Il nerbo del talk-show stava gonista di domenica scorsa,
di lotta e di governo: lotta solo quando le serve, nali, né la rete di relazioni, né nelle varie ipotesi proposte Vittorio Sgarbi, aveva cerca-
g1 a singhiozzo. Durante l’edizione pomeridiana, l’esperienza: tutto quanto di della dottoressa, sempre at- to qualcuno con cui azzannar-
T Un lampo. La pagina politica è durata un
lampo. Con tutto quello che sta succedendo fra
un bambino scomparso a Udine è stato ritro-
vato: bene per lui e bene per noi, che abbiamo
levatura e di corso ben supe-
riori alla media di ciò che pas-
tenta a tener bassa la tempe-
ratura, da virtuosa della cottu-
si; poi, dopo aver chiesto in-
vano alla polvere, si è rasse-
Berlusconi e Bossi, il Tg1 ha fatto carne di suino: evitato il terribile Vespa con il plastico della sa il convento. Eppure, non è ra a vapore, come se l’umile gnato quasi sgomento a svol-
un minuto di noterella dove giganteggiavano (si bicicletta del bimbo e dei sobborghi di Udine. normale nella nostra televisio- studio fosse un wok cantone- gere alcuni ragionamenti in
fa per dire) La Russa e Frattini. Il primo gri- ne l’uso di questi elementi per se; attenta a lanciare in versio- stato vigile, privo della mini-
dava che bombarderemo con missili da orolo- g3 costruire degli ordinari pro- ne surgelata gli interventi più ma alterazione. Ne è venuta
giaio per “estrema necessità” (capirai, otto ae-
rei). Il secondo, non avendo alcuna idea, si ri-
T Ma qui, nella ridotta del centrosinistra, non
si ode alcun “sospiro di sollievo”. Si sentono, al
grammi di attualità, dove l’in-
sieme trasuda una tale sicurez-
a rischio (Di Pietro, Bocchi-
no, Santanchè), abile a ricon-
fuori una versione quasi inedi-
ta, un signore ancora piacente
parava sotto l’ombrello di Napolitano. La Lega, contrario, muggiti di guerra dietro la “fragile tre- za di sé da sembrare modestia. durre ogni mossa sulla scac- ma pur sempre avviato verso
questo il Tg1 non lo nega, chiederà una bella gua”. Nei servizi di Francesco Accardo e Pier- L’importante è che ci sia io, chiera a un faccia a faccia tra sé la sessantina, che non sa più
“verifica”. Poi, per i bambini, ricostruzione dei luca Terzulli si disegna la breaking map, la via deve pensare la dottoressa, e l’interlocutore, in modo da nemmeno lui se ci è o ci fa,
nostri “interventi”: quelli del centrosinistra so- della rottura fra Bossi e Berlusconi. Le occasioni tutto il resto potrebbe essere evitare quel che di solito si proprio come sulla sua chio-
no stati cattivi e illegali; gli altri, quelli dei ber- sono tre: l’ accordo di rivedere Schengen mette d’impaccio. Contrariamente spreca: scontri, risse, fervori- ma fluente non si capisce do-
luscones, ottimi e nel “rispetto delle alleanze”. al muro Maroni, il passaggio di Parmalat a Lac- a quello che credono gli entu- ni e intemerate. Alla fine del ve finisce la scriminatura e do-
Verso la fine, la notizia del giorno: le creme so- talis, benedetto da Berlusconi e Sarkozy è uno siasti come Gad Lerner, che programma, se ne sapeva più ve comincia il riporto. E’ dura
lari uccidono i coralli, le “industrie – ha flautato schiaffo (dopo le “cordate” per salvare il “latte preferisce farsi il film e pure il o meno quanto prima; ovve- essere normali, ma il guaio è
Giorgino – studiano creme ecocompatibili”. É italiano”) a Tremonti. Dell’ escalation libica, dibattito, è convinta che il po- ro, che Berlusconi, nonostan- che non te l’aspetti che sia co-
un avviso sospetto: vuoi vedere che quest’esta- Berlusconi non ha neanche informato Bossi, tere sia fatto di pochi, essen- te tutto, ci proverà, e che que- sì dura. A “Mezz’ora”, Silvio
te vedremo le creme “protezione corallo” che trattato come una Brambilla qualsiasi. Insom- ziali tratti; così il ciclo “Pote- sto sarà il suo attacco finale al Berlusconi non mandò Cic-
costeranno il doppio? ma, materia per “fare casino” (in padano) ce ne re” (lunedì su Raitre, in secon- sistema dei poteri costituzio- chitto, ci andò di persona; ma
sarebbe. Il cartello delle opposizioni vagola sen- da serata) prevede non più di nali. Però lo si sapeva meglio, quando si accorse che davanti
g2 za una linea chiara: il “naturale sviluppo” di Na- un paio di ospiti dal vero e un si sapeva di saperlo. non aveva un inviato di Min-
T Dodici aerei da combattimento, solo 8 po-
tranno sparare. Li vedi volare mentre fanno le
politano ha spiazzato tutti. Intanto i leghisti
chiedono una “verifica”. Nella prima repubbli-
protagonista che può essere
perfino in contumacia (come Lucia Annunziata, conduttrice su
zolini, prese e se ne andò. An-
zi, scappò. Confermando che
capriole, un looping, un tonneau, un immelmann, ca, i governi venivano uccisi dalle verifiche. Nel- lo è sempre, il vero potere). RaiTre dei programmi Silvio può rispondere a tutto,
sembrano modellini radiocomandati e, invece, la seconda, chissà. L’altra sera, per parlare della “In mezz’ora” e “Potere” meno che alle domande.

LA TV DI OGGI
11.05 ATTUALITÀ Occhio 14.00 ATTUALITÀ Pome- 14.00 NOTIZIARIO TG 19.30 NOTIZIARIO TG3 11.00 REAL TV Forum 13.40 CARTONI ANIMATI 12.00 TELEFILM Wolff - Un 11.25 TELEFILM Cuore e
alla spesa riggio sul Due Regione - TG3 - Meteo 3 (REPLICA) 13.00 NOTIZIARIO TG5 - 14.55 TELEFILM E alla fine poliziotto a Berlino batticuore
12.00 VARIETÀ La prova 16.10 TELEFILM La signora 14.50 RUBRICA TGR Leo- 20.00 RUBRICA Il caffé - Meteo 5 arriva mamma! 13.00 TELEFILM Distretto 12.30 TELEFILM Due South
del cuoco in giallo nardo Noi e loro (REPLICA) 13.40 SOAP OPERA Beauti- 15.25 TELEFILM Zack e di Polizia 9 - Due poliziotti a Chicago
13.30 NOTIZIARIO TG1 17.00 TELEFILM Top Secret 15.00 NOTIZIARIO TG3 20.30 RUBRICA Consumi e ful Cody sul ponte di coman- 13.50 REAL TV Sessione 13.30 NOTIZIARIO TG La7
14.00 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 L.I.S. consumi 14.10 SOAP OPERA Cento- do pomeridiana: il tribunale 13.55 FILM Non predica-
Economia - TG1 Focus Flash L.I.S. 15.05 ATTUALITÀ Tribune 20.57 NOTIZIARIO Agrime- Vetrine 16.25 TELEFILM Zeke e di Forum re... spara!
14.10 ATTUALITÀ Se... a 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- Elezioni Amministrative teo 14.45 TALK SHOW Uomini Luther 15.30 TELEFILM Flikken 15.55 DOCUMENTARIO
casa di Paola VO Rai TG Sport 15.50 NOTIZIARIO TG3 GT 21.00 NOTIZIARIO News e Donne 16.50 SIT COM Camera coppia in giallo Atlantide - Storie di uomi-
16.10 ATTUALITÀ La vita 18.15 NOTIZIARIO TG2 Ragazzi lunghe da 24 16.15 ATTUALITÀ Pome- Cafè 16.45 CULTURALE Vite ni e di mondi
in diretta 18.45 TALK SHOW Mauri- 16.00 DOCUMENTARIO 21.27 PREVISIONI DEL TEM- riggio Cinque 17.25 SIT COM Camera Straordinarie 17.40 TELEFILM J.A.G. -
18.50 GIOCO L'eredità zio Costanzo Talk Cose dell'altro Geo PO Meteo 18.50 GIOCO Chi vuol Cafè Ristretto 18.55 NOTIZIARIO TG4 Avvocati in divisa
20.00 NOTIZIARIO TG1 19.35 TELEFILM Squadra 17.40 DOCUMENTARIO 21.30 RUBRICA Tempi essere milionario 17.35 SIT COM Love Bugs 19.35 SOAP OPERA Tempe- 19.40 VARIETÀ G' Day
20.30 ATTUALITÀ Qui Speciale Cobra 11 Geo & Geo dispari 20.00 NOTIZIARIO TG5 - 18.10 RUBRICA Cotto e sta d'amore 20.00 NOTIZIARIO TG La7
Radio Londra 20.25 Estrazioni del Lotto 19.00 NOTIZIARIO TG3 - 22.30 NOTIZIARIO News Meteo 5 mangiato - Il menù del 20.55 EVENTO SPORTIVO 20.30 ATTUALITÀ Otto e
20.35 GIOCO Affari tuoi 20.30 NOTIZIARIO TG2 - TG Regione - Meteo lunghe da 24 20.30 ATTUALITÀ Striscia giorno Calcio, UEFA Europa Lea- mezzo
21.10 FICTION Un medico 20.30 20.00 VARIETÀ Blob 22.57 PREVISIONI DEL TEM- la Notizia - La voce del- 18.30 NOTIZIARIO Studio gue 2010/2011 Semifinale, 21.10 REAL TV S.O.S. Tata
in famiglia 7 "Luna nuo- 21.05 ATTUALITÀ Annozero 20.10 TELEFILM Cotti e PO Meteo l'improvvidenza Aperto - Meteo gara di andata Porto - Vil- (REPLICA)
va" "La prima volta" 23.10 NOTIZIARIO TG2 - mangiati 23.00 RUBRICA Il punto 21.10 VARIETÀ Lo Show 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- larreal (DIRETTA) 22.15 REAL TV S.O.S. Tata
23.20 ATTUALITÀ Porta a TG2 Punto di vista 20.35 SOAP OPERA Un 23.27 PREVISIONI DEL TEM- dei Record VO Studio Sport 22.55 RUBRICA SPORTIVA 23.10 REAL TV S.O.S. Tata
Porta 23.25 DOCUMENTARIO posto al sole PO Meteo 23.30 ATTUALITÀ Matrix 19.30 TELEFILM C.S.I. Mia- Speciale Europa League (REPLICA)
0.55 NOTIZIARIO TG1 La Storia siamo noi 21.05 TELEFILM Desperate 23.30 NOTIZIARIO News 1.30 NOTIZIARIO TG5 mi 23.10 RUBRICA Cinema 0.10 ATTUALITÀ Effetto
Notte - TG1 Focus - Che 0.25 RUBRICA Base Luna Housewives brevi Notte - Meteo 5 Notte 20.30 GIOCO Trasformat Festival Domino 2020
tempo fa 1.05 ATTUALITÀ TG Par- 23.25 VARIETÀ Parla con me 23.33 ATTUALITÀ Inchiesta 2.00 ATTUALITÀ Striscia 21.10 FILM The Bourne 23.15 FILM Imbattibile 1.00 NOTIZIARIO TG La7
1.30 ATTUALITÀ Qui lamento 0.00 ATTUALITÀ TG3 23.57 PREVISIONI DEL TEM- la Notizia - La voce del- Identity 1.25 NOTIZIARIO TG4 1.15 ATTUALITÀ Prossima
Radio Londra 1.15 TELEFILM In Justice Linea notte PO Meteo l'improvvidenza (REPLICA) 23.35 VARIETÀ Le Iene Night News Fermata
1.35 RUBRICA Appunta- 2.00 PREVISIONI DEL TEM- 1.00 RUBRICA Appunta- 0.00 NOTIZIARIO News 2.20 TELEFILM Squadra 1.05 RUBRICA SPORTIVA 1.50 RUBRICA Ciak Spe- 1.25 ATTUALITÀ Otto e
mento al cinema PO Meteo 2 mento al cinema lunghe da 24 med Poker1mania ciale mezzo (REPLICA)

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ The Bourne Identity  Annozero  Effetto Domino 2020
Primo episodio della fortunata trilogia Al centro della puntata di “Annozero” L’estetica diventerà così determinante
che ha per protagonista Jason Bourne, dal titolo “Lo scippo”, i pro e contro del nella vita futura che uno storico del-
agente speciale della CIA. Jason viene nucleare e il peso politico di questo l’arte coltiverà i prodotti della terra? I
ritrovato in mezzo al mare da un referendum, alla luce della moratoria settori trainanti del nostro Paese come
peschereccio italiano. Unico indizio sul- del Governo. Ospiti di Michele Santoro: l’architettura, la moda e la cucina fa-
la sua identità: un numero in codice di il leader dell’Italia dei Valori Antonio ranno ancora perno sul bello? Ospiti:
un conto in Svizzera. Jason parte alla Di Pietro, il presidente dei Verdi Angelo l’architetto Massimiliano Fuksas, lo
ricerca della sua identità perduta. Cosa Bonelli, il vicepresidente della Camera Chef più famoso d’Italia, il tedesco
/ The Hole / Imbattibile  La Storia siamo noi
tutt’altro che facile, perchè ci sono Maurizio Lupi e il Docente di chimica Heinz Beck, Luisa Todini imprenditrice
Il diciassettenne Dane è costretto a E’ l’estate del 1976 e per Vince Papale Nelle aule si decreta la scarcerazione,
parecchie persone in giro che lo vorreb- ambientale all’Università di Modena e presidente del Comitato Leonardo e il
lasciare l'amata New York per trasferir- la vita non è facile. Impegnato come dell’ex leader di Ordine Nuovo, Pierlugi
bero morto... Franco Battaglia. chirurgo plastico, Roy De Vita.
si nella cittadina di Bensonville insieme supplente due giorni alla settimana, Concutelli: per motivi di salute, torna in
al fratello minore Lucas e alla madre Italia 1 21,10 Vince viene a sapere che presto perderà
Rai 2 21,05 libertà l’assassino del giudice Vittorio
La7 0,10
Susan. Con la donna sempre più impe- il lavoro a causa di tagli al personale. Occorsio. Nei giorni in cui tornano pre-
gnata al lavoro, ai due ragazzi non Vince finisce per sbarcare il lunario in potentemente d’attualità le vicende
rimane che trascorrere il tempo esplo- un bar. L’unica gioia sono le partitelle degli anni bui, degli scontri con lo Stato
rando la loro nuova residenza. Un gior- settimanali a football con gli amici. Un “La Storia Siamo Noi”disegna il ritrat-
no Dane e Lucas trovano in cantina giorno viene a sapere che Dick Vermeil, to del Sostituto Procuratore, per non
una misteriosa botola che nasconde un il nuovo coach dei Philadelphia Eagles, dimenticare un magistrato vittima del
sinistro pozzo... sta facendo delle selezioni... terrorismo.
Sky Cinema 1 21,10 Rete 4 23,15 Rai 2 23,25
Giovedì 28 aprile 2011 pagina 21

SECONDO TEMPO

feedback$
MONDO
I CONSUMATORI: “CLASS ACTION”
WEB
di Federico Mello
è WOJTYLA? “PAPA MODERNO DA AMMIRARE”
PLEBISCITO SUL SONDAGGIO DI STUDENTI.IT
Così come si avvicina la giornata di santificazione di Papa
Wojtyla – il prossimo primo maggio –, sul web si registra
un’attività intensa di fan e detrattori del Papa polacco. Ma
un dato – forse inatteso nelle proporzioni – getta luce
sulle opinioni dei giovani in merito alla figura di Giovanni
Paolo Secondo. Il 75 per cento di coloro che hanno
Commenti al post
su ilFattoQuotidiano.it:
“Bossi e B. ai ferri corti,
slitta il Cdm”
di Elena Rosselli

votato sul portale punto di riferimento studentesco è UN GOVERNO che si

Dati a rischio è FILM ON DEMAND SU YOUTUBE


PRONTI GLI ACCORDI CON GLI STUDIOS
Youtube è pronta a diventare tv-on demand. Il
Studenti.it un sondaggio online, infatti, hanno
dichiarato di considerare Wojtyla “una figura
moderna e da ammirare”. Del totale dei 1300
votanti, invece, l’undici per cento dice che “lo
avrebbe voluto più innovatore” mentre il
regge su Scilipoti e banda... Tra
poco ci saranno le elezioni:
speriamo in un “sano”
ravvedimento degli italiani!!!
me34

PlayStation portale video sta ampliando il suo servizio di


noleggio di film (finora soprattutto minori e
solo negli Usa) per includere i titoli che
saranno disponibili lo stesso giorno in cui
appariranno sugli altri servizi di video a
restante quattordici per cento “non lo
considera un personaggio vicino ai giovani”. è SVEGLIATEVI!!!!! È
come sentire la stessa
barzelletta una volta la giorno,
ed io non riesco più nemmeno
ono solo ragazzate? Per nien- voce che gli autori dell’attacco richiesta. Lo riporta il Wall Street Journal
Sblack-out
te. Dopo una settimana di
durante la quale sono
fossero gli “Anonymus”, il grup-
po di Hacker che ha lanciato nu-
citando alcune fonti secondo le quali almeno
quattro studios dovrebbe contribuire
a sorridere. Siamo vicini alle
elezioni amministrative e la
necessità di far presente di
rimbalzati rumors, allarmi, ipo- merosi attacchi informatici a fa- all’ampliamento del servizio. Si tratta di essere vivi con questi ridicoli
tesi, il gigante nipponico Sony vore di Julian Assange e dei mo- Warner Bros, Sony Pictures, Universal proclami, è l’unico modo di
alla fine ha dovuto ammettere: vimenti pro-democrazia nel Pictures e Lions Gate Entertainment. Che dimostrare di non essere
siamo nel pallone. Un attacco in- Nordafrica, ma loro smentisco- YouTube abbia deciso di fare sul serio? morti. Chi va col
formatico ha bucato il “PlaySta- no categoricamente. barzellettiere impara a fare il
tion Network” e Qriocity, il ser- Ma intanto il network bucato, comico.
vizio di streaming musicale, non minaccia solo la privacy (e Stefanomeglio
eBook e video on demand Sony. forse i soldi) degli utenti. I pro-
PlayStation Network è il servizio duttori di giochi contano giorno è SILVIO allenterà un po’ il
al quale sono abbonati circa 70 per giorno le perdite, così come guinzaglio, magari riempirà un
milioni di possessori di PlaySta- le case di videogame che aveva- po’ la ciotola, et voilà, risolto
tion 3 nel mondo: l’accesso per- no preparato in questi giorni tutto con i leghisti, come al
mette di giocare online con gli una nuova uscita. In Italia i con- solito!
amici (i “multiplayer”), scarica- sumatori dell’Adoc annunciano Treppo
re giochi e aggiornamenti. I cri- battaglia: “Abbiamo segnalato la
minali informatici potrebbero, fuga di dati al Garante della Pri- è AVVISO al sig.Bersani, per
dice Sony, aver fatto razzia di tut- vacy: stimiamo gli utenti italiani un giorno stacchi la spina,
to: indirizzi email degli utenti, in un milione e mezzo e qualora faccia silenzio con i suoi
username e password, paese di fosse accertato il furto siamo proclami senza senso. Se la
provenienza, data di nascita. “È pronti a una class action contro lotta è interna, lasci che
anche possibile che i dati delle Sony”. Per gli anni a venire molti facciano tutto da soli,
fatturazioni siano stati rubati”, aspettano “Internet delle cose”: altrimenti questi si
ha dichiarato un portavoce So- anche il frigo di casa potrebbe ricompattano sempre ,per
ny. Ciò significa che anche i nu- essere connesso a Internet. Ma farti un dispetto,
meri di carta di credito (ma non con i chiari di luna PlayStation, la capito??????????
il codice di sicurezza) possono nostra privacy è a rischio. Non Homo Italicus
essere ora in mano di malinten- sono solo ragazzate. Il sito PlayStation con
zionati. All’inizio si era diffusa la f.mello@ilfattoquotidiano.it gli aggiornamenti sul black-out; è CONCORDO con l’avviso
la chiesa del Copia-Incolla; a Bersani.
ivanofossati.com; Studenti.it Zar7

I FILM LO SPORT è TRANQUILLI, oggi il


micro-premier incontrerà il
SC1= Cinema 1
SCH=Cinema Hits
SCF=Cinema Family
SCC=Cinema Comedy
SP1=Sport 1
SP2=Sport 2
COPIA E INCOLLA RELIGION senatur e gli offrirà qualche
SCP=Cinema Passion SCM=Cinema Max SP3=Sport 3
IN SVEZIA LA CHIESA “CTRL-C, CTRL-V” poltrona... così faranno la pace
Copia, incolla e amen. La e il senatur giurerà eterna
17.10 Mega Shark vs Giant 19.00 Wrestling, WWE
condivisione online è un culto. Anzi, deve fedeltà al mostro di Arcore. La
Octopus SCH Experience Episodio 43 SP2
diventare una religione. Isaac Gerson, studente conosciamo già la storiella!!!
17.30 Bibi, piccola strega SCF 20.00 Poker, Gran Finale SNAI
di 19 anni, ha fondato in Svezia la Chiesa Musashi
17.40 Get Shorty SCC Poker Cup Episodio 3 SP2 missionaria del copimismo (“Missionar y
17.45 Moon SCP 20.30 Golf, Portofino Golf Kopimistsamfundet”) che, dopo una prima è L’IPOCRISIA del capo
19.00 Squadra 49 SCM Challenge 2011 (Highlights) SP3 bocciatura a marzo, ha chiesto alle autorità il non ha limiti, bisogna
19.00 Dead Man Walking SCH 20.45 Poker, Gran Finale SNAI riconoscimento ufficiale. La comunità di fermarlo.
19.15 The Truman Show SC1 Poker Cup Episodio 4 SP2 Gerson, a metà tra cristianesimo e massoneria, Gigi1942
19.20 Astro Boy SCF 21.00 Calcio, UEFA Champions intende diffondere e santificare la libera
19.25 Cosmonauta SCP League 2010/2011 Semifinale, informazione, senza alcun rispetto del è SOLITA pantomima. B.
19.30 Fatti, strafatti e gara di andata Real Madrid - copyiright. I simboli sacri sono Ctrl+C e Ctrl+V, spara una Cazzata grossa che
strafighe SCC Barcellona (Replica) SP1 i due comandi che sulla tastiera Windows poi smentirà (pratica
21.00 Mela e Tequila SCC 21.00 Golf, PGA European Tour corrispondono a “copia” e “incolla” e il logo è quotidiana), Bossi esplode in
21.00 A Christmas Carol SCF 2011 Volvo China Open: 4a una “K” tridimensionale disegnata all'interno di uno sfogo pubblico per
21.00 Và dove ti porta il cuore SCP giornata (Replica) SP3 una piramide nera. Il neologismo avanzare richieste, ne
21.00 Il mondo dei replicanti SCM 22.00 Basket, NBA 2010/2011 “kopimism” deriva dall’inglese “copy consegue che B. fa una
21.10 Natale a Rio SCH Playoff - Primo turno, Gara 5 me” (“copiami”) e incoraggia la concessione padana al padano
21.10 Prima tv Sky The Hole SC1 Oklahoma City Thunder - Den- pirateria di ogni supporto cartaceo o e tutto finisce a tarallucci e
22.35 Star Trek SCM ver Nuggets (Replica) SP2 digitale, dai libri ai film. Per i missionari vino. E noi ci abbiamo creduto
22.40 Inspector Gadget SCF 23.00 Calcio, Premier League “appropriarsi del software equivale alla e sperato inutilmente in una
22.50 Chéri SCP 2010/2011 34a giornata Bolton - schiavitù e dovrebbe essere vietato”. crisi di Governo.
22.50 Men in the City SC1 Arsenal (Replica) SP3 Aderire al culto è semplice: basta Errepossa
22.55 Major League SCC 0.30 Poker, Heads Up Poker accettare il principio del file sharing ed
23.10 Alibi e Sospetti SCH Club Tournament Episodio 8 SP2 entrare sul sito. In contrasto con il è ANDATE tutti fora di ball.
0.20 I 12 cani di Natale SCF 0.45 Calcio, Serie A 2010/2011 comandamento “non rubare”, la Bossi è prono come non mai. I
0.30 Tre fratelli SCP 15a giornata ritorno Roma - Kopimistsamfundet spera che dalla fedeltà cosiddetti militanti leghisti
0.40 Fa' la cosa sbagliata SC1 Chievo (Replica) SP3 al “copia e incolla” possa sorgere una nuova ancora se le bevono. In un
era di altro Paese li avrebbero
pace. è APPLE: MODIFICHE AL GEO-FILE mandati via a pedate già da un
Anche nei E IN ITALIA ARRIVA L’IPHONE 4 “BIANCO” po’.
RADIO confronti
della polizia
preposta ai
Mentre arriva la notizia che anche in Italia
arriva “finalmente” l’iPhone 4 di colore
bianco, introvabile finora, la Apple risponde
Geridon2003

è ATTACCO?! Senza offese,


è FOSSATI È ONLINE
A “Radio3 Scienza” il mondo MA (ALMENO LUI) NON È “SOCIAL”
controlli. (Eleonora finalmente su una ben più importante
Bianchini) questione, emersa negli scorsi giorni,
ma quale attacco?! É tutta una
sciarada! Dare eco a questi
alla rovescia Ora che tutti si “buttano” sui
social network, c’è chi ci tiene ad
ovvero la scoperta di un file “nascosto” – individui che ballano come
I cacciatori dell'antimateria puntano sempre più in individuato da alcuni ricercatori – nel animali nel loro teatrino è fare
andare in “direzione ostinata e
alto. Domani, da Cape Canaveral, decolla lo shuttle software iPhone e che registra ogni i loro comodi. Non ci sono
contraria”. In attesa del nuovo album che sta finendo
Endeavour con a bordo l’astronauta italiano Roberto spostamento effettuato dal telefono (e dal notizie migliori in giro?! Con
di registrare tra Francia e Inghilterra, Ivano Fossati ha
Vittori, che porterà in orbita il rivelatore AMS. Uno suo proprietario). Apple ha annunciato ieri questa legge elettorale siamo
messo mano al suo sito, attivo dal 2004, rinnovandolo
strumento ideato per scovare antiparticelle nello spa- l’intenzione di modificare i programmi che finiti.
e ampliandolo. Su ivanofossati.com si trovano adesso i
zio, ma anche l'inafferrabile materia oscura. Ne parlia- permettono di localizzare gli utenti degli Mataz
link alla sezione YouTube e iTunes, curiosità e
mo col vice responsabile di AMS, Roberto Battiston, iPhone, vista anche l’ondata di proteste di
informazioni sul cantante, una sezione cronologia che
docente di fisica all'università di Perugia e ricercatore questi giorni. La casa di Cupertino, dopo è BERLUSCONI
racconta la vita del musicista, materiali inediti. Assenti
dell'Istituto nazionale di fisica nucleare. avere precisato che non sta raccogliendo inginocchiato a Sarkozy e la
dal sito, e non per distrazione, i classici link ai social
Guardarsi allo specchio e riconoscersi. Sembra un gesto dati sugli utenti, “non lo abbiamo mai fatto Lega inginocchiata a
network come Facebook o Twitter: Fossati, da
banale, ma non lo è. Lo studiano da decenni gli etologi, e non abbiamo intenzione di farlo” (i dati Berlusconi! Bossi ogni tanto fà
per capire quali specie animali condividono questa
sempre, predilige i contatti diretti con il suo pubblico
“personali” raccolti rimanevano sul finta che comanda lui in
capacità complessa con noi umani. Pier Francesco Fer- e le pagine che appaiono su Facebook a suo nome
telefono), ha spiegato comunque che questo governo, alzando la
rari, etologo e neuroscienziato dell'università di Parma sono semplicemente il risultato della passione dei suoi
continuerà a conservare una banca dati che voce! Cane che abbaia non
ci spiega chi supera il test dello specchio. La musica di ammiratori.
riguarda i punti di contatto wi-fi e dei morde! Voi della Lega fate
oggi è Il poeta parla, da Kinderszenen op. 15 per pf di cellulari, in modo da accelerare una serie di ridere! Siete asserviti al
Robert Schumann, eseguito da Radu Lupu. servizi, ma senza sfruttare i dati che padrone di Arcore!
Radiotre 11,00 vengono ad un certo punto distrutti. Giorgio10
pagina 22 Giovedì 28 aprile 2011

SECONDO TEMPO

NORDISTI
PIAZZA GRANDE É di Gianni Barbacetto

L’ASSESSORE, LA
MAGA E I DOSSIER
Corruzione e consumazione N uovo capitolo della saga di Monica Rizzi, la leghista della
Valcamonica già levatrice elettorale di Renzo Bossi poi
diventata assessore regionale lombardo allo Sport, e della sua
di Bruno Tinti accettato la promessa. Un fun- ancora ordine di trasferire le di trasferire le quote di Torrey maga di fiducia, Adriana Sossi. Capitolo perfino più inquietante
zionario pubblico che accetta quote del fondo a se stesso; e da Struie a se stesso perché – di- delle puntate precedenti, raccontate sulle pagine di questo
e tutti conoscessero le bu- queste proposte deve proprio anche questo avviene.

S
cono – solo in questo momento giornale già dall’aprile dell’anno scorso: ora compaiono sulla
gie di B., ovviamente non andare in prigione; e così anche Insomma, promessa (ci sono riceve davvero il denaro. Que- scena accuse di dossieraggio ai danni degli avversari politici
lo voterebbero: chi vor- chi gliele fa. Insomma, come ha 600.000 dollari per te se...) nel- sto non è corretto, dice la Cas- interni alla Lega. Protagonista, un sottufficiale della Guardia di
rebbe un presidente del detto la Cassazione a Sezioni l’ottobre 1999, effettivo utiliz- sazione: Mills deve considerar- finanza in forza al Comando provinciale di Brescia, il maresciallo
Consiglio che ti tratta da imbe- Unite (sentenza 15208 del zo dei soldi (comprate le quote si proprietario dei soldi quando Francesco Cerniglia, in contatto con l’assessora e la sua maga.
cille? Il problema è che lui le 25/02/2010), si tratta di un rea- di Torrey) l’11/11/99; dunque per la prima volta dà ordine di Avrebbe creato dossier illegali su esponenti del Carroccio
racconta su sei Tv e un certo to a condotta progressiva: se si solo da questo momento Mills spenderli nel suo (e non di un considerati “traditori” della Lega o comunque concorrenti o
numero di giornali e io posso arriva alla fine (dazione del da- ne è padrone, prima facevano cliente) interesse; quello che
sbugiardarlo solo su Il Fatto. Pe- naro) si consuma in questo mo- parte del patrimonio gestito fi- avviene dopo è irrilevante. avversari personali di Monica Rizzi. Tra le vittime del
rò qualche centinaia di mi- mento; se non ci si arriva (pro- duciariamente da Struie per dossieraggio ci sarebbero l’ex consigliere regionale Ennio
gliaia di lettori (tra chi lo acqui- messa di dazione ma niente sol- conto terzi. La corruzione si NATURALMENTE tutto Moretti, il vicesindaco di Salò, un dirigente dalla Asl di Mantova e
sta e chi lo legge comunque) di) si consuma al momento del- consuma quindi l’11/11/99 e questo non ha conseguenze due giornalisti, Marco Marsili, ex addetto stampa di Monica
posso raggiungerli. Quindi ec- la promessa. da questo momento decorrono pratiche, nel senso che B. in pri- Rizzi, e Leonardo Piccini, collaboratore del “Fatto Quotidiano”.
co qui. Come sono andate le cose con i termini di prescrizione. Tra gione per la corruzione di Mills Sono gli ultimi due a sostenere che il maresciallo avrebbe redatto
La bugia di B. (al netto dell’al- Mills? l’altro la Cassazione non accon- non ci finirà mai: se anche in dossier illegali, anche attingendo informazioni da banche dati
tra: “Io non ho mai corrotto Mills costituisce, il 4/10/96, In- tenta i pm (naturale, sono co- primo grado si arriva a sentenza delle forze di polizia.
Mills”): “È un complotto dei ternational Subsea Service Ltd. munisti): loro sostenevano che (ovviamente di condanna, che Accuse gravi. Sarà ora la Procura di Brescia, a cui i due
giudici comunisti che, pur di che, nel settembre ‘97 diventa il reato si era consumato il il corruttore sia stato B. è già sta- giornalisti si sono rivolti, a verificare se le loro denunce sono
condannarmi, si sono inventa- Struie Holding Ltd. con Mills 4/2/2000, quando Mills ordina to accertato nel processo a ca- fondate. Una prima conferma la dà Giulio Arrighini, ex
ti che la corruzione si consuma rico di Mills) prima che siano parlamentare del Carroccio poi uscito dal partito e oggi
non quando uno riceve il de- maturati i termini di prescrizio- segretario nazionale della Lega Padana. Racconta di aver
naro ma quando se lo spende. B. sul processo Mills ne, certamente in Appello il ricevuto la visita di un misterioso personaggio che non si è
Tesi ridicola che serve solo per reato sarà prescritto. Ma è inte-
allungare il termine di prescri- dice: “Se fosse stata ressante notare che, nella storia
presentato, ma gli ha fatto vedere un faldone pieno di
cartelline con notizie sulla vita privata di esponenti della
zione. Senza questa tesi il reato bugiarda di B. (“se i giudici co-
sarebbe già prescritto”. dichiarata la munisti non si fossero inventati Lega. Arrighini ha annusato odor di vendette interne al
La storia vera. questa tesi risibile, il reato sa- partito e ha detto di non essere interessato alla merce. Non
prescrizione sarei rebbe già prescritto”), c’è un ha alcuna certezza, naturalmente, che si trattasse di Cerniglia
IL REATO di corruzione (art. stato assolto; lo aspetto interessante. B. ci sta di- o di materiale riconducibile a lui. Secondo i due giornalisti che
319 codice penale) si verifica cendo: “Se fosse stata dichiara- hanno presentato la denuncia, però, il maresciallo collabora,
quando quello che si fa corrom- vedete che sono ta la prescrizione sarei stato as- nel tempo libero, con la Cagliostro Investigazioni, un’agenzia
pere (funzionario o testimone, amministratore unico. Il solto; lo vedete che sono inno- privata di Brescia che fa capo proprio ad Adriana Sossi, la
come nel caso Mills) accetta la 29/4/1997 sono nominati am- innocente?”. cente?”. Altra bugia: non solo maga di Monica Rizzi nonché autrice dell’imperdibile libro
promessa di soldi se fa una cer- ministratori Mayer e Blochlin- Ma prescrizione perché non è innocente; ma “La mia vita con gli spiriti”: Adriana è in contatto, beata lei,
ta cosa che non dovrebbe fare; ger e la gestione di Struie è tra- perché, come tutti sanno, una con “un extraterrestre della galassia di Oron”, ma è anche
oppure quando riceve questi sferita a Heimo Quaderer pres- significa che sentenza che dichiara la pre- beneficiaria di una collaborazione remunerata (4 mila euro)
soldi. Allora, direbbe uno che di so FKG Finanz & Management scrizione significa che l’impu- con la Regione di Roberto Formigoni. Ottenuta naturalmente
diritto non sa (il che è legittimo: AG di Vaduz, Liechtenstein. l’imputato ha tato ha commesso il reato, ma grazie a Monica Rizzi, che già da mesi deve affrontare cattiva
io che ne so di come si costrui- Mills ufficialmente sparisce non si può più mandarlo in pri-
scono le automobili?, per que- ma resta amministratore di fat- commesso il reato gione.
stampa a causa di alcune sue mosse false. La prima è
l’esibizione di un titolo di “psicologa e
sto non vado ad insegnare agli to. Struie viene utilizzata per
ingegneri come fare), siccome gestire fiduciariamente i patri- La leghista Monica Rizzi, assessore alla Regione Lombardia (FOTO EMBLEMA) psicoterapeuta infantile”,
in genere prima ti promettono i moni dei clienti di Mills; vuol specializzata nel “recupero dei minori
soldi e poi te li danno, si com- dire che la gente gli affida il de- abusati”, senza ahimè essere iscritta
mette due volte lo stesso reato? naro e lui lo investe come vuo- all’Albo degli psicologi, né avere uno
Ovviamente no, la corruzione le: però, attenzione, sempre di straccio di laurea. La seconda è una
si consuma quando uno prende denaro dei clienti si tratta, non letteraccia, rivelata dal “Fatto
i soldi che gli danno. E allora, è suo. Tra questi clienti c’è Ber- Quotidiano” il 10 marzo, inviata
perché il codice dice che si nasconi, il factotum di B. Nel- all’assessore al lavoro della Provincia
commette anche quando glieli l’ottobre del 1999 sono pro- di Brescia per protestare contro una
promettono solamente, senza messi a Mills 600.000 dollari; lo funzionaria dell’ispettorato
darglieli? Perché potrebbe suc- dice lui stesso, prima in una let- provinciale del lavoro colpevole di
cedere che poi non glieli diano tera inviata al commercialista aver fatto i controlli di legge in
davvero; ma siccome si tratta di Robert Drennan e poi nell'in- aziende in cui è coinvolto il suo
un reato grave (almeno così era terrogatorio al pm di Milano fidanzato, l’imprenditore Alessandro
considerato, nel 1930, dal codi- del 18/7/2004. I soldi sono in
Uggeri. Ora arriva la storia dei
ce fascista del Guardasigilli Struie, confusi nel patrimonio
Rocco, adesso sembra che sia gestito fiduciariamente da Mil- dossieraggi. L’assessora della
diverso, infatti siamo molto giù ls. L'11/11/99, Mills dice a Qua- Valcamonica nega tutto: “Smentisco
nella classifica della corruzione derer (che gestisce Struie) di in maniera categorica le illazioni,
percepita, dietro il Ghana) è op- investirli in quote del Torrey totalmente prive di fondamento, circa
portuno prevedere una sanzio- Global Fund, il che in effetti av- fantasiosi dossier”. E promette
ne anche per il solo fatto di aver viene; Poi, il 4/2/2000, gli dà querele .

In teoria sono
I professionisti freelance, in pratica
dipendenti senza
over 45, lasciando il restante 80
per cento in una situazione quan-
tomeno difficile. Si legge nella
premessa, curata dal responsabi-
dei subordinati, quasi nove ore al
giorno, sono più sotto pressione
e guadagnano troppo poco: uno
su quattro porta a casa meno di
di giovani lavorano senza potersi
però rendere indipendenti e au-
tonomi.
Insomma in Italia la terza strada è

del precariato alcuna tutela


Una ricerca della
le professioni della Cgil Davide
Imola, che in Italia esistono quasi
9 milioni di partite Iva, di cui 6
milioni e mezzo attive. Ogni anno
se ne aprono 200 mila, e secondo
10mila euro all'anno.

LE PROSPETTIVE retributive
si fanno via via più cupe a secon-
da del settore – i professionisti
accidentata da un canale d’ingres-
so troppo lungo e pieno di insidie,
prospettive di guadagno depri-
menti, costante necessità di esse-
re aiutati dai genitori (oltre la metà
Cgil racconta il della cultura e dello spettacolo degli intervistati ammette di rice-
di Eleonora Voltolina cialisti, dai consulenti ai promo- sono quelli messi peggio – e la so- vere aiuti), preoccupazione per
tori, dagli architetti ai geometri, dramma dei glia dei 30 mila euro, che significa un futuro previdenziale dai con-
er entrare nel mondo del e poi ancora psicologi, musici- almeno 2.500 euro al mese, viene

P
lavoratori torni fumosi (per uno su sette non
lavoro ci sono tre strade. sti, pubblicitari, traduttori, gior- superata solo dal 17,2 per cento è addirittura versato alcun contri-
La prima è quella standard: nalisti… – si apre un futuro di au- autonomi: il 25% dei professionisti. A questo si ag- buto pensionistico), e un’altissi-
cercare un posto da dipen- tonomia, senza l’obbligo di tim- giunge una disparità nella relazio- ma probabilità che il “professioni-
dente, sempre più raro. La se- brare il cartellino o di concorda- guadagna meno di ne con i committenti: spesso la sta autonomo” lo sia per scelta di
conda, mettersi in proprio re le ferie, ma soprattutto di ri- contrattazione non esiste, e o si qualcun altro e non sua.
creando un business e trasfor- schio, perchè il guadagno di 10mila euro all’anno accettano le condizioni proposte C’è dunque urgenza di un’azione
mandosi in imprenditori, mal- ogni mese dipenderà da quanto i o si resta senza lavoro. forte non soltanto rispetto alla de-
grado il sistema bancario non of- propri servizi saranno richiesti, Altro punto dolente, il tempo in- finizione di standard retributivi (i
fra facilmente credito ai giovani quanto puntuali i pagamenti, sociali – su un campione di quasi l’Isfol quelle false, che maschera- credibilmente lungo che si im- giornalisti sono in testa nel richie-
senza la garanzia degli indispen- quanto fedeli i clienti. 4 mila persone. no cioè un lavoro subordinato, piega per cominciare: si arriva al- derli, e a ragione: alcune testate
sabili, onnipresenti genitori. La Tra gli autonomi i ricercatori del- sono ben 400 mila. Le partite Iva la professione a 28 anni e mezzo, pagano vergognosamente meno
terza è inserirsi nel mercato co- UN FUTURO oggi caratteriz- l’Ires individuano tre sottoinsie- rappresentano oltre due terzi del dopo ben quattro anni di gavetta di dieci euro per articolo) ma an-
me “freelance”, offrendo le pro- zato da grande incertezza e dal mi: quelli a rischio di precarietà, i campione: la ricerca ne è quasi costellati di “fasi di studio, disoc- che rispetto all’accesso, al welfa-
prie competenze a chi ne abbia pericolo che il lavoro autonomo liberi professionisti con scarse una radiografia, da cui emerge cupazione, praticantato, tirocini re e alla pressione fiscale. Un’altra
bisogno e sia disposto a pagarle. diventi uno altro bacino di preca- tutele e quelli affermati. Peccato che nella maggior parte dei casi si e stage”. E prima di riuscire a ot- grande sfida che sindacati, ordini
Per chi sceglie, o viene costretto ri: come conferma la ricerca che nell’ultima fascia finisca so- è autonomi per forza o per espli- tenere un compenso si lavora gra- professionali e associazioni di ca-
a scegliere, quest’ultima strada – “Professionisti: a quali condizio- lamente il 20 per cento degli in- cita richiesta del datore di lavoro. tis in media quasi un anno: la ge- tegoria non possono più esitare a
un elenco sterminato ed etero- ni?”, appena svolta dall'Ires – l’I- tervistati, con una spiccata quan- I freelance per scelta sono infatti rontocrazia comincia proprio raccogliere.
geneo: dagli avvocati ai commer- stituto ricerche economiche e to ovvia prevalenza di maschi meno della metà. Lavorano più qui, quando centinaia di migliaia www.repubblicadeglistagisti.it
Giovedì 28 aprile 2011 pagina 23

SECONDO TEMPO

MAIL BOX A DOMANDA RISPONDO


Furio Colombo

7 PASQUA CON CHI VUOI


25 APRILE CON I TUOI
Cosa manca
LA VIGNETTA aro Colombo, leggo in un alternativa e senza un minimo di umanità. Io ti
alla Costituzione
Mio nonno, contadino, amava
C accigliato articolo-ammonizione
di Pierluigi Battista sul Corriere di oggi
distruggo la casa e i pochi averi perché sono
brutti e ingombrano prati abbandonati e senza
leggere e s'interessava di po- (26 aprile) che grandi feste come il 25 alcuna destinazione o parchi pericolosi e
litica. Avendo vissuto sotto il aprile vanno festeggiate insieme e non malfamati dove comunque non andrebbe
fascismo diceva che per lui la “contro” qualcuno. Ma sul Fatto in nessuno. Tu non hai dove andare? Fatti tuoi. Non
democrazia era Alternanza e questa pagina ho letto la lettera di un è esattamente ciò che dice la Costituzione
quando un partito andava al giovane di nome Leon che scrivendo da italiana. O la carità intesa nella sua versione di
governo con una forte maggio- Milano ha detto “noi non festeggeremo secoli e delle famose radici cristiane dell'Europa.
ranza e sentiva che questo go- il 25 aprile con la Moratti”. Si riferiva Ma è la strada intrapresa gratuitamente e con
verno abusava del suo potere, agli sgomberi dei campi nomadi. Tra il fermezza da Alemanno, a carico esclusivo delle
alle elezioni successive indi- vicedirettore del Corriere e il ragazzo donne con troppi figli e dei padri con troppo poco
pendentemente delle sue idee Leon, scelgo Leon. Faccio male? lavoro. E poiché abbiamo parlato di radici
politiche dava il suo voto al- Anselmo cristiane, dirò che non vorrei passare il mio 25
l'opposizione. In Italia non c'è aprile, ma neppure una qualunque domenica,
mai stata la democrazia: dal do- POIC HÉ ho pubblicato la lettera di Leon, con i gendarmi pontifici addetti alla Basilica di
poguerra fino al 1994 ha sem- la mia risposta è un po’ scontata. E non perché San Paolo e degni del celebre e non caritatevole
pre governato la Dc sola o al- non abbia trovato civile e utile l'ammonizione di Marchese del Grillo. Ricorderete che i Rom della
leata con il Psi, il Pci (Pds) non è Battista, in un mondo molto incattivito. Ma Capitale si erano rifugiati in San Paolo chiedendo
mai stato alla guida del paese perché non mi riesce di evitare il pensiero che chi asilo. Allora gli astuti gendarmi, istruiti da
(anche dopo la caduta del Mu- canta “Bella ciao” è meno dannoso a sé e agli qualche astuto monsignore tutto fede e carità,
ro di Berlino), dal 1994 è su- altri di chi si dedica (non le Forze dell'ordine, ma hanno elaborato questa trovata: chi esce dalla
bentrato Berlusconi sostituen- sindaci tipo Moratti e Alemanno e politici tipo Basilica (metti per comprare il latte ai bambini,
dosi a Dc-Psi e con due sole Lega) al tormento dei rifugiati, ridefiniti metti per il correre e giocare dei più piccoli) non
interruzioni “travagliate” e “clandestini” cioè colpevoli di un reato estraneo rientra più. E così hanno separato, anche per una
“spintonate dal cainano” accorgono, o fanno finta, che dere il posto che fu di Biagi è ai fondamenti del diritto (colpevole per ciò che notte intera, bambini e adulti, mamme e papà, i
(1996-2001, 2006-2008). Oggi chi attenta alle istituzioni sono pura arroganza. sei, non per ciò che fai). Però invece di più piccoli dai più grandi. Giornalisti francesi,
il presente governo sta ritor- le dichiarazioni ingiuriose e Nicola pensionato di Chieti polemizzare con il testo del Corriere, che aveva tedeschi, americani, hanno telefonato a colleghi
nando a prima della nascita del- diffamatorie di Berlusconi che un proposito di pacificazione (da non trascurare italiani per sapere se i buoni gendarmi del
la Repubblica Italiana, al fasci- sta avvelenando la dialettica Sospendiamo dati i tempi) vorrei dire al lettore con chi non Vaticano lo hanno fatto davvero. Sì, lo hanno
smo e così il cerchio si chiude, democratica del Paese. Vo- avrei voluto e non vorrei trascorrere una festa (e fatto davvero, senza vergogna e senza scuse,
siamo daccapo. Cosa non ha gliono ingannare i cittadini fa- il referendum certo non il 25 aprile) dati gli eventi a cui si è stati anche se poi, nei giorni di festa, qualche bel
funzionato? Cosa manca a que- cendo credere che Ciancimi- In modo inequivocabile mar- costretti ad assistere in questi giorni. Non vorrei discorso nobile ed elevato non si nega a nessuno.
sta Costituzione: regole sul no è collaboratore di giustizia tedì 26 aprile Berlusconi ha condividere il mio 25 aprile con il sindaco di Negli stessi giorni altre due persone entravano
conflitto di interessi, su un Par- e pentito, invece è un testi- fatto sapere, anche a chi non Roma, Alemanno, perché la sua caccia ai campi nella lista di chi non vuoi avere vicino nelle tue
lamento pulito (politici senza mone per cui tutte le sue ri- l'aveva ancora capito, che la nomadi sta diventando frenetica. Evidentemente giornate festive, nonostante le ammonizioni di
procedimenti penali in corso), velazioni vengono sottoposte sospensione del programma esiste un luogo, una base (non oso dire un Pierluigi Battista: Sarkozy e Berlusconi.
su i mandati presidenziali. a verifica come quello del falso nucleare è solo una furbata partito, perché non c’è Lega Nord a Roma) che Berlusconi, direte, è un vecchio non amico. Ma la
Rose-Marie documento per cui è stato ar- per evitare il referendum. È un applaude con furore alla caccia agli zingari. Così fibra morale è molto simile. Considerato che i
restato. Questi pm hanno di- comportamento che lede un come viene eseguita, è una pratica crudele e due hanno in comune anche la caccia ai Rom
Indegni attacchi mostrato la serietà delle inda- diritto referendario garantito socialmente pericolosa che rasenta il nazismo. (che Sarkozy esercita personalmente sperando
gini al punto di arrestare Cian- dalla Costituzione. Perciò i Spero che nessuno fraintenda. Non mi riferisco al di uscire vincitore da questa gloriosa guerra
ai magistrati di Palermo cimino. Mentre i citati perso- promotori del referendum passato baldanzosamente neofascista del contro poche decine di migliaia di persone, metà
La cricca dei berluscones: Fer- naggi credono alle favole di potrebbero chiedere alla Cor- sindaco di Roma. Ha detto di avere detto basta, e donne e bambini, da sempre in Europa) di certo i
rara, Gasparri, Compagna, l'i- Berlusconi, Ruby nipote di te costituzionale di sospende- ha il diritto di essere creduto. Mi riferisco al suo due popoli possono guardare a se stessi con
scritto alla P2 Cicchitto e i Mubarak e altro, rendendosi re, e quindi di non annullare, il attuale e “democratico” comportamento di orgoglio. Alta civiltà e grandi leader.
giornali della famiglia, chiedo- ridicoli di fronte ai cittadini referendum e di riattivare la smantellatore di campi nomadi. Non che sia
no chi la galera chi commis- che li hanno eletti al Parlamen- validità delle firme raccolte al- diverso dai suoi colleghi del Nord. La strada Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano
sioni d'inchiesta nei confronti to. Qualcuno ha criticato Ste- lorchè sarà varato i nuovo pia- seguita, nel silenzio imbarazzante di un ex Paese 00193 Roma, via Valadier n. 42
dei Pm di Palermo, in parti- fania Craxi per le cose dette no nucleare . civile, è sgomberare senza destinazione, senza lettere@ilfattoquotidiano.it
colare del giudice Ingroia, sul su Berlusconi, “l'ultima ingra- Ascanio De Sanctis
caso Ciancimino. Questi di- ta”, invece è stata l'unica sin-
fensori dell'uomo più indagato cera della combriccola e di- Cittadini dimissionari
della politica italiana che ospi- menticandosi che il grato a
tò il mafioso Mangano nella suo padre Bettino deve essere di fronte al “sovrano” burlarsi di Lei e dei propri rap- volte hanno dichiarato che il I nostri errori
sua villa di Arcore come stal- proprio Berlusconi. Ferrara, Dopo l’ennesima presa in giro presentanti. governo e la maggioranza sono
liere, hanno dimenticato le in- incredibile: pagato dalla Rai da lui stesso platealmente Rudi Menin un pericolo per la democrazia, La foto pubblicata a pagina 10
famie dette sul giudice Falcone con i nostri soldi, pagato dal spiattellata, sospendere mo- coerenza vorrebbe che, vista de “il Fatto Quotidiano” del
prima di essere stato ucciso gruppo famiglia Berlusconi, di- mentaneamente il programma Un’opposizione l’insperata occasione fornita 27 aprile 2011 è stata attri-
dalla mafia e successivamente rettore de il Foglio, scrive su nucleare per evitare il referen- dall’incertezza e dalla confusio- buita erroneamente all’agen-
il giudice Borsellino. Sono sog- Panorama, su il Giornale, da dum, un popolo dotato di un più realista del re ne mentale del Caimano, li az- zia MileStone invece che a
giogati dal carisma di Berlu- che pulpito pontifica? È buono minimo di dignità avrebbe il Due notizie dominano nell’in- zannassero e non mollassero la Umberto Pizzi. Ce ne scusia-
sconi a tal punto che non si per tutte le stagioni, ma pren- dovere di ribellarsi. Lo stra- formazione politica: la spacca- preda, offertasi spontanea- mo con l’interessato e con i
tega del “ghe pensi mi” ipno- tura nel governo e nella mag- mente, senza alcun tentenna- lettori.
tizza e “rapisce” per poi “stu- gioranza di fronte al cedimento mento e senza ripensamenti da
IL FATTO di ieri 28 aprile 1912 prarle” le coscienze delle mas-
se che vivono in uno stato di
di Berlusconi sulla partecipa-
zione ai bombardamenti chie-
“responsabili”. Non credo che
questo succederà perché i rea-
Li chiamarono “i primi rapinatori in automobile”, ma la perenne surrealismo demo- sto dagli Usa e l’ammissione del listi più del re, sempre pronti a
storia della Banda Bonnot, celebre gang dei primi del cratico. Siamo oramai divisi Caimano che la “moratoria” salvarlo, abbondano anche nel- IL FATTO QUOTIDIANO
‘900, non è solo la breve e cruenta epopea di un clan di tra chi vive in piena “sindrome sul nucleare è una vera e pro- l’opposizione. via Valadier n. 42 - 00193 Roma
ladri di grosse cilindrate da usare in memorabili colpi di Stoccolma” e chi, con ma- pria “truffa” posta in atto dal Mario Sacchi lettere@ilfattoquotidiano.it
grossi, ma un pezzo di storia dell’anarchia d’Oltralpe, nifesta impotenza rivelatrice governo per impedire il refe-
sullo sfondo della Francia della Belle Epoque che correva del fatto di non riuscire a mo- rendum ed evitare che gli ita-
sulle prime macchine e intanto teneva a battesimo
dificare gli eventi, rientra nella liani si pronuncino contro le Direttore responsabile
categoria che il prof. Cacciari centrali escludendo così che il
l’anarcosindacalismo. Legata al suo leader carismatico Antonio Padellaro
ha giustamente chiamato mi- governo possa fra un anno ri-
Jules Bonnot, operaio perseguitato dalla miseria e dalla
tridatizzazione. I mitridatizza- prendere la via nuclearista. Sul- Vicedirettore Marco Travaglio
polizia per i suoi legami con gli ambienti sovversivi ti, maggioranza tra coloro che la legittimità di questa “truffa”
parigini di Victor Serge e di Raymond la Science, della si oppongono allo strapotere spetterà alla “Cassazione” pro- Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
rivista “L’anarchie”, la Banda Bonnot, in nome del berlusconiano, hanno oramai nunciarsi. Invece sull’ulteriore Progetto grafico Paolo Residori
finanziamento alla causa anarchica, avvierà una rassegnato le proprie dimis- impegno dell’Italia per la guerra Redazione
disperata lotta illegalista contro i padroni, il capitalismo sioni da cittadini di fronte a un in Libia, in presenza di un go- 00193 Roma , Via Valadier n°42
e lo sfruttamento, a colpi di espropri, rapine in banca, “sovrano” barzellettiere che verno e di una maggioranza tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
assalti a portavalori, diventando spina nel fianco della continua a calpestare le regole spaccati, dovrebbe pronunciar- e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
Sûreté e del governo Poincaré. Che, sulla scia della sito: www.ilfattoquotidiano.it
della democrazia che, mai co- si il Parlamento, ma il Caimano
caccia alla Banda, ne approfitterà per decapitare l’intero me in questo periodo, sta mo- ha già deciso, con alcuni dei Editoriale il Fatto S.p.A.
movimento anarchico. In un mega-processo con strando tutti i suoi limiti. Evi- suoi fedeli, che non è neces- Sede legale: 00193 Roma , Via Valadier n°42
imputati veri o presunti, molti finiranno alla ghigliottina o dentemente, nei suoi propo- sario. In qualsiasi paese demo- Presidente e Amministratore delegato
ai lavori forzati a vita. Quanto a Jules Bonnot, “ennemi siti (della democrazia), non cratico le opposizioni, di fronte Giorgio Poidomani
public”, verrà trucidato dalla polizia il 28 aprile 1912. era e non è previsto il “vac- a simili dichiarazioni, sarebbero Consiglio di Amministrazione
Giovanna Gabrielli cino” contro chi continua a insorte. Nel nostro, dove più Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Valadier n° 42, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano
Fotografia di Elisabeth Cosimi

AFGANISTAN, Lashkar-gah
Il Centro chirugico per vittime di guerra di Lashkar-gah offre cure gratuite
e di elevata qualità alla popolazione della regione di Helmand, epicentro
della guerra afgana.

Dona il tuo 5x1000 a EMERGENCY:


potrai sostenere i nostri ospedali, i medici e gli infermieri
Il tuo 5x1000 che da 17 anni offrono cure alle vittime della guerra,
delle mine antiuomo e della povertà.
per EMERGENCY Dal 1994 EMERGENCY ha impiegato nei suoi programmi
umanitari almeno il 90% dei fondi raccolti, curando oltre
codice fiscale 4 milioni di persone in 15 paesi.

971 471 101 55 EMERGENCY è un’organizzazione indipendente.


Se esistiamo dipende anche da te.
EMERGENCY
w w w. e m e r g e n c y. i t