Sei sulla pagina 1di 24

“È contro la Costituzione”: il ministro Giovanardi

all’attacco dello spot Ikea con i gay. Il governo delle idioziey(7HC0D7*KSTKKQ( +#!"![!?!&
www.ilfattoquotidiano.it

Il tuo 5x1000
per EMERGENCY
codice fiscale
971 471 101 55
EMERGENCY
w w w. e m e r g e n c y. i t

Domenica 24 aprile 2011 – Anno 3 – n° 97 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

SCONSIGLI PER IL VOTO Ciance & Ciancimino


di Marco Travaglio

P
roseguono, nel quadro della progressiva
abrogazione della logica aristotelica, i delirii
Liste sporche in Campania, Puglia e Calabria sul caso Ciancimino. Il Giornale e Libero (due
testate, due ossimori) spacciano la seguente
Candidato pulito a Catanzaro: è un giovane del Pd leggenda: Ciancimino si sveglia un mattino di tre
anni fa e decide di migliorare la sua qualità della vita
Masi minaccia Santoro, Floris e l’Annunziata fabbricando calunnie su premier, ministri e alti
funzionari della Prima e della Seconda Repubblica
accusandoli di aver trattato con la mafia e corre a
Dal caso Napoli dove CASO CERONI, ECCO IL REFERTO consegnarle alla Procura di Palermo. I bocconi più

La nostra festa corrono anche Udi Antonio Padellaro


prelibati sono ovviamente B. e Dell'Utri che lui,
sempre per vivere meglio, getta in pasto alle toghe
indagati per storie di rosse (com’è noto, infatti, chi accusa B. e Dell’Utri
di Paolo Flores d’Arcais camorra, al comune FELTRI fa un carrierone). I pm, per tre anni, prendono
dc tutto per oro colato, fiancheggiati da stampa e tv
jonico dove il Pd L’IMPRUDENTE (notoriamente in mano alle sinistre). Poi arriva la
omani, 25 aprile, è Festa nazionale. Il che

D
Scientifica, scopre che uno dei documenti è
significa che la nazione italiana ricono-
sce in quella data il fondamento della pro-
litiga sul capolista
già sospeso per
Vnaleittorio Feltri dovrebbe col-
tivare di più la virtù cardi-
della prudenza. Ieri il fon-
taroccato, dunque lo sono anche tutti gli altri, ergo
non c'è stata alcuna trattativa Stato-mafia, quindi B.
pria identità. Detto altrimenti: il 25 aprile tangenti. datore di Libero si è lanciato in e Dell'Utri con la mafia non c’entrano. Fine della
è la festa di tutti gli italiani perché per far parte uno spericolato articolo dal storia, applausi di Cicchitto & Gasparri. Per chi
della Patria è necessario riconoscere - nel fatto Ma qualche eventualmente fosse interessato ai fatti, le cose
sobrio titolo: “Chi mena la si-
storico che si celebra - la radice della propria speranza c’è gnora Ceroni. Il marito o Pa-
sono andate in tutt’altro modo. Nel 2005
comune cittadinanza. Ora, il 25 aprile è stato Ciancimino jr. compare per la prima volta davanti
pag. 2 - 3 z dellaro?”. pag. 7 z alla Procura di Palermo (allora retta da Grasso e
scelto a riassumere i giorni in cui i partigiani in-
Pignatone), che lo indaga per aver riciclato il tesoro
sorgono in tutte le più importanti città del nord,
di don Vito, gli sequestra 64 milioni, gli perquisisce
liberandole. “Aldo dice ventisei per uno” è la fra-
DEPORTAZIONI x Dopo i tunisini, la crociata contro i romeni le case e lo intercetta per due anni (2003-2005). In
se in codice trasmessa da radio Londra con cui il alcune telefonate Massimo parla di soldi da versare
comando della Resistenza il pomeriggio del 24 ad alcuni parlamentari siciliani (Vizzini, Cuffaro,
aprile dà l’ordine dell’insurrezione generale.
Il 25 aprile è dunque la festa di tutti gli italiani
perché è la festa della Liberazione, la festa della
vittoria della Resistenza antifascista. La Resi-
ACCOGLIENZA DI GOVERNO: Cintola, Romano), ma i nastri finiscono in un
cassetto, nè trascritti né inviati al Parlamento per
l'autorizzazione. Sempre al telefono, con la sorella
Luciana, Ciancimino parla di un assegno di 35
stenza antifascista è dunque il fondamento del
nostro essere italiani. Chi della Resistenza an-
tifascista nega o disprezza o combatte i valori sta
CALCI AI ROM, VIA I MIGRANTI milioni di lire che Berlusconi staccò nei primi anni
80 a don Vito, il quale lo conservava gelosamente in
una “vecchia carpetta”. Ma anche sull’assegno la
vecchia Procura pare poco o nulla interessata:
semplicemente minando e negando l’identità e
l’appartenenza che ci fanno Patria. Patria e Re- Nonostante nessun’indagine, solo una domandina su 150
pagine di verbali. Stragi? Trattative? Nessuna
sistenza antifascista sono sinonimi, fino a che l’occupazione della domanda. In casa Ciancimino, i carabinieri
l’Italia vuole restare “Repubblica italiana” e non basilica di San dimenticano di aprire la cassaforte, visibile a occhio
collassare di nuovo in quella mera “espressione
geografica” di cui parlava Metternich. La Resi-
Paolo, Alemanno nudo: peccato, perché conteneva sia il papello sia
l’assegno di B. I militari trovano però, fra le carte di
stenza antifascista fa tutt’uno infatti con la Co- non si smuove: don Vito custodite dal figlio, “parte di foglio A4
stituzione repubblicana, che nasce nel pieno famiglie divise o manoscritto contenente richieste all’on. Berlusconi
esplodere della guerra fredda e che tuttavia cu- mille euro per per mettere a disposizione una delle sue reti
stodisce l’identità comune della Nazione, al di là televisive”. Ma nemmanco su quello Ciancimino
di uno scontro politico sempre più aspro, pro-
tornare in Romania viene interrogato, anzi il documento scompare
D’Onghia pag. 4 z dagli atti del suo processo. Nel dicembre 2007 la
prio perché radicata nell’impegno comune – fi-
I rom durante l’occupazione della basilica di San Paolo a Roma (FOTO ANSA) svolta. Ciancimino racconta a Nuzzi di Panorama
no al sacrificio della vita - cui hanno saputo dar (direttore Belpietro) il suo ruolo nella trattativa fra il
luogo i partigiani in montagna, i militanti dei Udi Furio Colombo Udi Luca Telese Ros e il padre e lamenta che nessuno l'abbia mai
partiti clandestini nelle città, nelle carceri, in sentito sul punto. La nuova Procura (retta ora da
esilio. LA COSTITUZIONE GIOVANARDI Messineo) lo convoca subito: lui conferma e
La Resistenza antifascista, e la Costituzione che aggiunge molto altro. Ma solo quando consegna il
ne codifica la “buona novella” (firmata dal de-
PER RESISTERE TRA CHIESA E IKEA “papello” e altre carte autografe del padre si ha la
mocristiano De Gasperi e dal comunista Terra- gomberare un campo nomadi” non significa olo in Italia può accadere che la società fondata prova che la sa lunga. Poi arrivano i Martelli,
cini, ed elaborata da figure straordinarie come
Calamandrei), rappresentano perciò una sorta
“S spostare gente senza casa da un luogo inadat- S da un ex simpatizzante nazista, l’Ikea, possa di-
to a una abitazione vera. Ma spingere via, nel cuore ventare una bandiera dei diritti civili e una basilica
Ferraro, Violante, Conso a confermare con i loro
tardivi ricordi ciascun tassello di un mosaico
di religione civile, di ethos comune dell’Italia iniziato dieci anni prima da Brusca e dagli stessi
della notte, donne e bambini, dopo averli terroriz- aperta a dei senzacasa, la succursale di un centro di
Mori e De Donno. Intanto una fonte avverte i pm in
democratica, nel venire meno dei quali va in zati con l'arrivo di polizia e militari. pag. 14 z detenzione temporaneo. pag. 14 z casa Ciancimino i carabinieri trovarono molto più
pezzi la Patria stessa, e resta la nuda forza degli di quanto risulti. Ed ecco saltar fuori dal fondo di
“spiriti animali”, le “ragioni” di uno scatolone l’appunto su B: l’autore (Provenzano
chi ha più potere ed eversiva-
mente lo esercita in una sorta Udi Marco Onado o don Vito per suo conto) promette appoggio
elettorale a B. in cambio di una tv e minaccia, in
di guerra civile soft. Forse l’ar- caso contrario, un “triste evento”. I pm richiamano
ticolo 1 va cambiato davvero: QUANDO Massimo e gli sventolano il foglio sotto il naso. Lui
“L’Italia è una Repubblica de- Sono come LE BANCHE sbianca, piange, trema, mente, poi è costretto a
vuotare il sacco: una corrispondenza fra
mocratica … nata dalla Resi-
stenza antifascista, ai cui valori
tu mi vuoi NON PAGANO Provenzano e B. fra il 1992 e il ’94 e una serie di
Stefano Disegni pag. VIII z carte del padre su B e Dell’Utri, che non fanno che
si ispira”.
Domani 25 aprile, giorno della
Liberazione, della vittoria della
Ce asiombinazione: negli stes-
giorni, negli Stati Uniti
Londra, grandi banche
confermare quanto già si sapeva sui rapporti
mafiosi dei due. Carte ritenute autentiche dalla
Resistenza antifascista, è Festa CATTIVERIE internazionali finiscono
Scientifica che poi ha smascherato il falso su De
Gennaro. Dunque Ciancimino fu costretto dalle sue
nazionale. Festa dell’Italia. Chi sotto accusa, in Italia ven-
in libreria

Incurante delle polemiche, la intercettazioni e dalle sue carte a parlare di B. e di


non vi partecipa “toto corde” è maggioranza guarda avanti. gono assolte con formula Dell’Utri, mentre all’inizio non ne voleva proprio
perciò contro la Patria, dell’Ita- Allo studio il reato di onestà piena. sapere. Infatti, per confidarsi, scelse proprio il
lia si fa nemico. (www.spinoza.it) pag. 10 z settimanale della famiglia B. Furbo, eh?
pagina 2

C
AMMINISTRATIVE

ontinua il viaggio del Fatto Quotidiano percepito tangenti da Tarantini si dimise da ogni
Il viaggio del “Fatto nelle liste elettorali presentate alle incarico di partito solo 12 mesi fa. Come dei
prossime amministrative. Una candidati di Reggio Calabria, tra i quali spunta
campagna per trasparenza, che va a “verificare” i persino un consigliere del Pdl, Tonino Serranò,
quotidiano” tra curricula dei candidati, cercando soprattutto filmato dai carabinieri con una pistola in mano
quelli che hanno guai con la giustizia. Abbiamo mentre era in compagnia di un soggetto ritenuto Una pagina del
già raccontato del capolista del Pd a Massafra in vicino alla cosca Serraino. E non è finita qui. “Fatto” del 20 aprile
gli impresentabili Puglia, Michele Mazzarano, che accusato di aver Purtroppo. con le liste di Puglia
e Reggio Calabria

Maurizio Matacena Achille De Simone Aldo Damiano Gennaro Cinque

C
andidato al
comune di
Napoli,
C andidato al
Comune di
Napoli come ca-
C andidato al
comune di
Benevento, so-
Il sindaco Pdl
di Vico
Equense si ri-
commercialista, polista di Allean- stiene il candi- candida a di-
indagato per za di Centro. Il Gip dato sindaco Pd, spetto di quat-
riciclaggio in concorso col Terzi nell’ordinarne l’arresto Fausto Pepe. Pochi giorni tro richieste di rinvio a
senatore e sindaco Pdl di nel 2009 commentò la parte- fa è stato raggiunto da un giudizio per reati che van-
Afragola Vincenzo Nespoli cipazione di De Simone a un avviso concluse indagini no dall’abuso d’ufficio al-
per il quale pende incontro in cui una donna del per corruzione in concor- l’omissione d’atti d’uffi-
un’ordinanza di arresto clan Sarno minacciava l’ani- so con il presidente del Pa- cio. Più una quinta indagi-
fermata dal Parlamento. matore di un movimento an- lermo Maurizio Zampari- ne – ma il fascicolo è an-
É accusato di aver fatto tiracket: “L’episodio più intri- ni e con i coniugi Clemen- cora aperto – per omissio-
sparire circa 300mila euro. so di mentalità malavitosa”. te e Sandra Mastella. ne d’atti d’ufficio.

LISTE IMPRESENTABILI
Il caso Napoli: alcuni accusati per collusione
con la camorra, altri indagati per riciclaggio
di Vincenzo Iurillo Matacena è accusato di aver fat- un libro dove racconta la sua ver- De Magistris poi è stato assolto zione è vicina anche qui. C’è pu-
Napoli to sparire circa 300mila euro sione su Pianura. È un collezio- poche settimane fa a Salerno da re una recente inchiesta del pm
nell’ambito delle indagini sulla nista di armi antiche e il suo ma- una fastidiosa accusa di omissio- di Salerno Roberto Penna che
ltro che liste pulite. A se- ne d’atti d’ufficio per l’accusa –

A
bancarotta fraudolenta degli nifesto elettorale lo ritrae con contesta a De Luca il peculato
tacciare le candidature istituti di vigilanza riconducibili l’elmetto in testa. “Per Pianura – caduta – di non aver indagato a per un incarico assegnato al suo
delle amministrative in a Nespoli e sul dirottamento dei spiega – ho combattuto”. dovere su una denuncia. C’è poi fedelissimo dirigente Alberto Di
Campania scovi di tutto: loro fondi verso alcune specula- Lettieri (Pdl), che è sotto pro- Lorenzo. Si tratta di una nomina
arrestati per collusioni con la zioni immobiliari di Afragola. QUALCHE problemino giudi- cesso a Salerno per truffa e falso firmata dal sindaco nella sua
camorra, indagati per riciclag- Nella lista azzurra c’è pure Mar- ziario lo hanno anche alcuni per la delocalizzazione in zona qualità di commissario governa-
gio, ex ministri rinviati a giudi- co Nonno, consigliere uscente candidati sindaci. Clemente Asi di una delle sue aziende, la tivo per la realizzazione del ter-
zio, sindaci che collezionano An. É imputato per concorso in Mastella (Popolari-Udeur) è Manifatture Cotoniere Meridio- movalorizzatore (ora non lo è
inchieste e processi come fos- devastazione, per aver coordi- fresco di rinvio a giudizio per la nali di Salerno. Prossima udien- più). L’inchiesta è praticamente
sero tappi di birra. E sullo sfon- nato la guerriglia urbana che im- compravendita della casa di Lar- za, 7 giugno. La prescrizione è finita, si attendono le determi-
do le moine di sempre, di chi a pedì la riapertura della discarica go Arenula a Roma, immobile vicinissima: i fatti risalgono alla nazioni della Procura.
parole censura l’arrivo di quei di Pianura. Vicenda per la quale che era nella disponibilità del- prima metà degli anni 2000.
voti e nei fatti se ne servirà: io ha trascorso 13 mesi agli arresti, l’Udeur (ospitava la redazione In caso di vittoria di Lettieri a Na- TORNIAMO a Mastella, un
non sapevo, io mi dissocio, se tra carcere e domiciliari. In que- de Il Campanile) ma che attraver- poli e del Pd Vincenzo De Luca a nome che ricorre quando si scri-
vinco grazie a lui mi dimetto. sti giorni Nonno ha presentato so un tortuoso giro di cessioni Salerno, si realizzerebbe una sin- ve di politica e inchieste giudi-
Lo disse anche il Governatore azionarie è stato intestato ai suoi golare coincidenza: due sindaci ziarie. A Benevento si candida al
Stefano Caldoro l’anno scorso, figli. L’ex Guardasigilli è stato di due città capoluogo della consiglio comunale l’assessore
quando gli infilarono di sop- Per Pianura ho combattuto però assolto dalle accuse di as- Campania, imputati nello stesso uscente Aldo Damiano. Fa par-
piatto in una lista alleata un con- Il manifesto di Marco Nonno (Pdl), sociazione per delinquere: il dibattimento e per lo stesso fat- te di una lista civica a sostegno
dannato in primo grado per ca- imputato per concorso in devastazione giudice ha detto no al teorema to. De Luca il regista della varian- del candidato sindaco Pd, l’u-
morra, che peraltro è stato pure partito-clan. Luigi De Magi- te urbanistica ritenuta illegitti- scente Fausto Pepe, sfiduciato preferenziali non dovute alla
eletto e tra poco potrebbe es- stris (Idv-Federazione della Sini- ma, Lettieri l’utilizzatore finale, in extremis per impedirgli di fa- realizzazione del centro com-
sere reintegrato in consiglio re- stra) ha una richiesta di rinvio a secondo la Procura. De Luca, re campagna elettorale da pri- merciale ‘I Sanniti’, realizzato da
gionale. Senza che nessuna te- giudizio a Roma per alcune pre- che si candida a un secondo mo cittadino in carica. Pochi Zamparini, nello stesso periodo
sta sia saltata. sunte anomalie sulla gestione mandato consecutivo (sarebbe giorni fa Damiano è stato rag- in cui dal conto corrente del-
Da chi cominciamo? Il caso del dei tabulati telefonici nel corso il quarto negli ultimi 18 anni) de- giunto da un avviso concluse in- l’imprenditore friuliano della
momento è la presenza di delle inchieste condotte dai pm ve difendersi in un secondo pro- dagini per corruzione in con- grande distribuzione partiva un
Achille De Simone, consiglie- a Catanzaro. Ma va ricordato che cesso per un'altra variante, la corso con il presidente del Pa- bonifico di 50.000 euro per l’as-
re comunale uscente, come ca- per simili anomalie Genchi è già trasformazione dell’ex Ideal lermo Maurizio Zamparini e con sociazione culturale ‘Iside No-
polista di Alleanza di Centro, stato assolto. Peraltro, non si Standard in un Parco Marino da i coniugi Clemente e Sandra Ma- va’, presieduta dalla signora Ma-
una delle 11 liste a sostegno del tratta di reati comuni o a scopo realizzare con capitali emiliani. stella. Secondo l’accusa, da as- stella. Per il pm quel bonifico era
candidato sindaco Pdl di Napoli di lucro ma contestati per via Tra le accuse, quella di tentata sessore all’Urbanistica in quota una tangente e Mastella ha par-
Gianni Lettieri. Il Gip Antonella delle legge Boato del 2003, che concussione. Il dibattimento Udeur nella giunta del 2006, Da- lato di ‘singolare coincidenza’
Terzi nell’ordinarne l’arresto il si presta a varie interpretazioni. prosegue il 9 maggio. La prescri- miano avrebbe concesso corsie tra la notifica dell’avviso e l’uf-
26 novembre del 2009 com-
mentò così la partecipazione di
De Simone a un incontro in cui
una donna del clan Sarno mi-
nacciava l’animatore di un mo-
vimento antiracket: “Autentico
Mazzarano resta candidato e il Pdl gongola
raccapriccio, è forse l’episodio A MASSAFRA CONTINUA LA POLEMICA SUL CAPOLISTA PD SOSPESO PER TANGENTI. EMILIANO LITIGA CON BLASI
più intriso di mentalità malavi-
tosa, inquinato dal concorrente di Pierluigi G. Cardone Frisullo – a cui ha versato tan- book di vergognarsi per la scel- nel gruppo misto, dove tutto- tando. Non ti rendi conto che
apporto dell’inqualificabile De genti in cambio di appalti, ndr) ta del suo partito, consiglian- ra “risiede”. in questo modo stai danneg-
Simone”. Inqualificabile per il erano il sindaco, il segre- è andato di traverso al sindaco do al diretto interessato di an- giando gravemente le aspetta-
giudice, ma non incandidabile
per la politica napoletana. An-
C’ tario e il candidato scomo-
do che se ne dicono di santa
di Bari, nonché presidente del
Pd regionale, Michele Emilia-
dare a lavorare visto che in vita
sua non lo aveva mai fatto.
QUESTO particolare, al pari
dell’inopportunità del contro-
tive elettorali del partito nelle
imminenti amministrative”.
che se Lettieri ne ha preso le di- ragione sotto gli occhi di tutti: no, che dopo la notizia della A difendere Mazzarano ci ha piede di Blasi, sono al centro Affilata la lama, il sindaco passa
stanze, invitandolo a ritirarsi e sembrerebbe linizio di una discesa in campo di Mazzara- subito pensato il segretario re- della seconda, non meno pe- alla stilettata, chiedendosi
annunciando di essere sin da barzelletta, e invece è quanto no aveva confessato su Face- gionale del Pd Sergio Blasi, sante reazione del sindaco di “quale possa essere la forza di
ora dimissionario se i voti di De sta accadendo all’interno del che in un’intervista ha bollato Bari, che due giorni fa ha de- ricatto di un individuo che ti
Simone saranno determinanti Pd pugliese dopo la candida- come moralistiche le dichiara- ciso di alzare il livello della con- costringe, nonostante le tue
per la sua elezione. Pionati, il
capo dell’Adc, ha definito il suo
tura di Michele Mazzarano a
capolista dei democratici alle
Il sindaco zioni di Emiliano, conferman-
do il suo appoggio a Mazzara-
tesa. Il mezzo è sempre lo stes-
so (Facebook), ciò che cambia è
professioni di trasparenza e di
legalità, ad avallare una sua inu-
inserimento in lista “un errore
di distrazione”. Mannaggia.
comunali di Massafra, la sua
città natale in provincia di Ta-
di Bari: “Non no ed invitando quest’ultimo
a rientrare nel gruppo del Pd
il tono, meno incendiario e più
ufficiale. Dopo aver ricordato
tile candidatura a consigliere
comunale” e ricordando a Bla-

MA NON È l’unica candidatu-


ranto. E a tre settimane dalle
amministrative, la spaccatura
posso fare a al consiglio regionale. Il poli-
tico massafrese, infatti, dopo
la questione delle dimissioni
“col trucco” di Mazzarano,
si che proprio lui era quello
che “poche settimane fa ha
ra che fa discutere. Nel Pdl di Na- rischia di divenire baratro, la pubblicazione delle dichia- Emiliano se la prende con Bla- proposto di non rinominare i
poli è in corsa Maurizio Mata- con conseguenti ripercussio- meno di cogliere razioni di Tarantini lo scorso si: “Alla luce delle tue dichiara- manager della sanità attual-
cena, commercialista, indagato ni sull’esito delle urne. aprile, aveva deciso di dimet- zioni – ha scritto – non posso mente in carica, perché prota-
per riciclaggio in concorso col Come è noto, l’ultimo impe- la difficoltà che tersi e di ritirare la sua candi- fare a meno di cogliere la dif- gonisti di un passato non privo
senatore e sindaco Pdl di Afra- gno elettorale dell’ex segreta- datura alle elezioni regionali. ficoltà che questo partito da te di ombre, specificando che
gola Vincenzo Nespoli, per il rio regionale dei Ds (e secon- il partito vive Cosa che tuttavia non avven- guidato sta vivendo in Puglia a questi ultimi parteciparono al-
quale pende un’ordinanza di ar- do Giampi Tarantini uno dei ne: Mazzarano fu comunque causa di un passato opaco che la ormai famosa cena elettora-
resto fermata dal Parlamento. due politici – l’altro è Sandro in Puglia” eletto e optò per il passaggio evidentemente stai sottovalu- le pagata da Tarantini. Ebbene
Domenica 24 aprile 2011

M
AMMINISTRATIVE

artedì, subito dopo l'incontro a padre dei manifesti “via le Br dalle procure”. Non ci comunale”. L'obiettivo è quello di riportare la sindaca
Moratti in caduta libera Roma con Sarkozy, Berlusconi sarà invece Letizia Moratti. Ed è ormai evidente la sotto l'ombrello del partito prima che la situazione
volerà ad Arcore per rivedere temi distanza tra il sindaco e il Pdl berlusconiano. Anche precipiti. Berlusconi, infatti, è molto preoccupato. I
e slogan della campagna elettorale per le comunali e ieri Moratti ha ribadito: “Il caso è chiuso”. E sondaggi danno Moratti in caduta libera. Passata dal
nei sondaggi per approvare il testo della lettera che invierà ai Mantovani, che ha il compito di riportare la calma, ha 50,2% di dieci giorni fa (sondaggio della fedelissima
milanesi entro la settimana. All'incontro sarà tentato di assecondarla invitando Lassini “a del premier, Alessandra Ghisleri di Multimedia) al
presente Mario Mantovani, il coordinatore regionale dimettersi qualora venisse eletto” e annunciando che 41-45% di ieri, rilevato da Swg.
il Pdl scarica Lassini amico e reclutatore di Roberto Lassini, l'avvocato comunque “non farà parte del gruppo Pdl in consiglio Davide Vecchi

A Catanzaro il Salvatore
del Pd sfida il potere
IL GIOVANE SCALZO CONTRO MICHELE TRAVERSA
L’EX FASCISTA PRESENTATO DAL PDL
Nuove speranze, vecchio potere
Sopra, il manifesto elettorale
di Enrico Fierro cito di ex consiglieri comunali di Salvatore Scalzo. Accanto, Michele
inviato a Catanzaro del centrosinistra è passato dal- Traversa (il primo a sinistra)
la sua parte, con lui ci sono an- nel 1970 con alcuni camerati
e si vuole capire cos’è la che i nemici di sempre. Eccolo

S politica a Catanzaro, di
quali miracoli è capace, in
quante mirabili giravolte
sono in grado di prodursi i suoi
protagonisti, bisogna armarsi
Pino Soriero, anche lui in pro-
cessione, anche lui accanto a
Traversa. É un ex dirigente e de-
putato del Pci, cinque anni fa
passò con Di Pietro ma si can-
dell’antimafia e soprattutto fat-
to battaglie per la trasparenza
quando al governo della regione
c’era il centrosinistra. “Ho deci-
di sano spirito religioso e assi- didò contro Rosario Olivo, il so di mettere in gioco il mio pre-
stere alla “Naca”. La processio- sindaco scelto dal centrosini- sente e il mio futuro – dice Sal-
ne del venerdì Santo. Vedere la stra, il quale Olivo, però, era ap- vatore - potevo starmene tran-
sfilata dei figuranti, dei finti cri- poggiato anche da Alleanza Na- quillo a Bruxelles e continuare
sti che trascinano pesanti croci zionale e dagli scissionisti di la mia carriera, ma ho scelto di
di legno per le salite della città Forza Italia. Miracolo della po- battermi per la mia città. Qui tut-
trasformate in Golgota, in atte- litica catanzarese, col centrosi- ti parlano dei giovani che scap-
sa della “Naca”, la culla, portata nistra c’era anche Michele Tra- pano dal Sud, ma nessuno, in
a passo lento da possenti vigili versa, l’ex fascista. “Da 45 anni primo luogo il vecchio sistema
del fuoco. Al suo apice un Gesù sono schierato a destra, e que- di potere, vuole che tornino
sanguinante e velato circonda- sta sarà la prima volta che ap- davvero. Possiamo farlo, certo,
to da angioletti che ondeggia- poggio la sinistra”, disse alle te- ma alle loro condizioni, quando
no, “annacano”, come si dice lecamere di Riccardo Iacona. decidiamo di diventare protago-
da queste parti. Perché cinque anni fa la destra nisti della nostra vita e del futuro
Ci vuole pazienza prima di ar- votò a sinistra? Perché, rispose- della nostra terra, allora non an-
rivare alla scena clou. Siamo in ro in coro Traversa e company, diamo più bene, siamo presun-
campagna elettorale, c’è chi va dall’altra parte c’è un comitato tuosi, ragazzini, abbiamo strane
a casa per sempre e chi ritorna, d’affari che vuole mettere le Salvatore Scalzo è l’alternativa, torio di Santa Cecilia) e un lavo- idee in testa. Ecco, questo mi di-
poteri che lasciano e poteri che mani sulla città. il candidato a sindaco di quello ro invidiabile a Bruxelles, alla cono i miei avversari”.
si ricompongono, interessi che che rimane del centrosinistra e Commissione europea. Anche Salvatore è alla “naca”,
ritrovano il loro punto di equi- DALL’ALTRA parte, con del Pd. Ventisette anni, una lau- ma non in processione, con i po-
librio. Il potere, quello di sem- Franco Cimino, si era schierato rea in scienze politiche e rela- CI INCONTRIAMO nel suo litici, sul marciapiede, tra la gen-
pre, immutabile, antico, vec- anche Domenico Tallini, Mim- zioni internazionali, vari ma- comitato elettorale, due stanze te che gli stringe mani, vecchiet-
chio, è qui, pronto a conquista- mo, anche lui ex missino duro e ster, la passione per il canto li- spartane, una miseria da spen- te che lo accarezzano, uomini
re la prima fila dietro il Cristo puro, ma in quella occasione rico (con diploma al Conserva- dere per spot e manifesti, ma adulti incuriositi da questo ra-
Illustrazione di Marilena Nardi velato. Eccolo Michele Traver- mastelliano doc. Ora Mimmo tantissimi ragazzi e ragazze. Sal- gazzo dalla faccia pulita e dalle
sa, un vecchio arnese della po- ha fatto carriera, è tornato nel vatore è stato scelto da un Pd idee chiare. “Io sono qui, le cin-
ficializzazione formale della sua
candidatura a sindaco di Napoli.
litica. Fra due giorni spegnerà
64 candeline, ma da giovane ha
Pdl ed è diventato assessore re-
gionale al Personale con Sco-
I Democratici che in Calabria è alla frutta. I
grandi capataz del partito sono
que liste che mi sostengono so-
no fatte da giovani e da uomini e
Che però aveva annunciato con
sei mesi di anticipo. Ma il record
navigato nella destra più estre-
ma, “Boia chi molla e dintorni”,
pelliti. I vecchi rancori sono
stati accantonati, anche lui è in
allo sfascio andati via (a Reggio Peppe Bova,
a Cosenza Nicola Adamo, a Ca-
donne perbene. Noi siamo la
speranza, ora tocca a Catanzaro
di inchieste forse lo detiene
Gennaro Cinque. Il sindaco
si è ripulito a Fiuggi con Fini,
ma poi lo ha tradito. É stato Pre-
processione. Ex comunisti, ex
fascisti, ex mastelliani, tutti
si affidano a un tanzaro Agazio Loiero, ora alla
ricerca di nuove sponde al cen-
raccoglierla”. Lo appoggiano
anche Idv, Sel, oltre ad alcune li-
Pdl di Vico Equense si ricandida sidente della Provincia, dieci “annacano” accanto a Michele tro). Qui il partito ha deciso di ste civiche. Lo guardi, Salvatore,
a dispetto di quattro richieste di anni fa assessore regionale al Traversa. “Ora lo capisci per- 27enne puntare tutto su Salvatore Scal- poi fissi lo sguardo sulla proces-
rinvio a giudizio per reati che Turismo, infine deputato. Si se- ché ho fatto questa scelta? Per zo e sui suoi amici di “Ulixes”, sione e su quel potere calabrese
vanno dall’abuso d’ufficio all’o- gna la fronte, stringe mani, si combattere questo schifo. Il appoggiato un’associazione di universitari vecchio e immutabile, trasfor-
missione d’atti d’ufficio. Più una guarda intorno per farsi guarda- trasformismo, il vecchio pote- che in questi anni ha sostenuto mista incompetente, e sei com-
quinta indagine – ma il fascicolo re, ora è candidato a sindaco re che si mangia tutto, i partiti anche da Sel de Magistris quando le sue in- battuto tra la voglia di dirgli “ma
è ancora aperto – per omissione della città. come agenzie d’affari, sistemi chieste squassavano il sistema chi te lo fa fare” e il desiderio di
d’atti d‘ufficio. Lo sostiene tutto il Pdl, un eser- familiari”. e Idv di potere, le varie esperienze stringergli forte la mano.

PAR CONDICIO IN RAI


MONDADORI

MASI RICHIAMA I CONDUTTORI SGRADITI Sara Giudice


ltime lettere dall'esilio. In corsa per una
Upubbliche
poltrona nella società di assicurazioni
gure istituzionali e quindi al di fuori della
par condicio”. Il segretario dei giornalisti
e la fantasia
Consap, come rivelato un mese
fa dal Fatto quotidiano, il dg Mauro Masi scri-
ve ai direttori di Tg2 (Mauro De Scalzi) e
Rai, Carlo Verna, spiega che nessuno si
farà intimidire e che la mossa di Masi ha
valore zero. Anche il Pd, l’Idv e l’Udc cri-
S ara Giudice ha raccontato al Fatto
Quotidiano di aver ricevuto una pro-
posta di lavoro in Mondadori in cambio della
Michele Mazzarano Tg3 (Bianca Berlinguer) per “richiamare” i ticano l’iniziativa pasquale del dg di viale “pace” con Nicole Minetti, della quale ha
conduttori che fanno riferimento alle loro Mazzini. Per il Partito Democratico è un chiesto le dimissioni con 12 mila firme. Il
– si chiede Emiliano – tu non testate, colpevoli di non aver rispettato la modo maldestro e bizzarro per condizio- ministro Mariastella Gelmini ha definito
vuoi più attivi nella sanità pu- par condicio in campagna elettorale: An- nare il lavoro di tre giornalisti a poche set- quelle della giudice “dichiarazioni fantasio-
gliese coloro che parteciparo- nozero di Michele Santoro, Ballarò di Gio- timane dal voto per le amministrative. Fos- se”. E l’ufficio delle relazioni esterne della
no a quella cena e invece chiedi vanni Floris e il settimanale Potere di Lucia se passata la norma sulla par condicio di casa editrice ci ha scritto per precisare che a
che torni nel nostro gruppo re- Annunziata. Pdl e Lega, depositata in commissione par- Mondadori “nessuno é in grado di garantire
gionale colui che la organiz- Il direttore generale Rai fa una contesta- lamentare di Vigilanza e poi bloccata dal a chiunque un posto sicuro”. Perché “l’unico
zò?”. In conclusione, Emiliano zione generica e collettiva ai tre program- presidente Sergio Zavoli, Masi avrebbe criterio che da sempre ci guida per l’in-
passa all’incasso (politico s’in- mi, il richiamo è come un'ammonizione, al chiuso le trasmissione come per le scorse serimento di collaboratori in azienda é la
tende): “Ritengo pertanto che terzo cartellino può scattare la sospensio- Regionali. È andata male. Adesso cerca di professionalità, a prescindere da ogni
tu stia commettendo gravi erro- ne. La Berlinguer ha avvisato l’Annunziata, rifarsi aggrappandosi alla par condicio, in appartenenza ideologica e politica”. Ne
ri dei quali è necessario discu- stupita per la lettera di Masi: “Si riferisce nome delle regole. Quelle regole che val- prendiamo atto, anche se ci riesce dif-
tere davanti alla direzione del alla puntata d dedicata alla magistratura. gono soltanto per i programmi che fanno ficile ipotizzare che una pressione eser-
partito che ti chiedo di convo- La cosa mi ha sorpreso non poco, visto che infuriare il Cavaliere. Chissà perché l’edi- citata dal ministro dell’Istruzione sulla
care con la massima urgenza”. nella puntata di Potere non c’erano stati toriale di Giuliano Ferrara a Qui Radio Lon- casa editrice di proprietà del presidente
Tra i tre litiganti, l’unico che go- sbilanciamenti; il politico invitato era l’ex dra e il Tg1 di Augusto Minzolini godono del Consiglio venga cestinata.
de è il candidato sindaco del Pdl ministro della Giustizia Roberto Castelli, e dell’immunità televisiva.
a Massafra. con lui c'erano due giudici, che sono fi- Car.Tec .
pagina 4 Domenica 24 aprile 2011

“A
DIRITTI NEGATI

differenza di quanto secondo il Viminale, solo il 2-3 per cento viaggia oltre 100 campi, di cui 7 villaggi autorizzati, 14
Il Senato: sono 200 mila comunemente si crede, la ancora in carovana. Opera Nomadi ha stimato che tollerati e oltre 80 insediamenti abusivi. A Milano
stragrande maggioranza dei il 60 per cento della popolazione ha meno di 18 (dati Ismu) esistono 45 campi. Per tutti loro, dice il
Rom, Sinti e Caminanti presenti sul territorio anni. “Un popolo di bambini”, spiega la Senato, non si fa abbastanza: manca un progetto di
Mancano le politiche italiano non è nomade e ha anzi uno stile di vita commissione. Nei campi sparsi sul territorio raccolta dei dati, manca un Piano nazionale (il che ci
sedentario”. Lo scrive la commissione straordinaria nazionale vivono circa 40 mila persone, un dato che fa perdere risorse europee), manca la
per la Tutela e la Promozione dei diritti umani del rappresenterebbe tra un quarto e un quinto della regolarizzazione, che passa anche attraverso il
di integrazione Senato, in un rapporto stilato a febbraio. Di più, popolazione complessiva. A Roma sono stati censiti riconoscimento della cittadinanza per i minori.

ROM “FORA DAI BALL”


Alemanno come Bossi: deporta
coloro che si erano rifugiati nella Basilica di San Paolo
di Silvia D’Onghia LE STORIE dieci anni di più – per fortu-
na il giorno dopo la persona
lmeno pe’ sta’ qua me

“A
da cui lavoro mi ha dato l'in-
so’ risparmiato la spesa
de Pasqua”. Il delegato
del sindaco alla Sicurez-
ELENA, APPENA NATA dirizzo di un casale abbando-
nato”.
L'uomo, magro e allampana-
za, Giorgio Ciardi, si sente un
deus ex machina: per tutta la mat-
tina fa avanti e indietro tra il par-
E GIÀ SENZA UN LUOGO to, accetta di portarci a ve-
derlo solo perché siamo in

IN CUI VIVERE
compagnia di due volontari
co interno alla Basilica di San che aiutano i bimbi rom a tro-
Paolo, dove - dopo una notte pas- vare una scuola che abbia an-
sata in due stanzoni-magazzino - cora posti liberi per permet-
sono rimasti una quarantina di tere loro di studiare. Non si
rom, e il piazzale antistante. Ciar- di Roberta Zunini fidano di nessun altro. Chiedono di non rive-
di media, coordina, prova a chia- lare però i loro veri nomi né la località dove
mare al telefono Alemanno. E al-
la fine tira fuori il coniglio dal ci-
lindro: mille euro al mese (500
Lunariale
resilienza indica la capacità di un mate-
di reggere a urti impulsivi. Si tratta di
principio della fisica preso a prestito dalla
andremo. Sale in macchina anche il neo padre.
Gli hanno offerto di andare ad abitare con loro.
Per arrivarci ci vuole circa mezz'ora di macchi-
dalle casse dei servizi sociali del psicologia per tentare di spiegare perché al- na dalla basilica di San Paolo, dove avevamo ap-
Campidoglio, altrettanti “dal Vi- cuni esseri umani sono rimasti traumatizzati puntamento. Dove la periferia lascia il posto
cariato o dalla Caritas, mo’ nun da un'esperienza che per altri non ha costi- alla campagna, troviamo un grande caseggiato
me ricordo”) per ogni nucleo fa- tuito un problema. La quota di resilienza, che diroccato. Angela, 33 anni, analfabeta, ci fa se-
miliare che accetterà il rimpa- ognuno di noi ha, è in parte genetica e in parte dere su una sedia instabile, come tutto ciò che
trio assistito in Romania. data dalle prime esperienze di vita. Comprese li circonda. “Vivo in Italia dal 2000. Quando ar-
Il cielo sopra Roma è grigio, vie- quelle vissute nell'utero materno. Speriamo rivai non ero una cittadina comunitaria, la Ro-
ne giù anche qualche goccia di che Elena (è un nome di fantasia) abbia una mania non era ancora parte dell'Unione Euro-
pioggia. Di prima mattina alcuni dose genetica di resilienza molto alta perché il pea. Per noi però dopo l'ingresso nella Ue non è
rom oltrepassano i cancelli della suo ingresso nel mondo è stato, per così dire, cambiato nulla: per gli italiani rimaniamo sem-
Basilica, le mamme vanno a com- brutale: il giorno della sua nascita – una set- pre degli zingari da tenere lontani”. Non una di
prare la colazione per i bambini, timana fa – la sua famiglia è finita in mezzo alla queste persone, il più vecchio ha 41 anni, è mai
che sono tanti (alcuni anche strada. Il padre e la madre, entrambi ventenni, stata nomade. Vivevano in misere casupole e
neonati). Quando tornano, tro- sono rom. Da due anni vivevano in un campo raccoglievano pannocchie. Erano braccianti
vano un’amara sorpresa: non nomadi abusivo alla periferia di Roma. agricoli di una villaggio rurale. Dopo la fine del
possono rientrare. I gendarmi Alcuni dei rom che venerdì hanno occupato la Basilica romana di San Paolo (FOTO LAPRESSE) regime di Ceausescu le cose anziché migliorare
dello Stato vaticano impedisco- “LA BIMBA è ancora in ospedale con mia sono peggiorate. “Chi ha preso il suo posto non
no a chi è uscito di tornare den- lia dice di fare il madonnaro. Rac- Gruppo della polizia municipale moglie, ma tra qualche giorno uscirà: stanno ha fatto nulla di buono – dice un giovane uomo
tro. Così i bimbi rimangono sen- conta anche di avere una moglie e –. Se firmano e non lo fanno, ap- sgomberando tutti i campi e in quelli legali non di 37 anni, mentre spinge una carriola –, non
za mamme o, viceversa, qualche un figlio a Bucarest e cerca il mo- plichiamo la legge”. Cioè portia- c'è posto. Nel centro di accoglienza mia moglie possiamo permetterci nulla e i padroni dei
ragazzino uscito resta senza ge- do per strappare qualche euro a mo via i minori. E chi accetta il non vuole andare perché non potrei stare con campi ci danno pochi euro a giornata. Per que-
nitori. È il caso di Giovanni, oc- chi lo ascolta. Appena si sparge la rimpatrio, cosa deve firmare? “Il lei”. Nei cosiddetti Cara, possono essere ospi- sto siamo venuti in Italia. Ma ci offrono solo
chi vispi e brillantino all’orec- voce dell’incentivo economico modulo ‘convenzionale’ non è tati solo i soggetti deboli, cioè donne e bam- lavoro saltuario e in nero”.
chio. Parla con tutti, gendarmi, per tornare in patria, Constantine ancora stato preparato, ma non bini. Le donne però non vogliono rimanere Il nuovo mini campo è costituito da tre donne e
giornalisti, passanti: fa battute in prova a fare il furbo con un fun- possiamo impedire a nessuno di senza marito. E in ogni caso in questi centri non quattro uomini, due fratelli, un cugino e il pa-
romanesco e attira l’attenzione. zionario dei servizi sociali: “Ma rientrare”. Sarà, ma molti rom si può stare più di tre mesi. Il campo dove il dre di Elena. I bambini giocano tra le sterpaglie.
È nato in Romania, come tutti i quando ce li date questi soldi?”. non si fidano. Per quale ragione ragazzo e la moglie si erano stabiliti ospitava Le condizioni igieniche sono inesistenti. I ba-
rom che venerdì hanno occupa- In tarda mattinata la confusione Roma dovrebbe dare mille euro a 193 persone. Molti provenivano dalla stessa zo- gni rotti. Un rubinetto perde così tanto da aver
to la Basilica di San Paolo fuori le regna sovrana. Il Campidoglio una famiglia che tra poche setti- na della Romania: alcuni nuclei familiari sono reso il pavimento un acquitrino. Le porte non
mura. “So’ annato a scola tre me- non si schioda dalle sue posizio- mane potrebbe rientrare? imparentati. Tre famiglie sono riuscite a trova- riescono a impedire all'acqua di bagnare i ma-
si”, ci racconta. “E poi?’”. “Poi so’ ni: assistenza nei Cara (Centri per In serata, arriva l’annuncio dei re un posto nella campagna attorno alla capi- terassi buttati per terra. “Speriamo che la po-
morte le maestre”. i richiedenti asilo) per le sole rom rimasti fuori dalla Basilica: tale. “Abbiamo dormito per strada due notti lizia e i vigili non ci trovino, perché qua po-
donne e bambini o rimpatrio as- “Se non potremo rientrare in con i nostri 4 bambini. A un centinaio di metri tremmo stabilirci. Ricostruiremo tutto”. Non
MARIA ha 45 anni e cinque fi- sistito. A nulla è valsa la proposta chiesa e dormire lì anche stanot- dal campo. Poi è arrivata di nuovo la polizia. Ci hanno altra aspirazione. Il permesso di soggior-
gli, il più grande 26 anni, il più pic- delle associazioni che si occupa- te, allestiremo una tendopoli sul ha detto che non potevamo stare nemmeno lì – no è una chimera. L'elemosina, l'unica certez-
colo 8. Viveva da cinque mesi nel no di integrazione: voi trovate un prato”. La chiamano Pasqua. racconta un quarantenne che dimostra almeno za.
campo di via dei Cluniacensi, a luogo provvisorio e noi ci occu-
Casal Bruciato, l’ultimo in ordine piamo per qualche mese di loro a
di tempo fatto sgomberare da Ale-
manno. “Siamo venuti qui perchè
costo zero. “Lo vadano a chiede-
re alla Provincia il luogo”, rispon-
Mille euro a famiglia, accettano LA LEGGE
in Romania non c’è lavoro. Non de Ciardi ai cronisti. “Se accettas- in 16. Il sindaco boccia
riuscivamo a pagare l’affitto nè a
sfamare i nostri figli. Qui gli uo-
mini lavorano come autisti, o ven-
simo questa ipotesi – rincalza il
sindaco Alemanno – a Roma ar-
riverebbe un flusso incontenibi- la mediazione delle associazioni LE TRE FASI NON RISPETTATE
otto il profilo normativo, il rimpatrio assistito
dono il rame. Io chiedo l’elemo-
sina, e me ne vergogno. Ma capi-
sco che non ci può essere lavoro
le di persone che verrebbero qui
nella convinzione di trovare una
casa”.
S risale alla Legge 286/98 “Turco/Napolitano”,
in cui era previsto esclusivamente per le vittime
per tutti. Se potessimo ritornare a del traffico di esseri umani. Con l’entrata in
casa, lo faremmo volentieri”. QUALCOSA cambia quando vigore della Legge 189/2002, la “Bossi/Fini”,
La Prefettura di Roma ha dichia- una delegazione dell’ambasciata viene esteso anche ad altre categorie. Finora il
rato al Fatto che tutti i rom sgom- romena, poliziotti compresi, en- rimpatrio assistito è stato adottato per
berati (un migliaio solo nell’ulti- tra nel giardino della Basilica. Do-
ma settimana) sono stagionali, ar- po una decina di minuti Ciardi ne particolari categorie vulnerabili, come i minori
rivati a Roma per lavorare durante esce orgoglioso: i primi romeni non accompagnati. I richiedenti asilo e i rifugiati
la primavera. La smentita arriva hanno accettato il rimpatrio. Ar- possono accedervi. Il programma d'assistenza
direttamente da loro: “Sono arri- mi e bagagli, 16 persone si con- viene gestito sul piano operativo dall'Oim
vato in Italia 7 anni fa, e da 4 vi- centrano in una zona off limits (Organizzazione internazionale per i Migranti) e
vevo nel campo di Casal Brucia- per chiunque non voglia imbar- in alcuni casi anche da organizzazioni non
to” racconta Pietro, 26 anni, una carsi: trascorreranno la Pasqua governative e da enti locali. La legge prevede
moglie di 19 e un figlio di 15 mesi. separati (donne e minori nel Cara
“Ho lavorato per alcuni mesi co- di Castelnuovo, uomini in un al- però che vengano soddisfatte tre fasi: una di
me muratore, poi sono stato co- tro centro del Comune), poi par- preparazione al rimpatrio (ad esempio nel caso
stretto ad andare ai semafori – tiranno martedì. “Chiediamo a di tratta si prevede la concessione di un permesso
prosegue –. Gli italiani ci insulta- chi rimane di firmare un docu- di soggiorno per protezione sociale della durata
no, non hanno alcun rispetto per mento in cui si impegna a garan- di sei mesi), il viaggio, e un programma di
noi”. Constantine ha gli occhi tire una migliore assistenza ai reintegrazione nel paese di origine. (rob. zun.)
blu e la pelle nerissima, in Roma- bambini – spiega Antonio Di
nia faceva il paracadutista, in Ita- Maggio, comandante dell’VIII
Domenica 24 aprile 2011 pagina 5

L
ITALIANI

o scorso dicembre era sfuggito all’arresto, ha visto gli agenti non ha tentato di resistere. E’
Arrestato Campana poi si era nascosto vicino al suo paese, rimasto impassibile anche di fronte alle telecamere.
Mesagne, convinto di essere al sicuro. Ma Poco dopo, ha commentato con alcuni agenti un
le manette sono arrivate anche per Francesco episodio della serie Squadra Antimafia 3. Campana
superboss latitante Campana, 38 anni, capo della Sacra Corona Unita, la (nella foto a destra) deve scontare una condanna
mafia pugliese. definitiva a nove anni di reclusione per associazione
Latitante dal maggio 2010, Campana è stato a delinquere di stampo mafioso. Su di lui pendono
della Sacra Corona Unita arrestato ieri mattina a Oria, nel Brindisino. Quando anche altre condanne. (ldc)

NO AL GOVERNO
di Chiara Paolin breve, e rendere umano il si-
stema. Quanti ragazzi abbiamo
o me lo ricordo come salvato dalla strada portandoli

“I mi guardavano i bam-
bini del quartiere.
Perché mio padre,
a una vita normale, con un la-
voro e una famiglia, e dopo die-
ci anni vengono sbattuti in car-

DEL DENARO
quando arrivò a Torino dal Ve- cere perché al processo non
neto, non riuscì a trovare una avevano l’avvocato giusto, la
casa per noi, e andammo a vi- carta che li tutela. Per loro non
vere nella baracca dentro il c’è salvezza, mentre per i po-
cantiere dove lavorava. Stavo tenti si cerca sempre una scap-
al di là dello steccato, e anche patoia”.

E DEL POTERE
se mia madre ci teneva sem-
pre perfetti, coi vestiti stirati e L’ATTUALITÀ È quel che
la faccia pulita, i miei compa- è, tocca anche parlare di Ruby In alto i cuori
gni avevano quello sguardo lì. e delle escort che oggi osten- (e pure i cartelli)
Per dire: tu sei un po’ diver- tano serene il proprio ruolo so- Libera coordina oggi 1500 associazioni e
so”. ciale: “Mi turba la mercificazio- gruppi, segue progetti in 4500 scuole
ne dei corpi, mi disgusta l’idea italiane e ha raccolto un milione di firme
ANCHE LUIGI è stato bam-
bino. Ha imparato presto a sen- Don Ciotti: “Dobbiamo aiutare delle donne usate e abusate,
mi preoccupa la pressione dei
per chiedere al Presidente della
Repubblica Giorgio Napolitano di far
tire il disprezzo e la dignità, la media nell’imprimere un’im- rispettare la Convenzione di Strasburgo
forza dell’etica e il danno della
superficialità nei rapporti
le persone a risorgere. Ogni giorno” magine sempre più esasperata
del consumo. Le ricadute: tre
sulla legalità.

umani. Ma poi nella vita è di- milioni di uomini e donne sof-


ventato Don Ciotti, e l’altra se- frono di bulimia e anoressia, e olio sui terreni confiscati alla
ra a Otto e mezzo, su La7, ha 150mila ragazze all’anno si ri- mafia. “Non si può cadere nel-
raccontato qual è oggi la vita fano il seno o il sedere. Ma la lo sconforto, c’è tanta gente
dei deboli. Quelli che la poli- cosa più triste è sentire geni- che ha idee, creatività, voglia
tica la vedono in tivù, quelli tori e fidanzati orgogliosi di di fare - ha sorriso Don Ciotti
che sentono la strada ogni gior- un’uscita sui giornali o una ce- pensando ai suoi compagni di
no più dura sotto i piedi per- na a palazzo. Cosa stiamo in- strada -. Lo spazio per miglio-
ché il mondo delle promesse e segnando ai giovani?”. rare è lì, basta occuparlo. Te-
dei diritti non li riguarda. Libera fa lezioni di legalità, for- nendo gli occhi ben aperti sui
E la politica del fare, chiede Lil- ma italiani e stranieri che di- fondamentali. La Costituzione
li Gruber? “Nel 2008 i fondi per ventano muratori o esperti di italiana, per esempio. Ci sono
il sociale avevano due miliardi energia solare, produce pasta norme che si possono riformu-
lare, ma la prima parte non si
tocca, per favore no. Quello è
Ospite di Lilli Anche la l’architrave che regge tutto, il
risultato di fatiche e sofferenze
Gruber su La7 Chiesa rischia enormi, verso cui portare il
massimo rispetto. Snaturando
il fondatore del di tacere quei principi la nostra demo-
crazia diventerebbe una pluto-
crazia, il governo del denaro e
Gruppo Abele la verità del potere”. Sua eccellenza
Don Ciotti, come titolava la tra-
chiede più in cambio di smissione in omaggio alla ri-
cerca Eurispes che colloca Li-
rispetto per la un piatto bera tra i migliori prodotti del-
l’italico genio, non lo permet-
Costituzione di lenticchie terà.
Don Luigi Ciotti (ANSA)

e mezzo di euro. Quest’anno la me per pretendere il rispetto veri senza appigli sociali”. ro atteggiamento rimettendo
cifra è scesa a quattrocento mi-
lioni - ha risposto Ciotti -. Vuol
delle leggi e la resurrezione
dei poveri cristi - continua LA CHIESA stessa tollera
in circolo le risorse”. Più duro
ancora il giudizio sulle mano- DE SIERVO Fa infuriare
dire meno asili, pochi soldi per Don Luigi -. Abbiamo già rac- “zone grigie, compromessi vre di sistema che il governo
gli anziani, i disabili, la tossico-
dipendenza. Chi si riempie la
colto un milione di firme da
portare a Napolitano per chie-
che non fanno pronunciare pa-
role forti sui potenti, scam-
sta portando avanti: giustizia,
leggi bavaglio, riforme costitu-
il giudice toccato dalla P3
bocca di valori più o meno cri- dere che venga finalmente ap- biando la verità con un piatto zionali. “I magistrati devono erlusconi ripete che la Corte è fatta da undici
stiani dovrebbe rendere conto
alla sua coscienza, e ai cittadi-
plicata la Convenzione di Stra-
sburgo del 1999 sulla legalità.
di lenticchie”. Cioè, insiste la
Gruber, il Vaticano poteva osa-
essere sottoposti solo alla leg-
ge, mai al potere politico - si
“B giudici di sinistra e da quattro moderati: non è
vero. Nella Corte non ci sono schieramenti politici.
ni, con grande onestà”. La Corte dei conti ce l’ha det- re di più nelle critiche a Ber- agita sulla poltroncina Ciotti -. Classificare politicamente i giudici è roba da fine del
Come al solito, non sono tene- to: 60 miliardi di euro di eva- lusconi? “E’ vero che la religio- Le leggi in discussione rappre- mondo". Così ha dichiarato il presidente uscente della
re le parole del fondatore del sione, aumento della corru- ne cattolica condanna il pec- sentano il sequestro della giu- Corte Costituzionale Ugo De Siervo al Sole24Ore di
Gruppo Adele e di Libera. “Ma zione del 30 per cento, uno cato e non il peccatore, ma il stizia anzichè la sua piena ap- ieri. Ma il passaggio successivo è quello più delicato:
non è roba mia. E’ il noi che sbilanciamento totale tra ric- perdono c’è solo quando chi plicazione. Dobbiamo davve- "La Corte qualche volta ha subìto nomine di persone
vince, l’idea di lavorare insie- chi sempre più tutelati e po- ha sbagliato poi cambia davve- ro arrivare ad avere il processo che forse non garantiscono, se non la piena indipen-
denza, la separatezza. E' una questione etica". Il ri-
ferimento sembra tagliato addosso ai due giudici co-

Ciancimino jr: confermato l’arresto stituzionali che cenarono con Berlusconi nel 2009 di-
scutendo (anche) del Lodo Alfano proprio a ridosso del
suo esame da parte della corte. Uno dei due, Paolo
Maria Napolitano, ha reagito: "Sono allibito, con le sue
IL PROCURATORE INGROIA: NON ABBIAMO MAI RITENUTO ATTENDIBILI I DOCUMENTI IN COPIA parole De Siervo offende dei componenti della Con-
sulta, mettendo in dubbio l'operato della Corte stes-
di Luca De Carolis cercherà quanto meno di farlo trasferire nel car- della sua casa palermitana, in via sa".
cere di Palermo. “Ho saputo che a Parma ci sono Torrearsa, dei candelotti di Replica secca di De Siervo: “Nelle mie parole non vi
R esterà in carcere, per quel documento falso Provenzano e Graviano” ha detto il legale. Cian- esplosivo ricevuti con un pacco sono riferimenti a singoli giudici, in carica o non. Tutti
che accusava Gianni De Gennaro. Ieri il gip del cimino invece continua a dirsi in buona fede. Lo anonimo. Poche ore dopo, la po- i giudici devono garantire un'etica adeguata all'alta fun-
tribunale di Parma, Alessandro Conti, ha con- ha confermato ieri a RaiNews il procuratore ag- lizia ha ritrovato sul posto 13 zione che impone pure un'accurata separatezza da pre-
validato il fermo di Massimo Ciancimino, ordi- giunto di Palermo, Antonio Ingroia: “Nella sua candelotti di gelatina da cava, cedenti frequentazioni, pur lecite".
nando per lui la custodia cautelare. difesa Ciancimino dice, a dimostrazione della con 21 detonatori. “Quell’esplo-
Ciancimino, fermato tre giorni fa sull’Autosole sua buona fede, che è stato lui stesso a fornirci il sivo avrebbe potuto far saltare
nel Parmense su ordine della procura di Paler- documento che ci ha consentito di provare la l’intero edificio” ha spiegato In-
mo, rimarrà così nel carcere di Parma con l’ac- manipolazione. Noi comunque non abbiamo groia, a detta del quale “pare vi
cusa di calunnia aggravata nei confronti dell’ex mai ritenuto del tutto attendibili i documenti in fosse il pericolo di un innesco auto-accidenta- stra, con Fabrizio Cicchitto (Pdl) che sibila: “E’
capo della Polizia De Gennaro. Sul figlio dell’ex fotocopia, proprio perché manipolabili: ci sia- le”. molto singolare che un ultrà pentito come Cian-
sindaco di Palermo pesa quella fotocopia con- mo sempre mossi con cautela e prudenza”. cimino riceva dei candelotti per posta e per
segnata ai magistrati siciliani, che riproduce un NON SOLO: assieme ai candelotti c’era un giorni non comunichi nulla al magistrato che lo
foglio scritto dal padre Vito, e in cui compare il RESTA IL FATTO che il presunto falso incide messaggio intimidatorio nei confronti del su- supporta”. L’Associazione delle vittime della
nome del direttore del Dis. sulla credibilità del personaggio. Ingroia riba- pertestimone. La procura per ora resta cauta: strage di via dei Georgofili, a Firenze, fiuta il pe-
disce: “Ciancimino non è mai stato ritenuto un “Stiamo facendo verifiche, quindi è prematuro ricolo, e precisa: “Ciancimino non è un colla-
SECONDO LA PERIZIA ordinata dalla Dia collaboratore di giustizia. Anche dopo questo esprimere valutazioni. Va detto che è stato Cian- boratore di giustizia ma un testimone che ha de-
di Palermo, il nome di De Gennaro sarebbe stato episodio, quelle dichiarazioni da lui rese, se cimino a indicarci il luogo dove era custodita la ciso di parlare con i magistrati, che hanno il
aggiunto proprio da Ciancimino junior, che l’a- avranno riscontri, saranno ritenute attendibili”. dinamite. E’ indubbio che le sue dichiarazioni lo compito di ascoltarlo e vagliare tutto ciò che di-
vrebbe preso da un altro scritto del padre. Un Ciancimino potrebbe però aver la verità nell’in- abbiano esposto a pericoli, ed è possibile che ce. Non comprendiamo quindi come esponenti
falso insomma, che gli è costato le manette e la terrogatorio di garanzia davanti al gip, iniziato siano state messe in atto delle intimidazioni”. del Pdl possano attaccare i collaboratori di giu-
detenzione. Il suo avvocato, Francesca Russo, due giorni fa e conclusosi ieri mattina. Venerdì Ma quel documento ha provocato una valanga stizia, che nulla hanno a che fare con testimoni
presenterà ricorso al tribunale del Riesame, e aveva raccontato di aver nascosto nel giardino di prevedibili reazioni. Scatenato il centrode- come Ciancimino. Basta con questi attacchi”.
pagina 6 Domenica 24 aprile 2011

E
25 APRILE

cco l’appello dell’Anpi per la Festa di che immolarono la loro breve vita, senza alcuna giorno. Il 25 aprile diremo il nome di Giordano
L’appello domani: “ ‘Cari compagni, ora tocca a noi esitazione, alla causa della liberazione del proprio Cavestro a quei senatori della destra, che stanno
(...) Io muoio, ma l'idea vivrà nel futuro, Paese dalla tirannia nazifascista. Il 25 aprile avremo i tentando, con una ignobile proposta di legge, di
luminosa, grande e bella’. Giordano Cavestro (‘Mirko’), loro nomi nel cuore, nella coscienza, e li diffonderemo abrogare la XII disposizione transitoria della
dell’Anpi: 18 anni, studente di Parma, medaglia d’oro al valor nelle piazze, ne faremo una ragione di impegno, ancora, Costituzione che vieta la riorganizzazione del partito
militare, scrisse questa lettera appena prima di essere per il futuro di una democrazia che, come sappiamo, fascista. Diremo NO! È una vergogna, un oltraggio ai
fucilato dai nazifascisti il 4 maggio 1944. Il 25 aprile ha il come vediamo, non è data una volta per tutte, non vive caduti per la libertà. All’Italia intera. Il 25 aprile diremo
“Non si torna indietro” suo nome e di tutti quei meravigliosi ragazzi e ragazze di respiri propri, ma va irrobustita, vivificata, giorno per che dalla Liberazione non si torna indietro”.

66°ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE - GLI APPUNTAMENTI DI DOMANI


ROMA MILANO TORINO GENOVA BOLOGNA VENEZIA
CERIMONIA CORTEO CERIMONIA CORTEO CORTEO CERIMONIA
Porta San Paolo Partenza: Porta Venezia Cimitero monumentale Partenza: Giardini Brignole Partenza: Piazza Nettuno Piazza Municipio,
Ore 10:00 Ore 14:30 Ore 10:00 Ore 10:30 Ore 10:00 Marghera
Arrivo: Piazza Duomo CONCERTONE Arrivo: Piazza Matteotti Ore 11:00
Ore 16:00 P.zza San Carlo Ore 15/24 Ore 16:00

FIRENZE ANCONA ALBA (Cn) MARZABOTTO (Bo) S.ANNA STAZZEMA (Lu) GATTATICO (Re)
PRANZO SOCIALE CORTEO FIACCOLATA DIBATTITO CERIMONIA DIBATTITO
Casa del Popolo Partenza: Viale delle Vittorie Piazza Duomo Con Margherita Hack Museo Storico Resistenza XXV aprile a Casa Cervi
XXV aprile Ore 10:30 Arrivo: Pzza Roma Ore 20:00 e Gian Carlo Caselli Ore 12:00 con don Luigi Ciotti
Ore 13:00 CONCERTO Ore 9:30 / 11:00 Ore 9:00 / 20:00
Teatro Muse Ore 18:00

L’ITALIA CHE RESISTE


La Liberazione 66 anni dopo
Riflessioni su una festa che non invecchia, anzi
Roma i nostalgici hanno tappezzato

A la città di auguri, “Buona pasquetta”.


Vorrebbero che domani nessuno ri-
cordasse che il 25 aprile di 66 anni fa
l’Italia si liberò dalla dittatura fascista. In-
vece, saranno decine gli appuntamenti (li
trovate su www.anpi.it) che in tutta Italia
festeggeranno l’anniversario della Libera-
zione. E ad ascoltare le voci che abbiamo
raccolto, oggi più che mai questo “com-
pleanno” è di attualità. Chi pensa che sia-
mo ancora qui a dover “cacciare il tiran-
no”, chi difende la Costituzione dagli at-
tacchi della maggioranza di governo. Chi
ha fiducia nei ragazzi, che lo spirito del 25
aprile “ce l’hanno dentro”, chi ammette
che su queste cose non c’è da scherzare,
anche se lo fa di mestiere. Ecco la lista
delle cose che dobbiamo difendere, l’e-
lenco di quelle di cui ci dobbiamo libe- Tolleranza Alemanno Ora “condanna in maniera ferma” e ha dato ordine di rimuovere i manifesti
rare. neofascisti comparsi nelle strade di Roma per augurare “Buona Pasquetta” il 25 aprile. Il sindaco, però, forse
(a cura di Stefano Caselli e Paola Zanca) dimentica che i saluti romani sotto al Campidoglio li ha portati proprio lui, il giorno della sua vittoria. (FOTO DLM)

Angelo Roberta Gene Paola Carlo Carlo


d’Orsi De Monticelli Gnocchi Turci Galli Lucarelli
storico filosofa comico cantautrice politologo scrittore
Non ricordo un Quest’anno il Sulla Il 25 aprile è la Questa La festa della
anniversario 25 aprile cade Liberazione tappa giornata è Liberazione è
della in bisogna fondamentale l’antidoto alla un riassunto.
Liberazione contemporanea necessariamente della giungla. Il 25 Un riassunto
talmente vicino al crollo con il lunedì dell’Angelo, coinvolgere i ragazzi con democrazia. Ha un aprile è ciò che precede la di tutto ciò che di bello e
come questo. Oggi meno che il che dà a questo discorsi un po’ alti. Non significato enorme e ogni nostra Repubblica, è la sua importante c’è nella
mai non dobbiamo limitarci a 66esimo anniversario un si può sempre ridurre anno che passa, nonostante origine, l’energia propulsiva nostra Italia. Perché tutto
celebrare, ma dobbiamo significato particolare e tutto allo scherzo, la memoria diretta degli che l’ha fatta nascere, vivere comincia da lì. Penso che
trasformare il 25 aprile in una simbolico. L’Angelo cercare di essere avvenimenti vada per forza e per qualche decennio il 25 aprile andrebbe
occasione politica di annuncia il risorto. accattivanti. Spesso se di cose lentamente anche prosperare. Per festeggiato come la festa
mobilitazione. Dobbiamo Dobbiamo quindi ne ride, io faccio questo esaurendosi, acquista questo non possiamo più importante dell’anno,
riflettere sul significato celebrare non solo la fine di lavoro. Ma in un Paese maggiore importanza. trattarla come una data almeno per l’Italia laica.
storico del fascismo e sulla da un regime dispotico, dove c’è una sistematica Perché stiamo scivolando storica, ma dobbiamo C’è sempre stato e
sua persistente minaccia ma anche la liberazione distruzione della verso una dittatura forse viverla come una ricorrenza sempre ci sarà chi insulta
sotto altre forme: sono della coscienza critica di memoria c’è poco da ancora peggiore di quella civile: è il compleanno della la memoria. Il modo
assolutamente convinto che ognuno, la liberazione scherzare. Io sono figlio da cui ci liberammo 66 anni Costituzione. migliore per contrastare
il berlusconismo sia il volto della mente come luogo di un partigiano che ha fa, un sistema subdolo che Noi oggi siamo di fronte a chi mortifica il 25 aprile è
nuovo del fascismo. Per di veglia per vedere la rischiato la vita per me, altera la legalità ad uso e una sfortunata deriva, dove prendere in mano la
questo occorre mobilitarsi, verità, che nel nostro per il mio futuro: aveva consumo del potere. E la vita associata del Paese memoria. Troppo spesso
ancora una volta, per stato democratico, nato la scheggia di una sono convinta che questo assomiglia a una giungla, noi che siamo venuti
cacciare il tiranno. dalla Resistenza, è bomba che gli è rimasta sia un pensiero molto dove vince il più forte, dove dopo abbiamo delegato il
Dobbiamo suonare la sveglia, riassunta dalla prima per tutta la vita vicina al diffuso, al di là dei lettori anche le elezioni sono racconto ai più anziani, a
spiegare agli ‘italiani parte della Costituzione. cervello. Io ai giovani del Fatto o della sinistra. Il vissute come un giudizio quelli che c’erano e non
tranquilli’ che sono seduti Qui sono contenuti i dico che se sono giovani 25 aprile 2010 ero a divino. Il 25 aprile è stato, al sempre questa
sull’orlo del baratro, che princìpi che non possono e liberi è perché c’è Gattatico in provincia di contrario, l’inizio di una operazione è riuscita al
stanno per finirci dentro. essere lasciati all’agone stata gente così, che la Reggio Emilia, alla casa dei esistenza civile regolata, meglio . Tra non molto
Bisogna svegliare i politico, perché al di fuori libertà ce l’ha restituita. Fratelli Cervi. C’era don non primitiva o selvaggia, non avremo più la
dormienti, incitare i di questi princìpi, che Dico che non devono Gallo e con lui centinaia e ma all'insegna del rispetto, memoria diretta di chi ha
dubbiosi, incoraggiare gli sono prepolitici, vige la credere a quelli che centinaia di giovani. Lì ho dei diritti, del bilanciamento fatto la Resistenza. Per
esitanti. legge del più forte. dicono che la capito che la festa della dei poteri, dei limiti dei fortuna esiste l’Anpi, che
Più tardi lo si fa, peggio è. Festeggiare il 25 aprile il Costituzione è vecchia, Liberazione è qualcosa di poteri, compreso quello del non è un’associazione
Questo “partito della lunedì dell’Angelo è una che bisogna cambiarla: attualissimo, nonostante popolo . per solo anziani
devastazione” sta spargendo buona occasione per se fosse vecchia, non la l’insulto di chi vorrebbe Se ci dimentichiamo questo partigiani, ma un luogo
un veleno che distrugge incontrare personalmente toccherebbero. Invece è eliminare dalla passato, ci priviamo di aperto a tutti. E negli
l’etica pubblica. Se non i valori e il divino, per talmente giovane che Costituzione il divieto di un’arma con cui possiamo ultimi anni le adesioni
reagiamo, alla fine, coniugare una ricorrenza chi ha consegnato il ricostituzione del partito difendere la Costituzione da sono state tantissime.
diventeremo anche noi storica alla liberazione dai Paese a una sola persona fascista. I ragazzi lo sanno. chi oggi vuole farla a pezzi I valori non muoiono con
portatori sani di questo presupposti mentali del adesso la vuole Dentro di loro sopravvive per dare il via libera al chi li ha costruiti.
virus. fascismo. cambiare. lo spirito del 25 aprile. peggio che è in noi. Dipende da noi.
Domenica 24 aprile 2011 pagina 7

S
L’ONOREVOLE

otto il titolo “Chi mena la signora italiana. Il Fatto ha scritto che l’onorevole
L’attacco spuntato Ceroni, il marito o Padellaro?”, Remigio Ceroni, parlamentare del Popolo
ieri, l’ex direttore del “Giornale”, della Libertà, ha picchiato la moglie.
oggi a “Libero”, Vittorio Feltri, attacca il Avendo “Libero” intervistato la signora
di “Libero” Fatto Quotidiano, reo di aver “spruzzato di Ceroni, e avendo da lei appreso che mai era
metaforica saliva”, il deputato marchigiano stata picchiata, deduce Feltri “o ha
autore di una proposta di legge che inventato Il Fatto o la sposa del deputato ha
al “Fatto Quotidiano” sotterra l’articolo uno della Costituzione detto una bugia pietosa”. La seconda.

L’imprudente
IL REFERTO C’È Feltri
di Antonio Padellaro

MA CERONI ittorio Feltri dovrebbe colti-


Vdellavare di più la virtù cardinale
prudenza. Ieri il fondatore
di Libero (ritornato all’ovile per
risollevare le sorti della sua crea-

ANNUNCIA QUERELA
tura) si è lanciato in uno speri-
colato articolo dal sobrio titolo:
“Chi mena la signora Ceroni. Il
marito o Padellaro?”. Il punto in-
terrogativo è puro orpello poi-
chè la prosa feltriana ha un solo
obiettivo: dimostrare che il no-
Al pronto soccorso con la sorella stro articolo sulle abitudini casa-
recce del giureconsulto Ceroni
(l’onorevole Pdl che intende da-
la moglie raccontò delle percosse re alla Costituzione una forte im-
pronta bunga bunga) era “lacu-
noso”. Mentre il famoso tratta-
di Sandra Amurri mento riservato al direttore del-
l’Avvenire Dino Boffo, quando
eri Vittorio Feltri dalle pagi- lui, Feltri, dirigeva il Giornale

I ne di Libero ha definito l’arti-


colo pubblicato da Il Fatto sul-
l’onorevole Remigio Ceroni
(“Vuole riformare la Costituzione
e mena la moglie”, questo il tito- ziaria. Questa la diagnosi:
era “esatto”. Speriamo che la do-
cumentazione pubblicata nel-
l’odierno articolo di Sandra
Amurri sia considerata esaurien-
te dal maestro di trattamenti
lo) “lacunoso” e privo di “parti- “Ecchimosi spalla destra, giornalistici. Sulla festosa inter-
colari utili per comprendere l’ac- spalla sinistra, braccio de- vista di Barbara Romano alla si-
caduto”. Facendo seguire una se- stro, contusione gnora Ceroni (“Se mio marito mi
rie di domande: “Dove Ceroni ha escoriata gamba avesse picchiato non saremmo
menato la moglie fino a renderne destra, ematoma arrivati a 38 anni di matrimo-
necessario il ricovero al pronto gamba destra, ec- nio”) corredato da foto del Ce-
soccorso? In quale ospedale la chimosi guancia roni con torta e famiglia felice,
poveraccia è stata medicata? destra, ematoma orbita- stendiamo un velo pietoso. Di
Quale prognosi i medici hanno rio sinistro, contusione piramide mogli costrette a negare una vita
emesso? Quali le cause del pe- C’è il numero di protocollo, la firma dei nasale”. E queste le prestazioni coniugale complicata ne esisto-
staggio?”. Concludendo: “Nean- medici, la data e l’ora del referto. Eccolo il eseguite: “Visita medica, medica- no purtroppo troppe. Se Sandra
che un cenno di risposta ai basi- documento che accusa il deputato zione, fasciatura semplice ig teta- Amurri è stata volutamente “la-
lari interrogativi. Pazienza. A vol- del Pdl Remigio Ceroni, ripreso no bendaggio elastico. Esami ri- cunosa” nel primo articolo lo ha
te anche i cronisti provetti e i loro nella foto in alto nella pagina (FOTO ANSA) chiesti: rx orbita zigomo sinistro fatto evidentemente perchè ciò
capi lavorano maluccio e con ri- ossa nasali più Ect Mu- che interessava al Fatto era la fi-
sultati deludenti...” scolare gamba destra gura, diciamo così controversa,

È VERO A VOLTE anche i gior-


sorpresa con un altro uomo, il ma-
rito sarebbe stato legittimato a
Facebook dalle figlie e ci stupia-
mo di vedere pubblicata su Libero
Sui quotidiani di ieri consulenza oculistica
e otorino”. Prognosi:
del deputato marchigiano e nul-
la più. Quindi, nessuna “macchi-
nalisti provetti e i loro capi lavo-
rano maluccio ma non è questo il
menarla? Poi una donna può de-
cidere di restare con chi vuole ma
la foto della famiglia Ceroni com-
presa quella della figlia minoren-
la donna ha dichiarato venti giorni.
La signora è stata ac-
na del fango” (così recitava l’oc-
chiello dell’articolo di Feltri) ma
caso, visto che il Fatto Quotidiano che il marito parlamentare l’abbia ne. E prendiamo atto che l’onore- compagnata al Pronto semplice diritto di cronaca. Non
ha pubblicato una notizia dopo picchiata resta una notizia vera. vole Ceroni che ha invocato l’in- di essere andata Soccorso la mattina era forse l’on. Ceroni assurto a
averla verificata e documentata tervento del Presidente della Re- seguente perché subi- protagonista assoluto di tutte le
esattamente come è in grado di È QUESTA la ragione per cui pubblica e del Presidente della Ca- in ospedale solo to dopo essere stata prime pagine dei quotidiani ita-
dimostrare. “È facile sbagliare - non commentiamo le dichiarazio- mera, mente quando afferma che picchiata è scappata liani? E non era forse giusto rac-
scrive ancora Feltri - l’importante ni della signora: “C’è chi si inventa si tratta di “volgari menzogne. per partorire di casa facendo perde- contare ai lettori vita e opere di
è riparare. Il problema è un altro e tali falsità e le scrive sui giornali. Non farei mai del male alla donna re le sue tracce. Ascol- questa nuova e fulgida stella del
ben più grave. La signora Ceroni Tutta pubblicità per mio marito. che amo appartiene alla fantasia tata dai carabinieri ha firmamento politico? Dica la ve-
alla domanda sulle percosse po- Lui è un uomo pacifico, inoffen- di questa giornalista”. E mente Pronto soccorso dell’ospedale confermato il referto aggiungen- rità Feltri: se fosse stato al nostro
stale da Libero, ha sorriso ed ha ri- sivo. Se mio marito mi avesse pic- quando dichiara che chi scrive ha Augusto Murri di Fermo - dove si do che avrebbe sposto querela posto avrebbe preferito stampa-
sposto candidamente anche un chiato non saremmo arrivati a 38 telefonato a metà paese alla ricer- è recata accompagnata dalla so- nei confronti del marito. Cosa re la leggiadra foto del brindisi
pò stupita e un po’ divertita: “L’u- anni di matrimonio”. Noi com- ca di gossip. rella - “di essere stata percossa dal che ha ribadito ad un avvocato da della famiglia Ceroni o l’impres-
nica volta che sono stata in un let- prendiamo il suo stato d’animo, I fatti. La signora Silvia Di Stefano, marito” che il fatto è accaduto cui si è recata alcuni giorni dopo sionante referto dell’ospedale
to d’ospedale è stato quando ho purtroppo, comune a molte don- moglie di Remigio Ceroni ai tem- “ieri alle 22.30 circa presso la pro- accompagnata dalla sorella. di Fermo? Il Fondatore si duole
partorito”. Allora, conclude Fel- ne nella sua stessa situazione. Così pi sindaco di Rapagnano, l’11 feb- pria abitazione”. Questi i fatti: l’onorevole Ceroni poi di un mio intervento a “Li-
tri, le ipotesi sono due o Il Fatto o la come sorvoliamo sulle offese a chi braio del 1998 alle ore 9:48:52 ri- I medici redigono il referto e lo in- intanto annuncia che querelerà Il nea diretta” su Rai3 quando ho
sposa del deputato ha detto una scrive rese ai giornali e scritte su ferisce ai medici di guardia del viano in copia all’autorità giudi- Fatto. dovuto spiegare al direttore del-
bugia pietosa... l’Occidentale (testata on line vi-
Quando un parlamentare che fino cina al Pdl) che mi accusava di
a un giorno prima era un “signor Gli errori di Media “trattamento Boffo” la differen-
nessuno” fa una battaglia politica, za tra le notizie del Fatto e la ce-
a prescindere che la faccia al ser-
vizio di Berlusconi o meno, è nor-
male che ci si chieda chi sia que-
st’uomo, che si raccolgano noti-
E il Tg1 cala la patacca lebre patacca pubblicata dal
Giornale. Feltri non potrà infatti
negare che se la condanna per
molestie di Boffo c’era veramen-
zie, che se ne tracci un ritratto. E l Tg1 di Augusto Minzolini seconda volta in due giorni, dimostrano l’esatto contrat- rante riformatore della Co- te stata, il verbale che attenzio-
quando si fa un ritratto si può sco-
prire di tutto. Anche, come in que-
Iavanguardia,
ha raggiunto un livello di
la cintura nera
ha recensito il Fatto Quotidia-
no in un telegiornale del ser-
to.
Il Fatto non ha mai fatto scon-
stituzione. Il giorno dopo
l’articolo che rivelava che il
nava il nostro collega imputan-
dogli frequentazioni omosses-
sto caso, che l’onorevole Ceroni della disinformazione. Non vizio pubblico. ti al figlio di don Vito e sul deputato del Pdl aveva pic- suali era falso che più falso non si
ha usato violenza sulla moglie. A si limitano più a censurare o L’ex giornalista di Libero ha caso di un suo viaggio a Ve- chiato sua moglie in passa- può. Questo cercavo di dire al-
quel punto si ha il dovere di pub- a manipolare le notizie che notato la “settimana di pas- rona senza scorta per un in- to. Ecco, accontentato. In l’esagitato occidentale che mi
blicare la notizia seppure non interessano il capo del go- sione del Fatto” perché l’ar- contro con un uomo legato questa pagina il Tg1 potrà sedeva accanto. Dunque, temo
c’entri nulla con la modifica della verno, ma danno pure noti- resto di Ciancimino junior è alla ‘ndrangheta, è stato l’u- leggere il referto medico che Feltri abbia toppato un’altra
Costituzione da lui proposta. Lo zie false accusando il Fatto di stato “spiegato come una nico giornale che ha pubbli- che certifica che quelle per- volta. Quanto infine alla sua spe-
abbiamo fatto con il dispiacere e farlo. Sarà un riflesso condi- sorta di macchinazione”, e cato le intercettazione, do- cosse di Ceroni furono de- ranza che l’Ordine dei giornali-
la malinconia del cronista che in- zionato, per abitudine. invece due pagine di crona- po aver scritto in preceden- nunciate dalla moglie e le sti non “infili il becco” negli ar-
daga su fatti a volte illuminanti del- Ieri Mario Prignano, per la ca e due editoriali in prima za: “Strani giri di assegni, un bufale semmai sono una ticoli del Fatto (e perchè mai?),
la personalità e del carattere. Non viaggio senza scorta fino a specialità del Tg1. Da qual- non so come prenderla. Spero
c’è nessun fango. Verona, un incontro con un che mese il telegiornale di non si tratti di un modo capzioso
Nelle famiglie accade che si liti-
ghi, ma un litigio è diverso dal pic-
Senza verifiche uomo legato alla ‘ndranghe-
ta. Sono queste le ultime no-
Minzolini cerca di fare le
pulci ai colleghi con la ru-
per dire invece: infilateci il bec-
co. In questo caso molto me ne
chiare la moglie. E nessuno può
solidarizzare con chi lo fa. Non
battezza come falsa vità che rischiano di minare
per sempre la credibilità di
brica Media, spesso o quasi
sempre si occupano del Fat-
dorrei rammentando le ricono-
scenti parole di Feltri, dopo la
crediamo che Feltri picchi o ab- Massimo Ciancimino”. to quotidiano o di un suo sospensione inflittagli per la vi-
bia mai picchiato sua moglie e ci la notizia del deputato Poi Prignano ironizza sul tra- giornalista, e sbagliano sem- cenda Boffo. Quando scesi in
stupisce che ci rimproveri di non filetto che il Fatto ha dedica- pre qualcosa. Anche quan- campo sul Fatto proprio per di-
aver scritto “quali sarebbero le manesco e ci accusa to al delirio in radio e nelle do cercano di criticare, po- fendere il suo diritto a scrivere
cause del pestaggio”. Perchè - ipo- agenzie di stampa del depu- vero direttorissimo. sciocchezze, parendomi già
tizziamo - se la signora fosse stata su Ciancimino jr tato Remigio Ceroni, l’aspi- C .T. questa una pena adeguata.
pagina 8 Domenica 24 aprile 2011

CRONACHE

Scrivi di narcotraffico
e rischi di sparire
RODRIGUEZ E IL MESSICO DOVE
litarsi ma si ha spesso la sensazio-
SCOMPAIONO 30 PERSONE AL GIORNO ne che lo scopo sia quello di raf-
forzare le associazioni. Io lo chia-
mo il traffico del dolore. E’ tutto
di Nando Dalla Chiesa diventare facili bersagli di una ha parlato. Autorità che si volta- La giornalista Chynthia così incerto...Ecco, vuol sapere
violenza impazzita. no dall’altra parte. Lo stesso Cal- Rodriguez durante un qual è la differenza con l’Italia?
ualcuno l’avrà pure vista in deròn andò al potere prometten-

Q
incontro pubblico.
qualche dibattito pubbli- CYNTHIA se ne è andata. Si è do la repressione dei narcos, dei Sposata con un italiano è CHE IN Messico non c’è nessu-
co. Magari il 14 aprile al fe- sposata con un italiano. Partita loro cartelli armati fino ai denti. nata in Messico no a cui si possa chiedere aiuto
stival internazionale del per amore ma anche per il biso- E invece la situazione è perfino con la certezza che starà dalla tua
giornalismo a Perugia. Ordine
del giorno, i narcostati. Ma l’in-
gno di cambiare mondo (“non
per paura”, precisa con orgo-
peggiorata. Negli ultimi quattro
anni fino a gennaio il numero uf-
La giornalista che ora vive in Italia parte e non risponderà ad altri
interessi. A volte mi sorprendo a
contro con lei è un cazzotto sul-
la coscienza. Come affacciarsi
glio). E oggi cerca ogni occasio-
ne per testimoniare quel che ac-
ficiale è di 35 mila morti, ma si
rende conto? Trenta vittime al
avvisa: “Parole come omertà e pensare a quello che potrebbe
accadere a quell’amica o a quella
su un mondo sconosciuto, an- cade nel suo paese. E di impara- giorno. persona cara. Poi mi fermo, mi
che se sempre più raccontato in re; di imparare in Italia tutto pizzo troppo sottovalutate” viene lo scrupolo misterioso,
cronache mozzafiato. Si chiama quello che possa tornare utile al- CON QUESTE cifre è difficile stupido: e se poi a furia di pen-
Cynthia Rodriguez, ha trentotto la sua causa. Ha frequentato il perfino avere una memoria. Cre- sarlo succedesse davvero?”.
anni e di mestiere fa la giorna- master su immigrati e rifugiati al- do che da messicana non potrei più. Capito? Non c’era più, per- suo programma...) attivista dei Cynthia ravvia i capelli nerissimi
lista. Dall’ Italia collabora come la Sapienza a Roma e ora si è essere orgogliosa di nessuna per- ché da noi accade così. Perché diritti umani uccisa lo scorso e raccoglie i suoi appunti. Li usa
corrispondente per prestigiose iscritta a quello su corruzione e sonalità istituzionale; siamo dav- vedi le foto di gruppo e ogni tan- gennaio. Cynthia ricaccia indie- ogni tanto: per una testimonian-
riviste messicane come “Proce- criminalità appena aperto a Pisa. vero senza eroi, a quei livelli. E to scorgi che un altro amico non tro le lacrime in pochi secondi. za, per un articolo. L’Italia che ha
so” o come “Excelsior”. Prima “Le cose che succedono in Mes- abbiamo tanti eroi, invece, tra c’è più. Senza sapere perché. A Vivere in Italia con la testa al Mes- insegnato al mondo la crimina-
di lasciare il suo paese ha lavo- sico incominciano da lontano. E chi ha cercato di denunciare, Città del Messico ma soprattutto sico. “Mi sembra la maledizione lità organizzata, le sembra anche
rato per “Reforma” e “El Univer- accadono perché c’è stato un nella mia professione per esem- fuori. A Monterrey, a Tamauli- della Colombia. Come se doves- il paese che la sa combattere me-
sal”, quotidiani a larghissima prima. Perché per troppo tempo pio, tra gli attivisti dei diritti. E pas, a Cuernavaca. La conosce, se succedere qualcosa di scon- glio. Leggi, investigatori, perso-
diffusione. Ai tempi della presi- abbiamo lasciato correre. Per- tante, ma proprio tante vittime no, la storia terribile di Ciudad volgente per le istituzioni, per- ne, alleanze civili. Strana storia
denza Fox è stata anche coordi- ché parole come omertà e come senza senso, persone passate Juàrez, dove le donne vengono ché la gente reagisca. E invece si italiana, la sua. Inquieta, fatta un
natrice dei portavoce ministe- pizzo ci sono sembrate del tutto per caso nel posto sbagliato nel uccise a migliaia?”. Sì, è arrivata rimuove sempre. Basta dire di po’ di speranza un po’ di rimor-
riali per la presidenza della Re- naturali. Accettate come piccoli momento sbagliato. Un giorno anche a noi la storia della città al uno che è morto per colpa del so. Con la richiesta ai suoi nuovi
pubblica. Ma in Messico per i mali, o addirittura come fenome- telefonai a casa dall’Italia. Mio confine con il Texas dove le don- narco e subito si pensa che allora concittadini di sentire la storia
giornalisti non tira aria buona, ni innocenti in una società per- fratello non mi rispondeva, riu- ne non hanno diritto alla vita, do- pure lui è colpevole; e lì si chiu- del suo paese un po’ come storia
specie per quelli che non china- missiva e corrotta. Poi rapida- scii a parlare con sua moglie, poi ve si viene uccise tornando dal de. E anche le associazioni che propria. Con una cornice, un
no la testa davanti ai narcotrafi- mente il mondo ci è cambiato in- capii. Mi disse che avevano col- lavoro. Trecento assassinate sul dovrebbero aiutare le vitti- contesto che non si appannino
cantes più potenti e spietati del torno. Violenza e corruzione. pito mio cugino Agostino, mi posto, quattrocento fatte sparire me...non me ne faccia parlare. mai. Perché quel che accade nel
mondo. Le donne poi stanno an- Un mondo dove i familiari sco- spiegò dove e come era succes- in dieci anni. Di lì era la poetessa Alcune sono infiltrate o formate mondo appartiene al mondo.
cora peggio; condannate, so- prono che del sequestro del loro so, chiesi “e ora come sta?”, la ri- Susanna Chàvez, dai versi dolci e dalla polizia. Se ammazzano uno Chi le dà torto alzi la mano.
prattutto fuori dalla capitale, a caro tutti sapevano ma nessuno sposta fu che Agostino non c’era struggenti, (“ni una màs” era il la gente viene chiamata a mobi-

Il tuo 5x1000
per EMERGENCY
codice fiscale
971 471 101 55
Dona il tuo 5x1000 a EMERGENCY:
potrai sostenere i nostri ospedali, i medici
e gli infermieri che da 17 anni offrono cure
alle vittime della guerra, delle mine antiuomo
e della povertà.

Dal 1994 EMERGENCY ha impiegato


nei suoi programmi umanitari almeno il 90%
dei fondi raccolti, curando oltre 4 milioni
di persone in 15 Paesi diversi.

EMERGENCY è un’organizzazione indipendente.


Se esistiamo dipende anche da te.

LIBIA, MISURATA / Un team di EMERGENCY


sta lavorando dall’11 aprile in un ospedale di
Misurata, in Libia. Chirurghi e infermieri curano
EMERGENCY
le vittime di guerra in un luogo che, fino al nostro
arrivo, non disponeva di uno staff specializzato. > www.emergency.it > info@emergency.it
> tel 02/881881
Berlusconi: “Ho portato una nuova moralità in politica”.
Più che nuova, mai usata! (Melloni)
a cura di Roberto Corradi

Annunciazione!
di il Misfatto
dc

C
on questo numero, per volontà del direttore e
del vicedirettore de il Fatto, il gruppo di lavoro
che in questi 14 mesi ha ideato e curato questo
perfido Misfatto viene mandato a casa. Inutile
dire che questa decisione non ci piace nemmeno un
po’. Persino in questo giornale che dovrebbe essere
sempre diverso, ecco il paradosso dei paradossi ita-
liani: si toglie ai giovani per dare ai babbioni. La storia
qui è semplice: questo gruppo di lavoro aveva creduto
alla possibilità di fare un settimanale di satira quando i
Grandi Professionisti della Satira pensavano che non ci
fossero le condizioni per riuscire. Lo abbiamo fatto
senza mezzi, alla garibaldina, riunendoci nella stanza
del direttore (quando il direttore era in riunione), ai
tavolini del nostro beneamato RAF, qualche volta per-
sino nel vestibolo dei bagni della nostra vecchia sede di
via Orazio. Adesso che lo spazio c'é, e i soldi pure, i
Garibaldini che hanno voluto la presa di Porta Pia ven-
gono mandati a casa per dare spazio al Grande Pro-
fessionista della Satira che all'inizio aveva declinato l'in-
vito. Non é bello, ma càpita. La domenica era il giorno
in cui il Fatto vendeva meno, adesso é quello in cui
vende di più. Un piccolo grande risultato (da 10mila
copie più di prima in su) di cui siamo orgogliosi. Tut-
tavia, essendo Garibaldini, ma non rosiconi, facciamo
pure gli auguri al nuovo responsabile del supplemento
(voluto dal direttore e dal vicedirettore) perché, col
triplo del nostro budget, raggiunga risultati compara-
bili ai nostri o migliori. Certo, Corradi l’inserto l’ha bat-
tezzato il Misfatto. Però non pensavamo che l’avreb-
bero preso in parola.
pagina II Domenica 24 aprile 2011

LA PUPILLA
DILATATA
di
Bertolotti
& De Pirro

di Marco Vicari telecomandati senza pilota. Ieri un drone ha sven-


tato una carneficina. Ha bombardato per sbaglio
aroni l'aveva detto: "Ci sarà un'invasione una festa a Tripoli, salvando gli invitati di un ma-

M di profughi". In settimana si è registrato un


arrivo record: 760 su un'unica barca. Ora
si lavora per sistemarli a Manduria: 760
dentro un'unica tenda. Per fortuna sta entrando in
vigore l'accordo con la Tunisia. Molti Tunisini ver-
trimonio a Kabul.
In Libia sono comunque arrivati gli addestratori
occidentali per aiutare i ribelli. L'Italia ha costrui-
to 3 poligoni da addestramento a Bengasi, stile
Quirra. E' un peccato che in Libia non si festeggi la
ranno reimpatriati con i pescherecci: getteranno Pasqua. Attorno è pieno di agnelli con sedici gam-
le reti e riporteranno i cadaveri a casa. be e due teste. In compenso il nostro addestra-
Sempre sul fronte immigrazione la Francia sta re- mento dei ribelli è già a buon punto: Se lanci loro
spingendo i profughi che hanno meno di 62 euro. un contratto Eni, ti riportano un barile di petro-
Questo crea disordini in Italia: Ventimiglia è piena lio.
di ricercatori che chiedono l'elemosi-
na. La Lega, intanto, teme che tra gli
immigrati sbarcati si nascondano ele-
menti pericolosi. Potrebbero fare
quello che hanno fatto a New York o a
Londra o a Madrid: Potrebbero inte-
grarsi.
Sull'ondata migratoria le fonti del Mi-
nistero confermano: Gheddafi si sta
vendicando di noi. Per invogliare le
partenze dalla Libia ha messo dei car-
telloni promozionali: "Vuoi vivere in
un paese normale? Italia: la via più bre-
ve per arrivare in Francia". Dopotutto
il Rais l'aveva detto: "Invierò masse di
clandestini in Italia". Anche se il nostro
paese è pronto a vendicarsi: un comu-
nicato della Farnesina afferma: "Invie-
remo Leghisti a Tripoli". Gheddafi ha
chiesto subito che tutti gli stati africa-
ni accolgano una quota di fedelissimi
di Bossi. "Non sapremmo dove infilar-
li" ha detto oggi il Rais "La Libia non ha
abbastanza Consigli di Amministrazio-
ne".
Intanto la guerra libica è in fase di stal-
lo. La Nato sta finendo le bombe in-
telligenti mentre sul terreno stanno fi-
nendo i civili. Questa settimana il lea-
der dei ribelli è venuto in visita da Na-
politano. Si è parlato di un paese spac-
cato a metà, con la popolazione in fuga
e un dittatore che non va in esilio. Poi
si è parlato anche di Libia.
Gli Stati Uniti, invece, si stanno defi-
lando dalla guerra. Al posto dei nor-
mali aerei stanno inviando droni: aerei
Domenica 24 aprile 2011 pagina III

di Stefano Ferrante festa di tutti gli Italiani. “Non abbiamo fatto squal- si voterà, perché introdurremo le Authority che dini ha trovato la soluzione. L’emendamento è
lide distinzioni di reddito o età, i benefit sono per stavano tanto a cuore ai Responsabili di Pionati. pronto: “Si sostituiscono le parole presidente del
i caselli autostradali, nelle stazioni, nei tutti” aggiunge Romani “c’è una sola condizione Non saremo col braccino corto, perché gli aspi- Consiglio con le parole Silvio Berlusconi”. Leg-

“A porti e negli aeroporti gli Italiani trove-


ranno cappuccino e cornetto gratis. Poi
all’arrivo a destinazione saranno conse-
gnati i buoni per tutte le necessità. E’ uno sforzo
economico da un miliardo di euro. Convincere
da rispettare. Per godere delle superagevolazio-
ni bisogna lasciare la città di residenza prima del-
le 7 del 12 giugno, e tornare a casa dopo le 15 del
13 giugno”. In quelle ore saranno aperti i seggi
per i referendum, l’opposizione grida al boicot-
ranti sono tanti: ci sarà il Garante per la Liscia,
quello per la Gasata e quello per la Ferrarelle.
Resta solo il legittimo impedimento. Forse Ghe-
ge cambiata, referendum decaduto. Se ci riuscia-
mo la festa la facciamo a casa del Cavaliere, quella
per gli Italiani la annulliamo”.

Tremonti non è stato facile, ma i cittadini me- taggio, ma il ministro per lo Sviluppo respinge le
ritano due giorni di spensieratezza per il 150esi- accuse: “Una coincidenza. E poi gli Italiani sa-
mo dall’Unità d’Italia”. Il ministro per lo Svilup- ranno liberi di scegliere se andare a votare in
po Romani illustra il progetto Colpo grosso!: quelle scuole pubbliche cadenti a cui abbiamo
“Due giorni di festa nazionale da passare lontano tolto anche i soldi per gli imbianchini, o andare al
da casa, con formula all inclusive. L’abbiamo mare o in montagna gratis, e partecipare all’e-
pensato con la collega Brambilla, per rilanciare il strazione finale per 500 serate con le ragazze Cin
settore vacanziero”. E la ministra al Turismo en- Cin. Non è stato facile trovare artiste con le se-
tra nei dettagli: “Saranno gratis treni, aerei, tra- rate libere, soprattutto nella zona di Milano, do-
ghetti e autostrade. Ci saranno buoni benzina e ve le tariffe da un po’ di tempo sono lievitate, ma
ristorante, e un pernottamento in albergo paga- ce l’abbiamo fatta. E poi bisogna vedere se i re-
to. Per andare nei cinema, al luna park e nei mu- ferendum si terranno”. Il ministro dell’Interno
sei non ci sarà biglietto. E saranno a carico del- Maroni chiarisce: “Le norme sul nucleare non ci
l’erario anche sdraio, ombrelloni e pedalò, le cia- saranno più, la consultazione nemmeno, per le
batte, un telo da mare e un pallone a testa”. Sarà la centrali vedremo dopo. Sull’acqua pubblica non

oto, di questi tempi, un aumen- manifesti affissi a Milano che hanno

N to dell'ambizione, della voglia


di successo, di apparire, di
sembrare più importanti de-
gli altri. Per carità, tutti desideri
legittimi, che presi a piccole dosi
I equiparato i giudici alle BR mi fanno
venire in mente quello che cantava tan-
ti anni fa Giorgio Gaber: “Io se fossi Dio,
davanti a tanta deficienza non avrei certo la
superstizione della democrazia”...Tuttavia, verità per dire: “Visto che avevamo ragione
possono anche migliorare e sti- a scanso di equivoci, la proposta di Asor noi con Galileo?”, Alfonso Signorini filme-
molare positivamente l'indivi- Rosa non mi trova d'accordo. È chiaro che rebbe i calzini di un biscugino di Odifreddi
duo. Ma adesso l'ambizione, sen- chi ha scritto quelle cose non può essere per buttare un po' di fango sulla sua famiglia
timento intimo e privato, viene che un imbecille, ma proprio questo, evi- e i giornali di destra si appellerebbero alla
mostrata in modo palese, anzi dentemente, fa di lui un candidato berlu- libertà di opinione sancita dalla Costituzio-
usata per giustificare parole e sconiano ideale. L'alternativa per entrare in ne. Scoppierebbe il finimondo: “I soliti ma-
azioni, a volte al limite della de- lista è organizzare festini e portare della tematici comunisti”, ”Berlusconi può par-
cenza. Penso all'andirivieni di gnocca. lare perchè è legittimato dal popolo”, “Met-
parlamentari da un partito al- In condizioni normali, un fatto del genere tiamolo ai voti e vediamo chi ha ragione”,
l'altro a seconda delle oppor- avrebbe occupato uno spazio minimo nei “C'è un conflitto di attribuzione”...
tunità. Vedo coi miei occhi mezzi di informazione, invece ne è nato un Per dimostrare che nel PDL c'è gente che
comportamenti imbarazzanti dibattito di portata nazionale e più. Ovvio: s'intende di matematica, la maggioranza,
che vanno dal tentativo mal- non siamo in condizioni normali. tanto per cambiare, farebbe quadrato at-
destro di sedurre al leccacu- Siamo messi male. Troppa gente ha perso torno al Premier.
lismo più sfrenato. Tutto per contatto con la realtà. A questo punto, come si risolverebbe la
ottenere, per avere, per avan- Berlusconi lo sa e ci sguazza dentro. questione? Semplice, il Governo appron-
zare. Il paraculismo vince e se Se oggi il Premier dicesse che uno più uno terebbe un decreto legge nel quale verreb-
alle spalle c'è rimasta qualche vittima, pretato egregiamente da Piccoli. Sin- fa cinque, non apparirebbe chiaro a tutti be stabilito che uno più uno fa cinque, poi,
pazienza, nel migliore dei casi, se no ceramente non capisco le polemiche l'errore, ma si scatenerebbe la bagarre me- verrebbe chiesto il voto di fiducia.
'sti cazzi. Aumentano le contese per- che sono circolate intorno al film. diatica. Parlando di Giotto da Bondone, sempre Ga-
sonali, i giochi si fanno più duri e via Non è contro la religione, neanche, Anzitutto la sua affermazione troverebbe ber raccontava in un suo monologo, di co-
a gambe levate verso il tutti contro tutto sommato, contro la Chiesa. Mo- d'accordo gli elettori del Popolo delle Li- me “nella Toscana del dugento” i pittori
tutti. Nel caso del film Habemus Pa- retti narra il dramma di un uomo, e da bertà che vivrebbero il tutto come una “Ri- disegnassero il cielo d'oro. A Giotto questa
pam di Nanni Moretti, le cose vanno cineasta scaltro qual'è, lo fa utilizzan- forma della matematica”. cosa non stava bene e allora iniziò una serie
esattamente al contrario. Si comincia do il più importante incarico che si Sollecitato a dare una risposta a questa af- di ragionamenti per cambiare il colore del
con le sontuose immagini del Con- possa immaginare, quello di fare il Pa- fermazione, a nome della comunità scien- cielo, ma per quanto ci provasse con in-
clave, riunione misteriosa e segreta, pa. Ma l'uomo non ce la fa e vaga tifica (fatta eccezione per Veronesi) Odi- sistenza e tenacia, alla fine il cielo gli veniva
da cui dovrà uscire il nome del nuovo sperduto per le vie di Roma, in abiti freddi, trattenendo a stento le risate e le sempre d'oro. Il monologo terminava con
Papa, il prescelto da Dio per occu- borghesi, alla ricerca di un aiuto psi- lacrime direbbe semplicemente: “Non ho lo stupore del protagonista che, grazie a
pare il Soglio di Pietro. Dopo varie cologico. Sono meno interessanti, a tempo da perdere con un somaro”. Questa uno sguardo casuale verso l'alto, si accor-
fumate nere, il Sommo Pontefice as- mio avviso, le scene all'interno del naturale constatazione farebbe succedere geva di come il cielo fosse in realtà azzurro.
sume le sembianze di Michel Piccoli Vaticano (pallavolo, scopone scienti- un putiferio. A quel punto Giotto esclamava: “Maremma
che poco prima di affacciarsi al bal- fico ecc...) che rischiano di passare Vespa appronterebbe un plastico della geo- maiala, il cielo è azzurro!... Bastava guar-
cone di Piazza San Pietro per presen- dall'umorismo al cazzeggio. A propo- metria euclidea invitando un cuoco e uno dare... per capire che non c'è niente da ca-
tarsi al mondo, viene preso da un cla- sito, sentita l'ultima barzelletta di Ber- stilista a esprimere la loro opinione in me- pire...”
moroso attacco di panico. Da qui co- lusconi? Complimenti, sempre peg- rito; la Chiesa approfitterebbe della nuova Teniamo alta la guardia: l'ignoranza dilaga.
mincia il tormento dell'uomo, inter- gio. Una serena Pasqua a tutti voi.
pagina IV

un bieco sfruttamento dello spa- e ci dia una mano lei a scoprirlo!


zio ancora concessoci sul Misfat- Cicala: Come mai non si scopre l’assassino?
to come l’ultima sigaretta: l’ulti- Montesano: Guardi, solo nei films e nei gialli si scopre. E qui
mo spazio che uno può occupare siamo nella realtà… Nella realtà quanti casi rimangono ir-
come gli pare. La Cicala, per ade- risolti? Allora nella realtà sì e nel mio racconto no?
guarsi all’andazzo corrente, lo Cicala: Ci dica in due righe la trama.
usa per fare un’intervista interes- Montesano: Aspetti, ché io come il protagonista del mio
sata ad Enrico Montesano per il romanzo non mi ricordo le cose. Vado a leggere la quarta di
a Cicala, con que- suo libro in uscita (da venerdì in libreria) dal titolo: “Un alibi di copertina, ecco leggo: “Durante l’ispezione in un cantiere

L sta domenica di Pa-


squa, termina qui
la sua collabora-
zione con il Misfatto, al
n° 33, come gli anni di
scorta”. Più interessato di così?
Cicala: Non le sembra villano, di cattivo gusto, se le faccio
l’intervista sul suo libro?
Montesano: Perbacco! Una schifezza bella e buona, ma d'altron-
de per essere coerenti con quello che ha sempre detto lei...
edile un geometra cade da un’impalcatura e rimane para-
lizzato dalla vita in giù. La disgrazia cambia drammaticamen-
te il corso della sua esistenza. In un’ostinata ansia di vita,
l’uomo prende a battere la città a bordo della sua carrozzina
e una notte, in cerca di calore umano e forse anche di sesso
Cristo! La Cicala si au- Cicala: Giusto! Facciamoci una bella pubblicità senza ver- facile, si imbatte nel manipolo di battone e travestite.”
gura e spera che sia una Pasqua di resurrezione… per tutti. Rin- gogna, sfrontàti! Cicala: Lui s’innamora di una trav, vero?
grazia il Curatore, il cordiale e pimpante Direttore del Fatto, ma Montesano: Come si usa nella nostra società, dove individui con Montesano: Sì, come si dice: “Al cuor non si comanda”. Poi
soprattutto i suoi lettori, i Cicalini curiosi, critici ed attenti ma la faccia come il culo, infilano nei posti pubblici mogli, amanti, la vicenda ha vari colpi di scena.
principalmente desiderosi di ascoltare una musica nuova e non cugini e parenti vari, per chiamata diretta. Che monnezza! Cicala: Thriller, humour, commedia, suspense insom-
la solita solfa! Alleluia! Il lavoro svolto sin qui dalla Cicala ha dato Cicala: E non hanno alibi al loro comportamento arrogan- ma una storia da leggere, dico bene? Se dobbiamo fare
i suoi frutti, come ben risulta ai nostri occhi per fatti noti, meno te ed insolente. Come dice lei nel titolo, gli ci vorrebbe schifosamente auto pubblicità, facciamola e tocchia-
noti, pubblici e personali ed eziandio contingenti. Il trionfo del “Un alibi di scorta”. mo il fondo!
nepotismo e della prepotenza facendosi beffe dei risultati reali e Montesano: Il mio libro però non tratta questi argomenti, è una Montesano: Ma sì! Sbrachiamo, come dice la Cicala. Da ve-
delle esigenze più elementari dilaga nel paese in tutti i settori storia direi… d’amore? No, non direi. O sì, anche. Un racconto nerdì lo potrete acquistare in libreria. Uno entra e dice: “Mi
della vita pubblica, privata e a partecipazione statale. L’usanza giallo, no, cioè sì… Però è un giallo dove non si sa chi è l’as- dà il libro di Montesano?”
diffusa ormai è: agire al solo ed unico scopo di soddisfare i pro- sassino. Non lo sa nessuno, manco l’autore. Provi a chiederlo al Cicala: Costa come una pizza…
pri interessi ed il proprio esclusivo tornaconto. Eccoci quindi in tipografo, all’editore… chissà se sanno qualcosa loro. O lo legga Montesano: Sì, ma non lo è pe’ gnente!
Domenica 24 aprile 2011

di Bebo Storti mune di nuocere, ironicamente, a chi gestisce il po-


tere, sentirsi parte di un progetto dissacrante, non ha
prezzo. Continuare in altri termini ed in altri modi la
ari amici che seguite le vicende protoleghiste di

C
mia collaborazione non sarebbe possibile.
Teppa Verde sul Misfatto, non è da me prendere Io non scrivo perché è il mio lavoro o perché mi pa-
commiato, come se fossi un giornalista vero, dai gano ma perché "...odio i potenti e le loro puttane... le
lettori. Io sono un attore, un anarchico, un rom- manfrine, i soldi ed i morti che lasciano per strada...
picoglioni... e sono stato tante cose in vita mia finora, Sarà una risata che vi seppellirà."
ma mai un giornalista. Un saluto ed un abbraccio libertario.
Ammiro chi pratica questo mestiere, che
alcuni dicono essere il più antico del mon-
do, con coscienza e puntigliosità. Lontano
da pratiche di partito, servilismi ed inutili
guerre di corridoio. Ammiro il Fatto, chi ci
scrive e chi lo conduce. E le sue batta-
glie.
A collaborare con il Misfatto mi hanno por-
tato l'amicizia con Roberto Corradi, la sti-
ma che ho per lui, la sua competenza, il
suo impeto e la sua voglia di fare un gior-
nale di Satira con la S maiuscola. Sapevo
che avrei goduto della massima libertà.
Il Misfatto è andato benissimo ed ha alzato
il numero di copie vendute del Fatto di
domenica in domenica. E questo mi ha
reso orgoglioso. Dopo tutto, un po' era
anche merito mio. Avevo partecipato ad
un evento. Forse irripetibile.
Da quel che so, Roberto non ne sarà più il
responsabile, da qui la mia volontà di in-
terrompere la mia collaborazione con la
testata.
Non so cosa sarà del Misfatto né chi ne
prenderà in mano le redini né se esisterà
ancora...
Di sicuro so che è stato un anno bellis-
simo. Scrivere, motivato da una voglia co-

di Alessio Grossi delle Puglie, che in tv malmena il Pd, ma poi invoca


l’accordo elettorale con Bersani. Con postilla: Casini non
deve sedersi al tavolo, perché io ero nella Fgci quando i
ello è bello, non c’è che dire. E ha pure una bella Righeira erano famosi, e ho diritto di prelazione. Per dirla

B dote. Pierferdinando Casini piace alla gente che


piace (almeno in teoria), cioè a tanti leader (sem-
pre in teoria) del Pd. Bramosi di alleanza con il
George Clooney del Terzo Polo. Ma nel centrosinistra c’è
anche chi lo guarda male. Perché questo aitante pro-
alla Vendola: Nichi, ma perché questa tua aridità nel porti
verso forme di dialogo politico che alimenterebbero il
rigoglio di una nuova speranza?
Modello Di Pietro, o del risparmiatore incazzato. A
Tonino gli girano a elica, perché negli ultimi mesi ha
tagonista della politica seduce e scappa, come un im- beccato tante di quelle sole che manco un vip della lista
penitente playboy della riviera romagnola. E si ruba la Lande. Logico che tema Casini, come l’uomo che gli
scena e le trattative, discolaccio. fregherà la seggiola. L’ex toga protesta, dice no. La do-
Modello Veltroni, o dei sacri principi. È di pochi manda sorge spontanea: Toni’, ma proprio tu, che ti sei
giorni fa l’intervista a Repubblica, in cui Walter chiede a portato in salotto Scilipoti?
Casini l’alleanza “perché il futuro del Paese
esige un bipolarismo virtuoso”. Come di
consueto, Veltroni vola alto, anzi altissimo,
confermandosi il Fabio Fazio dell’emiciclo.
Da terra, verrebbe da urlargli: “Virtuoso de
che?”
Modello Bersani, o del sobrio corteg-
giamento. Il segretario del Pd è uomo spar-
tano, uno che “non sta lì a smacchiare gia-
guari”. All’Udc corre dietro da un anno e
mezzo, lanciando richiami continui nel no-
me dell’alternativa a Berlusconi. Ma Casini
non si è mai concesso allo statista in ma-
niche di camicia. E allora, Pier Luigi, senti
noi: se non è amore, non è cosa. Trovati una
brava ragazza.
Modello D’Alema, o dell’irresistibile at-
trazione. Baffino di ferro è l’innamorato
per eccellenza di Casini. Per lui l’alleanza
con Pierferdi sarebbe un ritorno a casa, il
ricongiungersi dell’ex Pci con l’ex Dc. Un
modo per riportare indietro le lancette, a
quando la politica la facevano i professio-
nisti veri, e non c’erano tutti questi dilet-
tanti a disturbare. Promemoria per Max: le
Timberland sono passate di moda da un pez-
zo.
Modello Vendola, o della nubile tradita.
Quel talamo è mio, e lo gestisco io. Potrebbe
essere il grido di battaglia del governatore
pagina VI Domenica 24 aprile 2011

Cose buone dal mondo


L’Artefatto: Le premier
PAR CONDICIO,
QUEST'ANNO
RISORG ONO
I LADRONI
di Lia Celi dallo spregiudicato broker della Ro-
ma-bene. Per il santo, che si è chiuso in
Il clima pre-elettorale condiziona la Pasqua. un amaro riserbo, parlano i suoi co-
Dopo la sospensione del Discorso della noscenti: «In realtà il suo scetticismo
Montagna (diceva "beati i poveri" e nem- era solo un ricordo. Anzi, dopo aver
meno un complimento ai miliardari), Gesù è toccato con mano che Cristo era dav-
stato costretto a rimanere nel sepolcro: a vero risorto dalla morte, Tommy era
tornare dall'aldilà saranno i due candidati disposto a credere a qualunque assur-
del centrodestra. E questa non è l'unica no- dità». Da simbolo del dubbio era di-
vità dal Golgota: ecco le ultime agenzie dalla ventato la vittima ideale di ogni rag-
Terrasanta. giro, da Wanna Marchi al gioco delle
tre campanelle passando per i bond
- SI DIMETTE L’AUTORE DEL MA- Parmalat. «E questo è niente» rincara
NIFESTO “INRI” un amico intimo, «pensi, è così cre-
«Era solo una provocazione», ripete dulone che si fida ancora del contratto
Lassinaele, lo zelota del Pdl, candidato con gli Italiani siglato da Berlusconi
alle elezioni comunali di Gerusalemme dieci anni fa».
e autore dell’inqualificabile cartiglio
appeso sulla croce di Gesù, «Iesus Na- - MARIA MADDALENA: "MAI CO-
zarenus Rex Iudaeorum». L’appellati- NOSCIUTO LELE MORA"
vo, riassunto nella sigla “Inri”, è ap- L’affascinante escort israelita smenti-
parso come una crudele ironia verso sce ogni legame con il pigmalione di
di RobCor chi aveva sempre ripudiato il potere e Ruby e Marysthell Polanco. Era corsa
pagava con la vita il suo amore per la voce che la Maddalena avesse cono-
René Magritte - Le premier. Nel 1964 il pittore surrealista belga decide stavolta che la mirabile opera giustizia. Ieri, con una lettera al gover- sciuto Gesù Cristo anni addietro, in oc-
compiuta nel ritrarre, negli anni ‘20, il Ministro, diciamo così, Frattini, non è compiuta (vedi il Misfatto n°58). natore Ponzio Pilato, Lassinaele si è casione di un party a Gerusalemme al
Tutto avrà senso solo se sarà rappresentata l’origine stessa del tutto, l’inizio e la fine, l’alfa e l’omega. Iddu! ‘O scusato per il suo gesto e si è ritirato quale Mora l’aveva accompagnata per
malamènte! E così, alacre, l’artista attende ad un’opera ambiziosa: la berlusconizzazione del suo stile. In- dalla contesa elettorale. L’uomo era scaldare l’atmosfera con la sua specia-
dividua la figura umana, la veste con una bombetta e un pastrano come se dovesse girare delle comiche con stato difeso dai suoi compagni di par- lità, un sensuale massaggio ai piedi ese-
Ridolini, rinuncia a collocare la sua solita mela da qualche parte dopo svariati episodi in cui gliela tira addosso tito, i quali avevano sostenuto che lo guito con la sua lunga capigliatura. «Sì,
(e una mela al giorno toglie il medico di torno solo se uno ha molta mira) e alla fine capitola: riso ebete! Vai così! zelota intendeva solo proteggere Gesù ero una pioniera del burlesque» con-
Ma un dettaglio manca. Magritte guarda e riguarda l’opera compiuta ma sente che c’è qualcosa che non va. E dall’assalto della stampa: «E’ tutto un ferma Maria «ma avevo già il mio giro,
allora aggiunge un’avvertenza: “Ce n’est pas un premier”. La perfezione è raggiunta. equivoco, in realtà la sigla Inri signi- non avevo bisogno di essere lanciata da

serie. Singolare per l’auto di Bond, che do-


po B. e Corona, è tra i personaggi più in-
vidiati d’Italia. C’è, però, una spiegazione,
o quantomeno una teoria: nello stesso mo-
do in cui i Lord scelgono abiti da Savile
Row, si regalano pedalini a natale e nean-
che sotto tortura metterebbero piede in
locali come l’Hollywood, i nostri ricchi ve-
stono D&G e Cavalli, impongono il pro-
prio dress-code agli incolpevoli pargoli, ti
sparano marchi ovunque e guidano super-
car vistose, sgargianti; puntualmente esi-
bite davanti al locale “giusto”, parcheggia-
te in quintupla fila. A chiarire che: “Io so’ io
di Luca Bromo e voi nun siete un cazzo”. Chiedere a un’Inglese di ficava Io Non Rilascio Interviste». Mora. All’epoca lui gestiva certe esor-
ostentare smaccatamente i proprio averi è come im- dienti pronte a tutto, tipo Salomè, non
anno motori alimentati con spezzatino di leo- porre ad una giraffa di cacciare, uccidere e mangiare - UN UOVO DI PASQUA NELLA MO-

H
so se mi spiego». Maddalena rivela che
ne, proporzioni dell’uomo di Vitruvio, un lus- un facocero. Non può farlo; non è nel suo dna. DELLA REGALATA A SILVIO! era Gesù ad essere stato portato a quel-
so più da Windsor che da Billionaire, e nes- Questo si riflette anche nelle anteprime AM, dove La fantasia dei sostenitori del premier la festa da Lele Mora: «Era il gioiello
suna di quelle stupide leve e complicatissimi tutto è informale, rilassato, casual. Non esistono non ha davvero limiti. Nei giorni scorsi della sua scuderia, lo volevano tutti per
software ad intaccare la semplicemente sublime conferenze stampa o imbonitori o venditori d’aria la stampa aveva riportato la notizia del- l’happy hour: dove lo trovavi un altro
esperienza di guida. E poi recensire l’Aston Martin fritta. Funziona così: ti danno le chiavi, un per- l’uovo di Pasqua gigante regalatogli dal bello, simpatico e capace di trasforma-
Virage è un piccolo viaggio antropolgico-culturale corso, un orario di rientro. E siccome, per fiera Pdl lombardo, e contenente la sexy re l’acqua in Mojito?».
nel mondo della casa di Gaydon e del suo paese di scelta esistenziale/economica, non investono in violinista Charlotte Crona. Ma le sor-
provenienza, patria dell’understatement. spot, slogan di massa e competizioni motoristiche prese non erano finite: qualche giorno - SCARCERATO CONCUTELLI, PRI-
Voi direte; chi scrive è più in malafede di Ghedini e da 400 (400!!) milioni di euro, capita anche che dopo la bella svedese, che oltre ai ca- MA PASQUA AL FRESCO PER BA-
Alfano messi insieme perché una macchina da qualcuno vestito con la blusa ufficiale ti dica sor- lendari e ai concerti da camera ha al RABBA
193,900 euro con un propulsore V12 da 490 cavalli ridente prima della partenza per il test-drive: “Di- suo attivo il primo premio alla Fiera Come ogni anno aspettava il secondi-
in grado di scollare pezzi d’asfalto dalla strada e che vertiti, goditela e ricordati che puoi scrivere tutto Agricola di Malmoe per la più realistica no sulla porta della cella con le valigie
necessita di petroliera al seguito, non ha nulla di quello che ti pare. Noi consideriamo le critiche imitazione della gallina ovaiola, ha de- pronte. E quando gli hanno detto che
modesto o sottostimato (o come diavolo volete tra- costruttive”. Altri mondi. posto davanti agli occhi stupefatti di poteva anche disfarle, Yehoshua Bar
durre il termine understatement, voca- Silvio un magnifico uovo di cioccolato Abban, detto Barabba, ha dato in
bolo per noi astruso dal punto di vista fondente da un chilo. «Un’idea vera- escandescenze. Ma ha dovuto arren-
lessico e comportamentale e quindi sen- mente elegante» si è complimentato il dersi alla verità: dopo duemila anni il
za traduzione). Invece sì: mettete una leader del Pdl con Roberto Formigoni. referendum più infame della storia ave-
Virage, ma anche una DBS o una Rapide Ancora fitto il mistero sul contenuto va un nuovo vincitore. Non lui, e nem-
accanto alla Porsche Panamera, la Fer- del secondo uovo, anche se pare che meno l’eterno sconfitto Cristo, ma un
rari 599, la Maserati Quattro Porte o qua- dall’interno si senta un ticchettio di mi- outsider: Pierluigi Concutelli, ex lea-
lunque Bentley e vi accorgerete subito nuscoli tacchi a spillo. der di Ordine nuovo. Alla domanda
della differenza. Tutte hanno in comune «Volete libero Barabba o Concutelli?» la
dimensioni, potenza, costi, e bestie - ANCHE SAN TOMMASO FRA LE legge del peggiore è puntualmente
scuoiate nell’abitacolo, ma le Aston han- VITTIME DEL MADOFF DEI PARIO- scattata, e per il pluriomicida neofa-
no quell’inimitabile e sottile eleganza LI scista si sono aperte le porte della pri-
che suscita pura ammirazione al suo Il suo celebre naso aveva dubitato della gione. Dopo il primo sgomento, il mal-
passaggio piuttosto che risentimento o risurrezione del Messia, ma non dei fattore evangelico ha accettato spor-
fastidio. fantastici dividendi prospettati da tivamente il verdetto. «Largo ai giova-
Sarà per questo che da noi se ne ven- Gianfranco Lande. E così il nome di san ni» ha commentato «e poi, diciamolo,
dono circa 100 l’anno. Numero di gran Tommaso, il più diffidente fra gli apo- rispetto a quel Concutelli io sono ve-
lunga inferiore rispetto ad altre fuori- stoli, si è aggiunto alla lista dei truffati ramente Gesù».
Domenica 24 aprile 2011 pagina VII

stormi di uccelli, sollevati dal vento peraltro una morettiana, ma la bellez-


che faceva volare le pagine dei messali, za si riconosce, te ne accorgi subito:
pretini rossi, neri, bianchi, danzanti. quando esci dal cinema sei più bello.
Qui Moretti ha fatto molto più
MORETTI HA FATTO UN SOGNO! di una satira, ha fatto un so-
Io e i miei amici stiamo litigando su gno. Che invece di feroci azioni-
’Habemus papam’, che per me è so- sti, gli alti prelati siano dei puri Dall’Ellesponto è giunto alla Brianza,
lo una noia, mi viene voglia di dirgli di spirito, evangelici e giocondi la terra del focoso puttaniere,
dài, di’ qualcosa di morettiano… come i fraticelli dei Fioretti. il culto del dio Priapo il quale danza
Morettiano Pentito Il papa, descritto con la pietà del con un pisello lungo ch’è un piacere.
dettaglio, si chiama Melville e di
E’ dai tempi di ‘Ultimo tango’ che non Melville ricorda Bartleby, lo scri- Squittiscono felici le Olgettine
si litigava così per un film. H. P. rende vano che dice sempre “preferirei passandosi la statua sulle tette,
facinorosi anche i più composti. Io dal- per tutti la sua terapia (…). Difficile di no” - giunto a questo dopo an- se la strappan di mano, birichine,
la rissa mi riparo dietro l’articolo di immaginare un’operazione meno sa- ni di impiego postale alle lettere in attesa di fare le marchette.
Luca Telese (il Fatto 16.4), libero come crilega: impiantare la tormentata ani- smarrite - anche il Vangelo è una
il film, perché lo ha sentito in profon- ma della sinistra su una bianca tona- lettera che ha sbagliato indiriz- Il padrone di casa, compiaciuto,
dità, fino alla pura e originale intui- ca pontificale”. zo, se i destinatari invece di es- controlla che sia il rito regolare
zione: quel Papa siamo noi, smarriti, Andando al cinema, da mangiapreti sere i più poveri sono i più poten- ed incoraggia, con le mani a imbuto,
inadeguati tutti, “artisti sotto la tenda umbra col nonno anarchico anche se ti. le zoccole di baci non avare.
del circo, perplessi”. “ Il disagio di que- anarchico da bar, speravo attacchi Papa Melville ha l’innocenza co-
sto umanissimo, simpaticissimo e ge- mortali al Vaticano. Invece, eccoci in lombina di papa Luciani, che Qualcuno pure un toro gli ha donato,
nialmente trasgressivo Papa Piccoli una dimensione altra. morì subito, dopo il discorso do- di Swarovski in purissimo cristallo,
(…) è il nostro disagio (...) Papa Mel- I preti di Moretti non sono quelli mi- ve espresse il dubbio sulla liceità al qual si è prontamente equiparato
ville di assomiglia, ma ci assomiglia- nacciosi di Goya ma i pretini soavis- della ricchezza ecclesiastica. Al- vedendone le palle e il grande fallo.
no anche i cardinali creduli che si fer- simi di Nino Caffè, che li dipingeva lie- la fine a questo Papa gli si vuole
mano incantati a guardare le ombre vi mentre giocavano a palla o irrom- bene. Per noi orgogliosi, che bal- Ma non finisce qui. A Palazzo Chigi
sulle tende( …) E’ un viaggio catartico pevano roteando gli ombrelli come samo la sua mitezza. Non sono c’era un Marte, purtroppo senza coso
e l’ha fatto dotar l’uom dei prodigi
del pisello per farlo più amoroso.

Il membro è un’ossession per questo vecchio


che ogni mattino se ne prende cura
soddisfatto guardandosi allo specchio
mentre con un righello lo misura.

Ai ministri in Consiglio arriverà


questo culto di Priapo quanto prima
e la storia sapere ci farà
la reazione dei servi al nuovo clima.

Chi dopo aver leccato il deretano


del pisello viril prenderà cura
farà carriera e beccherà del grano…
come alcune ministre addirittura.

NICOLE MINETTI zione penale del Tribunale di Mila-


C’è un solo modello di Stato in cui il no: no, le banche estere non sono
nostro Paese si riconosce sempre colpevoli di aggiotaggio informativo
pienamente: il “non sono Stato io”. nell’ambito del processo Parmalat,
Nicole Minetti ha presentato nei questo dice la sentenza in primo gra-
giorni scorsi ai pm di Milano una do. Esse non erano a conoscenza
memoria difensiva che, al confron- che i titoli proposti da Calisto Tanzi
to, quelle di Tarcisio Burgnich im- erano, in realtà, solo dei drammatici
pallidiscono: dodici pagine fitte fitte titoli di coda. Del resto, l’ingenuità
nelle quali ribadisce con forza che il dei banchieri è leggendaria: molti di
suo ruolo di consigliera regionale loro non sanno con esattezza ciò
non prevedeva anche il consigliare a che propongono ai risparmiatori,
Silvio Berlusconi le escort più pro- non se ne interessano, almeno due
caci per le sue feste eleganti. Non ha su tre, apprendiamo da una recente
peli sulla lingua la bella Minetti, ma indagine Doxa, sono convinti di
da un’igienista dentale c’era d’aspet- vendere al pubblico idrosanitari e ar-
tarselo. Le responsabilità, sempre ticoli di arredo bagno. Insomma, le
secondo indiscrezioni trapelate, sa- banche non hanno manipolato le
rebbero state attribuite a Lele Mora comunicazioni al mercato per i loro
ed Emilio Fede, la qual cosa confer- biechi interessi. “Quanta cattiveria
ma che se il barile è l’unità di misura c’è al mondo, quanto malanimo – ha di Fulvia
degli idrocarburi liquidi, lo scarica- commentato un alto dirigente della Abbate
barile è quella dei politici coinvolti Morgan Stanley – eppure, vi garan-
negli scandali. Nicole, la piccola ve-
dette lombarda, si è comportata co-
me un arbitro di serie A: in vista di
tisco, la sola commissione che ho
ottenuto da Tanzi è stata quando il
patron di Parmalat mi ha chiesto se,
Cmeom’è diffici-
le essere sce-
nel modo
una punizione, si è subito preoccu- dato che uscivo, gli prendevo due più semplice a
pata di calcolare la giusta distanza. guito altri cartelli recanti le scritte etti di cotto senza polifosfati e un questo mondo.
Peccato, perché guardando i volti “Via i licantropi da Raitre” , “Via i paio di stracchini di nonno Nanni”. Candide scioc-
franchi e candidi del Direttore del daltonici dalla scuola pubblica” e che come certe
Tg4 e del noto agente dello spet- “Via Eleonora Brigliadori dall’Isola REMIGIO CERONI amiche di mia zia Gilda che, erano gli
tacolo, appare veramente difficile dei Famosi” (quest’ultimo, senza Quando un leader si accorge che anni Quaranta, ridevano fra loro come
credere che abbiano potuto fare dubbio il più rilevante da un punto nessuno gli vuol bene, sente sempre rondini dal fiocco azzurro sui capelli,
qualcosa di più trasgressivo del buz- di vista politico). Il Presidente della una stretta al quorum, ma non è que- struggenti ventenni che dal profondo
zico rampichino. Repubblica Giorgio Napolitano ha sto il caso del nostro Premier Silvio di una provincia assolata, degna di un
definito i poster in questione una Berlusconi, cui i suoi parlamentari racconto giovanile di Albert Camus,
ROBERTO LASSINI “provocazione ignobile”, espressio- cercano in tutti i modi di dimostrare l’articolo 1 della Costituzione, onde non immaginavano ancora come sa-
E’ lui l’avvocato lombardo autore ne che è stata immediatamente stru- un profondo affetto. Il Remigio in conferire più forza alla maggioran- rebbe diventato banalmente stronzo il
dei manifesti “Via le Br dalle pro- mentalizzata dal centrosinistra e fat- questione ha proposto addirittura di za, limitando il potere di controllo mondo, di più, idiota. Dico così e in-
cure”, cui avrebbero dovuto far se- ta passare per una velata critica al- mortificare ( o era “modificare”?) del Quirinale e della Consulta. Del tanto penso a un’amica di questi gior-
l’operato di Roberto. “Sono pronto a resto, ve ne sarete accorti guardan- ni, per nulla banale e neppure parti-
chiarire, ma non mi ritiro”, ha di- dolo parlare in tv, il Presidente del colarmente votata alla stronzitudine,
chiarato Lassini, esponendo un ma- Consiglio è talmente abituato a fare che, tempo addietro, volle comunicar-
nifesto con su scritto “Via i meri- ricorso ai Ceroni, che ha deciso di mi la sua ridente intenzione di “segnar-
dionali dal Quirinale”. Purtroppo, la utilizzarli anche per ringiovanire si” a un “corso di burlesque”. Ora, chi
sua opera innovatrice e moralizza- l’immagine della nostra Carta. La ha avuto modo di imbattersi nella tra-
trice è stata interrotta con la banale proposta di legge depositata da que- smissione in onda sul satellite che fa
scusa del vilipendio all’ordine giu- sto brillante parlamentare prevede, proprio del burlesque il suo oggetto di
diziario: al giovane esponente del tra le altre cose, che il Primo Mi- spettacolo non potrà non convenire
centrodestra, escluso per volontà nistro indossi un parruccone con i con Fulvia che, noia post-moderna a
del Sindaco Moratti dalle liste Pdl boccoli, delle scarpe con delle gros- parte, sarebbe molto più judendstil, e
per le amministrative, non è stata se fibie e sieda su un’enorme pol- oltretutto ben più proficuo per le stes-
data quella fiducia che magari, con il trona di velluto rosso. Davvero in- se ghiandole del Bartolini, se la stessa
tempo e l’esperienza, l’avrebbe por- teressante l’iniziativa del deputato amica invece di precipitarmi così ra-
tato a concepire un manifesto che, Pdl: appare senza dubbio lodevole il soterra nella proiezione all’esterno si
finalmente, tutti avremmo potuto gran lavoro che ha fatto per inter- fosse munita di un pratico amante,
condividere davvero: “Via gli imbe- venire in maniera radicale su un te- possibilmente dirimpettaio, ancor
cilli dalle Istituzioni”. ma così delicato, specie consideran- meglio se di nome Alfredo o Ezio, pos-
do il fatto che, per sua stessa am- sibilmente precario, dunque disponi-
BANCHE ESTERE missione, fino a una settimana fa era bile in forma di allegro stantuffo déco
Estere o non estere, questo è il pro- convinto che l’articolo 1 fosse un anche nei momenti feriali.
blema affrontato dalla seconda se- gruppo rap. www.teledurruti.it
pagina VIII Domenica 24 aprile 2011

Martedì 19 aprile - Allarme privacy: l’iPhone registra tutti i


- E’ morto il papà di Cicciobello. Vo- nostri spostamenti. Già satura la me-
gliamo esprimere le nostre più moria sul telefono di Scilipoti.
sentite condoglianze a Fran- - All'Acquario di Cattolica si stanno for-
cesco Rutelli. mando le coppie tra i pinguini. Il più an-
- Aut-aut della Moratti: ziano ha puntato una minorenne e va in
“O io o Lassini”. Ma sai giro a raccontare la barzelletta della
che, a pensarci bene, mela che se la giri sa di foca.
quei manifesti grafica- Venerdì 22 aprile
mente non erano poi - Rita Levi Montalcini compie 102 anni.
così male? Per praticità, invece delle candeline si
- Stop del Governo al nu- darà fuoco alla pineta di Castelporzia-
cleare. C’è il sospetto che no.
anche Godzilla sia contra- - Per la prima volta nella storia, il Papa è
di Dario Vergassola marla tale”. Parole condivise rio al legittimo impedimen- apparso in diretta su RAI Uno per dia-
e Marco Melloni anche dal Ministro delle Mis- to. logare con i fedeli. Si comincia così e poi
sioni Umanitarie La Russa. Mercoledì 20 aprile si finisce col telefonare incazzati all’In-
Sabato 16 aprile - Berlusconi dice di aver evitato che la - Dal PdL la proposta di modificare l’ar t. fedele.
- Berlusconi è sicuro di vivere fino a 120 tessera n°1 del PD, De Benedetti, met- 1 della Costituzione: “L’Italia è una dit- - Il Governo potrebbe desistere anche
anni. Quindi c’è un buon margine per le tesse le mani sulla Mondadori. Così ce le tatura fondata sul lavoro”. dalla costruzione del Ponte di Messina.
richieste dell’accusa. ha messe lui, tessera n°1816 della P2. - Pannella ha cominciato ieri sera un Non c’entra un cazzo col legittimo im-
- Toccherà ad Alfano dare il via libera Lunedì 18 aprile nuovo sciopero della fame e intende pedimento, ma non si sa mai.
all’inchiesta sui manifesti contro le to- - In calo nei sondaggi la fiducia nei con- portarlo avanti fino a che l’Italia non tor-
ghe apparsi a Milano. Ne parlerà sta- fronti di Berlusconi. Già apparsi i ma- nerà ad essere una vera democrazia.
sera con il suo analista. nifesti: “Via le BR dagli istituti demosco- Ciao Marco, ti abbiamo voluto bene.
- Brescia. Ragazza pakistana segregata pici”. - Milano. Si ritira dalle liste elettorali Ro-
in casa dai fratelli perché troppo bella. - “Basta con le barzellette”: è questo berto Lassini, dopo aver scritto “Via le
Dicono che lo fanno per Fede. l’appello che Stefania Craxi rivolge a Sil- BR dalle procure”. Rimane invece ca-
Domenica 17 aprile vio Berlusconi, per rispetto alla memo- polista Silvio Berlusconi, dopo aver det- Misfatto numero 60, 24 aprile 2011
- Berlusconi sostiene di avere le prove di ria di suo padre e a quella di Gino Bra- to “Via le BR dalle procure”.
un patto scellerato tra Fini e i magistrati. mieri. Giovedì 21 aprile La copertina è di: Emanuele Fucecchi
Da un po’ di tempo gli tornano indietro i - Contro i manifesti che paragonano i - Strategie. Per non far vincere Berlu- I cartelli di: theHand
bonifici. giudici alle BR anche Napolitano pren- sconi, Veltroni chiede a Casini di allearsi
- L’Arcivescovo di Milano si scaglia con- de posizione. La stessa che ha preso col PD. In alternativa, potrebbe passare Buona Pasqua e Resurrezione!
tro “chi fa la guerra ma si rifiuta di chia- Pertini rivoltandosi nella tomba. Veltroni al PdL. il Misfatto

SONO COME TU MI VUOI di Stefano Disegni


Domenica 24 aprile 2011 pagina 9

SOLDI FACILI?

L’FBI BATTE IL POKER


Negli Stati Uniti lucchetti ai tre colossi del Texas
Hold’em. L’accusa è di frode e riciclaggio
di Marco Esposito ad accedere ai loro conti online.
In realtà le premesse di quanto
giocatori statunitensi di Te- x5 miliardi y

I
accaduto l’altra settimana, sono
xas Hold’em possono tirare state messe tempo fa. Nel 2006
un sospiro di sollievo. Infat- George W.Bush fa approvare dal SOLDI IN EURO
ti, poche ore fa, il Diparti-
mento di Giustizia meridionale
congresso una legge contro il
“gambling” online, una legge co-
RACCOLTI COL POKER
di New York ha comunicato di nosciuta nel settore come UI- IN ITALIA NEL 2010
aver trovato un accordo con Po- GEA (Unlawful Internet Gam-
kerstars e Fulltilt, i cui domini
USA erano stati chiusi venerdì,
bling Enforcement Act). Alcuni
importanti operatori di “gam-
x8 miliardiy
per permettere alle poker bling online”, quotati in borsa, si ENTRATE
rooms di riaprire i loro siti e re- ritirano dal mercato statuniten-
stituire il denaro ai pokeristi se, mentre le poker rooms ora in- PREVISTE PER IL 2013
americani, a cui da una settima- dagate, puntando sul fatto che il
na era proibito accedere ai loro poker è un cosiddetto “skill ga-
conti di gioco. Resta, ovviamen- me” e non un gioco d’azzardo, x5 milioniy
te, il divieto per PokerStars e
FullTilt di far giocare i propri
entrano in maniera aggressiva
nel mercato statunitense. Tra le
I GIOCATORI
clienti statunitensi, cosa che loro peculiarità hanno quella di DEL NOSTRO PAESE
comporterebbe la reiterazione
del reato di cui sono accusati.
avere sede fuori dagli Stati Uniti
d’America. Per esempio FullTilt, PRESENTI SUL WEB
Tutto è iniziato in quello che è creata negli Usa, ha spostato la
passerà alla storia come il “ve- sua sede in Irlanda, mentre Po- x700 milay
nerdì nero” del poker america- kerstars risiede nel paradiso fi-
no, quando l’FBI ha oscurato i scale dell’Isola di Man. Secondo GLI SPETTATORI MEDI
siti delle tre più importanti po-
ker rooms del mondo, lascian-
l’accusa, portata avanti dal Pro-
curatore di Manhattan Preet
DELLA TV DEDICATA
do nella disperazione migliaia Bharara, le poker rooms, per ag- AL TEXAS HOLD’EM
di appassionati di Texas Hol- girare la legge statunitense che
d’em. Pokerstars, FullTilt, e Ab- Illustrazione di Marilena Nardi
solute Poker sono accusate di
frode, riciclaggio e di aver cer-
cato di aggirare la legge ameri-
Sotto sequestro re del tempo, secondo quanto
scritto nelle carte dell’inchiesta,
di siti per mascherare i pagamen-
ti alle poker rooms. Franzen, ar-
la torta del gioco online. Già oggi
esistono tornei con una quota di
zione specifica. Tutti i siti inter-
nazionali di gioco online per
cana sul gioco d’azzardo onli-
ne.
cautelare 75 le grandi banche avrebbero im-
pedito questi passaggi di dena-
restato venerdì scorso, si è di-
chiarato innocente, ed è ora agli
iscrizione da 250 euro, mentre
da fine maggio si potranno spen-
operare nel nostro paese hanno
dovuto aprire una “succursale”

COSÌ SONO stati posti sotto


conti correnti, in ro, chiudendo i loro canali. Dal
2009 le poker rooms avrebbero
arresti domiciliari, dopo aver pa-
gato circa 200mila dollari di cau-
dere fino a mille euro al giorno
nel gioco cash. Una massa di de-
(una .it), che prevede rigide re-
gole ed entrate certe per lo Sta-
sequestro cautelare 75 conti concentrato questi pagamenti zione. Intanto, si è scoperto che naro enorme, anche per il no- to. Tutta questa situazione però
correnti bancari, in 14 paesi di- 14 paesi diversi, su piccoli istituti di credito in dif- alcuni politici statunitensi, tra stro stato, sempre più biscazzie- pone un problema non trascura-
versi, con l’obiettivo di confisca- ficoltà, ai quali, in cambio di un cui alcuni democratici, sono sta- re. Il mercato del gioco online bile e che andrà affrontato. Fer-
re 3 miliardi di dollari che sareb- con l’obiettivo controllo non proprio scrupolo- ti finanziati dalle poker rooms nel 2010 ha assicurato una rac- mo restando che in Italia non è
bero transitati dagli Stati Uniti. so, venivano erogati dei finanzia- durante le loro campagne eletto- colta di quasi 5 miliardi, e secon- stato riscontrato nulla di illegale
Gli indagati sono 11, ricercati di confiscare 3 menti. È quello che sarebbe ac- rali. Alcuni di questi hanno pre- do alcune stime il mercato del e che le poker rooms sono in re-
dalla polizia e dall’interpol; di caduto con una piccola banca ferito restituire i soldi. poker cash game online, entro il gola con le leggi dello Stato, se
questi, tre sono già liberi su cau- miliardi di dollari dello Utah, la SunFirst, che 2013, potrebbe valere circa 8 mi- l’inchiesta statunitense dovesse
zione. Nella lista sono compresi avrebbe permesso operazioni i TUTTO CIÒ accade alla vigilia liardi di euro. Intanto, almeno andare avanti e dovesse confer-
Isai Scheinberg e Paul Tate di Po- cui bonifici erano consapevol- dello sbarco in Italia del cosid- per ora, in Italia non cambia nul- mare i sospetti del FBI, lo Stato
kerStars, Ray Bitar e Nelson Bur- proibisce il passaggio di denaro mente frutto di gioco online, in detto “Cash Game” online. la. PokerStars, proprietaria di italiano si troverebbe nell’imba-
tnick di Full Tilt Poker, Tom Scott per i giochi online, avrebbero cambio di un reinvestimento di Quindi se fino a ieri era possibile una regolare licenza rilasciata da razzante situazione di avere dei
e Brent Beckley di Absolute Po- fatto comparire i pagamenti dei parte del denaro nella stessa solo partecipare a tornei con un Aams, continua la sua attività. concessionari legati a “case ma-
ker. Intanto, i giocatori del resto giocatori statunitensi come ac- banca. La mente questa opera- ingresso massimo di 100 euro, FullTilt, non ha ancora una sua dri” i cui manager sono ricercati
del mondo riescono tranquilla- quisti di servizi, palline da golf o zione sarebbe Bradley Franzen da domani le cose cambieranno, derivazione italiana. dall’Interpol e accusati e con-
mente a continuare a giocare e piccola gioielleria. Con il passa- che avrebbe costruito una serie rendendo ancora più succulenta Infatti, da noi esiste una legisla- dannati per riciclaggio.

Una notte al tavolo verde

La passione (illegale) del “gioco dal vivo”


di Alessandro Ferrucci gata alle carte d’azzardo. Solo in Italia i giocatori non proprio loro nel resto della giornata o della
su web sono diventati 5 milioni, con un giro d’af- vita. Il metro ce lo dà un signore sulla cinquan-

Iriccalbraccialetti
padrone della sala sorride. Mostra i tanti
d’oro, li tocca, fa sentire la loro
musica. Insieme al Rolex di platino sono
fari di quasi cinque miliardi di euro e previsioni
per il 2011 che parlano di un raddoppio delle
entrate. Alla faccia del tempo di crisi. E un canale
tina, mani callose, tipiche di chi le sfrutta per il
lavoro: dopo circa tre ore di gioco elimina un ra-
gazzo sulla trentina. Quest’ultimo si alza e sbatte
una sorta di scalpo, di asticella sulla quale mi- dedicato, PokerItalia 24, protagonista e direttore le carte sul tavolo, urla. Il cinquantenne fa cenno
surare ruolo e valore sociale. Quando parla, la- Fabio Caressa, che tocca i 700 mila spettatori al alla sicurezza, questi arrivano, lo portano via. Poi
scia scivolare via le erre, calca il suo accento giorno, guadagnati in neanche un anno di vita: gli dice: “Impara a vive, ragazzì...”. Niente risse,
romano. Davanti a lui circa 130 persone gioca- tutti davanti allo schermo, per vedere i vari big quindi, alla faccia degli stereotipi nati da film sto-
no a poker, hanno pagato settanta euro a testa sfidarsi a cuori-quadri-fiori-picche. E per big par- rici come “La Stangata” o “Il giocatore”, niente
per partecipare al torneo. Il circolo è privato, in liamo degli sportivi Francesco Totti, Boris Bec- whiskey e soprattutto niente sigarette: chi vuole
teoria, per entrare bisognerebbe essere iscritti a ker o Michael Phelps; star holywoodiane come fumare va fuori, dentro no, è proibito, come vuo-
una delle tante associazioni. Ma nessuno alla Tobey Maguire, Matt Damon o George Clooney. le la legge...
porta chiede un documento, nessuno domanda Quindi film, sceneggiati, libri, riviste trasmissio-
IL TARGET DEI PRESENTI è vario, trasver- Un tavolo da poker (FOTO EMBLEMA)
“chi sei” e “perché”, nessuno pone problemi o ni: un mondo intero, dove i tempi sono dettati da
dubbi. Eppure, nella vicenda, c’è un lato dop- vere e proprie liturgie, dove esistono regole det- sale, bipartisan, in qualche modo ricorda l’ete-
piamente illegale: in Italia è proibito giocare dal te, quelle del gioco, e quelle non dette più legate rogenia dello stadio da calcio: c’è l’operaio, l’im- un regalo. E domani posso tornare...”. È così. Do-
vivo, dal settembre 2009 l’azzardo è confinato al comportamento da tenere durante la partita. prenditore, il ragazzo di vent’anni, il pensionato, mani si ricomincia, alla faccia del lavoro e degli
dentro ai Casinò, i maligni dicono per volere Per decodificare il tutto, basta vedere un paio di il professionista e l’impiegato. Ma anche il rap- impegni sociali, dell’illegalità e della famiglia.
delle lobby pokeristiche legate al mondo del puntate televisive dedicate al Texas hold’em: chi presentante delle forze dell’ordine e il piccolo Domani si torna al tavolo a verificare se si è mi-
web, preoccupate di perde- è al tavolo tiene il tono della voce boss. Donne poche, solo tre. Il proprietario con- gliorati. E magari un giorno qualcuno potrà rea-
re clienti. basso, nessun insulto o impreca- trolla, fa pubblic relation, informa dei prossimi lizzare il suo sogno e diventare un professionista

COMUNQUE se qualcu-
Circoli, zione, vietati i gesti inconsulti. La
forza si misura anche con il con-
appuntamenti, avvicina gli eliminati per propor-
gli altri tornei. Chi gioca, in qualche modo, imita
alla Filippo Candio, ventisei anni e già qualche
milione in banca; o alla Dario Minieri, in grado di
no chiede lumi o rassicura-
zioni dentro la sala, viene
organizzazioni, trollo dei nervi. Niente alcolici,
alterano la percezione, allentano
il suo idolo, il professionista che più lo affascina:
qualcuno indossa gli occhiali da sole preoccu-
vincere una Porsche a soli diciassette anni per
poi rivederla subito dopo: non aveva la patente.
prese per strano, folle: “Non
c’è problema, qui è tutto
tornei e premi la concentrazione. Chi è elimina-
to, di solito, si alza e stringe la ma-
pato dai tic, qualcun’altro associa agli occhiali
scuri una felpa con il cappuccio. Addirittura c’è
O fare come lo statunitense Chris Moneymaker,
il cognome, tradotto, vuol dire “macchina da sol-
tranquillo – rassicura il pro- no al suo “killer”. Insomma, tutto chi sfida la temperatura della sala e sfodera una di”. Lui, con un dollaro giocato on line, ha rag-
prietario –. Siamo tra amici”. in soldi: tutto in perfetto stile statunitense, del- sciarpa davanti alla bocca. I più giovani si mo- giunto la qualificazione per il torneo più impor-
Noi non lo siamo. Non im- la serie: siamo sportivi. strano aggressivi e rilanciano, altri ostentano si- tante del mondo, disputato a Las Vegas. Qui ha
porta, conta solo quanto sei alla luce del Anche nel nostro circolo roma- curezza parlando nei momenti decisivi. Alla fine, prima raggiunto la finale e vinto davanti a tutti i
disposto a spendere, quanto no, in un clima di totale illegalità, alle sette del mattino, dopo nove ore, vince un big: in tasca cinque milioni di dollari. E la respon-
sei disposto a rischiare per sole nonostante i vari protagonisti della serata ri- corpulento cinquantenne, assonnato che porta a sabilità di diventare il punto di riferimento di tut-
entrare nel mondo del texas spettano in pieno il “non detto”, casa quasi mille euro: “Che ci faccio con questi ti quelli che ce la vorrebbero fare, ma ancora non
hold’em, l’ultima mania le- sia vietato interpretano un ruolo magari soldi? Placo le ire di mia moglie, magari le faccio ci sono riusciti.
pagina 10 Domenica 24 aprile 2011

ECONOMIA

“IL CAPO È TREMONTI”Il ministro Rotondi spiega che ormai


la sede del governo è il ministero del Tesoro
di Carlo Tecce Non credo che Tremonti si un ottimo rapporto. Una vol-
sia stupito del suo attacco, la ta mi ha detto: “Tu sbagliarai
uai a chi tocca Giulio loro è una tensione fisiolo- qualcosa perché non ci scon-

G Tremonti, un vincolo
inevitabile per Silvio
Berlusconi come un
patto di stabilità imposto dai
quei rompiscatole di Bruxel-
gica tra chi vuole i soldi per
far funzione un ministero e
chi li toglie per aggiustare i
conti.
Tremonti ha preteso un
triamo mai...”
É così antipatico anche
quando vi riunite per il
Consiglio dei ministri?
Ha un caratterino e uno stile
les. A Gianfranco Rotondi chiarimento con il Cava- professorale, a volte ti spiega
non scappa un aggettivo ne- liere, due ore di vertice. qualcosa senza guardarti in
gativo, nemmeno sussurrato E gli avrà detto di piantarla faccia. É immerso nel suo
o metaforico. Democristiano con le polemiche sui giorna- ruolo, è come quei dottori
di vecchia scuola, quella che li. che ti prescrivono la cura
insegna la sopravvivenza del Accontentato, pare. senza rassicurarti.
potere, il ministro per l'At- Il Cavaliere non può rinun- Punta in alto per il dopo
tuazione del programma non ciare al rigore di Giulio, lui è Berlusconi.
si siede al tavolo dei congiu- il regista principale, noi sia- Non a palazzo Chigi. Tre-
rati all'ora di cena, i colleghi mo attori e comparse. Tre- monti non aspira a fare il ca-
Fazio, Alfano, Gelmini e Ro- monti tiene saldi i conti del po del governo, perché lo è
mani. Un democristiano per- Paese e l'alleanza con i leghi- già, lui dà la linea del governo
cepisce la direzione del ven- sti, non mi sembra irrilevan- in economia e risponde sol-
to: “Dopo Berlusconi, nella te. tanto a Berlusconi. E poi ora
gerarchia c'è solo Tremonti, Chi vuole la sua testa? il Cavaliere ha una fissazio-
il vero regista del governo. Magari è un desiderio per ne.
Non fa l'attore o la comparsa, molti, ma resta tale. Quale?
lui ha il copione”. Lo diceva Con chi litiga più spesso? Una corsa a palazzo Chigi tra
ieri anche Fedele Confalo- Facciamo prima a dire con Angelino Alfano e Matteo
nieri, presidente di Media- chi va d'accordo. Con me ha Renzi.
set, al Corriere: “Tremonti è Da sinistrai ministri Giulio Tremonti, Gianfranco Rototni e Paolo Romani (FOTO EMBLEMA)
un’intelligenza da rispetta-
re”. Tremonti ha ragione: i sol- “Giulio non aspira a diventare
Ministro, a lei il caso Tre-
monti.
di non ci sono.
Eccome. La linea di riduzio- premier, perché di fatto lo è già, per 1 MAGGIO Anche
Piano. Allora devo pesare pa- ne del debito e contenimen-
rola per parola...
L'uomo è permaloso.
to della spesa è una scelta ob-
bligata, che il Tesoro deve ap- questo tutti vogliono la sua testa” la Cisl vuole negozi aperti
No, i politici sono discutibili, plicare perché siamo in Eu-
ma Giulio va oltre la politica:
lui come Ciampi, risana il bi-
ropa e siamo in crisi da trop-
pi anni ormai. Tremonti. rappresentavano un pezzo di
Pteooche volte c’è stata tanta confusione su cosa fare il pri-
mo maggio. Dopo l’annuncio del sindaco di Firenze Mat-
Renzi (Pd) di voler tenere aperti i negozi, e la replica
lancio e tiene l'Italia in vita. Provi a spiegarlo al grup- A tavola, sia a colazione, a elettori, noi siamo influenti. della Cgil di Susanna Camusso (“un'idea sbagliata”), ieri è
Spesso fa innervosire di po di Gelmini e Romani, pranzo o di sera, sono con Oltre i leghisti, nel governo intervenuto il segretario della Cisl, Raffaele Bonanni. Che
brutto perfino Berlusconi. infuriati con il “commer- Giulio. E così anche Berlu- nessuno può condizionare ha dato un sostanziale via libera all’apertura dei negozi: “É
Il suo è un mestiere difficile, cialista di Sondrio”. sconi. Il premier comprende Berlusconi. Nessuno di noi meglio che si decida territorio per territorio, città per cit-
un po’ è capitato, un po’ è Io so il programma del go- chi contesta la politica del può attrarre voti per correre tà”. Una posizione che scavalca addirittura quella di COn-
voluto. Per me è facile ap- verno a memoria perché lo Tesoro, però la fa sua perché soli senza il presidente del fesercenti, l’associazione dei commercianti, che è “tenden-
plaudirlo, lui mi taglia e io seguo per lavoro quotidiano, si fida e si affida a Tremonti. Consiglio. Chi va a cena man- zialmente contraria all'apertura nei giorni festivi, al di là del
acconsento perché lo capi- e potrei scrivere a ognuno di Per il Cavaliere, a differenza gia poco e non porta svolte. significato e del valore del primo maggio”, fatti salvi i casi
sco. loro per rimproverarli di non di tutti gli altri, Giulio è in- Ma Berlusconi ha appro- particolari, come le località turistiche . Le regole sono già di
Altri invece protestano, aver mantenuto le promesse. sostituibile, è un simbolo e vato, o tollerato, l'intervi- fatto molto eterogenee: a Torino, amministrata dal Pd come
tramano... Ma se mancano i fondi man- una costante del berlusconi- sta-sfogo del ministro Firenze, i negozianti hanno facoltà di decidere se aprire o
Conosco le esigenze di chi cano pure le colpe persona- smo. Giancarlo Galan al Gior- meno, con la motivazione ufficiale delle celebrazioni per i
deve gestire scuole e musei e li. Però è tempo di correnti, nale di famiglia. 150 anni.
sente la paura di fare pessime Dunque lei diserta le cene tanto maledette da B. Galan è un oratore brillante,
figure, però... per complottare contro Nella Democrazia cristiana poco noto fuori dal Veneto.

Non solo Goldman Sachs Il confine della truffa

Solo in Italia le banche la fanno sempre franca


di Marco Onado robuste sul piano tecnico e merita- reale e dunque non sono stati posti ti i casi che hanno coinvolto le gran- la amministrativa, legata alle inchie-
no una riflessione di carattere gene- in grado di compiere delle scelte fon- di banche internazionali in Italia. Dal ste delle autorità di controllo e quel-

Qnegliuando si dice la combinazione.


Praticamente negli stessi giorni,
Stati Uniti e a Londra, grandi
rale.
Quello che conta è che il documen-
to illustra con dovizia di particolari
date. In gioco è quindi la trasparenza
nei confronti di tutti gli investitori,
cioè del mercato nel suo complesso,
caso dell’equity swap Fiat-Exor a
quello di Parmalat, la questione da
dirimere era ed è fino a che punto si
la civile. Non a caso, nella vicenda
del Libor si è appena aggiunta una
class action intentata da vari fondi di
banche internazionali finiscono vari casi edificanti. Ad esempio, di- non solo di quelli che pagano pingui debbano spingere i doveri degli in- investimento contro le banche. E in
sotto accusa, in Italia vengono as- mostra come Goldman Sachs, una commissioni. Di più: c’è il problema termediari e dove si debba porre il campo finanziario l’enforcement,
solte con formula piena. Oltre volta capito che la crisi era imminen- di capire fino a che punto arrivino gli confine fra gli interessi della banca cioè l’applicazione effettiva delle
Atlantico, un ponderoso rapporto te, abbia con una mano continuato a obblighi di correttezza nei confronti (e del suo cliente diretto) che serve norme, più efficace si esercita pro-
del Senato americano, frutto di ol- costruire e collocare titoli comples- dei clienti: quanto è lecito (etico è con una mano e quelli del mercato, prio su questi terreni, che guarda ca-
tre due anni di inchiesta, punta il di- si e dall’altro abbia venduto allo sco- una parola che è meglio lasciare a ca- che serve con un’altra. Dal caso Exor so in Italia sono assai più sguarniti
to contro le grandi banche di inve- perto, cioè speculato al ribasso su sa con questi banchieri) vendere un in poi, i nostri tribunali sembrano rispetto ad altri paesi.
stimento (usando come esempio quegli stessi titoli. prodotto che qualcuno nella tua aver deciso per un’interpretazione
Goldman Sachs e Deutsche Bank) e stessa banca definisce una ciofeca? minimalista, mentre il Senato ame- FORSE, ANZICHÉ festeggiare le
le accusa di aver ingannato gli inve- IL PIÙ SMACCATO dei conflitti Fino a che punto devi spingerti nel- ricano e ora anche l’autorità di con- assoluzioni con ola da stadio, varreb-
stitori, vendendo prodotti troppo di interesse, che la banca continua a l’analisi degli ingredienti di un deter- trollo propendono per l’interpreta- be la pena di riflettere seriamente se
complessi e troppo rischiosi e di negare a gran voce, ma per cui è già minato titolo e quindi del suo rischio zione opposta. ci sia qualche problema, nelle nostre
aver curato i propri interessi (cioè i arrivata a transazioni rilevanti, sia fondamentale? Bisogna anche ricordare che non esi- leggi, nelle nostre interpretazioni
profitti) anziché quelli dei clienti. A con la Sec, sia con privati investitori. Pur nella diversità delle situazioni, ste solo la responsabilità penale, che giurisprudenziali o nei nostri con-
Londra, grandi banche sono accu- La storia di Deutsche Bank è assai si- questo è il filo rosso che lega le in- deve essere provata al di là di ogni trolli. La sicumera con cui le banche
sate di aver manipolato il processo mile: lì un trader ha fatto un profitto chieste di Washington e Londra a tut- ragionevole dubbio, ma anche quel- (che pure hanno pagato cospicui ri-
di formazione del Libor, cioè di un di 1,5 miliardi di dollari giocando al sarcimenti) affermano ora di aver
tasso chiave usato per determinare ribasso su un tipo di titoli complessi sempre rispettato leggi e regola-
il costo del finanziamento di milioni (il maggior profitto su una singola Una protesta in menti ricorda quella dei chirurghi
di imprese e famiglie. posizione della storia della banca te- California per che dichiarano che l’operazione è
desca) che lo stesso trader definiva chiedere più tasse riuscita, ma il paziente è morto sotto
OVVIAMENTE ogni caso fa sto- “schifezze” e schema “Ponzi”, cioè per le banche i ferri: per puro dispetto, ovviamen-
ria a sé: nel caso americano, si deve una truffa pura e semplice. Peccato (FOTO ANSA) te.
ancora attendere non si dice la sen- che la banca nello stesso tempo con-
tenza, ma anche il rinvio a giudizio tinuasse a comprarne a piene mani e
perché ovviamente la commissione
del Senato si è limitata si è limitata ad
a venderne allegramente sul merca-
to.
Negli Usa e a Londra
invitare la magistratura ad interveni-
re, mentre l’inchiesta sul Libor è an-
Insomma, il minimo che si possa di-
re è che nei casi esaminati dal Senato
sanzionati gli istituti che si
cora agli inizi. Tuttavia, le valutazio- americano, gli investitori hanno avu-
ni del rapporto del Senato sono assai to una percezione diversa da quella arricchivano rovinando i clienti
Domenica 24 aprile 2011 pagina 11

DAL MONDO

N
FUGA DA MISURATA CINA
In piazza
per Ai Weiwei

IL RAÌS SI RITIRA U n migliaio di persone


è sceso in piazza ieri
a Hong Kong per chiedere
la scarcerazione
dell’artista cinese Ai
Weiwei, 53 anni, arrestato

I RIBELLI ESULTANO lo scorso 3 aprile. Weiwei


ha criticato in diverse
occasioni le autorità
cinesi e denunciato
violazioni dei diritti
umani. Le autorità lo
Al posto delle milizie regolari arrivano “Misurata è libera”:
accusano di “crimini
economici” non precisati.
l’esultanza dei ribelli
le tribù fedeli a Gheddafi libici (FOTO ANSA)

di Giampiero Gramaglia gazione del cambiamento di tat- del conflitto. Altri raid sono stati lancia l’allarme sulla si-
tica del regime è venuta dal vi- condotti nella regione di Zen- tuazione in città: la
isurata, la città martire ce-ministro degli esteri Khaled

M
ten, a sud-ovest della capitale, Croce Rossa avverte
del conflitto libico, la Sa- Kaaim: i raid aerei della coalizio- dove si registrano scontri tra lea- che le condizioni di so-
rajevo del Mediterra- ne internazionale impedivano listi e insorti, che controllano di- cola che, dall’inizio del conflit- pravvivenza della popolazione si
neo, è libera: i soldati re- all’esercito di condurre “opera- verse località di quest’area mon- to, oltre 550 mila persone abbia- degradano, che l’accesso all’ac-
golari del regime di Muammar zioni chirurgiche”. L’impiego, tagnosa, da dove 15 mila libici no già lasciato la Libia, soprattut- qua ed alle cure mediche sono
Gheddafi l’hanno abbandonata. invece, di combattenti non rego- hanno recentemente riparato in to lavoratori stranieri che voleva- ormai problematici. Quello più
Gli insorti proclamano: “la città lari provenienti da città come Ba- Tunisia. no rientrare nei loro paesi. Una piatto pareva, ieri, il fronte diplo- GRAN BRETAGNA
è nostra”. Ma non ne sono an- ni Walid o Zliten, roccaforti della nave dell’Oim ha sbarcato a Mi- matico: contatti tra Tripoli e Ate-
cora padroni: contro di loro, tribù dei Werfella, la più nume- L’ALTO commissariato dell’O- surata, ieri, 160 tonnellate d’aiu- ne e nulla più, segnalano i di- Cameron, l’amico
combattenti di tribù leali al co- rosa e la più fedele, complica il nu per i rifugiati teme che l’eso- ti umanitari ed è poi ripartita per spacci d’agenzia. Ma i segnali da degli amici
lonnello dittatore. La situazione compito degli alleati: non sono do diventi più importante, men- Bengasi con un migliaio di stra- Misurata possono lasciare sup-
resta incerta e cruenta, con al-
meno 25 caduti nelle ultime 24
ore. Difficile stabilire con cer-
militari, ma civili, esattamente
come gli insorti. In realtà, i Wer-
tre l’Organizzazione internazio-
nale per le migrazioni (Oim) cal-
nieri, specie nigeriani. Da tem-
po, la comunità internazionale
porre che qualcosa si stia muo-
vendo. “N on mi imbarazza
per niente aiutare
gente che conosci”. Così il
tezza che cosa sia avvenuto e premier inglese David
perché: una mossa tattica, quel-
la del regime? Una ritirata vera e
Gli insorti: “La Il sangue della Siria Cameron ammette che
non c’è nulla di male a
propria? O una finta per gettare città è sotto il dare una mano ai figli
fumo negli occhi ai ribelli e alla
comunità internazionale? nostro controllo”
fa paura all’Occidente degli amici a farsi strada,
offrendo occasioni di
lavoro. “Lo faccio e
VENERDÌ NOTTE Tripoli ha continuerò a farlo. Mi sta
annunciato di avere affidato a tri-
bù lealiste il controllo della città
Ma la situazione Anerdìncora una volta, in Siria, seguendo un ri-
tuale tragico e ormai consolidato, a un ve-
di proteste e di morte segue un sabato di
assetti mediorientali: ancora in conflitto con
Israele per le alture del Golan; influente in Li-
bano; legata a vario titolo ad Iran, Iraq e Tur-
bene”. Dicendo la sua in
materia, Cameron prende
a lungo contesa, dove, ieri, per la resta incerta funerali insanguinati: almeno 13 persone – chia. Il presidente statunitense Barack Obama le distanze dal suo vice,
prima volta in questo conflitto, ma il bilancio è incerto e provvisorio – sono giudica “ripugnante” il ricorso alla violenza Clegg, che si era detto
sono entrati in azione i droni Droni americani state uccise ieri da colpi d’arma da fuoco in del regime e accusa Damasco di cercare l’ap- decisamente contrario
americani, aerei senza pilota che diverse città, mentre partecipavano alle ese- poggio di Teheran per attuare la repressione. alle raccomandazioni. Le
hanno compiuto alcune incur- in azione quie delle vittime della repressione delle ma- La Siria replica esprimendo “rammarico” per parole di Cameron
sioni. Sul fronte italiano, c’è da nifestazioni contro il regime del presidente dichiarazioni – dice – “non basate su una vi- arrivano inoltre poco
registrare la “liberazione” del ri- Bachar al-Assad. Gli incidenti di venerdì sione oggettiva dei fatti”. E l’Iran nega ogni in- prima del referendum del
morchiatore Asso 22, che, dopo fella sarebbero già presenti da avrebbero fatto, secondo fonti della protesta gerenza. La Farnesina condanna la violenza e 5 maggio sul sistema
settimane sotto sequestro, ha la- giorni a Misurata, sotto le inse- ufficialmente non confermate, oltre 110 mor- mostra “estrema preoccupazione”. La Russia elettorale che Clegg
sciato la Libia per rientrare in Ita- gne dell’Esercito popolare com- ti, fra cui due bambini. Peggio del 23 marzo, invita Damasco, con cui ha da tempo stretti vorrebbe riformare e
lia, senza che – si dice – sia stata posto da “milizie volontarie”. quando ci furono un centinaio di morti. legami, ad accelerare le riforme. In Israele, il Cameron no.
versata alcuna contropartita: l’u- Tra venerdì e sabato, la Nato ha governo tace, ma la preoccupazione è palpa-
nità è in navigazione verso la Si- condotto numerosi raid su Tri- LA CRISI DELLA SIRIA richiama l’atten- bile. La versione ufficiale è che le forze dell’or- FRANCIA
cilia, l’equipaggio sta bene. A Mi- poli, dove la popolazione ha udi- zione circospetta della comunità internazio- dine sono intervenute venerdì con lacrimoge-
surata, le tribù fedeli a Gheddafi to diverse esplosioni e vi sono nale che si muove, qui, con molta più pruden- ni e cannoni ad acqua solo per impedire scon- Mistero all’Eliseo:
hanno il mandato di porre fine state vittime. L’impiego dei dro- za che in Libia. Da Washington a Bruxelles, co- tri fra “manifestanti e cittadini” e per proteg- la Bruni è incinta?
agli scontri, o con la forza o con il ni, armati ciascuno di due missili me dal Palazzo di Vetro dell’Onu, vengono gere “beni privati”. L’agenzia siriana Sana re-
negoziato. Ieri, gli insorti confer-
mavano: “In città, ci sono com-
battenti di tribù del sud”. E gior-
oppure di due bombe da 125 chi-
li, è una risposta alla richiesta dei
ribelli di intensificare l’azione
espressioni d’indignazione e inviti al regime a
cessare di ricorrere alla violenza contro i ma-
nifestanti. Ma i Paesi arabi tacciono. E gli Oc-
gistra ‘solo’ dieci morti, fra cui almeno due ele-
menti delle forze di sicurezza uccisi “da tiri di
gruppi criminali armati”. Secondo Amnesty
C arla Bruni, 43 anni,
sarebbe incinta e il
bambino dovrebbe
nalisti in loco riferiscono che della Nato. Ma la mossa testimo- cidentali non hanno alcuna intenzione d’inter- International, dall’inizio delle proteste, il 15 nascere il prossimo
esplosioni e tiri d’arma da fuoco nia pure che Washington, senza nazionalizzare questo conflitto, com’è invece marzo, le vittime in Siria sono state oltre 310. inverno (le presidenziali
continuano a succedersi, nella tirarsi indietro, vuole mantenere avvenuto in Libia: un intervento potrebbe riac- Ma nessuno, per ora, ha intenzione di fermare sono in primavera). I
città sul Mediterraneo, 200 chi- in seconda linea le proprie forze, cendere il conflitto arabo-israeliano. Il fatto è la durissima repressione. gossip è stato riportato
lometri a Est di Tripoli. Una spie- molto esposte nei primi giorni che la Siria è Paese più cruciale della Libia negli G. G. ieri dal settimanale
“Closer”, per poi
rimbalzare in molti media
IL SATRAPO DI DAMASCO d’Oltralpe. Si tratterebbe
del primo neonato nella
storia dell’Eliseo.
BASHAR AL ASSAD, L’EREDE INVOLONTARIO L’entourage della
premiere dame non ha
smentito l'informazione.
un incidente d’auto, il caso l’aveva de- e non alauita, di non appartenere cioè a altri gruppi d’opposizione che secondo
signato alla successione. Tornò malvo- quella minoranza del 12 per cento che fi- la Reuters avrebbero ricevuto dagli Stati USA
lentieri nel 1994 e non fu facile trasfor- nora ha rappresentato la struttura portan- Uniti, almeno fino alla presidenza di
marlo in un capo. te del potere in Siria. Nelle mani di questa George W.Bush,circa sei milioni di dolla- Relazione “extra”
minoranza islamica è concentrato il con- ri. Anche in Siria la ribellione cammina senatore lascia
ALCUNI LO CHIAMAVANO sem- trollo politico e militare del regime. Con sullle gambe del web come in Tunisia,
plicemente il “cocco di mamma” perché
sua madre Anissa lo preferiva agli altri tre
figli maschi. Suo zio Rifaat, che due giorni
questa nomenklatura Bashar deve fare i
conti ogni giorno, il che spiega i suoi ten-
tennamenti e la sua – secondo alcune fon-
Egitto e Libia, con una sola differenza:Ba-
shar è un appassionato di computer e
può leggere in prima persona gli insulti
J ohn Ensign, senatore
repubblicano sul quale
la commissione Etica del
Il presidente siriano Bashar al Assad (FOTO LAPRESSE) sì e uno no promette vanamente colpi di ti – assai tormentata acquiescenza alla che lo inseguono per Internet. E pensare Senato sta indagando da
stato, lo definisce ancora oggi “il mollac- violenta repressione degli attuali movi- che nella prima fase della sua leadership 22 mesi per una sua
di Giancesare Flesca cione” per il suo aspetto: alto un metro e menti popolari, il cui fine ultimo è pro- “l’oculista” aveva suscitato grandi spe- relazione, ha annunciato
novanta, le lunghe braccia che non sa do- prio quello di cacciare gli alauiti, comin- ranze nella comunità internazionale. Wi- che lascerà il suo seggio.
Bashar al Assad non è bastato cam- ciando dal presidente. Oltre che capo kileaks rivela che Bush jr. scrisse a Tony La vicenda coinvolge
Amergenza
biare governo e ritirare le leggi d’e-
decretate da suo padre Hafez
ve mettere e finiscono sempre penzolo-
ni, la faccia di bravo ragazzo, occhi non
certo penetranti e una bocca non volitiva
dello Stato, “l’oculista” è anche segreta-
rio generale del Baath, un tempo di ten-
Blair dicendo che per risolvere la situa-
zione in Medio-Oriente bastava convin-
Cynthia Hampton, che
lavorava come tesoriere
– un tiranno sanguinario che veniva de- sovrastata da due baffetti assai poco virili. denza socialista, ridotto oggi a partito cere Bashar “a non fare altre merdate”. dell’ufficio del presidente
finito “il leone di Damasco” – per paci- Quanto bastò al Mossad israeliano per far unico come quello di Saddam Hussein, quando iniziò con lui una
ficare i suoi sudditi. La rivolta popolare circolare la notizia che Bashar era gay. Per sebbene fra il partito siriano e quello ira- BON TON A PARTE pare che l’ex storia, e il marito Doug
continua e lui continua a fare la figura del sfatare la diceria, appena arrivato al po- cheno ci fosse una fiera inimicizia. Se dav- presidente Usa si riferisse ai rapporti fra Hampton che era
satrapo che dalle stanze del potere or- tere nel 2000, Bashar s’affretta a prende- vero Bashar volesse la partecipazione di Siria e Libano, rispetto ai quali il leader collaboratore dell’ufficio
dina di sparare sul suo popolo. Ma la re- re moglie e a sfornare un erede. Fra le mol- altre forze politiche alla direzione del siriano aveva già compiuto una scelta co- del repubblicano fino a
pressione è davvero opera sua? Chi è te pretendenti, lui aveva scelto non a caso paese, i capi del suo partito si mettereb- raggiosa ritirando nel 2005 dalla valle del- quando la coppia è stata
davvero e quanto conta undici anni do- Asma al Akhras, laureata in informatica al bero di traverso. Fra l’altro la nascita di la Beqa’a il contingente militare che lì sta- licenziata nel 2008. Dopo
po l’ascesa al potere? Intanto va detto King’s college di Londra, poi analista per altri partiti vedrebbe l’egemonia dei Fra- zionava fin dall’ottobre del 1976. Un’al- il licenziamento Ensign
che nessuno lo paragona a fieri animali la Deutsche Bank e per la JP Morgan. Una telli musulmani, molto forti in Siria. Fu- tra mossa piaciuta poco a molti potenti avrebbe però donato loro
Qualcuno lo chiama semplicemente vera first lady di 12 anni più giovane che rono loro nel 1982 a scatenare una rivolta siriani, secondo i quali il Libano era e do- 96mila dollari e aiutato il
“l’oculista” perché da oculista studiava a lo accompagna ovunque, il cui unico di- nella città di Hama che il famigerato “leo- vrebbe restare per sempre, un’inquieta marito della sua ex
Londra quando, dopo la morte poco fetto, secondo i gerarchi di Damasco, è ne di Damasco” liquidò lasciando sul ter- “espressione geografica” colonizzata da amante ad avviare una
chiara del fratello primogenito Basel in quello di essere nata musulmana sunnita reno fra i 15 e i 20 mila morti. Oggi ci sono Damasco. società.
pagina 12 Domenica 24 aprile 2011

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

SABATO / DI PASSIONE

L’INTER RISORGE Mr Bean


Anche lui
Harry Potter
L’ultimo
John Travolta
Torna in
Bonolis
Sostiuirà

MA IL MILAN
invitato capitolo coppia con Gerry Scotti
alle nozze della saga la Thurman nel traino
di William arriva in sala nel nuovo al Tg5
e Kate a metà luglio film di Stone della sera

È IN PARADISO Otto punti sui cugini, nove sul Napoli a


quattro partite dalla fine. Per la squadra
di Allegri la certezza matematica potrebbe arrivare già da domenica prossima
di Giancarlo Padovan l'Inter e di Milly Moratti. La ratti, accanto al quale sedeva a
squadra di Leonardo, in meno fianco in tribuna. Poi, c'entra co-

L
di cinque giorni, prima ha bat- me cognata di Letizia Moratti,
tuto la Roma all'Olimpico nella candidata alla riconferma di sin-
semifinale di andata di Coppa daco di Milano, cui Milly si op-
Italia e ieri la Lazio a San Siro. porrà con una lista di appoggio
L'impresa sta nella rimonta in allo sfidante Giuliano Pisapia. E
dieci contro undici per l'espul- cosa c'entra Inter-Lazio con tut-
sione di Julio Cesar (uscita a va- to questo? C'entra per il messag-
langa su Zarate che poi trasfor- gio, nemmeno tanto sublimina-
ma il rigore) contro una Lazio in le, che la signora Milly portava
forma e apparentemente con- addosso: una maglietta a spicchi
sapevole di se stessa. d'arancia che richiamavano non
il conto di una ormai nota banca
PER PARADOSSO la Lazio on line, ma proprio la compagi-
perde una partita giocata fin dal- ne della signora Milly (la lista del-
o scudetto è del Milan e lo sa- l'inizio senza l'attendismo tipico l'Arancia, per l'appunto). Il cal-
pevamo da tempo. Gli ultimi re- delle formazioni di Reja. Certo, cio è consenso.
sistenti si erano arresi a metà avanti di un uomo e di un gol per Il sorpasso dell'Inter sul Napoli,
pomeriggio. In serata è arrivato 42 minuti, era lecito attendersi alla seconda sconfitta consecu-
solo il gol di Robinho che lo cer- la gestione del vantaggio o il tiva (mai accaduto prima in que-
tifica virtualmente: otto punti contropiede. Non si è visto né sto campionato), segna la resa
sull'Inter e nove sul Napoli a l'una, né l'altro, nonostante la della squadra di Mazzarri e il ri-
quattro partite dalla fine signi- Lazio fosse attrezzata per en- lancio del Palermo, l'eversore di
ficano che già domenica, i ros- trambi. L'Inter ha vinto con i ner- giornata. Da quando Delio Rossi
soneri potrebbero conquistare vi, spigolando su una punizione è tornato, la squadra ha collezio-
il loro diciottesimo titolo. Ba- di Sneijder e un'esiziale scivola- nato due vittorie (esterna, con-
sterà vincere con lo smobilitan- ta di Biava, con Eto'o che ha avu- tro la Roma e ieri), un rocambo- Con questo gol di Robinho all’83° il Milan ha
te Bologna e aspettarsi un pa- to la sapienza di toccar palla una lesco pareggio interno (da 2-0 a espugnato il campo di Brescia, mettendo
reggio da Cesena-Inter. In caso sola volta e sull'uscita di Musle- 2-2 con il Cesena quasi tutto nel lermo, siamo arrivati a dieci ri- incoraggiato – la regola del van- un’ipoteca definitiva sullo scudetto (FOTO LAPRESSE)
contrario, da qui alla fine servo- ra. Per chi sa di calcio, un grande recupero) e, soprattutto, il pa- gori a favore (di più ne ha avuti taggio.
no quattro punti in altrettante gol pur se originato da una cir- reggio di San Siro, contro il Mi- solo la Roma, undici). Se il Paler-
gare, a prescindere dalle altre. Il costanza (s) favorevole. Partita lan, in Coppa Italia. La finale del mo non avesse vinto, Zamparini AL PALERMO mancano un gio, causa beatificazione di Papa
Milan ha vinto grazie ad un con- risolta dai singoli e dalle contin- Palermo è un'ipotesi concreta, avrebbe avuto (quasi) ragione a altro paio di rigori e l'espulsione Woytila che si terrà la domenica)
tropiede lasciato stolidamente genze, prima che venisse espul- così come non più inverosimile scatenare i suoi turbinosi ragio- del napoletano Pazienza (secon- e la trasferta di Udine. Guidolin
dal Brescia che, prima del tra- so anche Mauri a ristabilire la pa- è la conferma di Rossi, prima namenti a proposito delle valu- do giallo trascurato). Infatti, per ha vinto a Napoli, sette giorni fa,
collo, aveva avvicinato il van- rità numerica. Eto'o non segna- cacciato con la consueta igno- tazioni arbitrali. Inspiegabile una volta, nessuno del Napoli ha ma ha perso tre delle ultime
taggio con Diamanti (traversa va da quattro gare di campiona- minia dal presidente Zamparini, l'annullamento del gol di Noce- alzato uno spiffero di lamentela. quattro (ieri con il redivivo Par-
piena) e Caracciolo (testa sto- to e Sneijder addirittura da sette. poi richiamato e ora giustamen- rino in occasione del 2-1 decisi- Mazzarri sa che solo con un piz- ma di Colomba). Paga gli infor-
nata). Nel complesso, però, il Il loro ritorno al gol non è stato te incensato. Forse, senza isteria vo, a beneficio del calcio di ri- zico di destrezza in più, i quattro tuni (Sanchez e Di Natale su tut-
Milan ha fatto di più, soprattut- casuale. Leonardo non è ancora e senza cambi, il Palermo avreb- gore trasformato da da Bovo. L'a- contropiede sprecati dal Paler- ti) e i provvedimenti disciplinari
to nel primo tempo, sprecando rilanciato, ma i risultati del finale be qualche punto in più dei cin- vesse fallito, sarebbe venuto giù mo e un palo (esterno) di Her- (espulso Inler nel primo tempo
moltissimo con Cassano e Ro- di stagione potrebbero spinger- quanta accumulati. lo stadio. Non esiste, infatti, l'as- nandez avrebbero potuto pro- e colpevole Belardi, sostituto
bihno, riscattatisi con l'azione lo verso una non illogica ricon- segnazione del rigore se meno durre una punizione memorabi- dello squalificato Handanovic,
del gol decisivo a sette minuti ferma. Allora che cosa c'entra IL NAPOLI si è sgonfiato e cer- di un secondo dopo la stessa le. E' vero mancavano Lavezzi e sul primo gol di Amauri).
dalla fine. Milly Moratti? Intanto c'entra in to non può imputarlo ad agenti squadra va a rete. A meno che Cannavaro, però il Napoli ha
Dietro il Milan, l'impresa è del- quanto moglie di Massimo Mo- esterni. Con quello di ieri, a Pa- non abbiano abolito – anziché smesso di esserci nel momento TORBIDO, in chiave salvezza,
in cui ha smesso di crederci. Lo il finale del Bologna. Da quando i
scudetto è sempre stato fuori rossoblù hanno raggiunto i qua-
Filippo Andreani cate dal cantautore nel- ne al disco di Marino Severini (cantante portata, ma la Champions senza ranta punti, cioé la presumibile
l’album La storia sbaglia- ed autore dei The Gang), “la storia di tut- preliminari rientra nei meriti og- quota salvezza, hanno perso
LA BANDA ta. Stilisticamente si
ispira a Fabrizio De An-
te le storie, quella di un amore al tempo in
cui il vento lacerava le liste dei fucila-
gettivi.L'accesso all'Europa che
conta lascia aperto l'ultimo spi-
sempre: a Brescia, con il Napoli,
a Chievo e, questa volta, con il
PARTIGIANA SUONA dré e Massimo Bubola:
sono incredibili la so-
ti.?Una storia infangata, umiliata, ingiu-
riata, e poi scaraventata nel burrone della
raglio. Se lo giocano Lazio, Udi-
nese e Roma, in rigoroso ordine
Cesena. Un mese e dieci giorni
di arrendevolezza. Non è bello,
IL ROCK miglianza vocale e l’ar-
rangiamento musicale.
È lo stesso Andreani a
dimenticanza.?Ma l’amore vince, vince
sempre. E ritorna”.?Il comandante Neri
ebbe un ruolo di primo piano nell'esecu-
di classifica e di probabilità. I
giallorossi, tornati al successo
sul Chievo in maniera molto
né accettabile, anche se va detto
che accade, è accaduto, riacca-
drà. Di sicuro alla concentrazio-
descrivere la scintilla zione di Benito Mussolini il 28 aprile spumeggiante e quasi esclusiva- ne non contribuisce l'instabilità
di Guido Biondi che ha generato il disco: “Era la prima- 1945. Secondo alcune fonti la sua morte, mente tottiana, hanno il vantag- societaria e la conseguente, pro-
vera di due anni fa. Non so ancora dire insieme a quella della Tuissi, è stata de- gio dello scontro diretto tra chi li babile dipartita dell'allenatore

Staretrano ragazzo, Filippo Andreani. Co-


me disco d’esordio sceglie di raccon-
la controversa storia dei due parti-
perché mi sia perdutamente innamorato
di questa vicenda: se sia stato più per una
curiosità diventata brama di riviverne i
cisa dagli stessi partigiani. Diversi libri
hanno cercato, nel tempo, di approfon-
dire i misteri della loro tragica fine, forse
precede (Udinese-Lazio è fra
due turni) e l'impaccio di un ca-
lendario impervio (a parte il Ba-
Malesani, l'artefice di una salvez-
za anticipata e, per certi versi,
prodigiosa (tre punti di penaliz-
giani della 52esima Brigata Garibaldi, Lui- giorni o se per un’emozione cullata sino legati ad alcuni carteggi tra Mussolini e ri, aritmeticamente retrocesso, zazione causa irregolarità ammi-
gi Canali (“comandante Neri”) e di Giu- a volerne riscrivere le sorti. Da quel gior- Churchill e alla misteriosa scomparsa affronteranno Milan, Catania e nistrative). Fossi un tifoso del
seppina Tuissi (“Gianna”). Galeotto fu un no ho sparso inchiostro e note a piene dell’oro recuperato in seguito all’arresto Sampdoria). La Lazio gioca l'ul- Lecce, comunque, sarei discre-
libro scritto da Giorgio Cavalleri, Storia mani sulla terra umida e grassa della fan- di Mussolini a Dongo. Curiosità: come tima a Lecce (oggi la squadra di tamente incazzato. Visto che il
del Neri e della Gianna (Nodo Libri), dal tasia”. La storia si svolge nel periodo del- Paolo Conte Andreani è avvocato ma non De Canio sarebbe in B) e la pe- Bologna, il 13 marzo, ha vinto in
quale Filippo è rimasto folgorato. La nar- l’occupazione nazista. Una complessa vi- esercita la professione; è nato a Como nel nultima in casa con il Genoa. De- casa dei salentini e poi ha lascia-
razione si svolge tra i monti lariani, ro- cenda affollata di misteri, di eroismi, di 1977, ha suonato con il gruppo Atarassia cisive, secondo me, Lazio-Juven- to punti a tre dirette concorrenti
manzata in tredici tracce scritte e musi- amore e di morte, definita, nella prefazio- e adora Joe Strummer dei Clash. tus (in programma lunedì 2 mag- su quattro.
Domenica 24 aprile 2011 pagina 13

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TG PAPI

La politica,
TELE COMANDO + chiato, visibilmente tormen-
tato. E’ una Pasqua di molte
passioni e poche resurrezioni
e il viso tirato di papa Ratzin-
ger dimostra che guidare la
chiesa in nome di Dio logora
di Fulvio Abbate

o spettatore deluso dall’ulti-


LMoretti,
ma opera del regista Nanni
“Habemus Papam”, evi-
dente esempio di un genere ci-
Padre
Giuliano
intervento con l’encomiabile
“pace e bene a tutti”. In verità,
Ferrara, sia pure da una posizio-
ne, come dire?, “cadetta”, cioè
Giuliano Ferrara stesse lì a mo-
bilitare l’intero immaginario cri-
stiano, dagli Atti degli Apostoli a
Giotto, da Teilhard de Chardin a
assai più della conduzione di nematografico destinato a farsi da semplice cosiddetto “ateo de- Povia, con l’intento supremo di

chi l’ha vista? un governo: Benedetto XVI


non conosce barzellettacce e
non si rilassa con serate dan-
zanti. Per le cronache nere,
c’è Melania. Basta e avanza,
presto filone (come no, si voci-
fera sia in arrivo “Natale in Vati-
cano”), avrà certamente avuto
modo di rifarsi occhi e cuore con
gli auguri pasquali offerti da Giu-
voto” ha comunque cercato di
sopperire con il proprio estro al-
le molte carenze imposte dal
medesimo servizio pubblico alle
rubriche religiose come “A sua
depenalizzare l’esistenza stessa
di Silvio Berlusconi. Ferrara, af-
finché non vi fossero dubbi circa
la bontà dell’operato assoluto
della chiesa cattolica, d’improv-
già fioriscono ricostruzioni, liano Ferrara dallo studio-bun- immagine”, vere cenerentole viso trasfiguratosi in teologo
di Paolo Ojetti si rimescolano sospetti, si arruolano psicologi ker della Cancelleria di “Qui Ra- dell’intero palinsesto Rai, lo ha prêt-à-porter come in una sorta
e criminologi: il circo itinerante ha ripiantato dio Londra” su Rai1. Il sublime fatto suggerendo ai telespettato- di apoteosi ulteriore del miche-
g1 le tende, uomo serpente, donna cannone e che altrove non è stato possibile ri lontani dai misteri della fede e langiolesco “Giudizio universa-
T Come dire? Un telegiornale emozionante.
Non ci si crederà, ma il Papa ieri sera ha ac-
contorsionisti compresi. ottenere, si è infatti presto ma-
terializzano attraverso la voce, la
della sua dottrina la lettura del-
l’ultimo libro di Joseph Ratzin-
le” rivisitato da Jacovitti ha spe-
cificato che l’obbligo di quest’ul-
ceso il cero e battezzato sei catecumeni. Oggi g3 barba, la mole e la postura da ger, “Gesù di Nazaret”, manife- tima è d’essere nella storia. Ma-
benedirà tutti “urbi et orbi”. C’è folla in piazza
San Pietro, una clamorosa novità, a Ferragosto
T A Milano si vota e – lo ha detto Berlusconi
e non se lo può rimangiare – l’appuntamento
profeta in patria berlusconiana
del direttore del “Foglio”, per
stando ammirato stupore per la
scelta del soggetto (dubbio del
gari come autentico e benevo-
lente esempio di buon vicinato
niente, non c’è mai nessuno. Laura Chimenti amministrativo vale come e più di un voto l’occasione posseduto perfino laico modello base: ma di chi al- con la realtà secolare e dunque
(“grazie Zavattaro”) annuncia poi – quasi sor- politico. Quindi, niente tregua e il Tg3 gira il dallo spirito illuminato di Padre tri avrebbe dovuto scrivere il pa- imperfetta del Popolo della li-
presa – che la Pasqua è “capricciosa”, la Pa- coltello nella piaga che si è aperta fra la Mo- Mariano, il cappuccino profes- pa, forse di Silvio Berlusconi, bertà di Denis Verdini, di Ange-
squetta “bagnata” e che il popolo italiano si ratti, Lassini l’estremista che piace ai pidiellini sore che dalla trincea della tele- non meno “unto del Signore”?), lino Alfano, di Maria Stella Gel-
divide fra le città e la gita “fuori porta”. Sono più assatanati, i leghisti che sentono puzza di visione democristiana di qua- proseguendo con altre conside- mini, e ancora, sempre alla luce
notizie che tolgono il sonno: ma come si per- bruciato e che aspettano, invano, un pronun- rant’anni fa e oltre chiosava ogni razioni fra l’accorato e il dolente della magnanimità cristiana, an-
mettono gli italiani di andare “fuori porta”, chi ciamento di Berlusconi, che nel frattempo circa la “fallacità” dell’umano che di Nicole Minetti. Unita-
li autorizza? L’anno scorso hanno osato? E sembra svanito. La Moratti intima a Lassini di Giuliano Ferrara, nuovo giudizio sulle questioni dell’es- mente ai gruppi di preghiera
due, tre, dieci, venti anni fa dove andavano? dimettersi anche se eletto. Figurarsi se Las- Padre Mariano nelle serci nel tempo assoluto e per- veltroniani che auspicano
Piccolo giallo: Berlusconi dopodomani incon- sini, una volta eletto e diventato simbolo degli prediche di “radio Londra” fino del quotidiano politico. E un’impennata degli incassi di
tra Sarkozy e Carla Bruni sarebbe già incinta. ultras, si ritirerebbe a vita privata. E non sono qui, sempre più crudele a dirsi, a “Habemus Papam”, resta da rile-
“La prima volta diuna presidenza della Repub- mancate le notizie di contorno: le guardie va- molti spettatori, sciaguratamen- vare che almeno sui più adulti la
blica”, chiarisce la Chimenti. ticane che impediscono alle mamme rom te non meno laici modello 0-12, perorazione pasquale di Ferrara
uscite dalla chiesa di San Paolo di rientrare; è sembrato che l’ex dirigente co- ha riportato alla memoria il tem-
g2 Alemanno che offre (di tasca?) 500 euro a ogni munista provinciale, l’ex craxia- po delle settimane sante televi-
T Inutile attendere speranzosi: la politica
(sostantivo che comprenderebbe parecchie
rom che abbandona Roma; Giovanardi che
attacca l’Ikea per un manifesto dove si vede
no plaudente, l’ex ministro per i
Rapporti con il Parlamento di
sive occupate unicamente dalla
musica sacra. Se le cose stanno
cose, anche la Moratti) è sparita. Chissà per- una coppia gay e lo slogan “siamo aperti per Forza Italia, l’ex fondatore di una così, non resta che attendere
ché, la passione per la Siria copre tutto: get- tutte le famiglie”. E se Ikea avesse usato Ruby lista antiabortista mai veramen- davvero l’uscita di “Natale in Va-
tonatissimo Assad che spara sulla folla. A que- con lo slogan: “piaccio anche ai premier”, co- te decollata, esatto, a molti è dav- ticano”.
sto punto, meglio il Papa, visibilmente invec- sa avrebbe detto il simpatico cattolicone? vero sembrato che il versatile www.teledurruti.it

LA TV DI OGGI
I FILM LO SPORT
SC1= Cinema 1 SCC=Cinema Comedy SP1=Sport 1
SCH=Cinema Hits SCF=Cinema Family SP2=Sport 2
SCP=Cinema Passion SCM=Cinema Max SP3=Sport 3
12.35 RUBRICA Linea ver- 11.30 ATTUALITÀ Mezzo- 14.00 NOTIZIARIO TG 20.57 PREVISIONI DEL TEM- 18.50 GIOCO Chi vuol 18.55 NOTIZIARIO TG4
de giorno in famiglia Regione - TG3 PO Meteo essere milionario 19.35 TELEFILM Il ritorno 18.40 Minority Report SCH 15.25 Calcio, Bundesliga
13.30 NOTIZIARIO TG1 - 13.00 NOTIZIARIO TG2 14.30 ATTUALITÀ In 1/2 h 21.00 NOTIZIARIO News 20.00 NOTIZIARIO TG5 - di Colombo 18.55 3 donne al verde SCC 2010/2011 31a giornata Wol-
TG1 Focus Giorno 15.00 NOTIZIARIO TG3 lunghe da 24 Meteo 5 21.30 SOAP OPERA Tempe- 19.15 Nata ieri SCP fsburg - Colonia (Diretta) SP3
14.00 VARIETÀ Domenica 13.30 RUBRICA TG2 Moto- L.I.S. 21.27 PREVISIONI DEL TEM- 20.40 VARIETÀ Paperissi- sta d'amore 19.20 L'era glaciale 3 SCF 16.55 Calcio, Premier League
In - L'Arena ri 15.05 EVENTO SPORTIVO PO Meteo ma Sprint 23.20 RUBRICA I bellissimi 19.20 Tre uomini e una gam- 2010/2011 34a giornata
15.50 VARIETÀ Domenica 13.45 FILM Il rumore dei Ciclismo, Liegi-Bastogne- 21.30 RUBRICA Ippocrate di R4
21.10 TALK SHOW Il senso ba SC1 Bolton Wanderers - Arsenal
In - Amori ricordi Liegi 2011 (DIRETTA) 21.57 PREVISIONI DEL TEM- della vita 23.25 FILM La cena per 19.25 Blindato SCM (Diretta) SP1
16.15 DAL NOMENTANO 4 16.50 TELEFILM Il Commis- 17.15 FILM La truffa che PO Meteo 0.30 ATTUALITÀ Terra! farli conoscere 21.00 Acqua e sapone SCC 18.55 Calcio, Liga 2010/2011
IN ROMA VARIETÀ Domeni- sario Kress piaceva a Scotland Yard 22.00 ATTUALITÀ Inchiesta
ca In... onda 17.45 RUBRICA Crazy 19.00 NOTIZIARIO TG3 - 1.30 NOTIZIARIO TG5 1.30 NOTIZIARIO TG4 21.00 Prima tv I ragazzi di 33a giornata Atletico Madrid -
4 (Esteri) (REPLICA) Notte - Meteo 5 Notte Night News
18.50 GIOCO L'eredità Parade TG Regione - Meteo Timpelbach SCF Levante (Diretta) SP1
22.30 NOTIZIARIO News
20.00 NOTIZIARIO TG1 18.00 NOTIZIARIO TG2 20.00 VARIETÀ Blob 21.00 Mona Lisa Smile SCP 20.55 Calcio, Liga 2010/2011
lunghe da 24
20.35 NOTIZIARIO SPORTI- L.I.S. 20.10 DOCUMENTI
22.57 PREVISIONI DEL TEM- 21.00 Avatar SCM 33a giornata Siviglia - Villarreal
VO TG Sport 18.05 RUBRICA SPORTIVA Ritratti
PO Meteo 21.10 Terminator Salvation SCH (Diretta) SP1
20.40 GIOCO Affari tuoi RaiSport Numero Uno 21.10 FILM La bussola
21.30 FICTION Un passo 18.45 TELEFILM Squadra d'oro 23.00 RUBRICA Tempi 21.10 Chiedimi se sono felice SC1 21.00 Hockey ghiaccio, NHL
dal cielo Speciale Cobra 11 23.05 NOTIZIARIO TG3 dispari (REPLICA) 18.30 NOTIZIARIO Studio 13.30 NOTIZIARIO TG La7 22.45 Karate Kid II SCF 2010/2011 Playoff Buffalo
23.20 ATTUALITÀ Speciale 20.30 NOTIZIARIO TG2 - 23.15 NOTIZIARIO TG 23.27 PREVISIONI DEL TEM- Aperto - Meteo 13.55 FILM Indianapolis 22.50 Ace Ventura l'acchiap- Sabres - Philadelphia Flyers
TG1 20.30 Regione PO Meteo 19.00 TELEFILM Mr. Bean pista infernale panimali SCC (Diretta) SP3
0.25 NOTIZIARIO TG1 21.05 TELEFILM N.C.I.S. 23.20 RUBRICA Cosmo 23.30 RUBRICA Tempi sup- 19.30 FILM Librarian 3 - 16.20 TELEFILM Cuore 22.55 Così è la vita SC1 21.00 Golf, PGA European
Notte - Che tempo fa 23.15 NOTIZIARIO TG2 0.20 NOTIZIARIO TG3 plementari La maledizione del calice d'Africa 23.05 A time for dancing SCP Tour 2011 Maybank Malaysian
0.50 DOCUMENTI XXI 23.30 RUBRICA Emozioni 0.30 ATTUALITÀ TeleCa- 0.00 NOTIZIARIO News di Giuda 17.25 FILM Soldati a
lunghe da 24 - Meteo 23.10 Il maledetto United SCH Open (Highlights) SP2
Secolo - Testimoni e pro- 0.25 RUBRICA RELIGIOSA mere 21.25 FILM The Librarian 2 cavallo
tagonisti Sorgente di vita 1.15 RUBRICA Appunta- 0.30 RUBRICA Tempi - Ritorno alle miniere di 20.00 NOTIZIARIO TG La7 23.45 Pandorum SCM 22.00 Basket, NBA 2010/2011
2.05 RUBRICA Sette note 0.55 REALITY SHOW mento al cinema dispari (REPLICA) Re Salomone 20.30 ATTUALITÀ In Onda 0.20 Vampiro a Brooklyn SCC Playoff - Primo turno, Gara 4
2.25 ATTUALITÀ Così è la L'isola dei Famosi 8 1.30 DOCUMENTI Fuori 1.00 NOTIZIARIO TG - 23.25 FILM Lo squalo 21.30 FILM La Bibbia 0.50 Main Street SC1 Indiana Pacers - Chicago Bulls
mia vita... Sottovoce 1.35 TELEFILM Justice orario. Cose (mai) viste Rassegna stampa - Meteo 2.05 FILM Sotto falso nome 0.25 NOTIZIARIO TG La7 1.00 The Longshots SCF (Replica) SP2

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Lo squalo  Liegi-Bastogne-Liegi 2011  Emozioni
Ad Amity, cittadina balneare del New Ultima delle Classiche del Nord, la Lie- “Emozioni”racconta l’uomo e l’artista
England, uno squalo semina il panico gi-Bastogne-Liegi è tra le corse più pre- che meglio di tutti ha saputo racconta-
fra i bagnanti. Lo sceriffo Martin Brody stigiose e più amate dai nostri atleti, re con lucida ironia le contraddizioni
vorrebbe chiudere le spiagge ma il sin- capaci di vincere parecchie volte. Que- della società, una voce libera che non
daco, preoccupato per i proventi dell’in- st’anno però il pronostico sembra abba- ha mai accettato compromessi, in tele-
dustria del turismo, non è dello stesso stanza scontato, con l’idolo di casa Phi- visione come in teatro. Giorgio Gaber
avviso. Brody decide allora di andare lippe Gilbert grande favorito dopo le ha attraversato con le sue canzoni e i
lui stesso a caccia del mostro.Al suo vittorie all’Amstel Gold Race e Freccia  Cosmo suoi spettacoli la storia della televisione
/ La bussola d’oro / La cena per farli conoscere
fianco un ittologo e Quint, un ruvido Vallone. Spetta a Damiano Cunego e Prima della seconda guerra mondiale le e del costume nazionale. Dagli esordi
Lyra è una bambina orfana, che vive Alessandro Lanza è un attore di serie B
cacciatore di squali.Tre premi oscar: Danilo Di Luca, tentare di spezzare il dittature erano pronte ad usarla. E’ la musicali del “Signor G”in compagnia
insieme allo suo tutore Lord Asriel, un sessantenne e vagamente depresso. E
montaggio, colonna sonora, suono. digiuno azzurro che dura da tempo. storia della tv nazista, degli esperimen- degli amici di sempre.
famoso ricercatore sempre in viaggio. per di più con una carriera che volge al
Ma Lyra non è mai sola. Nel suo mon- Italia 1 23,25 Rai 3 15,05 ti di Mussolini e della nascita della tv Rai 2 23,30
declino. Dopo un flirt finito nel peggiore
do, infatti, ogni essere umano è accom- dei modi, tenta il suicidio.Accorrono le sovietica negli anni trenta: una preisto-
pagnato da un “daimon”, una sorta di tre figlie: Ines, giornalista a Parigi; Cla- ria della televisione ancora poco cono-
animale parlante, con il quale è impos- ra, pediatra in Spagna, e Betty, la più sciuta, della quale Cosmo ha ritrovato
sibile sciogliere il legame. Si favoleggia, piccola delle tre, sposata con il titolare immagini, documenti e testimonianze
però, di un mondo lontano, in un uni- di una ditta di divani. In famiglia non inedite. E oggi? La tv può incendiare le
verso parallelo, in cui gli esseri umani corre buon sangue, perciò le tre figlie si piazze. Cosmo è entrato negli studi di Al
sono privi di daimon... organizzano per togliersi il peso. Jazeera e ne racconta l’organizzazione.
Rai 3 21,10 Rete 4 23,25 Rai 3 23,20
pagina 14 Domenica 24 aprile 2011

SECONDO TEMPO

FATTI di VITA
PIAZZA GRANDE É di Silvia Truzzi

LA FAVOLA
DELLA PRECARIA
Liberazione e costituzione C redevamo che le favole della Gelmini si fermassero
all’affermazione che la sua riforma della scuola è
“epocale”. Speravamo che le “fole” fossero terminate con
le dichiarazioni del ministro-avvocato a Porta a porta,
di Furio Colombo spe il poco che avevano, per stampato i manifesti che pro- sizione, il Pd sia in grado di quando forte di una solida preparazione giuridica, spiegò
costringerli a vagare fuori, clamano i giudici di Milano fronteggiare il pericolo, se lo che la competenza sul caso Ruby era dei magistrati di
aro Furio, ti scrivo a lontano, altrove, senza che veda. A giudicare da ciò che

C
brigatisti rossi. Vuol dire as- Monza e non di Milano. Invece no, è arrivato in libreria
proposito del 25 aprile. nessuno (tranne le proteste sassini dediti a una missione, dice e ripete il più combat- “Quando diventerai grande”, raccolta di fiabe dedicate a
Come ogni anno noi in- appassionate della Comunità con fini oscuri e mandanti tivo alleato del Pd, la radicale sua figlia Emma (Mondadori). Trentatré storie, raccolte
vestiamo in questo ap- di Sant'Egidio) si preoccupi oscuri che infiltrano il Paese Bonino, si direbbe di no. Se è
tra le più popolari d’Italia, ognuna con un insegnamento e
puntamento, ritenendolo di dire dove e come risolvere per eliminare le personalità no, vuol dire che Lassini po-
fondamentale non solo per il problema. Quale proble- più rappresentative, come trà essere eletto insieme alla una morale. Protagonisti draghi, mugnai, principesse.
la memoria storica. ma? I nomadi non ci sono più Berlusconi. Moratti in un progetto di se- Perfino Nerone, alle prese con una coraggiosa filatrice che
Due anni fa siamo scesi in e basta. Lassini Roberto è nessuno ma cessionismo fra Istituzioni si permette di fargli presente che non è proprio un
piazza con i rifugiati politici Ma nello stesso telegiornale significa molto. Come in un dello Stato, un progetto an- illuminato imperatore. Lui, invece che darle fuoco, la
trattati in maniera disumana tetro gioco del ventriloquo, che più folle del secessioni- premia. La storia si conclude con una pseudo citazione di
dal comune di Milano. L'an- parla, attraverso di lui e i suoi smo regionale della Lega. Rino Gaetano (scusa Rino): “Non è più il tempo in cui
no scorso soprattutto per de- Roberto Lassini manifesti, il primo ministro Berta filava”. Favoletta con intenzioni femministe: una
nunciare l'opera di revisioni- italiano, uomo squilibrato dal ECCO PERCHÉ l'appello fanciulla, di nome Caterina viene impalmata da un re a
smo storico di un governo ha dichiarato quale il mondo ormai sta alla per il 25 aprile lanciato dai condizione che non s’intrometta mai negli affari di
della città (e della provincia, larga, cercando di non incon- giovani e giovanissimi di Mi- governo. Lei “accetta felice” ma poi con un’astuzia gli fa
e della regione e del Paese) ufficialmente la trarlo neppure nelle cerimo- lano intorno a Leon, e detto capire che proprio scema non è e si fa promettere dallo
che finanzia e sostiene grup- guerra tra Potere niose circostanze internazio- chiaro nella sua lettera, mi sposo “ di non prendere mai decisioni senza prima
pi neofascisti. Quest'anno il nali. Ma Lassini Roberto è sembra il punto di riferimen- consultare la moglie”. E noi che pensavamo che
nostro obiettivo è gettare un esecutivo e Ordine qualcosa di più. E' un perso- to più forte. Non è nostalgico l’autonomia intellettuale fosse già una conquista acquisita
ponte dall'altra parte del Me- naggio insignificante che ha ma punta al dopo. Resistenza
giudiziario. Ecco dalle donne. Non si finisce mai di imparare (specie dal
diterraneo per dire "cacciare lanciato apertamente e uffi- e Costituzione sono il senso,
il Rais è possibile". Come? cialmente la guerra tra Potere il percorso e il progetto, per ministro dell’istruzione).
Soprattutto distruggendo perché quelle che esecutivo e Ordine giudizia- cancellare una Italia storta e C’è poi una fiaba dove una bimba ingorda si pappa una
quelle frontiere che aveva- rio, in modo da eliminare le malata in cui si lasciano mo- padella di ciambelle che doveva consegnare allo zio Lupo
mo affidato a Gheddafi per
ci aspettano piccole trovate degli avvocati rire i "clandestini" in mare o insieme a una bottiglia di vino. La fanciullina fa una brutta
bloccare i migranti in mare. saranno elezioni di per ritardare o rendere sugli scogli di Lampedusa, si fine perché il famelico parente fa di lei un sol boccone. “La
Noi saremo in piazza con "El pre-morti i processi a carico dà la caccia ai Rom, costrin- bambina finisce male perché imbroglia per la troppa
General" il rapper tunisino drammatico del capo del Governo. No, gendoli a rifugiarsi in una golosità” spiega la Gelmini in nota. Insomma ragazzi,
che è stato arrestato il giorno Lassini, a nome della banda chiesa, e si insegna ai bam- occhio a rubare la marmellata e a imbrogliare, che poi son
in cui Mohammed Bouazizi valore politico Santanchè si impegna a fare bini bianchi delle scuole ita- dolori. Potete al massimo evadere un po’ le tasse,
si dava fuoco, mentre comin- in modo che sia guerra totale, liane di oggi la canzoncina corrompere qualche giudice, taroccare i bilanci o
ciava la rivolta nel suo Pae- trasformando elezioni ammi- razzista "faccetta nera". falsificare qualche firma nelle liste elettorali. In quel caso
se. nistrative, un tempo incen- Grazie a ragazzi come Leon, vi danno un bel posto al Governo o al consiglio regionale.
Noi non saremo in piazza trate sulla qualità dei sindaci possiamo ricordarci che a Mi- Sara Giudice, la ex pidiellina che ha raccolto 12 mila firme
con Moratti, Podestà e i loro e del lavoro fatto o promesso, lano ci saranno elezioni po- per chiedere le dimissioni dal Consiglio regionale di Nicole
candidati. in una guerra senza quartiere litiche drammaticamente im-
Minetti, (l’igienista dentale che legifera per i cittadini della
firmato: Leon per portare a termine il gran- portanti. E che Resistenza e
de progetto, la spaccatura Costituzione sono il pro- Lombardia) ha raccontato ieri un’altra bella favoletta, che
QUANDO LEON, nella dell'Italia. Difficile dire se il gramma e l'impegno per sal- ha per protagonista mamma Mariastella. Spiega la
lettera che ho scelto di pub- solo grande partito di oppo- vare la Repubblica. Giudice (sarà per il cognome che non è simpatica agli
blicare come apertura di que- amici del premier?) di aver ricevuto una telefonata della
sto articolo dice "noi", inten- Il ministro della Pubblica istruzione, Mariastella Gelmini (FOTO ANSA) Gelmini che la pregava di non intervenire ad
de persone molto giovani ragazzi tunisini facevano ve- Annozero: “in questo momento la situazione del
che, nella immensa confusio- dere ferite e lividi del pestag- Presidente è delicata, la presenza da Santoro
ne, dolosa e colposa in cui gio subito dalle guardie del sarebbe poco opportuna”. Non solo. Ecco cosa
vive il Paese, non hanno di- centro di detenzione in cui ha detto la Giudice in un’intervista al Fatto:
menticato l'orrore del fasci- erano stati ammassati (si chia- “Sono stata avvicinata da alcuni dirigenti del
smo e delle leggi razziali e lo mano “centri di identificazio- Pdl, che so per certo essere persone di fiducia di
scrupoloso lavoro dei fascisti ne e di espulsione” ma sono Mariastella Gelmini. Mi hanno proposto un
italiani al servizio del crimi- prigioni senza regole e senza caffè con Nicole Minetti in favore di telecamera,
nale progetto nazista. E san- codice). Hanno detto di esse una specie di “carrambata” per chiudere
no ciò che l'Italia di oggi, stati puniti per avere tentato
l’incidente. E per essere convincenti, conoscendo
smemorata e caotica, sta fa- la legittima protesta della
cendo con una concitata per- sciopero della fame. Oggi. In la mia condizione di precaria, mi hanno fatto
secuzione ai rifugiati delle ri- Italia. capire che se avessi accettato ci sarebbe stato un
voluzioni e della guerra in lavoro alla Mondadori per me”. Questa è la
Nord Africa e l'ossessivo e MA QUESTI sono anche i trantaquattresima favola, la più istruttiva: quella
persecutorio "sgombero" dei giorni del candidato di pietra della precaria che si può guadagnare un posto
campi nomadi, veri e propri alle elezioni comunali di Mi- sicuro. Titolo: “Nel Paese dove tutto è in
rastrellamenti notturni che lano, certo Lassini Roberto vendita”.
non danno tregua a un pic- (foto), che ha ideato, pagato,
colo popolo ospite in Italia e
in Europa da centinaia d'an-
ni. Mentre scrivevo questa
pagina per fare in modo che
tanti sappiano, nel nostro di-
sperato Paese, dell'esostenza
di persone giovani che han-
no sentimenti e idee e pro-
Senatore, il diavolo non veste Ikea
di Luca Telese to sul diritto di asilo che per la Chiesa è sacro, Ecco perché lo slogan scelto dall'Ikea è la
getti come quelli narrati da concesso dai sacerdoti e negato dai gendarmi migliore possibile epigrafe che unisce en-
Leon, ho ascoltato, in un solo oiché la cronaca in Italia quasi sempre (pontifici ed urbani). Mentre nel caso dell'o- trambe le storie: è questo il tempo dei diritti
telegiornale, tre diverse vi-
cende che ci danno notizie
del tempo e del modo in cui
stiamo vivendo. La prima no-
tizia viene da Roma. In piena
P diventa il luogo di collisione dei para- norevole Giovanardi, invece, è il caso di ag-
dossi, una strana coincidenza, oggi, fa sì giungere che ha fatto tutto da solo, in un me-
che le simpaticamente farneticanti in- morabile episodio di autodelazione. È stato lui
vettive di Carlo Giovanardi (foto) contro l'Ikea stesso, infatti, a informarci che considera non
(che per tutti è la casa della modernità, mentre solo blasfema, ma addirittura "contro la Co-
negati, è questo il governo più libertino e
insieme bacchettone, piú clericale, ma insie-
me anche anticattolico e cattivista. Bisognava
provarli, i grandi predicatori della tolleranza
zero, per capire che l'unica cosa che tolle-
vigilia pasquale, e mentre la per lui è la casa del demonio) siano entrate in stituzione" (qualcuno dovrebbe informare l'o- rano sono le escort dell'Olgettina. Bisognava
città si prepara a festeggiare naturale contatto norevole Cero- vederli all'opera i moderni baciapile per sco-
la beatificazione di un Papa, è con quelle di Ale- ni) la nuova prire che sono contro la secolarizzazione
avvenuto un altro sgombero manno contro la Ba- Siamo aperti a pubblicità della consumista solo quando non é praticata dalle
di campo nomadi della capi- silica di San Paolo multinazionale aziende della famiglia Berlusconi. Il profitto
tale. (che per tutti è la casa tutte le famiglie: lo svedese che raf- di Mediaset ha i crismi della santità munifica,
Donne e bambini si sono pre- di Dio, mentre per il figura due uomi- quello di tutti gli altri é cinico e indebito. In
sentati alla Basilica di San Pao- sindaco di Roma é la spot dell’azienda ni che si tengo- questa ennesima Pasqua feroce, forse, la cosa
lo e hanno chiesto asilo. In- casa dei clandestini). svedese inviso a no per mano migliore sarebbe che il Papa facesse il Papa
fatti "sgomberare un campo Con alcune delle sue con l'inconfon- (magari con l'aiuto di Nanni Moretti), con-
nomadi" non significa sposta- solite cronache belle Giovanardi dibile bustone cedendo l'asilo ai rifugiati, e che il gettone di
re gente povera e senza casa e asciutte, su questo giallo Ikea, ac- mille euro per andare via (anche generosa-
da un luogo inadatto ad una giornale, Silvia D'On- conferma che compagnati da mente aumentato a spese nostre, se gli in-
abitazione vera. Non è ciò ghia ci ha raccontato questo slogan: "Siamo aperti a tutte le teressati accettano) fosse offerto a Giovanar-
che accade. Qui, in questa ci- questo pasticciaccio questo è il governo famiglie". di e Alemanno perché si dimettano dai ri-
viltà e in questo Paese, "sgom- brutto della Pasqua più clericale e Solo in Italia può accadere che la società spettivi incarichi ed espatrino: l'Ikea potreb-
berare" vuol dire spingere romana, con le fami- fondata da un ex simpatizzante nazista be facilitare il tutto offrendo loro un buono
via, nel cuore della notte, glie divise dalla mal- insieme possa diventare una bandiera dei diritti acquisto per la nuova casa. Essendo (come
donne e bambini, dopo averli destra pratica cattivi- civili e una basilica consacrata aperta a noi) aperta davvero a tutte le famiglie, l'Ikea
terrorizzati con l'arrivo di po- sta, dalla pelosa ele- anticattolico della dei senzacasa, una succursale di un Cen- non dovrebbe discriminare la loro coppia di
lizia e formazioni militari, do- mosina buonista per tro di detenzione temporaneo, assediato fatto, solo perché contrassegnata da un basso
po avere distrutto con le ru- andar via, dal dibatti- nostra storia con il bastone e con la carota. quoziente intellettivo.
Domenica 24 aprile 2011 pagina 15

SECONDO TEMPO

IL FATTO di ieri 24 aprile 1930

Mio padre, le Br
MAIL BOX Lusso e mondanità senza precedenti per la favola rosa di
regime. E’ il 24 aprile 1930, ottavo anno dell’era fascista,
l’anno delle nozze del secolo. Lei, Edda, l’ “adorata
cavallina matta” del duce, non ha ancora vent’anni, lui,
Galeazzo Ciano, figlio dell’ “eroe di Buccari”, conte di
Cortellazzo di fresca nomina, è già diplomatico in carriera,
rampante delfino bello e dannato. Mentre il fascismo è al
top del consenso, la coppia si avvia a celebrare l’apoteosi
e le frasi di B.
Sig. Presidente del Consiglio,
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO del regime. Cerimonia fastosa nella chiesa romana di San
Giovanni al Nomentano. Mussolini in frac e tuba, signore in
Le scrivo questa lettera, an-
che a nome di mia madre e dei PRONTO SOCCORSO lungo, gerarchi in uniforme, musica d’archi e, sul sagrato,
tunnel di moschettieri in orbace per l’omaggio finale. Tight
e garofano all’occhiello per lo sposo, mise glamour per la
miei fratelli, quale vittima del
terrorismo: mio padre infatti
è stato assassinato dalle Bri-
ITALIA sposa in abito longuette in satin bianco, di italico design,
velo e cuffietta romantica. Lo sfarzo è servito. Come già
gate Rosse. Nella sentenza di on potevo tagliare o abbreviare e il sabato notte arrivano minorenni (15 anni!) in alla vigilia, nel sontuoso ricevimento di Villa Torlonia, buffet
condanna emessa dalla Corte
di Assise di Padova e confer-
N questa lettera. E non potevo
rispondere perché in ogni frase c’è una
coma etilico o per droga, genitori che se ne
fregano, persone che vogliono passare davanti a
all’aperto per quattrocento invitati di rango, cinquanta
camerieri in livrea nera saettanti tra tavoli addobbati e
mata dalla Corte di Assise di immagine, angosciosa e vera, degli anni malati seri, l'ignoranza che dilaga indisturbata, cadeaux regali in bella vista, tra cui un rosario d’oro con
Appello di Venezia e dalla che stiamo vivendo. Non si tratta di potenti che, a dispetto del detto "nella malattia grani in malachite del Papa. Scene da un matrimonio,
Corte di Cassazione è scritto domanda e risposta, ma di una voce siamo tutti uguali", ottengono più di altri e meglio d’amore o di facciata, finito in tragedia.
in modo lapidario che si trattò nella notte di un Pronto Soccorso di un di altri .E subito. Mr. B. è l'Italia e l'Italia è Mr. B.; Giovanna Gabrielli
di un omicidio cinico e cru- ospedale italiano, ai giorni nostri. la sua colpa più importante è di aver cancellato il
dele. Cinismo e crudeltà che Perciò la lettera, oggi, prende il posto futuro di questo paese, di aver fatto il lavaggio del
noi figli e mia madre abbiamo della mia risposta. cervello ad una intera generazione di giovani, di sono state rispettate le norme attacco che voglia depoten-
costantemente rivissuto du- Furio Colombo aver posto il Dio denaro al di sopra di qualunque di sicurezza sul lavoro. Ecco il ziarla.
rante il processo e il cui or- altra cosa! Tutto si può comprare: donne, frutto delle società moderne, Lo Stato si è dimostrato capace
rore ci accompagnerà, anche CARO COLOMBO Sono impunità, il Parlamento, un intero paese...la mercificare mercificare ed an- di svolgere al meglio il suo ruo-
se a tratti sopito, fino alla l'infermiere con il quale ha parlato al Pronto mente della gente! Non si parla più, si urla; non si cora mercificare l’uomo, ren- lo nella comunità. Ma ora non
tomba. È pertanto con im- Soccorso dell'Ospedale S. Spirito due notti fa. La ride più, si sghignazza. Non si piange più di una derlo a rango di un prodotto bisogna fermarsi qui, questo è
menso dolore, indignazione e volevo ringraziare per avermi dedicato del tempo; gioia liberatrice, si piange di tristezza e da supermarket su cui si possa solamente un primo “step” per
profondo disgusto che abbia- ero indeciso se parlarle o meno, poi è uscita tutta disperazione; non ci sono colori intorno a noi, c'è speculare e risparmiare. Una continuare la strada intrapresa
mo appreso del manifesto l'indignazione, la rabbia e la disperazione che mi il grigio di un futuro cancellato. Mr. B. è un strage telefonata. La sicurezza scovando e buttando in galera
"Via le BR dalle Procure" fatto permeano, e che vivono dentro molti cittadini maestro nel “bispensiero” orwelliano, e ciò che sul lavoro viene sempre vista chi continua a speculare sulla
affiggere a Milano da un can- italiani, e ho trovato il coraggio. Purtroppo l'Italia mi viene spesso in mente sono i tre slogan. solo come un costo, come una pelle degli onesti cittadini e la-
didato alle elezioni ammini- è un malato terminale, è affetta da un cancro - L'ignoranza è forza; spesa di cui si può far tranquil- voratori.
strative nelle liste del Pdl o di metastatico che sta divorando tutto! E questo - La schiavitù è libertà; lamente a meno. A spiegare Giorgio Mari
una lista ad esso collegata. cancro non è Mr. B. : lui cavalca la disperazione, - La guerra è pace. che non è così, è stato il bra-
DOLORE perché ci ha fatto l'ignoranza, l'alienazione, l'abbrutimento, la Ricorda Winston Smith, protagonista di “1984” vissimo procuratore di Torino Diritto di Replica
riandare con la memoria alla solitudine che hanno reso succubi i cittadini di di Orwell, quando comincia a scrivere? È confuso, Guariniello, che ha chiesto ed
atroce sofferenza inferta a no- questo paese; certo lui ha contribuito a creare sconclusionato, un oceano in tempesta per le ottenuto una condanna esem- L’Agenzia delle entrate
stro padre. INDIGNAZIONE tutto questo, ma è anche la degna tante cose che vorrebbe dire a qualcuno e che plare destinata a far giurispru-
perché si capovolgono, come rappresentazione del prototipo del cittadino mette su carta. Questo sono io, e come me, tante denza: 16 anni e sei mesi al- e il caso Bell
usano fare oggi i terroristi du- italiano! Persone che evadono il fisco, che non persone che vorrebbero fare qualcosa di concreto l’amministratore delegato Ha- In riferimento all’articolo pub-
rante le interviste loro con- rispettano le file, che vogliono tutto, subito e per salvare il futuro, per salvarci! Un ultima cosa: rald Espenhahan e altre dure blicato dal titolo “La Bell, l’e-
cesse, i termini della questio- gratis (e anche bene!), che passano con il rosso, spero che la caduta di Mr.B. non diventi anche la condanne per i restanti diri- vasione fiscale e gli uomini di
ne e così vilipendendo invece che si credono furbi, che, fatta una legge, trovano caduta dell'Italia: lui mira a questo, ma bisogna genti dell’acciaieria tedesca. Tremonti”, a firma di Giorgio
il lungo lavoro svolto, con sa- immediatamente l'inganno; persone ignoranti, impedirlo perchè sarebbe catastrofico. Grazie a Guariniello, l’Italia è Meletti, l'Agenzia delle Entrate
crificio della vita e sempre a che non conoscono il valore dei libri, delle parole, Alessandro. riuscita a dare una prova di ci- fa sapere che i fatti riferiti da
rischio della incolumità per- del silenzio, della serenità, della salute. viltà del lavoro al mondo in- L'Espresso e ripresi da Il Fatto
sonale, dai magistrati delle L'ospedale è una cartina di tornasole importante, Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano tero. Con buona pace dei di- sono del tutto fantasiosi e as-
Procure e dalle Forze dell’Or- è un luogo che vede gioie e disperazione, un 00193 Roma, via Valadier n. 42 rigenti Thyssenkrupp che non solutamente non aderenti alla
dine ai quali tutti va ancora termometro di ciò che è un paese. E qui il venerdì lettere@ilfattoquotidiano.it hanno mancato di protestare verità dei fatti. Il dottor Attilio
minacciando sottilmente ri- Befera, direttore dell’Agenzia
torsioni sul piano dell’occupa- delle Entrate, non è mai stato
zione a Terni. Quando in gioco interrogato dalla procura della
LA VIGNETTA vi è la vita, le sentenze non so- Repubblica di Brescia e, quindi,
sequi per la carica che rappre- menti. È sempre più tempo di no mai troppo pesanti, ed anzi non può aver assunto le “as-
senta. un riscatto morale contro bisogna arrivare rapidamente serite difese” del contribuente
Piero Mazzola apologie di reato beffarda- ad una sentenza definitiva e far Emilio Gnutti. Tutto quanto ri-
mente esibite, forti di un’im- sì che i colpevoli in galera ci ferito è destituito di fondamen-
Pasqua punità e di una narcolessia ge- restino per tutta la durata del- to, falso e, quindi, diffamatorio.
nerale di durata insopporta- la pena. Concordo in pieno Proprio per questo, il dottor
di Liberazione bile. Per combattere il domi- con il procuratore Guariniello Befera, in proprio e nella sua
Il calendario si dimostra una nio nazifascista donne, uomi- quando chiede che venga isti- qualità di direttore dell’Agen-
delle cose più democratiche in ni, giovani, anziani, militari, re- tuita una procura nazionale, zia delle Entrate, si riserva di
questo regime inconcepibile ligiosi, alti, bassi si sono uniti sul modello di quella antimafia, adire l’Autorità giudiziaria a tu-
in cui stiamo vivendo. Que- per conquistare la democra- per combattere e debellare tela della verità dei fatti, del
st’anno il 25 Aprile e la Pasqua zia, il rispetto della libertà in- definitivamente una volta per buon nome dell’Agenzia delle
sono unite, si spera quasi per dividuale e l’uguaglianza e han- tutte il malcostume italiano di Entrate e personale.
un presagio, un augurio. O for- no dato vita alla Repubblica e illegalità diffusa nei luoghi di la- Ufficio Stampa Agenzia delle Entrate
se sono un monito. La Pasqua alla Costituzione italiana. Ma voro. La legge in materia di si-
rappresenta la liberazione dal- gli obiettivi perseguiti da que- curezza sul lavoro è importan-
la schiavitù del peccato, il 25 ste persone di diverse estra- te, efficiente, completa e inse-
Aprile rappresenta la libera- zioni sociali, culturali, religiose rita nel pieno di un moderno
zione dalla schiavitù del nazi- e politiche si possono davvero contesto. Essa va fatta rispet- IL FATTO QUOTIDIANO
fascismo. In un’Italia dove le ritenere raggiunti? L’uoVo è il tare dalle autorità e difesa via Valadier n. 42 - 00193 Roma
colpe, gli errori e gli orrori so- simbolo universale della vita strenuamente contro qualsiasi lettere@ilfattoquotidiano.it
no ormai un continuum spa- che si rinnova: quest’anno a
zio-temporale, dove il Parla- Pasqua, aprendo l’uovo, pen-
mento e il Governo si sono siamo invece all’uoMo (donna Direttore responsabile
trasformati in un refugium e uomo), espressione reale
peccatorum, è sempre più della vita e commemoriamo il Antonio Padellaro
una volta testimoniato il no- dente della Repubblica, come tempo di un risveglio della co- 25 Aprile come una rinascita Vicedirettore Marco Travaglio
stro incondizionato ringrazia- ogni anno, commemorerà al scienza nazionale e civile ita- da una nuova dittatura. Per
mento. DISGUSTO perché il Quirinale le vittime del ter- liana. Nell’attuale società del una liberazione laica e cristia- Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
tutto è stato utilizzato per fini rorismo sarebbe del tutto im- controllo, dell’apparenza e na. Progetto grafico Paolo Residori
di bassa politica. Ho appreso propria il che impedirebbe, della paura, promotrice del di- Roberta Corradini Redazione
oggi leggendo i quotidiani che con immenso dispiacere, la lagare di un nuovo fascismo, 00193 Roma , Via Valadier n°42
all’autore del, lo ripeto anco- mia partecipazione non po- dove sempre più i diritti sono Sentenza Thyssen tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
ra una volta, disgustoso ma- tendovi, seppur con il dove- calpestati, offesi, cancellati,
nifesto, Ella avrebbe espresso roso rispetto da parte mia del dove sempre più corpi sono prova di civiltà sito: www.ilfattoquotidiano.it
solidarietà e sostegno: questo Suo ruolo, alcuna compatibi- da espellere, punire, abusare, Finalmente. Giusta e implaca- Editoriale il Fatto S.p.A.
è quanto sostiene il Sig. Las- lità di compresenza. Mi augu- dove la civiltà viene insudiciata bile è arrivata la sentenza di Sede legale: 00193 Roma , Via Valadier n°42
sini. Se questo risponde al ve- ro che quanto riferito dal Sig. e vilipesa, è sempre più tempo primo grado sul processo per Presidente e Amministratore delegato
ro ritengo che una Sua pre- Lassini non corrisponda al ve- di una riscossa contro questi il rogo alla Thyssenkrupp di Giorgio Poidomani
senza alla cerimonia del nove ro e che da Ella sia pubblica- nuovi invasori delle istituzioni, Torino. Sette operai della linea Consiglio di Amministrazione
maggio con la quale il Presi- mente smentito. Con gli os- della cultura, dei comporta- cinque bruciati vivi perché non Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Valadier n° 42, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano
Buona Pasqua
ai nostri amici a quattro zampe,
a chi li nutre
e a tutti quelli che li amano.

Dalla Famiglia Monge Auguri a tutti gli italiani


per un futuro ricco di sorprese.

Dal 1963 la storia ITALIANA del pet food