Sei sulla pagina 1di 20

Napolitano, Fini e Schifani contro i manifesti su Procura

e Br. Berlusconi solidale con chi li ha fatti. Va bene così?y(7HC0D7*KSTKKQ( +=!"!&!?!%


www.ilfattoquotidiano.it
Sponsor ufficiale Sponsor ufficiale

O¶LWDOLDV¶qGHVWD O¶LWDOLDV¶qGHVWD
 
DUWHLQ,WDOLDQHOVHFRQGRGRSRJXHUUD DUWHLQ,WDOLDQHOVHFRQGRGRSRJXHUUD
dal 13 febbraio al dal 13 febbraio al
26 giugno 2011 26 giugno 2011
Museo d’Arte della città Museo d’Arte della città
via di Roma 13 - Ravenna via di Roma 13 - Ravenna
www.museocitta.ra.it Ravenna www.museocitta.ra.it Ravenna
Comune di Ravenna Comune di Ravenna
tel. 0544 482477 Assessorato alla Cultura
&,77$
&$1','$7$
&$3,7$/( (8523($
'(//$ &8/785$ tel. 0544 482477 Assessorato alla Cultura
&,77$
&$1','$7$
&$3,7$/( (8523($
'(//$ &8/785$

Sabato 23 aprile 2011 – Anno 3 – n° € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

L’eroe di Belpietro
di Marco Travaglio

C
ome volevasi dimostrare, dopo l'arresto di
Ciancimino i trombettieri di B. si sono messi

La Moratti ostaggio di Lassini all'opera per screditare non tanto lui, quanto i
pm che lo interrogano da tre anni e i giornalisti
che l'hanno intervistato. Anzi, uno solo: Santoro. Poco

Vietato votare anche sull'acqua importa se i pm sono gli stessi che l'han fatto arrestare
alla prima prova di falso e se l'hanno intervistato
giornalisti di tutto il mondo (infatti Vespa no). Il
Corriere interpella Dell'Utri come un osservatore di
Il presidente Di Pietro denuncia “ i trucchi
del governo per impedire l'unico
cose di mafia, omettendo la condanna per mafia in
primo e secondo grado. Il Foglio delira: “Della presunta
del Coniglio referendum di cui gli importa: trattativa tra mafia e Stato non c'è nessuna prova”
(invece la trattativa è straprovata da testimonianze e
quello sul legittimo impedimento. documenti emersi dopo le, anzi grazie alle rivelazioni
di Luca Telese Ma il 12 giugno possiamo di Ciancimino; e il documento falso non sposta una
dc virgola). Il segugio Chiocci, sul Giornale, vaneggia di un
batterlo” Marra e Paolin pag. 2 - 3 z
overo Silvio: perdere Ciancimino “smentito e sputtanato” dalle recenti

P
notizie sulle trattative sotto i governi Amato e Ciampi
se stesso per disinne-
(in realtà il primo a parlarne fu proprio lui, dunque è
scare un referendum SARA GIUDICE stato confermato non smentito); e di “calunnie copia
di cui ha il terrore. Po-
& incolla su Berlusconi, chissà perchè non meritevoli
vero premier: costretto ad
amputare le sue riforme di “Volevano comprarmi di arresto” (in realtà i documenti di don Vito su B. e
Dell'Utri li ha già autenticati la Scientifica che ha
cartapesta perché ora ha
una fifa blu di quegli elettori
che il suo populismo, un
con un posto smascherato il falso su De Gennaro). Il primo
trombone della banda, Giuliano Ferrara, seguito a
ruota dalla trombetta Chiocci, dice che i pm di
tempo spavaldo e sorriden-
te, gli faceva invocare ogni
in Mondadori” Palermo credevano ciecamente a Ciancimino, anzi
andavano al suo rimorchio per usarlo contro B. e uno
due per tre. di essi, in un libro, lo esaltava come “icona
Una volta, perlomeno, si po- di Stefano Caselli
dell'Antimafia”. Balla spaziale: Ingroia, nel libro “Nel
teva ancora accusare Silvio i hanno offerto un po- labirinto degli dei”, riconosce che Ciancimino jr. “ha
Berlusconi di conflitto di in-
teressi. Adesso, invece, di
“M sto in Mondadori per
rientrare nei ranghi. Voleva-
sfidato la legge dell'omertà” svelando i retroscena della
trattativa Stato-mafia, ma poi ne critica “la smania di
interesse ne é rimasto uno no che prendessi un caffè con apparire”, di “parlare troppo, specialmente coi
solo: salvare la ghirba. Una Nicole Minetti”. pag. 4 z giornalisti, specie dei suoi interrogatori per i quali è
(FOTO LAPRESSE)
volta, almeno, ci si poteva tenuto a rispettare la segretezza... Un
confrontare con il berlusco- imputato-testimone che scrive libri imbastiti con il
nismo provando a misurarsi contenuto delle sue dichiarazioni... uomo dei media e
con le idee che esprimeva.
MAFIA E STATO x Drammatico interrogatorio e una bomba nascosta in casa sua per i media. Per una metamorfosi mediatica, oggi il
Adesso il principale nemico figlio di Ciancimino è arrivato a diventare quasi
delle idee del berlusconi-
smo é Berlusconi stesso.
Ovvero il leader che ha
abrogato con un tratto di
CIANCIMINO, TRITOLO E RICATTI un'icona dell'antimafia”. Ed esterna “tanti dubbi
sull'attendibilità del giovane Ciancimino” su alcuni
fronti, mentre su altri riconosce “l'importanza del
contributo di conoscenza da lui apportato”. Nella
penna la trovata più impor- di Lo Bianco e Rizza prefazione al libro di Maurizio Torrealta, “Il quarto
tante della sua campagna
unica certezza è l’esplo- nsiria livello” (Bur), che parte proprio dalla cartolina
elettorale: il ritorno al nu-
cleare. E che é stato costret-
L’ sivo. Lo hanno trovato ie-
ri i tecnici della polizia scien-
Assad chiama sangue:
manoscritta che ora Ciancimino jr. è accusato di aver
taroccato, Ingroia aggiunge: “Mantengo le mie
to a disinnescare il più im-
tifica di Palermo nel giardino
uccisi decine perplessità sull'interpretazione di Ciancimino del
Quarto livello... del tutto fuorviante e non aderente
portante (nonché impopo-
lare) dei suoi provvedimen-
dell’appartamento di Massi- di manifestanti alla realtà”. Il meglio lo dà Belpietro, su Libero:
mo Ciancimino, in via Tor- Gramaglia pag. 13z “Ciancimino era l'oracolo di Santoro, ma è solo un
ti legislativi, quello che pun-
rearsa, a due passi dalla cen- ballista”, “L'eroe di Santoro e pm arrestato per
tava a trasformare anche
tralissima piazza Politeama calunnia”. Ricorda che “Ciancimino si era rivolto a me
l'acqua in un mercato spe-
culativo. Un tempo si pote-
seguendo le indicazioni for- CATTIVERIE nel 2007”, ma lui l'aveva subito capito che era un
nite dal figlio di don Vito, in- Il Pdl modifica l’articolo 1 della ballista. E giù botte a “Santoro, La Licata, Ruotolo,
va dire qualsiasi cosa, del Sandra Amurri e tanti altri illustri colleghi della stampa
terrogato dai pm. pag. 7 z Costituzione: “L’Italia è la
Caimano, ma non che non nipote di Mubarak” progressista” che invece “si sono prestati a
si battesse fino all'ultimo (Eugenio Iodice www.spinoza.it) intervistarlo in pubblico”. Già, le interviste: la prima fu
Massimo Ciancimino (FOTO DLM) Lillo pag. 7 z
sangue per le sue idee. il 19 dicembre 2007. Ciancimino jr. svelò il suo ruolo
Adesso ci troviamo di fronte di postino del padre nelle trattative Stato-mafia e gli
un leader ossessionato dai in libreria incontri di don Vito con Mori e De Donno, Riina e
suoi spettri, dai suoi avvo- Udi Massimo Fini Udi Caterina Soffici Dave Goldberg - Jeff Blomquist Provenzano. E alla domanda “È mai stato interrogato
cati, tutto preso a compul- su queste trattative e sulle stragi?”, rispose: “No, mai.
sare sondaggi che lo danno KABUL NOZZE REALI Universo Eppure il cap. De Donno mi consegnò dei rotoloni
a picco. Per provare a scam- LA PACE LONDRA con la piantina di Palermo ed elenchi di utenze
pare ai processi, il grande
DI CARTA IN FUGA istruzioni per l’uso telefoniche presumibilmente in uso a Riina. Mio padre
Berlusconi che fu é diven- Come sopravvivere a buchi neri, avrebbe dovuto segnare la zona e indicare i numeri
tato più timoroso dei pre- eno male che ci sono i leghi- hi se lo può permettere se paradossi temporali e fluttuazioni quantistiche telefonici. Una settimana dopo riconsegnai i rotoloni
mier balneari di democri-
stiana memoria. Il suo vero
M sti. Ai quali dei principi non
frega niente, ma dei danee mol-
C ne va. Il ponte del Royal
Wedding, il più lungo della Divertirsi con la fisica (e sen-
con indicato il quartiere di viale Regione Siciliana: 'Lì
dovete cercare Riina'”. I pm di Palermo lessero
za equazioni!) è possibile. Gli l'intervista e convocarono Ciancimino jr. per mettere
problema é che la paura di tissimo. È il Carroccio che sta storia dell’Impero Britanni- autori ci guidano con brio e
oggi, come il coraggio di ie- spingendo Berlusconi a ridimen- co, è iniziato ieri con il Good tutto a verbale. Così iniziò il caso Ciancimino. Sapete
umorismo alla scoperta dei
ri, é contagiosa. Il berlusco- sionare la nostra partecipazione Friday, ossia il venerdì di Pa- misteri dell’Universo. qual era il giornale che pubblicò l'intervista? Panorama.
nismo aveva un cuore, ades- alle cosiddette 'missioni di pa- squa, e finirà martedì 3 mag- E chi lo dirigeva? Belpietro. Per dirla con Belpietro,
so é senza quorum. ce'. pag. 18 z gio. pag. 12 z www.edizionidedalo.it “l'eroe di Belpietro arrestato per calunnia”.
pagina 2

A
AD PERSONAM

meno di due mesi dalle Gruppo regionale della Lista Bonino-Pannella, a Montalto sarebbe dovuta essere costruita una
Ricordando Chernobyl consultazioni referendarie, e per manifesteranno il 26 aprile contro la centrale della Tepco identica a quelle che stanno
ricordare il 25° anniversario del costruzione di nuove centrali nucleari e a difesa tenendo il Giappone e il mondo intero con il
disastro nucleare di Chernobyl, i Radicali del diritto al referendum previsto dall’art 75 fiato sospeso” hanno detto il segretario di
tutti a Montalto Italiani, insieme alle Associazioni Etruria della Costituzione. Radicali Italiani Mario Staderini e il Tesoriere
Radicale, Radicali Maremma e Comitato “Nel 1987 fummo decisivi nella battaglia Michele De Lucia. Appuntamento martedì 26
Antinucleare di Montalto di Castro, con il referendaria che evitò all’Italia un’avventura che aprile alle ore 10.30 in Piazza Carlo Alberto
con i Radicali il 26 aprile supporto dell’Amministrazione Comunale e del si annunciava disastrosa e inefficiente. E proprio Dalla Chiesa di Montalto di Castro.

“NAPOLITANO
NON FIRMI
QUESTA FURBATA”
Di Pietro: incostituzionali
i tentativi di fermare il voto
di Luca Telese vamo la schiena sui banchet- Napolitano cosa dovrebbe
ti per raccogliere le firme. fare?
uella di Berlusconi è Secondo? Oh, è semplice: non firmare

“Q una furbata. Anzi è


peggio di una furba-
ta, è una truffa". To-
nino Di Pietro è furibondo. Il
Il governo, nella speranza di
impedire che i cittadini an-
dassero a votare, ha letteral-
mente fotocopiato il nostro
la legge-furbata. Stiamo par-
lando di un quesito approva-
to dalla Corte, controfirmato
dal Quirinale, e già calenda-
leader dell'Italia dei valori quesito, traducendolo in sei rizzato dal ministro dell'In-
considera “anticostituziona- commi di un disegno di leg- terno.
li” i provvedimenti del gover- ge. Ci sono altri appigli per la
no Berlusconi per disinne- È un suo diritto. vostra protesta?
scare i referendum di giu- Come no. Peccato che abbia C'è una formulazione surrea-
gno: “Sono solo dei trucchi aggiunto due commi truffal- le: il governo potrebbe pren-
per impedire l'unico referen- dini che dicono esattamente dere nuove determinazioni
dum di cui gli importa: quel- il contrario. Tra cui il più im- in materia energetica "senti-
lo sul legittimo impedimen- portante, anzi il più grave. to" il Parlamento.
to. Ma il governo non rinun- Quale? Vuole dire che se così fos- biamo intenzione di impo- elettori malgrado il suo ten- mitato per il non voto, in mo-
cia né al nucleare né all'ac- Quello che dice: la materia se non sarebbe necessario stare la campagna elettorale tativo di fuga. E non è finita. do da ridurre quello del sí ad
qua. E allora l'unico modo energetica sarà affidata all'a- un voto del Parlamento come se il quesito fosse an- Che altro? un terzo. Il secondo vuole far
per non farsi infinocchiare è genzia per il nucleare. Capito sul nucleare? cora in vigore. Ieri, due signor nessuno del cominciare la campagna re-
andare tutti a votare, il 12 che miserabile trucco? Ma quale voto e voto? Passata Dice sul serio? Pidielle, i soliti carneadi ferendaria solo dopo le am-
giugno”. Vuole dire che è la prova la festa, e gabbato il santo, se Certo. Vorrà dire che il terzo telecomandati, hanno pre- ministrative.
Onorevole Di Pietro che dell'insincerità del propo- la cavano con un discorso! quesito, quello sul legittimo sentato due emendamenti al Per ridurre i tempi di di-
cosa intende fare, adesso? sito? Questo del governo è un impedimento varrà anche regolamento della Rai in battito?
Il primo che deve interveni- Ma certo. È come affidare la trucco criminale. per gli altri due. campagna elettorale. Certo. Resterebbero solo do-
re, adesso, è il presidente gestione dell'Avis a Dracula e Sul piano formale che co- Un voto politico? C'è il trucco anche lí? dici giorni. Di fronte a tutto
della Repubblica. È lui che poi stiperei se ha dato un sa farete? Certo. Se scatterà il quorum Ce ne sono due: il primo vuo- questo l'unico modo è anda-
deve garantire il diritto dei succhiatina alle scorte del Abbiamo già presentato un il dato ineludibile sarà che il le dare il trenta per cento del- re a votare sí. Un sì contro
cittadini a potersi esprime- plasma. ricorso in Cassazione. Ma ab- governo viene bocciato dagli lo spazio delle tribune al co- Berlusconi.
re.
Non la convince la resa
del governo?
Ma nemmeno per sogno! An-
“Dobbiamo
zi, posso dire una cosa su
Bersani?
sostenere il sì
Prego
Ho visto che Bersani si ral-
all’abrogazione
legra perché dice che Berlu-
sconi ha riconosciuto le no- del legittimo
stre ragioni.
E non è così? impedimento
Primo: non mi pare di aver
visto questo grande impe- Sarebbe una
gno di Bersani per i referen-
dum quando noi ci spacca- vittoria enorme”

LEGITTIMO IMPEDIMENTO NUCLEARE ACQUA


B. VADA CANCELLAZIONE TOTALE UNA RISORSA CHE DEVE
A PROCESSO O MORATORIA? RESTARE UN BENE COMUNE
C on la legge 51/2010 viene istituito come
“legittimo impedimento” a comparire in
udienza, per il premier e per tutti i ministri, lo
D al punto di vista legislativo la
tecnologia nucleare è stata
reintrodotta attraverso diversi interventi
S ono due i quesiti oggetto del referendum
sull’acqua: uno sulla cosiddetta
“privatizzazione”, l’altro sui “profitti legati
svolgimento delle rispettive funzioni normativi come il decreto Ronchi (del 2008) alla commercializzazione della risorsa”. Il
lavorative e istituzionali. I giudici come che ripropone il nucleare nel mix primo quesito riguarda l’abrogazione dell’
certificazione dell’impedimento devono energetico italiano. La legge del 23 luglio art. 23bis (decreto Ronchi) che obbliga alla
accettare la semplice “autocertificazione” fatta 2009 assegna al Governo la delega in privatizzazione della gestione dell’acqua.
dal Consiglio dei Ministri. Al momento materia e il decreto legge 31/2010 specifica i L’altro è sull’abrogazione dell’ articolo di
dell’entrata in vigore la legge, al comma 3, criteri di costruzione delle centrali oltre allo legge che consente la remunerazione del
prevedeva la validità anche per i processi in smaltimento delle scorie nucleari. capitale investito (ovvero i profitti
corso. E dunque il quesito dalle possibili Il quesito referendario si propone di sull’acqua).
ripercussioni politiche più forti è cancellare definitivamente ogni riferimento I comitati promotori, gestiti da associazioni e
naturalmente quello per abrogare la legge sul attualmente previsto dalla normativa che semplici cittadini, hanno raccolto 1 milione e
legittimo impedimento. A proporre il permetta anche in futuro l’attuazione di un 400mila firme e contano di portare alle urne
referendum è stata l'Italia dei Valori. Dopo la piano nucleare. un numero consistente di votanti.
dichiarazione di parziale incostituzionalità Il decreto del governo colpisce la legge del L’ipotesi di istituire un’autorità indipendente
della legge sul legittimo impedimento, la Corte 2009 rendendo di fatto possibile una che controlli dall’esterno le attività di
di Cassazione ha autorizzato, con ordinanza, moratoria sulla realizzazione del nucleare gestione dell’acqua non convince i
lo svolgimento del referendum. “Volete voi in Italia, ma secondo i comitati promotori, convinti che nelle manovre del
che siano abrogati l'articolo 1, commi 1, 2, 3, 5, l’emendamento non colpisce la sostanza dei governo ci sia solo la volontà di portare avanti
6 nonchè l’articolo 1 della legge 7 aprile 2010 quesiti (il no definitivo al nucleare) e perciò una gestione affaristica delle risorse idriche
numero 51 recante “disposizioni in materia di non sarebbe in grado di annullare il imponendo tariffe più salate ai consumatori e
impedimento a comparire in udienza?”. referendum. meno democraticità nelle scelte strategiche.
Sabato 23 aprile 2011

N
AD PERSONAM

uclearisti a giorni alterni. Ieri Chicco che è vera, perchè quello che ha scatenato il disastro di avevo avuto informazioni sbagliate. Chiedo scusa, in
La marcia indietro Testa, presidente del Forum nucleare Fukushima non è stato il terremoto ma lo tsunami che quella occasione ho detto una stupidaggine e me ne
italiano, ha fatto una clamorosa marcia è arrivato dopo due ore, con un onda di 17 metri, che scuso”. E alla domanda “cosa pensa del cambiamento di
indietro rispetto alle sue stesse dichiarazioni, rilasciate ha allagato la centrale”. “Ma lei – lo hanno incalzato i giudizio sul nucleare da parte del governo?”, il
di Chicco Testa: “Ho all’indomani del terremoto del Giappone e dell’allarme conduttori Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro – nuclearista ha risposto: “È chiaro che dopo quello che è
per la centrale di Fukushima: “Lì per lì – ha detto disse che nonostante tutto, andava tutto bene”. successo in Giappone in Italia non c’è voglia di
durante la trasmissione radiofonica Un giorno da pecora “Quando dissi che era tutto apposto, a Otto e mezzo, lo nucleare”'. E dunque? “Prendiamoci una lunga pausa di
detto una stupidaggine” – sembrava che tutte le centrali avessero resistito, cosa tsunami – ha replicato Testa – doveva ancora arrivare, riflessione, e vediamo cosa fa il resto del mondo”.

VIETATO VOTARE
Berlusconi, dopo il decreto sul nucleare, pensa
a un’Authority sull’acqua per vanificare il referendum
di Chiara Paolin zione dell’acqua occorre deciderà davvero se i quesiti Non si capisce più nulla: la Cassazione, a decidere sul
un’Autorità, terza rispetto al atomici sopravviveranno o priorità è riorganizzare le mu- punto. Così si sottrae alle
e passano i referen- governo, che stabilisca le re- no. Probabile il ricorso alla nicipalizzate o affossare la pressioni parlamentari una

“S dum cade Berlusco-


ni. E’ tanto sempli-
ce”. Felice Belisario,
capogruppo Idv al Senato, è
gole del gioco. Penso l’unica
modalità possibile sia l'inse-
rimento di una proposta di
modifica all’interno dei
fiducia in Aula per emanare il
decreto, ma entro e non oltre
il 25 maggio onde evitarne la
decadenza.
maggioranza? Sventare l’ag-
gressione dipietrista “su cui
tutti ora stanno mettendo il
cappello” (come dice Leolu-
scelta normativa che tiene in
alta considerazione la volon-
tà popolare: se i cittadini di-
ranno no alle materie in og-
quasi contento. Le scherma- provvedimenti, sotto forma Nel frattempo però sono pos- ca Orlando) o pensare seria- getto, il Parlamento non po-
glie d’avvicinamento hanno di decreto, che il Consiglio sibili modifiche sul nucleare mente al destino energetico trà prendere decisioni in con-
lasciato spazio alla guerra ve- dei ministri sta per varare”. e inserimenti clamorosi sul- del Paese? Di certo a Berlu- trasto con questo orienta-
ra: i quesiti popolari non so- l’acqua. Come l’istituzione sconi interessa una cosa sola: mento per i successivi cin-
no più l’istanza utopica dei REPLICA VOLANTE di della suddetta Authority, o il logorare al massimo l’appun- que anni”.
comitati su singole questioni Bersani: “Il governo si è ri- delicato nodo degli investi- tamento. Una scarsa affluen- Il che vale anche per il legit-
come l’acqua o il nucleare, mangiato la strategia sul nu- menti già lanciati sull’effi- za alle urne significherebbe timo impedimento, almeno a
ma un test di governo. cleare. Ora teniamo alta la cienza. Federutility, che riu- fare bingo su tutti i fronti: livello teorico. E dunque mas-
Ora dopo ora, arrivano le guardia e lavoriamo per rag- nisce gli enti gestori, si fa nessuna bocciatura di popo- simo impegno per creare di-
conferme. Giuseppe Lumia, giungere il quorum, perchè avanti per segnalare che bal- lo e inevitabile conferma del saffezione e incertezza sul-
Pd: “Quello sul referendum è solo per paura del referen- lano cifre pesanti, 4 miliardi “la gente mi ama”, mani libe- l’appuntamento del 12 e 13
un vero e proprio sabotag- dum rinunciano a un piano di euro, di cui 2,7 già in can- rissime sui business del nu- giugno, sfruttando anche gli
gio. Il governo ha paura che impresentabile portato avan- tiere. cleare (già semiappaltato ai schermi televisivi. Puntuale
si raggiunga il quorum e che ti per due anni”. francesi) e dell’acqua, trionfo arriva la dichiarazione, sta-
gli italiani dicano no al nu- Come dire: ressa totale e pro- A DIFESA della privatizza- totale con il legittimo impe- volta per voce del membro
cleare, alla privatizzazione spettive incerte. Ripartendo zione scende il Fli: “La rifor- dimento libero di squaderna- Idv della Commissione Vigi-
In basso a sinistra dell’acqua e pure al legittimo dalle certezze, per ora si sa ma del sistema eviterà gli af- re la sua potenza sine die. lanza Rai Pancho Pardi: “L'o-
Antonio Di Pietro. impedimento”. Risposta di che l’emendamento sul nu- fidamenti diretti agli amici struzionismo con cui la mag-
A fianco, la centrale Stefano Saglia, sottosegreta- cleare deve passare il vaglio degli amici”. Dunque alla Ca- SU QUESTA LINEA am- gioranza sta impedendo l'ap-
di Montalto di Castro rio allo Sviluppo economi- della Camera prima di appro- mera gli schieramenti non so- mazza-referendum è stata im- provazione del regolamento
(FOTO ANSA) co: “Per gestire la privatizza- dare alla Cassazione, dove si no scontati. Ribatte Paolo postata tutta l’azione di go- sulla par condicio per i refe-
Carsetti del Comitato Refe- verno, partendo dalla boccia- rendum di giugno ha una
rendario 2 Sì per l'acqua: tura dell’election day decisa semplice duplice spiegazio-
“Un’Authority non controlle- da Maroni. Unire alle ammi- ne: far calare il silenzio in mo-
LECCALECCA rebbe nulla. Si tenta di alzare nistrative di maggio il refe- do da boicottare il voto e im-
una cortina di fumo, ma noi rendum avrebbe dato grandi pedire che sulle reti pubbli-
Finita l’egemonia della sinistra dalla prossima settimana met-
teremo in campo una mobi-
chaches di successo alle ri-
chieste popolari, e il rischio è
che si possa parlare di argo-
menti scomodi per Berlusco-
ecco l’autobiografia di Scilipoti litazione forte perchè non si
scippi la partecipazione de-
stato prontamente sventato
dall’alleato fedele. Ma, per
ni''.
In sostanza, non ci si mette
mocratica dei cittadini”. maggior sicurezza, ecco d’accordo su come organiz-
LA PIAGA DELL’EGEMONIA culturale della Sinistra”. Gramsci, Vittorini e giù giù fino a spuntare un decreto che vor- zare le tribune televise per il
sinistra si avvia finalmente a soluzione. Ne dà Camilleri sono sistemati: a colmare un gap rebbe depotenziare e/o elimi- si e no ai referendum, speran-
il lieto annuncio Silvio Berlusconi nella
prefazione all'autobiografia di Domenico
secolare, arriva Scilipoti. Il quale ha
“consentito al governo di conservare la
La Cassazione nare in toto i quesiti sul nu-
cleare, e forse sull’acqua. An-
do la gente si dimentichi di
leggere i giornali e se ne vada
Scilipoti (“Perchè Berlusconi”), pubblicata
ieri da Libero. Un'anticipazione davvero
maggioranza conferitagli dagli elettori”,
passando dal partito più antiberlusconiano
dovrà decidere che qui dovrebbe intervenire
la Cassazione, per capire se e
al mare in quei giorni. “Han-
no paura di essere bocciati
anticipata: il libro non è ancora uscito, anzi
non ha neppure un editore. Ma B. già sa che,
(Idv) a quello di B. Dunque è “uomo coerente
e forte” che si “è ribellato alla vergognosa
se i quesiti quanto la legislazione d’ur-
genza cancelli le domande
dagli italiani - ha detto ieri se-
ra Nichi Vendola al Tg3 -. Vo-
già pronte per il voto. “Il pas- gliono soltanto svoltare l'an-
col suo “stile asciutto, veloce e distaccato”, il
novello scrittore “illustra la sua vita
pratica del ribaltone” e ora è vittima della
“macchina del fango”: quel “meccanismo
sopravvivono, saggio istituzionale è molto golo per poi tornare a sceglie-
professionale” e “i risultati ottenuti nel perverso e perfettamente oleato (si direbbe delicato - cerca di mette il re nucleare, privatizzazione
settore dell'agopuntura”. Insomma “il libro è oliato, ndr) pronto a mettersi in moto per ma solo dopo punto Gaetano Azzariti, co- dell’acqua ed affarismo. Oc-
un sasso nello stagno dell'ipocrisia politica lamentare presunti attentati”. Chiara la stituzionalista -. E saggiamen- corre impedire questo scip-
oggi alimentata dall'egemonia culturale della stoccata a Belpietro. Che però pubblica tutto. il passaggio te il sistema normativo pre- po seppellendo il governo
vede che sia un giudice, ov- Berlusconi con una valanga
in Aula vero l’Ufficio centrale della di democrazia”.

27 I FALLIMENTI

UN COLPO AL QUORUM: COME ANNIENTARE LA CONSULTAZIONE POPOLARE


di Wanda Marra REFERENDUM SENZA QUORUM
18 APRILE 15 GIUGNO 12 LUGLIO 2005 21 GIUGNO
Ftegiaarmancare
fallire i referendum facendo
il quorum è una stra-
politica fermamente con- 1999 2003 2005 2009
solidata in Italia. Sono stati ben
27 nella storia italiana i referen-
dum che non hanno raggiunto il
REFERENDUM SEGNI ARTICOLO 18 FECONDAZIONE ASSISTITA LEGGE ELETTORALE (Porcellum)
minimo dei votanti (il 50 per cen- VOTANTI SI NO VOTANTI SI NO VOTANTI SI NO VOTANTI SI NO
to più uno degli aventi diritto).
La prima volta fu nel 1990: per due 49,6 % 91,1% 8,9% 25,7% 86,8% 13,2% 25,9%* 82,0%* 18,0%* 23,4%* 80,0%* 20,0%*
quesiti sulla caccia e uno ambien-
talista il quorum si fermò a circa il
43%. All’epoca, si mosse in blocco
la lobby dei cacciatori. Niente quorum neanche il 15 giugno del 1997 nanziamento dei partiti, quota proporzionale, Csm, separazione delle vide schierarsi Cofferati (che non andò a votare) contro Bertinotti. Falliti
(votò solo il 30,2 per cento degli aventi diritto) nei referendum sulle pri- carriere dei magistrati e loro incarichi extragiudiziali, trattenute sindacali in maniera “plateale” (solo circa il 25% degli aventi diritto) il referendum
vatizzazioni, sull'obiezione di coscienza, sulla caccia, sulla carriera dei e licenziamenti. I votanti oscillarono intorno al 32%. Per raggiungere il per abolire alcune delle della legge sulla fecondazione assistita. Gioca-
magistrati, sugli incarichi extragiudiziari, sull'ordine dei giornalisti, sul quorum, a quota 24.533.209, mancarono oltre otto milioni e mezzo di rono la pressione della Chiesa, la scarsa mobilitazione di alcuni partiti, la
ministero per le Politiche Agricole. Fallì per pochissimo (a votare ci andò votanti. Un risultato che mise nell’angolo non solo i quesiti specifici, ma complessità dei 4 quesiti. A vincere di nuovo l’astensione in quello che
il 49,6% degli aventi diritto) il quesito Segni che voleva l’abolizione della anche l’essenza stessa della consultazione. Non raggiunse il quorum rimane l’ultimo referendum svolto: il referendum abrogativo della legge
quota proporzionale (il 25%) nel sistema elettorale per la Camera. Come neanche il referendum che voleva l’estensione dell’articolo 18 dello Sta- elettorale Calderoli, la cosiddetta “porcata”. A votare ci andò circa il 23%
ricorda Alessandro Massari, il “referendologo” dei Radicali il fronte dei tuto dei lavoratori che prevede, nelle imprese con più di 15 addetti, il degli aventi diritto. Anche tra coloro che avevano raccolto le firme (come
promotori denunciò che nelle liste elettorali erano stati lasciati anche i reintegro nel posto di lavoro per i licenziati senza giusta causa. I pro- l’Idv) si diffuse il timore che in realtà la maggioranza ne avrebbe appro-
morti. Lontanissimi dal quorum i sette quesiti del 21 maggio 2000: fi- motori volevano che si cancellasse il vincolo ai 15 dipendenti. Il quesito fittato per inserire delle norme ancora peggiori.
pagina 4 Sabato 23 aprile 2011

I
VERSO LE AMMINISTRATIVE

manifesti “fuori le br dalle procure” sono partecipava a una iniziativa elettorale a favore di Letizia dimettersi e si è scusato con Napolitano dicendosi
I manifesti, apparsi a Milano giovedì 14 aprile. Il giorno Moratti. Il coordinatore lombardo del Pdl, Mario “pentito di quanto fatto”. Santanché e Castelli hanno
dopo il voto alla Camera sul processo breve. Mantovani, ha difeso Lassini: “Lo giudicheranno gli difeso Lassini e accusato Moratti. Giovedì Berlusconi
Venerdì la vicenda è apparsa sui quotidiani e la procura elettori”. Lunedì però è arrivato il monito del Capo ha espresso la sua solidarietà a Lassini e lui si è
la solidarietà di Milano ha aperto un’inchiesta per “vilipendio dello Stato, cui si è accodato il presidente del Senato, rimangiato la parola data: “Non rinuncio alle elezioni,
all’ordine giudiziario”. Domenica 17 dalle pagine de Il Renato Schifani, e, a seguire, alcuni ministri della decideranno le urne”. Ieri Moratti ha detto che per lei
Giornale Lassini è uscito allo scoperto rivendicando la maggioranza. Mercoledì è arrivato il diktat di Moratti: “il caso è chiuso, Lassini si dimetterà”. E di nuovo
e le elezioni paternità dell’iniziativa. Mentre a Milano Berlusconi “In lista o io o Lassini”. Lui ha annunciato la volontà di Santanché l’ha ripresa: “La smetta”.

LA MORATTI E LA LEGA CONTRO LASSINI


MA ADESSO A MILANO COMANDA LUI
B. e la Santanché difendono il candidato ultrà anti-giudici
di Davide Vecchi Csm, Michele Vietti, annuncian- mento contro il premier agire in
Milano dogli che al Quirinale il “giorno quel modo è offensivo perché i
della memoria delle vittime del magistrati ci hanno liberato dal
on bastano neanche i terrorismo e delle stragi di tale terrorismo, ed è controprodu-

“N soldi del marito que-


sta volta”. La battuta è
feroce ma un espo-
nente di rilievo del Pdl garanti-
sce di averla sentita a Monteci-
matrice” si celebrerà il 9 maggio.
Due giorni dopo la manifestazio-
ne del Palasharp. Quindi Lassini
sul palco sarebbe un affronto.
“Della faccenda io non me ne sto
cente per tutti noi”. Di fatto il Pdl
ha mostrato il fianco all'opposi-
zione. Il balletto intorno alle di-
missioni di Lassini è “una clamo-
rosa presa in giro dei milanesi”,
torio. E rispecchia fedelmente i occupando”, dice Ignazio La dice Giuseppe Valditara, viceca-
malumori creati nel partito dal- Russa. pogruppo di Fli a Palazzo Mada-
l'insistenza di Letizia Moratti nel ma. “Sapevano che non si sareb-
chiedere le dimissioni di Rober- IL MINISTRO della Difesa è da be dimesso. E' tutta una sceneg-
to Lassini. Il padre dei manifesti sempre uno degli organizzatori giata e Moratti si è prestata a una
“fuori le Br dalle procure” non principali delle manifestazioni vergognosa manovra politica”.
può essere escluso dalla campa- del Pdl. Non questa volta. “Io Condivide persino Santanchè:
gna elettorale, quindi è inutile non sto seguendo il caso Lassini, “Parlassero meno”. E invece Las-
insistere, è il ragionamento dei ho condannato quei manifesti e sini anche ieri non si è sottratto a
vertici del Pdl. Ieri Moratti è tor- non cambio idea. Per quanto telecamere e taccuini: “Non è
nata sull'argomento: “Le dimis- possa credere che c'è un accani- colpa mia se non sono fuori”.
sioni di Lassini sono irrevocabi- Il sindaco di Milano in corsa per il secondo mandato, Letizia Moratti. In alto, Roberto Lassini (FOTO EMBLEMA)
li”, ha ripetuto. A zittirla è (di
nuovo) intervenuta Daniela San- Il sindaco subisce quella del 7 maggio. ni. Che sul caso Lassini si gioche-
tanchè: “Basta, decideranno gli
elettori”, dice alle agenzie. Poi, anche l’avviso
Parteciperà a un comi-
zio della Lega venerdì
rà molto della partita milanese:
un voto pro o contro magistrati. GIORNI da Ceroni:
parlando con il Fatto Quotidia- 13. Non solo, ma il Car- Così gli organizzatori dell'even-
no, aggiunge: “Moratti deve im-
parare che vince sempre la squa- del Carroccio: “La roccio rilancia la parti-
ta del vicesindaco. Sal-
to previsto per il 7 maggio stan-
no valutando come far parteci-
non smentisce, ma delira
dra. La principessa, la regina, an- vini, infatti, ieri ha pare Lassini. “Sul palco del Pala- l deputato Pdl Remigio Ceroni da Monterubbiano ha avu-
che la più brava, da sola non vin-
ce mai. Lasci decidere i milanesi
vittoria sarà solo neanche troppo vela-
tamente criticato Ric-
sharp sarebbe esagerato”, dico-
no. Già la telefonata di solidarie-
Isenza
to la sua seconda giornata di gloria. Stavolta per difendersi
smentire di aver picchiato sua moglie in passato. L'a-
e la smetta di parlarne”. merito nostro” cardo De Corato, da or- tà che il Cavaliere ha fatto a Las- spirante riformatore della Costituzione ha passato una bril-
mai dieci anni numero sini giovedì è apparso come un lante giornata tra le agenzie di stampa e la radio, comunicati
IL SOTTOSEGRETARIO ga- due delle giunte mila- equilibrismo istituzionale con concilianti (“Non querelo il Fatto, invito la giornalista a pran-
rantisce di non aver condiviso la non ce lo vogliamo”, dice il se- nesi: “Un gran lavoratore, è stato Giorgio Napolitano. Il Capo del- zo a casa mia”) e dichiarazioni pimpanti (“Queste sono pal-
linea con il premier, eppure l'o- gretario provinciale, Igor Iezzi. buono per la prima fase”. Ma “se lo Stato era intervenuto per con- lottole contro di me”). E ovviamente non si è risparmiato un
pinione è esattamente quella Matteo Salvini aggiunge: “A par- Moratti vincerà sarà grazie ai no- dannare i manifesti contro i pm po' di cabaret: “Io sono così vicino a Silvio Berlusconi che
confidata da Berlusconi ieri a mi- te il fatto che è di Turbigo e io che stri voti”. bollandoli come una “intollera- mia moglie si chiama Silvia e mio padre Silvio”. Siccome l'in-
nistri e a vertici lombardi. “Dob- sono di Milano a Turbigo non mi bile offesa alla memorie di tutte tenso venerdì di via crucis stava per finire, in serata Ceroni fa
biamo essere uniti”, ha detto il candido, se è una persona seria LA DEBOLEZZA del sinda- le vittime delle Br, magistrati e un appello al presidente della Camera Fini e al presidente
Cavaliere. I malumori? “Prima nel caso venisse eletto dovrebbe co, che tutti i sondaggi danno or- non”. Una strategia delegittima- della Repubblica Napolitano, giacché si trovava poteva pure
vinciamo e poi affrontiamo i pro- dimettersi un secondo dopo”. Il mai destinata al ballottaggio con trice che “indica come nelle con- invocare il presidente del Senato Schifani: “Chiedo un loro
blemi”. Questa la linea dettata. carroccio sfrutta la frattura del Giuliano Pisapia, avrà un costo trapposizioni politiche ed eletto- intervento. Vengo colpito nella mia vita privata, mia moglie
Nel frattempo le distanze si acui- Pdl e prende le distanze. Tanto per il Pdl. Anche per questo i ver- rali si stia toccando un limite ol- non c'entra niente, non ha mai fatto politica e sono sorpreso
scono e nella frattura si infila an- che Umberto Bossi, che ha già di- tici locali del partito sono sul pie- tre il quale possono insorgere le di cosa possa capitare a un deputato che esprime il suo pun-
che la Lega condividendo la po- sertato la kermesse milanese di de di guerra. Ma i conti sono ri- più pericolose esasperazioni e to di vista”. Però non querela, chissà perché.
sizione di Moratti e attaccando domenica scorsa con Berlusco- mandati a dopo il voto. “Prima degenerazioni”, aveva scritto
Lassini. “In consiglio comunale ni, non si presenterà neanche a vinciamo”, ha ribadito Berlusco- Napolitano al vicepresidente del

L’INTERVISTA Sara Giudice

“Quelli del Pdl hanno cercato di comprarmi”


di Stefano Caselli parlava di “cosiddette signo- perché, a differenza della Mi- vincenti, conoscendo la mia gara per screditarmi, ma che non piace, troppo legata
re” e stavo per essere ospi- netti, ero stata esclusa dal li- condizione di lavoratrice purtroppo per loro non ho a interessi forti per governa-
i hanno offerto un po- tata ad Annozero. La Gelmini stino bloccato. Una questio- precaria, mi hanno fatto ca- nulla da nascondere. Mi han- re una città come Milano.
“M sto in Mondadori per
rientrare nei ranghi”. Se pro-
mi chiese di non partecipare
alla trasmissione di Santoro,
ne personale insomma.
E poi cos’è successo?
pire che se avessi accettato
ci sarebbe stato un posto si-
no accusato di essere la re-
sponsabile delle dimissioni
Tutta questo subbuglio
per una ragazza di 25 an-
prio in quel momento non perché la mia presenza, in Qualche giorno dopo sono curo in Mondadori per me. del coordinatore regionale ni. Non le sembra eccessi-
fosse arrivata in studio la no- un momento di estrema dif- stata avvicinata da alcuni di- E lei? del Pdl Guido Podestà e la vo?
tizia della solidarietà espres- ficoltà per il presidente del rigenti del Pdl, che so per Ovviamente ho rifiutato. É prima cosa che ha detto il Non saprei. Mi viene in men-
sa da B. a Roberto Lassini, Consiglio, non era opportu- certo essere persone di fidu- stato in quel momento che suo successore Mantovani è te quello che disse Veronica
(l’uomo dei manifesti “Fuori na. cia di Maria Stella Gelmini. ho capito che non c’era più stata “Sara Giudice non ha Lario, il drago sarà sconfitto
le Br dalle procure”), forse A che titolo le ha telefo- Mi hanno proposto un caffè niente da fare e ho lasciato il mai fatto parte del Pdl”, cosa dalla bambina. Ecco, non
Sara Giudice, la giovane ex nato? con Nicole Minetti in favore Pdl per Fli. semplicemente ridicola dal penso certo di avere nè que-
pidiellina che ha raccolto 12 La Gelmini è stata coordina- di telecamera, una specie di Come l’hanno presa i suoi momento che ero perfino sta capacità nè questa forza,
mila firme per chiedere le di- tore regionale del Pdl e ab- “carrambata” per chiudere ex compagni di partito? consigliere di zona 6 a Mila- però è evidente che le loro
missioni di Nicole Minetti biamo lavorato insieme. l’incidente. E per essere con- Dipende. Molti hanno fatto a no. Poi ci sono quelli - e sono debolezze stanno qui, con le
dal Consiglio regionale della E lei cosa ha risposto? tanti - che mi persone per bene che non
Lombardia, lo avrebbe detto Ho rivendicato il diritto di di- stringono la ma- riescono a neutralizzare o a
in diretta ad Annozero. Invece scutere nel merito la que- Quanto vale no e confessano comprare. É il loro punto de-
ha avuto solo il tempo di rac- stione che ponevo, cioè il l’igienista di non poterne bole.
contare che qualcuno aveva metodo di selezione della più, che non ve- Lei ha partecipato alla
cercato di “comprarla”. Ec-
co la storia completa.
Sara, chi ha cercato
di comprarla?
Poco più di un mese fa ho
classe dirigente all’interno
del Popolo della Libertà, co-
sa che ho tentato, invano, di
fare anche con Berlusconi.
E il ministro come ha rea-
“ Una telefonata della
Gelmini e poi l’offerta
dono l’ora che
Berlusconi si le-
vi dalle palle.
Ma poi si turano
il naso e votano.
fondazione del Pdl, quindi
ha deciso di impegnarsi in
politica perché credeva in
Berlusconi...
Certo, ma penso che esista
ricevuto una telefonata di gito al suo rifiuto? di un posto sicuro E lo stesso faran- un Berlusconi uno e un Ber-
Maria Stella Gelmini. Ero ap- Ne ha preso atto. Il giorno no alle ammini- lusconi due. Non che il pri-
pena stata da Gad Lerner, la dopo ha rilasciato un’inter- in Mondadori per fare strative con la mo fosse privo di difetti, ma
famosa puntata della chia- vista a Repubblica accusando- Moratti, anche non era certo così deliran-
mata di Berlusconi in cui mi di aver raccolto le firme pace con la Minetti se è un sindaco te.


Sabato 23 aprile 2011 pagina 5

D
SOLO IN ITALIA

iceva Imma de Vivo, una delle notevole operazione di marketing, è stato il divo
John Malkovich papi-girl, alla sorella a proposito dei hollywoodiano di “Burn after reading” John
doni di Berlusconi: “Hai visto quei Malkovich, che ha creato una linea dedicata
regalini che ha fatto bruttissimi?”. A disgustare le proprio ai festini del premier. Si chiama “Rebecca
e le collane gemelline di Arcore erano soprattutto delle by John Malkovich” e il pezzo forte sono catenine
collanine “talmente piccole ed invisibili” e tanto da cesso adibite a collanine. “Il bunga bunga? A me
brutte da sembrare “catenine del cesso”. A diverte. Da che mondo è mondo, politica e scandali
ispirate ad Arcore prendere spunto dai cadeau del Cavaliere, con una si accompagnano”, ha commentato l’attore.

Nessuna giustificazione

“PER CENSURARE
lo, ho promesso che non avrei
mandato in onda la barzelletta. A
quel punto mi sembrava scorret-
to trasmetterla”. La decisione ul-
LA STAMPA ESTERA: “ERA
tima però l’ha presa Massimo
Corcione, direttore di Sky Sport UNA NOTIZIA, TUTTO CIÒ CHE DICE

LA BARZELLETTA UN PRESIDENTE VA SCRITTO”


24 che, informato di tutto, ha
scelto di non mandare in onda le
immagini. “Non l’ho fatto per di- a cura di Roberta Zunini
fendere il premier – aggiunge la
Spadini – ma perché nessuno di Miguel Tom
noi l’ha percepita come una no- Mora Kington

ABBIAMO VOTATO”
tizia così importante da meritare El Pais The Observer
di essere raccontata”. Io non avrei Se il premier
Di certo c’è che il presidente avuto dubbi: scherza in questo
quella sera era di buon umore: avrei scritto ciò modo, ciò fa
Alexandre Pato, maglia numero che il premier notizia.E
7 del Milan, aveva appena umi- ha detto. Ogni volta che il pertanto va comunicato
liato l’Inter con due gol (il primo presidente del Consiglio di all’opinione pubblica che deve
Il premier chiede di non scrivere dopo 40 secondi). E battere la
squadra di Moratti 3 a 0 proprio a
un Paese si esprime, ciò che
dice è di per sè una notizia.
sapere ciò che il capo del
proprio governo dice.Anche
San Siro l’aveva galvanizzato. Si è presidenti 24 ore al David Walley della Bbc è
e i cronisti, tutti d’accordo, eseguono Così, dopo aver disertato la par-
tita, il Cavaliere ha raggiunto i
giorno. Se poi si tratta della
solita battuta volgare di
d’accordo.”Se Berlusconi si
dimentica di essere premier,
giocatori e la figlia Barbara (ap- Berlusconi, il carattere di pensando di esserlo quando
di Beatrice Borromeo pena entrata nel consiglio di am- ripetitività non ne piace a lui, questo non significa
ministrazione del Milan) al Fin- sminuisce il valore, anzi che se ne debbano scordare i
bbiamo votato, è stata ger’s, l’it-ristorante giapponese mostra all’opinione giornalisti”.Patrick Agnew

“A una decisione collegia-


le: il presidente ci ha
chiesto di non scriver-
la e noi ci siamo messi d’accor-
do per non farlo. Che problema
di Clarence Seedorf a Milano, in
corso Lodi. Canne di bambù, to-
vaglie rossonere e qualche bic-
chiere di sakè. Il premier esce e
coinvolge nei festeggiamenti i
pubblica che il capo del
governo italiano va sempre
a parare lì.Chiedere ai
giornalisti di non mandare
in onda o riportare la sua
dell’Irish Time è tranchant:
“Berlusconi non riesce più a
contenere la propria volgarità.I
giornalisti però non hanno il
compito di coprirlo.Se
c’è?”, si chiede Pietro Guada- giornalisti che l’aspettavano battuta è anche accettano di scrivere solo ciò
gno del Corriere dello Sport, uno fuori. Tranquillo che nulla di comprensibile da parte sua che vuole lui, non fanno il
dei sette giornalisti che, dopo il sconveniente finirà sui giornali ma non è giustificabile.I proprio mestiere.In Inghilterra
derby Milan-Inter del 2 aprile, del giorno dopo. giornalisti da parte loro non l’off record si decide semmai
ha ascoltato Silvio Berlusconi dovrebbero accettare prima, non dopo aver detto
raccontare la barzelletta della OLTRE A SPADINI e Guada- questo genere di richieste. qualcosa di sconveniente
segretaria. Quella in cui il pre- gno erano presenti anche Furio
mier, per rispondere a una do- Fedele del Corriere dello Sport, Al-
manda sull’allenatore del Milan berto Pastorella di TuttoSpor t e Sabina Renault
Massimiliano Allegri, giustifica due colleghi della Gazzetta dello Castelfranco Bertrand
così le sue amnesie: “Questa Sport , Marco Pasotto e Fabiana Cbs Tfr2
mattina – racconta il Cavaliere – della Valle. L’unica a riportare Io non mi Finora non mi è
stavo inseguendo la mia segre- una sintesi della storiella è stata metterei mai mai capitato di
taria per farmela sul tavolo e mi
ha detto: ‘Presidente, lo abbia-
La giornalista di Sky che allontana Monica Colombo del Corriere del-
la Sera (che ieri riprendeva il vi-
d’accordo con
altri colleghi
trovarmi in una
situazione simile
mo fatto due ore fa’. Le ho detto:
‘Vedi, è la memoria che mi fa di-
il microfono: “Volevo intervistarlo, deo sul sito web titolando “la
barzelletta ‘censurata’ del pre-
per decidere se dare o non
dare una notizia.Rispondo
perché nessun presidente del
consiglio si permette di
fetto’”. mier”). Tutti concordano sul fat- solo alle regole della ordinare ai giornalisti di non
quindi dovevo rassicurarlo” to che le battute in un dopopar- deontologia professionale riportare ciò che ha appena
DEMOCRAZIA nella censu- tita sono minuzie: “Che c’entra- non alla maggioranza dei detto.Si tratta di una
ra: il premier ordina, i cronisti no gli scherzi di Berlusconi con colleghi che sono con me a situazione inusuale per un
eseguono, ma solo dopo aver cazzata che dice, io non lo fac- “Tranquillo presidente”, è la vo- lo sport?”. Solo che quella stessa seguire un fatto.Tantomeno giornalista straniero.È anche
controllato di essere tutti in sin- cio, questione di rapporti”. ce di una cronista di Sky Sport 24, sera il presidente ne ha raccon- soddisferei le richieste evidente che non si tratta di
tonia, per coprirsi a vicenda. La novità del video (spedito da Vera Spadini, che immediata- tata un’altra che il giorno dopo è dell’intervistato, soprattutto un lapsus. Berlusconi si lascia
Una volta succedeva il contra- un anonimo) che Annozero ha mente allontana il microfono finita su tutti i giornali: “La sape- se è un personaggio sempre andare a queste
rio, ai tempi dei pool giornalisti- mandato in onda giovedì, non è per evitare a priori d’immortala- te quella del sondaggio? – do- pubblico, come lo è battute volgari.Riportarlo agli
ci che nel 1992 raccontavano certo vedere il presidente del re la scena. Ma, spiega la Spadini manda il Cavaliere – A un cam- Berlusconi.Il premier di spettatori significa fare il
Tangentopoli: alle riunioni di re- Consiglio che racconta barzel- al Fatto, “quando ho detto ‘tran- pione di donne tra i 20 e i 30 anni qualsiasi paese quando parla proprio mestiere. Non voglio
dazione portavano le notizie su lette. Quella su Rosy Bindi decla- quillo’ non parlavo con Berlu- viene chiesto se vogliono fare davanti ai giornalisti non può insegnare il mestiere a
Mani Pulite informando i loro di- mata durante una visita ufficiale sconi, ma con la guardia del cor- l’amore con me. Il 33 per cento pretendere che questi poi nessuno,non giudico i
rettori che i colleghi le avrebbe- a L’Aquila, con bestemmia con- po che ci fissava in cagnesco, ha detto sì, il restante 67 per cen- non riportino ciò che dice.A colleghi italiani ma non mi
ro pubblicate. Così, per non clusiva, resta la più imbarazzan- puntava il dito e ripeteva ‘Basta’. to ha risposto: ancora?!”. Ma meno che non lo si sia deciso sembra deontologicamente
prendere “buchi”, nessuno cen- te. Ma non si erano mai registrate Non volevo che portassero via il questa Berlusconi gradiva che in anticipo: esiste la modalità corretto tagliare una parte di
surava. le reazioni dei giornalisti. “Se la premier: io sono una cronista uscisse: meglio apparire come dell’off record, ma allora quello che ha detto
“Ma oggi – spiega Guadagno – è scrivete siete...”, ammonisce il sportiva e Berlusconi aveva ri- un playboy inveterato che un Berlusconi avrebbe dovuto Berlusconi solo perché lui lo
una cosa automatica: se qualcu- premier. “No, no, questa la ta- sposto a pochissime domande. malato di Alzheimer sessuoma- comunicarlo ai giornalisti chiede o perché la maggior
no mi chiede di non riportare la glio”, si sente in sottofondo. Per calmarlo e quindi intervistar- ne. prima di rispondere parte dei colleghi lo decide.

Anche Playboy gode: “Va a puttane invece di governare”


B. È UNO SCANDALO PERSINO PER LA RIVISTA EROTICA, CHE NELL’EDIZIONE TEDESCA SI DIVERTE CON IL BUNGA BUNGA
di Paolo Soldini nonostante tutto, vuole restarlo”. ricostruisce i gusti sessuali del set-
Berlino Il lungo servizio, accompagnato da tantaquattrenne anfitrione di Arco-
due sapide schedine sul bunga-bun- re. Il contenuto, in qualche modo,
ei media tedeschi Silvio Berlu- ga e sull’attitudine del Nostro di “an-
Nscandali,
sconi è un protagonista assiduo:
processi, disastri econo-
dare a puttane invece di governare”,
comincia dall’episodio delle foto
era stato già anticipato dal titolo:
“Poebene” è il modo con cui i tede-
schi chiamano la Val Padana (letteral-
mici, gaffe internazionali, storiacce strappate all’intimità di Villa Certo- mente: pianura del Po); ma Po, nella
varie. Una tv pubblica l’ha perfino sa da Antonello Zappadu e ripercor- lingua di Goethe, vuol dire anche,
utilizzato come spauracchio, per re tutte le tappe dell’incredibile sto- scherzosamente, sedere, chiappe,
mostrare dove può andare a finire il ria di sesso e bugìe che ha avvilito deretano, lato B. Culo. Lo usano i
sistema delle comunicazioni se gli l’Italia ma non ha mancato (purtrop- bambini e gli adulti più disinibiti, ma
utenti non pagano il canone. Man- po) di divertire molti in Germania. E ha una sua discreta valenza seman-
cava soltanto l’edizione di Playboy non solo in Germania, of course. tica nell’ambito della pornografia. E
made in Germany. Che rimedia nel quindi si adatta bene al personaggio.
fascicolo in edicola questa settima- RICORDA le accorate parole sul E’ probabile che, più o meno consa-
na (molto atteso, perché la playma- “marito malato” di Veronica Lario al- pevolmente, i redattori di Playboy
te è un’attrice turca che rompe il ta- l’indomani del compleanno di Noe- abbiano giocato anche sul secondo Il santino del Sultano
bù del nudo islamico), con ben mi, si sofferma sulle caratteristiche significato. Magari ispirati da un’ica- Il disegno di Marco Vicari
quattro pagine di servizi dedicati al delle girls dell’Olgettina, spiega co- stico confronto che Ruby Rubacuori nell’ultimo numero di Playboy
“Sultan der Poebene” e alla sua “in- me e perché Nicole Minetti è finita a (le cui avventure sono molto seguite edizione tedesca con Berlusconi
finita storia di corruzione”. Somma- rappresentare i contribuenti nel par- dalla stampa popolare in Germania) protetto da Ghedini e venerato
rio: “Come sua santità l’ipocrita Sil- lamento regionale della Lombardia e istituì tra se medesima e Noemi Le- dalla Minetti e da Ruby
vio Berlusconi divenne il più peno- azzarda una stima delle sue misure tizia: “Lei è la Pupilla, io sono il Cu-
so premier di tutti i tempi, e come, toraciche (“a occhio e croce una D”), lo”. Il Po, appunto.
pagina 6 Sabato 23 aprile 2011

L’
ITALIANI

emergenza rifiuti è conferenza stampa Morcone ha aggiunto: con forza e precisione la responsabilità del
Napoli, scontro un’emergenza elettorale” ha “Mi aspetto che il sindaco Rosa Russo competente assessore regionale”. Non certo
dichiarato il candidato a sindaco Iervolino lo denunci pubblicamente”. una buona pubblicità per il candidato
di Napoli per il centrosinistra, Mario Quest’affermazione ha scatenato le ire del impegnato nella campagna elettorale per la
tra Morcone e Iervolino Morcone, che ha definito “la vergogna che sindaco in carica, della stessa coalizione: “Mi successione della stessa Iervolino.
vediamo in città in questi giorni”, dispiace che il prefetto Morcone sia appena Morcone ieri, dopo un sopralluogo nei
responsabilità “della Regione e soprattutto arrivato a Napoli, non conosca le situazioni e quartieri, ha chiesto di incontrare con urgenza
sui rifiuti dell’assessore Paolo Romano”. Durante una non legga le agenzie. Sono mesi che denuncio l’assessore comunale Paolo Giacomelli.

MEROLA CONTRO MEROLA Bologna, una gaffe tira l’altra


Il candidato Pd è il peggior nemico di se stesso
di Ferruccio Sansa CAMBI DI CASACCA berlusconiana. Altro filo
Bologna conduttore, l’ansiosa ricer-
ca di una candidatura sem-
irginio Merola? È me-
TIZIANA MAIOLO
“V
pre e comunque, con tutti
glio di Filippo di gli agi e le garanzie per il fu-
Edimburgo”. Ormai turo che il professionismo
anche quelli del Pd
bolognese ci scherzano su. A
denti stretti. Il loro candidato
ULTIMA FRONTIERA: politico garantisce. Tizia-
na Maiolo approda al Con-

IL LASSINISMO
siglio regionale lombardo
sindaco si è guadagnato una fa- nel 1990 con gli “Antiproi-
ma di gaffeur da far tremare il bizionisti sulla droga, con-
marito della Regina d’Inghil- tro la criminalità politica e
terra. Prima il Bologna, adesso comune”, capeggiati da un
la festa della Liberazione. Ma di Mario Portanova altro futuro berlusconiano, Marco Tarada-
ogni battuta fa scendere i son- sh. Erano altri tempi, in cui per esempio un
daggi. Le ingenuità di Merola rgogliosamente “dalla parte del torto”. certo avvocato Gaetano Pecorella si presen-
sono diventate un’arma politi-
ca per gli avversari che gli cu-
OchioForse Tiziana Maiolo ha pensato al vec-
slogan pubblicitario del Manifesto pri-
tava nelle liste di Democrazia proletaria.
Nella primavera del 1992, la Maiolo ha una
ciono addosso l’etichetta di ma di correre in soccorso di Roberto Las- leggera infatuazione per l’inchiesta Mani
portasfiga. L’ultima battuta Virginio Merola, candidato sindaco a Bologna per il Pd (FOTO ANSA) sini, l’uomo dei poster-scandalo che para- pulite: firma volantini che chiedono la cac-
che circola a Bologna: “L’av- gonano i magistrati milanesi alle Brigate ciata del “partito della corruzione”, cioè la
versario del Pd? Merola”. I cro-
nisti assiepati ai dibattiti strin-
drea Segré, presi-
de di Agraria di
Il “sogno” dei rossoblu rosse, ormai abbandonato al suo destino da
gran parte del centrodestra. L’ex giornali-
giunta socialista-democristiana guidata da
Giampiero Borghini, e interrogazioni che
gono la penna pronti a cogliere
ogni defaillance. Più delle que-
Bologna e padre
del Last minute
in serie A, la sconfitta sta del quotidiano comunista non solo lo
difende, ma si candida a presiedere l’“As-
esortano il ministro della giustizia Claudio
Martelli ad “agevolare la magistratura italia-
stioni politiche si discute delle market. Ma qui sociazione dalla parte della democrazia”, na” nell’acquisizione di prove in Svizzera.
battute del probabile futuro Merola si com- col Brescia, la festa che ha firmato la campagna incriminata e
sindaco. porta come un di cui al momento si conosce un solo as- NEL FRATTEMPO , infatti, è diventata
esperto terzino: della Liberazione. Manna sociato, Lassini medesimo. Per la sessan- deputata di Rifondazione comunista. Solo
A COMINCIARE dal Bolo- vede gli attaccan- tenne Maiolo, il lassinismo è l’ultima fron- che non rinuncia a candidarsi a sindaco di
gna Calcio. E pensare che Me- ti distratti, parte per lo sfidante leghista tiera di un’avventura politica movimenta- Milano, nel 1993, con una lista tutta sua,
rola è un politico navigato: da dalle retrovie e ta, che l’ha vista passare dalla bandiera ros- Giustizia ecologia e libertà, dove figura tra
casellante autostradale, sedici segna. Coglie il sa – per quanto eretica – di Rossana Ros- l’altro Giorgio Stracquadanio, ex radicale
anni fa è diventato presidente Pd alla sprovvista e si candida: no allo scivolone: “Da dieci an- sanda e Valentino Parlato al berlusconismo che diventerà il suo portaborse e, oggi, un
di quartiere, quindi assessore alle primarie prende il 58%. ni non è in declino la città, ma il più irriducibile, con vari pit stop nell’an- altro fan di Lassini. Rifondazione, però, so-
all’Urbanistica con Cofferati, Certo, Merola non è l’ultimo ar- suo ceto politico”. E la claque tiproibizionismo, nel socialismo craxiano stiene il candidato del centrosinistra Nando
infine consigliere provinciale. rivato, può contare per esem- dei leghisti gli salta al collo: “Ri- e persino, per qualche mese, nel futurismo Dalla Chiesa, e la Maiolo è espulsa dal par-
Una carriera sotto l’ala del Par- pio sull’appoggio dei vertici di tirati!”. finiano. Che è riuscita a scavalcare abbon- tito. Transita nel gruppo misto, aderisce ai
tito. Eppure Merola ignora una Unipol. dantemente a destra: “È più facile educare socialisti anti-occhettiani e infine, con gran-
regola aurea della politica: gli La strada è spianata: il Pdl ha FINO ALLA FESTA della Li- un cane di un rom”, ha sentenziato l’8 feb- de sorpresa degli ex compagni milanesi, en-
italiani perdonano concussio- candidato Manes Bernardini, berazione, che a Bologna si ce- braio scorso, da portavoce milanese di Fli, tra nella neonata Forza Italia che la fa eleg-
ne e prostituzione minorile, ma un leghista. E la Lega, per quan- lebra il 21 aprile. Come ogni an- a La Zanzara di Radio 24. “Quelli fanno la gere in Calabria alle politiche del 1994. “So-
non le mancanze verso la squa- to in crescita, alle Regionali no l’Anpi si ritrova in piazza. pipì sui muri: il mio cagnolino non fa la pipì no i progressisti i veri sostenitori della ma-
dra del cuore. non ha superato l’8%. Ma a fre- Sorpresa: l’unico candidato sui muri. Ci odiano e ci vedono solo come fia”, è il refrain dei suoi comizi. Il passaggio
Così mentre Merola navigava nare la corsa del Pd ci si mette presente è il leghista. Merola? possibilità per sfruttarci o rubarci qualco- al lato azzurro del garantismo è completo.
con i sondaggi in poppa (venti proprio lui, Merola. Così Anto- “È malato”, spiegano i suoi. sa, e noi gli diamo la casa”. Il bello è che Negli anni successivi Tiziana Maiolo macina
punti sull’avversario leghista) nio Amorosi, ex assessore della Peccato che due ore dopo sia aveva mollato i berlusconiani per i finiani, attacchi contro le toghe sgradite: “Soviet”,
se n’è uscito con una frase ka- Giunta Cofferati uscito dopo stato visto a un incontro con i nell’autunno precedente, perché secondo “Grande fratello”, “gruppo eversivo”, “asso-
mikaze: “Spero che il Bologna aver denunciato uno scandalo dipendenti dell’azienda di tra- lei nel Pdl non si dava giusto ciazione a delinquere”, gen-
vada in serie A”. Peccato che in nell’assegnazione delle case sporto pubblico. “Si era sentito peso ai “diritti civili”. Tiziana Maiolo (F A ) te di cui “andrebbe verificato
OTO NSA

serie A ci sia già. Scoppia uno popolari, rispolvera una regi- meglio”, è la spiegazione uffi- l’equilibrio psichico”. Molto
scandalo che neanche un’inda- strazione radiofonica in cui il ciale. IL COLLANTE di (quasi) meglio Vittorio Mangano, lo
gine per mazzette. E Merola va candidato parlerebbe con voce La Lega si frega le mani, pregu- tutte le sue posizioni politi- stalliere di Arcore “che non si
nel pallone: “Ho solo detto che un po’ “impastata”. Amorosi sta un ballottaggio che sarebbe che degli ultimi quattro de- è prestato al gioco della ma-
speravo che il Bologna tornasse sul suo blog scrive: “Sembra al- un successo. E nel Pd qualcuno cenni è l’ultragarantismo. gistratura”. Molto meglio
in serie B”. Oddio, addirittura la ticcio”. Una battuta? La notizia si lascia scappare: “Virginio sa- Declinato dall’estrema sini- Marcello Dell’Utri, novello
serie B. Poi arriva Repor t. L’in- comunque finisce sui quotidia- rà sindaco. Ma speriamo che stra tra gli anni Ottanta e i pri- “Enzo Tortora”. E la signora
tervistatore ricorda: oggi si gio- ni nazionali. Ed ecco un dibat- quando ricorderemo la strage mi Novanta, quando era Rosa Bossi Berlusconi, mam-
ca con il Brescia. E Merola trion- tito con i suoi avversari. Merola della stazione, il 2 agosto, lui un’autorevole firma del ma- ma di Silvio, “una grande
fante: “Il Brescia non ha speran- tiene testa agli altri candidati fi- non faccia il ponte”. nifesto, e da destra nell’epoca donna italiana”.
ze”. Detto, fatto: il Bologna in-
cassa un secco 3 a 1.
Aperta la breccia, gli avversari ADDII ln ricordo di Vezio Bagazzini
ci si buttano a capofitto. Quelli
del centrodestra, ma anche
quelli interni, perché il Pd non
ha accettato compatto la candi-
datura. Le cronache ricordano
Dietro il bancone dell’Arca del Pci
che Merola era arrivato terzo al- di Fulvio Abbate sultati della Juventus, mettendo quel- preso l’arazzo bulgaro del capo del gestione simbolica, talvolta creature Pietralata listata a lutto per la morte
le primarie precedenti, dietro l’altro, ignaro del campionato, in to- Komintern, Georgi Dimitrov, o lo di tutt’altro mondo, all’apparenza in- di Stalin. E poi sempre lui, Vezio ac-
Flavio Del Bono e Maurizio Ce-
venini. Poi il destino, e il Pd, ci
mettono lo zampino: il sindaco
Lsubitoa“alprima volta che ho messo piede
bar di Vezio”, in via dei Delfini,
dietro le Botteghe Oscure, nel-
tale imbarazzo, “un dirigente di un
grande partito di massa non può
ignorare queste cose”, insisteva il ca-
schema della “eroica” battaglia di
Stalingrado. Oppure, scendendo nel
dettaglio collezionistico, il biglietto da
conciliabile con il sogno marxista di
una cosa. Su tutti, chissà perché, ri-
cordo Ursula Andress mentre abbrac-
canto alla sua compagna Maria Ar-
cidiacono fra la macchina dei caffè e
le tazzine da sciacquare, e infine, su-
Del Bono viene indagato (pat- la Roma che confina con il Ghetto, po facendo dannare il povero “Gigi”, visita di Fidel Ruiz Castro, i ritratti di cia il nostro barista. Provate a imma- bito dietro, nella plancia più segreta
teggerà una condanna a un an- non volevo credere ai miei occhi. Quel come lo chiamava proprio il nostro Salvador Allende, Giuseppe Di Vitto- ginare proprio Ursula in bikini bianco, dell’Arca, sotto un sipario di bandiere
no e sette mesi) e si dimette. Il locale sembrava piuttosto un transa- compagno barista. Il locale leggenda- rio, Ho Chi Minh, e perfino del rimos- modello 007 e pugnale da caccia alle rosse del Pci ancora vivo e forte, il ta-
testimone passa a Cevenini. Ma tlantico, assomigliava a un’arca im- rio di Vezio, a dirla tutta, era un’ap- so Pietro Secchia, la sua immagine uf- perle, Ursula che esce dall’acqua per volino di marmo con i giornali. Vezio e
il candidato più caro alla Curva bandierata di rosso. È vero, erano altri pendice ufficiale del partito, era l’Ar- ficiale, di quando il Secchia sedeva al- raggiungere direttamente via dei Del- la sua arca li abbiamo visti veleggiare
che al Partito, viene colto da un tempi, esisteva ancora il Pci, e dunque ca di Gramsci, Togliatti, Longo e Ber- la sinistra di Togliatti. C’erano poi le fini. “Non sarà mica comunista anche fino all’ultimo, anche a dispetto di un
malore e rinuncia. Il partito, occorreva sempre che Vezio portasse linguer, a bordo della quale il compa- bandiere rosse, tutte, ora sovietiche lei, signora Andress?” Risposta: “Io lo mondo che aveva sostituito il verde
scartata l’eventualità di ricorre- i caffè “su in direzione”, nelle stesse gno Vezio Bagazzini, appassionato di ora della Fgci, e foto ovunque: foto adooooro!” Non ci fu verso di sentirle televisivo al rosso degli addobbi del
re a un esorcista, sonda la socie- stanze già vissute dal Migliore e dal canto “romanesco” e tifoso gialloros- d’archivio de “l’Unità” che mostrava- abiurare la sua fedeltà al Bagazzini, palchi dei comizi. Incontrarlo in piaz-
tà civile: si parla di Lorenzo Sas- suo vice, Palmiro Togliatti e Luigi Lon- so, aveva pensato bene di raccogliere no i “compagni addetti alla vigilanza” dunque, temo, al comunismo. Affin- za San Cosimato a Trastevere ti fa-
soli De Bianchi, presidente di go. Chissà se è credibile la storia dove la memoria comunista nazionale, fra di Berlinguer nei primi anni Settanta. ché nulla mancasse all’appello, c’era ceva pensare che ci si potesse ancora
Valsoia e amico di Luca Corde- proprio Togliatti, durante la riunione cimeli, rarità e memorabilia. Molto di E perfino le foto dei clienti fissi e dei anche la foto di D’Alema a bordo del- abbracciare chiamandosi compagni,
ro di Montezemolo. Poi di An- di segreteria, pretende da Longo i ri- più: internazionale, planetaria. Com- semplici visitatori folgorati dalla sug- l’Ikarus II, o la foto della sezione di sollevando il pugno chiuso.
Sabato 23 aprile 2011 pagina 7

I
LA TRATTATIVA

l gup di Roma Zaira Secchi non ha accolto la Il giudice ha ritenuto la pena non congrua per i reati per delinquere all'evasione fiscale fino al riciclaggio
Telecom Sparkle, richiesta di patteggiamento ad una pena di commessi. La prossima udienza, di fronte ad un altro transnazionale aggravato. Di Girolamo era anche
cinque anni di reclusione, concordata tra giudice, si terrà il 23 maggio. L’ex senatore sarà imputato per scambio elettorale aggravato dal
accusa e difesa, per l’ex senatore del Pdl Nicola Di giudicato con rito abbreviato. Il gup dopo una camera metodo mafioso, in relazione alla sua candidatura
no al patteggiamento Girolamo nell’ambito del processo per il di consiglio di oltre otto ore, ha accolto la richiesta di nella circoscrizione Europa alle politiche del 2008. Di
maxiriciclaggio di due miliardi di euro nell’ambito patteggiamento avanzata da altri dieci imputati e ha fronte al Tribunale di Roma, con rito ordinario, sono
dell’inchiesta che coinvolge anche ex manager delle condannato sette persone (su nove) con rito sotto processo altre 25 persone, tra cui il fondatore
per l’ex Pdl Di Girolamo società telefoniche Fastweb e Telecom Italia Sparkle. abbreviato. Diversi i reati contestati dall’associazione di Fastweb Silvio Scaglia e Gennaro Mokbel.

CIANCIMINO, BOMBE E BUGIE DE MAURO chiesto


l’ergastolo per Riina

UN “PUPARO” LO MINACCIA? Ecessorgastolo per Totò Riina. É la richiesta formulata dal pm


Antonio Ingroia alla Corte d’Assise di Palermo nel pro-
per l’uccisione del giornalista dell’Ora di Palermo
Mauro De Mauro, nel settembre 1971. Il “boss dei boss” è
accusato di essere il mandante. Secondo l’accusa la deci-
sione di eliminare un cronista “scomodo, coraggioso e cu-
In lacrime ai pm: “Il nome di De Gennaro non l’ho messo io” rioso della verità” sarebbe scaturita dalla “convergenza di
più causali”, dal caso Mattei al golpe Borghese. De Mauro,
ha ricordato Ingroia, negli ultimi tempi era molto impe-
gnato nella ricostruzione delle ultime ore di vita del pre-
di Giuseppe Lo Bianco periodo. “Ho presentato tantis- esplosivo. Ciancimino jr lo legge senatore dell’Idv Luigi Li Gotti sidente dell’Eni, Enrico Mattei, prima che il suo aereo pre-
e Sandra Rizza simi documenti – ha detto - di come l’ennesima minaccia reca- “capire per chi e per cosa Cian- cipitasse la sera del 26 ottobre 1962. Fu un sabotaggio ri-
moltissimi non conosco l'origi- pitatagli a casa, ma, i pm sono cimino abbia scientificamente conducibile a un “complotto” tra uomini del potere po-
unica certezza è l’esplosi- ne”. Ma allora chi gli ha fornito perplessi e attribuiscono al suo litico-economico e Cosa nostra. De Mauro potrebbe essere

L’
mischiato verità e menzogne rap-
vo, tre candelotti di tritolo l’appunto di suo padre sul giudi- racconto una “parziale credibili- presenta la risposta agli interro- stato eliminato “per evitare lo svelamento della trama”.
collegati a due detonatori ce Di Gennaro - “De Gennaro” tà”. Lo scopo della minaccia é tut- gativi sullo stragismo e sulla trat-
attraverso altrettanti cavi, che, consegnato ai pm, ha sve- to da scoprire, così come bisogna tativa”. L’ALTRO MOVENTE “convergente” è quello del golpe
definito dagli artificieri “serio”, lato il montaggio col photo- chiarire perché su un fatto così Borghese. De Mauro, avrebbe avuto conoscenza sin dalle
di “pericolosità medio alta” e shop? “Alcuni amici”, balbetta. grave Massimo Ciancimino, AL PROCESSO Mori, martedi fasi preparatorie di un progetto eversivo, nel quale erano
spuntato ieri alla fine di una gior- “Anzi no, l’ho ricevuto in una bu- prontissimo in passato a denun- prossimo, la sua deposizione sal- coinvolti uomini dei servizi, ambienti neofascisti e gruppi
nata ricca di colpi di scena con sta anonima che ho distrutto”. ciare ogni segnale intimidatorio ta. Subito dopo Pasqua, Ciancimi- mafiosi. Il cronista, ex militare della Rsi, avrebbe utilizzato
l’effetto di proiettare improvvi- ricevuto, questa volta abbia ta- no sarà tradotto da Parma a Paler- fonti “interne” al giro neofascista e nella X Mas di Junio Va-
samente un’ombra pesante sul- POI , improvvisamente, ha tirato ciuto. “Per paura”, si giustifica mo, nel frattempo il fermo verrà lerio Borghese, e le confidenze del boss Emanuele D’Ago-
l’intera vicenda che ruota attor- fuori la rivelazione: “Qualcuno – lui. Insomma, alla fine dell’inter- convalidato dai giudici di Parma stino. La mafia, avrebbe deciso di eliminarlo nel momento in
no al superteste della trattativa ha detto ai pm - nei giorni scorsi rogatorio durato quasi tre ore, la (su richiesta dei pm di Palermo), cui si apprestava a rivelare fatti che potevano, come lui stes-
tra mafia e Stato. Lo hanno tro- ha citofonato a casa mia e mi ha versione di Ciancimino jr fa ac- poi gli atti verranno trasmessi nel so aveva confidato, “fare tremare il Paese”.
vato ieri pomeriggio i tecnici detto: c’é una cosa per lei che qua da tutti i lati. E riferendosi alle capoluogo siciliano. E adesso co-
della polizia scientifica di Paler- questa volta potrà aprire, la pros- sue giustificazioni sul documen- me si comporteranno i pm di Pa-
mo nel giardino dell’apparta- sima volta forse no”. Lui si é spa- to taroccato, i pm alla fine sono lermo? Aspettiamo di vedere la
mento di Massimo Ciancimino, ventato, ha aspettato un poco di pure sbottati: “Se continua così, convalida, dicono, e poi decide-
in via Torrearsa, a due passi dalla tempo, poi é uscito e ha trovato lei non si fa aiutare”. E per la pri- remo se riconvocarlo più avanti. La cartolina contraffatta consegnata ai magistrati da Massimo
Ciancimino. Il nome “de Gennaro” è stato copiato da un altro documento
centralissima piazza Politeama un pacco dietro il portone. Non ma volta si é rafforzato il sospetto
e poi inserito grazie a Photoshop. Sotto, Ciancimino Jr depone in aula.
seguendo le indicazioni fornite sapendo che fare, ci ha buttato che dietro la virata delle sue di-
dal figlio di don Vito, interrogato dell’acqua sopra con la doccetta chiarazioni verso Gianni De
nel primo pomeriggio nel carce- del giardino, e siccome non vo- Gennaro ci sia un regista, qual-
re di Parma dai pm della Dda di leva farlo vedere alla moglie, per cuno che Ciancimino forse
Palermo Antonio Ingroia, Nino non farla spaventare, l’ha nasco- protegge, o che forse lo minac-
Di Matteo e Paolo Guido. Tra la- sto nel suo giardinetto (tant’è che cia o lo ricatta: un “puparo” che
crime, singhiozzi e contraddi- era sfuggito l’altroieri a una pri- muove i fili di un testimone-ka-
zioni Ciancimino jr ha negato di ma perquisizione della Dia). Poi é raoke, per costringerlo a scredi-
avere falsificato il documento at- partito con la famiglia per le va- tare ciò che di vero ha detto in
tribuito al padre che colloca canze pasquali, diretto in Fran- passato, facendogli recitare testi
Gianni De Gennaro tra gli inve- cia. non suoi. Per il procuratore ag-
stigatori collusi di un ipotetico Se la giustificazione del falso do- giunto Antonio Ingroia, questa “é
“quarto livello”, motivo per il cumento - “l’ho trovato tra le car- un’ipotesi che non si può scarta-
quale é finito nel carcere di Par- te di mio padre” - non ha convinto re”. Il caso Ciancimino ha provo-
ma per calunnia pluriaggravata. per nulla i magistrati, ancor me- cato reazioni anche in politica,
Non é stato lui, Massimo, a fal- no convincente, a parte il ritro- Cicchitto e Gasparri ne approfit-
sificare quella carta, né ha idea di vamento dell’ordigno, é apparso tano, ancora una volta per attac-
chi possa averlo fatto, né in quale il racconto dei candelotti di care i magistrati e Santoro. Per il

IL FIGLIO DI DON VITO

I MISTERI DELL’UOMO -SFINGE


CHE PIACE A MARTIN SCORSESE
di Marco Lillo Dai discorsi na al letto del padre padrone
corleonese. A differenza de-
gono a Ciancimino. Massimo
si sente ricchissimo. Cambia
concentrato sulla trattativa
Stato-mafia nel 1992. Massi-
rientrare. I questori che dava-
no la caccia agli amici del pa-

M assimo Ciancimino dice


in giro che Martin Scor-
origliati dietro gli studiosi fratelli Luciana,
Roberto e Giovanni, giunto a
barche come fossero vestiti.
Il suo primo Itama 38, viene
mo Ciancimino ne è stato un
protagonista e racconta par-
dre lo salutano stringendogli
la mano. All’improvviso a giu-
sese vuole comprare i diritti
del libro scritto con France-
la porta un passo dal diventare magi-
strato, violava gli ordini pa-
presto rimpiazzato da un Ita-
ma 48 e poi da un Itama 55:
ticolari inediti che poi saran-
no riscontrati da autorevoli
gno si presenta in Procura
con un foglio che elenca uf-
sco La Licata (Don Vito, Feltri- terni. Proprio per questo pe- “una nave con tre bagni”, co- testimoni come l’ex ministro ficiali e politici che rappre-
nelli) per trasformare la sto- del padre rò era lui il postino dei mes- me dice lui al telefono al fra- Claudio Martelli. I giornalisti senterebbero “il quarto livel-
ria della sua vita in un film. saggi più delicati ma anche tello. La Ferrari Maranello la- cominciano a chiamarlo, il lo” tra mafia e politica. C’è un
Chissà se è solo una balla alla controversa l’autista che accompagnava scia il posto alla Ferrari Sca- rampollo del boss assapora la solo nome che sarebbe stato
frutto della sua megaloma- il padre ai vertici di ogni tipo. glietti e con la moglie Carlot- popolarità. Massimo Cianci- aggiunto di pugno da don Vi-
nia ma il figlio di don Vito collaborazione Che i partecipanti fossero il ta, figlia di un importante me- mino diventa una star. Scrive to: De Gennaro. A sentire il fi-
continua a mettercela tutta presidente della Regione o il dico bolognese incontrata a il libro e si atteggia alle pre- glio, il superpoliziotto di Gio-
per convincere il regista con i magistrati boss Bernardo Provenzano, Cortina, discute se è il caso di sentazioni come uomo nuo- vanni Falcone che ha caccia-
americano. L’ultima trovata il figlio di don Vito si diver- comprare per regalo o un vo che ha rotto con la tradi- to per venti anni i corleonesi,
del rampollo dell’ex sindaco tiva ad origliare fuori dalla bracciale a forma di serpente zione familiare. sarebbe un loro complice.
mafioso di Palermo potreb- sere stato lui a fare il taglia-in- porta insieme agli altri autisti da 80 mila euro. Massimo so- Impossible da credere. Qual-
be essere stata ideata da uno colla con il nome di De Gen- che, a differenza di lui, erano gna di comprare i diritti per A UN CERTO punto, dopo cuno comincia a pensare che
sceneggiatore alla ricerca di naro. L’oracolo dell’antima- portaborse destinati a lumi- importare milioni di metri cu- che i pm Ingroia e Di Matteo Massimo Ciancimino abbia
un colpo di scena. Il figlio di fia applaudito pochi giorni fa nose carriere o killer esperti bi di gas attraverso l’Ucraina, gli chiedono conto di una let- deciso di mettere una bomba
don Vito avrebbe fornito pri- al festival di giornalismo a Pe- con pistole e acido. incassando decine di milioni tera minacciosa del padre a a orologeria sotto i processi
ma un documento farlocco rugia e arrestato sull’Autoso- di euro. Purtroppo i magistra- Berlusconi (mai spedita), lui costruiti sulle sue rivelazioni.
che accusava il capo dei ser- le davanti alla famiglia men- DOPO LA MORTE del pa- ti palermitani lo arrestano e tira fuori gli appunti di don Vi- Passano otto mesi e il figlio di
vizi segreti Gianni De Genna- tre andava a Saint Tropez per dre nel 2002, Massimo dimo- l’affare della sua vita salta. Do- to sugli investimenti immobi- don Vito si presenta in Procu-
ro e poi a distanza di pochi le vacanze come un volgare stra un buon senso degli affari po un breve periodo di car- liari milanesi della mafia e le ra con un foglio, di nessun in-
mesi avrebbe consegnato lui truffatore, ha accusato il col- nel mettere a frutto il tesoro cere e disorientamento, deci- annotazioni, molto vaghe e teresse investigativo che pro-
stesso ai pm la prova per po. In passato si è rialzato do- di don Vito. La svolta arriva de di mettere a frutto l’altro tutte da verificare, su Dell’U- va senza ombra di dubbio che
smascherarsi. Ciancimino po colpi anche peggiori, gra- nel 2004 quando il gruppo patrimonio che gli ha lasciato tri e il Cavaliere. La visibilità il nome di De Gennaro è stato
ieri piangeva come un bam- zie a una malaeducazione spagnolo Gas Natural com- il padre: i segreti. Nel 2008, per lui diventa una droga. tagliato e incollato. Il 19 apri-
bino davanti ai pm di Paler- che lo ha temprato. La prima pra per 120 milioni di euro la dopo un’intervista a Panora- Chiama i cronisti che si occu- le la Polizia smaschera l’in-
mo che erano saliti a Parma scena del film di Ciancimino società Fingas che aveva me- ma, viene convocato dai pm pano d’altro. Controlla su in- ghippo e Ciancimino finisce
per interrogarlo. Senza paro- è quella consegnata da lui tanizzato mezza Sicilia. Una di Palermo e comincia a con- ternet cosa si dice di lui. Apre in galera. Testimone inquina-
le di fronte alla perizia della stesso al Maurizio Costanzo parte delle quote sono inte- segnare lettere e appunti ma- un blog sul Fatto. Il circolo di to o volgare calunniatore? Sa-
Polizia scientifica che lo in- Show nel 2005: un ragazzino state al professor Giuseppe noscritti dal padre. Inizial- Bologna di cui era socio e che rà lui ora a dovere scrivere
chioda, ha giurato di non es- irrequieto legato con la cate- Lapis ma in realtà apparten- mente il suo contributo è lo aveva espulso gli chiede di l’ultima scena del film.
pagina 8 Sabato 23 aprile 2011

CRONACHE

Tarantini: scarcerato
ERA UNA SCUOLA Morrone, non è la talpa
ORA CI VA LA LEGA
La Moratti la regala alla Guardia
di Antonio Massari

PchierCorriere
trovare la “talpa” che passò i verbali di Gianpi Tarantini al
della Sera, adesso, la procura di Bari dovrà verificare
poteva accedere “fisicamente” al computer del pm Giu-
seppe Scelsi. Glielo impone il gip Sergio di Paola che, in tre
pagine, demolisce il quadro accusatorio dei pm Teresa Iodice e
Padana in campagna elettorale Giuseppe Dentamaro, definendolo addirittura “incongruen-
te”.
A questo punto, par di capire, la “talpa” non effettuò alcun
di Gianni Barbacetto per ristrutturarlo. Dunque lo affida a qual- “accesso abusivo” al computer di Scelsi e – stando alle con-
cuno che provvederà a sue spese, par di clusioni del gip, che pure aveva firmato l’arresto – è impro-
na scarna nota dell’ufficio stampa capire, salvando la ex scuola da vandali- babile che si tratti di Andrea Morrone, giornalista ed ex con-

U del Comune di Milano comunica


che l’edificio di via Lessona 65, nel
quartiere milanese di Quarto Og-
giaro, è stato assegnato alla Guardia Na-
zionale Padana. È una ex scuola elemen-
smi e possibili occupazioni abusive. Chi
provvederà è la Guardia Nazionale Pada-
na, accostata, non si capisce bene come,
a non meglio precisate “funzioni di pro-
tezione civile”. Dovrà ristrutturare l’edi-
sulente informatico della procura, scarcerato ieri con effetto
immediato. È stata determinante la difesa del giornalista – se-
guita dagli avvocati Andrea Di Comite e Michele Laforgia – e la
sua deposizione. “La difesa – scrive il gip – mette in luce cir-
costanze che avrebbero impedito materialmente a Morrone di
tare, da anni inutilizzata. Chi scrive – pas- ficio, chissà con quali finanziamenti. eseguire l’accesso al sistema informatico degli uffici della pro-
satemi per una volta un riferimento per- La onlus del Carroccio, dice il comunica- La Guardia Padana (FOTO OLYCOM) cura nella data contestata”. I motivi elencati sono tre: “La ca-
sonale – nelle sue aule ha frequentato la to, ha vinto una gara che si è “tenuta lo renza di mezzi e strumenti in grado di operare un accesso alla
quinta. “Il bando di gara per l’assegnazio- scorso novembre”. E qui le associazioni grazione dal Sud Italia (di quei “terroni” rete”. “La mancata utilizzazione della password d’amministra-
ne dell’immobile si è tenuto lo scorso no- del quartiere insorgono: nessuno a Quar- che sono stati i primi nemici della Lega, tore dopo la cessazione del rapporto con la Cm Consit”, l’a-
vembre”, ci informa la nota. “La destina- to Oggiaro sapeva della gara. Non il Cir- poi sostituiti dagli extracomunitari). È un zienda per la quale Morrone aveva lavorato in passato. Infine:
zione si inserisce nell’ambito delle fun- colo Perini presieduto da Antonio Iosa, “quartiere operaio” all’inizio senza servi- non conosceva “la password del magistrato”. Se non bastasse,
zioni di protezione civile assegnate al Co- che da decenni sviluppa attività culturale zi (viene chiamato “Corea”, o “Barbon Ci- sottolinea il gip, è stata “evidenziata l’assenza d’accesso alla
mune di Milano. L’Amministrazione ha nella zona. Non Quarto Oggiaro Vivibile e ty”), ma è anche un esempio di quel ri- rete, per il computer di Scelsi, nella data del 4 agosto 2009”. È
sviluppato nel corso di questi ultimi anni i tanti altri gruppi attivi in questa porzio- formismo ambrosiano ormai irrimedia- proprio questo dettaglio a rendere incongruente la tesi del-
numerose forme di collaborazione con ne di Milano agli estremi confini nord del- bilmente perduto che comunque riusci- l’accusa: “Collide con l’ipotesi che in quella data, attraverso la
soggetti pubblici e privati in grado di sup- la città. Come è stata pubblicizzata, a no- va in pochi anni a creare migliaia di nuovi rete, possa essere stato effettuato un accesso ‘da remoto’ al
portare le strutture comunali ed in par- vembre, questa gara? Chi vi ha partecipa- alloggi e ad accogliere migliaia di “nuovi medesimo pc”. Nessun accesso abusivo al computer e, quindi,
ticolare proprio la Protezione Civile. Lo to? Chi ha giudicato le eventuali candida- milanesi”. Poi il quartiere vede il crescere resta una sola possibilità: “che
stabile di via Amoretti, che si estende su ture proposte? In base a quali criteri ha delle lotte sociali, dei movimenti popo- Gianpaolo Tarantini (F A )
OTO NSA
l’accesso sia stato effettuato lo-
circa 1000 metri quadrati, pur trovandosi vinto la Guardia Nazionale Padana? Che lari e, insieme, di una piccola frangia di calmente”. Qualcuno avrebbe
in discrete condizioni necessita di una se- cosa ci farà in quell’edificio, come lo uti- terroristi. Infine, l’aumento del disagio prelevato il file direttamente dal
ria opera di manutenzione, si trova in una lizzerà? sociale, il dilagare della droga, la silenzio- pc di Scelsi. Entrando nella sua
zona a rischio vandalismi e occupazioni La verità è che Letizia Moratti, non molto sa occupazione delle famiglie legate alla stanza. “Muta completamente
abusive. Si è ritenuto che l’utilizzo del- amata dalla Lega, si deve guadagnare il so- ’Ndrangheta. Negli ultimi anni Quarto lo scenario”, scrive il gip, che
l’immobile da parte di un’associazione stegno del Carroccio nella difficile cam- Oggiaro, anche per merito delle sue as- “impone” nuovi accertamenti.
onlus quale la Guardia Nazionale Padana pagna elettorale in corso. Anche a costo sociazioni e dei suoi preti, ha intrapreso Di certo, per il momento, resta
possa essere funzionale alle strategie di di regalare una sede alla Guardia Nazio- un orgoglioso cammino, rivendicando un fatto: per Morrone, i pm, ave-
sviluppo sociale perseguite dall’ammini- nale Padana. A farne le spese, questa vol- una sua buona “normalità”, pur fra tanti vano chiesto addirittura l’arre-
strazione”. ta, un quartiere da cui è passato un pezzo problemi. Ha bisogno di presenza dello sto in carcere. Il gip aveva dispo-
Proviamo a interpretare il burocratese. Il della storia di Milano. Quarto Oggiaro na- Stato, di cultura e di luoghi d’aggregazio- sto soltanto i domiciliari. Salvo
Comune, dopo aver lasciato nell’abban- sce negli anni Sessanta come “quartiere ne. Invece Letizia Moratti gli manda le scoprire che non meritava nean-
dono l’edificio per anni, ora non ha i soldi dormitorio”, sorge per ospitare l’immi- Guardie Padane. che quelli.
Sabato 23 aprile 2011 pagina 9

CRONACHE

N
RUSPE E POLIZIA: I ROM FUGGONO ASCOLI PICENO
Trovata seconda
sim della Rea

DAL SINDACO E SI RIFUGIANO IN BASILICA U na seconda sim card


telefonica intestata a
Melania Rea è stata
trovata dagli investigatori
che stanno indagando
A Roma occupata San Paolo, ma Alemanno non si ferma sulla sua morte. Sul corpo
della donna di 29 anni
uccisa con 35 coltellate
nella notte tra lunedì 18 e
di Silvia D’Onghia via del Flauto, e prima quelle del- “Vengono qui perchè pensano di martedì 19 aprile sono
la Miralanza, di via Severini e guadagnare di più”, ha sostenuto state rinvenute anche
arne da macello. Il sindaco Lungotevere San Paolo. È questa in risposta alle critiche della Co- ferite inferte post

C di Roma, Gianni Aleman-


no, non indietreggia di un
millimetro: dopo aver deci-
so che la Capitale deve essere li-
berata dall’emergenza rom (set-
la nostra settimana santa”. Con
loro, oltre alle associazioni che si
occupano di integrazione, c’era
anche don Pietro, parroco della
chiesa della Natività di via Gallia:
munità di Sant’Egidio.
Il sistema creato da sindaco e Pre-
fetto è un cane che si morde la
coda. E ne sa qualcosa la Questu-
ra: una volante che partecipa ad
mortem.

temila persone su una popola- “Io so’ prete – ha detto in roma- uno sgombero, il giorno succes-
zione di oltre tre milioni), ogni nesco – e sto in chiesa e faccio sivo è costretta a tornare sulla
giorno distrugge le baracche, e come mi pare. Mica mi faccio stessa area, perchè l’insediamen-
la vita, di centinaia di loro. Ieri è cacciare da un gendarme”. Un to si è già ricreato. Un dispendio
stata la volta di via dei Cluniacen- presidio che ha consentito ai fe- di risorse e di energia, oltre che
si: le ruspe sono arrivate di mat- deli di assistere alle celebrazioni un disprezzo per la vita umana.
tina e hanno costretto 300 rom a per il Venerdì Santo.
recuperare in fretta e furia i pro- MA, DEL RESTO, Alemanno
pri bagagli e a mettersi in cerca I ROM non ne possono più e ne va a braccetto con Berlusconi, FIRENZE
di un’altra soluzione. Provviso- hanno tutte le ragioni: quasi ogni che ieri ha trovato il coraggio di
ria, s’intende, considerato che il giorno, dall’approvazione del scrivere - in una lettera al Papa - Stop a fast food
Comune offre come unica alter- Piano nomadi, polizia e vigili ur- La protesta dei rom, che ieri hanno occupato la basilica romana di San Paolo (FOTO LAPRESSE) che l’Italia è “impegnata nell’assi- e kebab in centro
nativa l’alloggiamento nei Cara bani buttano giù i campi abusivi stenza alle migliaia di persone in
(Centri per i richiedenti asilo),
dove le famiglie vengono divise,
donne e bambini da una parte,
sparsi per la capitale. Dall’inizio
dell’anno, fa sapere la Prefettura,
sono stati effettuati 33 sgomberi
mo pensare a risolvere l’emer-
genza”.
In realtà, Alemanno ha il terrore
curezza, Giorgio Ciardi) che,
continuando ad abbattere barac-
che, alle famiglie passi la voglia di
fuga dai Paesi del nord Africa. In
ossequio al rispetto della dignità e
del valore della persona umana
S top a fast food e kebab
nel centro storico di
Firenze. É quanto
uomini dall’altra. di piccoli e grandi insediamenti. che nei campi abusivi possa costruirle. Qualcuno in Campi- sancito - come ha affermato il San- prevede una delibera
E così ieri i rom hanno dato vita Oltre 400 persone, forse molte di scoppiare un nuovo incendio, doglio già parla di vittoria, soltan- to Padre - dai Popoli della terra nel- approvata dalla giunta
ad una protesta pacifica: circa più, la Prefettura non sa essere come quello che a febbraio è co- to perchè nei giorni di Pasqua al- la carta dell'organizzazione delle comunale di Matteo
200 di loro hanno occupato la precisa. Nessuno dei rom lasciati stato la vita a quattro bambini sul- cuni rom di origine romena sono Nazioni Unite, si sta adoperando Renzi. L’atto non prevede
basilica di San Paolo. “Ci appel- per strada ha accettato l’assisten- la via Appia. Ma ha anche la spe- tornati (temporaneamente) a ca- al meglio per rispondere con ge- solo lo stop a nuove
liamo alla Chiesa – hanno spie- za nei Cara. “Abbiamo scoperto ranza (e con lui il delegato alla Si- sa. Alemanno ha le idee chiare: nerosità a tanta sofferenza”. aperture nell’area Unesco
gato – perchè ci aiuti ad affron- che si tratta di stagionali – si giu- di strutture alimentari di
tare questa situazione. Oggi le stificano dal Palazzo del governo bassa qualità che
nostre baracche sono state di-
strutte, ieri quelle di altri rom a
–. Vengono a Roma in primavera
per andare a lavorare nei campi,
per esempio a Fondi”. Come se
Ispra, un precario al presidente: lavorano solo con “il
precotto e il surgelato”,
cioè i kebab, ma pone

Da settimane
un lavoratore stagionale costruis-
se una baracca sotto i ponti roma-
“Avrò mai una vita dignitosa?” anche un “no” secco ai
fast food. La delibera, che
ni per fare ogni giorno 200 chi- rientra nella “operazione
proseguono lometri e raggiungere il posto di
lavoro.
di Caterina Perniconi pato a due dei 60 profili dell’ultima tornata
concorsuale dell’Istituto, ottenendo l’idonei-
qualità” portata avanti da
Renzi, vieta anche la
gli sgomberi Ma dove sono finite le soluzioni
alternative promesse da Aleman-
anno protestato sul tetto per 59 giorni, han-
Hconcorsi,
no ottenuto un protocollo d’intesa, vinto
tà e piazzandomi come terzo e sesto, rispet-
tivamente nelle graduatorie”. Ma dell’assun-
realizzazione di nuovi
internet point e money
no? “L’undicesimo campo di tran- ma nonostante tutto i precari dell’I- zione, neanche l’ombra: “Dopo aver speran- transfer.
La Prefettura: sito previsto dal Piano – raccon- spra, l’Istituto superiore per la protezione e la zosamente atteso l’evolversi dell’ iter concor-
tano ancora dalla Prefettura – ricerca ambientale, sono ancora senza stipen- suale ho confidato nelle Sue rassicurazioni cir- L’AQUILA
“Sono stagionali non è ancora stato allestito. La dio. ca la valorizzazione delle attività e del perso-
tendopoli non si è fatta (come in- “Pensavamo di aver piantato alcuni paletti – nale di ricerca in Ispra”. Nuovo assessore
che lavorano vece aveva annunciato il sindaco, spiegano i precari – invece la situazione è peg- Nonostante ciò Scacco dal mese scorso non alla Ricostruzione
ndr) perchè ha dei costi altissimi. giore dell’anno scorso”. Tra i nove punti del- percepisce stipendio: (...) “Il 31 marzo è sca-
nei campi” Si va passo passo. Prima dobbia- l’accordo siglato col Ministero dell’Ambiente
c’erano il rinnovo di tutti i contratti atipici e
l’impegno da parte dell’istituto a reperire le
duto improrogabilmente il mio assegno di ri-
cerca ed, attualmente, non ho notizia di alcuna
azione concreta di reintegro professionale nei
I l sindaco dell’Aquila,
Massimo Cialente, ha
nominato un nuovo
risorse per i concorsi. Oggi i contratti rinno- miei confronti. (...) La mia storia contrattuale e assessore. Si tratta di
CANZONE del Carroccio vati per un anno stanno scadendo e i precari
restano a casa. Dei 60 posti banditi (pre accor-
di vita assomiglia, purtroppo, a quella di molti
ricercatori precari della mia generazione: mol-
Fabio Pelini, che avrà le
deleghe all’Assistenza alla
do) nessuno è ancora stato assunto nonostan- ti contratti di tipo diverso, aspettative di una popolazione, alla
contro Sarkozy te l’idoneità.
Il nuovo presidente è Bernardo de Bernardi-
‘definitiva sistemazione’ che si accrescono
con gli anni, speranze che sistematicamente si
Ricostruzione partecipata
e alle Politiche del lavoro.
eri Telepadania ha mandato in onda un video contro i nis, storico braccio destro di Bertolaso alla Pro- infrangono sulla durezza della contingente Si tratta di alcune deleghe
Ichiara
respingimenti dei tunisini al confine francese, in
polemica con il presidente Nicolas Sarkozy. In
tezione civile. É a lui che si rivolge Umberto
Scacco, uno dei precari, con una lettera aper-
realtà della ricerca in Italia. La vita però va
avanti, si hanno dei figli, (3 nel suo caso, ndr) si
già degli assessori
Stefania Pezzopane e
sottofondo una canzone riadattata per l’occasione con ta. “Egregio Presidente – scrive Scacco – mi contrae un mutuo per comprare una casa, si Marco Fanfani, cui
musica d’altri tempi: “Sarko li lascia nel nostro paese, presento: ho 40 anni, e sono un lavoratore così cerca, in poche parole di condurre un’esisten- Cialente ha confermato e
ma in verità loro parlan francese...cosa ti dice la dolce detto ‘atipico’ da più di 11 anni in Ispra (ex za dignitosa. Va da se come, a questa non più aggiunto altri incarichi.
Carlà? Bombarda e respingi senza pietà?...”. Icram). (...) Come potrà constatare dal mio cv verdissima età e con le responsabilità di un “La nomina – ha spiegato
Il riferimento ai clandestini è diretto, e allo studio dei in allegato, sono entrato in Icram con un con- buon padre di famiglia, sia doveroso sapere se il sindaco – è necessaria
militanti del Carroccio anche la possibile vendetta: tratto occasionale, poi ho vinto una borsa di lavorerò o meno nello stesso Istituto dove da per potenziare l’azione
“Sai che ti dico caro cugino – cantano i leghisti al studio triennale e quindi un assegno di ricerca tanto tempo, e credo con merito, ho lavorato dell’esecutivo comunale,
presidente francese – boicotto il brie e pure il tuo che alla fine di marzo di quest’anno è giunto al oppure se è il caso di cercare una qualsiasi altra nella gestione della
vino”. termine dell’ottavo anno, cioè al termine di occupazione, a patto che la si riesca a trovare, perdurante emergenza
legge improrogabile per questa tipologia di considerato il generale contesto economico dovuta al terremoto di
collaborazione scientifica. Ho infine parteci- che attualmente appare disastroso”. due anni fa”.

VICENZA

Rostagno si occupò anche di Licio Gelli Docente insegna


“Faccetta nera”
IL NOME LEGATO ALLA LOGGIA ISIDE 2. IL FAX DI CARDELLA FU INVIATO DA PUBLIMILANO E NON DA PUBLITALIA
di Rino Giacalone to giornalistico contro la mafia. in città aveva una sua sede im- Rostagno aveva continuato ad man con Rostagno, amico di
I n una scuola media di
Pove del Grappa,
cittadina del vicentino, il
Mauro non doveva essere ricor- portante, la loggia Iside 2, dove occuparsi della loggia coperta, Craxi, ndr) – ha detto sentita in professore di musica ha
el 1994 quando ebbi per dato come un giornalista e que- erano iscritti mafiosi, burocra- tirando fuori anche il nome del Corte di Assise Chicca Roveri – insegnato ai ragazzi a
“N la prima volta accesso ai
verbali dell’indagine sul delitto
sto stava accadendo”. Rosta-
gno, sociologo, ex Lotta Conti-
ti, politici, uomini delle istitu-
zioni. In un foglio scritto da Ro-
capo della P2 Licio Gelli, venu-
to a Trapani per benedire l’al-
si rivolse a Claudio Martelli per
sapere se il delitto era legato a
cantare “Faccetta Nera” e
“Giovinezza”, canzoni
del mio compagno, Mauro Ro- nua, giornalista a Rtc, tv privata stagno c’è scritto: “Montalba- leanza tra la mafia e la masso- quello scandalo, lui rispose: simbolo del fascismo.
stagno, mi resi conto che ave- di Trapani, faceva il giornalista no ed i suoi…Scontrino….tra- neria, era stato a casa di due ma- “Ladri si, ma assassini no”. Immediata la polemica
vano indagato su tutto, sui no- d’inchiesta e alcune le cose le sferito deve andare via”. Mon- fiosi, uno di questi Mariano Il nome di Cardella è legato ad con prese di posizione
stri amori, sui soldi della Sa- aveva scoperte. Fu ucciso il 26 talbano non era il commissario Agate, il capo mafia di Mazara, un fax inviato da Milano da lui a piuttosto dure contro
man, sulle ‘tragedie’ messe in settembre di 23 anni fa. Era il protagonista delle storie di Ca- in un periodo in cui Totò Riina Rostagno dopo che questi ave- questa scelta. Tutto
giro da un clan politico affari- 1988, la mafia a Trapani cam- milleri ma il capo della Squadra trascorreva latitanza e vacanze va rilasciato un’intervista a avviene in un luogo che fa
stico che con Mauro vivo cer- biava pelle, diventava impren- Mobile che a metà degli anni proprio a Mazara del Vallo. Agli Claudio Fava. Erroneamente parte di un territorio che
cava in qualunque modo di far- ditoriale e una organizzazione ‘80 scoprì l’esistenza a Trapani atti del processo uno degli ul- abbiamo scritto che quel fax all’antifascismo ha dato
lo passare per un drogato, un in grado di fare eleggere propri della loggia coperta dietro un timi editorali di Rostagno su un era partito da Publitalia, per- tanto, come la
terrorista, un approfittatore, uomini nei Consigli comunali, circolo culturale. In pochi mesi “grosso scandalo” scoppiato a ché il pm aveva fatto questo ri- vicinissima Bassano del
ma mai chi aveva indagato ave- dietro le quinte aveva stretto Montalbano si trovò fuori dal- Marsala, amministrazione in ferimento in aula, ma si tratta- Grappa, decorata con
va letto un suo editoriale, mai un forte accordo con la masso- l’ufficio investigativo, trasferi- mano al Psi all’epoca. “Cardella va di un lapsus: la società era medaglia d’oro al Valor
avevano visto un suo interven- neria e c’era quella deviata che to a Palermo. (Francesco, fondatore di Sa- Publimilano. Militare.
pagina 10 Sabato 23 aprile 2011

ECONOMIA

TREMONTI
AVVISATO
MEZZO SALVATO
Tregua dopo l’attacco di Galan,
ma in autunno sarà guerra vera
ll ministro del Tesoro
di Stefano Feltri decisioni del governo in via tori Pdl. Non sarà pace, ma al- Giulio Tremonti, 63 anni,
XX settembre” ora vengono meno è tregua. Forse. Ma che durante le votazioni sul
l giorno dopo sembra tut- derubricate come un eccesso non si possa ridurre quello

I
processo breve , sotto Jean
to a posto: nessun proble- di zelo da parte di un super- che è successo a un incidente Claude Trichet, presidente
ma tra Silvio Berlusconi berlusconiano da sempre che editoriale, lo rivelano alcuni Bce (FOTO LAPRESSE)
e Giulio Tremonti. Il ver- ha pensato di far cosa gradita indizi e molte prove certe.
tice di giovedì sera, due ore a sparando sul nemico inter- C’è per esempio la battuta di
palazzo Grazioli, e un comu-
nicato ufficiale della presi-
no.
Galan (e il direttore del Gior-
Tremonti a Berlusconi citata
dal retroscena del Corriere del-
A settembre
denza del Consiglio sarebbe-
ro bastati a isolare Giancalro
nale Alessandro Sallusti), in-
somma, hanno capito male:
la Sera di ieri: “Manca solo che
tu venga colpito fiscalmente,
previste
Galan, il ministro della Cul-
tura che ha suscitato un pu-
sperando di azzoppare l’uni-
co rivale interno all’esecutivo
in effetti al ministero c’è una
cartella... scherzo”.
manovre
tiferio con un’intervista al di Berlusconi, hanno costret-
Giornale: “Fermiamo Tremon- to il premier a prendere le sue DI GUAI FISCALI, per la durissime,
ti, condiziona il governo e ci difese e a rinsaldare il legame. verità, Berlusconi ne ha già pa-
farà perdere voti”. Le invetti- “Qui si devono dare tutti una recchi, in tribunale, con i pro- B. non vuole
ve di Galan sul “socialista al calmata”, dice Maurizio Ga- cessi Mediatrade. E scatenare
governo” e sul “centro delle sparri, capogruppo dei sena- l’Agenzia delle entrate del tre- che il ministro
montiano di ferro Attilio Be-
fera contro i patrimoni di Ber- ne approfitti
lusconi sarebbe l’equivalente
DEBITI DA NON PAGARE politico di una guerra termo-
nucleare. Ma non si sa mai. al valore di Borsa. Il rafforza- sura di spesa. Tutti, ma pro- prio mentre si avvicinano le
L’ULTIMO ANNO DI ATENE Secondo indizio: nessun lea-
der della Lega Nord si è speso
per difendere Tremonti. Cer-
mento è stato imposta da Ma-
rio Draghi, governatore della
Banca d’Italia. Tremonti, che
prio tutti, dalla Confindustria
alla Cgil alla Corte dei Conti
hanno spiegato davanti al Par-
elezioni del 2013.
Diventa quindi più credibile
l’altra versione che circola sul-
indiscrezione pubblicata da due giornali
L’ greci sembra uno scoop ma è un segreto di
pulcinella: il governo potrebbe allungare il
to, sulla Padania un editoriale
di Alessandro Montanari in-
dicava Tremonti come “uni-
con la Lega è sempre stato il
grande sponsor di Ponzellini,
è rimasto a guardare. E forse
lamento che nei documenti di
politica economica appena
presentati da Tremonti (Pnr e
la genesi dell’intervista a Ga-
lan sul Giornale: Berlusconi sa-
peva tutto, Sallusti si è accer-
rimborso di 25-30 miliardi di debito pubblico in co,vero, possibile, leader del Bpm finirà in una grande ag- Def) è implicita una manovra tato che da palazzo Chigi ci
scadenza nel 2012 perché non ha i soldi per centrodestra nell’era post-ber- gregazioni di popolari, con di risanamento lacrime e san- fosse il via libera, e il lavoro
rimborsarli. É l’anticamera di quella che si inizia lusconiana” che però qualcu- Bper, non certo come socio di gue. Almeno 40 miliardi di eu- sporco è stato affidato proprio
a chiamare “ristrutturazione morbida”, cioè una no vuole azzoppare. Titolo: maggioranza. ro da trovare, tra tagli di spesa a Galan perché è praticamente
“Nel Pdl continua la mattanza e nuove tasse, nel biennio l’unico ministro che non è or-
specie di bancarotta controllata. É chiaro che i post berlusconiana”. Stando OLTRE A QUALCHE ten- 2013-2014. E, come ha spiega- ganico a una delle correnti del
tentativi di salvataggio europei sono falliti. alla tattica, la Lega ha tutto da sione con la Lega, poi, ci sono to Ignazio Visco di Bankitalia, Pdl e non sospettabile di ere-
Nessun Paese può sopravvivere a lungo pagando guadagnare dagli scontri inter- le faide interne al Pdl. Come le misure per iniziare il vero sia.
interessi del 20 per cento sui titoli di Stato a due ni al Pdl, in vista delle ammi- rivelato dal Foglio, giovedì 7 risanamento richiesto dall’Eu-
anni. Ieri i titoli a cinque anni hanno sfondato la nistrative, perché spera di in- aprile a Roma si sono riuniti a ropa vanno decise “già a set- TREMONTI è avvisato: che
quota del 17 per cento. Un anno fa il governo di tercettare i voti degli sconten- una cena tutti i congiurati an- tembre”, secondo le nuove re- non provi a usare la difficile
George Papandreou chiedeva l’aiuto di Ue e Fmi ti. Ma ci sono anche ragioni ti-tremontiani (assente solo gole di bilancio europee. situazione dei conti come la
strategiche. Galan), da Paolo Romani a Traduzione empirica: forse a scorciatoia per il potere. Se c’è
per un finanziamento straordinario, Il sogno della Lega di conqui- Mariastella Gelmini, insoffe- luglio il governo potrà permet- un delfino, ha detto Berlusco-
promettendo un risanamento mai visto. stare il settore del credito sta renti perché Tremonti “blocca tersi di fare una “manovrina” ni ai giornalisti della stampa
Seguirono rivolte nelle strade, tre morti nel rogo svanendo: la Banca Popolare i nostri provvedimenti”. leggera da 4-5 miliardi, ma do- estera, è il ministro della Giu-
di una banca, molotov contro il Parlamento. di Milano guidata da Massimo Che è vero, e qui arriviamo alla po l’estate Tremonti sarà co- stizia Angelino Alfano. Più
Dodici mesi dopo la situazione della Grecia Ponzellini è stata costretta vera frizione tra Tremonti e il stretto a delineare un percor- giovane e più malleabile del
sembra ancora più disperata. dalla Banca d’Italia a un au- governo, ma non solo per am- so durissimo di austerità che – tributarista di Sondrio che, in
mento di capitale colossale, da bizioni personali. É che non ci Berlusconi ne è consapevole – effetti, come dice Galan, ha
1,2 miliardi, superiore perfino sono soldi più per alcuna mi- dovrà essere applicato pro- commissariato il governo.

Cosa rischia l’Italia

Stretti nella morsa fra tagli fiscali e inflazione


di Mario Seminerio Bce e Fed hanno inoltre un differente bra aver scelto di reagire quando l'in- si ha motivo di ritenere vi sia lo stesso Quali conseguenze per l'Italia? L'infla-
mandato istituzionale. La prima è figlia flazione complessiva (inclusi quindi ali- Bernanke, che non si straccerebbero le zione sale ovviamente anche da noi, per
ultimo dato di inflazione, riferito al della Bundesbank, e ha come unico mentari ed energia) supera il 2 per cen- vesti se il tasso d'inflazione facesse un la dinamica dei prezzi internazionali ma
L’lo stesso
mese di marzo, segna curiosamente
risultato numerico sui due lati
obiettivo la stabilità dei prezzi; la se-
conda ha il doppio mandato di stabilità
to. Interessante osservare che, sia in Eu-
rolandia che negli Stati Uniti, l'inflazione
gradino all'insù, posizionandosi ad esem-
pio intorno al 4 per cento. In questo
anche a causa di mercati domestici (so-
prattutto nei servizi) scarsamente com-
dell'Atlantico. Il 2,7 per cento su base dei prezzi condizionata al pieno impiego “core” resta molto contenuta, di poco modo si aiuterebbero i debitori svalu- petitivi e di un sistema di tariffe am-
annua per l'Eurozona, altrettanto per gli dei fattori produttivi. Altra differenza ri- superiore all'1 per cento. tando il peso reale del debito, e in un ministrate che da sempre sono nostri
Stati Uniti. Eppure, mentre la Banca cen- levante pare risiedere nel tipo di infla- Vi sono evidenze empiriche secondo le contesto di tassi d'interesse nominali fer- focolai d'inflazione. La perdita di potere
trale europea ha iniziato ad alzare i tas- zione che le due banche centrali mo- quali reagire all'inflazione complessiva e mi si otterrebbero tassi d'interesse reali d'acquisto deprimerà ulteriormente i
si, la Federal Reserve di Ben Bernanke nitorano. La Fed segue l'inflazione “co- non a quella core rischia di iniettare inu- negativi, stimolando ulteriore crescita. consumi, già cronicamente esangui per
non dà segno di voler intraprendere pre- re”, quella al netto di alimentari ed ener- tile volatilità nella performance dell'eco- Ecco perché oggi, negli Stati Uniti, qual- le condizioni di estrema debolezza del
sto la stessa strada. Dietro lo stesso nu- gia, che da qualche anno sono diventati nomia: in assenza di condizioni in cui le cuno potrebbe mettersi a flirtare con l'in- mercato del lavoro. I nostri conti pubblici,
mero ci sono situazioni e valutazioni dif- le principali sorgenti di shock nell'eco- retribuzioni rincorrono i prezzi, un au- flazione. estremamente vulnerabili a causa della
ferenti delle due banche centrali. nomia globale; la Bce, per contro, sem- mento dell'inflazione è destinato ad es- L'effetto collaterale di questo approccio nostra persistente assenza di crescita,
Negli Stati Uniti esiste un ampio output sere transitorio. L'elevato tasso di disoc- è però il progressivo impoverimento della sono destinati ad andare rapidamente
gap, il “buco” di attività tra il Pil po- cupazione ed il tasso basso e calante di parte di popolazione i cui redditi non si fuori linea, e l'obiettivo del pareggio di
tenziale e quello attuale, che trova sindacalizzazione negli Usa suggerisco- adeguano all'inflazione, in un paese che bilancio entro il 2014, come previsto nel
espressione in un elevato numero di di- no a Bernanke che non vi sarà alcuna già oggi è al massimo storico di par- Documento economico e finanziario ela-
soccupati e di sotto-occupati (per esem- spirale prezzi-salari. Alla pressione di ali- tecipazione al programma dei “food borato (Def) dal ministero dell'Econo-
pio, i lavoratori costretti al part time per mentari ed energia si somma quella del- stamps”: 43 milioni di persone, il 14 per mia, richiederà una manovra correttiva
impossibilità a trovare un impiego a tem- le importazioni dalla Cina, dove le im- cento del totale. Date le premesse, per persino più ampia di quanto previsto dal-
po pieno). Il buco di attività europeo ap- prese occidentali hanno delocalizzato Eurolandia non si prevedono tempi facili: la Banca d'Italia, nel suo ultimo Bollettino
pare minore, e in Eurolandia convivono negli ultimi anni. Le aziende cinesi stan- spingere sul rialzo dei tassi soffochereb- Economico. Questo è il pedaggio che si
realtà dove l'economia è prossima al sur- no facendo partecipare i propri dipen- be la ripresa, accentuando peraltro il paga ad una realtà in cui il nostro paese
riscaldamento (come nel caso della Ger- denti alla formidabile crescita di produt- dualismo tra il centro tedesco e l'inde- resta solvibile solo attraverso continue
mania) e altre che sono in una profonda tività e ciò si traduce in rincari di merci bitata periferia. Al momento, un primo strette fiscali, e alla truffa intellettuale
crisi di debito, che le misure di austerità come tessile-abbigliamento ed elettroni- effetto restrittivo si sta già ottenendo at- che vuole che noi ne usciremo meglio di
e le riforme imposte dalla Ue e dal Fondo ca. traverso la rivalutazione dell'euro sul dol- altri, anche perché abbiamo un elevato
monetario internazionale hanno finora A questo scenario si somma poi l'orien- laro, perché il mercato valutario premia risparmio privato. Ancora per poco, data
solo esacerbato. tamento di alcuni economisti, tra i quali la divisa che alza il costo del denaro. la situazione.
Sabato 23 aprile 2011 pagina 11

ECONOMIA

RICUCCI LO SPENDACCIONE La procura di Roma chiude le indagini


sulla bancarotta fraudolenta della Magiste
di Rita Di Giovacchino questa riconducibili, sono state noleggio di un’ìimbarcazione di di euro, trasferita alla Magiste in-
iscritte per lo stesso reato negli diporto. Altri 4 milioni sono sati ternational, operazione che i
rima o poi i nodi vengono

P
atti dell'inchiesta dai pm Giu- stornati grazie a un falso contrat- pm definiscono contraria agli
al pettine. L'ultima setti- seppe Cascini e Rodolfo Sabelli. to di acquisto di quote della Do- interessi della società.
mana non è stata tra le mi- Fase che prelude alla richiesta di do alluminium. Insomma, come amministrato-
gliori per i “furbetti del rinvio a giudizio. Il procedimen- re di beni Stefano Ricucci appa-
quartierino”. Nel giro di pochi to chiama in causa Francesco PER NON PARLARE dei 12 re un disastro, ma la pubblica ac-
giorni, a cinque anni dal clamo- Bellocchi, l'ex cognato già am- milioni di azioni Olivetti sven- cusa in realtà pensa che dietro
roso arresto dell'immobiliarista ministratore delegato della Ma- dute al prezzo 1,40 euro l'una al- una serie di operazioni truffaldi-
di San Cesareo, le procure di giste spa; Luigi Gargiulo, ex la Hopa spa, da questa rivenduti ne non ci fosse incapacità di ge-
Roma e Milano hanno assestato commercialista di fiducia, Luigi lo stesso il giorno a 2,50 arrecan- stione, bensì la voglia di utilizza-
un paio di colpi a Stefano Ricuc- Gargiulo; Riccardo Pieroni e do un danno complessivo all'im- re la Real Magiste e le imprese di
ci. L'ex cameriere che, a partire Massimo Iacobacci, rispettiva- presa di oltre 13milioni. Scom- riferimento come un trampoli-
dalla vendita di un terreno di fa- mente presidente e amministra- pare poi dal bilancio la sostan- no di lancio verso più alte mete.
miglia, nel giro di pochi anni tore di Magiste Real Estate; l'av- ziosa somma di circa 42 milioni Ma la corsa per ora si è fermata.
era riuscito a costruire un im- vocato Michele Sinibaldi.
pero immobiliare in grado di
consentirgli prima la scalata al- MOLTI GLI EPISODI conte-
la Bnl al fianco di Unipol, poi
quella ancora più ambita alla
stati: tra questi l'uso personale,
con faraoniche spese a carico PRIMO Maggio
Rcs, ovvero al Corriere della Se- dell'azienda Immobiliare Cac-
ra.
Stefano Ricucci, 48 anni, ex immobiliarista e finanziere (FOTO EMBLEMA)
ciarella, di Villa Feltrinelli che
nel 2005 ha fatto da splendido
Camusso sculaccia Renzi
IL 20 APRILE scorso è arriva- scenario al fastoso matrimonio l sindaco di Firenze cerca visibilità con idee sbagliate.
ta la prima tegola. Il pm Luigi Or- con l'attrice Anna Falchi. Nei bi- “I Nei toni di Matteo Renzi abbiamo notato una volontà
si ha chiesto per lui, Danilo Cop-
pola e Giuseppe Statuto tre anni
Tra le spese aziendali contestate lanci della Real Magiste trovia-
mo spese di rappresentanza che
dissacratoria che sarebbe bene usasse per altro, perché di
dissacratori del lavoro ne abbiamo fin troppi”. La sonora
di detenzione e 600mila euro di
multa, condanna di poco infe-
dai pm, milioni di euro per yacht ammontano a 145 mila euro
(per spese di ristoranti e acqui-
bocciatura del giovane rottamatore fiorentino viene dal
segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, che po-
riore a quelle inflitte all'ex pre- sti di orologi), una vacanza di lemizza con l’idea di tenere aperti i negozi del centro di
sidente dell'Unipol Giovanni e strane operazioni in perdita dieci giorni in albergo poteva Firenze in occasione della festa del Lavoro. La mossa di
Consorte (4,7 mesi) e l'ex gover- costare fino a 11 mila euro. Men- Renzi, che ha ricordato maliziosamente di muoversi nel
natore Antonio Fazio (3,6 mesi). tre mezzo milione di euro veni- solco della legge Bersani sul commercio, è stata bocciata
Ma la batosta maggiore è arriva- confermata metterebbe a ri- no capo ai “furbetti del quartie- vano investiti in (fittizi) risarci- anche da i suoi compagni di partito Enrico Rossi, pre-
ta dalla procura di Roma che schio non soltanto l'impero eco- rino”, definizione in verità da lui menti ai soci. C’è poi una grande sidente della regione Toscana, e Andrea Manciulli, segre-
proprio in questi giorni ha chiu- nomico di Ricucci, finora sola- coniata, aveva una gestione es- quantità di compravendite di tario regionale del Pd. Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato lo
so l' indagine sulle molte società mente scalfito dalle indagini senzialmente familiare e tra gli terreni e appartamenti i cui ri- sciopero del commercio in tutta la Toscana proprio il pri-
che facevano capo a Ricucci, e giudiziarie, ma la stessa possibi- indagati troviamo anche l'ex co- cavi non risultano rientrati nei mo maggio, mentre Renzi proponeva di far lavorare nei
che hanno coperto le spalle alle lità per il “furbetto” di prosegui- gnato. Ma anche altre 19 perso- bilanci. negozi gli interinali, “per far diventare il Primo maggio un
medesime scalate, ipotizzando re nelle sue attività imprendito- ne, che in passato hanno rico- Nel 2005, anno del matrimonio giorno di lavoro per chi lavoro non ce l’ha”.
il reato di bancarotta fraudolen- riali. perto ruoli nel cda della Magiste con la Falchi, un milione e 435
ta. Un’ipotesi che se venisse La miriade di società che faceva- Real Estate e in altre società a mila euro venivano investiti nel

Misteri dell’assemblea Camfin

di Giorgio Meletti

arco Tronchetti Provera è ancora il


Tronchetti-Malacalza di un azionista industriale con valenza
strategica”. Tra questi, in attesa delle si-
nergie industriali, oltre alla vicepresiden-
M padrone, o meglio, l'azionista di
controllo della Pirelli? Chi ha partecipa-
to ieri a Milano all'assemblea degli azio-
nisti della Camfin, la scatola cinese quo-
alla Pirelli za di Camfin per il figlio Davide e alla vi-
cepresidenza Pirelli per sé, l'industriale
piacentino ha fatto inserire poteri mira-
bolanti per un socio di minoranza: non
tata in Borsa che custodisce il decisivo
25 per cento della fabbrica di gomme
per auto, ne è uscito con qualche dub-
bio. La strategia d’immagine è ben or-
chestrata. Le agenzie di stampa, all'uni-
chi è il padrone? solo ha il diritto di essere consultato e di
porre il veto su ogni decisione importan-
Marco Tronchetti Provera e te, ma addirittura può chiedere incontri
sotto Vittorio Malacalza (F A ) appositamente organizzati con il mana-
OTO NSA

gement per essere informato “dell’anda-


sono, hanno celebrato l'esordio della calcolo si vede invece che Tronchetti nitruanti annunci di “sinergie industria- ro di prima grandezza: “In Gpi ci sono im- mento gestionale e delle prospettive di
nuova generazione Tronchetti Provera. possiede solo il 23,09 per cento della li”. prenditori come Malacalza e come il sot- Camfin e delle società dalla medesima
Giada e Giovanni, figli di Marco, sono Camfin. toscritto, ed è stato normale per Massimo partecipate”, cioè anche della Pirelli. Re-
entrati nel consiglio d'amministrazione Sembra di assistere a un passaggio di con- Che affare la vendita Moratti affiancarci”. Normale? Alla do- centemente Malacalza è anche entrato,
della Camfin, preparandosi apparente- trollo strisciante. Poche settimane fa agli ucraini manda: “Avete progetti industriali sul ta- in quota Pirelli, nel cda della Rcs, la so-
mente a un percorso di successione di- Tronchetti ha venduto il 6,5 per cento volo?”, la risposta è stata disarmante: “Ab- cietà editrice del Corriere della Sera.
nastica che va avanti da oltre un secolo: della Gpi al patron dell'Inter e suo grande biamo alcune idee”.
anche se c'è stato uno scarto laterale, amico Massimo Moratti, che ha pagato 10 IN REALTÀ le attività di Malacalza non Insomma, chiacchiere, come deve aver In attesa dell’aumento
con il passaggio dell'azienda da Leo- milioni di euro, il 50 per cento in più – sono granché. A coronamento di una car- del resto pensato lo stesso Malacalza. di capitale
poldo Pirelli all'ex genero Tronchetti, secondo Il Sole 24 Ore – di quanto avrebbe riera imprenditoriale sempre sottotrac- Quando ha investito 80 milioni di euro
Giada e Giovanni sono pur sempre Pi- speso comprandosi azioni Camfin in Bor- cia, culminata nella partecipazione al co- per diventare il primo azionista di Gpi,
relli per parte di madre, nipoti di Leo- sa. Con questa vendita Tronchetti è sci- losso siderurgico Duferco di Bruno Bol- pagando un prezzo all'incirca doppio del PER SONDARE il mistero della cre-
poldo. volato al di sotto di Malacalza. E il dato fo, Malacalza ha fatto il colpo della sua vi- valore di Borsa di quei giorni della Camfin scente influenza di Malacalza sulla Cam-
non è indifferente agli interessati. Tra i ta tre anni fa, cedendo all’oligarca side- (stando a un calcolo del So- fin-Pirelli bisogna guardare alla pesante
L’uomo da un miliardo patti che legano Tronchetti e Malacalza rurgico ucraino Rinat Achmetovil lami- le 24 Ore), si è fatto fir- situazione debitoria della scatola finan-
di euro (liquidi) c'è anche quello per cui le azioni Gpi do- natoio Trametal, di San Giorgio di Nogaro mare da Tronchetti ziaria. Ieri l'assemblea Camfin ha appro-
vevano andare in prelazione al primo so- (Ud), per un prezzo galattico: 1,1 miliar- dei “patti paraso- vato un bilancio con 36 milioni di utile
cio nominalmente di minoranza. Mala- di di euro, che adesso costituiscono la ciali” piuttosto derivanti dal buon andamento della Pirel-
MA GLI AZIONISTI che ieri hanno vi- calza ha dato il via libera a Moratti, ma si è base su cui papà Vittorio vuole costruire pesanti, che gli li. La redditività appare insufficiente a in-
sto carte e bilanci della Camfin hanno no- fatto mettere nero su bianco che in caso un piccolo e blasonato impero da affida- garantiscono “al- taccare il debito di circa 400 milioni con-
tato che ormai Tronchetti Provera non è di riacquisto di quelle azioni da parte di re ai figli Davide e Mattia. cuni diritti tipici tratto con un gruppo di banche capitana-
più il maggiore azionista. Attenzione alle Tronchetti lui avrà diritto di acquistare Quando è entrato in Camfin, Malacalza è te da Unicredit. Se si vanno a vedere le
percentuali: la Camfin è controllata con il sul mercato un ulteriore 3 per cento di stato accolto da Tronchetti così: “Il raf- condizioni poste dalle banche, i cosid-
41,71 per cento delle azioni dalla finan- Camfin. Come dire che se Tronchetti vo- forzamento dell'alleanza con la famiglia detti covenant, si nota che se il debito non
ziaria Gpi; la Gpi è controllata da Tron- lesse tornare all'originario 25,80 per cen- Malacalza annunciato oggi conferma la scendesse sotto i 250 milioni, entro un
chetti con il 55,39 per cento. Un anno fa to di possesso integrato di Camfin, Mala- comune volontà di consolidare, in un'ot- paio d'anni al massimo la Camfin dovreb-
però è entrato nella Gpi un socio che ha calza balzerebbe immediatamente al 28 tica di lungo periodo, i rapporti avviati be fare un grosso aumento di capitale:
tutte le caratteristiche del nuovo padro- per cento. con questo importante partner per co- cioè le banche chiederanno ai soci di
ne: si chiama Vittorio Malacalza, ha 73 Basta riguardare le carte dell'estate 2010 niugare le reciproche tradizioni indu- mettere soldi freschi per ridurre il de-
anni, è un imprenditore siderurgico ac- per capire la portata dei sommovimenti striali”. L’imprenditore originario di bito. Per farsi un’idea, la Camfin vale in
creditato di una liquidità superiore al mi- nella catena di comando della Pirelli. Il Bobbio (Pc) era presentato come “par- Borsa circa 250 milioni, e oggi l’inde-
liardo di euro. Malacalza ha comprato il pesante ingresso di Malacalza nella Gpi e tner strategico ideale per la creazione di bitamento in eccesso da ridurre con
30,94 per cento della Gpi, ma anche il 12 nella Camfin è stato accompagnato da to- sinergie di lungo periodo nello sviluppo capitali freschi è di circa 150 milioni.
per cento della Camfin. Con il calcolo del delle iniziative commerciali e industria- Con queste scadenze di fronte Tron-
“possesso integrato” si vede che Malacal- li”. Ancora il 13 aprile scorso Tronchetti chetti ha chiamato persone “liquide”
za, avendo anche il 30 per cento del 47 ha così commentato l'ingresso in Gpi di come Malacalza e Moratti. Ma Mala-
per cento, è di fatto proprietario del 25 Massimo Moratti, non solo presidente calza non sembra il tipo disposto a fare il
per cento di Camfin. Con il medesimo dell'Inter ma anche industriale petrolife- portatore d'acqua per la gloria altrui.
pagina 12 Sabato 23 aprile 2011

DAL MONDO

N
SINDROME DA CONFLITTO D’INTERESSI GIAPPONE
“Nucleare
indispensabile”

IL MINISTRO CI METTE LA FACCIA M entre un nuovo


terremoto fa
tremare il Giappone,
Katsuya Okada,
segretario generale dei
Operazione trasparenza: foto e informazioni dei governanti francesi Democratici, partito al
potere a Tokyo,
afferma che “il Paese
non può fare a meno
Bruxelles zione d’interessi “in modo da rin- del nucleare”, che
forzare il legame di fiducia tra i fornisce fino al 30% del
liseo 2012, operazione tra- fabbisogno elettrico. In

E
cittadini e le istituzioni”.
sparenza. E anche un po’ La Francia di Sarkozy si preoccu- un incontro con la
propaganda. Mentre la pre- pa del conflitto d’interessi ben stampa, Okada ha
sidenza della Repubblica più dell’Italia di Berlusconi, dove spiegato che prima di
francese pubblica, come ogni le norme sono più blande e talora tutto “bisogna capire
anno, un bilancio dell’azione di disattese. Eppure, Oltralpe, c’è cosa è accaduto
Sarkozy dalla sua elezione, sul si- chi giudica la dichiarazione d’in- esattamente” quanto
to del governo compare, obbli- teressi inadeguata e parziale, per- alla crisi della centrale
gatoria per tutti i ministri, una di- ché, a esempio, le proprietà im- di Fukushima e poi
chiarazione d’interessi: un docu- mobiliari non entrano in gioco, a “vedere cosa fare in
mento che dovrebbe contenere meno che il loro valore non ven- futuro”.
indicazioni dettagliate sulle atti- ga modificato da decisioni gover-
vità in corso e su quelle condotte native. I giudizi della stampa so-
negli ultimi 5 anni da ministri e no delusi e taglienti: sul sito, i mi-
sottosegretari, tenuti a sciorina- nistri ci mettono la faccia, ma ci
re i redditi percepiti nell'ultimo scrivono poco; sulle schede, ba-
lustro, e le eventuali partecipa- sterà una x per mandarli a casa.
zioni azionarie in società private (G. G.)
ed eventuali incarichi pubblici Foto di gurppo per i ministri del governo francese attorno a Sarkozy. In basso, le maschere di William e Kate (FOTO ANSA)
dei parenti più prossimi.

ENTRAMBE LE MOSSE han-


e ironie da parte dell’opposizio-
ne, che al presidente in difficoltà
neppure Sarkozy, che se no non
starebbe annaspando nelle inten-
gerezze prima dell’ultimo recen-
te rimpasto. Uomini e donne al
Il presidente
no un chiaro sapore elettorale, a
un anno, ormai, dal primo turno
non ne perdona una.
Il bilancio dell’Eliseo è un rito. Ma
zioni di voto. Basta pensare alla
Tunisia e all’ ‘affaire Oreal’, o alle
potere devono dimostrare di non
avere sfruttato le loro posizioni
Sarkozy in STATI UNITI
delle presidenziali 2012: un lun-
go rettilineo che appare tutto in
le 73 pagine 2011 di ‘quattro anni
d’azione di Nicolas Sarkozy’, sot-
riforme delle pensioni e dell’Uni-
versità.
per arricchirsi, in attesa che il
premier François Fillon propon-
difficoltà nei La maggioranza
salita a Sarkozy, in calo di popo- to il titolo ‘La Francia avanza’, ga, a giugno, un giro di vite alla
sondaggi corre disapprova Obama
larità nei sondaggi. Oggi come hanno lo schiocco della pistola LA DICHIARAZIONE d’in- normativa sul conflitto d’interes-
oggi, rischia di essere escluso dal
ballottaggio – ma il campo dei
concorrenti è lungi dall’essere
dello starter che dà il via alla corsa
alla presidenza: bilancio tutto ro-
sa, sui fronti interno ed interna-
teressi dei ministri vuole, invece,
sventare la minaccia di scandali e
sospetti che possano ulterior-
si: le nuove regole, oltre a raffor-
zare le incompatibilità tra settore
pubblico e attività privata, do-
ai ripari dopo A 19 mesi dalle
presidenziali la
popolarità di Obama è in
definito e gli umori della gente zionale, in economia e nel socia- mente incrinare, nei prossimi vrebbero obbligare i principali gli scandali del calo. Secondo un
possono mutare in fretta. Le mos- le. Ma che tutto in Francia sia da mesi, la credibilità dell’esecutivo amministratori che lavorano per sondaggio della Cnn solo
se suscitano, immediate, critiche 7+, non lo crede, probabilmente, già compromessa da errori e leg- lo Stato a pubblicare la dichiara- suo esecutivo il 45% degli americani lo
apprezza mentre il 48%
disapprova il suo
LONDRA TRA NOZZE E VACANZE operato.

PERÙ
LA GRANDE FUGA DALL’OSSESSIONE REGALE Ballottaggio
Humala-Fujimori
mesi, da quando cioè furbamente cappellini da cerimonia, ornati di proteste antigovernative (Carlo e del fidanzamento sulle mani o sul-
la Royal Family ha piazzato il ma-
trimonio proprio tra Pasqua e Pri-
mo Maggio e ha dichiarato la data
piume e creazioni di tulle.
Regent Street è gia decorata con
decine di pavesi con la bandiera
Camilla hanno già sperimentato la
rabbia degli studenti e dei disoccu-
pati). E se le spese del matrimonio
le unghie. Difficile dire quale dei
terribili souvenir reali vinca il pre-
mio del cattivo gusto, ma il preser-
S econdo i dati
definitivi resi noti
ieri, nelle presidenziali
festa nazionale. Panem et cir- britannica e tutta la zona regale saranno pagate dai Windsor e an- vativo Crown Jewls sarà difficile del 10 aprile, il leader di
censes funziona sempre e non c’è verrà transennata e addobbata co- che dai Middleton che hanno chie- da battere. Gana Perù, il
suddito più felice di quello al quale me un confetto. Davanti a Buckin- sto esplicitamente di contribuire nazionalista di sinistra
si regala un giorno di riposo gratis. gham Palace saranno costruite del- con un assegno a sei zeri, i costi per Enigma tendopoli. C’è grande Ollanta Humala, si è
Chi non se lo può permettere si ac- le tribune per permettere alle tv di la sicurezza graveranno sulle ta- curiosità per la fine del presidio imposto con il 31,7%
contenterà di un picnic fuori città, o tutto il mondo di mandare in diret- schi dei contribuenti e questo è mo- permanente davanti a Westmin- sulla populista di destra
almeno lontano dal quadrilatero ta il bacio più mediatico della storia tivo di polemica non secondario. ster, la storica tendopoli di attivisti Keiko Fujimori, del
della Central London, che va da (quando gli sposi si affacceranno Ma alla fine il Wedding produrrà politici, pacifisti, animalisti e altro partito 2011, che ha
Kensington e Chelsea fino a Regen- sul balcone applaudi dalla folla). anche un fiume di denaro, per le che staziona da anni sull’aiuola da- ottenuto il 23,6%. Il
di Caterina Soffici t’s Park, e agli Embankments, dove Sulle bacheche di tutti i ristoranti, tasche della corona (si parla di 630 vanti a Westminster. Poiché la co- ballottaggio si svolgerà il
Londra verrà istituita una enorme zona dai più esclusivi ai fast food turi- milioni di euro) e del merchandi- lorata combriccola non intralcia il 5 giugno. Il terzo posto è
rossa transennata, impossibile da stici, sono apparsi i Royal Wed- sing che ruota intorno alla vendita traffico e non turba l’ordine pub- toccato al conservatore
Pedro Pablo Kuczynski,
Cding,hiva.seilIlpiùloponte
può permettere se ne
del Royal Wed-
lungo della storia del-
attraversare se non a piedi.

Diretta su Youtube. Per tanti in-


ding Special Menu e nelle sta-
zioni della metropolitana appaio-
no insoliti cartelli con scritto Keep
di gadget e paccottaglia di vario ge-
nere.Tra tazze, piatti e bicchieri,
mug, ventagli, statuine, e ogni tipo
blico, è impossibile per la polizia
sloggiarla senza far insorgere il
mondo interno che difende la liber-
candidato della Alianza
por el Gran Cambio, con
l’Impero Britannico, è iniziato ieri sofferenti che stanno pensando a Cool, dove si invitano i turisti a be- di maglietta e bandiera, portachia- tà d’opinione. Se da qui a sette il 18,51% dei voti, seguito
con il Good Friday, ossia il vener- come lasciare Londra, molti di più re tanta acqua per non disidratar- vi, penne eccetera, c’è anche un fri- giorni non avranno deciso che fare, dall’ex presidente
dì di Pasqua e finirà martedì 3 sono gli entusiasti che piomberan- si. Anche nei supermercati fiocca- gorifero “William&Kate” con la gi- saranno loro gli unici a non dover Alejandro Toledo, in
maggio, perché lunedì 25 aprile è no nella capitale inglesi attratti dal- no le offerte abbinate al matrimo- gantografia dei piccioncini e perfi- sgomitare per avere un posto in corsa per il suo Perù
Pasquetta, mentre lunedì 2 mag- l’evento mediatico del secolo. Si nio, curiose e stravaganti, come l’a- no negozi che disegnano la foto del prima fila davanti al corteo reale. Posible con il 15,63%.
gio è un Bank Holiday, altro gior- parla di qualche milione. Gli alber-
no di festa come il 29, data del ghi hanno raddoppiato le tariffe,
Royal Wedding. Un filotto ecce-
zionale, per queste latitudini, dove
non si trova una camera in tutta
Londra e dintorni, agenzie specia-
Preparativi Carriere parallele
non sono abituati ai nostri caba-
listici calcoli per attaccare ferie,
lizzate mettevano bigliettini nelle
buche delle lettere per sapere se gli
meticolosi Un sosia di Mr B ‘for president’?
ponti e festività. Questa strana indigeni residenti avessero inten- all’ombra del
combinazione permette quindi
agli albionici di farsi 11 giorni di
zione di affittare una camera per
200 sterline a notte. La favola del
Trump inquieta l'America
vacanza con tre giorni di ferie principe che sposa la discendente grande business:
(martedì, mercoledì e giovedì da una famiglia di minatori è ma- SILVIO BERLUSCONI FOR PRESIDENT ad piazzate di Trump (ma questo, come
prossimi). E poiché la City più o teriale che si vende bene. L’ombra il circo mediatico America 2012? Non proprio lui, perché la dimostra il caso di Mr B in Italia, non basta a
meno si ferma, anche la Londra di Lady Diana è lunga e molto pre- Costituzione glielo vieta non essendo nato in sventare la minaccia). Secondo Egan, le
degli uffici più o meno fa lo stes- sente. E infatti il figlio della “prin- kitsch del Royal America - avvertite il sospiro di sollievo di somiglianze tra Trump e Berlusconi, il
so. cipessa del popolo”, così amata dai 330 milioni di cittadini statunitensi? -, ma una premier italiano rimasto in carica più tempo
sudditi inglesi e icona pop di tutte le wedding sorta di suo ‘alter ego’: il miliardario di qualsiasi altro leader dall'epoca di
Un ponte reale. Interi charter e mogli tristi, incomprese e con di- dell'immobiliare a vocazione televisiva Mussolini, sono “irresistibili”. Eccone alcune:
carovane di inglesi muniti di short e sturbi alimentari, ha annunciato Donald Trump, che avrebbe ambizioni Berlusconi ha capelli trapiantati, Trump un
infradito partono in cerca del pri- che tutta la cerimonia sarà tra- gnello royal edition o l’acqua to- presidenziali, o come candidato costoso toupet; Berlusconi offende le donne,
mo caldo (meta preferita la Spa- smessa in streaming su Youtube. nica della Schweppes Royal Wed- repubblicano, o come portabandiera Trump ne ha chiamato una “grasso maiale”
gna, ma anche Grecia e Italia me- ding Special Edition, che evi- indipendente d'una improbabile Terza Via (la conduttrice televisiva Rosie O’ Donnell).
ridionale), chi ha il portafoglio un Capitale del gossip. Da una dentemente permetterà di prepa- Usa. Il NYT prova a esorcizzare l'ipotesi, che Berlusconi ha portato i sexy show sulla tv
po’ più gonfio si spinge fino ai tro- settimana non c’è tabloid e giorna- rare dei gin tonic reali. considera una iattura e, per stroncare sul italiana. Trump ha un “ridicolo” reality show
pici (Florida, Cuba e Barbados, le popolare che non pubblichi ser- nascere ogni velleità del biondo Donald, nel quale fa se stesso, l’imprenditore cattivo.
Africa del Nord e Seycelles). Im- vizi fotografici, toto liste di invitati, Il peggio del kitsch. Le misure di paragona il magnate americano al premier Egan, però, avverte che c’è una fetta di
possibile trovare un last minute o vip e calciatori, teste coronate, pet- sicurezza previste sono “imponen- italiano. In un commento al vetriolo, popolazione “stranamente estasiata” dai due:
anche un cottage o un b&b in cam- tegolezzi, scommesse sul vestito ti” come si dice in questi casi, per l’opinionista Timothy Egan definisce Donald “Che cosa dobbiamo pensare – si chiede, e
pagna, in Scozia, nei Costwolds e della sposa, elenchi dei negozi cult proteggere una cerimonia ad altis- e Silvio “individui volgari” e constata una noi con lui - della gente che li sceglie?”.
nel Sussex. Le compagnie di viag- di accessori reali, fiori, profumi, simo rischio di attacchi terroristici stanchezza generale negli Stati Uniti per le G. G.
gio registrano il tutto esaurito da scarpe e copie degli improbabili (la guerra in Libia non aiuta) e di
Sabato 23 aprile 2011 pagina 13

DAL MONDO

LIBIA E SIRIA
SORELLE DI SANGUE
E DI GUERRA
La Francia smentisce di voler fermare Manifestanti a Banias con uno
striscione che elenca le città della
protesta siriana. Sotto, Yusuf
Schengen per troppa immigrazione Aminu Baba. (FOTO G. CALAPÀ) In basso,
la protesta di Bil’in (FOTO LAPRESSE)

di Giampiero Gramaglia co, il giorno dopo l’annuncio logistico militare. Né l'immi- per errore sui civili: servono ad e uccidono almeno una quaran- sidente Bashar al-Assad. Gli in-
Bruxelles da Washington dell’invio di dro- nente impiego dei droni - due aumentare il volume di fuoco, tina di persone e ne feriscono cidenti hanno come teatro Da-
ni, aerei senza pilota, da utiliz- dovrebbero essere stabilmente senza mandare rinforzi sul ter- decine, nel tentativo di disper- masco e varie altre località, fra
alla Libia alla Siria, il ‘do- impegnati nell'area - può rassi- reno e dare un segno d'invasio-

D
zare nei cieli della Libia, specie dere manifestazioni anti-potere cui Deraa, la culla del movimen-
mino dei satrapi’ nel per rompere l’assedio di Misu- curare le popolazioni civili: gli ne, ma non sono una garanzia imponenti, in quella che è una to anti-Assad. È il segno che i ri-
Nord Africa vive l’enne- rata. aerei senza pilota Usa sono stru- contro ‘danni collaterali’. delle giornate più sanguinose – tocchi apportati dal presidente
sima giornata tra violen- E mentre il presidente Sarkozy menti asettici capaci di efficaci In Siria, in uno degli ormai tanti riferiscono testimoni e manife- al suo regime non soddisfano il
ze e speranze. E l’Europa subi- accetta anch'egli l’invito a re- attacchi ai terroristi in Afghani- venerdì di preghiera e di prote- stanti - dall’inizio della contesta- desiderio di cambiamento dei
sce i contraccolpi di quanto av- carsi a Bengasi e pensa di ‘scon- stan e Pakistan, ma anche di tiri sta, le forze dell’ordine sparano zione contro il regime del pre- protagonisti della protesta.
viene sulla Riva Sud del Medi-
terraneo: la Francia sembrava
valutare ieri l’ipotesi di una so-
spensione degli accordi di
Schengen sulla libertà di circo-
lazione nell’UE, sotto la pres-
Droni Usa per
i raid su Tripoli
Yusuf, tra Gheddafi e il mare
sione del flusso di immigrati Decine di vittime IL RACCONTO DEL RAGAZZO NIGERIANO IN TRAPPOLA SULLE COSTE LIBICHE
dalla Tunisia e di rifugiati dalla
Libia: in serata l’Unione euro- di Stefano Liberti e Andrea Segre daco di Dirkou, l'oasi del deserto del Te- mesi e negli anni successivi di tanto in tan-
pea faceva sapere che Parigi nelle proteste anti nerè che i migranti subsahariani usano co- to ci chiamava: era riuscito a entrare in Li-
non aveva mai preso in consi-
derazione la possibilità di fer-
mare il Trattato. Ma è certo che
Assad. Martedì Danni.uenuMigrante.
giorni fa ci ha chiamato Yusuf Ami-
Baba. È un ragazzo nigeriano di 30
È il protagonista di “A sud
me base di transito prima di entrare in Li-
bia. Il sindaco ci aveva ospitato nel cortile
della villa e lì Yusuf si è avvicinato a noi:
bia. Dopo varie disavventure con la po-
lizia, aveva trovato casa a Tripoli. Riusciva
di tanto in tanto a lavorare e aveva deciso
il punto sarà sollevato dal pre- vertice Sarkozy di Lampedusa”, il documentario che ab- “Posso raccontarvi cosa sta succedendo di rimanere: “Devo stare attento, ma si
sidente Sarkozy e dai suoi mi- biamo girato 5 anni fa nel deserto del Ni- in Libia: ci respingono, ci ributtano nel de- guadagna abbastanza bene e riesco a man-
nistri nel vertice bilaterale ita- Berlusconi ger. Da allora ogni tanto si fa vivo per sa- serto. Ed è l'Italia che finanzia”. dare dei soldi ai miei”.
lo-francese a Roma martedì: la lutarci. Questa volta la telefonata non era Noi all'epoca ne sapevamo poco. Si ini- Poi in Libia è iniziata la guerra: “Non posso
possibilità, prevista dai patti, di uguale alle altre. ziava a parlare degli accordi Italia-Libia, più stare qui: la tv ha detto che i migranti
‘congelare’ temporaneamente gelare’ i beni libici bloccati per Ci ha detto: “Sono a Zuwarah, sulla costa ma nessuno sapeva cosa stesse davvero africani devono lasciare il Paese. Via terra
Schengen viene evocata da permetterne l'utilizzo agli in- libica, sto per partire per Lampedusa. Pre- succedendo. Yusuf ci ha raccontato che la si può andare solo in Tunisia, ma spesso la
fonti dell’Eliseo, senza celare sorti (“ne parleremo con i no- gate per me. Ho bisogno delle vostre pre- polizia libica l'aveva rinchiuso in uno dei frontiera è chiusa. Verso Est è c'è la guerra.
l’irritazione verso l’Italia per la stri partner europei”, perché le ghiere e dell'aiuto di Dio”. Gli abbiamo primi centri di detenzione, a Sebah, co- Verso Sud significa di nuovo il deserto. Ri-
gestione ‘a scarica barile’ degli sanzioni sono state decise a li- detto: Non partire, è pericoloso. Lui ha struiti su richiesta italiana e poco dopo re- mane il mare”. Il mare. La fuga dei pro-
immigrati tunisini. vello Ue), da Tripoli Gheddafi risposto: “Star qui è più pericoloso”. spinto nel deserto nigerino, a Dirkou. Yu- fughi passa attraverso il mare, in barche
minaccia l’Italia e gli altri paesi Quando l'abbiamo conosciuto nel mag- suf ce l'aveva promesso: “Io riparto, non fatiscenti, stracolme. Il rischio di morire è
LO SCONTRO tra Parigi e Ro- che inviano istruttori militari ai gio del 2006 lavorava nella villa del sin- mi fermo qui e non torno indietro”. Nei altissimo.
ma agita ancor di più l’Unione, ribelli e denuncia il piano del- Non si può tollerare: l’Italia e l’Europa do-
adesso che c’è il timore che il l'Ue di intervento umanitario a vrebbero aiutare quelle fughe, sostenen-
regime di Gheddafi usi i rifugia-
ti come arma di ritorsione con-
Misurata con assistenza logisti-
ca militare.
Protagonista del do le organizzazioni internazionali che
stanno coordinando le evacuazioni uma-
tro l’Europa, lasciandoli salpare
in massa dopo avere loro impe-
Il regime libico giudica tali mi-
sure “l’avvio di un intervento
documentario nitarie via terra e infittendo i pattuglia-
menti via mare. Invece si rimane chiusi
dito di partire per oltre due an-
ni, in esecuzione del Trattato
militare terrestre in violazione
della risoluzione dell’Onu”: ci
“A sud di nelle solite piccole querelle interne.
Abbiamo trascorso due giorni a sperare
d’Amicizia italo-libico. saranno “conseguenze”, avver- che Yusuf riuscisse a sopravvivere a quel
Dalla Libia, dove lo stallo mili- te. E anche Mosca è critica nei Lampedusa”, viaggio. Poi ci ha chiamati: “Avevate ragio-
tare persiste, il senatore ameri- confronti “dell’avvio delle ope- ne. È disumano salire su quelle barche. Le
cano John McCain, in visita a razioni di terra”. L’Ue, però, respinto e ho viste: sono terribili, vecchie, bucate. I
Bengasi, lancia un appello alla prosegue la pianificazione del- libici spingono tutti a partire. Ma io non
comunità internazionale per- l’intervento umanitario a Misu- tornato più volte voglio morire. Non parto”.
ché riconosca il Consiglio na- rata, nonostante anche l'Onu Yusuf sta tornando a Tripoli. Proverà a na-
zionale di transizione (Cnt) libi- mantenga riserve sul supporto a Tripoli scondersi. O forse a scappare via terra.

I ragazzi del Muro d’Israele e le colpe dei leader palestinesi


A BIL’IN NELLA MANIFESTAZIONE ATTACCATA DALL’ESERCITO DI GERUSALEMME. MOLTE CRITICHE ANCHE AD HAMAS E FATAH
di Giampiero Calapà Rahma, 36 anni. Aveva inalato troppi usato come zona cuscinetto, accer- ro. Non mancano gruppi di giovani del Movimento 15 marzo. Nato per chie-
Bil’in (Cisgiordania) gas sotto il Muro, nel corteo del 31 di- chiando i manifestanti, partivano i pri- anarchici israeliani, pronti a manifesta- dere l'unità tra Cisgiordania e Gaza, se-
cembre. È stata portata all'ospedale di mi getti degli idranti. Un liquido puz- re in solidarietà e protezione dei coe- parate oltre che dall'occupazione anche

Ita làlpunta
corteo procede verso il Muro. La
più avanzata è appena arriva-
sotto quando si sente il primo boa-
Ramallah, ma niente da fare: morta per
avvelenamento il giorno in cui il mon-
do ha festeggiato l'anno nuovo. Suo fra-
zolente che infierisce sulla testa di un
corteo di trecento persone al quale
hanno preso parte anche cittadini eu-
tanei palestinesi. Alcuni di questi, insie-
me a altri palestinesi, hanno provato a
forzare la No man's land, scavalcando la
dalla faida tra Fatah e Hamas: “Questa
classe dirigente palestinese non ci rap-
presenta minimamente, chiediamo che
to. Lacrimogeni seguiti da proiettili di tello Bassem era stato ucciso nel 2009, ropei, soprattutto francesi e italiani. recinzione. Subito le camionette dell'e- il Consiglio nazionale venga riformato”.
gomma. La manifestazione dei palesti- sempre durante una protesta del movi- La manifestazione è ripetuta dagli abi- sercito li hanno fermati, un ragazzo in- Sentono parlare di dichiarazione di set-
nesi del villaggio di Bil’in non ha fatto mento di resistenza popolare di Bil’in. tanti del villaggio ogni venerdì. Ma una vestito in pieno si rialza per miracolo tembre, quando l'Anp (Autorità naziona-
neppure in tempo a vederlo da vicino volta l'anno, in concomitanza con la aiutato dai compagni. Poco più in là le palestinese) dovrebbe annunciare la
questo maledetto muro che subito è IERI LA SENSAZIONE è stata chiusura della Conferenza internazio- agenti con divise diverse, scure. È la te- nascita dello Stato di Palestina, ma non ci
stata spezzata. La gente retrocede, gli quella di una gabbia in cui il corteo fi- nale di resistenza popolare, registra la mibile polizia di frontiera, armata di tut- credono: “Che cosa vorrebbe dire? Una
occhi lacrimano, non si vede più nulla, nisce per cacciarsi. Dall'altra parte c'è partecipazione di un maggior numero to punto. Se intervenissero loro sarebbe gabbia un po' più bella. La soluzione dei
pare che manchi il respiro. Folate di l'insediamento dei coloni israeliani di di persone, provenienti anche dall'este- una carneficina. Fortunatamente l'oc- due Stati non ci convince. Vogliamo li-
vento portano anche più indietro i gas Modi’in Ilit, e il Muro è casione non si presenta. bertà, giustizia e uguaglianza”. Propon-
dei lacrimogeni atterrati altrove. I più servito qui per dare ter- Qualche bambino con- gono un rilancio della resistenza: “Non
sfortunati restano vittime di questi lan-
ci dei soldati israeliani. Due ambulan-
ra alla colonia privando
gli abitanti del villaggio
I ventenni tinua il lancio di pietre,
ma il corteo arretra,
parliamo di violenza o di armi, i nostri
modelli sono Gandhi, Mandela e il mo-
ze della Mezzaluna rossa fanno avanti e
indietro nella piccola stradina che dal
di appezzamenti che fi-
no a 5 anni fa erano lo-
della sconfitto per l'ennesi-
ma volta, fino a disper-
vimento per i diritti civili degli Usa. La
comunità internazionale deve sanziona-
promontorio scende fino al muro. Per
dare assistenza immediata. Un manife-
ro. L'esercito ha ordine
di respingere. Basta il
Cisgiordania: dersi.
Quale futuro per una re-
re Israele per i suoi crimini. Mentre noi
dobbiamo farci forza e scendere in stra-
stante palestinese viene colpito alla primo sasso tirato da un sistenza palestinese che da a manifestare: cosa succederebbe se
gamba, un altro alla testa. Solo pochi bambino palestinese di “Questa classe pare non avere sbocco, 50 mila persone si ritrovassero davanti al
minuti per la medicazione sull'ambu- solito, ieri la reazione è proprio come nella gab- check point di Kalandia (l'accesso a Ge-
lanza per loro, poi per terra, seduti sui stata addirittura pre- dirigente non bia disegnata attorno a rusalemme, ndr)?”. Le voci di Syheir,
sassi a cercare di riprendersi. ventiva. Mentre altri Bil'in dal Muro? Provano Ashira, Hurriyah, Saradat, universitari
E i gas lacrimogeni sparati dall'esercito militari salivano dalla ci rappresenta a dare una risposta i gio- che sognano di portare anche in Palesti-
israeliano possono uccidere. È succes- destra nel corridoio co- vani, tra cui molte ragaz- na la primavera araba, per oggi si spen-
so lo scorso dicembre a Jawaher Abu sì detto No man's land , minimamente” ze, vent'anni o poco più, gono sotto il lancio dei lacrimogeni.
pagina 14 Sabato 23 aprile 2011

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

SU RAIUNO
Il Papa ha risposto
Guccini Mourinho Lega Calcio Emma
in tv a sette domande Il cantautore
si è sposato
Dopo la
Coppa del
Sempre più
guerra tra
La vincitrice
di Amici

HABEMUS
con Raffaella Rey scoppia grandi e in tournée
Zuccari la pace piccole: sarà da metà
a 71 anni con il Real scissione? maggio

Illustrazione di Doriano

RATZINGER
di Marco Politi perciò la presenza dei genitori è
un atto di grande valore, “entra
Al fondo si ha l’impressione che
Benedetto XVI non ami molto

H
nella profondità di quest’anima questo genere di dialogo, spez-
nascosta” ed è testimonianza di zettato in mollichine dove gran-
fede in Dio oltre che di rispetto di temi non permettono il di-
della vita e di “amore per un cor- spiegarsi di pensieri complessi.
po lacerato, un’anima sofferen- Il Papa appare molto stanco, il
te”. viso poco espressivo (sorride
Risposta delicata, ma certamen- soltanto quando gli comunica-
te tale da suggerire che male fan- no che c’è l’ultima domanda).
no quanti in parlamento chiedo- Due settimane fa, alla presenta-
no l’autodeterminazione del pa- zione di un documentario polac-
ziente nell'interrompere i tratta- co su Giovanni Paolo II si presen-
menti medici quando si è instato tava molto più vigoroso.
vegetativo persistente. D’altron-
de la posizione di Benedetto XVI
Habemus Papam: quello vero,
in anteprima mondiale a rispon-
quella è, e non cambia. Un dialogo tra
dere alla Tv a sette domande di
telespettatori. Non è una diret-
TREMILA DOMANDE so-
no arrivate in redazione, sette ne
catechesi e la
ta, tutto è stato preregistrato nel
palazzo apostolico, ma resta
sono state scelte. Una bimba del
Giappone parla della sua paura,
consolazione
uno scoop della trasmissione “A della casa che ha “tremato tanto,
sua immagine” l’aver portato il tanto”, dei coetanei morti. E’ la del parroco, senza violenza fino ad andare al- presenza a “tutto il passato” del- ne da mangiare” ma come per-
pontefice ad un colloquio con domanda terribile sulla “teodi- la croce”. E questo, sottolinea il la storia dell’umanità per portar- sona che tocca interiormente il
gente di tutto il mondo. Perché cea”, la giustizia divina nelle ca- senza mostrare pontefice, “mostra il vero volto lo nel piano della resurrezione. E credente.
le domande non venivano sol- tastrofi che colpiscono vite in- di Dio”. sul corpo di Cristo risorto il Papa Esercizi difficili, televisivamen-
tanto dall’Italia, ma anche dal nocenti. Dal terremoto di Lisbo- grande Nel dialogo virtuale con il mon- respinge qualsiasi visione fisi- te parlando. Più immediata è la
lontano Giappone e persino dai na nel 1755 ai lager di Auschwitz do niente di problematico viene co-biologica (come ha fatto già risposta sulle parole di Gesù in
musulmani della Costa d’Avo- è l’interrogativo che continua a entusiasmo sottoposto al pontefice. Niente nel suo secondo libro su Gesù), croce a Maria e Giovanni. “E’
rio. Però non è neanche il trion- tormentare lo spirito europeo. sulla Chiesa, niente sul tema de- spiegando con un’immagine ar- umano”, soprattutto umano pri-
fo della spontaneità. La disponi- Risponde il Papa che è impor- gli abusi che ha sconvolto l’anno dita che “ha preso anche la ma- ma che teologico, l’affidamento
bilità di papa Ratzinger si inse- tante sapere che “Dio mi ama, Una donna musulmana della Co- appena trascorso. Le domande teria con sé, e così la materia ha di Maria a Giovanni fatto da Cri-
risce in una strategia di public anche se sembra che non mi co- sta d’Avorio parla delle tensioni contengono già le riposte. Che la promessa dell’eternità”. sto prima di morire. Un modo di
relation dopo le crisi cicliche nosca”. Un giorno la bimba ca- interetniche ed interreligiose. E cosa si può esprimere ai cristiani tutelarla nella società orientale
del pontificato, culminate l’an- pirà che “questa sofferenza non qui papa Ratzinger sembra ani- perseguitati in Iraq se non la giu- E’ UN VERO UOMO, non un dove per una donna sola era im-
no scorso quando la Chiesa è era invano, ma che dietro di essa marsi di più. Perché tocca un te- sta solidarietà? fantasma, che vive una vera vita, possibile vivere. Poi subentra su-
stata scossa dagli scandali degli c’è un progetto di amore”. ma centrale della sua predicazio- Tra le pieghe dell’immaginaria ma una vita nuova che “non è bito il “guardiano della fede”: la
abusi sessuali. Procede così – oscillando tra la ne: la violenza non porta da nes- conversazione, Ratzinger infila più sottomessa alla morte e che Madre è l’immagine della Chiesa
catechesi e la consolazione del suna parte, la pace si crea con i qualche concetto più sottile. La è la nostra grande promessa”. e “non possiamo essere cristiani
PER APRIRE una nuova pagi- buon parroco, un po’ filosofia, mezzi della pace. Cristo “è venu- “discesa agli inferi” di Cristo do- D’altronde con l’eucaristia, sot- da soli”, con un cristianesimo
na di comunicazione nel 2010 i un po’ teologia – il ping pong to debole, è venuto solo con la po la crocifissione viene descrit- tolinea Ratzinger, Gesù entra nel costruito secondo le proprie
collaboratori del Papa hanno da- delle domande e delle risposte. forza dell’amore, totalmente ta come un estendersi della sua corpo dei fedeli non come “car- idee. Un avvertimento preciso.
to il via al libro-intervista con il
giornalista tedesco Peter See-
wald e ora è stata varata l’ope- Miracoli mediatici
razione Venerdì Santo. Habe-
mus un pontefice, che con la
consueta chiarezza e semplicità,
affronta concetti teologici com-
plessi: il senso del dolore nel
Il salotto dove tutti si danno ragione
progetto divino, la discesa agli di Nanni Delbecchi faceva risaltare l'inattingibile lontananza di un Pa- delicatissimi ma anche controversi, come quello
inferi di Cristo dopo la morte, il pa agli antipodi di quello morettiano. Così vicino, sollevato dalla madre di un ragazzo che versa da
suo corpo dopo la resurrezione. erché Papa Ratzinger ha accettato l'invito rivol- e dunque così lontano. due anni in stato di coma vegetativo. “L'anima di
C’è anche, tra i quesiti, un argo-
mento che consente una discre-
PSe lotogli dalla rubrica di Raiuno “A sua immagine”?
sono chiesti in parecchi, considerata la scelta
Ma il vero portento pomeridiano è stato il talk
show condotto da Rosario Carello, dove a com-
Francesco è ancora accanto a lui?” Anche in questo
caso, nemmeno l'ombra di un dubbio né dal Papa
ta scivolata nella politica italiana senza precedenti, e apparentemente innovativa. mentare domande e risposte sono stati chiamati (e fin qui..), né dagli ospiti-fotocopia. Anzi, Carello
con un riferimento implicito al Che però, dal punto di vista televisivo, si è risolta in tre ospiti non proprio assortiti. Non solo tre cat- ha detto che la madre conosceva già la risposta, ma
testamento biologico. Una ma- un ritorno alle origini, in perfetta sintonia con lo tolici su tre; ma tre cattolici integralisti su tre. Dun- aveva fatto lo stesso la domanda per essere rassi-
dre parla del figlio in stato vege- stile del pontefice. A fronte della debordante ma que, il surreale spettacolo di un salotto televisivo curata. Lapsus rivelatore di tutto il programma, e
tativo dal 2009. Replica Bene- irrituale mediaticità di Giovanni Paolo II, che se fotocopia, senza la minima ombra non diciamo di forse di tutto il ventre molle dell’universo cattolico
detto XVI che “certamente l’ani- non era in ogni canale almeno c'era stato, Bene- rissa, ma nemmeno l’accenno di un buffetto, con i italiano. Di solito le domande si fanno proprio in
ma è ancora presente nel cor- detto XIV ha scelto di presentarsi in una forma tra- commentatori sempre molto combattuti tra il dare assenza di certezze; per avere, o almeno cercare
po”. E’ come una chitarra le cui dizionale,quasi radiofonica, una sorta di “Ascolta, ragione al Papa e il darsi ragione tra di loro. La fon- delle risposte. La puntata papale di “A sua imma-
corde sono spezzate e non si si fa sera” per immagini. I contributi registrati in- datrice della comunità “Nuovi Orizzonti” Chiara gine”, invece, oltre a una serie di monologhi in for-
possono suonare, dice il ponte- seriti nella diretta, l'inquadratura immobile, la sce- Amirante ha fornito il singolare spettacolo di una ma di dialogo, ha proposto solo certezze travestite
fice. Eppure, “io sono sicuro che nografia albina, la stessa assenza di interruzioni persona capace di sorridere ininterrottamente per da dubbi, lasciando l'unico dubbio vero in eredità
quest’anima nascosta sente in pubblicitarie (il vero dio della tv, per una volta co- un'ora e mezza, che parli o che ascolti, da sola o in allo spettatore. Perché costruire una simile fiera
profondità il vostro amore, an- stretto a battere in ritirata); tutto questo ha dato compagnia, suscitando ammirazione ma anche un dell'integralismo sulle domande, se tutti sapevano
che se non capisce le parole”. E luogo a una perfetta grammatica antitelevisiva che sottile senso di inquietudine. Si sono trattati temi già le risposte? Misteri della fede.
Sabato 23 aprile 2011 pagina 15

SECONDO TEMPO

SOS PHILADELPHIA ORCHESTRA

LA MUSICA È FINITA?
La prestigiosa compagine sinfonica
diretta da Charles Dutoit a un passo dal fallimento
di David Usborne
A ORVIETO di Chiara Paolin
a Philadelphia Orche-

L stra, una delle più presti-


giose orchestre sinfoni-
che d’America, apprez-
zata dagli amanti di musica
classica di tutto il mondo, que-
PREMIO BARZINI
STORIA DI UN OBLIO
orreva l’anno 1985 quando Miriam Mafai
sta settimana, potrebbe essere
costretta a presentare istanza
di fallimento al tribunale nel
C regalava al suo compagno - di vita e di partito -
Giancarlo Pajetta una copia del libro scritto nel 1908
disperato tentativo di salvare il da Luigi Barzini “La metà del mondo vista da un
salvabile e di proseguire l’atti- automobile. Da Pechino a Parigi in sessanta giorni”. Al
vità. deputato piacque moltissimo quel ‘raid editoriale’
Ribattezzata “I Favolosi filadel- scritto dall’inviato del Corriere della Sera per
fiani” dai suoi numerosi soste- raccontare l’avventuroso viaggio dalla Cina all’Europa
nitori, l’orchestra, fondata nel attraverso luoghi che mai avevano visto sfrecciare un
1900, si sta avvitando in una
terribile crisi finanziaria inizia- motore.
ta con la recente recessione “Che possiamo fare? Questo è un grande uomo e
dalla quale, malgrado le osten- nessuno lo ricorda” disse Pajetta quand’erano passati
tazioni di ottimismo, il Paese quasi quarant’anni dalla morte del giornalista e
non sembra riprendersi. Il scrittore. La prima idea fu dedicargli una piazza a
portavoce dell’orchestra ha Orvieto, sua città natale. Il sindaco dell’epoca, Franco
fatto sapere che il buco di bi- Barbabella, accettò subito. Ma la nipote di Luigi,
lancio è considerevole e che si Ludina Barzini, pensò di andare oltre organizzando un
corre il rischio di non poter pa- La Philadelphia Orchesta nella Verizon Hall. In basso, un Angelo musicante di Melozzo da Forlì (FOTO LAPRESSE)
premio dedicato alla figura dell’inviato speciale.
gare lo stipendio ai musicisti.
Nel 1990 la prima edizione, con targa assegnata ad
La decisione di presentare
istanza di fallimento – una de-
A rischio gli lare della sua storia, con l’o-
biettivo di raccogliere 160 mi-
le migliori formazioni del mon-
do oltre che la più popolare or- Alberto Ronchey. Poi un albo d’oro che per ventun
anni ha portato nella cittadina umbra le firme più
cisione senza precedenti per
le grandi orchestre americane
stipendi dei lioni di dollari di contributi tra i
suoi sostenitori. Resta da vede-
chestra di musica sinfonica
americana. autorevoli del giornalismo italiano partendo da
– è stata presa nel corso di una
convulsa riunione del consi-
musicisti e del re, tuttavia, se le organizzazio-
ni filantropiche e i singoli cit-
Negli anni Settanta è stata per-
sino un’arma impiegata dal go-
Montanelli, Biagi, Levi, Spinelli, Terzani, Mo e Rumiz
arrivando alle recenti apparizioni di Gabanelli e
glio di amministrazione saba- tadini (per non parlare degli verno degli Stati Uniti nel qua-
to scorso. I membri del consi- personale. abbonati e di quanti comprano dro della guerra fredda diven-
Saviano. “Ma quest’anno il premio non si fa. Almeno
io, che mi occupo dell’organizzazione generale, non so
glio, la cui riunione era previ- il biglietto al botteghino) sa- tando la prima orchestra occi-
sta nello studio di un avvoca- Aperta una ranno disposti a finanziare un dentale a compiere una tour-
ancora nulla” spiega Ludina Barzini preoccupata per
un appuntamento che si tiene tradizionalmente a
to, sono stati accolti all’ingres- organismo che ammette di es- née in Cina e nel Vietnam. A Pe-
so dell’edificio da alcuni mu- raccolta fondi sere sul punto di annegare. chino l’orchestra eseguì l’inno maggio. “Qua ormai anche una bottiglia d’acqua
sicisti dell’orchestra che suo- degli Stati Uniti e ricevette i minerale è un problema, finanziariamente parlando”
navano marce funebri. tra i sostenitori LA PHILADELPHIA Or- complimenti personali di Jiang si lamenta il sindaco Toni Concina, già uomo forte dei
chestra si impose all’attenzio- Qing, moglie di Mao. Tuttavia salotti romani nonché brillante comunicatore per
SECONDO QUANTO co- ne internazionale sotto la dire- recentemente “I Favolosi fila- grandi aziende come Telecom. Che però fatica a
municato alla stampa dal por- -. Se ciò accadesse, che senso zione del brillante ed eccentri- delfiani” hanno dovuto fare i trovare i 20mila euro necessari.
tavoce dell’orchestra, l’istanza avrebbe tutto quello che si sta co direttore Leopold Stoko- conti con la diminuita affluen- L’anno scorso diedero una mano la locale Cassa di
di fallimento non comporterà facendo? Chi potrebbe avere wski, nato in Gran Bretagna. za di spettatori e con i sempre Risparmio e una colletta tra gli amici di Ludina.
alcuna variazione per ciò che interesse a finanziare un’ or- L’orchestra fu tra le prime a re- più ridotti contributi degli “Magari slitteremo la data, ma mi impegno a trovare
riguarda il programma dell’an- chestra di modesta qualità?”. gistrare dischi negli anni ’20 e sponsor e dei filantropi. Sono
no in corso. Tra gli impegni già Il direttore, Charles Dutoit, ha apparve anche nel film di Di- state tagliate le retribuzioni de- una soluzione” giura Concina, fin qui dimostratosi
sottoscritti c’è anche quello di manifestato preoccupazioni sney “Fantasia” dove Stoko- gli orchestrali e del personale poco entusiasta della tradizione critica del premio:
un concerto alla Albert Hall di analoghe. In una lettera inviata wskiè è il direttore d’orchestra ed è scaduto il contratto che forse per questo non ha ancora messo un euro sulla
Londra il 7 settembre prossimo agli orchestrali pervenuta al che stringe la mano a Topolino. l’orchestra aveva con una com- Fondazione Barzini, né offerto una stanza per
nell’ambito del festival “Philadelphia Inquirer” ha Nella seconda metà del vente- pagnia discografica. raccogliere l’archivio.
BBCProms. Da cinque anni la scritto: “Mi sento sconvolto e simo secolo la Philadelphia Or- © The Independent - Traduzione
Philadelphia Orchestra non addolorato per quanto accadu- chestra si è confermata una del- di Carlo Antonio Biscotto
partecipa al BBC Proms. to negli ultimi giorni e non rie-
Come avviene nel caso di qua- sco a capire quali potranno es-
lunque società, l’istanza falli-
mentare consente all’ ammini-
strazione dell’orchestra di ri-
strutturare il debito riducendo
sere le conseguenze della deci-
sione assunta oggi dal consi-
glio d’amministrazione”.
Tre mete di umana bellezza
le esposizioni, i costi e le per- PER LA CITTÀ di Philadel- ROMA, FORLÌ, LAMPEDUSA: DOVE FESTEGGIARE LA PASQUA IN NOME DELL’ARTE
mette altresì di sottrarsi ad al- phia la semplice ipotesi di per-
cune obbligazioni contrattuali. dere l’unico gioiello culturale, l’emblema di questa Pasqua: è Ma quella pasquale è anche Mantegna, Piero della France-
“Non sarà facile, ma sono certo che si possa indiscutibilmente la Porta di Lampedusa di l’atmosfera opportuna per vi- sca, Bramante e Raffaello.
che ce la faremo”, ha detto Ri- ritenere di classe mondiale, è Mimmo Paladino (celebre sitare la mostra “Melozzo da E’ di qualche generazione
chard Worley, presidente del assolutamente impensabile. artista della Transavanguar- Forlì. L'umana bellezza tra successiva a Melozzo, il vene-
consiglio di amministrazione. Tuttavia la drammatica situa- dia), che si staglia sulla collina Piero della Francesca e Raf- to Lorenzo Lotto (nato nel
La decisione, tuttavia, ha in- zione della Philadelphia Or- del recente accampamento faello” (Musei di San Domeni- 1480), a cui le Scuderie del
contrato una forte opposizio- chestra altro non è che la punta forzato dei migranti. Un mo- co, Forlì. Fino al 12 giugno), Quirinale di Roma (fino al 12
ne dei membri dell’orchestra. dell’iceberg delle difficoltà numento commemorativo e massimo esponente della giugno) dedicano una mostra
Al di là delle conseguenze psi- che stanno strangolando molte di validità etica, in un’isola scuola forlivese nel XV seco- monografica impeccabile per
cologiche derivanti dalla pre- altre orchestre stabili in città lontana, luogo magnifico lo, celebre per l’odierna, os- completezza. Per quanto mol-
sentazione dell’istanza di falli- come Boston, Cleveland e Pit- quanto contraddittorio, cro- sessiva, riproduzione di quei ti artisti cinquecenteschi ita-
mento, c’è anche il timore che tsburgh e istituzioni culturali cevia di dolore e parziale pa- suoi angeli tanto umani e tan- liani vantino bizzarrie e singo-
il giudice permetta all’ammini- in ogni angolo del Paese. cificazione. Imponente e di to divini. Un maestro che, in- larità, sia artistiche che carat-
strazione di tagliare i contribu- I cinque orchestrali del consi- immobile chiarezza, la “Porta quadrato nel suo tempo teriali, Lotto riuscì ad esserlo
ti pensionistici per rimettere a glio di amministrazione hanno di Lampedusa - Porta d'Euro- (1438-1494), elabora Mante- ancora di più, tanto era ano-
posto i conti. votato “no” alla proposta di pa”, eretta nel 2008, è dedica- gna, va incontro a Piero del- malo e indefinibile, solitario e
John Koen, presidente del co- presentazione dell’ istanza di di Claudia Colasanti ta proprio alla memoria di co- la Francesca e diventa un fa- inafferrabile. Nato nel Quat-
mitato dei musicisti, ha dichia- fallimento. Ma un membro del loro che hanno perso la vita in ro per ciò che Raffaello rea- trocento, riuscì in modo com-
rato che l’amministrazione consiglio, Carole Haas Grava- rte contemporanea a Lam- mare. Paladino voleva raccon- lizzerà in Vaticano. Le sue fi- plesso e assolutamente origi-
“non ha fatto tutto il possibile”
per risanare la situazione eco-
gno, il cui marito ha suonato
nella Philadelphia Orchestra,
Aversa?
pedusa per una Pasqua di-
O un giro classico e soa-
tare, attraverso i simboli di
una possibile vita quotidiana,
gure sono sontuose, ma equi-
librate nel colore: le prime ad
nale a conciliare gli elementi
tradizionali della grande pit-
nomica e che l’istanza di falli- ha detto all’Inquirer di aver ve, a Forlì, sovrastati dall’uma- qualcosa che avesse a che fare essere rappresentate con un tura dell’epoca con suggestio-
mento rischia di provocare una cambiato opinione. “L’idea na bellezza degli angeli di Me- con un esodo forzato, “di sorprendente scorcio dal bas- ni decisamente barocche. In
fuga dei maestri. non mi piaceva, ma al punto in lozzo? Oppure nella Capitale, comprensibile a tutti i popo- so, come nell'affresco della mostra tutti i capolavori che
“So di molti musicisti che stan- cui siamo non vedo altre solu- diligentemente in fila per am- li”. Cinque metri di altezza e cupola della sagrestia di San hanno segnato i suoi passaggi
no prendendo in considerazio- zioni. Stiamo finendo i soldi”, mirare il genio scomposto di di tre di larghezza, realizzata Marco a Loreto. La mostra riu- esistenziali: dalla provincia
ne la possibilità di fare delle au- ha detto. Lorenzo Lotto? in ceramica refrattaria, la por- nisce tutte le sue opere ‘mo- veneta e marchigiana, alla
dizioni per altri e spero che la L’orchestra nel frattempo sta Raggiunta a piedi da chi cerca ta è situata a pochi metri dal bili’ e integra, come in un mi- breve sosta nella Roma di
nostra grande orchestra non portando avanti una raccolta una nuova vita ed è appena ar- depuratore ma il più vicino racolo, capolavori di Perugi- Giulio II, sino al triste ritorno
verrà smantellata - ha aggiunto fondi, certamente la più capil- rivato dal mare, appare come possibile all'acqua. no, Paolo Uccello, Andrea nelle Marche.
pagina 16 Sabato 23 aprile 2011

SECONDO TEMPO

SALISCENDI

TELE COMANDO
TG PAPI
+ tutto il dizionario buonista d’
occasione. Dignità, bella paro- di Carlo Tecce
Le primarie
di Ballarò
lusconi. Ballarò è una trasmis- ra, e Ballarò fa le primarie: non

Silenzio, la. La stessa dignità che Berlu-


sconi sta calpestando con cu-
pezza e di cui nemmeno il Tg2
dà notizia: la porcata bis che
modifica le leggi sull’acqua B
allarò ha festeggiato 300
puntate, 9 anni di servi-
zio, comprese le telefo-
nate di Silvio Berlusco-
sione prevedibile che chiede ai
suoi ospiti di provocare l'im-
previsto, il vaffa di Massimo
D'Alema o l'isterismo di Ma-
riastella Gelmini. Floris spa-
per un il Pdl o il Pd, un po' per
tutti così nessuno è scontento.
Più che nelle segrete stanze di
un palazzo, nelle poche sezioni
di partito o nelle piazze con i

è Pasqua privatizzata, per far crollare l’


interesse popolare sui referen-
dum. Né si sono viste – esatta-
mente come il confratello Tg1
– notizie sulle risse nel Pdl, la
ni. In età adulta si è scoperto un
programma di sinistra e resi-
stenza, sgradito al Cavaliere e ai
fidi scudieri, e quindi specie
protetta in via di estinzione.
lanca i cancelli del campo e os-
serva i calciatori giocare. Lui è
l'arbitro democristiano che tol-
lera lo scontro duro e sanziona
con il cartellino giallo o rosso
militanti, la carriera politica di
Renata Polverini, segretario
nazionale di un sindaco minore
(Ugl), inizia sulla poltrona car-
tonata di Ballarò, 19 presenze
Moratti abbandonata, leghisti Quando il confronto è con il un'entrata troppo violenta. nel 2007. L'attuale governatore
di Paolo Ojetti freddi e diffidenti, Tremonti sull’orlo di una Tg1 di Augusto Minzolini, Non fa distinzioni: ricordate le del Lazio fu prima telegenica e
crisi di nervi. Ci sono le assassinate misteriose Porta a Porta di Bruno Vespa o scuse pubbliche di Crozza per poi elettoralmente spendile. I
g1 (Daniela Orsello parla di “coltellate infierite”: Qui Radio Londra di Giuliano una parolaccia? Il programma è Radicali cercano di prevedere i
T Habemus papam. Via crucis, messe solenni,
beatificazioni, cerimonie a uso mondovisione,
o saranno “inferte”?), la Torre di Pisa che si
raddrizza da sola (effetto dei bunga bunga?),
Ferrara, chiunque apra un mi-
crofono senza manipolarlo è
identico a se stesso sin dal
2002, ai tempi dell'editto bul-
candidati di un'ipotetica lista di
Luca Cordero di Monteze-
sterminati servizi su Melania e i suoi misteri (che l’esodo e le code “in uscita dalle grandi città”. considerato eversivo. Eppure garo. La carriera è lunga se co- molo. Il metro che misura la
bello c’è altro sangue da sfruttare). Così, fra san- E il tempo? “Variabile con cieli velati”. Giovanni Floris è un giornali- stante, senza stecche e senza forza televisiva è la platea di
tificazioni e delitti, il Tg1 può seppellire tutto sta docile, sempre ordinato nel acuti, un andamento lento che spettatori che Floris offre a per-
quanto si agita attorno a Berlusconi. Non si parla g3 seguire la scaletta, attento a di- piace al pubblico: i telespetta- sonalità vicine al presidente di
del Pdl perché bisognerebbe parlare di duelli ru-
sticani. Non si parla di referendum per non par-
T E quei sovversivi del Tg3 come aprono?
Ma aprono sulla Moratti che si sente scaricata
stribuire i minuti tra ospiti di
governo, opposizione o im-
tori aumentano di stagione in
stagione, i costi scendono, la
Italia Futura. Il centro d'ascolto
dell'informazione radiotelevi-
lare della seconda porcata (cambiare le leggi sulle e il Lassini, l’uomo protetto da Berlusconi prenditori di Confindustria, ra- pubblicità cresce. Il berlusco- siva dei Radicali ha sommato
privatizzazioni dell’acqua). Si parla appena di Mi- (“mi ha commosso la sua telefonata”) e, quin- ramente sindacalisti: “Tocca a nismo ha diviso l'Italia in cate- l'audience che i montenzemo-
lano e degli scazzi attorno al regno della Moratti, di, la domanda: chi vuole far fuori la sinda- te, poi a lui, infine a lei”. Ha il gorie, Ballarò sta di qua con An- liani hanno registrato in 4 mesi
ma senza un servizio. Non si parla più di magi- chessa uscente? Quei sovversivi del Tg3 pas- tono di chi modera un conve- nozero, Porta a Porta sta di là. É (dicembre-aprile), anche se
stratura rossa perché bisognerebbe parlare del- sano poi al disastro del Pdl: c’è voluto un in- gno e lascia ai commensali li- curioso notare che a Santoro contro le regole scientifiche
l’imminenza dei porno processi del premier. Ma contro di un’ora fra Berlusconi e Tremonti bertà di scannarsi e azzuffarsi capita di invitare un ministro e delle rivelazioni televisive. Nel
cosa pretendere dal Tg minzoliniano che premia i per calmare il superministro, sulle altre lace- con l'unica precauzione, cara subire un boicottaggio, e per- periodo indicato i vari Diego
giornalisti che leggono meglio i comunicati di Pa- razioni un volo breve per poi planare sull’in- persino ad Aldo Biscardi: sino Vespa patisce l'embargo di Della Valle, Irene Tinagli,
lazzo Chigi? Sopravvoliamo. E Pasqua. tervista di Danilo Scarrone a Vittorio Sgarbi. “Non vi sovrapponete”. Forse Nichi Vendola. Forse Floris ha Miguel Gotor, Anna Maria
Scusi, Sgarbi, cos’è oggi il Pdl? “Un pollaio”. per rifiatare o per cambiare rit- un'affinità con l'anfitrione di Artoni, Luigi Abete e Aure-
g2 Non manca la “porcata” dell’acqua, ma c’è mo, a volte Floris propone un Porta a Porta. Vespa presiede la lio Regina hanno totalizzato
T Senza il minimo senso dell’humor, il Tg2 fa
vedere dapprima una complessa operazione an-
l’appello di Vendola: votiamo i referendum e
“seppelliamo Berlusconi di democrazia”. Re-
servizio registrato, un'inchie-
sta tra i mercati di borgata o un
terza Camera, anche se ormai
preferisce la cronaca rosa e ne-
32 milioni di telespettatori.
Molto di più dei leghisti (27 mi-
tisbarchi, riferisce del rimpatrio immediato di 50 portage di Alessia Gizzi dal centro di acco- pastone di voci politiche. E il lioni), quasi il triplo di Sinistra e
egiziani e, subito dopo, legge la letterina latte e glienza di Santa Maria Capuavetere: i tunisini sondaggio di Pagnoncelli, e la Giovanni Floris, Libertà. Per scegliere il candi-
miele di Berlusconi al cardinal Bertone, dove par- denunciano che la polizia picchia. Ma allora, copertina di Maurizio Croz- conduttore per il nono dato premier, magari il Pd può
la di accoglienza, dignità, impegno, santa Pasqua e la letterina di Berlusconi al Papa? za, e forse la chiamata di Ber- anno di Ballarò rivolgersi a Floris.

LA TV DI OGGI
11.00 RUBRICA Appunta- 13.00 NOTIZIARIO TG2 14.00 NOTIZIARIO TG 20.57 PREVISIONI DEL TEM- 9.45 ATTUALITÀ Super- 10.45 FILM Barbie e le 12 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 10.35 RUBRICA Bookstore
mento al cinema Giorno Regione - TG3 - TG3 Pixel PO Meteo partes principesse danzanti Meteo 11.30 TELEFILM L'Ispettore
11.10 RUBRICA 7+ 13.25 RUBRICA SPORTIVA 14.50 RUBRICA Rai Educa- 21.00 NOTIZIARIO News 11.30 FILM Guardo, ci 12.25 NOTIZIARIO Studio 12.00 VARIETÀ Ricette di Tibbs "I Celestiali - prima
12.00 VARIETÀ La prova Rai Sport Dribbling tional Tv talk lunghe da 24 penso e nasco Aperto - Meteo famiglia parte"
del cuoco 14.00 VARIETÀ Quelli 16.25 RUBRICA Rai Educa- 21.27 PREVISIONI DEL TEM- 13.00 NOTIZIARIO TG5 - 13.00 RUBRICA SPORTIVA 12.50 TELEFILM Distretto 12.30 TELEFILM Ultime dal
13.30 NOTIZIARIO TG1 che... aspettano tional Art News PO Meteo Meteo 5 Guida al Campionato di Polizia 8 cielo "Il vecchio Leone"
14.00 EVENTO Uniti nei 15.40 VARIETÀ Quelli che 16.55 NOTIZIARIO TG3 21.30 RUBRICA Meridiana 13.40 FILM Il diritto di una 14.00 FILM Il viaggio del- 13.50 REAL TV Forum: ses- 13.30 NOTIZIARIO TG La7
valori - Sesta edizione del il calcio e... L.I.S. - Scienza 1 madre l'unicorno sione pomeridiana del 13.55 REAL TV Il contratto
Concerto della Polizia per 17.05 RUBRICA SPORTIVA 17.00 FILM Diritto d'amare 21.57 PREVISIONI DEL TEM- 15.30 ATTUALITÀ Verissi- 16.35 FILM Il Dottor Dolit- Sabato - Gente di talento (ULTIMA
la Legalità Rai Sport Stadio Sprint 18.40 DOCUMENTARIO PO Meteo mo di Pasqua tle 5 15.15 FILM Poirot: Assassi- PUNTATA)
15.30 VARIETÀ Le amiche 18.00 NOTIZIARIO TG2 Kilimangiaro Album 22.00 ATTUALITÀ Inchiesta 18.50 GIOCO Chi vuol 18.30 NOTIZIARIO Studio nio in Mesopotamia 16.00 FILM Star Trek V:
del sabato L.I.S. - Meteo 2 19.00 NOTIZIARIO TG3 - 3 (Interni) (REPLICA) essere milionario Aperto - Meteo 17.00 TELEFILM Detective L'ultima frontiera
17.00 NOTIZIARIO TG1 - 18.05 RUBRICA SPORTIVA TG Regione - Meteo 22.30 NOTIZIARIO News 20.00 NOTIZIARIO TG5 - 19.00 CARTONI ANIMATI Monk 18.05 FILM Bingo Bongo
Che tempo fa Rai Sport 90° Minuto 20.00 ATTUALITÀ Blob lunghe da 24 Meteo 5 19.30 FILM Piccola peste 18.55 NOTIZIARIO TG4 - 20.00 NOTIZIARIO TG La7
17.15 RUBRICA RELIGIOSA 19.05 REALITY SHOW presenta Vota Antonio 22.57 PREVISIONI DEL TEM- 20.30 ATTUALITÀ Striscia 21.10 FILM Matilda sei Meteo 20.30 ATTUALITÀ In Onda
A sua immagine L'isola dei famosi 8: la 20.10 DOCUMENTI Ritratti PO Meteo la Notizia - La voce del- mitica 19.35 SOAP OPERA Tempe- "Le pensioni d'oro"
17.45 DOCUMENTARIO settimana 21.05 DOCUMENTARIO 23.00 RUBRICA Consumi e l'improvvidenza 23.10 FILM Air Force Two sta d'amore 21.30 TELEFILM L'ispettore
Passaggio a Nord Ovest 19.30 REALITY SHOW Ulisse: Il piacere della consumi 21.10 FICTION Karol un 1.05 ATTUALITÀ TV 20.40 TELEFILM Walker Barnaby "Giorni di malgo-
18.50 GIOCO L'eredità L'isola dei Famosi 8 scoperta 23.27 PREVISIONI DEL TEM- uomo diventato Papa Moda (REPLICA) Texas Ranger verno"
20.00 NOTIZIARIO TG1 - 20.25 Estrazioni del Lotto 23.15 NOTIZIARIO TG3 - PO Meteo 23.30 VARIETÀ Chiambret- 1.40 RUBRICA Ciak Spe- 21.30 FILM Mr. Crocodile 23.30 TELEFILM Medical
Rai TG Sport 20.30 NOTIZIARIO TG2 TG Regione 23.30 RUBRICA Tempi sup- ti Night - Solo per numeri ciale Dundee Investigation "Trappola
20.35 GIOCO Affari tuoi 21.05 TELEFILM Criminal 23.35 ATTUALITÀ Un gior- plementari uno 1.50 FILM Il cinico, l'infa- 23.20 RUBRICA SPORTIVA per topi"
21.10 VARIETÀ Ballando Minds no in Pretura 23.57 PREVISIONI DEL TEM- 1.30 NOTIZIARIO TG5 - me, il violento Controcampo 0.30 NOTIZIARIO TG La7
con le stelle 22.35 RUBRICA SPORTIVA 0.35 NOTIZIARIO TG3 PO Meteo Meteo 5 Notte 3.30 TELEVENDITA 1.35 NOTIZIARIO TG4 0.40 ATTUALITÀ M.O.D.A
0.35 RUBRICA Italia mia, La Domenica Sportiva 0.45 RUBRICA TG3 Agen- 0.00 NOTIZIARIO News 2.00 ATTUALITÀ Striscia Mediashopping Night News 1.25 FILM Dossier confi-
esercizi di memoria 1.00 NOTIZIARIO TG2 da del mondo lunghe da 24 la Notizia - La voce del- 3.45 FILM La città scon- 2.00 VARIETÀ Ieri e oggi denziale
1.15 NOTIZIARIO TG1 1.20 RUBRICA TG2 Dos- 1.00 ATTUALITÀ TG3 0.27 PREVISIONI DEL TEM- l'improvvidenza (REPLICA) volta: caccia spietata ai in tv special - Risatissima 3.10 DOCUMENTI La7
Notte - TG1 Focus sier Sabato notte PO Meteo 2.20 FILM Rocco rapinatori 1985 Colors

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Mr. Crocodile Dundee  Ritratti  Ulisse: Il piacere della scoperta
Sue Charlton, giornalista di New York, La puntata di “Ritratti”è dedicata a Ulisse in questa puntata ricostruisce la
arriva in Australia per scoprire chi si Pietro Garinei e Sandro Giovannini, i storia della Basilica di San Pietro risa-
celi dietro il personaggio di Mick Dun- creatori dello spettacolo leggero italia- lendo indietro nel tempo fino a duemila
dee un uomo diventato famoso oltre no che hanno fatto ridere, cantare e anni fa e scendendo con le telecamere
che per essere un’abile ed esperta guida anche riflettere gli italiani per oltre nel cuore da cui tutto ha avuto origine:
per viaggi d’avventura, anche per essere quarant’anni. E ancora continuano, la tomba di Pietro. E’ una storia avvin-
scampato ‘all’attacco di un coccodrillo. perchè i loro spettacoli vengono ripresi cente che Alberto Angela fa rivivere
I due, accompagnati dal socio di Mick, per le nuove generazioni e registrano il attraverso i diversi ritrovamenti ar-
/ Matilda sei mitica / Air Force Two  In Onda
Wally Reilly, percorrono un viaggio nel- tutto esaurito. Si può quindi dire che cheologici. La visita alla Basilica di S.
Matilda è una dolce bambina dotata di L'aereo su cui viaggiano il Vice Presi- Prendendo spunto dall’ultimo libro del
l’outback australiano seguendo il per- Garinei e Giovannini hanno rivoluzio- Pietro comincia dai suoi sotterranei
un’intelligenza eccezionale. Doti che, dente degli Stati Uniti, l’Air Force 2, la Direttore di News Mediaset Mario Gior-
corso fatto da Mr Crocodile. nato lo spettacolo leggero italiano. composti da due livelli.
purtroppo, in una famiglia gretta come segretaria dell’ufficio Stampa, Sharon dano intitolato “Sanguisughe - Le pen-
la sua non paiono particolarmente Rete 4 21,30 e l’agente dei Servizi Segreti, Delaney, è
Rai 3 20,10 sioni d’oro che ci prosciugano le ta-
Rai 3 21,05
apprezzate. Lasciata a se stessa, quasi costretto ad atterrare su un’isola sper- sche”, la puntata affronterà un viaggio
“ghettizzata”da coloro che dovrebbero duta dell’oceano. In attesa di essere negli scandali, negli inganni e negli abu-
prendersi cura di lei, Matilda si rifugia soccorsi dalla Marina militare, i super- si della previdenza italiana. Oltre a
in un mondo fatto di libri e meraviglio- stiti dovranno vedersela con il capo di Mario Giordano saranno ospiti anche
se storie. Giunta in età scolastica, la pic- un gruppo di mercenari assunto dagli l’On. Paolo Cirino Pomicino e Katia
cola viene mandata “alla corte”della abitanti dell’isola, che è sulle loro trac- Scannavino che racconterà la sua storia
terribile Agatha Trinciabue... ce e i cui propositi sono bellicosi... di giovane laureata ma precaria.
Italia 1 21,10 Italia 1 21,30 La7 20,30
Sabato 23 aprile 2011 pagina 17

SECONDO TEMPO

feedback$
MONDO
“ATTENZIONE” E INCHIESTE ONLINE
WEB
di Federico Mello
è ANCHE ANDROID TRACCIA IL TELEFONINO
IL WSJ: E TRASMETTE I DATI ALLA CASA MADRE
Non solo la Apple con l’iPhone, ma anche Google con i
suoi telefonini Android raccoglie i dati degli utenti e in
particolare registra i movimenti del proprietario degli
smartphone, per poi trasmetterli regolarmente alla casa
madre. Lo scrive il Wall Street Journal, sollevando nuovi
quesiti legati alla privacy, anche perchè l’obiettivo
Commenti al post
su ilFattoQuotidiano.it:
“É la sinistra che deve
riformare l’articolo 1”
di Giulia Innocenzi

perseguito dai due gruppi è innanzi tutto commerciale, è LA COSTITUZIONE va

Se due minuti è “É SUCCESSO ANCHE A ME”


LA CONCIA SU FACEBOOK CONTRO L’OMOFOBIA
“É successo anche a me”: questo il nome di
essendo legato alla pubblicità e alle abitudini
di consumo degli utenti sorvegliati. Stiamo
assistendo, secondo il quotidiano economico,
“ad una gara per costruire gigantesche banche
dati”. I database in questione potrebbero
sicuramente rivista e
modificata. Il problema però
è che, a meno che io non sia
in errore, dovrebbe farlo il
Parlamento. Se è così, le

sono troppi una pagina Facebook dedicata alla


denuncia di episodi di omofobia e aperta
dalla deputata Pd Paola Concia che solo
due giorni fa è stato insultata per strada
mentre camminava mano nella mano con la
aiutarli a penetrare il mercato dei servizi
locali, di un valore di 2,9 miliardi di dollari.
sembra che un Parlamento di
nominati, e non eletti, e
neanche rappresentativo
della realtà politica italiana,
possa avere il diritto di farlo?
da poco online un sito che pro- naturalmente sui nostri compor- sua compagna. “Raccontami il tuo caso di GRILLO DOCET
Éce pone un esperimento sempli-
ma interessante. Lo ha realiz-
tamenti online, a cominciare dal-
la lettura. In questo senso, un’a-
omofobia – l’invito – per dare voce a tutte
quelle migliaia di persone che, lontano dai
FACCE DA MANIFESTO
A Milano sta succedendo di
Sergio Giacomini

è GENTILE Innocenzi, mi
zato un giovane genietto del web, nalisi pubblicata sull’Indipendent riflettori e spesso in grande solitudine, tutto. L’ho letto sui manifesti scusi il tono: ma di che
Alex Tew, che qualche anno fa fe- fa il punto su Internet e giornali- ogni giorno, subiscono aggressioni e elettorali. C’è un tizio che spiega diavolo straparla????
ce molto parlare di sè lanciando: smo d’inchiesta. Il quotidiano no- violenze omofobiche ”. Numerosi utenti che “Il vento cambia davvero”, e Vogliamo andare dietro alla
“The Milion Dollar Home Page”, ta quanto si sia accorciata la no- hanno subito aderito al gruppo. che forse non pioverà più durante tecnica propagandistica del
una pagina web con un milione di stra pazienza nella lettura online e i fine settimana. Una controfigura di nano, ed acceditare una
“pixel” (i punti dello schermo) in spiega le teorie di Nick Davies, au- Stan Laurel conforta gli anziani, parla agli alberi e discussione sulla
vendita ad un dollaro l’uno: con il tore di uno studio sulla pressione crea posti di lavoro con l’Expo infiltrato dalla ‘Ndrangheta. Uno Costituzione?? L’art. 1 della
clamore mediatico le aziende ac- messa in campo dalle testate di- sostiene di essere “La Primavera di Milano” (prima di lui solo il Costituzione italiana è
corsero e lui si ritrovò miliarda- gitali per implementare le cosi- Botticelli). Un altro ti aggredisce con “Io amo Milano e tu?” che fa quanto di meglio la cultura
rio. Questo volta Alex propone dette “snack-news”, notizie da rima con i vadavialcù di risposta dei milanesi. In un manifesto c’è la (tutta) di questo paese sia
qualcosa di diverso ma, a suo mo- consumare con la stessa velocità scritta, in sé misteriosa, “USA Internet”, voteremo per un indirizzo riuscita a partorire.
do, geniale: “Doing Nothing for 2 con cui si succhia una caramella. di posta elettronica? Immancabile il giovanotto che si presenta come Benedetto Ponti
minutes” (http://www.dono- Così “non rimangono risorse per “Uno di noi”, ma che nessuno ha mai visto prima, ma chi ti conosce?
thingfor2minutes.com/), un sito testi lungi da giornalismo investi- Un pensionato in maniche di camicia è onnipresente nelle è LA COSTITUZIONE
che, contro la frenesia del web, gativo”, spiega George Brock, di- metropolitane e ti invita ad andare “Oltre”, chi lo vede pensa al non è intoccabile; premesso
invita a “fare niente” per due mi- rettore della scuola di giornali- trapasso e si tocca i coglioni. Una signora ti chiede “Il coraggio di questo penso ci sia una netta
nuti: basta rilassarsi e ascoltare smo dell’Università di Londra. Ep- cambiare”, cosa non è chiaro, ma per votarla ci vuole effettivamente differenza tra l’indignarsi
l’apposito suono tipo-on- pure, qualche spiraglio rimane. molto coraggio. Immancabili e impermeabili al senso del ridicolo i dinanzi a proposte “volgari”
de-del-mare mentre un timer Grande successo hanno riscosso messaggi “La rivoluzione inizia a Milano”, “Vieni in lista!” (non hanno di modifica della nostra
scandisce due soli minuti (se si piattaforme come “The Avatist” trovato ancora nessuno), “Anche a Milano fai vincere il governo del Carta e il rifiuto a
muove il mouse o si digita un tasto che per 2,99 dollari offre inchie- fare” (belìn, che facce da culo), “Lo sport migliora la vita” (questa me prescindere di qualsivoglia
sulla tastiera, il conto alla rovescia ste integrate da varie inserti mul- la segno), “É la nostra città. Quella che cambia”, e “W Milano” di un modifica. La proposta del
ricomincia). Sembra una cosa da timediali. Eppure è una proposta architetto (sobria e che soprattutto non fa capire un peone di turno è una chiara
niente: invece, è difficile rimane- più simile ad un eBook: per l’in- cazzo del programma). provocazione a cui sarebbe
re fermi, anche solo per cento- chiesta sul web, invece, come per meglio non dare troppa
venti secondi, davanti ad uno il resto, rimane difficile bucare il attenzione.
schermo. Questa frenesia digita- muro dei due minuti. Il sito “fare niente per due Anonymous
le, ancora poco studiata, influisce f.mello@ilfattoquotidiano.it minuti”; Paola Concia su
Facebook; il sito Million Dollar è LA CRITICA sulla
Page; il logo di Android sinistra “stranamente”
conservatrice, a cominciare
I FILM LO SPORT dall’intoccabilità della
Costituzione non è priva di
SC1= Cinema 1
SCH=Cinema Hits
SCF=Cinema Family
SCC=Cinema Comedy
SP1=Sport 1
SP2=Sport 2
RITORNO DI FIAMMA fondamento, ma soltanto se
SCP=Cinema Passion SCM=Cinema Max SP3=Sport 3
DALLA RADIO AI BLOG esaminata in termini generici.
Ha accompagnato per Analizzando la situazione
17.30 Flicka 2 SCF 16.55 Basket, Serie A maschile
25 anni le mattine degli italiani attuale, invece, è più che
17.35 Alibi e Sospetti SCH 2010/2011 Anticipo 27a giornata
con la “tragicomica” sit-com “Fabio e legittimo serrarsi a difesa del
19.10 Diamond 13 SCM Armani Jeans Milano - Bennet
Fiamma” su Radio Due. Finite le baluardo democratico,
19.15 Crossing Over SCH Cantù (Diretta) SP2 trasmissioni all'inizio del 2010 (“ma dell’unica diga che ostacola la
19.15 Natale a Beverly Hills SC1 17.55 Calcio, Liga 2010/2011 avrei continuato per altri 50 anni” dice piena del berlusconismo.
19.25 Gigolò per sbaglio SCC 33a giornata Valencia - Real lei) Fiamma Satta, al suo impegno con Mazimo
19.25 Down to Earth: ritorno Madrid (Diretta) SP3 le rubriche su Vanity Fair e la Gazzetta dello Sport, ha
dal paradiso SCF 18.55 Basket, Serie A maschile scoperto il mondo dei blog. “Quando ho cominciato non è INNOCENZI, lei
19.30 Flirting with Forty SCP 2010/2011 Anticipo 27a giornata sapevo da che parte iniziare” dice. Ma poi, in breve, ha certamente di sinistra non è.
21.00 Amore a prima vista SCC Canadian Solar Bologna - Mon- scoperto le gioie dei post, dei link, dei video, dei lettori Il richiamo al lavoro
21.00 Baciami ancora SCP tepaschi Siena (Diretta) SP2 che commentano, e ora i suoi due blog dell’articolo 1 è un
21.00 Star Trek - Il futuro ha 18.55 Calcio, Serie A 2010/2011 (“diversamenteaff-abile” sul sito della Gazzetta e Ritorno caposaldo di civiltà ed
inizio SCM 15a giornata ritorno Brescia - di Fiamma, ritornodifiamma.vanityfair.it, sul sito di Vanity equilibrio che illumina con i
21.00 Bibi e il segreto della Milan (Diretta) SP1 Fair), dà punti ai blogger più esperti. Se per il blog della suoi effetti tutto l’edificio
polvere magica SCF 19.55 Calcio, Liga 2010/2011 Gazzetta – lei, afflitta da sclerosi multipla dal costituzionale.
21.10 La rapina perfetta SCH 33a giornata Barcellona - Osa- 1993 – tiene il diario “di un’invalida leggermente DavidB
21.10 Il 7 e l'8 SC1 suna (Diretta) SP3 arrabbiata” per raccontare “episodi di inciviltà” in
22.35 Beverly Hills Cop II SCC 20.45 Basket, NBA 2010/2011 giro per l’Italia (blog inaugurato con Fiorello); su è L’ARTICOLO 1 non so
22.50 Prima tv La Papessa SC1 Playoff - Primo turno, Gara 4 quello di Vanity sta sperimentando con grande che fastidio possa dare anche
23.00 Karate Kid SCF Indiana Pacers - Chicago Bulls successo nuovi format di video-blogging. Ogni così com’è, lo si legga in un
23.05 Eagle Eye SCH (Diretta) SP2 lunedì sono appuntamento fisso i “dialoghi di modo o in un altro. Ok ai
23.10 Outlander SCM 20.55 Calcio, Serie A 2010/2011 Fiamma” nei quali si confronta con attori e personaggi cambi costituzionali a patto
23.30 SDF SCP Posticipo 15a giornata ritorno noti su un tema stabilito (“piccoli angoli di teatro” li che siano a favore di tutti i
0.20 Miss Marzo SCC Juventus - Catania (Diretta) SP1 chiama lei). Sedici sono stati finora gli ospiti che si sono cittadini e che permettano di
1.00 Il silenzio degli innocenti SC1 22.15 Calcio, Premier League cimentati in questo originale video-format: da Sergio far valere la democrazia.
1.05 Borderland SCH 2010/2011 34a giornata Chelsea Rubini che ha parlato di “ira”, a Luca Argentero che si è Filippo77
1.10 Linea mortale SCM - West Ham United (Replica) SP3 dedicato alla “memoria”, fino all’ultimo video online con
Margherità Buy è IO CREDO che le
sul tema dell’ è MUSICA SULLE NUVOLE proteste della sinistra non
“emozione”. “La CORSA CONTRO IL TEMPO APPLE/GOOGLE riguardino TUTTE le
RADIO radio mi manca da
morire” dice Fiamma,
“ma sul web è come
Musica, nuvole, Apple e Google (con
quest’ultima ad inseguire): che la guerra
abbia inizio. Apple intende lanciare prima di
modifiche possibili alla
Costituzione. Il problema è
che in questi anni
è ATTIVA LA WOJTYLA APP
A “Battiti” Marco Cappelli DAL 1 MAGGIO PER IPHONE E IPAD
avere una piccola
radio tutta per me”.
Google un nuovo servizio che consenta lo
streaming musicale dai suoi server a qualsiasi
berlusconiani, le uniche
modifiche proposte sono
Per la santificazione di Karol Wojtyla
Acoustic Trio dal vivo il prossimo primo maggio a Roma, è
Per la gioia di lettori connessione Internet, compresa quella degli quelle che trasformerebbero
e ascoltatori. smartphone. La corsa contro il tempo è già l’Italia in una dittatura a tutti
Il trio trans-nazionale di base a New York Marco Cap- scoppiata la “papamania” che ai giorni
iniziata, anche se la casa di Cupertino deve gli effetti. E allora ben
pelli Acoustic Trio, ovvero lo stesso Cappelli (chitarra), nostri non può che essere anche
ancora ottenere dalle casa discografiche vengano le proteste della
digitale. Giovanni Paolo II continuerà
Satoshi Takeishi (percussioni) e Ken Filiano (contrab- delle nuove licenze per consentire ai clienti sinistra.
infatti a parlare ai suoi fedeli anche attraverso iPhone e
basso), è protagonista del consueto appuntamento con di iTunes di immagazzinare le loro canzoni Gianluca G.
iPad: i pensieri, le riflessioni e le preghiere del primo Papa
la musica dal vivo. Di passaggio nei nostri studi la for- preferite in un server remoto – in grado poi
che ha invitato i fedeli di tutto il mondo a non aver “paura
di smistarle alle singole device. Le major che è CHE “LA SINISTRA”
mazione presenta il repertorio del nuovo album, un delle nuove tecnologie, tra le cose meravigliose che Dio ci
detengono i diritti d’autore della musica, a debba essere “propositiva”
omaggio ai personaggi dei noir di Fred Vargas (lo sva- ha messo a disposizione per scoprire, usare, far conoscere
loro volta, vogliono accordarsi con Apple va benissimo. Ma uscirsene
gato ispettore Adamsberg, il suo vice Danglard...), nel la verità”, saranno fruibili in un’app disponibile su Apple
prima che il nuovo servizio parta. Google, con queste sparate non mi
tipico stile eterodosso ed indecifrabile del chitarrista Store in occasione della beatificazione. In particolare, dagli
secondo quanto riferiscono fonti vicine alla sembra sia una cosa
scritti di Giovanni Paolo II è stata tratta una raccolta di
napoletano e dei suoi correi. società, intende creare un servizio analogo a “propositiva”. Chiedere di
1000 espressioni “per il cuore dell’uomo” a cura di
A chiudere la puntata un ricordo di Johnny Thunders, quello della Apple, in grado di collegarsi con alzare le tasse sulle rendite
Salvatore Martinez, presidente del Rinnovamento nello
storico protagonista del primo punk newyorchese con gli smartphone che utilizzano il sistema finanziarie e (di molto, anzi
Spirito Santo in Italia.
New York Dolls e Heartbreakers, a vent'anni dalla operativo Android, ma non avrebbe ancora moltissimo) sui redditi
messo a punto una strategia musicale a causa dell’1% della popolazione,
scomparsa.
del cambio della guardia che ha riportato queste si che sono proposte.
Radiotre 0,10 Larry Page alla testa del gruppo. Marco Antoniotti
pagina 18 Sabato 23 aprile 2011

SECONDO TEMPO

battibecco
PIAZZA GRANDE É di Massimo Fini

AFGHANISTAN:
UNA PACE DI CARTA
“Afascisti” e antifascisti M eno male che ci sono i leghisti. Ai quali dei principi
non frega niente, ma dei danee moltissimo. È il
Carroccio che sta spingendo Berlusconi a ridimensionare
la nostra partecipazione alle cosiddette 'missioni di pace'.
di Maurizio Viroli esprimere le proprie idee che il teotti, era troppo tardi. Per que- potere? O dichiareremo uno Ma il Cavaliere ha puntato il dito sull'obiettivo più
senatore Cristiano De Eccher e sto bisogna agire ora, con asso- stato d’emergenza con leggi ec- sbagliato: sull'unica vera missione di pace decisa dall'Onu
on ricordo un 25 aprile i suoi sodali vogliono abolire la luta intransigenza. cezionali che metteranno a re-

N
in questi anni, quella in Libano che interpone un
così carico di preoccu- norma FINALE non transitoria La mentalità comune italiana è pentaglio la libertà di tutti? Non contingente internazionale fra gli Hezbollah e Israele
pazioni come questo (proprio non ci arrivano a ca- intrisa di anticomunismo, di trascuriamo poi il fatto che ap- impedendo così a queste due comunità di massacrarsi a
che ci prepariamo a ce- pire la differenza!) XII che vieta razzismo, di disprezzo per il pena abolita la norma, i fascisti
vicenda.
lebrare. É ormai evidente a tut- la ricostituzione del disciolto parlamento e per i metodi della sfileranno liberi ed esultati nel-
ti che l'attuale scontro politico partito fascista. Come si fa a democrazia, per non parlare le piazze inneggiando al duce e Ma i leghisti spingono da tempo anche per il ritiro dei
in Italia è fra il signore con la non essere d’accordo? Il fasci- della spaventosa ignoranza sto- ai campi di sterminio. Chi sarà nostri soldati dall'Afghanistan, la cui presenza ci costa 800
sua corte da una parte e la Co- smo è un’idea politica come le rica. Ci sono parlamentari che allora in grado di impedire gra- milioni di euro l'anno in un momento di emergenza e di
stituzione repubblicana dal- altre e dunque chi vuole profes- copiano senza batter ciglio fra- vi disordini e inevitabili trage- grave crisi economica. Tanti per noi, anche se non
l'altra. La nostra Costituzione, sarla, in uno Stato democratico si intere del ‘Manifesto degli in- die? paragonabili al miliardo di dollari degli Stati Uniti il cui
ricordiamocelo, è antifascista, e liberale, deve essere libero di tellettuali fascisti’ redatto da debito pubblico sta per far saltare in aria il mondo intero.
non afascista. I Costituenti farlo. Giovanni Gentile nel 1925 per QUANDO SI tratta di libertà La differenza fra la missione in Libano e quella in
avevano quale loro ideale gui- Il problema è che lo scopo di dare base ideologica al nuovo e di fascismo ciascuno deve fa- Afghanistan è palese. In Afghanistan la Nato sta facendo
da, pur con le grandi differen- ogni partito politico non è di- regime. In un contesto simile re la sua parte, subito, senza una guerra (nel nostro caso in evidente violazione
ze politiche e ideologiche che battere idee ma governare. Un un partito fascista troverebbe aspettare. Anche la Chiesa de- dell'articolo 11 della Costituzione) e occupa un Paese da
li dividevano, la volontà di partito democratico vorrà go- facilmente proseliti. ve fare sentire la sua voce. Dica dieci anni. Quali sono stati i risultati di questa brillante
mettere per sempre al riparo vernare secondo i principi del- E quando ciò avverrà, cosa fa- la verità, dica che il fascismo è operazione? Dovevamo, secondo le intenzioni, ricostruire
l'Italia da una ricaduta nell'or- la democrazia; un partito libe- remo? Lo lasceremo prospera- incompatibile con la fede cri- un Paese che proprio noi, insieme ai sovietici, avevamo
rore del fascismo. Per questa rale secondo i principi liberali; re fino a quando conquisterà il stiana perché questa si fonda contribuito a distruggere e invece lo abbiamo
ragione, che era in sintesi un'e- sul carità e quello la derideva e
definitivamente devastato, dal punto di vista materiale,
sigenza di libertà, vollero inse- disprezzava come segno della
rire nella nostra carta fonda- Le riforme mentalità dei deboli, e predicò economico, sociale e morale. Durante il periodo talebano
mentale tutti i principi che il e praticò una dottrina delle raz- a Kabul vivevano un milione e duecentomila persone, oggi
fascismo aveva deriso e calpe- proposte ze superiori e delle razze infe- ce ne sono cinque milioni e mezzo. Basterebbe questo. La
stato: i diritti individuali, il va- riori che ripugna alla fratellan- disoccupazione era all'8% oggi è al 40 e in alcune regioni
lore supremo della persona dal Pdl vogliono za in Cristo. all'80. L'artigianato locale è stato distrutto (adesso i
umana, l'idea che il potere so- snaturare la natura Facciano sentire, una buona burqua li fanno i cinesi). Nell'Afghanistan governato dai
vrano deve procedere dal bas- volta, una voce indignata e una- Talebani non c'era corruzione, oggi è endemica, nel
so all'alto, il concetto dei limiti più profonda della nime le forze politiche, le asso- governo, nelle autorità locali, nella polizia, nell'esercito e
imposti all'esercizio del pote- ciazioni che si riconoscono anche in parte nei contingenti internazionali. Ma la
re sovrano da parte della Co- Costituzione, nell’antifascismo e gli intellet- corruzione forse più devastante è quella della
stituzione, la centralità del Par- un partito socialista secondo i tuali. Si schierino apertamente magistratura. Per avere una sentenza bisogna pagare, per
lamento, l'indipendenza della principi socialisti; un partito fa- che è stata scritta contro l’abolizione della nor- averla favorevole bisogna strapagare. Tanto che gli afgani,
magistratura, il puntiglioso scista secondo i principi del fa- “contro” ma XII tutte le persone che anche quelli che non condividono la sharia, preferiscono
elenco delle libertà individua- scismo. Il che vuol dire, per es- amano davvero la libertà e non rivolgersi ai tribunali talebani perchè in assenza di
li, il rifiuto di qualsiasi discri- sere precisi, assassinare, mette- il regime, voglio metterla in pericolo per
qualsiasi giustizia la loro è perlomeno una giustizia, sia pur
minazione di razza e religio- re in carcere o inviare al con- la colpevole irresponsabilità di
ne. fino di polizia gli oppositori po- non soltanto senatori che hanno studiato il spiccia. Ashraf Ghani, un medico afgano che ha fatto il
litici; abolire la libertà di stam- liberalismo alla corte del signo- dottorato alla Columbia University, che ha insegnato otto
E PER TOGLIERE ogni dub- pa; dichiarare illegali gli altri “dopo” re. anni a Berkley e alla John Hopkins, che è stato funzionario
bio in merito allo spirito che so- partiti; trasformare le elezioni della Banca Mondiale, il più occidentalizzante dei
stiene ed ispira la nostra Costi- in ratifiche di nomine dall’alto; La delegazione dell'Afghanistan al Palazzo dell’Onu (FOTO EMBLEMA) candidati alle elezioni presidenziali del 2009 (una farsa:
tuzione deliberarono, pur fra perseguitare gli ebrei; scatena- 35% di votanti, con decine di migliaia di elettori che hanno
contrasti e preoccupazioni se- re guerre di conquista. La rior- votato due o tre volte), e quindi non sospettabile di
rie, di collocare fra le disposi- ganizzazione di un partito fasci- simpatie talebane, ha commentato amaramente:"Nel
zioni transitorie e finali la nor- sta sarebbe dunque un vero e 2001 eravamo poveri ma avevamo la nostra moralità.
ma che vieta la ricostituzione proprio atto di guerra contro la Questa alluvione di dollari ha distrutto la nostra
del disciolto partito fascista. libertà. Favorirla o non ostaco- integrità". Nel 2000 il Mullah Omar aveva bloccato la
Non si può dunque difendere la larla, vuol dire aiutare la libertà coltivazione del papavero e la produzione di oppio era
Costituzione senza difenderne a morire, altro che difenderla. crollata quasi a zero. Adesso l'Afghanistan produce il 93%
in modo intransigente il carat- dell'oppio mondiale. Oggi tutti gli afgani, non solo i
tere antifascista. E NON TIRIAMO fuori i so-
Talebani, pashtun, tagiki, uzbeki, hazara, gente delle
E invece, in questa povera pa- liti argomenti: ‘lasciamoli fare
tria in cui si stanno perdendo tanto non sono un pericolo’; campagne, uomini e donne colti della città, vogliono una
anche le più elementari cogni- ‘ma il fascismo non può torna- cosa sola: che le truppe straniere se ne vadano. Se il
zioni di rigore intellettuale e di re’ e altre cretinate del genere. terrorismo internazionale ha avuto, con Bin Laden, una
serietà politica e morale, l'at- Nel 1922, 1923, 1924, nessu- sua base in Aghanistan, oggi con tutta evidenza sta da
tacco alla Costituzione tocca no, o pochissimi, pensavano altre parti. E allora perché ci ostiniamo a rimanere in quel
già l'antifascismo, e quel che che Mussolini avrebbe instau- Paese a farci ammazzare e ad ammazzare gente (60 mila
più avvilisce è che si vuol di- rato un regime come il fasci- morti civili) che non ci ha fatto niente di male e mai ce ne
struggere l'antifascismo in no- smo. Quando l’élite politica si farebbe se non pretendessimo di stare in armi sulla loro
me della libertà. rese conto del pericolo, dopo terra?
È infatti in nome della libertà di l’assassinio di Giacomo Mat-

Da Punta della
Un doge Dogana al
Colosseo: il pur
civile e alcuni potenti privati
(aristocratici, ecclesiastici,
mercanti o banchieri) desidero-
si di appropriarsi (simbolica-
co e al buon gusto del privato: e
con tutta evidenza Pinault non è
Cosimo il Vecchio.
Presentando qualche giorno fa
chi di tutti il caso del Colosseo.
La disponibilità di Diego Della
Valle ad un importante impe-
gno economico è una notizia

di nome Pinault auspicabile aiuto


dei mecenati non
mente o no) dello spazio pub-
blico. I dubbi intorno alla ‘pri-
vatizzazione’ pinaultiana di Ve-
nezia appartengono ad una sto-
ria che comincia con la discus-
al Senato l’ultimo libro di Salva-
tore Settis (Paesaggio Costitu-
zione Cemento, Einaudi), Giu-
liano Amato ha notato come la
progressiva distruzione del pae-
positiva, e capace di aprire pro-
spettive in Italia fino a ieri nem-
meno immaginabili. Proprio
per questo bisogna evitare che
questa occasione si riduca ad
può ridursi a una saggio renda evidentissimo uno una sostanziale ‘vendita’ in
di Tomaso Montanari gli artisti che scelgono di soste- dei tratti salienti della situazio- esclusiva dell’immagine del mo-
nere. A storcere il naso di fronte sostanziale ne italiana contemporanea: numento, o – ancora peggio –
na volta tanto l’etichetta allo strapotere veneziano di Pi-

U
cessione in l’aumento della ricchezza priva- che essa non sottragga la cura
non mente. Non sono po- nault c’è allora da fare la figura ta a tutto danno della ricchezza dell’anfiteatro ai restauratori
chi, infatti, i dubbi susci- degli eterni bastiancontrari. esclusiva pubblica, vale a dire un proces- per affidarla alle imprese edili,
tati da Elogio del dubbio, Ma Pinault non è un mecenate, è so suicida che ribalta uno dei in una logica esclusivamente
la mostra, appena inaugurata al- una multinazionale. Un multi- dell’immagine principi della politica classica. imprenditoriale. Se è del tutto
la Punta della Dogana di Vene- milionario straniero che di fatto La stessa involuzione traspare legittimo che il mecenate priva-
zia, che espone una scelta di privatizza (certo, a suon di inve- dei monumenti altrettanto potentemente dallo to aspiri ad un ritorno di imma-
opere contemporanee apparte- stimenti e restauri di archistar) stato del patrimonio artistico gine proporzionale all’impe-
nenti alla collezione di François un luogo simbolo del paesaggio nazionale, e dal nostro rapporto gno, è però decisivo che l’ope-
Pinault (foto). Chi – a ragione – e del tessuto urbano veneziano che riconosce al mercato e al de- sione che animò la Firenze del con l’arte contemporanea. La razione si risolva a vantaggio (e
afferma l’assoluta inopportuni- e lo trasforma in una supervetri- naro l’unico indiscutibile pri- Quattrocento a proposito del- gestione dei cosiddetti ‘beni non a danno) dell’interesse
tà di un mecenatismo pubblico na della sua collezione non è mato. Ma la colpa non è di Pi- l’invadenza degli stemmi medi- culturali’ ha prodotto molti casi pubblico. Come sempre, il di-
dell’arte contemporanea, non esattamente ciò di cui Venezia e nault (che è Pinault), ma del cei che accompagnavano la di privatizzazione più o meno scorso sull’arte è metafora e sve-
può che essere a favore di un in- il pubblico italiano hanno biso- vuoto di iniziativa culturale, martellante e strepitosa campa- strisciante dell’arte del passato: lamento del discorso sul potere:
tervento privato: l’alternativa al gno. E il rischio concreto è che economica e politica che carat- gna di elargizioni filantropiche basti pensare al sostanziale ap- e in un’Italia ancora dominata
finanziamento da parte dei con- tutto ciò contribuisca alla tra- terizza l’Italia del 2011. di Cosimo il Vecchio. E, allora palto di molti importanti musei da Silvio Berlusconi nessuno
sigli comunali o delle giunte re- sformazione dell’Italia in una L’intera storia delle città italiane come oggi, tutto si giocava da e di gran parte delle mostre a ra- può avere dubbi sul reale rap-
gionali sta infatti nell’azione di Disneyland a noleggio in cui tut- in età moderna può essere rac- una parte intorno alla forza del paci, quanto culturalmente ina- porto di forza tra la prepotenza
singoli mecenati impegnati in ti i nessi storici saltano a favore contata come un perenne (e fe- potere pubblico, dall’altra in- deguate, ‘società di servizi’. degli interessi privati e la debo-
un rapporto diretto e libero con di una omologazione culturale condo) conflitto tra la comunità torno alla cultura, al senso civi- E in questi giorni è sotto gli oc- lezza dell’interesse pubblico.
Sabato 23 aprile 2011 pagina 19

SECONDO TEMPO

MAIL BOX
LA VIGNETTA

Il monopolio
dei libri di testo
Gli insegnanti sono accusati di
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO
“inculcare” valori contrari a
quelli della famiglia e i libri di LE BUGIE
testo, specie quelli di storia, sa-
rebbero colpevoli di “plagiare”
le giovani generazioni a fini elet-
A GRAPPOLO
torali, di “gettare fango su Ber- aro Furio Colombo, questo un dittatore che infierisce sulla sua gente con
lusconi”. Con la condivisione
del ministro della Pubblica Istru-
C governo, tramite l'infaticabile
ministro della Difesa La Russa fa
la trovata - insolita persino per i tiranni - di
bombardare il dissenso. E non solo proteggere
zione, si è arrivati a chiedere sapere che "noi in Libia non ma anche sostenere e difendere la protesta
una commissione d’inchiesta e il bombardiamo". Mi sarebbe piaciuto che è diventata rivolta e resistenza armata. A
progetto di legge in proposito è sentire dire la stessa cosa in Iraq, per questo punto c'è una dichiarazione insolita e
stato già depositato alla Came- esempio nei brutti giorni della curiosa da parte del membro della Nato Italia.
ra. Degli insegnanti si può dire "battaglia dei ponti", ma a quel Per bocca del ministro della Difesa, l'Italia
tutto e il contrario di tutto per- tempo La Russa vibrava di furore dichiara che partecipa, ma non bombarda.
ché non esiste - finora - un cen- bellico. Ora prendo atto volentieri. Difficile mettersi contro un simile tipo di
simento ufficiale delle loro idee, Però mi domando: che cosa ci fanno i decisione. Lo strumento del bombardare,
ma per i libri di testo basta leg- nostri costosi aerei (parlo dei costi qualunque sia la ragione o il fine strategico, è deve diventare una specie di pubblicato ieri dal Fatto Quo-
gere il sito della Mondadori. Vi si dei voli militari) nel cielo libico per sempre pericoloso per i civili. Una trincea, contro la deriva specu- tidiano a firma di Giorgio Me-
scopre che l’editoria scolastica ore e ore tutti i giorni senza fare preoccupazione di La Russa? Proprio quando lativa, consumistica e corrotta letti, mi vedo costretto a riba-
è tutta nelle mani di Berlusconi. altro che il sorvolo? riguarda la parte Gheddafi della Libia? Proprio della società. Acqua pubblica dire ciò che avevo già scritto allo
Dovrebbe essere l’opposizione Christian adesso? La stranezza dell'evento sta nel fatto vuol dire troppo spazio alla po- stesso quotidiano il 15 aprile
ad agitarsi e a denunciare il mo- che i nostri aerei si levano comunque in volo, litica? Allora non ci resta che 2010 e che ho precisato innu-
nopolio delle sue case editrici IL CASO è certamente strano. occupano comunque per ore i corridoi aerei, cambiare la politica, dalle fon- merevoli volte sugli organi di
sotto l’ombrello dalla galassia Riassumiamo. Gheddafi, irritato da impediscono agli aerei alleati di compiere le damenta. stampa. In particolare, ricordo
Mondadori. La Mondadori Edu- dimostrazioni contro il suo potere dittatoriale, loro missioni. Nessuno ci dice se c'è un Milena Debenedetti (portavoce ancora una volta che non ho mai
cation riunisce, infatti, 12 mar- decide di bombardare il suo popolo. Il dissenso, che potrebbe essere motivato e Movimento 5 Stelle Savona) posseduto nessuna azione di
chi, una volta indipendenti, dalla generoso mondo contemporaneo a cui legittimo, per l'azione degli altri aerei della Bell né ho mai ricoperto alcuna
gloriosa Einaudi a Mursia, da Le apparteniamo (vuoi Europa, vuoi Stati Uniti) Nato. Ma quel che accade è una vera e Signor B. carica all’interno della società, e
Monnier a Signorelli, da Piemme per qualche giorno fa finta di niente. Gheddafi propria azione per dare respiro all'armata che quando gli azionisti di Bell
a Minerva, da Juvenilia a Posei- sarà pazzo, ma adesso smette, deve essere molto armata di Gheddafi e lasciare soli e non siamo così ingenui decisero di vendere a Tronchet-
donia, da Electa a Salani, a Scuo- stato il pensiero. Quanto all'Italia c'era un scoperti più a lungo i ribelli muniti solo di Come tanti, sono indignato per ti Provera lo fecero contro la
la & Azienda. E non è finita. Nel- trattato di fraterna ed eterna amicizia che pochi fucili. Dunque delle due l'una. O la come la maggioranza stia facen- mia volontà e soprattutto senza
la scuola primaria e secondaria impediva tassativamente all'Italia ogni motivazione è di rifiuto nell'uso del raid aerei e do di tutto per evitare la cele- alcun mio coinvolgimento nella
la Mondadori berlusconiana è intervento contro la Libia. Ma Gheddafi, che allora occorre dirlo e assumersi le brazione dei referendum sul nu- trattativa. In quel momento, in-
culturalmente dominante con i del resto aveva già dimostrato al suo popolo e conseguenze politiche nella alleanza della cleare e ora anche sull'acqua. fatti, avevo già rassegnato le mie
suoi periodici scolastici e nel- al mondo (ricordate Lockerbie e i suoi quasi Nato. E proclamare il nuovo pacifismo della Prima sventola la "sovranità po- dimissioni da tutte le cariche ri-
l’Università è presente con il duecento morti?) la risolutezza con cui ama destra italiana. O si tratta di altre ragioni, e polare" anche a sproposito, poi coperte in Telecom, Olivetti e
segmento dell’editoria universi- fare politica, ha continuato a bombardare. allora come non sospettare un aiutino la nega sabotando proprio lo Hopa. Desidero ricordare, in-
taria. Anche il web “Pianeta Entra in campo la Francia che, senza chiedere all'amico fraterno (e moralmente molto simile) strumento che la esprime. Pre- fine, che tutte le mie transazioni
scuola” è marcato Mondadori. niente a nessuno, bombarda i libici che del primo ministro italiano? sidente Berlusconi, non siamo finanziarie sono avvenute in Ita-
Altro che egemonia culturale bombardano i libici. Entra l'Inghilterra, che si così ingenui come crede. Sap- lia, generando ingenti imposte,
della sinistra. Forse una volta, unisce alla Francia. E solo dopo anche gli Stati Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano piamo benissimo che rimandare tutte regolarmente versate al-
ma eravamo nel secondo mil- Uniti sono intervenuti. Infine la Nato e dunque 00193 Roma, via Valadier n. 42 la legge sul nucleare, non vuol l’Erario.
lennio. anche l'Italia. Lo scopo è ovvio e noto: fermare lettere@ilfattoquotidiano.it dire affatto rinunciarvi. Anzi. E Roberto Colaninno
Ezio Pelino su questa mediocre furbizia, at-
tendiamo il giudizio della Corte È vero, Colaninno non ha mai
Vittorio Arrigoni di Cassazione. Sappiamo bene, posseduto azioni della Bell, ma
invece, che ancora una volta, la della Hopa, primo azionista di
e onorificenze di stato
Per l’attuale governo italiano ci
giante “Rimaniamo umani” con
cui il povero Arrigoni chiudeva IL FATTO di ieri23 Aprile 1946 Legge - e la Magistratura che la
applica - si rivelano come il fon-
Bell con il 29,1 per cento. È vero
che non partecipò alla trattativa
sono i morti ammazzati (o mar- le sue corrispondenze è suona- Trafugata dal segretissimo avello e fatta sparire. damentale presidio democrati- con Tronchetti, ma trattò con la
tiri) che meritano tutte le ono- to a vuoto alle orecchie dei mi- Accadde alla salma di Mussolini, prelevata la notte del co, contro chi cerca ogni giorno Bell l’erogazione di quel
rificenze di stato ed altri al con- nistri La Russa, Frattini... Che 23 aprile ‘46 nel campo 384 del Cimitero di Musocco a di forzarne i limiti. E ci mobi- “tesoretto”. come lui stesso lo ha
trario niente. Vittorio Arrigoni, vergogna. Milano, da uno sparuto commando di nostalgici, literemo senza sosta, Presiden- definito, che lo ha trasformato da
il pacifista e corrispondente dal Mimmo Mastrangelo guidati da Domenico Leccisi, reduce di Salò. te Berlusconi, affinché la prepo- manager in ricco imprenditore.
Medio Oriente per il Manifesto Trasportate a Madesimo, le spoglie del Duce tenza non sconsacri la Costitu- Nessuno lo ha mai chiamato in
è di questa seconda categoria. Acqua pubblica approderanno, dopo giorni di rocamboleschi zione. causa per furbizie fiscali, infatti,
Ammazzato nella striscia di Ga- depistaggi, nel convento dei Frati dell’ Angelicum di Massimo Marnetto (Libertà e Giustizia ma rimane il fatto che nella
za da un commando estremista per ripulire la politica Milano, nascosti da Padre Zucca e Padre Parini, di Roma) vicenda il suo profilo fu quello del
di palestinesi la sua salma, all’ar- Ho letto con molto interesse arrestati poi, durante le frenetiche indagini delle leader, non del passante.
rivo in Italia, non è stata accolta l’articolo del prof. Ponti, di cri- autorità, per complicità in occultamento di cadavere, Diritto di Replica Giorgio Meletti
da un solo rappresentante del tica nei confronti dei referen- insieme agli autori della macabra impresa. Tra lo
governo. Allo scalo di Fiumicino dum sull’ acqua. Mi piace leggere sconcerto dei familiari e dell’intero Paese, incupito da Colaninno, la Bell
c’era il vicesindaco di Bulciago punti di vista diversi anche op- quel giallo, la salma ritrovata e presa in consegna dalla
(il paese originale di Arrigoni) e posti al mio, se documentati e polizia milanese, verrà, in gran segreto, “appoggiata” e la Telecom
l’ambasciatore in Italia della Pa- non ideologici. In breve, si af- nel convento di clausura di Cerro Maggiore. Dove Caro Direttore, in relazione al- IL FATTO QUOTIDIANO
lestina, ma non Berlusconi e né ferma che abolendo le gare di resterà, occultata in un armadio a muro, per 11 anni, tra l’articolo “La Bell, l’evasione fi- via Valadier n. 42 - 00193 Roma
uno dei suoi ministri. Abbiamo fornitura dei servizi idrici, già periodici sussulti dell’opinione pubblica e scale e gli uomini di Tremonti”, lettere@ilfattoquotidiano.it
invece assistito a siparietti isti- ora scarsamente utilizzate, si la- interrogazioni del neonato Msi, in cui, amnistiato, milita
tuzionali, ben diversi, in occa- scerebbe ancora più spazio alla anche l’ex tombarolo Leccisi. Per il Governo italiano,
sione di altri precedenti eventi politica con i suoi inciuci e voti guidato da Adone Zoli, è il momento di chiudere la Direttore responsabile
tragici: quando ad accogliere i di scambio. Ebbene, nessuno lugubre vicenda. Così il 30 agosto ‘57, consegnati a
nostri militari ammazzati in Iraq pensa che un vuoto non possa Donna Rachele, i resti del Duce troveranno infine pace Antonio Padellaro
o in Afghanistan (cioè in luoghi essere colmato, magari da leggi nel cimitero di Predappio. Vicedirettore Marco Travaglio
dove si combattono guerre e migliori, o che l’acqua debba di- Giovanna Gabrielli
non si opera in missioni di pace) ventare gratuita per tutti o qua- Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
era presente tutto il codazzo si, anche per usi industriali od Progetto grafico Paolo Residori
istituzionale di alti prelati, sin- oltre un certo consumo. Nes- fatti. E i fatti dicono che mai il quegli aspetti della questione, Redazione
daci, ministri e sottosegretari. suno vuole incoraggiarne lo privato è stato una tutela mi- anche cruciali per la comunità, 00193 Roma , Via Valadier n°42
Evidentemente per i nostri go- sperpero o la gestione allegra. gliore del pubblico. Qualsiasi ma non appetibili a sufficienza tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
vernanti l’impegno, la testimo- Anzi, qualsiasi seria politica in servizio affidato a privati si tra- per il business. Automatica- e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
sito: www.ilfattoquotidiano.it
nianza (decorosa) per un mon- proposito non può prescindere duce automaticamente in: au- mente. Sempre. Senza eccezio-
do di pace e di “nuova convi- da attenzione, risparmio, ge- mento tariffe, peggioramento ni. Se poi si realizzano forme di Editoriale il Fatto S.p.A.
vialità” (per dirla con il filosofo stione oculata, riutilizzo di ac- servizio, riduzione all’osso di semi-monopolio pubblico pri- Sede legale: 00193 Roma , Via Valadier n°42
cattolico Ivan Illich) di Vittorio que di depurazione, raccolta ac- costi di personale e manuten- vato, si ottiene il peggio del peg- Presidente e Amministratore delegato
Arrigoni non sono stati degni da que piovane e così via. Io non zione, privilegio di utenti rite- gio, abbinando i difetti di en- Giorgio Poidomani
meritare il cordoglio di stato. E, me ne intendo di teorie, eco- nuti redditizi a scapito di utenti trambe le gestioni. Per noi la Consiglio di Amministrazione
dunque, anche quell’incorag- nomiche o altro, ma conosco i deboli, indifferenza per tutti questione-simbolo dell’acqua Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Valadier n° 42, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano
Buona Pasqua
ai nostri amici a quattro zampe,
a chi li nutre
e a tutti quelli che li amano.

Dalla Famiglia Monge Auguri a tutti gli italiani


per un futuro ricco di sorprese.

Dal 1963 la storia ITALIANA del pet food

Potrebbero piacerti anche