Sei sulla pagina 1di 1

Appunti: come si ascolta l'orchestra.

Lezioni di musica, Giovanni Bietti 2012

In orchestrazione si parla di coro degli archi (cuore dell’orchestra) —> ossatura


Legni: flauti, oboe, clarinetti, fagotti (diverse ancia, differenza timbrica) —> colorare
Ottoni: corni, tromba
Timpani

Finale Sinfonia 91 di Haydn: violini e viole (risposta) di legni. Torna il tema degli archi con i bassi
e violoncelli e i fiati sul tutti tengono le note tenute (sostegno armonico). Ribattuto ritmico,
punteggiatura.
Concetto fondamentale dell’orchestra classica è che gli archi siano l’ossatura e i fiati il colore:
“quando suona bene il quadretto d’archi l’orchestra funziona”. Il resto è considerato come
un’aggiunta.
Quando si aggiungono i corni, trombe e timpano. Timpano e tromba erano accoppiati già dal
Medioevo.
Allegro della Sinfonia 101 (dell’orologio). Tema negli archi, legni raddoppiano (flauto e fagotto)
colorano e raddoppiano e arricchiscono. Trombe e timpani sottolineano i punti culminanti. Il loro
ruolo storico è quello della fanfara, già nel Medioevo erano una corporazione “trombettieri e
timpanisti”. Addirittura il timpano, che poteva fare solo due note, veniva considerato come il
“basso” delle trombe.

Settima Sinfonia di Beethoven, secondo movimento, Allegretto.


Come un compositore classico utilizzi l'orchestra in maniera progressiva, presenta uno per uno gli
strumenti dell'orchestra. Gli archi e i fiati suonano per la gran parte del brano suonano separati,
come se fossero orchestre separate.
Ci sono due temi: A e B. Il primo è enunciato dalle viole con accompagnamento dei violoncelli con
i bassi, il secondo tema è scritto in modo da essere sovrapponibile al primo. È un tema cantabile
presentato sempre dalle viole e violoncelli, ma i violini 2 ora suonano il tema A. Ingresso violini 1
tema A, tema B violini 2. C'è un crescendo e l'orchestra si differenzia: legni, timpani ed ottoni sul
tema A, mentre i violini suonano all'acuto il tema B con l'accompagnamento distribuito ed affidato
agli archi.
Successivamente il tema A viene affrontato da tutto l'organico in ordine:
– flauti e oboi
– clarinetti e oboi
– corni e fagotti
– archi pizzicati
x2
– legni e corni rispondono
– archi

Carl Maria von Weber, Il franco cacciatore 1821. Sconvolse l'utilizzo del corno per enunciare il
tema. Con i romantici il timbro può essere usato anche di per sé come valore magico, evocativo.
Ouverture. Nuova concezione, il timbro diventa un valore di per sé. L'ultima sinfonia di Schubert
(La grande) ha un tema affidato ai soli corni.

Hector Berlioz, Sinfonia fantastica, ultimo movimento “sogno di un sabba”. Totale


emancipazione del timbro. Quasi non ci sono temi e sviluppo. È il valore della magia del timbro in
sé.