Sei sulla pagina 1di 10

Le competenze e il loro

sviluppo – Parte A:
Generalità della
formazione
LEZIONE N. 4A
I N T R O D U Z I O N E A L L A F O R M A Z I O N E E VA L U TA Z I O N E D E L L E C O M P E T E N Z E N E L P R I M O C I C LO
D’ISTRUZIONE
G I A N N I M A R C O N ATO
La competenza si
manifesta in una
«prestazione»
UN’AT TIVITÀ SVOLTA DALLO STUDENTE, MA CON PRECISE
CARAT TERISTICHE CON CONSENTANO LA MESSA IN ESERCIZIO DI
«COMPETENZE»

PROGETTO COMPETENZE - GIANNIMARCONATO@GMAIL.COM


Elementi essenziali per una buona
progettazione didattica
1. La competenza si esercita e si dimostra solo svolgendo delle
attività finalizzate
2. Un’attività è finalizzata quando porta alla realizzazione di un
«prodotto»
3. Per lo sviluppo (e la valutazione) della competenza è necessario
che il modo di lavorare (processo) e il risultato (prodotto) abbiano
alcune caratteristiche
4. Il «compito autentico» raccoglie in sé tutte queste caratteristiche

PROGETTO COMPETENZE - GIANNIMARCONATO@GMAIL.COM


La grande differenza
1. Formare per conoscenze/abilità -> si richiedono
prestazioni semplici, basate su espressione di conoscenze
ed abilità “scolastiche”
2. Formare per competenze -> si richiedono prestazioni
complesse, basate sulla produzione di soluzioni a
problemi tratti dal mondo reale

PROGETTO COMPETENZE - GIANNIMARCONATO@GMAIL.COM


Elementi tipici di una attività per la
competenza:
A. Svolta dagli studenti
B. Significativa
C. Con consistenti correlazioni con il curricolo
D. Con il coinvolgimento di più insegnanti
E. Che porta alla realizzazione di un «prodotto»

PROGETTO COMPETENZE - GIANNIMARCONATO@GMAIL.COM


Le «attività» didattiche per la
competenza
A. Impegnative
B. Complesse
C. Di lunga durata
D. Con processi e prodotti osservabili e valutabili
E. Consentono l’utilizzo contestualizzato di
conoscenze e abilità

LA FORMAZIONE PER LA COMPETENZA E I COMPITI AUTENTICI


La didattica per le competenze
A. Assegnare quanta più responsabilità possibile allo studente
B. Far valutare opzioni, scegliere, prende decisioni
C. Far pianificare, progettare, costruire
D. Favorire la sperimentazione, la ricerca, l’esplorazione, l’indagine di situazioni e
problemi, la scoperta
E. Far lavorare in gruppo
F. Far rielaborare e trasformare le informazioni con cui gli allievi vengono a contatto e
rappresentare quello che sanno
G. Stimolare un’azione flessibile e creativa

PROGETTO COMPETENZE - GIANNIMARCONATO@GMAIL.COM


Concetti e strategie di apprendimento
utilizzabili
A. Apprendimento significativo
B. Valutazione autentica
C. Ambienti di apprendimento
D. Project-based learning
E. Learner-centred learning
F. Didattica laboratoriale
G. Apprendimento attraverso l’esperienza
H. Apprendimento attraverso la riflessione
I. Compiti autentici

PROGETTO COMPETENZE - GIANNIMARCONATO@GMAIL.COM


I 3 fondamenti di una buona didattica
1. Gli allievi svolgono la maggior parte del lavoro;
2. Gli allievi collaborano e costruiscono;
3. Si ha una costante “presenza” didattica.

G. MARCONATO
Si impara meglio
A. Se si ha un ruolo attivo
B. Se si svolge una attività
C. Se si costruisce
D. Se si collabora
E. Se si rappresenta ciò che si ha appreso *

G. MARCONATO