Sei sulla pagina 1di 32

Uomo di 55 anni

- obeso (BMI 35 kg/m2)


- diabete mellito
- presenta un innalzamento anomalo degli enzimi
epatici da circa 6 mesi
Anamnesi familiare:
- Madre deceduta per cirrosi criptogenica

Esame clinico: epatomegalia.

Esami ematochimici:
AST 106 mU/ml, ALT 118 mU/ml, normali bilirubina,
fosfatasi alcalina e tempo di protrombina.

Ecografia addominale: incremento diffuso


dell’ecogenicità con segni di steatosi.
▪ NAFLD: Non-Alcoholic Fatty Liver Disease
Steatosi senza danno epatico

▪ NASH: Non-Alcoholic Steatohepatitis


Steatosi con infiammazione, danno epatico con o
senza fibrosi
▪ NAFLD: Steatosi, steatosi con infiammazione portale o globulare
senza ballooning, o steatosi con ballooning ma senza
infiammazione.
▪ NASH: Steatosi con ballooning e infiammazione globulare
contemporaneamente. Talvolta infiammazione portale, infiltrato
polimorfonucleare, corpi apoptotici di Mallory, steatosi
macrovacuolare e fibrosi perisinusoidale.
▪ Età
▪ Obesità
▪ Sindrome metabolica, diabete mellito tipo 2,
dislipidemia
▪ Farmaci: amiodarone, corticosteroidi, estrogeni di
sintesi, metotrexate,antinfiammatori
▪ Disordini metabolici congeniti
▪ Alterazioni nutrizionali
▪ Gravidanza
▪ Malattie infiammatorie croniche intestinali
Parametri Valori
Alterata tolleranza glucidica Glicemia a digiuno >110 mg/dl
Ipertensione arteriosa >130/85 mmHg
Ipertrigliceridemia >250 mg/dl
Bassi valori di HDL <40 mg/dl per gli uomini,
<50 mg/dl per le donne

Circonferenza addominale >102 cm per gli uomini,


>88 cm per le donne
▪ (A) Prevalence of NAFLD diagnosed by US
by BMI in normal weight
▪ (BMI 18.5–24.9 kg/m2), overweight (BMI
25.0–29.9 kg/m2), obese
▪ (BMI 30.0–34.9 kg/m.), and severely
obese (BMI ≥35.0 kg/m.) men and
women who participated in the third
NHANES (1988–94; N=12 454).

▪ (B) Prevalence of NAFLD by age in men


and women in the same survey.

▪ Values are very similar to those reported


for MS in various population studies

Yki-Jarvinen, Lancet 2014


▪ Riscontro accidentale su imaging eseguito per altre ragioni
▪ Aumento persistente e moderato delle transaminasi
▪ Epatomegalia
▪ Soggetti generalmente asintomatici che non consumano alcool ma
presentanti fattori di rischio come obesità e diabete mellito di
tipo
▪ Sintomi: malessere, fatica, discomfort in ipocondrio destro, apnee
notturne, disturbi del sonno
▪ Esame fisico: obesità addominale, epatomegalia
▪ Laboratorio: quadro di sindrome metabolica, incremento della
bilirubina, di ALT/AST, ALP, GGT
▪ Ecografia: steatosi diffusa, variazioni suggestive di cirrosi o segni di
ipertensione portale.
▪ Clinica, esami laboratoristici e diagnostica per immagini
non sono in grado di distinguere la NASH dalla steatosi e
non ci sono test non invasivi validati per la diagnosi di
NASH.

▪ Diagnosi definitiva: BIOPSIA EPATICA, poco


utilizzata nella pratica clinica in quanto spesso i pazienti
sono asintomatici, con buona prognosi, e non esiste un
trattamento ben delineato
La biopsia epatica è limitata per i pazienti che
presentano fattori di rischio di progressione a
steatoepatite:
▪ Età >45 anni
▪ BMI > 30
▪ ALT >2 volte al limite superiore alla norma
▪ AST/ALT >1
▪ TG aumentati
▪ DM tipo 2
▪ Sindrome metabolica
▪ La perdita di peso tramite dieta ipocalorica bilanciata e
un’aumentata attività fisica portano ad un miglioramento
istologico.
▪ 9,3% di calo ponderale: miglioramento della steatosi, della
necrosi e dell’infiammazione, non della fibrosi
▪ Evitare consumo di alcool
▪ Metformina
▪ Tiazolidinedioni
▪ Glitazoni
▪ Statine
▪ Fibrati
▪ Vitamina E 800 IU/die migliora il quadro istologico in
pazienti con NASH
▪ La chirurgia bariatrica è stata associata ad un evidente
miglioramento delle lesioni.
▪ La sua indicazione è limitata ai pazienti con obesità
patologica e con fibrosi avanzata che non riescono a
perdere peso attraverso misure igienico-dietetiche.
▪ Il trapianto epatico è un’opzione terapeutica da prendere
in considerazione nei pazienti con cirrosi avanzata.
▪ La cirrosi associata alla NAFLD è tra le prime tre
indicazioni a trapianto di fegato la mortalità post
procedura è sovrapponibile alle altre indicazioni
nonostante l’alta comorbilitå cardiovascolare.

Potrebbero piacerti anche