Sei sulla pagina 1di 1

Durante l'ultimo torneo che mi sono trovato ad arbitrare, dopo il primo turno un giocatore dopo la

pubblicazione del secondo turno del torneo al quale partecipava, ha chiesto spiegazione circa i
principi dell'abbinamento in quanto non convinto dal colore assegnatogli. Il giocatore in questione
sosteneva che il turno fosse sbagliato in quanto l'accoppiamento non teneva conto del rating del
giocatore per l'assegnazione del colore. Durante la discussione ( invero assai civile!) capii che il
giocatore stava confondendo i vari sistemi svizzeri di abbinamento rendendomi conto che stava
parlando dello svizzero variante olandese. Il torneo in questione aveva adottato sì uno svizzero, ma
variante Lim, per cui in questa sede cercherò di chiarire la differenza fra i vari sistemi di
abbinamento dello svizzero ( e le loro varianti ) per fornire al giocatore qualche utile elemento che
lo metta in grado di orientarsi meglio nel leggere l'abbinamento del turno.
Inanzitutto lo svizzero si divide in quattro varianti:
1) Burnstein
2) Olandese
3) Lim
4) Dubov

Ognuno di questi sistemi basa la sua ragion d'essere sul diverso principio di abbinare due giocatori