Sei sulla pagina 1di 54

maggio18 una n in regalo

otte a
Avvent
ura per l ghib
magazine di inf
ormazione sui
giochi di ruolo
Savage
Wo
Imago
Mort
li
rlds scr is, sce

GDR
itto da Mau nario di
ro Lon
go

time
e
rodu
Nume

lo Speciale
Il mistero
Spunti per avventure,
consigli e giochi
completi per gettarsi
a capofitto nel mistero
più profondo.

l'altro gdr
i giochi di
ruolo dal vivo
Viaggio nel mondo dei
LARP, raccontato da chi li

fuori dalla
vive.

speciale play
cronache
modenesi
I MorgenGabe ci raccontano
stanza profonda
le loro impressioni sulla
fiera del gioco.
Intervista all’autore a Vanni Santoni

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
l'editoriale

il gioco di ruolo varca i suoi stessi confini

Ci stupiamo sempre quando sentiamo che l’attenzione sul gioco di ruolo varca i
confini degli appassionati. Eppure dovremmo iniziare a farci l’abitudine, perché il
nostro hobby ormai sta diventando un fenomeno di costume, che anche se praticato
ancora da una nicchia, è visto con interesse da più parti.

Qualche giorno fa Beth Singler, una ricercatrice del Faraday Institute for Science and
Religion, ha pubblicato un articolo in cui definisce i giochi di ruolo il vero metro
per testare quanto un’intelligenza artificiale possa realmente dirsi “intelligente”.
Nella tesi dell’antropologa - che ad onor di cronaca ha indicato in D&D il gioco di
ruolo adatto allo scopo - la capacità di rispondere a stimoli che richiedono l’utilizzo
della fantasia e di uno sviluppato senso critico è ciò che può aiutare a sviluppare
intelligenze artificiali sempre più “umane”, contrariamente a quanto può fare una
partita a scacchi, incanalata nelle sue sequenze rigide che non fanno altro che fornire
al computer un algoritmo in più.

Un’altra notizia interessante per il nostro hobby è l’intitolazione di una via a Giovanni
Ingellis nel comune di Acquaviva delle Fonti (Bari), paese originario del pioniere dei
giochi di ruolo in Italia. Ingellis fu il primo a tradurre - nel 1985 - la terza edizione
di Dungeons & Dragons per la Editrice Giochi (la famosa “scatola rossa”) con un
lavoro di traduzione che fu molto apprezzato dagli editori americani. Fondatore
di Stratelibri, Ingellis è e rimarrà uno dei capisaldi del gioco di ruolo in Italia e fa
piacere sapere che i suoi meriti siano riconosciuti anche a livello istituzionale.

Veniamo quindi a questo secondo numero di GDR Time. Un’uscita densa di


materiale e spunti, con ben due giochi gratis e uno speciale sul Mistero tutto da...
scoprire. Inoltre, i nostri MorgenGabe ci parlano della loro esperienza a Modena
Play, mentre Moreno Pedrinzani ha intervistato per noi Vanni Santoni, acclamato
autore di romanzi di successo tra cui l’ormai noto La Stanza Profonda.

Non mi resta che agurarvi una buona lettura.

Luigi Briganti
direttore

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
hi di ruolo
mazione sui gioc
magazine di infor

GDR time

la risorsa gratuita

6 L'altra faccia del gdr


giocare dal vivo
Il LARP visto da chi lo... vive

52 8 l'intervista
vanni santoni
Fuori dalla stanza profonda

15
il progetto speciale modena play
la nostra play
I MorgenGabe ci raccontano il Festival del Gioco

19 gli strumenti/1
appunti del demiurgo

25
Piccoli spunti di worldbuilding e demiurgia

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
29il mistero è
servito
Che siano enigmi o indizi da
trovare sull’orrore cosmico
che sta divorando le coscienze
e le menti di qualche cultista
pazzo, il mistero è una
fonte inesauribile di spunti
narrativi.

il gioco free

27 gli strumenti/2
costruttori di mondi
Creare e distruggere civiltà con Microscope

29 lo speciale
il mistero è servito
Una fonte inesauribile di spunti narrativi per ogni
una notte al ghibli
avventura
Nell pagine interne,

37 il progetto
playtestcon
Una proposta per aspiranti designer con un’idea in mente
un’avventura esclusiva per
i lettori di GDR Time per
il setting di Savage Worlds
“Imago Mortis”, di Mauro

48
ho un gioco in test Longo
sasso, carta, goblin
Un gioco di Clemente Musa e Giacomo Mancini per 3-6
giocatori

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
l'altra faccia del gdr

giocare dal vivo


Il LARP visto dall’occhio di chi lo... vive scena di
combattimento
da Il Segno del Cervo,
live organizzato da
Elder Scroll Live

L
ive Action Role Playing. O GRV, Gioco vestirne i panni sia in senso metaforico che fisico,
di Ruolo dal Vivo. Un hobby che si sta improvvisando nel parlato e nelle azioni la sua
affermando nel panorama ludico, suscitando personalità.
curiosità, entusiasmo ed un pizzico di
scetticismo. A metà fra il teatro ed il gioco di ruolo da Benché il livello di dettaglio del costume e scenicità
tavolo, il LARP è il fulcro dell’immedesimazione in del gioco sia oggigiorno spesso anche elevato, un
prima persona, un palcoscenico variopinto di armi giocatore di un LARP, o larper, non può essere
finte ma attori reali. Ma in cosa consiste esattamente? considerato un vero e proprio cosplayer o attore,
Questo ambiente di finzione ludica abbraccia poiché interpreta un personaggio del tutto originale
numerosi generi e realtà, dal medieval-fantasy al post ma in modo spontaneo e continuo, senza il supporto
apocalittico, dal piratesco alla fantascienza. Ogni di alcun copione.
LARP si articola in uno o più eventi, o “live”, dove i
partecipanti si riuniscono insieme per giocare in una Ogni LARP è fornito di un regolamento, sia al fine di
determinata location, che può essere una casa scout, tutelare la sicurezza dei partecipanti stessi e sia per
un maniero o una semplice saletta. Esistono eventi delineare alcune delle linee guida di gioco, come il
massivi che raccolgono più di 2000 partecipanti e combattimento o la magia. Le armi utilizzate sono
molteplici realtà di gioco, così come eventi ristretti in materiali morbidi e plastici, come il plastazote, il
a poche decine di persone selezionate. La realtà larp foam ed il lattice, in modo da evitare danni reali in
italiana si fonda largamente sul no-profit, con eventi un combattimento ravvicinato.
ed associazioni gestite da appassionati del settore
senza fini di lucro, salvo alcune eccezioni. Il giocatore, inoltre, talvolta durante un evento viene
guidato, stimolato e supportato dallo Staff, che crea
Giocare dal vivo gli input di gioco e le trame narrative. Scopo primario
Giocare in un evento LARP significa interpretare un di ogni partecipante è divertirsi, all’interno di un
personaggio di finzione, proprio come nel teatro, e ambiente principalmente cooperativo, interagendo
6

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
con gli altri giocatori in un palcoscenico dinamico in I DATI
costante evoluzione. E’ forse il gioco di simulazione

N
el 2014 è stato realizzato un
che più si avvicina alla realtà concreta e più vissuta
censimento dei giocatori di ruolo
in prima persona dai partecipanti stessi.
dal vivo con una serie di domande
volte a dare una stima del numero
Una maschera per toglierle tutte di appassionati di questo hobby in tutto il
Giocare per divertirsi, giocare per imparare. Il mondo. Qui di seguito riportiamo i dati
LARP offre numerose opportunità di crescita e per relativi all’Italia. Lo studio completo lo
sperimentare un nuovo “ruolo”, venendo a contatto troverete all’indirizzo http://larpcensus.org
con molteplici persone, realtà e luoghi diversi.
Vestendo i panni di un personaggio fittizio, infatti, dati per l'italia su un totale di 710 intervistati
il giocatore è spesso in grado di superare barriere
ETÀ
sociali che prima, nella “vita reale”, gli erano preclusi. 33%
Dietro una maschera la timidezza si trasforma in 16%
24%
13%
scioltezza dialettica, l’insicurezza in determinazione 2% 2%

a “mettersi in gioco” e ad interagire attivamente con 15-19 20-24 24-29 30-34 35-39 45+

gli altri partecipanti. Superando così i propri limiti,


viene data l’occasione di sbagliare ed andare oltre i genere
propri schemi di realtà e conoscenze, aprendosi a 69%

nuovi orizzonti. Una sconfitta in battaglia può essere


la motivazione per allenarsi di più ed imparare a
29%
2% 0.4%
giocare di squadra, l’anonimato di un’altra identità donna uomo non risp. altro
fittizia di lanciarsi in nuove esperienze e sperimentare
diversi stili di gioco e comportamento sociale. luoghi di gioco
Oltre la finzione 75%

Il gioco di ruolo dal vivo è un ambiente curioso e


29%
14%
4%
sfaccettato che si articola in un’immensità di generi, nella mia in citta' lontano da all'estero
città vicine casa ma in
stili e persone troppo variegato per essere sintetizzato all'italia italia
appieno in questo numero. Senza dubbio una realtà
ludica in crescita nel panorama nazionale ed un
punto di aggregazione sociale e confronto essenziale.
“Le armi sono finte, ma le emozioni sono vere” è un elder scroll gdrv
motto storico ricorrente fra i “larpers”. Un insolito È una campagna di Gioco di Ruolo dal Vivo
ambientata nella serie di videogiochi analoga
mondo di finzione che ricrea una realtà tangibile, “The Elder Scrolls”. Il gioco non è ufficiale e
ed una ragnatela sempre più estesa di persone, non è affiliato in alcun modo alla Bethesda,
associazioni, luoghi ed eventi. Oltre al gioco, anche Zenimax. L’intero progetto è completamente No-Profit.
una possibile opportunità educativa di confronto e Scansiona o clicca sul QR Code per seguire Elder Scroll su
Facebook.
riflessione nei confronti dell’attualità.
di Laura Dolla

Il Gioco di Ruolo Fantasy Old School

Entra nel Dungeon


Se sei pronto a sfidare i dungeon più profondi e pericolosi,
scopri Strange Magic - Il Gioco di Ruolo Fantasy Old School.
2 Boxed Set, 4 Quest ufficiali e l’Ambientazione Aeldor ti attendono.

Acquisti su www.terradeigiochi.it
7
Informazioni su www.dungeoneer-games.it
alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
l'intervista

fuori dalla stanza profonda


Intervista a Vanni Santoni

S
ono un giocatore di ruolo che, come molti specificamente letterari fino a quelli del settore
altri, ha iniziato a leggere le opere di Vanni ludico e ruolistico; c’è stata la dozzina del PRemio
Santoni dall’uscita della Stanza profonda. Strega, obiettivo sempre difficile per un romanzo, e
Credo che nel panorama delle interviste che considerato quasi impossibile con un libro percepibile
sono state fatte all’autore ne manchi una pensata come “di nicchia”; ci sono stati i bagni di folla a Lucca
soltanto per gli interessi di un pubblico esclusivo di Comics & Games, tanti dibattiti accesi ma costruttivi
giocatori di ruolo. Abbiamo lasciato le opere come sui vari aspetti del libro in molti forum di appassionati,
sfondo per parlare di cosa significa per lui il concetto l’apprezzamento dei maggiori esperti del settore come
di gioco di ruolo e come ha influenzato il suo modo Andrea Angiolino, Luca Giuliano e Beniamino Sidoti;
di pensare e di scrivere. ci sono stati, e ci sono ancora, i giocatori che vengono
alle presentazioni con sei, sette o dieci copie da farmi
Si è parlato molto de La stanza profonda, anche siglare per regalarle a tutto il gruppo; c’è stato il
con toni accesi, nelle varie community online. premio ad honorem alle Ruolimpiadi e ci sono stati
L’opera, almeno all’interno di questa subcultura, ti addirittura i cosplayer della copertina, insomma un
ha consacrato come lettore attento del fenomeno e affetto incredibile, a volte commovente, sia da parte
artefice di un romanzo generazionale da una parte, della comunità ruolistica che del pubblico letterario,
e come fautore di una sorta di appropriazione per tutto quest’anno di vita, e soprattuto c’è stata la
culturale illegittima dall’altra. Cosa ne pensi? realizzazione di uno dei motivi principali per cui ho
Come risponderesti alle critiche di chi ritiene il scritto questo libro: portare il dibattito sui giochi di
tuo affresco denigratorio o di chi ti accusa di non ruolo sui media mainstream, far loro superare tutta
conoscere abbastanza bene questo mondo?” una serie di pregiudizi nei confronti della nostra
passione, e far passare finalmente l’idea – ovvia per
Credo che parlino i fatti: La stanza profonda, in noi giocatori, ma ancora non pienamente condivisa
questo primo anno di vita, è stato protagonista di fuori – che il gioco di ruolo è un’alta attività di
una cavalcata incredibile. Al di là del successo di pensiero, un’occupazione culturalmente rilevante, che
pubblico, ci sono state più di centosessanta recensioni in alcuni momenti della sua storia è stata addirittura
entusiastiche, dai grandi media nazionali a quelli controculturale, e quindi degna dello stesso rispetto di

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
cui godono le arti maggiori. Questo è accaduto e ne per noi fu una vera rivoluzione copernicana, tant’è che
sono molto felice. poi partii da quello per sviluppare i vari sistemi miei
Poi c’è il mondo dei commenti Facebook, che come che ho usato da master negli ultimi quindici anni.
sappiamo è una realtà parallela che tira fuori il peggio Per quanto riguarda gli altri giochi, come tutti a
in alcune persone. Lì, in mezzo a un clima analogo a metà anni ’90 presi una bella fittonata per Magic: the
quello descritto sopra, ci sono stati un paio di hater gathering, mentre a livello videoludico, come credo si
molto determinati a buttare il loro tempo per cercare possa intuire dagli infiniti riferimenti contenuti nel
di infamare il libro, e in realtà è stato un fatto molto mio ultimo romanzo L’impero del sogno, che proprio
positivo: esiste infatti una parte della comunità dei a quella cultura rende omaggio, ho attraversato tutta
lettori che, quando vede parlare soltanto bene di un l’epoca d’oro degli anni ’90 sui tre livelli, PC, console
romanzo, teme che ci sia qualcosa sotto. Se invece, e sala giochi, sempre con un occhio di riguardo per le
a fronte di un entusiasmo generalizzato, c’è anche atmosfere fantasy e in particolare ruolistiche: dovendo
qualcuno che ne parla malissimo, ciò genera interesse scegliere solo un gioco (perché altrimenti dovrei
e voglia di controllare di persona – di conseguenza citarne mille) direi Ultima V, un oscuro capolavoro
l’attività di quegli hater, peraltro basata su punti che per me costituisce il picco e la sintesi massima
fragili, come il deliberato fraintendimento della natura dell’arte videoludica di quel periodo.
romanzesca del libro o della sua collocazione in un
arco di tempo molto specifico rispetto Raccontaci un ricordo legato ad una
alla storia dei GdR, ha contributo ad sessione di gioco di ruolo che ti sta
accrescere ulteriormente la popolarità particolarmente a cuore.
de La stanza profonda.
Molte delle mie esperienze più notevoli,
Se volessimo scrivere una biografia viste dal punto di vista della persona,
autorizzata di Vanni Santoni come e non del personaggio o del DM, sono
giocatore, fruitore di prodotti ludico- raccontate nella stessa Stanza profonda,
culturali, quali sarebbero i passaggi mentre, come affermo a più riprese nel
più importanti e perché? libro, non credo molto nel racconto a
posteriore dei fatti avvenuti nel mondo
Come giocatore di ruolo, attività che del gioco. Il GdR è un medium che crea
va avanti ormai da trentatré anni il proprio contenuto nel momento in cui
(come passa il tempo…) il momento si gioca, nel “cloud” delle immaginazioni
iniziale fu, come per molti della mia condivise dei giocatori. Esiste solo lì e solo
generazione, l’arrivo in casa della lì si può esperire. Se anche raccontassi le
“Scatola rossa”, secondo modalità simili imprese più epiche o disastrose del mio
a quelle descritte nel La stanza profonda, poi da lì i gruppo o di un mio personaggio, riportate così su testo,
passaggi chiave furono l’Advanced, sui cui manuali, senza il contesto, la storia pregressa, la partecipazione
che recuperavamo nei sotterranei della Marzocco, in di tutti e il campo immaginario in cui tali imprese
pratica imparai l’inglese, Kata Kumbas, indimenticato sono avvenute, non sarebbe la stessa cosa.
primo vero gioco di ruolo italiano, il passaggio dai Forse però un evento su tanti vale la pena ricordarlo,
giochi Chaosium e Talsorian come Call of Chtulhu allo scopo di comunicare un fatto: il finale de La stanza
e Cyberpunk (ma del resto quello era un periodo profonda, con quel “blitz” che alcuni hanno visto come
di grande sperimentazione: anche Rolemaster, per un riferimento a Kafka, o al realismo magico come
quanto praticato meno, fu importante per noi, così come la parte in cui protagonista, Paride e Silli incontrano
GURPS, e come dimenticare Vampiri, soprattutto nel Gygax dopo la sua morte, è invece ispirato a una cosa
suo ruolo di testa di ponte dei LARP), e diversi anni avvenuta veramente, e non solo a noi ma anche ad
più tardi Champions: lo scoprimmo da un articolo altri gruppi di gioco che ho conosciuto.
di “InQuest” che lo proponeva come miglior gioco di
ruolo di tutti i tempi e lo recuperammo a Lucca ai Oggi si parla molto di giochi di ruolo tradizionali
tempi in cui fuori dal Palasport, dove si svolgeva ai e di giochi di ruolo moderni. Trovi che sia
tempi la manifestazione, c’erano dozzine di bancarelle importante questa divisione? Che idea ti sei fatto
improvvisate che vendevano fumetti e materiali al riguardo?
ruolistici usati. Il sistema “tutto a punti” di Champions
9

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Mi sembrano discussioni abbastanza sterili. È normale
che un medium si evolva, e dall’altro lato l’evoluzione
non porta necessariamente a cancellare il passato o
a renderlo superato. A una certa età, poi, capisci che
quello che conta è divertirsi, e di conseguenza trovare
il sistema che vada meglio a tutti. Non esistono ricette
universali, e soprattutto anche in era completamente
“tradizionale” le house rules potevano portare a
stravolgere l’impianto base del gioco, senza contare
che un buon master spesso assumeva già, anche in
tempi remoti, funzioni da agevolatore di processi di
determinazione pienamente collettiva delle vicende.

Dalle serie tv di successo, alla moda, ai giochi di


ruolo che si identificano nel fenomeno OSR, cosa
ne pensi del revival transmediale degli anni ’80 del
secolo scorso? Ritieni il tuo romanzo inquadrabile
in questo contesto? Credi che il tuo romanzo sia
figlio di un particolare stato mentale ed emotivo
che la tua generazione sta vivendo?

La stanza profonda è stato descritto come un libro


pervaso da un clima malinconico, cosa in cui mi
rivedo, ma non lo definirei “nostalgico”. La nostalgia,
specie quando va di moda come adesso, può essere
una postura pericolosa per un autore, dato che porta
con sé quel “sapore del ricordo che cambia in meglio”:
un atteggiamento nostalgico potrebbe portare, ad
esempio, a mettere sullo stesso piano, perché comunque
riconducibili a dolci memorie d’infanzia, giochi da
tavolo divertenti ma concettualmente irrilevanti come
Brivido o Hotel con qualcosa di rivoluzionario come
Dungeons & Dragons. Per questo, ne La stanza,
cerco di liquidare subito la questione con quella
prima scena, in cui, quando il protagonista incontra
il Bollo per vendergli tutti i suoi vecchi giochi da
tavolo, parte un tiratone su tutta una serie di giochi e rappresentazioni teatrali di fiabe in cui erano presenti,
immaginari dell’epoca. Sono stati importanti per noi, come capita spesso nelle fiabe, delle streghe, accusando
hanno formato il nostro gusto e indirizzato alcune i professori di “insegnare stregoneria”: chi ha qualche
nostre passioni, ma bisogna anche guardare avanti e annetto sulle spalle ha pensato subito a polemiche
soprattutto distinguere, tra tutte le cose che ci hanno analoghe in cui a finire sotto accusa furono i giochi
accompagnati nell’infanzia e nell’adolescenza, quelle di ruolo, per via dei manuali degli incantesimi o di
che avevano un valore culturale assoluto, come i GdR, bestiari che includevano demoni.
e quelle che invece ricordiamo con affetto solo perché Negli Stati Uniti la polemica cristiana contro i GdR
ci ricordano a loro volta la nostra giovinezza. fu a tratti ferocissima, dando origine ad associazioni
dedicate specificamente a tale caccia alle streghe, accuse
Il gioco di ruolo è stato sovente messo sotto accusa. di portare al satanismo o al suicidio, e addirittura a un
Che ricordi hai, se ne hai di personali, del moral ignobile romanzo – Mazes & Monsters – che cercava
panic? di speculare sull’isteria a mezzo stampa, e a un ancor
più imbarazzante film TV tratto da esso. Sembravano
È di questi giorni la notizia che un senatore della Lega spettri del passato, e invece tornano periodicamente,
ha messo sotto accusa una scuola in cui si facevano a testimonianza del fatto che la guardia va sempre
10

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
della cultura ludica in generale.

Il Melani che combatterà i draghi nell’Impero


del Sogno è il medesimo Mella che prende il
Chromebook di Cyberpunk ne La Stanza Profonda.
Questo legame è stato costruito a posteriori o
faceva parte di un ciclo già ben chiaro nella tua
mente? La Stanza profonda è ambientata nel
mondo reale o in una realtà parallela fantastica?
Egli si è perduto o è l’unico ad essersi ritrovato?
Esiste un legame metaforico tra le figure dei tuoi
personaggi e l’utilizzo mitopoietico, di narrazione
condivisa all’interno del cerchio magico, del
gioco di ruolo inteso come isolamento dalla vita
ordinaria, di realtà parallela con regole proprie,
che sono però flessibili, le stesse regole della
fantasia e della pura volontà che il protagonista
dell’Impero del sogno mette in atto?

Ho cominciato a lavorare a una continuity strutturata,


o macroromanzo che dir si voglia, a partire da Muro
di casse ho cominciato a farlo in modo consapevole,
visto che, ad esempio, il mio secondo romanzo Se
fossi fuoco arderei Firenze (2011), per quanto non
avesse collegamenti diretti in termini di trama o
personaggi, era già una sorta di “satellite” del mio
primo Gli interessi in comune (2008), così come – ho
scoperto poi – Tutti i ragni, del 2012, avrebbe avuto
collegamenti tematici forti con La stanza profonda.
Mentre scrivevo Muro di casse, però, per la prima
volta ho fatto una scelta precisa: ho preso uno dei
personaggi de Gli interessi in comune, Iacopo Gori,
che peraltro apparirà poi come comparsa anche nella
Stanza, ho immaginato come sarebbe stato a dieci
anni dagli eventi descritti in quel romanzo, e l’ho
inserito tra i protagonisti di quello nuovo.
tenuta alta: come diceva Kika di Radio Onda d’Urto, Questa scelta, che se vogliamo era dettata da ragioni di
che mi ha introdotto a un incontro su giochi di ruolo e “economia” – mi serviva un certo tipo di personaggio;
immaginari fantasy tenutosi a Brescia qualche giorno avendolo già, l’ho utilizzato di nuovo, come un regista
fa, non solo il sonno della ragione, ma anche quello che richiama un certo attore – avrebbe avuto effetti
della fantasia può generare mostri. più grandi di quanto prevedessi. Dopo di ciò, infatti,
La parte de La stanza profonda in cui si racconta la Gli interessi in comune e Muro di casse si ritrovarono
psicosi specificamente italiana sui giochi di ruolo – saldati per sempre. La cosa mi piacque, e quando
l’accusa anche qui era di portare al suicidio – è ispirata minimum fax mi chiese un racconto per l’antologia
a fatti reali (gli articoli di cui riporto gli estratti nel L’età della febbre, uscita nel 2015 e dedicata a quelli
romanzo sono tutti veri) avvenuti nei primi anni ’90 che a loro dire erano migliori narratori italiani sotto i
e l’ho vista coi miei occhi sulle cronache, ma all’epoca quarant’anni, feci il percorso inverso: presi Cleopatra
noi eravamo un po’ più giovani dei protagonisti del Mancini, uno dei protagonisti “originali” di Muro di
romanzo, e le imprese del gruppo giocante raccontate casse, e scrissi una storia con lei protagonista, Emma
nel libro sono ricostruite soprattutto su quelle del & Cleo.
gruppo Gdr2, che lavorò molto, all’epoca, per offrire Funzionava; continuai. Al momento di progettare
una contronarrazione in difesa dei giochi di ruolo e La stanza profonda, ho potuto allora agire in piena
11

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
consapevolezza, e pianificare l’utilizzo del Paride, al di primo piano nelle tue opere future? Ritieni che
secolo Filippo Paridelli, anche lui come Iacopo Gori praticare il gioco di ruolo ti abbia formato come
tra i personaggi degli Interessi in comune, e allo stesso autore? Non intendo soltanto come esercizio di
modo ho pescato dagli Interessi in comune il buon creazione del fantastico e di trame complesse,
Federico “Mella” Melani e l’ho reso protagonista unico ma soprattutto come forma mentis profonda,
de L’Impero del sogno, uscito sei mesi dopo l’exploit che si costruisce dopo l’esperienza del gioco di
de La stanza profonda. Dato che mentre scrivevo La ruolo inteso come atto che, se fosse proprio di
stanza profonda stavo già buttando giù un primo una cultura subalterna di interesse antropologico,
storyboard dell’Impero ho potuto anche concedermi lo sarebbe forse ritenuto rituale o sacro.
sfizio del crossover “puro” che citi.
Una simile operazione, poi, come anticipi giustamente Quando pratichi qualcosa per più di trent’anni, a tutti i
nella domanda, mi ha permesso di strutturare livelli, non ti lascerà mai. Magari nuovi ruoli di primo
un lavoro ampio e connesso sul tema dei mondi piano i GdR non ne avranno, visto che con La stanza
immaginari o comunque “altri”: L’impero del sogno, profonda ho inteso storicizzare la mia esperienza
con le sue suggestioni legate all’universo onirico e e fare il punto sul fenomeno, proprio come ho fatto
a quello videoludico, finisce per far parte di una rispetto ai free party con Muro di casse, ma è indubbio
imprevista “trilogia dei mondi immaginari” assieme che nei miei futuri romanzi ci saranno riferimenti
a Muro di casse, dedicato al mondo psichedelico dei a questo mondo, per chi li saprà cogliere. Anzi, a
free party, e a La stanza profonda, dedicato a quello pensarci anche nell’enorme romanzo che sto scrivendo
dei GdR, ancor più di quella che forma con i due Terra adesso, un lavoro che porto avanti da sei anni e su
ignota, rispetto ai quali comunque è un prequel, visto cui finalmente ho la possibilità di concentrare tutte le
che racconta la genesi dell’Imperatrice e del mondo in mie energie, una delle protagoniste è una giocatrice
cui si svolge la saga. di ruolo, con un particolare talento per la cartografia
fantastica.
Ho percepito un legame tra la Storia infinita di Ende Per quanto riguarda il ruolo formativo che i GdR
e L’Impero del sogno. Opere cariche di significati hanno avuto per me, andrei oltre la semplice
esistenziali. Confermi o smentisci? Trovi che il formazione come autore, e parlerei di una formazione
gioco di ruolo possa diventare quell’incantesimo come essere umano, data la molteplicità di aspetti
che tocca corde profonde dell’animo umano, su cui il gioco di ruolo va ad agire a mio avviso
quelle stesse corde toccate dal sogno e dal senso positivamente; certo, poi, senza GdR non esisterebbe
del divino? La stanza profonda, L’impero del sogno sarebbe molto
diverso, e probabilmente non esisterebbe neanche
È vero, pensa che prima di scrivere questo libro, o In territorio nemico, un romanzo collettivo da me
gli altri, non avevo mai messo La storia infinita, coordinato e costruito con un metodo di scrittura
che pure avevo letto e apprezzato a suo tempo, tra i che nasce direttamente dal modello di narrazione
miei capisaldi assoluti: eppure scopro che ha avuto condivisa che è proprio dei giochi di ruolo.
un’influenza inconscia molto più grande di quanto già a cura di Moreno Pedrinzani
immaginassi, ha un legame fortissimo con L’impero
del sogno ma se ne sente già l’influenza nei due Terra
Scrittura Industriale
ignota, nella figura dell’Imperatrice e in altri elementi Collettiva
di quel mondo, e ho finito per citarla pure ne La stanza È un metodo di scrittura collettiva e una
profonda, con quel parallelo che c’è sul finale tra il comunità di scrittori avviato da Vanni Santoni
“Nulla” e la desertificazione culturale e civile della e Gregorio Magini nel 2017
nostra provincia in epoca post-industriale. Scansiona o clicca sul QR Code per visitare il sito web e
ottenere maggiori informazioni.
Non ho dubbi sulla capacità del GdR di toccare le corde
che citi, tant’è che appunto La stanza profonda nasce
direttamente da Muro di casse, in cui gli enteogeni e il
contatto con il trascendente e la dimensione visionaria
hanno un ruolo centrale.

Ritieni concluso questo capitolo oppure il gioco


di ruolo tornerà ad essere presente con un ruolo
12

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
il concorso

la tua stanza profonda


Annunciati i vincitori del concorso dei nostalgici dei gdr

I
n occasione del Salone del Libro di Torino, il anni” che ritrae la sua nutrita e longeva compagnia
12 maggio sono stati annunciati i due vincitori di giocatori nella zona di Firenze, Francesca
del concorso “La tua stanza profonda”, Garello di Roma con “La stanza sulla riva di mondi
organizzato da Anna Benedetto - giornalista e infiniti”, direttamente dal 1988. Andrea Magnelli da
curatrice del blog Gattaiola.it - in collaborazione con Calenzano (Fi) con lo scatto “La tavola non rotonda”
l’associazione RiLL - Riflessi di Luce Lunare e Lucca e Laura Silvestri da Roma con ”Ombre”.
Comics and Games.
Una menzione speciale è stata infine dedicata
Nato sull’onda del successo del romanzo di Vanni al gruppo Elish di Roma, che hanno messo a
Santoni, “La tua stanza profonda” chiedeva ai disposizione le loro stanze profonde in giro per
partecipanti di raccontare per immagini le proprie l’Italia nel corso degli anni, durante fiere ed eventi
stanze profonde, ovvero i luoghi in cui si sono svolte di ogni sorta.
le loro avventure - immaginarie e di vita - dagli anni
‘80 ad oggi. Tutte le opere in concorso - incluse, ovviamente,
quelle vincitrici - saranno esposte in un’area apposita
I vincitori - scelti tra 40 partecipanti - sono Maurizio del Lucca Comics & Games 2018 e pubblicate sul
Agazzini e Davide Jaccod, di Aosta, con l’opera dal sito Gattaiola.it in anteprima.
titolo “GiocAosta - luoghi profondi per le storie e la
Storia”. I due si sono aggiudicati un abbonamento per
il Lucca Comics & Games 2018, un abbonamento gattaiola.it
È un progetto di Anna Benedetto, Federica di
annuale alla rivista Io Gioco, una copia autografata Spilimbergo e Ethan Ricci, un blog che parla
del romanzo “La stanza profonda” di Santoni e le di giochi, narrativa fantastica e dintorni.
antologie di racconti RiLL. Scansiona o clicca sul QR Code per visitare il
sito web e ottenere maggiori informazioni.
A pari merito, si sono classificati secondi Andrea
Biagi, con “La nostra stanza profonda lunga 25

13

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
HP Reveal Prova la Realtà Aumentata con il nostro Catalogo 2018 Acchiappasogni

www.acchiappasogni.org
14

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
lo speciale/modena play

la nostra play
Il Festival del Gioco secondo Morgengabe

Q
uesta Play di Modena del 2018 è stata, erano presenti al Play Trade, mancavano nomi di
finora, la più grande della sua storia. Per punta come GGStudio e Need Games, ma è stata
tre giorni oltre quarantamila visitatori, comunque un’esperienza interessante e un buon
cinquemila in più rispetto allo scorso modo per riscaldarsi per il grosso della fiera che
anno, si sono affollati tra gli stand dei giochi di ruolo sarebbe cominciato da lì a poco.
e da tavolo per provare le novità e comprare i loro
titoli preferiti. Le conferenze
In molti hanno assistito alle conferenze, di tutti i tipi, Molti considerano le conferenze e le talk secondarie
riempendo la convention di calore e curiosità. Non rispetto allo “spettacolo” offerto dagli stand. In
sono mancati ospiti importanti, come Avery Alder realtà quest’anno erano presenti argomenti caldi e
– autrice di Cuori di Mostro – Francesco Nepitello interessanti. Per motivi di tempo noi abbiamo potuto
– autore, tra gli altri, di Avventure nella Terra di assistere solo ad alcune delle molte conferenze
Mezzo – e la larper Sonja. Noi, come inviati di GDR offerte dalla Play: il primo giorno abbiamo assistito
Time, abbiamo cercato di essere presenti a più eventi a “Chi è Dreamlords Press?”, talk tenuta dall’editore
possibile e documentarli per voi, girando come delle Nicola Urbinati, che ha parlato del gioco per mezzo
trottole per tutti e tre i giorni! del quale è entrato nel mondo dell’editoria – FATE –
e dei suoi progetti per il futuro.
Il Play Trade
La mattinata di venerdì è stata dedicata agli addetti ai Il pomeriggio, Chiara Morgen Listo ha partecipato
lavori e a chi aveva comprato un biglietto speciale. È alla “(Scarsa) presenza femminile nel mondo del
stato possibile visionare in anteprima i prodotti che gioco” insieme ad Anna Benedetto, Mirella Vicini
sarebbero stati presentati da lì a poco dagli editori di e Giulia Cursi. Ogni relatrice ha portato la sua
Gdr e Gdt e scoprire di alcune succose anteprime, esperienza e il suo incontro con il gioco di ruolo,
ora di pubblico dominio, come i kickstarter iniziati parlando di com’è cambiato nel corso del tempo,
dalla Wyrd Edizioni riguardanti il famoso Degenesis dei passi che sono stati fatti e di quelli che ancora
e i giochi Coriolis e Midgard. Non tutti gli editori bisogna fare per raggiungere la parità di genere in
15

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
un mercato ancora dominato in maggioranza da Raramente un’esperienza così rapida riesce a lasciare
uomini. un segno così vivido. Sarà sicuramente il prossimo
gioco che proveremo con il nostro gruppo abituale!
Sabato abbiamo partecipato alla conferenza “GDR al
buio” come relatori. Si è presentato questo innovativo
formato – che permette ai giocatori di andare a un
evento dove si provano giochi sempre diversi, senza
sapere a cosa si giocherà fino a quando non ci si evolution pulse
siede al tavolo - e si è parlato di come esportarlo blackbox games / dreamlord press
nelle varie realtà dedicate al gioco di ruolo in Italia.
Aspettative iniziali
Domenica abbiamo avuto modo di prendere parte alte aspettative sulle ispirazioni del gioco, decisamente attese.
alla prima presentazione ufficiale di Deadcatcher,
il videogioco di genere metroidvania ispirato a magnetismo del tavolo
Ultima Forsan. Abbiamo potuto provare una demo e la cura dei dettagli del gioco è decisamente sopra la media
scambiare quattro chiacchiere con Mauro Longo e i
giovani programmatori di StudioObliquo. rapidità di comprensione

il gioco deriva da fate accelerato ma ci si può giocare anche


Le demo senza esperienze precedenti con giochi di questo tipo

Tra una conferenza e l’altra abbiamo avuto modo all'atto pratico


di giocare a quanti più giochi possibile: tra questi
Evolution Pulse, On Mighty Thews, Avventure nella grande potenziale per giocare a lungo
Terra di Mezzo e Shattered Tower. Ogni esperienza retrogusto
è stata diversa e interessante ma ne riportiamo solo
due che ci hanno colpito in maniera particolare, la migliore hack di fate accelerato che abbiamo provato
dando un rapido giudizio ai giochi in questione e
alla dimostrazione:

Evolution Pulse nasce dalla collaborazione tra


Blackbox Games e Dreamlord Press. È stata la
prima ambientazione compatibile con il sistema
di FATE accelerato ed è un felice connubio tra lo
sci-fi e l’horror, in un mondo in cui la realtà che
conosciamo è stata completamente distrutta dagli
Hekath, creature aliene che hanno rimodellato il
mondo a loro piacimento. Solo pochi sopravvissuti
ancora lottano per salvaguardare ciò che resta
dell’umanità e i pochi esseri viventi ancora rimasti.
È un gioco visuale, di combattimento ipercinetici e
si configura come una lotta strenua per mantenere
se stessi e la propria umanità in un mondo che
continua a mutare follemente. Abbiamo avuto modo
di provare il gioco con l’autore, Alberto Tronchi, in
una dimostrazione brevissima ma incredibilmente
vivida: con poche e rapide pennellate ha dipinto un
affresco di desolazione e disperazione, ma anche di
grande eroismo e sacrificio. I nostri personaggi, unici gdr unplugged
Ha registrato la maggior parte delle
in grado di arginare gli Hekath hanno sentito fin da conferenze che potrete trovare sul loro
subito sulle spalle il peso di questo ingrato compito e canale di YouTube. Per poterle visionare,
la paura delle complicazioni, che avrebbero portato scansiona il QR Code qui a lato.
morte e distruzione intorno ai nostri personaggi, era
sempre vivida e palpabile dietro ogni tiro di dado.
16

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
On Mighty Thews – Racconti di spada e negromanzia, In conclusione
è un gioco Sword and Sorcery edito in Italia dalla In questi ultimi anni la situazione del gioco di ruolo
Coyote Press nel 2015. Permette di vivere le gesta in Italia è andata migliorando grandemente, anche
eroiche e le avventure di personaggi che sembrano grazie a una nuova edizione di D&D che ha riportato
nati dalle penne di Howard e Leiber. Si configura linfa in tutto il mercato.
come un gioco di semplice fruizione, adattissimo
a neofiti e con preparazione pari quasi a zero. La Modena è stata la dimostrazione vivente di questo
location di gioco viene creato dal gruppo all’inizio trend: gli stand sono stati affollati tutti e tre i
della sessione, così come l’obiettivo del gruppo giorni, letteralmente presi d’assalto tra il sabato e la
di personaggi. Si tira solo in presenza di conflitti domenica e il pubblico era molto variegato: non più
importanti alla narrazione e i giocatori hanno una lo stereotipo del nerd in voga anni fa ma genitori con
forte autorità narrativa sulla situazione, che verrà figli, coppie più o meno giovani, molte più ragazze
modificata attivamente dalle loro scelte. In pochi rispetto a qualche anno fa, tutti molto interessati a
minuti abbiamo configurato i nostri personaggi, prodotti nuovi e diversi.
basati su tre semplici tratti da utilizzare in modo
molto astratto e narrativo, ma è nella costruzione Anche la qualità dei prodotti è in rapida ascesa:
del mondo che le cose hanno iniziato a prendere editing e formati migliori, traduzioni più accurate e
vita: un disegno su un foglio, seguito da un paio di dimostratori molto preparati aiutano ad apprezzare
nomi evocativi e da un altro disegno hanno aiutato i prodotti stranieri e quelli nostrani in maniera
a creare una città viva e decadente, dentro le quali sempre più capillare.
ambientare le nostre avventure. Un nome nato per
scherzo, quello del terribile “Arcimago Ka-Bum” è Il fatto stesso che si sia dovuta ampliare l’area dei
diventato nel corso della giocata un terribile nemico, giochi di ruolo oltre che quella dei giochi da tavolo
tanto malvagio quanto imprevedibile, e derubarlo è è indice del fatto che qualcosa sta cambiando e che
diventata per i nostri personaggi una questione di presto ne vedremo delle belle. Speriamo che questo
principio! Dopo la dimostrazione avremmo subito piccolo mondo composto dal nostro hobby continui
acquistato il gioco per studiarlo meglio ma non era a crescere e diventare sempre più aperto e vitale!
presenta nel catalogo che la Coyote Press ha portato a cura di Chiara “Morgen” Listo e
alla fiera. Giuseppe “Gabe” Vitale

on mighty thews morgengabe


È un’entità duale, costituita da due creature,
coyote press Morgen e Gabe, femmina e maschio, che ama-
no creare insieme e giocare con le ambienta-
Aspettative iniziali zioni, gli uomini e gli dei.
Scopri i loro articoli, approfondimenti e mondi di loro
pensavamo di trovarci di fronte a un gioco adatto per one shot
creazione scansionando il QR Code in alto
magnetismo del tavolo

si entra immediatamente nel mood del genere sword & sorcery

rapidità di comprensione

le regole sono immediate, il facilitatore le ha presentate in


modenaplay
pochissimo tempo ad un tavolo numeroso e pieno di neofiti Nata come erede della ModCon, storica
convention di giocatori da tavolo, di
all'atto pratico ruolo e wargame che si è tenuta dal
1985 a 2007, Play - Festival del gioco è
è poco adatto a partite di ampio respiro, ma perfetto per passa� giunto alla sua 10 edizione, totalizzando nel corso degli
re alcune serate a rivivere le gesta degli omologhi di conan anni oltre 250.000 visitatori e diventando atutti gli effetti
una delle fiere di settore più importanti d’Europa e punto
retrogusto di riferimento del mercato ludico italiano.

viene voglia di giocarci di nuovo appena conclusa la partita

17

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
gli strumenti/1

appunti del demiurgo


Piccoli spunti di Worldbuilding e Demiurgia

È
meglio partire dal quadro generale o da una Esiste una maniera giusta per
situazione particolare? creare mondi?
Bella domanda. Tolkien, da esperto linguista qual
Salve ragazzi e benvenuti nel laboratorio era, probabilmente vi avrebbe risposto che bisogna
del Demiurgo di GdrTime, ove creeremo insieme partire dalle lingue. Create dapprima una lingua e
dei mondi fantastici! Creare mondi è un’esperienza poi create le creature che la parlano, le loro case, le
unica ed entusiasmante per qualunque scrittore, loro abitudini ecc. ecc. Personalmente, non ne sarei
sia di gdr, che di romanzi, film o qualunque altra mai capace, ma se voi siete bravi quanto Tolkien
opera di ingegno. Scommetto che molti di voi, potreste provarci!
almeno una volta, si sono cimentati nella creazione
di un “mondo”. Complimenti, questo vi fa onore. Un esperto artista potrebbe iniziare diversamente.
Purtroppo, senza avere una buona guida da seguire Frank Frazetta potrebbe rispondere che il miglior
sono molti coloro che si perdono “strada facendo”: modo per creare mondi è disegnare una bella scena
ogni giorno un gdrista decide di sacrificare tempo epica (possibilmente con demoni, donne succinte e
di gioco per creare un suo mondo mentre da un’altra pistole laser, n.d.a.).
parte del mondo un differente gdrista dopo mesi di
affannosa ricerca smette di farlo per concentrarsi a Qualunque sia la vostra “vocazione artistica”,
“giocare soltanto”. la maggior parte dei demiurghi di chiara fama
concorda nell’asserire che esistano sostanzialmente
Niente paura, da oggi ci siamo qui noi di GdrTime: due “approcci” alla creazione dei mondi: o si parte
vi prenderemo per mano e vi condurremo lungo la dal quadro generale per scendere poi nei particolari
strada percorsa dai grandi. Seguendo il loro esempio o viceversa si parte da un piccolo particolare per poi
troveremo anche noi la strada giusta per creare il via via allargarsi verso il quadro generale. Questi
nostro mondo fantastico. sono i due “estremi” delle metodiche di creazione
di mondi; ognuno dei grandi autori ha utilizzato un
19

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
personale mix fra le due tecniche e ora passeremo a momento non tratteremo (e chissà se le tratteremo
esaminarle nel dettaglio. mai!).

La mia personale risposta alla domanda è: no, non Alla lunga, però, questo approccio richiede molta
esiste una sola maniera giusta per creare mondi. Per attenzione per non cadere in contraddizione o in
fortuna, ne esistono più di una: tutto sta a scegliere paradossi. Dopo la quinta storia, diventa sempre più
quella che più si confà alle nostre esigenze. facile “dimenticarsi” di alcuni particolari del mondo,
per questo motivo è sempre meglio “appuntarsi” i
Approccio #1: Partire dalla dettagli del mondo che abbiamo via via creato per
situazione specifica per poi non creare paradossi (o peggio, smentirsi!) nelle
espandersi verso il quadro successive narrazioni. In poche parole, è difficile
generale. per il demiurgo unificare a posteriori tutte le storie
Per come la vedo io, questo approccio è decisamente create in un unico mondo coerente.
il più semplice e proprio per questo motivo lo
affrontiamo per primo. In buona sostanza, questa Questo metodo è decisamente consigliato ai
tecnica di worldbuilding consiste nel partire da demiurghi alle prime armi poiché è semplice e veloce,
una storia che avete in mente (una campagna, permettendo di “giocare subito”. Consigliatissimo
un’avventura o anche solo semplicemente una scena per chi voglia creare avventure o racconti brevi
chiave) e creare via via il mondo “attorno” a essa. e scollegati fra loro (anche su più mondi diversi,
Semplice, no? perché no?).

Esempio: la principessa rapita. Gli avventurieri Approccio #2: Creare un quadro


devono salvare la principessa rapita dal cattivone di generale e poi approfondire
turno. Da questa semplice idea possiamo iniziare a dove serve.
creare il mondo “attorno”: Questo approccio “alla Tolkien” è decisamente
- la principessa da dove viene? (Spunto n°1: com’è il più impegnativo. Si prefigge l’obiettivo di creare
reame della principessa?). dapprima il mondo nella sua interezza per poi in un
- chi regna nel reame A? (Spunto n°2: genitori secondo momento approfondire a livello di dettagli
presenti? Matrigne? Altre beghe familiari?) i punti che “servono” per la storia che abbiamo in
- da dove viene il cattivone? (Spunto n°3: E’ lo stesso? mente.
Se no, com’è il reame del cattivone?)
- Dove sta portando la principessa? (Spunto n°4: Esempio: creiamo da zero un mondo fantasy.
palude tetra? foresta oscura? Descriviamola!) - chi ha creato il mondo? (lo so, siamo stati noi. Ci
- Perché la ha rapita? (Spunto n°5: riscatto? Vendetta? sono dei? Quanti sono? Quanto influiscono?).
E se la principessa fosse d’accordo?) - quanto è grande il mondo? (quanto la Terra?
Quanto l’Europa? Quanto la Sicilia?)
Ecco come da una semplice scena si iniziano a porre - quali culture lo abitano? (una sola? Due? Quanto
le basi di un mondo che “cresce” assieme alla storia. sono differenti?)
Più la storia va avanti, più il mondo si arricchisce. - Qual è il livello tecnologico? (età della pietra?
Se per caso vi è venuto in mente che sia un modo Rinascimento? Fantascienza?)
di procedere da “scrittori da quattro soldi”, sarò - com’è la politica? (guerra mondiale? Pace assoluta?
costretto a contraddirvi. Scrittori del calibro di Schieramenti contrapposti?)
Howard e Moorcock hanno utilizzato questo metodo
per moltissime delle loro opere. Questo è solo un piccolo elenco delle molteplici
domande che ogni aspirante demiurgo si pone
Il vantaggio principale di questo metodo sta nella qualora scelga di adottare questo approccio. Solo
sua immediatezza e nella sua semplicità. Ci permette dopo aver risposto a tutte le domande di carattere
di focalizzarci sulla storia che abbiamo in mente e “generale” sul setting si passa ad approfondire nel
di aggiungere al mondo unicamente particolari dettaglio quei particolari utili alla storia che si vuole
utili alla trama, senza dover investire tempo nella narrare.
creazione di regioni/personaggi o situazioni che al

20

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
I vantaggi sono coerenza e certezza. Chi adotta momento che questo tipo di creazione di mondi
questo metodo sa benissimo com’è il mondo in cui richiede molto tempo, sappiate che ci vorrà un bel
i personaggi si muovono. Grazie all’ampio lavoro po’ prima che riusciate a giocare davvero nel vostro
svolto in precedenza, è facile seguire i personaggi mondo. Ma quando succederà, la soddisfazione sarà
nelle loro avventure senza mai avere dubbi del tipo davvero enorme (sempre che non abbiate gettato la
“cosa c’è qui?” o “come funziona la magia?” o “chi spugna prima).
sono i nemici degli orchi?”. Ovviamente, questi due approcci vanno intesi come
“consigli”. Sentitevi liberi di procedere come volete: il
D’altro canto, questo metodo richiede molto tempo mio personale consiglio è di alternarli e/o mischiarli
ed energie. Si corre addirittura il rischio di venire in base alle vostre esigenze.
così presi dalla fase di worldbuilding che non si passa
mai alla fase di scrivere le storie/avventure. E questo Nello specifico consiglierei di partire dal particolare
è spesso così frustrante da far desistere gli aspiranti (metodo 1) e poi appena possibile “espandere”
worldbuilder: molti di loro abbandonano a metà. il mondo in modo coerente e facendosi delle
domande di carattere generale (metodo 2) così da
Questo metodo è consigliato a chi volesse creare poter amalgamare meglio tutte le successive fasi di
campagne lunghe, dettagliate e molto coerenti. Dal creazione dinamica del mondo.
di Gilbert Gallo

quando il worldbuilding è parte del gioco/1: noirlandia

A
lcuni giochi di ruolo hanno nel città è rimasta isolata dal resto del mondo?” oppure
worldbuilding una delle loro meccaniche “Cosa hanno di diverso da noi i suoi abitanti?”, oltre
fondamentali, se non la p i ù a tutta una serie di informazioni di tipo culturale
importante. Costruire al tavolo e sociale che contribuiranno a dare più spessore e
il mondo di gioco è uno dei modi più profondità a ciò che circonda i personaggi.
interessanti per costruire l’atmosfera,
ma soprattutto per portare in scena i La città ha un ruolo fondamentale, perché
propri interessi e ciò che veramente ci oltre a fornire uno sfondo, è anche uno
interessa vedere in una partita. dei motivi che può porre fine alle traversie
dei protagonisti. Uno dei trigger della fine
Molti giochi di ruolo cosiddetti “indie” del gioco è proprio la crisi in cui possono
presentano questa componente e uno precipitare - nel corso di una giocata - i quartieri
di questi, Noirlandia - pubblicato recentemente a della città. Questa crisi può portare alla distruzione
Modena Play da Dreamlord Press - la interpreta in delle piste che i diretti interessati stanno seguendo
maniera decisamente efficace. nel tentare di risolvere il caso oppure persino a
influenzare il loro lo stato psico-fisico.
Scritto da Evan Rowland sullo stampo di Questlandia,
suo predecessore fantasy, Noirlandia narra le vicende Un mondo che non è solo scenario immobile, ma
di un gruppo di alcune persone - comuni e meno vero e proprio cuore pulsante e linfa vitale della
comuni - che si troveranno a indagare l’omicidio storia a cui ogni giocatore può contribuire persino
di una persona a cui erano in qualche modo legati, in durante il corso della partita.
sullo sfondo di una città isolata dal resto del mondo. di Luigi Briganti

La fase preliminare del gioco - prima ancora di noirlandia


creare i personaggi - guida i giocatori nel processo Edito da: Dreamlord Press
Autore/i: Evan Rowland
di creazione della città, ovvero di definizione Pubblicazione: Aprile 2018
del mondo in cui si svolgeranno le vicende dei Prezzo: 20,00€
protagonisti. Oltre a richiedere come è fisicamente Clicca sul QR Code o scansionalo per acquistare Noirlandia
strutturata questa città, ai giocatori sarà dato il dal sito di Dreamlord Press
compito di rispondere a domande come “Perché la
21

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
www.dreamlordpress.it
@DreamlordPress
facebook.com/dreamlordpress/
La versione elettronica
del vostro manuale è
sempre garantita

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
gli strumenti/2

costruttori di mondi
Il potere di creare e distruggere civiltà: Microscope

L'
autore, Ben Robbins, lo definisce a fractal e quello di fine della vostra storia, che si muoverà in
role-playing game of epic histories, un tutto ciò che accade all’interno di questo segmento.
gioco tramite il quale è possibile costruire Se, per esempio, avete deciso che l’inizio della vostra
delle macrostorie molto interessanti in storia coincide con l’evento l’umanità abbandona la
maniera collaborativa partendo da un’idea generica terra per sfuggire ad una catastrofe trovando rifugio
e ingrandendo il livello di dettaglio fin quanto lo si nello spazio e l’evento finale è l’umanità ritorna
ritiene necessario. Da grandi guerre spaziali fino a finalmente a casa dopo un lungo esilio tutto ciò che
singoli momenti catartici che riguardano una o due giocherete sarà compreso tra questi due eventi, di
persone fondamentali per lo sviluppo della storia. cui conoscete già il finale.
Quando ci si prepara a giocare, non si sa bene
dove si andrà a finire: è un mistero da dipanare Lo scopo non è quello di cambiare come la storia
insieme agli altri giocatori, una scoperta continua. finirà, ma quello di vedere in che modo si è dipanata
Non esiste la figura del master e tutti i giocatori, in la storia fino a quel punto, focalizzandosi sugli eventi
diversi momenti, avranno il pieno potere narrativo più interessanti.
sull’evoluzione della storia. Ma in breve, come
funziona? Il Focus
A turno ogni giocatore prende le vesti della
La Big Picture cosiddetta Lens, la lente che permette di ingrandire
Prima di cominciare una partita i giocatori discutono un determinato particolare, su cui si intende
a grandi linee di quello che vorrebbero fosse la focalizzarsi. Questo focus riguarderà una tematica
somma della loro storia. Un’idea vaga ma in cui è particolare che la lens vuole esplorare insieme al
possibile lavorare molto è la cosa migliore in questa resto del gruppo – questa può essere molto larga
fase, qualcosa come l’ascesa e la caduta di un grande come la grande guerra o molto focalizzata come
impero o l’espansione di una razza al di fuori dei L’ultima battaglia del conte Tizio. A turno ogni
propri confini e così via. Dopo aver deciso l’idea a giocatore aggiungerà qualcosa di più a questo focus,
grandi linee bisogna stilare la cosiddetta palette una finché non si compirà completamente il giro e la
lista di elementi che i giocatori non vogliono mettere lens chiuderà il focus per poi passare il suo ruolo al
nell’ambientazione, qualcosa come nessun mondo prossimo giocatore, che sceglierà un altro focus da
abitabile in un setting sci-fi ad esempio. trattare.
Fatto questo bisogna decidere qual è il punto d’inizio
23

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Periodo – Evento – Scena
Le tre unità narrative in cui è diviso Microscope
sono il Periodo un lungo lasso di tempo sotto l’egida
di una particolare persona, organizzazione o serie
di eventi. L’evento un avvenimento più circoscritto
nel tempo, di grande risonanza per il focus in
questione. La scena l’unità narrativa più piccola,
nella quale si ruola un determinato avvenimento
molto circoscritto che però è fondamentale per
comprendere la Big Picture. uomo venuto da una tribù barbarica che teneva la
baronia sotto il suo tallone spietato e violento, la
La Legacy sua morte è perciò salutata sotto una luce positiva,
Dopo ogni focus il giocatore a destra della lens prima che le persone si accorgano di che pasta è fatto
sceglierà qualcosa del vecchio focus che dovrà il nostro Barone Narek.
rispuntare nel corso del prossimo. In questo modo Nel corso del giro alla fine è stata delineata la morte
si ha una sensazione di continuità anche nel caso di Narek, assassinato dalla moglie dopo il suo terzo
di focus narrativamente molto lontani nel tempo. duello. Viene scelto come Legacy il tempio del dio
La legacy può essere un oggetto, il ricordo di una della guerra Morgen, che Narek era solito visitare
persona o un ideale che però risulta ricorrente nel molto spesso e la Lens passa al prossimo giocatore,
corso della costruzione della storia. che decide di esplorare la ricerca della fede in una
divinità da parte del nuovo barone, il piccolo Arax,
Un esempio di gioco figlio di Narek.
Il focus era I tre duelli del barone Narek Ver. La Lens
crea il Periodo (in alto) in cui il Barone prende il In conclusione
potere sulla Baronia di cui parla tutta la macrostoria. Un gioco per creare storie avvincenti, grandi o piccole
Cerchia di bianco l’evento perché è considerato che siano, coinvolgendo la fantasia di tutti i giocatori,
come un evento sotto una luce positiva piuttosto che che devono costruire uno sopra le idee degli altri,
negativa. senza farsi problemi a distruggere o cambiare ciò che
Come seconda azione la lens crea un evento vogliono quando è il loro turno per esplorare il focus
(immediatamente sotto il periodo, in orizzontale) in che preferiscono. Un gruppo affiatato e che ama la
cui il Barone Narek uccide un mercante per poterne narrazione in quanto tale potrà diversi molto a lungo
sposare la bella moglie. L’evento viene segnato con con Microscope e magari utilizzare i risultati di ciò
un cerchietto nero, in quanto visto sotto una luce che è stato creato nel corso di una o due sessioni di
negativa. gioco come ambientazione di base per un altro gioco
A questo punto il giocatore alla destra della lens crea in cui vuole poi giocare. Sconsigliato solamente
una scena (immediatamente sotto l’evento) in cui a chi non si trova bene con l’idea di narrazione
vuole approfondire il rapporto tra il Barone e i suoi condivisa o a chi odia vedere le sue idee tramutate in
figli. Viene deciso che il Barone ha un solo figlio e che qualcos’altro dagli altri giocatori. Consigliatissimo
non l’ha mai considerato alla sua altezza, ruolando a chiunque voglia vedere evolvere una storia da
una scena in cui il Barone rifiuta di prendere il semi che possono sembrare inizialmente banali
figlio come suo scudiero perché considerato troppo ma che, inevitabilmente, sbocciano in qualcosa di
debole. Alla luce di tutto questo anche questo evento meravigliosamente particolare.
viene considerato negativo. di Giuseppe “Gabe” Vitale
Il terzo giocatore a questo punto decide di creare
un evento (Il primo sulla sinistra) in cui si delinea
il primo duello del Barone, in cui lui è diventato MICROSCOPE
tale. L’evento è visto sotto una luce positiva, perché il Edito da: Lame Mage
Autore/i: Ben Robbins
Barone uccide un uomo molto malvagio. Pubblicazione: 2011
Il quarto giocatore chiede a questo punto una scena Prezzo: 19,99$
in cui si delinea chi era quest’uomo ucciso dal Clicca sul QR Code o scansionalo per acquistare il gioco in
Barone. E si delinea la figura del Bernebo Kyiril, un pdf o copia fisica.

24

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
il progetto/1

for those about to rock


Ecco come è nato e come si sta sviluppando Rockopolis

U
n palco enorme illuminato a giorno. L’urlo Come ogni rockstar che si rispetti, ognuno di voi
della folla impaziente. Sono tantissimi, ma avrà dentro di sé una potentissima Musa ispiratrice,
fuori dallo stadio zeppo ce ne sono ancora capace di darvi una carica inarrestabile sul palco e
di più. I gruppi di spalla hanno scaldato il fuori. Nutrite la vostra Musa e sarete sempre carichi
pubblico, che ora vuole voi! E vuole pogare, saltare e di ispirazione. Peccato però che la Musa vi spinga
urlare tutta la notte! anche verso comportamenti che spesso definire
Se almeno una volta avete sognato di trovarvi in una “antisociali” è un eufemismo. Sesso, droga e rock n
situazione così, Rockopolis gdr è il gioco che fa per roll vanno sempre d’accordo, così come piromania,
voi. eccessi di violenza, e tutte quelle “sane abitudini”
che contraddistinguono le rockstar. Più nutrirete la
Il concept del gioco. vostra Musa, più scriverete canzoni indimenticabili
In Rockopolis g.d.r. vestirete i panni di aspiranti e suonerete come leggende del rock, sempre che
rockers disposti a tutto (se serve, anche ad andare riusciate a risalire strisciando dall’abisso della
contro la Legge!) per diventare delle superstar. perdizione. Ogni singolo “giorno da leone” per voi
potrebbe essere l’ultimo, ma per arrivare al top siete
L’underground delle band emergenti sarà il vostro disposti a risvegliarvi in galera, al manicomio o
dungeon. I vostri “nemici” non saranno dei bavosi all’inferno!
goblin o dei giganteschi troll, ma le band rivali o e i
loro fans. Le vostre armi saranno i vostri strumenti, Riusciranno i vostri compagni di band a sopportare
la vostra voce e il vostro look. Perché nel mondo la vostra “musa ispiratrice”? E voi riuscirete a
dello spettacolo l’abito fa il monaco e il look giusto sopportare le loro? In rockopolis il peggior nemico
può sfondare il muro dell’anonimato meglio di una è dentro di te. E come nei migliori gdr, dividere il
mazza ferrata. party significa game over!

25

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Setting e regolamento Una avventura, o una serie di avventure a formare
Rockopolis gdr è ambientato nel mondo reale e una campagna, in Rockopolis GDR potrà quindi
precisamente nell’underground socio-culturale alternare scene action e scene narrative, che potranno
delle rock band emergenti italiane. I personaggi si sublimare nella scena “ad hoc” del gioco, ovverosia
muoveranno nei locali più di tendenza e passeranno l’esperienza su palco, dove tutti i componenti
dalle bettole più malfamate e dimenticate fino ai dovranno collaborare (o forse no!?) per infiammare
palchi più prestigiosi della scena rock Italiana e le anime dannate del loro pubblico!
internazionale. Durante la loro ascesa, incontreranno
alcune delle band più famose della scena rock italiana Il progetto Rockopolis
(e probabilmente si scontreranno!). Riusciranno a Il progetto Rockopolis g.d.r. sarà lanciato sulla
raggiungere la fama internazionale o strada facendo piattaforma Kickstarter. Per ulteriori informazioni
cadranno nell’abisso dell’anonimato? seguite la pagina fb del progetto: https://m.facebook.
com/RockopolisGame/
Rockopolis g.d.r. è ispirato all’omonimo gioco da
tavolo e ha adottato il sistema Savage Worlds, per Contribuendo al progetto potrete avere contenuti
le sue caratteristiche “fast, furious and fun” che ben esclusivi e darete una mano a creare uno dei gdr più
si sposano con lo spirito rock del setting. In più, “anticonformisti” e “rock” della scena italiana.
sono state apportate delle aggiunte ad hoc in modo di Gilbert Gallo
da rendere al meglio l’esperienza di “suonare live
sul palco” e la gestione della “musa interiore”. In
Rockopolis GDR la finalità non sarà quindi creare
ROCKOPOLIS
un background che giustifichi una quest epica volta Edito da: Minos Games
ad affrontare nemici a suon di mazzate o incantesimi Autore/i: Gilbert Gallo e Andrea Sbragia
potenti; la finalità, pur sempre volta a tenere unito Pubblicazione: Prossimamente
il gruppo ed essere incoronati il miglior gruppo Prezzo: ND
Clicca sul QR Code o scansionalo per visitare la pagina
sulla piazza, sarà soprattutto riuscire a bilanciare i facebook di Rockopolis.
demoni interiori (chiamati MUSE, ogni riferimento
al gruppo rock è intenzionale ) col pericolo di cadere
nel pozzo della perdizione dei propri vizi.

26

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
il progetto/2

una proposta per aspiranti designer con un'idea in mente


una parte essenziale del suo sviluppo; questo ancora
più vero quando si crea un sistema di gioco che vuole
ottenere un’esperienza focalizzata sull’affrontare
un tema ben preciso o nel ricreare un certo tipo di
genere di storia o narrativa.

Questo succede perché, anche quando le regole

E
ravamo su un social network fra amici a
funzionano bene “nella mente del designer”, i
scherzare su quale gioco di ruolo avremmo
giocatori portano sempre all’interno di una partita
dovuto scrivere per fare una partita così e
cosà quando in un commento sparai l’idea: le proprie esperienze pregresse, le proprie voglie e
per playtestare tutte queste idee servirebbe una la propria creatività: un gioco che voglia essere ben
PlaytestCon… e dopo aver cliccato invia mi resi realizzato deve per forza confrontarsi con esse e
conto che non era poi una brutta idea! l’autore deve verificare che la propria concezione di
gioco, lo scopo per cui è stato creato, regga in tutte
Fast forward di qualche mese e intorno all’idea
le situazioni e senza la presenza del designer stesso.
si è creato un gruppetto che comprende il canale
La continua ripetizione del circolo di sviluppo
youtube GDR Unplugged e Gdr al Buio, è nato un
e smussatura del sistema di gioco e successivo
sito internet e siamo presenti sui social su Facebook
playtest per poi tornare su sviluppo e smussatura
e Google Plus e c’è della gente che propone dei propri
è essenziale… ed è anche la più lunga e difficile!
giochi in lavorazione per poterli playtestare.
Per questo abbiamo pensato che fosse importante
dedicare una Con alla fase di playtest, per contribuire
Il Progetto a formare una cultura ludica in cui è normale che
L’osservazione sulla quale nasce l’idea è che nella
una persona abbia un proprio progetto e che ogni
comunità dei giochi di ruolo indie (la cui definizione
tanto lo metta alla prova in un ambiente rilassato ed
è tuttora fumosa) ci sono tante persone che
accogliente.
sviluppano giochi prima di tutto per la passione per
sistemi innovativi e coerenti, per l’atto creativo in sé,
Sottolineiamo accogliente perché non c’è un processo
e per la soddisfazione di giocarli con i propri amici,
di selezione da parte nostra delle proposte di giochi da
anziché con l’idea di fare il prossimo gioco dell’anno
playtestare. Il nostro è quindi un approccio neutrale
ed andare incontro ai gusti del mercato per vendere
anche se la maggior parte degli organizzatori della
copie su copie.
con giocano principalmente a “giochi indie” (con
tutte le virgolette del caso). C’è una sorta di direzione
Ci siamo resi conto che esistono iniziative che
artistica dato chei contenuti che proponiamo,
puntano a far creare giochi ai partecipanti, alcune
interviste, risorse ed approfondimenti sul game
famose come il Gamechef ed altre meno conosciute,
design, si soffermano sull’importanza di svilluppare
ma stranamente molto poche che promuovono il
giochi dal design coerente e focalizzato. Noi agiamo
Playtest dei giochi creati e, in alcuni casi, sono molto
quindi da facilitatori dell’incontro fra l’autore che
“per addetti ai lavori”.
vuole playtestare ed i giocatori sperando che le idee
dei primi incontrino i gusti dei secondi e viceversa.
Per questo abbiamo pensato che un modo per
Abbiamo pensato infine che fosse importante perché
contribuire alla nostra comunità fosse organizzare
sentivamo la mancanza di una “seconda tappa” che,
un evento del genere… e l’abbiamo fatto!
dopo il Game Chef, offrisse un’occasione per dare
continuità ai progetti presentati in quel concorso.
Ma cos'è un Playtest? Umilmente, consci della differenza in termini di
E perché è così importante da farci una Convention prestigio e partecipazione, PlaytestCon vuole offrire
dedicata? Mettere alla prova il prototipo di un gioco è quell’occasione.
27

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
complesso ci da’ la fiducia che l’idea sia giusta e che
La Prima Edizione dobbiamo impegnarci a creare le condizioni affinché
Si è svolta dal 9 al 18 febbraio 2018 e si è svolta la PlaytestCon cresca.
principalmente on-line: fin dall’inizio abbiamo
pensato che organizzare un unico punto di incontro La Prossima Edizione: Settembre 2018
allo scopo di playtestare giochi sarebbe stato troppo Sulla scorta delle cose imparate nella prima
complicato e oneroso per le tasche dei partecipanti. edizione quindi annunciamo fin da ora che nel
Anche se le attività sono state pensate per essere mese di settembre ci sarà la seconda edizione della
principalmente online la collaborazione con Gdr al PlaytestCon. Come per la prima sarà una Con
Buio ha fatto sì che ci fosse una serata in cui, a Pavia, principalmente online ma cercheremo di creare
si potesse giocare di persona. alcuni punti di ritrovo in cui le persone di una zona
possano ritrovarsi, e magari conoscersi per la prima
La Con quindi è durata da un venerdì alla domenica volta, per playtestare un gioco.
della settimana successiva e, per una prima edizione,
siamo stati moderatamente soddisfatti anche se Per meglio supportare gli autori proporremo che
abbiamo avuto alcune difficoltà, primo di tutti la chi propone un gioco da playtestare debba provare
visibilità del progetto. almeno un gioco di un’altra persona: in questo modo
ci saranno più giocatori per tutti le proposte e ci sarà
I prototipi presentati sono stati sette, il che avrebbe un maggiore scambio di idee fra gli autori.
significato quasi un gioco a serata della Con, cosa
che ci ha rincuorato: in solo un mese di passaparola Per dare maggior visibilità al progetto e contribuire
e scarsa visibilità sono arrivate molte proposte. alla circolazione di idee e pratiche invitiamo ad
usare i nostri social network per condividere risorse
Purtroppo i giochi playtestati, principalmente per e materiali, per proporre prototipi durante tutto
problemi organizzativi di chi li proponeva, sono l’anno e per cercare, o offrirsi come, playtester dato
stati solo tre: abbiamo scoperto infatti che le cosa più che lo sviluppo di un gioco è un’attività che non si
complicata di organizzare la Con sono due: trovare ferma mai.
gli autori che in quel periodo abbiano prototipo
pronto ed il tempo per testarlo, e trovare giocatori
Happy Playtesting.
che abbiano il tempo di provare i giochi. di Filippo “Pippo Jedi” Zolesi
Nonostante la Con abbia sofferto del classico
problema che hanno iniziative del genere alla prima
edizione, la mancanza di visibilità e le difficoltà PLAYTESTCON
Un’idea nata sui social per aiutare gli autori
organizzative di dover fare tutto da zero, siamo stati emergenti a mettere in circolo le proprie idee
moderatamente soddisfatti dei risultati ed abbiamo e a condividere gli strumenti per realizzare al
fatto tesoro degli errori fatti e di ciò che abbiamo meglio i propri giochi.
Scopri di più su questo progetto, cliccando o scansionando il
imparato per il futuro. QR Code qui in alto.

Fra i buoni risultati c’è il fatto che la proposta ha


suscitato un buon interesse fra gli appassionati e
gli addetti ai lavori; inoltre sia i video autoprodotti
con consigli e suggerimenti realizzati da Rugerfred
Sedda che l’intervista realizzata a Ron Edwards sui
temi di game design e playtest hanno avuto un buon
numero di contatti. RICHIEDI OGGI STESSO L'ISCRIZIONE!

L’interesse dimostrato dalla comunità nel suo

28

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
LO SPECIALE

il mistero è servito
Che sia risolvere l’enigma per da risolvere per entrare nelle
antiche dimore naniche o trovare indizi sull’orrore cosmico che
sta divorando le coscienze e le menti di qualche cultista pazzo, il
mistero è una fonte inesauribile di spunti narrativi.

il manoscritto tra mistero e elementare!


di voynich malinconia Quale gioco usare per
Storia di uno dei libri Sweet Agatha di Kevin rivivere le avventure
più misteriosi mai scritti Allen Jr. di Sherlock Holmes?
A PAGINA 30 A PAGINA 33 A PAGINA 36

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
lo speciale

Il manoscritto di voynich
Storia di uno dei libri più misteriosi mai esistiti

I
l manoscritto Voynich, così chiamato in onore Non si sa neppure chi lo abbia realizzato e perché.
del suo scopritore, Wilfrid Voynich, è definito Giusto per farvi capire di cosa stiamo parlando
da Wikipedia e da gran parte del mondo esattamente, ecco un riassunto dei contenuti del
come il libro più misterioso mai esistito. Di manoscritto, da Wikipedia.
cosa si tratta esattamente? Stiamo parlando di un
manoscritto redatto tra il 1404 ed il 1438 (secondo - Sezione I (fogli 1-66): chiamata botanica, contiene
datazione al radiocarbonio, quindi quasi infallibile) 113 disegni di piante sconosciute.
che descrive cose mai vedute nel nostro mondo, con - Sezione II (fogli 67-73): chiamata astronomica o
la stessa accuratezza di un trattato scientifico… astrologica, presenta 25 diagrammi che sembrano
richiamare delle stelle. Vi si riconoscono anche
Ma non è finita. Il linguaggio utilizzato per scrivere alcuni segni zodiacali. Anche in questo caso risulta
tale libro non è mai stato decodificato anche se, fino alquanto arduo stabilire di cosa effettivamente tratti
ad ora, tantissimi studiosi ed esperti si sono cimentati questa sezione.
in quest’impresa! Sono 1400 anni che si cerca di dare - Sezione III (fogli 75-86): chiamata biologica,
un senso al l manoscritto e, tra i vari studiosi che nomenclatura dovuta esclusivamente alla presenza
hanno provato a capirci qualcosa, ci sono persino di numerose figure femminili nude, sovente immerse
alcuni esperti della NASA, per via delle costellazioni fino al ginocchio in strane vasche intercomunicanti
raffigurate tra le pagine del manoscritto. contenenti un liquido scuro.
30

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Un po' di storia
Parliamo brevemente della storia di questo libro:
il collezionista e libraio polacco Wilfrid Voynich
lo acquistò a Frascati nel 1912 nel collegio gesuita
di Villa Mondragone. I religiosi lo avevano messo
in vendita insieme ad altri 30 volumi, al fine di
raccogliere fondi per restaurare la villa.

Quando il polacco trovò in manoscritto Voynich tra


i vari volumi, accompagato da una lettera del medico
reale di Rodolfo II di Boemia, ne rimase stupefatto.
Il medico aveva inviato il libro a Roma per chiedere
al suo amico Athanasius Kircher, un poligrafo, di
provare a decifrarlo.

Ovviamente, tutto restò un mistero. Oggi la datazione


al carbonio ci ha potuto confermare l’età del
manoscritto (scritto tra il 1404 e il 1438), ma persino
Luigi Serafini, l’autore del Codex Seraphinianus,
il più strano libro al mondo, provò a studiare il
manoscritto e, non riuscendo a comprenderlo, lo
bollò come uno scherzo, una bufala, diremmo noi.

Via Libera alla Fantasia


Nelle nostre fantasie, quel libro potrebbe essere il
risultato di un rapimento alieno da parte dell’autore!
La scrittura è indecifrabile, ma come mai? Forse
si tratta di qualcosa che mescola nozioni umane
ed aliene? In un altro mondo, simile al nostro ma
posizionato in un altro punto della galassia (o di altre
Subito dopo questa sezione vi è un foglio ripiegato galassie), d’altronde, non sarebbe ovvio osservare
sei volte, raffigurante nove medaglioni con immagini costellazioni differenti dalle nostre, nonché vegetali
di stelle o figure vagamente simili a cellule, raggiere sconosciuti?
di petali e fasci di tubi.
- Sezione IV (fogli 87-102): detta farmacologica, A cosa potevano servire, poi, le vasche nelle quali sono
per via delle immagini di ampolle e fiale dalla state raffigurate innumerevoli fanciulle? Le ipotesi
forma analoga a quella dei contenitori presenti nelle fantascientifiche potrebbero essere infinite. Se avete
antiche farmacie. In questa sezione vi sono anche visto, come me, Battle Star Galactica, ad esempio,
disegni di piccole piante e radici, presumibilmente la vostra mente starà senza dubbio pensando alla
erbe medicinali. clonazione. Siamo di fronte ad una specie aliena che
Piante mai viste sul nostro pianeta, costellazioni analizza noi esseri umani per clonarci e sfruttare il
sconosciute, donne immerse in vasche dal liquido nostro aspetto e le nostre conoscenze in una futura
scuro, collegate tra loro da quelli che sembrano invasione? Le donne, si trovavano in vasche di
essere tubi di qualche genere. State pensando quello liquido amniotico in stile Matrix? Direi che è inutile
che sto pensando io? Non so a voi ma tutto questo che io vada avanti...
mi richiama immediatamente alla mente mondi
alieni, tecnologie sconosciute ed impensabili per Michael Cordy, nel romanzo: Il Manoscritto di
uno scrittore dell’epoca. Dio (The Source), ha invece concentrato la sua
31

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
attenzione sulle piante sconosciute, ipotizzando che E non dimentichiamo i giochi ottici. Molte delle
il libro, se codificato correttamente, non sia altro che illustrazioni contenute nel libro, di fatti, possono
una descrizione dettagliata del Paradiso Terrestre essere animate se si fanno scorrere velocemente le
perduto, il giardino dell’Eden! Dio cacciò gli umani pagine, altre rappresentano particolari effetti ottici…
dall’Eden millenni orsono, ma si trattava di un’altra e molte delle illustrazioni, si ipotizza ritraggano
dimensione, un altro pianeta, un posto segreto qui cellule o tessuti visti al microscopio. Un intero
sulla Terra? E se, studiando il libro, dovessimo essere mondo, quello dei micro-organismi, che si pensava
in grado di raggiungere il Paradiso Terrestre? fosse sconosciuto, nel 1400.

Ma proviamo a cambiare completamente ispirazione Vi lascio con queste e mille altre domande. Studiate
ed a passare dalla fantascienza al fantastorico. Il gente, di materiale ce n’è anche troppo nella rete e le
manoscritto potrebbe essere un codice segreto, possibilità per fantasticare su questo libro sono quasi
usato da un medico o un alchimista molto antico, infinite.
per nascondere le sue scoperte e le ricette dei suoi di Luca De Marini
farmaci miracolosi. Nel corso dei secoli, sulla Terra
sono apparsi vari medici considerati miracolosi, in
il manoscritto di voynich
grado di creare pozioni segrete dal potere misterioso. Il manoscritto è attualmente conservato
E se fossero tutte persone entrate in possesso, col presso la Beinecke Rare Book and Manuscript
Library dell’Università di Yale, negli Stati
passare del tempo, del manoscritto? Quali altri
Uniti, con il numero di catalogo «Ms 408».
segreti potrebbe contenere questo libro… forse Scarica gratuitamente il manoscritto dal nostro sito,
persino ricerche sull’eterna giovinezza? scansionando o clicaccando sul QR Code in alto.

una sezione interna


tratta dal Manoscritto di
Voynich

32

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
lo speciale

mistero e malinconia
Sweet Agatha di Kevin Allen Jr.

N
el dicembre del 2006 il graphic e game Anni dopo, Ron e Tim dichiararono di essere stati
designer Kevin Allen Jr. annuncia, dalle sempre enormemente scettici sull’idea di un gioco di
colonne del suo blog personale, di stare ruolo per due soli giocatori. Però, dopo aver giocato
lavorando a un nuovo gioco di ruolo per a Sweet Agatha, scrissero un actual play memorabile
due persone: Sweet Agatha. Si tratta di un’idea su “The Forge” nel quale riportavano la propria
ambiziosa: nel 2006, l’idea stessa di un gioco esperienza e analizzavano il gioco: “[Sweet Agatha]
progettato intenzionalmente per due soli giocatori Stars, diamonds, and death” (potete ancora trovarlo
era qualcosa di rivoluzionario e, di fatto, i primi a e leggerlo). Inoltre, Ron, nel 2009, pubblicò S/Lay w/
tracciare questo solco furono proprio Kevin Allen Jr. Me (edito in Italia da Narrattiva nel 2015) mentre
con Sweet Agatha ed Emily Care Boss con Breaking Tim, nel 2010, pubblicò Mars Colony (edito in Italia
the Ice (edito in inglese nel 2005 e in Italia nel 2015, da Coyote Press nel 2013). Sweet Agatha non aveva
da Narrattiva, col titolo di Rompere il ghiaccio, nella solo conquistato i loro cuori; gli aveva anche aperto
raccolta Giochi d’amore). La versione definitiva le porte del design dei giochi per due.
di Sweet Agatha sarà poi edita nel 2009, ma già
dal 2007 era in circolazione un prototipo che, tra Anche la vicenda editoriale di questo gioco è
i molti, fu playtestato anche da Ron Edwards e da particolare: dopo il prototipo del 2007 e la prima
Tim C. Koppang, due affermati giocatori e game edizione del 2009 (un libro a copertina morbida di
designer dell’area metropolitana di Chicago, attivi 32 pagine), andata esaurita in breve tempo, il gioco
sul forum americano “The Forge” (indie-rpgs.com), ha avuto una ristampa a tiratura limitata nel 2011,
in quegli anni al centro di un’importante ondata di anch’essa esauritasi immediatamente. Da allora,
innovazione nel game design e nei modelli editoriali Kevin ha ricevuto diverse richieste di ristampare il
di pubblicazione dei giochi di ruolo indipendenti. gioco, ma i prezzi relativamente elevati di produzione
lo hanno sempre frenato.
33

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Inoltre, le richieste di produrre anche un’edizione sfogliato le sue pagine, lo avrebbe potuto comprare,
in formato elettronico, cosa che avrebbe favorito per leggerlo con più attenzione una volta arrivato a
la diffusione del gioco oltre oceano evitando le casa.
proibitive spese di spedizione, sono sempre state
negate: Kevin riteneva che il gioco dovesse essere Così, avrebbe scoperto che Sweet Agatha racconta
fruito soltanto in formato cartaceo per godere di una storia solo parziale. Le foto e il testo tracciano una
un’esperienza piena (sotto vedremo perché). linea a tratti vaghi, prevalentemente d’ispirazione:
una donna, qualcuno attorno a lei, momenti intimi,
Finalmente, però, nell’agosto del 2016, l’autore ha poetici, malinconici. La sparizione, diversi luoghi
rotto gli indugi e ha prodotto una versione digitale misteriosi, persone, messaggi scritti, messaggi in
– denominata, fin dalla copertina, “compromised codice, un percorso disseminato di rivelazioni. E,
vision” (vale a dire: “ho trovato un compromesso alla fine, una domanda: “If she isn’t lost then is she…
tra la mia visione del gioco e la sua fruizione”) – un found?” (“Allora, se non si è persa, alla fine… l’hai
PDF di 23 pagine, grazie al quale abbiamo potuto trovata?”).
riapprezzarlo in tutto il mondo a sette anni dalla sua
prima pubblicazione. Poi, c’è questa unica pagina di regole: poche, semplici.
Chi ha comprato il libro è il Lettore (Reader); egli
“Ma” potrete rimproverarmi “non ci hai ancora detto deve ritagliare le parti del libro delimitate da linee
di che cosa parla Sweet Agatha!”. Avete ragione: Sweet rosse: questi sono gli Indizi (Clues), dei pezzettini di
Agatha parla della ricerca di una persona scomparsa carta triangolari con sopra degli spunti per la storia
e alla quale si è legati da un qualche sentimento. Il in forma scritta. Deve andare da un suo amico, la
gioco non dice né chi sia il protagonista (non per Verità (Truth), e dirgli che ha bisogno del suo aiuto
forza un uomo) né quale sentimento provi di preciso per completare la storia della “dolce Agatha”.
per Agatha, l’oggetto della sua ricerca, crudelmente
scomparsa dalla sua vita dall’oggi al domani. Di certo, Per completare la storia, neanche a dirlo, occorre
il protagonista conosce Agatha e non è disposto ad seguire le regole. Il gioco si svolge nello spazio di dieci
accettare la sua scomparsa con troppa remissività: scene, impostate a turno dai giocatori. In ogni scena,
stando seduto ad aspettare senza fare domande, il Lettore deve giocare nel ruolo del protagonista della
senza iniziare a cercarla. storia, colui che sta cercando la scomparsa Agatha,
mentre la Verità deve giocare gli altri personaggi
È un gioco poetico, malinconico, viscerale, e tutto e ritrarre il mondo; entrambi possono sconfinare
questo viene fatto camminando a piè leggero su limitatamente sulle autorità narrative dall’altro. In
qualcosa di assimilabile a quello che nel cinema e ogni scena la Verità deve lasciar cadere tre Indizi che
nella letteratura è il genere neo-noir. Sweet Agatha si sono in grado di tracciare delle strade attraverso le
presenta come un libro di 32 pagine di carta di qualità quali rintracciare Agatha, oppure delle false piste,
fotografica rivestite da una copertina morbida. Si per quanto plausibili (il manuale include 67 Indizi,
colloca in un interstizio tra il triplice formato del per cui in una partita se ne utilizzano al massimo 30:
libro di fotografia, di letteratura e del manuale di meno della metà).
gioco. È pieno di fotografie tirate a regola d’arte; ha
poche parti testuali, scritte in maniera ispirata, in Il gioco termina obbligatoriamente alla decima
modo da tracciare un percorso di “briciole di pane” scena. Nessun obbligo di trovare Agatha, nessun
tra le foto; ha una sola pagina di regole. obbligo di nasconderla: la storia è completamente
emergente e cambia a ogni partita. Tra gli Indizi,
Kevin ha spiegato in alcuni articoli e discussioni è possibile vedere qualcosa come quattro o cinque
sparsi su internet come riteneva che dovesse essere nuclei tematici fondamentali, ma non lasciatevi
la fruizione ideale del suo gioco. Un ideale utente ingannare: si tratta di semplici “briciole di pane”
avrebbe potuto trovare il suo libro sugli scaffali di dalle mille interpretazioni possibili.
una libreria; attirato dal suo formato e dopo aver
34

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
L’idea è che, facendo violenza a un libro di carta Nel frattempo, se siete interessati, potete trovare
fotografica di alta qualità, per ritagliare gli Indizi, delle registrazioni di partite complete sui canali
il Lettore compia un atto distruttivo nei confronti YouTube “Giù lo Schermo” e “GDR Unplugged”,
dell’arte che, in qualche modo, riecheggia dell’atto mentre potete trovare diverse discussioni in italiano
distruttivo che il Lettore della storia, il suo che parlano del gioco sul forum “Gente che gioca”.
protagonista, compie verso l’idea di Agatha che
pensava di avere. Se tutto stava andando bene nella Sweet Agatha è stato vincitore della categoria “Gioco
vita della giovane donna, allora perché è scomparsa? più innovativo” agli Indie RPG Awards 2008, ed è
(Per un’ironia della sorte non troppo casuale, credo, arrivato finalista nelle categorie “Gioco dell’anno”
agathé, in greco antico, significa proprio “buona”). e “Migliore produzione”; inoltre, ha ricevuto una
Questo è uno dei temi noir per antonomasia: il nomination per l’“Eccellenza nel gioco” ai Diana
contrasto tra l’essere e l’apparire delle persone. Jones Awards 2009.
Tutti noi portiamo dentro dei segreti, che celiamo di Daniele Di Rubbo

agli altri a costo di noi stessi. A volte, questi segreti


vengono a galla, e il conflitto tra individuo e società, Sweet agatha
tra morale privata e morale pubblica, si risolve con Edito da: Kevin Allen Jr. Design
tinte tragiche e malinconiche. Autore/i: Kevin Allen Jr.
Pubblicazione: 2008
Prezzo: 6$
È una storia senza speranza, dal finale tragico, già Clicca sul QR Code o scansionalo per acquistare il pdf di
scritto? Non credo. L’unico modo che avrete, anche Sweet Agatha dal sito dell’autore.
voi, per scoprirlo è quello di giocare e ripercorrere
le tracce della scomparsa e non buona dolce Agatha.

35

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
lo speciale

elementare!
Quale gioco usare per vivere le avventure di Sherlock Holmes?

Negli ultimi periodi il gioco di ruolo sta avendo una risolvere il caso e rispondere a tutte le domande
seconda, florida, primavera. In questo ambito quindi finali, o al più alto numero possibile di esse. Alla
nascono (o rinascono, come in questo caso) prodotti fine ogni, confrontando le vostre risposte con quelle
che si trovano su una sfumata linea di demarcazione della soluzione otterrete dei punti a cui toglierete
tra il gioco di ruolo e il resto del mondo. In particolare un valore proporzionale al numero di paragrafi che
voglio parlarvi oggi di un gioco da tavolo che sta avete dovuto leggere. Il risultato finale deve essere
nel punto triplo di separazione tra il gioco di ruolo, confrontato con 100, il punteggio fatto da Sherlock
il gioco da tavolo e il librogame ovvero Sherlock Holmes per risolvere il caso.
Holmes, Consulente Investigativo.
Fino a qui, direte voi, sembra un bel gioco da tavolo
In questo particolare gioco vi troverete ad con una spruzzata di colore narrativo di sottofondo.
impersonare gli Irregolari di Baker Street e, nei Effettivamente non esiste nessun metodo di
salotti della Londra vittoriana sarete impegnati ad risoluzione di alcunché, come nei più comuni giochi
ascoltare Lestrade o lo stesso Holmes presentarvi di ruolo, né un vero personaggio da interpretare.
un caso intricato, con al centro, ovviamente, un Esiste comunque un SIS, uno Spazio Immaginario
omicidio. Ogni caso è composto da un fascicolo con Condiviso, creato sia dall’ambientazione generale sia
dei paragrafi numerati, ognuno dei quali corrisponde dalla storia che di volta in volta andrete a giocare,
ad un luogo o ad un personaggio interessato nel ai vari PNG di cui leggerete che al fatto di avere
caso. Dalla vostra avete i quotidiani dove trovare tra le mani i quotidiani che sembrano veramente
indizi utili a risolvere il caso, un elenco di nomi ed uscire dalla fine del 1800. E se il SIS è la minima
indirizzi (e numeri di paragrafo) e una cartina della parte necessaria per poter parlare di un gioco di
Londra dell’epoca. A questo punto il vostro scopo ruolo, la discrimina fondamentale tra questo tipo di
è, leggendo il minor numero di paragrafi possibili, gioco e tutto il resto, sicuramente Sherlock Holmes,

36

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Consulente Investigativo si affaccia a questo hobby momento in cui un personaggio voglia investigare.
prepotentemente. Semplicemente occorre dichiarare l’abilità adatta
(che il master sa essere tale per quella particolare
Ultimo, ma non meno importante, ad un occhio scena) e ottenere un primo indizio. Ogni abilità poi
un minimo esperto che capiti sottomano questo contiene un pool di punti che possono essere spesi
gioco sarà sicuramente balzato alla mente il fatto per avere indizi sempre più efficaci, superando del
che ogni fascicolo sembri praticamente un modulo tutto quindi il problema della paralisi dell’indagine
avventura di un’avventura gialla appassionante. dovuto ad un errato lancio sull’abilità adatta.
Questo quindi ci porta alla naturale conclusione
di questa presentazione ovvero quella di giocare Sulle Tracce di Cthulhu quindi, tornando al discorso
ogni avventura di questo gioco da tavolo con un originario, rende molto semplice giocare un caso
regolamento di un gioco di ruolo apposito. Io ne ho di Sherlock Holmes, Consulente Investigativo
individuato uno molto adatto, anche se sicuramente poiché ognuno di essi è strutturato proprio come
ce ne possono essere altri, ovvero Sulle Tracce di una sequenza di indizi da trovare e da scoprire
Cthulhu. Il gioco in questione permette di emulare le e, un master che si trovi per le mani uno di questi
storie dei miti di Lovecraft ma il regolamento che sta fascicoli, riuscirà in un tempo molto breve ad
nel gioco, il GumShoe, focalizza la propria attenzione adattare le bellissime indagini del gioco da tavolo
sull’investigazione, rendendola quindi principale e ad un’avventura ambientata nella londra vittoriana
dando strumenti efficaci per farla. Ad esempio, visto per un manipolo di investigatori in erba sotto l’ala
il problema che affligge tipicamente i giochi che protettiva di Sherlock Holmes.
pensano di essere giocati in avventure investigative, di Giacomo Bellucci

Sulle Tracce di Cthulhu non fa fare nessun test nel

37

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Sherlock Holmes
E il Caso Blackbird
sherlock holmes e il Dal Times del 18 Maggio 1893
caso blackbird Un misterioso omicidio è stato compiuto stanotte nei pressi della villa
Blackbird a Royal College Street. Il cadavere di Lady Natalie Blackbird, futura
È un gioco di ruolo per 2-5 persone
in cui i giocatori vestiranno i panni moglie del rispettabile armatore Lord Henry Carlowe, è stato rinvenuto nella
di Sherlock Holmes e dei suoi alleati sala da pranzo della dimora di famiglia, riverso a terra in una pozza di sangue.
o nemici per risolvere il mistero della La vittima ha ricevuto un unico colpo di pistola in pieno petto.
morte di Lady Blackbird. Basato sul
I domestici della villa hanno dichiarato di non aver sentito alcun rumore, né
regolamento di Lady Blackbird di John
Harper, puoi scaricarlo di essersi accorti di nulla, dal momento che dimorano nell’ala opposta della villa
liberamente cliccando o e da lì è difficile carpire il minimo rumore proveniente dall’ala est. Si è invece
scansionando il codice accorta dello sparo la sorella gemella della vittima, Lady Norah Blackbird, anche
QR qui a lato.
lei nubile e dimorante nella magione di famiglia. Lady Norah ha perso i sensi
quando ha fatto la macabra scoperta ed è stata soccorsa solo la mattina dopo dal
Testi, Impaginazione e Grafica
Luigi Briganti
maggiordomo che ha infine chiamato la polizia.
L’ispettore Lestrade di Scotland Yard, prontamente intervenuto sul posto,
Liberamente ispirato a ha raccolto le testimonianze dei presenti, dalle quali è emerso che dagli oggetti
Lady Blackbird di John Harper. Le avventure
di Sherlock Holmes di Sir Arthur Conan della vittima mancherebbe un prezioso pendente d’oro rappresentante la metà
Doyle. La serie di Sherlock Holmes diretta di un sole, lasciatole in eredità dal defunto nonno Lord Blackbird, con cui le
da Guy Ritchie. Sherlock, la serie tv con B.
Cumberbatch e Martin Freeman. Il gioco da due sorelle sono cresciute dopo la morte prematura dei genitori. L’altra metà
tavolo/librogame Sherlock Holmes - Consulente del pendente è in possesso di Lady Norah che si è accorta subito dell’assenza
investigativo di Raymond Edwards, Suzanne
Goldberg e Gary Grady.s, Watson&Holmes di
dell’oggetto quando ha ripreso i sensi.
Jesus Torres Castro. Il conte Carlowe, straziato dal dolore, auspica una pronta
risoluzione del caso e si augura che l’assassino e ladro venga
prontamente consegnato alle autorità e giustiziato per questo
orrendo crimine.
Questo documento è rilasciato sotto licenza
Creative Commons Attribution Non- Sulla scena del delitto sono giunti anche il noto investigatore
Commercial Share Alike 3.0. privato Sherlock Holmes e il suo fidato collega il dottor John
http://creativecommons.org/licenses/by-nc-
sa/3.0/us/ Watson, probabilmente chiamati da Lestrade.
38

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
39

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
IMAGO MORTIS

UNA NOTTE AL GHIBLI


Avventura introduttiva per Imago Mortis

è un jazz bar, perso nella nebbia del cui si basa Imago Mortis è quello del gioco di ruolo

C Naviglio Martesana, a nord-est di Milano,


il cui proprietario, un vecchio libico,
ama raccontare storie di paura. Dopo la
mezzanotte, quando per i comuni avventori
il locale è chiuso, il vecchio offre da bere a chi racconta
bestseller internazionale Savage Worlds, pubblicato
dalla Pinnacle Entertainment e localizzato in Italia da
GG Studio. Potete trovare una versione gratuita delle
Regole Veloci di Savage Worlds sul sito di GG Studio.
Se lo scenario vi piace, nella versione gratuita
la storia più terrificante della serata.
Certe strane notti è possibile incontrarci Augusto introduttiva del gioco e nel manuale base troverete
Ghites, bere una sambuca e fumarsi una sigaretta molti più dettagli sull’ambientazione e le regole
di tabacco mescolata con le ceneri di Chet Baker, il specifiche per giocare i vostri Detective e affrontare
cui spettro evoluisce fra i pochi stupefatti avventori i casi del Bureau.
suonando “My Old Flame”…
Che cos'è Imago Mortis
Samuel Marolla Molte metropoli europee sono contaminate da un male
interno, che prende forma dalle configurazioni stesse
Una notte al Ghibli è un’avventura introduttiva delle città moderne e si manifesta in luoghi infestati e
per Imago Mortis, adatta a 3-6 Detective di Rango macabri, da cui emerge il mare nero dell’Oltretomba
Principiante. come una fogna che straripa in una strada secondaria.
Questa che leggete è una versione speciale della prima
avventura presente nel manuale base di Imago Mortis, Milano è una di queste, per qualcuno la più pericolosa
realizzata espressamente per GDR Time, in italiano e e corrotta tra tutte.
in modo da non necessitare il manuale ufficiale Imago
Mortis Setting Book per giocare. Il regolamento su Imago Mortis Savage Setting è una ambientazione
40

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
introduttive e la Plot Point Campaign che sta per
essere pubblicata (scritta assieme ad Andrea Mollica)
sono ambientate in una Milano quanto più oscura e
deviata riusciate a immaginare, ma il gioco assume
che il Bureau di cui i detective dei giocatori sono
chiamati a far parte sia ramificato in molte altre
città europee. È quindi un gioco ambientato nelle
città della vecchia Europa, le più grandi, pericolose
e oscure.

È un gioco in cui i personaggi dei giocatori sono


Detective membri di un’Agenzia europea che sta in
maniera altamente riservata, tenendo sotto controllo
una misteriosa e improvvisa esplosione di fenomeni
paranormali nel cuore più marcio e decadente di
alcune città, quasi sempre legata a contesti criminali.
Che siano questi fenomeni a suscitare violenza e
crudeltà negli uomini, o viceversa, i Detective del
“Bureau”, veri e propri Indagatori dell’incubo,
devono dunque risolvere casi inquietanti che hanno
sempre risvolti criminali e paranormali, in un
connubio che diventa man mano più complesso,
disturbante e intricato.

Attualmente la linea di Imago Mortis prevede il


Manuale Base e una Preview gratuita che contiene
un gruppo di ragazzI già materiale giocabile e una descrizione generale
intente a giocare con Dungeon Next. di cosa il gioco sia, ma una campagna e altre
avventure stanno per arrivare, sempre in inglese. Se
questa commistione tra paranormale e crimine vi
ufficiale per Savage Worlds scritta da Mauro Longo,
incuriosisce, se volete giocare un horror moderno
tutta italiana nell’ideazione e nello sviluppo, ma
ambientato in una città italiana o se vi chiedete come
inglese nella pubblicazione e nella distribuzione. Il
sia possibile portare in gioco racconti e romanzi
gioco è stato pubblicato dalla GRAmel, che pubblica
horror italiani moderni, allora Imago Mortis è il
anche Tropicana – creato dallo stesso autore, assieme
gioco che fa per voi.
a Giuseppe Rotondo - e altri splendidi Mondi
Selvaggi per Savage Worlds (Beasts & Barbarians,
“La morte è solo una questione di prospettiva”.
Nemezis ecc…).
Retroscena per il Game Master
Il mondo fantastico che è stato trasposto in gioco di
Carmine Branca, il boss della famiglia Branca, è
ruolo è realizzato a partire dal romanzo horror noir
morto cinque anni fa in una sparatoria, lasciando
dello scrittore Samuel Marolla che porta lo stesso
la sua organizzazione criminale in mano ai tre figli
nome (pubblicato da Acheron Books), mescolandoci
Bastiano, Lorenzo e Vito. I tre si sono divisi i rioni
dentro tante idee da altre opere dell’autore milanese
di Milano che la famiglia controllava, ma Bastiano
e di altri scrittori italiani e stranieri dell’horror e del
non sembra essere in grado di gestire la sua parte di
fantastico, come Fritz Leiber, Thomas de Quincey,
“eredità”, e ben presto la manda sull’orlo della rovina.
Montague Rhode James, Alessandro Girola, Davide
Un anno orsono, tuttavia, Bastiano viene in contatto
Mana e Fabrizio Borgio, parterre di autori e di
con una misteriosa “mavara” che gli promette di farlo
opere che si conta di ampliare il più possibile con il
diventare nuovamente un capo onorato. Bastiano
proseguire delle pubblicazioni.
acconsente e l’anziana spiritista evoca lo Spettro di
Carmine, che fornisce nuove istruzioni al figlio.
Il Manuale Base del gioco, le prime avventure
41

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Dapprima titubante, Bastiano finisce per seguire quindi il Direttore convoca i Detective dei giocatori
queste indicazioni e il suo ramo della famiglia ritorna per il briefing.
a prosperare, anche se il boss acquisisce una nuova
nomea di “pazzo invasato e sanguinario”. Il Briefing
Nei mesi successivi, il boss torna più e più volte dalla Questo potrebbe essere il primo caso per i Detective (e
mavara e il vecchio Carmine diventa nuovamente il per i giocatori), e così il Game Master, impersonando
vero capo della famiglia, comandando la sua ‘ndrina il Direttore Pietro Orziero, li convoca nella Sala
dall’Oltretomba. Briefing per spiegare loro il caso e i dettagli operativi
Infine, guadagnata la fiducia del figlio, lo Spettro del loro mandato.
spinge Bastiano a operare per un nuovo rituale, che È il momento migliore per introdurre l’ambientazione
servirebbe a farlo tornare per sempre nel Mondo ai giocatori e spiegare cosa i loro detective possono e
Terreno. Quello che Bastiano non sa è che il rito non possono fare quando indagano uno dei loro casi
servirà a far possedere in maniera permanente il suo (ottenere mandati ufficiali, collaborare con la polizia,
corpo dallo Spettro, e che il padre gli sta giocando non farsi notare, non rivelare a nessuno di cosa si
davvero un brutto tiro... occupano davvero). È anche il momento migliore
Per completare il rito serve di procurarsi una grande per far conoscere i personaggi (e i giocatori?) tra loro
quantità di “Cruore”: sangue strappato a una donna e spiegare quali sono le specifiche abilità di ciascun
torturata, mentre ancora in vita. Per questo motivo, Detective (vedi Appendice 2).
negli ultimi giorni, Bastiano ha ordinato al suo Per quanto riguarda il caso, Orziero delinea
scagnozzo più efferato, Dragomir, di rapire delle semplicemente la situazione in termini generali: due
donne, torturarle, estrarne Cruore e poi ucciderle donne sono state trovate morte nei loro appartamenti,
secondo uno schema che depistasse la polizia e i torturate, uccise e infine fatte a pezzi, con parti
possibili Detective che dovessero occuparsene. del corpo disposte su simboli arcani disegnati sul
I corpi morti vengono fatti a pezzi e disposti a terra in pavimento con il loro sangue. Mostra loro le foto e i
uno schema che simula un qualche rituale, in realtà dettagli scoperti dalla polizia e afferma che:
privo di senso.
A causa di questo strano Modus Operandi, il caso • Gli esperti del Bureau non hanno riconosciuto
arriva all’attenzione dell’ufficio di Milano del Bureau, il rituale o i simboli disegnati.
• Sembra che le vittime non si conoscessero
e appartengano a zone e classi sociali
diverse. Loredana Minarghini è la figlia di
un imprenditore, mentre Sveta Slepneva
una studente della Bocconi proveniente da
Mosca.
• A domanda diretta: c’è effettivamente
molto poco sangue sulle scene del delitto.
Quello usato per disegnare i simboli è forse
un quinto di quello che ci sarebbe dovuto
essere.

Orziero non ha altre informazioni sul caso,


ma ha preso appuntamento per quella sera
per conto dei Detective con Augusto Ghites,
un consulente del Bureau che potrà dare loro
altri dettagli e informazioni.

Scena 1: Il Ghibli
Il Ghibli è un noto posto di ritrovo per quelli
del Milieu, ovvero tutti quelli che, come i
Detective impersonati dai giocatori, sono
consapevoli dell’esplosione di fenomeni
paranormali a Milano e nel resto dell’Europa.
È anche uno dei pochi luoghi considerati
un “santuario” contro i terrori provenienti
42

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
dall’Oltretomba, e dov’è possibile ritrovarsi e parlare Questa sparatoria si può mettere in scena come un
di quello che sta succedendo senza essere presi per Combattimento regolare o come Combattimento
folli – perlomeno dopo la Mezzanotte, quando il Rapido a -2 o -4, a causa della sorpresa e del vantaggio
proprietario serra i battenti per gli avventori comuni numerico. I Branca hanno copertura media dietro o
e lascia aperta solo una porta sul retro per quelli del dentro le auto (-2) e il loro scopo è uccidere Ghites
Milieu. e spaventare gli altri, visto che hanno iniziato a
Quando i Detective arrivano, Ghites sta fumando e seguirlo quando hanno sentito che faceva troppe
bevendo la sua sambuca, come sempre. Fa loro un domande in giro.
cenno per farli avvicinare e inizia a raccontare quello
che sa. Affiliato dei Branca: 2 per ogni
Augusto Ghites è un detective privato un po’ Detective +2.
scalcagnato, ma grande esperto di quello che sta Dopo la prima pioggia di colpi, Ghites o chi si
succedendo, uno dei primi a Milano ad occuparsene, mette in allerta annuncia che stanno arrivando
quando ancora non esisteva neppure il Bureau. È altri criminali, e che non è salubre rimanere da
anche un Cineromante, ovvero un medium che queste parti: Ghites attirerà via la banda, i Detective
riesce a evocare le Ombre dei morti tramite le loro procedano secondo quanto stabilito. Si ritroveranno
ceneri, sniffandole, ingerendole o usandole in altri domani al Duomo a Mezzogiorno: se possibile con
modi più creativi. qualcosa in più di cui parlare.
Secondo quanto si dice nel Milieu e nei bassifondi, Se gli Indagatori vogliono continuare a combattere,
dietro all’omicidio delle due donne è coinvolta la butta dentro 2 altri Affiliati della banda per ciascuno
‘Ndrangheta, e in particolare il ramo della famiglia di essi e Dragomir, il capo del commando. Questo
Branca gestito da Bastiano Branca, la più potente combattimento deve essere chiaramente mostrato
delle ‘ndrine di Milano, che da decenni gestisce dal Game Master come pericoloso (cosa che in fatti
estorsioni, spaccio e prostituzione. è), e se i Detective insistono per rimanere è possibile
Sembra che sia stato uno dei tirapiedi della famiglia, che alcuni di essi vengano feriti gravemente o uccisi.
un killer slavo chiamato Dragomir, a seviziare e Se sconfitti, i Branca sanno poco della questione.
uccidere le due, ma nessuno sa perché e i simboli Effettivamente a volte uno o due di loro hanno
ritrovati sul posto non dicono nulla neanche a lui. seguito Dragomir nei rapimenti e nelle efferatezze,
I due corpi sono ora all’obitorio e non sono sotto un ma non hanno idea del perché vengano uccise o di
controllo particolarmente stretto della polizia, ma, cosa siano quei segni che il loro capo traccia.
per vederli i Detective hanno bisogno di un permesso È proprio Dragomir ad adescare le donne nel locale
speciale che arriverebbe in non meno di tre giorni, o che gestisce, l’Iguana, a catturarle, torturarle ed
devono trovare una via più “furtiva” per entrare. Stessa estrarne il Cruore, ma l’uomo non conosce altri
cosa in caso vogliano visitare le scene del delitto. retroscena se non che “Bastiano sta giocando con
A questo punto, le piste da seguire potrebbero essere cose che non dovrebbero venire alla luce”.
le seguenti:
Scena 3: Cenere alla cenere
• Cercare i gangster della famiglia Branca e È il momento di seguire gli indizi e le piste emerse
seguirli fino a incontrare Bastiano (Ghites lo finora.
sconsiglia caldamente).
• Cercare indizi o informatori nei bassifondi. • Cercare e pedinare i Branca: I Detective in un
• Cercare indizi ulteriori sui rituali. Come già modo o nell’altro arrivano all’Iguana, il night
detto, questi indizi non esistono. Tuttavia, club alla moda gestito dai Branca. Bastiano
alcuni dei Detectives o Ghites potrebbero Branca trascorre lì la nottata, dedicandosi
decidere di chiedere a qualcuno che conosce ai bagordi e cercando la prossima vittima
questa materia meglio di chiunque altro: lo per il rito finale. Se i Detective non fanno
Stramadhezo, giù nella Tormenthada. nulla per fermarlo, lui attira una ragazza nel
• Esaminare le scene del crimine o i cadaveri. suo privée, la droga e infine la fa portare da
• Evocare le Ombre delle due vittime con una Dragomir alla propria villa, fuori Milano. Un
Seduta e chiedere direttamente a loro. attacco diretto contro i gangster, all’Iguana o
alla Villa, è molto pericoloso, anche perché
Scena 2: Pioggia di Piombo gli avvocati dei Branca li possono facilmente
Qualsiasi cosa i Detective decidono di fare, non fare passare per aggressori.
appena esce con Ghites dal Ghibli il gruppo viene • Cercare informazioni nei Bassifondi: tutti
accolto da una scarica di mitra. Un agguato dei Branca puntano verso l’Iguana e la Villa. Se arrivano
coglie tutti impreparati proprio sul retro del locale. per vie traverse, i Detective possono assistere
43

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
a distanza al rapimento della ragazza e Scena 4: Il cammino di sabbia e
all’arrivo alla Villa. ossa
• Cercare indizi ulteriori sui rituali: i corpi Lo Stramadhezo è una figura leggendaria nota ai
fatti a pezzi e i glifi sul pavimento sono dei membri del Milieu di Milano, un’Entità neutrale,
depistaggi, MA se i Detective si concentrano pericolosa ma non ostile, che molti identificano
proprio su questo e sulla mancanza di in un Caronte rinnegato che ha deciso di farsi i
sangue sulle scene del delitto, allora possono fatti suoi in un luogo a metà strada tra il Mondo
ricostruire i fatti e la storia del Cruore, una Terreno e l’Oltretomba, una delle cosiddette
componente utilizzata per evocare entità Anticamere. Questo luogo è conosciuto come la
paranormali permanentemente nel mondo Tormenthada, il Quartiere Oscuro di Milano, un
terreno. Con una indagine particolarmente rione segreto all’interno della Cerchia dei Bastioni.
riuscita, i Detective trovano che in passato Si dice che esso sia stato costruito (o consolidato) da
lo Stramadhezo ha già fatto più volte a pezzi Leonardo da Vinci, secondo architetture e schemi di
coloro che cercavano di usare questa pratica. Megapolisomanzia, atti a tenere distinti il mondo dei
Forse questa inquietante Entità potrebbe vivi e quello dei morti.
essere d’aiuto nel caso... A seconda di chi siano i Detective e di quali sistemi
• Esaminare le scene del crimine o i cadaveri: vogliano tentare, ci sono tre vie che questi possono
non ci sono indizi materiali sul caso sfuggiti percorrere per raggiungere il Quartiere Oscuro:
alla Polizia o da recuperare, ma i Detective
potrebbero effettuare delle Sedute nei luoghi A: Il dipinto di Arcimboldo. Fra i numerosi graffiti
dei delitti o compiere qualcuno dei loro di street-art del muro che circonda l’ippodromo di
trucchi alla presenza dei cadaveri. Vedi il San Siro c’è n’è uno antichissimo, un dipinto murale
prossimo punto. mimetico dipinto da Arcimboldo che nasconde uno
• Evocare le Ombre delle due vittime: i degli Spiragli verso la Tormenthada. Il dipinto è
corpi sono conservati nella cella apposita mimetico nel senso che cambia di continuo forma
dell’Ospedale convenzionato con la Polizia di e posizione e ci vuole una Prova di Percezione a -2
Milano. Le salme non sono particolarmente per notarlo, una volta individuata la zona corretta.
sorvegliate, ma si deve trovare il modo di Il portale-dipinto è protetto inoltre da un antico
penetrare nottetempo nella “Sala deposito e Paramentale fatto di frutta e verdura (come un
osservazione” e avere il tempo di compiere lì mostro di Arcimboldo) però marcia. Dopo aver
qualche rituale o trafugare un pezzo di salma trovato il dipinto, bisogna sconfiggere questo
da ridurre in cenere per effettuare trucchi da avversario, generato dal Vento dei Morti che soffia
Cineromante. Si può accedere facilmente al dallo Spiraglio.
Pronto Soccorso, ma da lì occorre avere un
buon piano. Ci sono in giro paramedici un B: Le ceneri di Rovani. Questo celebre scrittore
po’ distratti, ma anche due guardie notturne pazzoide, membro della Scapigliatura, conosceva
e una giunonica e ostile capoturno. Se i l’ubicazione della Tormenthada. Vanno quindi
Detective riescono nell’operazione, come trovate le sue ceneri al Famedio del Cimitero
che sia, e interrogano le Ombre delle ragazze Monumentale di Milano (attenzione alle Ombre che
morte, ottengono le seguenti indicazioni: i Detective potrebbero trovarvi), per poi evocarlo
l’Ombra di Loredana dice che “chi l’ha uccisa con una Seduta o la Cineromanzia, richiamando cosi
è e non è di questo mondo”, che “il padre vuole la sua Ombra, che mostrerà il cammino. Rovani è
il corpo del figlio”, e infine che “il Cruore, il Neutrale nei confronti dei Detective, e li aiuta solo
sangue dei tormentati, è la chiave di tutto”. se questi lo portano in qualche posto frequentato da
L’Ombra di Sveva rivela invece che in fin giovani scapestrati “moderni”, prima di andare nel
di vita ella ha sentito i suoi assassini parlare Quartiere Oscuro. Durante tutto il tempo, Rovani
dell’ “Uomo con la tuba, che li avrebbe uccisi si manifesta accanto ai Detective e questi dovranno
se avesse saputo le loro intenzioni” e di nuovo spiegare ai passanti cosa ci faccia assieme a loro
che “il Cruore, il sangue dei tormentati, è la “quel tipo strano vestito come nell’800, che canta a
chiave di tutto”. squarciagola canzoni di rivolta”.
In tutti i casi, i Detective dovrebbero capire che C: La Testa del Boggia. La testa mozzata di questo
sarebbe utile parlare con lo Stramadezho, che è famoso serial killer, “il Mostro di Milano”, è stata
anche “l’uomo con la tuba” in certe descrizioni e regalata al laboratorio di Lombroso ed è andata poi
raffigurazioni occulte sulla Milano segreta. fintamente trafugata, per inserirla nell’Athaeneum dei
Lombrosiani di Milano, il luogo dove si conservano
44

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
le orrende memorabilia del loro mestiere. Anche se attraversando uno degli Spiragli che si aprono nel
tra i Detective vi è un Lombrosiano, essi dovranno Sipario, la cortina che divide i due mondi.
comunque trafugare la testa dall’Athaeneum, una La Tormenthada esiste per l’arco di una sola notte, e
sorta di gabinetto delle meraviglie/laboratorio tutti quelli che ci entrano, da ogni parte del mondo
segreto, perchè il responsabile di questa setta non la o epoca arrivino, si ritrovano a convivere nello stesso
presterà mai volontariamente. La testa del Boggia è lasso di tempo, anche se in forma più o meno diafana.
inoltre ancora attiva e capace di parlare e indica la via Un enorme orologio a carica in cima a un campanile,
verso la Tormenthada, se tenuta come una lanterna. i cui ingranaggi sono di ossa e lubrificati di sangue,
Peccato che la scena non sia propriamente semplice segna l’ora. Quando i Detective ci arrivano sono le
da spiegare ai passanti... 23:47 e TUTTI sanno che non bisogna trovarsi nella
In tutti i casi, superata la prova, ci si ritrova a Tormenthada quando suonerà la Mezzanotte.
discendere verso un luogo contorto e deviato, con Per questo motivo, i Detective hanno pochi minuti
un canale (impossibile) che procede in discesa (ma per parlare con Stramadhezo, che in questa occasione
l’acqua sale verso l’alto). Lungo l’argine del canale, si comporterà come una sorta di “informatore”.
tra cunicoli e passaggi, ci sono sabbia e ossa. Infine, Dovranno inoltre pagare per la loro informazione, o
una porticina di legno si schiude sulla Tormenthada. questi si toglierà tuba e testa con un inchino e in quel
momento i Detective vedranno il suo volto ghignare,
Scena 5: Tredici a Mezzanotte mentre la loro mente si scioglierà e colerà loro dalle
La Tormenthada appare come una sorta di Milano orecchie.
rinascimentale, distorta e inquietante, sotterranea Stramadhezo si avvicina lentamente con incedere
ma ricoperta da un cielo nero. Molte sono le Ombre elegante ha l’aspetto trasognato, malinconico ed
lugubri che la attraversano o gli esseri grotteschi che assente. Non si sa da dove vien, né dove va. Ha un
si aggirano tra palazzi contorti, gli edifici colossali e cilindro per cappello, due diamanti per gemelli, un
strade intrecciate di catene di ferro. Altri sembrano bastone di cristallo, la gardenia nell’occhiello.
riflessi di uomini di ogni nazionalità e epoca. Si
tratta di uno di quei luoghi chiamati Anticamere, Il Game Master dovrebbe interpretare Stramadhezo
regioni situate tra la vita e la morte, tra il mondo in maniera eccessiva, caricandolo di “effetti speciali”:
terreno e l’Oltretomba, a cui a volta si può accedere cerca sempre di scappellarsi e uccidere chi lo guarda,
conosce e punzecchia tutti i lati oscuri, gli Svantaggi
45

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Detective non vogliono rivelargli
questa informazione, l’essere
chiede in cambio la Testa del
Boggia, l’urna con le ceneri del
Rovani o un qualche cimelio che
essi hanno (o i loro mignoli).
Se questo prezzo viene pagato, lo
Stramadhezo rivela che il capo
dei Branca non è Bastiano, ma
suo padre Don Carmine. Morto
da anni in uno scontro a fuoco
tra bande, Don Carmine “rivive”
quando Bastiano si inietta in vena
le ceneri del genitore e quegli
gli appare e fornisce istruzioni
dall’Oltretomba.
Alla fine, Stramadhezo consegna
ai Detective un campanello
d’argento brunito (che non emette
alcun tintinnio) e dice loro di
suonarlo quando incontreranno
Don Carmine (non Bastiano,
ma lo spettro che lo possiede!);
allora lui verrà a “prelevare il
loro bagaglio.” Se ancora non lo
sanno, lo strano essere dice loro
anche della terza ragazza, ormai
rapita e prigioniera alla Villa dei
Branca.
A quel punto, Stramadhezo
guarda il suo orologio da taschino
e dice di avere un appuntamento,
quindi se ne va a lunghi passi. I
Detective devono ora fuggire
dalla Tormenthada prima che sia
troppo tardi!
Gestisci questa scena come se
fosse un Inseguimento, basato su
Agilità, contro la Tormenthada
che si sta accartocciando su se
stessa. Il “collasso” è un nemico
e i retroscena più torbidi dei personaggi, si muove Protagonista che ha d4 Agilità al
attorno a loro cercando di far perdere loro tempo e primo round e il tipo di dado aumenta ad ogni round
mostrando la propria fisionomia sbagliata, racconta fino al d8. La Tormenthada non attacca, ma ogni
di quando li ha incontrati per la prima volta, nel loro Detective che abbia una Carta Azione inferiore alla
futuro... Per dare ai giocatori un senso di panico e di sua deve effettuare un tiro Agilità o subire 2d6 danni
urgenza, inoltre, il Game Master deve prendere un e -1 a tutti al prossimo tiro di Inseguimento. Ad ogni
vero orologio, puntare un conto alla rovescia di 13 round, accade un evento particolare, descritto di
minuti all’ingresso nella Tormenthada, e avviarlo, seguito:
lasciando intendere che cose terribili avverranno alla Primo Round – Visioni terrificanti: tutto il
Mezzanotte. Quartiere Oscuro sta collassando e le Ombre si
stanno radunando nella piazza centrale, di fronte
Come pagamento, a Stramadhezo basta sapere all’Orologio dell’Apocalisse. I Detective devono
perché i Detective sono lì: il fatto che i Branca superare delle Prove di Spirito per non cadere in
usino il Cruore e che il vecchio Carmine voglia preda al terrore.
fuggire dall’Oltretomba per lui è fonte di rabbia. Se i Secondo Round - Via buia: una strada contorta e

46

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
cupa; le condizioni di bassa illuminazione causano Epilogo
una penalità di -2 a tutti i tiri dei Detective. Non appena i Detective sconfiggono lo Spettro di
Terzo Round - Scale che crollano: i Detective Carmine - o se suonano il campanello d’argento
devono salire queste scale di ossa e pietre mentre che potrebbero essersi procurati nella Tormenthada
franano. I Detective devono effettuare una prova di (che non emette alcun tintinnio), appare dal nulla
Arrampicarsi a -2 per non scivolare e cadere subendo lo Stramadhezo con in mano ancora il suo orologio,
2d6 danni. che afferra l’anima di Carmine, la infila urlante in
Quarto Round – Festa in Maschera: i Detective una valigia scura come fosse una veste scolorita, e poi
devono attraversare un salone delle feste, occupato ritorna nella Tormenthada.
da un inquietante ballo in maschera. I partecipanti Una volta sconfitto Carmine Branca, l’avventura è
bloccano i fuggitivi e chiedono loro di rimanere conclusa e le ragazze smetteranno di venire trucidate,
fino alla Mezzanotte, mentre tutto si fa sempre ma Ghites non sembra felice: “L’ombra di Carmine
più inquietante. Durante questo round i Detective Branca avrà quello che merita, ma l’orologio della
utilizzano Spirito come Tratto di Manovra. Tormenthada non è mai stato così vicino alla
Quinto Round – La porticina di legno: La porta Mezzanotte. Qualcosa di sinistro sta per accadere…”
da cui sono entrati sbarra l’unica via di salvezza dei
Detective ed appare ora serrata e indistrubbile. La imago mortis
porticina ha tre diverse serrature, ognuna delle quali Edito da: Pinnacle Entertainment
può essere aperta con una Prova o un oggetto diverso, Autore/i: Mauro Longo
anche casuale o procurato tramite il Vantaggio Pubblicazione: 2018
Occultista, che poi però rimane nella serratura. Prezzo: 11.99$
Clicca sul QR Code o scansionalo per acquistare il pdf del
setting di Imago Mortis da RPG Now.
Scena 6: Qualcosa di
sinistro sta per accadere
Se i Detective escono dalla Tormenthada
in tempo o se hanno scoperto tutto in
qualche altra maniera, il loro obiettivo
ora dovrebbe essere quello di salvare la
terza ragazza dalle torture, ed evitare
che Carmine Branca ritorni nel mondo
terreno permanentemente, tramite
il Cruore accumulato da Bastiano e
Dragomir.
Se ai Detective manca ancora qualche
pezzo dell’enigma, l’appuntamento con
Ghites a Piazza Duomo serve a chiarire
tutti i punti oscuri.
Si corre allora a Villa Branca, dove lo
scontro sarà contro Bastiano Branca, 2
Affiliati x ciascun Detective e Dragomir
(se ancora in circolazione). Dopo che
i Detective li avranno tolti di mezzo,
Bastiano riapre gli occhi e torna
ad affrontarli, stavolta come corpo
Rianimato dallo Spettro del padre.
Qualora invece i Detective dovessero
perdere tempo, tergiversare o brancolare
nel buio, non appena si incontrano
nuovamente con Ghites, Bastiano
Branca arriva anticipato da qualche
effetto speciale e avanza verso di loro
con le pistole in mano, anche nel giorno
pieno e in mezzo alla folla.
In questo caso lo scontro è con Bastiano
Branca Posseduto e Dragomir (se ancora
in circolazione).

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
ho un gioco in test

Presenta delle regole molto semplici che NON


prevedono prove per la buon riuscita delle abilità,
per questo le modalità di gioco sono principalmente
basate sull’interpretazione dei propri personaggi
mantenendo dei capisaldi basati sui valori,
conoscenze e capacità possedute da questi.

Punti di Forza / Pregi


Narratore? -Facile comprensione delle meccaniche di gioco.
SCG richiede la presenza di un Oracolo, che svolge -Ampia personalizzazione dei personaggi.
le veci del Narratore. -Indicato per introdurre al mondo dei GdR.
-Dà il meglio di se in avventure brevi.
Ambientazione
Le avventure dei personaggi si svolgono all’interno Punti di Debolezza / Difetti
dell’immaginario continente di Maraldor un tempo -Il regolamento si presta maggiormente ad avventure
governato da un antica e potente civiltà di cui non incentrare sull’azione ed il combattimento.
restano altro che rovine ed artefatti irriproducibili a -Meccaniche di gioco strettamente interconnesse
testamento della loro gloria passata. con l’ambientazione.
Ora separato in due (Terre Conosciute e Terre -Per quanto vi sia un’ampia personalizzazione dei
Ignote), da un enorme catena montuosa, è un luogo personaggi, gli stessi non potranno che essere dei
ricco di pericoli e di misteri ancora da scoprire. Goblin.
Le Terre Conosciute sono il dominio dei Goblin. -Poco indicato per avventure estremamente longeve.
Essi sono dotati, come molte altre creature, di una
particolare barriera (Teca d’Energia) che possono Miscellanea
manipolare per attaccare e interagire con il mondo Il gioco presenta delle carte che sostituiscono l’utilizzo
circostante (mediante la Mano d’Energia Techica). delle mani durante gli scontri con meccanica “sasso,
La loro civiltà è strettamente collegata a questo carta e forbice”.
straordinario potere e per questo molto primitiva
sotto diversi aspetti, tra cui l’artigianato elementare
e la totale assenza di armi; queste ultime incapaci di
danneggiare la Teca d’Energia.

Meccanica principale
La meccanica principale è l’utilizzo dell’Energia
Spirituale(ES) come valuta all’interno del gioco e per
qualsiasi aspetto del personaggio: potenziamento
delle caratteristiche, abilità, acquisizione di
conoscenze e capacità. In qualsiasi momento della
sessione, a patto che si disponga dei punti ES
necessari.

Avventure tipiche
Come già specifichiamo all’interno del manuale, ci
sasso, carta, goblin
si può aspettare principalmente sessioni ricche di Versione: Alpha Beta Release candidate
esplorazioni e combattimenti. Autori: Clemente Musa e Giacomo Mancini
Numero di Giocatori: 3- 6
Contatti: https://www.facebook.com/sasso-
Descrizione del gioco cartagoblin
“Sasso, Carta, Goblin!” è un GdR da tavolo Diceless
il cui sistema di combattimento è costruito sulle Clicca sul QR Code o scansionalo per scaricare le schede dei
meccaniche di “sasso, carta e forbice” (da cui il personaggi.
nome).

48

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
gli eventi

etruscon estate 2018 Secretum tarantasi


Torna la convention montecatinese Torneo di Runequest 2
Dal 13 al 19 agosto si terrà Etruscon Estate 2018, la Il 3 giugno, a partire dalle ore 16 a Cassano d’Adda
tredicesima edizione della convention semestrale (MI) si terrà il torneo di giochi di ruolo Secretum
che si tiene due volte all’anno presso l’Hotel Royal Tarantasi.
Palace di Montecatini Terme (PT).
I tavoli saranno composti da un minimo di 3 a un
Luogo di incontro per giocatori di ruolo e da massimo di 5 persone. L’avventura si basa sul sistema
tavolo di tutta Italia, Etruscon è un’occasione per di gioco Runequest II. Le iscrizioni devono pervenire
conoscere nuovi appassionati e scambiarsi idee, o entro il 31 maggio a mezzo e-mail contattando
semplicemente per trascorrere qualche giorno di l’indirizzo: associazionediventi@gmail.com
relax.
In palio per il tavolo vincitore un buono acquisto del
I partecipanti avranno a disposizione tutti gli spazi valore di 100 euro da utilizzare presso gli amici di
dell’Hotel per intavolare le loro sessioni di gioco, The Kingdom of Comics. Al miglior giocatore uno
oltre all’accesso alla piscina e al free bar, incluso nel splendido set di dadi in tema con l’avventura
prezzo per tutta la durata della convention.
La quota di partecipazione al torneo, da versare in
Per prezzi e prenotazioni, visitate www.etruscon.it loco nel giorno dell’evento, è di 5 euro+consumazione
oppure scrivete un’email all’indirizzo info@etruscon.it. obbligatoria presso uno dei foodtruck presenti.

Etruscon estate 2018 Secretum tarantasi


Una convention per giocatori di ruolo e da Torneo di giochi di ruolo organizzato a Cassano
tavolo che si svolge ogni anno press l’Hotel D’Adda e aperto a tutti in cui si giocherà
Royal Palace di Montecatini Terme (PT) un’avventura basata su Runequest II.
Per maggiori informazioni sui prezzi e prenotazioni, Per maggiori informazioni, visita la pagina
clicca o scansiona il QR Code in alto. facebook cliccando o scansionando il QR Code in alto.

49

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
un gioco di ombre
Seconda parte dell’avventura per Dungeon World scritta da Giacomo Bellucci

t
orniamo nel XIII secolo, in mezzo alla lotta tra Guelfi e Ghibellini. Ancora una volta, un manipolo di
uomini, detti le Ombre di Montecoronato, dal nome del monte su cui si rifugiano, sotto la guida del Conte
Inghiramo da Biserno, difendono la giustizia e lottano contro i soprusi.

Questa è la seconda e ultima parte dell’articolo Un gioco di Ombre, dove vi presenterò le ultime 4 ombre e dove
troverete le mosse avanzate del libretto della classe Ombra di Montecoronato per Dungeon World. Buon gioco.

folle da generazioni. Dopo


L’uomo che ora siamo abituati a chiamare Folle un aver peregrinato nelle zone limitrofe al territorio
tempo era chiamato Diego ma il germe della follia di Campiglia, assieme ad un nobile cavaliere
già risiedeva in lui. Ha vissuto i primi anni della sua ospitaliare che in futuro tutti chiameranno il Cane
vita nel borgo di Campiglia. Di origine longobarda Nero, partirono per la Terra Santa. Là si distinse e
e col sangue guerriero che scorreva nelle sue ven, prese definitivamente il nome di Folle, nome che
fin da giovane venne arruolato nella guarnigione gli valse una certa fama sia per il racconto sia per
campigliese, dove imparò l’arte della spada e della le gesta effettive che compì. Conobbe il Fabbro e lì
battaglia. La feroce furia che ribolliva nelle sue vene si consumarono le loro vicende che li videro uniti
però non gli dettero mai pace. In quel periodo, fino all’assedio di Acri. Il Folle riuscì a malapena
colpito dall’amore, ne fece le spese personalmente e, a scampare alla furia degli arabi e rimase solo e
impedito nel portar avanti la sua passione verso una senza cibo nel deserto per alcuni giorni dove perse
signorina di origini nobili che la società divideva da definitivamente la ragione. Fu la fortuna o la fede
lui e li costrinse ad una passione segreta. Relazione a ricondurlo verso il mediterraneo e lì, in maniera
però che durò poco perché il parente belligerante del tutto rocambolesca, riuscì a tornare verso la sua
della fanciulla, colpito nell’onore, li scoprì. La ragazza terra. Quando rimise piede nelle terre di Biserno
venne spedita in un monastero lontano mentre Diego era irriconoscibile e solo l’amicizia permise a Cane
venne braccato come un animale da quattro armigeri Nero di capire che sotto lo sporco e i capelli incolti
e dal signore dall’onore offeso. E fu quell’animale che si trovava un suo vecchio amico. Se lo incontrerete
trovarono perché, quando lo raggiunsero, Diego adesso, troverete nel Folle l’anima delle Ombre. Lui è
era andato e al suo posto c’era la bestia che con il loro maestro d’arme, colui che più di tutti conosce
artigli d’acciaio e furia d’orso uccise gli armigeri e le tecniche di combattimento e che continua a
finì, macellandolo a colpi d’ascia, il nobile incauto. formare tutti gli altri uomini. Lo fa a modo suo
Diego si diede alla macchia, tenendo come unico ovviamente, insultando, inveendo e arrabbiandosi.
tesoro una spada che la sua famiglia si tramandava Non fatevi però ingannare, quella è solo la veste del

50

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
Folle: la vera follia risiede sotto quelle parole ed è gruppo di ribelli capeggiati dal Conte Inghiramo
quella di un uomo che darebbe l’ultima goccia di da Biserno, decise di incontrarli ed è con loro che
sangue per i propri amici. proseguì la loro storia e le battaglie che gli dettero la
fama che ha guadagnato.
ombroso
Ilic ebbe umili natali nella macchia vicino a Baratti volpe
da madre longobarda e padre originario del luogo, di Cino dei Federici, nacque da genitori sconosciuti
profonda tradizione etrusca. I genitori erano persone e venne affidato, in fasce, ad un prete. Poco dopo,
povere che vivevano fabbricando il carbone. Negli l’uomo lo affidò a Barna, un contadino di Campiglia
anni dell’infanzia, Ilic apprese questa antica arte dal rimasto solo, che lo allevò come un figlio. Cino
padre, mentre la madre gli tramandò le tradizioni cresceva forte e abile, molto scaltro. Quando le forze
e le storie dei luoghi oltralpe da cui proveniva. Ilic esplosero definitivamente in lui abbandonò il padre
tuttavia non aveva l’istinto calmo e adatto a quella adottivo e si dette ad una vita di imbrogli e sotterfugi.
vita mite. Già da bambino, girovagando per i boschi Fu in quegli anni che, probabilmente, nacque il suo
intorno alla sua casa, ebbe modo di vedere e venire in soprannome Volpe, anni in cui si dedicava con
contatto con briganti e contrabbandieri che avevano successo al gioco dei dadi, molto spesso barando,
preso il fanciullo in simpatia. Quando ebbe 13 anni e alla giocoleria. La vita del Volpe scorreva leggera
non riuscì più a tenere a bada il suo istinto e decise di fin quando, dopo l’ennesimo imbroglio, venne
entrare a far parte di una di queste bande ed è in questi acciuffato e rinchiuso nelle prigioni campigliesi.
anni di scorrerie che si guadagna il soprannome di Disperato e pensando di non riuscire a vedere la luce
Ombroso. Un giorno, durante l’ennesimo lavoro con nuovamente che fra molto tempo, Cino rimase molto
suo cugino il Volpe, viene attirato in una trappola stupito quando uno sconosciuto pagò l’ammenda
mentre attacca un gruppo di viandanti che in realtà e lo fece liberare. Cino fuggi, pensando di lasciare
sono valenti uomini d’arme capeggiate da Cane nero per sempre il borgo in cui aveva sempre vissuto ma
e al soldo del conte Inghiramo da Biserno. Portato al un uomo lo acciuffò. Era Ilic, detto l’Ombroso che,
cospetto del signore, questi gli offri la salvezza dalla inaspettatamente, si rivelò essere il suo vero cugino.
forca, in cambio dei suoi servigi come spia e uomo Il Volpe si unì a lui e alla sua banda e le loro storie
d’arme. Ombroso accettò di buon grado e si fece di saccheggi e ruberie si intrecciarono fin quando,
un’ottima fama al servizio del signore di Biserno. dopo l’ennesimo colpo, rimasero entrambi vittime
Alla sua morte rimase con tutto il gruppo da egli di una trappola ordita dal Cane Nero. L’uomo,
radunato, considerandoli ormai fratelli che tutti fido combattente del Conte Inghiramo da Biserno,
chiamano Ombre di Montecoronato porto i due al cospetto del suo signore che offrì
loro un incarico in cambio della libertà. In questo
trabucco modo il Volpe entrò a far parte delle Ombre di
Addestrato dall’età di sei anni dai monaci, in Montecoronato, il corpo segreto scelto al soldo del
particolare da un vecchio Templare del Santo ribelle Inghiramo.
di Giacomo Bellucci
Sepolcro, quando rientrò nei territori di Bibbona
trovò il luogo vessato dai locali Gherardesca. Come un gioco di ombre
altri suoi coetanei decise di combattere i soprusi Seconda e ultima parte di una serie di spunti per
e a 13 anni si unì ad una delle compagnie guelfe avventure - e relativi personaggi - per Dungeon
World scritte da Giacomo Bellucci.
per combattere i ghibellini sparsi per la Toscana.
Durante la battaglia, insieme al suo gruppo, si spostò Scansiona o clicca sul QR code per scaricare la scheda del
verso la Francia. Là, su ordine di alcuni comandanti personaggio.
francesi, si prese l’incarico di costruire imponenti
armi d’assedio poiché il progetto di un trabucco, le ombre di montecoronato
nome che poi fece suo, lo colpì profondamente. Oltre Nata nel 2012, dalla passione di un gruppo di
ad apprendere l’arte di fabbricare imponenti armi di amici, quest’associazione di rievocazione storica
distruzione, si addestrò anche nella spada e nella si propone lo scopo di promuovere, studiare e
insegnarele discipline storiche quali scherma
lotta. Rientrato a Bibbona si rese conto che poco era antica, armi bianche, armi in asta, tiro con l’arco
cambiato dalla sua partenza e, scomparsa oramai e tutto quanto riguarda la cultura marziale occidentale.
la sua famiglia e perse le radici che a quel luogo lo Scansiona o clicca sul QR code per visitare il sito web
legavano, giuntogli al’orecchio dell’esistenza di un dell’associazione.

51

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
la risorsa

apocalypse fuel: un tool online per aw


Un generatore di spunti di personaggi per Apocalypse
World/Il Mondo dell’Apocalisse

Sam Kabo Ashwell, game designer e scrittore


di giochi di ruolo, ha rilasciato gratuitamente
attraverso il suo sito web un generatore di concept
per personaggi di Apocalypse World.

Questo tool online consente di dar vita al proprio


personaggio definendo poche, ma mirate,
informazioni chiave su di esso, a seconda del tipo di
libretto che si sceglie di giocare.

Apocalypse Fuel è raggiungibile direttamente


all’indirizzo samkabo.com/ApocalypseFuel/

Impaginazione e grafica
di ruolo
linebreak
ione sui giochi
magazine di informaz
www.linebreak.it

GDR time
Scrivici a
info@gdrtime.it

in collaborazione con

Direttore
Luigi Briganti
apocalypse fuel


    

Redazione
Chiara listo, giuseppe vitale,
giacomo bellucci, daniele di
Un tool gratuito per generare spunti di
rubbo, gilbert gallo, luca de personaggi per Apocalypse World / Il Mondo
marini, moreno pedrinzani,
laura dolla dell’Apocalisse, a partire dal libretto che si vuole
Hanno partecipato a questo numero
Tutto il materiale presente in questo giocare.
numero è rilasciato sotto licenza Creative
filippo zolesi, mauro longo,
diego pisa
Commons Attribuzione - Non commerciale Clicca o scansiona il QR Code in alto per visitare il sito web
- Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-
ND 3.0 IT) del tool.
52

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
alessia.gorrieri@gmail.com - #14869
54

alessia.gorrieri@gmail.com - #14869