Sei sulla pagina 1di 2

Esercitazione di ripasso sul calcolo combinatorio Filippo De Bortoli

Ripasso: calcolo combinatorio

Problema I
Determinare la probabilità che si ha, data una cinquina, che essa venga estratta al lotto.

Risoluzione
Il lotto è un gioco in cui, avendo a disposizione un'urna contenente 90 bussolotti, numerati in
ordine progressivo da 1 a 90, vengono estratti casualmente cinque di essi. La combinazione
ottenuta vince, indipendentemente dall'ordine in cui essi vengono estratti.
Il fatto che la validità della cinquina su cui si punta non venga compromessa dall'ordine di
estrazione ci suggerisce l'utilizzo della formula per il calcolo delle combinazioni. Per fare
questo, ci avvaliamo del coefficiente binomiale, nella seguente forma:
n!

C n ,k = n =
k n−k !⋅k !
Cn, k sta per “Combinazioni di n numeri, presi k per volta”. Conoscendo ora il modo di trovare
le combinazioni valide per la cinquina, possiamo risolvere facilmente il problema:
90 ! 90 ! 90⋅89⋅88⋅87⋅86⋅85 !
 
C 90,5= 90 =
5
=
90−5!⋅5! 85!⋅5 !
=
85 !⋅5⋅4⋅3⋅2
=43.949.268

Conoscendo il numero di possibili combinazioni, la probabilità si ottiene come antireciproco


del numero di combinazioni. In pratica:
1 0,000000022
=
43.949.268 1

Problema II
Determinare il numero di quaterne vincenti che si possono ottenere al gioco del lotto.

Risoluzione
Il ragionamento è piuttosto semplice: per ottenere il numero di possibili quaterne vincenti
generate dall'estrazione di cinque numeri è sufficiente calcolare il numero di combinazioni
possibile per la quaterna, quindi bisogna calcolare il numero di volte che questa quaterna può
capitare all'interno di una cinquina. Sapendo di avere 90 numeri a disposizione, si ricava che i
numeri non estratti per la quaterna sono 90 – 4 = 86. Quindi, il numero di combinazioni
possibili per la quaterna è:
90 ! 90⋅89⋅88⋅87⋅86 !
90−4   4  90−4!⋅4!
90 = 90 = =
86 !⋅4⋅3⋅2
=2.555.190

E, moltiplicando il risultato per i numeri non estratti (cioè le volte che ciascuna quaterna può
essere estratta), si ha:
2.555.190⋅86=219.746.340
Ed il problema è risolto.
Esercitazione di ripasso sul calcolo combinatorio Filippo De Bortoli

Formula generale
E se volessimo calcolare il numero delle terne o degli ambi? E se volessimo giocare con 137
numeri estratti 13 per volta e trovare le sestine? Sicuramente, una generalizzazione della
formula può aiutarci molto. Ritorniamo al caso appena analizzato: l'aver moltiplicato per 86
ha una spiegazione di carattere combinatorio; difatti, è il numero di combinazioni possibili
con cui i numeri non estratti possono presentarsi nell'estrazione della cinquina con una
determinata quaterna; in pratica:
86 ! 86
 
86= 86 =
1
=
85!⋅1 ! 1
l'1 indica il numero di numeri rimanenti, e può essere visto come 5 – 4.
Quindi, considerando un gioco in cui n numeri vengono estratti in combinazioni di k elementi,
possiamo trovare le combinazioni di j elementi (con j < k) tramite la seguente formula
generale:
n! n− j ! n!
 nj⋅ n− 
j = ⋅ =
k − j n− j  !⋅j ! n−k − j j !⋅k − j ! n−k !⋅k − j !⋅j !