Sei sulla pagina 1di 84

CORSO DI PUBBLICITÀ

E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE
DIGITALE
PRESENTAZIONE N° #2

STORIA
DELLA PUBBLICITÀ:
DAL PAPIRO AL WEB
4 e 11 Ottobre 2016
SOMMARIO

#1. COMUNICAZIONE E PUBBLICITÀ: DEFINIZIONI

#2. PUBBLICITÀ: LE ORIGINI

#3. PUBBLICITÀ: L’EPOCA MODERNA

#4. PUBBLICITÀ: L’EPOCA CONTEMPORANEA

NOTA: Per tutte le fonti del presente elaborato prego consultare la presentazione Bibliografia e fonti autorevoli

francesca_arienzo @unimc
#1. COMUNICAZIONE: COSA VUOL DIRE?

francesca_arienzo @unimc
#1. COMUNICAZIONE: DEFINIZIONE

Comunicare Il termine deriva dal latino, vuol dire «mettere in


comune, rendere partecipi».

Comunicazione Processo che si costituisce quando un soggetto


emittente entra in relazione con un altro soggetto ricevente.

francesca_arienzo @unimc
#1. COMUNICAZIONE: DEFINIZIONE

C’è comunicazione quando un’informazione, trasmessa da una


fonte, è ricevuta e compresa dai destinatari. Se l’informazione
non arriva, se arriva distorta o se i destinatari la rigettano, c’è un
problema. La responsabilità non è mai dei destinatari che non
capiscono. È sempre dell’emittente, che non sa farsi capire dai
destinatari a cui si sta rivolgendo. (…)
Se chi comunica desidera motivare le persone a far propria una
linea di pensiero o a compiere un’azione, trasmettere
un’informazione nuda e cruda può non bastare: bisogna
persuadere. Già Cicerone diceva che il bravo oratore deve sì
informare (docere o probare), ma deve anche intrattenere
(delectare) per conquistarsi attenzione, e deve coinvolgere
emotivamente (movere oflectere) per guadagnarsi l’adesione
del pubblico.

Annamaria Testa
francesca_arienzo @unimc
#1. PUBBLICITÀ: COSA VUOL DIRE?

francesca_arienzo @unimc
#1. PUBBLICITÀ: DEFINIZIONE

Pubblicità Forma di comunicazione che un’azienda/ente utilizza


per raggiungere i propri interlocutori, veicolata da
#mediatradizionali e #mediadigitali.

Il termine pubblicità nella lingua italiana deriva da «pubblico»


ovvero «rendere noto» ciò che fino a quel momento non lo era.

francesca_arienzo @unimc
#1. PUBBLICITÀ: DEFINIZIONE

Advertising #Pubblicità effettuata tramite #media – stampa,


radio, televisione, #affissione, cinema, #internet – per
comunicare prodotti/servizi.

Il corrispondete inglese advertising deriva da «to advertise»


ovvero «avvertire» evidenziando più una natura commerciale.

francesca_arienzo @unimc
#1. PUBBLICITÀ: DEFINIZIONE

Réclame Termine con cui intorno alla metà del XIX secolo si
cominciò a definire la #comunicazionepubblicitaria.

Il corrispondete francese réclame ovvero mette in evidenza il


«richiamo» ad un’azione insito nel messaggio.

francesca_arienzo @unimc
#1. PUBBLICITÀ: DEFINIZIONE

Con il termine pubblicità si intende quella forma di


comunicazione di massa usata dalle imprese per creare
consenso intorno alla propria immagine, con l'obiettivo di
conseguire i propri obiettivi di marketing.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

francesca_arienzo @unimc
#1. PUBBLICITÀ: DEFINIZIONE

Si definisce come pubblicità qualunque forma di messaggio che


sia diffuso, nell’esercizio di una attività economica, allo scopo di
promuovere la vendita o il trasferimento di beni mobili o
immobili, oppure la prestazione di opere e servizi.

Dal decreto legislativo n. 145/2007

francesca_arienzo @unimc
#1. PUBBLICITÀ: DEFINIZIONE

Qualsiasi forma a pagamento di presentazione e promozione


non personale di idee, beni e servizi da parte di un promotore
ben identificato.

Philip Kotler - Trecento risposte sul marketing, 2005

francesca_arienzo @unimc
#2. PUBBLICITÀ: LE ORIGINI

Fine II millennio a. C.

Papiro egizio in cui si invitavano i cittadini di Tebe ad


aiutare il tessitore Hapù a rintracciare uno schiavo
fuggitivo. Accanto al proclama appare la frase «Il
negozio del tessitore Hapù, dove si tessono le più belle
tele di tutta Tebe, secondo il gusto di ciascuno».

francesca_arienzo @unimc
#2. PUBBLICITÀ: LE ORIGINI

Antica Roma/Grecia

I primi messaggi pubblicitari erano annunciati a voce dai


banditori (praecones). Agorà greca e Fori Romani.

Un mezzo dell’epoca erano gli axon greci o album


romani: superficie in legno e muratura ricoperta di
vernice bianca su cui
si scrivevano annunci
pubblici e privati.

francesca_arienzo @unimc
#2. PUBBLICITÀ: LE ORIGINI

Antica Roma/Grecia

Nell’antica Roma usavano anche dei foglietti (libellus) da


appendere che poi si trasformarono negli Acta Diurna,
progenitori dei nostri giornali.

Insegne di negozianti e artigiani nelle botteghe.

francesca_arienzo @unimc
#2. PUBBLICITÀ: LE ORIGINI

79 d.C. A Pompei si possono vedere delle tracce di pubblicità


elettorale e insegne di bottega.

francesca_arienzo @unimc
#3. PUBBLICITÀ: EPOCA MODERNA

1477 I primi annunci pubblicitari su carta stampata sono di


stampatore inglese William Caxton:

- volantino su un libro di preghiere distribuito in chiesa

- manifesto commerciale per promuovere le cure termali


a Salisbury.

francesca_arienzo @unimc
#3. PUBBLICITÀ: EPOCA MODERNA

1631 La prima pubblicità ad apparire sul giornale la Gazzette


è per l’acqua minerale Forges.

francesca_arienzo @unimc
#3. PUBBLICITÀ: EPOCA MODERNA

XVII In Inghilterra i Mercuri, primi giornali con notizie dal


«mondo cristiano» presentavano annunci pubblicitari
delle prime «patent medicines» .

francesca_arienzo @unimc
#3. PUBBLICITÀ: EPOCA MODERNA

1691 Primo esempio di


pubblicità in Italia nel
«Protogiornale
Veneto Perpetuo» un foglio
pubblicato nella
Repubblica di Venezia,
annuncio delle virtù
ammirabili dell’acqua
della regina d’Ongaria,
fabbricata dal profumiere
del Duca d’Orleans in
vendita nel Campo della
Guerra da Girolamo
Albizzi.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Fine ‘700 La pubblicità diventa a pagamento.


Le rivoluzioni industriali/la pubblicità esplode.

1798 Prima esposizione nazionale a Parigi «Première


Exposition des Produits de l'Industrie
française».

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1845 In America compare


il primo catalogo per
corrispondenza
il «Blue Book»
di Tiffany’s.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1820/40 A Parigi nascono e si sviluppano i passages, gallerie


commerciali coperte.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1836 Emile de Girardin crea a Parigi il primo giornale «La


Presse» il cui costo è in larga parte sostenuto dalla
pubblicità.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1838 Nasce a Parigi Au bon marché, un piccolo negozio che


negli anni ‘50 diventa un grande magazzino, il primo
al mondo simbolo della «democratizzazione del lusso».

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ‘50 Nasce a New York il primo Department Store con


il nome «280 Broadway» soprannominato palazzo
di marmo «Marble Palace».

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1851 La prima Grande Esposizione Universale a Londra


organizzata al Crystal Palace in Hyde Park.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1863 A Londra apre Whiteley.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Seconda metà ‘800 La pubblicità sui giornali (in America).

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1863 Attilio Manzoni, farmacista bresciano, fonda la società di


commercio all’ingrosso di prodotti farmaceutici e chimici
di fatto la prima concessionaria di pubblicità in Europa.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1877 Nasce a Milano «Aux ville d’Italie», il primo grande


magazzino italiano che diventerà qualche anno più tardi
(1918) «La Rinascente».

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1893 Esce per la prima volta il Sears & Roeburk, catalogo di


vendita per corrispondenza di orologi e gioielli che, sul
finire del secolo, venne soprannominato «amico del
contadino» o «Bibbia del consumatore».

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1898 Su Scientific American esce la prima pubblicità di


un’automobile (motore Winton).

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Fine ‘800 La pubblicità in Italia: amari, medicine.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Fine ‘800 A Parigi il manifesto moderno fonde l’arte con la


pubblicità. L’immagine è protagonista. Gli artisti più
importanti sono: Jules Chéret, Toulouse Lautrec e Alphons
Marie Mucha.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1886 Nasce in America la prima agenzia di pubblicità: è la


Thompson. La società, che era stata fondata a New York
da William James Carlton nel 1864, viene acquistata da
James Walter Thompson che la trasforma in agenzia.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1895 Al Gran Café des Capucines di Parigi i fratelli Lumière


proiettarono alcuni brevi film e qualche anno dopo
realizzarono il primo spot pubblicitario su commissione per
il sapone Sunlight di Lord Lever.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1913 Esce OMNIA il primo catalogo per corrispondenza in Italia


e poi seguì Magazzini Duilio 48, Postal Market e Vestro.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1917 In America, viene creata l’Advertising Association of


Advertising Agencies, la prima associazione del settore
che conta, al momento della fondazione, 111 membri
iscritti.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1919 Il primo slogan in Italia.


Luigi Casoni Dal Monte,
capo dell’ufficio pubblicità
di Profumerie Vermondo
Valli, lancia il concorso con
in palio 10.000 lire per
trovare lo slogan per il
dentifricio Kalikor.
Vince «A dir le mie virtù
basta un sorriso»

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ‘20 In Italia il manifesto conosce il suo massimo splendore.


Gli artisti da ricordare sono il livornese Leonetto Cappiello
inventore del personaggio idea e Marcello Dudovich.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ‘20 In Italia nascono le prime agenzie pubblicitarie, come


l’ACME dal Monte, che però furono spazzate via dalla
crisi del ‘29.

1922 Primo comunicato pubblicitario radio trasmesso nella


storia è di una immobiliare newyorkese (la Queensboro
Reality Company). Emittente AT&T. (Nota pag 46
Lombardi).

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1926 Comincia la pubblicità radiofonica in Italia e viene


costituita la SIPRA, Società Italiana Pubblicità Radiofonica
Anonima. Oggi Rai Pubblicità.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1928 Inizia la collaborazione di


Fortunato Depero con
Campari. Dopo aver disegnato
la bottiglietta del Campari
Soda, l’artista produrrà una
serie di manifesti pubblicitari
ancora oggi celebri.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ‘30 Con il regime fascista la pubblicità viene usata per


scopi propagandistici. Gino Boccasile è il cartellonista più
rappresentativo.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni’30 Nascono in Italia studi grafici come Nizzoli, Carboni e


Buggeri.

1930 Negli USA, per promuovere i propri prodotti la


Procter&Gamble produce e sponsorizza le prime soap
opera per la radio. Negli anni successivi vengono
prodotte soap opera anche per la televisione.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1934 In Italia la radio inizia ad


essere usata per la
pubblicità: grande
successo riscuote il
programma “I Quattro
Moschettieri” di Buitoni
Perugina.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1937 A Roma viene fondata Cinecittà.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1936 Il primo televisore italiano

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1939 In Italia, Dino Villani lancia in radio il concorso “5.000 lire


per un sorriso” per il dentifricio GI.Vi.Emme. Il concorso di
trasformerà poi in “Miss Italia”.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1941 Il primo spot televisivo della storia è stato di un orologio


della Bulova e fu trasmesso in America sulla WNBT.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1942 In America nasce l’Advertising Council con l’obiettivo di


fare pubblicità di pubblico interesse.

1945 In Italia nasce l’UPA, Utenti Pubblicitari Associati,


organizzazione che rappresenta le aziende che
investono in pubblicità. Ancora oggi UPA rappresenta le
maggiori imprese che utilizzano i mass media classici per
comunicare con il pubblico.

1949 Nasce l’AssAP, Associazione Agenzie e Studi Tecnici di


Pubblicità che rappresenta le agenzie che forniscono al
mercato servizi nell’area della comunicazione. Oggi si
denominata Assocom.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

’45/’50 Arrivano in Italia le agenzie americane portando la loro


cultura lontana dalla dimensione artigianale italiana.

1946 Armando Testa apre uno studio che nel 1956 diventa
un’agenzia di pubblicità: è l’uomo che rappresenta il
passaggio dalla pubblicità d’artista a quella
professionale.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ‘50 La pubblicità in Italia sui giornali. Si iniziano ad


usare le foto e i claim pubblicitari.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1954 In Italia il 3 gennaio alle 11 ha inizio il servizio televisivo sul


Programma Nazionale.

A Cannes si svolge la prima edizione del Festival


Internazionale del film pubblicitario.

1955 In Italia viene costituita la SACIS, società di


commercializzazione dei programmi RAI e di controllo
della pubblicità radiofonica e televisiva.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1957 In Italia nasce Carosello. Shell firma il primo spot TV


www.youtube.com/watch?v=W254KmNLbU8

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1957 Negli USA Vance Packard pubblica ”I persuasori occulti”,


volume che farà molto discutere.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1959 A Carosello si affiancano due nuove rubriche con


spazi pubblicitari da 30”: si tratta di GONG e TIC TAC.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1959 Esce la campagna


«Think small» di Bill
Bernbach, che
vince il premio come
migliore campagna
del ventesimo secolo.

1960 Negli USA Bill


Bernbach inventa il
team creativo
composto da art
director e copywriter.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1961 Iniziano le trasmissioni del secondo programma RAI e


inizia una nuova rubrica pubblicitaria: Arcobaleno.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ’60 La pubblicità in Italia sui giornali.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1962 Negli USA David Ogilvy


pubblica il famoso libro
“Confessioni di un
pubblicitario”.

1966 A Milano, nasce l’Art


Director’s Club, con una
mostra e un Annual.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1966 In Italia viene riconosciuto l’Istituto dell’Autodisciplina


Pubblicitaria (IAP) quale associazione che opera affinché
la comunicazione commerciale sia onesta veritiera e
corretta a tutela del pubblico, dei consumatori e delle
imprese. Le norme di comportamento sono contenute
nel Codice di Autodisciplina della Comunicazione
Commerciale.

1970 Nascono le prime agenzie pubblicitarie in Europa: a


Londra i fratelli Saatchi fondano la loro agenzia, a Parigi
Jacques Séguéla crea la Roux Séguéla e nasce la TBWA.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ‘70 La pubblicità in Italia sui giornali.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1971 In Italia nasce l’associazione no-profit Pubblicità


Progresso.
Sempre in Italia, Telebiella, la prima televisione libera via
cavo, inizia le sue trasmissioni.

Viene inviata la prima e-mail tramite ARPANET (Ray


Tomlinson) e viene usato il simbolo «@» per collegare
l’utente alla rete.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1971 Nasce l’agenzia Italia/BBDO formata da Emanuele


Pirella, Gianni Muccini, Michele Goettsche. Le altre
agenzie italiane sono Testa, B Communications e ODG.

1973 In Italia viene vietata la


campagna «Non avrai
altri jeans all’infuori di me»
giudicata un’offesa per il
buon costume e vilipendio
della religione.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1976 In Italia va in onda l’ultima puntata di Carosello.

La Corte Costituzionale ammette le trasmissioni via etere:


fine del monopolio pubblicitario.

Arriva il colore in tv.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1979 Iniziano le trasmissioni in Italia del terzo canale che ha


solo diffusione locale.

1980 Berlusconi compra TeleMilano che diventa la capofila


del network nazionale con Canale 5 e fonda, con
Marcello Dell’Utri, la concessionaria pubblicitaria
Publitalia 80.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ‘80 La pubblicità stampa e TV.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1984 In Italia viene fondata la società Auditel per la rilevazione


dell’ascolto televisivo.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ‘90 La pubblicità stampa e TV


https://www.youtube.com/watch?v=wocr3uvi1-M

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1990 La legge Mammì disciplina il sistema radiotelevisivo


pubblico e privato in Italia a seguito della direttiva
comunitaria dell’anno precedente.

1991 Viene pubblicato il primo sito web grazie a Tim Berners-


Lee che sviluppò il primo programma in grado di leggere
il codice html e i protocolli Nexius.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1992 La prima fotografia caricata in rete. Lo scatto è di Silvano


de Gennaro IT developer del CERN.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1994 Il primo banner è stato della compagnia telefonica


AT&T e apparve su HotWired

«Hai mai cliccato con il mouse qui?» . Il banner una volta


cliccato portava ad un sito con un tour virtuale dei
migliori musei del mondo.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1995 Fu venduto il primo oggetto on line (puntatore laser rotto)


sul AuctionWeb, primo sito di aste di vendita che due
anni dopo cambiò il nome in eBay.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1995 Fu venduto il primo libro online «Concetti fluidi e analogie


creative» di Douglas Hofstadter su Cadabra che poi
cambiò nome in Amazon oggi la più grande azienda di
commercio elettronico.

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

1997 Nasce il primo blog ad opera di un commerciante


americano appassionato di caccia (Dave Winer sviluppò
il software che ne permette la pubblicazione).

Nasce primo social network Sixdegreees.com con il


motto «Find the people you want to know through the
people you already know».

In Italia viene istituita l’Autorità Garante delle


telecomunicazioni.

2004 Viene approvata la legge Gasparri che dovrebbe


garantire il pluralismo dei mezzi di comunicazione
radiotelevisivi e la libertà del mercato in Italia.
francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Anni ‘2000 La pubblicità stampa/affissione e TV

https://www.youtube.com/watch?v=ywt86nsPomM

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

2005 Primo video caricato su YouTube (Chad Hurley, Steve


Chene Jawed Karim) «Me at the zoo».

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

2006 Il Time celebra la persona dell’anno: si entra nell’era del


web 2.0

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

2005 La prima pubblicità su Facebook (nato nel 2004)

2009 Viene introdotto il collegamento ipertestuale agli


hashtag

2010 La prima pubblicità su Twitter (nato nel 2006)

2015 Il fatturato annuo di Facebook arriva a 17,93$ miliardi con


3,69$ di utili netti (85% con investimenti sul mobile)

La prima pubblicità su Instagram (nato nel 2010)

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Oggi La pubblicità stampa e canali social

francesca_arienzo @unimc
#4. PUBBLICITÀ: EPOCA CONTEMPORANEA

Oggi La pubblicità TV e social Campagna istituzionale


#Ihaveadream di Telecom Italia con Martin Luter
King (2013) che è diventata #wehaveadream sui
social.
https://www.youtube.com/watch?v=Q3XFZojBSU0
https://www.youtube.com/watch?v=_iIx6cdxgQA&nohtml5=Fals
e

francesca_arienzo @unimc
grazie