Sei sulla pagina 1di 19

La disponibilità dei minerali è condizionata da aspetti

tecnologici ed economici (es. estrarre il Fe dal Nucleo


della Terra)

• profondità delle miniere (max 3.7 km, in Sud Africa)


• profondità dei pozzi (pozzo Penisola di Kola)
• vincoli ingegneristici allo sfruttamento (rutilo dal
Massiccio di Voltri)
a a b c d e f g h
1

7
pozzo Bertha Roger
8
a) pozzi scientifici
9 b) petrolio e gas (terrestri e marini)
c) idrotermali
d) carbone
10 e) ferro
f) metalli non ferrosi
g) metalli nobili e diamanti
11 h) acqua dolce
6378 km pozzo Kola
12
profondità, metri x 1000
13
La trivellazione del pozzo nella
Penisola di Kola è un chiaro esempio
dei vincoli tecnologici che possono
fermare lo sfruttamento di una risorsa.
In questo caso è la resistenza
KOLA
meccanica dei materiali che non
Peninsula
permette di proseguire nella
perforazione per il superamento dell’
“angolo di torsione critica” del
materiale.
Un altro aspetto che incide sulla
profondità che può raggiungere
un pozzo è economico, dipende
infatti dal valore economico della
risorsa che si vuole sfruttare.
Limitazioni:
• con un gradiente di 30 C°/km, alla profondità di 13 Km di
la T è di circa 400°C
• i materiali utilizzati per forare il pozzo raggiungono il
loro limite meccanico
•conviene cercare
materie prime su
Conseguenze:
altri Pianeti

•conviene
impostare una
politica di
riciclaggio
Inquinamento legato all’estrazione (scorie e detriti)

Eliminazione dei componenti prima dell’utilizzo (Pb


e S dagli idrocarburi)
L’industria per la produzione
dei cementi è una delle
maggiori consumatrici di
energia.
Nel 1972 una tonnellata di
cemento richiedeva 7.3x10E6
Btu, attualmente sono
richiesti 3.3 x10E6 Btu.
L’80% dell’energia serve a
riscaldare la fornace e il 20%
alla frantumazione del
clinker.
La fabbricazione di cemento
è uno dei processi produttori
di CO2 antropogenica.
1Btu = Brithish Thermal unit = 8.43
Kjoule (1 ora di corsa = 0.03 x 10E6)
acqua

10mc/sec
1.400.000

popolazione

Contenuto di Pb
nei ghiacci della
Groenlandia

www.smalab.org
L’uso dei minerali negli USA
> di 8000 kg/anno per persona

1 lb = 0.4536 kg
Il consumo delle risorse cresce più velocemente
della crescita della popolazione. Nei Paesi più
sviluppati , che rappresentano il 16% della
popolazione del Pianeta, si consumano il 70% di
Al, Cu e Ni, il 58% di petrolio, il 48% di gas
naturale e il 37% di carbone.
La nostra civiltà è basata sulle risorse minerarie,
anche la produzione alimentare si basa sui
fertilizzanti minerali. Pure le abitazione sono
costruite con materiali estratti dal Pianeta.
Molti degli aspetti dello sviluppo di una società dovrebbero
rispondere ad una crescita economicamente praticabile:
ad esempio: una crescita lineare

tasso (#/yr)

tempo (yr)
La crescita esponenziale è la più comune per molti
dei processi che riguardano la società

tasso (#/yr)

tempo (yr)
100.000 BC alcuni milioni
1AD alcune centinaia di milioni
1000 circa 250 milioni
1650 circa 500 milioni
1825 1 miliardo
• Quando i consumi hanno un andamento
esponenziale, enormi quantità di risorse vengono
consumate in poco tempo

tasso (#/yr)

tempo (yr)
OGNI RISORSA NON-RINNOVABILE HA
UN TEMPO DI VITA DI QUESTO TIPO:

quantità/anno

anni

L’area sotto la curva è la quantità totale delle risorse


3
quantità/anno 2
4
A
1 5

anno
1 = Crescita lenta dello sfruttamento della nuova risorsa
2 = Crescita esponenziale
3 = Il punto di massimo sfruttamento
4 = Diminuzione della risorsa e diminuzione della domanda
5 = Talmente scarsa da essere destinata ad usi particolari
A = Tempo di vita utile di una risorsa
8
produzione (miliardi di barili /yr)

4 centrale 80%

2
Q = 235
miliardi di barili

1880 1900 1920 1940 1960 1980 2000 2020 2040 2060
anno
PRODUZIONE MONDIALE DI PETROLIO

1975 oil embargo


produzione (miliardi barili/anno)

40

30
curva
curva
precedente
20 successiva
l’embargo
all’embargo
Q = 2273
10 miliardi di barili

0
1900 1925 1950 1975 2000 2025 2050 2075 2100
year