Sei sulla pagina 1di 28

Le aziende grafiche

https://coggle.it/diagram/WjK_x7bZhwABkSpf/t/classificazione-aziende-grafiche

SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
- Il settore dell’industria grafica è molto eterogeneo e in
continua evoluzione a causa dello sviluppo tecnologico
Comprende molteplici attività, per esempio:

• Progettazione grafica;

• Stampa (offset, rotoffset, flessografia, rotocalco,


calcografia, tipografia, serigrafia, digitale);

• Produzione multimediale;

• Legatoria;

• Editoria:

• Packaging-cartotecnica

SILVIA LEGNANI
Il settore grafico

Avere una visione completa di tutti i prodotti legati alla grafica


e alla comunicazione è quasi impossibile, si potrebbe
comunque cercare di operare una prima distinzione:

A) I prodotti grafici stampati: 🤓


sono i prodotti della comunicazione, inscindibilmente legati ad
un processo di stampa.

B) Il prodotti grafici digitali:


sono tutti i prodotti in genere definiti multimediali, sviluppati
attraverso le nuove tecnologie digitali la cui fruizione dipende 🤗
dall’uso di uno strumento, multimediale.

SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
A) I prodotti grafici stampati

Entipologia

“ENTIPOLOGIA”: con tale termine si intende lo studio dello


stampato sotto diversi profili:
funzionale, tecnico, storico ed estetico.

Si tratta di quattro aspetti strettamente collegati tra loro:


-la funzione del prodotto stampato, cambia in relazione alle esigenze
del contesto storico in cui viene realizzato,
-come cambia la sua forma estetica, condizionata dalla moda, e dal
contesto artistico di riferimento;
-la realtà tecnologica condiziona tutti gli altri fattori.

SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
A) I prodotti grafici stampati

classificazione funzionale

Volendo operare una classificazione funzionale possiamo distinguere:

1.stampati librari (bibliologia)

2.stampati paralibrari (emerologia)

3.stampati extralibrari

SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
A) I prodotti grafici stampati

classificazione funzionale
1. stampati librari (bibliologia)

La categoria degli stampati librari comprende i libri che possono


essere classificati in base a forma e contenuto:
•edizioni di consultazione come enciclopedie e dizionari
•edizioni didattiche: i libri destinati alle scuole
•edizioni tecnico-scientifiche: libri professionali a contenuto
specialistico
•edizioni letterarie ad ampio spettro, dalla narrativa alla
saggistica, fino ai libri per bambini;
•Edizioni d’arte: libri d’arte e di fotografia;
•Edizioni speciali: libri con particolari formati e finiture.

SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
A) I prodotti grafici stampati

classificazione funzionale
2. stampati paralibrari (emerologia)
Sono gli stampati pubblicati con una certa periodicità, possono essere divisi in
• quotidiani
• periodici,

•I quotidiani:
- Le fasi produttive hanno una cadenza giornaliera, dall’impaginazione dei contenuti,
alla promozione pubblicitaria, alla fase di stampa, ecc.
- Possono avere una copertura geografica nazionale oppure rivolgersi ad un ambito
territoriale più ristretto, inoltre possono essere riconosciuti come:
1.indipendenti
2.politici
3.economici
4.sportivi
SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
A) I prodotti grafici stampati
classificazione funzionale
2. stampati paralibrari (emerologia)
•i periodici
comprendono tipologie di pubblicazioni con scadenze variabili:
settimanali, quindicinali, mensili, ecc.
Le tematiche trattate possono essere molto diversificate:

a) i periodici di massa a grande tiratura:


• di attualità e politica
• femminili
• sportivi
• per i giovani
• di argomento vario
• di gossip
• di scienza e cultura

b) i periodici specializzati, a tiratura limitata:


• tecnico-professionali
• di settore
Si tratta di pubblicazioni concepite per segmenti di mercato con interessi specifici.
SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
A) I prodotti grafici stampati

classificazione funzionale
3. stampati extralibrari
Sono tutti gli altri oggetti stampati non editoriali, le categorie più significative sono:

• La pubbligrafia:
tutti gli stampati pubblicitari, commerciali, propagandistici e promozionali come
manifesti, pieghevoli, cataloghi, striscioni, vetrofanie, volantini, ecc.

• La cartotecnica:
oggetti di carta e cartone, come packaging e imballaggi, compresa la stampa dei
complementi grafici.

Gli stampati librari e paralibrari sono prodotti appartenenti al settore editoriale,


gli stampati extralibrari rientrano più genericamente nel settore della stampa
industriale.
SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
B) Il prodotti grafici digitali

Sono le molteplici tipologie di prodotti multimediali, con diverse finalità e modalità di fruizione,
vediamone alcuni:

e-book
libri in formato elettronico, leggibili grazie a lettore.
- L’interattività e l’ipertestualità arricchiscono l’esperienza di lettura e la ricerca di contenuti;
- gli aspetti multimediali lo rendono ottimale per i libri di consultazione (enciclopedie, dizionari
o manuali).

digital advertising
La comunicazione per il web comprende diverse forme pubblicitarie per esempio:
-Display Advertising:

forme di comunicazione online, (banner, video, social) la loro divulgazione è collegata
all’acquisto di visibilità sui motori di ricerca o su siti di compravendita
--Email Advertising

la comunicazione tramite newsletter ed email inviate a target list di clienti profilati.

SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
B) Il prodotti grafici digitali

Prodotti video
presentano caratteristiche diverse, (in termini di durata, risoluzione, formati, tecniche, contenuti) in
funzione degli obiettivi, della strategia che li ha generati, della risposta che si vuole ottenere, del
veicolo utilizzato, per esempio:

✴ I video promozionali: 

veloci e d’impatto per promuovere una particolare offerta dell’azienda.
✴ Le demo di prodotto:

video concentrati sul prodotto e sulle sue caratteristiche funzionali.
✴ I videotutorial, 

forniscono spiegazioni su vari temi, per esempio sul funzionamento di un software.
✴ I video per i social: 

teaser (per suscitare curiosità); Storytelling (per coinvolgere); formativi, ecc.
✴ I video collegati alle strategie di marketing aziendale, 

per esempio per sviluppare il posizionamento e l’immagine di marca.
✴ Ecc.
SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
B) Il prodotti grafici digitali

Motion-graphics
Le animazioni sono sempre più utilizzate, grazie anche alla diffusione di strumenti digitali.
Per esempio:
- video-animati,
- banner online,
- infografiche animate
- animazioni pubblicitarie

grafica 3D
Negli ultimi anni si sta sempre più sviluppando anche il settore della grafica 3D sia per
realizzare modelli tridimensionali, sia per le animazioni 3D, per esempio:
-per la creazione di prototipi stampati in 3D
-per corti-film d’animazione
-per modellare personaggi per i videogiochi
-per la pubblicità

SILVIA LEGNANI
Il settore grafico
B) Il prodotti grafici digitali

videogiochi e app

Il mondo del gaming è un nuovo settore che si sta sviluppando grazie


alla tecnologia che allarga sempre più le modalità di fruizione, aprendosi
al mobile-gaming e all’online-gaming.
I nuovi prodotti multimediali stanno creando nuove figure professionali,
come quella del game designer, coinvolgendo team di lavoro anche
molto articolati, professionisti per i quali si apre un nuovo mondo
creativo e specializzato nello stesso tempo.

SILVIA LEGNANI
Le aziende grafiche

SILVIA LEGNANI
Le aziende grafiche

aziende grafiche

a ciclo completo service

Aziende dotate di tutte le Sono specializzate in una


macchine e attrezzature per attività, non svolgono tutto il
realizzare tutte le attività ciclo produttivo
necessarie per realizzare il
prodotto finito senza ricorrere
ad altre aziende

SILVIA LEGNANI
Le aziende grafiche

a ciclo completo

La gamma di prodotti che possono offrire le aziende grafiche a ciclo


completo è ampia.
Per esempio:

-prodotti grafici per la comunicazione d’impresa: brand/corporate identity


-documentazione per il marketing aziendale;
-cataloghi, brochures
-impaginazione e stampa di libri, riviste, cataloghi
-volumi di pregio, edizioni d’arte
-gadgets di vario genere. 

SILVIA LEGNANI
Le aziende grafiche
a ciclo completo
Le funzioni svolte da un’azienda grafica a ciclo completo
possono essere per esempio:
Funzioni Descrizione
Ufficio Tecnico- Personale addetto agli aspetti commerciali: tiene i contatti con il
Commerciale: cliente, elabora i preventivi, si preoccupa della consegna del lavoro
finito

Reparto Grafico Composto da grafici e creativi, è dotato delle tecnologie


professionali del settore: sviluppa le proposte progettuali, si occupa
di impaginazione e di tutti gli aspetti grafici dello stampato.

Reparto Pre-stampa Composto da personale e tecnologie per la preparazione del


materiale per la stampa, la prova colore e la cianografica.

Reparto Stampa Personale e macchinari per la stampa digitale e offset

Finissaggio Allestimento del prodotto stampato: attività di


(lavorazione post-stampa) legatoria e cartotecnica

Reparto Spedizioni Confezionamento e spedizione del prodotto finito

SILVIA LEGNANI
Le aziende grafiche
service

- I service di stampa sono realtà produttive più piccole di quelle a ciclo completo,
-svolgono solo alcune attività:

-Possono fornire servizi generici di stampa con qualche opzione sulla rilegatura;
-Possono essere specializzate nella stampa su particolari supporti come il plexiglass, il PVC,
-Si stanno sviluppando anche
- centri di stampa 3D per stampare oggetti con resine o metalli.
- service di stampa online

Oggi molte imprese che forniscono service, creano partnership con imprese o professionisti
che possono offrire servizi complementari, così per esempio i service di stampa collaborano
con studi grafici, in modo da offrire ai clienti servizi più completi e facendo concorrenza alle
imprese a ciclo completo.

SILVIA LEGNANI
Le aziende grafiche
service
Le funzioni svolte da un service di stampa possono essere per
esempio:

Funzioni Descrizione
Reparto Pre-stampa Composto da personale e tecnologie per la
preparazione del materiale per la stampa, prova
colore e cianografica.
Reparto Stampa Personale e macchinari per stampa

Finissaggio Allestimento del prodotto stampato: vengono


(lavorazioni post- effettuate alcune attività di legatoria
stampa)

SILVIA LEGNANI
La produzione e il mercato
organizzazione della produzione

La produzione aziendale (non solo nel settore grafico) può essere


organizzata in modi diversi;
le azienda possono produrre:

-a. per commessa: quando la domanda è specifica e la produzione inizia


solo dopo l’acquisizione dell’ordine da parte del cliente;

-b.per modello: per soddisfare il bisogno di uno specifico segmento di


mercato definito prima di iniziare la produzione.

-c. a flusso continuo: quando la domanda è continuativa e


indifferenziata.

SILVIA LEGNANI
La produzione e il mercato
organizzazione della produzione
a. Produzione per commessa
- La commessa è la richiesta di uno specifico cliente,
- comporta un’attività lavorativa nel rispetto di precisi termini, e vincoli del cliente
- viene commissionata prima che questo abbia inizio.

Caratteristiche della produzione per commessa:


la produzione è legata a flussi di lavoro variabili,

la domanda del mercato non è prevedibile,

i volumi di output sono incostanti,

il prodotto è unico, personalizzato,


l’output definito dalla commessa può essere composto da uno o più lotti

la produzione ha inizio solo dopo aver acquisito l’ordine del cliente.

SILVIA LEGNANI
La produzione e il mercato
organizzazione della produzione

b. Produzione per modello:

Il processo produttivo parte dalla definizione di uno specifico segmento di


mercato;
- il prodotto costituisce un modello replicato in serie per i consumatori definiti dalle
indagini di mercato di partenza. 


SILVIA LEGNANI
La produzione e il mercato
organizzazione della produzione

b. Produzione per modello:


prodotti librari e paralibrari
Le case editrici producono secondo questo sistema quando
propongono al mercato un libro o una collana di libri:
- Realizzano novità librarie in un certo numero di esemplari
(modello) dopo aver studiato il mercato (grazie alle indagini di
mercato)

prodotti multimediali
Anche la produzione di un videogioco, di un’app o di un video
musicale, nascono in funzione dello studio di un target definito da
specifiche esigenze, interessi, desideri e gusti.
SILVIA LEGNANI
La produzione e il mercato
organizzazione della produzione

c. Produzione a ciclo continuo

processo di fabbricazione continua di un prodotto standardizzato,


- la lavorazione avviene 24 ore su 24
- prevede la realizzazione di elevate quantità di prodotto.
- La produzione segue lo studio della domanda del mercato,
-come nella produzione per modello, la produzione ha luogo prima dell’ordine d’acquisto del
cliente, ma le quantità sono più elevate.

Un esempio di produzione a flusso continuo è quello DELL’INDUSTRIA CARTARIA.


Si tratta di un settore costituito in genere da aziende di medie e grandi dimensioni che
producono carta e cartone per aziende del settore della grafica e della stampa.

SILVIA LEGNANI
La produzione editoriale
categorie librarie
Possiamo descrivere il panorama editoriale considerando le seguenti categorie:

- Editoria scolastica:
- libri di testo per le scuole.
L’editore scolastico pubblica i suoi volumi in un periodo preciso dell’anno, (i primi mesi.)
Promuove i testi attraverso i rappresentanti, direttamente nelle scuole ai docenti.
- Editoria varia:
- libri di diversi generi letterari: narrativa, manualistica, saggistica, ecc.;
L’editore pubblica durante tutto l’anno.
Le attività promozionali avvengono attraverso presentazioni, riviste, giornali, internet.
- Editoria di grandi opere:
-volumi di ampio respiro come enciclopedie, dizionari, ecc.;
Spesso sono venduti attraverso rappresentanti.
Essendo opere in genere costose, viene proposto al cliente il pagamento rateale.
L’editore in base agli ordini, calcola il numero di copie da stampare.
SILVIA LEGNANI
La produzione editoriale
categorie librarie

- Editoria digitale:
- e-book,
Si stanno sempre più diffondendo grazie alla diffusione degli e-reader e alla possibilità
di acquistare direttamente il libro in formato digitale online,
I prezzi sono piuttosto contenuti.

- Editoria periodica:
- prodotti paralibrari
La produzione è scandita dal rispetto di tempi limitati,
si avvale sia della stampa sia delle nuove tecnologie digitali.

SILVIA LEGNANI
Le case editrici
L’organizzazione

Le case editrici presentano le caratteristiche di ogni altra impresa.


La struttura fondamentale di una casa editrice può comprendere

Funzioni Descrizione
Ufficio amministrativo Composto da personale che si occupa della gestione
economica.

Reparto editoriale- Questa funzione cura i rapporti con gli autori, gli aspetti
redazionale normativi, cura i diritti d’autore;

Reparto tecnico Si occupa degli aspetti grafici e della stampa

Ufficio commerciale Si occupa della distribuzione e promozione

SILVIA LEGNANI
Le case editrici
Editoria e multimedialità

Con lo sviluppo della tecnologia digitale molte case editrici hanno iniziato a pubblicare e-book.
L’interattività permette una fruizione ricca grazie ai link a diverse tipologie di contenuti video o audio.


Le tecnologie adottate possono essere online e offline.


- La tecnologia online permette una fruizione i di contenuti presenti sul web.
- I prodotti offline permettono la consultazione di dati digitali su memorie di massa .


L’editoria multimediale è un mercato nuovo,


consente una notevole riduzione dei costi grazie alla digitalizzazione dei contenuti
adatta anche a piccoli editori,

La figure dell’editore con le nuove tecnologie, non è più strettamente legata alla stampa

SILVIA LEGNANI