Sei sulla pagina 1di 2

SS.

MESSE
Lunedì 06/09 - Feria Sabato 11/09 - Feria
ore 8:30 (in S. Maria Assunta): Mandelli Giulia e Giovanni – ore 8:30 (in S. Maria Assunta): Adorazione Eucaristica e SS.
Fumagalli Tiziana, Vergani Rosetta, Adele e Famiglia - Confessioni
ore 17:00 (in S.Maria Ausiliatrice): -
ore 18:00 (in S.Maria Assunta): Margutti Francesco e
Martedì 07/09 - B. Eugenia Picco Angelo – Bettini Pierangelo - Arioli Innocente e Famiglia
ore 8:30 (in S. Maria Assunta): Micheloni Pietro e Rota Petralli – Mauro – Pirovano Maria e Motta Tarcisio – Fam.
Regina – Borgonovo Giuseppe Motta e Pirovano – Colombo Assuntina e Mangano
Salvatore – Pomati Antonio – Famiglia Ferrerio, Micheloni
Mercoledì 08/09 - Natività della B.V. Maria e Fumagalli – Riva Giuseppe, Ambrogio, Luisella – Bosisio
ore 8:30 (al Pilastrello): Distaso Giovanni, Rovati Emanuela, Giulia, Pedrini Vincenzo, Bettinelli Renato, Mandelli Silvia, Foglio d’informazione delle parrocchie S. Maria Assunta e S. Maria Ausiliatrice di Inzago
Armendariz David – Secondo l’intenzione dell’offerente - Margariti Sergio, Ronchi Antonia Anno XXXII, n° 36 - 5 settembre 2021
ore 18:00 (in S. Maria Assunta): Bettini Pierangelo - Dalle 17:00 alle 18:00 (in S. Maria Assunta): S. Confessioni È possibile scaricare questa copia di Effatà dal sito internet www.oratorioinzago.weebly.com

SONO ARRIVATO!
Brambilla Angelo – Rota Giovanni – Corvini Antonietta e
Mapelli Giancarlo – Ciceri Carlo – Domenica 12/09 - II Domenica dopo il Martirio
di S. Giovanni
Giovedì 09/09 - S. Pietro Claver
ore 8:30; 10:00; 18:00 (in S. Maria Assunta): S. Messe
ore 8:30 (in S. Maria Assunta): Rimoldi Francesco e Mauri ore 11:00 (in S. Maria Ausiliatrice): S. Messa Mi sto preparando per arrivare a Inzago. Oltre nità si traduce come l’arte di chi sa ascoltare e
Teresa – Fumagalli Guerrino – Gorla Egidio e Fiorina a spostare cose, c’è da favorire un lavoro del leggere il cuore degli altri.
ore 10.00 S. Messa presso l’Ospedale Marchesi

Venerdì 10/09 - B. Giovanni Mazzucconi


MATRIMONI cuore… Vi scrivo dal centro pastorale di Se-
veso (ex seminario di S. Pietro) dove mi trovo
- Il “Kayros” del momento attuale. Detto in
altre parole: la capacità di cogliere nei grossi
ore 8:30 (in S. Maria Assunta): Boschi Giovanni, Rota Lucia 10/09 ore 11.00 (in S. Maria Assunta): insieme ad una quarantina di confratelli che, cambiamenti in atto e nelle sfide di oggi la
e Carlo – Ronchi Eugenio e Santina SARTIRANA CLAUDIO e FABIO RITA come me, vivono un cambio di destinazione chiamata dello Spirito Santo a dire la novi-
pastorale. Sono giorni preparati dall’equipe di tà sempre vera del Vangelo. Si tratta di cor-
E’ possibile seguire tutte le celebrazioni nella chiesa di S. Maria Assunta sul sito:
formazione del clero e vengono titolati “tem- reggere lo sguardo che spesso si posa solo
www.oratorioinzago.weebly.com/streaming.html oppure sull’app “Parrocchia di
Inzago” scaricabile da Google Play Store (solo per Android)
po in disparte”: una settimana insomma che sulla fatica e sui problemi. Su questo fronte
aiuta sotto il profilo spirituale, relazionale, il nostro Arcivescovo non smette di guidarci
pastorale a vivere il passaggio (non scontato) e stimolarci con la sua parola e le sue lettere

AVVISI CERCHIAMO
CATECHISTI E VOLONTARI
da una comunità che si lascia ad una nuova
in cui si entra. Tanti stimoli per pensare, rac-
cogliere e ripartire. Brevemente, per accenni,
pastorali.
In questo inizio affidiamoci volentieri a Maria
che assunta e gloriosa in cielo, non fa manca-
• A partire da mer- In attesa delle proposte per il
ne segnalo tre, quelli che mi hanno colpito di re il suo grande aiuto a noi che camminiamo
coledì 8 settembre: prossimo anno oratoriano siamo alla
ricerca di più e mi stanno aiutando di più… su questa terra!
riprendiamo la S. Messa del - L’esercizio prezioso e non facile di tenere
mercoledì alle ore 18.00. CATECHISTI E VOLONTARI
insieme alcune “polarità” fondamentali sen- Don Andrea Sangalli
• Mercoledì 8 settembre: Se sei disponibile e vuoi metterti in gioco za cadere nella tentazione di annullare uno
Natività della Beata Vergine come volontario o come catechista con- dei due termini in gioco… proprio come nel
Maria: alle ore 8.30 S. Messa tattaci all’indirizzo osldinzago@gmail.com caso dei verbi donare-ricevere: mentre ci si
presso il santuario del Pilastrello. ABBIAMO BISOGNO DI TE!
esercita nel dono è altrettanto importante
Non è ancora possibi- imparare a ricevere (senza pretese) dagli altri
le celebrare al Monasterolo. EFFATA’ E’ COMUNITA’ e da Dio!
- La “Paternità vocazionale” ovvero uno
• Mercoledì 8 settembre: Nel Cari lettori di Effatà,
duomo di Milano celebrazio- sguardo alla lettera “Patris corde”: la figura
con questo numero ricomincia la di S. Giuseppe ci aiuta a delineare anche la
ne dell’Arcivescovo Mario Del- pubblicazione cartacea del nostro
pini con ammissione al Diaco- bollettino parrocchiale. forma della paternità nel ministero sacerdo-
nato permanente del nostro Effata’ crea comunità: se hai nuove idee, tale. Così scrive il papa: “Padri non si nasce,
parrocchiano Matteo Distaso proposte, critiche, desiderio di scrivere lo si diventa… Tutte le volte che qualcuno si
articoli o rubriche o di far parte della nostra assume la responsabilità della vita di un al-
• A partire da sabato 11 settembre:
alle ore 8.30 Adorazione Eucari-
redazione scrivi a tro, in un certo senso, esercita la paternità nei
effatainzago@gmail.com suoi confronti.” Nell’esperienza matura di chi
stica con possibilità di confessioni.
ci parlava (don Guglielmo Cazzulani) la pater-
8 Settembre: ricorrenza della Natività di Maria Il ricordo dei pellegrini a Lourdes in bicicletta

MONASTEROLO 1981-2021: 40 anni


Da secoli devozione e storia dal pellegrinaggio a Lourdes
La chiesa del Monasterolo che dall’alzaia del dei soldati dai fronti di guerra. Visitato più volte Sono trascorsi 40 anni da quel lontano 16 ago- con gli ammalati e il mondo della sofferenza, at-
Naviglio della Martesana si annuncia con il suo dagli Arcivescovi ambrosiani, il Monasterolo, a sto 1981 quando un gruppo di 31 inzaghesi con traverso coinvolgenti segni concreti di speranza,
caratteristico ed austero campanile, è attual- partire dalla fine degli anni Settanta del Nove- le loro famiglie, guidate da Don Gilberto Orsi di fede e di gioia.”
mente l’edificio sacro più antico di Inzago. La cento, fu oggetto di un lodevole ed appropriato allora Assistente dell’Oratorio S. Luigi di Inzago, “Ricordo però Il pellegrinaggio in bicicletta di
storia dell’ex cenobio agostiniano è oggi meglio programma di restauri. Al generale intervento dopo avere ricevuto la benedizione da Don Do- quell’anno, in cui ho sperimentato il dono della
conosciuta rispetto al passato, grazie al prege- sulle strutture, con il ripristino del chiostro che menico Boga, iniziavano il percorso in bicicletta presenza reale della Divina Provvidenza. Ero ad-
vole volume stampato nel 1989 per ricordare il era stato in precedenza parzialmente murato, per raggiungere dopo 10 tappe, il Santuario ai detto a ricercare prima dell’arrivo di ogni tappa
500° anniversario di fondazione. Pubblicazione seguì il restauro della chiesa con il recupero e lo piedi dei Pirenei per pregare davanti alla grotta dei ciclisti, luoghi coperti per passare la notte e
che ne ha per l’appunto ripercorso la storia at- studio delle originarie decorazioni; in particola- della Beata Vergine di Lourdes. per preparare i pasti.
traverso i documenti, partendo dal “Breve” del re del venerato dipinto, realizzato come pala di Un’esperienza che ci ha cambiato la vita dicono Sempre abbiamo trovato persone disposte a
papa Innocenzo VIII, datato da Roma 23 giugno un altare “privilegiato per tutti li sabbati, giorno ancora oggi alcuni dei partecipanti. darci ospitalità per la notte ed ambienti per la
1489, che né autorizzò la costruzione. Il Mo- ed ottava dei morti”. L’ex monastero agostiniano Il ricordo dei partecipanti, oggi padri di famiglia, preparazione dei pasti, per un gruppo così nu-
nasterolo non è soltanto un luogo storico, ma continua, ancora oggi, a suscitare quel partico- nonni, legati all’ora alla comune passione per la meroso come era il nostro. “
anche un luogo privilegiato di devozione alla lare fascino che fu tipico degli antichi monasteri; bicicletta, un grande spirito di avventura, hanno Nel Diario giornaliero di bordo, Don Gilberto
Madonna, raffigurata in un dipinto ubicato nel- i quali, in epoche difficili, furono non soltanto ripercorso nella celebrazione della Santa Messa racconta storie e momenti piacevoli e anche
la cappella laterale della navata. Una Vergine in luoghi di spiritualità, ma anche fari di cultura e di presieduta da Don Gilberto, quei 14 giorni me- meno, tra i più significativi vissuti dai pellegrini,
trono che allatta il Bambino (conosciuta anche civiltà. Anche quest’anno la campana del Mona- ravigliosi che hanno scandito momenti di vita di durante il viaggio, sempre accompagnato da un
come Madonna del latte) che da secoli è meta sterolo diffonderà i suoi rintocchi sulla silenziosa comunità, fatiche fisiche e la comune voglia di sole splendido.
di devoti visitatori. La festa del Monasterolo si campagna circostante. Rintocchi che arriveran- poter arrivare alla meta dopo avere percorso ol- Molti i sacrifici fisici dei corridori, ricompensa-
celebra all’ottavo giorno di settembre, festa litur- no lontano, accolti da devoti che in omaggio tre 1200 chilometri di strada in bicicletta. ti da un forte spirito di adattamento e di unità
gica della Natività di Maria, ma la chiesa è però alla Vergine visiteranno ancora al Monasterolo “Abbiamo incontrato, dice Walter, non poche che ha accompagnato per tutto il tragitto, anche
dedicata a Santa Maria delle Grazie. Un tempo per celebrarvi la festa, nel solco di una tradizione difficoltà logistiche, i vari spostamenti di tappa. nelle situazioni più imprevedibili come la rottura
sopra il portale si leggeva la scritta: AVE MATER sempre viva e mai disattesa nel corso dei secoli. Siamo stati ospitati in ambienti di fortuna. Ab- del pulmino.
GRATIÆ e nella controfacciata: SOLI DEO HO- biamo soggiornato in oratori, conventi, cam- Un pellegrinaggio non costruito a tavolino ed
NOR ET GLORIA. Il canonico Alessandro Reda- Luciano Gorla peggi all’ interno di un hangar di un aeroporto, affidato allo spirito di adattamento di tutti.
elli, primo proprietario del Monasterolo dopo la provando anche l’emozione del battesimo del Sperimentare un’esperienza umana così profon-
soppressione, alla quale seguì la vendita all’asta volo al tramonto su aerei biposto, sorvolando la da, anche dal punto organizzativo, ha permesso
degli immobili dell’ex monastero, nel proprio città di Avignone, già sede papale.” di riproporre l’anno successivo il secondo Pelle-
testamento dettò delle disposizioni, affinché la Un’esperienza che ci ha segnato la vita e per la grinaggio a Roma in bicicletta, coronato con lo
celebrazione dell’annuale festa in onore di Ma- quale vorremmo ringraziare Dio dicono i pelle- straordinario incontro privato con Sua Santità
ria fosse solenne e con opportuni addobbi e grini, di averci dato la possibilità di vivere un’e- Giovanni Paolo Secondo, nella sua chiesetta pri-
partecipazione di clero. Una copia del “Decre- sperienza di fede, unica e meravigliosa. vata di Castel Gandolfo.
tum Soppressionij Conventus et Monasterij “Dedichiamo questi momenti, dice Carlo Ri- L’Oratorio è vivo quando i giovani e ragazzi che
Sancta Maria Patriorum Ordinij S.Agostini moldi uno dei ciclisti, a quegli amici che hanno lo frequentano si sanno mettere in gioco, pro-
“(datato 12 ottobre 1770) è attualmente conser- condiviso con noi il pellegrinaggio, e che oggi pongono esperienze di vita importanti che ma-
vata nell’Archivio storico parrocchiale. La festa ci hanno lasciato. Ultimo in ordine di tempo turano la crescita personale e di una comunità.
del Monasterolo non conobbe mai interruzioni, Giuseppe Fagnani, fotografo del pellegrinaggio Il sogno delle famiglie che oggi si sono ritrova-
nemmeno durante le due Guerre mondiali che scomparso solo qualche giorno fa.” ti dopo 40 anni, è di vedere realizzata la stessa
funestarono il Novecento. Anzi, in quei dram- Anche a Don Gilberto la riconoscenza per un proposta di allora, nei programmi oratoriani del
matici frangenti, il ricorso e l’affidamento alla grande dono che ci ha dato dice Evelina, “Vivere prossimo futuro.
Madonna fu più che mai sentito, per chiedere una esperienza coinvolgente davanti alla grotta Pierangelo Barzaghi
l’intercessione della pace ed il ritorno incolumi di Massabielle. Un luogo in cui si vive l’incontro