Sei sulla pagina 1di 14

4

unità

1914-1918:
la Prima guerra mondiale

CHE COSA STUDIERAI

Nei primi anni del Novecento cresce la tensione fra la Triplice Alleanza (Germania,
Austria e Italia) e la Triplice Intesa (Francia, Regno Unito e Russia).

Nel giugno 1914, a causa dell’uccisione di Francesco Ferdinando, erede al trono


d’Austria, l’Austria dichiara guerra alla Serbia. Ben presto, a causa delle alleanze
tra gli Stati, scoppia la Prima guerra mondiale. Gli eserciti combattono una dura guerra
di posizione nelle trincee.

L’Italia si allea in segreto con la Triplice Intesa ed entra in guerra nel maggio 1915.

Nel 1916 si combattono grandi e inutili battaglie perché nessun esercito prevale.
Nel 1917 la Russia esce dal conflitto.

Gli Stati Uniti entrano in guerra e aiutano in modo decisivo i Paesi dell’Intesa.
Nel 1918 la guerra finisce con la vittoria di Stati Uniti, Francia, Regno Unito e Italia.

1914-1918: la Prima guerra mondiale

tensioni fra le potenze europee e formazione di alleanze

1914: scoppio 1915 1916-1917 1917-1918


della Prima
guerra mondiale
entrata in guerra
entrata in battaglie degli Stati Uniti
guerra dell’Italia inutili e ritiro
guerra contro Germania della Russia dal vittoria dei Paesi
di trincea e Austria conflitto dell’Intesa

38
DOVE
I fronti di guerra alla fine del 1916
Svezia

m a re
del
N o rd Mosca
mar
Danimarca
Regno Unito Baltico

Londra Paesi
Bassi Berlino R us sia
oceano Somme
Belgio Germa nia Varsavia
Atlantico
Parigi 3
Verdun
2 Vienna
Francia
Svizzera Austria-Ungheria
Gorizia

4 Belgrado
1 Romania
mar
Portogallo Bucarest
N e ro
Italia Serbia Bulgaria
Monten.
Spagna Sofia Istanbul
Roma Albania

Impero
Austria, Germania e loro alleati Grecia ottomano
mar
Stati dell’Intesa e loro alleati Atene
Egeo
Fronti alla fine del 1916
mar Mediterraneo

1 Balcani Nella città di Sarajevo, avviene l’attentato contro l’erede al trono d’Austria.
Questo episodio scatena la Prima guerra mondiale.

2 Fronte occidentale Nel 1914 la Germania invade la Francia, ma viene fermata dagli
eserciti francese e inglese. Si forma così un fronte di guerra che rimane stabile fino
alla fine del conflitto.

3 Fronte orientale A est, Germania e Austria combattono contro la Russia fino al 1917.

4 Fronte italiano L’Italia entra in guerra nel 1915 contro Austria e Germania
e si apre il fronte italiano.

QUANDO
Prima guerra mondiale (1914-1918)

1910 1915 1920

28 giugno 1914: 1915: entrata in 1918: vittoria


attentato a Sarajevo guerra dell’Italia dei Paesi dell’Intesa

28 luglio 1914: scoppio 1917: ritiro della 1917: intervento in


della Prima guerra mondiale Russia dalla guerra guerra degli Stati Uniti

39
PRIMA DI STUDIARE, RICORDATI CHE…
• Alla fine dell’Ottocento le potenze europee espandono
REGNO
i propri imperi coloniali e sono perciò rivali: è l’età
UNITO
GERMANIA dell’imperialismo.
FRANCIA
• La Prussia unifica tutti territori della Germania in un unico
ITALIA
Stato e nel 1871 nasce l’Impero germanico.
• L’Impero ottomano non controlla più i Balcani, dove sono
nati Stati indipendenti.

1 Le tensioni fra gli Stati europei


Lo sviluppo aggressivo della Germania
All’inizio del Novecento in Europa la pace è in pericolo perché
ci sono contrasti fra le maggiori potenze, in particolare tra
Germania, Francia e Regno Unito.
La Germania, infatti:
IMPARO
Rispondi oralmente
• ha un forte sviluppo militare e industriale che minaccia
alla domanda. gli altri Paesi europei;
• Perché la Germania • ha un grande impero coloniale in Africa, Asia e Oceania;
è in contrasto con • possiede l’Alsazia e la Lorena, cioè due regioni che
Francia e Regno
si trovano lungo il confine francese e che la Francia
Unito?
vuole riconquistare.

La tensione nei Balcani


L’Austria è in contrasto con la Russia per il
BA L CANI dominio dei Balcani. I Balcani, infatti, sono in
parte sotto il controllo dell’Austria. La Serbia,
però, vuole l’indipendenza di tutti gli Stati
balcanici. La Russia appoggia il progetto della
Serbia perché vuole controllare i Balcani e
avere uno sbocco nel mar Mediterraneo.

La politica aggressiva della Germania è


rappresentata dalla figura dell’imperatore
tedesco che addenta il mondo.

40 modulo 1 La Belle époque e la Prima guerra mondiale


Due alleanze nemiche: Triplice Intesa
e Triplice Alleanza
Gli Stati europei rafforzano i loro eserciti e si organizzano in
alleanze. Nel 1882, Germania, Austria e Italia firmano la Triplice
Alleanza. L’alleanza prevede che se uno dei tre Stati viene
attaccato, gli altri due entreranno in guerra e lo aiuteranno.
Nel 1907, Francia, Regno Unito e Russia firmano la Triplice
Intesa. Anche gli Stati della Triplice Intesa si impegnano
ad aiutarsi in caso di guerra.
L’Europa prima della guerra
Triplice Intesa Norvegia
Svezia
Triplice Alleanza
m a re
del
N o rd Danimarca
Regno Unito
Impero russo
Paesi
Bassi
Varsavia
oceano Germania
Belgio Po lo n i a
Atlantico
Lorena
Alsazia Boemia

Francia
Svizzera
Impero
austro-ungarico
Da Romania
Istria lm
Portogallo az m a r N e ro
ia
Italia Serbia Bulgaria
Bosnia
Spagna Erzegovina
Montenegro
Albania

Grecia Impero tu rco


mar
Egeo
Marocco Dodecaneso
Alger ia
mar Mediterraneo

IMPARO
1. Completa lo schema sulle tensioni in Europa all’inizio del Novecento. Germania

Triplice
Austria
...................................

Sviluppo Italia
rivalità tra le potenze
aggressivo della europee e formazione
...................................
di alleanze Francia

Triplice Regno
...................................
Unito

Russia
2. Ripeti i contenuti principali del paragrafo con l’aiuto dell’esercizio 1.

unità 4 1914-1918: la Prima guerra mondiale 41


2 Le fasi iniziali della Prima
guerra mondiale (1914-1915)
L’uccisione dell’arciduca d’Austria
e lo scoppio della guerra
Il 28 giugno 1914, a Sarajevo, capitale della Bosnia, un giovane
serbo uccide l’arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono
d’Austria. In seguito a questo grave episodio, il 28 luglio 1914
l’Austria dichiara guerra alla Serbia.
Subito dopo, a causa delle alleanze, entrano in guerra anche:
• la Russia, che è alleata della Serbia e quindi dichiara guerra
all’Austria;

IMPARO • la Francia e il Regno Unito, che dichiarano guerra ad Austria


Rispondi oralmente e Germania.
alla domanda. Inizia così una grande guerra che coinvolge ben presto anche
• Perché la guerra altri Paesi e gli imperi coloniali in Africa e Asia. Per questo
viene detta
motivo la guerra viene detta “mondiale”.
“mondiale”?
L’Italia rimane neutrale, cioè non si schiera e non entra in guerra.

La guerra lampo
della Germania
La Germania spera di vincere
in breve tempo con una guerra
lampo, cioè con l’avanzata
rapida del suo esercito.
Nelle prime settimane di guerra
i Tedeschi avanzano velocemente
IMPARO in Belgio e in Francia, ma a 40
Evidenzia nel testo chilometri da Parigi, Francesi
il significato
e Inglesi riescono a fermare
di “guerra lampo”.
l’esercito tedesco.

L’episodio che ha scatenato


la Prima guerra mondiale:
l’uccisione dell’arciduca Francesco
Ferdinando e della moglie.

42 modulo 1 La Belle époque e la Prima guerra mondiale


Dalla guerra lampo alla guerra di posizione
Dalla guerra lampo si passa così alla guerra di posizione.
Trincea Questo significa che gli eserciti scavano chilometri di trincee
Lunga buca scavata nella e formano un fronte di guerra che negli anni successivi rimane
terra dove i soldati stabile. Nella guerra di posizione nessun esercito prevale
si nascondono per
sull’altro e gli schieramenti rimangono fermi per lungo tempo.
proteggersi e prepararsi
all’attacco. Anche in Europa orientale, dove combattono Germania, Austria e
Russia, la guerra si trasforma in guerra di posizione.
La guerra di posizione fa milioni di vittime, perché i soldati
Soldati in una trincea
muoiono per il fuoco dei cannoni e delle mitragliatrici della
durante la Prima guerra
mondiale. trincea opposta, senza poter scappare.
I fronti europei alla fine del 1914
Svezia

Danimarca
Regno
Unito
Paesi Prussia
Bassi Russia

Belgio Ger m ania

Parigi

Francia Svizzera Austria-Ungheria

Romania

Italia Serbia
Monten. Bulgaria

Albania

Austria, Germania e loro alleati


Impero
Stati dell’Intesa e loro alleati Grecia ottomano

Fronti alla fine del 1914

IMPARO
1. Metti in ordine cronologico gli eventi relativi allo scoppio della Prima guerra mondiale.
Usa i numeri da 1 a 4.

L’Austria La Russia 28 giugno 1914: Francia e Regno Unito


dichiara guerra dichiara guerra uccisione dell’arciduca dichiarano guerra
alla Serbia all’Austria d’Austria all’Austria

...... ...... ...... ......

2. Spiega oralmente che cosa sono la guerra lampo e la guerra di posizione.


3. Ripeti i contenuti principali del paragrafo con l’aiuto degli esercizi 1 e 2.

unità 4 1914-1918: la Prima guerra mondiale 43


3 L’Italia entra in guerra
Che cosa vogliono gli interventisti
All’inizio della guerra l’Italia è neutrale, ma gli Italiani sono
divisi tra neutralisti e interventisti. Tra gli interventisti,
cioè tra le persone che sono favorevoli alla guerra, ci sono:
• i nazionalisti, che vogliono combattere per l’onore
IMPARO della nazione;
Spiega oralmente • gli irredentisti, cioè i patrioti italiani di Trento e Trieste
che cosa sono le “terre che vogliono unire all’Italia le loro regioni, cioè le terre
irredente”.
irredente che sono ancora sotto il dominio dell’Austria;
• una minoranza dei socialisti, che vuole approfittare
della guerra per far scoppiare la rivoluzione proletaria,
cioè la rivoluzione dei lavoratori;
Equipaggiamento • gli industriali, che vogliono produrre armi ed equipaggiamenti
L’insieme degli oggetti per i soldati e quindi arricchirsi grazie alla guerra;
necessari a svolgere
un’attività.
• il re Vittorio Emanuele III e il capo del governo Salandra,
che vogliono affermare la potenza dell’Italia.

Che cosa vogliono i neutralisti


I neutralisti sono le persone che
non vogliono entrare in guerra.
Tra i neutralisti ci sono:
• i cattolici, contrari alla guerra;
• la maggioranza dei socialisti, che
non vuole la guerra tra Stati diversi,
ma l’unione di tutti i lavoratori contro
i capitalisti, cioè gli industriali;
• i liberali, convinti che l’Italia otterrà
dall’Austria le terre irredente anche
senza entrare in guerra.

L’illustrazione rappresenta il Partito socialista


che non sa decidersi tra neutralismo e
interventismo.

44 modulo 1 La Belle époque e la Prima guerra mondiale


L’Italia si accorda con Francia e Regno Unito
ed entra in guerra
Quando scoppia la guerra, l’Italia fa parte della Triplice
Alleanza insieme ad Austria e Germania. Il governo italiano,
però, stringe con Francia e Regno Unito un accordo segreto,
il patto di Londra. Con il patto di Londra, l’Italia si impegna
a entrare in guerra contro Austria e Germania. In caso di
vittoria, l’Italia avrà in cambio il Trentino, la Venezia Giulia,
l’Istria e la Dalmazia. Per questo motivo, il 24 maggio 1915,
l’Italia dichiara guerra all’Austria, anche se l’esercito italiano
è impreparato a combattere. In breve tempo anche sul fronte
italiano comincia la guerra di posizione nelle trincee.
Il fronte italiano

In questa vignetta Impero austro-ungarico


Alto Adige
il re d’Italia Vittorio
Emanuele III stringe Bolzano

la mano degli alleati Trentino


Caporetto
Austria e Germania, Belluno
mentre straccia Trento Vittorio o
nz Gorizia
Friuli
l’accordo della Triplice Veneto
Iso C a
Alleanza. r s Venezia
o
Pia Giulia
ve
lago Trieste
di Garda Regno d’Italia
Verona Venezia Istria

Fronte tra il 1915 e il 1917

IMPARO
1. Completa la tabella
INTERVENTISTI NEUTRALISTI
su interventisti e
neutralisti. Poi spiega • nazionalisti • cattolici
oralmente perché • maggioranza dei socialisti
• .........................................................
ciascuno di essi è
• minoranza di socialisti •..........................................................
favorevole o contrario
alla guerra. •.........................................................
• il ............... e ................................

2. Rispondi oralmente a. Con quali Paesi è alleata l’Italia quando scoppia la guerra?
alle domande b. Con quali Paesi si allea l’Italia nel 1915?
sull’entrata in guerra c. Che cosa stabilisce il patto di Londra?
dell’Italia. d. Quali territori occupa l’esercito italiano?

unità 4 1914-1918: la Prima guerra mondiale 45


4 La guerra tra il 1916 e il 1917
PER SAPERNE DI PIÙ 1916: si combattono battaglie sanguinose e inutili
Dalla seconda metà Il 1916 è un anno di battaglie molto sanguinose e inutili, come
dell’Ottocento, il la battaglia di Verdun e la battaglia della Somme (in Francia):
progresso tecnologico nessuna potenza in guerra riesce a vincere in modo definitivo.
cambia il modo di fare Su tutti i fronti muoiono migliaia di soldati, a causa dell’uso di
la guerra: vengono
armi moderne molto potenti, come i lanciafiamme, i gas mortali,
inventate e perfezionate
armi moderne che sono
i carri armati e gli aerei.
dei terribili strumenti di
morte. Per saperne di
più vai alle pagine 78-
79 del tuo libro Storia.
IMPARO con metodo 3.

Soldati francesi durante


la battaglia di Verdun.

1917: la guerra prosegue e i soldati sono stanchi


Anche il 1917 è un anno molto difficile: muoiono milioni
di soldati e la situazione al fronte è insopportabile per i
combattenti di tutti gli eserciti. Molti soldati cercano di
scappare o si ribellano ai loro comandanti, che ordinano di
attaccare le trincee nemiche. I soldati in fuga o ribelli vengono
processati e fucilati.

1917: la Russia esce dalla guerra


IMPARO Nel 1917 in Russia scoppia una rivoluzione del popolo che
Evidenzia nel testo toglie il potere allo zar (vedi unità 5). Il governo rivoluzionario
la conseguenza decide di uscire dalla guerra. Per questo motivo la guerra
dell’uscita della Russia
sul fronte orientale finisce e Germania e Austria possono
dalla guerra.
concentrare gli eserciti in Francia e in Italia.

46 modulo 1 La Belle époque e la Prima guerra mondiale


Ottobre 1917: gli Austriaci vincono a Caporetto
Nell’ottobre 1917 gli Austriaci riescono a spezzare il fronte
italiano a Caporetto. I soldati italiani si ritirano e gli Austriaci
Caporetto
occupano tutto il Friuli e una parte del Veneto.
In seguito alla disfatta (sconfitta) di Caporetto, l’esercito
italiano viene riorganizzato lungo il fiume Piave dal nuovo
generale Armando Diaz. Per rinforzare le truppe vengono
chiamati alle armi i ragazzi di appena diciotto anni, i cosiddetti
“ragazzi del ’99”.

Le popolazioni civili sono coinvolte nella guerra


Popolazione civile Mentre al fronte si combatte, anche le popolazioni civili pagano
L’insieme dei cittadini le gravi conseguenze della guerra. Infatti nei Paesi in guerra
che non combattono.
mancano cibo e materie prime e molte persone muoiono
per la fame e le malattie.
Inoltre padri e figli maschi lasciano il proprio lavoro per
combattere al fronte. Per questo motivo le donne svolgono
lavori fino ad allora riservati agli uomini (ad esempio nelle
fabbriche, nei trasporti e negli uffici).

Due donne a
lavoro in una
fabbrica di
armi.

unità 4 1914-1918: la Prima guerra mondiale 47


I governi fanno propaganda
a favore della guerra
I governi cercano di convincere le
IMPARO popolazioni che soffrono a resistere
Spiega oralmente che fino alla vittoria della guerra. Perciò i
cosa vuol dire la parola governi fanno propaganda a favore della
“propaganda”.
guerra, cioè usano manifesti, cartoline
e raduni (incontri) di massa per
convincere soldati e civili che è giusto
continuare a combattere. Le popolazioni,
però, sono stanche della guerra.

Manifesto di propaganda che invita


a sostenere la guerra con donazioni.

IMPARO
Rispondi oralmente a. Qual è il risultato delle battaglie del 1916?
alle domande sulla guerra b. Come reagiscono i soldati stanchi della guerra?
tra il 1916 e il 1917. c. Che cosa fa la Russia nel 1917?
d. Che cosa accade a Caporetto e come reagisce l’Italia?
e. Quali conseguenze ha la guerra sulle popolazioni civili?

5 L’intervento degli Stati Uniti


e la fine della guerra
L’entrata in guerra degli Stati Uniti
All’inizio della guerra gli Stati Uniti rimangono neutrali,
anche se prestano denaro e inviano armi e viveri (cibo)
all’esercito inglese.
Nel 1917, però, la Germania inizia una guerra sottomarina
che colpisce anche le navi americane. Gli attacchi sottomarini
spingono il presidente americano Woodrow Wilson a dichiarare
guerra alla Germania nell’aprile 1917.
In pochi mesi gli Stati Uniti inviano in Europa centinaia di
migliaia di soldati: Germania e Austria non possono resistere
alla forza dell’esercito americano.

48 modulo 1 La Belle époque e la Prima guerra mondiale


La vittoria dell’Intesa nel 1918
Nella primavera del 1918 Germania e Austria tentano
di spezzare i fronti nemici sia in Francia sia in Italia, ma senza
Vittorio
Veneto successo. Germania e Austria, infatti, hanno ormai eserciti
molto deboli.
In Italia, l’esercito italiano torna
all’attacco e riesce a vincere a Vittorio
Veneto: il 3 novembre 1918 l’Austria
è costretta a firmare l’armistizio.
L’11 novembre anche la Germania
si arrende: l’esercito e la
popolazione si ribellano alla
guerra e l’imperatore fugge.
I Paesi dell’Intesa,
Francia, Regno Unito,
Stati Uniti, insieme
all’Italia, vincono
la guerra.
Soldati americani festeggiano
la fine della guerra.
Le conseguenze della guerra
Dopo la fine della guerra l’Impero austro-ungarico si
scioglie e viene diviso in Stati indipendenti. In Germania
Mutilato
Persona senza un arto
viene proclamata la repubblica. La Prima guerra mondiale ha
(cioè un braccio provocato milioni di morti e feriti in tutta Europa. Tra i feriti
o una gamba). ci sono molte persone rimaste invalide o mutilate.

IMPARO
1. Completa la tabella
DATA EVENTO
sulle fasi finali
della Prima guerra
............................... Gli Stati Uniti dichiarano guerra alla Germania.
mondiale.
............................... L’Austria firma l’armistizio.

............................... La Germania si arrende.

2. Ripeti i contenuti principali del paragrafo con l’aiuto delle parole in grassetto presenti nel testo.

unità 4 1914-1918: la Prima guerra mondiale 49


4
1914-1918:
unità
la Prima guerra mondiale

COMPLETA LO SCHEMA
Completa lo schema con le parole elencate.

TRINCEE – MILITARE – ITALIA – SERBIA – RUSSIA – AUSTRIA – FRANCIA

Le tensioni fra gli Stati europei

sviluppo ............................
e industriale

impero coloniale in Africa, contrasti con ............................


Germania
Asia e Oceania e Regno Unito

controllo di Alsazia Germania


e Lorena
Triplice
Austria
contrasto fra ............................ e Alleanza
Balcani
Russia per il controllo dei Balcani
..................

alleanze militari
Francia

Triplice Regno
Le fasi iniziali della Prima guerra mondiale Unito
Intesa

Russia
uccisione dell’arciduca d’Austria

l’Austria dichiara guerra la ...........................................................

alla ...........................................................
dichiara guerra all’Austria

Francia e Regno Unito dichiarano


1914: invasione tedesca guerra ad Austria e Germania
guerra lampo
della Francia

resistenza di Francia guerra di posizione combattuta


e Regno Unito nelle ............................

formazione dei fronti di guerra

50 modulo 1 La Belle époque e la Prima guerra mondiale


CATTOLICI – INTESA – PROPAGANDA – AUSTRIA – RUSSIA – GERMANIA – INDUSTRIALI

L’Italia entra in guerra

nazionalisti, irredentisti, minoranza dei socialisti,


interventisti
...................................................., re e capo del governo

neutralisti ...................................................., maggioranza dei socialisti, liberali

patto di Londra accordo segreto tra Italia, Francia e Regno Unito

attacco dell’Italia in caso di vittoria l’Italia avrà


La guerra tra il 1916
all’............................ Trentino, Friuli, Istria e Dalmazia
e il 1917

1916: battaglie
fughe e ribellioni di soldati
sanguinose e inutili

fame e povertà

coinvolgimento
le donne sostituiscono gli uomini sui luoghi di lavoro
delle popolazioni civili

................................................... a favore della guerra

1917: uscita della Germania e Austria concentrano gli eserciti


............................ dalla guerra in Francia e in Italia

Italia: disfatta di Caporetto


L’intervento degli
Stati Uniti e la fine
della guerra

1917: entrata in guerra


rafforzamento degli eserciti dell’............................
degli Stati Uniti

indebolimento degli eserciti 1918: vittoria dell’Italia


di ................................................ e Austria a Vittorio Veneto

1918: resa di Germania e Austria

unità 4 1914-1918: la Prima guerra mondiale 51

Potrebbero piacerti anche