Sei sulla pagina 1di 4

NAZIONALISMO


ideologia diffusa fra il 1830 e il 1870 che esalta il concetto di nazione (in termini di
razza), con grandi aspirazioni nazionali e ricerca di supremazia nazionale

FRANCIA
CASO DREYFUS:
• a favore della condanna: clericali, monarchici, nazionalisti
• contro la condanna: repubblicani e laici

vincono le elezioni del 1899 (radicali socialisti)→ -politica anticlericale
-difesa delle istituzioni repubblicane
-Jean Jaurès: giustizia, libertà e
repubblica come principi fondamentali
per tutti

vincono nel 1906→ scatena scioperi che seguono i principi del


sindacalismo rivoluzionario di Sorel per ottenere
l’emancipazione dei lavoratori

reprimono gli scioperi ma aumenta la tensione sociale



la componente repubblicana moderata torna al governo nel 1912 (fervore
nazionalistico)

la sinistra vince le elezioni nel 1914→ Viviani viene assassinato = INGRESSO 1°


GUERRA MONDIALE

GERMANIA
Inizialmente non c’è interesse per le colonie (grande potenziale industriale e
ma finanziario interno)
• mancanza di risorse agricole
• necessità di materie prime estere

Guglielmo II inaugura la Weltpolitik→ sgretolamento delle alleanze di Bismark

Duplice Intesa (Francia e Russia) contro la Germania
NAZIONALISMO:
-politica di potenza
-grande componente militare
-diritto del più forte
-propaganda

ITALIA
1
FORMA DI GOVERNO: monarchia costituzionale pura→ma il primo ministro era
comunque eletto dal Parlamento
COSTITUZIONE: Statuto albertino
PRIMA: differenze di classe: classi inferiori dentro e fuori dalla nazione (necessità
di una prospettiva democratica) ↓
2 possibilità

RIVOLUZIONE PROLETARIA INTEGRAZIONE


[Marx] ribellione delle masse delle masse tramite la riforma del diritto
che prendono il potere di voto =
+ PARTECIPAZIONE POLITICA

NAZIONALISMO: strumento per aumentare la coesione sociale [ma in realtà è


un’ideologia per mascherare le divisioni interne], apparire superiori all’esterno e
impedire la rivoluzione

si scaricava all’esterno lo scontro interno (da lotta di classe a lotta fra nazioni)
[La nazione fa pensare a un’uguaglianza e un’unità che non esistevano]

IMPERI in CRISI
RUSSIA ZARISTA
Assetto politico basato su:
• potere autocratico degli zar
• Chiesa ortodossa ESTREMA MISERIA
• nobiltà terriera

PARTITO SOCIALISTA RIVOLUZIONARIO 2 PARTITI


-dal populismo russo
-si batte per il socialismo
-sostegno del proletariato rurale

PARTITO OPERAIO SOCIAL-DEMOCRATICO RUSSO


-segue le ideologie di Marx
-sostegno degli operai

LENIN

accelerare il processo marxista con un partito di quadri→ fazione dei Bolscevichi

contro i Menscevichi di Georgj Plechonov

Nel 1905 una folla guidata dal pope Gapon chiede allo zar Nicola II più diritti per i
lavoratori e una Costituzione (da alcuni storici viene definita la 1° rivoluzione russa)

2
Lo zar ordina di sparare sulla folla

la carneficina porta a una serie di scioperi e di ammmutinamenti
Viene eletto un Parlamento (Duma→ maggioranza di liberali e democratici) e viene
data libertà politica e civile

cerca di ottenere nuove riforme→ lo zar scioglie il Parlamento



dura repressione←GOVERNO di STOLYPIN
riforma agraria←
muore = CRISI PROFONDA

IMPERO AUSTRO-UNGARICO e OTTOMANO


- CRESCITA ECONOMICA con squilibri
- Imperatore Francesco Giuseppe→ Compromesso del 1867
↓ Regno di Ungheria
Impero Austriaco = duplice monarchia
Impero d’Austria
- Grande minaccia dei Balcani→ diverse etnie, lingue e religioni
- 1908 Rivoluzioni dei giovani Turchi = CRISI IMPERO OTTOMANO

annessione unilaterale di Bosnia e Erzegovina← ne approfittò l’Austro-Ungheria
=
• nuovo assetto territoriale
• tensioni fra Austria e Germania / Serbia e Russia

GUERRE BALCANICHE
1912 - Italia vince contro la Turchia = visibile vulnerabilità dell’Impero Ottomano

• risveglio delle mire degli stati balcanici
• creazione alleanza anti-turca (Serbia, Grecia, Bulgaria, Montenegro)

1° GUERRA BALCANICA (1912-1913)

vincono gli Stati Balcanici

spartizione non pacifica dei territori = Bulgaria contro Serbia, Grecia e Romani
(2° GUERRA BALCANICA)

-Turchia cerca di riprendere i territori
-Bulgaria chiede pace (di Bucarest)

-Kesovo alla Serbia
-Macedonia divisa fra Serbia e Grecia
3
-Tracia all’impero romano
-nuovo autonomo Stato Albanese

INTERNAZIONALISMO SOCIALISTA
Industrializzazione = più operai = più partecipanti ai sindacati e ai partiti socialisti
(proletariato urbano)

ingresso delle masse nella vita politica (attenzione agli interessi dei ceti popolari)
1889 - 2° Internazionale→ basata sull’idea di F. Engels (MINIMALISMO)
(Federazione dei partiti socialisti)

• coinvolgimento della classe operaia


• partiti socialisti nelle competizioni elettorali

si differenzia dal massimalismo→ rivoluzione per una società senza classi
E. Bernestein (socialismo tedesco)→ critica al modello di Marx (revisionismo)

riforme = fine dei partiti socialisti
G. Sorel→ sindacalismo rivoluzionario in Francia

Marxismo + Vitalismo→ l’uomo ha uno slancio vitale

- forza liberatrice della violenza Rivoluzione del proletariato
- scioperi generali auto-organizzato

azione diretta e autonomia operaia

DOTTRINA DOMINANTE PER IL PROLETARIATO: INTERNAZIONALISMO:


→guerre e espansioni = NO vantaggi per il proletariato
→PACIFISMO e lotta contro il capitalismo internazionale