Sei sulla pagina 1di 3

SEARCH keywords

STYLE. PEOPLE. NOVELS. BEAUTY . INDASTREET . NEW TALENT . BEATA IGNORANZA . I-DOLLS

E-(MOTIONAL): LA FABBRICA DEI SOGNI INTERATTIVI Contributors


Scritto da Stefania Zizzi - Domenica 07 Novembre 2010 21:05

ShareThis Elena Schiavon


Elena Schiavon Padovana
di nascita, una laurea in
Scienze della
Comunicazione e un MA...
Read more
The Magazine

ISSUE #1- 2010


Tutto il mondo della moda
nell'edizione sfogliabile di
fashionblabla

Iscriviti per ricevere tutti i


numeri della rivista

Preparatevi ad entrare nel futuro. Quello del cinema, della moda e di chi li sogna, ma in versione
2.0. Andrey Golub, partner e CTO di Moda e Tecnologia, seduto in un caffè di Porta Ticinese Live Show
a Milano, in una fredda domenica di Novembre, apre le frontiere di nuove forme di
comunicazione. Andrey è simpatico, spigliato e con un evidente desiderio di trasmettere le sue
idee. Oggetto del nostro incontro è e-(motional), il video interattivo virale che consente,
nell'era del web 2.0, di comunicare, fare advertising, vendere prodotti e condividere i propri
contenuti, o meglio, la propria "lista dei desideri" sul web.

La tecnologia, opportunamente brevettata, può essere applicata a qualsiasi genere di settore, dal
food, al consumer, al life style, ecc. Inizialmente il sistema è stato progettato per il fashion e-
commerce, sulla base anche del concept di Style Star, ideato da Marina Garzoni, CEO di Moda
e Tecnologia. Secondo tale concept, la comunicazione del prodotto moda avviene tramite
cortometraggi dove il cliente, attivo o potenziale, è coinvolto in una storia che lo introduce
emotivamente nell'universo del brand.

Ma partiamo dal primo esperimento applicato al cinema per il film "Maschi contro Femmine",
attualmente nelle sale. Andrey anticipa che e-(motional) non è un progetto di marketing, così
come apparentemente potrebbe sembrare, ma di comunicazione. "La tecnologia", continua
Andrey, "non ha nessun fascino se non è sincronizzata con una strategia di comunicazione". Facebook FanBox
Il trailer interattivo di "Maschi contro Femmine", visualizzabile alla pagina web ufficiale del film,
per questioni burocratiche non è stato preceduto da una campagna tale, dice Andrey, da Fashion Blabla su Facebook
preparare l'utente finale a recepirne al massimo le potenzialità e il grado di innovazione. Inoltre Mi piace
e-(motional), il cui scopo è quello di aggregare contenuti relativi ad ogni singolo prodotto, luogo
o persona, per una questione di velocità delle immagini diventa meno utile al product placement
Fashion Blabla piace a 678 persone
se applicato ad un trailer. I corti di moda di Style Star sono un esempio perfetto di product
placement perchè, oltre ad essere brevi, hanno un ritmo lento, riescono a raccontare una storia e
contemporaneamente a focalizzare l'attenzione sul prodotto.

Finalmente Andrey prende il suo MacBook Pro e mi apre l'universo e-(motional). Mi mostra Alessandro Alessio Anita Barbara Irene

prima il trailer completo di "Maschi contro Femmine", poi delle slideshow di alcuni fashion
brand. Cliccando su singoli oggetti, questi diventano interattivi e non solo. Possono essere alterati
con degli effetti speciali, giusto pour plaisir. Già mi emoziono. Il servizio core, sia dei video che
delle slideshow, è la "Wish List": è un bookmark speciale che memorizza ogni oggetto che
selezioniamo. La Wish List è cross e appare su tutti i video e slideshow che utilizzano e-
(motional). La novità è che si possono taggare anche persone e luoghi. In tal caso, e-(motional)
è un vero e proprio aggregatore di contenuti verso pagine ufficiali sul web, senza che ci si
Devi accedere a Facebook per
disperda nelle ricerche. Il cliente che decide di avvalersi di questa tecnologia nel product Accedi
vedere i consigli dei tuoi amici
placement è libero di scegliere cosa taggare o meno.
That's Bakery, i cupcakes che
Altra caratteristica fondamentale del banner interattivo è il pattern recognition: questa provocano dipendenza.
tecnica permette di automatizzare il tracciamento degli oggetti. Grazie alle funzioni del Back 93 hanno condiviso questo elemento.
Office, i responsabili delle campagne possono ottenere in real time la statistica di quanti
hanno guardato un video, su quali oggetti hanno cliccato e in quali scene. Se, ad esempio, la Moltosilvia
54 hanno condiviso questo elemento.
stessa borsa appare tre volte in un video ma viene cliccata soprattutto nell'ultima scena, il
direttore della campagna può già capire che il prodotto è più facilmente apprezzabile in quella L'Orto di Michelle
sequenza e, di conseguenza, ha la possibilità di modificare il video in real time lasciando solo 27 hanno condiviso questo elemento.
quella scena ed eliminando le altre. Oppure nella sequenza che risulta più visualizzata e cliccata,
può decidere di taggare altri prodotti. Archigiana Accessori
28 hanno condiviso questo elemento.
E-(motional) è anche un valido strumento per le ricerche di mercato. Quando selezioniamo un
oggetto, si apre una finestra che, in modo molto rapido, ci chiede se l'oggetto ci è piaciuto o
meno, se intendiamo comprarlo o no e, in cambio della risposta, ci offre un contenuto premium.
Plug-in sociale di Facebook
Per un brand le risposte a queste domande sono essenziali per studiare i potenziali clienti,
valutare i loro gusti e il grado di soddisfazione. Insomma, una volta registrati nel CRM del
valutare i loro gusti e il grado di soddisfazione. Insomma, una volta registrati nel CRM del
brand, quest'ultimo riesce a codificare, grazie alla nostra Wish List, il nostro stile di vita: Ultime notizie
cosa compriamo, che film ci piacciono, che luoghi ci interessano e così via. E-(motional),
integrando advertising, e-commerce e statistica, produce un notevole abbassamento dei costi per La sedia è donna
la comunicazione di un brand. La Wish List diventa un canale di comunicazione 2.0, essendo L'arte del viaggio secondo Peuterey e
anche collegata tramite RSS ai social network. Anche se non compriamo, con un clik esprimiamo Geospirit
un parere e lo possiamo condividere con i nostri amici. In ogni caso creiamo un flusso di Dollwatching
informazioni tale da permettere a un brand d studiare il nostro comportamento. E per quanto L'Orto di Michelle
riguarda la vendita di un prodotto e-(motional), avere un sito e-commerce non è fondamentale. Le mutande di Beckham
Leila Menchari, l'anima visionaria di
Per concludere, Andrey mi presenta il progetto di lancio. In collaborazione con Style Star TV,
Hermes
i blogger e gli opinion maker potranno diventare protagonisti dei video interattivi degli eventi
I giovani e la moda
legati a un brand. I prodotti che indosseranno saranno taggati e diventeranno oggetti e-
Tutte le "settimane della moda" del
(motional), attraversando viralmente il web. Da non sottovalutare il fatto che guadagneranno
mondo
anche sui click.
Un sandalo al collo…
Alber Elbaz apre l'Heritage Luxury
Scommetto che molte blogger hanno già avuto un sussulto al cuore....Non c'è da stupirsi, è la
Summit
tipica pulsione e-(motional).

BlogRoll

Mi piace Piace a 33 persone.

EsteticAnestetica
Buzz
Je suis excessive

A te, con difetto.


Commenti
Street Style: A night in Naples.

#2 in CTO 2010-11-14 01:08 +1


“A tutti è dovuto il mattino, ad alcuni la notte.”
Grazie Stefania, sei #1!
Style in Berlin
Sono davvero impressionato dal tuo modo di interpretare i miei statement abbastanza
"secchi", con la tua visione personale del fashion 2.0!
My dark places
Cosi' il futuro del Fashion, lo inventeremo INSIEME! WoW :) Registrato Tribunale di Milano n. 471 del 17.09.2010
Citazione Direttore Responsabile Arianna Chieli
The Style Pocketbook
Tutto lo stile che c'è nel mondo
#1 Giorgio Marandola 2010-11-10 02:44 +3 Emma Watson: in…ma anche out!
Andrey è una persona eccezionale, e questo progetto è davvero sorprendente! Presto
pubblicherò un bel resoconto del progetto, è decisamente interessante! Leila Menchari, l’anima visionaria di Hermes –
Citazione da FashionBlaBla –

Aggiorna elenco commenti Tiffany & Co.: la Blue Box a Beijing


RSS feed dei commenti di questo post.
Jill Sander – Questione di stile -
Aggiungi commento
Le meraviglie di Hermes
Nome (richiesto) Doll Cult-ure
Dolls reflect. I mean, they reflect the
E-Mail (richiesta)
Zeitgeist. They can (make us) think. * Le
Sito web bambole riflettono. Cioè, riflettono lo
spirito del tempo. E sanno (farci) riflettere.

Twilight surprise

Floored dolls

A primer?

1000 caratteri rimasti


Facing your face
Notificami i commenti successivi
Feet-ish!

Zelda Roc
Solamente ancora un Wordpress.com
weblog
Aggiorna
Erkan Coruh: il “nodo” tra Oriente e Occidente

Les demoiselles Sportmax


Invia
Web e fashion: un solo cuore che fa “blabla”
JComments
JComments

CONTACT COLLABORA CON NOI ADVERTISING PRESS MOBILE