Sei sulla pagina 1di 11

INTRODUZIONE ALL’ANALISI

FONDAMENTALE
A cura di Matthew Carstens

WWW.INVESTING.COM FOREX TRADING GUIDE 1


INDICE

Il centro formazione di Investing.com è stato creato per offrire una guida ai trader
Forex alle prime armi, spiegando loro tutti gli aspetti essenziali del mercato dei
cambi di valute, in maniera semplice e divertente.

1. Concetti generali
Nozioni di base.............................................................................................................. 3
L’importanza dell’analisi fondamentale........................................................................... 3
Accessibilità................................................................................................................... 4

2. Indicatori economici
Indicatori ritardatari........................................................................................................ 6
Indicatori anticipatori...................................................................................................... 6
Principali indicatori economici........................................................................................ 6
Implicazioni.................................................................................................................... 8
Prevedere l’inaspettato.................................................................................................. 9
Dati salienti.................................................................................................................... 9
Indicatori economici e trading...................................................................................... 10

2 INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE IT.INVESTING.COM


Concetti generali

Concetti generali
Lo scopo primario di questa guida è quello di fornirti le informazioni di base per
capire meglio quali siano le principali forze che condizionano il mercato Forex.
La guida si propone inoltre di darti delle nozioni di analisi fondamentale tramite
l’uso di strumenti utili a prendere delle decisioni in maniera consapevole. L’analisi
fondamentale si riferisce all’esame degli elementi di natura politica economica
e fiscale che possono influenzare l’andamento delle valute. Tra questi elementi
troviamo i report sulla disoccupazione, le politiche economiche e monetarie, i tassi
di crescita economica e le previsioni attuali o l’outlook futuro dell’inflazione in un
paese. Prima di iniziare a fare trading, è essenziale che i trader Forex abbiano
un’idea generale delle forze che condizionano l’andamento dei mercati valutari
mondiali.

Nozioni di base
L’analisi fondamentale nei mercati valutari si basa su due concetti principali:

• Archi temporali a lungo termine. L’analisi fondamentale si utilizza per valutare


l’andamento nel lungo termine. Pensa alle valute come ad una nave da crociera in
movimento, di solito bisogna effettuare delle manovre lunghe per portare la nave a
cambiare direzione in un periodo di tempo maggiore.
• Il trading di valute è un rapporto tra le valute di due paesi. Dunque, gli eventi o i dati
economici particolarmente positivi o negativi per una determinata valuta possono
registrare un altro effetto su un’altra valuta. Una valuta apparentemente debole
potrebbe sembrare forte se comparata ad una ancora più debole.

L’importanza dell’analisi fondamentale


Possiamo paragonare gli annunci sui fondamentali di un determinato paese come una
carica di vitamina che può far aumentare l’energia agli operatori dei mercati. Specialmente
al giorno d’oggi, in cui abbiamo le notizie a portata di mano e aggiornamenti al secondo,
vengono spostate grandi somme di denaro da un investimento all’altro in un flash. Quindi,
un investitore saggio dovrebbe capire quali eventi potrebbero verificarsi, quando l’evento
potrebbe verificarsi e soprattutto come prepararsi in tempo.

IT.INVESTING.COM INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE 3


Concetti generali

Dunque, l’analisi fondamentale può accompagnare l’analisi tecnica per permettere al


trader di avere le competenze tali da capire non solo quando e perché avvengono grandi
movimenti dei prezzi (fondamentali), ma a che prezzo dovrebbe cercare di entrare e di
uscire (tecnica).

Accessibilità
I principali broker online offrono l’accesso agli annunci e alle notizie più importanti.
Investing.com ti mostra, invece, quasi tutti i dati importanti di diversi paesi nel calendario
economico. Nel calendario ti offriamo persino un’intuitiva colonna in cui riportiamo i dati
più “importanti”, in modo da poter velocemente filtrare gli eventi e trovare quelli che
influenzano maggiormente i mercati.

4 INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE IT.INVESTING.COM


Concetti generali

Ecco uno screenshot di quello che offre Investing.com:

Fonte: it.investing.com/economic-calendar»

IT.INVESTING.COM INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE 5


Indicatori economici

Indicatori economici
Esistono numerosi tipi di indicatori forniti dai governi o dalle istituzioni accademiche
che aiutano a valutare lo stato di salute di una nazione. Questi indicatori sono,
di solito, rilasciati o pubblicati settimanalmente, mensilmente o trimestralmente.
Questi rappresentano dati affidabili sull’economia e sono monitorati da tutti gli
operatori dei mercati finanziari o di investimento.

Gli indicatori economici possono essere divisi in:

Indicatori ritardatari
Indicatori rilasciati DOPO che l’economia ha già iniziato a seguire un certo trend. Questo
tipo di indicatori è utilizzato per confermare i cambiamenti in un’economia.

Indicatori anticipatori
Indicatori che PREVEDONO dei cambiamenti in un’economia. Questi tipi di indicatori
sono utilizzati per prevedere i cambiamenti in un’economia.

Principali indicatori economici


Tassi di interesse
I tassi di interesse hanno un effetto importante sui flussi di capitali in entrata e in uscita nel
mercato valutario di un determinato paese. Dunque, potrebbe trattarsi del dato principale
da tenere a mente.

In genere, tassi di interesse elevati offerti da un determinato paese attraggono investimenti


esteri con lo scopo di maggiori guadagni sul capitale. Questo si traduce in una maggiore
domanda ed in un continuo apprezzamento per la valuta di quel paese o, al contrario,
tassi di interesse bassi facilitano la svalutazione di una valuta e gli investitori alla ricerca di
interessi più elevati spostano i capitali altrove.

Situazione occupazionale/tasso di disoccupazione


Il tasso di disoccupazione indica la percentuale della forza lavoro totale non occupata
attivamente ma alla ricerca di un’occupazione. Un’alta percentuale è un segnale di
debolezza per il mercato del lavoro.

6 INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE IT.INVESTING.COM


Indicatori economici

Occupazione non agricola


L’occupazione non agricola indica la variazione nel numero degli occupati nel settore non
agricolo nel mese precedente. Questi dati escono ogni primo venerdì del mese e negli
USA sono considerati dati molto rilevanti. All’interno troviamo quelli relativi alla retribuzione
oraria media, all’aumento o calo di occupati in uno specifico settore, e ovviamente, i dati
rivisti del mese precedente.

NOTA: Non sottovalutare l’impatto che questi dati possono avere sui mercati.

Prodotto Interno Lordo (PIL)


Si tratta del principale indicatore macroeconomico ed è un indicatore chiave dello stato
di salute dell’economia. La variazione percentuale del PIL mostra il tasso di crescita di
un’economia.

Bilancia commerciale
Si tratta della differenza di valore tra beni esportati ed importati (esportazioni meno
importazioni). È la componente principale della bilancia dei pagamenti di un paese. I dati
sulle esportazioni possono fornire indicazioni sulla crescita di un paese. Le importazioni
danno delle indicazioni sulla domanda interna.

IPC
L’Indice dei prezzi al consumo (IPC) misura la variazione dei prezzi di beni e servizi dal
punto di vista del consumatore. Si tratta di un indice chiave per valutare le variazioni
nell’andamento degli acquisti e dell’inflazione di un paese.

IPP
L’Indice dei prezzi alla produzione (PPI) misura la variazione dei prezzi dal punto di vista
del produttore. L’IPP misura la variazione nel prezzo dei beni venduti dai produttori interni
di beni e servizi.

Vendite al dettaglio
È un indicatore delle vendite al dettaglio in un determinato periodo di tempo.

PMI
L’indice PMI è un indicatore dell’andamento del settore manifatturiero.

IT.INVESTING.COM INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE 7


Indicatori economici

Nuovi cantieri edili residenziali


È un indicatore dell’avvio di nuovi cantieri edili residenziali in un determinato periodo di
tempo.

Produzione industriale
È un indicatore della produzione delle attività industriali. È un ottimo indicatore
dell’andamento del settore manifatturiero.

Fiducia dei consumatori


È un indicatore del livello di fiducia che i consumatori hanno nell’andamento dell’economia.
Si tratta di un indicatore predittivo in quanto fornisce indicazioni sulla futura spesa dei
consumatori, che rappresenta il valore principale in un’economia.

Implicazioni
Per fare trading non è necessario capire ogni singolo dettaglio dei dati che fanno parte
di un indicatore economico, ma bisogna capire come questi vengano utilizzati ed il loro
rapporto con l’economia di un paese. Ad esempio, dovresti sapere quale indicatore è
usato per mostrare il tasso di crescita dell’economia di un paese e quale indicatore è
usato per misurare il tasso di inflazione di un’economia.

Questo è importante perché non tutti gli indicatori economici sono trattati nella stessa
maniera. In genere, i mercati finanziari tendono a reagire maggiormente ad una serie di
indicatori, quasi ignorando gli altri. A stabilire quali siano gli indicatori più o meno influenti
sono gli eventi economici e politici del momento. Ad esempio, durante un periodo di
crescita economica e di espansione, il mercato potrebbe essere più sensibile alle variazioni
dei tassi d’interesse in un determinato paese rispetto ai dati sull’occupazione.

8 INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE IT.INVESTING.COM


Indicatori economici

Prevedere l’inaspettato
Spesso l’importanza di questi dati non viene da cosa indichino effettivamente, ma dal
rispetto o meno delle aspettative dei mercati. Se un dato offre un quadro totalmente
diverso dalle aspettative dei mercati e da quanto prevedono gli economisti (le “previsioni”
che puoi trovare nel nostro calendario economico), il risultato “sorprenderà” i mercati
e probabilmente risulterà in volatili oscillazioni di prezzo con possibili opportunità per i
trader, mentre il mercato si adegua ai nuovi dati.

Quindi bisogna essere cauti ma non troppo ansiosi nel prendere le decisioni quando un
dato non segue le aspettative dei mercati, poiché spesso il mercato si sposterà verso una
direzione per invertire velocemente la rotta in base al flusso delle notizie sui nuovi dati.
Questo spesso avviene con le “revisioni” dei dati del mese precedente, che si verificano
di frequente quando parliamo di disoccupazione o di occupazione non agricola.

Dati salienti
Nonostante gli economisti accademici possano valutare tutti i dettagli resi noti dai rapporti
economici, i trader in genere non esaminano tutti i dati presenti, piuttosto si concentrano
sui dati più importanti (come “disoccupazione all’8,9%”, oppure “occupazione non
agricola a 216.000 unità”) prima di prendere una decisione. Per questo motivo è possibile
assistere a cambiamenti improvvisi nell’andamento dei prezzi proprio per via dei capitali
in attesa di essere investiti (o spostati) da un asset all’altro dopo l’uscita di dati economici.

IT.INVESTING.COM INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE 9


Indicatori economici

Indicatori economici e trading


• Segui sempre un calendario economico per essere costantemente aggiornato sui
principali eventi economici.
• Individua gli indicatori economici più rilevanti in un determinato periodo e ricorda che
anche questi sono soggetti a variazioni nel tempo.

Fonte: it.investing.com/news/notizie-indicatori-economici»

10 INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE IT.INVESTING.COM


Indicatori economici

• Preparati a forti oscillazioni restando nelle retrovie in attesa che si calmino le acque
oppure piazzando in maniera strategica degli stop e limiti per approfittare di eventuali
superamenti e/o possibili perdite.

NOTA: I trader principianti spesso si bruciano con il trading basato sulle notizie, in
quanto credono di poter fare profitti sui movimenti veloci dei prezzi e invece alla fine si
trovano coi conti prosciugati. Fare trading seguendo gli eventi economici è un’attività
estremamente rischiosa, quindi, a meno che tu stia rischiando solo una piccola parte dei
fondi, probabilmente è meglio aspettare che l’evento accada (e che inizi un nuovo trend)
prima di entrare. Ti consigliamo di prendere questo suggerimento molto sul serio se ci
tieni a non prosciugare il conto.

Di seguito alcuni esempi grafici dell’andamento dei prezzi durante un evento economico.

Titolo notizia

IT.INVESTING.COM INTRODUZIONE ALL’ANALISI FONDAMENTALE 11