Sei sulla pagina 1di 42

«Logo» Pagina 1.

1
di 42

Manuale d’Uso

Essiccatore ad assorbimento DRYMAX


Essiccatore compatto
Serie C
Serie D

Il presente manuale è coperto da diritti di riproduzione. Tutti i diritti sono riservati, compresi quelli riguardanti
la traduzione, la ristampa, la presentazione, la rimozione di immagini e tabelle, la trasmissione radio-
televisiva, la riproduzione su microfilm, o altri mezzi di duplicazione, oltre alla memorizzazione in sistemi di
trattamento dati, o qualsiasi altro uso, totale o parziale del documento.
Wittmann GmbH si riserva il diritto di apportare modifiche a qualsiasi parte del presente manuale senza
preavviso.
Nonostante sia stata posta la massima cura nella sua preparazione, tuttavia, Wittmann GmbH non si assume
alcuna responsabilità per errori o danni, diretti o indiretti, risultanti dall’uso del presente manuale.

Drymax C - D.doc / 11.12.06


Pagina 1.2
Indice «Logo»
di 42

Indice
1 Sicurezza ...................................................... 1.4
1.1 Simbologia................................................ 1.4
1.2 Termini...................................................... 1.4
1.3 Norme generali di sicurezza ..................... 1.4
1.4 Note sulla precisione dell’unità ................. 1.5
2 Completezza dell’imballo............................ 2.6
2.1 Danni da trasporto .................................... 2.6
3 Note per l’installazione ............................... 3.6
3.1 Trasporto e preparazione per il montaggio 3.7
3.2 Requisiti per l’area di installazione ........... 3.7
3.3 Collegamenti elettrici ................................ 3.7
3.4 Termo-limitatore di sicurezza sulle unità di riscaldameto elettrico 3.8
3.5 Installazione dell’impianto di evacuazione dell’aria di scarico di rigenerazione 3.8
3.6 Collegamento del refrigeratore dell’aria di ritorno (opzione) 3.8
3.7 Collegamento dell’aria compressa al DRYMAX 3.8
4 Descrizione delle funzioni di DRYMAX..... 4.9
4.1 Generatore di aria secca DRYMAX......... 4.9
4.2 Funzione di protezione del granulato........ 4.9
4.3 Trasporto del Materiale con DRYMAX-PDC 4.10
4.4 Principio di trasporto del materiale con DRYMAX PDC 4.10
4.5 Regolazione del sensore di riempimento (opzione PDC) 4.11
4.6 Impostazione del carico di materiale ........ 4.11
4.6.1 Impostazione del carico del materiale sulla lancia di aspirazione 4.11
4.6.2 Impostazione del carico di materiale sulla scatola di aspirazione 4.11
5 Istruzioni per l’uso del generatore di aria secca DRYMAX 5.12
5.1 Spiegazione dei simboli sul pannello di comando 5.12
5.2 Accensione/spegnimento ......................... 5.13
5.3 Menù 1 : valore di misura della temperatura di processo / condizione d’esercizio 5.13
5.3.1 Funzioni speciali del menù 1: .............. 5.13
5.3.2 Visualizzazione della versione di software 5.13
5.3.3 Conferma segnalazione errore ............ 5.13
5.3.4 Visualizzazione del numero d’ordine ... 5.14
5.4 Menù 2: valore nominale del riscaldamento di processo 5.14
5.5 Menù 3 : valore per la misurazione del punto di rugiada 5.14
Questa funzione del menù è disponibile quando viene utilizzato un sensore per la misurazione del
punto di rugiada. ....................................... 5.14
5.6 Funzioni speciali del menù 3 .................... 5.14
5.7 Menù 4 Impostazione del valore nominale, utile per cambiare le cartucce di essiccazione 5.15
5.8 Menù 5 Temperatura dell’aria di ritorno.... 5.15
5.9 Menù 6 : valore limite per la funzione della protezione del granulato 5.15
5.10 Menù 7 : commutazione dell’unità di temperatura °C/°F 5.16
5.11 Menù 8 Blocco tastiera ....................... 5.16
5.12 Menù 8 Conta-ore..................................... 5.16
5.13 Impostazione dell’ora................................ 5.17
5.14 Timer settimanale..................................... 5.17
5.15 DRYMAX PDC (Accessorio)..................... 5.18
5.15.1 Attivazione/Disattivazione del trasporto del materiale 5.18
5.15.2 Svuotare il silo per l’essiccamento ...... 5.18
5.15.3 DRYMAX-PDC Impostazione dei parametri 5.19
6 Manutenzione di DRYMAX.......................... 6.19
6.1 Periodicità della Manutenzione................. 6.20
6.1.1 Protezione e alimentazione elettrica.... 6.20
6.1.2 Elementi del filtro ................................. 6.20
6.1.3 Filtro molecolare .................................. 6.20
6.2 Pulizia / Sostituzione degli elementi del filtro 6.20

Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Indice Pagina 1.3
di 42

6.3 Sostituzione del filtro molecolare.............. 6.21


7 Errori ............................................................. 7.22
7.1 Elenco degli allarmi Drymax ..................... 7.22
7.2 Guida ai guasti DRYMAX ......................... 7.24
8 Dati di DRYMAX ........................................... 8.26
8.1 Unità trasporto (PDC) (Accessorio).......... 8.27
9 Customer Service Centers.......................... 9.28
9.1 Europa ...................................................... 9.28
9.2 Nord America............................................ 9.30
9.4 Sud America ............................................. 9.31
9.5 Asia........................................................... 9.31
9.6 Africa ........................................................ 9.32
9.7 Australia.................................................... 9.32
10 Allegati .......................................................... 10.33
10.1 Dichiarazione di conformità DRYMAX...... 10.33
10.2 Scheda di sicurezza del filtro molecolare . 10.35
10.3 Tabella relativa ai valori indicativi ............. 10.41

Drymax C - D.doc / 11.12.06


Pagina 1.4
Sicurezza «Logo»
di 42

Utente
L’utente è la persona che usa l’unità, sia singo-
1 Sicurezza larmente che sotto la supervisione di un’altra
persona.
Le nostre soluzioni tecniche pongono la sicurezza
Operatore
del cliente al primo posto. I dispositivi Wittmann
L’operatore dell’unità è la persona responsabile di
per la lavorazione della plastica devono soddisfare
tutti i processi (es., responsabile di produzione,
i parametri più esigenti di qualità. Il nostro obiettivo
responsabile di stabilimento ecc.). L’operatore
è la sicurezza di tutti gli utenti e gli operatori.
dirige l’utente nell’esecuzione dei compiti
Per raggiungere tale obiettivo sono necessarie sull’unità.
alcune regole. Per chiarezza vengono usati i
SOP (procedura operativa standard)
seguenti simboli.
La procedura operativa standard (da non confon-
dere con il manuale d’uso) descrive il funziona-
Ogni persona responsabile del mento integrato di diverse unità, processi o pro-
funzionamento di questo appa- cessi produttivi. L’operatore di unità è responsabi-
recchio deve leggere ed usare il le per la stesura del SOP.
presente manuale.
Utente principale
Gli utenti di questo apparecchio Se diversi utenti lavorano su un’unità, l’utente
devono conoscere il manuale e principale coordina i processi. La designazione
l’apparecchio. dell’utente principale è compito dell’operatore.
Ogni persona presente nel raggio Personale qualificato
di azione dell’apparecchio deve Questa espressione indica persone le quali, a
conoscere i rischi, diretti e indiretti seguito di addestramento, sono qualificate ed
ad esso associati. esperte per eseguire un dato lavoro.

1.3 Norme generali di sicurezza


1.1 Simbologia
Per una chiarezza maggiore il presente manuale Leggere il manuale d’uso attentamente
utilizza i seguenti simboli: prima di usare l’unità. Annotare tutte le informa-
zioni e chiedere spiegazioni se qualcosa non è
Pericolo Pericolo serio o mortale
chiaro.
Avverti- per l’utente o possibilità
mento di grave danno
Attenzione all’apparecchio.
Attenersi alle leggi e normative locali.
Suggeri-
mento, Informazioni aggiuntive
Nota, sui cui richiamare
Verificare la corrispondenza
Informa- l’attenzione dell’utente.
dell’alimentazione richiesta dall’unità con quella
zione
della rete locale.

Permettere solo al personale qualificato il


lavoro sull’unità.
1.2 Termini
Nel manuale vengono ripetutamente determinati Tenere presente che l’unità può scaldarsi
certi termini e riferimenti. Per comodità essi sono e rappresentare pericolo di ustioni.
definiti di seguito:
Unità
Il termine "unità“ può essere usato per un disposi- Indossare sempre l’abbigliamento da
tivo singolo, un’unita, una macchina e un sistema lavoro richiesto per le attività su questa macchina.
completo.

sicherh__20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Sicurezza Pagina 1.5
di 42

Usare il presente manuale d’uso per sempre l’imbracatura di sicurezza con un


creare un SOP dettagliato per le operazioni ri- cavo. La persona che entra nel silo deve essere
guardanti l’unità. legata ad una fune ben tesa e controllata conti-
nuamente.

Nominare un utente principale per l’unità.


Non avviare l’unità se essa è parzialmente
smontata.
Tutti gli utenti devono avere almeno 16
anni.
L’unità non è adatta alla lavorazione di cibi
o bevande.
Controllare regolarmente la tenuta di tutte
le tubazioni, i flessibile ed i raccordi in modo che
non presentino perdite o siano danneggiati. In Attenersi alle istruzioni per la sicurezza
caso di difetto intervenire immediatamente. degli apparecchi collegati all’unità.

Attenersi a tutte le avvertenze relative agli Conservare il presente manuale d’uso in


interventi di manutenzione e protocollare gli inter- modo che esso si trovi sempre vicino all’unità.
venti.

La necessità di rendere le istruzioni sem-


In caso di malfunzionamento spegnere plici significa che il presente manuale non può
immediatamente l’unità. considerare tutte le possibili situazioni.

In caso di spegnimento per motivi di


sicurezza, bloccare l’unità in modo che essa non
possa essere accesa senza autorizzazione.
1.4 Note sulla precisione dell’unità

Staccare tutte le sorgenti di alimentazione


elettrica prima di eseguire qualsiasi intervento Questa unità è progettata unicamente per
sull’unità. l’essiccazione del pellet (granulo) di plastica.

Assicurarsi che i dispositivi di riempimento, Immagazzinare l’unità a temperature tra –


miscelazione ed estrazione siano spenti e/o svuo- 20 e +55°C (- 5 --- + 130 °F).
tati e protetti da avviamento accidentale e non
autorizzato.
Usare l’unità a temperature tra +5 e +40°C
(+ 40 … + 103 °F).
Non apportare nessuna modifica all’unità
senza l’autorizzazione scritta del produttore.
Al momento della prima messa in funzione
dell’impianto controllare tutti i collegamenti elettri-
Prima di eseguire la manutenzione, nomi- ci.
nare un supervisore ed avvisare gli utenti respon-
sabili.
Controllare la direzione di rotazione delle
pale della ventola.
Attenzione – pericolo di vita! Non accedere
ai silo di essiccazione e bunker senza
l’autorizzazione del supervisore ed indossare

Drymax C - D.doc / 11.12.06 sicherh__20061211


Pagina 3.6
Sicurezza «Logo»
di 42

Pulire i silo di essiccazione prima di riem- Tenere presente che un tempo di perma-
pirli per la prima volta. nenza troppo prolungato nel silo di essiccamento
potrebbe danneggiare il materiale di essiccazione.

Pericolo di ustione a causa di componenti


caldi e della fuoriuscita di granulato bollente. Non modificare le impostazioni di controllo
Aprire il silo di essiccazione soltanto quando è o del sensore se non si conoscono esattamente
completamente vuoto gli effetti di tale modifica.

Controllare che le tramogge di essiccazio- Protocollare tutti gli interventi di manuten-


ne siano pieni almeno per il 50% di materiale da zione e le riparazioni, eseguite all’unità.
essiccare.

Usare solo parti di ricambio Wittmann.


Le scariche elettrostatiche possono dan-
neggiare i componenti elettronici.
Attenersi alle istruzioni contenute nei
manuali d’uso degli apparecchi collegati.
Attenersi alle specifiche di essiccazione
del produttore.

2 Completezza dell’imballo
2.1 Danni da trasporto
Gli apparecchi Wittmann sono imballati con la
massima cura per la protezione durante il traspor- Wittmann Kunststoffgeräte usa solo spedizionieri
to. Rimuovere tutto l’imballo dai componenti prima affidabili per la consegna veloce dell’unità, senza
di assemblare l’unità. danni o parti mancanti.
Prestare molta attenzione durante la ri- Sarà cura del trasportatore incaricato a consegna-
mozione dell’imballo e della pellicola pro- re gli impianti in condizioni perfette
tettiva dai componenti. Gli attrezzi affilati
Al momento della consegna controllare
possono danneggiare le superfici vernicia-
che l’unità non mostri danni correlati al
te e l’unità.
trasporto.
Controllare la completezza del contenuto e che In caso di danno rivolgersi allo spedizio-
tutte le parti siano presenti. Ricordare che alcune niere.
sezioni dell’unità sono state smontate per il tra-
Se l’unità è stata danneggiata durante il trasporto
sporto.
rivolgersi allo spedizioniere e concordare la ripa-
razione del danno.

prevenzione degli incidenti, le norme sulla


sicurezza e la loro applicazione.
3 Note per l’installazione Queste note per l’installazione presup-
pongono conoscenze elettriche e mecca-
Per evitare danni alle macchine e agli impianti, e
niche apprese per studio, esperienza e
ferite alle persone, l’installazione e la messa in
addestramento.
opera devono essere eseguite solo da persone
autorizzate. Accertarsi che le persone incaricate di eseguire
tali compiti abbiano la preparazione adeguata.
Queste note per l’installazione presup-
pongono la conoscenza delle norme di Attenersi a tutte le norme di sicurezza durante il
lavoro con i mezzi di sollevamento

sicherh__20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Note per l’installazione Pagina 3.7
di 42

Eseguire tutte le operazioni di installazione con solo a modelli speciali, dotati di condizionamento
l’impianto depressurizzato e spento. d’aria.
I nostri installatori specializzati saranno lieti di
assistervi in queste operazioni.

3.3 Collegamenti elettrici

3.1 Trasporto e preparazione per il Attenersi alle norme del fornitore locale
dell’energia elettrica.
montaggio
Solo i tecnici di assistenza Wittmann, o personale
L’impianto e i suoi accessori vengono consegnati qualificato ed autorizzato da Wittmann, possono
su pallets. Usare solo attrezzature adeguate per eseguire la configurazione e i collegamenti elettri-
spostare i pallets (es., muletto, gru, etc.). ci.

I dispositivi di trasporto o sollevamento Attenzione! Alta tensione.


devono essere usati solo da personale Dotare l’unità assolutamente con un inter-
qualificato. ruttore principale di sicurezza, che inter-
Tutte le parti di metallo vengono rimosse rompa l’alimentazione elettrica dell’unità.
dall’unità prima della spedizione. Nonostante la Per ragioni di sicurezza, il collegamento di terra
massima cura prestata, le parti di metallo potreb- deve essere particolarmente controllato.
bero cadere nell’unità durante il trasporto, o per
altri motivi. Installare l’alimentazione elettrica a distanza di
sicurezza dalle parti calde della macchina.
Prima di avviare l’unità per la prima volta,
accertarsi che nell’unità non vi siano parti Posare tutti i cavi dell’unità in modo che
di metallo o appartenenti all’imballo. altri dispositivi elettrici non causino inter-
ruzioni. Prestare particolare attenzione a
Durante il trasporto e l’installazione l’unità è rico- separare le linee di controllo dai cavi di
perta da una pellicola di protezione. trasmissione dei dati dai cavi di alimenta-
Rimuovere tutte le pellicole protettive pri- zione.
ma di utilizzare l’ attrezzatura la prima vol- Per unità tri-fase, controllare la direzione
ta. di rotazione. L’unità usa un campo di ro-
tazione destrorso.
L’intera unità deve essere dotata di speciale
messa a terra in caso di lavoro con materiali che
3.2 Requisiti per l’area di installa- causano forti scariche elettrostatiche durante il
zione trasporto.
Staccare completamente l’alimentazione elettrica
Usare l’unità SOLO in aree chiuse e asciutte. dall’unità prima di effettuare qualsiasi intervento
Prestare particolare attenzione alla porta- sulla stessa. Questo è il sistema migliore per
ta dell’area di installazione, specialmente prevenire incidenti elettrici.
se l’unità viene installata su una piatta- Se, per qualsiasi motivo, l’intervento sul
forma! sistema elettrico resta incompleto, accer-
I pavimenti intorno alla macchina tarsi che l’unità non sia avviata inciden-
(nell’edificio) non devono rappresentare talmente.
un pericolo di caduta; essi devono essere Controllare regolarmente tutti i collegamenti
livellati, facili da pulire e completo di un elettrici e i collegamenti filettati.
trattamento antisdrucciolo.
Garantire facile accesso a tutte le parti
della macchina per gli interventi di manu-
tenzione e riparazione.
La temperatura nell’area di installazione deve
essere superiore a +5°C, ma non può superare il
valore massimo di 40°C. Bisogna ricordare che
l’unità emette calore e umidità nel locale nel quale
è installato. Garantire una sufficiente aerazione
dell’area. Altri limiti di temperatura si applicano

Drymax C - D.doc / 11.12.06 montage_20061211


Pagina 3.8
Note per l’installazione «Logo»
di 42

3.4 Termo-limitatore di sicurezza evacuazione non deve pertanto modifica-


re l’emissione di aria del generatore di a-
sulle unità di riscaldameto elet- ria secca, specialmente quella di rigene-
trico razione.

Durante il trasporto l’unità potrebbe essere espo-


sta a temperature basse. Il termo-commutatore di
sicurezza StB) si attiva a temperature inferiori a – 3.6 Collegamento del refrigeratore
5°C. Per risolvere il problema, portare l’unità a
temperatura ambiente e azzerare il termo- dell’aria di ritorno (opzione)
commutatore di sicurezza (StB) per il riscaldatore
in questione usando il tasto Reset. Il refrigeratore dell’aria di ritorno deve essere
preferibilmente collegato ad un circuito di raffred-
damento dell’acqua con mandata e ritorno. Que-
sto circuito di raffreddamento dell’acqua deve
essere progettato in modo da rispettare l’intera
capacità di raffreddamento. La mandata e il ritorno
3.5 Installazione dell’impianto di del refrigeratore dell’aria di ritorno termina con un
nipplo di collegamento da ½“.
evacuazione dell’aria di scarico
di rigenerazione Rimuovere il pannello laterale del generatore di
aria secca. Collegare la mandata e il ritorno
dell’acqua di raffreddamento con il refrigeratore
Durante l’essiccazione di alcuni tipi di pla-
dell’aria di ritorno. Controllare la direzione del
stica si sviluppano gas dannosi per la sa-
flusso dell’acqua di raffreddamento e verificare
lute, che vengono scaricati nell’ambiente
l’assenza di perdite nel sistema di raffreddamento.
soprattutto attraverso lo scarico di rigene-
razione del generatore di aria secca. Ri- Il ritorno dell’acqua di raffreddamento si trova sul
volgersi al produttore del materiale a que- lato del dispositivo di intercettazione. Per ulteriori
sto proposito . informazioni vedi capitolo ‘Dati tecnici DRYMAX’.
Per evitare problemi per la salute si consiglia di Il refrigeratore dell’aria di ritorno è sempre
installare un sistema di evacuazione dell’aria di necessario se la temperatura dell’aria di
scarico di rigenerazione. Un sistema di evacua- ritorno supera continuamente gli 85°C !
zione di questo tipo evita anche il superamento
delle temperature nella zona di installazione. Il refrigeratore dell’aria di ritorno aumenta
l’efficacia dell’agente di essiccazione (essiccante),
quindi tale dispositivo può essere utile anche con
temperature basse dell’aria di ritorno.

3.7 Collegamento dell’aria com-


pressa al DRYMAX

Gli apparecchi DRYMAX sono apparecchi che


necessitano di un’alimentazione d’aria compressa:

Apparecchio Dall’anno di
costruzione
Esempio
Essiccatore compatto con opzio- 10/2005
Durante l’installazione di un sistema di ne PDC
evacuazione tenere presente che l’aria di
scarico può essere molto umida. Questo
potrebbe portare alla formazione di con- Collegare l’aria compressa, utilizzando
densa che in nessun caso deve rientrare l’allacciamento previsto, che si trova sul lato
nel generatore di aria secca. Il sistema di posteriore dell’apparecchio.

montage_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Note per l’installazione Pagina 4.9
di 42

La pressione d’alimentazione è di 5-7 bar, la quanto previsto dalle norme DIN ISO 8373.1. Per
qualità dell’aria compressa deve corrispondere a ulteriori informazioni vedi “Dati tecnici DRYMAX”.

ritorno d’aria

4 Descrizione delle funzioni di 3 Soffiante 9 Silo di essicca-


zione
DRYMAX
4 Valvola di controllo 10 Scatola di
dell’aria estrazione
Questa descrizione è destinata alla persona che
userà l’unità (utente). Essa presuppone la cono- 5 Cartuccia di essic- 11 Aria di tratta-
scenza degli essiccatori ad aria secca. Accertarsi cazione mento
che tutti gli utenti abbiano le adeguate conoscen-
ze. 6a, Riscaldatore di
6b rigenerazione

Il generatore di aria secca DRYMAX lavo-


4.1 Generatore di aria secca ra con il sistema di deumidificazione
DRYMAX dell’aria filtro molecolare. Si tratta di un
agente assorbente speciale per l’acqua.
Il generatore di aria secca fornisce la sostanza Con questo filtro molecolare l’acqua viene
essiccante (aria di trattamento), necessaria al filtrata dall’aria di trattamento.
processo di essiccazione. Il principio di funzionamento del filtro molecolare è
Il generatore di aria secca consiste di un filtro, una basato sulle differenze di temperatura durante la
soffiante, le cartucce essiccanti con i riscaldatori di rigenerazione ed il processo di essiccazione.
rigenerazione, il riscaldatore di trattamento e le Maggiore è questa differenza di temperature, più
valvole di commutazione. attivo diventa il filtro molecolare.
Commutando le valvole, l’aria di trattamento viene Si consiglia un refrigeratore dell’aria di ri-
essiccata alternativamente attraverso le cartucce torno (opzione) in caso di temperature
essiccanti. Nel frattempo, la procedura di rigene- dell’aria di ritorno superiori a 65°C. Que-
razione è in corso nella seconda cartuccia essic- sto refrigeratore riduce la temperatura
cante. Una volta completata la rigenerazione, il dell’aria di ritorno e conseguentemente
generatore di aria secca cambia la posizione della migliora l’efficacia della cartuccia essic-
valvola e l’aria di trattamento viene essiccata cante.
dall’altra cartuccia essiccante.
Un impianto di misurazione del punto di conden-
sazione è disponibile come opzione. Il valore
misurato appare e può essere registrato per il 4.2 Funzione di protezione del
controllo della qualità. granulato
La funzione di protezione del granulato è disponi-
bile solo con i generatori di aria secca DRYMAX
con riscaldatore integrato e silo di essiccazione.
L’essiccazione attiva consuma energia. Questo
fatto fisico viene impiegato per proteggere il
materiale dalla distruzione termica.
Un sensore di temperatura, installato nel flusso
dell’aria di ritorno, registra il consumo di energia
nel silo di essiccazione. Se non viene prelevato
materiale dal silo di essiccazione aumenta la
temperatura dell’aria di ritorno.
Fig 1 Schema di trattamento dell’essiccatore Se la temperatura dell’aria di ritorno raggiunge la
soglia regolabile ‘MPF set’ (Menù 6), il DRYMAX
1 Aria di ritorno 7 Riscaldatore di
abbassa la temperatura dell’aria di trattamento
trattamento
fino al valore MPF impostato a più 10°C. A questo
2 Filtro dell’aria di 8 Distributore

Drymax C - D.doc / 11.12.06 montage_20061211


Pagina 4.10
Descrizione delle funzioni di DRYMAX «Logo»
di 42

punto l’essiccazione del granulato è molto rallenta- Assicurarsi che il carico sul punto
ta mentre il materiale viene tenuto asciutto. d’aspirazione sia ottimizzato!
Se la temperatura dell’aria di ritorno scende sotto
il valore MPF impostato a meno 10°C, per esem-
pio durante un ciclo di trasporto, DRYMAX rileva
la necessità di essiccazione ed imposta la tempe-
ratura di trattamento al valore impostato ‘T set’.
4.4 Principio di trasporto del mate-
riale con DRYMAX PDC
Il modello DRYMAX PDC comprende due carica-
tori collegati ad una pompa di alimentazione
integrata.
FEEDMAX E

Il grafico su indicato mostra tale relazione nel


rapporto del tempo (time) sulla temperatura (tem-
perature). La curva rossa superiore rappresenta
la temperatura dell’aria di trattamento (Process
T
Temperature), la curva blu inferiore rappresenta la
temperatura dell’aria di ritorno Return Air Tempe-
rature).
La pompa di alimentazione T genera il vuoto per il
In pratica la seguente procedura è consigliata per caricamento del granulato attraverso la lancia
impostare il valore di soglia ‘MPF set’: Impostare d’aspirazione L al caricatore FEEDMAX E ed
inizialmente la soglia ‘MPF set’ al valore massimo infine alla tramoggia di essiccazione S. Il processo
(85°C). Avviare il dispositivo in condizioni normali di caricamento lavora con una sequenza tempo-
di produzione (senza interruzioni). Dopo ca. 2 ore rizzata e può essere ottimizzato con un sensore di
di produzione si stabilirà la temperatura dell’aria di livello massimo (opzione) su FEEDMAX E.
ritorno tipica (la temperatura dell’aria di ritorno può
essere verificata nel Menù 5). Impostare il valore
di soglia ‘MPF set’ a ca. 10°C sopra la temperatu-
ra dell’aria di ritorno.

4.3 Trasporto del Materiale con S


DRYMAX-PDC
Un funzionamento dei caricatori FEEDMAX senza
problemi è garantito solo con la corretta regolazio- IMM G
ne del carico sul rilevatore al tubo d’aspirazione (al
punto di partenza). Vedi anche il capitolo “Impo- T
B
stazione del carico di materiale“.

FktDryK_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Descrizione delle funzioni di DRYMAX Pagina 4.11
di 42

La deviazione dell’aria d’alimentazione G controlla Il carico del materiale è il rapporto di mi-


il secondo caricatore sulla pressa. Per trasportare scelazione dell’aria di trasporto rispetto al
il materiale, si carica di materiale la scatola di materiale.
aspirazione B; il materiale viene poi trasportato
con l’aria della pompa di alimentazione T alla
pressa SGM. L’aria usata per il caricamento Per ottenere un alto rapporto di trasporto, il carico
circola in un circuito chiuso, evitando in questo del materiale deve essere massimizzato. Il rappor-
modo la nuova umidificazione del materiale. to massimo di trasporto dipende molto dalle
caratteristiche del granulato (la dimensione, la
densità apparente, la forma) e dalla tubazione di
trasporto (lunghezza, numero di curve, prevalen-
4.5 Regolazione del sensore di za).

riempimento (opzione PDC) Il carico del materiale è impostato in mo-


do ottimale quando il materiale viene tra-
sportato liberamente, scorrendo senza in-
terruzioni.

Quando la sonda viene montata a monte del


vetro: assicurare la corretta distanza dal vetro. La
distanza corretta della sonda dal vetro è di ca. 1-2 4.6.1 Impostazione del carico del
mm.
materiale sulla lancia di aspira-
Il materiale viene segnalato dal led della sonda zione
che si accende Secondo il tipo di lancia di aspirazione il carico del
materiale viene impostato ruotando l’anello di
regolazione (a) o spingendo/estraendo il tubo
interno (b).

Regolazione della sensibilità

1. Svuotare il cilindro di vetro


2. Ridurre (-) la sensibilità della sonda, fino
a quando non si spegne il led.
3. Aumentare (+) la sensibilità della sonda
fino a quando non si accende il led.
a) b)
4. Ridurre nuovamente (-) la sensibilità con
un quarto di giro ca.
4.6.2 Impostazione del carico di mate-
riale sulla scatola di aspirazione
La scatola di aspirazione è dotata di uno o più
collegamenti di aspirazione.

4.6 Impostazione del carico di ma-


All’uscita del silo si trova una campana di chiusu-
teriale ra. Con un breve impulso d’apertura la scatola di
aspirazione viene caricata di materiale e questo
Impostare il carico del materiale del trasportatore materiale verrà poi convogliato alla pressa.
sulla lancia di aspirazione o sulla scatola di aspi-
razione.

Drymax C - D.doc / 11.12.06 FktDryK_20061211


Pagina 5.12
Descrizione delle funzioni di DRYMAX «Logo»
di 42

Per modificare il carico di materiale modificare il modo da evitare la formazione di occlu-


tempo d’impulso della campana di chiusura (vedi sioni.
anche capitolo “Istruzioni per l’uso DRYMAX”).

Assicurarsi che il materiale venga com-


pletamente caricato sulla macchina, in

5 Istruzioni per l’uso del gene- Le seguenti operazioni si applicano generalmente

ratore di aria secca DRYMAX per la modifica dei valori: Il tasto serve per
Questa descrizione è destinata alla persona che
userà l’unità (utente). Essa presuppone la cono- selezionare, mentre i tasti cursore
scenza degli essiccatori ad aria secca. Accertarsi servono per modificare il valore.
che tutti gli utenti abbiano le adeguate conoscen- I LED di stato illuminati nella riga superiore indica-
ze. no lo stato operativo corrente oppure, quando
lampeggiano, indicano un errore.

LED 1: la cartuccia di essiccazione


5.1 Spiegazione dei simboli sul sinistra o frontale è in fase di rigenera-
pannello di comando zione.

L’unità operativa è dotata di display LED con LED 2: la cartuccia di essiccazione


segmenti rossi a 4 cifre. Inoltre, il pannello di destra o posteriore è in fase di rigene-
comando presenta LED gialli che forniscono razione.
informazioni sulle singole impostazioni o sulle
condizioni del controllo. Riscaldatore di trattamento: Questo
simbolo si illumina quando il riscaldato-
re di trattamento è attivato. Un LED
lampeggiante indica messaggi di errore
relativi al riscaldatore di trattamento.
Funzione di protezione del granula-
to/refrigeratore: Questo simbolo è
illuminato quando il refrigeratore è
attivato.
Il LED lampeggia quando la funzione di
protezione del materiale è attiva.
Riscaldatore di rigenerazione: Questo
simbolo è illuminato quando il riscalda-
tore di rigenerazione sinistro è attivato.
Fig 2. Pannello di comando Il LED lampeggia per indicare messaggi
Le funzioni principali possono essere selezionate di errore relativi al riscaldatore di rige-
nerazione.
con il tasto menù . Riscaldatore di rigenerazione: Questo
simbolo è illuminato quando il riscalda-
Premendo ripetutamente il tasto si accede alle tore di rigenerazione destro è attivato.
varie funzioni del menù. La riga inferiore di led
fornisce le informazioni sul menù selezionato in Il LED lampeggia per indicare messaggi
questo momento. Se dopo alcuni secondi non di errore relativi al riscaldatore di rige-
viene immesso nessun comando, il sistema torna nerazione.
automaticamente all’opzione 1.
Visualizzazione della temperatura:
Il timer è attivo quando si accende il LED del tasto Questo simbolo è illuminato quando
l’unità “°C” è stata impostata.

FktDryK_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Istruzioni per l’uso del generatore di aria Pagina 5.13
secca DRYMAX di 42

lizzati il numero del silo ed il


Visualizzazione della temperatura: valore della temperatura.
Questo simbolo è illuminato quando Entrambi i valori vengono
l’unità “°F” è stata impostata. separati da un punto.
Questo LED è illuminato quando la
tastiera è bloccata.
Tasto LED Note
Questo simbolo lampeggia quando è
Il menù 1 visualizza la
stato selezionato il menù ‘codice’
temperatura per
l’essiccamento attuale del
silo nr. 1 e le segnalazione
errori
5.2 Accensione/spegnimento
Accensione: Portare l’interruttore principale su I, Tasto LED Note
Solo per due riscaldamen-
quindi premere il tasto . DRYMAX ora è
ti del processo: premendo
accesso e funzionante.
il tasto MODE si entra nel
Spegnimento: L’impianto viene spento, premendo menù 1a.
Temperatura per
il tasto . La segnalazione lampeggia durante l’’essiccamento attuale del
il tempo di ritardo della soffiante. silo nr. 1 e le segnalazione
errori
Trascorso questo tempo di ritardo della soffiante
sul display viene visualizzato OFF.
Spegnere sempre l’essiccatore prima con Se l’impianto di essiccamento viene spento, la
visualizzazione commuta, durante il tempo di
ritardo della soffiante da OFF alla temperatura
il tasto .
d’essiccamento attuale. Trascorso il tempo di
ritardo della soffiante il display segnala OFF.

In questo modo si evita l’avvio dei termo-


limitatori dei riscaldatori. 5.3.1 Funzioni speciali del menù 1:

5.3 Menù 1 : valore di misura della 5.3.2 Visualizzazione della versione di


temperatura di processo / con- software
dizione d’esercizio Tasto Note

Equipaggiamento Visualizzazione Nel menù 1 premere contemporanea-


dell’unità mente i tasti SU e DOWON. Il display
visualizza la versione del software,
Nessun riscaldamen- Condizione d’esercizio come per es. es. 1.2 Versione 1.2
to del processo attuale e segnalazione
errori
1 Riscaldamento Temperatura attuale per
processo (1 silo) l’essiccamento (valore
misurato) e segnalazione 5.3.3 Conferma segnalazione errore
errori
2 Riscaldamenti Temperatura attuale per
processo (2 silo) l’essiccamento (valore Tasto Note
misurato) e segnalazione
errori
Sul display vengono visua-

Drymax C - D.doc / 11.12.06 BedDry_20061211


Pagina 5.14 Istruzioni per l’uso del generatore di aria «Logo»
dif 42 secca DRYMAX

Tasto Note Solo in caso di 2 riscalda-


menti per il processo:
Per confermare una segnalazione
errore, premere nel menù 1 i tasti SU e Premendo il tasto MODE si
DOWN. entra nel menù 2 a .
Valore nominale per il
riscaldamento per il pro-
cesso silo 2:
Il display visualizza il
5.3.4 Visualizzazione del numero numero del silo ed il valore
d’ordine della temperatura. Entram-
bi i valori vengono separati
Tasto Note da un punto.
Premere nel menù 1 il tasto SU. Sul
display vengono visualizzate le posizio-
ni delle migliaia e delle centinaia es. 30
Premere nel menù 1 il tasto GIU’. Sul Premendo il tasto è possibile accendere
display vengono visualizzate le posizio- oppure spegnere il riscaldamento per il silo in
ni delle decine e delle unità es. 31 - questione.
il numero d’ordine sarà quindi TS 3031

5.5 Menù 3 : valore per la misura-


zione del punto di rugiada
5.4 Menù 2: valore nominale del
riscaldamento di processo
Questa funzione del menù è dispo-
Equipaggiamento Segnalazione nibile quando viene utilizzato un
apparecchio sensore per la misurazione del pun-
Nessun riscaldamento non disponibile to di rugiada.
di processo
1 Riscaldamento di valore nominale del ri-
processo (1 silo) scaldamento di processo Il sensore per la misurazione del punto di rugiada
è disponibile su richiesta, come opzione. Questo
2 Riscaldamenti di valore nominale del ri-
strumento rileva la temperatura attuale del punto
processo (2 silo) scaldamento di processo
di rugiada, aumentando per l’utente la sicurezza
Il display visualizza il del processo dell’essiccamento.
numero del silo ed il
valore della temperatura.
Entrambi i valori vengono Tasto LED Note
separati da un punto.
Menù 3: qui viene visualiz-
zato il valore per la misu-
razione del punto di rugia-
Tasto LED Note
da (in opzione)
Il menù 2 serve per la
regolazione del valore
nominale del riscaldamen-
to per il processo.

5.6 Funzioni speciali del menù 3


Tasto LED Note

BedDry_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Istruzioni per l’uso del generatore di aria Pagina 5.15
secca DRYMAX di 42

Nel menù 3 si può attivare,


premendo il tasto SU,
Equipaggiamento Segnalazione
l’allarme relativo al punto di
rugiada H28. apparecchio

La segnalazione attivata Nessun riscaldamento valore attuale della


viene visualizzata sul di processo temperatura di ritorno
display mediante un punto (valore misurato)
decimale. 1 Riscaldamento di valore attuale della
Nel menù 3 si può disatti- processo (1 silo) temperatura di ritorno
vare, premendo il tasto (valore misurato)
GIU’, l’allarme relativo al 2 Riscaldamenti di valore attuale della
punto di rugiada H28. processo (2 silo) temperatura di ritorno
La segnalazione attivata (valore misurato) : Il
viene visualizzata sul display visualizza il
display mediante un punto numero del silo ed il
decimale. valore della temperatura.
Entrambi i valori vengono
separati da un punto.

Tasto LED Note

Il Menù 5 mostra la temperatura


dell’aria di ritorno rilevata nel silo
5.7 Menù 4 Impostazione del valo- 1
re nominale, utile per cambiare
le cartucce di essiccazione Solo per 2 riscaldamenti di
processo:
Questo menù è disponibile con un sensore del
punto di condensazione. Premendo il tasto MODE si
raggiunge il menù 5 a .
Tasto LED Note
Visualizzazione della temperatu-
ra di ritorno per il silo nr. 2.
Il punto di COMMUTAZIONE
per il cambio della cella è impo- Il display visualizza il numero del
stato nel Menù 4 (accessorio). silo ed il valore della temperatu-
ra di ritorno. Entrambi i valori
vengono separati da un punto.

Selezionare la temperatura
desiderata con il tasto SU / GIÙ

5.9 Menù 6 : valore limite per la


Confermare con il tasto mode
funzione della protezione del
granulato

5.8 Menù 5 Temperatura dell’aria


di ritorno
Equipaggiamento Segnalazione
La temperatura dell’aria di ritorno viene utilizzata apparecchio
per l’attivazione della funzione di protezione del nessun riscaldamento Valore nominale per il
granulato. Una volta raggiunto il valore limite, si per il processo dispositivo di raffredda-
attiva la funzione del granulato. mento regolato dell’aria di
ritorno (opzione)

Drymax C - D.doc / 11.12.06 BedDry_20061211


Pagina 5.16 Istruzioni per l’uso del generatore di aria «Logo»
dif 42 secca DRYMAX

1 Riscaldamento per Valore limite per la fun- 5.10 Menù 7 : commutazione


il processo (1 silo) zione per la protezione
del granulato silo nr. 1 dell’unità di temperatura °C/°F
2 Riscaldamenti per il Valore limite per la fun- Tasto LED Note
processo (2silo) zione per la protezione
del granulato silo nr. 2 In questo menù è possibile
modificare l’unità dei valori di
Il display visualizza il temperatura. La modifica di
numero del silo ed il questa funzione po’ avvenire
valore limite per la fun- esclusivamente da parte del
zione di protezione del
granulato. Entrambi i servizio di assistenza
valori vengono separati WITTMANN.
da un punto.

5.11 Menù 8 Blocco tastiera


Tasto LED Note
Tasto LED Note
Il menù è identificato dalla visua-
Il menù serve per lizzazione “123”. In questo menù
l’impostazione del valore è possibile attivare / disattivare il
limite per la funzione della blocco della tastiera.
protezione del granulato
Usare il tasto SU / GIU’ per
selezionare il codice.
Solo per i 2 processi di
riscaldamento: Cifre del codice :
Premendo il tasto MODE si CODICE 150 attivazione del
raggiunge il menù 6 a . blocco
Valore limite per la funzione CODICE 153 disattivazione del
della protezione del granu- blocco
lato silo nr. 2.
Il display visualizza il nume- Usare il tasto ON / OFF per
ro del silo ed il valore limite attivare/disattivare la funzione.
per la funzione di protezio-
ne del granulato. Entrambi i
valori vengono separati da
un punto.

Selezionare la temperatura 5.12 Menù 8 Conta-ore


desiderata mediante i tasti
SU / GIU’,. Tasto LED Note
Il range per la regolazione Il menù è identificato dalla visua-
del valore limite va da 50 .. lizzazione “123” e permette di
85 °C. Con opzione dispo- richiamare il conta-ore.
sitivo di raffreddamento
dell’aria di ritorno 50 … 135 Usare il tasto SU / GIU’ per
°C. selezionare il codice.
Confermare con MODE Conta-ore:
Codice 101
Usare il tasto ON / OFF tasto per
richiamare il conta-ore.

BedDry_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Istruzioni per l’uso del generatore di aria Pagina 5.17
secca DRYMAX di 42

Visualizzazione: XX.
Usare il tasto Mode per richiede-
re la cifra successiva del conta-
ore:
Visualizzazione: . XXX
Unire entrambe le visualizza-
zioni: XX. XXX per ottenere le
ore di funzionamento
Usare il tasto ON / OFF per
abbandonare la funzione.
Fig 3. Pannello di comando
Il menù 1 (standard) permette l’immissione dei
dati. Le locazioni vuote appaiono come “ - - - “.
Esempio: accensione di Lunedì alle 4:10,
5.13 Impostazione dell’ora spegnimento al Venerdì alle 13:40:
L’ora appare per ca. 20 secondi e il L’ora appare per ca. 20 secondi mentre il
LED corrispondente ai giorni della LED del giorno della settimana lampeg-
settimana lampeggia. I LED “Start” e gia.
“Stop” sono spenti. (I LED “Start” e “Stop” sono spenti.)
Contempo- Il LED “Start” e il LED “1” per il primo
raneamen- giorno della settimana (Lunedì) lampeg-
te I LED Start e LED Stop lampeggiano giano.
ed in questo momento è possibile - Immettere il primo orario di avvio:
impostare l’ora: - Usare il tasto SU per immettere l’ora: 4:-
-
- Usare il tasto GIU’ tasto per passare
Usare il tasto SU per impostare le all’immissione dei minuti
ore o i minuti.
- Usare il tasto SU per immettere i minuti:
Usare il tasto Down per commutare 4:10
tra ore e minuti.
- Il LED “Stop” e il LED “1” per il primo
Usare il tasto “MODE” per impostare giorno della settimana (Lunedì) lampeg-
il giorno 1= Lunedì, 2 = Martedì, etc. giano.

L’impostazione viene salvata (il LED - Il LED “Start” e LED “2” per il secondo
Start lampeggia) giorno della settimana lampeggiano. La
locazione resta vuota e il visore mostra “ -
- - “.
Termine dell’impostazione

Premere ripetutamente il tasto fino


a raggiungere la locazione desiderata.
Nell’esempio, questa è l’orario di arresto
5.14 Timer settimanale per Venerdì. In altre parole il LED “Stop” e
il LED “5” per Venerdì lampeggiano ?.
Per ogni giorno della settimana è possibile impo-
stare un orario di avvio ed uno di arresto. Conse- - Usare il tasto SU per immettere l’ora:
guentemente il dispositivo può essere acceso e 13:--
spento una volta al giorno.
- Usare il tasto GIU’ per passare
all’immissione dei minuti

- Usare il tasto SU per immettere i minuti:


13:40.

Drymax C - D.doc / 11.12.06 BedDry_20061211


Pagina 5.18 Istruzioni per l’uso del generatore di aria «Logo»
dif 42 secca DRYMAX

Le rimanenti locazioni sono vuote e Simbolo Note


appaiono come “- - - “.
FEEDMAX verso il silo 1:
Tasto acceso: il trasporto del
Terminare l’immissione come segue: materiale verso la tramoggia di
essiccazione è attivato.
Confermare 1x Tasto spento: il trasporto del
materiale verso la tramoggia di
essiccazione è disattivato.
Tutti i 3 LED del TIMER sono spenti

Attivare il timer. (il LED “Timer ON/OFF” è


illuminato)
5.15.2 Svuotare il silo per
l’essiccamento
Se il timer è attivato, il tasto è
disattivato.
Grazie alla procedura per lo svuotamento il silo
per l’essiccamento può essere svuotato in modo
Cancellazione di un orario di avvio e arresto: molto comodo.

Premere e contemporaneamente Togliere dal suo fissaggio la parte superiore di


(invece dell’impostazione). Sul display viene FEEDMAX 1 verso la pressa, e staccare la sonda
visualizzato “- - - “(locazione vuota). che segnala il fabbisogno insieme all’apposito
Richiesta degli orari di avvio e arresto: connettore. Spostare la parte superiore sopra un
contenitore.
Per verificare gli orari di avvio e arresto lungo tutte
le 14 locazioni di memorizzazione usare il tasto
Attivare ora il procedimento per lo svuotamento
. Verranno visualizzati alternatamente tutti gli
orari di avvio e arresto.
Tasto LED Note
Il menù si evidenzia con la
segnalazione “123”. In
questo menù è possibile
selezionare il procedimento
5.15 DRYMAX PDC (Accessorio) per lo svuotamento
Selezionare il numero del
5.15.1 Attivazione/Disattivazione del codice, utilizzando i tasti SU
/ GIU’
trasporto del materiale
Procedimento per lo svuo-
Sull’armadio elettrico del DRYMAX si trovano due tamento del silo per
tasti con il simbolo dei caricatori FEEDMAX: l’essiccamento:
Simbolo Note Codice 125
FEEDMAX verso SGM 1: Selezionare con il tasto ON
Tasto acceso: il trasporto del / OFF il procedimento per lo
materiale verso la pressa (SGM) svuotamento
è attivato. Visualizzazione: OUT
Tasto spento: il trasporto del Premendo il tasto UP si
materiale verso la pressa (SGM) accende lo svuotamento
è disattivato.

BedDry_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Istruzioni per l’uso del generatore di aria Pagina 6.19
secca DRYMAX di 42

Per uscire dalla funzione, Sommario delle impostazioni dei parametri di


premere il tasto ON / OFF Drymax PDC:
Valore
Parametro Descrizione preim-
postato
5.15.3 DRYMAX-PDC Impostazione dei Ft1 Tempo di trasporto silo 1 10 sec
parametri
Ft2 Tempo di trasporto SGM 1 15 sec
Tasto LED Note
Ft3 Tempo di trasporto silo 2 15 sec
Il menù è identificato dalla visua-
lizzazione “123”. In questo menù è Ft4 Tempo di trasportoSGM 2 10 sec.
possibile impostare i parametri Tempo di apertura campa-
PDC. bEL.1 1,0 sec
na 1
Usare il tasto SU / GIU’ per sele- Tempo di apertura campa-
zionare il codice. bEL.2 1,0 sec
na 2
Menù di impostazione del para- Errc Contatore errori 10
metro PDC:
Codice 124 IdLE Tempo di ritardo soffiante 1 min

Premere il tasto ON / OFF – per percentuale dosaggio silo


doS.1 0%
immettere il parametro PDC. 1

Visualizzazione: FEED percentuale dosaggio silo


doS.2 0%
2
Premendo il tasto MODE – il Tempo di scarico del
display visualizza Parameter ID e diS.1 15 sec
materiale silo 1
il valore del rispettivo Parametro
in sequenza alternata. Tempo di scarico del
diS.2 15 sec
materiale silo 2

Quando il Parametro appare: tempo impulsi nel proce-


Fout 4 sec.
dimento di svuotamento
Premere il tasto SU / GIU’ per
modificare il parametro.
Confermare il valore con il tasto
MODE.

Premere il tasto ON / OFF – per


abbandonare il menù di imposta-
zione PDC.

6 Manutenzione di DRYMAX
Questo capitolo presuppone la conoscenza delle norme di prevenzione degli incidenti, le norme sulla
sicurezza e la loro applicazione.
Questo capitolo presuppone conoscenze elettriche e meccaniche apprese per studio, esperienza e
addestramento.
Designare un supervisore prima di qualsiasi intervento di manutenzione o riparazione.
Staccare tutte le sorgenti di alimentazione elettrica prima di eseguire qualsiasi intervento.
Tenere un registro di tutti gli interventi eseguito.

Drymax C - D.doc / 11.12.06 BedDry_20061211


Pagina 6.20
Manutenzione di DRYMAX «Logo»
di 42

Non avviare l’unità se essa è parzialmente smontata.


Le procedure di manutenzione e riparazione non illustrate nel presente manuale sono da affidare
SOLO al personale del servizio tecnico di Wittmann o loro rappresentati autorizzati.

6.1 Periodicità della Manutenzione


Rispettare la periodicità indicata per la manutenzione. Questo è l’unico modo per garantire un funzionamento
sicuro e corretto dell’unità, oltre alla copertura della garanzia secondo le condizioni della stessa.
La responsabilità della manutenzione e della regolarità del controllo sui dispositivi di sicurezza ricade
sull’operatore del sistema nel momento in cui questo prende possesso dell’unità.
Staccare all’unità tutte le fonti di energia prima di qualsiasi intervento di manutenzione. Staccare
l’alimentazione di aria compressa ed elettricità all’unità. Staccare le linee di acqua fredda e qualsiasi
altra linea/ tubazione collegata all’unità.

6.1.1 Protezione e alimentazione elettrica


Ad intervalli regolari, ed almeno una volta l’anno, controllare la tenuta ed eventuali danni a tutti i dispositivi di
protezione, alle linee, ai commutatori, ai condotti e ai raccordi filettate. Riparare immediatamente qualsiasi
difetto.

6.1.2 Elementi del filtro


Controllare quotidianamente tutti gli elementi del filtro.
La qualità dell’aria beneficerà molto dalla pulizia dei filtri. La frequenza degli interventi di pulizia per il filtro
dipende soprattutto dal materiale caricato e può essere determinata solo dall’esperienza acquisita con i
granulati usati. Se il granulato è particolarmente polveroso e l’ambiente è secco, gli interventi di pulizia devo-
no essere più frequenti.

6.1.3 Filtro molecolare


La durata del filtro molecolare solitamente varia da 2 anni a 8 anni.
Il momento per la sostituzione dell’essiccante dipende dal grado di contaminazione e può essere determinato
solo durante la produzione secondo il punto di condensazione raggiunto.

6.2 Pulizia / Sostituzione degli elementi del filtro


Controllare regolarmente gli elementi del filtro. Un filtro sporco riduce il flusso dell’aria di trattamento, ostaco-
lando il rendimento essiccante dell’unità.
Spegnere l’unità prima di aprire l’alloggiamento del filtro o prima della sua rimozione. Attendere
l’arresto dei soffiatori e dei motori dell’unità.
I soffiatori, quando in funzione, aspirano particelle, polvere ed altre impurità che possono danneggiare e
contaminare gli elementi dell’unità.

Non usare l’unità senza i filtri.

InstDry_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Manutenzione di DRYMAX Pagina 6.21
di 42

Dopo l’arresto dei soffiatori è possibile aprire l’alloggiamento del filtro e rimuoverne la cartuccia. I filtri sempli-
ci non hanno alcun alloggiamento. Su alcuni modelli potrebbe essere necessario rimuovere la finitura per
raggiungere il filtro.
E’ possibile usare aria compressa per pulire il filtro (dirigendola dall’interno verso l’esterno).
Evitare la contaminazione dell’ambiente e della persone durante la pulizia del filtro.

Sostituire qualsiasi elemento usurato del filtro.

6.3 Sostituzione del filtro molecolare


Le cartucce di essiccazione sono accettate da Wittmann per la sostituzione o la rigenerazione solo se com-
pletamente vuote.
La sostituzione del filtro molecolare può essere seguita solo in loco da personale del servizio di assistenza
Wittmann.
Per la sostituzione del filtro molecolare è obbligatorio usare materiale originale.
Smaltire il filtro molecolare usato secondo le norme vigenti, attenendosi alle istruzioni indicate nella
scheda di sicurezza del filtro molecolare.
Il filtro molecolare usato probabilmente dovrà essere smaltito come rifiuto speciale, poiché esso può essere
contaminato con diverse sostanze derivanti del granulato di plastica derivanti dal trattamento di essiccazione.
InformateVi presso il produttore del granulato sintetico.

Drymax C - D.doc / 11.12.06 InstDry_20061211


Pagina 7.22
Errori «Logo»
di 42

7 Errori

7.1 Elenco degli allarmi Drymax


Per confermare un Errore premere contemporaneamente i tasti SU+GIU’.
In caso di errore, il relativo numero appare sul Visore (Exx). Se l’errore è riportabile ad un componente,
questo è indicato dal relativo LED lampeggiante. Tutti i messaggi rimangono visualizzati fino alla loro accet-
tazione.
I messaggi di avviso e i messaggi di errore hanno effetti diversi sul funzionamento del dispositivo:
I messaggi di errore sono errori gravi del dispositivo. Il dispositivo viene spento immediatamente con
l’emissione di allarme!
Premendo contemporaneamente i tasti SU+GIU’ è possibile azzerare l’Allarme per 15 minuti. Il dispositivo
può essere riavviato solo quando la sorgente dell’errore è stata riparata.
I messaggi di avviso sono riferimenti a possibili errori. L’essiccatore resta funzionante con emissione di
allarme. Controllare il componente corrispondente.
Premendo contemporaneamente i tasti SU+GIU’ è possibile azzerare l’Allarme per 15 minuti.
--- Avviso Sensore aria di ritorno ha superato il valore limite (spegnere > 85 °C
il consenso del silo)
E 01 Errore Sicurezza mancante (protezione del motore, termo-
limitatore)
E 02 Errore Pressostato soffiatore (controllo soffiatore)
E 03 Errore Pressostato filtro (manutenzione filtro)
H 04 Avviso Refrigeratore inadeguato
E 05 Errore Silo 1-eccesso di temperatura
E 06 Errore Silo 2-eccesso di temperatura Solo per dispositivi a
2 silo
E 07 Errore Aria di ritorno > Trattamento impostato + 10°C. Possibile
rilevamento errato del sensore: controllare la posizione del
sensore
H 08 Avviso Timer difettoso (IC mancante)
H 09 Avviso Orologio non impostato
E 11 Errore Il sensore F 1 è fuori dal range di misurazione o ha subito un Riscaldamento per il
danno processo 1
E 12 Avviso Il sensore F 2 è fuori dal range di misurazione o ha subito un Riscaldamento Reg
danno. I, riscaldamento Reg non viene controllato 1 (sinistra)
E 13 Avviso Il sensore F 3 è fuori dal range di misurazione o ha subito un Riscaldamento Reg
danno. I, riscaldamento Reg non viene controllato 2 (destra)
E 14 Errore Il sensore F 4 è fuori dal range di misurazione o ha subito un Aria di scarico /
danno ritorno (destra)
E 15 Errore Il sensore F 5 è fuori dal range di misurazione o ha subito un Aria di scarico /
danno ritorno (sinistra)
E16 Errore Il sensore F 6 è fuori dal range di misurazione o ha subito un Aria di scarico
danno
E 17 Errore Il sensore F 7 è fuori dal range di misurazione o ha subito un Riscaldamento per il

VerAlarm_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Errori Pagina 7.23
di 42

danno processo 2
H 18 Avviso Rottura o assenza del cavo del sensore del punto di conden-
sazione (canale analogico 8)
H 19 Avviso Errore del sensore del punto di condensazione 1...3mA
(canale analogico 8)
Controllo della tolleranza: valori preimpostati 10
H 21 Avviso Temperatura Silo 1 troppo bassa (controllare il riscaldatore)
H 22 Avviso Reg.1 – Sensore bassa temp. Sinistro (controllare il riscalda-
tore)
H 23 Avviso Reg.2 – Sensore bassa temp. Destra (controllare il riscalda-
tore)
H 24 Avviso Il valore limite del sensore dell’aria di ritorno è stato superato cartuccia sinistra a
(disattivare il silo) partire da SW 2.28,-
--
H 25 Avviso Il valore limite del sensore dell’aria di ritorno è stato superato cartuccia destra a
(disattivare il silo) partire da SW 2.28,-
--
H 27 Avviso Silo 2 bassa temp. (controllare il riscaldatore)
H 28 Avviso Il sensore del punto di condensazione (canale analogico 8) è
posizionato sopra il valore limite impostato
Valvola di posizione :
E 31 Errore Valvola 1 (superiore sinistra) Posizione finale non raggiunta
H 32 Avviso Valvola 1 (superiore sinistra) Posizione finale non liberata
E 33 Errore Valvola 2 (superiore destra) Posizione finale non raggiunta
H 34 Avviso Valvola 2 (superiore destra) Posizione finale non liberata
E 35 Errore Valvola 3 (inferiore sinistra) Posizione finale non raggiunta
H 36 Avviso Valvola 3 (inferiore sinistra) Posizione finale non liberata
E 37 Errore Valvola 4 (inferiore destra) Posizione finale non raggiunta
H 38 Avviso Valvola 4 (inferiore destra) Posizione finale non liberata
Controllo SmartFlow (accessorio con dispositivi a 2 silo):
H 40 Avviso Smartflow 1 CLOSED Errore di funzionamento, lento
H 41 Avviso Smartflow 2 CLOSED Errore di funzionamento, lento
H 42 Avviso Smartflow 1 OPEN Errore di funzionamento, lento
H 43 Avviso Smartflow 2 OPEN Errore di funzionamento, lento
H 44 Avviso Smartflow 1 CLOSED Errore di funzionamento, veloce
H 45 Avviso Smartflow 2 CLOSED Errore di funzionamento, veloce
H 46 Avviso Smartflow 1 OPEN Errore di funzionamento, veloce
H 47 Avviso Smartflow 2 OPEN Errore di funzionamento, veloce
Alimentatore PDC (accessorio con dispositivi PDC) :
H 50 Avviso Richiesta di materiale al silo 1 FEEDMAX
H 51 Avviso Richiesta di materiale a SGM 1 FEEDMAX
H 52 Avviso Richiesta di materiale al silo 2 FEEDMAX
H 53 Avviso Richiesta di materiale a SGM 2 FEEDMAX

Drymax C - D.doc / 11.12.06 VerAlarm_20061211


Pagina 7.24
Errori «Logo»
di 42

Comunicazione CAN-Bus
H 60 Avviso Modulo bus 1 non risponde
H 61 Avviso Modulo bus 2 non risponde
H62 Errore Modulo bus 3 non risponde
(Visualizzazione con “Exx” e “Hxx” a partire dalla versione software 2.20)

7.2 Guida ai guasti DRYMAX


Sono presenti tutte tre le fasi dell’alimentazione^ Controllare la direzione di rotazione della soffiante
L’essiccatori ha bisogno di un’alimentazione dell’aria compressa? (vedi anche capitolo: “Avvertenze per il
montaggio”)
co- Descrizione Possibile causa Rimedio
dice
erro-
re
Il punto di rugiada appare Difetto al cavo di collega- Controllare la piastra opzioni
continuamente a –58°C mento piastra opzioni
E 01 E’ stato attivato un ele- Il dispositivo è stato Usare il tasto ON / OFF sul visore per spegne-
mento della catena di spento con il tasto di re il dispositivo.
sicurezza. In questo caso emergenza o con
Azzerare il termo-limitatore con il tasto verde
il termo-limitatore di un l’interruttore principale. In
(si rimanda alle informazioni sui pezzi di ricam-
elemento riscaldante questo caso, gli elementi
bio).
riscaldanti non saranno
raffreddati con conse-
guente ristagno di calore.
E 01 E’ stato attivato un ele- La direzione di rotazione Correggere la direzione del campo rotante
mento della catena di della soffiante è errata. dell’alimentazione.
sicurezza. In questo caso
Azzerare il termo-limitatore con il tasto verde
il termo-limitatore di
(si rimanda alle informazioni sui pezzi di ricam-
riscaldatore di rigenera-
bio).
zione
E 01 E’ stato attivato un ele- Il filtro è stato pulito senza Controllare che il soffiatore ruoti liberamente.
mento della catena di spegnere il dispositivo. Il In caso di impedimento è necessario sostituir-
sicurezza. In questo caso granulato / le impurità lo.
commutatore di protezio- bloccano la ventola.
ne del motore di un soffia-
tore.
Granuli umidi senza La temperatura di essic- Confrontare la temperatura di essiccazione con
visualizzazione di errore . cazione è troppo bassa. i dati del fornitore della resina.
Granuli umidi senza La permanenza del mate- Controllare il tempo di pre-essiccazione
visualizzazione di errore . riale nella tramoggia di all’avvio dell’unità. Controllare i dati del fornito-
essiccazione è troppo re della resina.
breve / la produttività è
troppo alta.
Granuli umidi senza Il volume dell’aria è troppo Eseguire la manutenzione del filtro dell’aria di
visualizzazione di errore . basso od il passaggio del ritorno. Controllare la produttività di tutto
materiale è troppo alto. l’impianto di essiccazione
La temperatura dell’aria di
ritorno si avvicina a quella

VerAlarm_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Errori Pagina 7.25
di 42

co- Descrizione Possibile causa Rimedio


dice
erro-
re
del materiale residente.
Granuli umidi senza Temperatura di rugiada Controllare il sensore della temperatura di
visualizzazione di errore . insufficiente condensazione. È stata eseguita la calibratura
nell’ultimo anno? La calibratura è stata esegui-
ta secondo le norme internazionali?
Il generatore di aria secca non è in grado di
gestire il carico: controllare il valore iniziale di
umidità dei granuli.
Cambiare il materiale essiccante delle cartucce

Drymax C - D.doc / 11.12.06 VerAlarm_20061211


Page 8.26
Dati di DRYMAX «Logo»
of 42

8 Dati di DRYMAX

DRYMAX C30

DRYMAX C60

DRYMAX D30

DRYMAX D60
DRYMAX
senza riscaldamento

Uscita d’aria m³/h 30 60 30 60


Carico collegato (50 Hz) kW 1,1 1,7 1,2 1,8
Consumo alla capacità massima
kW 0,5 0,6 0,5 0,6
d’acqua (50 Hz)
Consumo a bassa uscita d’acqua.
kW - 0,45 - 0,45
Termocontrollato (50 Hz)
Consumo a bassa uscita d’acqua.
kW 0,3 0,3 0,3 0,3
Controllo TP (50 Hz)
Soffiante processo (50Hz) kW 0,1 0,25 0,22 0,38
Soffiante processo (60 Hz) kW 0,13 0,20 0,28 0,42
Soffiatore di rigenerazione (50Hz) kW - - - -
Riscaldamento di rigenerazione kW 0,8 1,2 0,8 1,2
Durata nominale del ciclo (alla
min. 80 80 80 80
massima uscita d’acqua)
Quantità di filtro molecolare (sec-
kg 3,6 7,9 3,6 7,.9
co. Entrambe le cartucce )
Rumore emesso dB (A) 63 61 65 68
H 995 H 1075
Dimensioni H 680 H 765
mm B 360 B 360 B 265 B365
(altezza/larghezza/profondità) T 750 T 750
T 640 T765
Peso kg 52 72 52 72
Per temperature dell’aria di ritorno fino a 85 °C non occorre
nessun dispositivo per il raffreddamento dell’aria di ritorno
Portata acqua refrigerante max.
l/min. 1,6 3,2 1,6 3,2
(temperatura dell’acqua 10 °C)

TDry_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Dati di DRYMAX Pagina 8.27
di 42

8.1 Unità trasporto (PDC) (Accessorio)


0,7 kW @ 50 Hz
Pompa
0,8 kW @ 60 Hz
Consumo di aria compressa < 1,4 Nm³ / 1000 kg
Peso parziale della SGM max. 600 g
Velocità di ingresso del materiale della
max. 50 g/s
SGM
120 kg/h con:
Trasporto del materiale flessibile da 4 m , di cui 2 m di corsa per FEEDMAX SGM
flessibile da 3 m per FEEDMAX silo
80 kg/h con:
Trasporto del materiale flessibile da 8 m, di cui 2 m di corsa per FEEDMAX SGM
flessibile da 3 m per FEEDMAX silo
Aumento del livello di rumore dell’essiccatore DRYMAX standard
Rumore
ad 80 dB(A)

Drymax C - D.doc / 11.12.06 TDry_20061211


Page 9.28
Customer Service Centers «Logo»
of 42

9 Customer Service Centers

9.1 Europa
Austria / Vienna Danimarca/Svezia/Norvegia
Wittmann Wittmann Skandinavien APS
Kunststoffgeräte GmbH Kratbjerg 202
Lichtblaustraße 10 DK-3480 Fredensborg
A-1220 Vienna, Austria Denmark
Office: 0043-1 250 39-0 Office: 0045-48476900
Fax: 0043-1 259 71 70 Fax: 0045-48476903
info@wittmann-robot.at info@wittmann-robot.dk
www.wittmann.dk
Germania
Wittmann Finlandia
Robot Systeme GmbH Em-Kone Oy
Haimendorfer Straße 48 Isonkiventie 9
D-90571 Schwaig b. Nbg. FIN-04250 Kerava
Deutschland Finnland
Office: +49-911953870 Mr. Markku Hirn
Fax: +49-9119538750 Office: 00358 - 9 23 73 077
info@wittmann-robot.de Fax: 00358 - 9 23 73 133
www.wittmann-robot.de palaute@em-kone.fi
www.em-kone.fi
Olanda / Belgio
Landré Werkmetaal bv Benelux Polonia
Lange Dreef 10 Dopak Sp. Z.o.o.
NL- 4131 NH Vianen ul. Wystawowa 1
Postbus 129 PL-51-618 Wroclaw
NL- 4130 EC Vianen Polen
Office: +31 (0)347 329 391 Office: +48 71 35840-00
Fax: +31 (0)347 329 320 Fax: +48 71 35840-10
info@landre-werkmetaal.nl dopak@dopak.com.pl
www.landre-werkmetaal.com
Repubblica Ceca/ Slovacchia
Gran Bretagna / Irlanda Wittmann CZ spol. S r.o.
Wittmann UK LTD Pražská 286
Sanders Road Finedon Road CZ-397 01 Pisek
Industrial Estate Czech Republic
Wellingborough Office.: + 420 382-272 995
GB-NN8 4NL Northants Fax: + 420 382-272 996
Great Britain m.slaba@wittmann-cz.com
Office: 0044-1933275777 www.wittmann.cz
Fax: 0044-1933270590
Ungheria
info@wittmann.co.uk
www.wittmann.co.uk Wittmann Robottechnikai Kft.
Gabonarakpart 6
H-9200 Mosonmagyaróvár
Hungary
Office : +36 96 577470
Fax: +36 96 577471
info@wittmann-robot.hu
www.wittmann-robot.hu
Slovenia/Croazia
Proplast d.o.o
Stegne 21c
SLO-1000 Ljubljana-Polje

Kun_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Customer Service Centers Pagina 9.29
di 42

Slovenia Italia
Office: +386-1511206 Sverital S.p.A.
Fax: +386-15111300 Via Santa Maria 108
info@proplast.si I-20093 Cologno Monzese
www.proplast.si Italia
Office: +39-02251561
Fax: +39-0225391055
scolari@sverital.it
www.sverital.it
Svizzera/Liechtenstein
Wittmann Kunststofftechnik AG
Uznacherstr. 18
CH-8722 Kaltbrunn
Schweiz
Office: +41(0) 55 293 40 93
Fax: +41(0) 55 293 40 94
info@wittmann-robot.ch
Francia
Wittmann France
27, Rue de la Tuilerie
Z.I. Tuilerie II
F-38170 Seyssinet - Pariset
Office: +334-76842727
Fax: +334-76842720
Info@wittmann-france.com
Spagna
Wittmann Robot System S.L.
Pol. Ind. Plans d' Arau
C/Thomas Alva Edisson 1
08787 La Pobla de Claramunt,
Barcelona, España
Office: 0034-93808 78 60
Fax: 0034-93808 71 99
info@wittmann-robot.es
www.wittmann-robot.es
Portogallo
Deltaplas Equipamentos Lda.
Av. António Serpa, 23-2 Dto.
P-1050-026 Lisboa
Portugal
Office : +351 21-796 8542
Office : +351 21-796 9535
Fax : +351-24 4823218
Grecia
Fortuna Ltd.
306, Kifissias Avenue
GR-152 32 Chalandri
Athens
Greece
Office: +30 210 684 6705
Fax: +30 210 689 3238
fortunas@hol.gr

Drymax C - D.doc / 11.12.06 Kun_20061211


Page 9.30
Customer Service Centers «Logo»
of 42

Turchia Fax: +1 416 213-5577


Hastek Plastik Teknolojisi ve info@nucon-wittmann.com
Otomasyon Sistemleri Pazarlama Sanayi Ticaret www.nuconsystems.com
LTD. STI
USA
Istoc Toptancilar Sitesi 16. ADA
Wittmann Inc.
No. 91
One Technology Park
34550 Mahmutbey, Istanbul
Torrington, CT 06790
Office: +90 212 6591999 -Pbx
USA
Fax: +90 212 659 6999
Office: +1(860) 496 - 9603
hastekco@superonline.com
Fax: +1(860) 482 - 2069
www.hastek.com.tr
info@wittmann-ct.com
www.wittmann-ct.com
Messico Wittmann México S. de R.L. de C.V.
9.2 Nord America Circ. Moisés Solana 774
Col. Prados del Mirador
Querétaro, Querétaro,
Canada
México, C.P. 76070
Nucon Wittmann Inc.
Office: +52 442 2230873
7-498 Markland Street,
Fax : +52 442 2131045
Markham, Ontario
info@wittmann.com.mx
Canada L6C 1Z6
www.wittmann.com.mx
Office: +1 416 213-5556

Kun_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Customer Service Centers Pagina 9.31
di 42

9.3

9.4 Sud America 9.5 Asia


Brasile Cina
Wittmann do Brasil Ltda. Wittmann Robot & Automation Systems
Av. Francisco de Angelis, 166 (Shanghai) Company Ltd.
Vila Paraiso Room 2002, Long Yu Mansion,
13043-100 Campinas SP Brasil No. 1036, South Pudong Road,
Office: +55 19 3234 9464 Shanghai 200120
Fax: +55 19 3234 3784 China
wittmann@wittmann.com.br Office: +86 (0) 21 5888 1221
www.wittmann.com.br Fax: +86 (0)21 5888 1223
info@wittmann-robot-china.com
Bolivia
Consultora A&Z Giappone
Edificio Guanabara, Of. 402, Plastron Corporation
A. Arce Esq. Cordero, La Paz 229-1 Aza Aotahara,
Office: (59 12) 433 777 Arai Motomiya-Machi,
jamcoco@ceibo.entelnet.bo Adachi-gun
969-11 Fukushima-Ken
Cile
Japan
Faggioni Technologies Office: +81 2433 63371
& Consulting S.A. Fax: +81 2433 63373
Camilo Henriquez 364, tanito@plastron.co.jp
Casilla 346, Quilpue, Santiago
Office: (56 32) 917 382 Taiwan
Fax.(56 32) 914 053 Wittmann Asia Pacific Ltd.
faggioni@entelchile.net 10 F-2 , No. 108-6 Sec.3
Chun Kang Road
Colombia
Taichung City
Tecnecol Ltda. Taiwan R.O.C.
Calle 16 no. 50-24, Office: +886 424652611
Sante Fe de Bogotá Fax: +886 424624107
Office: (57 1) 143 7755 wittman@ms34.hinet.net
Fax (57 1) 262 4982
plastico@imocom.com.co Singapore
Wittmann Automation Pte. Ltd.
Peru
160 Paya Lebar Road
Engels, Merkel & Orion Industrial Building
Cia (Perú) S.A. #04-08 SGP-409022
Av. Naciones Unidas 1820, Singapore
Lima 1 Office: +65 684 26628
Office: (51 1) 336 5388; Fax: +65 684 67078
Office: (51 1) 336 5167 info@wittmann.com.sg
Fax (51 1) 336 5129
engels@qnet.com.pe Tailandia
WITTMANN AUTOMATION CO., LTD.
12th Floor, Asia Center
120 Moo 11, Bangna-Trad Road
Bangna, Bangkok 10260
Thailand
Office : +66 2 7695621 (hunting lines)
Fax : +66 2 7695624
Email : info@wittmann.co.th

Drymax C - D.doc / 11.12.06 Kun_20061211


Page 9.32
Customer Service Centers «Logo»
of 42

Malesia 9.6 Africa


Wittmann Automation Sdn Bhd
(530871A) Sud Africa
No. 16 Jalan Bandar Limabelas, Hestico Pty Ltd
Pusat Bandar Puchong, 94-96, 10th Road,
47100 Selangor D.E., Malaysia Kew 2090, Johannesburg.
Office: +60 3 5882 6028 P.O. Box 1985,
Fax:+60 3 5882 6036 Bramley 2018,
info@wittmann.com.my Rep. of South Africa
Filippine Office: +27-11786 5228
Abbex Systems Corporation Fax: +27-11885 1693
Suite 301 Dona Lolita Bldg. dme@hestico.co.za
363 Rizal Ave. www.hestico.co.za
Extension Caloocan City Egitto
Metro Manila, Philippines MEDGENCO
Office: +63 2367 7142 13 - Abd - el Salam Aref
Fax: +63 2364 1363 St. Bab el Look
Corea ET-Cairo
DIGI TRADING Corporation Egypt
4th Hansung B/D, 528-12 Anyang Office: +20-23934415
6-Dong, Manan-Gu, Anyang-City Fax: +20-23928487
Kyunggi-Do medgenco@soficom.com.eg
430-016 South of Korea
Office. + 82 31 443 4810
Fax + 82 31 443 4822
digitrad@kornet.net 9.7 Australia
India
L & T Demag Sidney
Plastics Machinery Private Ltd. Wittmann Robotics Pty Ltd
Mourit Poonamale Road 192 Harbord Rd
Post Bag 986 (PO Box 379)
Chennai - 600 089 Brookvale NSW 2100
India Sydney, Australia
Office: +91 44 2491932 Office: +61 2 9939-5388
Fax: +91 44 2494075 Fax: +61 2 9938-5786
kailas@ltmindia.com info@wittmann.com.au
Israele
Zohar Ltd.
Systems & Technology Div.
Trade Center Hashmura str. 2
IL-30900 Zichron Ya´Akov
Israel
Office: +972 4 6392111
Fax: +972 4 6392113
azohar@netvision.net.il

Kun_20061211 Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Allegati Pagina 10.33
di 42

10 Allegati

10.1 Dichiarazione di conformità DRYMAX

Drymax C - D.doc / 11.12.06


Pagina 10.34
Allegati «Logo»
di 42

Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Allegati Pagina 10.35
di 42

10.2 Scheda di sicurezza del filtro molecolare

Drymax C - D.doc / 11.12.06


Pagina 10.36
Allegati «Logo»
di 42

Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Allegati Pagina 10.37
di 42

Drymax C - D.doc / 11.12.06


Pagina 10.38
Allegati «Logo»
di 42

Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Allegati Pagina 10.39
di 42

Drymax C - D.doc / 11.12.06


Pagina 10.40
Allegati «Logo»
di 42

Drymax C - D.doc / 11.12.06


«Logo» Allegati Pagina 10.41
di 42

10.3 Tabella relativa ai valori indicativi

Temp. di
essiccazio- Tempo di Densità Volume aria
Resina ne permanenza apparente spec.
[°C] [h] [kg/dm³] [m³/kg]
ABS 80 2,5 0,63 1,62
ASA 80 3 0,66 1,62
CA 65 2,5 0,78 2,46
CAB 60 2,5 0,71 2,38
CP 70 2,5 0,74 2,31
EVA 80 2 0,57 2,86
Ionomere 90 3,5 0,56 2,59
LCP 150 4 0,83 1,62
PA11 75 3 (*) 0,62 1,63
PA12 75 3 (*) 0,62 2,07
PA6 80 3 (*) 0,68 2,11
PA610 80 3 (*) 0,65 2,11
PA63T 80 3 (*) 0,67 1,87
PA66 80 3 (*) 0,68 2,11
PA66 GF35 80 3 (*) 0,85 1,74
PAEK 150 3 0,78 1,7
PBT 120 3,5 0,81 1,72
PBT GF30 120 3,5 0,92 1,72
PC 120 3 0,72 1,34
PC GF30 120 3 0,86 1,24
PCTG 75 6 0,74 1,74
PEEK 160 4 0,79 2,54
PEEK GF30 160 4 0,89 2,01
Riempimento
PE 90 3 0,57 2,23
PE-HD 90 1,5 0,58 2,23
PEI 150 3,5 0,76 1,4
PE-LD 80 1,5 0,55 2,36
PE-LLD 90 1,5 0,55 2,23
PE-MD 90 1,5 0,56 2,23
PES 150 3,5 0,82 1,52
PES GF30 150 3,5 0,96 1,46
PET 125 4 0,84 1,72
PET-A 170 6 0,84 2,13

Drymax C - D.doc / 11.12.06


Pagina 10.42
Allegati «Logo»
di 42

Temp. di
essiccazio- Tempo di Densità Volume aria
Resina ne permanenza apparente spec.
[°C] [h] [kg/dm³] [m³/kg]
PETG 65 4 0,76 1,74
PFA 120 3 1,3 1,28
PFA-TFA 120 3 1,3 1,28
PMMA 80 3,5 0,71 1,83
POM 100 2,5 0,85 1,66
POM GF30 100 2,5 0,96 1,37
PP 90 1,5 0,54 2
PP GF20 90 3 0,63 1,8
PP GF30 90 3 0,68 1,66
PP M40 90 3 0,73 1,63
PPA 100 6 0,69 1,58
PPA GF33 100 6 0,89 1,36
PPE 100 2 0,65 1,36
PPE GF30 100 2 0,77 1,52
PPO 100 2,5 0,64 1,61
PPS 150 3,5 0,8 1,63
PPS GF40 150 3 0,99 1,38
PS 80 1,5 0,63 1,62
PSU 140 2,5 0,74 2,55
PSU GF20 150 3 0,84 2,38
PSU mod 150 3 0,74 1,96
PUR 90 2,5 0,73 2
PVC 70 1,5 0,81 1,15
PVC-P 70 1,5 0,78 1,22
PVC-U 70 1,5 0,87 1,15
PVDF 140 3 1,07 1,39
SAN 80 2,5 0,65 1,49
SB 70 1,5 0,63 1,76
TPE-E 100 3 0,71 2,04
TPE-U 90 2 0,73 1,88
(*) valido solo per merce
confezionata in sacchi

Drymax C - D.doc / 11.12.06