Sei sulla pagina 1di 1

Il napoletano non è una lingua difficile, ma come tutte le lingue ha le sue regole fisse e vanno applicate.

Ci sono alcune parole che vanno assolutamente ripetute due volte altrimenti non si da il giusto senso alla
frase…… qui di seguito vi faccio alcuni esempi

1) Lentamente …….. chian chian


2) Adagio (molto simile alla precedente) ….. cuoncio cuoncio
3) Completamente …… san san
4) Meticolosamente ……. Pil pil
5) Disteso …. Luong luong
6) Se invece si sta distesi rigidamente ….. tiseco tiseco
7) all’ultimo momento …… ‘nganno ‘nganno
8) di nascosto …. Aumm aumm

poi ci sono gli avverbi di tempo …………………


1) Adesso ……. Mo
2) In questo momento ….. mo mo

La stessa regola vale per il passato


1) Allora ….. tann
2) In quel momento … tann tann

Poi ci sono le parole che iniziano con la lettera P diventano CH


1) Piove ….. chiove
2) Piangere …… chiagnere
3) Piombo … chiummo

Mentre le parole inizianti per G la perdono


1) Giorno ……….juorno
2) Gatto ……..jatt
3) Genero …. ‘o jennero

Diversa regola per quelle parole che iniziano con la lettera S che in napoletano prendono la N apostrofata
1) Sporco ….’nzevato
2) Sugna ……’nzogna
3) Sposato ….’nzurato
4) Sopra …… ‘ncoppa

Poi nella nostra unicità abbiamo il verbo eccere unico al mondo che si riesce persino a coniugare a secondo
della necessità se una persona è vicina o lontana se singolare o plurale

Indicativo presente
Oiccann
Oijlloc
Ojgliann
Ebbì ‘ccann
Ebbiglijoc
Ebbigljann

e poi ti trovi con amici per le strade di Pavia e vuoi pagare tu la frase diventa ……’pa via e pavia …pavije

Ma come si riesce a sintetizzare una cosa in napoletano in nessun altra lingua lo si riesce a fare, a volte una
massimo due parole riescono a dare tutto il significato che in altra lingua sarebbe frase lunghissima
La lettera E da sola significa DEVI
Le a fernì ….la devi smettere
La lettera I da sola significa andare
Ce ne vulimme i …… ce ne vogliamo andare

Oppure scoprire frequentazioni comuni dopo un lungo periodo di tempo ….. ascì ‘a parient
Oppure cercare di convincere una persona a fare qualcosa che altrimenti non avrebbe mai fatto ……. Abbabbià

Meccanismo o congegno elettronico mal funzionante …… ‘chiuov


Parlare apertamente di una persona di cui non si vuole dire esplicitamente il nome …… l’amico fritz

Ma chiudo con la difficoltà maggiore aggettivi possessivi mio tuo suo i quali in napoletano si mettono solo le
iniziali alla fine della parola stessa diventando quindi ……. Mio padre diventa ……. Pat m invece TUO padre
diventa pat t ……. Ma bisogna fare attenzione perché SUO padre non diventa pats ….. ma diventa ‘o pat ‘e chill