Sei sulla pagina 1di 2

Finalmente gli animali parlarono.

Di Marcello Pidatella

Non possiamo che ringraziare i nostri scienziati che, smontando millenni di oscurantismo, hanno dato la
parola agli animali, e con essa la dignità che finora era concessa solo agli uomini.
È stato molto più semplice di quanto si potesse immaginare inventare il “traduttore universale”.
La Scienza è finalmente divenuta l’unica cosa in cui, per Legge mondiale, si deve credere. Sono state
finalmente messe al bando tutte quelle credenze che in modi diversi a seconda delle zone geografiche e
delle loro tradizioni, condizionavano i comportamenti umani.
Il Comitato Centrale degli Scienziati Mondiale, formato da pochi scienziati più scienziati degli altri scienziati,
stabilisce di volta in volta cosa è Scienza e cosa non lo è.
I loro pronunciamenti divengono verità assoluta, e dunque Legge, sino ad un eventuale nuovo
pronunciamento che potrebbe anche sostenere il contrario assoluto di quanto sino a quel momento
affermato.
Quanti progressi l’umanità è riuscita a compiere grazie a queste decisioni finalmente non soggette al libero
arbitrio che faceva si che ognuno si comportasse come più gli aggradava, rallentando i travolgenti progressi
delle Scienze Umane.
Le Scienze delle Comunicazioni, era già da decenni che aveva percentualizzato la capacità di comunicare
delle parole. Gli aveva assegnato solo il 20% di potere trasmissivo, l’altro 80% del messaggio che si voleva
trasmettere era affidato al paraverbale. Questa Legge Mondiale emanata dal CCSM, aveva uniformato tutti i
gesti che ogni uomo aveva finora liberamente fatto.
Il processo di rieducazione è stato lungo ma il risultato, con qualche “danno collaterale”, è stato alla fine
raggiunto.
Era impossibile non fare questa omologazione gestuale a livello mondiale. Come si poteva ad esempio
accettare che il pollice ed indice uniti potesse avere significati diversi a seconda che venisse usato negli USA
ed in Europa ( significando “OK”); in Russia, Brasile e Turchia ( significando “GAY” ); in Tunisia, Francia e
Belgio ( significando “ZERO, INUTILE”); in Giappone (significando “DENARO”): questo CAOS ( che però
secondo il CCSM diede origine all’universo ) non era più tollerabile. Alcuni esseri umani impossibili da
rieducare ( come i napoletani ), furono confinati in campi isolati dal resto dell’umanità, per evitare che
contagiassero i rieducati.
Uno Scienziato, più Scienziati degli altri Scienziati, osservò che se i gesti comunicano più delle parole, si
potevano interpretare pure i gesti di tutte le specie animali, così da capire ( all’80% ) cosa volessero dire.
Il CCSM approvò subito l’idea. Tutti gli animali del mondo furono osservati per anni con appositi “scanner
3D” che codificarono la loro gestualità in una sorta di linguaggio. Il passo successivo per la realizzazione del
“traduttore universale” fu quello di renderlo diffuso, obbligatoriamente, ad ogni essere umano.
Tutti furono dotati di occhialini, che attraverso un WI-Fi continuamente comunica quello che lo “scanner
3D” inserito nella montatura vede. Tutto questo viene immediatamente tradotto nel linguaggio umano e
nella lingua parlata nelle coordinate rilevate dal GPS degli occhialini, e ritrasmesso ai microauricolari inclusi
nelle astine.
Quanta libertà ebbe il mondo. Tutti gli animali avevano finalmente diritto alla parola; dalla cimice alla
balena. L’uomo era oramai divenuto per Legge “VEGANO”. Violare questa Legge, comportava il confino. Fu
abolita la caccia ed ogni forma di allevamento/carcere degli animali. Furono messi al bando gli insetticidi.
Fu vietata la circolazione dei veicoli sulla superficie terrestre, che ad ogni viaggio commetteva una strage di
moscerini.
La rieducazione mondiale nel suo procedere, faceva si che tutti si adeguassero ai nuovi stili di vita.
Un altro Scienziato, più Scienziato degli altri Scienziati, inventò un “Super Scanner 3D” capace di funzionare
in tempo reale come un microscopio molecolare a distanza. Gli occhialini che tutti eravamo obbligati ad
indossare, erano ora capaci di vedere pure i comportamenti dei batteri. Il CCSM stabilì che pure loro
essendo esseri viventi, non potevano essere condannati a morte dall’uomo tramite gli antibiotici, che
pertanto vennero messi al bando.
Anche questa volta vi furono alcuni “danni collaterali”, che vennero prontamente risolti.
Gli “HIKIKOMORI” ( i ragazzi che vivevano nella loro stanzetta, senza mai uscirne ) divennero lo stile di vita
che il CCSM impose al mondo per evitare che virus e batteri si diffondessero, sterminando la razza umana.
La riproduzione umana avveniva tramite tutti gli embrioni che erano stati nel tempo congelati. Venivano
impiantati in uteri artificiali ed i nascituri, erano allevati in ambienti asettici senza alcuna possibilità di
contagio, impedendo qualsiasi contatto con altro essere umano.
Androidi appositamente realizzati ne curavano lo svezzamento, fino a quando non erano in grado di badare
a se stessi nelle “stanzette” a loro assegnate.
Alcuni dicevano, prima che venissero confinati, che gli embrioni congelati stanno finendo. Se fosse vero il
genere umano sparirà … ma il CCSM ha emanato una Legge che vieta di pensare queste cose, perché in ogni
caso questo sarebbe un progresso, non riguardante è vero l’umanità ( egoista ), ma il mondo e che pertanto
sarebbe in ogni caso cosa giusta!
Da quando il CCSM ha emanato queste Leggi, io vivo nella mia stanzetta e sono 63 anni che non ho nessun
contatto materiale con altro essere vivente. Gli “Schermi Super 3D” mi consentono di entrare in contatto
con chiunque nel mondo.
Non so perché, ma sono triste … il CCSM ha messo una Legge che vieta la tristezza. Non so per quanto
ancora riuscirò a non trasmettere questo pensiero, se le telecamere speciali inserite negli “Schermi Super
3D”, collegate con l’Elaboratore Centrale Mondiale se ne dovessero accorgere, finirei al confino pure io …..
Forse è questo che mi rende felice. Le persone al confino dicono che vivono come una volta, senza
occhialini.
Vivono fra di loro, si toccano, stanno assieme fra di loro, mangiano e bevono fra di loro e fanno pure
l’amore!
Dai telecamera del CCSM! accorgiti presto che sono triste e depresso e mandami al confino, così ritorno a
vivere!