Sei sulla pagina 1di 1

Wikipedia nell'Enciclopedia Treccani

Wikipedia Enciclopedia presente esclusivamente nella rete Internet, nata nel 2001
su progetto di J. Wales e L. Sanger, pubblicata al 2020 in 285 lingue e gestita
dalla Wikimedia foundation inc., fondazione senza scopi di lucro con sede a San
Francisco. Il progetto vive grazie alle donazioni di singoli individui ed enti
privati. Il sito Internet di W. è strutturato sul modello “wiki” (dal termine
hawaiano wikiwiki, «veloce») e permette a qualsiasi internauta, anche non esperto
di informatica, di creare e modificare le voci dell’enciclopedia. La stesura e il
controllo dei contenuti sono affidati alla comunità degli utenti; la registrazione
degli interventi di editing del materiale, la possibilità di dirimere pubblicamente
le controversie, le linee guida che regolano la condotta degli utenti e il
carattere collaborativo e volontario del progetto non sono bastati a evitare
critiche circa la qualità dei testi, la presenza di imprecisioni e l’assenza di
efficaci verifiche. Ai primi posti tra i siti Internet più ricercati del mondo, la
sua consultazione è facilitata dall’ipertestualità e dalla multimedialità: i link
permettono collegamenti interni fra le voci e riferimenti allo spazio web esterno,
mentre la possibilità di visualizzare immagini e di riprodurre filmati e file audio
ne arricchisce i contenuti. Il materiale originale prodotto dagli utenti per W. è
rilasciato con le licenze GFDL (GNU Free Documentation License) e Creative commons
3.0 che permettono la redistribuzione, la creazione di opere derivate e l’uso
commerciale del contenuto a condizione che si mantenga l’attribuzione agli autori e
che si applichi la stessa licenza. Al dicembre 2020 l'edizione italiana comprende
oltre un milione e seicentomila voci, contando oltre due milioni di utenti
registrati; alla stessa data la versione inglese risulta essere la più ampia (oltre
sei milioni e duecentomila voci) di tutte le edizioni.