Sei sulla pagina 1di 1

Russo salvatore

nel 2019, il termine mito non ha lo stesso signi cato attribuitogli durante l’epoca del antica Grecia.

Oggi per mito si intende una persona che per la sue gesta o le sue azioni riesce a distinguersi
dagli altri.

In linea generale questo è il signi cato di mito tutt’oggi, ma per me, un semplice ragazzo di 14
anni, chi potrebbe essere il mio mito a cui ispirarsi e a cui fare riferimento? per me è mio padre
Andrea.

Nella mia vita mi sono sempre ispirato a lui in qualsiasi modo senza mai farlo notare né a mia
madre né a mio padre.

Per me mio padre è un mito non per quello che a fatto o che mai farà ma per il suo carattere da
vincente che mi ha accompagnato da quando sono piccolo.

Quando ho incominciano ad andare alle elementari mio padre mi ha detto che nessuno mi
regalerà mai niente e che se avessi aspettato occasione giusta come tutti avrei sprecato solo
tempo perché secondo lui non tutti la ottengono.

Quindi l’unico modo per avere questa occasione e quella di farsi in quattro per essere i migliori in
tutto ciò che si fa.

In tutti questi anni mio papà mi ha ripetuto più volte questa frase che mi ha formato
profondamente grazie anche a tutto ciò che mi ha insegnato sulla vita preparandomi al futuro che
mi aspetta.

Per me lui sarà sempre un mito anche quando avrà novant’anni e sarà sulla sedia a rotelle, perché
io aprendo sempre di più dai suoi insegnamenti che purtroppo non sono sempre facili da attuare
perché richiedono sempre molto sacri cio e impegno.

Però mio papà è un mito proprio per questo ma secondo me c’è qualcosa di ancora più
importante che lo de nisce un mito ovvero il principio di non mollare mai.

Lui me lo ha sempre dimostrato.

fi
fi
fi
fi