Sei sulla pagina 1di 118

04-04-2020 N.

13

UNA GUIDA
SPECIALE
PER GENITORI
E NONNI
I PASSATEMPI
CASALINGHI
E I CONSIGLI
DEL PEDIATRA
PER I BIMBI

IN REGALO famiglia
GERRY
SCOTTI
SUPER GOSSIP
RAMAZZOTTI E MORISE
NUOVA COPPIA!
ALLARME A MONACO
ESCLUSIVO
ALBERTO
IN QUARANTENA LA MIA CUCINA
“ORA TEMO
TRICOLORE
PER I GEMELLINI” CON LE RICETTE FACILI
ATTIVA IL TUO
ABBONAMENTO
OMAGGIO!
PERLOMENO
IO LA PENSO COSÌ
La pagina del direttore

Che disastro tutto questo tempo vuoto!


Niente panico: vi aiutiamo a farlo fruttare

D
uemilacinquecento passi: un numero che lì per lì te tovaglioli di stoffa, non la carta Scottex. Cucinate, se siete capa-
pare un’esagerazione. Eppure non lo è, credetemi, ci, dimenticate le buste di prosciutto. E avrete da fare “qualcosa”.
anzi è la raccomandazione che fanno i medici a Alcuni di voi staranno chiedendo ancora: ma per chi devo fare
tutti noi che siamo in casa forzatamente e che questa fatica? Tanto non mi vede nessuno! Sbagliato: vi vedono
senza accorgercene diventiamo rigidi come sta- vostro marito, vostra moglie, vostra sorella, il coinquilino, il fi-
tue. Duemilacinquecentopassi, né corti né lun- danzato. Soprattutto vi vedete voi, allo specchio, e non c’è nien-
ghi, passi di camminata normale, sono quelli che te di più soddisfacente e rassicurante del sentirsi in ordine. E
dobbiamo fare ogni giorno per sgranchire le gambe, detto male. utili. Pensateci, ho ragione. Se poi in casa avete figli o nipoti pic-
Per favorire una corretta circolazione sanguigna e per tenere i coli, l’attenzione dev’essere doppia: non vorrete che i ragazzi as-
muscoli un minimo allenati, detto meglio. Corrispondono a po- sistano al vostro rammollimento e al vostro sfiorire, vero? Potrei
co più di due chilometri, ciò che fino a due-tre settimane fa per- andare avanti con molti altri di questi “sciocchi” suggerimenti,
correvamo ogni giorno, senza quasi accorgercene. Vai al super- mutuati da fior di psicologi che in questi giorni hanno il loro bel
mercato, vai in ufficio, vai dall’amica, vai dal figlio, vai dal par- daffare a dettare regole che tengano su il morale.
rucchiere, vai a buttare la spazzatura... Che piccole camminate Fino a ieri non ci rendevamo conto del valore, e anche del peso, del
scontate, vero? Ora le abbiamo dimenticate, ed è malissimo. tempo: semplicemente perché non ne avevamo. Avremmo anzi da-
Dunque i dottori ricordano di ricordarsene e dicono anche che to chissà che per avere un’ora al giorno vuota, da soli, tutta a no-
sono il minimo, per persone dai 50 anni in su. Per i più giovani, i stra disposizione. Ed eco che d’improvviso la frenesia quotidiana
passi della salute diventano anche cinquemila. casa-scuola-lavoro-spesa si è sbriciolata e ci ha sorpreso imprepa-
E dove cammino, vi starete chiedendo, in corridoio forse? Ma non rati, incapaci di gestirlo, quel tempo libero che fino a ieri agogna-
dire fesserie! Non lo sono, vi rispondo, datemi retta. Sì, dal corri- vamo. È un cambiamento enorme. È accaduta una rivoluzione.
doio alla sala, dalla sala alla cucina, avanti e indietro sul terrazzo Non sono saggia come forse potrei apparirvi, vi dico che quando lo
se l’avete, oppure su e giù dalle scale del condominio. Spostate il stop finirà uscirò di casa correndo, io che vivo in auto anche per
divano o girateci intorno, camminate insomma su è giù dove vi pa- andare all’edicola. Nel frattempo, però - perché sarà solo un frattempo
re, ma fatelo: e per non perdere il conto, contateli cento a cento, i - diamoci da fare. Libri, film (in Tv c’è ben poco di intelligente, pur-
passi, sulle dita delle mani. Quando arrivate a dieci dita, ne avrete troppo), armadi da riordinare, giochi di società, carte... chi ne sa di
fatti mille. Impiegherete un po’ di tempo, farete anche il piccolo più anzi mi mandi una mail, che pubblicherò i vostri suggerimenti.
sforzo mentale di tenerli a mente, e alla fine vi sentirete meglio. Intanto qualcosa ve la suggeriamo noi, che ogni settimana inter-
Non c’è vergogna nel riconoscere quanto dobbiamo abituarci a pelliamo diversi esperti per potervi dare consigli pratici e utili.
questa clausura forzata e quanto, soprattutto, dobbiamo superarla Abbiamo confezionato per voi lo speciale Gente Famiglia, dedica-
e trasformarla in “qualcosa”. È necessario, è indispensabile riempi- to ai genitori e ai nonni che hanno bambini da accudire: non è
re le giornate trascorse in casa impiegando il tempo, non lascian- così facile non solo tenere a bada i piccoli, ma anche farli diver-
dolo passare. Dunque la corretta tabella di marcia non è poi così tire. Da pagina 71 trovate la nostra guida, ricca di suggerimen-
facile e leggera come potrebbe sembrare. E prevede tanti piccoli ti-passatempo fantasiosi. E con un personal trainer dedicato,
step: tralasciarne qualcuno non vale. La parola d’ordine è: non ab- ogni settimana ci rivolgiamo anche a voi adulti, uomini e donne:
bruttitevi! Vietato restare in pigiama o in tuta fino a sera, proibito dai, approfittatene per rassodare finalmente il sedere o per per-
raccogliersi i capelli con la pinza e lavarli una volta alla settimana, dere la pancetta! Sarà un modo nuovo per stare insieme, a di-
escluso non farsi la barba ogni mattina. Indossate la camicia, non stanza certo, ma in qualche modo vicini. Passerà l’emergenza,
una vecchia t-shirt, così poi dovrete lavarla e stirarla; apparecchia- certamente. Prepariamoci, intanto.
te con la tovaglia e non con i sottopiatti di paglia o di plastica, usa- MONICA MOSCA

3
sommario
SETTIMANALE N. 13
4 APRILE 2020
Direttore responsabile
MONICA MOSCA
12
LA FIRST LADY
DI BERGAMO
PINO BELLERI Cristina Parodi
consulente alla direzione con il Cesvi
coordina la gara
Direzione artistica di solidarietà
STUDIO IL 24 per Bergamo:
lotta in prima
UFFICIO CENTRALE linea accanto al
Stefano Nazzi (caporedattore centrale), marito, il sindaco
Luca Angelucci (vicecaporedattore), della città
Giorgio Rossani (caposervizio) Giorgio Gori.
Alessandra Gavazzi (caposervizio)
REDAZIONE
Sabrina Bonalumi (caposervizio), Federica Capozzi (caposervizio),
Francesco Gironi (caposervizio),
3 L’editoriale
Rossana Linguini (caposervizio), Roberta Spadotto (caposervizio),
Anna Alberti, Paola Brambilla, Barbara Corradi, PERSONE & FATTI
Vania Crippa, Marco Pagani, Sara Recordati, Igor Ruggeri,
Francesco Vicario, Gaetano Zoccali
6 La gente domanda
8 I guanti che proteggono la regina
UFFICIO GRAFICO DI FRANCESCO VICARIO
Katia Marassi (caposervizio), Anna Cugola (vicecaposervizio),
Alessandra Crippa, Angelo Empirio, Valentina Mariani, 11 Benvenuti ai tre gemellini,
Francesco Petillo segno di speranza
RICERCA ICONOGRAFICA DI IGOR RUGGERI
Nicoletta Caffi (responsabile), 12 Cristina Parodi: «Così sostengo
Maria Cristina Cova, Sonia Fagioli, Lucia Ciammaichella mio marito Giorgio Gori»
SEGRETERIA DI ANNA ALBERTI
Rossella Brambilla (segretaria del direttore)
rbrambilla@hearst.it
14 La settimana in 10 foto
Emanuela Raffa (amministrazione e borderò) DI ROSSANA LINGUINI
eraffa@hearst.it
Publisher Tatiana Salour, ATTUALITÀ
Senior Product Manager Cristina Moroni 23 Chi è il Domenico Arcuri,
commissario all’emergenza
HEARST MAGAZINES INTERNATIONAL
Kim St. Clair Bodden (Senior Vice President, Editorial Director) DI CARLO PUCA
HEARST MAGAZINES EUROPE 26 La famiglia di Alberto di Monaco
James Wildman (CEO, Hearst UK / President Europe) Claire Blunt (Chief Financial, Operations & Data Office) è in quarantena sulla Rocca

86
Surinder Simmons (Chief People Officer), Giacomo Moletto (Chief Operating Officer)
DI FRANCESCO VICARIO
HEARST MAGAZINES ITALIA SPA
Troy Young (Presidente), Giacomo Moletto (Amministratore Delegato e Direttore Generale)
Simon Horne, Marcello Sorrentino e Debi Chirichella (Amministratori)

HEARST MAGAZINES ITALIA SPA


Gente, Gente Enigmistica; Enigmistica Mese Gente; Gente Puzzle, Gente Speciali,
Cosmopolitan, cosmopolitan.it,
Elle, Elle Gourmet, Elle Kids, Elle Sfilate, Elle Spose, Elle Spose Collezioni, Very Elle Beauty & Fit,
Very Elle Shopping Accessori, elle.it, Elle Decor Italia, elledecor.it, Esquire, esquire.it
HMC ITALIA SRL
Marie Claire, Marie Claire 2 Bellezza, Marie Claire Enfants, Marie Claire #Likes,
Marie Claire Maison, marieclaire.it
DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE
© 2012 Hearst Magazines Italia SpA - via Roberto Bracco, 6 - 20159 Milano.
Tel. 02-66191 fax 02-66192708 - e-mail: gente@hearst.it
Sede di Roma: 00135 Roma - Via della Camilluccia, 535 - tel. 06-6889981 - fax 06-68899824.
Stampa: Rotolito SpA - via Sondrio, 3 - 20096 Seggiano di Pioltello - Milano, Italia
MISS ITALIA
Registrazione al Tribunale di Milano n. 4400 del 4-9-1957 REGINA IN CASA
Carolina
Federazione Italiana Certificato n. 8413 Stramare, la Miss
Editori Giornali del 21-12-2017
Italia in carica,
Tutti i diritti di riproduzione e di proprietà letteraria e artistica riservati ci accompagna
nelle sue
giornate in
4 quarantena.
20
ETERNO COWBOY
Rimonta in sella
e torna nel West
Kevin Costner:
famiglia
è il protagonista
della serie Tv
Yellowstone, 30

30
72 Emanuela Folliero: anni dopo aver ARGENTERO MEDICO SMEMORATO Una serie Tv sulla storia
vera di un dottore rimasto senza memoria dopo un incidente:
«Coltivo la pazienza» vinto sette Oscar protagonisti Luca Argentero, Matilde Gioli (a sinistra) e Sara
DI SABRINA BONALUMI
con Balla coi lupi. Lazzaro. Che dice: «È il mio primo ruolo importante, un sogno».
76 Il pediatra risponde
ai dubbi dei genitori
DI GAETANO ZOCCALI
78 Passatempi 66 Torneremo tutte a vestire di rosa 64 La Bündchen e Brady in Costarica
82 Il parco giochi in casa DI VANIA CRIPPA DI MARCO PAGANI

DI PAOLA BRAMBILLA
100 Abiti nella storia Il tubino nero 86 Miss Italia: «Pulisco... con la corona»
di Audrey Hepburn DI ROBERTA SPADOTTO
DI SILVIA CASANOVA 90 La casa di Sherlock Holmes è un giallo
28 Resistiamo in casa senza spendere 112 La rinascita dell’orango albino DI MARCO PAGANI
DI FEDERICA CAPOZZI DI ALESSIO PAGANI 94 Arisa, in casa da sola con i due cani
34 Meghan&Kate ancora eterne rivali DI MARCO PAGANI
DI FRANCESCO VICARIO SPETTACOLO 96 Mina e i suoi meravigliosi 80 anni
37 Tutti gli sgravi per superare la crisi 16 Storia di copertina Gerry Scotti: DI GAETANO ZOCCALI
DI FRANCESCO GIRONI
«La mia cucina tricolore»
39 Esclusivo Il ministro Manfredi: DI SABRINA BONALUMI
CUCINA
«L’università cambierà così» 20 Il ritorno nel West di Kevin Costner 104 Che piacere strapazzare le uova
DI CARLO PUCA
DI BARBARA CORRADI
44 Ridere è il segreto dell’amore 30 Esclusivo Sara Lazzaro: «Con me
SALUTE
DI ANNA ALBERTI
Argentero ritrova la memoria» 99 La sigaretta è un assist al virus
48 La palestra si costruisce in casa DI SARA RECORDATI
DI EDOARDO ROSATI
DI FEDERICA CAPOZZI
52 La signora della solidarietà 42 È amore tra la Morise e Ramazzotti
DI VANIA CRIPPA
DI VANIA CRIPPA
62 Gente green Dai torsoli le scarpe 56 È un modello l’erede RUBRICHE
DI FEDERICA CAPOZZI
di Karl Lagerfeld 108 OROSCOPO A CURA DI CARLA CERRI
DI GAETANO ZOCCALI 109 BELLEZZA DI GIULIA STOLFA
58 Eleonora Pedron: «La mia felicità» 110 PROGRAMMI & TV
DI SABRINA BONALUMI 114 L’ALBUM IRRESISTIBILE

PALESTRA
A DOMICILIO
Il personal trainer
Giovanni Distefano
spiega gli esercizi per
restare in forma a
casa senza attrezzi.

34
56
48
ETERNE RIVALI
La gara di
fascino tra le
LO HA RESO RICCO cognate Kate
Il modello Baptiste (a sinistra)
Giabiconi è l’erede dello e Meghan non
stilista Karl Lagerfeld. finisce mai.
LA GENTE
DOMANDA
In quale
forma d’arte
potremmo far
rientrare questo
RISPONDE coloratissimo
Siete voi a interrogarci sui temi quadro: street,
di cui si parla in famiglia, in Tv, psichedelica,
sul Web. Scriveteci, noi vi diamo
spiegazioni: con l’aiuto di esperti astratta?
Non è proprio un quadro. Lo ha
disegnato un artista, Mik Petter, ma
ricalcando una foto. È Giove,
rielaborato con la tecnica dei frattali, le
forme geometriche che si ripetono su
COME VERRANNO scale diverse (esempio, broccoli o felci).
USATI I FONDI DONATI
DA INTESA SAN PAOLO?
Risponde
L’Istituto di credito ha stanziato ANNA
OLIVERIO
SE LASCI PIANGERE IL TUO
100 milioni di euro per battere FERRARIS BAMBINO, DA GRANDE SARÀ
il virus. Come si spenderanno? psicologa dell’età
evolutiva PIÙ AUTOSUFFICIENTE?
Risponde
UFFICIO RELAZIONI ESTERNE Uno studio inglese ha rilevato che il non consolare subito
Banca Intesa San Paolo
un neonato possa essere un’ottima pratica. Perché?

B Q
anca Intesa Sanpaolo, al fine di re- uella di rispondere subito o meno al pianto di un neonato è una annosa questio-
golare la donazione di 100 milioni ne. Lo psicoanalista e pediatra britannico Donald Winnicott [fu uno dei maggiori
di euro destinati a sostenere priori- studiosi dello sviluppo psicologico ed emotivo del bambino, ndr] sosteneva che
tarie attività per far fronte all’epidemia, la mamma non dovesse precipitarsi dal neonato al primo pianto. Il piangere, al-
ha siglato un Protocollo di collaborazio- meno fino a un anno di età, è il solo modo che un piccolo ha per esprimersi. Il
ne con il Dipartimento della Protezione pianto di un bimbo che aspetta è lieve, si interrompe in attesa della madre; è ben diverso da
Civile presso la Presidenza del Consiglio un richiamo per un dolore. Ebbene, l’attendere la mamma permette al neonato di far lavo-
dei ministri e con il Commissario straor- rare l’immaginazione: sa che la mamma arriverà e nel frattempo potrà immaginare appunto
dinario per il contenimento e il contrasto la sua carezza, il biberon, il suo seno... Viceversa, se si abitua a essere immediatamente
dell’emergenza sanitaria. Il contributo soddisfatto, non svilupperà la capacità di attendere lasciando spazio alle ansie. L’attesa, tra
sarà utilizzato primariamente, ma non l’altro, svilupperà nel bambino una certa capacità a restare soli: a due o tre anni di età riu-
solo, per il rafforzamento strutturale scirà più facilmente anche a stare lontano dalla mamma.
permanente degli enti del servizio sani-
tario nazionale chiamati ad affrontare

RISPOSTE LAMPO
l’emergenza di oggi e di quelle future, in
particolare per contribuire all’incremen-
to di 2.500 nuovi posti letto di terapia
intensiva. Le spese saranno rendiconta-
te e la Banca potrà effettuare verifiche Davvero la scarsa Gli italiani sono Un tempo il pianeta
sulla destinazione delle somme. Intesa attività fisica non è i più virtuosi nel Marte ha ospitato
Sanpaolo mette così a disposizione la dannosa alla salute? riciclo dei materiali? esseri viventi?
propria solidità economica al servizio
del Paese e lancia anche una raccolta Esatto. Secondo uno studio L’Italia è la prima in Europa C’è la prova. Astrobiology
della Southern California nella cosiddetta economia spiega che 3,5 miliardi di
fondi su forfunding.it per cittadini e im- University, a mettere a circolare: materiali e anni fa il Pianeta Rosso
prese che intendano contribuire ulte- rischio la salute non è la oggetti che possono essere era popolato da colonie di
riormente all’importante obiettivo. scarsa attività fisica, ma la riciclati e riutilizzati più e batteri. I resti sono stati
postura che assumiamo da più volte. Esempio: il 71 per trovati in un campione
fermi. Sotto accusa, sedie cento degli imballaggi oggi di rocce analizzato
e divani che non fanno è riciclato. L’obbiettivo dal rover Curiosity, che
6 lavorare alcun muscolo. europeo è il 65 per cento. dal 2012 opera su Marte.
LA MUSICA Risponde
POPOLARE PAOLO GALLI
docente di ecologia,
ITALIANA Università Bicocca,
Milano
Risponde DOVREBBE
RENZO ARBORE ESSERE LA SOPRAVVIVENZA
showman
PATRIMONIO DEL SIMPATICO NEMO
UNESCO? È MESSA A RISCHIO
DAI FILM DISNEY?
La nostra canzone è spesso sottovalutata. Dovrebbe essere
considerata un patrimonio dell’umanità e per questo protetta. Il successo di “Alla ricerca di
È un’idea lanciata da Arbore. Non è un’esagerazione? Nemo” e del sequel “Alla ricerca di
Dori” ha aumentato le richieste di

È
una riflessione che ho fatto in questi giorni riordinando la mia collezione di dischi. Mi so- pesci tropicali protagonisti dei due
no convinto che la canzone italiana, quella che a suo tempo veniva bollata come canzo-
netta, abbia scritto pagine brevi ma meravigliose e assolutamente originali. Malgrado io cartoon. Potrebbero estinguersi?
stesso abbia contribuito a lanciare nel nostro Paese la musica inglese o americana ho

D
a tempo sappiamo che film di suc-
dovuto constatare come il pop italiano sia stato il migliore del mondo. Seppure gli inglesi cesso con animali come protagoni-
negli Anni 60, i brasiliani tra gli Anni 50 e 60 e, ancora prima, gli statunitensi negli Anni 30 e 40 sti sono in grado di influenzare, nel
abbiano scritto pagine incredibili, la fantasia sfoggiata dagli autori italiani è unica. La nostra bene e nel male, gli atteggiamenti e i
canzone di qualità, prima snobbata, oggi viene citata. I versi dei testi di Lucio Dalla o Domenico comportamenti delle persone verso la
Modugno sono spinti da riflessioni finissime. Dopo la canzone napoletana scritta tra la metà natura: l’uscita nel 1942 del film Bambi
dell’800 e del ’900, che tutto il mondo riconosce come capolavori per melodie e testi, la genera- negli Stati Uniti ridusse il numero di cac-
zione che ne è seguita deve avere la stessa sorte. In fondo, l’Italia ha esportato cultura, design, ciatori. Così anche nei mesi seguiti all’u-
cinema, moda, auto: la sola cosa che non è riuscita a esportare è la musica popolare. Ci sono solo scita del film Alla ricerca di Nemo, nel
pochissime eccezioni, ma Pino Daniele, Fabrizio de André o Paolo Conte sono autori meravigliosi 2007, molti articoli hanno raccontato di
conosciuti purtroppo solo da noi. Serve un intellettuale vero e senza snobismi che permetta di come numerose persone avessero inizia-
dare il giusto valore alla nostra musica. (Sopra, Domenico Modugno, 1928-1994). to ad andare nei negozi a comprare il pe-
sce pagliaccio, tanto da poter parlare di
un “effetto Nemo”. Per fortuna, però,
nonostante “l’innamoramento”, Nemo
I CELLULARI POSSONO CONTRIBUIRE non corre il rischio di estinguersi. Il pesce
pagliaccio, infatti, potrebbe essere con-
A FERMARE IL CORONAVIRUS? siderato come il pesce rosso dei mari tro-
picali: si riproduce anche in cattività.
In Corea del Sud e a Singapore gli smartphone hanno Qualche rischio lo potrebbe corre Dori, il
aiutato a ridurre i contagi. Anche Israele pensa pesce chirurgo protagonista di Alla ricer-
di usarli. E ora pure l’Italia. In concreto cosa accade? Risponde ca di Dori del 2016: non si riproduce in
RICCARDO cattività ma un esemplare costa migliaia
andati oltre con un si- COLUCCINI

N
elle prime fasi della battaglia per il di euro e ha bisogno di acquari grandi e
contenimento della pandemia, alcuni stema che invia allar- Hermes, centro
studi diritti e costosi. La sua esistenza è posta assai
Paesi hanno sfruttato la tecnologia mi via sms in caso il sicurezza digitale più a rischio dalla distruzione del suo ha-
delle loro reti cellulari per limitare la diffu- cellulare attraversi zo- bitat, la barriera corallina. Il nostro cen-
sione del virus. Si sono seguiti tre approcci. ne nelle quali si siano registrati dei contagi. tro studi alle Maldive, dove ogni anno
A Singapore, il governo ha incrociato i dati Israele può contare sul programma più formiamo 200 studenti da tutto il mon-
sulle persone infette con i loro spostamenti avanzato. Si è infatti scoperto che dal 2002 i do, ha rilevato come nel 2016 in alcune
registrati dagli operatori telefonici [cono- servizi segreti di Tel Aviv possono avere a zone era stato perso l’80 per cento della
scendo la posizione di un apparecchio ri- disposizione i dati degli spostamenti di tutti barriera. (Nella foto, Nemo e Dori).
spetto a tre celle è possibile localizzarlo con gli smartphone del Paese al fine di prevenire
la stessa precisione di un Gps, ndr] per indi- attacchi terroristici e il governo ha autoriz-
viduare i possibili contagiati e metterli in zato gli stessi servizi a impiegare questa tec-
quarantena prima che possano a loro volta nologia per tracciare gli spostamenti di tutti i
contagiare altre persone. Su base volonta- cittadini con lo scopo di ricostruire i contatti
ria, poi, si può installare sullo smartphone di chi risulta infetto. Ora il ministero dell’In-
una app: quando ci si avvicinava a un altro novazione italiano ha lanciato un appello per
telefono con la stessa app gli apparecchi si verificare l’applicazione dei programmi ana-
scambiano i rispettivi codici identificativi e loghi in Italia. Bisogna dire che a oggi non
in caso di ricovero i medici possono rintrac- esistono studi sulla reale efficacia di queste
ciare tutti i contatti. In Corea del Sud si è strategie che certo minano la nostra privacy.
PERSONE&FATTI
FORNITRICE UFFICIALE
Brighton (Regno Unito). Genevieve
James è la titolare della ditta Cornelia
James, che fu fondata dalla madre nei
primi Anni 40. Dal 1979 è fornitrice
ufficiale di guanti della regina.

Solo se ha i miei guanti


ELISABETTA SALUTA I SUDDITI

A
ccessorio raffinato, delicato, Johnson - volte a tutelare i cittadini sopra i sempre ritenuto imprescindibile», ben pri-
simbolo di un’eleganza dei 70 anni - si sono riflesse anche sull’augu- ma che scattasse l’epidemia, vista la quanti-
tempi che furono. Ma oggi, sta persona della sovrana, 94 anni il 21 tà di persone - e di potenziali germi e batte-
che i tempi sono quelli del co- aprile. Ovviamente i fornitori della real ca- ri - con cui Elisabetta è venuta a contatto in
ronavirus, i guanti sembrano sa non si sono fatti trovare impreparati. 68 anni di regno. «Sono due le caratteristi-
improvvisamente diventati la Nella fattispecie parliamo di Genevieve Ja- che dei guanti ideali per la regina: devono
corazza che protegge dal pericolo del con- mes, figlia di quella Cornelia, nata Katz, au- avere stile ed essere pratici allo stesso tem-
tagio. Lo sa bene la regina Elisabetta, alla striaca di religione ebraica, che fuggì dalla po». Li preferisce di gran lunga in pelle o in
quale i guanti non mancano mai ai gala o a Vienna nazista nel 1939 per rifugiarsi a cotone, tessuto particolarmente traspiran-
eventi ufficiali; da un mese a questa parte Londra dove, nel 1943, fondò la sua mani- te, con inserti in suede. Dal 1999 ne ha
però li considera un accessorio necessario fattura di guanti che fece fortuna. commissionate alla ditta James oltre 60
anche tra le mura di Buckingham Palace. Il Spiega Genevieve, attuale direttrice creati- paia, in bianco, nero - colore che la regina
cerimoniale di routine a Palazzo le permet- va della maison materna diventata nel 1979 detesta negli abiti ma predilige per le borse
terebbe, in situazioni di normalità, di non fornitore ufficiale della regina, che il guan- - e avorio. È una storia, quella tra la ditta di
indossarli, ma le indicazioni del governo to è uno degli accessori che «sua maestà ha guanti ed Elisabetta, iniziata nel 1947

8
ANCHE PER DIANA
VOLEVA QUESTI
La signora James, nel suo
laboratorio, indossa un
paio di guanti bianchi in
pelle, i più amati dalla
regina (sotto, la
confezione). Il brand
Cornelia James è celebre
presso tutte le signore
Windsor. Anche Diana
usava questi guanti: le
servivano per nascondere
unghie orribili. Aveva
il vizio di rosicchiarle.

«Sua maestà ne possiede oltre 60 paia, in pelle


o in cotone con inserti in suede», dice Genevieve
James, figlia della celebre Cornelia che nel 1947 fu
chiamata a vestire le mani dell’allora principessa.
Oggi, a causa dell’emergenza coronavirus,
la regina li indossa anche tra le mura di Palazzo

quando sir Norman Bishop Hartnel, cono- rier dei guanti svelò che la principessa di Epoca in cui t’imbatti, uso dei guanti che
sciuto come il sarto delle donne Windsor, Galles usava i suoi accessori per nasconde- trovi. E così oggi sono tornati sì di moda,
commissionò alla madre di Genevive diver- re le unghie martoriate: il vizio di rosic- ma sul mercato c’è, tristemente, una gran
se paia di guanti per arricchire gli outfit chiarsele, causato dal forte stress che le vi- richiesta di quelli in lattice usa e getta per
che l’allora principessa Elisabetta avrebbe cissitudini del matrimonio con Carlo le arginare il pericolo di contagio. Sua mae-
portato con sé durante il viaggio di nozze procurava, era insopprimibile. stà, ne siamo certi, continua a preferire
con Filippo, che si celebrarono proprio quelli marchiati James, nonostante siano
quell’anno. Il lavoro di Cornelia piacque ben poco asettici. Si dice che i guanti della
talmente a Elisabetta che da quel momento signora James siano stati tutti portati a
non poté più fare a meno dei servigi della Windsor. Elisabetta si è infatti trasferita al
stilista austriaca. La benedizione reale fu castello che dà il nome alla
anche la consacrazione per la signora Ja- casata, anticipando la par- ORA CHE SI È
mes, che nel 1948 mandò in produzione tenza pasquale. Pochi com-
una linea di guanti in pelle in oltre cento menti da parte dello staff,
TRASFERITA
colorazioni, scelta eccezionalmente ardita nonostante il repentino A WINDSOR
per i tempi, ma che le valse il soprannome cambio di programma: ini- LI HA MESSI
di “regina dei colori d’Inghilterra”. La po- zialmente la regina aveva TUTTI NELLA
polarità di Cornelia, che negli anni d’oro infatti espresso il desiderio VALIGIA
nella sede di Brighton arrivò a impiegare di restare a Londra e rispet-
oltre 500 operai per la manifattura dei suoi tare la tabella di marcia, ma il governo, do-
preziosi accessori, non si affievolì neanche po le guasconate del premier, è stato chia-
quando, nel 1968, la contestazione sociale ro: con il coronavirus non si scherza. Perciò
bollò come desueto l’uso del guanto. la sovrana è stata isolata, anche se in queste
Perché nel frattempo la signora era diven- ore l’ha raggiunta il principe Filippo, che di
tata popolarissima presso le case reali di norma risiede a Sandringham. È nell’emer-
mezza Europa, pur continuando la devota genza che si vede la solidità di una coppia.
fornitura a Buckingham Palace anche per Almeno tra di loro, nessun guanto ha mai
la regina Madre, la principessa Anna e poi È L’ACCESSORIO PREFERITO fatto da barriera.
per Lady Diana. In un’intervista, la coutu- Londra. La regina Elisabetta, 93 anni, Francesco Vicario
saluta i sudditi con la mano inguantata.
Difficilmente si scosta dal bianco.
9
PERSONE&FATTI

INNO ALLA VITA


Appena nate a San Giovanni San Giovanni Rotondo
(Foggia). Sopra,
Rotondo, nell’ospedale la Casa Sollievo della
fondato dal santo, le bimbe Sofferenza. A destra,
il personale della
stanno bene. «È una bella terapia intensiva
storia d’amore in questi neonatale con la foto
delle tre gemelline
giorni tribolati per il Paese», e con la madre Maria.
commentano i sanitari

TRE GEMELLINE nella provincia di Treviso l’inizio della fa-


se più acuta dell’emergenza.
E in tutta Italia sono migliaia i neonati

È UN SEGNO DI PADRE PIO venuti al mondo in questo periodo davve-


ro difficile per accogliere una nuova vita.
«Oggi le donne che partoriscono sono

S
embra proprio uno dei miracoli Michele per avercelo concesso». completamente sole, perché i padri devo-
di Padre Pio. A San Giovanni Una bella storia analoga è anche la na- no aspettare fuori dall’ospedale», ha spie-
Rotondo, vicino a Foggia, nell’o- scita di tre gemellini nell’ospedale Ca’ gato l’ostetrica Federica Massaro, intervi-
spedale Casa Sollievo della Sof- Foncello a Treviso. Di loro non sono stati stata nel programma televisivo L’aria che ti-
ferenza fondato nel 1956 dal forniti i nomi, ma godono di ottima salute ra su La7. «Queste donne si aggrappano ai
religioso diventato santo, sono e sono stati fotografati uno accanto all’al- nostri occhi, che non sono coperti dalle
nate tre gemelline. Venute al mondo il 17 tro nella medesima culla, mascherine. Hanno paura e
marzo, ognuna a distanza di un minuto sotto una copertina con il non hanno neppure il confor-
dall’altra, stanno bene, ma per precauzio- disegno dell’arcobaleno e to del papà del bambino o del-
ne sono ancora in terapia intensiva neona- la scritta “Andrà tutto be- la propria madre».
tale, nutrite con il latte fornito generosa- ne”. «Questi bimbi sono un Per fortuna le puerpere
mente dalle madri donatrici della Banca inno alla vita, al mondo che non devono temere in modo
del latte umano. In onore del santo, le tre va avanti pur con le difficol- particolare il coronavirus.
bimbe sono state chiamate Giulia Pia, Sa- tà che in questo momento «Nei rari casi in cui una donna
ra Pia e Alessia Pia. I loro genitori, Maria e drammatico e complesso in gravidanza risulti contagia-
Michele, sono di Ripacandida (Potenza), tutti noi ci troviamo ad af- ta dal virus e presenti i sinto-
ma non hanno trovato posto in clinica nel- frontare», ha commentato mi», spiega infatti Enrico Fer-
la loro zona e sono stati ospitati a San Gio- Francesco Benazzi, diretto- razzi, direttore del reparto di
PORTERANNO
vanni Rotondo. Per ripagare l’accoglienza re generale del Distretto IL SUO NOME ostetricia del Policlinico di
ricevuta, ora hanno autorizzato l’ospedale socio sanitario Ulss 2 loca- Un’immagine di Milano, «sappiamo che questo
Casa Sollievo della Sofferenza a divulgare le. Nel reparto di ostetricia Padre Pio (1887- virus non attraversa la placen-
la loro lieta esperienza. «È una bella storia dell’ospedale sono già 141 i 1968). In suo onore ta. Quindi se la mamma è in-
d’amore che volevamo condividere con bimbi venuti alla luce dal le gemelline sono fetta non trasmette il virus al
voi», spiega un portavoce della casa di cu- 25 febbraio, giorno che con state chiamate bambino, né durante la gravi-
Giulia Pia,Sara Pia
ra, «in questi giorni così difficili per tutto il primo decesso dovuto al e Alessia Pia. danza né durante il parto».
il Paese. Grazie a mamma Maria e a papà coronavirus ha segnato Igor Ruggeri

11
PERSONE&FATTI

NELLA SUA “CENTRALE OPERATIVA”


Bergamo. Cristina Parodi, 55 anni, legge il
giornale cittadino nel suo studio. Da qui aiuta a
gestire la gara di solidarietà per l’ong di cui è
madrina a favore dell’ospedale Papa Giovanni.
Sotto, la giornalista in uno scatto che la ritrae
sorridente con Giorgio Gori, 60, sindaco della
città. Si sono sposati nel 1995, hanno tre figli.

SOSTENGO GIORGIO
NELLA PROVA PIÙ DURA
Mentre Gori, il marito sindaco, è in prima linea nella città più colpita
dal virus, la giornalista televisiva ha lanciato con il Cesvi una raccolta
fondi per medici e anziani. E ora, grazie alla straordinaria risposta di
vip e cittadini, l’ospedale alla Fiera allestito dagli Alpini è quasi pronto

C
i sentiamo al telefono, come tutti pidemia che si è accanita: il bilancio è di
in questo periodo, ma la sensazio- centinaia di vittime. «Mi sono subito chie-
new è quella di un’immediata vi- sta come dare una mano e, insieme con il
cinanza. Perché Cristina Parodi, Cesvi, organizzazione umanitaria berga-
volto televisivo che non ha biso- masca, abbiamo lanciato una raccolta per
gno di presentazioni, in questo gli anziani e per l’ospedale Papa Giovanni
momento è prima di tutto una madre e una XXIII, alle prese con una delle più grandi
moglie impegnata a sostenere il marito emergenze mai viste. Anche se il Cesvi so-
Giorgio Gori, il sindaco di Bergamo, la città stiene i più fragili nel Terzo mondo, ora c’e-
più martoriata dal coronavirus. Tutti i noti- ra bisogno qui, ci siamo dette con la presi-
ziari di questi giorni ci raccontano di un’e- dente Gloria Zavatta. E tanti amici e colle-

12
SEMPRE PRONTA
AD AIUTARE
Haiti. Cristina Parodi
nel 2014
alla Casa del Sorriso
costruita dal Cesvi
dopo il catastrofico
terremoto haitiano
del 2010.
La conduttrice
è madrina della
ong, che di solito
opera nelle zone più
svantaggiate
del mondo. «Nata
proprio a Bergamo,
la nostra ong
non poteva non
mobilitarsi per la sua
città», ha raccontato.
Per sostenere
l’azione del Cesvi
si può fare una
donazione online
(Info: www.cesvi.org).

ghi hanno prontamente aderito, dria - Cristina non nasconde l’orgoglio per ragazzi sono voraci». Niente carne, con tut-
come Michelle Hunziker - anche i concittadini: «Questa è gente che si tira su te quelle bocche da sfamare? «In famiglia
lei moglie di un bergamasco, To- le maniche, che non si arrende. Ma le im- siamo vegetariani, ma sono stati i figli a
maso Trussardi - Alessio Boni, magini dei militari che portavano via le ba- convincerci. Per Giorgio è stata una vera
Sofia Goggia, Giacomo Agostini, re da un cimitero ormai stracolmo erano rinucia: amava tanto bistecche e arrosti,
i Pinguini Tattici Nucleari, ma insostenibili, piangevamo tutti. Ti danno il ma ha voluto dar retta a loro. Così oggi
anche imprenditori, semplici quadro dell’enormità di quanto è accadu- mangiamo pasta con i broccoli e un cuc-
cittadini…». to. Qui ci sentiamo tutti in prima linea». chiaio di parmigiano. Prima i ragazzi ne
Da anni madrina e sostenitrice A partire dal sindaco Gori, che da quando mettevano anche due o tre, ma ora che si
dell’organizzazione umanitaria, Cristina è scattata l’emergenza vive praticamente in esce poco per la spesa stanno imparando a
racconta con orgoglio dei primi risultati di Municipio. «Giorgio riesce a rientrare a ca- darsi una regolata».
questa mobilitazione: «All’inizio abbiamo sa giusto il tempo di cambiarsi, mangiare Com’è la sua giornata? «La «ALLA TV
cercato di recuperare mascherine, tute, qualcosa tra una telefonata e l’altra, e dor- mattina ci alziamo presto, ADESSO
occhiali per proteggere medici e infermie- mire qualche ora. Si è trovato ad affrontare beviamo un caffè, guardia- NON PENSO:
ri in prima linea. Poi i respiratori, che co- la sfida più difficile che possa capitare a un mo i giornali, poi Giorgio STO IN VIDEO
stano circa 20mila euro l’uno, sempre più sindaco. La fatica non gli fa certo paura, ma scappa in Municipio. Io fac-
difficili da trovare. Ma la sforzo ora è tutto emotivamente è durissima. E anche se in cio un po’ di ginnastica e
SOLO CON
concentrato sul nuovo ospedale “da cam- questi giorni abbiamo a casa tutti i ragazzi, mi siedo in studio. Tra mail LA MAMMA»
po” che sta sorgendo alla Fiera di Bergamo lui non riesce a goderseli». La giornalista si e telefonate per la raccolta dei fondi, la
per dare sollievo all’ospedale Papa Giovan- riferisce a Benedetta e Angelica, fino a po- giornata non basta. Così a volte arrivo a se-
ni XXIII: grazie agli Alpini sono stati alle- chi giorni fa in Gran Bretagna per motivi di ra e mi dico, “oddio, non ho fatto la video-
stiti al volo ben 230 posti letto. E per sup- studio, e ad Alessandro, che lavora in To- chiamata alla mamma”. Lei sta ad Alessan-
portare il personale sanitario è in arrivo scana. «Eravamo troppo preoccupati. A un dria: che pena essere lontane...». Sembra di
un team di medici cinesi superspecializza- certo punto, poco prima che la situazione parlare di altri mondi ma, a proposito di
to sul virus. Dal canto nostro cerchiamo di precipitasse, li abbiamo fatti rientrare. video, viene da chiederle se ci siano pro-
procurare qualsiasi cosa chiedano, com- Averli qui tutti è un’immensa gioia, anche getti in Tv che la riguardano. «Sinceramen-
presi martelli e chiodi. Una gara di solida- se, lo ammetto, non ero più abituata». te no. E in questo tsunami che ha scombus-
rietà che coinvolge tutta la città, con i ri- Come se la cava con una truppa così nume- solato le nostre vite, non riesco proprio a
storatori stellati impegnati a preparare pa- rosa a tavola? «Con grandi quantità di pa- pensarci. Cerco di fare la mia parte perché
sti per il cantiere». sta, verdure. E la sera, la pizza. Quando sia- tutto questo finisca, come gli altri del re-
Bergamasca d’adozione - vive lì da 25 anni, mo soli, io e mio marito ci accontentiamo sto. Ora non chiedo di più»
pur essendo nata e cresciuta ad Alessan- di poco, non siamo dei gran mangioni. Ma i Anna Alberti

13
TT IM AN A
LA SE I
IN 10 SCA TT

CIAO LUCIA,

2
NONNA BLU
Era libera e
anticonformista.
Non per niente
l’ex Miss Italia
milanese, lanciata
come attrice da
Luchino Visconti,

1
aveva scelto una
chioma tutta blu.
Lucia Bosè se ne è
andata a 89 anni
LO SENTITE IL PROFUMO? in un ospedale di
Quello purtroppo no, è chiaro, ma almeno riempitevi gli occhi dei Segovia, Spagna,
colori meravigliosi di questa infinita distesa di fiori alla consueta a causa di una
asta di Aalsen, in Olanda, il mercato botanico più grande polmonite.
del mondo. Purtroppo però in questi giorni nessuno compra.

AL TRAGUARDO, DOPO NOVE GIORNI


Ci hanno messo esattamente nove giorni, dieci ore e una manciata
di minuti Thomas Waerner e i suoi dieci Husky per vincere la gara

3
IL BALLO di cani più celebre del mondo: mille miglia, attraverso l’Alaska.
DELLA PAURA
Con body e IL PIÙ BUONO,
maschera antigas,
la danzatrice PER DAVVERO
newyorchese Giovanni Rana, 82
Ashlee Montague anni, distribuisce
balla per le strade bontà, non solo da
deserte della sua mangiare. Ai
città. A fare da dipendenti del suo

5
quinta, una Times pastificio ha
Square quasi aumentato gli
deserta. stipendi del 25 per
cento ed elargito
bonus baby sitter e
polizze salute.
a cura di Rossana Linguini
RAGAZZA
SPAZIALE
Michelle Lyndo,
ingegnere
aerospaziale, è
la “ragazza della
settimana” per la

7
Nasa: eccola nel
tunnel del vento
progettato da lei.

6
LA GRANDE BELLEZZA È TUTTA PER LE ANATRE
A un anno esatto dall’ultima apparizione, riecco le due anatre di Piazza di Spagna.
Sul bordo della Barcaccia o a mollo nell’acqua mai così pulita della fontana, si
guardano attorno come a chiedersi: «Ma dove sono finiti tutti qui a Roma?».

9
BENVENUTO
PICCOLO JOEY

8
È piccolissimo,
e per adesso vive
praticamente dentro
la tasca della sua
mamma: Joey, un
cucciolo di Wallaby,
canguro originario
dell’Australia o
della Nuova Guinea,
è appena nato
al parco inglese
Yorkshire Wildlife.

IN CARROZZA O IN VETTURA?
Questo singolare calesse, realizzato con una 127 Fiat
scassata messa di traverso, trainato da un asinello fa
davvero servizio: lo potreste incontrare passeggiando
per le strade di Gaza, nei Territori palestinesi.

10L’ANGELUS
SOLITARIO
Sono settimane
ormai che Papa
Francesco, 83 anni,
recita l’Angelus
nella Biblioteca del
Palazzo Apostolico,
da dove tutti
possono seguirlo
virtualmente. Ma al
termine non rinuncia
ad affacciarsi a
Piazza San Pietro,
dove nessuno prega.
copertina GERRY AI FORNELLI CELEBRA LA CUCINA TRICOLORE

SCEGLIE LE RICETTE GIUSTE


Gerry Scotti, 63 anni, conduttore
principe per garbo e stile, prima
di mettersi ai fornelli per Gente e
gli italiani medita su un libro di
ricette. «Sto facendo un fioretto,
sto provando a non mangiare
carne», confida. Anche il menu che
Gerry ci propone non la prevede.

VI INVITO TUTTI, SE PERMETTETE


(Foto Filippo Melli).

FACCIO IL CUOCO D’ITALIA


16
IL PAESE ORA È UNA GRANDE FAMIGLIA. «PERCIÒ
IL MIO MENU GIOCA CON I COLORI DELLA BANDIERA
E SI BASA SOLO SU PRODOTTI NAZIONALI», DICE
SCOTTI. MA GLI INGREDIENTI CHE PIÙ GLI STANNO A
CUORE SONO UMANITÀ E BUONUMORE. «NE
ABBIAMO TANTO BISOGNO IN QUESTO MOMENTO»
PATRIOTA SINCERO
Gerry porge una
composizione di
prelibatezze realizzata
nei colori della bandiera
italiana. Sopra, indica
con il cucchiaio di legno
la ricetta che intende
preparare: «Una bella
polenta, in onore
di Bergamo e Brescia,
città in cui è regina
della tavola, che sono le
più colpite dal virus».
di Sabrina Bonalumi

A
vete mai pensato che c’è più gu-
sto a cucinare insieme? E che in
un momento drammatico come
quello che stiamo vivendo, in cui
paura e solitudine entrano nel
nostro quotidiano, stare virtualmente vicini
può rivelarsi comunque d’aiuto? Ne è con-
vinto Gerry Scotti il quale, nonostante l’e-
mergenza sanitaria che affligge l’Italia e il
mondo intero, va in onda con Striscia la noti-
zia, assieme a Michelle Hunziker, certo che
il buonumore sia il sale della vita. Sempre.
«Siamo una grande famiglia e ci siamo
interrogati su quale fosse il miglior atteg-
giamento da tenere. Abbiamo optato per la
leggerezza. Ricordate Patch Adams, il me-
dico che andava dai bimbi malati con il na-
so rosso da clown perché sosteneva che
sorriso e umanità fossero cure indicate per
tutti i mali? Ecco, è come se ora noi fossimo
tutti Gabibbi che cercano di tenere su lo
spirito degli italiani», racconta. «Dietro a
ogni puntata c’è l’impegno di decine di
persone che non si arrendono e vanno
avanti. A tutti noi misurano la temperatura
all’ingresso degli studi Tv, poi dobbiamo
mantenere distanze di sicurezza e indossa-
re mascherina e guanti».
Dopo il lavoro Gerry torna subito a casa
e per noi fa qualcosa di straordinario. In-
dossa un grembiule da cuoco e ci serve il
meglio del nostro Paese cercando tra gli

17
copertina GERRY SCOTTI, CUOCO D’ITALIA, CI INVITA TUTTI A TAVOLA

RISOTTO AL LIMONE
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
240 g riso * 1 limone non trattato * ½
cipolla * 600 g brodo * 20 g burro * 30
g parmigiano reggiano (a piacere)

Grattugiare la buccia e spremere


il limone. Rosolare la cipolla nel burro,
aggiungere e far tostare il riso, cuocere
aggiungendo piano piano il brodo
secondo necessità.
A metà cottura aggiungere il succo
CRESPELLE di limone. Terminare la cottura e
mantecare con il parmigiano.
CON GLI ASPARAGI Decorare con la scorza del limone
e servire subito.
INGREDIENTI PER 4 PERSONE PIZZA MARGHERITA
500 g asparagi * 300 g ricotta * 125 g
farina * 3 uova * 30 g parmigiano reggiano INGREDIENTI PER 1 PIZZA
1 pasta base per pizza pronta
* 2,5 dl latte intero * Panna da cucina *
Burro * Sale e pepe * Passata di pomodoro, 3-4 cucchiai
* 1 mozzarella * Basilico fresco
Preparare le crespelle mescolando * Olio
farina, latte, uova, poco burro fuso e
sale. Lasciare riposare al fresco per 30 Stendere la base della pizza in una
minuti circa. Far fondere il burro in una teglia. Distribuire la passata di
padella e prelevare un mestolo di pomodoro, qualche fogliolina di
pastella, distribuirlo in modo uniforme e basilico, un filo d’olio e la
cuocere la crespella un minuto per lato. mozzarella. Mettere la pizza
Lessare o cuocere al vapore gli asparagi. Margherita in forno preriscaldato
Tenere da parte le punte. a 220 °C lasciandola poi cuocere
Frullare gli asparagi con la ricotta e il per circa 10/15 minuti.
parmigiano. Regolare di sale e pepe
Farcire e piegare le crespelle, metterle in
una pirofila unta di burro. Decorare le
crespelle con le punte di asparago e un mentre mescola polenta. «Gialla come il sole
velo di panna fresca. Cuocere in forno della rinascita», puntualizza. «Sono nato in
a 180° C per 15 minuti. Pianura Padana e ricordo che a tavola c’era
sempre più polenta che pasta. Quella fatta in
casa, alimento semplice che richiede impe-
gno e manualità, perché va mescolata di con-
tinuo. Ecco, questo mio piatto lo dedico a
ingredienti che corrispondono ai colori è anche suo figlio Filippo, di 24 anni». Che Bergamo e Brescia, dove la polenta è regina
della bandiera, delizie in rosso, bianco e ver- per l’occasione si è improvvisato fotografo: è della tavola, le due province più colpite dal
de del made in Italy. «Per sostenere lavorato- lui l’autore di queste immagini. coronavirus, terre di lavoratori che si rim-
ri e imprenditori della filiera agroalimenta- Gerry il buongustaio è piuttosto bravo ai boccano le maniche e non mollano». Un so-
re che sono in difficoltà e hanno bisogno di fornelli. «Non me la cavo male. Ma se arrivo in stegno simbolico Gerry lo manda anche alla
solidarietà anche attraverso i gesti quotidia- cucina mentre loro stanno spadellando e produzione vinicola, che lo vede impegnato
ni», spiega. «I siti web più visitati in questi cerco di dire la mia, mi cacciano fuori», rac- in prima persona (è un produttore), attività
giorni sono quelli delle ricette. Mi tocca fare conta. Poi svela di aver anticipato ciò che di messa in ginocchio dalla chiusura di risto-
l’anziano della situazione e ricordare che le solito si propone a maggio: un fioretto alla ranti e locali. «Stappo una bottiglia di rosso e
nostre mamme avevano una preparazione Madonna. «Sto provando a non mangiare brindo a tutti noi».
che le rendeva capaci di far fronte a ogni eve- carne, che adoro. Nessun fanatismo, ma una Spiegaci i tuoi piatti in tricolore. «Per il
nienza. E ci si accontentava di più. Oggi ab- semplice rinuncia. Cerco di essere salutista bianco penso al formaggio, prodotto della
biamo palati più raffinati ed esigenti. Io sono in un periodo che ci impone scelte responsa- filiera italiana che va sostenuta. E se dico
fortunato: Gabriella, la mia compagna, cuci- bili anche verso di noi. Mi sono informato formaggio penso al riso bianco condito con
na bene e inventa sempre piatti nuovi. Bravo sulle proteine sostitutive e sto bene», confida un po’ di limone, olio d’oliva e un’abbon-

18
A SPAGHETTI E DOLCE NON RINUNCIA
Gerry Scotti impugna il cucchiaio
dentato per mescolare gli spaghetti.
Sotto, mostra orgoglioso un dolce alle
mele. «Mia madre era figlia di un fornaio
e si occupava delle torte. Certi profumi
mi fanno pensare a lei e al nonno. Altri
invece, come l’inchiostro, mi ricordano
papà: lavorava alle rotative», ricorda.

dante spolverata di
parmigiano». Il colore «IL PROFUMO DELLA CROSTATA
rosso gli evoca qual-
cosa di ben più ghiot-
to: «Un piatto di spa-
MI ACCENDE I RICORDI PIÙ BELLI:
ghetti al pomodoro,
un’emozione unica. O
NONNO ITALO ERA FORNAIO»
una pizza. In questo sono viziato: Filippo si è bastava. Mi hanno insegnato a rispettare il un fornaio, dai 14 ai 28 anni, è stata re-
appassionato e ne prepara di squisite, con il cibo: non si buttava nulla e, ciò che avanza- sponsabile delle torte. Se sento il profumo
forno a legna e l’impasto fatto a mano. Ne va, si riproponeva il giorno dopo. Le esage- rassicurante della crostata di marmellata
faccio anche io, ma con lui non c’è gara», di- razioni mi piacciono sempre meno. Ora più che lei mi preparava o l’essenza di acqua di
ce. Il verde lo associa a una ricetta di Ga- che mai bisogna osservare la sobrietà e il rosa, che si metteva sulla pelle, mi assale la
briella. «Crespelle verdi con spinaci, ricotta consumo responsabile». nostalgia. Così accade con l’odore dell’in-
fresca, piselli, punte di asparagi, uova. Le ha Poi torna per un instante bambino e chiostro della carta dei quotidiani: subito
preparate con ciò che aveva a disposizione racconta: «Mio nonno materno, Italo, faceva penso a mio papà Mario, che era operaio
ed era di un color speranza meraviglioso». il fornaio. Adoravo andare in panetteria da nelle rotative del Corriere della Sera. È grazie
Gerry è attentissimo alla qualità ma anche lui. Ancora oggi, ogni volta che sento il pro- a loro se sono ancorato ai valori buoni, al
alla quantità di cibo che entra in casa. «In fumo del pane uscire da una bottega, la senso del dovere e al rispetto del prossimo»,
questo momento c’è la corsa ad accaparrar- mente mi porta a quei giorni. Mio nonno conclude Gerry.
si tutto, che si trasformerà in una fonte di paterno, Pierino, faceva il contadino, ed è a Un rispetto che si traduce anche così,
spreco. Ho in mente le piccole credenze lui che devo l’amore per la terra e le cose con piccoli gesti, in cucina. Restando a casa.
della nonna: c’era un po’ di tutto e quello genuine. Mamma Adriana, essendo figlia di Sabrina Bonalumi

19
KEVIN COSTNER DI NUOVO NEL WEST, MA STAVOLTA È SPIETATO

TRENT’ANNI DOPO IL FILM IN CUI


STAVA DALLA PARTE DEGLI
INDIANI E CHE GLI HA FATTO
VINCERE SETTE OSCAR, IL DIVO
È UN PROPRIETARIO TERRIERO
AL DI SOPRA DELLA LEGGE NELLA
SERIE “YELLOWSTONE”. «NON
GUARDA IN FACCIA A NESSUNO
SE I SUOI POSSEDIMENTI SONO
IN PERICOLO», DICE L’ATTORE

L’ORGOGLIO
DEL COWBOY
Kevin Costner, 65
anni, cowboy fiero
e ricco proprietario
terriero nella serie Tv
Yellowstone, in onda
su Sky Atlantic.
Ambientata ai giorni
nostri in Montana,
racconta la moderna
frontiera e i conflitti
con la comunità dei
nativi americani.

Sono tornato in sella


MA NON BALLO PIÙ COI LUPI
20
IL PATRIARCA
E IL SUO CLAN
Foto di gruppo
del cast di
Yellowstone. Kevin
Costner è John
Dutton, il patriarca
dai modi rudi.
Vedovo, ha quattro
figli, tre maschi
e una femmina,
al suo fianco per
salvaguardare
le proprietà della
famiglia. Sotto,
un primo piano
dell’attore: «Dutton
vorrebbe gestire
il ranch con metodi
spicci, come
facevano
i suoi antenati»,
dice Kevin.

di Barbara Corradi merito di riportare in auge il genere we-


stern, ma soprattutto di spostare l’atten-

N
el 1990 usciva al cinema un film zione sugli indiani, facendo conoscere per
destinato a fare storia. Si chia- la prima volta la cultura del popolo Sioux.
mava Balla coi lupi ed era diretto e Riuscì a farlo così bene da guadagnarsi
interpretato da Kevin Costner, sette premi Oscar, diventando uno dei
un giovane attore di bell’aspetto film più visti di tutti i tempi.
diventato famoso qualche anno prima gra- Sono passati trent’anni e Kevin Cost-
zie al ruolo dell’agente federale Eliot Ness ner, affascinante sessantacinquenne, torna
nel film Gli intoccabili. Balla coi lupi ebbe il a muoversi nelle atmosfere da Far West, rac-
contando la moderna frontiera ame-
ricana nella serie Tv Yellowstone (in
onda su Sky Atlantic e in streaming
su Now Tv). Niente di più lontano, menti dalle mire dei costruttori o dalle ri-
però, dal film in cui ballava poetica- chieste della confinante comunità dei nati-
mente con i lupi. Là era un soldato ai vi americani. Al centro della storia c’è in-
tempi della guerra civile americana fatti il ranch Yellowstone, situato in Monta-
che finisce per socializzare con gli na, uno dei tre Stati, assieme al Wyoming e
indiani, diventando quasi uno di lo- all’Idaho, in cui si trova il famoso Parco na-
ro. Qui è un ricco proprietario ter- zionale di Yellowstone (quello dell’orso Yo-
riero e allevatore, un cowboy, che ghi dei cartoni animati). «John Dutton è il
non si fa troppi scrupoli quando si patriarca di una famiglia arrivata alla
tratta di proteggere i suoi possedi- quarta generazione, non senza ferite, e
l’amministratore di una delle più ampie di-
METTE GLI AFFETTI AL PRIMO POSTO stese di terra degli Stati Uniti. È un tipo
Costner con la moglie, la modella vecchia scuola: uno dei pochi cenni di mo-
tedesca Christine Baumgartner, 46 dernità del personaggio è il suo elicottero,
anni: sposati dal 2004, hanno tre figli. anche se lui preferirebbe sempre essere in
L’attore ha altri quattro figli più grandi: sella al suo cavallo», ha detto Costner.
tre avuti dalla prima moglie Cindy Silva
e uno frutto di una breve relazione. La prima stagione di Yellowstone, quel-
«I miei figli sono sempre stati la arrivata ora in Italia, è andata in onda
più importanti dei film», confida Kevin. negli Stati Uniti nel 2018, registrando

21
IL PRIMO
WESTERN
Una scena
di Silverado,
film diretto acquistare un ranch di sette ettari in Ca-
da Lawrence lifornia: assieme alla moglie Christine
Kasdan, con Baumgartner, sposata in seconde nozze
Kevin Costner nel 2004 e dalla quale ha avuto tre figli,
(secondo
da sinistra) ha iniziato ad allevare cavalli. L’anno do-
nel ruolo di Jake, po ha anche fondato un gruppo musica-
uno dei quattro le, il Kevin Costner & Modern West, che
ex galeotti si esibisce con un repertorio country
che si riscattano rock in giro per il mondo. Ovvio che l’at-
nell’epico finale, tore sia stato immediatamente conqui-
passando dalla
parte dei buoni stato dal copione di Yellowstone, al punto
1985
SEMPRE A CAVALLO, contro uno da voler partecipare anche in veste di
sceriffo corrotto. produttore esecutivo. Nel 2012 aveva già
È IL SUO DESTINO fatto un’esperienza in Tv con la miniserie
Hatfields & McCoys, sempre a tema we-
stern, che gli aveva
UNA PROVA permesso di vincere
«MI PIACE IL
PERFETTA un Golden globe come MONDO CHE
Costner e Mary miglior attore. IL REGISTA
McDonnell, oggi
67 anni, in una A chi gli ha doman- HA CREATO
scena di Balla coi dato come mai è torna- IN QUESTA
lupi: il film, diretto to a recitare per il pic-
e interpretato colo schermo, ha ri-
SERIE»
dall’attore, racconta sposto così: «Continuerò a spostarmi
di un soldato che
decide di vivere con avanti e indietro tra il cinema e la televi-
la tribù indiana dei sione. Sono sempre alla ricerca della sce-
Sioux. Vinse sette 1990 neggiatura migliore. E la sceneggiatura
Oscar, fra cui miglior migliore era quella di Yellowstone. Mi pia-
film e miglior regia. ce il mondo che Taylor ha creato, è stata
una decisione facile per me».
L’OMAGGIO Qualche insofferenza, però, Costner
AI CLASSICI
Cappellone, fucile l’ha poi mostrata durante le riprese, visto
e sguardo truce: ecco che non ha potuto intervenire sull’evolu-
il divo protagonista zione della storia. È normale che nelle serie
di Wyatt Earp, Tv il cast non sappia cosa succederà nelle
secondo film con puntate successive, ma a Costner non è an-
Lawrence Kasdan
alla regia. Pensato dato giù che il suo personaggio mostrasse
come un tributo lati un po’ troppo oscuri. «Per me non è sta-
ai grandi classici to facile adattarmi a questo sistema», ha
del genere western, ammesso. Che John Dutton sia un vero du-
non ebbe molta ro lo si intuisce tuttavia fin dalla prima sce-
1994 fortuna né di critica na, quando finisce con un colpo di pistola
né di pubblico.
un cavallo rimasto ferito in un incidente
d’auto. E non va tanto per il sottile nemme-
un grande successo, tanto da essere stata fosse tornato dall’aldilà e avesse deciso di no quando cerca di bloccare gli imprendi-
subito bissata con la seconda. Quest’esta- fare una serie Tv», ha detto. tori edili che vorrebbero costruire vicino
te sarà trasmessa la terza stagione e già si Di Yellowstone colpiscono i panorami alle sue terre, così come è poco tenero con
parla di girare la quarta. Qualcuno ha pa- mozzafiato e la storia drammatica e vio- i nativi americani che di quelle terre riven-
ragonato la serie alla strafamosa Dallas - lenta. Il pensiero corre a film epici come dicano l’originario diritto.
in onda negli Anni 80 - ma senza il petro- La conquista del West, diretto da John Ford «Dutton preferirebbe gestire il ranch
lio. Per Taylor Sheridan, autore e regista nel 1962, non a caso come hanno fatto i suoi antenati. Le sue im-
di Yellowstone, le fonti d’ispirazione sono IN AMERICA uno dei preferiti di Co- pronte digitali lo collegano ad azioni de-
state altre, come lui stesso ha dichiarato, IL SUCCESSO stner, da sempre fan plorevoli, che tanto tempo fa non erano
e cioè il telefilm degli Anni 60 Bonanza
(incentrato sulle vicende della famiglia
È TALE CHE sfegatato del genere, al
cinema ma anche nella
considerate tali. Si dispiace per la sua terra,
ma non per chi ha dovuto calpestare per
Cartwright, proprietaria del ranch di C’È GIÀ vita reale, visto che nel ottenerla», ha spiegato Costner. No, non è
Ponderosa), ma soprattutto i western UNA TERZA 2006 ha speso quasi proprio più tempo di ballare coi lupi.
classici: «È come se il regista John Ford STAGIONE 30 milioni di euro per Barbara Corradi

22
CHI È ARCURI, IL COMMISSARIO STRAORDINARIO PER LA LOTTA ALL’EPIDEMIA

HA POTERI
ECCEZIONALI E
TANTA ESPERIENZA
DI COMPITI
DELICATISSIMI,
COME QUELLO CHE
GLI HA AFFIDATO
IL GOVERNO:
REPERIRE
IN TEMPI BREVI
VENTILATORI
POLMONARI,
GUANTI,
MASCHERINE
E TUTTO
IL PREMIER SI FIDA CIECAMENTE DI LUI CIÒ CHE PUÒ FAR
Domenico Arcuri (a sinistra), 56 anni, a un incontro
dedicato a Padre Pio con frate Francesco Colacelli, 54, USCIRE L’ITALIA
e il premier Giuseppe Conte, 55, che gli ha conferito
l’incarico di commissario straordinario contro il virus.
DA QUESTO
DRAMMA

SI CHIAMA DOMENICO
di Carlo Puca

L
a prima consegna è stata il silenzio

RISOLVE EMERGENZE
o, almeno, essenzialità di comunica-
zione. Nominato commissario stra-
ordinario all’emergenza coronavi-
rus, Domenico Arcuri ha immedia-
tamente riunito la sua ristrettissima task
force e imposto rapporti sobri con i media,
privi di protagonismi, solo incentrati sulle
informazioni da dare ai cittadini e non sulla
esaltazione del suo ruolo.
D’altronde questo cinquantaseienne
originario di Melito Porto Salvo, in provin-
cia di Reggio Calabria, è allergico alle fri-
volezze e all’esposizione mediatica. La sua
biografia professionale indica che si espo-
ne pubblicamente soltanto quando ritiene
di avere qualcosa di importante da dire al
Paese. Considerata la sciagura del corona-
virus, la speranza, per molti certezza, è che
parli spesso: vuol dire che sta riuscendo HA UNA COMPAGNA
ad assicurare all’Italia e agli italiani i mez- TRA GLI INDUSTRIALI
zi sanitari di cui hanno bisogno. Arcuri, Antonella Mansi, 45 anni,
vicepresidente di
infatti, ha una missione ben precisa: repe- Confindustria (qui con il
rire e distribuire in tempi rapidi le attrez- presidente Vincenzo Boccia,
zature necessarie ai reparti di terapia in- 56), è la compagna di Arcuri.
tensiva e sub intensiva degli ospedali

23
CHI È DOMENICO ARCURI, IL COMMISSARIO STRAORDINARIO ANTIVIRUS

È IN CONTATTO COSTANTE CON PALAZZO CHIGI E LA PROTEZIONE CIVILE


Roma. Il premier Giuseppe Conte fotografato di spalle nel suo studio a Palazzo Chigi, mentre è in videoconferenza
con Domenico Arcuri e il capo della Protezione civile Angelo Borrelli, 55 anni: i tre sono sempre in contatto.

italiani, a partire da quelli del Nord in se- ti in casa e obbliga a reperire strumenti stica in una che pro-
ria difficoltà. Insomma, per sopperire alle straordinari per fronteggiare il nemico. duce mascherine.
carenze sopraggiunte con l’espandersi del Un ministro così è difficile da individua- Non a caso la sua task
virus, il commissario può acquistare beni re. Se la scelta è caduta proprio su di lui, le force antivirus è com-
sanitari in deroga alle leggi più stringenti ragioni sono tante: la serietà, le doti umane, posta dai manager di
e alla burocrazia più irritante. Per permet- il rapporto fiduciario con il governo in cari- Invitalia già esperti di
tere ad Arcuri di agire, il governo ha anche ca ma anche con gran parte delle opposizio- vicende industriali e
allargato le maglie della legislazione, come ni. Ma più di tutto ha pesato il suo curricu- sanitarie, capaci an-
è già avvenuto per la ricostruzione del lum. Arcuri ha dimostrato grandi abilità co- che di gestire i delica-
Ponte Morandi di Genova. me amministratore delegato dell’ex carroz- ti rapporti con la Pro-
Ma c’è di più: il commissario ha persino zone di Invitalia, un tempo chiamata Svilup- tezione civile e la Con-
il potere di creare nuovi stabilimenti per la po Italia, che ha snellito e reso efficiente. Un sip, la Centrale unica
fabbricazione delle attrezzature sanitarie e numero su tutti: al suo arrivo Sviluppo Italia di acquisto dello Stato
disporre la loro produzione in industrie fi- contava 300 controllate, oggi ridotte ad ap- italiano, che bandisce
nora destinate ad altri compiti. Chi conosce pena quattro. le gare d’appalto per i
la storia sa che una simile procedura era in HA UNA Non solo. Con Invi- beni che servono alla macchina pubblica.
uso soltanto in tempo di guerra; la differen- FIGLIA, AVUTA talia da 13 anni Arcuri Inoltre c’è l’esercito, che proprio da Ar-
za è che allora mirava alla costruzione di ar- DALLA gestisce tutti gli incen- curi, in accordo con il ministro della Difesa
mi, oggi alla produzione di mascherine, CONDUTTRICE tivi per le aziende. Lorenzo Guerini, è stato chiamato a forni-
guanti, disinfettanti, tute asettiche, letti Quindi conosce il terri- re uomini per portare a 24 ore i turni di
d’ospedale e, soprattutto, ventilatori polmo-
TV MYRTA torio industriale come lavorazione nelle fabbriche disposte a pro-
nari, indispensabili per salvare gli infettati MERLINO nessun altro e ha ben durre materiale sanitario. Il commissario
in gravi condizioni ma ancora insufficienti chiara la mappa degli stabilimenti poten- ha già dato mandato alla Siare Enginee-
di numero negli ospedali. Ecco, forzando un zialmente utili a costruire armi contro il ring, l’unica azienda italiana che fabbrica i
po’ il suo ruolo, più che un commissario Ar- coronavirus. Tra l’altro è grande esperto di ventilatori polmonari, di raddoppiare la
curi appare il nuovo ministro italiano della riconversioni industriali, una competenza produzione a Bologna, da 200 a 500 al me-
guerra, cioè di un conflitto che sta produ- fondamentale se si vuole trasformare, per se per gestire il picco dei contagi. Nel frat-
cendo morti e feriti, impone di stare rifugia- esempio, una fabbrica di sacchetti di pla- tempo un bando Consip prevede l’acquisto

24
I PRIMI MALATI SONO ENTRATI IL 23 MARZO
Un infermiere al lavoro nella nuova rianimazione: i primi
tre pazienti sono giunti qui il 23 marzo. Per realizzare
l’opera sono stati raccolti 4 milioni; 200 mila i donatori.

LA RACCOLTA DEI “FERRAGNEZ” HA


DATO I SUOI FRUTTI: È LA NUOVA
TERAPIA INTENSIVA DI MILANO

APERTA A TEMPO DI RECORD: IN DIECI GIORNI, COME A WUHAN


Milano. In queste foto, le postazioni e i macchinari della nuova terapia
intensiva costruita nell’ex palestra dell’università San Raffaele grazie alle
donazioni raccolte da Chiara Ferragni e Fedez (i Ferragnez). Il nuovo
reparto di rianimazione, dotato di 14 posti letto, è stato realizzato a tempi
di record: in dieci giorni, tanti quanti sono serviti per l’ospedale a Wuhan.

verno gli stanzia- si, vicepresidente di Confindustria.


menti necessari, Diplomatosi alla scuola militare della
soldi appunto de- Nunziatella a Napoli, nel 1986 Arcuri si è
stinati a chi si im- laureato in Economia alla Luiss. Tifa Ro-
pegna a produrre ma, fuma qualche sigaretta di troppo ed è
materiale sanitario. un innamorato del Sud Italia. Le rarissime
di cinquemila apparecchi realizzati da altri Per lui, invece, i soldi valgono relativa- volte in cui è stato visto accalorarsi per
produttori: l’americana Medtronic, la Phi- mente. La prova? Dopo essere transitato davvero è stato sui ritardi economici del
lips e le tedesche Drager e Maquet. per Iri e Arthur Andersen, nel 2007 Arcuri Mezzogiorno, che punta a risolvere sov-
Un altro effetto della nomina di Arcuri scelse di lasciare la Deloitte Consulting, vertendo la storia: stop alle istanze locali,
si è avuto con il decreto legge approvato dal dove era strapagato, per diventare mana- dalle fiere alla fontana pubblica, via libera
governo proprio per fronteggiare l’emer- ger di Stato a Sviluppo Italia, con una retri- a un grande piano di sviluppo generale,
genza coronavirus. Prevede, tra le altre co- buzione che era il quinto di quella prece- dalla formazione professionale alle infra-
se, l’autorizzazione per Invitalia «a erogare dente. La ragione è etica: l’uomo considera strutture. Chissà se il superamento della
finanziamenti a fondo perduto, contributi una missione servire il suo Paese, il denaro questione meridionale rappresenterà la
o finanziamenti agevolati alle imprese che viene dopo. Molto dopo anche le sue uni- sua prossima guerra. Prima, però, gli tocca
producono dispositivi di protezione indivi- che distrazioni dal lavoro: la figlia Cateri- vincere quella contro il coronavirus. Per
duale e medicali». Insomma, per poter ope- na, avuta con la conduttrice televisiva Myr- tutti noi, per gli italiani.
rare in libertà, Arcuri ha ottenuto dal go- ta Merlino, e la compagna Antonella Man- Carlo Puca

25
ANCHE IL PRINCIPE POSITIVO AL VIRUS, ALLARME A MONTECARLO

LUI È RIMASTO A PALAZZO, SOLO


Montecarlo. Il principe Alberto, 62 anni,
negli appartamenti di Palais, davanti al
ritratto della madre Grace. Il sovrano
è risultato positivo al tampone. Ora ha
febbre e tosse. «Ma le mie condizioni
per ora non destano preoccupazione.
Continuo a lavorare, ma resto confinato
negli appartamenti privati», dice.

ALBERTO MALATO ORDINA:


METTETE AL RIPARO I GEMELLINI
IL SOVRANO DI MONACO di Francesco Vicario te delle quali non protette da guard rail. Su
questa strada, nel 1982, la principessa Gra-
SI È SOTTOPOSTO AL TEST

L
a villa di Roc Agel è l’epicentro della ce perse il controllo della Rover su cui viag-

DOPO UN RAFFREDDORE.
vita familiare dei Grimaldi. Assunse giava con la figlia minore. Morì così. Una
questo ruolo nel 1957, quando fu tragedia che ha segnato il cuore di tutti,
«HO QUALCHE LINEA DI acquistata da Ranieri per offrire ai
figli - Caroline era già nata, Alberto
famiglia e sudditi, e che poteva avere come
conseguenza quella di dichiarare male-
FEBBRE. MA HO SUBITO sarebbe arrivato l’anno successivo,
Stéphanie nel 1965 - e alla consorte Grace
detta la residenza. Ma la storia ha deciso
diversamente. I principi di Monaco hanno
MANDATO I BAMBINI E MIA un luogo immerso nel verde, al riparo dagli continuato a trovare in Roc Agel un luogo
MOGLIE A ROC AGEL. NON obiettivi dei fotografi, ideale per liberarsi
dalla soffocante rigida etichetta di corte.
di conforto e protezione.
E sta succedendo anche oggi, in piena
LI BACIO DA GIORNI: SPERO Fu dunque scelta questa altura sopra Mon-
tecarlo, Agel appunto, raggiungibile dopo
emergenza coronavirus. Perché qui si tro-
vano in isolamento, assieme alla madre,
NON SIANO CONTAGIATI» una serie di curve a gomito, la maggior par- Jacques e Gabriella, i gemellini di Alber-

26
POSSONO GIOCARE
NEL GRANDE PARCO
Roc Agel (Francia). I principini
Jacques e Gabriella, 5 anni,
sono in isolamento nella villa
immersa nel verde che il nonno
Ranieri acquistò per la famiglia
nel 1957 (sopra). I divertimenti
non mancano: qui vivono
anche i due elefanti
della zia Stéphanie.

to e Charlene. Il futuro di Monaco e della tenzione dei medici privilegiasse me rispet- stificata dal fatto che un paio di anni fa ho
dinastia Grimaldi si trova in questa en- to ad altri malati», ha detto. Sua altezza, ap- affrontato una seria polmonite. Apparten-
clave, mentre Palais è in piena emergenza pena avuto il responso, non ha esitato a in- go dunque a una categoria a rischio: ho più
contagio. formare i suoi 40 mila sudditi ma, soprat- di sessant’anni e ho accusato una patolo-
Alberto II è positivo al virus, primo capo tutto, ha immediatamente attuato un piano, gia purtroppo assai comune a chi viene in-
di Stato in questa condizione. Il sovrano si è forse già pronto da settimane, per allontana- fettato dal virus». Negli ultimi giorni il
sottoposto al tampone lunedì 16 marzo, in re da Montecarlo Charlene e i bambini. «Il mondo scientifico sta sperimentando l’uti-
forma anonima, «perché non volevo che l’at- 14 marzo ho festeggiato il mio compleanno. lizzo combinato di diversi farmaci come la
Eravamo in pochi e ho contattato diretta- clorochina - princi-
mente le persone appena ho avuto il sospet- «JACQUES pio attivo usato nel
to di essere infetto», ha raccontato Alberto. «I E GABRIELLA trattamento della ma-
gemelli già non li vedevo da qualche giorno laria - che, alcuni so-
perché avevano accusato un principio di ga-
HANNO stengono, potrebbero
stroenterite. Eravamo appena tornati dalla ACCUSATO giovare ai malati di
montagna [Courchevel, nella regione francese PROBLEMI coronavirus. «Ma i
della Savoia, ndr] e li ho spediti nella casa di DI PANCIA» miei sintomi, che spe-
campagna per precauzione. Non li bacio da ro non peggiorino,
molti giorni e sì, mi mancano, ma l’isola- oggi escludono che debba ricorrere a que-
mento è necessario per garantire la sicurez- sti trattamenti. Ho un po’ di febbre, ma
za di tutti, la loro per prima». non troppa. Tossisco, ma non eccessiva-
Alberto è isolato nei suoi appartamenti mente. Sto continuando il paracetamolo e
di Palais dal giorno del tampone. «Il primo assumendo molta vitamina C, oltre a una
sintomo che ho notato è stato un attacco di cura a base di eucalipto in pillole, che raf-
raffreddore, durato un paio di giorni. Mi forza la resistenza polmonare».
È FUGGITA sentivo costipato, ma niente di più. La feb- Ora l’attenzione del mondo monegasco
DOPO LA FESTA bre non era ancora comparsa, ma ho rite- e non solo è tutta concentrata sulla salute
La principessa nuto necessario sottopormi al test perché dei principini. I bimbi sembrano meno pre-
Charlene, 42 anni, un membro del governo con cui avevo avu- disposti a sviluppare gravi sintomi. Ma Al-
è partita per Roc to contatti stretti, come con tutti gli altri berto ha ribadito, rivolgendosi ai sudditi: «Il
Agel dopo la festa
di compleanno componenti del gabinetto, era risultato virus non sceglie questa o quella categoria
del marito, il 14 positivo. Dopo il tampone, però, l’attenzio- di persone. Chi gode di buona salute deve
marzo. Non si sa ne dei medici sulle mie condizioni - e per avere riguardo per chi è più fragile. Non si è
se si è sottoposta questo li ringrazio - è stata massima e giu- invincibili mai, a nessuna età». l
al tampone.
27
TUTTE LE INIZIATIVE GRATUITE PER FAR FRONTE ALLA RECLUSIONE RIGIDA

ANCHE IL CANE LO PORTA A SPASSO UGO


Sopra, la campagna dell’associazione Ugo
(www.hellougo.com), che mette a disposizione
i suoi volontari (a sinistra) per fare la spesa,
ritirare ricette dal medico di base, passare in
farmacia, pagare le bollette o portar fuori
il cane. Il servizio è gratuito per gli over 65.

Res(is)tiamo in casa
SENZA SPENDERE UN EURO LIBRI DA SCARICARE, MUSICA LIVE SUI SOCIAL, TOUR
VIRTUALI DEI MUSEI. ANCHE AL CONFINO NON CI SI
ANNOIA. E ALLE COMMISSIONI PENSANO I VOLONTARI
di Federica Capozzi taforme per lavorare o studiare da remoto,
corsi gratuiti di lingue e non solo, edicole e

A
vete presente il detto: “Se la mon- librerie virtuali per leggere su smartphone
tagna non va da Maometto, Mao- o tablet libri, quotidiani e riviste. Tra i re-
metto va alla montagna”? Oggi la gali delle aziende, segnalia-
montagna siamo noi: chiusi in mo per esempio due mesi di
casa, impossibilitati a uscire a film, serie e cartoni animati
caccia di svago e beni di prima necessità, in streaming offerti da Infini-
fortunatamente possiamo contare su tantis- ty, giga di traffico per i clienti
simi servizi, molti dei quali gratuiti, pensati Vodafone, Tim, Fastweb e Iliad
per alleviarci il disagio, dalle consegne a do- (ognuno con modalità diffe-
micilio offerte da negozi e farmacie alle ini- renti), persino i simpatici viag-
ziative virtuali legate all’intrattenimento. gi virtuali di “In viaggio sul di-
Cominciamo con il sito della solidarietà vano”, una piccola realtà che
digitale creato ad hoc dal ministero per In- mira a consolare chi non può
IL CONCERTO A DISTANZA È BENEFICO novazione tecnologica e Digitalizzazione, partire a causa della pande-
Zucchero Fornaciari, 64 anni, è uno dei tanti per ridurre l’impatto sociale ed economico mia. Ma sono tante anche le
musicisti italiani che hanno aderito del coronavirus (solidarietadigitale.agid.gov. iniziative non segnalate dal sito
all’iniziativa #iosuonodacasa: concerti in
diretta Facebook o Instagram per raccogliere it): vi si trova un lungo e utile elenco di piat- ministeriale: Sky dà agli abbo-
fondi per l’Ospedale Niguarda di Milano.
Il calendario degli eventi è su www.rockol.it.
UN’IDEA PER I PIÙ PICCOLI
Sono diversi i centri teatrali
e le associazioni che, ispirandosi
alla raccolta di Gianni Rodari
Favole al telefono, in questi
giorni leggono storie ai più
piccoli. Basta prendere
È TEMPO DI CULTURA appuntamento con gli speaker
A sinistra, un giovane di Campsirago Residenza
legge sul tablet: molte (info@campsiragoresidenza.it),
case editrici (tra cui Arcolaio (Tel. 349-1884928)
Hearst, la nostra) o Medem (Tel. 393-1492045).
mettono a disposizione
quotidiani, riviste
e libri gratis. Sopra,
il logo della Biblioteca
mondiale dell’Unesco,
che offre libero accesso
al suo archivio di
mappe, foto e filmati.

nati accesso a tutti i pacchetti senza costi ni Rodari dagli attori del centro teatrale
aggiuntivi, la Fondazione cineteca italiana Campsirago Residenza: basta mandare una
(www.cinetecamilano.it) apre il suo archivio mail a info@campsiragoresidenza.it per pren-
con oltre cinquecento titoli, la World Digi- dere un appuntamento e farsi chiamare
tal Library, la biblioteca mondiale dell’U- dallo speaker di turno. Lo stesso fanno le Amsterdam, l’Hermitage di San Pietroburgo
nesco (www.wdl.org), invita ad accedere gra- associazioni Arcolaio (Tel. 349-1884928) e e il Louvre di Parigi, senza dimenticare gli
tis al suo sterminato patrimonio di mappe, Medem (Tel. 393-1492045). italiani - Pinacoteca di Brera, Castello Sfor-
filmati, fotografie, libri e altri documenti Anche la musica non si ferma: con tutti i zesco, Museo Egizio di Torino, Musei Vatica-
storici provenienti da 193 Paesi. Hearst, la tour e i concerti di questi mesi annullati o ni e Uffizi - c’è solo l’imbarazzo della scelta.
nostra casa editrice, regala tre mesi di ab- rimandati a data da destinarsi, cantanti e Infine, due parole sulle consegne a do-
bonamento digitale a tutte le testate del gruppi hanno preso ad allietare i fan da re- micilio. Se i medicinali arrivano a casa sen-
gruppo: per scoprire come scaricare i nu- moto, in diretta Instagram o Facebook. Al- za problemi grazie al numero verde di Fe-
meri di Gente, seguite passo passo le indi- cuni lo fanno in autonomia, altri - tra i quali derFarma (Tel. 800-065510) o all’App di
cazioni che vi diamo sulla pagina Insta- Gianna Nannini, Alex Britti, Emma, Zuc- Lloyds Farmacia, non altrettanto semplice è
gram @GenteSettimanale. Audiolibri per chero, Francesco Renga, Alessandra Amo- fare la spesa online. Infatti la maggior parte
tutti, invece, su Radio3, una delle frequen- roso e Paola Turci - hanno aderito alla bella dei grandi supermercati offre un servizio di
ze Rai, dove i grandi attori italiani leggono iniziativa #iosuonodacasa, lanciata dal sito delivery, ma la richiesta di
le pagine più belle della letteratura mon- www.rockol.it (dove si trova il calendario ag- questi giorni è talmente ele- SE LA SPESA
diale nel programma Ad alta voce, in diretta giornato degli appuntamenti) per racco- vata che i tempi d’attesa so- ONLINE DEI
da lunedì a venerdì alle 17, riascoltabile in gliere fondi per aiutare l’ospedale milanese no biblici e i siti spesso in SUPER NON
streaming o scaricabile in podcast su www. di Niguarda a fronteggiare l’emergenza co- manutenzione. Se non resta FUNZIONA,
raiplayradio.it/programmi/adaltavoce. Mentre ronavirus. Il centro culturale milanese che fare acquisti di persona,
per i più piccoli ci sono le favole, lette al te- Tempio del Futuro Perduto, invece, ha lan- anziani e malati possono
RISCOPRI IL
lefono come nella celebre raccolta di Gian- ciato - in streaming sui suoi canali Insta- appoggiarsi ai volontari di NEGOZIETTO
gram, Facebook e You- Yoopies (www.yoopies.it) o Ugo (www.hellougo.
Tube - il djset più lungo com), pronti a fare le commissioni al posto
della storia: 340 ore di loro. Un’altra ottima alternativa consiste nel
LA FARMACIA musica no stop dal 19 contattare direttamente i negozi di zona o i
VA SULLA APP marzo al 3 aprile, per titolari delle bancarelle dei mercati rionali: i
Le farmacie far ballare la gente dal numeri di telefono di quelli che fanno con-
del gruppo Lloyds salotto di casa. Né so- segne girano sui social, nei gruppi Facebo-
offrono consegna
gratuita di no da meno musei e ok di quartiere, o attraverso il passaparola.
farmaci da banco, pinacoteche, che fan- L’abbiamo sperimentato e ve lo consigliamo
cosmetici e no a gara a chi offre il per due ragioni: primo, è un modo per aiu-
integratori: basta tour virtuale più bello tare i piccoli esercizi a resistere al tracollo
scaricare l’App ed emozionante: dal economico; secondo, vedere il volto amico
per fare l’ordine, Prado di Madrid al del fruttivendolo di fiducia - anche se mezzo
che arriva in
24-48 ore. Guggenheim di New nascosto dalla mascherina - è una piccola
Si paga con carta York, passando per il gioia. E di gioie, per quanto piccole, ora ne
di credito museo Van Gogh ad abbiamo tutti un grande bisogno. l
o in contanti
alla consegna. 29
esclusivo SARA LAZZARO È L’ANGELO DI ARGENTERO IN UNA FICTION

È L’EX MOGLIE, MA NON LO LASCIA SOLO


Luca Argentero, 41 anni, e Sara Lazzaro, 35, «RACCONTIAMO LA
in una scena di Doc - Nelle tue mani, in onda
su Raiuno dal 26 marzo. Lei è l’ex moglie, che VERA STORIA DI UN
gli starà accanto finché non sarà guarito.
MEDICO CHE, DOPO
UN INCIDENTE, NON
RICORDAVA NULLA
DEL SUO PASSATO»,
SPIEGA L’ATTRICE.
«QUESTO È IL MIO
PRIMO RUOLO
IMPORTANTE, È UN
SOGNO DOPO
TANTA GAVETTA»

Luca, con il mio aiuto


RITROVERAI LA MEMORIA
HA RADICI
AMERICANE
La bellezza fresca
e la sensualità
raffinata di Sara. È
un volto emergente
della Tv italiana. Di
madre americana e
papà veneto, ha
vissuto tra Londra e
Stati Uniti prima di
stabilirsi a Roma.
«Mi sento metà
italiana e metà
americana», dice.
(Foto Piergiorgio
Pirrone/LaPresse).

30
BACIATO DAL SOLE
Argentero, illuminato
dal sole, sorride
in riva al mare nella
nuova campagna
di Robe di Kappa,
marchio italiano,
sportivo ed elegante
che ha trovato
in lui il testimonial
più adatto.

È ACCADUTO
DAVVERO
L’attore con il medico
Pierdante Piccioni,
61 anni, alla cui storia
è ispirata la fiction.
Piccioni oggi lavora
all’ospedale di
Lodi, alle prese come
tanti colleghi con
il flagello del virus.

di Sara Recordati

È
la storia di un primario brillante,
ma freddo, distaccato: per lui i pa-
zienti sono solo numeri. Accade
però che in un incidente perda la
memoria. Improvvisamente si trova
a essere dall’altra parte, e allora è lui ad
aver bisogno di cure e, soprattutto, di be-
nevolenza, di affetto. Piano piano, assieme
ai ricordi, ritroverà anche il calore delle re-
lazioni, il piacere di un rapporto più uma-
no con i malati. È questa la trama della
nuova serie di Raiuno, Doc
- Nelle tue mani, in onda dal SI ERA
26 marzo, fiction attualissi- DIMENTICATO
ma se si pensa al sacrificio, DEI FIGLI
alla dedizione eroica che in E DELLE
queste settimane medici e NOZIONI DEL
infermieri sono chiamati a
compiere per combattere il SUO LAVORO
coronavirus. La serie è ispirata a una vicen-
da reale: il primario di Pronto soccorso
all’ospedale di Lodi, Pierdante Piccioni, il
31 maggio 2013 a causa di un trauma ce-
rebrale perse la memoria degli ultimi dodi-
ci anni. Ha dovuto reimparare tutto: cosa
sono gli euro, le nozioni più avanzate della
sua professione e perfino a riconoscere i
due figli adulti che lui rammentava bambi-
ni. Oggi il medico ha fa il lavoro di prima
dell’incidente e, a Lodi, si trova proprio al
centro del contagio da coronavirus.
A interpretarlo in questa serie è Luca
Argentero e, nei panni dell’ex moglie non-
ché direttrice sanitaria dell’ospedale che
decide di aiutarlo, c’è Sara Lazzaro, che

31
esclusivo SARA LAZZARO AL PRIMO RUOLO DA PROTAGONISTA IN UNA FICTION

«RECITO DA DODICI ANNI,


MA CONTINUO A FARE
ANCHE ALTRE COSE, COME
Abiti: Luca Pisciottano; make up e capelli: Sara Carbone; location: Hotel Mediterraneo - Roma; look: Kate di Laltramoda; scarpe: Casadei

LA YOUTUBER»

IL SUO MODELLO: LA WINSLET


L’attrice con una mise audace. Ha
la carnagione lattea e i capelli biondo
miele come una delle attrici che
considera punti di riferimento: Kate
Winslet. «Mi piace perché ha la capacità
di trasformarsi e non si scusa mai
se non appare perfetta», dice Sara.

abbiamo raggiunto telefonicamente a Ro- pletamente né l’una né l’altra, con radici tante mi fa ben sperare. È un bel segnale
ma, dove abita da quando sono iniziate le profonde sia in Veneto sia in California». di svolta definitiva della carriera».
riprese della fiction. «Purtroppo l’emer- Dopo il liceo artistico e la laurea in arti vi- A Roma ha messo su casa con il fidan-
genza sanitaria ci ha costretto a interrom- sive dello spettacolo a Venezia si è trasferi- zato, anche lui attore. «Preferisco non dire
pere le riprese prima della ta a Londra per studiare recitazione. «Ave- il suo nome. Tanto non è ancora famoso»,
«IL MIO fine. Andranno in onda so- vo bisogno di un respiro più internaziona- sorride. Per il ruolo di dirigente sanitario
in Doc, la Lazzaro ha dovuto invecchiarsi.
FIDANZATO lo quattro serate, anziché
otto. Rimarrete con la su-
le». Si è diplomata nel 2008 e da allora ha
lavorato per cinema, teatro e televisione «Ho 35 anni, ma sembro più giovane della
È UN ATTORE, spense», dice. La casa di senza mai fermarsi. Per qualche tempo è mia età e serviva una donna che ne dimo-
PERÒ IL NOME produzione Lux Vide ha la- stata impegnata negli Stati Uniti, dividen- strasse più di quaranta. Il make up è stato
NON VOGLIO vorato all’americana: negli dosi fra Los Angeles e New York. Ha avuto fondamentale per appesantire le palpebre
RIVELARLO» studi di Formello ha rico- ruoli in celebri serie italiane come Braccia- e aumentare le rughe d’espressione. È sta-
struito un intero ospedale. letti rossi e The Young Pope e ha fatto una to il mio primo ruolo di peso, molto impor-
Un lavoro imponente servito anche per la lunga tournée teatrale con lo spettacolo tante per testare la mia maturità interpre-
miniserie Diavoli, che debutterà invece ad Tempi nuovi di Cristina Comencini. tativa. Spero di essere risultata credibile».
aprile su Sky Atlantic. L’attrice pensa di rimanere in Italia an- Tra le dive che considera punti di rife-
Nata a Rovolon, in provincia di Padova, che quando sarà passata l’emergenza virus rimento, modelli a cui guardare, oltre a
papà giornalista (italiano) e mamma inse- e si potrà ricominciare a viaggiare. «Il fatto Meryl Streep («Praticamente un santino»)
gnante (californiana), Sara dice: « Mi sento che la Rai abbia voluto me, un volto nuovo, e Cate Blanchett («Straordinaria») c’è la
metà italiana e metà americana, mai com- tra i protagonisti di una serie così impor- britannica Kate Winslet, che le assomiglia

32
per la carnagione bianco latte e i capelli
LE PUNTATE SONO STATE DIMEZZATE
Sara Lazzaro con Argentero e Matilde Gioli, 30
biondo miele. «Mi piace perché ha la capa- anni, altra protagonista di Doc - Nelle tue mani.
cità viscerale di trasformarsi e non si scusa «A causa del virus abbiamo interrotto
mai se non appare perfetta. Anche a me le riprese dopo quattro puntate. Ne erano previste
non interessa apparire bella, voglio essere otto. Resterete con la suspense», dice Sara.
vera. Da dodici anni faccio questo mestie-
re e continuo a considerarmi una outsider si mai, non sei sana. Quando ero più giova-
perché faccio un po’ di tutto, compreso la ne non mi rendevo conto di quanto fosse
Youtuber e non mi specializzo». Il suo è un difficile tenere duro, ma poi ce l’ho fatta a
percordo lungo e graduale. Ha mai pensa- diventare un’attrice che si mantiene con il
to di non farcela e mollare? «Se non lo pen- proprio lavoro. Nel frattempo, per arrivar-
ci, ho fatto di tutto. A Londra, mentre stu-
diavo, lavoravo come tele-
fonista, promuovevo cam-
«NEGLI USA
pagne benefiche per la HO FATTO LA
Croce Rossa o per la ricer- BARISTA E LA
ca contro il cancro. La ga- COMMESSA,
vetta mi è servitaper raffor- SENZA MAI
zarmi: ho capito subito
quanto ero disposta a sa-
MOLLARE»
ORA SI PREPARA AL RUOLO DI PAPÀ
Argentero con la fidanzata Cristina crificare. Tra lavoro e studio non avevo
Marino, 29 anni, all’ottavo mese mai un momento libero, se non il venerdì
di gravidanza, in due momenti privati pomeriggio e allora andavo a fare il buca-
pubblicati su Instagram. A sinistra, to». Non è da tutti, a vent’anni. «Anche ne-
la modella spunta le ciocche pepe e sale del
compagno in giardino. Sopra, un’immagine gli Stati Uniti ho fatto tanti lavori: la came-
che intenerisce: Luca, con stetoscopio riera, la commessa, la barista. Credo nella
all’orecchio, ascolta il battito della sua resistenza e nel restare ottimisti: prima o
bambina. Cristina ha confidato: «Vorrei tre poi il risultato arriva».
figli, mi piacciono le famiglie numerose». Sara Recordati

33
KATE E MEGHAN, UN OCEANO DI DISTANZA NON BASTA PER METTERLE IN PACE

DISTANZA DI SICUREZZA
Vancouver Island (Canada).
Meghan, 38 anni, tiene nel
porte-enfant il piccolo
Archie, 11 mesi il 6 aprile.
È scortata dalle guardie del
corpo che mantengono
la distanza di sicurezza
da mamma e figlio.

OBIETTIVO: ISOLAMENTO TOTALE PER IL BENE DEL BEBÈ


Meghan tiene tra le braccia il piccolo Archie. L’immagine, scattata
in Sudafrica, è di ottobre, poi anche il bimbo è piombato nella
privacy totale del Canada, dove ora la duchessa ha approntato
un rigido protocollo sanitario per il personale che vive con lei e
Harry nella grande villa sull’Isola di Vancouver (sotto). Sono
solo quattro le persone autorizzate a interagire con la famiglia.

RIPARTE
LA SOTTILE GUERRA FREDDA
34
LA BATTAGLIA SI GIOCA
TUTTA SULL’IMMAGINE. QUAL
È LA MADRE MIGLIORE? LA
“CANADESE” FA SAPERE CHE
PENSA SOLO A PROTEGGERE
ARCHIE, LA MOGLIE DI
WILLIAM SI PREPARA A FARE
UN ANNUNCIO CLAMOROSO
di Francesco Vicario

C’
è stato un momento, durato un battito
di ciglia, in cui sembrava che i rappor-
ti tra queste cognate così diverse ma
in fondo così simili - entrambe non
nobili, volitive, ambiziose, di grandi
capacità comunicative - potessero ricomporsi.
Dobbiamo tornare ai primi di gennaio, quando
tutto il Regno Unito aspettava il ritorno dal Cana-
da dei duchi di Sussex a conclusione delle sei set-
timane di congedo che avevano chiesto alla regi-
na. Kate, nonostante l’antipatia conclamata nei
confronti della riottosa, capricciosa e spendac-
ciona Meghan, era pronta a un gesto di distensio-
LE MANI GIUNTE,
UN CHIARO SEGNALE
ne: un periodo, anche un solo weekend, da tra- Dublino. Kate, duchessa di
scorrere insieme ad Anmer Hall, la residenza di Cambridge, 38 anni, durante
campagna dei duchi di Cambridge nel Norfolk. l’ultimo viaggio ufficiale
Loro due, senza mariti, ovviamente con i rispettivi in Irlanda. Hanno destato
figli. Un’occasione soprattutto per far conoscere scalpore le mani giunte sotto
il ventre, gesto spontaneo
Archie a George, Charlotte e Louis. Una prova di e frequente nelle donne in
cuginanza che non si è mai tenuta perché Me- gravidanza. E Kate è stata
ghan è tornata a Londra, con Harry ma senza Ar- vista più volte in questo
chie, solo ai primi di marzo, a divorzio con la fami- atteggiamento. Difficile
glia Windsor già siglato, per il ritenerla solo una casualità, se
rush finale di eventi nel ruolo LA FUTURA
si pensa che ogni mossa della
futura regina è studiata, ben
di senior royals. L’unica immagi- REGINA sapendo che verrà analizzata
ne che vede riuniti i due fratel- dai media e dai sudditi.
li e le rispettive consorti è sta-
VOLEVA LA
ta scattata al tradizionale TREGUA,
Commonwealth Service, la MA NIENTE
messa che si tiene ogni anno DA FARE
all’abbazia di Westminster.
Nessun convenevole tra Sussex e Cambridge, che
se avessero potuto forse si sarebbero accoltellati,
verbalmente, sia chiaro. Gustosissimi i retroscena
che hanno riempito i tabloid: William pensa che
Meghan sia una cafona, Harry ha invece criticato
la freddezza di Kate. Altro che distensione.
Dunque la guerra fredda continua e con armi
più affilate di prima in questi tempi di coronavi-
rus. Perché è nell’attuale frangente emergenziale
che le due duchesse, pur separate da un oceano,
possono fare a gara a chi incarna meglio il mo-

35
TRA KATE E MEGHAN RIPARTE LA GUERRA FREDDA. ECCO LE MOSSE

SORRISI PUBBLICI
ASTIO PRIVATO
Londra. Harry, 35
anni, e Meghan
arrivano all’abbazia
di Westminster
per il tradizionale
Commonwealth
Service, l’ultimo
impegno ufficiale
come membri attivi
della casa reale. A
destra, William, 37,
e Kate (di nuovo con
le mani sul ventre)
in visita in Irlanda.
Tra le due coppie
c’è grande distacco.
William ha
addirittura parlato
della cognata usando
il termine cafona,
Harry ha definito
Kate una donna di
ghiaccio. Anche
i fratelli ormai sono
ai ferri corti.

non significa dimenticarsi degli al- lei, quanto invece sta dando segni di stan-
tri. Lo sa bene Meghan quanto sia chezza psicofisica lui, Harry, che gli amici
importante, anche da un punto di raccontano preoccupato soprattutto per la
vista di pura comunicazione, mani- salute dei nonni, Elisabetta e Filippo, ora
festare la massima partecipazione confinati a Windsor. Il suo desiderio è por-
per i drammi che la collettività, a tare Archie a Balmoral la prossima estate,
ogni latitudine, sta affrontando. In per trascorrere un po’ di tempo con la so-
particolare, proseguendo un filone vrana e il principe: chissà se l’emergenza
già battuto dalle iniziative benefiche per allora si sarà attenuata.
dello di mamma coscenziosa votata anche di Harry, la duchessa sta pensando di con- Più familiare il ruolo di Kate. George e
all’altruismo e alla filantropia. centrare i propri sforzi sul sostegno psico- Charlotte hanno iniziato a frequentare le
Meghan ha studiato un protocollo sa- logico non solo dei malati di coronavirus lezioni online, poiché anche la Thomas’s
nitario che ha applicato alla residenza ma anche dei familia- Battersea, la loro scuola, ha chiuso i bat-
sull’Isola di Vancouver dove ormai da quasi ri. L’idea è quella di I SUSSEX tenti a causa del virus. Lei ha deciso di de-
cinque mesi vive con Harry e Archie. Ha creare un supporto OFFRONO dicarsi anima e corpo ai figli, sa che questo
suddiviso collaboratori, personale e guar- online, magari sotto AIUTO è il momento di William, che ha consegna-
die del corpo in due squadre, una più am- forma di app, coordi- to alla nazione un messaggio di solidarietà
pia e una più stretta. Quest’ultima è forma- nata da un gruppo di
PSICOLOGICO e unione diventando un punto di riferi-
ta da sole quattro persone, le uniche con psicologi o di volon- AI MALATI SU mento in questo frangente nel quale sia la
cui i duchi e il bambino interagiscono. Tut- tari debitamente for- INSTAGRAM nonna che suo padre Carlo sono in stretto
ti gli altri membri dello staff sono obbligati mati, al quale connet- isolamento. Insomma, sta facendo le prove
a indossare mascherine e guanti di lattice tersi quando si è in isolamento per parlare, generali da re. Ma Kate ha in serbo il vero
che devono cambiare a intervalli di poche confidarsi, sfogarsi, trarre conforto. «Nes- grande coup de théâtre di questa stagione
ore. La villa dove vivono è molto isolata: il suno deve sentrsi solo: questa deve essere dell’emergenza. Le mani giunte sotto il ven-
primo vero centro urbano, Courtenay, di- la missione del nostro progetto», sta ripe- tre, posa consegnata ai fotografi durante
sta un paio d’ore d’auto. Chiunque vi si tendo Meghan ai collaboratori. Per ora, gli l’ultimo viaggio ufficiale in Irlanda, vengono
debba recare deve poi seguire una proce- sforzi di Sussex Royal - in questo momento interpretate come chiaro messaggio: Kate è
dura molto stretta di sanificazione: British le contestazioni sull’uso del marchio tra la in attesa del quarto figlio? Sarebbe una gra-
Columbia, lo Stato canadese dove sorge l’i- corona e i duchi sembrano essere congela- vidanza dal grande valore simbolico per un
sola, conta circa 300 casi di positività al te - sono rivolti a potenziare tre organizza- Paese che, come il mondo intero, in questo
virus, la più alta concentrazione finora re- zioni già esistenti: Crisis Text Line, Give us momento è smarrito, depresso, confuso.
gistrata nel Paese nordamericano. Ma la a Shout Insta e Kids help Phone, tutti ser- Niente sarebbe in grado di rinfrancare i
massima attenzione che i Sussex stanno vizi che usano Instagram per dare conforto cuori come un principino in arrivo.
prestando alla propria sicurezza sanitaria a persone in difficoltà. Tanto è vulcanica Francesco Vicario

36
LE MISURE DEL GOVERNO A FAVORE DELLE FAMIGLIE: VALORE 25 MILIARDI

RINVIO DI PAGAMENTI,
SOSPENSIONE DELLE RATE
DEI MUTUI, VOUCHER PER
BABY SITTER. “GENTE” VI
GUIDA TRA LE DISPOSIZIONI
DEL DECRETO “CURA ITALIA” PIÙ TEMPO
PER I FIGLI
PER SOSTENERE IL PAESE I genitori con
bambini sotto
CHIUSO PER IL VIRUS i 12 anni di
età possono
chiedere fino
a 15 giorni
di congedo
parentale.
CONGEDI

PER SUPERARE LA CRISI


LE TASSE RALLENTANO
ESPERTE DI FISCO ED ECONOMIA
Tatiana Oneta, fiscalista (a sinistra), e Anna
Vizzari, economista, di Altroconsumo,
ci spiegano i provvedimenti del governo.

di Francesco Gironi do conto, appunto, che questo è solo il pri-


mo decreto: il governo sta già studiando

D
ecreto Cura Italia, parte prima: 25 nuove misure per il mese di aprile.
miliardi di euro, una Finanziaria, Tasse. Le imposte locali, come la tassa
praticamente, per essere pronti a sui rifiuti, non sono state rinviate anche se
ripartire quando la pandemia sarà molti Comuni hanno concesso una proroga.
fermata e sconfitta. Il governo l’ha Il consiglio è quello di verificare sul sito In-
varato il 16 marzo: 127 articoli che toccano ternet della propria città se siano state so-
imprese ma anche famiglie. Ora l’importa- spese o meno le scadenze. Diverso invece il
ne è districarsi nelle nuove norme e nelle cir- discorso per quel che riguarda i contributi
colari applicative. Gente ha chiesto aiuto ad previdenziali da pagare all’Inps per i colla-
Altroconsumo, l’associazione dei consumato- boratori domestici (baby sitter, colf, badan-
ri che in queste settimane offre consulenza ti): quanto in scadenza tra il 23 febbraio e il MULTE
gratuita a chiunque abbia dubbi: basta com- 31 maggio viene posticipato, in un’unica
pilare un modulo online (https://www.altro- rata, al 10 giugno. È stata spostata al 30 set- ELASTICITÀ PER PAGARE CON LO SCONTO
consumo.it/assisten- tembre la scadenza Per usufruire dello sconto del 30 per cento sulla
za-coronavirus) e si per la consegna contravvenzione c’è tempo un mese per pagare.
verrà richiamati. delle dichiarazioni
Anna Vizzari e Tatia- dei redditi. Atten-
na Oneta sono le zione: resta invaria- re il più possibile la consegna così da avere
due esperte dell’Uf- to il termine per il un maggior numero di rate a disposizione
ficio studi dell’asso- pagamento dell’e- (viceversa, dal 30 settembre l’importo da
ciazione che ci han- ventuale debito versare sarà diviso in pochi pagamenti).
no aiutato a fare un d’imposta e accon- Accertamenti fiscali e multe È stata
po’ di chiarezza rag- to per l’anno suc- decisa la sospensione dei termini di versa-
gruppando per TASSE cessivo, fissato al mento di tutte le entrate, tributarie e non
grandi temi le novi- 30 novembre; vo- tributarie, derivanti da cartelle di paga-
tà che ci riguardano SCADENZE RINVIATE lendo rateizzare, mento, avvisi di accertamento e di addebito,
più da vicino, tenen- La dichiarazione dei redditi può essere conviene anticipa- in scadenza nel periodo compreso tra l’8
consegnata entro il 30 settembre.
37
GUIDA PER LE FAMIGLIE AL DECRETO “CURA ITALIA”

fatturato dal 21 febbraio alla data della do-


manda rispetto al fatturato dell’ultimo tri-
SEICENTO EURO mestre del 2019). Per ottenere tale agevola-
PER LORO zione si deve consultare il sito www.consap.it
Per i genitori sul quale sono elencati tutti i documenti
che lavorano c’è necessari e si può “scaricare” il modulo da
un voucher fino stampare, compilare e da consegnare alla
a 600 euro banca che ha concesso il mutuo; questa, a
per pagare
le baby sitter. sua volta, girerà la pratica al Consap ed en-
Verrà versato tro 30 giorni si avrà la risposta. Al termine
dall’Inps sul del periodo di sospensione richiesto, si ri-
Libretto famiglia. prenderà il pagamento delle rate (la scaden-
za del mutuo naturalmente sarà posticipata)
ma metà degli interessi maturati sarà pagata
BABY SITTER
dallo Stato (questo per le domande presen-
tate entro il 17 dicembre 2020).
Congedi parentali Per i genitori con fi-
gli under 12, fino al 3 aprile (ma in caso di
proroga dei provvedimenti con ogni proba-
bilità verrà allungato il periodo) c’è la possi-
bilità di ottenere un massimo di 15 giorni di
congedo retribuiti al 50 per cento. I giorni
possono essere richiesti anche in più tran-
marzo e il 31 maggio. Cambiano anche le che (singole giornate oppure ore). L’impor-
scadenze per le contravvenzioni al Codice tante è che a godere dei permessi non siano
della strada: fino al 31 maggio, per godere i due genitori contemporaneamente e che
dello sconto del 30 per cento su quanto do- nessuno dei due sia disoccupato o goda di
vuto, il pagamento dovrà essere effettuato qualche sussidio. Lo stesso provvedimento
non più entro 5 giorni ma entro 30 giorni. vale per i lavoratori autonomi che riceveran-
Mutui e prestiti Nessuna sospensione no un’indennità pari al 50 per cento di
o dilazione è prevista per i prestiti del cosid- quella prevista per la maternità. La richiesta
detto credito al consumo (auto, elettrodo- va inoltrata all’Inps ed è necessario perciò
mestici, viaggi, etc.): si deve quindi prestare possedere o il Pin Inps o la Spid (sistema
attenzione alle scadenze perché si corre il pubblico di identità digitale). Nel caso i figli
rischio di pagare interessi di mora e spese abbiano più di 12 anni, è possibile ottenere
aggiuntive e di essere inseriti nella lista dei permessi speciali non retribuiti. E ancora,
“cattivi pagatori” e avere quindi maggiori per i genitori di bambini disabili o che usu-
difficoltà in caso di ulteriori richieste di fi- fruiscano della cosiddetta legge 104, per i
nanziamento. È consigliabile leggere con mesi di marzo e aprile sono c’è la possibilità
attenzione il contratto sottoscritto o co- di richiedere 12 giorni di permesso rispetto
munque contattare la finanziaria perché in agli attuali 3 da utilizzare anche a ore.
molti casi è prevista la possibilità di saltare Voucher baby sitter Il contributo per le
una rata o di sospendere il pagamento per baby sitter sono previsti solo nel caso in cui
un certo periodo. Quanto ai mutui, il blocco i genitori non usufruiscano del congedo pa-
riguarda soltanto quelli per l’acquisto della rentale e comunque per bambini sotto i 12
prima casa (escluse quindi le seconde case e anni di età. Lo Stato ha previsto fino a 600
le ristrutturazioni) a patto che questa non euro mensili che verranno versati dall’Insp
rientri nella categoria “abitazioni di lusso”, sul cosiddetto Libretto famiglia (erede dei
che la somma erogata non superi i 250 mila voucher). Non tutto però è ancora deciso e si
M UTU I euro, che il contratto sia stato stipulato da
più di un anno e che non si siano accumula-
attendono delle circolari esplicative perché,
per esempio, se fosse confermata questa or-
ti oltre tre mesi di ritardo nei pagamenti. È ganizzazione, sarebbero escluse tutte le fa-
RATE SOSPESE UN ANNO E MEZZO possibile quindi chiedere di sospendere le miglie che invece hanno assunto una baby
Chi ha acceso un mutuo per l’acquisto della rate del mutuo per un massimo di 18 mesi. sitter con una tradizionale contratto e non
prima casa, non di lusso, può chiedere Lo possono fare lavoratori dipendenti, col- con i voucher. Restano invece fuori da ogni
la sospensione del pagamento delle rate
fino a 18 mesi. Metà degli interessi maturati laboratori e autonomi (quest’ultimi solo per contributo le spese per le collaboratrici do-
durante lo stop sarà pagato dallo Stato. richieste fino al 17 dicembre e purché di- mestiche e le badanti.
chiarino una riduzione del 33 per cento del Francesco Gironi

38
esclusivo LA RIVOLUZIONE DEL MINISTRO DI ATENEI E RICERCA
AL VERTICE DA POCO
Torino. Il ministro
dell’Università e della
Ricerca scientifica
Gaetano Manfredi, 56
anni, al Politecnico
all’inaugurazione
dell’anno accademico
2019-2020. Era il 22
gennaio, Manfredi era
appena arrivato al
dicastero e l’emergenza
virus non aveva ancora
costretto l’Italia e il
mondo accademico
a cambiare stili
e modalità.
CHIUSI IN LABORATORIO A PRODURRE IGIENIZZANTI
Sopra, studenti di chimica del Politecnico di Milano producono
soluzione disinfettante per rifornire la Protezione civile. Sotto, la
Sapienza di Roma, dove migliaia di allievi seguono lezioni online.

L’università dopo la crisi


di Carlo Puca

T
raccia un qua-
dro chiaro
Gaet a no
Manfredi, mi-
nistro dell’U-
niversità e della Ricerca
NON TORNERA’ QUELLA DI PRIMA
scientifica: «Sono giorni AULE VIRTUALI PIÙ AFFOLLATE DELLE TRADIZIONALI, LAUREE
duri, c’è in gioco la salu-
te di tanti italiani e il
VIA SKYPE, ABILITAZIONE ANTICIPATA PER I MEDICI. «SONO MODALITÀ
futuro del Paese. E la re- NUOVE», DICE MANFREDI, «MOLTE ANDRANNO MANTENUTE»
sponsabilità di guidare
l’uscita dall’emergenza è enorme. Tuttavia no impongono ora. All’improvviso il pre- La convinzione del ministro, infatti, è
sono certo che se ognuno di noi farà la sua mier Giuseppe Conte gli ha chiesto di assu- che «il nostro futuro viva dentro le sue fa-
parte, alla fine l’Italia ne uscirà più sana e mere l’incarico di ministro. Pur non coltà, tra i suoi docenti, studenti e ricerca-
più forte». essendo uomo di partito - non ne ha né tori». E lo è ancor di più adesso che il Paese
In questi giorni Manfredi dorme poco, l’indole né la convinzione - Manfredi ha in- combatte la guerra contro il coronavirus:
il tempo per riposare manca ed è comun- fatti il curriculum più adatto al ruolo, sinte- «Le competenze delle università servono
que disturbato dalle criticità portate dal tizzabile in una sola parola: competenza. due volte: per affrontare la crisi e per supe-
coronavirus. E pensare che appena due Dopo una breve meditazione, l’allora retto- rarla», sottolinea Manfredi in questa inter-
mesi e mezzo fa, quando era a capo della re ha accettato la sfida con un obiettivo fon- vista esclusiva con Gente.
Crui, la Conferenza dei rettori delle univer- damentale: far produrre un salto di qualità Ministro, dopo l’affacciarsi prepo-
sità italiane, la sua vita era sì dinamica ma economico, culturale e sociale all’Italia at- tente del virus, le scuole di ogni ordine
ben lontana dai ritmi che gli oneri di gover- traverso i suoi atenei. e grado sono state chiuse per ragioni

39
esclusivo LA RIVOLUZIONE DEL MINISTRO DELL’UNIVERSITÀ

ha imposto una svolta


epocale, abilitando alla
professione anche i neo
laureati. Prima i medici
dovevano specializzarsi,
ora possono lavorare su-
bito.
«Era un provvedimento at-
teso da tempo per semplifi-
care e accorciare la carrie-
ra dei medici. A loro nulla
viene tolto sulla formazio-
ne e sul tirocinio, ma pos-
sono immediatamente co-
minciare a lavorare nella
medicina territoriale e nel
QUI SI STUDIA PERCHÉ LE MASCHERINE SIANO PIÙ SICURE frattempo avviarsi alla spe-
Milano. La facciata del rettorato del Politecnico, dove sono allo studio i campioni
di materiali più efficaci per realizzare le mascherine di protezione ora insufficienti. cializzazione».
Altri provvedimenti
da lei suggeriti con il
superiori e chissà quando riapriranno gnare, con risultati molto positivi. Quanto “Cura Italia”?
a pieno regime. Il suo primo atto è stato ai rettori, guidano di fatto una nuova uni- «Abbiamo prorogato l’anno accademico
invece la conferma delle attività univer- versità, capace di entrare nelle case degli per consentire la laurea fino a giugno, evi-
sitarie utilizzando il Web. Come prose- studenti con grande visione strategica». tando così di gravare sulle famiglie con
gue la didattica? Invece gli studenti? nuove tasse».
«La maggior parte delle lezioni avviene in «I ragazzi sono entusiasti e partecipano con Nel frattempo da molti centri di ri-
diretta. Il professore si collega con la sua au- impegno, frequentando aule virtuali spesso cerca italiani giungono notizie rassicu-
la, che diventa virtuale, e dall’altra parte più affollate di quelle fisiche. Abbiamo quasi ranti sia sul vaccino sia sui farmaci an-
dello schermo ci sono centinaia di ragazzi un milione di studenti all’opera». ti-coronavirus: cosa
che da casa loro ascoltano, vedono la lava- Così l’università riesce a formare i ne pensa? «SONO QUASI
gna virtuale su cui scrive e interagiscono laureandi in maniera completa? «La ricerca italiana è UN MILIONE
con lui. Ma ci sono anche lezioni preregi- «Sicuramente l’interazione fisica dà qualco- in prima linea a livello
strate, i cosiddetti “Mooc”, con materiale in- sa di più: incontrarsi significa anche cresce- mondiale. In Italia ab-
GLI STUDENTI
terattivo scaricato dagli studenti, che poi si re. Stiamo però sperimentando una nuova biamo scienziati bravi ALL’OPERA
confrontano con il corpo docente». forma di comunità universitaria che ci fa e all’avanguardia, ca- IN QUESTO
E con gli esami come funziona? scoprire potenzialità mai viste prima». paci di dare risposte PERIODO»
«Da un lato c’è la commissione di docenti e Ma Internet non rischia di sostituire decisive per contra-
dall’altro gli allievi che devono sostenere la la forza sociale che genera la frequenta- stare questo grande pericolo. Il mio ministe-
prova. Ognuno ascolta e vede gli altri. Quin- zione fisica degli atenei? ro sta seguendo e sostenendo tutte queste
di è un esame pubblico». «Ribadisco: il contatto fisico, la discussione, attività, siamo in contatto con i migliori la-
La discussione delle tesi come si fa? il confronto non potranno mai essere sosti- boratori. L’Italia scientifica è forte e unita».
«Stesso sistema con qualche differenza. La tuiti. Ma l’integrazione tra aula fisica e aula Però ministro, ammetterà che l’Italia
commissione all’università è a ranghi ridot- virtuale credo sia la prospettiva futura per ha sempre il solito problema, peraltro
ti e con alcuni membri collegati. I laureandi raggiungere anche chi non può essere pre- svincolato dal coronavirus: ero ancora
dal loro salotto si connettono in contempo- sente fisicamente per un qualsiasi impedi- un bambino quando si dichiarava l’im-
ranea. Rimane tuttavia l’obbligo della toga o mento». prorogabile necessità di sostenere la ri-
di abiti adatti all’occasione. Certo, poi si Un altro suo provvedimento ha ri- cerca scientifica, ora mi avvicino all’an-
brinda a distanza. Ma quando finirà l’epide- guardato gli infermieri. Con una norma zianità e nulla è cambiato…
mia festeggeremo per bene». ad hoc ha consentito a oltre mille para- «Siamo in un mondo sempre più complesso
Tutte le università erano pronte ad af- medici di laurearsi anticipatamente. e veloce. Ma purtroppo si fa ancora fatica a
frontare questo cambiamento epocale? «Sono stati i primi laureati su Skype, perché capire che soltanto la ricerca e la competen-
«Da Nord a Sud, tutti gli atenei hanno rispo- c’era la necessità di farli lavorare negli ospe- za ci danno le soluzioni per vivere meglio e
sto benissimo, con grande passione e impe- dali a causa della terribile emergenza porta- con maggiore sicurezza. Mi auguro che que-
gno. L’università è una grande istituzione ta dal coronavirus. Però sono ormai diverse sto terribile virus abbia almeno fatto com-
nazionale e lo sta dimostrando in pieno». migliaia gli studenti che in questi tempi dif- prendere questo: superata l’emergenza, la
Come reagiscono professori e rettori? ficili hanno comunque raggiunto l’obiettivo ricerca dovrà essere il principale strumento
«Per i docenti è una sfida ulteriore, si stanno della laurea». per costruire un futuro migliore per tutti».
confrontando con un nuovo modo di inse- Veniamo al decreto “Cura Italia”: lei Carlo Puca

40
RAMAZZOTTI-MORISE, PRIMA BELLISSIMA COPPIA DI PRIMAVERA

di Vania Crippa

U
n metro e 76 di curve pericolose. AMA DI NUOVO
Gli occhi ipnotici, i capelli lunghi Eros Ramazzotti,
e scuri. Una sirena mediterranea, 56 anni, è tornato
capace di fare trapelare anche at- finalmente ad amare.
La relazione con Marica
traverso lo schermo la propria Pellegrinelli, sua
sensualità. Roberta Morise, è di lei che par- moglie, durata dieci
liamo, ha colpito e affondato Eros Ramaz- anni, si è conclusa un
zotti, ormai da un anno single. I due stanno anno fa. Da un paio di
insieme, confermano gli amici, anche se mesi il cantante
frequenta la Morise.
per ora vogliono vivere la relazione appena
sbocciata lontano dai riflettori.
Il cantante di fama mondiale che con
uno schiocco di dita potrebbe avere tutte
ai suoi piedi, avrebbe visto la showgirl fa-
cendo zapping in Tv. È stato un colpo di ful-
mine. Roberta gli si è fissata nella mente e
non è più andata via. Tramite amici comuni
si è procurato il suo numero, iniziando un
corteggiamento serrato come si fa oggi,
cioè via whatsapp. Un messaggino tira l’al-
tro, come le ciliegie, anche se entrambi non
erano totalmente liberi. Lui stava ancora
chiudendo il matrimonio durato dieci anni
con la seconda moglie, la modella Marica
Pellegrinelli, dalla quale ha avuto i figli Ga-
brio Tullio, 5, e Raffaela Maria, 8. Lei stava
mettendo fine al fidanzamento con l’im-
prenditore svizzero Luca Tognola, al quale
è stata legata tre anni. E proprio a Gente,
all’inizio della scorsa estate, aveva confida-

Eros folgorato
ROBERTA L’HA STESO
IL CANTANTE L’HA VISTA IN TV E HA COMINCIATO
A CORTEGGIARLA CON MESSAGGI. POI GLI INCONTRI
NEL SUO PASSATO C’È CONTI
Roberta con Carlo Conti, 59. Insieme hanno SEGRETI. FINO A CHE IL CORONAVIRUS HA IMPOSTO
lavorato a L’eredità e a I migliori anni e tra loro
nacque una relazione resa pubblica nel 2010. UNO STOP. MA LA PASSIONE DIVAMPA A DISTANZA
Poco tempo dopo però lui la lasciò e tornò
da Francesca Vaccaro, che sposerà nel 2012.
MAGALLI È LA SUA METÀ AL LAVORO
La Morise con il compagno di avventure
Tv Giancarlo Magalli, 72. Insieme sono
tutti i giorni su Raidue con I fatti vostri.
«È intelligente e leale», dice lei.

meno di un chilometro dalla sua abi-


tazione. I beninformati dicono che,
nonostante l’estrema felicità del cuo-
re, stia attraversando un periodo di
fragilità. Stare sempre sola a casa non
è facile per un carattere come il suo.
«Ho una personalità forte, non esito a
prendere decisioni», ci aveva detto.
«Nella vita normale e in quella profes-
sionale, in pratica, sono un uomo. In
amore, invece, sono una geisha, mi
prendo cura delle persone che amo e mi
piace accontentarle e coccolarle». At-
BELLEZZA tenzioni che a Ramazzotti risulterebbe-
CALABRESE ro particolarmente gradite: il cantante,
Roberta Morise, dietro la maschera da duro, è di una dol-
34, incanta con il cezza disarmante.
sorriso aperto Roberta, in passato, ha già subito il
e lo sguardo fascino dell’uomo maturo. Tra lei ed Eros
profondo, che
rende particolare ci sono 23 anni di differenza, due in me-
la sua bellezza no di quelli che la separavano da Carlo
mediterranea. Conti. La showgirl e il conduttore di Raiu-
La conduttrice no hanno intrattenuto
è calabrese. una relazione semi-segre- SI SENTONO
ta per anni, quando lavora- CON LUNGHE
vano insieme a L’eredità e a TELEFONATE:
I migliori anni. Quel fidan- STARE
to: «Mi mancava un po’ d’aria. Era diventato Certo è che i citati messaggini sono andati zamento venne alla luce
geloso, a tratti possessivo, atteggiamenti avanti per parecchie settimane prima che nel 2010 ma si chise poco
LONTANI
che si sono acuiti quando mi sono trasferi- gli incontri tra i due diventassero realtà. dopo. Nel 2012, infatti, LI CONSUMA
ta per lavoro da Lugano, dove vivevamo, a Pochi incontri finora, a dire il vero. Sareb- Conti, ha sposato Francesca Vaccaro, dalla
Roma. Sulle prime poteva essere anche in- bero diventati molti di più se il coronavirus quale ha poi avuto il figlio Matteo, 6.
trigante vedersi solo nel weekend. Poi non non avesse costretto la coppia a uno stop fer- La vita sentimentale della Morise non è
ha funzionato più. Se scelgo di stare con reo. Anche loro devono accontentarsi di lun- stata altrettanto fortunata, nonostante il
una persona è per stare meglio, non per ghe videochiamate, con la promessa di rive- desiderio di avere un marito e diventare
avere dissapori. Passione, leggerezza, ri- dersi appena possibile. Il cantante vive a Mi- mamma sia forte. «Provengo da una fami-
spetto sono gli ingredienti di una relazione lano, mentre Roberta risiede a Roma, quar- glia unita e piena d’amore, è naturale che
che guarda avanti e progetta grandi cose». tiere Prati, e continua a co-condurre I fatti io tenda a questo modello. Mi impegno: de-
Se tra Roberta ed Eros accadranno grandi vostri su Raidue, uno dei pochi programmi vo arrivare alla perfezione sentimentale,
cose, se il loro rapporto sia destinato a di- non cancellati dai palinsesti. Armata di ma- anche se è complicato raggiungerla. Ma io
ventare “una storia importante”, come tito- scherina e guanti, si reca tutti i giorni a pie- non mi arrendo». Eros - e la sua storia lo te-
la un famoso brano di lui, è presto per dirlo. di negli studi di via Teulada, che distano stimonia - nemmeno. l

43
L’ALLEGRIA FA BENE ALLA COPPIA, È QUESTO IL SEGRETO DELL’AMORE

ELISABETTA
LA PIÙ SIMPATICA
Los Angeles (Stati Uniti).
Elisabetta Canalis,
oggi 41 anni, e George
Clooney, 58, ai Golden
Globes nel 2010, quando
erano fidanzati.
Malgrado sia durata solo
due anni, lui ha detto:
«Lei è la donna che
mi ha fatto ridere
di più in tutta la vita».

PATTO DI STABILITÀ
FAMMI RIDERE E NON TI LASCIO
CLOONEY HA DETTO
DI RIMPIANGERE LE
RISATE CON LA CANALIS.
SÌ, POI È FINITA, MA È
L’ECCEZIONE. «DI SOLITO
I LEGAMI TRA CHI SI
DIVERTE INSIEME SONO
I PIÙ SOLIDI», SPIEGA LA
PSICOLOGA. GUARDATE L’IRONIA PUÒ SALVARE I MATRIMONI
Daniele Bossari, 45, e Filippa Lagerbäck,
IL NOSTRO ELENCO 46, in una recente intervista hanno
raccontato della serenità ritrovata, dopo
la lunga depressione di lui, grazie anche
44 all’ironia che sanno mettere nel rapporto.
SINTONIA
SCHERZANO COME DUE RAGAZZI ESPLOSIVA
Il loro feeling non si esaurisce mai. Barack Costanza
Obama, 58 anni, e la moglie Michelle, 56, Caracciolo, 30
sorridono e scherzano, anche in pubblico, come anni, e Bobo Vieri,
due ragazzi: è uno dei segreti della loro unione. 46, a Verissimo,
dove hanno
deliziato
il pubblico
di Anna Alberti scorsi con la showgirl sarda, an- giocando e
che lei sposatissima a Los Ange- prendendosi
in giro con

D
iciamolo subito: non era una di- les con il chirurgo Brian Perri.
chiarazione d’amore a scoppio ri- Potenza della risata, che scolpi- grande affetto.
tardato, ma un sentito omaggio sì. sce in modo indelebile il ricor-
«Elisabetta Canalis è stata in asso- do dei momenti più belli tra-
luto la donna che mi ha fatto ride- scorsi insieme. «È sicuramente uno degli di saper ridere dei propri difetti, di stempe-
re di più in tutta la mia vita». Così George ingredienti delle coppie che funzionano e rare le inevitabili tensioni con una battuta e
Clooney, oggi felicemente sposato con l’av- che resistono nel tempo, perché ridere è se- un po’ di ironia, piuttosto che con una pun-
vocatessa più elegante del mondo, Amal gno di gioia, leggerezza, empatia», conferma tualizzazione acida e polemica», continua la
Alamuddin, e padre di due gemelli, ha ri- Gianna Schelotto, psicosessuologa e stori- dottoressa Schelotto. Viene subito da pen-
cordato in un’intervista recente i giorni tra- ca collaboratrice di Gente. «Chi sorride sta sare alla coppia comica per eccellenza, San-
bene al mondo, trasmette positività. E dra Mondaini e Raimondo Vianello, inimi-
quando diciamo “sto con lui o con lei tabili in questa attitudine in Tv ma anche
perché mi fa ridere”, in realtà inten- nella vita vera: il loro matrimonio è durato
diamo dire molto di più: sto con lui o quasi cinquant’anni, fino alla morte di en-
lei perché mi dà allegria, mi comunica trambi, avvenuta nel 2010.
felicità, ottimismo. Questo è l’amore». Oggi sembrano aver raccolto il loro
Come scriveva Lev Tolstoj nell’in- testimone Costanza Caracciolo e Bobo
cipit di Anna Karenina, “tutte le fami- Vieri, che non mancano di prendersi in
glie felici sono simili tra loro”. Chiede- giro in pubblico come nel privato, so-
telo a Ilary Blasi e Francesco Totti, che prattutto per via della pro-
non mancano di scherzare, prendersi verbiale distrazione del L’OBIETTIVO
in giro e farci sorridere tutte le volte calciatore, incapace di ri- DI MOLTI
che vengono intervistati insieme. Op- cordare appuntamenti, an- È VIVERE IN
pure a Michelle Hunziker e Tomaso niversari e compleanni. E CASA COME
Trussardi che, in quarantena a Berga- che persino a proposito
UN DIVERTENTE
mo, hanno pubblicato uno scatto sor- della festa di nozze, pro-
SANDRA E
TEATRINO
Michelle Hunziker ridente e sereno con le figlie piccole messa a Costanza dopo un RAIMONDO
43, e Tomaso che addentano un bretzel. O a Filippa matrimonio celebrato in segreto circa un
Trussardi, 36, in Lagerback e Daniele Bossari, gioiosi e anno fa, non smette di tergiversare e gi-
uno dei loro
siparietti. Talvolta positivi, dopo aver superato insieme gioneggiare: «Vedremo, prima o poi, tra
li improvvisano momenti difficili - un periodo di de- qualche anno, forse...». Anche Fedez e
anche con le loro pressione di lui - tenendosi per mano e Chiara Ferragni, seppur in modo diverso,
due bambine. non smettendo mai di dialogare e so- non mancano di offrire dai loro profili
stenersi a vicenda. social divertenti spaccati quotidiani fatti
Se le famiglie felici si somigliano, di scherzi e battibecchi, che spesso in-
qual è il segreto delle coppie longeve? cludono il piccolo Leone.
«È il senso dell’umorismo, la capacità Altri esempi di coppie di lungo cor-

45
RIDERE FA BENE ALLA COPPIA, È QUESTO IL SEGRETO DELL’AMORE

RESISTONO DAL 1983


Goldie Hawn, 74 anni, e Kurt
Russel, 69, fidanzati
dal 1983, ridono di gusto
durante un evento
a Beverly Hills, in California.

«IN QUESTI GIORNI


PROVIAMO A RICORDARE
MOMENTI SPENSIERATI VENT’ANNI DI BATTUTE
Francesco Totti, 43 anni, e Ilary Blasi,
VISSUTI INSIEME», 38, insieme a Montecarlo. La loro
unione dura da quasi vent’anni anche
CONSIGLIA LA SCHELOTTO grazie all’attitudine di entrami alla
battuta di spirito. Hanno tre figli.

Michelle per l’ultimo comple- per far fronte comune contro l’ansia e riu-
anno, corredato da quattro scire a stemperarla insieme», commenta la
scatti in bianco e nero con Schelotto. E offre alcuni suggerimenti co-
pose gioiose e divertenti. me specialista, ma anche come moglie spo-
OGNI GIORNO Anche Goldie Hawn e sata da 60 anni: «Approfittiamo di questi
UNO SPASSO Kurt Russell, attori hollywoo- giorni per rimettere a posto le foto dimen-
Chiara Ferragni, diani di lungo corso ed eterni ticate in un cassetto, ricordando episodi
32 anni, e Fedez, fidanzati (dal 1983), sono un buffi e spensierati vissuti insieme. Mentre
30, abbracciati raro esempio di complicità e si svuotano i cassetti, si mettono in ordine
e sorridenti. Sui buon umore tra le star del ci- anche i pensieri, le emozioni, si rammenta-
social mostrano
divertenti nema. Al settimanale People, no le priorità. E la sera, perché non rivede-
spaccati della loro che aveva chiesto loro quale re i film comici che ci hanno fatto più ride-
quotidianità. fosse il segreto di un’unione re in questi anni? Quelli di Alberto Sordi,
così inossidabile, Goldie ave- di Mel Brooks e Gene Wilder, di Checco
so che condiscono di risate la routine quo- va candidamente risposto: «Famiglia, di- Zalone o il Borat di Sacha Baron Cohen».
tidiana arrivano da oltreoceano. A partire vertimento, risate. E anche sesso. Se non Ciò che conta è non finire come Oksana,
da dall’ex presidente Obama e Michelle. coltivi tutte queste cose, sei finito». la moglie di Borat, il giornalista kazako in
Barack e la moglie per tutto il mandato non Una qualità preziosa, quella di saper al- viaggio tra Gran Bretagna e Stati Uniti: la
hanno mai smesso di sorridere e sostenersi leggerire la vita a due, lasciando che un signora viene infatti presa a fucilate da un
nelle cerimonie ufficiali come negli scatti sorriso o una battuta sdrammatizzino an- vicino di casa perché scambiata per un or-
rubati durante un viaggio o una vacanza. E che le situazioni più faticose. «Credo sia so. Nella vita a due, alle zampate sono sem-
anche oggi continuano a farlo, come nel una risorsa particolarmente utile per le pre preferibili delle sane risate.
post su Instagram che Obama ha dedicato a coppie di questi tempi, in cui bisogna sa- Anna Alberti

46
A CASA NON SOLO FILM. ECCO SEI ESERCIZI PER GAMBE, ADDOME E GLUTEI

Squat facile Slanci posteriori


SEDERSI FA BENE CELLULITE ADDIO
Gambe divaricate larghe quanto Mani appoggiate sulla sedia,
le spalle, punte dei piedi leggermente una gamba sollevata: la flettiamo
rivolte all’esterno e busto in avanti: e la distendiamo per 15 volte, poi
scendiamo fino a sederci sulla sedia ripetiamo con l’altra gamba.
per 20 volte. Livello avanzato: senza L’esercizio diventa più difficile se lo
sedia, scendiamo di più con il sedere. eseguiamo a terra, carponi.

CON SEDIE E BOTTIGLIE


VI FATE LA PALESTRA
di Federica Capozzi prattutto quelli cardiovascolari», afferma
IL COACH Giovanni Distefano, personal trainer spe-

L
DELLE LETTRICI e palestre sono chiuse, lo sport cializzato in allenamento funzionale a cor-
Giovanni Distefano all’aria aperta vietato. In questi po libero. «Poi è una fonte di svago, un di-
è personal trainer giorni di emergenza sanitaria, per- versivo per combattere la noia». Il che, nella
specializzato in sino fare due passi è difficile, a me- condizione di reclusi in casa, non è poco.
allenamento a corpo no che non abbiate la fortuna di Tra un film, un buon libro e l’ennesima
libero. Seguitelo sul
profilo Instagram di Gente possedere un terrazzo gigantesco o un bal- torta da infornare (e poi mangiare), dun-
(@gentesettimanale): cone dove macinare chilometri in solitaria, que, infiliamoci anche qualche esercizio,
ogni giorno propone facendo avanti indietro ossessivamente. E come quelli che Giovanni ha studiato ap-
un esercizio per certo, glutei tonici e pancia piatta non sono posta per le lettrici di Gente: ve li proponia-
restare in forma. la priorità, però azzerare l’attività fisica a mo a puntate a partire da questo numero,
causa del confino non è una buona idea, e cominciando da quelli per la parte bassa
non solo perché, a incubo finito, rischiamo del corpo. «Sono sei serie, da eseguire per
di trovarci molli come budini ad affrontare quattro volte con uno o due minuti di pausa
la prova costume. «Muoversi serve a mante- tra un giro e l’altro», spiega. «Questo si chia-
nersi in salute e a prevenire i disturbi, so- ma allenamento a circuito ed è molto uti-
Affondi in avanti
IN GINOCCHIO DA TE
Partiamo in piedi con le bottiglie d’acqua
(da un litro e mezzo o due litri) in mano.
Poi con una gamba facciamo un passo
avanti, con l’altra ci inginocchiamo Tocco delle punte
a sfiorare il pavimento, risaliamo
e ripetiamo 12 volte per gamba. COSÌ AUMENTIAMO ANCHE LA COORDINAZIONE
Schiena a terra, addome contratto: solleviamo una gamba
e tocchiamo la punta del piede con la mano opposta, poi
cambiamo gamba e ripetiamo in tutto 20 volte. Per evitare
dolori al collo, potete mettere una mano dietro la nuca.

«BASTA MEZZ’ORA AL GIORNO PER DUE-


TRE VOLTE A SETTIMANA PER ATTIVARE
IL CORPO E RIMANERE IN SALUTE», DICE
IL NOSTRO PERSONAL TRAINER.
«NON SERVONO ATTREZZI: POSSIAMO
SFRUTTARE OGGETTI DI USO QUOTIDIANO»

Raccolta da terra Contrazione statica


E ORA ACCOSCIARSI INFINE LA “BARCHETTA” Al suolo, stacchiamo la schiena
Gambe divaricate, punte da terra, portiamo le ginocchia al petto e, con l’addome contratto,
dei piedi rivolte verso rimaniamo in equilibrio sui glutei per 30 secondi. Nella versione
l’esterno e bottiglie in più avanzata dell’esercizio, braccia e gambe si distendono: più si
mano. Ci accosciamo avvicinano al pavimento senza toccarlo più aumenta la difficoltà.
andando avanti con il
busto come se dovessimo
raccogliere qualcosa da
terra. Ripetiamo 15 volte.

49
LA PALESTRA IN CASA: 6 FACILI ESERCIZI PER GAMBE, ADDOME E GLUTEI

le perché attiva anche la funzione cardiova- una sedia e un paio di bottiglie d’acqua da cendo un passo avanti con una gamba, ingi-
scolare, permettendo non solo di tonificare un litro e mezzo o due, a seconda della vo- nocchiandosi con l’altra e poi rialzandosi. Si
i muscoli ma anche di bruciare i grassi». I stra forza. «Per il resto, è sufficiente sfrutta- passa agli addominali: sdraiate a terra, si sol-
movimenti da eseguire sono semplici, pen- re la forza di gravità, il peso e le leve del cor- leva una gamba alla volta e si va a toccare la
sati anche per chi è a digiuno, o quasi, di po», assicura Distefano. punta con la mano opposta per venti volte:
ginnastica: «Chi invece è già più forte può Ma veniamo al sodo. Si comincia con uno un lavoro intenso sugli obliqui, che grazie al
modificarli per renderli un po’ più intensi, squat, o accosciata, che attiva quadricipiti, movimento alterno di gambe e braccia mi-
come indicheremo». Quanto alla frequenza, femorali e glutei: con il busto leggermente in gliora anche la coordinazione. Penultimo
l’ideale sono due-tre sessioni settimanali, avanti, le gambe aperte e le punte dei piedi sforzo: 15 raccolte da terra, o “stacchi”, con il
sufficienti per risvegliare la muscolatura rivolte all’esterno, ci si siede sulla sedia e ci si busto leggermente in avanti, il sedere alto e
senza farsi male. «Attente a non esagerare
perché potrebbe essere controproducen- «L’ALLENAMENTO A CIRCUITO È MOLTO COMPLETO PERCHÉ, OLTRE
te», mette in guardia il personal trainer. A TONIFICARE I MUSCOLI, PERMETTE ANCHE DI BRUCIARE I GRASSI»
«Sottoporre i muscoli a sollecitazione ec-
cessiva rischia di infiammarli. Quindi, se rialza venti volte. Si continua con quindici le bottiglie in mano, per rafforzare la musco-
desiderate allenarvi più spesso, non ripete- slanci posteriori della gamba, che va con- latura delle gambe e allungare i femorali: «Si
te sempre le stesse routine, ma dedicatevi tratta e distesa con lo stesso movimento di tratta di una versione molto semplificata di
un giorno alla parte bassa, un giorno a un braccio che si piega per gonfiare il bicipi- quella standard, che in genere si esegue con
quella alta (della quale parleremo nel pros- te. «Appoggiandosi con le mani sulla sedia è pesi di 15-20 chili. Nel nostro caso le botti-
simo numero), un giorno all’aerobica, e os- più facile», consiglia Giovanni, «ma rimane glie sono leggere e l’esercizio è alla portata
servate sempre almeno un giorno di riposo efficace, soprattutto contro la cellulite». Il di tutti». Infine, torniamo a terra per una
ogni sette». Attrezzi “veri” non ne servono: terzo esercizio sono gli affondi in avanti - do- contrazione statica (“isometrica”) in equili-
niente pesetti, bilanceri o cavigliere, che dici per parte - che migliorano l’equilibrio e brio sui glutei, che allena l’addome. Non vi
difficilmente troveremo nello sgabuzzino la stabilità del tronco e aumentano la forza e sentite già molto più in forma?
di casa, ma solo oggetti d’uso comune come la flessibilità delle gambe: si eseguono fa- Federica Capozzi
primedonne ANNA FISCALE, CREATRICE DELLA COOPERATIVA QUID
CUORE E MENTE GRANDISSIMI
Verona. Anna Fiscale, 32 anni, è
presidente di Quid, l’impresa sociale
che ha fondato nel 2013. Dietro di lei
si intravvedono le eccedenze tessili di
qualità recuperate pronte a diventare
capi di abbigliamento. Sotto, un
dettaglio della scelta delle stoffe.

DIRIGE UN’AZIENDA CHE FA MODA RECUPERANDO


TESSUTI. IL PERSONALE, IN GRAN PARTE FEMMINILE,
HA ALLE SPALLE VITE DIFFICILI. «VOGLIO LASCIARE
A MIA FIGLIA UN MONDO MIGLIORE», DICE

Da noi la fragilità
È REQUISITO PER L’ASSUNZIONE
di Vania Crippa glia. «Mamma era insegnante, papà diret- dai pareri negativi, va dritta per la sua
tore tecnico di una cartiera. Per loro era strada, e con ago, filo e tanta buona volon-

Q
uando, nel 2013, dopo la laurea più naturale che accettassi una di quelle tà si cuce il proprio sogno su misura. Con
alla Bocconi, un Master in affari proposte di posto fisso che avevo ricevu- alcuni amici, grazie a 15 mila euro offerti
internazionali a Sciences Po to». Ma Anna Fiscale, che all’epoca ha solo dalla Fondazione San Zeno, crea Quid, co-
(Parigi) e progetti di sviluppo 25 anni ma determinazione da vendere, è operativa riconosciuta a livello europeo
tra India e Haiti, rientra in Italia convinta di poter creare opportunità, so- come innovatore sociale. «In realtà per un
per provare a creare «qualcosa di bello» prattutto sul proprio territorio e in parti- anno mi tengo un impiego part time, poi
nella sua città, Verona, trova di fronte a sé colare per il mondo femminile. Così non si capisco che la cosa prende piede e mollo
uno scetticismo generale. Anche in fami- fa né influenzare né tantomeno smontare tutto per dedicarmi anima e corpo all’im-

52
CUCIRE PER GHANIA È UN PIACERE
Ghania, nordafricana, è alla macchina da cucire, intenta
a confezionare una serie di beauty lui&lei
per Calzedonia, il primo brand che ha deciso di collaborare
con la cooperativa Quid. Ora le partnership in atto
con marchi famosi sono una quindicina. A Ghania piace
lavorare, lo dimostra il suo sorriso aperto.

QUEEN IN SQUADRA zioni avviate con grandi aziende come


DA UN ANNO Calzedonia, L’Oreal, Ikea e Unilever per la
Queen proviene dalla
Nigeria. Lavora in realizzazione di accessori moda e oggetti
Quid da un anno come per la casa con doppia etichetta. «Sandro
impiegata di Veronesi, fondatore e guida del gruppo
produzione. Nella Calzedonia, che ringrazio ancora immen-
foto è impegnata nel samente, è stato il primo imprenditore a
controllo qualità di darci credito», ricorda. «In quel momento
un maglione con
etichetta Progetto anche i miei genitori hanno
Quid,il brand di moda capito che potevo farcela «TUTTI MI
etica di Anna Fiscale. davvero e sono diventati i DICEVANO DI
Attraverso questo miei più grandi sostenitori». LASCIARE
impiego ha trovato la Fin da piccola Anna è
possibilità di riscatto PERDERE,
da un vissuto difficile. appassionata di moda e gio-
ca, un po’ come tutte le
MA IO CI
bambine, a fare la stilista. CREDEVO»
«Ma mai avrei pensato di arrivare a questo
punto. È una grossa sfida, certe volte an-
cora non ci dormo la notte, ma è la passio-
ne unita al desiderio di fare del bene a
presa», racconta. Già, perché se del grup- o di fragilità, che hanno conosciuto la sof- guidarmi». A darle forza, da due anni a
petto iniziale sono rimasti solo Anna - pre- ferenza, e crea per loro opportunità d’im- questa parte, c’è anche la figlia Maddale-
sidente - e Ludovico Mantoan nel ruolo di piego stabile, di formazione, di supporto na. «Con il suo arrivo ho dovuto ridimen-
amministratore delegato, Quid ha effetti- psicologico e di crescita lavorativa. In sionare un po’ le mie giornate. Io coordi-
vamente una crescita incredibile. quest’ottica sono stati aperti anche due no la parte commerciale, l’ufficio prodot-
Oggi conta circa 150 dipendenti pro- laboratori all’interno del carcere di Mon- to e contatto personalmente le aziende
venienti da 17 Paesi, fattura oltre tre mi- torio a Verona, uno nella sezione femmini- con cui collaboriamo. Prima della mater-
lioni di euro e offre una chance concreta le e uno in quella maschile», spiega Anna. nità lavoravo anche dodici ore al giorno,
ai più vulnerabili, a chi ha alle spalle storie «Recuperando le eccedenze tessili, creia- ora in genere cerco di fermarmi a nove,
di invalidità, dipendenze o abusi o, anco- mo capi di abbigliamento limited edition ma ho forte l’obiettivo di lasciare a Mad-
ra, ai rifugiati. «La nostra cooperativa, di con il brand di moda etica Progetto Quid, dalena e alle generazioni future un mon-
tipo B, è un laboratorio sartoriale che oc- che vanta nove negozi diretti, uno shop do migliore». A partire dal fatto che ci do-
cupa persone, al 90 per cento donne, che online e numerosi multibrand in Italia e vrà essere per tutti una seconda possibili-
si trovano in una condizione di svantaggio all’estero». Inoltre, sono tante le collabora- tà, un’occasione di riscatto per chi nella

53
primedonne ANNA FISCALE DIRIGE QUID: SI RECUPERANO TESSUTI E VITE

vita è stato più sfortunato. Il motto di LA GENTILEZZA È IL SUO STILE


Quid è: «Ovunque ci sia un essere umano, Verona. Anna Fiscale tocca con
vi è la possibilità per una gentilezza», una mano la qualità dei tessuti che ogni
giorno Quid si impegna a
frase del filosofo Seneca, stampata sui vo- recuperare. «Chiamarli scarti è
lantini della cooperativa. riduttivo, provengono da aziende
Fatta a mano, cento per cento made in di grande qualità», dice. Il motto
Italy, anzi in Veneto, la produzione di dell’azienda è una frase di Seneca
Quid impiega, come accennato, tessuti di che parla di gentilezza.
fine serie, stock invenduti, comprati a
prezzi simbolici o donati da prestigiose
aziende tessili italiane
«OFFRIAMO e da noti brand del
LAVORO, mondo della moda in-
FORMAZIONE ternazionale. «Questa
E ANCHE peculiarità produttiva
SUPPORTO evita di destinare al
macero tessuti pregiati,
MORALE» consentendo un ridot-
to impatto ambientale anche in termini di
impronta ecologica, dato che la maggior
parte dei fornitori si trova in Italia a meno
di 200 chilometri di distanza dalla nostra
sede», prosegue Anna.
L’etichetta Progetto Quid comprende
capi di abbigliamento che vanno per la
maggior parte dai 60 agli 80 euro, «men-
tre abbiamo anche una linea basic che co-
sta il 20 per cento in meno». Prezzi più che
ragionevoli. E se da un anno Quid collabo-

ra, a doppia etichetta, con Elena Mirò, la


capsule collection lanciata con Zalando - 27
pezzi di cui 18 creati in esclusiva su indi-
cazione delle clienti del sito di commercio
elettronico - è nuova di zecca. A fine aprile
debutterà una iniziativa in collaborazione
con Coin Casa: capi casa, astucci e beauty,
per un totale di mille pezzi, realizzati a
partire da tessuti come le lenzuola. Anna è
un vulcano: «L’obiettivo è aprire altri due
negozi entro il 2020, ampliare la rete di
COIN partner - lavoreremo con Vichy per 20 mi-
ELENA MIRÒ la astucci e con Just per 50 mila beauty- e
far decollare un progetto internazionale
per l’accoglienza e l’inserimento sociale
dei migranti diretti in Europa. Il coronavi-
LE COLLABORAZIONI A DOPPIA ETICHETTA rus ci ha un po’ rallentato, ma le azioni ri-
Da sinistra, una delle t-shirt realizzate da Quid per il brand curvy ZALANDO volte al bene niente e nessuno può di-
Elena Mirò; uno dei modelli nati in collaborazione con Coin Casa,
in vendita da fine aprile. Infine, un total look della capsule struggerle. Ne sono certa».
collection realizzata per Zalando, che comprende 27 pezzi. Vania Crippa

55
RIVELAZIONE SUL PATRIMONIO DI LAGERFELD

LA VERITÀ
NEL SUO LIBRO
Parigi. Baptiste
Giabiconi, 30
anni, modello
e cantante, nato
a Marsiglia da
genitori corsi.
Tiene in mano il
suo libro Karl et
moi, appena
uscito: è la storia
della relazione,
durata 11 anni,
con Lagerfeld. IL DONO PIÙ BELLO
Karl Lagerfeld (1933-
2019), stilista di origini
tedesche, con Choupette,
l’amata gatta, dono di
Giabiconi, a cui ha lasciato
vari milioni in eredità.
Choupette ha 272 mila
follower su Instagram.

KARL MI HA DATO TUTTO:


L’AMORE E L’EREDITÀ
«PER ME ERA COME UN PADRE: VOLEVA ADOTTARMI,
MA LA LEGGE GLIELO IMPEDÌ», RACCONTA IL MODELLO
GIABICONI. LO STILISTA HA LASCIATO 170 MILIONI: MOLTI
A LUI, UNA PARTE ALL’AMATA GATTINA CHOUPETTE
di Gaetano Zoccali vita privata, non aveva mai detto niente. «Sa- suo obbiettivo ero fisso sulla mia nudità. Lui
livamo le scale dello studio per le prime foto chiamava questi momenti, in cui mi toccava

E
ra l’8 giugno del 2008. «Ho la data quando si voltò verso di me e mi chiese: “Sei amorevolmente solo con lo sguardo, “il no-
del nostro primo incontro tatuata sicuro di avere 18 anni?”. Era un servizio di stro lavoro”», scrive Giabiconi, che durante la
sul petto vicino al cuore». Comincia- intimo. Mi chiese con molto rispetto se pote- relazione con Karl divenne pure testimonial
va nella maniera più inattesa, a Pari- va farmi qualche foto di nudo. Il tempo è vo- di altri importanti marchi e fu il primo uomo
gi, la relazione tra il modello Bapti- lato. Ero completamente a mio agio, sicuro a comparire nel Calendario Pirelli.
ste Giabiconi, allora diciottenne, e lo stilista della mia fisicità». Lo stilista ne rimase folgo- Più che dalla sua bellezza, però, Lager-
Karl Lagerfeld, che aveva 56 anni più di lui. rato. «Quando sono tornato a casa ho trovato feld era divertito dalla spontaneità di quel
«Fu l’estate più bella della mia vita», racconta un assegno da 10 mila euro sul letto». giovane nato a Marsiglia da genitori corsi.
ora l’indossatore francese nel libro Karl et Negli anni quegli scatti, realizzati perso- «Era fedelissimo alla sua corte, i suoi assi-
moi (ed. Robert Laffont), a un anno dalla nalmente dallo stilista, divennero oltre 10 stenti lavoravano con lui da decenni. Io ero il
scomparsa del “kaiser della moda”. Quel ra- mila. «Lui era affascinato dalla mia giovinez- più giovane, il giullare dei suoi shooting fo-
gazzo di provincia divenuto l’amico speciale za e dalla mia innocenza e io dal suo sapere e tografici. Con me il suo lavoro è diventato
del designer aveva già riempito pagine di dal suo savoir-faire. Ero la sua pillola di Doli- divertente. Mi diceva sempre, no risk no fun
cronaca rosa per le sue apparizioni in abiti prane [la tachipirina francese, ndr], insieme (senza rischio non c’è divertimento)». Giabi-
irriverenti accanto allo stilista, ma oggi tor- diventavamo effervescenti. Il nostro legame coni sottolinea quanto il suo “mon petit
na a far clamore perché Lagerfeld, della sua era fatto di intimità e sedute fotografiche, il Karl”, come lo chiamava lui, fosse speciale.

56
LO VIZIAVA
ALL’INVEROSIMILE
A sinistra, all’ultima
Fashion Week
parigina, Baptiste
Giabiconi ha l’aria
da ragazzo della
porta accanto, ma
è stato il primo uomo
del Calendario Pirelli.
Lui e Lagerfeld,
di 56 anni più
grande, si conobbero
nel 2008 e da allora
divennero
inseparabili. «Karl
mi ha viziato»,
racconta il modello.
A destra, sono a una
sfilata. Le foto
delle loro vacanze
a Saint-Tropez
hanno riempito
pagine di cronaca
rosa francese.

«Lavorava tanto. Mi diceva: mandava tutte le foto dai suoi set per chie-
“Sono una ninfomane della dermi un parere, chiedeva cosa avessi man-
moda che non raggiunge mai il giato, e così facevo io». L’unica volta in cui
piacere”». Adorava la musica, i pa- non si sentirono per una settimana fu per
nettoni, le peonie bianche. I suoi via di Choupette, la gattina di Baptiste.
ritardi erano l’unica cosa che lo «Gliela affidai per una settimana per andare
rendeva umano. «Ogni estate an- in vacanza, dopo l’ho ripre-
davamo a Ramatuelle, Saint-Tro- sa, ma lui voleva tenerla e «PER I MIEI
pez, dove Karl affittava due ville: la abbiamo litigato. Poi ho 28 ANNI MI
16 per lui, la 19 per gli ospiti; io ero pensato di lasciargliela, co- REGALÒ
l’unico a dormire nella 16. Un giorno alzò il me una parte di me. Quan- L’OROLOGIO
telefono e affittò uno yacht di 24 metri per do la vide fu sul punto di
un mese. Gli piaceva farsi ammirare». piangere: “È il più bel regalo
CHE EBBE
Baptiste ammette di essere stato viziato della mia vita”, disse». DAL PAPÀ»
all’inverosimile. «Il regalo che mi colpì di La piccola, divenuta poi una star dei so-
più fu l’orologio d’oro per i miei 28 anni, lo cial, non è l’unica erede del patrimonio del-
stesso che suo padre gli donò per il diciotte- lo stilista, come era stato detto alla sua mor-
simo compleanno. Karl era di una generosi- te. Giabiconi, infatti, ha rivelato ora alle Tv
tà asfissiante. Un giorno lo chiamai da un francesi di essere il primo beneficiario
set in Spagna dove non mi trovavo bene e lui dell’eredità, stimata in 170 milioni di euro.
disse: “Non muoverti, Anche la tata di Choupette ha avuto comun-
«SOLO IO mando il mio jet”». Ac- que la sua parte. «Nel 2015 Karl avrebbe vo-
POTEVO canto a Lagerfeld c’era luto adottarmi, ma la legge non lo consenti-
DARGLI DEL anche Sebastien. «Era la va». Baptiste afferma di aver provato un in-
TU: PER ME guardia del corpo e uo- tenso amore filiale per lo stilista, casto. Non
mo di fiducia, secondo furono amanti di letto, ma si sono amati alla
ERA “MON indiscrezioni qualcosa follia. Nell’ultimo sms, Lagerfeld, già malato,
PETIT”» di più. Karl faceva sem- gli scrisse: “Chiudi gli occhi. Mi vedrai”.
pre attenzione a farci regali dello stesso va- «Quando morì, Sebastien non me lo fece ve-
lore, per non scontentare nessuno dei due». dere, non glielo perdonerò mai. L’ultimo ri-
Ci sono confidenze che fanno tenerezza: cordo è una bara nera... ma porto la memoria
«Gli ho insegnato a usare l’iPhone perché dell’uomo che è stato come un padre e che
prima usava solo il fax. Ne comprò uno, così per amore ha fatto di me suo figlio. Quando
ci sentivamo diverse volte al giorno, mi chiudo gli occhi, Karl, io ti vedo». l

57
ELEONORA PEDRON PARLA DI FIGLI, TV E AMORE. E SI SENTE APPAGATA

ORMAI STUDIA
DA CONDUTTRICE «VEDO IN ME
Lo sguardo celeste di
Eleonora mentre si EQUILIBRIO E
rilassa prima di Belli
dentro Belli fuori, BELLEZZA, FRUTTO
il programma di
benessere e medicina DELLA GIOIA CHE MI
che ha condotto su La7.
DANNO INÉS E LEON
E DELLO SPORT CHE
FACCIO SENZA
TREGUA», SPIEGA L’EX
MISS ITALIA. E LA
RELAZIONE CON
FABIO TROIANO? «LA
COSTRUZIONE DEL
RAPPORTO È QUASI
COMPLETA. LUI
MI RENDE SERENA»
di Sabrina Bonalumi

Vado con cautela


R
isponde con il fia-

VERSO LA VERA FELICITÀ


tone quasi avesse
terminato una
maratona. «Ho ap-
pena finito di fare
stretching sul tappeto in
salotto e una sequenza di
esercizi veloci senza pause. Fino a poco acrobatica. Tenerli in casa non è semplice. do ero ragazzina lei mi consigliava di fre-
tempo fa praticavo Boot camp, un allena- E, anche se viviamo nel principato di Mo- quentare la scuola per infermiera. La
mento che nasce nelle accademie militari naco, e l’emergenza qui è arrivata dopo ri- ascoltavo, ma in cuor mio sentivo che nella
per temprare anima e corpo dei cadetti. spetto ad alcune regioni italiane, io ho se- vita volevo fare altro».
Portavo i bambini a scuola e poi mi dedica- guito subito le norme di sicurezza. Il privi- Voleva stare in Tv e fare la modella, ma
vo all’attività fisica. Adesso che stiamo vi- legio è che abbiamo un giardino tutto per da qualche tempo la Pedron sta esprimen-
vendo questa battaglia sanitaria per il co- noi e possiamo trascorrere momenti all’aria do un’altra grande passione. «Collaboro
ronavirus e trascorriamo tanto tempo in aperta. Il piccolo canestro, che non sempre alla creazione di una linea di scarpe, dise-
casa mi sfogo così». veniva considerato dai gno una capsule collection per il brand ve-
Eleonora Pedron è fresca come una rosa «STO ANCHE ragazzi, ora è visto come neto Apepazza. In questi giorni mi ritrovo
nonostante gli esercizi che sfinirebbero la DISEGNANDO il gioco più bello che si spesso con un foglio bianco davanti, la
maggior parte di noi. «Amo fare sport, non UN PICCOLA possa volere». matita in mano e libero la fantasia. Dise-
potrei stare senza. Non conto i chilometri COLLEZIONE Eleonora si divide gno scarpe rigorosamente con il tacco,
che faccio di corsa con la musica nelle orec- tra figli, sport e lavoro: pensate per donne eleganti che non ri-
chie: a dettarmi il ritmo sono Mozart,
DI SCARPE è reduce dal successo di nunciano alla loro femminilità. Anche la
Strauss e Vasco Rossi», ride mentre si sento- COL TACCO» Belli dentro Belli fuori, il mia bambina si siede spesso accanto a me
no intorno a lei le voci dei figli Inés di 10 programma del mezzogiorno su La7, in- e si diverte a disegnare modellini. Mi fa
anni e Leon di 9 [nati dal legame con il centau- centrato su benessere, alimentazione e at- molto tenerezza: mi ricorda quando ero
ro Max Biaggi, ndr]. «Sono entrambi vivacis- tività fisica. «Mi ha arricchita moltissimo. piccina e riempivo quaderni con i miei
simi. Lui pratica tennis, tifa Juve anche se a Ho imparato il giusto ritmo della condu- bozzetti per le bambole».
volte il padre cerca di fargli cambiare la fe- zione e ho scoperto aspetti utilissimi lega- Poche, invece, le ore ai fornelli di Eleo-
de calcistica, lo vorrebbe romanista. Inés ti alla salute e alla medicina, per la gioia di nora e i suoi bambini. «Nessuno di noi è un
gioca a tennis e segue un corso di danza mia madre Daniela», dire Eleonora. «Quan- mangione e, soprattutto loro, non amano

58
REGINETTA ANCHE SENZA FASCIA
Eleonora Pedron, 37 anni, accanto
a una grande vetrata posa per Gente
avvolta in un abito scarlatto che ben
si addice al biondo dei capelli e alla
sua linea. «Faccio tanto sport
e corro al ritmo della musica
di Vasco Rossi e Strauss», racconta.
Freschezza e fascino sono gli
stessi che la portarono a vincere
la fascia di Miss Italia nel 2002.
Foto Piergiorgio Pirrone /LaPresse.

Per gli abiti: vestito rosso Alcoolique, vestito giallo e blu Elisabetta Franchi.

59
ELEONORA PEDRON: «CON CAUTELA VERSO LA FELICITÀ»

sperimentare e assaggiare piatti nuovi. Ma po’ come sono io. Leon è più vivace, sempre VIVE A MONACO
mi hanno aiutato a cucinare: abbiamo pre- in attvità, ma docile e dolce. È il mio ometto: Eleonora Pedron
ci mostra un
parato una crostata di marmellata con la ri- è attento, non gli sfugge niente e mi osserva piccolo amico: un
cetta della nonna, una pizza, ma molto basi- moltissimo». Sarà fiero di avere una mamma pesciolino rosso
ca, senza troppo estro o inventiva. Piuttosto così bella, curata. «Se non gli piace come mi dentro una boule.
si sono entrambi dati da fare a riordinare ed vesto, me lo dice subito. E quando mi vede La modella
eseguire piccole pulizie, impegni nuovi che con il rossetto mi interroga sul perché di veneta vive
in questo momento hanno assunto il sapore questo trucco, un po’ inusuale per me»,
con i figli nel
Principato
bello delle novità e delle scherza l’ex Miss Italia che ha mantenuto di Monaco.
sfide a chi riesce a fare le «DI FABIO intatto il fascino raffinato e la bellezza di
cose prima dell’altro». Il MI HANNO quando, era il 2002, vinse la corona a Salso-
premio? «Un film tutti COLPITO maggiore. «Sono convinta che la bellezza
insieme sul divano o SUBITO LA vada a braccetto con la serenità, con lo stare
una partita a un gioco di in armonia con se stessi. In questo momen-
società, sempre e solo
SPONTANEITÀ to per me è così: mi sento appagata dalla fa-
dopo aver fatti i compiti, E IL GARBO» miglia, dal lavoro e...».
però». Eleonora è profondamente orgoglio- E dal nuovo amore che le fa battere il
sa dei suoi ragazzi e confessa: «Sono una cuore da parecchi mesi. È dalla scorsa esta-
mamma severa il giusto. Ora lo sono di più te, infatti, che è legata all’attore Fabio Tro-
rispetto a prima perché ho imparato che es- iano. Eleonora è riservata, ma accetta di ri-
sere troppo permissivi non funziona. Ho velare qualcosa: «Ci siamo conosciuti in
desiderato fortemente essere madre, mi pia- treno, un Roma-Milano che entrambi ab-
ce seguire i figli e loro sono davvero la mia biamo preso per caso: io avrei dovuto salire
forza». E confida: «Inés è molto dolce, affet- sul treno dopo, lui su quello prima. Ci sia-
tuosa, sensibile, ma piuttosto testarda. Un mo ritrovati seduti vicino, ci siamo ricono-

sciuti, salutati, ma nulla di più. Prima di


quel viaggio ci eravamo incontrati sola-
mente alla prima di un suo film. Per quasi
tre ore non ci siamo scambiati una parola,
solo una volta arrivati a destinazione ab-
biamo parlato. Ma in quei pochi minuti di
conversazione mi avevano colpito il suo
garbo e la sua spontaneità. Tra noi si era
creata subito una certa, stuzzicante empa-
tia. “Piacevole”, avevo considerato tra me e
me salutandolo. Mi sarebbe piaciuto rive-
LEGATI DALL’ESTATE derlo, riparlargli. Dopo pochi giorni lui mi
Venezia. La conduttrice ha cercato. Ed eccoci qui».
Tv e l’attore Fabio Con voce dolcissima confida: «Abbiamo
Troiano, 45 anni, sfilano un rapporto equilibrato, bello e lo stiamo
sul red carpet costruendo giorno dopo giorno. Lui vive a
dell’ultima Mostra del
Cinema e concedono Roma, io sono a Monaco, ma mentre regi-
ai flash dei fotografi stravo il programma nella capitale è stato
un loro appassionato possibile frequentarci con assiduità. Nella
bacio (nel tondo). vita ho imparato che per conoscere bene
È stata la prima una persona ci vogliono tanti mesi, anzi an-
apparizione pubblica ni, bisogna condividere emozioni, situazio-
della coppia. Sono legati
dall’estate. ni, gioie e anche momenti no. Fabio e io ci
Il colpo di fulmine è stiamo, appunto, conoscendo. Vado cauta.
avvenuto in viaggio, Ma sento profondamente che sono serena
sul treno Roma-Milano. come non mi capitava da tempo».
Sabrina Bonalumi

61
green LE SCARPE ID.EIGHT, FATTE CON GLI SCARTI DELLA FRUTTA

INCREDIBILE:
ERANO SCARTI!
Firenze. Un momento della
produzione delle scarpe da
tennis Id.Eight, realizzate
con materiali di scarto
dell’industria alimentare.
In due modelli si comprano
online su www.id-eight.it.

NON BUTTARE QUEI TORSOLI


PUOI METTERTELI AI PIEDI
«PER LA TOMAIA USIAMO RESTI DI MELE, FOGLIE ha sempre avuto il pallino delle sneakers e
D’ANANAS E VINACCE», DICONO I DUE IDEATORI. io della sostenibilità, abbiamo pensato a un
paio di scarpe da ginnastica che fossero al-
«ANCHE IL RESTO, CIOÈ SUOLA E LACCI, È VERDE». lo stesso tempo green e di design, oltre che

NON BASTA: QUESTE SNEAKERS SONO... FLUIDE comode e adatte all’uso quotidiano».
Cominciano dunque a fare ricerca nel
campo dei materiali e ne trovano alcuni, già
di Federica Capozzi Dong Seon Lee e Giuliana Borzillo si cono- esistenti e collaudati, che fanno al caso loro.
scono tra gli stand di un’importante fiera «Si tratta di tre simil-pelli prodotte da tre

Q
uella di Id.Eight è una storia d’a- di settore. «Era proprio destino», racconta aziende diverse, due italiane e una inglese,
more e di scarpe, ma Cenerento- lei. «Avevamo frequentato la stessa scuola di perfette per realizzare le tomaie», spiegano.
la questa volta non c’entra. C’en- moda, a Firenze, senza mai incontrarci. Poi La prima si chiama Apple Skin e si ottiene
trano invece torsoli di mela, fo- io sono rimasta in città, Dong si è trasferito dalla biopolimerizzazione di bucce e torsoli
glie d’ananas e vinacce, materiali a Düsseldorf per lavorare. Ma era scritto recuperati dalla lavorazione indistriale delle
di scarto dell’industria alimentare che una che le nostre strade si incrociassero di nuo- mele biologiche in Alto Adige; la seconda,
giovane coppia italo-coreana - stilista lui, vo». I due si innamorano, lui torna in Italia, Vegea, arriva dal trattamento di bucce, semi
product manager lei - usa per realizzate le si sposano. E un bel giorno decidono di e raspi d’uva; l’ultima, il Piñatex - già apprez-
sue calzature ecologiche, appena lanciate e mettersi anche in affari. «Il creativo è Dong, zata nell’industria calzaturiera, dove va forte
già pronte a conquistare il mercato. io l’anima razionale: ci completiamo a vi- per il suo bell’effetto laminato - è a base di
Tutto comincia tre anni fa, quando cenda», dice ancora Giuliana. «E siccome lui fibre di cellulosa estratte da foglie di ananas.

62
FOGLIE PER LA PELLE
Tra i materiali sceti da
Id.Eight per le sneakers green
c’è il Piñatex, prodotto
dall’azienda inglese Ananas
Anam a partire dalle foglie
dell’ananas, che altrimenti
andrebbero buttate.
A destra, il momento della
lavorazione chiamato
“decortificazione”, che
consiste nell’estrarre le fibre
che poi verranno processate
e trasformate in una simil-
pelle, molto utilizzata
nell’industra delle calzature.

UNITI NELLA VITA E NEL LAVORO Giuliana Borzillo, 32 anni, e il marito


coreano Dong Seon Lee, 41, con le loro snerakers ecologiche: lei tiene
in mano Hana, con suola da running, lui Duri, con fondo “a cassetta”.
ARRIVANO DALL’ALTO ADIGE
Le bucce di mele sono, con i torsoli,
la materia prima per Apple Skin, l’altra a un prezzo d’oc- ca», precisano marito e moglie. «Finora la
ecopelle usata per le scarpe Id.Eight. casione - le rice- moda green, soprattutto nel settore scarpe,
A produrla è un’azienda di Bolzano. verà per primo è rimasta molto basic, perché in genere l’e-
appena saranno cologista convinto non mette al primo po-
pronte». sto il design, è disposto a sacrificarlo pur di
«Per le parti in tessuto della tomaia, l’etichet- Intanto però qualcuno ha già testato i avere un prodotto a basso impatto. Noi in-
ta e i lacci, invece, abbiamo usato un filato prototipi. Gli Eugenio in Via di Gioia, vinci- vece vorremmo conquistare proprio tutti,
derivato dalle bottiglie di plastica riciclate, tori del premio della critica per le nuove anche chi alla forma ci tiene e non rinun-
per la suola una speciale mescola con il 30 proposte a Sanremo 2020, al Festival ci so- cia». Dong, quindi, per creare i modelli Ha-
per cento di gomma da scarti industriali», no arrivati in bicicletta, con le scarpe Id.Ei- na e Duri (“Uno” e “Due” in
continuano Giuliana e Dong. ght ai piedi. «Gliele abbiamo regalate quan- coreano), il primo con suola «USIAMO IL
Fedeli alla loro missione, hanno pensato do abbiamo saputo della pedalata ecologi- da running, il secondo “a DESIGN PER
proprio a tutto: «Anche la confezione è in ca, perché ci è sembrata un modo simpati- cassetta”, si è sbizzarrito MANDARE UN
cartone riciclato e per le spedizioni ci ap- co ed efficace per raggiungere un pubblico con linee ispirate agli Anni MESSAGGIO
poggeremo a Gls, un corriere particolar- molto vasto, quello della kermesse, con un 90 e un mix di colori che ECOLOGICO
mente attento all’ambiente, che predilige messaggio green», racconta Giuliana. «I ra- vanno dal fluo al metallizza-
involucri di recupero e mezzi elettrici». Par- gazzi del gruppo hanno colto nel segno: to, senza tralasciare le tona-
ALLE MASSE»
lano al futuro perché il primo stock di snea- l’ambientalismo non può più essere di nic- lità più neutre del bianco e
kers non è ancora in produzione: per auto- chia, bisogna farlo arrivare alle masse». del nero. «Infine, le abbiamo volute unisex»,
finanziarlo hanno lanciato una campagna Greta Thunberg insegna: non c’è più tem- conclude sua moglie. «Noi abbiamo lo stes-
su Kickstarter, una delle maggiori piatta- po da perdere, dobbiamo cominciare tutti so numero, la stessa taglia, ci scambiamo
forme di crowdfunding, che si chiuderà il 15 a essere più responsabili nei confronti del abiti e scarpe e non amiamo i ruoli predefi-
aprile. «Ma l’obiettivo di 10 mila euro che ci mondo in cui viviamo. Anche indossando le niti all’interno della coppia. Ci piaceva l’i-
eravamo posti è stato raggiunto nelle pri- scarpe giuste. «Ci tenevamo però che le no- dea che, con la loro fluidità, Hana e Duri ci
me venti ore e chi ha acquistato le scarpe - stre fossero apprezzate anche per l’esteti- rispecchiassero come persone». l

63
LA BÜNDCHEN E IL MARITO IN COSTA RICA: VACANZE E DECISIONI IMPORTANTI

ECCO LA COPPIA NEI


LUOGHI IN CUI FESTEGGIÒ
LE NOZZE E CONCEPÌ IL
PRIMO FIGLIO. LUI, STAR
DEL FOOTBALL, DOPO
GIORNATE DI AMORE E
RELAX, HA ANNUNCIATO:
«CAMBIO SQUADRA,
GIOCHERÒ IN FLORIDA».
CON L’OK DELLA MOGLIE

L
ei è la dea della bellezza. Lui della for-
za e del coraggio. E si sono scelti un
Olimpo, la leggendaria dimora delle
divinità, tutto speciale e solo per loro
al sole dei tropici. Gisele Bündchen, la
top model brasliana, e suo marito Tom Brady,
il più longevo e vincente giocatore di football
americano, come testimoniano le foto esclusi-
ve che pubblichiamo, crogiolano il loro amore
splendido sulle spiagge del Costa Rica, in cen-
tro America: passeggiano mano nella mano
sulla spiaggia, si baciano, non parlano, si
guardano incantati.
È un piacevole ritorno, per entrambi, nei
luoghi dei ricordi più belli. Gisele e Tom si so-
no uniti in matrimonio il 29 febbraio 2009 a
Santa Monica, in California. Ma subito dopo
sono volati, con gli amici più cari, proprio in
SI GUARDANO, Costa Rica per celebrare la loro unione con un
SI DESIDERANO mega party. Nel caldo abbraccio dei tropici
Costa Rica. Gisele hanno pianificato il loro futuro familiare: l’8
Bündchen, 39 dicembre dello stesso anno è nato il primoge-
anni, e il marito
Tom Brady, 42, nito, Benjamin Rein. E il 5 dicembre 2012,
si guardano quasi esattamente tre anni dopo, una pro-
teneramente negli grammazione esemplare la loro, sono diventati
occhi. La coppia è papà e mamma della piccola Vivian Lake.
sposata dal 2009 Il Paese centroamericano, insomma, per la
e ha due figli: Bündchen e Brady è il buen retiro dove prende-
Benjamin Rein, 10
anni, e la piccola re le decisioni importanti. E questo è appunto
Vivian Lake, 7. un momento fondamentale per definire la pie-
ga che dovrà prendere prossimamente la vita
della loro famiglia. Tutto gira intorno alle scel-
te di Tom, negli Stati Uniti una leggenda vi-
vente. È lui, infatti, il più grande campione del
football americano. Nelle stagioni (dal 2000
al 2019) in cui Brady è stato quarterback, ov-
vero il regista, dei New England Patriots, la
squadra ha raggiunto il Super Bowl - l’incon-
tro che assegna il titolo di campione del mon-
do di questo sport - in nove occasioni, vincen-

64
IL CORPO
È SEMPRE TOP
Il fisico strepitoso
di Gisele. Alta un
metro e ottanta,
la modella
brasiliana, che
di fatto non sfila
più, ha ancora
misure perfette:
86-61-86.

LA SPIAGGIA
DEI BACI

TO
Tom e Gisele

O
FCLUSIVE
ora cercano
il contatto: si
prendono per

ES
mano e si baciano.
Si sono conosciuti
nel 2006 con un
incontro al buio
deciso da
amici comuni.

Gisele e Tom
LE GRANDI SCELTE LE FANNO QUI
do sei volte. L’ultima nel 2018, quando Tom l’ora, per lui, di ritirarsi e di fare a tempo pieno pa Bay Buccaneers. La sfida per Tom è grande
aveva compiuto 40 anni. Detiene, quindi, sia il marito e il padre? e molto stimolante. E avrebbe a fianco due
il record di vittorie sia quello di longevità nel La vacanza in Costa Rica è servita a scio- splendidi soli: quello della Florida, lo Stato
football ai massimi livelli. Lultima stagione, gliere ogni dubbio di Tom. Con il sostegno, americano dove si trova Tampa, che non farà
però, gli ha portato una cocente delusione, l’e- l’approvazione e il tifo del suo meraviglioso rimpiangere il clima sempre bello del Costa Ri-
sclusione della sua squadra dalla finale del angelo custode, la moglie Gisele. Brady non ca; e quello che riluce dalla sua dolcissima
Super Bowl, svoltasi il 3 febbraio a Miami, in appenderà al chiodo le scarpette da quarter- metà. E poi non vanno messi limiti al destino:
Florida. È normale che gli stiano passando back. Ha appena firmato, infatti, un contratto al caldo e davanti al mare succedono sempre
tanti pensieri per la mente: a 42 anni è venuta da 28 milioni di euro con la squadra dei Tam- cose bellissime. (M.P.) l

65
moda NEI GIORNI PIÙ GRIGI IMMAGINIAMOCI COSÌ

LETIZIA
È TENUE
Letizia di
Spagna, 47
anni, sempre
attenta alle
tendenze,
indossa un
abito in tulle,
impalpabile,
color confetto.

PURA
LEGGEREZZA
Per signorine
bon ton, ma
comunque
seducente,
la proposta
soft di
Salvatore
Ferragamo.

GITANA
La donna in
rosa di Luisa
Spagnoli
è una
ESOTICA viaggiatrice
Ha richiami dal fascino
esotici gitano che
e selvaggi ama farsi
la proposta notare e già
firmata Dolce ci trasporta
& Gabbana. nell’estate.
Super
sensuale.
Per donne
sicure di sé.

MA TORNEREMO
A VEDERE ROSA
PER SEDURRE
Sembrano
pensate per
sedurre
le décolleté
con tacco
vertiginoso
e fiocco di
Aquazzurra. DAL CONFETTO AL LAMPONE, DAL PASTELLO
ALLO SHOCKING: IL COLORE DEL NUOVO INIZIO
È QUESTO. DA INDOSSARE CON LEGGEREZZA.
TUTTI GLI STILISTI NE SONO CONVINTI
SBARAZZINA
Benetton mixa
fantasie e
sceglie di
accostare al
rosa pastello
il verde.
Perfetto per le
più giovani.
In alto, la bag
di Miu Miu.

LEI SBOCCIA
Più primaverile
di così
non si può:
è da sogno,
romanticissimo,
l’outfit
ideato da
Blumarine.
Sta meglio
alle filiformi.

di Vania Crippa

D
i good vibes, vibrazioni positive,
ce n’è davvero bisogno. In que-
ste settimane più che mai. La
MADRE E FIGLIA moda di stagione aiuta portan-
IN BOUCLÉ
Elisabetta do con sé una nuvola tutta rosa,
Franchi veste foriera di soavità e buonumore. Un colo-
in coordinato re che sa essere al tempo stesso super
madre e figlia: femminile e ironico, fanciullesco e signo-
le tuniche dai rile, fiabesco e metropolitano e che ha
dettagli oro, il conquistato uno spazio di rilievo nel
tessuto bouclé
e le frange sono guardaroba. In ogni sua sfumatura: con-
molto chic. fetto, pastello, caramella, ciclamino, soft
o acceso. Comunque lo si declini, l’impe-
rativo è uno: pink is the new black, il rosa

67
moda IL GUARDAROBA DI STAGIONE È UN INVITO A VEDERE ROSA

BASTA QUESTA
La borsa squadrata dai
manici preziosi, con il logo in
rilievo, basta da sola a creare
OMOGENEA il look rosa. Di Fendi.
E SOAVE
Tinte
omogenee Emporio Armani lo rende con-
coordinate: temporaneo abbinandolo al metal-
per Max Mara lico, Luisa Beccaria lo interpreta,
il rosa come sempre in maniera sognante,
è delicato
e soave. La per Luisa Spagnoli diventa grinto-
semplicità fa so e Benetton lo accosta al verde,
ELIZABETH sempre centro. accoppiata molto di tendenza, così
QUASI REGINA come il plissé di Icberg.
L’attrice FATE
Elizabeth Ne ha fatta di strada il rosa.
UN PLISSÉ
Hurley, 54 La proposta Parlando di questa tonalità è im-
anni, in pizzo di Iceberg possibile non citare la designer El-
lavorato rosa sposa sa Schiaparelli, che tanto ha con-
shocking, un’altra tribuito alla sua affermazione nella
è di una grande
eleganza sfumatura più accesa. Nel 1936
tendenza realizzò un profumo chiamato
quasi regale. attuale:
il plissé. Shocking de Schiaparelli: il packaging
rosa acido e il flacone su cui era
scolpita la forma del busto di Mae
West - attrice di
quei tempi famosissima IL COLORE
è il nuovo nero, ovvero non se ne può e assidua cliente della PIÙ DELICATO
fare a meno per essere alla moda. maison - rappresen- DIMOSTRA
C’è chi lo ama per il suo fascino tavano una nuova DI AVERE
dolce e delicato e chi, invece, pur concezione della
non disdegnandolo, non riesce an- femminilità che
UNA FORZA
cora a farlo totalmente proprio per fu poi trasferita INCREDIBILE
le evidenti associazioni, a dire il anche sulle sue creazioni di abbi-
vero sciocche, che rimandano alla gliamento. L’originalità fu pre-
Barbie e alla fanciullezza. Passe- miata. La fragranza ebbe un tale
rella dopo passerella, le grandi successo che il rosa, creato per il
case così come le grande catene contenitore, divenne una tinta dal nome
low cost lo trovano comunque ir- PER FARSI NOTARE preciso: rosa shocking, ancora oggi tanto
Il tailleur è il capo cult
resistibile. Così hanno rubato al- di stagione. Questo, in voga. Guardatelo su Elizabeth Hurley, è
la natura le palette più sofisticate firmato Zara, a prezzo una meraviglia! Mentre Letizia di Spagna,
per trasferirle su abiti e accessori: PALLORI piccolo, spicca, eccome. sempre fashionista, è da triplo “wow” con
il rosa dei giardini con i fiori di ci- E BAGLIORI l’abito di tulle confetto che ben si addice
liegio e di prugno, quello incantato Emporio al suo fisico sottile come un giunco. Dif-
del cielo all’alba o al tramonto, oppure Armani ravviva ficile sfigurare con questa nuance. Co-
quello fresco che arriva dall’orto e ha le
il rosa pallido munque, il cipria, il rosa antico e quello
con i bagliori
sfumature di pesche e lamponi. metallici dei tenue stanno meglio alle bionde, mentre
pantaloni.
68 Futuristica.
BLAZER JOLLY
Così è fantastico,
ma pensate questo
blazer di Scervino
con i jeans o
il pantalone bianco.
Comunque
portabilissimo.

COME
UN FIORE
Ha il collo come
una corolla
di fiori l’abito
mini di Laura
Biagiotti.
Meraviglioso.

TRASPARENZE
Missoni vira
al lilla, osa
e gioca con
le trasparenze.
Per essere
divine sul
bagnasciuga.
il fucsia, il cicla- sneakers se amate lo stile sporty-chic. Men-
mino e la sfumatu- tre per un effetto bon ton, ok al golfino
QUEI BEI ra confetto donano alle more. bianco e alle ballerine. Un pull rosa confet-
TEMPI ANDATI Sconsigliato il pastello per chi ha superato to è delizioso con una camicia bianca e un
Sembra
una gentile i cinquanta, in ogni caso. E, ancora, non in- paio di jeans, ma anche con un pantalone
signorina dossatelo in versione shocking se non volete bianco e una slingback (la scarpa con il cin-
da marito farvi notare o se, appena qualcuno vi guar- turino che lascia il tallone scoperto). Se sie-
d’altri tempi da, vi prende il panico perché temete di ave- te... in gambissima, via libera ai pantaloni
la damina re l’orlo della gonna staccato (la regola vale rosa con una camicia in microfantasia en
di Luisa
Beccaria, per tutti i colori super saturi). pendent e un blazer: farete un figurone! Se
avvolta I capi più attuali? Il tailleur, anche ber- comunque per voi è sempre troppo, infilate-
in delicati muda, e l’abito monocolore, sia corto che vi un paio di occhiali rosa: inizierete a vede-
tessuti. lungo, da sdrammatizzare con una giacca re la vie en rose!
in denim, un chiodo in pelle e un paio di Vania Crippa

69
famiglia
PER I GENITORI E
I NONNI A CASA
CON FIGLI E NIPOTI
TANTI PASSATEMPI
DIVERTENTI.
E PER I PIÙ PICCOLI
TUTTI I CONSIGLI
DEL PEDIATRA

IL PEDIATRA
Il nostro dottore
Enzo Corbella
risponde alle
domande sul
coronavirus.

L’ENIGMISTICA
4 pagine di giochi
per i più piccini.
#ANDRÀTUTTOBENE

GIOCHI IN CASA
EMANUELA FOLLIERO IN CASA
CON MAMMA CARLA
Idee e consigli pratici
per intrattenere e
divertire i bambini. E IL FIGLIO ANDREA
esclusivo LA QUARANTENA DI EMANUELA FOLLIERO E DEI SUOI CARI

IL BASILICO
RINGRAZIA
Milano. Emanuela
Folliero, 55 anni,
guarda con
sguardo pieno
d’amore il figlio
Andrea, 12,
mentre sistema
il basilico. «Dopo
le nostre cure è
rigogliosissimo»,
racconta.

IN QUESTI GIORNI
COLTIVIAMO LA PAZIENZA
72
PING PONG
ALLA FRUTTA
Emanuela e
Andrea si sfidano di Sabrina Bonalumi
a ping pong:
il tavolo è quello

A
lezione di vita dalle piante. Le
della cucina, la stesse che, fino a poche settimane
rete una fila di fa, se ne stavano fragili e prive di
agrumi. Sotto, si
sitringono a energia sul suo terrazzo, hanno
nonna Carla, 92 dato un insegnamento prezioso a
anni, mentre Emanuela Folliero. «Mi occupavo di loro
legge loro un sbadatamente, di fretta, un po’ di acqua e
libro di viaggi. poi via di corsa, pensando bastasse. Questo
isolamento forzato, dettato dalla gravissima
epidemia, mi ha portato a trascorrere più
tempo sul balcone, in compagnia di mia
mamma Carla, di 92 anni, e di mio figlio An-
drea, di 12, che si sono di-
lettati insieme con me a fare «SONO COME
giardinaggio», racconta la UN CAPO
conduttrice. «Non era mai VILLAGGIO
accaduto. Ci siamo occupati CHE FA
con amore di tutto ciò che i DIVERTIRE
miei vasi contengono. Ho
pulito personalmente foglia
GLI OSPITI»
per foglia, decantando a voce alta la loro
meraviglia. Ho nutrito, concimato, annaffia-
to ogni porzione di verde che ho in terrazzo
con una cura mai messa prima. Risultato?
La camelia è rinata e mi ha regalato qualche
fiore, le piantine officinali sono esplose, il

«IL TEMPO DILATATO CI


PERMETTE DI SCOPRIRE
VIRTÙ ALLE QUALI PRIMA
NON DAVAMO LA GIUSTA
IMPORTANZA», RACCONTA
LA CONDUTTRICE. «ANCHE
VEDERE UNA PIANTA
GERMOGLIARE DOPO
LE TUE CURE, TI RIEMPIE
IL CUORE DI GIOIA. E CHE
BELLO AVERE MAMMA
QUI ACCANTO A NOI»
esclusivo FOLLIERO: «IN QUESTI GIORNI COLTIVIAMO LA PAZIENZA»

COME QUANDO
ERA BAMBINO
Milano. Emanuela
impugna le forbici
per regolare il
taglio di Andrea,
come faceva
quando era piccolo.
Ma ora lui non
sembra tranquillo:
mamma farà un
disastro?

«QUANDO
ANDREA
HA INVITATO
LA NONNA
A BALLARE
IL VALZER
MI SONO
VENUTI GLI
OCCHI LUCIDI»

rododendro si è rimesso in sesto, e ormai Anche la mamma di Emanuela è rifiori-


non ci speravo più, per non parlare delle ta stando a stretto contatto con la figlia e il
piante di basilico che sono diventate tal- nipote. «Solitamente lei vive da sola, non di-
mente ricche da costringermi a cucinare e stante da me, ed è piuttosto autonoma. Ma
utilizzare a più non posso», scherza Ema- il 22 febbraio, quando sono rientrata dalla
nuela. settimana bianca e si iniziava a parlare
«Riflettendo con mia madre, ho capito sempre di più del coronavirus, mi sono ac-
che accudire con passione, giorno dopo corta che qualcosa in lei non andava. Per
giorno, qualsiasi cosa abbiamo a cuore è la una decina di giorni ho vissuto sull’orlo del
cura di tutto. E, con costanza e tanta pa- terrore: aveva la febbre, con il raffreddore e
zienza, i buoni frutti arrivano sempre. Vale la tosse, era debole. Nonostante due cicli di
per tutto: per l’amore, la famiglia, le amici- antibiotico non si riprendeva. L’istinto ha
zie, il lavoro. Oggi più che mai la penso così. preso il sopravvento sulla paura e mi ha
E sono felice di aver ritrovato questo spirito guidata. “Vieni a stare da noi, mamma”, le
e averlo condiviso con mio figlio che ne è ho proposto. Lei sulle prime ha fatto resi-
entusiasta. Risultato? Ogni mattina siamo stenza. Non voleva disturbare. Ho dovuto
con zappetta, guanti e annaffiatoio in mano insistere parecchio prima che accettasse. E
a dare la nostra razione d’amore alle piante ora non smette di ringraziarmi. Ha la sua
che ringraziano con la loro generosità». stanza, così si sente più tranquilla, ma tra-

74
MA È NATO
UN CANTAUTORE?
Andrea accenna le note di una
canzone per la mamma con la
chitarra. «È mio marito Pino
che gli insegna gli accordi»,
racconta Emanuela.
Sotto, nonna e nipote
provano passi di valzer.

scorre l’intera giornata in compagnia», rac- pizza, sessioni di CUCINARE


conta la conduttrice. «C’è Andrea, che tor- danza con lui che RILASSA
na piccolo piccolo e si mette accanto a lei a cerca di insegnarmi Emanuela e Andrea
farsi leggere i libri, c’è mio marito Pino, che piccoli passi di capo- affondano le dita
nella pasta per la
riaffiora per pranzi e cene, visto che è sem- eira, avendo seguito pizza. «Consulto il
pre collegato in conferen- svariati corsi negli web e trovo ricette
«HO ANCHE ce call di lavoro, c’è la ta- anni passati. Io mi sfiziose che metto in
PREPARATO ta che vive con noi, c’è sbizzarrisco con pu- pratica: stare ai
UNA CENA Nina il cagnolino, e ci lizie di fino, sedute fornelli mi rilassa».
DI PESCE sono io. Per l’occasione di bellezza: per me
mi sono trasformata in maschere per capelli
A LUME DI una sorta di capo villag- e viso, a mia madre faccio la piega perché ci mosfera bellissima. C’era la musica classi-
CANDELA» gio e ogni giorno mi in- tiene a assere sempre curata, e finalmente ca, le fiammelle che illuminavano i piatti,
vento cose nuove per intrattenerli. Lo spa- riesco anche a mettere le mani sulla zazze- una cenetta a base di tartine al salmone e
zio c’è, la casa è molto grande, ognuno se ra di Andrea, gli regolo il taglio, proprio pasta con le vongole preparata da me dopo
vuole ha il suo margine di privacy. Ma ti come facevo quando era piccino. Pino gli aver consultato le ricette su Internet. Mi
confesso che lo stare insieme ci fa bene e ci sta insegnando qualche accordo con la sono vestita bene, mia mamma ha indossa-
aiuta strappare qualche sorriso. È una tera- chitarra e spesso ci ritroviamo con lui che to le perle e un velo di cipria. Volevo una
pia dell’anima per tutti, perché intorno a suona e tutti noi che cantiamo i Dik Dik e serata diversa, più lieve, ci tenevo a festeg-
noi ci sono solo dramma e lutti e lasciarsi De André», racconta. Poi Emanuela confida giare l’onomastico di mio marito, che a sua
andare sarebbe davvero triste». di aver organizzato una serata speciale a volta è papà di un ragazzo, Alessandro».
Emanuela, il capo villaggio, racconta di lume di candela, con cuoricini disseminati E sorride nel ricordare. «Finita la cena è
tutte le attività che propone in famiglia. sulla tovaglia fresca di bucato. «Il 19 marzo partita una musica trascinante: un tango,
«Andrea ogni mattina segue le lezioni onli- è stata la festa del papà e anche San Giu- poi il valzer. Andrea si è spontaneamente al-
ne. Fino alle 13 è collegato con professori e seppe. Andrea, dopo zato da tavola e ha invitato la nonna a balla-
compagni di classe. Per fortuna. Poi inizia a aver fatto la videochia- «MIO FIGLIO re. Avevo gli occhi lucidi dalla gioia. In questi
scalpitare. A quel punto faccio partire il mata al padre, che vive MI INSEGNA momenti difficili l’amore dei tuoi cari, l’esse-
programma di svago: ping pong sul tavolo fuori Milano, è uscito re uniti ad affrontare momenti tanto difficili,
della cucina con agrumi sistemati a mo’ di dalla stanza e si è trova-
LA CAPOEIRA e farlo con il sorriso, è la cura più bella».
rete, gara a chi impasta prima la base per la to catapultato in un’at- E IO A FARE Sabrina Bonalumi
LA PASTA PER
LA PIZZA» 75
IL NOSTRO PEDIATRA RISPONDE A OGNI VOSTRO DUBBIO SULL’EPIDEMIA

ANCHE SPECIALISTA
IN MALATTIE INFETTIVE
Milano. Enzo Corbella, 75 anni, visita
un neonato. È specialista in pediatria,
neonatologia e malattie infettive.
Da anni risponde ai lettori di Gente
nelle pagine dedicate alla salute,
e con un servizio telefonico dedicato.

CHE IL CALDO FERMI IL VIRUS


È SOLO UNA SPERANZA
Gente è sempre al vostro fianco, anche di Gaetano Zoccali
in famiglia, a parenti e nonni,
anche da portatori sani. Ci sta-
te scrivendo in moltissimi per
sottoporre le vostre domande
in merito. Ecco cosa risponde il nostro pe-
in momenti difficili come questo, in cui il mondo diatra Enzo Corbella, medico di grande

F
si interroga sulle strategie per sconfiggere inora, per fortuna, la nuova malat- sperienza che collabora con Gente da anni.
il coronavirus. Proprio perché la situazione tia infetta i bambini con incidenza Nostro figlio di sei mesi piange spes-
è ancora complessa, continua il nostro filo minore e con sintomi meno gravi so, giorno e notte. Devo preoccuparmi
diretto tra voi che ci leggete - mamme, nonne rispetto agli adulti, oppure in ma- che abbia preso il virus? Davvero devo
e tutti coloro che hanno dei dubbi in merito - niera addirittura asintomatica. No- davvero lasciarlo piangere e non pren-
e il nostro medico Enzo Corbella, esperto in nostante ciò, non possiamo concederci il derlo in braccio come dicono?
pediatria, neonatologia e malattie infettive. lusso di abbassare la guardia proprio in «Il pianto non è certo un sintomo di infe-
Oltre a risolvere i vostri interrogativi in questo questo momento, ora che i numeri sulla zione virale, piuttosto di disturbo acuto.
spazio, in cui mettiamo insieme le vostre diffusione del corovirus danno qualche se- Molte possono essere le cause: trauma,
domande, il dottore continua a rispondervi gnale di speranza. Infatti, le modalità di dentizione nei più piccoli, dolore all’orec-
come di consueto al telefono e, in più, sul nostro contagio tra i piccoli sono le stesse dei chio o alla pancia... Accertato ciò, se questo
canale Instagram @GenteSettimanale. grandi e loro possono trasmettere il virus resta un sintomo isolato, senza febbre o al-

76
ECCEZIONALE
INIZIATIVA
«GENITORI, NON ABBASSATE LA GUARDIA Linea sempre aperta
NEMMENO CON LE BELLE GIORNATE», e gratis con il dottor Corbella.
Il pediatra di GENTE
RACCOMANDA ENZO CORBELLA. «SE OSSERVATE è consultabile tutti i giorni, a
TUTTE LE NORME DI IGIENE E LE DISTANZE ogni ora, da tutte le mamme e le
nonne d’Italia per piccole
ANCHE IN CASA, POTETE STARE TRANQUILLI» urgenze, dubbi, consigli.
C O M E FA R E ?
INVIATE UN MESSAGGIO WHATSAPP
tro, va solo verificato il contesto (NO MESSAGGI VOCALI O CHIAMATE)
senza pensare ad una correla- AL NUMERO 335-77.12.744 ED
zione con il virus. Lasciare che il ESPONETE IN MODO SINTETICO
bambino pianga e si disperi non IL VOSTRO PROBLEMA.
compromette il suo sviluppo, Il pediatra risponderà a tutti.
ma bisogna valutare di volta in
volta qual è la causa del pianto».
Io e mio marito dobbiamo no ad ora, è che l’influenza classica sta-
fare come Caterina Balivo e gionale contagia i bambini nella fascia di
suo marito che dormono a di- età fino ai 5 anni con una incidenza
stanza da giorni perché, dico- maggiore rispetto alle altre età, al con-
no, se uno si ammala l’altro trario del coronavirus che sembra, ad
può accudire i bambini? oggi, risparmiare di più l’età pediatrica».
«Se uno dei due è costretto - di- Il coronavirus vive anche all’e-
co costretto - a uscire, allora de- sterno? E per quanto tempo?
ve attenersi alle regole di pre- «Il nuovo coronavirus non fluttua libe-
venzione il più possibile: distan- ro nell’aria, ma si deposita su vari og-
ziamento, mascherine, igiene getti e superfici dove vive per qualche
delle mani. In questo caso, cre- ora, alcuni sostengono anche per
do che mantenere l’isolamento qualche giorno. Alcuni studi avrebbe-
sia una buona regola anche in ro dimostrato che su acciaio o plasti-
famiglia, non solo di notte. Dor- ca il virus possa sopravvivere per mol-
mire a distanza copre solo un’ar- C’È UNA LINEA DIRETTA PER I LETTORI te ore, molto meno su carta e cartone
co della giornata». Il nostro pediatra risponde alle domande anche ad esempio».
Mio marito continua ad al telefono, come illustra il riquadro a destra. Vivo a Palermo e nella mia città ci
andare a lavorare, non può sono già belle giornate con 25 gradi.
staccare. Prima di tornare a ca- Principalmente per via aerea a breve di- Dicono che il coronavirus non resista
sa fa la doccia e si cambia in stanza, con le microgoccioline emesse par- alle alte temperature. Possiamo uscire
azienda. Devo tenerlo comun- lando o con il colpo di tosse o di starnuto e per una passeggiata nelle ore più calde?
que lontano dai nostri due bambini, visto anche per contatto attraverso le mani che «Quella che il virus tema il caldo è una
che Non può andare a dormire dai suoi vengono portate a viso, occhi, naso e bocca grossa speranza, ma non se ne ha la certez-
genitori anziani? dopo che queste hanno toccato oggetti, ma- za. Anche da voi è bene fare il possibile per
«Come sopra. È opportuno mantenere l’i- niglie o superfici su cui è depositato il virus». applicare l’isolamente e rimanere a casa».
solamento per il lavoratore quando rientra Davvero il nuovo coronavirus è un vi- I gel disinfettanti raccomandati in
in casa, rispettando le norme tanto racco- rus simil-influenzale? questo periodo possono far male? Mio
mandate con mascherina, distanze e igiene
di mani e superfici».
UN PADRE «È una definizione molto figlio ha la pelle molto delicata.
scorretta e può trarre in «In genere non determinano particolari ir-
Mia figlia ha vomitato un paio di vol- CHE LAVORA inganno, perché l’unica ritazioni. Certamente, in soggetti sensibili
te nel giro di una settimana passata a DEVE similitudine è la sintoma- è utile usare il corretto lavaggio delle mani
casa. Non mi devo preoccupare? RIMANERE tologia che nella sua for- con acqua e sapone a casa e riservare quel-
«Non sono tipici sintomi dell’infezione da STACCATO ma iniziale può assomi- lo con la soluzione igienizzante solo in si-
coronavirus, anche se nei bambini è stata
descritta la possibilità seppur rara anche
DAI BAMBINI gliare a una infiamma- tuazioni dove l’acqua non è disponibile».
zione delle vie aeree su- I vestiti dei bimbi vanno disinfettati?
di una forma gastrointestinale. È molto im- periori con febbre tosse e raffreddore, ma «La si ritiene una precauzione estrema che
portante valutare la febbre, se non è alta sostanzialmente tutto finisce li. Questa per ora non viene data come indicazione
francamente non mi preoccuperei». malattia è più contagiosa e più pericolosa comune di profilassi. La probabilità che il
Nei bambini questa malattia si tra- perché l’evoluzione in polmonite spesso virus si depositi sui tessuti e mantenga una
smette come negli adulti? comporta la terapia intensiva. Unica nota carica virale tale da infettare sembra abba-
«Le vie di trasmissioni sono identiche. positiva, almeno per quanto riscontrato fi- stanza remota». l

77
COLORA IL DISEGNO!
Prendete i vostri pastelli e colorate a piacere questo disegno.

SCOPRI I SOGGETTI
Aiutandovi con le lettere date, scivete nello schema i nomi degli otto soggetti illustrati.
Nelle caselle col fondo colorato leggerete il nome di una regione italiana.

78
LE DIFFERENZE IL TRAGITTO
Trovate le dodici differenze di colore fra i due disegni. Quale delle tre strade dovrà percorrere il pirata per
raggiungere la sua spada?

79
MINIPUZZLE LE FIGURINE
Trova nel puzzle in basso tutti i nomi dei soggetti illustrati in alto. Aiutate il nostro amico a staccare dall muro, una
per volta, tutte le figurine. Quale ordine dovrà seguire?

80
81
IL TRAGITTO. La strada che dovrà I PUNTINI NUMERATI MINIPUZZLE LE DIFFERENZE SCOPRI I SOGGETTI
percorrere il pirata è quella contras-
segnata dal numero 2.
LE FIGURINE. L’ordine è il seguente:
7-12-11-23-20-18-16-24-10-19-6-
22-8-3-14-9+2-17-15-5-13-4-1-21.
REBUS. C asino; TEV oli = Casi note-
voli. Do MA; reti GR, I = Domare tigri.
I GEMELLI. I disegni perfettamente
uguali sono quelli contrassegnati dai
numeri 3 e 6.
SOLUZIONI
Trovate i due disegni perfettamente uguali.
I GEMELLI
REBUS (2, 2, 4, 1, 2 = 6, 5)
Unite i puntini dall’1 al 53.
REBUS (1, 5, 3, 3 = 4, 8) I PUNTINI NUMERATI
I MODI PIÙ CREATIVI PER TENERE OCCUPATI I FIGLI CON LE SCUOLE CHIUSE

«ORA PIÙ CHE


MAI I PICCOLI
HANNO BISOGNO
DI SENTIRSI
PROTETTI
IN UN AMBIENTE
SERENO», DICE
LA NOSTRA
EDUCATRICE. IL VISO DIVENTA UNA TAVOLOZZA
SCOPRIAMO Dipingere il volto con i colori è un’esperienza
che incanta le bambine e le fa sentire al
I PASSATEMPI centro dell’attenzione. Si possono utilizzare
i trucchi della mamma o i colori appositi.
CHE POSSONO Con matite e pennellini è facile creare farfalle,
fiori o giochi grafici che scatenano allegria.
ENTUSIASMARLI

IL PARCO GIOCHI È IN SALOTTO!


BAMBINI DIVERTIAMOCI INSIEME
di Paola Brambilla

S
oluzioni pratiche, facili e diver-
tenti. È quello di cui c’è più biso-
gno in questo periodo, in cui la
capacità di resilienza delle fami-
glie è messa a dura prova. «Soprat-
tutto per i genitori che hanno la necessità
di lavorare da casa con i bambini attorno, è
fondamentale trovare modi creativi per
conciliare le ore da riservare all’attività
professionale con il tempo e le attenzioni
da dedicare ai figli. E visto che i bambini
non possono sfogare il surplus di energie
FAR GERMOGLIARE LE PIANTINE con vivificanti attività all’aria aperta né
Se i vostri bambini amano la natura, potete giocare con amici e compagni di scuola, na-
insegnare loro come far germogliare in casa sce l’esigenza di sviluppare modi nuovi per
fagioli, lenticchie, ceci, piselli. Appoggiate tenerli impegnati e al contempo farli diver-
i legumi, a un centimetro di distanza uno tire», dice Cristina Bellosio, educatrice pro-
dall’altro, su uno strato di cotone idrofilo fessionale. «Per quanto faticosa, la reclusio-
inumidito (a sinistra). Esponetelo alla luce
di una finestra. Bagnate ogni mattina. Entro ne imposta dal coronavirus può diventare
pochi giorni nasceranno le piantine (sopra). l’occasione per recuperare spazi da dedica-

82
TENIAMOCI STRETTI I SOGNI!
Con spago, nastri e legno flessibile
(oppure con un piatto di carta colorata),
si può creare un cerchio a cui appendere
animaletti di legno, palline e perline.
Voilà “l’acchiappasogni”, che secondo
un’antica leggenda indiana favorisce le
emozioni positive. Costruirlo insegna ai
bambini a sviluppare le proprie abilità.

re alla relazione con i propri figli, riscoprire per creare nei piccoli nuove aspettative».
il dialogo e condividere attività e momenti Un’attività che piace molto a tutti i bambi-
ludici, preziosi sia per il valore didattico sia ni è creare cose nuove da oggetti nati con
come parte integrante del percorso di cre- un’altra funzione. «La gratificazione, in EQUILIBRISTI IN ERBA
scita». Per riuscirci, occorre organizzare be- questo caso, deriva dall’avere realizzato Tante ciotole colorate disposte una sopra
ne il tempo e le attività da svolgere durante qualcosa di bello che durerà nel tempo, l’altra diventano una simpatica torre.
la giornata. «Costruire una routine quoti- con il vantaggio di esercitare, contempora- Un gioco facile, utilissimo per
diana aiuta ad aumentare il senso di sicu- neamente, l’attenzione e la manualità», tenere impegnati i più piccoli e abituarli
a sviluppare il senso dell’equilibrio.
rezza e di normalità, preziosissimi per i spiega l’esperta. «Imparare a costruire pic-
bambini, che ora più che mai hanno biso- coli oggetti, prima sotto la guida dei geni-
gno di sentirsi protetti in un ambiente sere- tori e poi da soli , aiuta i bambini a raffor- uno spazio dove colorare con materiali di-
no», spiega Bellosio. Le attività possono es- zare la fiducia nelle proprie capacità e a sparati (tempere, acquarelli, gessetti, pa-
sere pianificate mantenendo ben distinti sviluppare la propria autonomia». Ogni ca- stelli) e con strumenti diversi (timbri, spu-
alcuni spazi, per esempio il tempo per i com- sa è una miniera di idee, basta stimolare i gne, pennelli, patate intagliate), si possono
piti, per la Tv o i videogiochi, a cui aggiunge- bambini a far emergere la loro creatività costruire oggetti con materiali di recupe-
re altre attività “a sorpresa” e sempre diverse artistica. «Oltre a lasciare a disposizione ro: scatole di cartone, vecchi libri e giorna-
li, bottiglie vuote o tappi per creare case,
IL MICIO NATO DAL CARTONE DELLE UOVA castelli, piste.
Questo gattino rosa è stato realizzato Per esempio, piatti di carta, nastri, fi-
riciclando un contenitore delle uova morbido. gurine di animali e campanellini sono
Basta ritagliare il cartoncino, modellarlo nella perfetti per creare un “acchiappasogni” da
forma desiderata e colorarlo con gli acquerelli. appendere al soffitto, un oggetto simboli-
co che rappresenta l’universo e, secondo
un’antica leggenda, favorisce i sogni posi-
tivi. Con le cannucce colorate unite tra lo-
ro con palline di plastilina, si possono in-
ventare nuovi oggetti: un’allegra cornice
in cui incastonare i propri disegni, un ven-
taglio o anche un sole multicolore. Rici-
clando i cartoni delle uova e i rotoli di car-
ta igienica dipinti con i colori ad acqua o a
tempera si possono creare nuovi oggetti e
personaggi, dagli animali della fattoria e
IL ROTOLO DIVENTA UN ELEFANTINO quelli della giungla. L’importante, quando
Il corpo è un rotolo di carta da cucina, la
proboscide è fatta con cartoncino piegato si iniziano questi giochi di costruzioni, è
a fisarmonica. Basta incollare orecchie che non sia troppo laboriosa la parte ini-
e occhi e si ottiene un bellissimo elefante. ziale: i bambini devono immergersi su-

83
I MODI PIÙ CREATIVI PER TENERE OCCUPATI I BAMBINI FINCHÉ LE SCUOLE SARANNO CHIUSE

LA GEOMETRIA SI STUDIA COSÌ


Le figure geometriche costruite con tante
cannucce colorate rendono i compiti di
geometria meno noiosi. Per realizzare cubi
tridimensionali, per esempio, basta unire
le cannucce tra loro fissandole con palline
di plastilina. Con questo sistema si possono
creare anche cornici, casette o alberelli.

VROOM, VROOM!
bito nell’atmosfera giocosa. Giocare con le automobiline
Per i più vivaci, che hanno bisogno di è più divertente se c’è una pista
sfogarsi con il movimento, sono utili invece su cui farle correre. In casa si
tutte le attività che consentono di scarica- può disegnare un circuito da
gara con i pennarelli su un
re le energie fisiche e regalano la sensazio- grande foglio di carta.
ne di vivere un’avventura: gare di salti e di L’alternativa è usare strisce di
capriole, battaglie con i cuscini, giochi con cartone e scotch per comporre
la palla di spugna, canzoni mimate, caccia un tracciato sul pavimento.
al tesoro o percorsi motori. Con un po’ di
inventiva, il salotto di
casa può trasformarsi COSTRUIRE aiuta a sviluppare l’equilibrio e la consa- latte, oppure spegnere tutte le luci e gio-
in un avvincente per- OGGETTI pevolezza del corpo è il “percorso laser”: si care agli esploratori con le torce. «Ai bam-
corso ginnico. Non fissano più nastri colorati alle pareti o tra bini più timidi e sensibili, invece, che han-
servono grandi spazi.
STIMOLA due sedie con lo scotch, tirandoli in modo no bisogno di sentirsi rassicurati, si posso-
Per esempio, si può I PICCOLI A da creare una “ragnatela” più o meno fitta no proporre spazi dedicati alla lettura per
creare un tracciato DIVENTARE attraverso cui il bambino deve passare scoprire favole e storie insieme, anche
sul pavimento utiliz- AUTONOMI senza mai toccare i fili, che vengono im- grazie ai siti internet che propongono au-
zando nastri adesivi maginati come raggi laser. Il sito internet dio-fiabe o letture in streaming, utili per
o strisce di carta, per poi disseminarlo di Sitly.it, piattaforma online che mette in impegnare il bimbo mentre i genitori lavo-
piccoli ostacoli: cuscini su cui saltare, ta- contatto famiglie e baby sitter in italia, rano», suggerisce l’educatrice. «Un gioco
volini da scavalcare, sedie sotto cui passa- propone tantissime altre idee: giocare al stimolante da fare tutti insieme, per esem-
re. Sul tracciato i piccoli possono cammi- tirassegno con palline da ping pong e reci- pio, è costruire una storia in cui ogni par-
nare fingendosi funamboli (chi mette un pienti di varie dimensioni, dal secchio del tecipante inventa un pezzo del racconto,
piede fuori dalla linea disegnata fa peni- bucato ai bicchieri, giocare a bowling con con finale a sorpresa».
tenza), atleti o esploratori. Altro gioco che una palla di spugna e i cartoni vuoti del Paola Brambilla
FINE
MISS ITALIA IN CARICA È IL SIMBOLO DELLA BELLEZZA RECLUSA
MISSIONE
SPECIALE
Carolina a
settembre dopo
l’incoronazione.
«Sono fiera di
rappresentare
l’Italia nel
momento in cui
lotta», dice.

DORME QUI
SENZA AMORE
Vigevano
(Pavia). Carolina
Stramare, 21 anni,
Miss Italia 2019, in
fuseaux e
maglietta nella sua
camera. La corona
è sua e ogni
tanto la mette.

È STRANO FAR PULIZIE


CON LA CORONA SULLA TESTA
IN 80 ANNI DI CONCORSO, CAROLINA STRAMARE È LA Miss immobile. Ma la più bella d’Italia in un
momento come questo diventa simbolo di
PRIMA REGINETTA IMMOBILE: NIENTE PASSERELLE NÉ una nazione che, seppur bloccata, non vuole
smettere di essere ottimista, vitale e affasci-
TOUR. «VIVO SOLA, SISTEMO CASA E NON RINUNCIO A nante. Ecco allora che Carolina posa in

TRUCCARMI E VESTIRMI ANCHE SE NESSUNO MI VEDE» esclusiva per il nostro giornale - le foto sono
fatte da lei stessa e da suo papà- e ci mostra la
sua quotidianità che è non è diversa da quel-
di Roberta Spadotto Torri Gemelle. Daniela Ferolla, eletta la sera la di chiunque. Ed esorta: «Lascio gli appelli
prima, fece un esordio soffocato a causa a chi è investito dalle istituzioni. Ma accolgo

M
iss Italia, intesa come concorso, dell’enormità di quella tragedia che ridi- volentieri l’onore di rappresentare il nostro
ha da poco compiuto 80 anni ed mensionò ogni altra notizia per mesi. Secon- Paese e per questo vi dico di fare come me:
è passata attraverso cambia- do evento: l’epidemia da coronavirus. Caroli- restate in casa».
menti di costume e fatti storici na Stramare, reginetta in carica, è la prima Anche Carolina, come tutti noi, si è do-
epocali, a partire dalla Seconda nella storia a essere costretta a vivere in vuta adattare a nuovi ritmi di vita. «Da quan-
guerra mondiale, a causa della quale dovette “quarantena” a causa di una pandemia. La do sono stata eletta a settembre non ho mai
interrompersi. Ma è a due edizioni della gara rappresentante della bellezza, della vitalità, interrotto il mio tour con gli sponsor», rac-
e a due Miss in particolare che è toccato fare delle potenzialità del nostro Paese è costret- conta. «L’ultimo evento è stato a Sanremo a
i conti con qualcosa di straordinario. Primo ta a casa, come tutti. Niente tour promozio- fine febbraio. È dal 5 marzo che sono chiusa
evento: l’11 settembre 2001, crollo delle nali, serate, passerelle. Carolina è la prima in casa. Da un lato mi spiace perché è saltato

86
CHIC ANCHE
SUL DIVANO
Miss Italia, in
vestaglia di seta e
con i capelli ben
pettinati, si rilassa
sul divano
guardando un film. BRILLA LO SPECCHIO DELLE BRAME...
«Recupero tutti La più bella del reame, sgrassatore in
quelli che mi sono mano, si dedica alle pulizie, soffermandosi
persa», racconta. davanti allo specchio: il trucco è ok.
«Mi sistemo anche se non esco», dice.

tutto, anche il Cosmoprof, l’evento interna-


zionale più importante nel settore dell’este-
tica professionale, però i primi giorni ne ho
approfittato per riposare».
Carolina, originaria della Liguria, ha
parte della famiglia che vive in Lombardia,
regione più colpita d’Italia. «Ero venuta qui
prima dell’emergenza perché mio nonno si
era infortunato: niente di grave solo una pic-
cola slogatura», spiega la Miss, che è figlia
unica di genitori separati.
Suo padre abita a Sanremo, «MIO NONNO
la mamma è morta nel 2018 HA AVUTO
e, sin da piccola, ha un rap- LA FEBBRE:
porto speciale con i nonni È PASSATA,
Elena e Gianni. «Lui ha 75
anni e nei giorni scorsi ha
MA ABBIAMO
avuto qualche linea di feb- TEMUTO»
bre senza altri sintomi, poi è passata», rac-
conta Carolina. «Per fortuna, i miei cari stan-
no bene, ma sento di molti conoscenti che
hanno un parente malato. Questo virus non IL PIACERE
risparmia nessuno, bisogna stare attenti per DEL RIORDINO
noi stessi e per gli altri». Carolina nella
Carolina vive sola. «La storia d’amore sua cabina armadio
con il mio fidanzato storico Alessio Falsone piena di vestiti. «È
il momento di
è finita mesi fa», dichiara, «ma siamo rimasti buttare e fare posto
in ottimi rapporti». Dopo l’elezione, si era a cose nuove», dice.
parlato di un flirt con l’ex tronista Mattia

87
CAROLINA STRAMARE FA LE PULIZIE DI CASA CON LA CORONA IN TESTA

TUTTO IN ORDINE, FINALMENTE


È il momento di andare a dormire.
«Tra pulizie, allenamenti,
giardinaggio e cucina è stata una
giornata intensa», dice Miss Italia
dal soppalco della sua bella casa.

SEXY CASALINGA
Vigevano (Pavia).
Pantaloni di seta colorati
e maglietta all’ombelico:
Carolina si appresta a «MI PIACE MANGIARE», DICE. «OGNI
passare l’aspirapolvere,
ma così vestita potrebbe GIORNO DEVO DEDICARMI UN PO’ AL
uscire per un aperitivo. FITNESS O RISCHIO DI INGRASSARE»
Marciano, ora Carolina è single. Le foto di troppo», dice. «Io ho solo allungato di un resto della giornata lo impiego a fare le cose
queste pagine le ha scattate con l’aiuto del paio d’ore la sveglia mattutina perché al- che non faccio mai, riordinare ad esempio»,
papà, che è la persona della famiglia addetta zarmi tardi è un lusso che di solito non mi dice la Stramare. «Ho una cabina armadio
alla spesa per tutti. «Vivo nell’appartamento posso permettere. Mi concedo poi una co- piena di abiti e accessori, è un buon mo-
che era di mia mamma e che ho completa- lazione abbondante, altra cosa impossibile mento per fare spazio a cose nuove». E poi ci
mente ristrutturato», spiega la Stramare. in tempi normali: frutta, yogurt con cereali sono le pulizie casalinghe. «Mi piace passa-
Prima che la vittoria la proiettase in un altro e pancake. Poi, leggo la rassegna stampa». re l’aspirapolvere, pulire i vetri», dice. «Già
mondo, quello dello spettacolo e della mo- Miss Italia ha riscoperto anche il gusto solo per questo impiego un paio di ore al
da, Carolina aveva studiato arredamento di cucinare. «Ho preparato le lasagne al pe- giorno». E senza rinunciare al trucco o al
d’interni, seguendo le orme del padre che sto, le mie preferite», spiega. «Mi piace mol- look. «Mi piace prendermi cura di me.
ha un negozio di arredamento a Sanremo. Il to mangiare e se in questi giorni di reclu- Quindi, senza esagerare, anche se devo pu-
suo nido, dunque, come vedete dalle foto è sione non facessi un po’ di sport rischierei lire o solo rilassarmi davanti alla Tv, mi pia-
molto accogliente e ha anche uno spazio di prendere molti chili. Ho però un perso- ce mettermi qualcosa di comodo e di cari-
all’aperto. «Di questi tempi, è un privilegio», nal trainer che mi segue a distanza anche no». Certo, non tutte possono vantarsi di
dice. «Mi godo il primo sole, faccio giardi- quando sono in tour. Ho tappetino, attrezzi pulire i pavimenti con la corona in testa...
naggio e non ho tempo per annoiarmi». e una scheda che eseguo ogni giorno». L’ef- «Ma tutte potete immaginare di averla»,
La Miss non ha paura della solitudine. fetto è la linea invidiabile che Carolina mo- conclude Carolina. «Alla fine vedrete: resta-
«L’importante è organizzare la propria gior- stra in questa foto e anche sulla sua pagina re a casa non è così male».
nata con nuovi ritmi senza lasciarsi andare Instagram che conta 167 mila follower. «Il Roberta Spadotto

89
IN CHE MANI È FINITA LA DIMORA LONDINESE DEL CELEBRE DETECTIVE?

L’EDIFICIO AL 221B DI
BAKER STREET DOVE
CONAN DOYLE FA
VIVERE IL SUO
PERSONAGGIO È AL
CENTRO DI UN DOSSIER
SU UN INTRIGO
INTERNAZIONALE.
SE NE SAREBBE
IMPOSSESSATA
LA MAFIA KAZAKA PER
RICICLARE DENARO

Non è “elementare”
IL MISTERO DI CASA HOLMES di Marco Pagani

E
ra nel suo studio al primo piano del- DIETRO TUTTO
la palazzina al 221B di Baker street, C’È NAZARBAEV
a Londra, che Sherlock Holmes ri- Mosca. L’ex
fletteva sui casi di cui si occupava. presidente
del Kazakistan
Quando era arrivato alla soluzione, Nursultan
poi, invitava il fido compagno di avventure, Nazarbaev, 79
il dottor Watson, a sedersi con lui davanti al anni (a sinistra),
fuoco del camino, e lì lo rendeva edotto del- con il presidente
le sue conclusioni. Sempre perfette, di solito russo Vladimir
accompagnate dalla celebre frase: «Elemen-
Putin, 67 anni.
Potente anche
tare, Watson». Si sente in modo particolare senza cariche,
adesso l’assenza dell’investigatore nato dalla avrebbe ordinato
penna di Sir Arthur Conan Doyle nel 1887 lui l’acquisto della
[Uno studio in rosso è il primo di quattro ro- casa di Holmes.
LO RIVEDREMO AL CINEMA NEL 2021 manzi e 56 racconti di cui il detective è protagoni-
Robert Downey Jr., 55 anni, nel film Sherlock sta e da cui sono state tratte serie Tv e film, ndr].
Holmes (2009), nei panni del celebre detective. Giusto il grande Sherlock, infatti, saprebbe
È stato protagonista anche di Sherlock Holmes- risolvere il mistero che nella capitale britan-
Gioco di ombre (2011) e lo sarà di nuovo in nica mette a dura prova i migliori elementi
Sherlock Holmes 3, in uscita nel 2021. Al suo dell’agenzia nazionale per il crimine. A ren-
fianco, nel ruolo di Watson, c’è l’attore Jude Law.
dere complicatissime le indagini sarebbe

90
DAVANTI AL CAMINO RISOLVEVA I DELITTI ciate su Baker street. I nomi dei loro posses-
Londra. Lo studio di Sherlock Holmes al primo piano sori, infatti, sono avvolti nel più oscuro se-
della casa al 221B di Baker street (a sinistra), divenuta
nel 1990 un museo a lui dedicato. Sul tavolino, la pipa greto. Dalla palazzina che la fantasia di Sir
dell’investigatore, il cappello con paraorecchie Arthur Conan Doyle ha regalato a Holmes si
e la bombetta nera del suo aiutante, il dottor Watson. dipana un lungo e intricato elenco di so-
cietà che rendono difficile risalire ai reali
addirittura un intrigo internazionale, un’or- possessori di tutte le unità immobiliari del-
ganizzazione i cui tentacoli misteriosi e ter- la via. Acquisti a dir poco opachi insomma.
ribili avvinghiano la città partendo proprio L’intuito di Sherlock sa-
dalla dimora di Sherlock Holmes. rebbe dunque di sicuro una SI INDAGA
Le indagini prendono il via dalla cosid- manna, anche se gli investi- SULL’ORIGINE
detta McMafia law (il nome si ispira al titolo gatori dell’agenzia nazionale DI TANTE
della serie Tv su un giovane finanziere lon- per il crimine si danno da RICCHEZZE
dinese, figlio di esiliati legati alla mafia rus- fare e hanno fiutato tracce
sa), ovvero la legge che si propone di porta- interessanti, che li hanno
ILLEGALI
re alla luce le ricchezze illegali accumulate a condotti fino al Kazakistan, IN CITTÀ
Londra da loschi perso- uno degli Stati che formavano la Russia co-
naggi originari dell’ex munista, in cui si è formata una casta di oli-
Unione Sovietica. Tra le garchi senza scrupoli. La storia prende dav-
proprietà che attirano i vero connotati inquietanti. A possedere gli
maggiori sospetti delle edifici in Baker street, compreso il leggen-
forze di polizia c’è per dario numero 221B, sarebbe la famiglia di
l’appunto la casa di Nursultan Nazarbaev, presidente-dittatore
Sherlock Holmes, mes- del Paese dal 1990 al 2019. Nazarbaev è
sa ora sotto sequestro sempre stato eletto con una poco veritiera
insieme con un’altra maggioranza compresa tra il 95 il 97 per
sfilza di dimore affac- cento dei voti, ha fatto ribattezzare col suo

È UN AFFARE
DI FAMIGLIA
Nursultan
(Kazakistan). Dariga
Narzabayeva, 56
anni, la figlia dell’ex
leader del Paese.
Ufficialmente la
palazzina in Baker
street è intestata a
lei, che dice: «L’ho
comprata in modo
legittimo usando il
mio patrimonio».

91
IL MISTERO DELLA PROPRIETÀ DELLA CASA DI SHERLOCK HOLMES A LONDRA

nome la capitale del Kazakistan, fino all’an- fu assegnata ufficialmente a una palazzina, era stato nel frattempo rinchiuso. Sono in
no scorso chiamata Astana e ha lasciato la sede della Abbey Road Building Society, che tanti a pensare al potente suocero come vera
presidenza a Qasym-Jomart Toqaev, un suo iniziò a ricevere lettere destinate all’investi- causa della morte. A quel punto, ad ereditare
fedelissimo collaboratore. Le autorità londi- gatore. Nel 1990 la casa fu trasformata nel le case di Baker street è stata Dariga Nazar-
nesi sono certe che sia stato Nazarbaev a or- Museo di Sherlock Holmes (www.sherlock-hol- baeva, insieme con Nurali, il figlio avuto da
dinare gli investimenti in Baker street e non mes.co.uk). E i londinesi ormai lo considera- Aliyev. Ma Dariga ingarbuglia ancora di più
intendono permettere che venga infamata la no un monumento nazionale da difendere. la vicenda. Disponendo di un patrimonio di
memoria di Sherlock Holmes. La polizia si scontra con continue rivela- 550 milioni di euro (fonte Forbes), la donna
Quando scrisse le avventure del suo zioni che impongono altri filoni di indagi- sostiene di avere acquistato le case in Baker
eroe, Conan Doyle, sebbene nella via le tar- ne. Si è scoperto che il prestanome per la street. Secondo l’agenzia
ghe arrivassero ai proprietà di casa Holmes era Rakhat Aliyev, CHI SI METTE nazionale per il crimine
tempi al numero l’ex marito della figlia di Nazarbaev, Dariga. CONTRO il suo investimento è
85, attribuì al quar- Prima si era arricchito con la banca Nur- NAZARBAEV però un’operazione di ri-
tier generale di bank, già al centro di un caso: due suoi diri- VIENE ciclaggio di denaro co-
Holmes il 221B, af- genti, oppositori di Nazarbaev, vennero rapi- TORTURATO ordinata dal padre. In-
finché l’indirizzo ti, torturati e uccisi. Aliyev invece fu nomina- tanto, in patria, Dariga è
non corrispondesse to vicecapo del servizio di sicurezza presi- E UCCISO stata eletta presidente
a quello di una per- denziale. Nel ruolo venne a conoscenza di del Senato. Il passo successivo potrebbe es-
sona reale. Solo nel fatti che spaventarono perfino lui. Così sere la carica di presidente del Kazakistan,
1930 la mitica cifra Aliyev si ribellò al dittatore e nel libro The diventando intoccabile. A quel punto agli in-
Godfather in law - “il padrino nella legge” si vestigatori rimarrebbe solo da ripetere la fra-
LA VITTIMA ECCELLENTE riferisce sia al grado di parentela, vale a dire se che Holmes riservava al cattivo troppo abi-
Rakhat Aliyev, il genero di suocero, sia al capo di un clan - ne denunciò le: «Lei sa che presto dovrà rendere conto del-
Nazarbaev, si occupò
dell’acquisto di Baker i crimini. Nel 2015, l’ennesimo inquietante le sue azioni a un giudice che sta molto più in
street. È morto nel 2015 a colpo di scena, con lo strano suicidio di alto del nostro tribunale».
52 anni: un suicidio oscuro. Aliyev nella cella del carcere austriaco in cui Marco Pagani
Intestino pigro?

Salufrangol
L’aiuto giusto, al momento giusto.

Salufrangol è un integratore a
base di piante che favoriscono la
naturale regolarità intestinale.

In forma liquida
per un dosaggio su misura.

Effetto sera-mattina.

Formula bilanciata.

100% di origine vegetale.

In farmacia, parafarmacia, erboristeria

Numero Verde Servizio Clienti

800 178 781


www.eurosalusitalia.it
Dal 1916, salute dalla natura. info@eurosalusitalia.it
LE CONFESSIONI DI ARISA, BLOCCATA A MILANO

«QUANDO HANNO CHIUSO


LA LOMBARDIA SONO STATA
TENTATA DI FUGGIRE»,
CONFIDA LA CANTANTE DI
POTENZA. «HA PREVALSO
IL SENSO DI RESPONSABILITÀ.
IN CASA, SENZA NESSUNO,
MI FANNO COMPAGNIA
I DUE MALTESI»

IL MIO SUD MI MANCA


MA RESISTO, SOLA CON I MIEI CANI
di Sara Recordati Il tuo fidanzato? mulare enormi scorte d’amore».
«Quando hanno chiuso tutto eravamo in Da piccola amavi il cartone animato

L’
amore per i cani ha colto Arisa luoghi diversi e così siamo distanti. Ci sen- Lilli e il vagabondo?
qualche anno fa, quando sono tiamo al telefono. È un ragazzo serio e affi- «Non l’avevo mai visto per intero, ma la sce-
entrati nella sua vita i due maltesi dabile, oltre che un amico. Per anni ho na al chiaro di luna in cui i due cani suc-
Titti Meringa e Nino Verdura. pensato che l’amore dovesse essere quello chiano lo stesso spaghetto è una delle im-
Nomi curiosi, proprio com’è lei, perfetto che vedi alla Tv: ne avevo una vi- magini più romantiche di sempre. E sono
che ama stupire i suoi fan con trovate buffe sione idealizzata e distorta. Con l’età ho una grande fan di Peggy Lee, che eseguiva
e look eccentrici. Oggi i due batuffoli sono capito che l’amore è anche accettarsi per la canzone di Gilda nella versione origina-
la sua unica compagnia a Milano, dove tra- quello che si è: non è sempre tutto wow, ma le: è una interprete in bianco e nero degli
scorre la reclusione forzata a causa del vi- è anche stare in pigiama e lavare i piatti». anni Cinquanta, non tanto famosa, ma do-
rus. Non è quindi un caso che sia proprio Per fortuna ci sono i tuoi cagnolini. tata di grande personalità».
lei a interpretare la canzone della cagnetta «Non immaginavo di avere questa pro- Pensi di assomigliarle?
Gilda nel film Lilli e il vagabondo, disponibi- pensione per gli animali. Non solo i cani, «No, ognuno ha la propria anima. Io mi
le sulla nuova piattaforma Disney+. È il re- ma tutti: i pesci, i cavalli, le mucche, sono sento una volta leone e un’altra formichi-
make del celebre cartone del 1955, perfet- una grande risorsa. Un modo per accu- na. E poi questo è un momento in cui si ri-
to da guardare in famiglia in
queste lunghe giornate in casa.
Arisa, sei rimasta a Mila- STORIE DI AMICI
NELLA SUA VITA
no da sola... Lilli e il
«Quando il governo ha dichia- vagabondo,
rato che avrebbe chiuso la remake del cartone
Lombardia, per un attimo an- animato del 1955,
che io ho pensato di fuggire al in cui Arisa è
doppiatrice,
Sud, come hanno fatto in tanti, realizzato con
partiti in treno nella notte. I attori e cani veri
miei genitori sono a Potenza e (a sinistra), è
mi mancano moltissimo. Però disponibile su
poi ho capito che sarebbe stato Disney+ (6,99 euro
un comportamento irrespon- al mese). A destra,
la cantante con i
sabile: allora sono rimasta qui». due maltesi Nino e
Titti, in una foto
94 fatta per Gente.
DOPPIATRICE
SENZA CAPELLI
Arisa, 37 anni,
rasata a zero
(anche a sinistra)
durante il
doppiaggio della
canzone di Gilda in
Lilli e il vagabondo.
«I miei capelli
sono deboli, li
avevo tagliati per
rinforzarli», dice.
«Ora stanno
ricrescendo più
folti e robusti».

mette tutto in discussione. Ogni tanto mie sorelle: una vive a Chester in Inghilter- città è un disco che promuove l’uguaglian-
scendo a fare la spesa e vedo che la gente si ra, l’altra a Berlino. E poi l’amore, proprio za Lgbt e ne sono felice. Contiene valori
evita: non so dove ci porterà tutto ciò». come in Lilli e il vagabondo, mi salva». molto importanti per me come l’accetta-
Sei diventata pessimista? Sei romantica? zione e l’accoglienza».
«Non posso non pensare a chi sta male e a «L’amore è un miracolo che ti trasporta in Che cosa farai appena si potrà uscire?
chi sta rischiando la vita per salvarne altre. una dimensione parallela e smorza l’ansia «Andrò dai miei. Mamma non è stata bene
Cerco di stare vicino ai miei fan - tra cui ci del futuro. In questi momenti ti rendi con- e voglio starle vicino, anche
sono tanti bambini - attraverso Instagram. to dell’importanza dei rapporti umani». se è una donna forte. Pensa «CREDO ALLE
E poi suono, canto, sento i miei genitori e le Credi alle favole? che ha vissuto otto gravi- FAVOLE E AL
«Certo, credo al lieto fine. Non potrei dire danze, di cui solo tre anda- LIETO FINE
diversamente visto com’è andata la mia vita: te bene. Due figli li ha persi PER COLORO
sono nata da genitori contadini in Basilica- dopo una settimana di vita.
ta, mi mantenevo facendo l’estetista e ora Io sono la primogenita nata
CHE FANNO
eccomi qua. Le fiabe prendono sempre a Genova, perché era in cu- IL BENE»
spunto dalla realtà, dove le persone cattive ra al Gaslini. E poi lei stessa aveva perso la
prima o poi si tradiscono e falliscono. Inve- madre a 13 anni e da allora si era ritrovata
ce chi agisce correttamente, anche se com- a badare alla casa e agli animali. Ha sempre
mette degli errori, a un certo punto arriverà continuato a lavorare nei campi, la terra è
a qualcosa di bello. Fare bene porta solo be- la sua vita. Tempo fa aveva raggiunto mio
ne, anche se bisogna saper aspettare». padre in vigna e la accusarono di essere
Oggi comportarsi bene significa re- una falsa invalida. È una vicenda che mi ha
stare a casa. fatto molto male».
«In fondo, ai nostri nonni andati in guerra Sei sempre una sognatrice?
si chiedeva un sacrificio molto più grande!». «Certo, i sogni ci permettono di andare
L’anno scorso hai celebrato dieci avanti. Io per esempio vado al Festival di
anni di carriera, di che cosa sei più or- Saremo tutti gli anni, anche se l’ho già
gogliosa? vinto, perché sogno di andare all’Eurovi-
«Il mio ultimo album Una nuova Rosalba in sion. Prima o poi ce la farò». l

95
GLI 80 ANNI DELLA TIGRE DI CREMONA, I SUOI 80 MERAVIGLIOSI VOLTI

È LA CANTANTE ITALIANA
PIÙ FAMOSA NEL MONDO
La copertina del volume illustrato
Mina, a cura del fotografo Mauro
Balletti, edito da Rizzoli (60 euro),
per celebrare il mito della cantante
italiana più famosa nel mondo
in occasione del suo ottantesimo
compleanno (è nata il 25 marzo).
I testi sono di artisti e personalità
come Rosario Fiorello, Ivano Fossati
e Giorgio Bocca, e del Mina Fan
Club. Dal 1958 a oggi l’artista
ha inciso 1.395 brani in moltissime
lingue, persino in giapponese
e in latino. (Foto di Mauro Balletti).

ECCO CHI DIPINGE IL SUO VOLTO


Lugano (Svizzera). Mina Anna Maria Mazzini,
in arte Mina, 80 anni, sul set di Mina in studio
(2001) con il suo truccatore Stefano
Anselmo, 69, autore dei make up di tutte le
cover di dischi della “tigre” dal 1978.

Mina sa essere
DRACULA O MONNA LISA
MAURO BALLETTI E STEFANO ANSELMO CURANO
LA SUA IMMAGINE PER LE COVER DA OLTRE 40
ANNI. «HA UN VISO RINASCIMENTALE E REGGE
QUALSIASI TRASFORMAZIONE». QUANDO
CANCELLÒ LE SOPRACCIGLIA TUTTE LA
IMITARONO, DA PATTY PRAVO A GRACE JONES
LEI ERA LA TAVOLOZZA di Gaetano Zoccali
LUI L’ARTISTA
Mauro Balletti, 67 anni, unico

È
ritrattista di Mina. «Lei è stata invisibile da 42 anni, ma è sempre
la prima star a lavorare sul stata tra noi. Da quando nell’agosto
viso. In un anno cambiava del 1978, a 38 anni, la tigre di Cre-
almeno venti volte pettinatura mona ha scelto di non apparire più
e trucco, già negli Anni 70. in pubblico, da interprete straordi-
Grazie alla sua classicità, il suo
volto si è prestato come una naria che era è diventata mito: un mito vi-
tavolozza per tanti esperimenti vente. Lontano dal palco ha inciso oltre 120
con l’arte», dice il fotografo. album, facendosi amare ancor di più. E per
SI RITIRÒ ALL’APICE DELLA BELLEZZA
LA TORTA Mina più bella che mai in questo ritratto che Balletti
ERA VERA scattò durante la registrazione dei Caroselli Tassoni.
La copertina di Ridi Era il 1975, la cantante aveva 35 anni. Poco dopo, nel
pagliaccio (1988). 1978, tenne l’ultimo concerto pubblico alla Bussola,
La cantante ha in lo stesso locale toscano che la vide debuttare nel ‘58.
testa un cappello
di panna. «È
stato un esercizio
di equilibrismo,
era un dolce vero. telefonata», scrive Fiorello. Prima del locale La Bussola di Forte dei Marmi e di
Allora non c’era e unica nei numeri da record. lì a poco, con la gloria dei juke-box e della
modo di fare Femminista prima del femmini- televisione, divenne la colonna sonora
trucchi al
computer», spiega smo. Anticonformista ante litte- dell’Italia. «Si è mai chiesta perché lei piace
il truccatore ram. «Un pomeriggio dell’autun- al garzone del droghiere come all’intellet-
Stefano Anselmo. no del 1962, Mina, già celebre, tuale», le domandò il gior-
convocò una conferenza stampa nalista Giorgio Bocca. «Tutti NON SI È MAI
per informare serenamente di un capiscono che nel mio mo- RASSEGNATA
evento allora impensabile, che l’i- do di cantare c’è un entusia- A QUEL
pocrisia del tempo avrebbe certa- smo sincero», rispose lei, LINCIAGGIO
mente scelto di nascondere. Mina che da sempre canta prima
no», ricorda la giornalista Natalia di tutto per sé, perché le
PUBBLICO E
Aspesi. Così, a 22 anni, osò an- piace. Dal 1958 all’ultimo CONTINUATO
festeggiare il suo ottantesimo compleanno nunciare che lei - signorina - aspettava un album, Mina Fossati, ha inciso 1.395 brani,
- il 25 marzo - è in arrivo anche un libro me- figlio dall’attore Corrado Pani, uomo sposa- di cui 881 in italiano, 50 in napoletano e
morabile: Mina (Rizzoli, pagg. 248, 60 euro), to. «Fu uno scandalo rumoroso e cattivo. La persino cinque in giapponese. Ritornelli di
curato da Mauro Balletti, il fotografo che televisione la cacciò, nelle chiese si pregò la successi come Tintarella di luna e Stessa spiag-
l’ha seguita dal 1973, con i contributi di di- Madonna di esorcizzarla, la politica sprez- gia stesso mare li cantano anche i ragazzini.
versi artisti e del Mina Fan Club fondato nel zante ne sanzionò il cattivo esempio... Anni Ma veniamo alla Mina musa di bellezza e
1980 da Mauro Coruzzi, oggi Platinette. dopo lei ricordava: “Non mi sono mai rasse- costume. Le copertine dei suoi dischi, ado-
«Mina è emozione. La stessa emozione gnata a quel linciaggio, continuato a lungo. rate come iconcine sacre, nascono dal soda-
che ho io - un sussulto, un brivido, un godi- Mi chiamavano pubblica peccatrice”». lizio con gli amici Mauro Balletti e Stefano
mento vero - ogni volta che ricevo una sua Mina iniziò per gioco nel 1958 sul palco Anselmo, il truccatore che la segue da ol-

97
GLI 80 ANNI DELLA TIGRE DI CREMONA, I SUOI 80 MERAVIGLIOSI VOLTI

ALIENA PER BATTISTI


Sulla copertina di
Minacantalucio (1975),
il meglio di Battisti,
l’artista sembra quasi
un’aliena. Come si
vede non aveva le
sopracciglia, scelta
estetica che risaliva
MISTERIOSA CON LA BARBA DI LEONARDO a dieci anni prima.
Sulla copertina di Salomè Mina con la barba
di Leonardo. «Lei non cercava lo scandalo,
ma la forza dell’immagine», spiega Anselmo.
«PER TUTELARE LA SUA
tre 40 anni. «Il segreto del suo volto è negli
VITA PRIVATA DISSE NO
occhi, con lo sguardo di un’intelligenza fol- PERSINO A SINATRA
le, dei grandi. Picasso, Fellini, Callas... Occhi
che trasmettono la passione dell’arte. Que-
E A FEDERICO FELLINI»
sta passa attraverso lo sguardo, si libera con
una forza selvaggia», ha dichiarato Balletti. donna come lei poteva reggere la bar-
«Come artista ha mantenuto viva la sua ba con tanta disinvoltura: tutti pensa-
immagine, ma ha sempre anteposto la vita rono fosse un fotomontaggio, ma si
privata alla carriera. Per questa priorità ha trattava di un posticcio incollato sul
anche detto grandi no - a Frank Sinatra che viso. In Olio diventò la Gioconda, con
la voleva in America, ad esempio, e a Fellini un trucco leggero rispetto a come era
- e lo ha fatto senza esitazione», spiega a Gen- abituata a vedersi; accettò di farlo per
te Anselmo. Lui e Mina si conobbero nel accontentare me. In Veleno indossò
1978 sul set per il live Mina alla Bussola. «La una parrucca ispirata al Dracula di
«NON VUOLE truccai nel modo in cui l’a-
vevo da sempre immaginata.
Coppola. Sulla cover di Ridi pagliaccio
ha una torta in testa: a fine servizio ce
STARE ORE IN Lei si guardò allo specchio e L’ULTIMA VOLTA la siamo mangiata. Quelli che oggi pa-
CAMERINO, disse severa: “Hai cambiato IN ITALIA iono effetti di photoshop erano crea-
Milano. Mina nella
È SBRIGATIVA tutto”. Poi aggiunse: “Bello sala di incisione La zioni reali. Non l’ho mai truccata alla
MA MOLTO però, mi piace”. Da quel mo- Basilica nel 1978. stessa maniera, perché il bello del suo
DILIGENTE» mento ci fu un’intesa asso- In seguito trasferirà viso è che prevarica ogni sovrastrut-
luta. Lei ha un viso rinasci- a Lugano, dove già tura: viene sempre fuori lei, riconosci-
mentale, da Madonna del ‘500, con fronte aveva casa, anche bilissima».
rotonda, naso snello, ovale morbido. Somi- le attività artistiche. Come decideva il messaggio da
glia alla Monna Lisa, per questo ho lavorato dare? «Non ragionava su un messag-
per un effetto quasi scultoreo, evidenziando gio. “Basta che funzioni”, ha sempre
luci e ombre del viso. Da allora, Mina ha drate e disse a Farina: “Come facciamo?”. detto, teneva molto alla ricerca. Le sue co-
quasi sempre avuto occhi grandissimi, in- Lui rispose: “Non le facciamo”. Da quel mo- pertine sono sganciate dai brani. Per lei
tensi, enfatizzati, più un rossetto scuro, mento tutto il mondo le rasò: Grace Jones, conta solo la forza dell’immagine. Non si
marrone-prugna. Emblematica la cover di David Bowie, Patty Pravo...». Com’è truccare preoccupa di apparire bella, vuole persona-
Catene, con chiaroscuri particolarmente in- Mina? «Non ama stare ore in un camerino, è lità». È così anche nella vita? «È un’artista a
tensi». E senza sopracciglia. «Quella di elimi- sbrigativa ma diligente». In che modo sono tutto tondo, di grande cultura, legge molto,
narle fu un’idea del truccatore Rai Enrico nati i servizi più rivoluzionari? «Partivamo sa disegnare, scrive bene». Che significa es-
Farina nel 1965, quando Mina tornò in Tv a da un’idea, ma il punto d’arrivo lo scopriva- sere suoi amici? «Essere protettivi, rispet-
Studio Uno, dopo la censura. Me lo raccontò mo strada facendo. L’input della barba per tandone sensibilità e riservatezza».
lei stessa. Aveva sopracciglia un po’ squa- Salomè fu suo. Diede scandalo! Solo una Gaetano Zoccali

98
salute C’È CORRELAZIONE TRA FUMO E PANDEMIA, LO DICONO I NUMERI

SECONDO UNA RECENTE SMETTERE ORA


Spezzare la
RICERCA I FUMATORI sigaretta e non
RISCHIANO PIÙ DI fumare più? Se si
era indecisi, questo
ALTRI IL CONTAGIO DEL

LA SIGARETTA
è il momento
di rispondere sì. Chi
CORONAVIRUS. «NEI LORO non ce la fa da solo
può rivolgersi
POLMONI SI TROVA ai centri antifumo.
UN RECETTORE CHE ATTIRA
L’AGENTE INFETTIVO»,
AVVERTE L’ESPERTO
E’ UN ASSIST AL VIRUS
di Edoardo Rosati navirus per invadere i tessuti respiratori». gomme da masticare, inalatori, spray e
Questi dati cinesi e statunitensi potrebbe- compresse sublinguali. Ma possono essere

C’
è un’ipotesi forte che sta emer- ro spiegare perché, tra chi si ammala della schierate in campo, a seconda dei casi, an-
gendo in questo surreale sce- severa polmonite interstiziale da Covid-19, che specifiche molecole, come il bupropio-
nario dominato dal nuovo co- casi che poi necessitano di terapia intensi- ne, che è pure un blando antidepressivo,
ronavirus: i polmoni fiaccati va, i fumatori sono oltre il doppio rispetto oppure la vareniclina o la citisina, una new
dal fumo di sigaretta risulte- ai non fumatori. «Per cui all’elenco delle entry che deriva da una pianta (il maggio-
rebbero più esposti alla sua deleteria azio- misure antinfettive adottate dovremmo ciondolo) ed è disponibile
ne. «Il fumo è un fattore di rischio capace aggiungerne due: smettere di fumare ed come preparato galenico, ANCHE LA
di aggravare qualsiasi infezione delle vie evitare l’esposizione al fumo passivo», rac- ossia allestito dal farmaci- ESPOSIZIONE
aeree, superiori e infe- comanda Zagà. Basta e avanza per mettere sta. Sono sostanze che nel AL FUMO
riori, il che vale anche la fatidica pulce nell’orecchio dei tabagisti. complesso mitigano gli ef- PASSIVO PUÒ
per la pandemia in I quasi 12 milioni di fumatori italiani fetti della sindrome d’asti-
corso», premette il dot- obietteranno che in questi giorni di segre- nenza agevolando l’abban-
DIVENTARE
tor Vincenzo Zagà, me- gazione casalinga la sigaretta è una valvola dono delle sigarette. PERICOLOSA
dico pneumologo e di sfogo. «Capisco, però perseverare nel fu- Nota dolente: gli operatori sanitari
presidente della So- mare è un regalo immenso che facciamo al non sembrano così preparati e sensibiliz-
cietà italiana di tabac- virus». L’European Network for Smoking zati ad affrontare l’emergenza fumo. Medi-
cologia. Oltre a ingol- and Tobacco Prevention ha redatto e ag- ci di famiglia, psicologi, infermieri, farma-
fare la macchina della giornato di recente le sue linee guida, illu- cisti, tutti dovrebbero essere attori impe-
respirazione, la siga-
«IL SISTEMA strate durante il 19° congresso nazionale gnati e motivati nella lotta. Basterebbe
retta esercita un im- IMMUNITARIO della Società Italiana di Tossicologia. che ciascuno di loro chiedesse ai propri
patto significativo sul DEI TABAGISTI Smettere si può, ma il fai da te funziona so- assistiti/clienti: «Ma lei fuma? E se sì, ha
sistema immunitario. È FRAGILE», lo nell’1-3 per cento dei casi. I Centri anti- mai pensato di smettere?». Ebbene: è stato
E non è tutto. «Secon- SPIEGA IL fumo sono gli unici approdi per cercare di osservato che il solo porre queste due do-
do le ultimissime ri- tagliare i ponti con questa dipendenza. mande fa scattare qualcosa nella testa del
cerche», spiega Zagà,
DOTTOR ZAGÀ «Qui vengono proposti percorsi terapeuti- fumatore, qualcosa che potrebbe innesca-
«s’è visto che nei condotti aerei intrapol- ci su misura, che ricorrono tanto ai farmaci re un cammino virtuoso verso il cambia-
monari dei fumatori è particolarmente quanto alla psicoterapia motivazionale e mento radicale. Morale? «Bisognerebbe
presente un recettore cellulare, una specie comportamentale», dice Zagà. I primi com- ritoccare i programmi universitari medici
di ormeggio, chiamato ACE-2, che è poi lo prendono, come strumenti di prima linea, e inserire la tabaccologia come materia
stesso punto di attracco sfruttato dal coro- diversi sostituti della nicotina: cerotti, strutturata d’esame». l

99
ABITI NELLA STORIA

IL TUBINO NERO CHE AUDREY QUEI FILI DI PERLE,


GENIALE TROVATA
HEPBURN INDOSSAVA Audrey Hepburn
(1929-1993) in
NEL FILM DI BLAKE EDWARDS Colazione da Tiffany
pietra miliare del
CAMBIÒ LA MODA E RESE cinema. Indossa il
tubino nero Givenchy
IMMORTALE L’ATTRICE. (sotto, a sinistra, lo si
vede completamente),
MERITO (ANCHE) DI HUBERT semplice ma raffinato,
perfetto sul suo corpo
DE GIVENCHY. «SOLO sottile. Al collo porta
un grande collier di
NELLE SUE CREAZIONI SONO perle per nascondere
le clavicole sporgenti
A MIO AGIO», DISSE LA DIVA senza rinunciare
alla scollatura.

rine di Tiffany
Nelle vet
SI SPECCHIÒ UNA DEA
IN VERSIONE
FEMME FATALE
La Hepburn in
FU LEI A CORTEGGIARLO rosso fuoco sulla
Parigi. La Hepburn nella scalinata del
maison di Hubert de Louvre nel film
Givenchy (1927-2018), Cenerentola
con il quale prova un a Parigi. Era
vestito. «Lei volle i miei magnifica anche
abiti per Sabrina. Mi invitò in abiti da gran
a cena per convincermi», sera, nello stile
raccontò lo stilista. femme fatale alla
Rita Hayworth.

di Silvia Casanova
DI GENTE

È
una delle variazioni più
celebri e raffinate del litt-
le black dress, cioè il tubi-
no nero, capo base del
guardaroba femminile:
l’abito in raso di seta, senza ma-
niche e lungo fino ai piedi, in-
dossato da Audrey Hepburn
(1929-1993) in Colazione da Tif-
fany. Siamo nel 1961 e l’attrice
interpreta Holly Golightly, una
svitata irresistibile che vive a
New York e passa da una festa
all’altra con uno scopo preciso: L’ELMETTO CHIC ripetere. «Lui, più di
prendere al laccio un buon par- Audrey in una immagine del uno stilista, è un crea-
tito e sistemarsi. Troverà invece 1966 entrata nell’iconografia tore di personalità». Di
l’amore di uno scrittore squat-
della moda: indossa un cappello rimando, non c’è da
a elmetto, bianco come gli
trinato, che ha il sorriso indi- occhiali e il cappottino. E sorride stupirsi che Givenchy
menticabile di George Peppard con grazia e spontaneità uniche. consideri la Hepburn
(1928-1994). La scena iniziale una musa ispiratrice:
del film, ripresa nella locandina, trasfor- le dell’attrice. Très chic. Il francese è d’ob- «Era unica, speciale con quel fisico minuto
ma l’attrice e il vestito che indossa in un bligo, perché si tratta della creazione di e quel viso così espressivo. I miei abiti pre-
simbolo di eleganza. Holly scende da un un nuovo talento parigino, l’aristocratico feriti alla fine sono proprio quelli indossati
taxi all’alba, sulla Quinta Strada, dopo Hubert de Givenchy (1927-2018). Allievo da lei». Il loro sodalizio, che inizia nel 1953
una notte di bagordi. È in abito da sera, di Cristobal Balenciaga, osserva la regola e s’interrompe dopo quarant’anni con la
indossa occhialoni scuri e lunghi guanti numero uno del maestro: l’eleganza è eli- morte dell’attrice, va ben oltre il rapporto
neri, sull’acconciatura elaborata ha una minazione. I suoi capi hanno infatti linee professionale. «Il nostro è stato un grande
coroncina. La sua immagine si riflette nel- pulite e sono fatti di materiali semplici. amore platonico, un amore potente», ha
le vetrine di Tiffany ed è un capolavoro: il raccontato lo stilista. «Audrey mi chiamava
vestito, accollato e severo sul davanti, la-
scia gran parte della schiena scoperta, il
tessuto fascia la vita, si arriccia legger-
N on c’è da stupirsi che Audrey Hepburn
lo scelga come couturier di fiducia, sul
set e nella vita. «Gli abiti di Hubert sono gli
tutti i giorni per dirmi che mi voleva bene.
Quando suonava il telefono sapevo che era
lei ancora prima di sentire la sua voce». Tra
mente e scende avvolgendo la figura sotti- unici nei quali mi sento a mio agio», ama le innumerevoli mostre dedicate all’at-

101
tività di Givenchy e al mito Hepburn, la
retrospettiva ospitata nel 2016 dal Geme-
capo a Parigi, lasciandola libera
di seguire il suo gusto personale DI GENTE che non gli è possibile: «Mi spia-
ce, il mio atelier non è in grado
entemuseum dell’Aja sottolinea, fin dal ti- e le indicazioni della costumista di confezionare quindici abiti in
tolo, il legame speciale tra i due personag- hollywoodiana Edith Head.Nella poco tempo. Ho pochi dipenden-
gi: “Hubert de Givenchy. To Audrey with capitale francese arriva anche Gladys ti». Audrey rimane però stregata dai
love” (vale a dire, a Audrey con amore). Il de Segonzac, ex direttrice della celebre suoi modelli, e non si arrende. «Ha insisti-
posto d’onore è riservato al tubino nero di maison Schiaparelli nonché moglie del ca- to e mi ha invitato a cena», ha raccontato
Colazione da Tiffany, senza dimenticare gli po della Paramount a Parigi. È lei a sugge- Givenchy. «Figuriamoci, una donna che
abiti indossti in Sabrina, Come rubare un mi- rire a Audrey di lasciar perdere il famosis- invita un uomo a cena. Ma ho accettato. A
lione di dollari e vivere felici, Sciarada e la pri- simo Cristobal Balenciaga e di rivolgersi fine serata mi aveva conquistato e da allo-
ma fragranza della maison, L’Interdit piuttosto a Hubert de Givenchy, un esor- ra non ho mai smesso di vestirla». Given-
(1957), dedicata proprio alla Hepburn e al diente destinato a diventare uno dei cou- chy confeziona così gli splendidi costumi
suo stile inconfondibile. turier più famosi di sempre. Madame de che Audrey indossa in Sabrina (anche se
Segonzac contatta lo stilista e gli chiede di non verrà citato nei titoli di coda) e l’anno

E ppure, come ha ricordato lo stesso stili-


sta nel 2013, poco è mancato che la sua
strada e quella dell’attrice proseguissero
ricevere la Hepburn nell’atelier. E qui na-
sce un equivoco, legato al cognome dell’at-
trice. Hubert crede di avere un appunta-
successivo realizza per lei l’abito incante-
vole che indossa la notte degli Oscar. L’at-
trice vince la statuetta per l’interpretazio-
senza incrociarsi. Se l’incontro è avvenuto mento con Katharine Hepburn: «Non co- ne di Vacanze romane e al momento della
il merito è della Hepburn e della sua tena- noscevo Audrey», ha confidato anni dopo. premiazione lascia tutti a bocca aperta
cia. Tutto accade nel 1953. Givenchy ha «Mi aspettavo l’altra Hepburn, un mito per per l’eleganza sbarazzina del vestito bian-
inaugurato il suo marchio da appena un me. E con mia sorpresa mi trovai davanti a co in pizzo leggero, con la vita sottolineata
anno. L’attrice, reduce dal successo di Va- una ragazza in pantaloni a sigaretta, balle- dalla cintura e la gonna vaporosa. Per Gi-
canze romane, è alle prese con il ruolo della rine, cappello da gondoliere con la scritta venchy è una passerella straordinaria e
protagonista nel film Sabrina, accanto a Venezia». ancora oggi quell’abito è ritenuto il più
Humphrey Bogart. Il regista, Billy Wilder, Audrey gli chiede di disegnare per lei bello mai indossato alla cerimonia degli
sta cercando gli abiti adatti al personaggio gli abiti di Sabrina. Lo stilista, impegnato Academy Awards. Negli anni successivi la
e chiede a Audrey di procurarsi qualche ad allestire la nuova collezione, risponde Hepburn finisce per incarnare lo stile Gi-
MA IN BIANCO ERA IRRESISTIBILE
Audrey Hepburn è rimasta celebre per coprirgliele e lei ogni volta protestava». È
il tubino nero, ma in bianco era l’emblema proprio quello che accade per il vestito ne-
della classe. Qui indossa un abito senza
spalline con preziose rifiniture in oro, ro di Colazione da Tiffany e Hubert, allora,
per un cartellone della Paramount trova una soluzione: per nascondere la
tenendo due cani barboni impettiti. scollatura fa indossare all’attrice l’indi-
Era uno dei vestiti del film Sabrina (1954). menticabile collier di perle, con il vistoso
fermaglio portato sul davanti. «Per lei ero
sto lascia la moglie e la fami- amico, confidente e psicologo, oltre che stili-
glia. Questo non le impedisce sta. Quando ha iniziato a lavorare per l’Uni-
di affrontare privazioni e cef le disegnavo maglie molto semplici e lei
paura. Durante la Seconda mi diceva che in missione mi sentiva con sé».
guerra mondiale, per tenere a
bada la fame, mangia bulbi
di tulipano. Il conte Hubert
James Marcel Taffin de Gi-
S truggente il ricordo dell’ultimo incon-
tro, a casa dell’attrice: «Era molto malata
ormai. E debole. Mi ricevette in camera da
venchy proviene invece da letto. Con un filo di voce disse: “Hubert
una nobile famiglia france- scegli uno dei quei tre impermeabili che
se, che tenta inutilmente di vedi appesi e portamelo”. Ne presi uno blu
ostacolare la sua passione per notte, lei se lo strinse al petto e aggiunse:
la moda. “Ogni volta che ti sentirai triste indossalo,
Lo stilista comprende che l’attrice, poi io sarò con te”». A chi la definiva un’icona
venchy e per diventare una delle poche amica di una vita, ha idee chiare in fatto di insuperabile, l’attrice rispondeva con mo-
donne che possono davvero essere defini- moda: «Appena vedeva un abito, Audrey sa- destia: «È facile copiare il mio look. Le don-
te icone. Con l’amico couturier condivide peva già in quale scena lo avrebbe indossa- ne possono assomigliare a Audrey Hepburn
le origini aristocratiche: la madre di Au- to». Questo non significa che abbiano sem- raccogliendo i capelli, comperandosi grossi
drey è una baronessa olandese, il padre un pre la stessa opinione: «Era anche molto occhiali e vestiti senza maniche».
ricco banchiere britannico, che ben pre- magra, le si vedevano le clavicole. Io volevo Silvia Casanova
cucina

Ma che piacere
STRAPAZZARE LE UOVA

Sono considerate il cibo più nutriente


del mondo. E sono anche l’ingrediente base
di migliaia di ricette. Quelle che abbiamo
selezionato noi sono semplici ma fantastiche
CARBONARA
CON LE ZUCCHINE
PREPARAZIONE 10 minuti
COTTURA 15 minuti
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
3 tuorli d’uova * 50 g
di parmigiano grattugiato
* un pizzico di noce moscata *
100 ml di panna da montare
* sale e pepe * 3 piccole
zucchine * 350 g di pasta corta
(tipo mafalde) * 10 foglioline
di menta o basilico
Mescolate bene in una
ciotola 3 tuorli d’uovo, 50 g
di parmigiano grattugiato,
un pizzico di noce moscata
grattugiata, 100 ml
di panna da montare, sale
e pepe. Con l’aiuto di un
pelapatate tagliate 3 piccole
zucchine a fettine sottili
per il lungo. Nel frattempo
cuocete la pasta in
abbondante acqua salata
e 2 minuti prima della fine
della cottura della pasta
tuffate anche le zucchine.
Scolate insieme pasta
e zucchine e mantecatele
subito con la crema di uova
e 10 foglioline di menta
o di basilico.
Servite subito ben caldo.

TORTILLAS IN GIALLO
PREPARAZIONE 20 minuti COTTURA 25 minuti
INGREDIENTI PER 4 PERSONE 400 g di pomodori * una cipolla rossa
* un peperoncino verde * 2 spicchi d’aglio * 4 uova * 50 g di formaggio
cheddar grattugiato * 400 g di fagioli rossi * 4 tortillas di mais
* un cucchiaino di cumino * olio * peperoncino tritato * sale e pepe
Sbucciate e tritate aglio e cipolla e fateli soffriggere a fuoco medio in
VARIAZIONE SUL TEMA una padella con olio per circa 6 minuti, quindi unite il cumino. Tagliate
Una carbonara con i pomodori in quarti e il peperoncino ad anelli. Preriscaldate il forno a
zucchine. La carbonara 180° C. Aggiungete i pomodori in padella e fateli cuocere per 5 minuti.
è uno dei condimenti Unite anche i fagioli scolati e continuate la cottura per circa 2 minuti,
più famosi della nostra
cucina; questa è una quindi spegnete il fuoco. Tagliate le tortillas a metà e disponetele in una
variazione che pirofila. Fatele sovrapporre leggermente sul bordo. Ricoprite le tortillas
non tradisce l’originale. con il composto precedente creando 4 cavità in cui romperete le uova.
A destra, le uova al forno Cospargete con il formaggio cheddar, aggiungete il peperoncino verde
per portare in tavola e un pizzico di peperoncino tritato. Salate e pepate. Cuocete in forno per
sapori sudamericani. 8-10 minuti. Il formaggio deve risultare fuso e dorato.

105
ZUPPA
STRACCIATELLA
PREPARAZIONE 10 minuti
COTTURA 15 minuti
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
1,25 l di brodo di pollo o di
verdure * 2 uova * 3-4 cucchiai
di mandorle tritate * 3-4
cucchiai di parmigiano
grattugiato + altro per servire
* 1 pizzico di noce moscata
grattugiata fresca * 3 cucchiai
di prezzemolo tritato + altro per
servire * erba cipollina e
cipollotti * valerianella *
mandorle tostate a scaglie
Portate il brodo a
ebollizione in una
casseruola. Abbassate
la fiamma: il brodo deve
sobbollire leggermente.
Sbattete l’uovo con le
mandorle tritate finemente,
il parmigiano e la noce
moscata. Aggiungete
il prezzemolo nella
casseruola e poi versate
subito la miscela con
le uova. Mescolate con
un movimento circolare
per alcuni secondi. Togliete
dal fuoco e servite con
il resto del prezzemolo,
il parmigiano, l’erba
cipollina, i cipollotti,
la valerianella
e le scaglie di mandorle
SOUFFLÉ CON PISELLI tostate.

PREPARAZIONE 60 minuti COTTURA 20 minuti


INGREDIENTI PER 4 PERSONE 100 g di piselli surgelati * 30 g di burro + altro per la carta
forno * 20 g di farina 00 * 150 ml di latte intero * 4 uova * 60 g di cheddar, grattugiato * un
pizzico di pepe di Cayenna o paprica * 1/2 cucchiaino di senape * sale e pepe macinato fresco
* 40 g di parmigiano grattugiato * 4 cucchiai di erba cipollina tritata * crescione per guarnire
Rivestite 4 piccole pirofile da forno di circa 8 cm di diametro con la carta forno, in
modo che la carta fuoriesca di 2 cm dal bordo del contenitore. Fissate la carta alle
pareti con un po’ di burro. Scottate i piselli surgelati per 2 minuti in acqua bollente,
scolateli e frullateli, e tenete da parte la purea. Preriscaldate il forno a 200° C.
Sciogliete il burro in una casseruola, aggiungete la farina e mescolate per un minuto:
la farina non deve scurirsi. A poco a poco, aggiungete lentamente il latte fino a TRADIZIONE CONTADINA
ottenere una besciamella densa. Togliete dal fuoco e aggiungete i tuorli delle 4 uova, La zuppa stracciatella
il formaggio cheddar, il pepe di Cayenna o la paprica, la senape e a piacere sale e pepe. ha radici contadine: questa
Montate a neve gli albumi. Incorporate nella purea di piselli 3 cucchiai di albumi
è una elaborazione leggera.
A sinistra, il soufflé con
montati e il resto degli albumi nella salsa di formaggio e uova, sempre mescolando piselli: farà fare bella figura
delicatamente. Unite quindi i due composti, il parmigiano e l’erba cipollina. a una cena con ospiti.
Dividete il composto nelle pirofile preparate e fate cuocere per 20 minuti in forno L’importante per un
ben caldo. Il soufflé si gonfierà e diventerà leggermente dorato sulla superficie. buon risultato è rispettare
Servite subito, guarnendo con il crescione. i tempi di cottura.

106
SE SULL’UOVO MANCA
LA DATA DI SCADENZA,
METTETELO NELL’ACQUA

Foto Sunray Photo


CON IL SALE. SE GALLEGGIA
È MEGLIO BUTTARLO

107
OROSCOPO di Carla Cerri
dal 30 marzo al 5 aprile
VENERE IN GEMELLI AIUTA GLI ARIETE A RISCATTARSI DALLE DIFFICOLTÀ, PLUTONE
E URANO SOSTENGONO I NATI IN VERGINE, NETTUNO FA VOLARE LA FANTASIA DEI PESCI

ARIETE
dal 21/3 al 20/4
TORO
dal 21/4 al 21/5
GEMELLI
dal 22/5 al 21/6
CANCRO
dal 22/6 al 22/7

∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂


Buon compleanno, amici Ariete. Calma! Aspettatevi di sentirvi più Buona settimana: Marte diventa Anche se Saturno ha tolto il
Anche se non è ancora sereno, irritabili del solito, perché Marte amico e Venere simpatizza con disturbo e Marte lo toglie proprio
il cielo è più clemente di prima. Sul e Saturno ostili sono una bella voi a partire dal 3. A poco a poco in apertura di settimana, resta
fronte del cuore il passaggio gatta da pelare. Ma voi, campioni sbocciate come fiori e mettete in qualcosa da mettere a punto.
di Venere in Gemelli dal 3 aiuta di pazienza dello zodiaco, potete mostra le vostre qualità. Sul fronte Ma le cose cominciano a fluire
a rifarsi delle difficoltà della vita. fare sfoggio di questa vostra sentimentale, siete irresistibili. meglio. E se Saturno ”contro”
Nel lavoro resta qualche problema, qualità aiutati anche da Giove Vi manca un po’ di verve per vi ha insegnato qualcosa,
ma è niente in confronto a ciò che e Plutone che continuano via di Mercurio pescino, ma ora voi sapete come affrontare
avete dovuto affrontare finora. a darvi riparo dal Capricorno. dal 12 anche lui sarà dalla vostra. il lavoro in modo proficuo.

LEONE
dal 23/7 al 23/8
VERGINE
dal 24/8 al 22/9
BILANCIA
dal 23/9 al 22/10
SCORPIONE
dal 23/10 al 22/11

∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂


Non è un momento sì. Marte, Anche se Venere dal 3 vi mette Gioite, amici Bilancia. È un tempo Un periodo a tinte forti. I pianeti
Saturno e Urano ostili creano il broncio, ricordatevi che Giove, nuovo per voi. Vivetelo con sulla vostra testa giocano una
un sovraccarico di energie che Plutone e Urano sono schierati pienezza sapendo che, dopo due delicata partita a scacchi e voi ne
mettono a dura prova la vostra in vostro favore e il loro apporto anni di fatiche, ora Saturno è siete la posta. Da una parte Giove
pazienza, soprattutto sul fronte è più che favorevole. Ogni volta amico e aiuta a dare concretezza e Plutone favorevoli vi spingono
del lavoro. Venere amica, però, che, a causa di Nettuno opposto, ai sogni, Marte è solidale, vi all’espansione, dall’altra Saturno
vi aiuta a smussare gli angoli siete pessimisti, fate il punto sostiene e vi dà la carica e dal 3 e Marte contrari hanno su di voi
più spigolosi, sempre che della situazione e vedrete che anche Venere dà il suo contributo un effetto frenate. Fate il meno
siate disposti ad ascoltarla. il bilancio è decisamente positivo. a questo modo di sentire la vita. possibile, con grande self control.

SAGITTARIO
dal 23/11 al 21/12
CAPRICORNO
dal 22/12 al 20/1
ACQUARIO
dal 21/1 al 19/2
PESCI
dal 20/2 al 20/3

∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂


Chi è il vostro nemico in questo È arrivato il momento del raccolto. Con Saturno, pianeta delle regole È difficile per voi che avete le
momento? Voi stessi. Sospinti Dopo aver dissodato il terreno, e della rigidità, potete finalmente pinne stare con i “piedi per terra”,
da Nettuno e Mercurio ostili, seminato, piantumato a dovere, dare forma ai vostri sogni. Ma ma cercate di restare ben ancorati
peccate di eccesso di sicurezza è tempo di cominciare a godere attenzione perché Urano vi è al vostro scoglio, tritoni e sirene,
e, senza scudi di protezione, dei frutti del duro lavoro; il tutto ostile. Non dovete improvvisare, perché Nettuno, vostro pianeta
siete pronti a scontravi con tutti stimolato da un provvido Urano ma ritrovare dentro di voi quelle guida, vi sospinge troppo lontano
quelli che osano darvi torto. energico e dinamico che sospinge idee che avete coltivato per anni, con la fantasia, proprio quando
Ora il cielo vi invita a essere verso di voi alcune novità ma non hanno mai trovato la dovreste mettere dei confini
meno impulsivi e più riflessivi. davvero molto interessanti. strada per diventare operative. alle vostre aspettative più alte.

Abbonamenti Per avere informazioni o per sottoscrivere/rinnovare un abbonamento visita il nostro sito abbonationline.it oppure puoi contattare il Servizio Clienti Hearst Magazines Italia Spa tramite: e-mail: abbonamenti@hearst.it; Tel:
dall’Italia 02.75.42. 90.06 (Servizio attivo dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 19:00. Costo della chiamata a tariffazione base, in funzione del piano tariffario in essere con il proprio operatore telefonico); dall’estero 0039.02.86.89.61.72;
posta: Servizio Clienti Hearst Magazines Italia Spa - Ufficio Abbonamenti - c/o CMP BRESCIA – 25126 Brescia (BS). Gestione operativa: Direct Channel S.p.A., Via Mondadori, 1 - 20090 Segrate (MI). L’abbonamento partirà dal primo
numero raggiungibile. Concessionaria esclusiva per la pubblicità Hearst Magazines Italia SpA. Direzione Generale Pubblicità Via R. Bracco 6-20159 Milano Tel. 02/66.19.1-Fax 02/66.19.26.08. Hearst Solutions Direttore Generale
Robert Schoenmaker Tel. 02/62.69.44.41; Direttore Commerciale Moda Roberta Gamba, rgamba@hearst.it; Direttore Commericale grandi mercati, Centro media e Beauty Lombardia Alberto Vecchione, avecchione@hearst.it; Direttore
vendite centro - nord Massimiliano Fusi, mfusi@hearst.it; Direttore vendite centro - sud Massimo Scirocco, mscirocco@hearst.it; Direttore vendite moda + Estero Simone Silvestri, ssilvestri@hearst.it; Agente coordinatore grandi mercati
Lombardia Daniel Davide, davideagenpubb@hearst.it; Agenzia generale Piemonte e Valle D’Aosta Adv SpazioErre Srl – Andrea Ravetta, a.ravetta@advspazioerre.it; Direttore Hearst Create Francesca Snidersich, francesca.snidersich@hearst.
it. Hearst Global Design: Direttore Generale Roberta Battocchio rbattocchio@hearst.it; Direttore Commerciale Enrico Vecchi evecchi@hearst.it; Coordinamento editoriale Cinzia Scacchetti, cscacchetti@hearst.it; Coordinamento
digital&new business Alessandro Tota, webarredo@hearst.it. Digital Chief Digital Officer Western Europe Massimo Russo, massimo.russo@hearst.it; Digital Editorial Director Francesco Magnocavallo, fmagnocavallo@hearst.it; Digital
Fashion Director Luca Lanzoni, llanzoni@hearst.it. Arretrati Prenota i numeri arretrati su primaedicola.it e ritirali nell’edicola di fiducia o richiedili all’edicolante. Il costo degli arretrati è pari al doppio del prezzo di copertina. La disponibilità di
copie arretrate è limitata agli ultimi sei mesi, salvo numeri esauriti. Non è possibile richiedere arretrati delle versioni con gadget. Distribuzione Italia: m-Dis Distribuzione Media SpA, via Cazzaniga 19-20132 Milano Tel.02.2582.1. Estero:
108 International News Italia Srl, Via Valparaiso 4-20144 Milano Tel. 02/3.98.22.63, Fax 02/43.91.64.30. e-mail: info@johnsons.it. A causa di restrizioni doganali i gadget non vengono spediti in tutti i Paesi.
Johnsons
bellezza
a cura di Giulia Stolfa
È lussuoso e contiene oli della
foresta amazzonica, FACE OIL,
olio viso di Agenov (68 €).

Contiene una miscela di fiori preziosi Calma la pelle irritata, Maria Perfetto per maschere viso e per
raccolti in tutto il mondo, NETTARE Galland PARIS 215 HUILE trattamenti, OLIO ALL’AVOCADO
8 FIORI DORATO Darphin (175 €). TENDRESSE VISAGE (52 €). Ligne St. Barth (50 €).

Due gocce d’olio Contro gli inestetismi


della pelle grassa
linea viso pelle pura

E LA PELLE RIFIORISCE
bio OLIO VISO
DERMOPURIFICANTE
di Bottega Verde
(18,99 €).
Ne basta davvero poco per accendere il viso spento, idratarlo,
farlo apparire più giovane. Il merito? Degli ingredienti naturali
Ammorbidisce OLIO VISO, Prezioso
l’epidermide, COLLO E siero olio
Garnier Bio OLIO DECOLLETÉ ad azione
ILLUMINANTE all’olio di argan anti età Contrasta rughe,
LEVIGANTE con L’Erbolario ha OLEASCIENCE macchie e pelle
olio essenziale proprietà antietà di Matis secca, WILD
di lavanda bio, (in farmacia (76 €). ROSE OIL
(11,99 €). e in erboristeria, BIOREGENERATE
23,90 €). siero
multifunzione
Pai (30 € da
Sephora).

CANNABIS
SATIVA SEED OLIO Riequilibrante,
OIL HERBAL STRAORDINARIO meravigliosamente
CONCENTRATE L’Oréal Paris, profumato,
è un concentrato tonificante, HUILE LOTUS
purificante viso dalla consistenza di Clarins (45 €).
di Kiehl’s. Riduce molto leggera
i rossori e rinforza e delicata
la barriera illumina la pelle
cutanea (46 €). (15,99 €).

109
televisione
???
====???
====4545

1 5.40 IL PARADISO DELLE SIGNORE 16.35 LA NOSTRA AMICA ROBBIE TF 16.15 ASPETTANDO GEO Documenti 16.20 AMICI - FASE SERALE Talent show
16.30 TELEGIORNALE 17.20 IL NOSTRO AMICO KALLE TF 17.00 GEO Documenti 16.35 IL SEGRETO Soap Opera

30
16.50 LA VITA IN DIRETTA Attualità 18.00 TG2 - TELEGIORNALE 18.55 TG3 - METEO 3 17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità
LUNEDÌ

18.45 L’EREDITÀ Gioco 18.50 BLUE BLOODS Telefilm 20.00 BLOB Videoframmenti 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
20.00 TELEGIORNALE 19.40 THE ROOKIE Telefilm 20.20 NON HO L’ETÀ (1a TV) (Nuova 20.00 TG5 - METEO.IT
20.30 SOLITI IGNOTI - IL RITORNO 20.30 TG2 - TELEGIORNALE edizione) Reality Show 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE
MARZO 21.25 IL COMMISSARIO MONTALBANO 21.00 TG2 POST Attualità 20.45 UN POSTO AL SOLE (1a TV) Soap DELLA RESILIENZA Varietà
(Prima di due puntate) Fiction 21.20 STASERA TUTTO È POSSIBILE 21.20 REPORT (1a TV) Attualità 21.20 MATRIMONIO A PARIGI Film
23.40 FRONTIERE Attualità Varietà 23.15 LESSICO CIVILE Attualità 23.20 TG5 - METEO.IT
0.45 S’È FATTA NOTTE Talk show 0.10 DUE CASI PER HELEN DORN TF 24.00 TG3 LINEA NOTTE 23.55 AREA PARADISO Film

13.30 TELEGIORNALE 17.15IL NOSTRO AMICO KALLE TF 15.20 I GRANDI DELLA LETTERATURA 16.10 GRANDE FRATELLO VIP Reality
1 4.00 DIARIO DI CASA Attualità 18.00 TG2 - TELEGIORNALE ITALIANA Documenti 16.20 AMICI - FASE SERALE Talent show
MARTEDÌ

14.10 LA VITA IN DIRETTA Attualità 18.50 BLUE BLOODS Telefilm 16.15 ASPETTANDO GEO Documenti 16.35 IL SEGRETO Soap Opera

31
MARZO
15.40 IL PARADISO DELLE SIGNORE
16.30 TELEGIORNALE
16.50 LA VITA IN DIRETTA Attualità
18.45 L’EREDITÀ Gioco
19.40
20.30
21.00
21.20
THE ROOKIE Telefilm
TG2 - TELEGIORNALE
TG2 POST Attualità
PECHINO EXPRESS -
17.00 GEO Documenti
18.55 TG3 - METEO 3
20.00 BLOB Videoframmenti
20.20 NON HO L’ETÀ Reality Show
17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità
18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
20.00 TG5 - METEO.IT
20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
20.00 TELEGIORNALE LE STAGIONI DELL’ORIENTE 20.45 UN POSTO AL SOLE Soap 21.20 PUOI BACIARE LO SPOSO Film
20.30 MUSICACHEUNISCE Evento (Nuova edizione) Reality 21.20 #CARTABIANCA Attualità 23.15 X - STYLE Rubrica
23.55 PORTA A PORTA Attualità 23.30 PATRIAE Attualità 24.00 TG3 LINEA NOTTE 24.00 TG5 - METEO.IT

14.00 DIARIO DI CASA Attualità 17.15IL NOSTRO AMICO KALLE TF 15.20 I GRANDI DELLA LETTERATURA 16.10 GRANDE FRATELLO VIP
MERCOLEDÌ

14.10 LA VITA IN DIRETTA Attualità 18.00 TG2 - TELEGIORNALE ITALIANA Documenti 1 6.20 AMICI - FASE SERALE Talent show
1 5.40 IL PARADISO DELLE SIGNORE 18.50 BLUE BLOODS Telefilm 16.15 ASPETTANDO GEO Documenti 16.35 IL SEGRETO Soap Opera

1
16.30 TELEGIORNALE 19.40 THE ROOKIE Telefilm 17.00 GEO Documenti 17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità
16.50 LA VITA IN DIRETTA Attualità 20.30 TG2 - TELEGIORNALE 18.55 TG3 - METEO 3 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
18.45 L’EREDITÀ Gioco 21.00 TG2 POST Attualità 20.00 BLOB Videoframmenti 20.00 TG5 - METEO.IT
APRILE 20.00 TELEGIORNALE 21.20MALTESE-ILROMANZODEL 20.20 NON HO L’ETÀ Reality Show 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Attualità
20.30 SOLITI IGNOTI - IL RITORNO COMMISSARIO (2a di 4 puntate) 20.45 UN POSTO AL SOLE Soap 21.20 GRANDE FRATELLO VIP
21.25 STANOTTE A FIRENZE Doc. Fiction 21.20 CHI L’HA VISTO? Attualità (diciannovesima puntata) Reality
23.50 PORTA A PORTA Attualità 23.25 MOZZARELLA STORIES Film 24.00 TG3 LINEA NOTTE Attualità 1.00 TG5 NOTTE - METEO.IT

14.10 LA VITA IN DIRETTA Attualità 17.15


IL NOSTRO AMICO KALLE TF 16.15 ASPETTANDO GEO Documenti 1 6.20 AMICI - FASE SERALE Talent show
1 5.40 IL PARADISO DELLE SIGNORE 1 8.00
TG2 - TELEGIORNALE 1 7.00 GEO Documenti 16.35 IL SEGRETO Soap Opera
GIOVEDÌ

16.30 TELEGIORNALE 18.50BLUE BLOODS Telefilm 18.55 TG3 - METEO 3 17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità

2
16.50 LA VITA IN DIRETTA Attualità 19.40THE ROOKIE Telefilm 20.00 BLOB Videoframmenti 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
18.45 L’EREDITÀ Gioco 20.30
TG2 - TELEGIORNALE 20.25 NON HO L’ETÀ Reality Show 20.00 TG5 - METEO.IT
20.00 TELEGIORNALE 21.00
TG2 POST Attualità 20.45 UN POSTO AL SOLE Soap 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
20.30 SOLITI IGNOTI - IL RITORNO 21.20
ESCAPE PLAN - FUGA 21.20 SABATO, DOMENICA E LUNEDÌ 21.20 PIRATI DEI CARAIBI - LA
APRILE 21.25 DOC - NELLE TUE MANI (1a TV) DALL’INFERNO Film (Commedia in tre atti) Teatro MALEDIZIONE DELLA PRIMA
(3a e 4a di otto puntate) Fiction 23.15 THEGIVER-ILMONDODIJONASFilm 24.00 TG3 LINEA NOTTE Attualità LUNA Film
23.45 PORTA A PORTA Attualità 0.45 JUSTIN BIEBER’S BELIEVE Film 1.00 RAI CULTURA NEWTON Rubrica 0.30 TG5 NOTTE - METEO.IT

14.10 LA VITA IN DIRETTA Attualità 16.35 LA NOSTRA AMICA ROBBIE TF 15.20 PUNTO DI SVOLTA Documenti 14.45 DISEGNO D’AMORE Film
1 5.40 IL PARADISO DELLE SIGNORE 17.15 IL NOSTRO AMICO KALLE TF 16.10 ASPETTANDO GEO Documenti 16.10 GRANDE FRATELLO VIP
VENERDÌ

16.30 TELEGIORNALE 18.00 TG2 - TELEGIORNALE 17.00 GEO Documenti 16.20 AMICI - FASE SERALE Talent show

3
16.50 LA VITA IN DIRETTA Attualità 18.50 BLUE BLOODS Telefilm 18.55 TG3 - METEO 3 16.35 IL SEGRETO Soap Opera
18.45 L’EREDITÀ Gioco 19.40 THE ROOKIE Telefilm 20.00 BLOB Videoframmenti 17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità
20.00 TELEGIORNALE 20.30 TG2 - TELEGIORNALE 20.20 NON HO L’ETÀ Reality Show 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
20.30 SOLITI IGNOTI - IL RITORNO 21.00 TG2 POST Attualità 20.45 UN POSTO AL SOLE Soap 20.00 TG5 - METEO.IT
APRILE 21.25 GIFTED - IL DONO DEL TALENTO 21.20 THE GOOD DOCTOR (1a TV) TF 21.20 PASSEGGERI NOTTURNI Fiction 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
Film 23.00 THE RESIDENT Telefilm 23.10 I TOPI Fiction 21.20 AMICI19-ILSERALETalent show
23.15 TV7 Attualità 0.35 PROFESSIONE ASSASSINO Film 24.00 TG3 LINEA NOTTE Attualità 1.00 TG5 NOTTE - METEO.IT

16.30 TELEGIORNALE 16.20 IL NOSTRO AMICO KALLE TF 16.35 REPORT Attualità 1 3.40 BEAUTIFUL Soap Opera
16.45 ITALIA SÌ! Attualità 17.05 LA PORTA SEGRETA Documenti 18.05 ROMANZO ITALIANO Rubrica 14.00 FILM
18.45 L’EREDITÀ Gioco 18.00 TG2 - TELEGIORNALE 18.55 TG3 - METEO 3 15.40 IL SEGRETO Soap Opera
SABATO

4
20.00 TELEGIORNALE 18.40 RAI TG SPORTSERA 20.00 BLOB Videoframmenti 16.05 VERISSIMO LE STORIE Attualità
20.30 SOLITI IGNOTI - IL RITORNO 18.50 N.C.I.S.: NEW ORLEANS TF 20.20 LE PAROLE DELLA SETTIMANA 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
21.25 IL MEGLIO DI VIVA RAIPLAY - 19.40 N.C.I.S.: LOS ANGELES Telefilm Attualità 20.00 TG5 - METEO.IT
#IORESTOACASASURAIUNO 20.30 TG2 - TELEGIORNALE 21.45 SAPIENS - UN SOLO PIANETA 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
APRILE Varietà 21.05 PETROLIO ANTIVIRUS Attualità (1a TV) (Nuova edizione) 21.20 CIAODARWIN-TERREDESOLATE
23.15 TECHETECHETÈ - IL MEGLIO 23.30 TG2 DOSSIER Rubrica 23.50 TG REGIONE - TG3 MONDO - METEO Varietà
DELLA TV Varietà 0.15 TG2 STORIE Rubrica 0.20 7 CANTANTI PER L’ITALIA Show 0.30 TG5 NOTTE - METEO.IT

12.20 LINEA VERDE Attualità 13.00 TG2 - TELEGIORNALE 15.55 KILIMANGIARO - IL GRANDE 13.40 L’ARCA DI NOÈ Documenti
13.30 TELEGIORNALE 14.00 FILM VIAGGIO Documenti 14.05 BEAUTIFUL Soap Opera
DOMENICA

14.00 DOMENICA IN Varietà 15.30 FILM 16.45 KILIMANGIARO - TUTTE LE 14.30 UNA VITA Soap Opera
17.35 DA NOI... A RUOTA LIBERA 16.55 FILM FACCE DEL MONDO Documenti 17.20 DOMENICA LIVE Attualità

5
APRILE
18.45 L’EREDITÀ WEEK END Gioco
20.00 TELEGIORNALE
20.35 SOLITI IGNOTI - IL RITORNO
21.25 BELLA DA MORIRE
18.05 FILM
19.40 CHE TEMPO CHE FARÀ Attualità
20.30 TG2 - TELEGIORNALE
21.05 CHE TEMPO CHE FA Attualità
18.55 TG3 - METEO 3
20.00 BLOB Videoframmenti
20.30 INDOVINA CHI VIENE A CENA ATT
21.20 FILM
18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
20.00 TG5 - METEO.IT
20.40 PAPERISSIMA SPRINT Varietà
21.20 DA DEFINIRE
(4a e ultima puntata) Fiction 23.40 LA DOMENICA SPORTIVA 23.15 TG REGIONE - TG3 MONDO 23.00 FILM
23.40 SPECIALE TG1 Attualità 0.40 SORGENTE DI VITA Rubrica 23.45 1/2H IN PIÙ Attualità 0.45 TG5 NOTTE - METEO.IT

110 I PROGRAMMI POSSONO SUBIRE CAMBIAMENTI O SPOSTAMENTI DI ORARIO E DI DATA CHE NON DIPENDONO DALLA NOSTRA VOLONTÀ
dal 30 MARZO al 5 APRILE

15.25 THE BIG BANG THEORY Telefilm 1 3.00


LA SIGNORA IN GIALLO TF 13.30 TG LA7 - TELEGIORNALE
15.55 DRAGON TRAINER Film 14.00LO SPORTELLO DI FORUM 14.15 TAGADÀ - TUTTO QUANTO FA
18.00 GRANDE FRATELLO VIP Reality 15.30HAMBURG DISTRETTO 21 Tf POLITICA Attualità
18.20 STUDIO APERTO LIVE 16.45PERRY MASON Telefilm 17.00 TAGADÀ DOC Documenti
18.30 STUDIO APERTO 19.00TG4 - TELEGIORNALE 18.10 GREY’S ANATOMY Telefilm
19.00 IENEYEH Varietà 19.35TEMPESTA D’AMORE Soap 20.00 TG LA7 - TELEGIORNALE
19.30 C.S.I. Telefilm 20.30STASERA ITALIA Rubrica 20.35 OTTO E MEZZO Attualità
21.20 HARRY POTTER E L’ORDINE 21.25SPECIALE STASERA ITALIA 21.15 TUT-ILDESTINODIUNFARAONE
DELLA FENICE Film Attualità Film
24.00 LEGACIES (1a TV) Telefilm 23.30 THE AMERICAN Film 0.50 TG LA7 - TELEGIORNALE

15.25THE BIG BANG THEORY TF 12.30 RICETTE ALL’ITALIANA Rubrica 11.00 L’ARIA CHE TIRA Attualità
15.55TURBO Film 13.00 LA SIGNORA IN GIALLO TF 13.30 TG LA7- TELEGIORNALE
17.40 GRANDE FRATELLO VIP Reality 14.00 LO SPORTELLO DI FORUM ATT 14.15 TAGADÀ - TUTTO QUANTO FA
18.20 STUDIO APERTO LIVE 15.30 HAMBURG DISTRETTO 21 TF POLITICA Attualità
18.30 STUDIO APERTO 16.45 LE COLLINE BRUCIANO Film 17.00 TAGADÀ DOC Documenti
19.00 IENEYEH Varietà 19.00 TG4 - TELEGIORNALE 18.10 GREY’S ANATOMY Telefilm
19.35C.S.I. Telefilm 19.35 TEMPESTA D’AMORE Soap 20.00 TG LA7- TELEGIORNALE
UNA SERATA DI UNITÀ E DI SPERANZA 21.25
HARRY POTTER E IL PRINCIPE 20.30 STASERA ITALIA Attualità 20.35 OTTO E MEZZO Attualità
L’evento Musica che unisce, con voce narrante MEZZOSANGUE Film 21.25 LA RAGAZZA DEL DIPINTO Film 21.15 DI MARTEDÌ Attualità
di Vincenzo Mollica, per sostenere la 0.20 LEGACIES (1a TV) Telefilm 23.40 BOOGIE NIGHTS Film 0.50 TG LA7 - TELEGIORNALE
Protezione Civile nella battaglia contro il virus.
1 4.05 I SIMPSON Cartoni 13.00 LA SIGNORA IN GIALLO Telefilm 13.30 TG LA7- TELEGIORNALE
15.25 THE BIG BANG THEORY TF 14.00 LO SPORTELLO DI FORUM ATT 14.15 TAGADÀ - TUTTO QUANTO FA
15.55 GLADIATORI DI ROMA Film 15.30 HAMBURG DISTRETTO 21 TF POLITICA Attualità
17.55 GRANDE FRATELLO VIP Reality 16.40 SECONDO AMORE Film 17.00 TAGADÀ DOC Documenti
18.20 STUDIO APERTO LIVE 19.00 TG4 - TELEGIORNALE 18.10 GREY’S ANATOMY Telefilm
18.30 STUDIO APERTO 19.35 TEMPESTA D’AMORE Soap 20.00 TG LA7- TELEGIORNALE
19.00 IENEYEH Varietà 20.30 STASERA ITALIA Attualità 20.35 OTTO E MEZZO Attualità
19.35 C.S.I. Telefilm 21.25 FUORI DAL CORO Attualità 21.15 ATLANTIDE-STORIEDIUOMINIE
21.20 JOHNWICK-CAPITOLO2Film 0.45 LOCK AND STOCK - PAZZI DIMONDI(1a TV) Documentario
23.40 NINJA ASSASSIN Film SCATENATI Film 0.50 TG LA7- TELEGIORNALE

15.25 THE BIG BANG THEORY TF 12.30 RICETTE ALL’ITALIANA Rubrica 11.00 L’ARIA CHE TIRA Attualità
15.55 LE AVVENTURE DI TADDEO 13.00 LA SIGNORA IN GIALLO Telefilm 13.30 TG LA7- TELEGIORNALE
L’ESPLORATORE Film 14.00 LO SPORTELLO DI FORUM ATT 14.15 TAGADÀ - TUTTO QUANTO FA
17.55 GRANDE FRATELLO VIP Reality 15.30 HAMBURG DISTRETTO 21 TF POLITICA Attualità
18.20 STUDIO APERTO LIVE 16.44 L’ULTIMO COLPO IN CANNA Film 17.00 TAGADÀ DOC Documenti
18.30 STUDIO APERTO 19.00 TG4 - TELEGIORNALE 18.10 GREY’S ANATOMY Telefilm
19.00 IENEYEH Varietà 19.35 TEMPESTA D’AMORE Soap 20.00 TG LA7- TELEGIORNALE
19.36 C.S.I. Telefilm 20.30 STASERA ITALIA Attualità 20.35 OTTO E MEZZO Attualità
21.20 TOKAREV Film 21.25 DRITTO E ROVESCIO Attualità 21.15 PIAZZAPULITA Attualità
23.45 IL SESTO GIORNO Film 0.45 TATORT-LAVENDETTADINICKFilm 0.50 TG LA7 Informazione

17.55
GRANDE FRATELLO VIP Reality 12.30 RICETTE ALL’ITALIANA Rubrica 11.00 L’ARIA CHE TIRA Attualità
1 8.20
STUDIO APERTO LIVE 1 3.00 LA SIGNORA IN GIALLO Telefilm 13.30 TG LA7- TELEGIORNALE
ORLANDO CONTRO TUTTI PER KEIRA 18.30STUDIO APERTO 14.00 LO SPORTELLO DI FORUM Att 14.15 TAGADÀ - TUTTO QUANTO FA
Quando Elizabeth (Keira Knightley) viene ra- 19.00IENEYEH Varietà 15.30 IERI E OGGI IN TV SPECIAL POLITICA Attualità
pita dal pirata Barbossa, Will (Orlando Bloom) 19.35
C.S.I. Telefilm 16.20 GIUBBE ROSSE Film 17.00 TAGADÀ DOC Documenti
21.20
RUN ALL NIGHT - UNA NOTTE 19.00 TG4 - TELEGIORNALE 18.10 GREY’S ANATOMY Telefilm
e Jack Sparrow vanno in suo soccorso. PER SOPRAVVIVERE Film 19.35 TEMPESTA D’AMORE Soap 20.00 TG LA7- TELEGIORNALE
23.35 IL KILLER DELLA METROPOLITANA 20.30 STASERA ITALIA Attualità 20.35 OTTO E MEZZO Attualità
(PROSSIMA FERMATA: 21.25 QUARTO GRADO Attualità 21.15 PROPAGANDA LIVE Attualità
L’INFERNO) Film 0.45 DONNAVVENTURA Documenti 0.50 TG LA7- TELEGIORNALE

1 6.00
SUPERGIRL Telefilm 15.30 FLIKKEN - COPPIA IN GIALLO TF 12.10 L’ARIA CHE TIRA Attualità
17.40MIKE & MOLLY Sit com 16.55 INNOCENTE Film 13.30 TG LA7- TELEGIORNALE
18.10CAMERA CAFÈ Sit com 19.00 TG4 - TELEGIORNALE 14.15 SPECIALE EDEN MISSIONE
18.20STUDIO APERTO LIVE 19.32 HAMBURG DISTRETTO 21 TF PIANETA Documenti
18.30STUDIO APERTO 20.30 STASERA ITALIA WEEKEND 16.45 TAGADÀ RISPONDE Attualità
19.00IENEYEH Varietà Rubrica 17.45 QUIEN SABE?Film
19.35C.S.I. Telefilm 21.25 STASERAITALIAWEEKEND 20.00 TG LA7- TELEGIORNALE
21.15
NUT JOB - TUTTO MOLTO SPECIALE Attualità 20.35 OTTO E MEZZO - SABATO ATT
DIVERTENTE Film 23.25 PALMETTO - UN TORBIDO 21.15 QUELCHERESTADELGIORNOFilm
23.10 HOME - A CASA Film INGANNO Film 23.45 VOGLIA DI RICOMINCIARE Film

13.40 E-PLANET Documenti 14.00 DONNAVENTURA SUMMER 1 0.45 CAMERA CON VISTA Rubrica
14.20 LETHAL WEAPON Telefilm BEACH Reality show 11.05 L’ARIA CHE TIRA - DIARIO ATT
16.45 AGENT X Telefilm 15.00 L’AFFONDAMENTO DELLA 12.30 LA7 DOC Documenti
17.40 MIKE & MOLLY Telefilm LACONIA Film 13.30 TG LA7- TELEGIORNALE
18.05 CAMERA CAFÈ Sit Com 19.00 TG4 - TELEGIORNALE 14.00 A TE LE CHIAVI Reality
18.20 STUDIO APERTO 19.30 HAMBURG DISTRETTO 21 TF 14.45 FILM
19.00 IENEYEH Varietà 20.30 STASERA ITALIA WEEKEND ATT 17.30 FILM
19.25 C.S.I. Telefilm 21.25 FILM 20.00 TG LA7- TELEGIORNALE
21.20 FILM 23.30 FILM 20.35 NON È L’ARENA Attualità
23.20 FILM 1.30 TG4 - TELEGIORNALE 0.50 TG LA7 Informazione
CHRIS LOTTA PER IL FUTURO DI MARY
In Gifted, Frank (Chris Evans) è un single
impegnato a crescere sua nipote Mary,
bambina dotata di un talento per i numeri. 111
LA STORIA DELL’UNICO ORANGO ALBINO VENUTO A CONTATTO CON L’UOMO

UNO SGUARDO
DOLCISSIMO
Palangka Raya
(Indonesia). Alba nella
gabbia del centro di
riabilitazione di Nyaru
Menteng dove è rimasta
per venti mesi dopo
essere stata strappata
a una banda di
bracconieri. I suoi occhi
chiarissimi e dolci
commuovono. Alba ha
circa otto anni ed l’unico
esemplare di orango
albino censito e venuto
a contatto con l’uomo.

Nella foresta profonda


di Alessio Pagani
ALBA SALTA DI GIOIA
quando l’orangotango eccezionale fu avvi- iniziato da allora la riabilitazione. Passo
stato a Kapuas Hulu, sull’isola di Kaliman- dopo passo, per venti lunghi mesi, ha dovu-

D
a una piccola gabbia ai rami degli tan, nella parte indonesiana dell’isola del to quasi imparare di nuovo a vivere, a muo-
alberi. Da una vita in catene alla Borneo. Alba era tenuta prigioniera da versi in autonomia, ad arrampicarsi. E poi a
relazioni con i suoi simili nel cuo- bracconieri, disidratata, poco propensa ad interagire con i suoi simili e a procurarsi il
re della giungla. Ce l’ha fatta Alba, alimentarsi, era colpita da parassitosi e sot- cibo autonomamente. Step di una ripresa
l’orangotango femmina albino di to un fortissimo stress, veniva utilizzata an- per nulla scontata, trascorsa al Centro di
circa 8 anni che nel 2017 commosse il che come esca per cacciare predatori, aveva riabilitazione per oranghi di Nyaru Men-
mondo. L’unico esemplare censito della sua il destino segnato. teng. Il tutto con una difficoltà in più per i
specie con queste caratteristiche, il primo Ma sulla sua strada ha incontrato i vo- veterinari e i comportamentalisti che si
a venire in contatto con l’uomo, non si è li- lontari del Borneo Orangutan Survival prendevano cura di questo primate specia-
mitato a vivacchiare ma ha saputo inserirsi Foundation, che subito hanno capito la sua le: non farlo abituare troppo alla presenza
a pieno nel delicato equilibro che regola la importanza, visto che gli oranghi albini so- dell’uomo, altrimenti il rilascio si sarebbe
convivenza di questi primati nel parco na- no estremamente rari: un esemplare su 10 potuto rivelare più difficile del previsto. Ma
zionale Bukit Baka del Borneo. Lì, con il pe- mila. Ecco perché non potevano abbando- l’orangotango si è dimostrato fortissimo e
lo bianco e gli occhi blu che la differenzia- nare Alba, anzi, dovevano assolutamente diffidente al punto giusto: prima ha ricon-
no enormemente dai suoi simili, caratteriz- salvarla. E così è stato, quistato un ottimo stato di salute e poi le
zati da occhi marroni e manto rossastro, ERA MOLTO nonostante l’impresa abilità necessarie alla liberazione nel suo
Alba ha saputo rinascere, superando le dif- MALNUTRITA sembrasse disperata. habitat naturale, avvenuta dopo un lungo
ficoltà di ambientamento, e lasciarsi alle E STRESSATA Alba, nome scelto dopo viaggio per fiume e terra, su sentieri ripidi
spalle una vita di sofferenza. Una trasfor- il salvataggio attraverso e fangosi, per accedere alle aree più impe-
mazione difficile da credere se si pensa a
MA SI È un sondaggio online, ha netrabili della foresta. Una volta giunti a
MOSTRATA
112 FORTISSIMA
HA REIMPARATO TUTTO
Bukit Baka (Indonesia). Alba, che ha il pelo
bianco e non rosso come tutti gli
orangotango, si arrampica sugli alberi
del parco naturale in cui vive. A causa della
lunga prigionia, conclusasi tre anni fa,
l’animale, prima di tornare libero, ha dovuto
reimparare tutto: muoversi, procacciarsi
il cibo in autonomia e avere contatti con
altri animali. Questa foto e quella accanto
dimostrano che ce l’ha fatta.

ERA PRIGIONIERA DEI


BRACCONIERI. GLI
ANIMALISTI L’HANNO
SALVATA E, DOPO UNA
LUNGA RIABILITAZIONE,
L’HANNO RIPORTATA NEL
SUO HABITAT. LÀ OGGI
VIVE LIBERA, SPLENDIDA
E DIVERSA DA TUTTI
GLI ALTRI ESEMPLARI
destinazione, i volontari della

ANIMALI
Bos Foundation l’hanno la-
sciata sotto un grande albero,
non lontano da dove è stata

I NOSTR
recentemente avvistata di

I
nuovo, facendo tirare a tutto
il team un grande sospiro di
sollievo. L’ultima serie di foto,
scattata nei giorni scorsi, dimo-
AMICI
stra infatti quanto sia a suo agio
nella foresta profonda, in grado persi- scritto dai veterinari è stata pro- alcun dubbio: l’albina Alba si è ben inte-
no di accogliere con grande ospitalità un prio la grande scimmia albina a dare il grata nel nuovo ambiente, si sente a casa.
nuovo primate restituito alla natura. benvenuto a Unyu, con il quale aveva con- «Si è mostrata abile nelle esplorazioni, nel-
Questo lo spettacolo che ha lasciato vissuto per un certo periodo nel centro di la ricerca di cibo e nella costruzione di ri-
senza fiato gli esperti della Bos Founda- riabilitazione. «Durante il monitoraggio di fugi e ha perfettamente socializzato con i
tion. Proprio mentre stavano osservando Unyu, uno degli oranghi appena rilasciati, suoi simili all’interno del parco naziona-
Unyu, uno dei tre oranghi che sono stati il team ha osservato in diretta l’incontro le», ha dichiarato Agung Nugroho, capo
recentemente riabilitati e rilasciati in na- con Alba», hanno raccontato i veterinari. «Il dell’autorità della riserva. «Questo è molto
tura, si sono accorti di Alba. Impossibile loro saluto immediato, da vecchi amici, ci positivo. Tutti ora speriamo che Alba con-
del resto non notarla con quel suo pelo ha riportato alla memoria e nel cuore il pe- tinui a vivere il più a lungo possibile in
candido. Ed è proprio in quell’istante che è riodo della loro convivenza nel Centro di questa foresta. Libera, in splendida forma,
avvenuta la magia. Secondo quanto de- riabilitazione Nyaru Menteng». Ora non c’è meravigliosamente diversa». l

113
N IMAL I L’ALBUM IRRESISTIBILE
AI NOSTRI Questo spazio è tutto per i vostri compagni a quattro zampe. Fate un selfie con loro e mandatelo
AMICI
a direttoregente@hearst.it oppure gente@hearst.it. Solo un po’ di pazienza, pubblicheremo tutte le
foto su Gente oppure sulla pagina Facebook Gente - I nostri amici che abbiamo creato apposta per voi

Pippo

Maya e Chicca
Linda
con
Connie

Birba
Orietta
con Pepperina

Marco Conan
con con
Lulù Cocco Maia

Ada e Vittoria Oreste


con Tita

Sonia Ivan
con con Nazareno
Kika e Kiko si riscaldano Billy Charly con Teo

Cody Carlotta
con
Ciccio

Elisabetta
con Scooby
La gattina Stella con Gaia,
Jenny, Ginevra e Leonardo

114
.