Sei sulla pagina 1di 2

I MONOMI

I monomi sono espressioni algebriche letterali in cui non compaiono


operazioni di somma algebrica ma solo prodotti e divisioni.

2a ; - 5 x 2 y ; 3 a 3 b2 c 5 sono monomi (tra i numeri e le lettere c’è il


4 segno di moltiplicazione )

I monomi sono formati da un coefficiente e da una parte letterale


Il coefficiente è il numero con il suo segno
La parte letterale è l’insieme delle lettere

-5 coefficiente
2 2
-5 x y x y parte letterale

Due monomi sono simili se hanno la stessa parte letterale


Due monomi sono opposti quando hanno la stessa parte letterale, lo stesso
coefficiente ma con segno opposto.

+ 3 abc e - 56 abc sono simili -5 xy e +5 xy sono opposti

1- Somma algebrica di monomi

La somma algebrica di monomi si può eseguire solo tra monomi simili

Regola: La parte letterale resta la stessa, i coefficienti si sommano secondo le regole


dei numeri relativi

es: 2 a b2 + 5 ab2 - 9 ab2 = ( +2 +5 –9 ) ab 2 = - 2 ab 2

-5 xy - 7 x 2y - 7 xy + 3 x 2y = ( -5 –7 ) xy +( -7 + 3 ) x2y = -12 xy –4 x2y

–4 ab –(+3ab –56 ab –3abc) = - 4ab –3ab +56ab +3abc = +49ab +3abc

2- Prodotto di monomi

Il prodotto si può eseguire tra qualunque monomio

Regola: Si moltiplicano i coefficienti (secondo le regole dei numeri relativi) e per parte
letterale si scrivono tutte le lettere, una sola volta, ciascuna con l’esponente
uguale alla somma degli esponenti che essa ha nei diversi monomi.

Es: (-3 a b2 ) (+2 a 2 b) ( -5a 3 b c 2 ) = + 30 a6 b4 c2


3- Divisione di monomi

Regola: Si dividono i coefficienti (secondo le regole dei numeri relativi) e per parte
letterale si scrivono tutte le lettere, una sola volta, ciascuna con l’esponente
uguale alla differenza degli esponenti che essa ha nei diversi monomi.

Es: (-6 x ) : (-2 ) = + 3 x

(-15 a 3 b4 ) : ( -3 a2 b ) = + 5 a b 3

+12 x 2 : - 4 x  = - 3 x

(− 54 x y ) :( +153 x y )=(− 54 ): (+153 ) x y =− 14 x y


5 4 2 3 3 3

4- Potenze di monomi

Regola: Il risultato della potenza di un monomio è un monomio che ha per


coefficiente la potenza del coefficiente (secondo le regole dei numeri relativi)
e per parte letterale tutte le lettere con un esponente uguale al prodotto
dell’esponente della lettera per l’esponente della potenza.

Es: ( -3 a3 b2 c )3 = -27 a9 b6 c3

Regole dei segni per le operazioni tra i coefficienti

Somma algebrica Numeri concordi Il segno resta uguale e i


numeri si sommano
Numeri discordi Il segno è quello del
maggiore e i numeri si
sottraggono
Prodotto . Il risultato è negativo -
Numeri discordi + –
.
- +
. Il risultato è positivo +
Numeri concordi + +
.
- -
Potenza Esponente pari Risultato sempre positivo

Esponente dispari Risultato con lo stesso


segno della base

Regole delle proprietà delle potenze per la parte letterale

Prodotto tra lettere La lettera si riscrive e si sommano gli


.
esponenti a3 a 4 = a7
Divisione tra lettere La lettera si riscrive e si sottraggono gli
esponenti a 9 : a 4 = a5
Potenza tra lettere La lettera si riscrive e gli esponenti si
moltiplicano ( a 3 ) 4 = a 12