Sei sulla pagina 1di 3

1) Riscossione volontaria

o Versamento diretto è il pagamento di somme effettuate dal contribuente in esecuzione di un obbligo


di legge ed in base ad autonoma liquidazione della somma da versare
o Riscossione anticipata avviene nel corso del periodo d’imposta mediante ritenuta d’acconto e
versaemnti d’acconto. Questa riscossione precede sia il perfezionamento del presupposto che il
sorgere dell’obbligazione. I sostituti d’imposta devono versamre, entro il 16 del mese, la ritenuta
effettuata nel mese precedente. Inoltre, ciascun contribuente, deve provvedere versare due
versaemnti d’acconti che hanno come paramentro per l’imposta il presupposto del periodo
precedente ma valgono per il periodo d’imposta in corso. Dopo che il periodo d’imposta si è
concluso deve essere versato il saldo che risulta dalla stessa dichiarazione.
o Compensazione,strumento che permette di estinguere una situazione fiscale debitoria del
contribuente con una situazione fiscale creditoria che egli vanta nei confronti del fisco. (verticale e
orizzontale)
2) Riscossione non volontaria
o Avvisi di accertamento, titoli a carattere esecutivo; diventano esecutivi quando è decorso il termine
di 60 gg per la proposizione del ricorso. Gli avvisi di accertamento devono contenere l’intimidazione
ad adempiere al pagamento degli importi dovuti. Il contribuente, se propone ricorso contro l’avviso
di accertamento, deve versare a titolo provvisorio, un terzo dell’imposta accertata piu interessi.
Se non propone ricorso deve versare l’intera somma con la riduzione delle sanzioni, prevista in caso
di mancato ricorso.
Se il contribuente non adempie anche quando sono decorsi i 30 gg dal termine ultimo di pagamento,
la riscossion è affidata all’agenzia di riscossione.
o Riscossione mediante ruolo:il ruolo è il mezzo di riscossione di tutti i tributi in tutti i casi in cui non è
prevista la riscossione mediante ritenuta alla fonte o versaemnto diretto o in base all’avviso di accert
o atto sanzionatorio esecutivo. Il ruolo è un atto amministrativo collettivo che racchiude un elenco di
somme da riscuotere. Il ruolo è sottoscritto dal titolare dell’ufficio e con la sottoscrizione acquisisce
effetti esecutivi. L’agenzia delle entrate forma il ruolo iscrivendo le somme da riscuotere in base a un
titolo che la legittima a riscuotere.
Titolo che la legittimano a riscuore: dichiarazione, avviso di accert, il provvedim sanzionatorio e l’atto di
contestazione di sanzioni.
Iscrizione a ruolo ha per base la dichiarazione:
- In caso di mancato versaemtno di somme che risultano dovute dalla stessa dichiarazione
- Quando, dai controlli formarli e quelli autonomatici della dichiarazione risulta riscuotibile una somma
maggiore di quella versata dal dichiarante
- Quando vi sono da riscuotere imposte su redditi soggetti a tassazione separata
Iscrizione a ruolo in base agli avvisi di accert:
- Iscrizione provvisoria: sono quelle eseguite in base ad un avviso di accertamento non definitivo, perchè
impugnato. Il ricorso avverso un avviso di accert sospende solo in parte l’esecuzione perchè può essere
riscossa 1/3 dell’imposta accertata in pendenza del giudizio di I o II grado; in caso di accoglimento parziale
del ricorso, il ricorrente deve versare l’intera somma dovuta che risulta dalla sentenza.
- Iscrizione definitiva: sono quelle che hanno come legittimante la dichiarazione e gli accert definitivi. Il contrib
può far valere sempre errori commessi a suo danno nella dichiarazione impugnando l’iscrizione a titolo
definitivo.
Riscossione straordinaria
L’iscrizione nel ruolo straordinario comsente all'ufficio di procedere, sula base di accertamenti non definitivi alla
riscossione dell’intero importo delle imposte, sanzioni ed interessi. Tale procedura di carattere eccezionale richede la
sussistenza del "fondato pericolo per la riscosione", pericolo che deve essere indicato nella motivatione. Per
esempio, in caso di accertamento esecutivo, la legge prevede che, in presena d fondato pericolo per un positivo esito
della rscosione, decorsi 60 giorni dalla notifica, l’agenzia delle entrate può affidare all'agente della rscossione il
valore integrale delle somme dovute, anche prima del termini previsti per il pagamento. L'agente della riscossone
deve rendere note i contribuenti le iscrizione a ruolo che li riguardano mediante notificatione della cartella di
pagamento. Nella cartella sono indicate le imposte iscritte a ruolo, gli intenssi, le sanzioni e l'aggio da corrispondere
all'agente di riscossione, la data in cui il ruolo é stato resto esecutivo, la descrizione dele partite e le modalità di
pagamento.La cartella deve contenere l’intimidazione ad adempiere l’obbligo risultante dal ruolo entro il termine di
60 g dalla notificanone, con l’avvertimento che, in mancanta, procedera ad esecutione forzata. Nella cartella deve
essere indicato, a pena di nullita, il responsabile del procedimento di iscrizione a ruolo e del procedimento di
emissione e di notificatione della cartella.Decorso l anno dalla notifica della cartella di pagamento, senza che sia
iniziaata riscossione, l’intimidazione ad adempiere eseurisce il suo effetto e per iniziare l'esecutione forzata e
necessaria una nuova intimidazione ad adempiere. La cartella e notificata dagli ufficial della riscossione o da altri
soggetti abiltati dall'agente della riscossione.
Le cartelle relative alle imposte sui redditi e all'iva devono essere notificate:
- Entro il 31/12 del terao anno successivo a quello di presentasione dela dichiarasione, per le somme che
risuitino dovute a seguito delrattivita di liquidazione
- Entro 31/12 del quarto anno successivo a quello di present della dichiar, per le somme che risultino dovute
aseguito di cantrollo formale
- Entro il 31/12 del secondo anno a quello in cio l'acertmanto e divenuto definitivo, per le somme in base ag
accertamenti.
Il pagamento delle somme scritte a ruolo devono essere esguite entro 60 u dalla notificazione della cartella di
pagamento il contribuente che, però, i trova in una temporanea situaione di obietta difficolta puo chiedere la
ratezione.Sono dovuti gli interessi per ritardata iscrizione a ruolo, sulle imposte iscritte a ruolo a seguito di
liquidazione e d controllo formale della dichiaratione, e gli interessi di mora se il contribuente non versa le somme
iscritte a ruolo dopo la notifica della cartella.
L'attivita dell'amministrazione finan e soggetta a termini di decadenza, entro i quall devono essere notificati gli atti
d'imposizione e di riscosione. Il credito tributario è soggetto a prescrizione decennale.

Sopensione amministrativa del ruolo: il ricorso contro il ruolo non sospende la riscossione, ma il contribuente può
ottere la sospensione del ruolo in due modi. Può chiedere la sospensione tributaria alla commissione a cui fatto
ricorso. Inoltre il contribuente può chiedere la sospensione del ruolo anche all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate che
può recvocarla ove sopravvenga fondato periocolo per la riscossione. Il potere sospensivo delle commissioni ha
natura cautelare ed ha lo scopo di tutela il contribuente in presenza dei due presupposti.

Responsabilità in propria di liquidatori, amministratorie soci:


i liquidatori di societa o altri enti rispondono in proprio del pagamento delle imposte dovute dalla società o ente
quando abiano asseganto beni al soci o pagato crediti di ordine inferiore a quel tributari, senza avere prima
soddisfatto i crediti tributari. Le stesse norme valgono per gli amministratori in carica all'atto dello scioglimento della
società a dell'ente. Infine, I soci e gli associati che hanno ricevuto nel corso degli ultimi due periodi di imposta
precedenti alla messa in liquidazione danaro o altri beni sociali assegnati dagli amminis o dagli liquidatori sono
responsabili del pagamento delle imposte dovute dal liquidatori nei limiti del valore del beni ricevuti La
responsabilita di liquidatori, ammin e soci e accertata dall'ufficio con avviso di accertamento.

Privilegi e fideussioni: il credito d'imposta puo essere ed è per lo piu assistito da privilegi specialie e generali. Il
privilegio generale è esercitabile su tutti i beni mobili del debitore, il privilegio speciale su determinati mobilio
immobi. Solo il privilegio speciale è assistito dal cosiddetto diritto di seguito, che ne consente l'esercizio anche nei
confronti dei terzi che hanno acquistato un diritto reale sul bene oggetto di garanzia posteriormente alla nascita del
privilegio medesimo. Una indicazione sommaria delle norme che prevedono privilegi puo ragruppare tal norme in 4
classi:
1. privilegio generale sui mobili del debitore tale garantia è prevista per FIRPES, TIRPEG TILOR, identico
privilegio accordato peri crediti IVA,
2. privilegio speciale sul mobili: i crediti dello Stato per i tributi indiretti hanno privilegio sui mobili ai quali
tributi u riferiscono Uguale privilegio hanno i crediti di rivalsa IVA,
3. privilegio generale immobiliare i rediti per lIRPEF, IRPEG e ILOR, limitatamente alla quota imputabile a
redditi immobiliari o fondiari non determinabili esattamente, hanno privilegi sugli immobili del debitore
situati nel comune in cul il tributo si riscuote,
4. privilegio speciale immobiliare tale privilegio asiste crediti per tributi indiretti (compresa NVIM), in relazione
agli immobili cui il tributo si riferisce.
Il credito d’imposta puo essere garantito da ipoteca; l'agenzia delle entrate, quando vi sia pericolo nel ritardo può
Chiedere al presidente del tribunale competente l’iscrizione di ipoteca legale sui beni del trangressore, ed anche
l'autorizzarione a procedere a mezzo di ufficiale giudiziario, al sequestro conservativo di beni mobill o immobili del
debitore o delle somme e cose a lui dovute E previsto anche che possa essere sequestrata l’azienda. L'ipoteca non
deve essere preceduta dall'intimazione ad adempiere e prima di iscriverla deve esserne data comunicarzione al
contribuente, concedendogli un termine di 10 g perche possa esercitare il proprio diritto di difesa o pagare il dovuto.
L'iscrizione non preceduta dalla comunicarione è nulla.
Fermo amministrativo è l’atto mediante il quale le amministrazion, debitrice verso un privato, puo sospendere il
pagamento di un suo debito se e a sua volta creditrice verso il privato. Simile al fermo del pagamento e la
disposiaione cautelare che vieta alle amministranioni pubbliche e alle societa a prevalente parteciparione pubblica di
effetturare pagamento a favore di soggetti che siano inadempienti al obbligo di versamento risultante da una cartella
di pagamento
Il ferma di beni mobill registrati è un procedura avviata dall' agente di riscossione con la notifica al debitore di una
comunicazione preventiva contenente lavviso che, in mancanza delle somme dovute entro l termine d 30 sara
eseguito il fermo, cloe il divieto di circolarione del veicolo. La violasione del divieto e punita con una anione
pecuniaria e con la confisca del veicolo.

3) Riscossione forzata
L'esecuzione forzata dei crediti tributari presuppone la notifica del titolo esecutivo e del precetto, ovvero un
provvedimento amministrativo (avviso di accertamento esecutivo) che contiene l’intimazione di adempiere. L'avviso
di accertamento e l'intimidanone ad adempiere hanno efficacia esecutiva all'atto della notifica. In esse deve esservi
l’avvertimento che, decorsi i 30gg dal termine ultimo di pagamento, la riscossione delle somme richieste è affidata in
carico agli agenti della riscossione, anche ai fini della esecuzione forzata che può avere inizio 180 gg dopo
l’affidamento. Se il contribuente propone ricorso contro l’avviso di accert e presenta istanza di sospensione,
l’esecuzione non può inizare fino alla pronuncia sulla sospesione, con un limite masssimo di 120 gg. Scaduto termine
di 60 dalla notifica della cartella di pagamento che ha valore di precetto, l’agente della riscossione puô scrivere
ipoteca sugli immobili, disporre il fermo dei beni mobile iniziare l'esecurione forzata.
Non possono essere espropriatii beni essenziali, individuati con decreto ministeriale e la prima casa. L'espropriazione
immobiliare puo essere avviata se il credito supera 120 mila euro, se è stata ipotecata e sono deconsi almeno 6 mesi
senza che il debito sia stato estinto.
É possibile fare opposizione all'esecuzione forzata tributaria. l contribuente può proporre l’ opposiziene
all’esecuzione e l’opposizione agli atti esecutivi.
L'opposizione all'esecuzione si differenzia dall’opposizione agli atti esecutivi in quanto, mentre la prima eè finalizzata
a contestare l'esistenza del diritto della parte istante a promuovere l'esecuzione (an dell'esecuzione), la seconda è lo
strumento per contestare la regolarita formale del titolo, del precetto e dei singoli atti esecutivi (quomodo). Sono
legittimati a proporre opposizione all'esecuzione coloro che hanno interesse a contestare il diritto del creditore di
procedere ad esecurione forzata. E' pertanto legittimato all'opposiuione il debitore esecutato, (quando non abbia gia
alienato i beni soggetti ad esecurione, perdendo pertanto interesse alfarione) e l terzo possessore o detentore del
bene sottoposto ad esecuaione.

Potrebbero piacerti anche