Sei sulla pagina 1di 13

I professionisti della salute al

tempo dell’EBM

Cosa ci fa guadagnare l’EBM - 1

• Contenere la variabilità di comportamento


professionale
• Facilitare una risposta alla necessità di
seguire un percorso decisionale valido
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

Cosa ci fa guadagnare l’EBM - 2

o Riconoscere la validità e l’appropriatezza di un test


diagnostico
(es. probabilità pre e post-test)
o Valutare con rigore l’efficacia e la sicurezza di una terapia o
di un intervento di prevenzione
(es. TOS per la cardiopatia ischemica o Screening
mammografico)
o Riconoscere i fattori di predizione del rischio
(es. algoritmo per la definizione del rischio post-infartuale)
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

Cosa ci fa guadagnare l’EBM - 3

o Migliorare il percorso decisionale attraverso un


opportuno e costante confronto con la letteratura
scientifica, grazie alle pubblicazioni secondarie

o Farci comprendere il grado di evidence delle


informazioni scientifiche, aiutandoci nel contesto di
incertezza che caratterizza la quotidiana azione
professionale
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

GRADE (The Grading of Recommendations


Assessment, Development and Evaluation)

ha sviluppato un approccio comune, sensibile e


trasparente per classificare la qualità dell’evidence
(in riferimento alle tipologie di studi presenti in
letteratura) e la forza delle raccomandazioni
(sistema facilitante la definizione di incertezza)
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM
L’implementazione metodologica e
strutturale dell’approccio evidence-
based

L’acquisizione di strumenti in grado di valutare


l’evidence complessiva su quesiti clinici, segnando
in questo modo non solo la qualità della relazione
tra professionista della salute e paziente/utente,
ma anche l’appropriatezza e l’efficacia delle
prestazioni, ha promosso l’approccio evidence-
based al livello decisionale dei sistemi sanitari: è
nata così l’Evidence Base Health Care (EBHC)
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

Evoluzione della Evidence-Based Health Care


J.A. Muir Gray 1997
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

La disseminazione della buon pratica clinica


evidence-based è un prerequisito per rendere
efficiente, efficace e sostenibile un sistema
sanitario
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM
Con l’approccio evidence-based in clinica e
nell’assistenza sanitaria il glossario (e non
solo…) si è arricchito

• Revisioni sistematiche
• Metanalisi
• Linee-guida
• Conferenze di consenso
• Technology assessment

tutti nuovi strumenti di diffusione delle conoscenze e di aiuto alle


decisioni nella pratica clinica o nella definizione di appropriatezza
delle prestazioni sanitarie
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

I problemi della EBM

oDeficit di prioritarizzazione dei quesiti e sbilanciamento


strutturale nel finanziamento della ricerca

o Persistenza di studi di scarsa qualità metodologica

oDubbi e problemi sulla generalizzabilità (es.


Sperimentazioni)

oTrasformismo e banalizzazione nell’uso della EBM


o conflitti di interesse
o eccessivo entusiasmo per “novità” non consolidate
o banalizzazione: 1 RCT=prova di efficacia
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

Alcune conseguenze

o Le conoscenze sono sovente limitate ed


esistono ampie aree di incertezza

o Molte aree importanti non sono adeguatamente


studiate (soprattutto non farmacologiche)

o Anche le migliori sintesi delle prove di efficacia


(per esempio sperimentali) spesso non riescono a
dare risposte esaurienti a chi deve prendere
decisioni cliniche
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

Alcune criticità professionali

o Difficoltà al “cambio di stagione”


o Carenze di formazione
o Difesa della propria esperienza professionale

o Integralismo metodologico

o Disattenzione alla valutazione dei quesiti


diagnostici

o Il gioco degli interessi


I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

Alcune criticità attuali di sistema


o Distorsione del “marchio” evidence-based: il ruolo
dell’industria nel definire l’agenda di ricerca
o Vantaggi marginali e passaggio da malattia a rischio
trattamento pre-malattia (es. Osteoporosi)
o Poca attenzione alla multimorbidità (es. Geriatria)

Una chiave per superare le criticità?


o Allineamento con una modalità assistenziale più segnata
dalla relazione medico-paziente
I professionisti della salute al
tempo dell’EBM

Il messaggio finale
…la consapevolezza dell’enorme quantità
di informazioni cui il medico è oggi
sottoposto rende parte integrante di una
“etica del comportamento clinico”
l’attenersi scrupolosamente a regole di
evidenza scientifica nella definizione del
proprio comportamento professionale….

Alessandro Liberati