Sei sulla pagina 1di 6

PROPOSTE SITUAZIONALI DELLA

METODOLOGIA OPERATIVA
di Mercoledì 30 Marzo
I giocatori dei gruppi giallo ed azzurro disposti nel rettangolo ciascuno con un pallone
in mano:i giocatori degli altri due gruppi in corsa lenta si spostano per il campo alla
ricerca dello spazio vuoto rappresentato dai giocatori con il pallone. Costoro ogni
qualvolta vedono avvicinare un giocatore senza palla lo servono e questi ad un tocco gl
ritrasmettono loro la palla. Dopodiché cambiano direzione dirigendosi verso un altro
giocatore in possesso palla. Ogni 2’ i gruppi si alternano.
La proposta ha una durata complessiva di 8’.
Qui tutti i giocatori si spostano per il campo compresi coloro
appartenenti ai gruppi in possesso di palla.
Medesimi tempi di lavoro
Adesso la proposta è eseguita attraverso un uno/due con tutti i
giocatori che si spostano per il campo compresi coloro
appartenenti ai gruppi in possesso di palla. Medesimi tempi di
lavoro delle esercitazioni precedenti
Possesso palla con sponde esterne: due gruppi di 6 giocatori ciascuno
lavorano all’interno del rettangolo, due gruppi disposti sulle linee perimetrali.
I gialli sono coadiuvati dai rossi, mentre gli azzurri sono assistiti dai viola.
Coloro che si esercitano all’interno giocano a tocco libero, mentre le sponde
giocano a due tocchi con l’obbligo di servire il terzo uomo.
Quattro blocchi di 6’.
Possesso palla con sponde in zona di attacco: due gruppi
lavorano all’interno del rettangolo, due gruppi disposti sulle linee
di fondo. I gialli sono coadiuvati dai rossi, mentre gli azzurri sono
assistiti dai viola. Le sponde giocano ad un tocco, mentre gli altri
max. tre tocchi. Quattro blocchi di 8’.