Sei sulla pagina 1di 36

Oltre la stima della

Adipometria composizione corporea


COSA C’È SOTTO?

Cute

Grasso
superficiale
(SAT)

Grasso
profondo
(DAT)

Sezione di lardo suino


COSA C’È SOTTO?

Cute

SAT: piccole
strutture
alveolari

DAT:
strutture
lamellari,
grasso da
accumulo.

Sezione di lardo suino


COSA SI VEDE (MISURA DI PUNTO)

L’Adipometro rappresenta i tessuti


attraversati con una serie di picchi di
altezza proporzionale all’energia riflesse
dalle diverse strutture sottocutanee
(ecografia in modo A)

La cute non ritorna energia per la


dimensione delle sue cellule.
Il SAT ha struttura tale per cui l’energia
ritornata è pressoché nulla
Il DAT, con la sua struttura a strati
sovrapposti genera eco non intense ma
ben visibili.

Le zone di transizione generano le eco


più alte.
COS’È UNA STRATIGRAFIA

La sezione adipometrica è ottenuta scorrendo l’Adipometro lungo la zona


interessata; il sistema compone le eco viste prima in un’immagine che
rappresenta i tessuti sottostanti con luminosità proporzionale all’intensità del
segnale rilevato (eco modo B). Vanno ricercate le linee di demarcazione tra
tessuto e tessuto, particolarmente quella grasso profondo-muscolo, qui in rosso.
LA STRATIGRAFIA PRINCIPI DI LETTURA.

Cute: regolare, zona del tutto nera,


raramente più di 2 mm.

Adipe Superficiale: spessore


tipicamente regolare, poco ecogenico
(colore scuro).

Adipe Profondo: dimensioni spesso


non regolari, luminosità maggiore.
Sono frequenti le zone bianche
all’interno dovute alla struttura a
strati sovrapposti.
Muscolo: non regolare, può avere più
fasce, si può rilevare lo spessore del
muscolo solo in alcuni siti. La
luminosità è legata alla eventuale
presenza di grasso intramuscolare.
LA STRATIGRAFIA E LA MISURA DI PUNTO.

Cute La misura di punto altro


Grasso superficiale non è che una sezione
Inizio grasso della stratigrafia, in cui
profondo alle zone chiare
(transizioni tra tessuti)
corrispondono picchi più
Grasso profondo o meno alti.

Si ricerca il picco alto e


Inizio del dalla base ampia come
muscolo
indicazione dell’inizio del
muscolo così come nella
stratigrafia si ricerca la
linea bianca, intensa e
continua.
UNA MISURA DIVERSA

Una misura assistita dal software, ma non


alla cieca, che valorizza il ruolo
dell’operatore mentre garantisce
ripetibilità.

Operatori formati alla misura, non misure


operatore-dipendenti
Esempi di Vedere è capire.
stratigrafie
CASI UMANI

Ci sono molte persone, molte


tipologie diverse, diversi punti
d’interesse.

Ogni persona, il suo punto.

Ogni punto, il suo valore emotivo


e significato.

Ogni significato, il vostro valore


aggiunto.
CASI UMANI

Ci sono molte persone, molte


tipologie diverse, diversi punti
d’interesse.

Ogni persona, il suo punto.

Ogni punto, il suo valore emotivo


e significato.

Ogni significato, il vostro valore


aggiunto.
CASI UMANI

Ci sono molte persone, molte


tipologie diverse, diversi punti
d’interesse.

Ogni persona, il suo punto.

Ogni punto, il suo valore emotivo


e significato.

Ogni significato, il vostro valore


aggiunto.
Specificità, possibilità e
considerazioni sulla
Il muscolo. valutazione del muscolo in
adipometria.
COSCIA ANTERIORE

Caratteristiche di base

• Adipe Superficiale presente.


• Adipe Profondo tipicamente lineare
con spessore maggiore verso
l’inguine, possibile aumento anche in
prossimità del ginocchio.
• Spessore muscolare lineare,
solitamente determinato.
• Due fasce muscolari visibili prima del
femore.
COSCIA ANTERIORE (STRATIGRAFIA)

Esempio di stratigrafia
Inizio del muscolo:
spessore totale adipe

71 mm

Fine del muscolo:


spessore totale muscolo
COSCIA ANTERIORE (CONFRONTO. ATLETA
FERMO DA UN ANNO PER DOPPIO INFORTUNIO ARTO DX)

Confronto stratigrafico. Quattro livelli di lettura. La gamba destra presenta:


1. Maggiore spessore di adipe. 2. Inizio presenza adipe profondo
3. Minore spessore muscolare. 4. presenza di grasso intramuscolare

51 mm
71 mm

Gamba sinistra Gamba destra


ADDOME

Caratteristiche distrettuali standard

• Adipe Superficiale presente.


• Adipe Profondo spesso presente.
• Adipe Profondo spesso irregolare in
forma e spessore.
• Spessore muscolare spesso ridotto e
qualità muscolare spesso non alta.
• Assenza di osso di riferimento per il
muscolo.
ADDOME (STRATIGRAFIA ATLETA UOMO)

Esempio di stratigrafia
ADDOME (STRATIGRAFIA ATLETA UOMO)

Esempio di stratigrafia Modello di misura di punto

Quando il tipo fisico è


ASCIUTTO, si vedono gli
addominale perché –
tipicamente - manca
l’adipe profondo e si ha un
solo strato di adipe
(l’adipe superficiale).

Significa spessori fino a


massimo 7-8 mm.

Il software cercherà il
primo picco.
ADDOME (STRATIGRAFIA SORRISO)

Esempio di stratigrafia
Specificità, possibilità e
Pannicolo considerazioni sulla
valutazione del grasso
adiposo. sottocutaneo in
adipometria.
ADDOME (STRATIGRAFIA SEDENTARIO DONNA)

Esempio di stratigrafia

Transizione da SAT
a DAT

Transizione da DAT
a muscolo

Spessore del
muscolo
ADDOME (STRATIGRAFIA SEDENTARIO DONNA)

Esempio di stratigrafia Modello di misura di punto

Quando il tipo fisico è


GRASSO, siamo sempre in
presenza di due strati di
adipe con il grasso
profondo spesso molto
stratificato (vd. più avanti)

Il software cercherà il
secondo picco e per non
farsi ingannare dalle
stratificazioni del grasso
profondo innalza i livelli di
riconoscimento dei picchi.
ADDOME (STRATIGRAFIA NORMOTIPO DONNA)

Esempio di stratigrafia
ADDOME (STRATIGRAFIA NORMOTIPO DONNA)

Esempio di stratigrafia Modello di misura di punto


Quando il tipo fisico è
NORMALE, siamo comunque
in presenza di due strati di
adipe, con il grasso
profondo.
Ricordando di fare il
movimento su è giù per
evidenziare i picchi
dominanti, risulteranno un
picco all’interno del
grasso, uno all’inizio del
muscolo e uno o più
all’interno del muscolo.

Il software cercherà il
secondo picco.
TRICIPITE

Caratteristiche di base

• Adipe Superficiale presente.


• Adipe Profondo tipicamente lineare
con spessore maggiore verso la spalla
e minore all’avvicinarsi al gomito.
• Spessore muscolare lineare e
solitamente ben determinato dalla
presenza dell’omero.
TRICIPITE (STRATIGRAFIA)

Esempio di stratigrafia (dalla spalla)


TRICIPITE (STRATIGRAFIA E MISURA DI PUNTO)

Esempio di stratigrafia (dalla spalla)


Quando il tipo fisico è
NORMALE, a volte lo strato
di adipe profondo è molto
piccolo. Questo è poi
particolarmente vero in
alcuni siti specifici.
In questa situazione spesso
si ha un primo picco con
appena davanti come un
“dente”, che individua
proprio la transizione tra
grasso superficiale e
profondo.

Il software selezionerà la
punta maggiore del picco.
Analisi Donna, ex obesa, in fase
di trattamento sotto
stratigrafica controllo endocrinologico.
ADDOME (STRATIGRAFIA E COMMENTO)

Spessore del grasso superficiale


Stratigrafia all’interno dei valori attesi per sesso
ed età per quanto riguarda spessore,
conformazione e distribuzione.
13 mm
Spessore del grasso profondo pari a
oltre il 300% dello spessore del
superficiale nel punto di maggiore
31 mm
spessore. Struttura notevolmente
stratificata con zone profonde ad
alta ecogenicità possibile indice di
setti tra gli strati del pannicolo
adiposo.

Spessore del retto addominale (circa


12 mm) compatibile per spessore ed
ecogenicità con il tipo e l’intensità
dell’attività fisica svolta, non
eccessivamente grasso o atrofico.
ADDOME (STRATIGRAFIA E MISURA DI PUNTO)

Stratigrafia

Come visto precedentemente,


quando il grasso è molto e
molto stratificato ci possono
essere forti picchi dominanti
all’interno del grasso
profondo.

Il software cercherà
comunque il picco più forte,
ampio e alto, ma è
importante effettuare una
valutazione del picco scelto.
COSCIA (STRATIGRAFIA)

Stratigrafia Spessore del grasso superficiale


all’interno dei valori attesi per sesso
ed età per quanto riguarda spessore,
12 mm conformazione e distribuzione.

Spessore del grasso profondo diffuso,


di struttura profonda e complessa
25mm con zone di ecogenicità intense
all’avvicinarsi della sommità
trocanterica.

Spessore delle fasce muscolari


ridotto, rapporto 2:1 con pannicolo
adiposo (uomo normotipo: 7:1, atleta
10:1, donna normotipo: 5:1), e
struttura altamente ecogenica indice
di grasso intramuscolare nelle fasce
sottostanti in quantità elevata.
TRICIPITE (STRATIGRAFIA)

Stratigrafia

7 mm Spessore del grasso superficiale


all’interno dei valori attesi per sesso
ed età per quanto riguarda spessore,
conformazione e distribuzione.
25 mm
Spessore del grasso profondo minimo,
ecogenico nella norma.

Spessore delle fasce muscolari tipico,


rapporto 3:1 con pannicolo adiposo
con struttura normoecogenica
ANALISI DELLE STRATIGRAFIE

A fronte di una reale diminuzione di peso, rappresentata


da un BMI sceso a 29 dal valore di 40, l’analisi
adipometrica mostra strati di adipe profondo (da
accumulo) di spessore tre volte maggiore di quello
dell’adipe superficiale fisiologico, e con strati interni
consolidati che individuano necessità di trattamenti
mirati e il cui decorso può essere seguito tramite
successive stratigrafie.

Evidenzia inoltre un tono muscolare molto ridotto


proprio in quei distretti muscolari (fasce muscolari
grandi) chiave per riattivare il metabolismo e stabilire
un circolo virtuoso di riduzione della quantità di adipe.
Possibilità di valutare
“qualitativamente” l’effetto
Trattamenti di trattamenti specifici per
il tessuto adiposo.
CONFRONTO TRATTAMENTO
ADIPOCITOLITICO (ADDOME DONNA)

Prima del trattamento Dopo il trattamento

Strutture adipose
Strutture adipose di liquefatte pur a struttura
grandi dimensioni mantenuta nello schema.