Sei sulla pagina 1di 1

“Hanno appena scoperto che il Covid si può curare con il plasma dei guariti, ma nessuno ce lo dice perché

preferiscono venderci il vaccino così fanno più soldi!”

Analisi logica del testo.

1. Se nessuno ce lo dice, voi come fate a saperlo? Perché lo avete sentito in TV, su internet, alla radio, sui
giornali. Quindi lo dicono tutti, non è vero che non ce lo dicono, altrimenti non lo sapreste neanche voi.

2. Il fatto che il plasma dei soggetti guariti contenga anticorpi e quindi possa curare la malattia è un segreto
top secret che abbiamo scoperto ieri? No, sappiamo questa cosa da quando conosciamo il concetto di
anticorpo, infatti è una cosa che vale per tutte le malattie virali conosciute. L’ipotesi di curare col plasma è
al vaglio degli esperti sin dall’inizio dell’epidemia, stiamo riuscendo a valutarne gli effetti solo adesso per un
motivo molto semplice: appena scoppiata l’epidemia i guariti non c’erano, quindi non potevamo prelevargli
il plasma.

3. Avete una vaga idea di come funziona il prelievo di plasma? Per poterlo donare devi avere le analisi del
sangue a posto, non avere determinate malattie, non fare uso di determinate sostanze; inoltre, non puoi
donare più di 6 volte all’anno. Senza contare tutti i rischi di infezione derivati da una trasfusione. Quindi
l’approvvigionamento di plasma è molto limitato rispetto al numero di malati da curare, non è che
possiamo dissanguare centinaia di persone per curarne centinaia di migliaia.

4. Ma voi ce l’avete una vaga idea di quante sacche di plasma servono per curare un malato? Pensate che
ne basti qualche millilitro? Voi avete idea di quanto costi un vaccino e quanto costi una cura col plasma?
Pensate che il plasma sia gratis solo perché lo prelevano dal sangue delle persone? Pensate che non
servano medici, strumenti, tecnologie, macchinari per poter condurre quel tipo di cura? Cosa pensate: che
vi fanno bere un bicchiere di plasma altrui e “voilà”, siete guariti, come se fosse una pozione magica?

5. Cosa c’entra il plasma coi vaccini? Il plasma è una cura, il vaccino è una forma di prevenzione; quindi, in
ogni caso una non esclude l’altra: è come dire che la cintura di sicurezza è un complotto perché in realtà
esistono già gli ospedali che ti curano se fai un incidente. La cura col plasma inoltre non assicura immunità,
perché gli anticorpi potrebbero scomparire dopo un tot di tempo che si è guariti, rendendoci nuovamente
esposti al contagio. Il vaccino, invece, lo stiamo studiando proprio perché ci garantisca una immunità più
duratura e ci eviti di prendere il Covid, così da debellare l’epidemia. Il plasma ha senso usarlo per curare chi
è già malato, ma se non troviamo un modo per immunizzarci – come il vaccino – dovremmo continuare a
prelevare plasma alla gente per sempre, perché continueranno ad ammalarsi persone.

SMETTETELA DI DIFFONDERE FESSERIE