Sei sulla pagina 1di 24

La mortedi undici migranti, tra cui un bambino, al largo della Sicilia

rende più insopportabile la farsadi Berlusconi a Lampedusa y(7HC0D7*KSTKKQ( +=!"!%!@!#


www.ilfattoquotidiano.it

Il nuovo mensile
di Emergency.
Leggi a
occhi aperti.

Giovedì 31 marzo 2011 – Anno 3 – n° 76 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

IL PIAZZISTA LA PIAZZA L’isola del fumoso


di Marco Travaglio

altro giorno era andato in tribunale senza far

L’ nulla per distrarre l’attenzione da


Lampedusa. Ieri è andato a Lampedusa per
distrarre l’attenzione dal golpetto
impunitario di giornata. Non riuscendo più a
cambiare le cose, cambia posto alle telecamere. Ieri
le ha portate nell’isola invasa dai profughi e si è
esibito in una televendita degna della miglior Vanna
Marchi. Altro che Mediashopping. Qualche sparuto
lampedusano sventolava un paio di cartelli critici
(tipo “fuori dalle balle”), ma è stato simpaticamente
dissuaso (“mettete via 'ste minchie di cartelli”) da
quel capolavoro di sindaco: un omone talmente
corpulento che pare la custodia di Berlusconi. I
coreografi del piazzista, del resto, avevano dato
ordini precisi: solo ultras, altrimenti lui non fa il
numero. È andato tutto bene: lui il numero l’ha
Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi arringa la folla a Lampedusa (FOTO EMBLEMA) Il ministro della Difesa Ignazio La Russa contestato davanti alla Camera (FOTO ANSA) fatto, tra cori da stadio “Silvio! Silvio!” scanditi dagli
stessi che fino all’altroieri lo maledicevano e ora si
bevono qualunque boiata. Una folla selezionata con

GOLPISTA E BUGIARDO
cura, campione statistico di quel pezzo d’Italia che
da 17 anni si offre volontaria per il bunga-bunga.
Come dice il candidato Cetto La Qualunque, “ho
capito il sistema, tu gli dici quattro cazzate e loro ti
votano”. Da notare anche i sorrisi e i battimani
compiaciuti dello sgovernatore Lombardo, che
ancora due giorni fa minacciava fuoco e fiamme
contro il premier e ora gli regge il moccolo tutto

A Lampedusa promette pure il Nobel eccitato, col riportino in erezione. Unificando in


una sola persona le figure, storicamente distinte, del
buffone di corte e del sovrano, il Vannomarchi

Alla Camera si fa cancellare i processi attacca con un aggiornamento degli imbonimenti


sulla ricostruzione de L’Aquila “entro sei mesi” e
sulla scomparsa della monnezza a Napoli “entro tre

La piazza esplode e volano monetine giorni, anzi due”: stavolta farà sparire migliaia di
migranti “entro 48, massimo 60 ore”. Bravo! Bravo!
Lo slogan – nota un lettore del nostro sito – è
ispirato ai cartelli di certi bar sport: “Oggi non si fa
La corda te piazzista si è poi impegnato a
svuotare l’isola dalla presenza
dei tunisini entro poche ore. Co-
Tragedia in mare, muoiono 11 profughi. Show di B: “Via
tutti gli immigrati entro 48-60 ore. Via le tasse almeno
credito, domani sì”. Dalla piazza, un lampedusano
che non s’è bevuto totalmente il cervello domanda:
spezzata me se si trattasse di pacchi da sca-
ricare qua e là, e sapendo perfet-
per un anno. Porterò qui un campo da golf e un casinò. “Scusi, dove vanno le navi coi profughi?”. E lui,
lucido: “Lei sa giocare a scopa?”. Qualcuno teme un
E ho comprato casa”. Ma non si sa dove verranno embolo, altri si domandano se adesso il
tamente che in giro per l’Italia bunga-bunga si chiami così. Segue una raffica di
di Antonio Padellaro quei pacchi non li vuole nessu- deportati migliaia di tunisini. Mantovano si dimette. A annunci mirabolanti, tutti accompagnati dal solito
dc
no. Montecitorio golpe sulla prescrizione breve. In aula “Bravo! Bravo!”. “Stanotte mi sono attaccato a
è un limite oltre il quale Intanto, mentre la farsa di Lam-

C’
Internet e ho comprato una casa a Lampedusa:
un paese si sfascia e nel- pedusa andava in scena, a Mon-
La Russa insulta Fini, che replica: “Fatelo curare” pag. 2 - 3 z diventerò lampedusano anch’io”, moltiplicando
la comunità nazionale tecitorio una maggioranza di in- così, da solo, il già elevato tasso di devianza
si arriva al tutti contro dividui che hanno perso anche nell’isola. “La casa è sulla costa francese, anzi a Cala
tutti. Questa corda, già molto lo- il rispetto per se stessi impone- Udi Enrico Fierro Udi Gian Carlo Caselli Francese”. Così Sarkozy impara. “Si chiama Due
Palme”. O due palle. “Porteremo qui un casinò...”.
gorata, ha rischiato di spezzarsi va, con un colpo di mano, l’ap-
ieri a causa dei comportamenti provazione della più indegna e I MIRACOLI VOGLIONO UNA Ma forse, visto che verrà ad abitarci, voleva dire
casino. “...e un campo da golf”, che insieme al polo
golpisti e provocatori del cosid- disastrosa legge ad personam. Il
detto presidente del Consiglio e processo breve con annessa
DI CARTONE GIUSTIZIA MALATA è lo sport prediletto dai migranti. Poi “il governo
candiderà Lampedusa al premio Nobel per la Pace”,
dei suoi stipendiati. A Lampedu- prescrizione breve, infatti, ol-
sa gli sproloqui di Berlusconi,
metà piazzista e metà clown,
tre a concedere l’ennesimo sal-
vacondotto al premier impuni-
L’sogni.uomo dei miracoli di cartone arri- nefficienza efficiente. Non è un
va a Lampedusa con una valigia di L’ trucco verbale (tipo “processo
L’isola sarà liberata dalla pre- breve” e altre simili amenità) esco-
ma anche al premio Oscar per la migliore
sceneggiatura. “Attiveremo un piano del colore
come quello che ho già realizzato in un paese della
stanno facendo il giro del mon- to nei processi in corso Mills e senza dei migranti tunisini entro 60 gitato per puntellare obiettivi impre- Lombardia”, per la precisione Milano 2, perché
do. Come è accaduto con lo scan- Mediaset, rappresenta un’in- ore e poi ripulita da cima a fondo. Sulle sentabili. È la chiave di lettura dello “vorrei che l’isola avesse i colori di Portofino”. E,
dalo Ruby e le altre mille buffo- sperata scorciatoia per migliaia rocce crescerà tanto verde pag. 2 z stato della giustizia. pag. 22 z siccome “ho visto poco verde”, è “necessario un
nate che hanno trasformato l’Ita- di imputati (tra i quali un nume- piano di rimboschimento”. Vernice verde a volontà.
lia in uno Stato zimbello. Nel ro imprecisato di criminali) che Perché lui un tempo aveva sorvolato l’isola in
mezzo di una guerra che incen- non si farà più in tempo a giu- elicottero e l’aveva trovata “verdissima” (forse era
dia il Mediterraneo e alle prese dicare. Uno sconcio che ha su- nrai e politica Antigua). E, siccome diventa lampedusano,
“moratoria fiscale per un anno, ma anche oltre”.
con l’arrivo sulle nostre coste di
masse di profughi abbandonati al
scitato la protesta di molti cit-
tadini accorsi davanti alla Ca-
Zavoli blocca (per Bravo! Bravo! Senza contare che d’ora in poi “Rai e
proprio destino, il presidente mera. Persone che non ne pos- ora) il bavaglio ai Mediaset trasmetteranno programmi per illustrare le
bellezze di Lampedusa”, meglio se minorenni: sui
clown non trova di meglio che sono più di questa continua vio- talk. Petruni al Tg2 palinsesti li decide lui, che al processo Mediatrade
promettere il premio Nobel ai lenza alle leggi e alla Costituzio- Borromeo e Truzzi pag. 8z ha appena giurato di non occuparsi più di
lampedusani, oltre ad alcune mi- ne. Poi l’attacco in piena aula
televisioni dal 1994. Possono fidarsi, i lampedusani?
gliorie da apportare all’urbanisti- del cosiddetto ministro La Rus- Ma certo che sì: “Come sapete, io sono solo prestato
ca cittadina. Il solito imbroglio sa, ancora una volta fuori con-
parolaio già sperimentato a Na- trollo, al presidente Fini. E la du- CATTIVERIE alla politica”. La quale, purtroppo, non l’ha mai
restituito. Intanto spedisce il suo socio Tarak Ben
poli (tuttora coperta di rifiuti) e a ra replica del presidente della La Minetti sogna un ministero: Ammar a trattare per l’Italia col governo tunisino,
L’Aquila (tuttora coperta di ma- Camera. Altri fuochi di un in- “Preferirei la Farnesina”. Perfetto. manco fosse il ministro degli Esteri: Frattini,
cerie), per non parlare dell’allu- cendio ancor più devastante Sai già quel che devi fare sventuratamente, gliel’hanno rimpatriato col foglio
vione nel Messinese. Il presiden- che sta per divampare. (Andrea Bonechi www.luttazzi.it) di via.
pagina 2

S
L’ISOLA CHE NON C’È

u “Villa le due palme”, la residenza proprio nel giardino della villa. Basta solo
Lo schiaffo da 1 milione che Berlusconi ha acquistato a scavare. A bordo della nave c’era anche una
Lampedusa per la modica cifra di principessa, o una monaca, che fu rapita e
1,5 milioni, c’è una leggenda. Quella della portata qui, a Cala francese, la chiamavano la
e mezzo: “Ho pure “monachella”. Ce la racconta un anziano monachella”. Personaggio misterioso,
pescatore del luogo. “Al tempo dei saraceni i scenario da polpettone erotico soft del
pirati assalirono una nave francese. cinema anni Settanta. La villa della
comprato una villa qui” Rubarono tutto, anche un tesoro ora sepolto “monachella” .

Pozzallo (Rg) esatto dei migranti, tutti eritrei, rifu- di una rete con ramificazioni euro-
giati politici. Dopo lo sbarco una parte pee che gestiva anche traversate su
Dalla Libia controlli bucati: si sarebbe dileguata tra le campagne. committenza, in pratica il ticket veni-
A Catania invece la mafia si è inge- va pagato a distanza da parenti o ami-
arrivano in 500 gnata entrando nel business degli ci”. Il clan metteva a disposizione de-
sbarchi facili. I componenti della fa- gli scafisti egiziani anche le imbarca-

A lmeno in cinquecento hanno at-


traversato il Mediterraneo stretti
come sardine dentro un barcone di 18
miglia “Greco”, sodali dei “Brunetto”
di Fiumefreddo di Sicilia, affiliati al
Clan Santapaola, sono finiti in ma-
zioni, come la motobarca “Felice” in-
testata a Rosa Maria Privitera, madre
dei fratelli Greco. “All’interno delle
metri partito dalla Libia, approdo le nette insieme ai complici egiziani imbarcazioni -spiega il procuratore
coste siciliane della provincia di Ragu- che organizzavano gli sbarchi curan- aggiunto Michelangelo Patanè - ogni
sa. In questo modo gli scafisti sono do ogni dettaglio. “Attraverso le in- componente dell’equipaggio aveva
riusciti ad aggirare i controlli e i re- tercettazioni - spiega al ‘Fatto’ il pro- un ruolo prestabilito: vivandiere,
spingimenti in mare, Polizia e Finan- curatore aggiunto Enzo Serpotta- sia- meccanico, addetto alla vigilanza...”.
za ancora non conoscono il numero mo riusciti a documentare l'esistenza Antonio Condorelli

PIAZZISTA DA SBARCO
“CASINÒ A LAMPEDUSA”
Via i migranti entro 60 ore e pure il Nobel: il Caimano
promette miracoli. Nuova strage in mare: “Undici morti”
di Enrico Fierro casinò, le case avranno colori invece, è durissima. Perché a po- co Dino De Rubeis ad aspettare il crescendo. Il Cavaliere rispolve- sul gasolio”. E poi il colpo di tea-
inviato a Lampedusa sgargianti, l’isola diventerà la che ore dall’arrivo sull’isola del capo del governo insieme al go- ra un linguaggio da Prima Repub- tro, la proposta choc (che Berlu-
nuova Portofino. E si pagheran- presidente del Consiglio, appro- vernatore della Sicilia Raffaele blica per annunciare “il Piano sconi ha interamente copiato dal
uomo dei miracoli di car- no meno tasse, la zona diventerà dano due barconi zeppi di tuni- quotidiano cattolico Avvenire):

L’
Lombardo. Vede alcuni cartelli verde per Lampedusa”. E poi la
tone arriva a Lampedusa franca e libera da ogni burocra- sini, un altro arriva nel pomerig- che non gli piacciono e imbrac- bellezza. “Suggerisco al sindaco “Proporremo Lampedusa alla
con una valigia di sogni. zia, il gasolio per i pescatori co- gio con 110 disgraziati a bordo e cia il microfono. “Ma che è? To- di dotare l’isola di nuovi colori, le candidatura del premio Nobel
L’isola sarà liberata dalla sterà di meno e il primo pieno altri sei pescherecci carichi ven- gliete sta minchia di cosa che se strade sono brutte, Lampedusa per la Pace”. Ma chi garantirà gli
presenza dei migranti tunisini sarà addirittura gratis. Un para- gono avvistati dagli aerei di rico- no il presidente non parla”. Tra la deve diventare una nuova Porto- isolani che le promesse del Cava-
entro 60 ore e poi ripulita da ci- diso in terra, che il Cavaliere non gnizione nel Canale di Sicilia. folla, un gruppo di Legambiente fino”. liere saranno mantenute? “Di-
ma a fondo. Sulle rocce crescerà intende abbandonare. “Stanotte Mentre delle sei navi annunciate si vede strappare dalle mani uno venterò lampedusano – assicura
tanto verde, alberi e palme, case – annuncia sulla balconata del in rada ce ne sono solo tre. La striscione, si sfiora la rissa. C’è an- STIANO tranquilli i lampedu- Berlusconi – ho passato la notte
e strade saranno ridipinte grazie Comune di Lampedusa – ho ac- “Excelsior”, destinata a caricare che il senatore del Pd Roberto sani che il Cavaliere pensa anche su Internet e ho trovato una bella
a un apposito “piano colore”. quistato su Internet una villa 1500 tunisini, la “Catania” (ca- Della Seta. “Andiamo via – ordina alle tasche. “Ho parlato col mini- villa qui, sulla costa francese (che
Lampedusa, che certamente di- proprio qui”. Applausi. È ufficia- pienza 850 persone) e la nave ai suoi – basta con questo spet- stro Tremonti per una moratoria sarebbe Cala francese, ma fa lo
venterà premio Nobel per la Pa- le: Cetto La Qualunque è un di- militare San Marco. In serata una tacolo”. Così la piazza è tutta di fiscale, previdenziale e bancaria, stesso, ndr) ci verrò per le vacan-
ce, avrà il suo campo da golf e il lettante allo sbaraglio. La realtà, notizia terribile diffusa dalle Silvio. Che arriva e apre la sua va- i pescatori avranno agevolazioni ze”. Lampedusa come Napoli ai
agenzie Agi e AdnKronos: un’altra ligia dei sogni. Gli accordi con la
strage nel Canale di Sicilia, l’af- Tunisia ora ci sono, finalmente, il
fondamento di un gommone, 11 nuovo governo controllerà le sue
CHI L’HA DETTO? morti tra cui anche un bambino.
Ci sarebbero 6 superstiti.
coste. I tunisini sbarcati fino ad
ora saranno portati indietro per-
ché il governo di Tunisi “si è im-
“Qui avrete casa e lavoro” QUANDO Berlusconi mette
piede sull’isola ci sono centinaia
pegnato alla loro riaccettazione .
“Entro due giorni Lampedusa sa-
ra il 18 agosto 2009 quando il premier italiano si pre- rà liberata”. La nave San Marco è
Etunisina
sentava agli spettatori della neonata Nessma tv, rete
in cui vanta una partecipazione insieme all’a-
di persone ad attenderlo sotto la
sede del Comune. “Silvio salvaci
tu”, c’è scritto su uno striscione
già in rada, “un’altra in serata por-
terà via, a Taranto verso Mandu-
mico Tarak Ben Ammar, sfoderando un francese très attaccato a un muro. Un gruppo ria, 1400 persone”. E poi il piano
charmant. In apertura la prima confessione: quand’ero di lampedusani lo stacca, gli ani- di rinascita. “Ho dato disposizio-
pianista sulle navi da crociera mi capitava di fare pure la mi sono di fuoco. L’isola è spac- ne a Rai e Mediaset – assicura Ber-
guida turistica, e a Tunisi mi misero in mano un libretto cata tra chi crede nelle promesse lusconi – di preparare spot e pro-
dove sbirciavo le informazioni che rivendevo ai gitanti. del Cavaliere e chi no. Sulla bal- grammi sulle vostre fantastiche
Applausi al bricconcello. Segue domanda seria del con- conata del municipio c’è il sinda- bellezze, un vero Paradiso”. È un
duttore: lei ha chiesto scusa per il passato coloniale
dell’Italia, un gesto storico? Risposta con voce commos-
sa: “Ho chinato la testa L’ALTRA TRATTA Nascondono gli immigrati e passano il confine
davanti a Gheddafi e
baciato l’anello. Un’e-
mozione che porterò
nel mio cuore tutta la
vita”. Lacrime incipien-
Portabagagli e affari: tornano i “passeur”
ti nella gentile intervista- di Ferruccio Sansa due passeur. Sembrava che queste più diretta: “Sapete come arrivare in glio”: “Cento euro a testa. Cinquanta
trice che subito ottiene inviato a Ventimiglia figure un po’ criminali, un po’ roman- Francia? Forse qualcuno può aiutar- subito, gli altri in Francia”.
soddisfazione, perché il tiche fossero confinate nelle imma- vi”, e passa un foglietto. Sopra c’è Ultime istruzioni, la disposizione in
trait d’union tra gli amici ggi è una bella giornata”, dice gini in bianco e nero dei film con Jean scritto: “Via Chiappori”. Poi un nu- auto: i due passeggeri “regolari” sul
Silvio e Tarak è “l’amo-
re per l’altra metà del
“O Amid scendendo dalla sua Ci-
troën e si liscia i capelli lunghi. Ma
Gabin. Invece rieccoli, l’arrivo di tre-
mila immigrati ha portato lavoro. E
mero di cellulare. È una strada dietro
la stazione. Passano pochi minuti ed
lato destro, saranno i primi a dare i
documenti alla frontiera. Bene, la Ci-
cielo. Anzi, vuole la- non guarda il cielo, non bada alle nu- soldi. “Ne abbiamo arrestati dodici ecco cinque tunisini. Parlano, guar- troën parte. I due immigrati guarda-
sciarmi il suo numero vole sulle montagne dietro Ventimi- in pochi giorni”, racconta Paolo Fan- dano le vetrine per non dare nell’oc- no fuori dal finestrino, cercano di
di telefono?”. Ma il me- glia. No, lui pensa alla frontiera: “Og- zone, dirigente della Polizia di Fron- chio. Dopo qualche istante sbuca la avere un’espressione rilassata, ma ti
glio è per i migranti, per- gi va bene”, ripete il suo amico, un tiera. Citroën scassata. Scende Amid: “Sie- pare di sentire il loro cuore che batte
ché “dopo anni di scuola ragazzotto con i pantaloni bassi. Già, Ci vuole allenamento per riconoscer- te troppi. Al massimo due per volta. sotto le giacche. I soldi sono finiti. O la
dai Salesiani ho impara- oggi pare che i poliziotti francesi li in mezzo al mare di nordafricani Facciamo presto”. Ma a chi tocca? va o la spacca. La Citroën cambia
to il valore del dono”. In- chiudano un occhio. Il motivo è sem- della stazione. Ma poi saltano all’oc- Gli immigrati si scambiano un’oc- strada, Amid forse si è accorto del-
fine, l’appello: “Venite plice: alla Gendarmerie qualcuno si è chio. “Sono tunisini. Da settimane si chiata, tre devono rinunciare alla l’auto del cronista che li segue. Ma
in Italia: troverete ca- ricordato che secondo Schengen i preparavano, qualcuno li ha avvertiti speranza. Decide Amid: “Tu e tu”. I non è un poliziotto, si vede, e comun-
sa, lavoro e scuola. controlli alla frontiera possono esse- dalla Tunisia. Ci sono vecchie cono- prescelti fanno per infilarsi nel baule que il confine di Ponte San Luigi è a
Questa è la politica re fatti soltanto dopo aver comuni- scenze, ma altri sono persone comu- (proprio ieri 4 ragazzi hanno rischia- cento metri. La Citroën rallenta,
del mio governo. Avec cato la sospensione del trattato. A ni – operai e domestiche – che si so- to di soffocare nascosti all’interno di Amid guarda verso la guardiola, fa
totale ouverture du Mentone nessuno lo ha fatto. Allora no improvvisate passeur”, racconta- un’altra autovettura fermata dalla un gesto ossequioso, ma i poliziotti
coeur”. Vatti a fidare dei meglio aprire il rubinetto per evitare no gli agenti. Ecco una signora di polizia), ma Amid li ferma: “No, fac- francesi nemmeno lo guardano. È
sentimenti. grane. Loro, Amid e il suo amico, se mezza età: tunisina, residente in ciamo finta che siete operai”. Tira andata, davvero oggi “è una bella
chi. pa. ne sono accorti subito, perché hanno Francia, si avvicina a un gruppo di fuori un secchio di calce: “Sporcatevi giornata”. Eccoci in Avenue Blasco
l’occhio allenato da giorni di viaggi immigrati. Si informa premurosa: le mani e i vestiti”. Ognuno ha le sue Ibanez alla periferia di Mentone. La
tra Francia e Italia. Sì, perché sono “Come state fratelli?”. Poi diventa tecniche. Manca ancora un “detta- Citroën si ferma di scatto. Amid scen-
Giovedì 31 marzo 2011

I
L’ISOLA CHE NON C’È

l premier albanese Sali Berisha, in “Facciamo un’eccezione, però, per qualche bella 2009, tutti gli scolari e gli studenti potessero
Otranto, Napoli conferenza stampa a Palazzo Chigi con ragazza... Si sa che sono single”. Era il febbraio riprendere i loro corsi. Di fronte a una tragedia
Silvio Berlusconi, stava promettendo 2010. Lo stesso mese in cui Berlusconi dichiara al di questa portata, nessun altro governo al mondo
una moratoria degli sbarchi in Italia fino a quando quotidiano francese Le Figaro: “In tempo record, ha raggiunto un tale risultato”. Non si sono
e L’Aquila: i tormentoni ci sarà il governo guidato da Silvio Berlusconi: abbiamo aiutato 65 mila vittime e ricostruito contati gli annunci e le promesse sull’emergenza
“Non voglio che i flussi criminali vengano verso un’intera città per coloro che hanno perso le rifiuti a Napoli prima dello scorso Natale, tutto
l’Italia e non voglio che gli albanesi muoiano in loro case. Abbiamo anche ricostruito tutte le pulito “in tre giorni” prima, “entro quindici
del “ghe pensi mi” mare”. Berlusconi annuisce, sorride e dice: scuole distrutte e assicurandoci che alla fine del giorni” poi. E oggi i rifiuti ci sono di nuovo.

Governo e Pdl, per B.


L’attesa
Immigrati in attesa di essere
imbarcati sulle navi (FOTO ANSA)

sondaggi da naufragio
IL PREMIER È AL 22%, IL PARTITO AL 30
IL COLLE: SFIDUCIA DA TENSIONI ISTITUZIONALI
di Chiara Paolin no al 30%”. Risultato poco esal-
tante visto che il 13 gennaio lo
nvincibile, ma non per sem-

I
stesso Ispo la quotava al 38%.
pre. I sondaggi, un tempo “Non saprei dire se siamo davan-
tanto amati, cominciano a ti a uno scossone più serio dei
raccontare un momento di precedenti – conclude Man-
inedita difficoltà per Silvio Ber- nheimer –, anche perché in Ita-
lusconi. L’ultimo studio è del- lia capitano momenti di crollo
l’Osservatorio Politico Nazio- improvvisi. Imprevedibili per
nale Lorien, specializzato in definizione, così come le loro
analisi sociali e politiche. Tra il conseguenze”.
21 e il 23 marzo un campione di
mille cittadini rappresentativi LA RETROMARCIA sul nu-
della popolazione italiana è sta- cleare (propagandato strumen-
to intervistato col classico me- to di rilancio del sistema indu-
todo Cati sull’impatto delle te- striale) e sulla Libia (con relative
matiche più urgenti: come inci- implicazioni su economia e im-
tempi dell’emergenza rifiuti (an- Lampedusa avrà il casinò. Della dono Libia, Giappone e riforma migrazione) ha portato un senso
che allora il Cavaliere promise di vergogna di migranti costretti a della Giustizia sulla credibilità di delusione anche nell’elettora-
acquistare una casa), come L’A- vivere per giorni sulla banchina dell’esecutivo? Ha ragione to di destra. Sarà forse per que-
quila della ricostruzione manca- del porto tra i propri escrementi, Giorgio Napolitano quando di- sto che Alessandra Ghisleri, la
ta (siamo tutti aquilani), come su quella che è stata ribattezzata ce, come ieri in un messaggio sondaggista preferita di Berlu-
San Giuliano di Puglia del terre- la collina del disonore, del peri- inviato al Consiglio nazionale sconi, tace ormai dai primi di
moto degli sprechi. Applausi, tut- colo di infezioni e malattie e del forense, che “le tensioni istitu- gennaio: lontani i tempi del con-
ti contenti, raggiante il sindaco dramma dei lampedusani, Berlu- zionali alimentano la sfiducia senso al 60%. “Il momento è dif-
De Rubeis, che veste i panni di sconi non vuole parlare. dei cittadini”? Spiega il ricerca- ficile, ma ricordiamoci che l’e-
Giovanni XXIII. “Tornate nelle tore Felice Meoli: “Abbiamo lettorato berlusconiano è tifoso, sta evidenziando Berlusconi è il do si voterà. Certo l’età avanza
vostre case e accarezzate i vostri AL CRONISTA del Fatto Quo- analizzato le tendenze dallo non ideologico. Se mi piace una mancato governo del fare - ag- anche per lui, e gli ultimi mesi
figli”. Le stesse cose Berlusconi le tidiano che chiede spiegazioni ri- scorso dicembre a oggi, ed è squadra, la scelgo anche quando giunge Pagnoncelli -. Più che Ru- sono stati straordinariamente
ripeterà nella conferenza stampa sponde nel solito modo: “Sono chiaro il calo dei consensi per va in serie B – sottolinea Antonio by o Gheddafi conterà Napoli o logoranti. Una sequenza incre-
(presenti anche allibiti giornali- menzogne, l’emergenza Lampe- tutte le voci considerate: presi- Noto di Ipr Marketing –. Eppure L’Aquila”. Tenta una sintesi Ni- dibile di guai ed emergenze che
sti di tutto il mondo), con una ag- dusa è stata montata dalla stam- dente del Consiglio, governo, i numeri contano: sei mesi fa la cola Piepoli: “Il premier è in cri- metterebbe a dura prova chiun-
giunta maturata in poche ore: pa”. Poi una delle sue trite battu- Pdl”. Il giudizio più pesante ri- sinistra stava cinque punti sotto si, ma non sappiamo se e quan- que”. Silvio forever, o forse.
te da Bagaglino, “quando lei si guarda il premier, che dal 27,7% la destra, oggi sono appaiate al
guarda allo specchio la mattina, del 9 dicembre è sceso al 22,5 40%. Alle ultime elezioni il Pdl
Dove li metto? capisco che si incazza”. Rintuzza- della fiducia. Male anche il Pdl, veleggiava al 37%, ora siamo al IL SOTTOSEGRETARIO Il caso Manduria
Non ve lo dico ta dal cronista: “Presidente, io mi che passa dal 27,7% al 23,8, 30 scarso”. I sondaggi dicono in-
guardo volentieri allo specchio, peggio se la cava il governo che fatti che la coalizione del centro-
E Mantovano
“ I profughi
andranno anche
non so lei”. Finisce qui, ma la con-
ferenza stampa riserva una novi-
tà. Quando i giornalisti chiedono
notizie su dove saranno portati
gli immigrati, Berlusconi ammet-
partiva dal 24,2% e plana al
21,9.

UN QUADRO grigio, che ri-


vede in negativo le stime di altri
sinistra potrebbe prevalere se si
votasse oggi: “In teoria sì – pre-
cisa Nando Pagnoncelli –, ma
non mancano i problemi nel-
l’opposizione: divisioni interne,
si dimette
al Nord, ma non te che arriveranno anche nelle re- istituti. “Effettivamente il dato è un’agenda mediatica che annul-
gioni del Nord. Quali non lo chia- pesante – ragiona Renato Man- la ogni iniziativa, scarsa capacità eri la giornata era iniziata presto,
sono autorizzato risce. “Non sono autorizzato a
dirlo, perché qui c’è la sindrome
nheimer di Ispo –, però anche a
me risulta un calo costante della
costruttiva nel superare quel-
l’antiberlusconismo che ha po-
Isottosegretario
in Parlamento. Dallo scranno il
degli Interni Alfre-
a spiegare in del ‘non nel mio giardino’”. Bossi fiducia nel premier. L’ultima ri- larizzato la politica e allontanato do Mantovano aveva snocciolato
e la Lega si riconfermano azioni- levazione risale a qualche setti- il 40% degli aventi diritto dalle numeri difficili. Vite umane, ovve-
quali Regioni sti di maggioranza del governo. mana fa, quando viaggiava intor- urne”. E il Pdl? “Il vero limite che ro migranti e rifugiati da piazzare al-

” di Pino Corrias
la bella e meglio in giro per l’Italia
dopo settimane di cocciuto immo-
bilismo per scelta precisa di Rober-
to Maroni. Il quale, inizialmente,
non voleva nemmeno aprire il Cen-
Romano & co tro di prima accoglienza a Lampedusa, ma poi ha dovuto far di
conto con l’emergenza inviando Mantovano nei territori
l’abbuffata degli indagati pronti a ospitare i profughi. Per esempio a Manduria, dove
solo qualche giorno fa il sottosegretario si era presentato in
Consiglio comunale con un messaggio: la vostra tendopoli
L’ALTRO GIORNO a pranzo al ristorante il Bolognese sono arrivati ospiterà al massimo 1.500 persone, non una di più. La verità è
Denis Verdini, Daniela Santanchè e il neoministro diventata presto un’altra. Perché ai 1.300 migranti già siste-
dell’Agricoltura Saverio Romano. Erano accompagnati da 4 auto mati nel campo d’accoglienza tarantino nei giorni scorsi, si
blu e da una decina di uomini delle forze dell’ordine in borghese aggiungeranno presto i 1.400 trasportati dalla nave San Mar-
che però non erano lì per controllarli, ma per proteggerli, non co. Senza dimenticare che la Puglia ospita pure tre Centri di
davano ordini, ma li ricevevano. accoglienza per richiedenti asilo e due Centri di identifica-
Sul fattoquotidiano.it “Italia-Francia andata e ritorno” Cioè se Saverio Romano, indagato dal Tribunale di Palermo per zione ed espulsione, tutti pieni. Ma il tradimento di Manduria
Oggi il video sugli immigrati che provano a superare la frontiera mafia, diceva a un ufficiale: ora io vado a mangiare un fritto misto è stato un vero affronto personale al sottosegretario, che pro-
calamari e gamberi con una bottiglia di vino bianco ghiacciato, prio nella circoscrizione Puglia-Manduria inclusa - è stato elet-
insalata, crostata e caffè, tu aspettami qui, l’ufficiale to. Nella serata di ieri Mantovano ha quindi deciso di presen-
de con i due immigrati. Parlottano: Bisogna approfittarne. Ma sono pro- inspiegabilmente ubbidiva. E rimaneva davvero lì fermo, sotto il tare le proprie dimissioni, accettando contestualmente quelle
“Dovevate portarci a Nizza”. Nien- prio quei quattro biglietti da cinquan- sole di piazza del Popolo. di Paolo Tommasino, sindaco della città e collega di partito.
te da fare. È un rapido passare di ta e la fame di soldi a tradirlo. Amid Allo stesso modo la Santanchè, indagata per turbativa di funzione “Se Mantovano dice che il numero di immigrati trasferiti a
banconote con un ultimo avverti- abbandona ogni cautela, punta drit- religiosa, nonché di master liftato alla Bocconi, indossava la Manduria è eccessivo bisogna ascoltarlo” ha subito reagito La
mento: “State lontani dalla stazione to verso la stazione. Ma due agenti scorta come un foulard che si è tolta salutando Denis Verdini Russa. “Credo sia necessario un chiarimento nel governo” ha
e da Avenue Eduard VII che c’è il della Polizia di Frontiera lo fermano. indagato per corruzione, associazione segreta, che masticava aggiunto Alemanno. Come dire: l’ex Stato maggiore di An si
commissariato”. Poi i destini si sepa- Rivoltano la Citroën come un calzino. lento un po’ di bollito misto, innaffiandolo con Sangiovese in ricompatta attorno alla vittima sacrificale della Lega. Chiosa
rano. “Faccio l’operaio, abito a Aix En Pro- purezza. Si capiva che parlavano della situazione politica italiana Felice Belisario, capogruppo Idv al Senato: “Il congedo di
“Ci aveva promesso di andare fino a vence, sono qui per cercare mio cu- perché a ogni giro di opinioni erano risate e brindisi. Le scorte Mantovano è la più lampante dimostrazione della spaccatura
Nizza, bastardi”, raccontano gli im- gino”. Tenta Amid, sa bene che ri- invece sembravano in punizione, ma senza neanche pane e acqua. della maggioranza. Il Carroccio strattona al guinzaglio, e Ber-
migrati al cronista. Oggi no, “è una schia le manette e la confisca dell’au- lusconi non è in condizione di reagire”. Show isolani a parte.
bella giornata”, come ha detto Amid. to. Chissà se la farà franca. chi. pa.
pagina 4

I
INGIUSTIZIA

l processo incubo di Silvio Berlusconi, quello la sentenza di primo grado e con questa legge è fatta. Il del reato, senza il nuovo codicillo salva premier.
Così il premier per cui una condanna appare probabile e processo morirà a fine maggio. Allo stato delle cose, Avremmo già potuto conoscere la decisione dei giudici
pericolosamente vicina, si chiama Mills. E invece, il verdetto potrebbe esserci entro luglio. Il se non ci fosse stato il lodo Alfano che ha separato il
l'ultima norma ad personam, la “prescrizione breve” tribunale ha già fissato 8 udienze e considerato che destino giudiziario di Berlusconi da quello di Mills. Per
si salverebbe per incensurati, è stata architettata innanzitutto per far l'unico imputato è il Cavaliere, sarebbe possibile l'avvocato inglese, salvato dalla prescrizione in
morire questo dibattimento. Non importa se, come arrivare a sentenza. In astratto potrebbe esserci anche Cassazione, a Milano due condanne: in primo grado e in
dice l'Anm, ci troviamo di fronte a “un colpo mortale” quella d’Appello e quella definitiva della Cassazione appello (a 4 anni e 6 mesi) per aver reso falsa e reticente
dal processo Mills alla giustizia penale. Il premier deve evitare anche solo entro febbraio 2012, quando è prevista la prescrizione testimonianza “nell'interesse di Silvio Berlusconi”, in

Frattini precettato Lite Bindi - D’Alema Granata ci va giù


Non a discutere di “Che vuoi? Che gli “Ignazio ha
Libia, ma a votare vado a menare?” cambiato pusher”

Ieri il mini-
stro degli
Esteri non era a
L a Bindi
spinge af-
finché l’op-
L
o dice tra
sè e sè
ma lo dice, il
discutere di posizione finiano Fa-
guerra in Libia. esca in blocco bio Granata.
Ma in aula, evidentemente dall’aula, D’Alema è con- E all’indirizzo del Mi-
“precettato” per votare trario: “Che vuoi? Che gli nistro Ignazio La Rus-
l’inversione dell’ordine vado a menare? Mi levo sa afferma: "Ha cam-
dei lavori gli occhiali e vado...”. biato pusher".

CAMERA MAI VISTA


LA RUSSA A FINI:
“MA VAFFANCULO”
E lui, “reo” di averlo ripreso,
risponde: “Fatelo curare”
di Sara Nicoli l’offensiva del governo. Alla fine consentito ai manifestanti di ar- sta. “Non le permetto di rivolger- un gran favore, gli dovrebbero mattinata Franceschini – se non
è stato lo stesso Bersani a scen- rivare così vicino al portone. E si in questo modo alla presiden- dare l’Oscar della stupidità, ci ha avete la forza morale di fermarvi,
affanculo!”. “Curate- dere in campo: “Per ora non fac- come mai un volto noto come il za, la seduta è sospesa!”. In Tran-

“V
fatto sospendere la discussione almeno provate vergogna per
lo!”. “Forse ha cam- ciamo barricate – ha spiegato – ministro della Difesa non abbia satlantico è andato in scena un che loro volevano tanto…”. un’altra pagina nera della Re-
biato pusher…”. “Se ma poi li faremo ballare…”. Con mancato di uscire dal portone secondo tempo non migliore. Fi- “Tanto io non chiedo scusa – po- pubblica”. “Dispiace vedere –
Fini la smette di fare un ostruzionismo pesante? Og- per essere oggetto di aggressio- ni, furibondo, è uscito dall’aula co più in là ancora La Russa con- aveva invece attaccato Bocchino
cagate è meglio!”. Il blitz della gi, probabilmente, si capirà me- ne…”. Benzina sul fuoco. La Rus- commentando ad alta voce: “Fa- cionava – e se davvero Fini mi ha – un ministro degli Esteri come
maggioranza sul processo bre- glio. sa, con gesto di scherno, ha ap- telo curare…”. Poco più in là, il detto di curarmi, che mi prenda Frattini che mentre il mondo ci
ve, messo in atto all’alba alla Ca- plaudito Franceschini, Fini non finiano Fabio Granata parlottava lui un appuntamento con il me- sbatte la porta in faccia è in aula a
mera, finisce al tramonto tra in- MA È STATO quando ormai ha tollerato ed è arrivato il primo con alcuni colleghi del Pd che dico…!!”. Invece, poi, le scuse le votare una questione sospensi-
sulti che forse mai sono risuo- era tardi e fuori era il caos, che in richiamo: “Onorevole ministro, avevano appena bollato La Russa ha date, anche se Fini le ha re- va…”. Il governo ieri era al gran
nati, con tanta volgarità, tra l’au- un’aula di Montecitorio in piena la prego…”. “Non mi rompere, come “un vero fascista”: “Mac- spinte: “È stata offesa l’istituzio- completo per compiacere Berlu-
la di Montecitorio e il Transa- bagarre ha fatto irruzione un sto applaudendo!”, sbotta La ché, ha solo cambiato pusher..”. ne”. Provvedimenti in vista per il sconi. Il processo breve sarà leg-
tlantico. Protagonista assoluto Ignazio La Russa più esagitato di Russa. “Onorevole, per corte- Granata e Franceschini hanno ministro della Difesa. Oggi si re- ge forse già venerdì, al massimo
Ignazio La Russa. Il suo show ha sempre. Fuori dalla Camera, solo sia”, nuovo richiamo ancora di assistito a distanza sogghignan- plica. “Questa è l’ultima delle martedì prossimo. E forse con
quasi vanificato lo sforzo della pochi attimi prima, era stato du- Fini. “Ma vaffanculo!”, la rispo- do: “La Russa ci ha fatto davvero vergogne – aveva accusato in una fiducia all’ultimo tuffo.
maggioranza che dall’altra sera, ramente contestato insieme a
via sms, aveva preparato il col- Daniela Santanchè. Ha chiesto la
po di mano sul processo breve, parola in aula, Fini l’ha concessa. La maggioranza LA RICETTA di Ignazio Marino
poi messo in atto in mattinata da “È in atto una contestazione pre-
Pdl e Lega con 15 di voti in più
dei Responsabili; invertire l’or-
dine del giorno scavalcando la
legge comunitaria e acceleran-
meditata contro la maggioranza
– ha urlato – gli organi costitu-
zionali e la libertà del Parlamen-
to…”. Tensione palpabile, lui
accelera l’iter
della “Dimettiamoci
do il più possibile la nuova legge
ad personam. L’ordine del Cava-
liere era stato chiaro, approvare
la prescrizione breve sul pro-
sempre più rosso in volto: “A due
metri dal portone di Montecito-
rio c’era un centinaio di persone
convenute con intento offensi-
prescrizione
breve. Il 5 si vota
tutti in blocco”
cesso Mills prima possibile. vo, intimidatorio, violento…”.
Dario Franceschini non ci sta e la sul conflitto di
E COSÌ È ANDATA . Ma la replica è dura: “Chieda al mini- o assistito a scene che non vedevo dai tempi
giornata è stato un crescendo
rossiniano di tensioni pesanti,
stro dell’Interno perché è stato attribuzione “H di Mani pulite. C’è in giro una forte esaspe-
razione che chiede iniziative straordinarie di op-
A destra,
Ignazio Marino

esplose al tramonto a un passo posizione”. Dopo il blitz parlamentare della mag-


dall’inizio della discussione sugli gioranza sul cosiddetto processo breve, l’onore- Le dimissioni dell’opposizione avrebbero sen-
oltre 270 emendamenti. Prima il vole Ignazio Marino, già candidato alla segreteria so soltanto se unanimi… Ci crede davvero?
voto in ufficio di presidenza del- del Pd alle ultime primarie, si presenta al presidio Le persone sono esasperate, lo vedo ogni giorno
la Camera, che ha dato il via li- di fronte a Montecitorio e comunica ai manife- con i miei occhi. Oggi (ieri, ndr) ho assistito a sce-
bera al voto dell’aula sul conflit- stanti la sua ricetta: “Dimettiamoci tutti”. ne che non ricordavo dai tempi di Mani pulite,
to d’attribuzione. Ci sarà il 5 apri- Onorevole, siamo a questo punto? perfino il lancio delle monetine. E il presidente
le, il giorno prima del processo di Caterina Perniconi Siamo in una situazione drammatica, c’è un go- del Consiglio disprezza il Parlamento, tanto che
Ruby. Una mossa propagandisti- verno irresponsabile che si rende responsabile di non ritiene di doversi presentare nemmeno in ca-
ca, che non dovrebbe però avere CAMERA L’assemblea di Montecitorio si è riunita ieri mattina atti difficili perfino da commentare. A Lampedusa so di guerra. Siamo ancora qui ad aspettare che
effetti sul procedimento. Poi la alle ore 10.40. La seduta è stata sospesa tra le 13.40 e le 15 ci sono migliaia di persone in fuga in condizioni di venga a riferire sulla situazione in Libia. Se tutte le
chiamata alle armi di tutta la quando è ripresa con il question time. Di nuovo interrotti tra assoluta assenza di rispetto della dignità umana, opposizioni si dimettessero si creerebbero le con-
maggioranza per il processo bre- le 15.55 e le 16.55 i lavori sono ripresi con l’esame della c’è una comunità locale che sta soffrendo per dizioni per sciogliere le camere e tornare alle ele-
ve che ha dato fuoco alle polveri. legge sul processo breve. Necessaria un’interruzione dopo un’ondata migratoria che non può sopportare. zioni.
Dai banchi delle opposizioni è l’intervento del ministro della Difesa Ignazio La Russa e la Ho letto il rapporto dell’Organizzazione mondia- È sicuro?
partito il grido “vergogna, vergo- bagarre seguente, tra le 18.35 e le 18.54. I lavori sono le della Sanità sulla situazione nell’Isola e c’è da Beh, credo che un Parlamento composto soltanto
gna”, ricambiato da un ritmato conclusi alle 18.55. Nuovo appuntamento questa mattina alle rabbrividire. E il nostro premier cosa fa? Sfrutta la da esponenti di Lega e Pdl sarebbe sostanzialmen-
“buffoni, buffoni” della maggio- 10. situazione per tentare di nascondere all’opinione te illegittimo.
ranza. Tensione alle stelle. Persi- pubblica l’unica cosa che davvero gli interessa, la Ma se Rosy Bindi e D’Alema hanno litigato
no dentro il Pd, Massimo D’Ale- SENATO A Palazzo Madama ieri la seduta è iniziata alle ore salvezza dai processi. E per proteggerlo dalla pro- perfino sull’opportunità di lasciare o meno
ma e Rosy Bindi si sono scontrati 9.30 col proseguimento della discussione del provvedimento cura di Milano la maggioranza non esita a mandare l’aula al momento del voto, come pensa di
sulla possibilità di Aventino (fa- sulle madri detenute. Interrotta alle 13.16 l’assemblea si è in fumo centinaia di processi. Sarà interessante convincere tutta l’opposizione, anche l’Udc,
vorevole lei, contrario lui) e fare riunita nuovamente alle 16.35 con la ratifica dell’accordo spiegarlo agli elettori della Lega quando un incen- a dimettersi?
ostruzionismo pesante, batti- coproduzione cinematografica tra Italia e Cina fino alle 17.52. surato sotto processo, che so, per una rapina in Spero che di questo si discuta seriamente. C’è bi-
becco che ha messo in evidenza Senatori di nuovo in aula oggi alle ore 9.30. villa a Vicenza o una violenza sessuale a Bergamo, sogno di un’azione estrema, ovviamente non vio-
una mancanza di chiarezza sulla godrà dei benefici del loro processo breve e le vit- lenta, ma estrema. Ce lo chiedono i nostri elettori,
linea da tenere per fronteggiare time non riusciranno ad avere giustizia. con forza.
Giovedì 31 marzo 2011

INGIUSTIZIA

cambio di 600 mila dollari, durante due processi ai prevista: tra la fine 2013 e i primi mesi 2014. Con la prescrizione breve c'è sostanzialmente una parte di attribuzione davanti alla Corte costituzionale, il voto
tempi di “ Mani pulite”. Viene da pensare che se c'è prescrizione breve, dunque, morirà 6 mesi prima della dell'appropriazione indebita. La nuova norma, invece, non bloccherebbe il dibattimento, se non a discrezione
stato il corrotto, necessariamente c'è il corruttore. data stabilita. Più “soft” le conseguenze per non può avere ripercussioni sul processo Ruby. La dei giudici. Ma la prescrizione breve provocherebbe una
Ecco perché il capo del governo teme questo Mediatrade-Rti. Questo procedimento, costola di concussione si prescrive almeno dopo 12 anni e la moria di processi. Ad esempio, per corruzione, rapina,
dibattimento. La prescrizione breve lo aiuta a togliersi Mediaset, è in udienza preliminare. Berlusconi è prostituzione minorile almeno dopo 6 anni che furto e violenza sessuale. Per l'Anm “aumenterà a
di torno anche il processo Mediaset per cui è imputato, accusato di appropriazione indebita fino al 2005 e frode possono diventare 7 e mezzo. A bocce ferme, dunque, dismisura il numero di casi di denegata giustizia e di
sempre a Milano, di frode fiscale per i presunti costi fiscale fino al 2009. La prescrizione per entrambi i reati il processo si celebrerà. E anche se la settimana impunità per gli autori di gravi reati”.
gonfiati legati all'acquisto dei diritti tv. Prescrizione è di 7 anni e mezzo. Pertanto a rischio scure prossima la Camera dovesse esprimersi per il conflitto Antonella Mascali

MONETINE DI VERGOGNA
Sit-in davanti a Montecitorio Contestati come Craxi
nel ‘93 la Santanchè e il ministro della Difesa
di Caterina Perniconi ti e le urla si fanno ancora più zione diventa incontrollabile lo più della società civile, che nifestanti hanno intonato l’In-
forti: “Bugiarda!” le gridano anche per le forze dell’ordi- urlava “ladro” e che lanciò al- no di Mameli e poi Bella ciao.
adri, mafiosi vergo- per il caso legato al master alla ne. Il dito adesso è puntato contro

“L
l’allora presidente del Consi-
gna!” Le urla dei ma- Bocconi, e poi “andatevene!”. glio una lunga pioggia di vec- la polizia e il servizio d’ordine
nifestanti arrivano Sono arrabbiati, lo manifesta- VOLANO insulti, “venduto chie lire, simbolo dei soldi che della Camera dei deputati, pre-
forti fino all’interno no: “Fuori la mafia dalla poli- fascista!”, il ministro della Di- i politici implicati in Tangen- paratissimo per la gestione di
di Montecitorio. tica!” continuano a urlare. Si fesa risponde, prova a dirigersi topoli si stavano mettendo in questo tipo di scontri. “In mat-
I passanti che assistono al avvicinano sempre di più al- verso piazza Colonna ma non tasca. Qualche mese dopo la tinata per accedere alla piazza
cambio della guardia si me- l’ingresso, in una ressa di te- ci riesce, allora torna verso stessa contestazione la misero ci è stato chiesto il tesserino di
scolano alle centinaia di par- lecamere e giornalisti, poi co- l’ingresso circondato dalla in piedi i giovani dell’Msi, di riconoscimento – spiegano
tecipanti al sit-in organizzato mincia un lancio di monetine scorta, si ferma, provoca i ma- cui La Russa faceva parte, pro- due dipendenti della Camera
ieri contro il processo breve, verso i parlamentari che en- nifestanti, ride. E di nuovo pio- prio davanti alla Camera. Allo- presenti in piazza al momento
e così si avvicinano fino a un trano ed escono dal Palazzo. vono monetine. Con la mente ra il ministro protestava con- degli scontri – come qualsiasi
metro dal portone principale La polizia riesce a spingere la che corre veloce a diciannove tro l’immunità parlamentare, giorno in cui è prevista una
della Camera, di solito tra- manifestazione un po’ indie- anni fa. Un’altra storia ma la oggi difende il processo breve manifestazione. È davvero
guardo inarrivabile per qual- tro ma quando esce Ignazio La stessa tensione: davanti all’Ho- in un acceso dibattito parla- strano che poi il presidio sia
siasi contestatore. Russa, a quanto pare avvertito tel Raphael, dove soggiornava mentare. Ma quella del ‘93 per stato smobilitato mentre il
Daniela Santanchè riesce a su- proprio dalla sottosegretaria, Bettino Craxi, si era radunato La Russa era una manifestazio- sit-in era ancora in corso”.
perare il blocco di manifestan- si scatena la bagarre e la situa- un gruppo di contestatori, per ne “goliardica”, quella di ieri
“intimidatoria”. PRESENTI in piazza anche i
Nel tentativo di riportare la cal- militanti di Futuro e Libertà,
ma tra i contestatori, tra i quali chiamati a raccolta dal web
figuravano alcuni esponenti magazine diretto da Filippo
del Popolo Viola, altri del Par- Rossi il Futurista. “Non importa
tito democratico e dell’Italia – si leggeva sul sito – chi ha
dei Valori, sono scesi in piazza convocato la manifestazione.
il presidente e il segretario del Ci saremo perché ci troviamo,
Pd, Rosy Bindi e Pier Luigi Ber- ogni giorno di più, in una si-
sani. Quest’ultimo è salito sul- tuazione di emergenza nazio-
le transenne della piazza e ha nale. E anche perché non è più
parlato dall’alto ai manifestan- accettabile ‘vendere’ come ri-
ti, evocando lo spirito del dia- forma epocale della Giustizia
logo chiesto dal presidente una serie di interventi che in
della Repubblica, Giorgio Na- realtà non hanno a cuore gli in-
Lancio delle monetine politano. “Chiedo a tutti di teressi dei cittadini ma solo
come contro Bettino Craxi nel 1993 non diffondere solo rabbia, ma quelli di un presidente del
Da Tangentopoli anche fiducia e speranza”, ha Consiglio ossessionato dai
ai giorni nostri urlato Bersani dal megafono, suoi processi”. Per il Tg1 la ma-
questa volta è toccato “bisogna avere forza, tenuta e nifestazione non è degna dei
a Daniela Santanché unità”, ha insistito, “tutti insie- titoli d’apertura. Stamani, dal-
e Ignazio La Russa me la possiamo cambiare que- le dieci, è convocato un altro
sta Italia”. A quel punto i ma- sit-in.

GIRAVOLTE

IL PRESIDENTE DELLA CAMERA IN MEZZO AL GUADO, TRA FALCHI E COLOMBE DI FLI


di Fabrizio d’Esposito contro il Cavaliere, fino a Pd e però, Fli rischierebbe di perde- gabinetto di guerra (Bocchi-
Idv, ha lasciato il posto alla co- re altri pezzi. Oggi i compo- no, Menia, Granata, Della Ve-

Gvedeongola l’autorevole deputa-


to azzurro del Pdl quando
i due, gli ex amici Ignazio
struzione di “un nuovo centro-
destra” con Casini dell’Udc.
Poi, visto che la politica è tat-
nenti del gruppo sono venti-
nove, come i Responsabili. E
da giorni i moderati Ronchi e
dova) all’indomani della man-
cata spallata del 14 dicembre
scorso: “Ragazzi, stiamo sban-
e Gianfranco, scannarsi pub- tica oltre che strategia, e Fini Urso, rispettivamente ex mini- dando nei sondaggi. Questa
blicamente in aula. “Vaffancu- come tattico dà il meglio di se stro ed ex viceministro, tesso- sfiducia è stata percepita come
lo”. “Curatelo”. Il terzo berlu- stesso, non sono mancati se- no la tela per un riavvicina- un tradimento e perdipiù ab-
sconiano gode così: “Uno gnali di riequilibrio per la con- mento programmatico alla biamo perso. Dobbiamo recu-
scontro tra due disperati rima- tingenza. Come dimostra l’ini- maggioranza. Lo slogan è: “Sia- perare i nostri temi: legalità,
sti quasi senzaterra”. Perché se zio della giornata parlamenta- mo d’accordo con tutto quello nazione, merito. Noi stiamo a
da un lato, il ministro La Russa re di ieri. Con Fini che concede che è contenuto nel program- destra”.
fa sempre più fatica a mante- l’inversione del giorno sulla ma elettorale”. Aggiunge Do- È in quel momento che nasce
nere alta la bandiera degli ex prescrizione breve e Casini nato Lamorte, il finiano più an- la svolta di Milano, lontana dai
an dentro il partitone carisma- giustifica la posizione del suo ziano e fedele: “Parliamoci toni guerrafondai dei discorsi
tico (e quando lo fa si becca del amico terzopolista: “Oggi voi chiaro, l’antiberlusconismo ante-sfiducia di Mirabello e Ba-
“fascista” persino dagli scajo- fate questa forzatura nel gior- non funziona e con la politica stia Umbra. Anche se poi non
liani oppure passa per “uno no in cui il presidente della Ca- del rancore non si va lontano”. tutto va per il verso giusto: Ur-
che ha cambiato pusher”, co- mera ha annunciato all’Ufficio Più o meno è lo stesso ragio- so e Ronchi escono sconfitti 98 per cento di Fli vuole rima- dusa? Occhio all’accento”) la
me sospetta il falco fliniano di presidenza, nel quale le op- namento che Fini fece nel suo dalla battaglia sugli organi- nere nel centrodestra. Ronchi prova della verità saranno le
Granata), dall’altro il presiden- posizioni probabilmente sa- grammi, Barbareschi, Rosso e addirittura riprenderebbe il amministrative di maggio. Fli
te della Camera fa sempre più rebbero maggioranza, che il altri ancora ritornano nel Pdl. dialogo con il Pdl regnante testerà il cosidetto radicamen-
fatica a navigare nel guado in
cui ha infilato Futuro e Libertà
conflitto di attribuzioni sarà
portato in aula perché il presi-
In quest’ultimo Oggi l’imperativo di Fini è te-
nere insieme falchi e colombe
Berlusconi”. La tregua interna
è su due punti che al momento
to sul territorio e poi aspetterà
l’invito del Pdl ai ballottaggi.
dopo il congresso fondativo di
Milano.
dente della Camera ha dimo-
strato quel senso dello Stato e
mese e mezzo per non mostrare ulteriori ce-
dimenti. Consapevole che l’as-
convengono a tutti. Primo: sta-
re pronti se Berlusconi rischia
Ed è per questo che i futuristi
sono condannati al guado fino
L’interrogativo, dunque, che
arrovella le varie anime di Fli
delle istituzioni che voi avete
rifiutato”. Tradotto: lui, Fini,
si è abbassato se Ronchi-Urso va sempre più
per conto suo. I due hanno or-
di nuovo (in questo si punta
molto sulla perdita di credibi-
ad allora. Se poi il Pdl invece di
aprire, continuerà a chiudersi
adesso è questo: quanto pese- mostra realismo e responsabi- ganizzato un convegno a Ro- lità internazionale sulla crisi li- e a provocare, Fini ne prende-
rà quel “vaffanculo” sulla linea lità, voi, Pdl, continuate a pro- il tasso ma senza invitare il coordina- bica). Secondo: puntellare rà atto. Del resto l’offensiva del
meno aggressiva e più di destra vocarlo. Ecco, uscire da que- tore regionale di Fli e Urso è di- con contenuti di destra l’al- gossip contro di lui non è mai
sancita a Milano? In quest’ulti- sto guado non sarà facile per di anti- ventato il dominus assoluto leanza con Casini (che in ogni finita. L’altra sera è andato a
mo mese e mezzo, infatti, il tas- Fini. A meno che non si rispol- della fondazione Fare Futuro, caso sta oscurando Fini come teatro con la compagna Elisa-
so di antiberlusconismo di Fli veri in dosi massicce l’antiber- berlusconismo depurata dal webmagazine di leader del Terzo Polo). betta Tulliani. Qualche giorno
si è abbassato di parecchio e il lusconismo dei Bocchino, Gra- Filippo Rossi. Spiega una co- Al di là delle battute di Bocchi- prima il Giornale aveva scritto
progetto di una santa alleanza nata e Briguglio. A quel punto, dei futuristi lomba a microfoni spenti: “Il no (ieri: “Un casinò a Lampe- che i due erano alla rottura.
pagina 6

U
IL PAESE DEI FURBI

na pagina di pubblicità travestita sontuosa “leccata”. In sostanza Formigoni e il “Determinato, simpatico, diverso da come
Scoop del Giornale da “inter vista”. La pubblicava suo staff sono quelli che fanno sia le spesso mi fanno apparire in tv”. Oppure: “Il
ieri “Il Giornale” di Alessandro domande che le risposte (l’intero video è passo del Vangelo più letto?”. Il nostro non si
Sallusti a pagina 15. Sotto il titolo “Inter vista reperibile sul sito internet del governatore lascia pregare: “ ‘Se mi seguirete avrete il
Roberto Formigoni a Roberto Formigoni. “Il mio sogno da all’indirizzo www.formigoni.it, come peraltro centuplo quaggiù e la vita eterna’. È
bimbo? Fare il lavandaio”, il quotidiano della indicato nell’incipit). Le domande, veramente la cosa più bella del mondo”.
real casa fa un bel regalo di compleanno al ovviamente, risultano particolarmente Dalla grande introspezione che lo staff di
si autointervista Presidente della Regione Lombardia: una ficcanti. “Si descriva con tre aggettivi”. E lui: Formigoni ha concordato con il Formigoni

L’illustrazione è di Marilena Nardi


Sotto, il neo-ministro
Saverio Romano Antonello Colosimo Giuseppe Ambrosio Paolo Gulinelli Saverio Romano (ANSA)

Il siciliano Un piede L’uomo promosso Il commissario


“Responsabile” nella “cricca” da Alemanno per le quote

I l neoministro indagato
per mafia, mercoledì,
pochi minuti dopo aver
N el 1988 entra nei Pa-
lazzi e non ne esce
più. Passando da diversi
I ndicato da Alemanno ca-
po del gabinetto dell’Agri-
coltura, da mercoledì è stato
T itolare dell’ufficio
monocratico di Agea
e commissario straordi-
giurato al Quirinale, ha incarichi, fino a diventare segnalato da Galan come ca- nario per le quote latte.
insediato Antonello Colo- vice alto commissario per po del Corpo forestale, quar- Ha gestito l’assegnazione
simo, consigliere della la lotta alla contraffazio- ta forza di polizia. Su di lui delle quote latte e la fase
Corte dei conti e suo uo- ne. Finito nell’inchiesta pesa una richiesta di rinvio a della rateizzazione delle
mo di fiducia, a Capo di sulla cricca: Anemone gli giudizio per un concorso al vecchie multe per gli sfo-
Gabinetto. ristrutturò casa. ministero vinto dalla moglie. ramenti di produzione.

MUCCA CONTINUA
Per giustificare la produzione di latte si truccano
i dati: così le vacche “vivono” 83 anni, invece di 8
di Davide Vecchi ogni anno nel nostro Paese fi- do Romano ha nominato un suo quanto emerso dalla banca dati levatori per il conferimento dei
niscono sul mercato 12 milioni uomo di fiducia: Antonello Co- delle forze di Polizia” conside- premi Pac (fondi europei), “si
l problema per il neomini- di quintali di latte di provenien- rati “gli incarichi di assoluto ri-

I
losimo. Un 62enne napoletano, organizzano” nel “tentativo,
stro all’Agricoltura Saverio za sconosciuta ma spacciato da trenta anni nei Palazzi, con- lievo e responsabilità” ricoper- riuscito, di addivenire a un nu-
Romano sono le vacche. come prodotto da mucche tri- sigliere della Corte dei Conti ma ti. Del resto Agea gestisce il fiu- mero di capi tale da poter giu-
Ottuagenarie e fantasma. colore. più noto per essere stato uno me di miliardi che dalla Ue ar- stificare il livello produttivo na-
Sì, perché in Italia ci sono 300 dei beneficiari delle ristruttura- riva in Italia per sostenere l’agri- zionale” dichiarato. Come? Al-
mila mucche che producono CHI SAREBBE riuscito nel- zioni dono dell'imprenditore coltura. E il capo gabinetto ha il zando l’età massima dei bovini,
latte ma non esistono o hanno l’intento, truffando per anni in Diego Anemone. Colosimo non compito di dettare la linea stra- portandola da 120 a 999 mesi.
fino a 83 anni d’età, quando la un colpo solo Stato, Ue, produt- risulta indagato nell’inchiesta tegica del Sian, il sistema agri- Fino cioè a 83 anni. Lo sposta-
vita media è di otto. Lo hanno tori e consumatori? Secondo le sulla cricca ma nelle carte ci so- colo nazionale, braccio di mento “consente di aumentare
scoperto i Carabinieri del Nac indagini i responsabili sono, no paginate di intercettazioni Agea. il numero di capi di circa 300
(Comando politiche agricole e principalmente, un ente gover- che rivelano il suo interessa- mila unità, pari a oltre il 20% del-
alimentari): capi inventati per nativo (Agea) e un’agenzia mi- mento per gli amici. I NAC ricostruiscono il ruolo l’intera popolazione bovina a
giustificare la produzione di nisteriale (Izs di Teramo). Uo- Anche il suo predecessore è più di ciascuna pedina. Partendo da indirizzo lattifero”. I Carabinie-
latte dichiarata dal Governo al- mini dello Stato. Un ruolo chia- volte finito sotto la lente degli una scoperta: le mucche fanta- ri intercettano uno scambio di
l’Unione Europea. Intorno a ve, riferiscono i Nac, lo svolge il investigatori. A partire dal 1998 sma. mail tra i due enti piuttosto elo-
questa inesistente mandria gli capo gabinetto del ministero è stato segnalato per reati con- Agea e Izs di Teramo, istituto quente. L’Agea scrive a Izs:
uomini dell’Arma hanno rico- dell’Agricoltura. Una casella oc- tro la pubblica amministrazio- che gestisce l’anagrafe bovina e “Vorremo togliere il limite su-
struito una girandola di favori, cupata da Giuseppe Ambrosio. ne, tra cui truffa per il consegui- deve verificare la correttezza periore di età che attualmente è
appalti e truffe per miliardi di Fino a mercoledì scorso. Quan- mento di erogazioni pubbliche. dei dati sui capi forniti dagli al- impostato a 120. Come preferi-
euro legati alla gestione delle Molto vicino a Gianni Aleman- sci procedere? Per farla molto
quote latte e ora al vaglio della no, che l’ha portato al ministero semplice impostiamo il dato a
procura di Roma.
I Carabinieri, in un rapporto
Non si conosce dell’Agricoltura, è finito nell’in-
chiesta sulla parentopoli roma-
Ma chi 999?”. La risposta arriva pochi
giorni dopo: “Non ci sono pro-
consegnato a settembre, che Il
Fatto Quotidiano ha potuto leg-
la provenienza na del sindaco e ha una richiesta
di rinvio a giudizio per reati che
certifica? Due blemi”. Ecco le mucche fanta-
sma. Che però, producono lat-
gere, descrivono “un quadro di
sorprendente e diffusa man-
di 10 milioni vanno dall’abuso d’ufficio alla
concussione, per irregolarità in
agenzie di te. Perché il latte c’è. 110 milio-
ni di quintali. Di cui “oltre il dell’Arma oltre a prendere in
canza di rispetto e non ottem- un concorso del 2005 per sei 10%” di provenienza scono- considerazione la vita media ef-
peranza alle normative di set- di quintali che posti da dirigente al ministero governo e sciuta. Ma spacciato per italia- fettiva di un bovino in lattazio-
tore che attraverso condotte delle Politiche agricole vinto, no. È latte in polvere? Da dove ne decidono di verificare tutti i
omissive e dolose” ha portato sul mercato tra gli altri, da moglie e segre- il capo di arriva? E come entra nel circui- dati dell’anagrafe e scoprono
“all’alterazione di un intero set- taria di Ambrosio. to nazionale? Secondo i Nac le che il numero reale è “circa la
tore dell’economia nazionale, vengono indicati I Carabinieri, ricostruendo il gabinetto vacche fantasma servirebbero metà del numero dei capi indi-
con ripercussioni anche a livel- suo curriculum, si stupiscono: proprio a questo: a coprire un cati da Agea”. Per il 2008/2009,
lo Comunitario”. In pratica come “italiani” “Non può essere sottaciuto del ministero mercato parallelo. Gli uomini scrivono i Carabinieri, “ad Agea

L’ANTICIPAZIONE Moralisti a intermittenza

La moglie di Bossi? È una baby pensionata


di Luca Telese un giorno sì e l’altro pure contro i preconcetta alla Lega Nord e al suo paga” autentica che nasce così: “Pen- senza avere compiuto i sessant’anni filastrocche legate alle tradizioni loca-
parassiti di Roma. E si sarebbe ten- leader. sione lorda 402,12 euro, trattenute Ir- di età”. Nel 1992, quando la Marrone li. E sarà un caso che nelle pieghe della

Ldallaaabituato
notizia è di quelle a cui ci ha
questo Paese, afflitto
maledizione dei paradossi, de-
tati quasi di non crederci, a questa
storia, a questo ennesimo simbolo
di incoerenza tra vizi privati e pub-
EPPURE, nello scrivere il suo ulti-
mo libro inchiesta (“Sanguisughe”,
pef 106,64 euro, saldo Irpef 272.47,
addizionale regionale 23.00, arroton-
damento 0.78. Totale: 0.78”. Scrive
aveva 39 anni, Bossi attaccava “la pa-
lude romana” e chiedeva di cambiare.
“Come no? – chiosa Giordano – Il
Finanziaria 2010, fra tanti tagli e sa-
crifici, sono stati trovati i soldi per dare
un bel finanziamento, (800 mila euro)
gli sprechi, e delle ingiustizie sancite bliche virtù, se a raccontarcela non Mondadori, 18 euro, in uscita martedì Giordano: “Quando uno Stato si ac- cambiamento, certo. E intanto la baby proprio alla Bosina?”. Tutto sembre-
per decreto e controfirmate con i si- fosse un giornalista a cui tutto si può prossimo), Mario Giordano deve es- canisce su una pensione minima di pensione, però”. rebbe fuorché un caso. La signora Bos-
gilli di ceralacca. La notizia è questa: rimproverare ma non certo l’ostilità sersi fatto una discreta collezione di 402 euro (che è già una miseria) e la si, d’altronde, ha molto tempo libero
la moglie del nemico giurato di Ro- nemici, se è vero che l’indice dei nomi riduce a 0.78 centesimi (che è appun- MANUELA MARRONE, se- perché riceve un vitalizio regolarmen-
ma, la moglie del guerrigliero indo- di questo libro contiene personaggi to un insulto) mentre lascia inalterati i conda moglie di Bossi, siciliana d’ap- te. “Aveva diritto a prendere i suoi
mito che si batte contro lo Stato pa-
drone e che fa un vanto di denun-
Nel libro noti e ignoti, di destra e di sinistra, gran
commis e piccoli furbi, una vera e pro-
supervitalizi dei parlamentari, il loro
insindacabile diritto al cumulo, o gli as-
partenenza attraverso il nonno Calo-
gero “che arrivò a Varese come im-
766,37 euro al 12 di ogni mese, ha
diritto a percepire l’assegno, che in ef-
ciare gli sprechi dello Stato assisten-
zialista, è una baby pensionata. Pro-
“Sanguisughe” pria pletora di persone che a un certo
punto della loro vita, anche se molto
segni regalati a qualche burocrate d’o-
ro, ebbene, noi non possiamo far finta
piegato dell’anagrafe e finì deportato
nei lager nazisti, dopo aver aiutato
fetti incassa regolarmente da 18 anni,
da quando suo figlio Renzo, il Trota,
prio così, avete letto bene. La moglie
di Umberto Bossi, Manuela Marro-
di Mario giovani, hanno deciso di vivere alle
spalle della collettività e di chi lavora,
di niente”.
Allora, forse, si può leggere questo li-
molti ebrei a scappare” custodì Bossi
nella convalescenza dopo l’ictus e fa-
andava in triciclo, anziché andare in
carrozza al consiglio regionale” (Già,
ne, riceve un trattamento previden- approfittando dei tanti spifferi legisla- bro saltando da un assurdo all’altro. vorì l’ascesa del figlio Renzo. “Fra le perché se tra pensione, parlamento e
ziale dal lontano 1992, da quando, Giordano piccoli tivi che il Palazzo ha generosamente Dalla “pensione centesimale” a quel- attività che ha seguito con più passio- Regione, se non ci fosse lo Stato as-
cioè, alla tenera età di 39 anni, de- concesso in questi anni. Il libro di Gior- la della signora Marrone in Bossi, che ne – annota Giordano – la scuola ele- sistenzialista, il reddito di casa Bossi
cideva di ritirarsi dall’insegnamen- e grandi dano (sottotitolo: le pensioni d’oro che è – in Italia – non un caso isolato, ma mentare Bosina, da lei medesima fon- passerebbe da quasi trecentomila eu-
to. Liberissima di farlo, ovviamente, ci prosciugano le tasse) però ha un at- una delle 495.000 persone, come data nel 1998, ‘la scuola della tua ter- ro a zero). Ma Manuela non è sola: il
dal punto di vista legale: un po’ me- privilegi tacco folgorante. Ed è la riproduzione racconta il direttore dell’agenzia Ne- ra’, che educa i bambini attraverso la corposo capitolo sui baby pensionati si
no da quello dell’opportunità poli- dell’estratto conto di una pensione di wsMediaset, “che ricevono da anni la scoperta delle radici culturali, anche apre con la storia di Francesca Z., che
tica, se è vero che suo marito tuona di casa nostra 78 centesimi. Una incredibile “busta pensione senza avere i capelli grigi e con racconti popolari, leggende, fiabe, si è messa a riposo nel 1983, quando
Giovedì 31 marzo 2011

IL PAESE DEI FURBI

medesimo si apprende che: 1) Da piccolo maggior parte delle domande (ben tre) verte quelli del Comune dicono di averla battuta”.
voleva fare il lavandaio. 2) A sedici anni sull’annoso tema della Stramilano. Alla Smentisce: “Assolutamente no, siamo
correva dietro ad una ragazzina tedesca. 3) domanda: “Alla Stramilano 2011, la Moratti arrivati tutti, della squadra della Regione
Nel ‘79 si augurava finissero gli anni di non ha corso. Cosa le vorrebbe dire?”, Lombardia, con lo stesso tempo”. In un Il presidente
Piombo. 4) Che il suo giocattolo preferito ribatte: “L’anno venturo vieni anche tu”. A trafiletto, unico altro titolo nella pagina, il della Regione
era Pinocchio. )5 Che non porterebbe quella: “Per cosa si darebbe un ‘10 e lode’?” giornale constata: “Par condicio. Talk show, Lombardia
l’orecchino. 6) Che non ha mai preso un risponde: “Per il mio tempo alla Stamilano di braccio di ferro in Vigilanza Rai”. Vuoi Roberto Formigoni
quattro in vita sua. Al massimo un cinque. La domenica scorsa”. Ma lo staff incalza: “Però mettere la Stamilano. (FOTO ANSA)

Bisignani indagato
lo sforamento alla produzione
concessa dalla Ue all’Italia e co-
stringe il Governo a vedersi trat-
tenere gli incentivi agricoli e a
dover anticipare le sanzioni che
poi vengono recuperate con le
multe per le quote latte agli al-

per riciclaggio
levatori. Multe che ammontano
complessivamente a 4 miliardi
di euro.

I CARABINIERI nell'infor-
mativa ipotizzano “che alcuni
soggetti – persone fisiche o giu-
ridiche (produttore, associa-
zione sindacale ovvero funzio- IL PM DI NAPOLI PISCITELLI RITIENE SI TRATTI
nari Agea) – abbiano potuto
percepire indebitamente finan- DEI SOLDI DELLA TANGENTE ENIMONT
ziamenti comunitari”. E citano
una relazione del 2003: “Sono
state verificate ed appurate di Antonio Massari rivare adesso da Napoli. Quindi- “P4”, motivano il coordinamento da la “P4” che, secondo l’accusa,
condotte irregolari da parte di ci anni dopo, infatti, questa sto- tra le due indagini. vedeva l’ex magistrato e parla-
determinati soggetti della filie- soldi della madre di tutte le ria sembra trovare il tassello

I
Ieri è stato arrestato un poliziot- mentare Alfonso Papa al centro
ra – ben individuati e indivi- mazzette: la maxi tangente mancante. to, Giuseppe Nuzzo, il cui nome di un gruppo dedito all’acquisi-
duabili – tese a conseguire il- Enimont. La procura di Na- era emerso proprio all’origine zione di segreti d’indagine. Lo
legittimi vantaggi economici poli è convinta di averli rin- DA TEMPO Piscitelli indaga su delle indagini sulla “P4”. L’arre- stesso Papa che, passo dopo pas-
sia diretti, in termini di elusio- tracciati. Il capoluogo parteno- Stefania Tucci, commercialista di sto è stato disposto per un’in- so, porta Woodcock e Curcio
ne delle sanzioni connesse al- peo sta diventando uno snodo fama, che cura gli interessi di pa- chiesta diversa, ma è interessan- sulla strada di Bisignani.
l’esubero rispetto alle quote cruciale per rileggere la storia recchi uomini di grande potere e te leggere le prime tre righe, fir-
assegnate, sia indiretti, in recente del nostro Paese. Una possiede parecchie società con mate dal gip per l’arresto: “Nel
termini di evasione fiscale storia che parte dai primi anni sedi all’estero. Ed è proprio se- corso di un’indagine relativa
connessa alla mancata Novanta e vede, come protago- guendo la scia delle società “tar- a un’associazione dedita
fatturazione”. Relazio- nista, uno degli uomini più po- gate” Tucci che il pm trova l’om- all’acquisizione e all’inde-
ne caduta nel vuoto. tenti d’Italia: Luigi Bisignani. In- bra di Bisignani, del suo presunto bita utilizzazione di noti-
Ripescata grazie all'in- torno a lui si stanno chiudendo riciclaggio e della sua fetta di “ma- zie riservate, relative a
tervento di Luca Zaia più cerchi concentrici. Da un la- xitangente”. Tra le società che Pi- procedimenti penali, da
quando, nel giugno to, l’inchiesta sulla “P4”, con- scitelli incontra, scandagliando talune intercettazioni
2009 da ministro del- dotta dai pm Henry John Wood- gli affari della Tucci, c’è anche la sono emerse condotte
l'agricoltura, insedia cock e Francesco Curcio. Dal- Codepamo sa. E qui il filo Tuc- tenute da Nuzzo…”.
una commissione per l’altro, le indagini sul riciclag- ci–Bisignani, s’intreccia con l’in- “Indebita utilizzazione
capire come mai l'Ita- gio, guidate dal pm Vincenzo Pi- chiesta sulla “P4”, condotta da di notizie riservate”, la
lia ogni anno si ritrova scitelli. Ed è proprio Piscitelli ad Woodcock e Curcio e che, secon- stessa tesi su cui si fon-
a dover pagare le mul- aver iscritto Bisignani nel regi- do l’accusa, vede Bisignani al ver-
te per aver sforato la stro degli indagati: lo accusa di tice della presunta associazione
produzione di latte. E' riciclaggio e violazione della occulta. Quando i due pm perqui- Luigi Bisignani visto
l'Agea che comunica i normativa fiscale. E i soldi rici- siscono l’autista di Bisignani, in- da Emanuele Fucecchi
dati alla Ue. E per il clati, secondo l’accusa, sarebbe- fatti, gli trovano 19 titoli azionari
2009 le sanzioni non ro proprio quelli della maxi tan- della Codepamo. L’autista Paolo
arrivano: perché non gente Enimont. Quelli che, a Pollastri dichiara che avrebbe do-
c’è nessuno sforamen- metà anni Novanta, costarono a vuto consegnarli a Vincenza Car-
to. Ma gli uomini del Bisignani una condanna a tre an- pano, la madre di Bisignani, ma il
Nac ormai sono al lavo- ni e quattro mesi, ma non con- fatto più rilevante è che i 19 titoli
ro. E nel 2010 scopro- sentirono allo Stato di recupera- sono al portatore: i questo modo
no “una differenza re integralmente il suo tesoro, si scherma il reale proprietario.
produttiva media, ri- Gli investigatori però puntano la
spetto a quella dichia- pista: la società può essere ricon-
rata, da mettere in di-
scussione lo stesso
I titoli dotta a Bisignani.
Una pista che si apre già nel 2001,
splafonamento dello
Stato”. Inviano l'informati-
al portatore quando Piscitelli, in un’altra in-
chiesta, rintracciava delle opera-

risultano 2.905.228 capi pre-


va a 70 procure e 32 chiedono
un supplemento di indagini.
ritrovati al suo zioni di Bisignani che terminava-
no in Belgio, a partire dal 19 di-
senti, mentre il complessivo è
pari a 1.668.156”. E concludo-
Consegnato lo scorso settem-
bre ai magistrato. Con le 300 mi- autista sono cembre 2001, quando faceva
rientrare 2,5 milioni di euro dal- TEDESCO Il Pd è diviso
no: “Una differenza talmente si- la vacche che, seppur vecchie o l’Arner Bank Bahamas. Poco tem-
gnificativa che si tradurrebbe in
una minore produttività di latte
fantasma, valgono miliardi. Del-
la questione ora dovrà occupar-
di una società po dopo, girando per la Cassa
Lombarda, 2 milioni finiscono al-
e spera nel Riesame
pari a 12 milioni di quintali”. si Romano insieme al suo capo già finita la Querelle Comercio per l’acqui- l Pd valuterà, ma sulla richiesta di arresto per Alberto
Un surplus fra l’altro dannoso
da dichiarare perché comporta
gabinetto, l'amico di Anemone,
Colosimo. in un’inchiesta sto di alcune azioni. Cosa ne fa, di
questi soldi, la Querelle Comer-
“I Tedesco avrà una posizione unitaria”. Il capogruppo
democratico nella Giunta per le immunità del Senato,
cio? Una parte, 228mila euro, so- Francesco Sanna, è forse troppo ottimista. Intanto - sta-
no disposti presso la banca belga bilito che il PdL è orientato a votare no - la decisione è
una parte di quei 156 miliardi di SGB: intestati alla Codepamo SA. slittata almeno alla settimana prossima e nel centrosini-
lire pagati da Raul Gardini. Gli investigatori ne scandagliano stra più o meno tutti sperano che ci pensi il Tribunale del
i conti: nel 1997 affluiscono 2,3 Riesame a toglierli d’impaccio annullando la custodia
LA VICENDA, sin da allora, miliardi di lire. Un miliardo e no- cautelare in carcere per il senatore ex Pd (ora nel gruppo
s’intrecciò con le trame vatica- vecento milioni vengono versati Misto), già assessore alla Sanità di Nichi Vendola. La spac-
ne: lo Ior – come racconta Gian a favore di esponenti della Engi- catura nel gruppo democratico, comunque, permane ed
Luigi Nuzzi in “Vaticano Spa” – neering Ingegneria Informatica. è plasticamente rappresentata dai suoi vertici: favorevole
dichiarò ufficialmente che gran Parecchie decine di milioni di li- all’arresto la capogruppo Anna Finocchiaro – che insie-
parte della “mazzetta” era tran- re, invece, a partire dal 1998, ar- me a Francesco Boccia fu l’unica a criticare la scelta di far
sitata verso Bisignani, in modo rivano sullo stesso conto da una entrare Tedesco in Senato – fortemente contrario il suo
da ridimensionare, agli occhi delle società riconducibili alla vice Nicola Latorre, braccio destro di D’Alema ma soprat-
della magistratura, la mole di de- Tucci: la Regent Supplies Limited tutto ras del Pd pugliese. Le divisioni dei vertici si riflet-
naro occultata nelle casseforti di Dublino. La Engineering fattu- tono anche nelle posizioni (finora informali) della Giun-
d’oltre Tevere. Bisignani ha riti- ra 350 milioni di euro, occupa 6 ta: per il sì alle richieste del Tribunale sono schierati San-
rato 14,6 miliardi in contanti, di- mila persone in 40 sedi e capita- na, Adamo e Casson, per il no Marinaro, Legnini, Mer-
ce lo Ior, non riuscendo però a lizza 300 milioni di euro. Il prezzo catali e il “garantista” Follini. Agnostici, ad oggi, gli ex
La coppia Il Senatùr con Manuela Marrone a Pontida convincere il gip di Milano. Bi- di acquisto e rivendita delle azio- rutelliani Lusi e Leddi. Quanto al segretario Bersani non
signani viene comunque arre- ni nel 1997 e 2000 da parte della vuole ancora prendere una posizione ufficiale. La cosa
aveva appena 32 anni (“L’ex collabo- sione da quando aveva 50 anni. Op- stato, nel 1994, e il presidente Codepamo è stato di 7,4 miliardi non è semplice. Latorre si sta muovendo con decisione
ratrice scolastica ha già ricevuto dallo pure le artiste: Raffaella Carrà e So- del collegio del processo Cusa- di vecchie lire. perché sa bene che Tedesco – insieme al suo uomo in
Stato 280 mila euro, cioè 261 mila phia Loren (in pensione da quando ni, Giuseppe Tarantola, chiede Questo emergeva all’epoca, ma Giunta, che poi è una donna: la ex senatrice dell’Udeur
euro più di quanto abbia versato in avevano 53 anni) e i duri come Carlo al Vaticano, con altre due roga- ora Piscitelli iscrive Bisignani nel Ida Maria Dentamaro - è uno dei cardini attorno a cui ruo-
tutta la sua carriera – si fa per dire – Callieri (l’ex uomo forte della Fiat) che torie, se “il controvalore dei ti- registro degli indagati per rici- ta l’accordo Pd-Vendola a Bari: il fu assessore non solo ha
lavorativa”). E prosegue con i casi di prende la bellezza di 5 mila euro al toli negoziati sulle banche este- claggio e violazione della norma- indicato il nome del suo successore, Tommaso Fiore, ma
Carlo De Benedetti (in pensione a 58 mese da quando aveva 57 anni. Ecco re, indicat nell’elenco allegato, tiva fiscale, e i soldi, secondo l’ac- è stato anche uno dei grandi elettori del leader di SeL alle
anni), Cesare Romiti (2.500 euro a perché, in mezzo a questa selva di no- comprenda tutti i titoli conse- cusa, potrebbero proprio essere primarie e poi alle elezioni di un anno fa. “Quando sarà il
54: ai tempi della marcia dei quaran- mi il consiglio è di non leggere i capitoli gnati da Bsisignani o solo quelli quelli della maxitagente Enimont momento Bersani si schiererà per l’arresto”, spiega una
tamila, nel 1980, era pensionato da sulle pensioni onorevoli, sulle pensioni elencati dalla procura di Mila- e i 19 titoli della Codepamo ritro- fonte vicina al segretario, “almeno spero”. Marco Palombi
tre anni!). Ma non mancano i grandi d’oro, e sulle pensioni truffa. Vi incaz- no”. La risposta, dal Vaticano, vati un mese fa all’autista di Bisi-
moralisti. Adriano Celentano è in pen- zereste troppo. non arrivò mai. Ma potrebbe ar- gnani, nell’ambito dell’inchiesta
pagina 8 Giovedì 31 marzo 2011

TELEBLITZ

STOP AL BAVAGLIO
I TALK-SHOW Agcom ordina
a “Tg1, Tg4

ANDRANNO IN ONDA e Studio Aperto


di evitare
la sproporzione
Zavoli: “Emendamenti inammissibili” della presenza
La Lega attacca: “Atto molto grave” del governo”
La trasmissione Ballarò e sopra, a destra, Sergio Zavoli (FOTO ANSA)

di Beatrice Borromeo par condicio, che un anno fa vince dove si vota. E quindi riunirà per votare, dopo che pluralismo e dell’obiettività sizione, evitando la spropor-
bloccò i talk-show Rai duran- Annozero già stasera non po- ieri ha chiesto una sospensio- durante la campagna eletto- zione della presenza del go-
l senatore Pd Sergio Za- trebbe andare in onda. Ma

I
te la campagna elettorale per ne dovuta alla “sorprendente rale, concetti già ribaditi dal- verno”. E se il direttore del
voli ha fatto quello che le Regionali. La maggioranza questa via non sembra più decisione” del presidente del- l’Agcom. Il Garante per le Co- Tg1 Augusto Minzolini non
per legge doveva fare: della commissione parlamen- percorribile dopo lo stop di la commissione. municazioni, ieri, ha anche dovesse recepire il messag-
non ha messo al voto del- tare di Vigilanza ora farà mol- Zavoli. Pdl e Lega pensano Ma è improbabile che la mag- ordinato a “Tg1, Tg4 e a Stu- gio, almeno la sua non sarà
la commissione parlamenta- ta fatica a imporre il bavaglio ora a un bavaglio soft: costrin- gioranza incassi qualcosa in dio Aperto il riequilibrio im- l’unica voce ad andare in on-
re di Vigilanza sulla Rai gli in vista delle elezioni ammi- gere le trasmissioni ad avere più che qualche dichiarazio- mediato tra tempo dedicato da in Rai nelle prossime set-
emendamenti che avrebbero nistrative di metà maggio (e almeno alcuni dei candidati ne di Zavoli sul rispetto del alla maggioranza e all’oppo- timane.
imbavagliato i talk-show del- soprattutto durante le udien- sempre ospiti in studio.
la tv di Stato in campagna ze del processo Ruby che par-
elettorale. Zavoli ha dichiara- tono il 6 aprile), ma non si MA IL TEMPO per le mo-
to “inammissibili” gli emen- arrende. Quello di Zavoli “è difiche al regolamento sulla LECCA LECCA
damenti, forte del fatto che un atto molto grave, un’obie- par condicio è scaduto lunedì
Consulta, Tar e Agcom ave-
vano già messo in chiaro che
zione molto singolare”, dice
Davide Caparini, capogrup-
scorso. Che non ci siano mol-
ti spiragli si capisce anche
Miracoli di lingua: il direttorissimo
non si possono imporre ai
programmi di informazione
po della Lega Nord in com-
missione di Vigilanza. E pro-
dalla reazione del berlusco-
niano Alessio Butti, capo-
si fa intervistare dall’amico
e approfondimento gli stessi prio la Lega vorrebbe media- gruppo Pdl in commissione
limiti che devono rispettare re almeno su uno dei tre Vigilanza – tra gli ideatori del “RISPONDERE AL FUOCO”. Con un amico una punta di malinconia”. Poi: “Una pausa
le tribune politiche. Perché emendamenti rifiutati da Za- nuovo bavaglio – che si limita che ti intervista. Il direttore del Tg1 alias leggera, quasi telegenica”. Smessa la tuta
c’è differenza tra i messaggi voli, che recita così: “Nel pe- a dire: “Le argomentazioni Minzolingua sceglie il settimanale A per mimetica, Celletti fa il vigile urbano come il
dei partiti e il giornalismo. riodo compreso tra la data di con cui il presidente Zavoli “accettare la sfida” di dare conto della sua suo omonimo sordiano e tenta di dirigere il
approvazione della presente ha dichiarato inammissibili discussa gestione, tra carte di credito, traffico delle domande: “C’è un errore che ti
SPIEGA Zavoli che mettere delibera e quella del termine un paio di emendamenti non notizie omesse e cali di ascolto. Minzolini si senti di confessare?”; “Ti accusano di
Porta a Porta o Ballarò sullo di presentazione delle candi- hanno convinto nessuno, an- paragona al colonnello Kurtz di Apocalypse editoriali pro governo. Li hai mai concordati
stesso piano delle tribune sa- dature, a tutte le forze poli- zi”. Now e a fargli le domande è un fedele soldato con il premier?”; “Chi te lo fa fare?”.
rebbe “una forte limitazione tiche è garantito l’accesso alle Se ci saranno o meno tentativi che si autodenuncia: “Ci conosciamo da anni L’amico-soldato-vigile è pure apprensivo:
di libertà di espressione e di trasmissioni”. Approvare dell’ultimo minuto di blocca- e ci diamo del tu”. L’amico-soldato si chiama “Vogliono farti fuori?”. Risultato: Minzolini
autonomia professionale dei questa norma significhereb- re l’informazione del servizio Arturo Celletti che verga un autentico “riflette sulle domande e pesa ogni risposta”.
giornalisti”. Non ha retto dun- be applicare da subito l’obbli- pubblico lo sapremo oggi po- miracolo di lingua: “Augusto Minzolini Quali domande? Minzolingua si è intervistato
que, nonostante le pressioni go di dar voce a tutti i can- meriggio, quando la commis- abbozza un sorriso dietro il quale si coglie da solo.
di Pdl e Lega, il pretesto della didati nei 26 comuni e 11 pro- sione di Vigilanza sulla Rai si

OGGI IN RAI ALTRE NOMINE

AL TG2 SUSANNA PETRUNI, LA “MINZOLINA” FEDELE AL PREMIER


di Silvia Truzzi sul ciondolo farfallina – l’amu- mento europeo il semestre di re vicario), Filippo Gauden- danno che eventualmente la
leto delle amiche del premier presidenza italiana definì “ka- zi, Massimo Rocchi e Giu- Corte dei conti dovesse accer-
arà per il prestigio interna- – che sfoggiò in un’edizione pò” il deputato socialista tede- seppe Ferraro, (caporedatto- tare”, spiega Van Straten. E ag-
Sscelta
zionale o per il gusto nella
dei collier? Susanna
serale del Tg1 (lei disse che si
trattava di un fotomontaggio)
sco Schulz e “turisti della de-
mocrazia” gli europarlamen-
re di Sky Tg24, considerato vi-
cino alla Lega) a vicedirettori
giunge: “L’interim al Tg2 sa-
rebbe il male minore. Senza
Petruni è stata ufficialmente e una prestigiosa citazione sul tari. Tutti i notiziari del globo del Tg1. Più poltrone, più con- contare che alcune testate, co-
proposta dall’ancora diretto- Financial Times, in occasione di riportarono la voce di B, tran- sensi in consiglio: il nome di me Tg Parlamento, sono senza
re generale della Rai Mauro una delle migliori figure mon- ne il Tg1. Susanna Petruni ri- Ferraro circolava con insisten- direttore da mesi”.
Masi alla guida del Tg2. Di lei diali dell’Italia. Quando Ber- ferì le parole del premier, sen- za per la direzione di Rai Ne-
si ricorda la famosa polemica lusconi, inaugurando al Parla- za far sentire e vedere le altri ws. Ma qui c’è un guaio: la fa- CI SI AUGURA che il pre-
mosa circolare “lacrime e san- sidente Garimberti non si di-
gue” di Masi blocca le assun- stragga sul punto e non per- Susanna Petruni (FOTO LAPRESSE)
Quando B. zioni dei giornalisti e Ferraro è
un esterno. “Faremo un espo-
metta che la partita politica-in-
formazione finisca tre set a ze- cedenti”. Se a qualcuno fosse-

Ferrara: ‘Repubblica’
diede sto alla Corte dei conti”, spiega
Rizzo Nervo. “Ci sono 1650
ro. “Speravo in una scelta am-
piamente condivisa come ac-
ro rimasti dubbi, basta leggere
una dichiarazione di Minzolini
non critichi B., ha solo
derubato l’Ingegnere...
del “kapò” giornalisti in Rai: 51 vicediret-
tori di testata con incarico ope-
cadde per Orfeo”, commenta
Garimberti. “Un metodo che
all’Unità in edicola ieri. “Petru-
ni o Sangiuliano al Tg2? Uno
rativo, 18 vicedirettori senza dovrebbe sempre caratterizza- dei due, sono sempre miei. Co-
Il conflitto d’interessi c’è a Shulz incarico operativo – alcuni so- re le decisioni del servizio pub- sì possiamo fare squadra”. Su
no proprio al Tg1 – 234 capi blico. Non mi pare si vada in questo non ci piove, e pure le
nel Parlamento
(ma di De Benedetti) redattori. Era davvero necessa-
rio prenderne uno dall’ester-
questa direzione e anzi mi sem-
bra che anche le altre proposte
altre nomine proposte da Masi
sono nel segno della, chiamia-
europeo, no?”. Dubbi di legittimità, ma siano destinate a spaccare il mola così, continuità. Lo dice
PERCHÉ MAI REPUBBLICA critica “la legge che cancella il processo anche profonda preoccupa- Consiglio. Mi auguro che pos- Rizzo Nervo: “Non ce n’è uno,
Mills” (anche lui la chiama così)? Tenetevi forte: perché “appartiene lei tolse l’audio zione politica. “Il Tg1 è diven- sa esserci un’ulteriore, neces- degli aspiranti promossi, che
a De Benedetti che è avversario in giudizio di Berlusconi e gli tato il Giornale, non vorrei che il saria, riflessione”. Potrebbe non sia tra i firmatari della let-
chiede centinaia di milioni”. Quindi è in conflitto d’interessi. Parola Tg2, che con Mario Orfeo si decidere di non procedere tera di solidarietà a Minzoli-
di Giuliano Ferrara, che naturalmente non spiega il perché della parti del discorso. Il quotidia- era distinto per equilibrio, si con il voto, previsto per il cda ni”, scritta dopo il putiferio sul
richiesta di risarcimento (B. dal 1990 possiede la Mondadori no britannico scrisse: “Nean- trasformasse in Libero. Auspica- convocato oggi? Se lo doman- caso Mills. Cioè quando l’edi-
avendola fregata a De Benedetti grazie a una sentenza comprata da che il telegiornale sovietico di vamo una scelta condivisa. Ma dano anche al Tg2: la redazio- toriale del direttorissimo tra-
Previti con soldi suoi). E abilmente lascia credere che il processo Breznev avrebbe saputo far quando si propone una nomi- ne chiede “la nomina di un di- sformò la prescrizione dell’av-
Mills sia legato a quella controversia, mentre non c’entra nulla. meglio”. na che esce dai palazzi romani, rettore di alto profilo e ne au- vocato inglese in “assoluzio-
Contare quante balle riesce a raccontare in 5 minuti è fatica e questo lo sa anche la maggio- spica con forza la scelta unani- ne”: giuridicamente un obbro-
immane, e inane. Segnaliamo le più enormi. “La maggioranza eletta NON È DA IERI che si parla ranza in cda, lo interpretiamo me all'interno del cda, offren- brio, giornalisticamente una
dal popolo non vuole essere spodestata da questo processo” (il di lei: si è fatto a lungo il suo come un atto di sfida verso una do in questo modo garanzia di falsità. Per ora Minzolini può
processo non spodesta nessuno: stabilisce se B. è colpevole di aver nome per la direzione di Rai2, volontà di gestire normalmen- pluralismo”. Sul fronte sinda- cantare vittoria, anche per
corrotto Mills o no). “L’opposizione vuole abbattere B. attraverso ma non era mai stato trovato te questa azienda”. La questio- cale il segretario dell’Usigrai, aver ottenuto un vicario: i con-
questo processo” (anche se lo volesse, l’opposizione non un accordo all’interno del cda ne della circolare che “stringe Carlo Verna, parla di “vergo- siglieri d’opposizione ricorda-
spodesterebbe nessuno: Pdl e Lega continuerebbero ad avere la di viale Mazzini. Intesa che pa- la cinghia” è meno irrilevante gnoso blitz spartitorio in Rai”. no che era successo una volta
maggioranza anche in caso di condanna di B. in primo grado). re, all’improvviso, raggiunta. di quanto sembri: i due consi- Sul tavolo c’è l’ennesima con- sola, per pochi mesi, nel 2000.
“Nella Costituzione del 1947 l’articolo 68 diceva che un eletto del Come? I consiglieri d’opposi- glieri Petroni (Pdl) e Bianchi cessione alle pressioni politi- Ma un direttore supplente, in
popolo non può essere processato senza autorizzazione delle zione, Nino Rizzo Nervo e Clerici (Lega) hanno già la gra- che. Rizzo Nervo lo spiega sen- grado di garantire lo stesso ser-
Camere per evitare il fumus persecutionis” (ma qui il fumus è già Giorgio Van Straten lo spie- na della multa per la nomina za mezzi termini: “Questo pac- vizio pubblico, potrebbe tor-
stato escluso da una sentenza della Cassazione che ha stabilito che gano con le altre nomine pro- dell’ex dg Meocci. Non vote- chetto di nomine è l’inizio di nare utile: per esempio se Min-
Mills fu corrotto da B.). Tre maxiballe, 3 mila euro. Alla prossima. poste da Masi: Gennaro San- ranno a cuor leggero questo un degrado dell’immagine del- zolini venisse indagato, per la
m.trav. giuliano (dall’attuale ruolo di gustoso pacchetto: “Rischie- la Rai nella sua sottomissione vicenda dei rimborsi spese,
vicedirettore del Tg1 a diretto- rebbero di dover rifondere il alla politica che ha pochi pre- dalla Procura di Roma.
Giovedì 31 marzo 2011 pagina 9

ECONOMIA

Altri due
ULTIMA ASSEMBLEA TUTTA ITALIANA incidenti
sul lavoro
LA FIAT PARLA GIÀ AMERICANO nell’azienda
della
Marchionne pensa a un bilancio unico con Chrysler nel 2012 Marcegaglia
ri Ff e la Maserati Mc. re il 51 per cento in Chrysler en- strial avrà un suo bilancio), i ri- di Salvatore Cannavò
Per raggiungere gli ambiziosi ri- tro fine anno”, ha ribadito per sultati rischiano di essere im-
sultati di produzione annuncia- l’ennesima volta (oggi la quota pietosi. Lo sa anche Marchion- ltri due incidenti nel-
ti da Sergio Marchionne per il
2014 non resta che venderle.
Che Fiat sia in grado di farlo è un
dubbio che arrovella un azioni-
sta particolarmente audace:
è al 25). Le ragioni dell’ottimi-
smo sono tutte in Chrysler do-
ve, secondo quanto riferisce il
manager, “adesso in cassa ab-
biamo una liquidità superiore a
ne che mentre i concorrenti
continuano a guadagnare quo-
te di mercato ai suoi danni pre-
dica solo pessimismo: “Impos-
sibile fare previsioni sulle quote
A l’azienda della fami-
glia Marcegaglia dove,
come rivelato dal Fatto
Quotidiano, nel 2010 ci sono
stati 135 infortuni su 1183
“Non siamo qui a farci prendere quella che è stata data dal Teso- di mercato. È inutile che ci illu- dipendenti, quattro volte la
per il culo – urla in faccia all’ad – ro”. Questo significa due cose: diamo che questo sia un merca- media nazionale. Nella sera-
state raccontando un sacco di che la Chrysler ha buone pos- to di rose e fiori”. ta di martedì in uno dei
balle. Come si fa ad arrivare a sibilità di riuscire a restituire i Dal lato dei rapporti con i sin- quindici stabilimenti italia-
1,6 milioni di auto prodotte in prestiti al governo Usa e a quel- dacati, forse proprio perché ni del gruppo Marcegaglia,
Italia, il triplo di oggi, se lei con- lo canadese e che potrebbe es- tanto occupato a Detroit, Mar- quello di Ravenna, due ope-
tinua a fare la guerra a tutti gli sere presto pronta alla quota- chionne sembra meno bellico- rai sono caduti da un pon-
stabilimenti”? C’è un piccolo zione in Borsa. Quindi diventa so: ricorda che negli ultimi anni teggio allestito per la manu-
gruppo che annuisce, ma si trat- più urgente per Fiat arrivare al gli impianti italiani hanno lavo- tenzione degli impianti. Un
ta per lo più di professionisti 51 per cento, perché aumenta- rato al 54 per cento del poten- dipendente diretto della
d’assemblea, in grado di far re la partecipazione quando le ziale (soprattutto perché di au- Marcegaglia e un altro ope-
(quasi) perdere la pazienza per- azioni saranno scambiate a Wall to non se ne vendevano) e spie- raio di una ditta esterna. Per
fino al sempre sorridente El- Street sarà molto più costoso. ga che per le fabbriche di Cas- soccorrere i due lavoratori
kann. Per il resto, gli azionisti La seconda ragione di tanta fret- sino e Melfi “non c’è urgenza” sono intervenute un'ambu-
votano al 99,98 per cento l’ap- ta la suggerisce lo stesso Mar- di applicare il contratto di Mi- lanza e un elicottero di soc-
Sergio Marchionne e John Elkann all’assemblea degli azionisti (FOTO ANSA) provazione del bilancio 2010 e chionne, confermando i so- rafiori e Pomigliano. La priorità corso. Per qualche ora si è
la destinazione dell’utile di spetti dei suoi critici: “Se Fiat ar- è quotare Chrysler in Borsa, temuto il peggio per uno
di Stefano Caselli smette di funzionare. “Cento- esercizio, con qualche isolato riva al 51 per cento entro la fine non piegare la Fiom. dei due, un lavoratore di 48
e Stefano Feltri dieci anni fa – proclama fiero il mugugno sull’esiguità del divi- di quest’anno, il 2012 avrà risul- anni, che però ieri è stato di-
presidente John Elkann, che dendo rispetto all’anno prece- tati che saranno combinati tra messo dall'ospedale Santa
ultima assemblea degli per un giorno ruba la scena al- dente. Marchionne è ancora as- Fiat e Chrysler. È obbligatorio”. L’azienda Maria delle Croci di Raven-

L’ azionisti della storia della


Fiat, almeno di quella che
abbiamo conosciuto fino
ad ora, non passerà di certo alla
storia. È una breve, stanca litur-
l’ad Sergio Marchionne – la pri-
ma assemblea si riuniva in corso
Dante. Oggi Fiat torna a essere
quella che era in origine: un’a-
zienda che produce soltanto au-
sai popolare, qui, quasi nessu-
no ha visto Repor t domenica se-
ra e l’eventualità che la testa del-
la Fiat voli oltreoceano non è co-
sa che preoccupi più di tanto:
Tradotto: i conti di Fiat Auto sa-
ranno annacquati in quelli di un
gruppo globale. E tutti gli obiet-
tivi che Marchionne ha promes-
so di raggiungere in termini di
di Detroit si
quoterà in Borsa
na. Meno preoccupanti le
condizioni dell'altro pa-
ziente, trasportato al pron-
to soccorso in ambulanza.
Alle operazioni di soccorso
gia. Soltanto pallida copia delle tomobili”. I nuovi modelli sono “Un’azienda non è un ente di produzione e vendite perderan- ha assistito anche il presi-
maratone oratorie dei tempi parcheggiati fuori, nei corridoi beneficenza – dice un anziano no di fatto ogni senso, visto che entro fine 2011, dente dell'azienda, Steno
dell’Avvocato Gianni Agnelli. del centro congressi del Lingot- azionista – deve fare utili. Se qui non si potrà più separare l’an- Marcegaglia (padre di Em-
Oggi i piccoli azionisti non han- to: le Lancia Flavia, Ypsilon, Vo- o in America, poco importa”. damento di Detroit da quello di mentre in Italia ma, presidente di Confindu-
no che cinque minuti a testa per yager e Thema (nel nuovo look Ma che nella testa di Sergio Mar- Torino. stria), che in quel momento
esprimere le proprie osserva- american style), L’Alfa Romeo chionne ci sia più Detroit che Perché se tra un anno il giudizio si attendono solo si trovava in fabbrica per
zioni e quando il tempo scade, Giulietta, la Jeep Grand Chero- Torino risulta abbastanza evi- si dovrà dare ancora soltanto sui una riunione con i sindaca-
inesorabilmente, il microfono kee, una Cinquecento, la Ferra- dente: “Puntiamo a raggiunge- conti di Fiat Auto (Fiat Indu- vendite in calo ti. Nella denuncia della
Fiom lombarda, pubblicata
dal Fatto ieri, si sottolineava
ENERGIA&POTERE l'alto numero di infortuni
che ha caratterizzato lo sta-

ALTRO CHE FRANCIA, IL PROBLEMA DI EDISON E A2A È LA POLITICA bilimento di Gazoldo degli
Ippoliti a Mantova, cuore
operativo dell'impresa: ben
135 nel 2010 e già 20 nei pri-
di Vittorio Malagutti straordinarie. E che sarà mai? I poltrone da amministratore. mi due mesi del 2011. Pra-
Milano comuni azionisti devono far Più due direttori generali. I ver- ticamente un incidente
quadrare i conti. E A2A è una tici del gruppo sono il risultato ogni due giorni lavorativi.
sindaco di Milano Letizia
Ila.lMoratti può stare tranquil-
E con lei anche il suo collega
mucca da mungere. In verità, i
principi di una gestione ocula-
ta suggerirebbero tutt’altro.
dei faticosi accordi raggiunti
tra berlusconiani, ciellini e le-
ghisti. A loro volta questi grup-
Il segretario ravennate della
Fiom, Milco Cassani, dice:
“Non nego che l'azienda qui
di Brescia, pure lui berlusco- Per esempio di limitare la distri- pi di potere si suddividono nel- abbia investito e continui a
niano, Adriano Paroli. Nel buzione di dividendi allo stret- la fazione milanese e in quella investire per garantire la si-
2011 la società energetica A2A to indispensabile e usare quei bresciana, spesso e volentieri curezza e soprattutto per
controllata dai due grandi co- soldi per ridurre i debiti, in calo contrapposte tra loro. Senza di- prevenire gli incidenti ma è
muni lombardi, darà un’altra nel 2010 ma comunque pari a menticare che nella città della chiaro che si può fare di
volta il suo contributo alla cau- 3,9 miliardi. Macchè, non se ne Leonessa sono forti anche i cat- più”. Nei prossimi giorni si
sa. Quella del bilancio munici- parla neppure. Ieri i vertici del- tolici vicini al presidente di In- terrà un incontro azien-
pale. In totale fanno 83 milioni la società energetica hanno tesa, Giovanni Bazoli. E infine da-sindacati su questo te-
di dividendi per Milano e al- promesso che d’ora in poi ver- c’è il presidente Zuccoli, un in- ma. Lo stabilimento di Ra-
trettanti per Brescia. rà distribuito solo il 60 per cen- gegnere valtellinese legato al venna, però, non è nuovo a
to dell’utile. Per il futuro si ve- ministro Giulio Tremonti. episodi del genere. Nell'ot-
POCO IMPORTA allora se i drà. Intanto si comincia con L’effetto principale di questo Nel capitale di Edison i francesi di Edf controllano il 19,4 per cento (FOTO EMBLEMA) tobre del 2009, infatti, av-
conti aziendali sono tutt’altro uno strappo alla regola. Sicco- gigantesco accrocchio è che venne un incidente analogo
che floridi, come risulta dal bi- me ci sono proventi straordina- ogni nomina, ogni decisione Edison, di cui peraltro lo stesso no con le varie cordate che han- e la medicina del lavoro po-
lancio 2010 approvato ieri dal ri per oltre 200 milioni, allora si deve passare attraverso com- Zuccoli è presidente. Logica no cercato di approfittare della se i sigilli nell'area dello sta-
consiglio di gestione. Poco im- fa un bel pacchetto regalo e lo si plesse mediazioni. Non è il vorrebbe che A2A cercasse una situazione per rafforzarsi. bilimento. L'inchiesta si
porta se il gruppo A2A naviga spedisce ai comuni affamati di massimo per garantire l’effi- via d’uscita. E c’era quasi riusci- concluse con un nulla di fat-
in acque tutt’altro che tranquil- soldi. Risultato: quest’anno cienza della gestione. Senza ta con un complesso accordo E’ SCESO in campo perfino to anche per effetto del nuo-
le, sconta il crollo dei margini verrà distribuito il 97 per cento contare che spesso gli interessi che lasciava a Edf il controllo di Berlusconi per convincere il vo decreto voluto dall'attua-
sul mercato dell’energia, è op- dei profitti aziendali. della società vengono sacrifica- Edison in cambio di altre con- sindaco di Brescia ad appoggia- le governo che rende l'inte-
presso da un indebitamento Non è una sorpresa. Il presiden- ti a quelli della politica. tropartite tra cui alcune centra- re una candidatura di Gabriele ro apparato sanzionatorio,
monstre, deve far fronte agli te Giuliano Zuccoli e gli altri li elettriche. L’intesa aveva il di- Albertini (già primo cittadino previsto dal precedente Te-
oneri della sfortunata (eufemi- amministratori del gruppo MOLTO ISTRUTTIVO, a fetto di evitare ai francesi l’Opa di Milano) alla presidenza di sto unico varato dal gover-
smo) avventura in Edison e per energetico alla politica i loro in- questo proposito, è lo spetta- in Borsa lasciando a bocca Edison (questa nomina spetta a no Prodi, meno oneroso. Se
riuscire a produrre profitti de- carichi. E allora come possono colo andato in scena nelle ulti- asciutta i piccoli azionisti di A2A) al posto di Zuccoli. Il qua- prima una mancata valuta-
ve aggrapparsi a operazioni dire di no ai sindaci che li han- me settimane. Succede che, co- Edison. Comunque non se n’è le ovviamente la presa malissi- zione rischi veniva punita
no messi lì? Del resto A2A nasce me detto, A2A si è imbarcata fatto niente perchè Tremonti mo. Anche perchè nel frattem- con l'arresto da 4 a 8 mesi o
nel 2008 al termine di un’infi- nell’avventura Edison, la terza ha bloccato tutto. É questa, e po si erano mossi anche ciellini con l'ammenda da 5 a 15 mi-
Milano nita mediazione nelle stanze
del potere lombardo. Aem,
società energetica del Paese
(dopo Eni ed Enel) in cui i soci
non Parmalat, la vera posta in
gioco nella crociata antifrance-
e leghisti. Alla fine Albertini è
stato stoppato. E anche i segua-
la euro, ora le pene si ferma-
no all'arresto da 3 a 6 mesi e
e Brescia si cioè l’ex azienda municipaliz-
zata di Milano si sposa con la
più forti sono i francesi di Edf.
Edison nel 2010 è andata molto
se del governo di Roma. Ma non
finisce qui perchè Edf, con un
ci di Bossi hanno rinunciato a
forzare la mano per la nomina
all'ammenda da 2.500 a
6.400 euro. Modificate an-
spartiscono bresciana Asm. La fusione sca-
tena appetiti per quello che al-
male. Niente dividendi. Per di
più A2A ha dovuto farsi carico
gesto di sfida a Tremonti, si pre-
para a silurare l’amministratore
in Edison del bresciano Bruno
Caparini. La resa dei conti, pe-
che le sanzioni per le con-
travvenzioni commesse dal
l’epoca sembrava un business dei risultati negativi della sua delegato di Edison, l’italiano rò, anche con i francesi, è solo datore di lavoro. Per le vio-
utili e molte lucrosissimo. Accontentare partecipazione, a suo tempo Umberto Quadrino, per so- rimandata. Nel frattempo A2A lazioni più gravi, in caso di
tutti è difficile e così si molti- pagata a peso d’oro. Questa vo- stituirlo con un manager fran- farà sempre più fatica a far qua- affidamento di lavori, servi-
poltrone, ma a plicano le poltrone. Viene scel- ce vale da sola 130 milioni di cese. Il cambio della guardia drare i conti. Ma a quanto pare zi o forniture, il datore com-
to il cosiddetto sistema duale, perdite nel bilancio del gruppo dovrebbe essere ufficializzato questo è un problema seconda- mittente o il dirigente ri-
farne le spese con un consiglio di gestione a guidato da Zuccoli, che in una entro venerdì, ma l’affondo di rio. Prima vengono le poltrone schiano l’arresto da 2 a 4
cui si affianca il consiglio di sor- recente intervista ha pesante- Edf ha avuto l’effetto di manda- e la presunta crociata antifran- mesi o l’ammenda da 1.000
sono i bilanci veglianza. In totale fanno 23 mente attaccato la gestione di re in fibrillazione il fronte italia- cese. a 4.800 euro.
pagina 10 Giovedì 31 marzo 2011

MALITALIA

UN “RICATTO” DA 150 MILIONI


GLI ANGELUCCI CONTRO LA POLVERINI
3 mila posti a rischio se la Regione Lazio non paga gli arretrati
L’Ircss San Raffaele che si occupa
di riabilitazione; nella foto grande
di Mario Reggio non rivedrà il taglio di 361 posti non abbiamo aspettato ciò che l’imprenditore-editore
letto, saremo costretti a chiude- è accaduto negli ultimi giorni. Gianpaolo Angelucci (FOTO ANSA)
l braccio di ferro tra la fami- re le nostre strutture e licenzia- Stiamo riconvertendo: negli uf-

I glia Angelucci e la presiden-


te della Regione Lazio Rena-
ta Polverini è al rush finale.
Gli Angelucci, proprietari della
catena di cliniche per la riabili-
re i dipendenti. Quindi 2.283
pazienti da sistemare altrove e
3.171 dipendenti licenziati.
Un bluff? Di certo è la prima vol-
ta che la famiglia Angelucci, che
fici dell'assessorato stiamo cer-
cando di dare una risposta tem-
pestiva proprio perchè nessun
lavoratore possa avere delle dif-
ficoltà e tanto meno i pazienti”.
ti). Il colpo grosso è l'operazio-
ne San Raffaele a Mostacciano.
Don Luigi Verzè, della Fondazio-
ne Monte Tabor e del San Raf-
tazione San Raffaele (12 struttu- non ha mai avuto rapporti tran- Vai a capire cosa vuol dire. Dice faele di Milano, aspettava la con-
re nel Lazio), ha lanciato l'ulti- quilli con le giunte regionali, mi- ancora il governatore: “Qui par- venzione con la Regione Lazio,
matum: se entro il 15 aprile del naccia la chiusura e il licenzia- liamo anche di ordine pubblico che non arriva. Il confessore di
2011 la Regione non salderà il mento. La Polverini tranquilizza non solo di sanità: tremila fami- Berlusconi rifiuta l'offerta di
debito di 150 milioni di euro e ma non chiarisce: “Per attivarci glie senza lavoro sarebbero un 181 miliardi del ministero della
problema serio. Mi sento di Sanità e vende l'ospedale agli
tranquillizzare tutti”. Replica la Angelucci per 270 miliardi. La
Tosinvest, la società che con- Tosinvest poi lo rivende alla Re-
NOSTALGIA CANAGLIA trolla le cliniche degli Angeluc- gione Lazio per 320 miliardi.
ci: “Il piano di tagli della Polve- Una plusvalenza secca di 50 mi-
Ma che Porro, rini parla di 361 posti letto in
meno per la riabilitazione nelle
liardi.
Ma il vero gioiello di famiglia è
ridateci Olindo nostre strutture. Il decreto, che
scadeva il primo gennaio 2011,
è stato prorogato al 31 marzo.
l'Ircss San Raffaele alla Pisana.
Costo medio della degenza 300
euro al giorno. Ma l'assistenza

G uardare Porro in tv e avere nostalgia di


Sallusti. Succede anche questo, marte-
dì sera durante Ballarò, quando il vicedirettore
Con la Regione abbiamo avuto
una serie di incontri, ma senza
trovare una soluzione”. Quindi
non è sempre all'altezza delle
aspettative, come dimostra la vi-
cenda di A.B. che nel 2008, a 88
del Giornale si lancia in un’appassionata difesa
del nuovo ministro Romano, quello indagato
se i tagli venissero confermati la
Tosinvest dovrebbe sostenere
La Tosinvest non vuole correre anni, cade e si frattura il femore.
Viene operata al Policlinico Um-
per mafia, quello imposto da Berlusconi a un ri-
luttante Napolitano. Forse Nicola Porro parla
direttamente le spese di ricove-
ro e cura per 361 pazienti, senza
il rischio di sostenere le spese berto I. Dopo una breve degen-
za viene trasferita al San Raffaele
per fatto personale, coinvolto com’è nell’inda- alcun rimborso. Di questi, 91 per la riabilitazione. All'ingres-
gine sulle minacce alla Marcegaglia. Ma la sua sono in carico all'Istituto di ri- per 361 letti senza rimborso so pacchi del quotidiano "Libe-
perorazione sul povero ministro perseguitato covero e cura a carattere scien- ro". Ad ogni piano un maxi-
dalla giustizia è imbarazzante. Porro si atteggia e tifico San Raffaele alla Pisana. schermo a tutto volume e tanti
“volto umano” del Giornale ma dietro i modi da “Per legge i posti letto degli Ircss tinaia di milioni di euro l'anno, il rie di cliniche convenzionate anziani sulla sedia a rotelle. Il
damerino non si discosta mai dal copione della sono incomprimibili – dicono patron è Antonio Angelucci, og- sull'orlo del collasso per i ritardi personale è numeroso. Infer-
real casa berlusconiana. Anzi, i sorrisetti nervo- dalla Tosinvest – poi ci sono i gi senatore del Pdl, secondo in nei pagamenti della Regione La- mieri ed ausiliari, quasi tutti di-
si e i tentativi di accreditarsi come avversa- 147 milioni di euro di rimborsi classifica tra i parlamentari per zio. Alla fine del 2003 salva i Ds pendenti da cooperative, affol-
rio dialogante della sinistra risultano più in- che la Regione non ha mai pa- reddito, con sei milioni di euro dalla bancarotta. Nel frattempo, lano i corridoi. La signora A.B.
digesti dell’olio di ricino sallustiano. Sallu- gato. Siamo disposti a riconver- dichiarati nel 2009, battuto solo assieme al figlio Giampaolo, viene ricoverata. Si rivolge a
sti, infatti, si mostra per quello che è e non tire ma non a queste condizioni. da Silvio Berlusconi. Negli anni compra Libero e poi il Riformista un’infermiera: “Dovrei andare
cerca di mascherare la sua missione di man- Così la chiusura e i licenziamen- Ottanta "Tonino" Angelucci era (due giorni fa la presidenza del al bagno”. La risposta: “Se la fac-
ganellatore. Avendo l’originale perchè ac- ti sono irrevocabili”. E dire che portantino o autista, a seconda Consiglio ha stabilito definitiva- cia addosso, ha il pannolone”.
contentarsi della copia sbiadita? Dunque, se in campagna elettorale uno de- delle versioni, all'ospedale San mente che le due testate non ha Riabilitazione. La cartella clini-
proprio dobbiamo scegliere ridateci Olindo gli slogan degli Polverini era: Camillo. Diventa sindacalista diritto a oltre 40 milioni di con- ca ripete ossessivamente: “La
(anchese la nostra preferita resta la Santan- “Non un solo posto letto verrà della Uil, di simpatie socialiste. tributi pubblici all'editoria, di paziente si rifiuta”. La signora
ché, detta Rosa) cancellato”. Anche a Roma arriva Mani pu- cui oltre la metà già incassati e il A.B. è tornata a casa dopo 10
Il gruppo Angelucci fattura cen- lite e Angelucci compra una se- resto comunque contabilizza- giorni.

Caso Cucchi, il disegno mortale nella sentenza del gup


LA MORTE DEL RAGAZZO NON È STATA FRUTTO DI UNA SERIE DI IMPREVISTI, MA L’ESITO DI “OMERTÀ” E SCELTE CONSAPEVOLI
del reato. Ma nelle carte deposi- 18!”. Il dirigente del Prap ha sem- l’autorizzazione del Prap) con un ricovero, ndr.] ha costituito il pri- bia da cui la struttura del Pertini
tate il 24 marzo scorso c’è scritto pre detto di non sapere nulla di referto palesemente falso in cui mo anello di una catena che ha dipende – mi è capitato più volte
molto altro. Cucchi e di essersi limitato a c’era scritto che le condizioni di condotto indirettamente alla di rifiutare pazienti di questo ti-
Dettagli di quei sei giorni dell’o- espletare una formalità burocra- Stefano erano buone, era tonico e morte di Stefano” e che Mar- po, ad esempio uno plurifrattura-
dissea di Cucchi che il giudice tica. Nella sentenza, invece, si trofico (mentre non potevano chiandi fosse consapevole della to”. Ma Stefano, ha detto ancora il
mette insieme, parlando di legge che Marchiandi, quel gior- neppure fargli le iniezioni sul glu- situazione risulta dalle “somma- gup, doveva essere isolato. E
“omertà” che avrebbe impedito no, aveva contattato telefonica- teo per mancanza di muscolo), rie informazioni rese (dallo stes- quindi, nascosto a tutti, anche ai
l’individuazione di ulteriori re- mente più volte il direttore Maria- non aveva problemi di decubito so Marchiandi, ndr.) avendo egli familiari. Che in cinque giorni
sponsabili. E l’esistenza di un di- ni, il commissario Forte, come se (e invece era costretto a stare sul sostenuto che il ricovero di Ste- hanno vissuto un’inutile via cru-
segno, iniziato dopo il pestaggio fosse a conoscenza della situazio- fianco e persino l’elettrocardio- fano fosse urgente”. cis per avere notizie di Stefano.
e terminato con il decesso, per ne. (“adombra la possibilità che gramma, per questo, era risultato Quell’ospedale non era adatto Anche questa, un’anomalìa:
occultare quello che Stefano costui volesse piuttosto rassicu- “falsato”), nessun problema per le acuzie. “Abbiamo la regola spesso, aggiunge il direttore sani-
aveva subito. Dal telefono sbat- rare i suoi interlocutori…”). Le uro-genitale (al Fatebefratelli gli di non ricevere pazienti che pos- tario, “sono gli stessi medici che
tuto in faccia al medico Degli An- telefonate, registrate quel sabato avevano messo il catetere). Quin- sano devolvere negativamente – cercano di contattare i parenti a
gioli, per aver chiesto il ricovero pomeriggio, furono diverse: alle di, “l’intervento del dottor Mar- secondo Aloisio Patrizio, diretto- meno che la polizia penitenziaria
urgente al Fatebefratelli (alle 15,19. 15,30. 17,22. 17,33. chiandi [che ha autorizzato quel re sanitario del carcere di Rebib- non li avverta del contrario”.
Cucchi è morto il 22 ottobre 2009 (FOTO ANSA) 16,15), alla risposta arrogante di 17,34. 18,29. 18,44. 18,45. Otto
un agente penitenziario che al in tre ore.
di Gian Carlo Castelli medico rispondeva che “aveva

o’ caduto dalle scale”. Pos-


sei ore di tempo per chiamare
un’ambulanza”, adducendo pro-
NON REGGE neppure la tesi
che ci fosse un problema di uo- AS ROMA Crolla in Borsa dopo
“S sibile? “Saranno state scale
strane”: Stefano Cucchi lanciava
blemi di trasporto. E poi “mo’
per una lastra lo facciamo uscire.
mini per il piantonamento o di
mancanza di posti-letto al Fatebe- il rinvio della firma sulla cessione
segnali, durante quei sei giorni Ma non la può fare domani?” nefratelli (“delle due, l’una”, dice
di detenzione e ricovero nel re-
parto penitenziario dell’ospeda-
le Pertini dove morirà il 22 otto-
(Stefano aspettava fino alle
19,50, sofferente su una panca.
Nelle stesse ore un altro detenu-
il giudice). Perché era falso che
fossero cinque i detenuti ricove-
rati e che dunque i piantoni erano
Ltitoloaga.trattativa che sembrava chiusa si prolun-
E l’incertezza punisce subito in Borsa il
della AS Roma, visto che adesso il finan-
cose. Il momento della verità sarà dunque tra
20 giorni a Boston, quando si capirà se dav-
vero Unicredit si fida di questo finanziere di
bre 2009 dopo un arresto per to di Regina Coeli veniva trasfe- tutti occupati: secondo gli atti ziere americano Thomas DiBenedetto torne- cui così poco è noto. Intanto DiBenedetto
droga. “So’ caduto dalle scale”, rito subito in ospedale). erano soltanto due. Tutto questo rà negli Usa e si saprà soltanto tra quasi un promuove la sua immagine: ieri si è fatto ri-
Stefano l’aveva detto al medico per evitare un ricovero “ordina- mese se sarà davvero lui l’acquirente della cevere da David Thorne, l’ambasciatore ame-
di piazzale Clodio, dottor Ferri IL GUP non ha risparmiato nep- rio” perché un qualsiasi esame quota di maggioranza della squadra di Fran- ricano a Roma, pratica inusuale, soprattutto
perché già stava male. “Circo- pure il direttore del penitenzia- avrebbe evidenziato le violenze cesco Torri, ora controllata dall’Unicredit. per uno che nel migliore dei casi è un milio-
stanze evocative di un chiaro pe- rio, Mauro Mariani che non si sa- subìte da Stefano. Un ragazzo che Martedì sera i tifosi romanisti consideravano nario di provincia, non una star della finanza.
staggio ai suoi danni”, secondo il rebbe adoperato abbastanza per pesava 42 chili al momento del- l’affare già chiuso, anche se dalla trattativa era Il sindaco Gianni Alemanno è convinto che
gup Rosalba Liso nella motiva- far rispettare l’ordine di ricovero. l’arresto, con due vertebre frattu- trapelato che DiBenedetto cercava ancora tutto si risolverà nel migliore dei modi. Men-
zione della sentenza con cui il 25 Marchiandi, secondo il magistra- rate ed ecchimosi sul viso non po- uno sconto (l’investimento complessivo am- tre il presidente del Coni Gianni Petrucci con-
gennaio ha condannato a due an- to, avrebbe agito fuori dall’ordi- teva essere ricoverato in una monta a circa 114 milioni di euro) e che le tinua a mandare messaggi bellicosi: “Non de-
ni con rito abbreviato Claudio nario: recandosi al Pertini oltre struttura inadeguata come il re- differenze fiscali tra la normativa italiana e ve denigrare lo stadio Olimpico. Riguardo il
Marchiandi, dirigente dell’am- l’orario di ufficio (era sabato po- parto penitenziario del Pertini. quella del Delaware (dove avrà sede la hol- suo lavoro di presidente, quando arriverà ca-
ministrazione penitenziaria, per meriggio), in moto e accompa- Invece è stato fatto e con un re- ding dicontrollo della Roma) complicava le piremo meglio le sue intenzioni”.
falso ideologico, abuso d’uffi- gnato da un’amica con cui dove- ferto, stilato dalla dottoressa Ro-
cio, concorso e continuazione va uscire per cena: “Ma erano le sita Caponnetti (che ha preteso
pagina 12 Giovedì 31 marzo 2011

LIBIA SENZA RITORNO

ARMI AI RIBELLI
Gli Usa studiano un piano per farle passare
dall’Arabia Saudita. La Russia contraria
di Giampiero Gramaglia LA GUERRA

L’
Alleanza atlantica prende il
comando e il ministro degli
Esteri libico Mussa Kussa
ha lasciato la Tunisia diretto
“SARKOZY DOVE SEI?”
a Londra. Il passaggio delle con-
segne dalla Coalizione dei Volen- GRIDANO GLI INSORTI IN RITIRATA
DI NUOVO PERSA RAS LANUF
terosi alla Nato sarà completo al-
l’alba di oggi: dopo, il generale ca-
nadese Charles Bouchard farà
una conferenza stampa a Napoli.
Ma gli attacchi aerei non hanno grande”, i miliziani fuggivano, evitando così di
impedito agli insorti libici di subi- morire: ieri solo pochi feriti, nessun morto, se-
re una serie di battute d’arresto condo i medici che ricevevano i ribelli che era-
nell’avanzata verso Ovest e verso no rimasti indietro ed erano stati colpiti dalle
Tripoli. Sul terreno, si ripete lo esplosioni. La pioggia di proiettili si é fermata
scenario di fine febbraio, quasi solo nel pomeriggio, quando gli aerei alleati
che raid aerei e missili della comu- sono intervenuti per fermare, ancora una vol-
nità internazionale siano una va- ta, l’avanzata delle truppe del Colonnello. I ri-
riabile insignificante. voluzionari avevano supplicato durante tutto
Più che raid dal cielo servirebbero il giorno l’arrivo delle forze internazionali:
linee di rifornimento terrestri e, “Dov’é Sarkozy?”, si chiedevano, mentre
soprattutto, armamenti. E il Grup- sgommavano sulle jeep cariche di viveri e ta-
po di Contatto formatosi martedì niche di benzina, la cui riserva comincia ad es-
a Londra è già diviso. Il segretario Aisha Gheddafi incita gli uomini fedeli al padre. A destra, la ritirata di due ribelli (FOTO ANSA) sere un problema per i rivoltosi: oltre alla man-
generale della Nato Anders Fogh canza delle armi per far fronte alla forza bru-
Rasmussen dice che “il peggiore punto, chiedono di lasciare il po- mini contro l’umanità. Ma c’è pu- di Francesca Cicardi tale di Gheddafi. L’intervento internazionale é
scenario è che la Libia diventi uno tere. Lui rifiuta e accusa gli insorti re chi pensa alla Bielorussia o al Bengasi quello che sta facendo la differenza sul terre-
Stato in deliquescenza”, tipo la So- di essere un’emanazione della re- Venezuela o al Nicaragua. Difficile no, sbilanciando l’equilibrio delle forze, che
malia. Ma Rasmussen aggiunge
che la Nato vuole proteggere la
te terroristica al Qaida. Ma, ormai
alle strette, il dittatore e la sua fa-
dire se sono piste concrete. Alla
Bbc, il ministro degli Esteri Frattini Q uella che il giorno prima era stata definita
una ritirata tattica, ieri é apparsa come quel-
continua a cambiare, così come il corso di que-
sta guerra, che adesso si ripete con il deja vú di
popolazione civile, non armarla. miglia potrebbero anche valutare esclude che Gheddafi possa veni- lo che é in realtà: una fuga disperata davanti una sconfitta quasi annunciata. Gheddafi si era
Secondo fonti di stampa anglosas- le ipotesi di esilio. Zimbabwe, Su- re in esilio in Italia: “Non vogliamo all’evidenza dei fatti, davanti ai missili di Ghed- ritirato negli scorsi giorni, indebolito dagli at-
soni, gli Usa avrebbero escogitato dan, Ciad o Uganda? Con il presi- avere qui un dittatore” e “nessuno dafi, che non perdonano. I ribelli hanno sof- tacchi della coalizione, ed ora ha approfittato
un espediente non inedito per ag- dente sudanese Omar al-Bashir, può garantirgli l’impunità”. Quan- ferto ieri la loro maggior sconfitta negli ultimi di questi momenti di incertezza e negoziati po-
girare l’ostacolo: chiedere all’Ara- Gheddafi potrebbe condividere to al dispiacere per il Colonnello giorni, da quando le forze internazionali sono litici, nelle ore precedenti all’assunzione della
bia Saudita, la cui famiglia reale ha lo status di ricercato dalla Corte espresso dal premier Berlusconi, intervenute in Libia, perdendo praticamente guida dell’Otan della missione in Libia, per re-
una spiccata avversione per il Co- penale internazionale: al Bashir è è stato “un moto di pietà umana”. 200 chilometri in 12 ore. I rivoluzionari ave- cuperare il terreno perduto. Questa vittoria sa-
lonnello Gheddafi, di fornire armi colpito da un mandato di cattura L’Italia non si candida a mediare: vano ripiegato martedì sera verso Ras Lanuf, rà fondamentale per il morale delle sue trup-
e munizioni agli insorti libici. per i crimini di guerra nel Darfur, meglio l’Onu, o l’Unione africa- che in questa guerra si é rivelata essere la loro pe, che cominciavano ad avere dubbi sotto le
Mentre il comando delle opera- Gheddafi è sotto inchiesta per cri- na. ultima frontiera, e la loro maledizione. Nean- bombe alleate. Ma il Colonnello continua a sfi-
zioni passava dalla coalizione alla che questa volta sono riu- dare la comunità internaziona-
Nato in modo graduale, il ministro sciti a mantenere il control- le e a mettere in gioco tutte le
degli esteri francese Alain Juppé lo della città petrolifera, Gheddafi armi sulle quali può contare. Il
annunciava “prime defezioni” fra
i fedelissimi del dittatore libico. E SIRIA Assad: sì a riforme per la quale lottarono dura-
mente tre settimane fa e manda
dittatore ha sorpreso il mondo
con un’altra trovata propagan-
la Gran Bretagna decideva d’e- che ieri hanno perso in po- distica: sua figlia Aisha é stata
spellere cinque diplomatici che
avrebbero costituito “una minac-
Ancora sangue in piazza che ore. Gheddafi ha lan-
ciato un nuovo contrattac-
la figlia fotografata come se fosse la Ma-
rilyn Monroe di questa guerra,
n giovane manifestante antigovernativo di 20 anni co fulminante, senza pietà su un carro armato delle truppe
cia” per la sicurezza nazionale. Il
presidente Usa Barack Obama –
che secondo fonti della sua ammi-
Umostranti
sarebbe stato ucciso nel corso degli scontri tra di-
e forze di sicurezza siriane scoppiati a La-
e senza sosta, facendo re-
trocedere i suoi nemici fin
Aisha governative a Tripoli. Con un
look molto più sobrio del soli-
nistrazione avrebbe autorizzato takia, città portuale della Siria, vicina al confine con la quasi alle porte del loro a incitare to, velata e armata con la ban-
operazioni segrete della Cia con- Turchia. Lo hanno riferito testimoni oculari, citati dal- “feudo”: ieri sera, i ribelli si diera verde del regime, Aisha
tro il regime del colonnello – in- l’emittente Cnn in arabo, secondo cui nelle violenze sono ritrovati a poca di- le truppe cerca di mantenere fedeli i sol-
vece che a Bengasi, invia emissari sarebbe rimasto ferito anche un bambino di 10 anni. stanza da Ajdabia, dispera- dati che potrebbero comincia-
al Congresso, per spiegare a sena- Secondo testimoni, le forze di sicurezza hanno aperto il ti e impotenti, dopo aver dei lealisti re a stancarsi di questa guerra –
tori e deputati le sue scelte. Sulla fucoo per disperdere la folla radunatasi dopo il discor- perso anche il porto petro- molte diserzioni sono state an-
fornitura d’armi ai ribelli, Obama so pronunciato in parlamento lifero di Brega. “Tutti a nunciate dalle autorità ribelli –
non esclude nessuna ipotesi, dal presidente Bashar al-As- Ajdabia”, gridavano i rivoluzionari in ritirata. e ricorda la presenza del clan Gheddafi, dopo
mentre la Farnesina parla di “una sad. Assad ha promesso rifor- Durante tutta la giornata di ieri non hanno po- le informazioni che suo fratello Khamis po-
misura estrema” e la Russia la boc- me giudicate insufficienti dal tuto fare altro che correre, fuggire e ripiegare, trebbe essere stato ucciso varie settimane fa.
cia: Gheddafi, sostiene Obama, ha Dipartimento di Stato ameri- al riparo dai missili, che arrivavano da nord e In questo momento il morale dei ribelli è bas-
“i giorni contati” e il cappio intor- cano. “Il discorso pronunciato da sud sulla strada del deserto dove corre il sissimo, anche se non perdono mai la speranza
no a lui “si sta stringendo”. Il dit- dal presidente siriano Assad fronte est, sempre più mobile e fugace. Ad di arrivare a Sirte prima o poi. I soldati vo-
tatore, al potere da 42 anni, non non risponde neanche alle ri- ogni sparo di razzi e cannoni, decine di ragazzi lontari si mostravano ieri molto nervosi al fron-
compare in pubblico da giorni: chieste minime avanzate”, di- a bordo delle loro macchine coperte di sabbia te, dopo l’imboscata del giorno prima a Ben
forse il segno di qualche contatto ce Hassan Abdel Azim, porta- e i loro pick-up muniti di mitragliatrici, si riti- Jawad: temono che ci siano degli infiltrati di
segreto avviato. Al Colonnello, gli voce dell’opposizione siriana. ravano di vari chilometri, almeno una quaran- Gheddafi tra le loro file e sulla strada di Ajdabia
insorti e la comunità internazio- tina, che é il raggio di azione dei Grad, contro i fermavano persino le ambulanze per perqui-
nale, ormai unanime su questo quali non possono lottare. Al grido di “Dio é sirle, nel caso fossero usate dai “traditori”.

società ambiente etica politica Aperti al nuovo, interessati al presente,


dotati di spirito critico o semplicemente
nuove chiavi di lettura da utilizzare a
casa e nelle scuole, per capire il mon-

RACCONTATI
curiosi: sono i ragazzi dai 10 ai 18 anni a do in cui viviamo.
cui MANIFESTOLIBRI dedica la nuova
collana RACCONTATI A RAGAZZE E ALCUNI DEI TITOLI IN PUBBLICAZIONE DA MARZO 2011:
RAGAZZI. L’ACQUA E I BENI COMUNI di Ugo Mattei, pro-
A RAGAZZE E RAGAZZI Libri illustrati per parlare ai più giovani
fessore di diritto civile ed estensore dei que-
siti referendari sull’acqua, illustrato da Luca
di società e di ambiente, di etica e politi- Paulesu. in libreria dal 17 marzo
ca, per riflettere su ciò che li riguarda e li lettori non già le risposte ma la voglia di in preparazione
circonda. Un dialogo aperto e informale, farsi domande sul presente. I PALAZZI DELLA POLITICA di Andrea Colom- LA LIBERTÀ di Pierfranco Pellizzetti, opinioni-
veicolato da parole semplici e illustrazio- bo, giornalista del Manifesto, esperto in sta de Il Fatto Quotidiano e collaboratore di
IN LIBRERIA ni argute, capaci di suggerire ai giovani Educatori, insegnanti, formatori e politica interna, illustrato da Andrea Nicolò. Micromega.
TOLIBRI
CON MANIFES genitori sono il pubblico a cui si rivolge in libreria dal 31 marzo
DAL 17 MARZO la nuova collana RACCONTATI A Il FEMMINISMO RACCONTATO ALLE RAGAZZINE
RAGAZZE E RAGAZZI, suggerendo di Simona Bonsignori, giornalista ed editore.

GLI ANNI ’70 di Marco Grispigni, studioso


dei movimenti sociali e politici.

IN LIBRERIA E PER ORDINI DIRETTI WWW.MANIFESTOLIBRI.IT


Giovedì 31 marzo 2011 pagina 13

DAL MONDO

Normalità giapponese Attorno a Fukushima


lo sforzo dei cittadini è quello di provare a continuare a vivere come prima.
N
Nonostante il pericolo di alimenti contaminati molto alto. Continua CUBA
il mistero sulla sorte di Masataka Shimizu, il presidente della Tepco
Carter da Fidel:
“Stop embargo”
ve”. A parlare è Yasu, giovane
papà che lungo il marciapiede
stringe forte la mano della figlia
di 5 anni. Abitavano di fronte alla
L’ ex presidente
americano Jimmy
Carter [in foto] è stato
centrale, sono scappati con ricevuto all’Avana da Fidel
quello che avevano addosso. “Bi- Castro ed è tornato a
sogna stare al chiuso, ma per chiedere la revoca
quanto sarà possibile andare dell’embargo del 1962.
avanti così? Forse ce ne andremo Carter ha poi incontrato
più lontano perché questo ven- in carcere l’americano
to porta la morte e fa paura”, e Alan Gross, condannato a
mentre lo dice gli occhi della 15 anni di prigione per
bambina si fanno più attenti die- aver duffuso illegalmente
ma e Nagasaki. Invece sembra- tro la mascherina. Timore sì, accessi a internet.
no tranquilli. Tutti qui intorno paura forse, caos mai. Gli sfollati
sembrano tranquilli e nessuno si sono spostati ordinatamente
dei loro vicini di casa se ne è an- nelle zone indicate, abbando-
dato. “Quello che è successo al- nando le case nelle quali forse
la fine della seconda guerra non torneranno più. Sapere cosa
mondiale è troppo lontano nel c’è davvero nell’aria, nell’acqua,

FUKUSHIMA
tempo e io non riesco proprio nella terra è relativamente facile,
ad immaginare che quelle radia- quando lo comunicano; il diffi-
zioni siano le stesse che oggi po- cile è interpretare. Il valore delle
trebbero colpire anche noi. Di radiazioni è aumentato di 1600
questo non sappiamo niente, volte rispetto al giorno prece-
soprattutto degli effetti che pos- dente. Restare per mille ore a
RUSSIA

PROVA A VIVERE
sono avere sulla nostra salute”. quell’esposizione è come una
Le informazioni sono poche e
arrivano soprattutto dalla radio Medvedev:
e dalla televisione. “La tv ha det-
to che se laviamo bene le verdu-
Viaggio “Basta con Stalin”
re possiamo mangiarle, ma non
sono sicuro”, continua Koshi-
tra città A lla vigilia di un anno
con due importanti

ANCORA ro, 22 anni, che lavora a un tor-


nio in un piccolo capannone vi-
cino. È vero il contrario, ma lui
sembra non saperlo, o non vo-
lerlo sapere perché sembra di-
viso tra una paura che non può
e campi
attorno
alla centrale
tornate elettorali, tra cui
il voto presidenziale, il
leader del Cremlino
Dmitri Medvedev sembra
deciso ad accelerare una
campagna di
Il mistero del presidente della Tepco ammettere e un onore che non
permette la fuga, soprattutto la- nucleare “destalinizzazione” del
Paese ricordando ai
sciando la famiglia. Quindi sor- cittadini i crimini
Suicida o ricoverato per stress? ride, e torna a lavorare. collassata commessi dal dittatore
sovietico Josip Stalin.
LAVORA contento sul suo Una mossa che ha già
di Emilio Casalini popolo solo oggi, e in questo abbiamo identificato con turisti campo di patate, anche Satoshi farsi una tac. suscitato le aspre
Fukushima drammatico contesto, sono tan- e macchine fotografiche. Hiro- che di anni ne ha sessanta: “Si, In questi giorni sono state comu- critiche dei comunisti.
te le sorprese. Ci stupiamo al fumi e il marito hanno una qua- queste verdure le mangio. Lo so nicate tracce di plutonio rilevate Proprio oggi l’ong
ov’è Masataka Shimi- pensiero che il presidente si sia rantina d’anni, vivono in una ca- sui terreni intorno alla centrale: Memorial ha svelato sul

D
che forse mi sto contaminando,
zu? Che fine ha fatto il potuto suicidare, così come ab- sa con i tetti “alla giapponese”, ma tanto questi elementi ra- nei reattori veniva usato il mox, proprio sito un piano ad
presidente della Tepco, la biamo sgranato gli occhi quan- gli stessi dei film o dei cartoni dioattivi ti fanno ammalare di un carburante contenente plu- hoc elaborato da un
società che gestisce le do abbiamo visto scoppiare in animati, in fondo ad una delle cancro dopo 30 anni e io sarò tonio riciclato. Tossico, oltre gruppo di lavoro del
centrali nucleari danneggiate? È lacrime il direttore della Tepco tante, belle valli di questa zona troppo vecchio per preoccupar- che radioattivo. Bene, i valori re- consiglio presidenziale
ricoverato in ospedale per il for- durante una conferenza stampa collinare che scivola morbida mene”. Ricomincia a scavare gistrati sono nell’ordine dei per i diritti umani. Un
te stress come dice l’azienda e mentre tutte le vittime dello tsu- verso il mare. Quel mare su cui sorridendo nel piccolo campo 0,9-1,2 Bq/kg. Ecco, interpreta- piano che, si sottolinea,
tornerà a lavorare a breve o si è nami non avevano versato una sorgono le centrali da cui arriva che, casualmente, si trova pro- re i valori, è importante anche non vuole ridursi alla
addirittura suicidato come sug- lacrima. E allora il viaggio nella un pericolo che non si vede e prio sotto un piccolo cimitero, per capire cosa mangiamo e re- inevitabile rimozione
geriscono le televisioni giappo- provincia di Fukushima, nella non si percepisce con nessun ma anche di questo lui ride. spiriamo a casa nostra, dato che della mummia di Lenin
nesi? L’ultima, e unica, appari- campagna a 60 chilometri dalla senso. Sono contadini, gente L’aria è fresca la sera, fa ancora nei dintorni di Salisburgo sono dalla piazza Rossa e alla
zione in pubblico di Shimizu centrale, poco oltre quei 30 km semplice, eppure le radiazioni freddo e il vento soffia forte. state rilevate concentrazioni di sua sepoltura.
dall’inizio dell’emergenza risa- che sono stati evacuati dalle au- dovrebbero sapere cosa sono, “Hanno detto alla televisione plutonio fino a 32 Bq/kg. Trenta
le infatti al 13 marzo. torità, diventa anche un viaggio quantomeno nei racconti di una che il vento è importante perché volte superiore a quello intorno COSTA D’AVORIO
Per molti di noi che hanno co- nel contatto con questo enig- generazione che è passata sotto se soffia forte dal mare porta ver- ad una centrale in avaria che
nosciuto questa terra e questo matico popolo che per decenni le bombe atomiche di Hiroshi- so di noi le particelle radioatti- continua a sputare radioattività. Il neo-presidente
prende la capitale

“Conosco quei reattori, si rischia la catastrofe” L e forze del


presidente eletto
della Costa d’Avorio,
Alassane Ouattara,
PAOLO RUFFATTI HA GUIDATO IL PROGRAMMA ATOMICO DELL’ANSALDO: “SARÀ MOLTO PEGGIO DI CHERNOBYL” sostenuto dalla comunità
internazionale, sono
di Marco Maroni Caorso, di due centrali sve- to già nei primi giorni. Si è schia di dover sfollare qual- per affrontare questo proble- entrate nella capitale del
desi (Forsmark) e della cen- continuato a tentare di raf- che decina di milioni di giap- ma. E non è solo quello il pro- Paese africano,
a situazione nella centrale trale francese Superphenix. freddare l’impianto con l’ac- ponesi. blema. A pochi metri c’è Yamoussoukro, dopo
Lfuorinucleare di Fukushima è
controllo. Ieri lo hanno
Quello di Caorso, fermato
nell’86, è un reattore da 860
qua, ma bastano 12 ore per-
ché inizi la fusione del noc-
Come si può evitare?
Bisognerebbe andare a vede-
un’altra piscina che contiene
le barre d’uranio di ricambio
un’offensiva di tre giorni
in cui hanno occupato
ammesso pubblicamente an- Megawatt con tecnologia ciolo. O si riesce subito a raf- re se le piscine di soppressio- e il combustibile esausto. Ho diverse città. Non ci sono
che i vertici della Tepco (non Bwr: “Esattamente uguale a freddare il nocciolo o la fu- ne sono danneggiate o no, se l’impressione che l’esplosio- più gli uomini delle Fds,
c’era il presidente, forse rico- quello di Fukushima – dice sione va avanti. c’è ancora acqua, ed even- ne abbia danneggiato anche le Forze di difesa e di
verato per problemi di iper- Ruffatti – se non per il siste- Ora che può succedere? tualmente riempirle. Ma te- queste, vuol dire che ci sono sicurezza, fedeli al
tensione). Il governo giappo- ma di raffreddamento, che Per quanto riguarda l’uranio niamo presente che le radia- le scatolette con le pastiglie presidente uscente,
nese pensa a smantellare i sei nella centrale giapponese è che sta nelle barre, dopo aver zioni sono tali che nessuno di uranio arricchito che sono Laurent Gbagbo.
reattori dell’impianto contro meno evoluto”. fuso il contenitore primario, ora può lavorare là senza sa- finite chissà dove. È roba che
i quattro, quelli più mal mes- L’ipotesi peggiore è la fu- 350 millimetri di grafite e ac- crificare la vita. I tecnici che uccide un uomo in un’ora, ISRAELE
si, ipotizzati dalla compa- sione del nocciolo, ciaio, precipita nel abbiamo visto in tv al lavoro ma bisogna trovarle, senza
gnia. E mentre rimbalzano i rischio sempre più cosiddetto vessel, nella centrale hanno ancora acqua di raffreddamento I bimbi perduti
dati sull’intensità delle radia- imminente. altro contenitore pochi giorni da vivere. vanno in fusione anche quel- della Shoah
zioni attorno alla centrale, Che i noccioli dei reat- d’acciaio sul cui Se il contenitore è dan- le.
sulla concentrazione di iodio
131 nell’acqua (ieri stimato
in 3.355 volte sopra il valore
tori siano fusi è garan-
tito, in tutti e tre i reat-
tori attivi. Lo si è capi-
fondo c’è una pi-
scina di soppres-
sione, piena d’ac-
neggiato e manca l’acqua,
cos’altro si può fare?
Non esiste alcuna tecnologia
L’Europa ha deciso di fare
degli stress test per verifi-
care la sicurezza dei suoi
O ltre 1100 foto di
bambini rimasti
separati dai familiari
limite consentito) e sulla nu- qua. Non sappia- impianti. Servono? dopo l’Olocausto sono
be radioattiva che sta sorvo- mo se l’acqua è ancora lì, io Dipende da cosa si intende state inserito su un sito
lando l’Europa, la tentazione
è di farsi prendere da quell’e-
“Situazione dubito. Se non c’è più, il noc-
ciolo buca anche quello e poi
“Le radiazioni per stress test: per esempio,
per verificare se un conteni-
web nell’ambito della
campagna “Remember
motività che tanto disturba
gli sponsor del nucleare ita-
fuori controllo” la base in cemento quindi va
a finire nel terreno, nelle fal-
sono tali tore primario dopo 40 anni è
usurato, bisogna metterlo in
me?” (ti ricordi me?).
L’iniziativa, scrive il sito
liano. Sensazione che prova
anche chi di un impianto co-
Il governo de e nell’ambiente. Peggio di
quel che è successo a Cher-
che nessuno pressione. È un’operazione
costosa, pericolosa e comun-
del quotidiano israeliano
Haaretz, è dell’Holocaust
me quello di Fukushima è nobyl, dove c’è stato rilascio que bisogna fermare l’im- memorial Museum negli
esperto. Paolo Ruffatti è ipotizza di radiazioni più che altro può lavorare pianto. Gli stress test mecca- Stati Uniti. Si punta a
l’ingegnere che tra il 1972 e il nell’aria, e peggio di Three nici ed elettromeccanici che ricostruire le loro storie
1977 ha guidato l’officina di smantellare Mile Island (reattore Usa, in- là dentro senza servono richiedono grossi dopo la guerra, ma
meccanica dell’Ansaldo nu- cidente del 1979, ndr), lì il investimenti. Se si intende anche a rimettere in
cleare. La società genovese tutti e sei nocciolo è rimasto nel con- sacrificare qualcos’altro, è solo propa- contatto i bambini di
in quel periodo ha costruito tenitore secondario e lo stan- ganda per tenere a bada l’o- allora con parenti e
il reattore dell’impianto di gli impianti no ancora raffreddando. Si ri- la vita” pinione pubblica amici.
Giovedì 31 marzo 2011 pagina 15

CRONACHE

I CITTADINI ONESTI N
PROCESSO ROSTAGNO
Segreto di Stato

PRENDONO I SOLDI “M
su alcuni atti
auro Rostagno si
incontrò con il
giudice Giovanni Falcone”.
Lo ha confermato il

E... NON SCAPPANO commissario di polizia


Giovanni Pampillonia,
senza saper collocare
temporalmente l’incontro,
deponendo come teste in
Corte di Assise a Trapani,

di Corrado Giustiniani Molti casi a Roma di restituzione dove si celebra il processo


a carico del boss Vincenzo
Virga. “Renato Curcio – ha
embravano finte, quelle di portafogli e cifre importanti detto il teste – parlò di una

S banconote sparse in
mezzo alla strada. La fir-
ma beffarda di un carne-
vale che proprio la sera prima
aveva calato il sipario. Alexan-
ratore. O a spedire un regalo
straordinario alla mamma,
che si sacrifica a tenere i miei
12 marzo, nella curva festosa
dello Stadio Flaminio che ce-
lebrava la grande vittoria del-
portafoglio, con 800 euro den-
tro, apparteneva a un avvoca-
to. “Una ricompensa? Non mi
euro. Quasi in contempora-
nea, tre ragazze, dipendenti
della libreria della stazione
prova che Rostagno
avrebbe avuto su un
traffico di armi”. Il teste,
parlando della
deposizione di Curcio ha
dra Soledad Criolo Simbana, figli. A chi non sarebbe venuta l’Italia di rugby contro la Fran- è stata proposta e non l’avrei Termini, trovano la borsa di affermato che, ad alcuni
un nome troppo lungo per un in mente un’idea del genere?” cia, la scena si ripete. Leonar- mai accettata – taglia corto una signora di Alessandria, atti, “è stato posto il segreto
corpo così minuto, stava at- È stato solamente un attimo, do Bruno, 47 anni, e suo figlio Bruno – Ma stiamo scherzan- con 1.500 euro dentro. E che di Stato”. Non ha però detto
traversando Piazza Ungheria, però: “Li avrà persi qualcuno quattordicenne Leonardo Ma- do? Ho insegnato a mio figlio: dire di Tiziana, che l’11 marzo chi lo ha posto e su che
come ogni giorno a quell’ora, che doveva fare un pagamen- ria, speranza dell’Amatori tu devi avere una faccia e una a Monteverde insegue urlando cosa è stato posto. E questo
per guadagnare la fermata del to importante, ho pensato. E Rugby Ascoli, venuti a Roma parola. Piuttosto, il ragazzo il suo borseggiatore, un ragaz- sarà un argomento che
19. La mattina al quartiere Pa- allora ho chiamato il 118, non in pullman dalla città marchi- non ha avuto il coraggio di zo romano del quartiere San approfondiranno i legali
rioli, come colf a ore, dall’una sapevo... Poi il 113, il numero giana a vedere gli azzurri, sal- chiedere al questore se poteva Paolo, e riesce con l’aiuto dei nel controesame, rinviato
in poi a Piazzale degli Eroi a giusto. È arrivata una macchi- tano e urlano a squarciagola al ottenere un indumento anche passanti a bloccarlo e a farlo a mercoledì prossimo.
preparare il pranzo alla signo- na della polizia, mi hanno por- fischio finale. Ma lo sguardo sporco e sudato di un azzurro, arrestare? “Questa città ha un
ra che accudisce come badan- tato al commissariato Parioli. cade ai loro piedi, dove è ro- magari la maglia numero 15. tessuto sano. Sono storie co-
te, e presso la quale vive. Il E poi sarei andata anche a via tolato un portafoglio marrone, Ma io gli ho detto: Leonardo, me il finto stupro di Trinità dei
ritmo obbligato di una vita San Vitale, dal questore di Ro- gonfio all’inverosimile. Leo- forse un giorno quella maglia Monti che creano un danno di
che consente a questa donna ma, che mi ha stretto la ma- nardo lo prende, lo porta a un la indosserai tu”. immagine ed economico. Le
di trent’anni di spedire ogni no”. poliziotto di servizio che ne persone oneste sono la grande
mese in Ecuador 300 dollari, chiama un altro in borghese. UN MESE PRIMA era stata maggioranza”. La garanzia di
talvolta 400, per far vivere i STORIE DI ordinaria onestà, Padre e figlio rinunciano a una Tiziana Canali, 42 anni, laurea- Francesco Tagliente è un so-
suoi due bambini di 10 e 12 in una capitale dipinta spesso parte della festa tricolore. An- ta in lettere ma disoccupata, spiro di sollievo nel paese do-
anni, lasciati a Quito nove an- come insicura e piena di in- che loro verranno portati a ri- ultimo lavoro sei mesi in un ve la corruzione – parola della
ni fa, dopo una dolorosa se- sidie. Non medaglioni isolati, cevere i complimenti del que- villaggio turistico, a trovare Corte dei conti – ingoia ogni
parazione. perché tre giorni dopo, sabato store Francesco Tagliente. Il per terra e riconsegnare 500 anno 60 miliardi di euro.
“Guardando be-
ne, mi sono ac-
corta che i soldi Tiziana Canali SANITÀ
erano veri. Li ho
contati, 700 eu- trova per terra FOGGIA Aggredito un giornalista Gelmini assume
ro. Per un attimo i precari
– racconta – ho
e riconsegna 500 euro da un dirigente della sanità pugliese
pensato a un
viaggio in Spa-
gna, a Valencia, a E c’è la storia di Soledad, P icchiato e minacciato di morte solo per-
ché ha fatto il suo dovere. É quanto ca-
irregolarità nel settore della salute pubbli-
ca. “Gli ho detto di venire in redazione – ha
I l ministero
dell’Istruzione sta
pensando
trovare mio pa- pitato due giorni fa a Michele Iula, 27 anni, continuato il cronista –, lui è arrivato con all’assunzione di 65
dre che fa il mu- badante ecuadoriana cronista del quotidiano di Foggia L’Attacco. altre persone, ha chiesto che scendessi, ma mila precari della
L’aggressore, però, non è un malvivente ar- invece l'ho fatto salire”. Poi l'aggressione. scuola. Dopo i ricorsi
(FOTO OLYCOM)
rabbiato per aver letto il suo nome sul gior- “Mi ha immediatamente colpito con un pu- persi dal dicastero
nale, bensì Antonio Di Biase, uomo vicino gno in pieno volto, poi ha minacciato di guidato da Mariastella
al governo pugliese, nonché amministrato- uccidermi”. I colleghi di Iula sono interve- Gelmini una delle
re unico di “Sanità Service”, società creata nuti per evitare il peggio e ci sono riusciti. soluzioni possibili è
dalla Regione per stabilizzare circa 850 la- Restano l'inaudita gravità del pestaggio e quella di stabilizzare
voratori provenienti dal privato e dalle coo- gli strascichi che potrà avere non solo in tutti i docenti che
perative. “Era il primo pomeriggio di due sede giudiziaria. L'Asl, infatti, avrebbe av- hanno insegnato
giorni fa – ha detto Michele Iula al Fatto Quo- viato un'inchiesta interna per comprende- almeno per 3 anni
tidiano – quando ho ricevuto la telefonata di re i contorni della vicenda, mentre la Digos continuativi. Infatti, se
Di Biase, il quale mi ha detto che voleva di Foggia ha ascoltato a lungo due cronisti gli insegnanti
incontrarmi perché questa volta avevo su- testimoni della violenza e acquisito le im- dovessero essere
perato ogni limite”. Il riferimento è al la- magini di una telecamera ubicata a due pas- risarciti il danno
voro del giornalista, che da tre anni sta se- si dall'ingresso del giornale. Già stamane, erariale potrebbe
guendo il fronte foggiano delle inchieste sul tavolo del procuratore capo di Foggia, arrivare a 4 miliardi di
sulla sanità pugliese senza fare sconti a nes- Vincenzo Russo, arriverà il rapporto det- euro. La Cgil è
suno. Secondo Iula, Di Biasi se l’è presa per- tagliato degli agenti. Dopo gli scandali, i contraria alle
ché nel suo ultimo articolo la “Sanità Ser- pugni ai giornalisti: succede anche questo soluzioni tampone:
vice” era stata accostata ad uno dei soggetti nel nebuloso mondo della sanità pugliese. “Per questa ragione -
arrestati giorni fa in Capitanata per gravi Pierluigi G. Cardone dice Mimmo Pantaleo -
abbiamo chiesto il
blocco dei tagli e un
piano straordinario

Insegnava a controllarsi, ha ucciso un uomo per la stabilizzazione


di centomila
lavoratori precari
della scuola”.
ALESSANDRO COZZI, CONDUTTORE DI RAI EDUCATIONAL, HA ACCOLTELLATO IL SUO EX SOCIO
GROSSETO
di Luigi Franco ficio in zona Corvetto a Milano ha molto cattolico, durante la Quare- timi giorni si fa insistente: “Se non
Milano ucciso con trenta coltellate il suo sima rispettava il digiuno. Siamo paghi, procederò per vie legali”, gli Scherzi in corsia
ex-socio Ettore Vitiello, 58 anni, sconvolti”, commenta una ex col- ha scritto in un sms. Allora Cozzi va sospesi i medici
nsegnava agli altri come gestire i che voleva indietro 17mila euro. La lega Rai. a trovarlo nell'Agenzia per la forma-
Itempeste
conflitti. Come controllare le
emotive. Ma quello che
metà dei fondi ottenuti dalla regio-
ne Lombardia per organizzare in- PER LA TV PUBBLICA Cozzi
zione e il lavoro di cui Vitiello era
titolare. Poi il litigio e l'omicidio. S berleffi, scherzi,
una specie di
spiegava nei suoi corsi di orienta- sieme alcuni corsi di formazione. ha condotto fino a un anno fa “Dia- Cozzi ha confessato tutto ieri mat- Carnevale
mento per famiglie, Alessandro Le sue lezioni, Cozzi le teneva per rio di famiglia”, la trasmissione di tina. Ha raccontato che il coltello da improvvisato, accanto
Cozzi, formatore e conduttore di l'associazione “Oeffe orientamento Rai Educational in cui, con la scrit- cucina l'aveva portato l'ex socio. Lui a pazienti gravissimi,
Rai Educational, non è riuscito ad ap- e formazione”, che aveva fondato trice e psicoterapeuta Maria Rita per portarglielo via si è pure ferito anche in coma. Poi le
plicarlo per sé. Martedì sera non ha nel 1999. E le faceva ancora oggi Parsi, cercava di “gettare luce sui alle braccia. Gli inquirenti non san- foto vanno a finire su
tenuto a freno il raptus. E in un uf- nelle scuole della Faes (associazio- piccoli e grandi temi che mettono a no se credergli: alcuni vicini hanno Facebook, una lettrice
ne legata all'Opus Dei), di repentaglio la serenità delle fami- visto un uomo sul pianerottolo che, le scopre, si indigna e
cui è stato segretario gene- glie”, come si legge sul sito Internet chinato, infieriva sulla vittima. L'uo- denuncia tutto ad un
Cattolico osservante, rale dal 1990 al 1994. Anni
in cui si è impegnato per la
del programma. Ma negli ultimi tem-
pi si è dedicato soprattutto alle con-
mo poi è fuggito. Cozzi ha raccon-
tato di essere scappato fino al fiume
quotidiano. La Asl ha
fatto scattare subito,
lavorava con la nota parificazione tra scuole
pubbliche e private. Con-
sulenze nelle aziende e agli incontri
per formare genitori e adolescenti.
Lambro, dove ha gettato i vestiti e il
coltello insanguinati. La polizia è
stamani, un’indagine
disciplinare e un
vinto che i genitori hanno il E' lui stesso titolare dell'agenzia di partita dal messaggio inviato da Vi- medico e tre
psicologa Parsi diritto di scegliere per i fi- formazione “Milano per la donna”. tiello. E alle due di notte ha raggiun- infermieri
gli una scuola che insegni Sono queste le attività con cui forse to a casa Cozzi. Il conduttore è crol- riconosciuti dalle foto
Ha colpito per un debito secondo i principi condivi- si è indebitato per 70mila euro. lato ieri mattina. E dopo la confes- sono già sospesi in via
si dalla famiglia. Cozzi è Da qui la difficoltà a restituire i sione è stato portato nel carcere di cautelativa.
di 17 mila euro una persona religiosa. “É 17mila euro a Vitiello. Che negli ul- San Vittore.
pagina 16 Giovedì 31 marzo 2011

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

CORSI E RICORSI

ADESSO È Cindy Lauper


Concerto
Antonio Conte
I bookmaker
Zucchero
Parte in
Striscia
Tapiro

CINICO
evento il inglesi lo maggio da imbavagliato
13 luglio danno nuovo Zurigo il per la
all’Arena di allenatore nuovo tour Federazione
Milano della Juve mondiale della stampa

IL COFANETTO La cineteca di Bologna pubblica


l’intera produzione di Ciprì e
Maresco, i due registi che negli anni ‘90 portarono in tv il ‘postumano’
di Giuseppe Lo Bianco Accordi, segreti e bugie

Chi sta

“N
ascere a Palermo è una specie di
condanna, ma non sono mai an-
dato via perché mi sarebbe sem-
brato un tradimento. D'altra
parte non immagino ‘Cinico Tv’
in nessun altro posto al mon-
do”. Per Franco Maresco, isola-
to e geniale regista palermitano,
la sua città è stata palcoscenico
“L
con
Dragomira?
di Federico Pontiggia

a società italiana Romantica Entertainment srl”. Così dis-


se la proprietaria Dragomira Michelle Bonev, dichiaran-
do di aver sostenuto tutte le spese relative alla partecipazione
bulgara alla Mostra di Venezia: “Questa è la realtà dei fatti e
sono naturalmente in grado di documentare quanto da me
dichiarato”. Messo con le spalle al muro dal caso Dragomira,
l'ex ministro della cultura Sandro Bondi evocò “l'accordo di
degradato in bianco e nero della coproduzione cinematografica Italia-Bulgaria che risale al
comicità surreale proprio men- 1967”. Non è l’unico: Paolo Del Brocco, ad di Rai Cinema, ha
tre attorno il tritolo della mafia dichiarato sul “Fatto quotidiano” di aver ricevuto dalla Rai per
ricontrattava le quote di potere Giovanni Lo Giudice, Giuseppe Paviglianiti e Marcello Miranda in “Cinico tv”. (FOTO S. FOGATO / CINETECA BOLOGNA) “Goodbye Mama” “una segnalazione relativa all’interesse isti-
e influenza in una Seconda Re- tuzionale, nell’ambito di un accordo bilaterale tra i ministeri
pubblica allora nascente. Rude-
ri, immondizia, rottami, mutan-
Immagini le di una classe politica in disso-
luzione, con un coraggio oggi
Un percorso di vita assai simile a
quello del regista che ha ammes-
della Cultura italiano e bulgaro”; e, pur interpellato dal “Fat-
to” anche oggi (ieri per chi legge) dichiara di non avere altro
de, peti e rutti sono entrati dallo
schermo tv all’ora di cena nelle
profetiche impensabile Rai 3 mostrava le ra-
dici dell’orrore, in una operazio-
so: “Con ‘Io sono Tony Scott’ ho
voluto raccontare un uomo che
da aggiungere. Ma questo accordo che stabilisce esattamen-
te? La coproduzione cinematografica tra la Repubblica Ita-
case degli italiani nella primave-
ra del ’92, accendendo feroci di-
come l’ode ne di realismo televisivo mai più
ripetuta. E che a tutt’oggi resta
non solo è stato un genio del jazz,
ma che ha anche incarnato ai
liana e la Repubblica popolare di Bulgaria, così fertile da par-
torire ad oggi solo due titoli: “Occhi di cristallo” di Eros Pu-
battiti culturali sui confini del probabilmente l’azione più forte miei occhi l'idea stessa di Artista glielli e, appunto, “Goodbye Mama”. Ma per il secondo la pa-
trash e dell’estetica del brutto, del ciclista di smitizzazione della mafia mai – ha detto Maresco – Tony è stato ternità è incerta: dalla DG Cinema, si sussurra di un accordo di
sul senso del post storico e del compiuta in televisione, nei un artista come pochi, scevro da coproduzione in fase conclusiva, per cui si aspetta il nulla osta
post umano. Era il mondo poe- Tirone a Silvio, giorni in cui il mito della potenza qualunque tipo di compromes- delle autorità bulgare. Ma il problema è un altro: chi produce
tico e disperato del ciclista Fran- di Cosa Nostra si alimentava dei so, che per la sua libertà è stato per la Bulgaria? Il 12 ottobre 2010 il Mibac lo giudicherà “suf-
cesco Tirone, del petomane sperando che botti di Capaci e via D’Amelio, emarginato, soprattutto in Ita- ficiente” tra le opere prime e seconde di interesse culturale,
Giuseppe Paviglianiti, del can- del sangue dei servitori dello Sta- lia. ma è il 15 maggio quando il progetto “Goodbye Mama” viene
tante fallito Giovanni Lo Giudi- porti le donne to e della confusione istituziona- presentato per la prima volta: coproduzione con l’Italia al
ce, delle 'schifezze umane' Car- le che ne era seguita. Immagini DICEVA A CHIUNQUE in 60% e la Bulgaria al 40%, ma conosciamo nome e cognome
lo e Pietro Giordano, dell'afasi- dal sapore anche profetico, con faccia quello che pensava e so- solo della società tricolore, la Romantica Entertainment Uni-
co uomo in mutande Miranda, nel libro, aperto da un’introdu- l’ode di Tirone a Berlusconi, an- steneva che la musica e i soldi personale Srl.Stessa cosa sul press-book: Romantica presenta
dei frenetici fratelli Abbate. Og- zione di Enrico Ghezzi, intervi- cora semplice imprenditore, non vanno d'accordo. Dove po- e producono la Bonev, Licia Nunez e l’amico Giuseppe Co-
gi, a quasi vent’anni dall’esordio ste a Angelo Guglielmi e Goffre- crudele parodia di un successo teva arrivare uno così? Nel mio rasaniti, con il sostegno del Centro nazionale bulgaro di Ci-
della serie televisiva andata in do Fofi. Vent’anni fa quel dialet- elettorale di là da venire ma già piccolo, fin dai tempi di Cinico Tv, nematografia. A scanso di equivoci, questo Centro non giu-
onda su Rai 3 e poi replicata in to (quei corpi, quei paesaggi, perfettamente innestato nell’a- ho sempre guardato, come mo- stifica la coproduzione italo-bulgara: c’è una sola società pri-
frammenti all’interno di “Fuori quei silenzi, quel degrado) era la nimo del cittadino, palermitano dello, a questo tipo di artista”. vata e, parola di Bonev, “è italiana”. Quindi a che pro tirare in
Orario” e “Blob”, la Cineteca di voce autentica, senza filtri né o italiano, “folle di Dio”, come di- Che dice, appunto in faccia a ballo questo accordo di coproduzione, che all’articolo 5, pun-
Bologna ripropone l'intera pro- doppiaggi, di una città diventata ce Maresco. chiunque, quello che pensa, fos- to 1 stabilisce: “La partecipazione minoritaria non può essere
duzione cinica di Daniele Ciprì il centro di produzione dell’orro- se anche il suo ex socio Daniele inferiore al 30% del costo di produzione di ciascun film”. Per-
e Franco Maresco in due ‘volu- re nazionale. Mentre tv e giornali IL COFANETTO (dvd +volu- Ciprì, tornato insieme con lui ché di questo 30, anzi 40%, troviamo anonima traccia solo alla
mi’: il primo dvd, in uscita oggi e (e poi un cinema e le fiction se- me) segna il ritorno sul mercato soltanto nel cofanetto di un dvd: DGCinema, che dopo un’approvazione preventiva aspetta
presentato riali da dimenticare) raccontava- di un prodotto del duo palermi- “Ciprì ha vinto un bel po' di pre- ancora il perfezionamento dell’accordo dalla Bulgaria. La so-
ieri sera a Palermo dal regista e no l’indignazione civile, la rab- tano ormai dissolto, dopo il ‘di- mi, tra cui il David di Donatello cietà bulgara non compare da nessuna parte (vedi anche ci-
dal direttore della Cineteca Gia- bia ai funerali, i centomila in vorzio’ di Daniele Ciprì, premia- per la migliore fotografia – ha neuropa.org), Romantica Entertainment ha sede a Roma e
nluca Farinelli, contiene i filma- piazza, i lenzuoli, le lacrime, i to direttore della fotografia al se- detto nella conversazione con Sofia, ma la Bonev ne dichiara la nazionalità italiana. Rima-
ti realizzati dal 1989 al 1992; il buoni propositi politici, Ciprì e guito di registi del calibro di Mar- Fulvio Baglivi –, ma non c'è mai niamo in speranzosa attesa, nel frattempo “Goodbye Mama”
secondo, la cui uscita è prevista Maresco sbattevano in faccia agli co Bellocchio. Una divisione sof- stata una sola volta in cui a una arriva in sala l’8 aprile con “il service distributivo di 01 Di-
per la fine dell’anno, quelli rea- italiani le immagini in bianco e ferta, che Maresco ha superato premiazione si sia ricordato del- stribution”, ovvero Rai Cinema, che per accaparrarsi i diritti
lizzati dal 1993 al 1996. nero di una Palermo che aveva con un lavoro durato tre anni, il le persone che hanno lavorato ha sborsato un milione di euro. A meno che non sia tarocco,
partorito i mostri mafiosi in azio- documentario-biografia di Tony con lui per anni. E allora visto questo passaporto bulgaro salta all’occhio: nel 2011 01 ha
NEL VIDEO anche alcuni ine- ne a Capaci e, poco dopo, a via Scott, leggendario clarinettista che lui quelle ‘persone’ (così le distribuito solo titoli nostrani, ovvero “Il padre e lo straniero”
diti e diverse testimonianze di ar- D’Amelio. Accanto all’emozio- italoamericano, per sette anni definisce) non le nomina mai, lo di Ricky Tognazzi, “Qualunquemente” di Giulio Manfredo-
tisti e uomini di cultura che han- ne e allo sgomento che scorre- numero uno al mondo, al quale faccio adesso io: Anna Manzo, nia, Tutti al mare di Matteo Cerami, “Nessuno mi può giu-
no fatto di “Cinico Tv” il loro pro- vano a fiumi nella televisione l’Italia non ha riservato neanche Rean Mazzone, Lillo Iacolino, dicare” di Massimiliano Bruno, “Gianni e le donne di Gianni
gramma di culto, tra cui Piero pubblica e privata, sfociando, un posto nella tomba, al cimitero Claudia Uzzo. Se lo ricordi Da- Di Gregorio”. Ma si sa, le relazioni tra l'Italia di B. e la Bulgaria
Chiambretti e Bruno Voglino; spesso, nella retorica arrendevo- di Salemi. niele Ciprì. Male non gli farà”. sono fraterne; quelle con Dragomira Bonev anche di più.
Giovedì 31 marzo 2011 pagina 17

SECONDO TEMPO

WEEKEND di Federico Pontiggia e Anna Maria Pasetti ARTE di Claudia Colasanti

da Boris a Terzani WHERE IS MY PLACE?


A VENEZIA SCATTI D’AUTORE
DI RISATE, e immagini che arrivano in questi giorni da Lampe-
Lqualsiasi
dusa sono insopportabili. Eppure spiegano, meglio di
saggio, il paradigma di un’era in cui i concetti di
identità e nazione vengono annegati nella proiezione di
un miraggio. In questa direzione appare lucido lo sguar-
è 1971 – ASYLUM
Judee Sill
Secondo Wikipedia “in

MORTE E VITA
do di alcuni artisti contemporanei, soprattutto di coloro genere la vita da farfalla è
che hanno adottato la fotografia e la regia come mezzo abbastanza breve, varia da
espressivo, e che registrano insofferenze e contraddi- qualche giorno a una
zioni delle diverse questioni connesse con l’identità na- settimana o due e, solo in
zionale. Non è un quadro rassicurante, quello che emer- alcuni casi, può raggiungere
ge dagli scatti dei 18 autori internazionali in mostra a il mese di vita”. Nel
Venezia, ognuno impegnato nella rappresentazione dei pantheon degli artisti
contrasti del proprio paese d’origine. Ben due, ad esem- precocemente scomparsi
pio, ritraggono le incompatibilità e le contraddizioni nel- merita un posto d’onore
la complessa terra israeliana. Nel video di Yael Bartana Judee Sill per due motivi. Il
(1970) un uomo pianta un ulivo al posto della bandiera primo è che di maudit aveva
nazionale come metafora della sopravvivenza del popolo ben poco, nonostante sia
palestinese, che nella coltivazione degli ulivi trova la implosa nel mare
principale fonte di sostentamento. La coetanea Ahlam dell’eroina che non
Shibli, palestinese discendente di una grande famiglia perdona. Il secondo è che,
beduina, descrive il suo popolo dal ’48 inglobato nei come nelle belle favole, la
confini dello Stato di Israele. I cui uomini sono gli unici vita, almeno per un
arabi arruolati volontari da generazioni nell’esercito periodo, le ha sorriso
israeliano. La tragedia di un’etnia considerata traditrice grazie all’aiuto
dal resto dei palestinesi e mai determinante del
realmente integrata nella nuo- produttore David Geffen
va comunità di cui porta il no- che la scelse per pubblicare
me. il primo disco della storica
Where is my place? Immagini etichetta Asylum (salvo poi
contemporanee sull'identità. non sostenerla abbastanza
Fondazione Bevilacqua La Masa, per mancanza di singoli di
piazza San Marco 71, Venezia. forte impatto sul mercato
Info: 0415207797. discografico). Un miracolo
Fino al 1 maggio 2011 temporaneo che non si
adattava alla personalità
schiva e timida di Judee,
proiettata
nell’introspezione della
Da non vedere passione di Cristo e
dell’esoterismo. La
è folksinger adorava Bach,
Usa / Horror viveva da “hobo” e faceva
Una scena da “La fine è il mio inizio” e uno degli scatti in mostra a Venezia The Ward tutto da sola inclusa la
di John Carpenter, con Amber produzione dei suoi unici

¸Cinema sua scalcagnata troupe, si ri-


troverà con un cinepanetto-
ne: Natale con la casta. Ride-
Daddy (Nicolas Cage) e
Hit-Girl (Chloe Mortez), pa-
dre e figlia undicenne che fa-
Verba volant, scripta manent.
Le immagini, forse. Rievocare
cinematograficamente un gi-
Heard
Nove anni dopo l’ottimo we-
stern spaziale Fantasmi da Mar-
due album (il terzo è
postumo). La farfalla in
cerca di segreti da rivelare
Da vedere rete da morire ma, dulcis in rebbe impallidire l’Uma Thur- gante come Terzani è un’im- te, John Carpenter è tornato. La plasma e forgia il suo
èèèè fundo, non sono le solite bat- man di Kill Bill. Una baby-eroi- presa encomiabile quanto bella notizia è solo questa: The capolavoro: “Lopin’ Along
Commedia / Italia tute, perché alla berlina è l’I- na che, per come le prende e folle. Il tedesco Jo Baier ci Ward non convince, dalla sce- Thru the Cosmos” resterà
Boris il film talia oggi, cialtrona, scansafa- le dà, ha fatto gridare allo prova, complici due attori de- neggiatura latitante allo stile, il suo epitaffio per tutti i
di Ciarrapico, Torre e tiche e improvvisata. I tre mo- scandalo Hollywood: non è il luxe come Bruno Ganz (nei che si auto-scopiazza con poca cuori sanguinanti.
Vendruscolo, con Francesco schettieri della tragicomme- solito rumore per nulla, per- panni di Tiziano) ed Elio Ger- fortuna. Con l’entusiasmo del
Pannofino dia ritrovata non salvano nes- ché Kick-Ass assesta un’eroi- mano (Folco Terzani), la be- neofita e un artigianale ottimi-
Pesce d’aprile: Boris arriva al
cinema, ed è il più bel scherzo
che potreste immaginare.
suno: nemmeno se stessi, e il
mondo che li circonda. Ma sal-
vano Boris il film: è un capo-
ca mazzata alle convenzioni e
ai paraocchi del genere in cal-
zamaglia, brandendo l’iconica
nedizione della famiglia (che
ha prestato la tenuta come
location) e la sceneggiatura
smo, il mostro sacro dell’horror
tallona la bionda e immemore
Kristen (Amber Heard), rin-
CD in uscita ³
Dopo la fiction, ora tocca alla lavoro. minorenne forgiata dai fumet- composta dal figlio Folco sul- chiusa in un ospedale psichiatri- è L’IMBARAZZO
nostrana settima arte, che poi (Fed. Pont.) ti del genio-beone Mark Mil- la base della verità-vera di- co in disturbata compagnia di al- Tricarico (Sony)
tanto arte non è, beccarsi una lar. Pollice alto, dunque, al net- ventata poi omonimo libro tre quattro ragazze. Ce ne sarà Mai fidarsi dei critici.
feroce dose di ironia, quella èèè to del conservatorismo arma- sulle ultime memorie pater- per tutte, perché a giocare a na- Leggendo la recensione di
che Ciarrapico, Torre e Ven- Azione / USA to che predica: dopo il pro- ne. Ovvero il suo testamento scondino è l’animaccia di una Xl firmata Alessandra
druscolo ci hanno già fatto ap- Kick-Ass logo folgorante, Kick-Ass spirituale. E, come prevedibi- paziente deceduta con qualche Roncato questo disco è
plaudire in tv. Stanco di 15 an- di Matthew Vaughn, con Aaron traccheggia e mette all’angolo le, è la Parola di Tiziano a pre- diffusa complicità: come finirà? condannato senza appello
ni costellati di infamie quali Il Johnson, Chloe Moretz la parodia, ma ha un gancio valere su immagini, attori e Poco importa, perché dopo i bei a causa di eccessivi
giovane Ratzinger, Renè Fer- Piccoli nerd crescono, e com- destro(rso) micidiale, cine-meccanismi: La fine è il titoli di testa The Ward si perde quantitativi della parola
retti (Francesco Pannofino) battono: senza essere dotato Hit-Girl. mio inizio è un cerchio eter- nei dettagli, nell’enfasi atmosfe- amore, tanto da renderlo
molla il piccolo e trova il gran- di superpoteri, Dave decide di (Fed. Pont.) namente incompiuto tra la vi- rica e nella paura ai tempi del stucchevole e nauseante.
de schermo, per adattare La diventare un supereroe, ta e la morte, il rapporto mai nonno barattata per tensione Qui, invece, c’è un artista
casta di Rizzo e Stella in un Kick-Ass (Aaron Johnson), in èè sufficientemente risolto tra horror. Insomma, prendete che scrive dell’amore
film d’autore alla Gomorra. tutina verde-giallo-vomito. Drammatico/Germania-Italia un padre immenso e suo fi- Carpenter e riportatelo su Mar- incondizionato: quello che
Ma, complice fotografia Più di qualcosa andrà storto, La fine è il mio inizio glio, un’eredità per tutte le te! (Fed. Pont.) si prova per un figlio
“aperta”, attrici cagne o in finché non incrocerà due veri di Jo Baier, con Bruno Ganz, Elio generazioni. piuttosto che per il
sordina (Marilita Loy…) e la giustizieri della notte: Big Germano, Erika Pluhar (AM Pasetti) proprio partner. Ecco
perché, per capire a fondo
Tricarico bisogna calarsi
nella sua realtà: è
& FUMETTI
LA FAMIGLIA DI EISNER, IPOCRITA E INEVITABILE un’esperienza felice, una
ricarica di innocenza,
quella che spesso ci
rendiamo conto di aver
èèèèè stro del graphic novel america- ratterizza ogni riunione fami- smarrito. “La timidezza
Graphic Novel no, protagonisti dei suoi libri gliare, si decide non senza sensi luce di onestà” canta nella
Affari di famiglia sono sempre le famiglie ebree di colpa di portare il nonno a title-track, parlando di
di Will Eisner, Fandango, americane da raccontare attra- morire in una casa di riposo, la pudore (“sapore d’altri
80 pag., euro 16,50 verso i decenni, modello Philip più economica tra quelle a di- tempi”), di gestualità,
“È una questione di famiglia”. Roth ma con meno sesso e più sposizione. Ma dietro il trauma dell’imbarazzo che si prova
Ogni volta che i personaggi non empatia. In “Affari di famiglia” dell’ultima vecchiaia Eisner rie- a “non aver paura di
riescono a giustificare una loro Eisner condensa il meglio della sce a farci intravedere i drammi abbandonarsi all’amore”.
azione, a spiegare perché si sen- sua produzione, in un’opera di una vita, che i protagonisti Un approccio personale
tano legati a persone che odia- sulla famiglia che si confronta non riescono a raccontare nep- alla forma canzone nel
no o perché abbiano rimosso con la vecchiaia e la morte degli pure a se stessi, lasciando inten- solco di Bruno Lauzi (la
traumi e violenze del passato, anziani scritta quando lui aveva dere più che raccontando espli- capacità di sintesi) e del
rispondono così. Sono “Affari già oltre 80 anni. I figli sparsi per citamente. Con quella capacità periodo migliore di Battisti
di famiglia”, secondo il titolo di tutta New York si riuniscono unica di trasformare le cesure (“Il nostro caro angelo”).
un breve romanzo a fumetti del per festeggiare i 90 anni del ca- tra le vignette in momenti nar- Si canta la voglia di
1998 di Will Eisner che Fandan- pofamiglia, paralizzato da un ic- rativi che raccontano più delle proteggere se stessi e le
go riporta in libreria in questi tus. In quel clima di ipocrisia nuvolette con il testo. persone a cui vogliamo
giorni. Eisner è il grande mae- temperata dall’affetto che ca- Stefano Feltri bene veramente, a costo
di creare un luogo
immaginario (“La mia
UN GRAPHIC NOVEL SULLA VECCHIAIA sposa”, “Ninna nanna”)
definito da Francesco
E SUI LEGAMI CHE NON SI POSSONO RECIDERE nell’ultima canzone “Una
selva oscura”. (Guido
Biondi)
pagina 18

PERCORSI

SMART
a cura di Eugenia Romanelli

IL DIZIONARIO
¡TIME smartime@ilfattoquotidiano.it

NULLA DI PIÙ
SERIO DEL GIOCO
Per la prima volta un libro racconta
tutti i modi e le culture del ludico
erfino i freak adesso han- musica o la gastronomia: “Per pere che ci sono altre comunità cia sociale anima il Parkour, cioè “Per esempio integrando giochi nato dal basso, non ufficiale.

P no il loro dizionario Zani- questo vogliamo divulgare la di giocatori e nuovi giochi con il saltare tra i tetti per “ripren- provenienti da diverse culture”. Oggi diremmo che sono “wi-
chelli. Non stiamo scher- cultura del gioco, per connette- cui sfidarsi o sfidare il sistema”. dersi le città”, e il nuovissimo E i giochi virtuali? “Sono l'e- ki””. E poi c'è la rinascita della
zando, visto che è da poco re i giocatori, far conoscere loro Il gioco, per la sua forte compo- Urban Golf, con la stessa mis- spressione del terzo millennio, giocoleria: “Quello sì che è un
uscito (anche in versione digi- altri giochi. Chi gioca gioche- nente aggregativa, spontanea e sion. Adesso anche il frisbee, da- dell'identità liquida.
tale per iPod e iPad) il “Diziona- rebbe a tutto se potesse”. Lei ha democratica, si è spesso radica- to che è stato rifiutato dal CONI wser-game come Travian, Far- dicazione di un mondo diverso,
Bro- gioco underground. È la riven-

rio dei giochi”, di Andrea Angio- fondato il Lucca Comics and Ga- to tra le minoranze come forma in quanto non arbitrabile, cioè mVille, Mafia War su Facebook magico, un po' come fa il fanta-
lino e Beniamino Sidoti, ossia un mes e Angiolino ha diretto la ri- di resistenza o per esprimere anarchico. Con lo Zorbing inve- sono tipico esempio di gioco sy solo che nella realtà”. E dei
libro che raccoglie i vari modi vista GiocAreA: siete anche dei dissenso: “Per questo è sempre ce si rotola dentro una palla”. E i
con cui ogni cultura inventa i giocatori? “Ovviamente”. Cosa stato osteggiato dalle istituzio- giochi da parco? “Ora va il Kwi-
propri spazi di libertà. Il gioco diranno adesso quelli che del ni, se non ufficializzato, forma- do, un paio di palline attaccate è POSSIBILITÀ
come gesto underground? “Gio- gioco amavano lizzato, commer- ad un filo con dei lacci colorati Giornalisti del Mediterraneo
care è un'esperienza innata - proprio l'aspetto cializzato”. Quali che, ruotando, tracciano figure.
spiega Sidoti - praticata da sem- “clandestino”? sono i giochi più Pare che sia un gioco Maori”. Bari. Organizzato dall'Associazione Culturale Terra
pre in ogni società che ha la fun- “Spero che sa- “sovversivi”? “Lo Crede che la globalizzazione ab- del Mediterraneo, il 3° concorso internazionale
zione di aggregare e, come altre ranno felici di sa- spirito di denun- bia cambiato il modo di giocare? “Giornalisti del Mediterraneo” è aperto a giornalisti
arti, a volte criticare lo stato del- pubblicisti o professionisti e studenti di corsi di
le cose, reinventandole. I giochi laurea in Scienze delle Comunicazioni o di Master in
culturalmente più penetranti Giornalismo. Si concorre con articoli (min 2.000 max
sono quelli non ufficiali, nati dal 15.000 battute), servizi o reportage (durata da 3 a 30
basso, un po’ come nelle peri- Scene minuti) pubblicati dal 1° gennaio 2009 al 31 dicembre
ferie gaussiane”. In realtà in que- IL TEATRO POLITICO E LA DANZA 2010 su testate registrate (cartacee, radiofoniche,
sto volume ci sono tutte le voci, IN MUTANDE televisive o digitali). Le quattro sezioni privilegiano
dai giochi antichi a quelli com- anche quest'anno tematiche sociali in linea con lo
merciali: “Abbiamo fatto un la- Roma e Milano. A nudo, spirito con cui è nato il premio: economia e politica
voro non compilativo ma retico- Visioni quasi letteralmente. Senza internazionale; donne e integrazione sociale; carceri
lare pensando che oggi mancas- FILMFORUM FESTIVAL + IL NUOVO fiabe né consolazioni e diritti umanitari; turismo religioso e promozione
se un punto di riferimento per PROGRAMMA “COSMO” IN TV stereotipate, solo pura essenza di un IO declinato da del territorio. Oltre ai premi in denaro per i vincitori
quella che ormai non può più attori e danzatori in due spettacoli geograficamente saranno attribuiti il premio giuria e menzioni speciali.
essere trattata come sottocultu- Udine e Gorizia. Con un programma distanti ma entrambi diretti al cuore: “Grimless” di La scadenza per inviare i propri lavori è il 12 aprile e
ra, visti i numeri delle persone focalizzato sul tema dell'archivio e denso Ricciforte, al Teatro India (Roma), e “My True Self”, al la premiazione è prevista per il 28 maggio.
che giocano”. In effetti in Italia di workshop e incontri, il FilmForum teatro ATIR Ringhiera (Milano), in scena fino a sabato.
non ci sono riviste o club che ag- Festival (5/13 aprile) festeggia la sua 18° Il primo, un progetto politico sulla fantasia - ma senza terradelmediterraneo.it
gregano gli ap- edizione. In agenda sono le fiabe dei fratelli Grimm - per smascherare una crisi Riccarda Patelli Linari
passionati, co- In alto, Beniamino Sidoti. almeno 3 gli appuntamenti incancrenita e permanente; il secondo, un vero e patellilinari@bazarweb.info
me per esempio Sotto, un’opera di Andrea doc: i 20 minuti inediti da proprio ritratto dell'IO coreografato dagli 11
per chi segue la Francolino "Lo sceicco bianco" di danzatori della Fattoria Vittadini (coreografie di Maya
Fellini, l'omaggio a Weinberg) in cui ognuno mette in mostra se stesso,
Monicelli col suo primo cortometraggio, con le sue fobie, le sue insicurezze e
è OCCHIO! "Il cuore rivelatore" e l'anteprima di le sue ossessioni. Senza filtri, Graphic Novel
Eroticamente scorretto “Vanina”, il capolavoro espressionista di praticamente in mutande. DIARIO DI UNA SCHIAPPA, EPISODIO 5
(plus) A. Von Gerlach restaurato e musicato dal
vivo dai Massimo Volume. Si parla di atirteatro.it; teatrodiroma.net I numeri sono impressionanti: 37 milioni di copie vendute
Roma. Fino a domenica, al scienza invece in “Cosmo”, la nuova Chiara Organtini nel mondo. Addirittura la rivista “Time”, che nel 2009
Teatro allo Scalo, va in scena trasmissione di Raitre, condotta da organtini@bazarweb.info inserisce l'autore tra le 100 persone più influenti del pianeta.
un’esilarante “guerra” tra Barbara Serra, che andrà in onda per le Iperboli a parte, qualcuno prima o poi dovrà cercare di
uomini e donne. Rita Gianini, prossime 10 domeniche subito dopo spiegare il successo crescente della serie “Diario di una
Graziella Salerno e Francesca “Report”. Un programma dinamico che, schiappa”, giunta al suo 5° episodio. Certo non per il disegno
Venturi, dopo il successo de “Il dall’ingegno di Enrico Menduni, porrà le domande chiave sul a fumetti; o almeno non la schiappa Greg, disegnata come
principe azzurro è gay”, prossimo futuro: l'innovazione cambierà ancora le nostre vite? anche un bambino sarebbe capace. Già di più, per la forma
tornano sul palco ma in Saremo più liberi o più schiavi? E con piglio anglosassone sceglie diaristica: che porta subito all'immedesimazione con il punto
versione “plus”, non solo la via vincente del reportage e del “documentario breve”. di vista dell'adolescente sfigato. Ma su tutto sta la capacità di
perché al trio si è aggiunta una Jeff Kinney di rappresentare come
nuova compagna di viaggio, filmforum.uniud.it è AVANGUARDIE allegramente inventivo un 13enne
l’attrice Sara Brilli, ma Roberto Pisoni pisoni@bazarweb.info Spamming: Al Capone, Lucky Luciano e Totò Riina costretto a vedersela con coetanei
soprattutto perché gli uomini più prestanti e genitori a suo giudizio
da semplice “musa ispiratrice” Milano. Come sempre estremo e tagliente. Andrea Francolino si è già distinto per irrazionali (che qui, anziché fargli
delle nostre attrici si fanno di avere analizzato (e denunciato) il fenomeno del consumismo trasformando i godere le sospirate vacanze
carne e ossa e prendono vita con Sandro “packaging” di prodotti da ipermercato in opere d’arte. Fino al 30 aprile potrete scolastiche a suon di videogiochi e
Torella, Domenico Rolando Astone, Federico vedere “Spamming”, la sua nuova irriverente mostra alla Fabbrica Eos: ancora una nullafacenza, vorrebbero
D’andrea e Davide Santarpia. La commedia, volta sceglie personaggi noti della storia di ieri e di oggi e li fa diventare “testimonial” di costringerlo ad attività pedagogiche).
diretta da Rita Giannini, con le confessioni dei note marche mettendoli sulle confezioni dei più importanti articoli che compriamo Forse, a sciogliere definitivamente
protagonisti che si raccontano in chiave comica, compulsivamente e altrettanto superficialmente buttiamo: un parallelismo tra l'arcano, ci penserà il film presto in
mette in scena relazioni, intrecci d’amore, soggetto e brand per nulla casuale. Tra i personaggi delle sue nuove opere Francolino uscita anche nelle nostre sale.
incontri, aspettative e delusioni dei trentenni sceglie tre famosi boss della malavita e il Presidente del Consiglio. Al Capone, Lucky
moderni. Si parla di tradimento, si gioca sul Luciano e Totò Riina diventano l'immagine rappresentativa sulle confezioni del noto “Diario di una schiappa. Vita da cani”,
senso dell’amore e sulle nuove forme di Camembert President, mentre Silvio Berlusconi promuove sorridente una nota marca Jeff Kinney. Il castoro, 12 euro
relazioni favorite dai social network, si ride ma di preservativi, EX-Dur (opera già presentata lo scorso anno a Parigi, ma riproposta in Ciro Bertini
anche no sulla disgregazione dei valori una confezione ingigantita) per evidenziare il legame tra sesso e politica, tema bertini@bazarweb.info
tradizionali. alquanto attuale. Se vi è piaciuta, l’altr’anno, la provocazione di Falcone e Borsellino
raffigurati su due pacchi TNT, corrieri e destinatari di una scatola al tritolo, accorrete.
teatroalloscalo.it
Eve Stallen stallen@bazarweb.info fabbricaeos.it
Amanda Freiburg freiburg@bazarweb.info
Giovedì 31 marzo 2011

PERCORSI

pensieri di cuore Da non perdere


Y
Smartime/2011
è FIRENZE
C
C ari lettori, eccoci con un
nuovo numero a fare
spazio alle vostre
panico la diplomazia. Oppure
novità sul fronte delle
intelligenze extraterrestri. Ma
Nuovo spazio
Fino all’8 maggio, al nuovo
segnalazioni postate sulla
bacheca di “Smartime”
UN ANNO DA tutti avranno un forte
potenziale di reinvenzione”.
spazio “Otto Luogo
dell'arte” di Olivia Toscani,
si può vedere la personale
(iscrivetevi al gruppo su
Facebook, è aperto a tutti!)
TRASFORMARE In effetti l’11 gennaio è stato
scoperto Kepler-10b uno dei
“Radura” di Mauro Lovi
(ottoluogodellarte.it)
per restare sempre connessi pianeti extrasolari più piccoli
con le iniziative dal basso, conosciuti e il 2 febbraio il è ROMA
periferie e subculture spontanee, il pensiero sistema planetario di Kepler-11 uno dei più Diario di una
plurale, il confronto peer 2 peer e il dialogo numerosi scoperti (6 pianeti). Il 19 marzo, borderline
sempre. Grazie anche per le numerose mail poi, la luna si è trovata al perigeo più vicino Oggi alle 17, a Palazzo
che mandate a smartime@ilfattoquotidiano.it degli ultimi 19 anni. Altri sintomi di Valentini, Eugenio Cardi
tra cui, oggi, citeremo la più curiosa, già rinnovamento ci paiono la legalizzazione presenta il suo “Irene F.”, un
tormentone sui social network. L’oggetto è delle unioni civili in Irlanda (1° gennaio) e romanzo di impegno sociale
questo strano anno cominciato in modo così l’elezione della prima donna presidente del in cui viene affrontata la
disastroso, che ha ben 4 date inusuali (1/1/11; Brasile, Dilma Rousseff (1° gennaio), ma correlazione esistente tra
1/11/11; 11/1/11; 11/11/11) e che registra un siamo solo a aprile e possiamo darci da fare se sindrome borderline e abusi
fenomeno che accade ogni 823 anni, ossia un è vero, come dice Daisaku Ikeda, che “La subiti in età infantile
ottobre con 5 lunedi, 5 sabati e 5 domeniche. rivoluzione umana in un singolo individuo (eugeniocardi.it)
Non solo. Se prendiamo le due ultime cifre contribuirà al cambiamento nel destino di una
dell'anno in cui siamo nati e le sommiamo nazione e condurrà infine a un cambiamento è CASERTA
all'età che compiamo quest'anno, il risultato è nel destino di tutta l'umanità”. E ora la parola Raiz!
111 per tutti. Secondo Rob Brezsny, idolo ai vostri post su Facebook: # Accademia In anteprima nazionale Raiz
mondiale per chi interroga le stelle e titolare Comico Roma Morinibros ci invita, sabato e presenta “Ya!”, viaggio da
di una delle rubriche più lette al mondo (è domenica al seminario capitolino “Gestione oriente a occidente
pubblicato da 130 riviste - in Italia umoristica dei conflitti interpersonali”; # attraverso la sensibilità
“Internazionale”, ma in rete è gratis), nel 2011 Cristiana Scoppa segnala, da sabato a Orvieto, elettronica e quella
“C’è una configurazione molto interessante, la mostra di Palazzo Soliani “Dodecapoli. mediterranea: stasera al
verso aprile-maggio, con Giove in Multiscritture del femminile per un Gran Tour Black Cat (blackcatclub.it)
congiunzione con Urano in Ariete, che contemporaneo”; # Riccarda Patelli posta il
significa rinnovamento. Alcuni sintomi si Festival di Monologhi Teatrali al Teatro del è ROMA
vedono già, con WikiLeaks che ha gettato nel Romito di Firenze, domani alle 21. Poesie sessualmente
appetibili
Domenica, alla Domus
giochi di ruolo horror dal vivo splay? “La pratica di vestirsi co- Talenti, si chiude con questa
che ne pensa? “Altro gioco d'e- me un manga, è un'altra forma “antologia di gastronomie
vasione: vampiri, zombie e li- di manipolazione della propria Suoni amorose” (su testi di
cantropi servono a esorcizzare identità”. Qual è il bello del gio- MBL: BRIGANTI IN MUSICA Claudio Borgoni, con Lydia
le angosce legate allo straniero, care, oggi? “Sfuggire alla massi- Biondi e Igor Horvat e al
al diverso”. Molti giochi girano ficazione. Pensi, ci sono giochi I Musicisti Basso Lazio non potevano farci regalo pianoforte Antonio Sorgi) la
per le feste, coi passaparola: inventati da autori sconosciuti, migliore per il centocinquantenario dell'Unità d'Italia: un prima edizione della
“Come “Io non ho mai”, che ser- di editori minuscoli e indipen- cd che è un vero progetto storico-culturale perchè rassegna musicale “Some
ve per fare outing o coming out, denti che fanno il giro del mon- ripercorre la storia d'Italia attraverso le vite di briganti Enchanted Evenings!”
ed è quasi sempre in rapporto do solo perché sono creativa- che hanno segnato la questione (domustalenti.it)
all'identità sessuale”. E il Co- mente infiltranti”. meridionale tra l''800 e il '900. Ma c'è Accanto, il cd dei Musicisti
anche la storia della seconda guerra Basso Lazio. Sotto, è PALERMO
mondiale, attraverso il brano “Cassino un’immagine di QUEER Speed Date
1944”: si attraversano i più tragici Mercoledì alle 20 da
momenti del nostro percorso di paese e di patria. In Zammù, sessione di Sped
Stili un'epoca senza memoria storica in cui si fa troppo in Date, strumento importato
VINTAGE MARKET: ALLA FIERA DELLE SECONDE POSSIBILITÀ fretta a dimenticare il proprio passato, ben venga un dagli States per conoscere
lavoro artistico che proietta nell'attualità persone nuove: le origini
Roma. Una vera e propria fiera delle seconde possibilità, quella di domenica 10 contemporanea piccole storie antiche in grado di farci proverrebbero dal rabbino
aprile al Circolo degli Artisti di via Casilina. Si tratta del “Vintage Market”, il capire alcuni perché della nostra Italia. Un sound folk Yaacov Deyo dell'Aish
temporary shop dal gusto retrò che regala nuova vita ad abiti e oggetti. Un popolare fatto di suoni morbidi e ritmati, frenetici e HaTorah che la usava per
mercatino a tema old style con più di 70 espositori dove riscoprire la nostalgia incantatori: il flauto dolce barocco, la zampogna far conoscere gli ebrei celibi
dei tempi andati tra scambi d'abiti agè, proposte di upcycling e spazi di melodica, la chitarra battente e la ciaramella di Los Angeles
intrattenimento intelligente. L'evento, a cura di The Hysterics Fashion Network, interagiscono con percussioni, batterie, bassi elettrici e (335/7559450)
coinvolge il pubblico con il Vintage Photoset, un palco allestito a tema dove farsi chitarre creando una fusione di pregevole eleganza
vestire e acconciare da professionisti per una foto in perfetto look “come grazie anche ad arrangiamenti molto curati. La è ROMA
eravamo”. Vintage, quindi. Ma partecipazione di Eugenio Bennato e di altri artisti Inaugura il Ke Nako
anche moda underground, è RADICI raffinati contribuisce a creare un prodotto musicale di Un nuovo spazio dove la
produzioni di stilisti Workshop di Tamurriata: il ballo sul tamburo sostanza. musica incontra altre arti
indipendenti, beauty, vinili e underground: danza, teatro,
oggettistica. Un'occasione di Viterbo. L'Associazione Culturale "Jesce Sole" organizza, MBL, Terra di fuoco. Compagnia Nuove Indye (cnimusic.it) letteratura, videoarte e
shopping e svago sabato e domenica, alla palestra della Scuola "L. Concetti", Vera Risi risi@bazarweb.info dj-set dedicati alle sonorità
dall'atmosfera folk con Dj set una due-giorni di corsi di danze appartenenti all'ampia meno scontate. Stasera alle
Supermarket e aperitivo famiglia della tarantella meridionale, diffuse in Campania. Il 20.30 (kenako-online.com)
Zinzer Food. Cosa aspettate? repertorio musicale si basa soprattutto su un organico di
Ingresso 1 tamburo a cornice, voce e castagnette, mentre quello è QUEER è CONEGLIANO
coreutico si caratterizza per l'ampio e dinamico uso delle Migranti LGBT: se ne parla alla Relazioni uomo-donna
circoloar tisti.it braccia e delle castagnette. Nel seminario i primi ricercatori Biennale Democrazia Da domani a domenica, allo
Lorena Spampinato di questa danza trasmetteranno le forme tradizionali di due Zumba, Mirella Pezzato,
spampinato@bazarweb.info tipologie diverse del ballo: la tammurriata dell'area vesuviana Torino. Se in generale in Italia per chinesiologa e counsellor, fa
(verrà insegnato il ballo della zona di Terzigno, S. Giuseppe un omosessuale la vita è più difficile un corso sul come riuscire a
Vesuviano e Ottaviano, modello conservatosi abbastanza che per un eterosessuale, più gravi costruire una relazione
integro grazie a anziani e adulti di famiglie ballerine) e la sono le difficoltà e le discriminazioni eterosessuale stabile
tammurriata dell'area per chi si trova nella condizione del (oltrelinfinito.it)
casertana-domiziana, che si migrante LGBT. Nell'ambito delle
differenzia sia nell'esecuzione iniziative correlate alla Biennale è ROMA
Insieme musicale sia nella danza, Occhio! Democrazia 2011 “Tutti. Molti. Kay Mc Carthy
Zellaby: fototessere per integrare le diverse identità perché è un ballo a struttura Al teatro Palladium la Pochi.”, l'Associazione Rete Lenford Domenica, al Circolo degli
chiusa. Dopo lezioni tecniche violenza sulle donne (Avvocatura per i Diritti LGBT) e il Artisti, l’ambasciatrice del
Porcia. Dal '96 l’Associazione Amici di Bambi lavora con i e documentari video, la sera Servizio LGBT della Città di Torino Folk irlandese canterà per
suoi volontari come polo propulsore di nuovi generi cena e ... balli in libertà! Roma. Stasera va in scena invitano a partecipare a un costruire un villaggio in
artistici e di giovani talenti emergenti integrando diversi “Carmen che non vede l'ora. seminario intitolato “I diritti delle Congo (circolodegliartisti.it)
approcci creativi e offrendo rassegne interdisciplinari di 333.4522078 Viaggio di una donna alla ricerca persone migranti lesbiche, gay e
spessore. In particolare, vi suggeriamo, sabato alle 18.30, Eugenia Romanelli della sua libertà”, un progetto transgender in materia di asilo e è PADOVA
l’inaugurazione della mostra di Zellaby (al secolo Giuseppe romanelli@bazarweb.info di Lucilla Gaelazzi e Tamara immigrazione” che si terrà domani, Al cinema coi neonati
Collovati), artista pop che da vent'anni usa le fototessere Bartolini per tenere alta dalle ore 17.00 alle ore 19.30, alla Fino al 6 maggio, ogni
per giocare con le identità: è così che le colora, le l’attenzione sul problema della violenza sulle donne. La voce Sala Gioco del Circolo dei Lettori. venerdi alle 10.15, le neo
maschera, le compone e le riassembla, ed è così che ha narrante di Tamara Bartolini e di Michele Baronio dialoga con le Simone Rossi di Rete Lenford mamme e i papà potranno
attratto la curiosità del regista Raynal Pellicer che lo ha musiche e il canto di Lucilla Galeazzi per raccontare, su affronta i temi del diritto di asilo godersi i film anche
inserito nell'ultimo libro che ha pubblicato, “Photobooth: drammaturgia della stessa Bartolini, la vicenda reale di Carmen (protezione internazionale) per le allattando
The Art of the Automatic Portrait”. Saranno esposte sia le M. che con la sua forza e ironia ha attraversato la storia dell'Italia persone migranti lesbiche, gay e (cinemamamme.net)
foto pubblicate sia altre inedite, tra cui spicca un gigantesco dalla fine della seconda guerra mondiale ai giorni nostri perchè il transgender e dei diritti di
collage di 96 pezzi. Il tutto avverrà nell'amichevole ambiente suo percorso di autonomia diventasse l'emblema delle speranze circolazione e soggiorno dei coniugi è ROMA
della sede dell'Associazione, in via delle Risorgive 3, con un di tutte le donne. Partendo proprio dalla tragedia dello Stupro. e partner dello stesso sesso. Nuova rassegna
buffet e un intervento musicale dal vivo. Lo spettacolo sarà preceduto (h. 18) dalla presentazione Modera il dibattito Michele Potè di “Linea d’Ombra”
dell'ultimo numero della rivista DWF (Dnnawomenfemme), Rete Lenford. Al Teatro Spazio Uno, fino
amicidibambi.org “Modelli Femminili”, curato dal Laboratorio di studi femministi al 10 aprile, una nuova
Valentina Cominetti cominetti@bazarweb.info “Anna Rita Simeone” dell'Università di Roma La Sapienza. Nel Sala Gioco del Circolo dei Lettori, v. occasione per attenzionare
foyer saranno esposte le opere di Lisa Eleuteri Serpieri. Bogino 9 (comune.torino.it) le compagnie che calcano gli
Francesco Paolo Del Re spazi off, selezionate per
alfaprom.com delre@bazarweb.info l’originalità e la
Eve Stallen stallen@bazarweb.info contemporaneità delle
scelte drammaturgiche
(dovecomequando.net)
pagina 20 Giovedì 31 marzo 2011

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ ostacoli. Tutto l’armamen-
tario è stato messo in cam- di Nanni Delbecchi
Amleto e la
supecazzola
gemello siamese di quello gi- Stranamente, nessuno ha cita-

Quei blitz po, pure il “porto franco” (a


Bruxelles stanno ridendo a
crepapelle). I lampedusani
però (servizio di Daniela
Orsello, che censura i car-
LtitoaBruno
naturale propensione di
Vespa al libero dibat-
con il famoso contraddit-
torio rifulge in tutto il suo
rato da Monicelli 35 anni fa.
Nessuno dei protagonisti è lo
stesso; l’epoca storica non è la
stessa, l’erotomania non è la
stessa, il turpiloquio non è lo
to l’unico titolo che si poteva
apparentare sul serio a questa
riedizione rinascimentale,
“La cena delle beffe” di Bla-
setti. Ma citare un preceden-

scomparsi telli di contestazione) ri-


mangono sul chi vive: ades-
so sembra tutto meraviglio-
so, ma domani? Nessuno,
tantomeno Ida Colucci, si
splendore nei temi a sfondo
culturale, là dove la marchetta
può crescere libera e selvag-
gia, senza l'ostacolo di alcuna
par condicio. Esemplare la
stesso, (la voce del verbo
“trombare” vi viene declinata
in tutti i modi possibili, com-
preso l'aoristo) e le famose
“zingarate” non ci sono pro-
te vero è pericoloso: si rischia
di vedere le vere differenze. E
invece, facendosi largo tra
iperboli e i superlativi, anche i
pochi spezzoni mandati in on-
azzarda ad analizzare le in- puntata di martedì di “Porta a prio. Ma se si escludono que- da da Vespa mostravano in
di Paolo Ojetti sensatezze del “premier. Per esempio, Berlusco- porta” dedicata al film “Amici sti piccoli dettagli, i film sono modo inequivocabile che co-
ni ha raccontato di aver individuato su Internet miei-Dove tutto ebbe inizio”. appunto due gocce d’acqua. sa è davvero questo 'Amici
g1 una bellissima villa che guarda la costa francese” Per parlarne a viso aperto Ve- Poi c’erano i falchi, quelli che miei'; un cinepanettone in
T La linea di Minzolini è stata dettata da Ales-
sandro Sallusti durante la “Vita in Diretta”: “Più
(geografia in mobilità) e averla comprata in un
lampo per sentirsi “lampedusano” (una riedizio-
spa ha invitato parecchi ospi-
ti: Christian De Sica (uno dei
facevano notare come la co-
pia quattrocentesca supera
piena regola, oltretutto scadu-
to da tre mesi. Semplicemen-
grandi sono le difficoltà, più Berlusconi dà il meglio ne kennediana: “I am a lampedusaner”). A parte cinque protagonisti), Massi- addirittura il modello perché te, dopo avere esaurito i luo-
di sé”. Se le cose stanno così, viene il sospetto che tutto, come ha fatto? Compromesso, rogito, tas- mo Ghini (uno dei cinque si riallaccia alla tradizione del- ghi esotici, le vacanze a Na-
lasci marcire le cose per poi – come previsto – ar- se di registrazione in due minuti? Potere del de- protagonisti), Paolo Hendel la burla toscana, quella dei riobi, a New York e a Rio de
rivare e far camminare gli storpi, ridare la vista ai naro o grandinata di balle? (uno dei cinque protagoni- Machiavelli, dei Boccaccio, Janeiro, De Sica e Parenti han-
ciechi e il Nobel ai lampedusani. Ma, contro ogni sti), Giorgio Panariello (uno dei Pulci. Ricky Tognazzi si è no ben pensato di cambiare
previsione, il Tg1 minimizza la visita santa: quando g3 dei cinque protagonisti) e Mi- spinto oltre e ha citato Shake- epoca, e già che c’erano an-
Berlusconi deborda e sembra fuori di senno, Min-
zolini è misericordioso e lo salva. In compenso non
T Mettiamoci per un momento nei panni (è
una metafora) di Bianca Berlinguer: poiché
chele Placido (uno dei cinque
protagonisti). Poi, per bilan-
speare: “Non voler rifare 'A-
mici miei' è come non voler
che periodo di uscita, slittan-
do da Natale a Pasqua. Eppu-
mette neanche nei titoli di testa e seppellisce dopo non posso evitare di mandare in onda lo show ciare un parterre forse legger- rimettere in scena l’Amleto re, nonostante i soffietti tele-
un pacco di cronaca nera il golpe parlamentare che pagliaccesco di Berlusconi a Lampedusa, come mente favorevole al film, ha solo perché non c'è più Gas- visivi a getto continuo gli in-
qualifica quella di Berlusconi come una dittatura: posso mantenere le distanze? Si fa così: un po’ lo convocato in platea due ulte- sman”. Come no? essere o cassi, non stanno premiando
un Parlamento (ieri in subbuglio: un sereno Fer- si prende in giro perché fra “le tante promesse – riori ospiti: Aurelio De Lau- non essere la supercazzola? questa mossa geniale, e “Porta
rara ha detto che “le opposizioni vogliono ammaz- racconta Flavia Paone – ha promesso anche un rentiis (il produttore) e Neri E Gian Luigi Rondi, il Vespa a Porta” dal canto suo ha ri-
zare Berlusconi attraverso i processi”) che sarà co- Casinò e un campo da golf”. E un po’ lo si mette Parenti (il regista). Come si dei critici cinematografici, mediato ascolti da minimo
stretto a votare subito il “processo breve” e il “con- in difficoltà: “Presidente – chiede Roberta Ser- potrà immaginare, la discus- per certificare il suo entusia- storico. Forse, nonostante
flitto di attribuzione” per salvarlo dal processo Mil- doz a un Berlusconi balbettante – che dice del sione è stata molto accesa. Fal- smo ha detto “Pensate che ci tutto, a questo “Amici Miei”
ls e da quello, ben più spettacolare, di Ruby. L’esito processo breve?” (impressionante poi il servizio chi e colombe si sono divisi sono perfino gli sbandierato- manca ancora qualcosa. Nel
è scontato, altro che “andrò alle udienze”: Berlu- sulla bagarre alla Camera: sembrava la seduta del attorno alla seguente doman- ri” (se è per quello, c’erano prossimo episodio ambienta-
sconi non sarà mai processato. delitto Matteotti). E c’è anche il passaggio, eli- da: “Questo nuovo 'Amici anche a “Porta a Porta”.) to a Neanderthal (di gran lun-
minato dagli altri Tg, in cui il sindaco urla alla miei' è solo un bellissimo film ga il luogo più adatto per la
g2 folla che contesta: “Ma che minchia di cartelli! o è addirittura un capolavo- Cristian De Sica qualità della sceneggiatura e
T Il Tg2 invece va a briglia sciolta: l’operazio-
ne propagandistica di Berlusconi non incontra
Via! Via! C’è il Presidente!”. Democrazia della
minchia, appunto.
ro?”. Le colombe hanno soste-
nuto che il film di Parenti è
era ospite martedì
di Porta a Porta
delle battute), sarà il caso di
arruolare Massimo Boldi.

LA TV DI OGGI
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Pome- 14.00 NOTIZIARIO TG 19.30 NOTIZIARIO TG3 11.00 REAL TV Forum 13.40 CARTONI ANIMATI 10.15 TELEFILM Carabinieri 11.25 TELEFILM L'Ispettore
11.05 ATTUALITÀ Occhio riggio sul Due Regione - TG3 - Meteo 3 (REPLICA) 13.00 NOTIZIARIO TG5 - I Simpson 2 Tibbs
alla spesa 16.10 TELEFILM La signora 14.50 RUBRICA TGR Leo- 20.00 RUBRICA Il caffé - Meteo 5 14.30 TELEFILM E alla fine 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 12.30 TELEFILM Due South
12.00 VARIETÀ La prova in giallo nardo Noi e loro (REPLICA) 13.40 SOAP OPERA Beauti- arriva mamma! Meteo - Vie d'Italia noti- - Due poliziotti a Chicago
del cuoco 17.00 TELEFILM Top Secret 15.00 NOTIZIARIO TG3 20.30 RUBRICA Consumi e ful 14.55 SIT COM Camera zie sul traffico 13.30 NOTIZIARIO TG La7
13.30 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 L.I.S. consumi 14.05 REALITY SHOW Cafè 12.05 TELEFILM Wolff - Un 13.55 FILM Ma che siamo
14.00 NOTIZIARIO TG1 Flash L.I.S. 15.05 TELEFILM Wind at 20.57 NOTIZIARIO Agrime- Grande Fratello - Pillole 15.25 SIT COM Camera poliziotto a Berlino tutti matti?
Economia - TG1 Focus 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- my Back teo 14.10 SOAP OPERA Cento- Cafè Ristretto 12.50 TELEFILM Distretto 15.55 DOCUMENTARIO
14.10 ATTUALITÀ Se... a VO Rai TG Sport 15.50 NOTIZIARIO TG3 GT 21.00 NOTIZIARIO News Vetrine 15.35 CARTONI ANIMATI di Polizia 8 Atlantide - Storie di uomi-
casa di Paola 18.15 NOTIZIARIO TG2 Ragazzi lunghe da 24 14.45 TALK SHOW Uomini 16.35 TELEFILM Merlin 13.50 REAL TV Sessione ni e di mondi
16.10 ATTUALITÀ La vita 18.45 TALK SHOW Mauri- 16.00 DOCUMENTARIO 21.27 PREVISIONI DEL TEM- e Donne 17.25 TELEFILM Smallville pomeridiana: il tribunale 17.45 TELEFILM MacGyver
in diretta zio Costanzo Talk Cose dell'altro Geo - Geo PO Meteo 16.15 ATTUALITÀ Pome- 18.15 RUBRICA Cotto e di Forum 18.45 TELEFILM J.A.G. -
18.50 GIOCO L'eredità 19.40 REALITY SHOW & Geo 21.30 RUBRICA Tempi riggio Cinque mangiato - Il menù del 15.10 TELEFILM Flikken Avvocati in divisa
20.00 NOTIZIARIO TG1 L'isola dei Famosi 8 19.00 NOTIZIARIO TG3 - dispari 18.50 GIOCO Chi vuol giorno coppia in giallo 19.40 VARIETÀ G' Day
20.30 ATTUALITÀ Qui 20.25 Estrazioni del Lotto TG Regione - Meteo 22.30 NOTIZIARIO News essere milionario 18.30 NOTIZIARIO Studio 16.15 SOAP OPERA Sentieri 20.00 NOTIZIARIO TG La7
Radio Londra 20.30 NOTIZIARIO TG2 - 20.00 VARIETÀ Blob lunghe da 24 20.00 NOTIZIARIO TG5 - Aperto - Meteo 16.35 FILM I cacciatori 20.30 ATTUALITÀ Otto e
20.35 GIOCO Affari tuoi 20.30 20.10 TELEFILM Cotti e 22.57 PREVISIONI DEL TEM- Meteo 5 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- 18.55 NOTIZIARIO TG4 - mezzo
21.10 TELEFILM Il Commis- 21.05 ATTUALITÀ Annozero mangiati PO Meteo 20.30 ATTUALITÀ Striscia VO Studio Sport Meteo 21.10 REAL TV S.O.S. Tata
sario Manara 2 "Uno stra- 23.10 NOTIZIARIO TG2 - 20.35 SOAP OPERA Un 23.00 RUBRICA Il punto la Notizia - La voce del- 19.30 TELEFILM C.S.I. Mia- 19.35 SOAP OPERA Tempe- "Famiglia Zummo"
no incidente di caccia" TG2 Punto di vista posto al sole 23.27 PREVISIONI DEL TEM- l'improvvidenza mi sta d'amore 22.15 REAL TV S.O.S. Tata
"La donna senza volto" 23.25 DOCUMENTARIO 21.05 TELEFILM Medium PO Meteo 21.10 VARIETÀ Lo Show 20.30 GIOCO Trasformat 20.30 TELEFILM Walker (REPLICA)
23.15 ATTUALITÀ Porta a La Storia siamo noi "Sangue del mio sangue" 23.30 NOTIZIARIO News dei Record 21.10 TELEFILM C.S.I. NY Texas Ranger 0.00 ATTUALITÀ Effetto
Porta 0.30 RUBRICA Ritratti "La voce dell'allarme" brevi 0.00 ATTUALITÀ Matrix "Punti di vista" "In vacan- 21.10 ATTUALITÀ Top Domino 2020
0.45 NOTIZIARIO TG1 musicali 23.15 VARIETÀ Parla con me 23.33 ATTUALITÀ Inchiesta 1.30 NOTIZIARIO TG5 za" Secret (NUOVA EDIZIONE) 1.00 NOTIZIARIO TG La7
Notte - TG1 Focus - Che 1.00 ATTUALITÀ TG Par- 0.00 ATTUALITÀ TG3 23.57 PREVISIONI DEL TEM- Notte - Meteo 5 Notte 23.00 TELEFILM Fringe 0.25 FILM Striptease 1.10 ATTUALITÀ Prossima
tempo fa lamento Linea notte PO Meteo 1.55 ATTUALITÀ Striscia "Dall'altra parte - prima e 2.50 SPECIALE Speciale Fermata
1.20 ATTUALITÀ Qui 1.10 REALITY SHOW 1.00 RUBRICA Appunta- 0.00 NOTIZIARIO News la Notizia - La voce del- seconda parte" Tempesta d'amore 1.30 TELEFILM Cold Squad
Radio Londra L'isola dei Famosi 8 mento al cinema lunghe da 24 l'improvvidenza (REPLICA) 0.45 VARIETÀ Le Iene 2.55 FILM Existenz 2.35 FILM La sfinge d'oro

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Paranormal Activity  Annozero  La Storia siamo noi
La storia ruota attorno a Katie e Chi deve andare “fuori dalle balle”? Gli A “La Storia Siamo Noi”la tragica bio-
Micah, giovane coppia. Nella loro villet- immigrati nordafricani, come vuole il grafia del campione europeo dei pesi
ta di San Diego si manifestano strani leader della Lega Umberto Bossi? Ber- medi, Tiberio Mitri, un uomo simbolo
eventi, rumori misteriosi, oggetti spo- lusconi, come sembra suggerire l’esclu- del pugilato ma anche delle cronache
stati. Per Katie non è una novità, dal- sione dell’Italia dalla videoconferenza a mondane degli anni ‘50. Gli amici di
l’età di 8 anni la ragazza sembra essere quattro sulla crisi libica? Ospiti di una vita attraverso le immagini del
perseguitata da una presenza invisibile. Michele Santoro: il leader dell’Italia dei vasto repertorio, raccontano alcuni
Micah nel tentativo di vederci chiaro, Valori Antonio Di Pietro, Fabrizio Cic- degli avvenimenti più significativi che
/ L’uomo che fissa le capre / Striptease  Top Secret
decide di comprare una videocamera chitto del Popolo della Libertà, il diret- hanno segnato le vicende del pugile.
Bob Wilton, reporter dell’Ann Arbor Per riottenere la custodia della figlio- Con un’inchiesta nel mondo delle luci
per registrare ciò che accade di notte tore di Libero Maurizio Belpietro e l’in- Una carriera piena di successi, interrot-
Daily Telegram, un giorno intervista un letta di sette anni, Erin Grant, una gio- rosse in prima serata su Rete 4, prende
nella loro stanza da letto... viato de l’Espresso Fabrizio Gatti. ta nel match con Jack La Motta.
certo Gus Lacey, che sostiene di avere vane intraprendente donna della Flori- il via una nuova edizione di “Top
abilità paranormali. Bob lo bolla come Sky Cinema 1 21,10 da del Sud si reinventa spogliarellista in
Rai 2 21,05 Secret”, il programma di approfondi-
Rai 2 23,25
un pazzo e torna alla sua vita. Mesi un topless bar. Di lei si innamora folle- mento ideato e condotto da Claudio
dopo Bob parte alla volta del Kuwait mente David Dilbeck, senatore conser- Brachino. In studio il sociologo France-
per indagare su qualche punto buio del vatore fino ad allora famoso per le cro- sco Alberoni e la psicologa Vera Slepoj,
conflitto iracheno. Qui si imbatte in ciate anti-sesso. L’uomo commetterà uno dei maggiori protagonisti dell’hard
Lyn Cassady. L’uomo gli rivela di aver un’imprudenza che ne mette a rischio Made in Italy Franco Trentalance, l’ex
fatto parte si una particolare unità la carriera e Erin si troverà così, suo sexy star Eva Henger e Samantha De
militare americana, i “Jedi Warriors”. malgrado, coinvolta. Grenet.
Sky Cinema Hits 21,10 Rete 4 0,25 Rete 4 21,10
Giovedì 31 marzo 2011 pagina 21

SECONDO TEMPO

feedback$
MONDO
LA RICERCA DEL PEW CENTER
WEB
di Federico Mello
è “IL TRAILER DEL PROCESSO RUBY-B”
DOPO “INCEPTION BERLUSCONI”, UN NUOVO VIDEO
Al secondo colpo si sono diplomati campioni dei video
virali italiani. Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi, già
autori del tormentone Inception Berlusconi (i
protagonisti del finto trailer provavano ad entrare nel
cervello di Berlusconi per imporgli “di agire per
l’interesse del paese”) sono tornati con un nuovo
Commenti al post su
ilFattoQuotidiano.it:
“Vada lui fuori dalle
balle”
di Antonio Padellaro

video: il “Trailer del film processo Ruby-Berlusconi”. è C’È UNA vecchia

Più estremisti è MOZILLA 4 È ANCHE SU ANDROID


EFFETTUA IL SINCRO CON COMPUTER
Mozilla 4, l’ultima versione del broswer open
Tutto ruota intorno al 6 Aprile 2011, data in
cui comincerà il processo a B.: come si
aspetta il Paese in quella data? Nel trailer, tra
risate e accidenti, non mancano le sorprese.
Questo video, ripreso ieri da YouTube sul
fotografia che immortala la
cerimonia leghista
dell’ampolla alle foci del Po
che spiega tutto. Uno
penserebbe che si tratti di un

con Internet? source, è ora disponibile anche su Android.


L’apposita applicazione è su Android Market
da martedì e offre numerose novità.
Disponibile in dieci lingue (italiano
compreso) è, tra l’altro,
sito del Fatto, in poche ore è stato condiviso
su Facebook da oltre 10mila persone. Si
trova qua: http://bit.ly/fBnoWV.
oggetto artigianale, tipo
Murano o giù di li. Non è
così. Si tratta di una
bottiglietta vuota di grappa
Nonino monovitigno, e lo
l web è cresciuto così veloce- servatori e i progressisti più pro- completamente personalizzabile,
Idiamo
mente che, così come ne go-
i vantaggi, ne siamo in
gressisti. È naturalmente anche
questione di “spazio” mediatico:
permette di sincronizzare preferiti e
password con qualsiasi computer e
dico con cognizione di causa
perché mi occupo di
ristorazione. Chi l’abbia
qualche modo anche “cavie”. “Punti di vista estremisti prima tablet, si integra perfettamente con preventivamente svuotata, e
Come Internet e i social network non avevano spazio nell’etere o Twitter e permette di salvare non solo quella, non è
influiscono sulla vita privata, re- suoi giornali, mentre adesso so- qualsiasi immagini di un sito web in difficile intuirlo. In
lazioni personali, percezione di no online, ma ciò non significa formato pdf. quell’immagine c’è tutto il
sé? Ci sono varie teorie al riguar- che poi aumenti anche il nume- progetto politico della Lega,
do ma poche certezze: lo scopri- ro di chi li fa propri” spiega al- Certo immaginare che un
remo man mano. l’Huffington Post Mattheew Gen- giorno saremmo stati
Una nuova ricerca, però, aiuta a tzow, dell’Università di Chicago. governati da personaggi che
fare chiarezza su un altro aspet- Eppure non c’è solo la preoccu- presentano un chiaro disagio
to: come la Rete influenza l’in- pazione che la Rete possa pola- mentale era difficile da
tensità del nostro punto di vista rizzare il dibattito. L’ex direttore immaginare. Una volta c’era
“politico” e la nostra percezione esecutivo di MoveOn, associa- chi distillava pensieri: i
del dibattito pubblico. Il Pew In- zione democratica che proprio leghisti, come al solito,
ternet Research Center – l’ente sulla comunicazione via Inter- hanno fatto confusione e si
di ricerca più autorevole al mon- net è stata pioniera, mette in sono fermati ai distillati.
do sui comportamenti privati e guardia da un altro rischio: “L’in- Jack Flash
utilizzo di Internet – spiega che formazione su misura che ci ar-
negli Usa, rispetto al 2002, la per- riva da siti come Facebook – è QUALE colpa storica
centuale di coloro che cercano spiega in un intervento online – , stiamo scontando? Aver
in rete informazioni politiche è ci mostra solo quello che voglia- abdicato la coscienza critica
cresciuta dal 7 al 24 per cento. mo vedere, non quello che ab- in nome della fede! Aver
Ma il vero dato che stupisce è la biamo bisogno di vedere: rischia lasciato bruciare chi provava
preoccupazione, condivisa dal di diventare uno scudo alle opi- a opporsi. L’italiano non
55 per cento degli intervistati, nioni che potrebbero confligge- sceglie i politici, ci si affida
che Internet aumenti l’inf luenza re con le nostre”. Anche da que- come al sacerdote di una
di persone con una visione po- sto ci dobbiamo guardare noi religione. E pazienza se “a
litica “estremistica”: i conserva- “cavie”. volte sbaglia un po’…” basta
tori diventano ancora più con- f.mello@ilfattoquotidiano.it Sarah Palin, spesso accusata per il suo fingere di non vedere il
linguaggio eccessivamente violento; marcio per continuare a farsi
Firefox4 per Android; il trailer sul 6 aprile; i fatti propri. Eccola qui, la
il duomo di Firenze su Google Street View colpa storica.
I FILM LO SPORT SilviaR

SC1= Cinema 1
SCH=Cinema Hits
SCF=Cinema Family
SCC=Cinema Comedy
SP1=Sport 1
SP2=Sport 2
DAGOSPIA è E SE LUI STA messo
SCP=Cinema Passion SCM=Cinema Max SP3=Sport 3
IL SECOLO così, allora come stanno
E IL “DURRUTI” messi quelli che lo votano? A
17.30 Iron Will SCF 17.00 Tennis, ATP World Tour
Novità dal (e del) Secolo lui e al suo intelligentissimo
17.35 Fuori tempo massimo SCH Masters 1000 2011 Miami:
(d’Italia, ça va sans dire). Continuano figlio, peraltro.
18.30 Transformers - secondo quarto di finale
gli incontri tra i maggiorenti della fu Grandavide
La vendetta del caduto SCM (Replica) SP3 Alleanza nazionale per decidere il nome
19.00 Passione Ribelle SCP 17.30 Fan Club Inter Calcio, del direttore che prenderà il posto della è GRANDE Padellaro!
19.00 Il mio amico Eric SC1 Serie A 2010/2011 Anticipo 10a Perina. Tra i nomi che circolano da giorni ci sono le stesse cose che
19.10 Ishtar SCC giornata ritorno Brescia - Inter sono quelli di Fabio Torriero e Fabrizio Dell’Orefice del penso io e grazie a Lei questi
19.15 La rapina perfetta SCH (Sintesi) SP1 “Tempo”. Ma il plenipotenziario scelto per gestire questo pensieri vengono pubblicati!
19.25 Il richiamo della foresta SCF 19.00 Tennis, ATP World Tour passaggio così delicato, e cioè Marcello Veneziani, E comunque Bossi e i suoi
21.00 Vampiro a Brooklyn SCC Masters 1000 2011 Miami: pri- punterebbe invece a sparigliare le carte. Per questo ha seguaci sono di una bassezza
21.00 Una notte per decidere SCP mo quarto di finale (Replica)SP3 delineato un altro identikit per la direzione: sui trent’anni, “straordinaria”! quando
21.00 Verdetto finale SCM 21.00 Tennis, ATP World Tour con esperienza nella carta stampata, di centrodestra ma cambierà tutto ciò?
21.00 A Golden Christmas SCF Masters 1000 2011 Miami: terzo non nettamente berlusconiano. Questo per rispondere Valeria ‘79
21.10 L'uomo che fissa le quarto di finale (Diretta) SP3 immediatamente al fuoco di fila che si leverà da Futuro e
capre SCH 22.00 Basket, NBA 2010/2011 Libertà quanto sarà certificato il passaggio di è SE L’ALCOOL produce
21.10 Prima tv Paranormal Oklahoma City Thunder - Gol- consegne e verrà varata la nuova linea editoriale. In questi mostri, è la prova
Activity SC1 den State Warriors (Replica) SP2 tal caso i possibili “outsider” sul piatto sono due: definitiva che si tratterebbe
22.35 Cool Runnings SCF 23.00 Calcio, Amichevole Ger- Antonella Giuli, 31 anni, attuale caporedattore di di una della droghe più
22.40 Segnali dal futuro SCM mania - Australia (Replica) SP3 Liberal e già anima della fu Agenzia Vespina di pericolose mai usate
22.40 Oggi è già domani SC1 0.45 Wrestling, WWE 24/7 Dell’Arti, e Daniele Petraroli, 32 anni, capo ufficio dall’uomo.
22.45 La patata bollente SCC Preview Episodio 39 SP2 stampa di Ama e per 5 anni cronista romano del Grandavide
22.50 Hotel Bau SCH 1.00 Golf, PGA European Tour Giornale di Belpietro. Non escluso anche un tandem
23.00 Dorian Gray SCP 2011 Trophée Hassan II: 1a tra i due. La decisione verrà presa entro la prossima è ORMAI siamo giunti alla
0.20 L'amore a 13 anni SCF giornata (Replica) SP3 settimana, a quanto si dice in via della Scrofa. politica del grugnito! Che a
0.20 Il silenzio degli innocenti SC1 2.00 Basket, NBA 2010/2011 2) Il Premio Durruti 2011 è stato assegnato al breve verrà
0.35 Fusi Di testa 2 SCC San Antonio Spurs - Boston conduttore tv Massimo Marino, la cerimonia di consegna integrata/arricchita con rutti
0.40 La storia di Jack & Rose SCH Celtics (Diretta) SP2 è prevista per il 5 maggio in piazza Farnese a Roma, al e peti, per soddisfare troppi
Wine bar italiani che definire barbari è
Camponeschi. Il è I FORI IMPERIALI SU G-VIEWS poco!
premio nasce da COSÌ COME ERCOLANO E VILLA D’ESTE Yellowbeppe
RADIO Teledurruti, la
televisione
monolocale dello
Dopo aver reso disponibili le strade delle
nostre città, quelle del mondo, i musei e
le terre artiche, Google View si allarga ai
è É MOLTO importante
non creare tensioni tra i vari
è “APPELLI ALLA VIOLENZA”
A “Radio3 Mondo” Srebrenica FB CHIUDE PAGINA NUOVA “INTIFADA”
scrittore Fulvio
Abbate.
monumenti. È ora possibile fare una
passeggiata virtuale ai Fori Imperiali di
gruppi di extracomunitari,
non metterli in competizione
15 anni dopo Violenza esplicita. Con questa
motivazione Facebook ha chiuso
Roma, tra gli scavi di Ercolano, a villa o paventare una
Un anno fa il parlamento della Serbia ha approvato d’Este e Villa Adriana (Tivoli), tra le sopraffazione. Così è più
una pagina che esortava i
una risoluzione per condannare il massacro di Srebreni- stradine del centro storico di Firenze. Da facile gestirli e se ne staranno
palestinesi ad una nuova Intifada
ca e chiedere scusa per le vittime. Nella cittadina ieri al patrimonio culturale italiano già buoni ognuno per i fatti
contro Israele perchè conteneva “diretti appelli alla
bosniaca, a quindici anni dal genocidio di oltre 8 mila visitabile su Street View, si aggiungono propri: i padani in padania, i
violenza”. Il social network è stato utilizzato con
uomini musulmani uccisi dalle forze serbe e nascosti in nuove perle. Il progetto è stato realizzato tunisini a Lampedusa, i
successo per diffondere gli appelli di protesta della
60 fosse comuni, Agnese Ermacora ha realizzato un con la direzione generale per la somali e gli eritrei a Linosa.
primavere araba, ma in questo caso gli amministratori
audiodocumentario sul passato, sul presente e sul futu- Valorizzazione del patrimonio culturale Ecumene
di Facebook hanno ritenuto che il contenuto della
ro di Srebrenica. Una città sfigurata dalle macerie, del ministero per i Beni e le attività
pagine violasse la loro politica anti violenza. La
abbandonata da tutti quelli che non vogliono ricordare culturali che ha selezionato e reso è A PRESCINDERE dalla
richiesta di oscuramento era arrivata dal ministro
tanta sofferenza. E’ impossibile scindere questa cittadi- accessibili a Google una serie di località parte politica ogni cittadino
israeliano per la Diaspora, Yuli Edelstein,
na di montagna dalla sua storia, ma la voglia di resti- italiane, assieme a bellezze internazionali deve pretendere che un
tuire la vita a quei luoghi anima i membri del progetto
che aveva chiesto l’intervento dei vertici di Facebook.
molte delle quali patrimonio universale rappresentante delle
Adopt Srebrenica, curato dai ragazzi del posto. Questa e La pagina conteneva incitamenti ad uccidere ebrei ed
dell’Unesco. Tecnicamente le immagini istituzioni si esprima in
altre storie nel’audiodocumentario, vincitore del Pre- israeliani, così come alla “liberazione” di
sono state raccolte nei mesi passati grazie modo costruttivo e
mio Claudio Accardi 2010. Gerusalemme e la Palestina tramite la violenza.
al “Google-trike”, un grosso triciclo rispettoso. Devono guidare il
Puntata speciale di Radio3Mondo con l’audiodocumen- dotato di apposite apparecchiature che paese, non si possono
tario su Srebrenica di Agnese Ermacora. permettono di scattare foto panoramiche permettere slogan cretini!
Radiotre 11,30 a 360 gradi. Info qua: http://bit.ly/eUbB9l fabio.lanzini
pagina 22 Giovedì 31 marzo 2011

SECONDO TEMPO

nordisti
PIAZZA GRANDE É di Gianni Barbacetto

MILANO, IL LATO B
DELL’EXPO
A chi serve la Giustizia malata I l trucco dell’Expo si chiama Cascina Merlata. Sì,
dicono: facciamo un’Expo 2015 leggero leggero, con
tanti orti e poco cemento; ma poi su un’area a fianco ci
schiaffano 324 mila metri quadri di residenza, 45 mila di
di Gian Carlo Caselli tanto più efficiente quando più “errore” (ricollegandovi la pos- edifici commerciali, 15 mila di alberghi, 10 mila di uffici.
si strilla (il massacro mediatico è sibilità di intimidazioni o rap- Con 3.800 appartamenti, per 8 mila nuovi abitanti
nefficienza efficiente. Non presaglie contro il magistrato)

I
incessante) che i magistrati so- previsti. Questa è Cascina Merlata. Un nome bucolico per
è un trucco verbale (tipo no gli unici che se sbagliano non la semplice scelta di un’opzio- un’operazione immobiliare che rovescia nuovo cemento
“processo breve” e altre si- pagano. Semplificazione idiota ne, sol perché essa non convie- in una zona tra il Gallaratese e Quarto Oggiaro che di
mili amenità) escogitato e falsa (smontata anche sulle pa- ne a tizio o caio ovvero non cor-
tutto avrebbe bisogno, tranne che di altro cemento.
per puntellare obiettivi impre- gine del “Fatto” da un recente risponde alle sue aspettative.
sentabili. È la chiave di lettura intervento di Bruno Tinti), ma Possiamo però aggiungere al È proprio un imbroglio. È come se qualcuno ci dicesse:
dello stato della giustizia italia- (FOTO EMBLEMA)
comoda e suggestiva. quadro fin qui disegnato una abbiamo un’area A, grande cinque, su cui costruiamo solo
na: un malato-cronico, che ago- pennellata finale che riguarda tre. Evviva, come siamo verdi. Nascondendoci però che
nizza da anni, con una folla di Più di una miglioria TRACCIATO lo scenario di l’opposizione. Serpeggia tra le accanto c’è un’altra area più o meno uguale, l’area B, su
medici intorno al suo capezza- fondo della inefficienza-effi- sue file una rassegnata disponi- cui zitti zitti costruiscono dieci. La verità, allora, è che c’è
le, ma nessuna cura adeguata. sarebbe possibile ciente, si delinea con maggior bilità ad abbracciare temi cari al- una sola area, A+B, grande dieci, su cui costruiscono
Nei paesi a noi vicini le cose evidenza anche la strategia bina- l’antagonista, quasi una voglia – tredici.
vanno decisamente meglio. subito, a costo ria dell’attuale maggioranza: ri- talora – di appiattirsi sullo pseu- L’imbroglio è lampante: infatti è sulla Cascina Merlata
Dovendo escludere l’ipotesi zero. Ma solvere i problemi giudiziari del do garantismo berlusconiano, che sarà costruito il villaggio dell’Expo e poi le due aree
fantasiosa di una damnatio Italiae premier e umiliare la magistra- che non è veicolo di uguaglian- sono urbanisticamente connesse e saranno servite dai
o di una combinazione astrale l’inefficienza del tura. Da un lato leggine con ef- za ma strumento di privilegio e medesimi interventi infrastrutturali, strade, metrò... Ma si
mefitica, è impresa davvero ar- fetti “ad personam” (processo discriminazione, perciò non ve- guardano bene dal presentarle insieme, come un’unica
dua spiegare perché soltanto servizio è in realtà breve, prescrizione breve: tutto ro garantismo ma ipocrisia. Per operazione, come in effetti è. Cascina Merlata è il lato B
da noi si debba tollerare una si- breve! Come se bastasse, alla l’opposizione questa scelta
tuazione di sostanziale denega- funzionale moda di Pangloss, aggirare la comporta una sostanziale ri-
dell’Expo. Ma non bisogna dirlo: per poter continuare a
proclamare che avremo un Expo leggero e poco
ta giustizia, senza che si faccia all’attentato realtà con qualche artifizio ver- nunzia alla propria identità. E
nulla o quasi per rimediare allo bale per risolvere i problemi...) certamente non è un buon se- cementificato.
A dir la verità, nelle ultime settimane hanno ripreso a
sfascio. Ci sono riforme a costo contro e dall’altro riforme “epocali” gno – per la democrazia – che la
ripetere con maggior insistenza che anche l’Expo in sé,
zero che produrrebbero imme- della giustizia, che in realtà con dialettica politico-culturale sui
diatamente effetti positivi di l’indipendenza la giustizia c’entrano come i ca- temi della giustizia si riduca a con tutti ’sti orti, con tutte ’ste serre, con ’sto “planetar y
grande spessore. Per esempio voli a merenda. Alla giustizia ita- melassa che tutto omogeneizza garden” partorito dalla mente di Stefano Boeri e Carlin
la revisione della “geografia della magistratura liana che sta affogando nella pa- e confonde. Petrini, non riesce a far quadrare i conti, non è
giudiziaria”, cioè della distribu- lude della inefficienza, la “appetibile”, non funziona: bisogna aumentare
zione degli uffici giudiziari sul sedicente riforma “epo- Letizia Moratti (FOTO DLM) il cemento anche lì. Anche se, a dirla proprio
territorio nazionale. Una distri- latori in Cassazione capaci di in- cale” non offre neppure tutta, andando avanti così – cioè stando fermi –
buzione da rottamare, perché flazionare il sistema fino alla pa- un salvagente sgonfio. Si l’Expo proprio non si farà: né quello del
pensata quando invece delle ralisi. La giustizia italiana, dun- propone unicamente di giardino planetario, né quello del cemento.
auto e dei treni c’erano le dili- que, è un malato grave ma cu- bastonare i magistrati che Ancora non è stato risolto neppure il problema
genze e spostarsi da Pinerolo o rabile. Nessuno però vuol dav- già stanno annaspando numero uno: la proprietà delle aree. La società
Ivrea a Torino era un’impresa vero curarlo. Perché? con l’acqua alla gola, af- dell’Expo le deve comprare, oppure prendere in
complicata. Perché l’obiettivo vero della fondandone definitiva-
comodato temporaneo con restituzione finale
maggioranza politica contin- mente autonomia e indi-
UNA NUOVA “geografia giu- gente è aggredire l’indipenden- pendenza, con grande ai proprietari? Milano, insomma, forse non
diziaria” consentirebbe di abo- za della magistratura. Ed ecco sollievo di tutti coloro realizzerà più il giardino planetario, ma in
lire un consistente “pacchetto” appunto l’inefficienza efficien- che temono come la pe- compenso rischia di fare una figuraccia
di Tribunali oggi inutili, con te. Se la giustizia non funziona, ste i controlli sull’uso ille- planetaria. Gli unici pronti per l’Expo, a quanto
conseguente recupero di un bel sarà più facile attaccare i giudi- gale del potere. pare, sono gli ottimi manager della
po’ di magistrati e di personale ci. Chi vorrà mobilitarsi in dife- Completa il quadro l’as- ’Ndrangheta. Meno male che non c’è più il
amministrativo da dirottare ver- sa della indipendenza dell’ordi- sordante propaganda (or- ministro Lunardi, altrimenti avrebbe potuto
so le sedi bisognose di rinforzi. ne giudiziario, se persiste la ver- ganizzata scientificamen- proporre di affidare direttamente a loro la
Un’altra riforma a costo zero si gogna di un servizio dovuto che te, senza risparmiare né gestione dell’evento.
potrebbe realizzare intervenen- invece non c’è? Se va bene, qual- uomini, né mezzi, né ar- L’operazione che sta andando avanti, invece, è
do sulle procedure, oggi afflitte che gruppo ancora sensibile ai gomenti fasulli) sulla irre- quella di Cascina Merlata, lato B dell’Expo.
da un bizantinismo barocco che valori della Costituzione. Ma i sponsabilità della magi- Perché su quei 500 mila metri quadri l’accordo
allunga i tempi del processo al- più ragioneranno in termini stratura a fronte di colpe d’affari è concluso e bipartisan. La cordata
l’infinito. Per esempio abolen- pragmatici: fatemi prima fun- ed errori che si dipingono d’investitori è pronta, il socio di maggioranza,
do l’appello, così da recuperare zionare il servizio che pago co- come imperdonabili,
Euromilano, ha le idee chiare, Banca Intesa
– di nuovo – un imponente nu- me contribuente;- solo dopo, confondendo disinvolta-
mero di magistrati e ausiliari semmai, si potrà parlare anche mente il presunto errore Sanpaolo è della partita, gli operatori si sono
concentrandoli sul primo grado di indipendenza dei giudici! con la fisiologica legitti- divisi il lavoro, coop rosse e coop bianche, eredi
di giudizio, in modo da poten- Dunque, l’inefficienza del servi- mità di opzioni interpre- della sinistra e rampanti di Comunione e
ziarlo e abbreviarne i tempi; – zio giudiziario risulta funziona- tative diverse, tutte con- liberazione. “È il ritorno al consociativismo di
prevedendo nel contempo rigo- le all’efficienza delle strategie di sentite all’interno del pe- tanti anni fa, a scapito dei cittadini”,
rosi filtri che impediscano ricor- attentato all’indipendenza della rimetro di legge: per cui è commenta il consigliere della Lista Fo Basilio
si pretestuosi o meramente di- magistratura. E l’inefficienza è incivile classificare come Rizzo.

L’aumento
Banche, il re di capitale di Ubi
banca ha scatenato
la tanta polvere sotto al tappeto
accumulata in questi anni di si-
lenziosa sopportazione. Agli in-
vestitori sono venuti in mente i
culti di cui ci accorgeremo solo
fra un paio di anni. Il quadro non
è consolante, le banche italiane
probabilmente non sono desti-
riori richieste di capitale. Per
questo gli aumenti saranno timi-
di, si chiederà il minimo possi-
bile per spostare in avanti i pro-

ormai è nudo il panico perché


all’improvviso ha
ripetuti aumenti di capitale di
Unicredit (con relativo ingresso
della Libia di Gheddafi come
primo azionista del gruppo),
l’aumento di capitale di Monte
nate a “saltare” e a richiedere un
massiccio intervento dello Sta-
to. Ma sicuramente non sono
destinate a produrre valore per i
propri azionisti e quindi ad at-
blemi ma senza risolverli mai.
Un aumento di capitale in que-
ste condizioni potrà abbassare il
costo complessivo del denaro
di qualche decimale ma non
dimostrato che tirarne di nuovi. Gli aumenti di sposterà di un millimetro la per-
di Superbonus problemi di tenuta, ma seri pro- capitale che verranno deliberati cezione degli investitori inter-
blemi di governance. Gli inve- gli istituti di e sottoscritti nei prossimi mesi nazionali che continueranno a
e esistesse un Oscar per la stitori sembrano aver capito il

S
credito sono meno saranno, ancora una volta, ac- chiedere rendimenti dell 2 per
pubblicità lo vincerebbe problema delle istituzioni fi- compagnati da mirabolanti pia- cento sopra l’euribor per con-
lo spot “ Monte dei Paschi, nanziarie italiane e martedì solidi di quanto ni industriali in cui il futuro è tinuare a depositare i propri sol-
una storia italiana”: mer- hanno venduto a piene mani le sempre roseo e la crescita è ga- di in titoli obbligazionari emessi
coledì abbiamo avuto la dimo- azioni delle banche candidate a a molti rantita. dagli istituti italiani.
strazione di quanto italica po- nuovi aumenti di capitale. Non Con questi tassi di raccolta i
tesse essere la storia di una ban- è la necessità di adeguamento a piaccia pensare QUESTA VOLTA, tuttavia, banchieri dovranno limitare i
ca che, secondo il Sole 24 Ore e standard di patrimonializzazio- Il presidente dell’Abi Mussari (ANSA) l’aria sta cambiando anche fra i prestiti alle aziende e alle fami-
molti analisti, rimanda un au- ne più adeguati a preoccupare i piccoli e medi risparmiatori che glie inceppando così il mecca-
mento di capitale per “motivi mercati, ma la mancanza di una più sulla capacità di generare va- dei Paschi per l’acquisto di An- negli ultimi anni hanno visto i nismo della crescita economi-
politici legati alle elezioni co- chiara prospettiva strategica e lore di una classe dirigente che tonveneta che si è tramutato propri risparmi investiti in azio- ca. Gli istituti di credito italiani
munali di Siena”. La fondazione di un management in grado di ha usato (e usa) le banche italia- per il sottoscrittori in una per- ni bancarie diminuire mentre i saranno anche più solidi di alcu-
che controlla il Monte è infatti sottrarsi alle pressioni di inte- ne per interessi che poco hanno dita secca del 40 per cento di va- manager degli istituti facevano ni dei loro omologhi europei,
il principale ente erogatore di ressi particolari dei gruppi, po- a che vedere con il ritorno sul- lore, il passo incerto della Banca carriera come presidenti dell’A- ma il loro contorto sistema di
aiuti e investimenti sul territo- litici ed economici, che in- l’investimento per gli azionisti. Popolare di Milano che necessi- bi o erano liquidati con fuoriu- governance sta diventando un
rio, nonché grande sponsor fluenzano i consigli di ammini- Così quando banca Ubi ha an- ta di un aumento di capitale ma scite milionarie. Questa volta freno allo sviluppo del Paese.
delle cordate politiche che si strazione. nunciato un aumento di capita- che il consiglio di amministra- presidenti, amministratori dele- Ma cosa importa: volete mette-
contendono il Comune di Sie- le da un miliardo di euro, l’effet- zione di rifiuta di approvare. gati e direttori generali trove- re la soddisfazione di avere sul
na che poi, nei fatti, controlla la LA CREDIBILITÀ del mana- to è stato come quello del bam- Inutile andare a vedere fra le ranno assemblee dei soci imbu- proprio biglietto da visita la di-
stessa fondazione. gement delle banche italiane è bino che grida “il re è nudo”. E non quotate, piccole e medie, falite che chiederanno la testa di citura consigliere d’ammini-
La più grande banca toscana è in caduta verticale nella perce- tutti sono corsi a indicare le par- dove il compromesso fra la po- chi non ha saputo dosare raccol- strazione? Ci sono cose che il
la cartina di tornasole di un si- zione dei grandi fondi interna- ti scoperte dei vari re della fi- litici, imprenditori e manage- ta, impieghi e investimenti nella denaro non compra.
stema bancario che non ha seri zionali che non scommettono nanza italiana, consapevoli del- ment sta provocando danni oc- giusta misura per evitare ulte- www.superbonus.name
Giovedì 31 marzo 2011 pagina 23

SECONDO TEMPO

sacro terrore di uno che è fuori di no alla nostra memoria nazionale

MAIL BOX
galera soltanto perchè è abile nello danneggiata dall’Alzheimer politi-
scasso con destrezza? Ma sveglia- co (e fisico: età media in Nord Afri-
moci un po’ e diamo sfogo anche ca 25 anni, in Italia 45) che 150 pri-
alla rabbia bollente che scorre nelle ma, patrioti italiani – come oggi le
vene della gente. La diplomazia con migliaia di vittime causate dalle dit-
i diplomatici, con i farabutti occhio tature dei paesi arabi – si erano im-
per occhio. molati per l’Unità d’Italia.
Franco Innocenti Bruno Castrovinci
A questo punto va bene
Per Cota sono Tutti a votare
qualsiasi alternativa
Ormai il nostro paese ha toccato il
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO “solo” dei clandestini i referendum


fondo e, secondo il mio parere,
stiamo pure scavando. NOTIZIE VERE, Ieri, il governatore del Piemonte,
Roberto Cota, ha espresso il pare-
300 milioni di euro, quindi 5 euro
per ogni italiano vivente: è il costo
La mia è una lettera di protesta ver-
so tutte quelle persone che prima
si lamentano e poi dicono: “Ma d’al-
NOTIZIE FICTION re che i clandestini, al contrario dei
profughi, dopo l’identificazione
debbano essere rimpatriati. Egli ri-
del mancato accorpamento dei re-
ferendum alla data delle elezioni
amministrative. La decisione, chia-
tronde non c’è un’alternativa!”. aro Furio Colombo, mi fa un certo della Cultura. S'intende che nessuna platea avrebbe tiene che, nel merito, si stia facen- ramente presa nella speranza di
Quindi? Non andiamo a votare?
Vorrei soltanto dire che sono stufa
C effetto leggere lo stesso giorno (29
marzo) le seguenti due notizie: 1) Marina
applaudito a un trattato di amicizia tra Italia e Libia
che ha fatto dell'Italia un inaffidabile ingombro, nel
do molta confusione. Se così stan-
no le cose, sarà bene cercare di fare
non far raggiungere il quorum ai re-
ferendum, è di per sé scandalosa,
di sentire queste pseudo-giustifica- Villa, 50 anni, casalinga di Popoli, per momento in cui la Libia attacca e bombarda il chiarezza, cominciando, però, dalle ma lo è ancor di più se rapportata
zioni che celano in realtà un basso esigenze di copione si finge terremotata proprio popolo, non solo per alcuni articoli del dichiarazioni del maggioritario le- alle polemiche di questi giorni sul
qualunquismo. Per quello che mi ri- de L’Aquila e beneficata da Berlusconi nel trattato che prevedono stretta collaborazione ghista. A tale proposito, vorrei costo che avrebbe avuto la festa
guarda di fronte a questo schifo programma Forum di Rete 4 (Repubblica) militare e scambio di segreti, ma anche per lo chiedergli: come pensa di distin- una-tantum del 17 marzo. In attesa
qualsiasi, e dico qualsiasi, alterna- 2) Berlusconi in audio: tutte le accuse squallido teatro in cui tutto ciò è stato celebrato guere un profugo da un clandesti- di prese di posizione di Lega e Con-
tiva va bene. contro di me sono inventate dai pm, senza limiti di decenza. In quale futuro progetto di no, tendendo conto che questa findustria anche su questo argo-
Patrizia M. spreco di danaro pubblico (notizie Tim, pace nel Nordafrica si può associare o includere gente è quasi sempre priva di do- mento (ma, chissà perché, non ci
ore 11). Non si può neppure fare il gioco di l'uomo del baciamano al massacratore Gheddafi? cumenti? Inoltre, anche ammesso credo molto?) ci rimane una sola
Capello non sa l’inglese, chiedere: quale delle due notizie è falsa? Ma dove affonda la sua radice l’albero della finzione che si possa identificarli per nazio- cosa da fare: andare a votare ai re-
Gustavo così attentamente coltivato da Silvio Berlusconi? E ne di provenienza, come stabilire, ferendum e soprattutto invitare il
e gli europarlamentari? perché lui può far credere quello che vuole, ma altri al cospetto di un nord Africa incen- maggior numero di persone a farlo,
La stampa inglese, sempre pronta a UNA PRIMA risposta è che la seconda politici, anche pessimi come lui, non possono? diato dalle rivolte, se chi proviene così da raggiungere il quorum e da-
criticare anche pesantemente notizia è un consueto frammento di propaganda Aspettatevi una reazione di fastidio di molti ma la da un determinato paese è “solo” re il chiaro messaggio a questi im-
chiunque, ora se la prende con Ca- berlusconiana e che la vera novità è nella risposta è il vecchio, caro, straordinario conflitto di un clandestino (voglio rammentare broglioni che ci governano che non
pello. Non è andata giù l’ammissio- falsificazione completa e deliberata di un interessi da cui tutto nasce. che per la Lega essere “solo” dei bastano questi mezzucci per taci-
ne di conoscere appena un centi- programma che gli spettatori hanno diritto di Un esempio: tra poco la rispettabile compagnia morti di fame è di per sé un reato) tare il popolo italiano.
naio di vocaboli inglesi. Non vedo considerare “vero”. In effetti, se sostiamo per un detta “Commissione di Vigilanza Rai” imporrà la sua oppure un profugo? Angelo
dove stia il problema, Schumacher momento sulla vicenda “falsa terremotata” non “par condicio” (che vuol dire fermata completa di Roberto Fasoli, Torino
dopo quasi un decennio di Ferrari possiamo non riconoscere un grado molto alto di informazione politica) ma solo sui programmi della Diritto di Replica
continuava a farsi intervistare solo inganno, qualcosa che appare eccessivo persino Rai, non sulle reti private. E con questo regime, come Garibaldi al fianco
in inglese. nell'Italia di Berlusconi. Infatti, accade non di rado nessun Paese al mondo accetterebbe di fare, In nome e per conto della s.r.l. Ste-
Un attimo: stiamo parlando di alle- che, di fronte ai più normali e quotidiani eventi andremo di nuovo alle elezioni. E potete degli insorti libici mar in relazione all’articolo pubbli-
natori di calcio, di qualcuno che pri- televisivi, molti dal pubblico si chiedano: “Ma, è scommettere che ben pochi avranno il cattivo gusto Giuseppe Garibaldi, “l’eroe dei due cato in data 10 marzo 2011 a pag.
ma ha fatto il calciatore e che era vero?”. Però neppure i diffidenti, che pensano alla di citare in campagna elettorale, fra poco, quel Mondi”, in concomitanza dei 150 22 “Lega e affari di cuore”, si pre-
normalmente esonerato dallo stu- esagerazione o alla deliberata esaltazione di parte, vecchio arnese noioso del conflitto di Interessi. Che anni dell’Unità d’Italia non avrebbe cisa che la Stemar, che non si oc-
dio perché impegnato in allenamen- sono inclini a immaginare che non solo la vuol dire potere illimitato e rispettato di mentire. sperato tanto e, se fosse vivo, non cupa di telemedicina, non ha chie-
ti, trasferte e partite. 100 vocaboli dichiarazione sia falsa, ma sia falsa anche la Rispettato soltanto in Italia, come si vede adesso, dal esiterebbe un istante a far vela ver- sto alcun favore né ha preso con-
“professionali” sono più che suffi- persona. E che sia deliberatamente inventata, nostro umiliante declassamento nelle relazioni so il Mar della Sirte per unirsi agli tatto con l’Assessorato della Sanità
cienti per riuscire a comunicare con ovvero scritta su un copione da imparare a memoria internazionali. insorti libici. Lombarda né tantomeno ha avuto
i giocatori nella loro lingua ma lo so- come in ogni altro teatro, la dichiarazione che Il flusso delle centinaia di migliaia di il piacere di conoscere il Dottor
no anche per altri professionisti, ascolteremo. Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano profughi che a breve si dirigeranno Bresciani ed è completamente al-
nell’inglese tecnico non vi è un’e- Questo fatto straordinario appare però come l’inizio 00193 Roma, via Valadier n. 42 sull'Italia – come una puntuale leg- l’oscuro di tutto quanto concerne
norme varietà di vocaboli, le parole di una pista che porta a capire altro e di più. Cosa ne lettere@ilfattoquotidiano.it ge del contrappasso – ricorderan- un eventuale inchiesta riguardante
che vengono usate ad esempio nel- dite del ministro degli Esteri Franco Frattini che, l’assessore Monica Rizzi.
l'informatica sono poi sempre le mentre il mondo arabo è già in tumulto e cominciano L’Ing. Wladimir Muzitano, Legale
stesse. Romano Prodi ha fatto il pre- a vedersi segni e premonizioni delle conseguenze Rappresentante di Stemar, ha co-
sidente della Commissione euro- per l’Italia, si fa presentare una falsa interrogazione LA VIGNETTA nosciuto la Signora Monica Rizzi,
pea. Quante parole di inglese o fran- e poi arriva in Senato con una documentazione nella Sua qualità di Consigliere Re-
cese si è portato dietro nel suo ba- inventata per rafforzare le accuse che girano contro gionale durante un pranzo alla pre-
gaglio lessicale per poter ricoprire il presidente della Camera sulla questione senza di molti invitati ove si era di-
quell’incarico? Quanti europarla- “appartamento a Montecarlo”? scusso dell’eventualità di invitare
mentari saprebbero sopravvivere Finalmente abbiamo una chiave interpretativa: Rappresentanti dello Stato di Rio
all’estero senza il traduttore di fidu- l’intera attività di governo è falsa, dalle continue de Janeiro, città candidata ad ospi-
cia? variazioni alla “riforma epocale” della giustizia alla tare l’Expo 2020 per un eventuale
Luca Voletti, Bruxelles invenzione del reato di “clandestinità allo scopo di collaborazione con Milano città
perseguitare i migranti” secondo le leggi della che ospiterà l’Espo 2015.
Tutta Italia prenda esempio dal Repubblica. Infine per quanto concerne il locale
S’intende che in nessuna fiction il pubblico avrebbe di via Fura 18 lo stesso fu messo a
Molise accettato una comparsa come Bondi come ministro disposizione della campagna eletto-
Malgrado sia amministrato dal cen- rale regionale dei candidati della Le-
trodestra il piccolo e povero Mo- ga e non di Monica Rizzi e destinato
a deposito del materiale pubblicita-
rio per la campagna elettorale.
IL FATTO di ieri31 marzo 1889 lise (circa 300.000 abitanti) ha di-
chiarato la propria disponibilità ad
Avv. Davide Boschi

Si fa presto a dire Tour Eiffel. Si, perché, dietro a quel mezzo ospitare, non in tendopoli ma in
strutture alberghiere, 400 profughi
milione di bulloni che serrano i 19 mila pezzi di ferro
di Lampedusa. In rapporto alla po- IL FATTO QUOTIDIANO
forgiato, c’è tutta una lunga e intrigante storia. Di brevetti polazione italiana ciò significa che via Valadier n. 42 - 00193 Roma
scippati, di indignate petizioni di intellettuali, di esitazioni potrebbero essere tranquillamen- lettere@ilfattoquotidiano.it
politiche. Debutto complicato per la “Dame de fer”, entrata te “ospitati” subito nel nostro Pae-
nello skyline parigino, con la firma finale del “magicien du se quasi 60.000 immigrati e non mi
fer” Gustave Eiffel, il 31 marzo 1889 ma in realtà frutto pare raggiunga questa la cifra degli Carlo de Lisio
Direttore responsabile
creativo del dimenticato architetto svizzero Maurice attuali arrivi. Bossi si vergogni e la
Koeclin. Progettata come supervedette per l’Expo parigino smetta di vellicare gli istinti più bas- Il Pd dia sfogo Antonio Padellaro
si di una squallida e cieca minoranza
di fine ‘800, quel’eccentrico obelisco di 304 metri, per quasi
di italiani del Nord, la cui civilissima alla rabbia della gente Vicedirettore Marco Travaglio
mezzo secolo il più alto del mondo, fu oggetto di illustri maggioranza ha il solo torto di es- Di Pietro a Grosseto ha detto che Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
strali. “Tragico lampadario” per Lèon Bloy, “scheletro sere stata fin qui troppo silenziosa lui (berlusca) non è mica scemo, ma Progetto grafico Paolo Residori
disgraziato” per Maupassant, “carcassa informe” per di fronte a siffatti figuri. Governanti è un ladro e un truffatore, ed è Redazione
Huysmans, l’icona assoluta della Francia tecnologica “fin che infangano così l’Italia intera scoppiato l’applauso perché la gen- 00193 Roma , Via Valadier n°42
de siècle”, si prenderà mille rivincite. Prima al mondo a non possono poi pretendere che te, che queste cose le pensa e le di- tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
l’Europa discuta con loro di emer- ce, al mercato, allo stadio, nei bar, e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
inviare nel 1908 un messaggio radio a lunga distanza, la sito: www.ilfattoquotidiano.it
tour ospiterà il primo test del Pendolo di Focault, genze umanitarie. Spero che l’Eu- per la strada, in famiglia, quando le
ropa lo faccia, ma solo e diretta- sente dire da un’autorità politica si Editoriale il Fatto S.p.A.
diventando poi laboratorio meteo e centrale d’avanguardia Sede legale: 00193 Roma , Via Valadier n°42
mente con le regioni che dimostra- sente interpretata e coincidente
per la telegrafia senza fili. Destinata a durare solo 20 anni, no di aver ben presente il significato con la politica, con quel partito, e Presidente e Amministratore delegato
la “leggenda di metallo”, sfiderà il tempo. Diventando di “umanità” e quello di “emergen- allora si spella le mani. Ma perché Giorgio Poidomani
l’oggetto architettonico più visitato al mondo. za” e riconoscono solo il “federa- queste cose le deve dire soltanto Consiglio di Amministrazione
Giovanna Gabrielli lismo della dignità”. Di Pietro e nel Pd c’è una specie di Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Valadier n° 42, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano
Se lavori in proprio,
possiamo fare
business insieme.

Oggi chi lavora in proprio ha un aiuto in più. È Business Insieme, un’ampia


offerta di servizi e prodotti personalizzati per sostenere liberi professionisti,
commercianti, artigiani e piccoli imprenditori. Vieni in Filiale a parlare
con uno dei nostri Gestori. Troverai la soluzione adatta alle tue esigenze.

Claudia Pavignano, commerciante. www.smallbusiness.intesasanpaolo.com

Messaggio Pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali consultare i Fogli Informativi disponibili in Filiale e sul sito internet della Banca.

Potrebbero piacerti anche