Sei sulla pagina 1di 7

La comunicazione dei rischi è uno delle attività la ISO 31000 che ricalca la norma neozelandese,

Lo scopo è di aiutare le parti interessate a comprendere il rischio su cosa siano basate le deciioni,
sulle motivazioni siano richieste azioni particolari,

Serve a promuovere la consapevoleza, quindi la consultazione serve a ottenere informazioni di


ritorno complete tai da essere di supporto al processo decisionale.

Le regole da seguire per la comunicazine, costruite da covello e allen

Dal punti di vista delle imprese, la comunicazione è molto importante, di interesse diretto.

Secondo una definizione stabilita da covello , slovic e von winterfeldt è qualunque significativo
scambio di informazioni circa la salute e i rischi ambientali tra parti interessate

Gli strumenti che ha la gestione per la comunicazione dei rischi sono:

 Rapporto ambientale
 Dichiarazione ambientale
 Bilancio ambientale di prodotto
 Marchi di qualità ambientale

I rapporti ambientali sono degli strumenti meramente volontari e ciò ha portato ad una eterogeneità
di contenuti alla quale si staa cercando di porre rimedio. Esistono due versioni:
 Fondazione eni enrico mattei a livello nazionale feem
 Global reporting iniziative a livello mondiale

Entrambi cercano di definire, tra le altre cose i contenuti che un documento deve avere per essere
considerato un rapporto ambientale

Seguendo la feem

 Un documento informativo nel quale sono descritte le principali relazioni tra impresa e
ambiente
 È publicato volontariamente al publico interessato.

Lo decide di strutturarlo in due parti, la prima

 una parte qualitativa


 una seconda tecnico-quantitativa.

Descrizione dell’impresa

Requisiti minimi

Attività e dimensione

Numero e localizzazione dei siti produttivi


Descrizione dei processi produttivi e degli aspetti ambientali principali connessi all’attività di
produzione e distribuzione

Politica ambientale è il documento che sacisce la filosofia dell’impresa in tema di salvaguardia


dell’ambiente. È una dischiarazione di intenti ma sottolinea l’impegno dell’impresa nell’affrontare in
modo strategico le problematiche dell’ambiente

Requisiti minimi, data e contenuti dela politica ambientale, risultati attesi e monitoraggio dei risultati

Sistemi di gestione ambientale

Requisiti minimi Struttura amministrativa, programma di attuazioone della politica ambientale

Gestione del rischio, è prevista l’esplicitazione dei seguenti aspetti:

Verifica delle situaziini di rischio, interventi e risultati

Operazione di rinsanamento ambientale

Descrizione incidenti

Rapporto on la legislazione

Politica di prodotto
L'ipatto ambientale di una impresa dipende spesso in larga misura dalle caratteristiche dei prodotti

Conservazione delle risorse naturali

È dobligo la prevenzione dell’inquinamento ed è strettamente legata alla quantità e qualità delle


materie prime utilizzate. Riducendo i consumi di risorse naturali e di energia salvaguardiamo gli
ecosistemi.

Requisiti minimi, programmi per il risparmio energetico, programmi per la riduzione dei consumi di
acqua

Relazione con i soggetti interessati. Questo punto rappresenta l’apertura dell’organizzazione si verso
l’interno che verso l’esterno

Requisiti minimi, indicare l’ufficio o il reparto o il nome della persoa da contattare per ulteriori
informazione

Certificazione e/o registrazione, la certificazione esterna del r a può aggiungere un ulteriore


elemento di favore della sua credibilità
Parte tecnica quantitativi
È uno strumento ad uso interno, frutto della riclassificazione, riorganizzazione e aggrgazione di
informaziooni già disponibili in azienda

 In merito ai flssi do tipo di fisico


 In relazione ai flussi monetari

Le reòazioni fra risosorse impiegate, emissioni del tprocesso produttivo e conseguenti spese
ambientali vengono evidenziate in tre quadri contabili:

 Conto delle risorse, analizza l’impatto ambientale provocato sul capitale di risorse naturali,
fornendo inflormazioni sulla coposziione fisica del prodotto, consente di valutare l’incidenza
dei prelievi sull’impoverimento dell’ambiente, individuare le fonti della priduzine di
inquinanti e rifiuti, determinare la composzione del profotto finito, valutare come varia il
grado di inquinamento al variare delle scelte impiantistiche o metodologie che riguardano il
ciclo di produzione. Devo tenere conto dei beni intermedi prodotti e dalle materie prime non
consumate ma comunque recuperate dal sistema naturale
 Conto delle emissioni, rileva la produzione di inquinanti e rifiuti sia di tipo solido liquido,
gassoso o fonti di rumore, rileva l’output del processo, tenendo conto dei rifiuti da smaltire o
emessi nell’ambiente.
 Conto delle spese, registra le spese finanziarie, distinte in spese correnti e di investimento,
tiene conto di quando si spende direttamente o indirettamente per fare il prodotto e per
proteggere l’ambiente. Le spese prese in considerazione sono le spese correnti e le spese
d’investimento o conto in capitale

Per quanto riguarda le spese correnti


Per quanto riguarda le spese in conto capitale