Sei sulla pagina 1di 16

SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE

MODELLO A669 V

1 Ditta produttrice Sordina S.p.A.

2 Modello A669 V

3 Codice CIVAB AUTSOU69

4 Descrizione Sterilizzatrice Vapore Orizzontale Universale.


Chiusura a scorrimento verticale automatica.
Funzionamento a più cicli di sterilizzazione con comando
computerizzato.
Alimentazione a vapore pulito da centrale (produzione vapore esterna).

5 Anno di prima immissione sul mercato 1999

6 Anno di immissione sul mercato dell’ultima versione 2010

7 Unità di sterilizzazione 6 Unità di sterilizzazione

8 Capacità camera di sterilizzazione 409 l

9 Misure d’ingombro (Lunghezza x Altezza x Profondità) mm 1380 x 1900 x 1100

Pesi
- Peso apparecchio: 870 kg
- Peso in esercizio: 870 kg
- Carico specifico: 895 kg/mq
10 Dimensioni Camera di sterilizzazione mm 625 x 655 x 935 (LxHxP)

11 Dimensione Generatore di Vapore esterno NON PRESENTE

12 Generatore di Vapore Elettrico NON PRESENTE

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 1/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

13 Impianto per la formazione del vuoto in camera di - Pompa del vuoto ad alta capacità di tipo ad anello liquido. L’impianto
sterilizzazione per la formazione del vuoto in camera di sterilizzazione è attuato
attraverso l’utilizzo di una elettropompa ad anello liquido. I cicli
prevedono come prima fase l’esecuzione del vuoto frazionato (vuoto ed
iniezione di vapore per eliminare il più possibile le formazioni di sacche
d’aria nel materiale da sterilizzare) e l’eliminazione del vapore dopo la
fase di sterilizzazione attraverso la pompa vuoto. L’impianto è munito di
un sistema di raffreddamento attuato tramite uno scambiatore acqua
vapore in acciaio inossidabile, controllato da un sensore di temperatura
per l’azionamento dell’acqua di raffreddamento solo nella fase di
eliminazione del vapore.

- Alimentazione acqua di raffreddamento regolata in modo da


minimizzare i consumi (sistema di recupero acqua).

- Tra la valvola di scarico della camera e la pompa del vuoto, è


montato uno speciale condensatore munito di valvola di comando del
fluido di raffreddamento, che permette di avere lo scarico a temperature
molto basse.

- La pompa del vuoto è munita di un proprio silenziatore ed è montata


su supporti antivibranti per garantire un’assoluta silenziosità.

14 Filtro per vapore Filtro per vapore interno all’apparecchiatura in Acciaio inossidabile.
Contenitore filtro in Acciaio inossidabile dotato di due cerniere
ispezionabili.
Coibentazione con fibra ceramica.

15 Impianto aria compressa - L’impianto aria compressa (a servizio del funzionamento dei
servocomandi pneumatici delle valvole di intercettazione o azionamento
delle porte scorrevoli) è eseguito con tubi in nylon.

- L’impianto è completo di tutte le strumentazioni necessarie al


funzionamento ed al controllo.

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 2/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

16 Materiali costruttivi della camera di sterilizzazione - Materiale costituente pareti e fondo: Acciaio inossidabile AISI 316
o 316L o 316Ti o 321 altamente resistente alla corrosione.

- Camera di sterilizzazione eseguita con profilati e lamiere in


acciaio inossidabile di spessore mm 5.

- Camera adeguatamente coibentata con materiale ad alta


efficienza di isolamento.

- Tipo di materiale utilizzato per la coibentazione: fibra di ceramica.

17 Materiali costruttivi dell’intercapedine - Materiale costituente: Acciaio inossidabile AISI 316 o 316L o
316Ti o 321 (alta percentuale di Cromo Titanio che garantisce maggiore
resistenza alle zone di saldatura e piegatura) altamente resistente alla
corrosione.

- Intercapedine eseguita con profilati e lamiere in acciaio


inossidabile di spessore mm 5.

- Intercapedine adeguatamente coibentata con materiale ad alta


efficienza di isolamento.

- Tipo di materiale utilizzato per la coibentazione: fibra di ceramica.

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 3/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

18 Materiali costruttivi del circuito idraulico (impianto di - Impianto idraulico costruito in Acciaio inossidabile per consentire
distribuzione, intercettazione, regolazione e scarico dei una facile manutenzione:
fluidi vapore, condensa, acqua, aria, utilizzati e/o
prodotti durante lo svolgimento del processo di
sterilizzazione):

- Materiale utilizzato per le tubazioni: Acciaio inossidabile;

- Materiale utilizzato per i raccordi delle tubazioni: Ottone e/o


Acciaio inossidabile;

- Materiale costituente le valvole principali: Acciaio inossidabile (le


valvole per l’intercettazione dei fluidi al fine della esecuzione dei cicli di
sterilizzazione, sono costruite con materiali che non trasmettono
componenti inquinanti, ed installate con corpo e componenti in acciaio
inossidabile azionati da servocomandi pneumatici (valvole
pneumatiche)).

- Coibentazione della raccorderia e delle tubazioni per evitare


dispersioni di calore. Tipo di materiale usato: gomma sintetica.

Modalità di connessione fra le varie sezioni del circuito - Connessione idraulica tramite raccordi con anello ad incisione e
(flangia, filettatura…): filettatura a tenuta con nastro teflon.

19 Materiali costruttivi altri componenti

- Telaio portante - Acciaio inossidabile AISI 304

- Pannellatura - Acciaio inossidabile AISI 304

- Guide di scorrimento - Acciaio inossidabile AISI 304

- Gabbia di carico - Acciaio inossidabile AISI 304

- Pannellatura esterna - Acciaio inossidabile satinato AISI 304

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 4/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

20 Materiali costruttivi carrelli e piani

- Carrello di carico interno per carico e scarico - Acciaio inossidabile AISI 304
materiale

- Carrello di carico esterno per la movimentazione - Acciaio inossidabile AISI 304


dei carrelli interni nei locali di confezionamento e
stoccaggio materiale sterile (muniti di ruote piroettanti
antistatiche di cui due con freno)

- Piani - Acciaio inossidabile AISI 304

21 Caratteristiche Porte
- Numero porte - n. 1 Porta Elettrica a scorrimento verticale, ad apertura verso il
basso.

- Sistema di chiusura - Movimentazione a scorrimento verticale, ad azionamento automatico


motorizzato con sistema che garantisce silenziosità e sicurezza. La
movimentazione della porta è abilitata da pulsanti sul pannello comandi.
La perfetta tenuta al vuoto ed alla pressione è garantita da speciale
guarnizione siliconica a tenuta dinamica. Porta dotate di idonei
dispositivi di sicurezza a salvaguardia degli operatori e dei carichi (porta
dotata di dispositivo antischiacciamento e protezione ostacoli; porta
apribili manualmente in caso di blocco del sistema o di mancanza di
energia elettrica; impossibilità di aprire la porta se la camera non è a
pressione atmosferica; chiusura porta in sicurezza tramite pressione
continua di due pulsanti dedicati (doppio pulsante per la chiusura della
porta)).

- Materiali costruttivi - Acciaio inossidabile AISI 304 o 316 o 316L o 316Ti

- Descrizione della struttura - Spessore porta 18 mm adeguatamente coibentate con materiale ad


alta efficienza di isolamento, per impedire il trasferimento del calore
all’esterno (con superficie bombata). Tipo di materiale utilizzato per la
coibentazione: fibra ceramica. Lo spesso isolamento permette di
garantire una temperatura massima esterna sempre minore di 45° C
(protezione persona).
- Guarnizioni costituite da tubo in silicone posizionato all’interno di una
cava ricavata sul fronte della camera.
- È previsto inoltre un Selettore Manuale che, anche con sistema di
controllo (PLC) disattivato, permette l’apertura e la chiusura delle porte
per via elettromeccanica.

- Interblocco porte - All'avvio del ciclo interviene un blocco meccanico che impedisce
l'apertura della porta fino alla fine del ciclo (dispositivo di sicurezza
meccanico per blocco porta in fase di esecuzione ciclo di sterilizzazione
o funzionamento dell’apparecchiatura con camera in pressione di
vapore regolarmente omologato I.S.P.E.S.L., 97/23/CE (PED)).

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 5/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

22 Sistema di tenuta tra porta e camera:

- tipo guarnizione - gomma siliconica a tenuta dinamica con elevate caratteristiche


meccaniche e di durata

- modalità di spinta - a vapore prelevato dal generatore

23 Dissipazione termica:

- Superficie frontale lato carico/scarico 1800 KJ/h


- Vano interno 7200 KJ/h

24 Allarmi attivi: - Controllo fluidi, alimentazione elettrica, protezioni;

- Controllo funzionamento riscaldamento;

- Controllo bloccaggio e sbloccaggio porta;

- Controllo tenuta e chiusure porta;

- Controllo fasi ciclo;

- Controllo pressione in camera di sterilizzazione;

- Controllo tenuta camera di sterilizzazione;

- Controllo funzionamento trasduttori del sistema di controllo;

- Controllo funzionamento trasduttori del sistema di registrazione;

- Controllo risoluzione allarme e comunicazione.

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 6/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

25 Dispositivi di sicurezza: - Chiusura e apertura delle porte in modo servoassistito (pressione


continua dei pulsanti). Porte scorrevoli tra due guide laterali fisse.
Finecorsa di sicurezza per chiusura porte. Dispositivo a costa mobile
sul bordo superiore delle porte sensibile agli ostacoli. Sistema di
protezione antischiacciamento e protezione ostacoli sulle porte.
Guarnizione a tenuta tramite pressione di vapore. Verifica della
pressione nella cava della guarnizione tramite pressostato. Impossibilità
di aprire le porte se la camera non è a pressione atmosferica.
Impossibilità di avvio programmi in caso di porte non perfettamente
chiuse; Impossibilità di apertura porta lato sterile a seguito di cicli Test o
di cicli con esito negativo.

- Controllo della pressione e della sovratemperatura del vapore


saturo tramite i seguenti dispositivi: trasduttori di pressione nella
camera, termostato nell’intercapedine.

- Controllo della temperatura in camera tramite sonda PT100.

- Utilizzo di interruttori magnetotermici a riarmo manuale sulle varie


utenze (pompa acqua, alimentazione PLC, alimentazione ausiliari).

- Trasformatore di isolamento per l’alimentazione del PLC.

- Manometri analogici per la visualizzazione della pressione nel


generatore e nella camera anche a macchina spenta.

- Fungo di emergenza sul pannello frontale della macchina (sia lato


carico che lato scarico). Per la riaccensione, oltre al riarmo del fungo, è
necessario portare in posizione ON la chiave data in dotazione
all’Autorità Responsabile.

26 Numero di sonde di controllo temperatura N. 3 Sonde PT 100 classe AA

27 Numero di trasduttori di controllo pressione N. 3 Trasduttori elettronici di pressione 0-4 bar 4-20 mA

28 Rumorosità media (dBA) (in accordo alla Norma UNI 65 dBA


EN 285)

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 7/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

29 Modalità di registrazione dei dati rilevati: dispositivi Stampante alfanumerica e grafica inserita nel pannello di comando, con
utilizzati e documentazione rilasciata per ogni ciclo possibilità di stampa di 40 caratteri per linea. Dotata di comunicazione
seriale 232. Permette la registrazione permanente, archiviabile ed
indipendente dal sistema di controllo dei seguenti dati (documentazione
rilasciata per ogni ciclo):

- Numero di fabbrica dell’apparecchio;

- Identificazione del programma di sterilizzazione o di


prova;

- Identificativo dell’operatore;

- Numero progressivo del programma;

- Data;

- Ora inizio programma;

- Nome della fase;

- Temperatura, pressione e tempo di ogni fase;

- Esito dei cicli di sterilizzazione;

- Identificazione delle anomalie di funzionamento

e tutti i parametri fondamentali della sterilizzazione.

Sistema di lettura immediato della stampa dei parametri (in conformità


alle Norme UNI EN 285 e UNI EN 17665)

30 Pannello comandi Pannello posizionato sulla superficie frontale della sterilizzatrice:


rappresenta l’interfaccia con l’operatore per il funzionamento della
sterilizzatrice. Si compone di: schermo grafico tattile, stampante,
pulsanti chiusura porta, pulsante apertura porta, interruttore a chiave,
pulsante di arresto.

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 8/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

31 Display Grafico Di serie: display Grafico LCD monocromatico color ambra 3,8’’
interattivo “touch screen”. Il display è posto sul pannello principale di
comando.

Opzionale: ampio display Grafico LCD a colori 5,7’’, 320 x 240 pixel,
interattivo “touch screen”. Il display è posto sul pannello principale di
comando.

Entrambi i display forniscono le seguenti informazioni e visualizzazioni:

Dati generali:
Identificativo presidio/reparto; identificativo macchina (modello, numero
di fabbrica, numero porte, tipo alimentazione, costruttore); ora/data;
lingua; password supervisore; utenti e manutentore; stato delle porte;
modalità di funzionamento; stato di manuale/automatico; numero di
pagina del display; impostazione dello screensaver.

Dati cicli:
Lista dei cicli di sterilizzazione e di prova; menù per la visualizzazione e
la modifica dei parametri, delle fasi e dei cicli di sterilizzazione;
parametri modificabili dei cicli; parametri impostati; parametri dei cicli in
tempo reale sia in forma grafica che alfanumerica; nome del ciclo in
corso; nome e tempo della fase in corso con tempo residuo di
esecuzione; grafico pressione-temperatura in tempo reale durante il
ciclo; indicatori luminosi delle fasi di processo; pressione in camera di
sterilizzazione (sia dal sistema di controllo (master), sia dal sistema di
registrazione (slave)); temperatura in camera di sterilizzazione (sia dal
sistema di controllo (master), sia dal sistema di registrazione (slave));
pressione intercapedine; temperatura sonda di scarico; esito del ciclo
terminato; pulsante di stop ciclo e di avanzamento passo passo;
comandi per l’avanzamento manuale (dotati di interblocco).

Dati tecnici:
Stato di tutti gli ingressi e uscite del sistema di controllo; offset per la
regolazione degli strumenti; parametri per la regolazione della
macchina; indicatori di allarme (visivi e sonori); indicazione testuale
degli allarmi; visualizzazione dell’allarme in corso; visualizzazione di
comunicazione con il PLC in corso; indicazione degli intervalli di
manutenzione; autodiagnosi.
Il sistema è inoltre predisposto, tramite l’uscita RJ45 per essere
collegato ad un PC esterno che permette l’analisi ancora più dettagliata,
sia dei dati registrati, che dello “storico” dell’apparecchiatura,
permettendo la stampa di report in formato grafico e/o alfanumerico
(stampa del grafico ciclo e degli altri grafici visualizzati in tempo reale
sul Display anche in formato A4). Software di supervisione: “STERI-
SERV”.
Un sistema di assistenza remota tramite modem può permettere inoltre
di verificare le prestazioni dell’apparecchiatura e fornire una diagnosi
periodica. In tal modo, sono possibili interventi di riparazione mirati da
parte del personale tecnico locale ed una gestione ottimizzata della
manutenzione programmata.

Display con protezione IP.


Display con batteria tampone

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 9/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

32 Interfaccia per il collegamento alla rete per la L'apparecchiatura è predisposta per il collegamento, tramite porta
registrazione del processo e la rintracciabilità del ethernet, alla rete informatica per la registrazione del processo e la
materiale rintracciabilità del materiale. sfruttando il software di rintracciabilità “Top
Trace” o altro software in commercio di cui necessiteremo delle
specifiche per il protocollo di comunicazione.

“TopTRACE” è un software di tracciabilità sviluppato con lo scopo di


creare un sistema capace di tracciare in modo completo i materiali
sterilizzati all'interno delle strutture sanitarie. “TopTRACE” è un
sistema semplice ed efficace che permette di verificare a che punto del
processo si trova un determinato prodotto nonchè l'operatore di
riferimento. Grazie allo sviluppo della tecnologia del codice a barre, tale
sistema è di semplice utilizzo ed è in grado di adattarsi ad ogni
esigenza e/o richiesta della realtà nella quale è installato. “TopTRACE”
permette il trasferimento dei dati registrati dalla sterilizzatrice
direttamente su PC creando un collegamento indissolubile fra il
prodotto ed il ciclo di sterilizzazione; questo semplifica l'archiviazione
dei dati di tracciabilità rendendola efficace e sicura.

33 Sistema di controllo Sistema di controllo avanzato: comprende n.2 controllori elettronici


programmabili indipendenti di tipo industriale con memoria non volatile
(due PLC (master e slave) completamente indipendenti con propri
software (software di gestione e software di registrazione) e moduli I/O)
montati all’interno del quadro elettrico.

Ognuno gestisce una propria sonda di temperatura ed una propria


sonda di pressione monitorizzandone i parametri sia sul display
luminoso sia per mezzo della stampante.

Elaborazione dei dati relativi ai cicli di sterilizzazione ottenuta con una


sola stampa relativa ad un doppio controllo dei parametri tramite i due
canali separati che generano un allarme se vengono superati i
parametri di sicurezza ( due PLC (master e slave) interfacciati).

34 Possibilità di calibrazione sonde: Possibilità di accedere tramite password manutentore alle pagine di
regolazione strumenti dove è previsto l’inserimento di offset per
pressione e temperatura per la calibrazione delle sonde.

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 10/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

35 Sistema di codifica per identificazione operatore: Possibilità di assegnare fino a 8 diverse password per identificare sullo
scontrino della stampante l’operatore che ha selezionato e avviato il
ciclo (sistema di accesso ai programmi e ai menù di lavoro tramite
password).

36 Autodiagnosi Per tutto il tempo di accensione dell’apparecchiatura, il sistema di


controllo verifica in tempo reale lo stato di ingressi ed uscite, regola la
pressione nel generatore, riceve i comandi dall’operatore e gestisce le
fasi del ciclo in corso. Il sistema di controllo è in grado di individuare e
gestire una serie di anomalie di funzionamento (fault conditions) legate
ad aspetti di sicurezza dell’apparecchiatura e ad aspetti di efficacia del
ciclo di sterilizzazione. Una qualsiasi anomalia viene rilevata e
comunicata all’operatore contemporaneamente tramite segnale
acustico, tramite indicazione sul display (vengono visualizzate sigla e
descrizione anomalia) e stampata su carta (comprendente data/ora,
codice e descrizione allarme). All’individuazione dell’anomalia
l’apparecchiatura si pone automaticamente in condizione di sicurezza e
l’operatore può dare il via alla risoluzione automatica dell’anomalia;
durante la risoluzione l’apparecchiatura esegue una serie di fasi che
portano lo stato equivalente allo stato di prima accensione per evitare
pericoli residui. L’eventuale ciclo in corso viene comunque invalidato.
Se non risulta possibile risolvere in automatico l’anomalia, è possibile,
tramite l’uso di una apposita chiave, posizionare l’apparecchiatura in
modalità manuale e riportare la pressione in camera a pressione
atmosferica per estrarre in ogni caso il materiale eventualmente rimasto
in camera di sterilizzazione.

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 11/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

37 Programmi di sterilizzazione con svolgimento


automatico - CARICO POROSO: Programma materiali porosi e teleria a 134°C;

- CARICO GOMMA: Programma materiali termolabili-prodotti in gomma


confezionati a 121° C;

- CARICO METALLO: Programma strumentario confezionato a 134°C;

- CARICO CONTAINERS: Programma containers (con asciugamento


frazionato);

- CICLO LIQUIDI (Opzionale): Programma per la sterilizzazione di liquidi


in contenitori aperti. Il Ciclo Liquidi ha la temperatura standard impostata
a 121°C per un tempo di 1800 secondi. All’operatore è data facoltà di
modificare i parametri di temperatura e durata della fase di sterilizzazione.
La temperatura di sterilizzazione può essere impostata tra i 105 e 134 °C.
Il vapore viene direttamente a contatto con il liquido da sterilizzare, in
questo caso il liquido è contenuto in appositi contenitori idonei all’uso.
Durante in ciclo di sterilizzazione il vapore cede il suo calore latente alle
pareti del recipiente e queste lo trasmettono al liquido interno. Le
autoclavi Sordina sono dotate di una seconda sonda di temperatura
flessibile, posizionata in un contenitore di riferimento riempito di liquido da
sterilizzare, che assicura che la temperatura di sterilizzazione impostata
sia effettivamente raggiunta quando inizia la sterilizzazione. La
sterilizzazione si avvia solo quando la sonda raggiunge la soglia di
temperatura impostata.

A seconda delle particolari esigenze sono disponibili N. 11 programmi a


schema completamente libero per la memorizzazione di nuovi cicli
configurabili su specifiche esigenze, per es:

- Ciclo Prion (sterilizzazione del prione della malattia di Creutzfeldt-


Jakob);
- Ciclo Flash per riscaldamento autoclave;
- Cicli rapidi;
- Cicli particolari con vuoto frazionato;
- Ciclo per strumentario non confezionato;
- Ciclo per materiali porosi e strumentario confezionato;
- Ciclo per materiale protesico;
- Ciclo per vetrerie;
- Ciclo per carichi particolarmente pesanti;
- Ciclo 105° etc.

Possibilità di scegliere il Ciclo in funzione del carico e del tipo di


confezionamento.
Chiave di accesso per la modifica dei parametri dei Cicli.

La gestione dei cicli di sterilizzazione e dei cicli test, è attuata da un


sistema computerizzato che, oltre al controllo, gestione e registrazione
dei programmi di sterilizzazione, ha la possibilità di trasferimento dei dati
su un sistema esterno di acquisizione e supervisione centralizzato
(rintracciabilità dei materiali sterilizzati).

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 12/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

38 Programmi test con svolgimento automatico - Bowie & Dick test per prova di penetrazione vapore nel carico.
- Vacuum test per prova tenuta camera

Cicli test liberi memorizzabili a seconda delle particolari esigenze

39 Alimentazione elettrica

- Tensione 400 V 3P + N + T (230 TF+T)


- Potenza 4 kW
- Intensità di corrente 11 A (17 A)
- Frequenza 50/60 Hz

40 Limiti di temperatura ambientale di funzionamento 10÷35°C

41 Limiti di umidità ambientale di funzionamento 35÷85%

42 Esigenza di alimentazione stabilizzata entro +/- 10%

43 Esigenza di alimentazione ininterrotta No

44 Acqua raffreddamento

- portata minima - 25 l/min.


- consumo - 0,3 / 0,6 m^3/h (con/senza recupero)
- temperatura massima - 15 °C
- pressione - 2÷3 bar
- qualità - Potabile
- durezza max - 12°fr

45 Alimentazione vapore Tecnico da centrale.

- portata minima - 75 kg/h.


- consumo - 30 kg/h
- surriscaldamento massimo - 5 °C
- pressione - 2 - 3 bar
- titolo minimo - 0,95
- qualità - EN 285 app. B

46 Alimentazione aria

- portata minima - 200 l/min.


- pressione min - 5÷7 bar
- consumo - 0,1 m^3/h

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 13/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

47 Acqua generatore

- portata minima - 1,5 l/min.


- consumo - 25 l/h
- temperatura massima - 35 °C
- pressione - 2÷3 bar
- qualità - EN 285 app. B
- durezza massima - 0,5°fr

48 Scarico acqua

- Portata minima - 30 l/min


- temperatura massima - 80 °C

49 Scarico condensa

- Portata - 10 kg/h
- Temperatura massima - 140 °C

50 Garanzie accessorie per alcune parti componenti


l’autoclave

- camera - 10 anni
- intercapedine - 10 anni
- elettrovalvole/valvole pneumatiche - Vedasi periodo di garanzia indicato nelle condizioni di vendita

- porte - 10 anni

51 Classificazione - In conformità alle regole di classificazione di cui all’Allegato IX


della Direttiva 93/42/CEE, la Sterilizzatrice viene classificata come
Dispositivo di Classe IIb;
- In conformità alle regole di classificazione di cui all’Allegato II
della Direttiva 97/23/CEE, la Sterilizzatrice viene classificata come
Insieme di Categoria III.

52 Direttive di riferimento La Sterilizzatrice è costruita secondo la Direttiva 93/42/CEE


concernente i dispositivi medici e secondo la Direttiva 97/23/CEE
concernente i recipienti a pressione.

53 Conforme alle Norme CEI EN 61010-1; CEI EN 61010-2-040; UNI EN 285; UNI EN 17665;
EN 61326.
Direttiva 93/42/CE, Direttiva P.E.D. 97/23/CEE, Direttiva 2006/42/CEE

54 Marcatura CE Sì, Secondo le Direttive Europee 93/42/CEE e 97/23/CEE.

55 Sistema di Qualità Aziendale Sordina S.p.A. possiede la certificazione di qualità secondo ISO
9001:2008; ISO 13485:2003

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 14/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

56 Accettazione in servizio (EN 17665) Compresa

57 Attacco per uso validazione Sì. Presenti due attacchi per uso validazione: Tappo temperatura TT,
Tappo vuoto/pressione TV.
E' possibile accedere all'attacco per uso validazione tramite porta di
ispezione.
Modalità di accesso al vano tecnico : Il vano di ispezione è collegato
con sistemi rapidi di fissaggio al telaio di sostegno ed è realizzato in
modo da poter essere facilmente separato per facilitare le operazioni di
installazione della sterilizzatrice. E' dotato anteriormente di una porta di
ispezione con serratura a chiave.

58 Possibilità di effettuare la manutenzione dal fronte della Sì


macchina

59 Possibilità di utilizzare il vapore di rete Si

60 Accorgimenti per facilitare il carico e scarico del Sterilizzatrice a vapore disposta ed accessoriata in modo da garantire
materiale una posizione ergonomica dell’operatore sia in fase di carico che di
scarico.

61 Funzionalità di avvio automatico Possibilità di avviare l’apparecchiatura in modalità automatica.

62 Memorizzazione storico allarmi Possibilità di memorizzare lo storico allarmi.

63 Manutenzione Presenza e programmabilità, tramite interfaccia operatore, di uno


scadenziario relativo alla manutenzione ordinaria e preventiva:

- Possibilità di programmare le scadenze della manutenzione o altri


interventi relativi alla manutenzione.

- Avvisi su display e scontrino stampante

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 15/16
SCHEDA TECNICA STERILIZZATRICE A VAPORE
MODELLO A669 V

Sordina S.p.A. - Saonara -Padova Scheda tecnica - Edizione: 06-06-11 Pagina: 16/16