Sei sulla pagina 1di 398

Dipartimento per le Politiche di Sviluppo

UVER - Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici

La valutazione d’efficacia:
secondo rapporto UVER

Allegato 3: le schede degli interventi

N.B.: Le schede sono ordinate per situazione dell'intervento: “concluso in esercizio” e “concluso non in esercizio”.
All’interno di ciascuna delle due tipologie, l’ordine è alfabetico per regione.
La funzione “segnalibro” visibile a sinistra del testo raggruppa gli interventi per regione, a prescindere dalla
loro situazione.

Febbraio 2007
INDICE INTERVENTO PER SITUAZIONE SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Situazione: 'Concluso in esercizio'
Regione Titolo Valutazione
ABRUZZO Diga di Penne sul fiume Tavo. Opere di completamento (C.B. Centro) Positiva 9

Trasformazione e completamento impianto a Servizio IV zona irrigua - Lotto B - Positiva 11


1° stralcio (C.B. Centro)
Completamento dei lavori di costituzione del sistema fognario e depurativo Positiva 13
intercomunale (Pratola Peligna, Cofinio, Prezza, Raiano, Roccacasale e Vittorito -
AQ)

Completamento della rete fognaria a servizio dell'agglomerato industriale di San Positiva 16


Salvo, Vasto
BASILICATA Ord. 2172/FPC/91 - Lavori di adeguamento sismico della scuola media superiore Positiva 18
"Liceo Ginnasio Istituto Magistrale" di Via Vaccaro - Potenza

Rettifica ed ammodernamento della S.P. 4 del Pollino (ex Fridica) Positiva 20

CALABRIA Costruzione Liceo Scientifico "Fermi" di Catanzaro Lido Positiva 23

Università di Catanzaro -Infrastrutture per funzionamento 1° e 2° lotto Medicina e Positiva 25


Chirurgia e 1° lotto Giurisprudenza
Ampliamento Palazzo di Giustizia a Paola - Cosenza Positiva 27

Uffici finanziari della Provincia di Cosenza Positiva 29

Restauro e recupero biblioteca nazionale, Cosenza Positiva 31

Lavori di completamento della S.P. variante esterna di Sambiase - 4° ed ultimo Positiva 33


lotto
Lavori di completamento Istituto Tecnico Commerciale Statale di Acri Positiva 35

Completamento strada Provinciale Crotone-Capocolonna S.Anna-SS.106 Positiva 37

Completamento dei lavori e ristrutturazione dell'I.T.C. "R.Piria" di Reggio Positiva 39


Calabria

Completamento dei lavori e ristrutturazione dell'I.T.I. "Vallauri" di Reggio Calabria Positiva 41

Progetto dei lavori di sistemazione della S.P. Bivio Olmelli-Bivio Feroleto Positiva 43

Progetto esecutivo per la sistemazione ed il completamento della strada Positiva 45


provinciale Caulonia Marina-Caulonia Superiore

Ammodernamento, sistemazione e manutenzione straordinaria della S.P. Bova - Positiva 47


Bivio Roghudi
Progetto esecutivo per la salvaguardia e l'ammodernamento della S.P. Castellace- Positiva 49
Duverso

Completamento dei lavori di costruzione dell'Istituto Professionale Alberghiero di Positiva 51


Villa San Giovanni
Lavori di restauro-consolidamento statico e recupero funzionale del Palazzo San Positiva 53
Severino-Falcone di Acri, vincolato ai sensi dell'art. 4 della legge 1089/39

Sistemazione idrogeologica di Canal Greco parte Nord, Castrovillari Positiva 55

Riqualificazione socio economica ed ambientale del Centro Storico-PIC URBAN- Positiva 57


Localizzazione centro storico comune di Catanzaro
Lavori di completamento dell'Impianto Sportivo in località Lenza di Gagliano Negativa 59

Completamento ristrutturazione auditorium Liceo Classico "Galluppi", Catanzaro Positiva 61

Parco naturale, archeologico, speleologico della Cessuta, Cerchiara di Calabria Positiva 63

Progetto di ristrutturazione Palazzo Sersale - edificio storico da adibire ad attività Positiva 65


artigianali, Cerisano

Progetto per la costruzione di impianti sportivi nel centro di Corigliano - località Positiva 67
contrada Brillia
Illuminazione ed ammodernamento Via Nazionale alla frazione Scalo, Corigliano Positiva 69
Calabro
INDICE INTERVENTO PER SITUAZIONE SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Situazione: 'Concluso in esercizio'
Regione Titolo Valutazione
CALABRIA Lavori di costruzione Parco Periurbano alla Frazione Scalo, Corigliano Calabro Positiva 71

Progetto di completamento Viale Parco, Cosenza Positiva 73

Lavori di costruzione di una piscina coperta in località Chianta - Comune di Positiva 75


Sambiase
Lavori di riqualificazione della Via Lungomare, Locri Positiva 77

Lavori Ostello della Gioventù in Miglierina Positiva 79

Lavori completamento Paterno-Strada Statale 19 Positiva 81

Lavori di recupero e riuso funzionale ex Convento di San Francesco di Paola, Positiva 83


Pedace

Progetto per la realizzazione della Scuola Media in Pellaro (RC) Don Bosco Positiva 85

Mercato Coperto del Rione Sbarre, Reggio Calabria Negativa 87

Lavori di restauro -Riuso e adeguamento sismico dell'ex convento San Bernardino, Positiva 89
Rossano
Centro per lo studio, l'assistenza e lo sviluppo delle minoranze etniche Albanesi, Positiva 91
San Giorgio Albanese
Progetto per il recupero e riqualificazione del centro storico ed emergenze Positiva 93
monumentali, Spezzano Piccolo

Costruzione palestra coperta polifunzionale, Terranova da Sibari Positiva 95

Strada Interprovinciale SS.106 Jonica-Rocca Imperiale-Fondovalle Canna-Ponte Positiva 97


Ragona-Confine Lucano-4° Lotto

Opere di Completamento del Porto di Sibari Negativa 99

Opere di completamento del Porto di IV classe di Tropea Positiva 101

CAMPANIA Nuova sede della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali e della Positiva 103
Facoltà di Economia e Commercio - Edifici D - F - II lotto - 2° stralcio - Università
di Napoli Federico II

Università di Salerno - Completamento complesso Aula Magna - Rettorato - Positiva 105


Biblioteca e sistemazioni esterne
Università del Sannio - Completamento e recupero funzionale degli spazi di Positiva 107
palazzo Bosco Lucarelli

Museo Archeologico, Teano Positiva 109

Valorizzazione patrimonio archeologico Area Flegrea, area archeologica di Cuma, Positiva 111
Pozzuoli

Valorizzazione patrimonio archeologico Area Flegrea, necropoli di San Vito, Negativa 113
Pozzuoli
Parco archeologico dell'anfiteatro, Nola Positiva 115

Parco Archeologico, Velia Positiva 117

Cittadelle della cultura: Ariano Irpino - Castello Positiva 119

Completamento sistemazione canale principale di irrigazione da progr.16030,09 a Positiva 121


progr.27000,0 (C.B. Paestum)

Razionalizzazione degli scarichi delle acque reflue di Cancello Arnone - Positiva 123
realizzazione del collettore emissario
Completamento dell'approdo turistico peschereccio Marina Casal Velino Positiva 125

Completamento rete fognaria IV lotto Viale dei Ligustri - Via Campana, Positiva 127
Castelnuovo

Parcheggio sotterraneo Piazza Carlo III, Caserta Positiva 129

Parcheggio sotterraneo Piazza IV novembre, Caserta Positiva 131

Rete fognaria della città di Caserta Positiva 133


INDICE INTERVENTO PER SITUAZIONE SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Situazione: 'Concluso in esercizio'
Regione Titolo Valutazione
CAMPANIA Progetto generale delle urbanizzazioni - Piano di insediamento produttivo del Negativa 135
comune di Castelfranci (AV)
Trincerone II lotto parcheggio, Cava dei Tirreni Positiva 137

Completamento della cittadella del cinema, Giffoni Vallepiana Positiva 139

Completamento P.I.P. Comune di Montaguto Negativa 141

Completamento rete fognaria comunale, Qualiano Positiva 143

Recupero ed adeguamento funzionale della piscina olimpica - Napoli Negativa 145

Intervento di bonifica area ex-Marina Militare nell'ambito del Parco Archeologico Positiva 147
dell'Area Flegrea, Pozzuoli

EMILIA- Polo tecnico scientifico nell'area ex Eridania - Nuove sedi dei dipartimenti di Positiva 149
ROMAGNA Ingegneria - CNR CEMOTER - Fisica - Matematica e Scienze della Terra - 4° lotto
di completamento
Costruzione collettore terminale e impianto idrovoro Vidara Nord Positiva 152

FRIULI- Fognatura consortile. Completamento ed ampliamento condotte esistenti, 8° lotto Positiva 154
VENEZIA
GIULIA
Fognatura consortile. Completamento ed ampliamento condotte esistenti, 9° lotto Positiva 156

Fognatura consortile. Completamento ed ampliamento condotte esistenti, 10° lotto Positiva 158

LAZIO Sistema delle grandi emergenze archeologico-monumentali ed interventi nella città Positiva 160
di Tivoli (I parte: completamento interventi recupero Villa d’Este; santuario
d’Ercole Vincitore)
CO.B.I.S. Ampliamento impianto depurazione Positiva 162

Interventi di completamento rete fognaria sul territorio comunale - 1° lotto Nuova Positiva 164
Florida - Ardea
Costruzione collettori esterni centro storico e Corso Matteotti - Canino Positiva 166

Risanamento ambientale area Valle delle Cannuccete Positiva 168

Sistema museale tematico preistorico-protostorico "PR.O.U.S.T.". Sistemazione Positiva 170


museo preistorico e protostorico nel Castello Cesi-Orsini di S. Angelo Romano
Progetto di completamento della rete fognaria Via Collerosa - Supino Positiva 172

Risanamento igienico-ambientale della zona di S. Giuseppe Le Prata. Bacino Positiva 174


imbrifero del Fiume Cosa. Veroli

Completamento realizzazione Campo Pozzi per alimentazione reti tubate per Negativa 176
bonifica integrale comprensorio Tufano in agro di Anagni e Ferentino
Opere di completamento dell'impianto di depurazione consortile Rieti-Cittaducale: Positiva 178
3° lotto - Linea fanghi

Completamento opere di urbanizzazione primaria acquedotti e fognature - Positiva 180


Consorzio per il Nucleo Industrializzazione di Rieti - Cittaducale
Opere di urbanizzazione primaria dell'agglomerato industriale Rieti-Cittaducale. Positiva 182
Completamento viabilità

Sistema museale tematico demoetnoantropologico "Demos": museo regionale Positiva 184


demoetnoantropologico del giocattolo (Zagarolo); museo della civiltà contadina
(Latera).
Sistema museale tematico naturalistico "RE.SI.NA": completamento del restauro Positiva 186
della Rocca Colonna ed allestimento del museo geopaleontologico; completamento
del museo naturalistico del Parco del monte Soratte nell'ambito del sistema
museale della Media Va

Sistemazione movimento franoso interessante la SS n. 17 dell'Appennino Positiva 188


Abruzzese - Antrodoco

LIGURIA Realizzazione nuova condotta sottomarina del depuratore di Genova Pegli Positiva 190
INDICE INTERVENTO PER SITUAZIONE SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Situazione: 'Concluso in esercizio'
Regione Titolo Valutazione
LIGURIA Metro Genova: Completamento tratta Caricamento - Sarzano Positiva 192

LOMBARDIA Completamento collettori e impianto di depurazione consortile di Cremia - Corpo Positiva 194
ricettore Lago di Como
Variante alla SP 19 Positiva 196

Completamento e potenziamento sistema depurativo nord Milano impianto di Positiva 198


Pero - Corpo ricettore fiume Olona

Ammodernamento e potenziamento della linea ferroviaria FNME Brescia Iseo Positiva 200
Edolo
MOLISE Insediamento in località Vazzieri-Campobasso - Realizzazione di un complesso Positiva 202
edilizio da destinarsi ad uffici amministrativi

Consolidamento e restauro della Chiesa Parrocchiale S. Pietro Apostolo Positiva 204

Irrigazione delle Piane Alte di Larino - II Stralcio (C.B. Integrale Larinese) Positiva 206

Istituto Tecnico Industriale Statale "C. da Porticone", Termoli Positiva 208

Completamento delle opere di difesa nella frazione di Villacanale, Agnone Negativa 210

Opere di completamento delle fogne nere ed ind. del P.I.P. di Frosolone - 4° lotto Negativa 212
di completamento

Costruzione dell'Impianto di depurazione nel P.I.P. del Comune di Trivento (CB) - Positiva 214
3° lotto di completamento
Opere di completamento della rete idrica industriale nel P.I.P. "Piana Ischia" in Negativa 216
agro di Trivento (CB) 2° lotto

Opere di completamento funzionale dell'Impianto di Depurazione Consortile - 1° Positiva 218


stralcio, San Polo Matese
Completamento miglioramento rete idrica dell'agglomerato industriale di Isernia- Positiva 220
Venafro, Pozzilli
PUGLIA Completamento rete fognatura nera, Corsano Positiva 222

Completamento rete fognatura nera frazione Noha, Galatina Positiva 224

Ristrutturazione e potenziamento fognatura nera centro urbano, Lecce Positiva 226

Completamento rete fognante e impianto di sollevamento, Roseto Valfortore Positiva 228

Completamento rete fognatura nera, S. Donato di Lecce Positiva 230

Politecnico di Bari - Interventi di bonifica del MECA e delle opere di ripristino Positiva 232
presso alcuni edifici della facoltà di Ingegneria

Risorse idriche: collettore reflui, Lecce Positiva 234

Edilizia demaniale: delelgazione regionale Corte dei Conti Positiva 236

Progetto di adeguamento dell'adduttore Fortore e completamento dei settori sottesi Positiva 238
delle vasche n. 7 e n. 8 del Nord Fortore (C.B. Capitanata)
Progetto per la realizzazione di by-pass del canale adduttore del Tavoliere (C.B. Positiva 240
Capitanata)
Progetto per la realizzazione dello scarico della vasca n. 3 del Distretto 11 (C.B. Positiva 242
Capitanata)

Recupero complesso conventuale S. Teresa dei Maschi, Bari Positiva 244

Costruzione collettori esterni fogna nera, Acquaviva delle Fonti Positiva 246

Ampliamento reti fognarie interne del depuratore cittadino, Andria Positiva 248

Completamento rete di fogna bianca comunale, Cellino San Marco Positiva 250

Ampliamento rete fognaria interna- impianto depurazione previa immissione nel Positiva 252
collettore principale già realizzato, Cisternino

Risanamento distribuzione rete idrica, Foggia Positiva 254


INDICE INTERVENTO PER SITUAZIONE SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Situazione: 'Concluso in esercizio'
Regione Titolo Valutazione
PUGLIA Ampliamento ed adeguamento di collettore e fognature del canale Reale (lotto A), Positiva 256
Francavilla Fontana
Ampliamento ed adeguamento di collettore e fognature del canale Reale (lotto B), Positiva 258
Francavilla Fontana

Recupero e ristrutturazione ex complesso monastico S.Domenico, Molfetta Positiva 260

Recupero e ristrutturazione dell'ex convento San Domenico, Molfetta Positiva 261

Consolidamento statico e recupero funzionale del Torrione Passari nel Centro Positiva 263
Antico, Molfetta
Ristrutturazione e restauro dell'Ospedale dei Crociati, Molfetta Positiva 265

Restauro della Basilica Cattedrale Madonna della Madia, Monopoli - Progetto Positiva 267
integrato

Completamento fognatura pluviale, San Pietro Vernotico Positiva 269

Recupero produttivo della città vecchia di Taranto Positiva 271

Completamento impianti di pubblica illuminazione, Trinitapoli Positiva 273

Completamento rete fognante, Vico del Gargano Positiva 275

Completamento funzionale dei distretti della zona bassa del comprensorio irriguo Positiva 277
sinistra Ofanto con sistema automatizzato di distribuzione regolamentata di acqua
agli utenti mediante tessera elettronica di prelievo

Invaso artificiale del Cillerese - Impianto di chiarificazione acquedotto industriale. Positiva 279
Completamento e miglioramento opere realizzate con i progetti ASI/INF/187 e
SAI/BR/162/2
Piattaforma polifunzionale per il trattamento e smaltimento dei rifiuti di origine Positiva 281
industriale - Area industriale di Brindisi - Completamento e miglioramento opere
realizzate con il finanziamento Casmez PS/SA/BR/1305 Agensud 2724 e BOO5

Rinnovo binario rotaia 50 UNI e risanamento massicciata linea Martina Franca- Positiva 283
Lecce
SARDEGNA Collegamento Guardia Gibara - Terraseo Positiva 285

Strada bivio SS. 126 (Guspini), S. Antonio di Santadi Positiva 287

Riordino irriguo del distretto Serra Arena - 1° stralcio-1° lotto Positiva 289

Ammodernamento impianti irrigui serviti invaso fiume Posada, Siniscola Positiva 291

Schema n. 2 del NPRGA - Potenziamento e rifacimento dorsale rete nord Liscia Positiva 293

SICILIA Realizzazione PARF, 3° stralcio, Licata Positiva 295

Condotta sottomarina di allontanamento dei reflui depurati, Trapani Positiva 298

Università di Catania Facoltà di Ingegneria - Progetto di ampliamento dei Positiva 300


laboratori - N.C.U. di S. Sofia

Università degli Studi di Messina - Realizzazione della facoltà di Ingegneria - Positiva 302
Messina
Legge 16/85 Concessione n. 1463 del 24/6/86: Caserma dei Carabinieri di Messina Positiva 305
Ganzirri - Messina

Consolidamento pareti rocciose sovrastanti Via Bonanno e Via Santuario Monte Positiva 307
Pellegrino, Palermo
Completamento Nuova Funivia Taormina-/Mazzarò Positiva 309

Comune di Partanna - Completamento impianto sportivo polivalente Positiva 311

Museo Archeologico di Caltanissetta Positiva 313

Restauro ex Convitto Guglielmo II nel complesso monumentale del Duomo di Positiva 315
Monreale
INDICE INTERVENTO PER SITUAZIONE SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Situazione: 'Concluso in esercizio'
Regione Titolo Valutazione
TOSCANA Completamento recupero officiosità e della capacità di laminazione del sistema Positiva 317
idraulico collegato al lago di Montepulciano
Completamento ricostruzione arginature sul Rio Dogaia - S. Miniato Positiva 320

Completamento consolidamento delle difese idrauliche del fiume Bisento. Campi Positiva 322
Bisenzio
Ringrosso e bonifica arginatura del fiume Arno in destra idraulica nel terzo tronco Positiva 324
di custodia. Pisa

Completamento messa in sicurezza idraulica tratto terminale fiume Elsa (bacino Positiva 326
fiume Arno) cassa di espansione località Madonna della Tosse
Comune di Sorano - Completamento consolidamento abitato Positiva 328

Completamento interventi recupero aree umide tenuta di S. Rossore (PI) - Difesa Positiva 330
dall'erosione costiera
Completamento interventi idraulico-forestali Versilia-Garfagnana-Lunigiana Positiva 332
(interventi avviati Ob 5/B mis. 6.4)
VALLE Costruzione dei moduli intermedi del "Serpentone" a completamento del progetto Positiva 334
D'AOSTA "Area Pollein", in attuazione del piano di riorganizzazione urbanistica e
riconversione economica delle aree di Pollein-Brissogne (Aosta - zona Autoporto)

VENETO Portogruaro – Costruzione rete fognante per acque nere al servizio del centro Positiva 337
storico (Stralcio A)

Completamento interventi di riqualificazione ambientale e sistemazione idraulica Positiva 339


del comprensorio vallivo di Valle Vecchia in Comune di Caorle (VE) 3° lotto -
Lavori suppletivi al progetto PIM
Situazione: 'Concluso non in esercizio'
Regione Titolo Valutazione
ABRUZZO Completamento pista di volo dell'aeroporto d'Abruzzo in Pescara Non giustificato 341

Progetto completamento impianto irriguo del Fucino - sub comprensorio di Non giustificato 343
Ortucchio (C.B. Ovest)
Collettori e fognature L'Aquila e frazioni Non giustificato 345

Completamento dell'impianto di depurazione della rete idrica e fognaria Giustificato 347


dell'agglomerato industriale di Val Sinello
BASILICATA Collettamento dei reflui delle aree del Parco in Agro San Severino L. e Viggianello Giustificato 349
e collettamento di Teana al sistema consortile di Senise Naepoli
CALABRIA Università di Catanzaro Facoltà di medicina e chirurgia - 1° lotto - 2° stralcio Giustificato 352

Università di Catanzaro Facoltà di medicina e chirurgia - 2° lotto Giustificato 354

CAMPANIA Università di Salerno - Realizzazione III blocco - II Stralcio - Stecca 7 del plesso Giustificato 356
di Fisciano

Edilizia demaniale: Completamento Palazzo di Giustizia di Napoli Giustificato 358

Archivio di Stato, Avellino Giustificato 360

Completamento autostazione cittadina - Avellino Giustificato 362

Completamento rete idrica, Massa di Somma Giustificato 364

Messa in funzione linea 6 (LTR) tratta Tecchio-Mergellina Giustificato 366

Completamento del mercato coperto di Via Arlotta, Portici Non giustificato 368

Completamento area turistica "La Rocca", San Salvatore Telesino Giustificato 370

Costruzione casa di riposo per anziani, Somma Vesuviana Non giustificato 372

LAZIO Completamento struttura funzionale alla movimentazione nel Porto di Gaeta - Giustificato 374
Infrastruttura servizi tecnici e pubblici (ATI Leone)
INDICE INTERVENTO PER SITUAZIONE SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Situazione: 'Concluso non in esercizio'
Regione Titolo Valutazione
MOLISE Completamento impianto di depurazione del nucleo industriale di Isernia-Venafro: Giustificato 376
Discarica II categoria tipo C - Progetto esecutivo
PUGLIA Completamento 1° mediana sovrappasso Ponente, Molfetta Giustificato 378

Risorse idriche: rete idrica e fognaria di Laterza Non giustificato 380

Opere di regolazione del sistema idrico "Irrigazione Salento" - Nodi idraulici Non giustificato 382
Avetrana, Monteruga e Zanzara (C.B. Arneo)

Progetto per la realizzazione delle opere di scarico del nodo idraulico di Giustificato 385
Monteparano e delle opere di completamento del nodo idraulico di Sava (C.B.
Arneo)
Parco urbano "Madonna della Grotta", Bari Non giustificato 388

Parco Lama Balice-Bari: interventi, fruizione aree Non giustificato 390

Progetto di tutela e riqualificazione ambientale attraverso lo sviluppo del ciclo dei Non giustificato 392
rifiuti urbani, Brindisi

SARDEGNA Museo Archeologico Nazionale di Olbia - Sassari Non giustificato 395

SICILIA Consolidamento e restauro ex Convento e Chiesa S. Francesco d'Assisi, Palermo Non giustificato 397
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 15/03/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7490
Titolo:
Diga di Penne sul fiume Tavo. Opere di completamento (C.B. Centro)
Localizzazione: Regione Provincia Comune
ABRUZZO PESCARA PENNE

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha consentito il pieno utilizzo dell'invaso con conseguente eliminazione degli inconvenienti lamentati prima
dei lavori di completamento, causati dalle limitazioni, imposte dal servizio dighe, in ordine al livello di riempimento
raggiungibile ed al periodo consentito di deflusso delle acque.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Ente attuatore
CONSORZIO BONIFICA CENTRO - CHIETI
Gestore:
CONSORZIO BONIFICA CENTRO - CHIETI
Descrizione:
La diga di Penne è stata realizzata negli anni dal 1966 al 1969 mediante uno sbarramento sul fiume Tavo. Nel 1989 è stato redatto un
progetto generale di opere integrative e di completamento, necessarie per rendere collaudabile la diga ed ottimizzare la gestione
dell'impianto, che prevedeva essenzialmente:
- sostituzione del gruppo elettrogeno;
- opera per lo scarico di fondo;
- placcaggio della sponda sinistra dell'invaso;
- apparecchiature di controllo;
- consolidamento delle pendici dell'invaso;
- stabilizzazione alveo a valle degli scarichi;
- recinzione del lago;
- rimboschimento ed opere accessorie.
Tale progetto veniva finanziato con decreto del Commissario ad acta del Ministero dei LL.PP. del 24/03/1994, che non provvide, però, ad
attualizzare il costo del progetto, redatto cinque anni prima, con conseguente necessità di un ulteriore finanziamento, destinato, soprattutto,
alla sistemazione dell'alveo, ad interventi sugli organi di scarico e sulle centraline di comando ed alla sostituzione delle apparecchiature
della cabina di trasformazione.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Dighe e reti idriche Tipologia: Rete idrica
Servizio offerto:
La diga di Penne sul fiume Tavo consente accumulo di acqua per uso irriguo a servizio di 4.701 ha di terreni agricoli nelle valli del Tavo -
Fino - Saline, nonché produzione di energia elettrica a mezzo della centrale idroelettrica di Passo Cordone. Il bacino di invaso è, inoltre,
utilizzato per iniziative di tipo ecologico e la Regione Abruzzo vi ha costituito una riserva naturale. L'invaso è, pure, essenziale per la
laminazione delle piene sia lungo la valle del Tavo che lungo la valle del Saline, in cui il Tavo confluisce.
Beneficiari:
Le aziende operanti sui 4.300 ettari di terreno agricolo nelle valli del Tavo, Fino e Saline possono ora usufruire di adeguato
approvvigionamento idrico per l'intera stagione irrigua.

Pagina 9 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 3,112
Data inizio lavori: 26/03/1996 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 71 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,033 0,835 (d)
Data inizio lavori: 03/10/2000 21/04/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 03/04/2001 28/01/2002 300,00
Data entrata in esercizio: 03/10/2001 28/01/2002 (c) 117,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 9 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: I lavori sono stati tempestivamente aggiudicati (il Comune di Penne ha rilasciato la concessione edilizia il 17/10/2000) ed
eseguiti senza interferire con la stagione irrigua, in quanto lo svuotamento dell'invaso, i lavori ed il successivo riempimento sono
stati effettuati nel periodo invernale.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 242 242
Altro: capacità invaso Mc. 8800000 8800000
Altro: ettari superficie irrigata ha 4300 4300

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Numero di giorni con forniture insufficienti N. 30 0 0
Aumento capacità accumulo Mc. 7600000 8800000 8800000

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: incremento capacità invaso % 85 100 100

Note:
La diga di Penne fu realizzata negli anni dal 1966 al 1969 mediante uno sbarramento sul fiume Tavo e venne messa subito in esercizio,
anche se la carenza di alcune opere, determinata dalla insufficienza del finanziamento, ne ha limitato la funzionalità quanto alla capacità di
invaso ed al periodo consentito di deflusso delle acque. I lavori di completamento necessari per l'integrale sfruttamento dell'opera formarono
oggetto di una rielaborazione progettuale del 1989, la quale, però, fu finanziata solo nel 1994, senza, peraltro, procedere al necessario
adeguamento dei prezzi. Di qui la necessità di procedere ad uno stralcio progettuale, con conseguente richiesta di un ulteriore finanziamento,
assentito con la delibera CIPE 52/1999, per il completamento dei lavori. L'intervenuto collaudo della diga ha, ora, consentito il pieno
sfruttamento dell'invaso, anche se il finanziamento in questione non è stato ancora integralmente utilizzato Infatti, è in corso di stipula il
contratto per la fornitura e posa in opera delle tubazioni oleodinamiche della paratoia a ventola della diga in sostituzione di quelle esistenti,
che avevano subito nel tempo corrosione e riduzione della sezione resistente, finanziato con l'accantonamento del 7% dell'importo
aggiudicato per i lavori di completamento.

Pagina 10 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 15/03/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7492
Titolo:
Trasformazione e completamento impianto a Servizio IV zona irrigua - Lotto B - 1° stralcio (C.B.
Centro)
Localizzazione: Regione Provincia Comune
ABRUZZO PESCARA CEPAGATTI

Motivi valutazione efficacia:


L'opera è stata tempestivamente messa in esercizio, nonostante non fossero ancora state completate le procedure
espropriative, non avviate dall'impresa originaria dichiarata fallita, e non fosse stata completata, come non lo è tuttora, la
procedura di collaudo tecnico amministrativo, a causa dell'inerzia del collaudatore, nominato dal Commissario ad acta
del Ministero delle Politiche Agricole sin dal 17/10/2001.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Ente attuatore
CONSORZIO BONIFICA CENTRO - CHIETI
Gestore:
CONSORZIO BONIFICA CENTRO - CHIETI
Descrizione:
L'intervento originario, finanziato con cla convenzione ex Agensud n. 174/88, prevedeva la sostituzione della rete di distribuzione esistente
a canalette con rete intubata in pressione e rifacimento di alcuni tratti del canale adduttore principale, con sostituzione del manufatto a cielo
aperto con una struttura scatolare in c.a. La ditta appaltatrice dei lavori è stata dichiarata fallita quando doveva ancora realizzare circa 360
ml. di copertura dello scatolare, nonché completare le opere accessorie alla rete irrigua come gruppi di consegna, saracinesche, sfiati,
pozzetti di protezione, ecc. Inoltre non aveva iniziato le procedure espropriative e, quindi, non aveva pagato i proprietari interessati dai
lavori. Le opere mancanti, comprese le procedure espropriative, hanno formato oggetto del progetto di completamento, il quale, peraltro, è
stato realizzato con l'impianto in esercizio, senza che si siano verificate interruzioni della fornitura.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Dighe e reti idriche Tipologia: Rete idrica
Servizio offerto:
Con l'intervento in esame sono state eliminate le canalette a cielo aperto, dalle quali gli operatori agricoli attingevano l'acqua per
l'irrigazione dei campi con mezzi privati e tubazioni provvisorie, e sono state sostituite con un impianto irriguo sotterraneo, dotato di idranti
per irrigazione capillare. Inoltre l'adduttore principale è stato inscatolato in un manufatto in cemento armato ed interrato.
Beneficiari:
Gli agricoltori dell'area interessata dall'impianto dispongono ora di un sistema di irrigazione puntuale, che non richiede l'installazione di
strutture provvisorie, e, con l'eliminazione delle canalette e con l'interramento dell'adduttore principale, non incontrano ostacoli alla libera
circolazione dei mezzi agricoli.

Pagina 11 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 6,287
Data inizio lavori: 23/04/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 139 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,775 0,558 (d)
Data inizio lavori: 29/03/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 29/10/2003
Data entrata in esercizio: 29/09/2001 15/09/2001 (c) -14,00

Ragioni alla base del ritardo


8. Contenzioso in fase esecutiva (sequestro cantiere, controversie con le imprese, fallimenti, ecc…).

Tempo realizzazione completamento (mesi): 6 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: L'interruzione dei lavori originari è stato determinato da un evento, quale il fallimento dell'impresa appaltatrice, assolutamente
imprevedibile ed indipendente dalla volontà del Consorzio attuatore, il quale ha saputo gestire la situazione in modo ottimale,
mettendo in esercizio l'opera non appena possibile.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete ml 28360 33160
Altro: superficie irrigata ha 296 320

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: superficie irrigata rispetto alla superficie irrigabile % 100 100
Altro: volume acqua erogata rispetto al fabbisogno % 100 100
Altro: utilizzo effettivo dell'impianto % 100 100

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Variazione superficie irrigabile ha 217 296 320

Note:
L'intervento di completamento, reso necessario dal fallimento della originaria ditta appaltatrice, è stato realizzato nei tempi previsti e
l'impianto è stato messo immediatamente in esercizio. Le sospensioni lavori sono state motivate dal ritardo nel completamento delle
procedure espropriative, che non ha avuto alcuna influenza sulla funzionalità dell'impianto. Non risulta, invece, ancora emesso il certificato
di collaudo delle opere di completamento, a causa dell'inerzia del collaudatore ing. Giuseppe Colantonio, il quale, ancorchè nominato dal
Commissario ad acta del Ministero delle Politiche Agricole con decreto n. 82 del 17/10/2001, dopo reiterati solleciti del Consorzio ha
effettuato la visita di collaudo il 13/05/2005 ma non ha poi dato ulteriore corso alla procedura.
Non è stato possibile individuare il numero degli utenti, in quanto, all'epoca del progetto originario, le aziende agricole erano ripartite in
distretti, mentre, con l'unificazione dei quattro consorzi di bonifica Saline, Pescara, Alento e Foro nell'attuale Consorzio di Bonifica Centro,
la ripartizione è stata effettuata prendendo a riferimento l'agro comunale di appartenenza.

Pagina 12 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 21/02/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7303
Titolo:
Completamento dei lavori di costituzione del sistema fognario e depurativo intercomunale (Pratola
Peligna, Cofinio, Prezza, Raiano, Roccacasale e Vittorito - AQ)
Localizzazione: Regione Provincia Comune
ABRUZZO L'AQUILA CORFINIO
PRATOLA PELIGNA
PREZZA
RAIANO
ROCCACASALE
VITTORITO

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha pienamente conseguito i risultati previsti, in quanto il sistema di collettamento fognario e di depurazione
raccoglie tutti i reflui provenienti dai sei comuni interessati e li sversa nel canale integralmente depurati, come risulta
dalle analisi periodicamente effettuate, che hanno evidenziato valori degli agenti inquinanti ben al di sotto dei minimi
stabiliti dalla vigente legislazione regionale.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE ABRUZZO
Ente attuatore
CONSORZIO ACQUEDOTTISTICO VALLE PELIGNA - ALTO SANGRO (CAVPAS)
Gestore:
CONSORZIO ACQUEDOTTISTICO VALLE PELIGNA - ALTO SANGRO
Descrizione:
Il progetto in esame si riferisce ai lavori di costruzione del sistema fognario e depurativo intercomunale della Valle Peligna, interessante i
comuni di Pratola Peligna, Corfinio, Prezza, Raiano, Rocacasale e Vittorito.
Gli interventi previsti nel progetto consistono nella costruzione di una serie di collettori per acque nere o scolmate (in periodo di pioggia),
che allacciano le sezioni terminali delle reti fognarie esistenti a servizio dei sei comuni interessati e le convogliano ad un unico impianto di
depurazione, realizzato nel territorio del comune di Corfinio, in località Pantano.
L'intervento di completamento si è reso necessario in quanto l'originario finanziamento, a causa di criticità insorte in corso d'opera, si è
rivelato insufficiente alla realizzazione di alcune opere indispensabili per la messa in esercizio dell'impianto, e precisamente:
- collettore di circa 800 ml. in territorio di Pratola Peligna;
- collettore di circa 1.200 ml. per allacciare al sistema fognario i nuovi insediamenti di Corfinio;
- opere complementari (pavimentazione di strade e piazzali, sistemazioni a verde) nelle aree dell'impianto di depurazione e delle sei stazioni
di sollevamento;
- revisione generale delle parti elettriche ed elettromeccaniche delle stazioni di sollevamento e dell'impianto di depurazione, in quanto
ultimate nel dicembre 1994 e rimaste inattive per circa nove anni.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Altro
Servizio offerto:
Depurazione dei reflui provenienti dai comuni di Pratola Peligna, Corfinio, Prezza, Raiano, Roccacasale e Vittorito con conseguente
immissione di acque depurate nel fiume Aterno ed eliminazione delle immissioni inquinate nel fiume Sagittario.
Beneficiari:
Popolazione stanziale e di passaggio, che usufruisce del minore inquinamento ambientale dovuto alla eliminazione dei reflui non depurati
dai fiumi Sagittario ed Aterno.

Pagina 13 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 6,646
Data inizio lavori: 17/05/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 168 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,572 1,073 (d)
Data inizio lavori: 11/11/1999 13/05/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 10/03/2000 19/12/2002 1.014,00
Data entrata in esercizio: 09/04/2000 01/03/2004 (c) 1.422,00

Ragioni alla base del ritardo


2. Indisponibilità del sito o degli immobili oggetto dell'intervento.
4. Mancato o ritardato rilascio delle previste autorizzazioni.
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
8. Contenzioso in fase esecutiva (sequestro cantiere, controversie con le imprese, fallimenti, ecc…).
16. Carenza coperture finanziarie

Tempo realizzazione completamento (mesi): 22 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: La realizzazione dell'intervento fu avviata dal Comune di Pratola Peligna, destinatario dell'originario finanziamento FIO 1989, il
quale dal 1990 al 1994, attraverso tre sospensioni dei lavori e due perizie di variante, la seconda delle quali in diminuzione di
lavori per incremento dei costi, completò quasi tutte le opere, ad eccezione di un tratto di collettore per l'opposizione di un
proprietario dell'area di sedime. Nel 1999, perdurando la situazione di stallo ed avendo l'ATI aggiudicataria iscritto riserve per
oltre sette miliardi, la gestione dell'intervento, rifinanziato con la delibera CIPE 52/99, fu trasferita al CAVPAS (oggi SACA), il
quale provvide a redigere la perizia di completamento, risolse il contenzioso con il proprietario del fondo e raggiunse un accordo
bonario per azzerare le riserve poste dall'impresa, la quale, entro i termini contrattuali, completò i lavori. In data 29/12/2003 la
Provincia dell'Aquila autorizzò lo scarico dei reflui nel canale Riaccio, affluente del fiume Aterno, e, quindi, dall'1/3/2004,
l'impianto è entrato in funzione. Il divario temporale riscontrabile tra le date previste ed effettive di inzio lavori, ultimazione
lavori ed entrata in esercizio è determinato dalla tempistica contenuta nella scheda relativa alla proposta di finanziamento;
tempistica che, ad ogni buon conto, appare notevolmente ottimistica e, comunque, non in linea con i normali tempi burocratici
per l'espletamento delle necessarie procedure amministrative.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 23 23
Abitanti interessati N. 14700 14860
Altro: capacità espressa in abitanti equivalenti N. 28000 28000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento rete Km 23 23
Popolazione interessata N. 14700 14700 14643
Altro: capacità depuratore utilizzata espressa in a. e. N. 26500 17118

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 14700 14643
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Incremento quantità acque depurate Mc. nd 1162890
Altro: Azoto ammoniacale valutato in mg/l NH4 N. 51,3 nd 1,07 15
Altro: B.O.D. 5 valutato in mg/l O2 N. 100 nd 9 25
Altro: C.O.D. valutato in mg/l O2 N. 224 nd 24 125
Altro: Fosforo totale valutato in mg/l P N. 0,88 nd 0,73 10

Note:
Il progetto originario, denominato "Sistema intercomunale di collettamento fognario e depurazione della Bassa Valle Peligna", fu finanziato
dal Ministero del Bilancio e P.E., nell'ambito del programma FIO 1989, per l'importo complessivo di £ 10.790.000.000 e la sua realizzazione
fu affidata dalla Regione Abruzzo al Comune di Pratola Peligna, nelle more della costituzione del Consorzio per la gestione dell'opera tra i
comuni interessati (Pratola Peligna, Corfinio, Prezza, Raiano, Roccacasale e Vittorito).
Consegnati i lavori in data 17.05.1990 all'A.T.I. aggiudicataria con capogruppo mandataria la Conscoop Forlì, questi subirono una prima

Pagina 14 di 398
sospensione di circa sette mesi, in quanto il progetto risultato vincitore della gara, espletata ai sensi dell'art. 24 lett. B della legge n.
584/1977, prevedeva alcune modifiche dei tracciati dei collettori fognari e doveva, quindi, essere nuovamente approvato da tutte le
Amministrazioni interessate.
Ulteriori sospensioni dei lavori si resero necessarie per l'approvazione di due perizie di variante e per il rilascio, da parte del Comune di
Corfinio, della concessione edilizia per la costruzione del depuratore, in quanto fu necessario operare una variante al P.R.G.
Al 30.11.1994 i lavori erano quasi tutti ultimati,ad eccezione di un breve tratto di collettore in agro del comune di Roccacasale. Ciò, in
quanto il proprietario dell'area agricola confinante con la strada interessata dai lavori sosteneva di essere proprietario della strada stessa e si
oppose, anche fisicamente, all'esecuzione dei lavori, nonostante la presenza delle forze dell'ordine.
La situazione di stallo così determinatasi si protrasse, a causa dell'inefficienza dimostrata dal Comune di Pratola Peligna, fino al 1999,
quando, a seguito dell'iscrizione nel registro di contabilità, da parte dell'A.T.I. aggiudicataria, di riserve per complessive £ 7.320.002.154 e
della mancata costituzione del Consorzio Difesa Ambiente tra i Comuni interessati, la realizzazione e gestione dell'impianto fu trasferita,
unitamente ai relativi finanziamenti, al CAVPAS (ora SACA S.p.A.), il quale definì, anche con risorse proprie, i contenziosi con l'impresa
aggiudicataria e con il proprietario dell'area agricola confinante, completò i lavori e mise in esercizio l'impianto.
Il costo totale dell'opera è stato, quindi, coperto dai seguenti finanziamenti:

finanziamento FIO 1989 € 5.572.569,94


finanziamento CIPE, delibera 52/1999 € 571.717,79
finanziamento SACA S.p.A. € 501.647,76

TOTALE € 6.645.935,49

L'iter realizzativo dell'intervento, sommariamente riassunto, sta ancora una volta a dimostrare l'incapacità dei piccoli Enti, quale può essere
definito il Comune di Pratola Peligna con i suoi 7.800 abitanti circa, di gestire la realizzazione di interventi di una certa rilevanza, in
rapporto alla capacità dell'Ente stesso, quale quello in esame, la cui importanza è ampiamente dimostrata dal raffronto tra i valori fatti
registrare dai reflui all'ingresso ed all'uscita del depuratore, quali riportati nella sezione relativa all'impatto.

Pagina 15 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 17/01/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7297
Titolo:
Completamento della rete fognaria a servizio dell'agglomerato industriale di San Salvo, Vasto
Localizzazione: Regione Provincia Comune
ABRUZZO CHIETI SAN SALVO

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha conseguito gli scopi previsti, in quanto ha eliminato le problematiche che ne avevano determinato il
finanziamento. Si auspica, ora, il completamento dell'adeguamento fognario del comune di San Salvo e relativo bacino,
con l'integrale realizzazione della doppia fognatura (acque bianche - acque nere) e l'adeguamento dell'impianto di
depurazione onde consentire l'integrale trattamento dei reflui civili ed industriali ed eliminare qualsiasi forma di
inquinamento ambientale.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE ABRUZZO
Ente attuatore
CONSORZIO PER L'AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DEL VASTESE - VASTO (CH)
Gestore:
Descrizione:
Il progetto originario prevedeva la realizzazione di circa 2.700 ml. di fognatura bianca, di circa 380 ml. di fognatura nera e di un impianto
di sollevamento con condotta premente.
A seguito di tre successive perizie di variante, veniva, tra l'altro, stralciata la realizzazione di un collettore di circa 322 ml., in quanto la sua
realizzazione sarebbe stata oltremodo problematica a causa dei numerosi sottoservizi presenti lungo il suo tracciato.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Il collettore realizzato con l'intervento in esame raccoglie e convoglia direttamente nel canale di scolo le acque meteoriche provenienti dal
comune di San Salvo e dalla sottostante zona industriale. Ciò in quanto l'attuale rete fognaria, di titpo misto, è palesemente insufficiente a
raccogliere tutti i reflui provenienti sia dall'abitato che dalla zona industriale, con la conseguenza che, prima della realizzazione del suddetto
collettore, l'eccedenza di acqua meteorica provocava, da un lato, l'allagamento di ampie zone dell'area industriale con conseguenti danni,
anche per fermo produzione, degli stabilimenti colpiti; dall'altro un conferimento di reflui al depuratore superiore a quello consentito, con
conseguente bypassaggio dei reflui stessi, che venivano, quindi, scaricati nel canale di scolo tal quali, senza essere trattati, con le inevitabili
conseguenze inquinanti del territorio interessato.
Beneficiari:
Maggiori benificiarie sono indubbiamente le imprese allocate nell'area industriale di San Salvo, alcune delle quali (ex Marelli, ex SIV) di
vaste dimensioni, che occupano complessivamente circa 7.000 unità lavorative, in quanto non più soggette ai fenomeni alluvionali in
precedenza lamentati.
Sussiste, inoltre, un indiretto beneficio di carattere generale dovuto alla notevole diminuzione dell'inquinamento ambientale, in quanto
l'eliminazione dell'apporto dei reflui meteorici al depuratore ha consentito la quasi totale eliminazione del bypassaggio, con conseguente
trattamento di quasi tutti i reflui provenienti dal bacino d'utenza.

Pagina 16 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,394
Data inizio lavori: 11/02/2002 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 18 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,626 1,394 (d)
Data inizio lavori: 11/02/2002 11/02/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 09/08/2002 21/07/2003 346,00
Data entrata in esercizio: 09/08/2002 21/07/2003 (c) 346,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 18 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: L'originario termine di 180 giorni, previsto dal capitolato speciale d'appalto, deve considerarsi alquanto utopistico, considerando
la tipologia dei lavori da eseguire. Si sarebbero, invece, potuti evitare, in tutto o in parte, i 187 giorni di sospensione lavori per le
procedure espropriative con una tempestiva soluzione delle problematiche insorte.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 2,7 2,4

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento rete fognaria Km 2,7 2,4

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 7000 7000
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Altro: smaltimento acque meteoriche % 100 100

Note:
L'intervento in esame ha conseguito lo scopo di convogliare tutte le acque meteoriche gravanti sull'agglomerato industriale, posto ad una
quota inferiore del sovrastante comune di San Salvo. Non è possibile effettuare una quantificazione delle acque bianche che, prima
dell'intervento, confluivano nel collettore fognario, in quanto i reflui che eccedevano la portata del depuratore venivano riversati nel canale
di scolo senza essere misurati.

Pagina 17 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 14/12/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7528
Titolo:
Ord. 2172/FPC/91 - Lavori di adeguamento sismico della scuola media superiore "Liceo Ginnasio
Istituto Magistrale" di Via Vaccaro - Potenza
Localizzazione: Regione Provincia Comune
BASILICATA POTENZA POTENZA

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha raggiunto gli obiettivi prefissati, consentendo il ripristino dell'attività didattica nella sede storica del liceo,
dotato di tutti i più moderni mezzi di insegnamento.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - POTENZA
Ente attuatore
COMUNE DI POTENZA
Gestore:
Descrizione:
Il progetto originario di adeguamento della Scuola Media Superiore "Liceo Ginnasio - Istituto Magistrale", sito in Via Vaccaro Potenza,
rientrava nel programma generale predisposto dal Dipartimento per la Protezione Civile a seguito degli eventi sismici del 1990 e 1991. I
ritardi nell'avvio del cantiere e gli atti di vandalismo nel frattempo verificatisi, hanno reso necessari lavori di adeguamento, integrazione e
completamento degli impianti esistenti; lavori, questi, realizzati con il successivo finanziamento CIPE.
Il progetto, prescelto a seguito di espletamento di appalto concorso, si articola in tre distinte fasi: (i) adeguamento strutturale del corpo
aule, in particolare lungo la Via Vespucci, e, parzialmente, l'Aula Magna e le Palestre; (ii) adeguamento funzionale architettonico e
distributivo con l'adozione di moderni sistemi riferiti all'attività didattica ed all'abbattimento delle barriere architettoniche e con l'adozione
di una nuova veste architettonica, tale da definire in modo netto l'edificio ristrutturato nell'ambito del tessuto urbano; (iii) rifacimento degli
impianti nelle parti che risultavano compromesse dalla esecuzione delle opere strutturali.
Con successiva perizia di variante tecnica e suppletiva del luglio 2000 si è provveduto ad escludere le opere strutturali dell'Aula Magna e
delle Palestre, includendo gli impianti elettrici e, in maniera marginale, le opere civili di rifinitura.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
I lavori di adeguamento sismico del plesso di Via Vaccaro sono finalizzati a rendere nuovamente agibile l'Istituto, frequentato da circa
settecento studenti e chiuso, a seguito di provvedimento dell'Autorità giudiziaria, successivamente al terremoto del 1990. A seguito di tale
provvedimento le attività didattiche liceali sono state, infatti, svolte in diverse sedi in affitto e da ultimo presso il Seminario Regionale
Maggiore, localizzato nelle contrade limitrofe della Città di Potenza. Il ripristino della sede originaria del Liceo "Quinto Orazio Flacco"
consente, tra l'altro, al centro storico di accogliere nuovamente il flusso studentesco con i conseguenti benefici per l'economia cittadina.
Beneficiari:
Studenti e Famiglie - Personale docente e non docente - Abitanti e commercianti della Città di Potenza.

Pagina 18 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 3,201
Data inizio lavori: 10/10/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 11 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,721 0,430 (d)
Data inizio lavori: 26/07/1999 10/10/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 20/06/2000 13/09/2001 450,00
Data entrata in esercizio: 15/09/2000 15/09/2001 (c) 365,00

Ragioni alla base del ritardo


3. Contenzioso nella fase di affidamento dei lavori.
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 11 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione:

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: - Adeguamento strutturale N. 1 1
Altro: Altre strutture realizzate N. 7 7
Altro: - Aule per "didattica normale"adeguate N. 40 40
Altro: - Aule per "didattica speciale" adeguate N. 6 6
Altro: - Impianti realizzati N. 4 4

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - Diminuzione sollecitazioni del plesso a seguito dei lavori di % 15 15
adeguamento
- Diminuzione sollecitazioni del plesso scolastico a seguito dei
lavori di adeguamento
Altro: - Rapporto studenti/aule N. 17 21
Altro: - Rapporto studenti/docenti N. 12 15
Altro: - Rapporto studenti/laboratori N. 110 137
Altro: - Tasso utilizzo aule % nd 83

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento studenti % -9,23 24
Altro: - Diplomati collocati in facoltà universitarie a numero chiuso % nd 30
Altro: - Risultati valutazione interna qualità formativa N. nd nd 8,08
Altro: - Risultati valutazione INVALSI N. nd nd 70,67
Altro: - Tasso attuazione progetti (Anno 2005) % 100 100

Pagina 19 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 25/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7310
Titolo:
Rettifica ed ammodernamento della S.P. 4 del Pollino (ex Fridica)
Localizzazione: Regione Provincia Comune
BASILICATA POTENZA SAN SEVERINO LUCANO

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha raggiunto pienamente gli obiettivi individuati all'atto del finanziamento.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE BASILICATA
Ente attuatore
COMUNITA' MONTANA ALTO SINNI
Gestore:
PROVINCIA DI POTENZA
Descrizione:
L'intervento in esame costituisce il secondo lotto del progetto generale relativo alla realizzazione del collegamento, mediante un tracciato
veloce, tra la SS 104 Sinnica (a sua volta collegata all’autostrada Salerno-Reggio Calabria) e la SP 4 del Pollino, in prossimità del bivio
“Valle Frida”, per consentire un accesso migliore al territorio del Parco del Pollino, da svilupparsi a quota più bassa della stessa strada
provinciale.
I lavori - individuati quando l'opera fu commissariata ai sensi dell'art. 13 L. 135/97 a causa delle problematiche che ne bloccarono la
realizzazione - consistono, essenzialmente, nella ristrutturazione-adeguamento di un ponte in muratura in località "La Selva" e nel
miglioramento del tratto di strada provinciale tra "Casa La Sala" e "Bosco Magnano".
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Rete viaria locale
servizio
Servizio offerto:
La strada in argomento rappresenta una bretella di collegamento rapido tra la S.S. di fondo valle del fiume Sinni ed il Parco Nazionale del
Pollino dal versante di S. Severino Lucano.
Scopo dell'intervento è migliorare e incrementare il flusso del transito dei pendolari e dei numerosi turisti che visitano il Parco Nazionale
del Pollino dal versante Lucano.
Beneficiari:
Popolazione dei Comui che ricadono nella Comunità Montana "Alto Sinni" - Turisti del Parco Nazionale del Pollino stimati in circa 50.000
unità

Pagina 20 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 9,193
Data inizio lavori: 27/04/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 175 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 3,615 3,014 (d)
Data inizio lavori: 05/02/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 05/08/2003 24/09/2004 416,00
Data entrata in esercizio: 05/08/2003 24/09/2004 (c) 416,00

Ragioni alla base del ritardo


5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 32 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: L'Ente attuatore ha dimostrato notevoli capacità realizzativa e di confronto con gli enti coinvolti nella realizzazione
dell'intervento. Il ritardo accumulato durante l'esecuzione dei lavori è da imputare alle numerose interruzioni provocate dalle
avverse condizioni metereologiche ed ai maggiori tempi strettamente necessari per l'adozione e la realizzazione della perizia di
variante tecnica e suppletiva. .

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 1,6 1,2
Altro: Paratie realizzate ml 340 340
Altro: Gabbionate realizzate Mc. 2647,05 3475,11
Altro: muri di sostegno e zanelle ml 850 1007,58
Altro: Guard-rails ml 850 1250
Altro: Piazzole di sosta N. 2 2
Altro: Ristrutturazione ed allargamento ponte in muratura (lungh. = N. 1 1
ml. 41,00)

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Tasso di utilizzo della nuova strada (Numero utenti della % 70 90 90
nuova strada rispetto al bacino di utenza stimato)
Altro: Numero autoveicoli giornaliero, escluso turisti N. 115 140 150
Altro: - N. 80 100 100
Altro: Numero turisti che fruiscono della strada per raggiungere il N. 25000 35000 35000
parco
Altro: Tempo di percorrenza Sinnica - Bosco Magnano (Minuti) N. 30 15 15
Altro: Velocità di percorrenza per transito (Km/h) N. 40 60 60
Altro: Indice di sicurezza stradale (Numero incidenti stradali) N. 1 0 0

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 36000 46000
% soddisfacimento domanda attuale nd nd
Altro: Numero nuove attività e esercizi commerciali legati al N. 8 12 12
turismo nell'area
Altro: Beneficio monetario del tempo risparmiato (costo di una N. nd 50000 50000
paga oraria per il numero di ore annue di transito risparmiate in €)
Altro: Beneficio monetario annuo in termini di carburante N. nd 8000 8000
risparmiato (costo di un litro di carburante per litri di carburante
risparmiati dovuti al risparmio in Km percorrenza in €)
Altro: Valore aggiunto legato all'attività turistica del parco nel N. nd 500000 500000
breve/medio periodo generato dall'opera

Note:
L'intervento ha raggiunto pienamente gli obiettivi individuati all'atto del finanziamento. Per la specifica vocazione turistica della zona è

Pagina 21 di 398
auspicabile il miglioramento-adeguamento del tratto della S.P. n. 4 che da Bosco Magnano prosegue verso il ponte sul Frido (confluenza
Torrente Frido – Torrente Peschiera) con previsione di ampi marciapiedi ed aree di sosta.

Pagina 22 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 15/12/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7532
Titolo:
Costruzione Liceo Scientifico "Fermi" di Catanzaro Lido
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA CATANZARO CATANZARO

Motivi valutazione efficacia:


Il Liceo Scientifico E. Fermi sede di Giovino a Catanzaro Lido, è stato consegnato al dirigente Scolastico nel Gennaio
dell'anno 2003.
Le previste 20 aule didattiche sono state incrementate a 25 ,a fronte di un incremento della popolazione scolastica che nel
corso del corrente anno ha raggiunto circa 620 alunni distribuiti in 27 classi, inoltre sono stati realizzati 2 Laboratori di
Informatica, 2 Laboratori di Fisica, 1 Laboratorio di Chimica, 2 aule da disegno e 2 aule a gradoni da completare.
Uno dei due laboratori di informatica è stato finanziato per intero dai Fondi Europei PON 2003, e sempre con fondi
Europei è stato realizzato il cablaggio di tutto l'edificio ,costituendo dei punti rete in tutte le aule e acquistando delle
postazioni mobili che vengono spostate di aula in aula per le attività di approfondimento e/o ricerca degli stessi alunni,
inoltre è stato previsto nel corso di quest'anno scolastico l'attivazione della Patente Europea ECDL.
Anche i laboratori di fisica sono stati potenziati con fondi PON 2003 per il progetto RADON.
Con fondi dell'Amministrazione Provinciale, per circa 1.100.000 € , è stata realizzata la palestra.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - CATANZARO
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - CATANZARO
Gestore:
Descrizione:
L'intervento si è concretizzato nella costruzione ex novo di un edificio scolastico in località Giovino - Catanzaro Lido i cui lavori erano stati
avviati nel 1995. Il progetto iniziale non ha potuto avere esecuzione in relazione a carenze progettuali statiche e ad un contenzioso tra
l'impresa e l'Amministrazione Provinciale, con il cantiere rimasto inoperoso per circa 4 anni. L'iter si è riavviato a seguito dell'avvento del
commissario straordinario, con l'adeguamento del progetto alle norme sismiche, al regolamento sull'edilizia scolastica, alla sicurezza, alle
norme igieniche ed alle barriere architettoniche.
Il dimensionamento dell'opera era stato assunto in previsione di una popolazione scolastica di 500 alunni da distribuire in 20 classi, con la
previsione di costruzione di un auditorium e di una mensa nonché l'adeguamento della palestra.
I lavori, in funzione della provvista finanziaria, hanno riguardato la realizzazione di un primo lotto funzionale ,relativamente alla costruzione
di n° sette corpi di fabbrica,interamente dedicati alle aule ed ai servizi, per una superficie lorda complessiva di mq.5.425.
La palestra è stata realizzata con fondi dell'Amministrazione Provinciale.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
In via principale: educazione scolastica di 2° livello, Aule didattiche, Laboratori di Informatica, Laboratori di Fisica, Laboratori di Chimica,
Aule di Disegno.
E' stata inoltre realizzata un'aula informatizzata per l'insegnamento di lingue straniere in cui vengono effettuati corsi di formazione finanziati
con risorse Ue
Beneficiari:
Popolazione in età scolare del territorio comprendente, Catanzaro Lido ed i comuni limitrofi tra cui: Soverato, Squillace, Gasperina,
Vallefiorita, Borgia, Roccelletta, Sellia, Cropani, Botricello, Simeri Crichi, Belcastro, ecc.

Pagina 23 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,788
Data inizio lavori: 21/06/1999 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 53 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,774 0,774 (d)
Data inizio lavori: 09/11/2000 09/11/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 03/05/2002 03/11/2003 549,00
Data entrata in esercizio: 07/06/2002 07/11/2003 (c) 518,00

Ragioni alla base del ritardo


1. Incompletezza o carenze del progetto esecutivo.
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 36 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Il ritardo è dovuto alle problematiche inerenti la progettazione esecutiva, e alla redazione di perizie di variante.L'entrata in esercizio
è avvenuta prontamente a valle della definizione dei lavori.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 5005 5425
Altro: - Aule ordinarie Mq nd 1680
Altro: - Locali amministrativi, servizi e biblioteca Mq nd 2185
Altro: -Aule speciali Mq nd 1560
Altro: Capienza nuove aule Mq 60 60

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -Incremento studenti N. nd 133
Altro: Numero di computer utilizzati per la didattica N. nd 40
Altro: -Numero ore di aggiornamento organizzate dalla scuola per i N. nd 10
docenti
Altro: --Numero studenti N. 476 500 682
Altro: Percentuale di genitori soddisfatti della scuola % nd 80
Altro: -studenti per classe N. 25 25
Altro: Studenti per insegnante N. nd 10,3
Altro: Tasso pendolari(n. pendolari per 100 iscritti) N. 40
Altro: Totale docenti a tempo determinato N. 10
Altro: Totale Docenti a tempo indeterminato N. 56

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 30000
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Altro: Punteggio medio ottenuto dai candidati promossi N. 7
Altro: -Tasso abbandoni (alunni frequentanti nel precedente anno N. 0
che non si sono reiscritti nel corrente anno)
Altro: Tasso di promossi (su 100 candidati) % 93
Altro: -Tasso ripetenti (per 100 iscritti) N. 4

Pagina 24 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 14/12/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7504
Titolo:
Università di Catanzaro -Infrastrutture per funzionamento 1° e 2° lotto Medicina e Chirurgia e 1° lotto
Giurisprudenza
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA CATANZARO CATANZARO

Motivi valutazione efficacia:


Gli interventi sono stati realizzati e sono fruibili. Ovviamente, la struttura andrà a regime non appena saranno ultimati e
dichiarati agibili gli altri lotti funzionali compresi nel progetto generale dell'opera.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA
Ente attuatore
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CATANZARO
Gestore:
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANZARO
Descrizione:
L'intervento si inserisce nell'ambito dell'accordo di programma stipulato tra la Regione Calabria e l'Uuniversità di Catanzaro che prevede la
realizzazione di una complessa struttura didattico/ospedaliera, in località Germaneto, da utilizzare sia a fini didattici sia per quanto concerne
l'assistenza sanitaria ospedaliera. Tale intervento è suddiviso in tre parti:
- infrastrutture per funzionamento 1° e 2° lotto Medicina e Chirurgia e 1° lotto giurisprudenza (cod. 7504)
- facoltà di medicina e chirurgia 1° lotto - secondo stralcio (cod. 7505)
- facoltà di medicina e chirurgia 2° lotto (cod. 7506)

L'intervento oggetto della presente scheda è dunque relativo alla sola parte di infrastrutture per il funzionalmento del 1° e 2° lotto Medicina e
Chirurgia e 1° lotto giurisprudenza: rete viaria, opere di raccolta e regimentazione delle acque di superficie, rete idrica, rete acque nere, rete di
distribuzione energia elettrica e impianto di illuminazione, rete gas, rete telefonica, sistemazione a verde e gradonate, eliporto. Il progetto
esecutivo delle opere di infrastrutturazione è stato approvato dal CdA dell'Università in data 10/02/1999 per un importo complessivo di euro
15390415,59 e la consegna delle aree è avvenuta il 5/06/2000. Il collaudo finale tecnico amministrativo è stato effettuato in data 10/03/2005.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
L'intervento è essenzialmente una urbanizzazione per consentire l'accesso ed il funzionamento degli edifici didattico/ospedalieri e consiste
nelle seguenti infrastrutture stradali ed impiantistiche: 1) rete viaria, 2) opere di raccolta e regimentazione delle acque di superficie, 3) rete
idrica, 4) rete acque nere, 5) rete di distribuzione energia elettrica, 6) impianto di illuminazione, 7) rete gas, 8) rete telefonica, 9) sistemazione a
verde e gradonate.
Beneficiari:
Gli edifici didattico/ospedalieri ed i relativi utenti

Pagina 25 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 14,192
Data inizio lavori: 03/10/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 44 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 15,390 14,192 (d)
Data inizio lavori: 21/08/1999 03/10/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 11/08/2001 10/07/2003 698,00
Data entrata in esercizio: 11/08/2001 30/04/2004 (c) 993,00

Ragioni alla base del ritardo


2. Indisponibilità del sito o degli immobili oggetto dell'intervento.
6. Difficoltà tecniche in fase esecutiva (sorprese geologiche,ritrovamenti archeologici, rinvenimento di ordigni bellici, ecc..).
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 44 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Il ritardo nell'esecuzione è giustificato da alcune criticità superate relative ad espropri e bonifica da ordigni bellici nonché da
modifiche progettuali che hanno generato tre perizie di variante.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: - Numero di sevizi realizzati N. 10 9
Altro: -superficie marciapiedi Mq nd 5000
Altro: -Superficie rete viaria realizzata Mq nd 29585

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - Funzionalità edifici medicina/chirurgia (servizi utilizzati) N. nd 9
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento servizi N. 1

Note:
Relativamente all'indicatore di realizzazione è da segnalare che rispetto alle previsioni non è stato realizzato l'eliporto per cui tramite perizia di
variante si sono realizzate le sole predisposizioni per una sua futura installazione sulla sommità dell'edificio di medicina e chirurgia.

Relativamente all'indicatore di risultato si segnala che ancorchè si sia visivamente riscontrata la funzionalità degli edifici cui le infrastrutture
viarie ed impiantistiche erano destinate non è possibile eseguire una corretta quantificazione in quanto gli edifici stessi non sono ancora
completamente in esercizio.

Relativamente all'indicatore di impatto l'urbanizzazione eseguita ha consentito di collegare la zona con un servizio di mezzi pubblici.

Pagina 26 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 16/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7531
Titolo:
Ampliamento Palazzo di Giustizia a Paola - Cosenza
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA PAOLA

Motivi valutazione efficacia:


Il Palazzo di Giustizia di Paola con il Completamento delle opere è stato anche adeguato alle intervenute Normative in
ordine di Sicurezza degli Impianti tecnici ed al superamento delle barriere architettoniche, nonché per adeguare le opere
progettate in conseguenza dei pareri dei VV.FF. , dell'Enel e per la riforma del giudice unico.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
Ente attuatore
COMUNE DI PAOLA
Gestore:
COMUNE DI PAOLA
Descrizione:
I lavori di completamento dell'ampliamento del Palazzo di Giustizia di Paola hanno riguardato:
-L'adeguamento delle celle dei detenuti;
-La parziale chiusura del portico di collegamento tra il vecchio e il nuovo Tribunale;
-La segnaletica di sicurezza e di salute sul luogo di lavoro;
-L'adeguamento dei locali a riforma Giudice unico;
-La pavimentazione dei piazzali antistanti gli edifici giudizari;
-L'adeguamento alle normative antincendio;
Asse: Asse 5 Città Settore: Edilizia demaniale Tipologia: Edilizia demaniale
Servizio offerto:
Tutti i servizi relativi alla funzione propria istituzionale
Beneficiari:
Tutti gli abitanti di Paola e dei Comuni limitrofi

Pagina 27 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 7,465
Data inizio lavori: 19/03/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 133 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,871 0,871 (d)
Data inizio lavori: 02/07/1998 02/07/1998 (b)
Data ultimazione lavori: 31/12/2000 07/02/2001 38,00
Data entrata in esercizio: 01/01/2001 19/02/2001 (c) 49,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
8. Contenzioso in fase esecutiva (sequestro cantiere, controversie con le imprese, fallimenti, ecc…).

Tempo realizzazione completamento (mesi): 32 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Oltre i Lavori principali, consegnati in data 05/07/1990 sono state redatte tre Perizie di variante e suppletive che hanno comportato
un ritardo per sospensioni e proroghe di 50 mesi.
Per contenzioso con l'impresa appaltatrice fu risolto il contratto d'appalto e nominato un Commissario ad acta,il quale in forza dei
poteri a lui concessi ,revocò la delibera della giunta Municipale in merito alla risoluzione del contratto ordinando all'impresa la
ripresa dei lavori.
Tali lavori sono stati ultimati in data 17/01/2001 ,in tempo utile.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Impianti realizzati N. 3
Altro: Celle detentive oggetto di adeguamento N. 3
Altro: Pavimentazioni Piazzali Mq 1460
Superficie struttura N. 5000 5000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Numero fruitori delle strutture N.
Altro: Numero aule( penali, civili,sale Consiglio) N. 10
Altro: Numero dipendenti N. 56
Altro: Numero magistrati N. 15
Altro: Ampiezza media delle aule (penale) Mq 110
Altro: -Ampiezza media delle Aule ( Assise) Mq 150
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 730000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: -Incremento valori immobiliari nella zona N. 20 50

Pagina 28 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 16/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7530
Titolo:
Uffici finanziari della Provincia di Cosenza
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA COSENZA

Motivi valutazione efficacia:


La costruzione dei nuovi Uffici Finanziari, ubicati in fregio alla Via Popilia, in una zona periferica della città di Cosenza,
oltre a restituire alla Prefettura circa 5000 mq.degli uffici occupati nel centro storico , ha riqualificato l'area di
insediamento.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
Ente attuatore
MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI - PROVVEDITORATO REGIONALE ALLE OPERE PUBBLICHE PER
LA CALABRIA
Gestore:
PROVVEDITORATO ALLE OO.PP.PER LA CALABRIA
Descrizione:
L'Edificio si articola in due corpi a forma di L, di sette piani fuori terra oltre al piano interrato,dove sono allocati gli archivi,i locali tecnici ed
una autorimessa di 2000 mq.
Sulle testate della L sono allocati due corpi scala di emergenza.
IL progetto di completamento ha ridefinito gli elaborati architettonici ed impiantistici del programma costruttivo a suo tempo approvato allo
scopo di :
-renderlo rispondente alle nuove esigenze dell'Amministrazione delle Finanza con la concentrazione dei diversi uffici (Catasto.IVA, imposte
dirette, ecc,) nei due Dipartimenti delle Entrate e del Territorio.
-Aumentare le superfici e gli spazi disponibili per nuove necessità sopravvenute;
-migliorare l'efficienza e la sicurezza dell'opera, sotto gli aspetti della funzionalità, dell'estetica e dell'efficacia del sistema impiantistico adottato;
-Renderlo rispondente a nuove disposizioni di legge intervenute
Asse: Asse 5 Città Settore: Edilizia demaniale Tipologia: Edilizia demaniale
Servizio offerto:
Sede dell'ufficio tecnico erariale, Ufficio I.V.A. ,Ufficio delle Imposte dirette, Conservatoria dei Registri Immobiliari ed Ufficio del Registro.
Beneficiari:
Tutti gli utenti di Cosenza e della provincia

Pagina 29 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 21,385
Data inizio lavori: 13/08/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 165 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 14,720 16,010 (d)
Data inizio lavori: 13/01/2000 13/01/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 31/05/2001 10/07/2003 770,00
Data entrata in esercizio: 31/12/2001 10/03/2004 (c) 800,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
10. Difficoltà inerenti i flussi di finanziamento.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 51 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Dell'intervento appaltato con il sistema della Concessione a forfait chiuso, il cui progetto esecutivo fu approvato nel dicembre del
1990, venne data esecuzione (13/08/1990) nei limiti dell'allora sussistente disponobilità finanziaria e con una conseguente durata
ridotta( gg. 380). Già in questa fase si ebbe un ritardo di 266 giorni nell'esecuzione dei lavori con applicazione di una penale
contestata dal Concessionario. Dopo varie vicende, legate anche all'elaborazione di un progetto di completamento connesso ad
un'ulteriore disponibilità finanziaria emersa e redatto su richiesta del Provveditorato alle Opere Pubbliche della Calabria ma ricusato
dalla Sezione di Controllo di Roma, l'iter tecnico-amministrativo dell'appalto s'interruppe completamente con conseguente blocco
del cantiere.A seguito di ciò l'opera fu Commissariata. I lavori vennero riaffidati alla Concessionaria con la quale si definirono le
precedenti controversie con un atto di transazione nel dicembre del 1999. I lavori di completamento vennero ripresi e conclusi il 16/
06/ 2003.
Il Commissario Straordinario sulla base del parere del C.T.A. del Provv.to.OO.PP.della Calabria Affidò i lavori di Completamento
alla stessa ATI.
L'ultimazione dei lavori dopo varie proroghe è avvenuta l'11 /06/2003.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Impianti realizzati N. 9
Altro: Uffici Amministrativi ( Entrate e Territorio) N. 2
Superficie struttura Mq 24031

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Numero fruitori delle strutture N. 730000
Altro: Numero dipendenti N. 500

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 730000
% soddisfacimento domanda attuale 100
Altro: -incremento valori immobiliari % 20 40

Note:
Con il trasferimento degli uffici finanziari si sono rese libere delle aree occupate dalla Agenzia del Territorio ( 5000 mq.) e delle Entrate (10.000
mq.)nelle qualii si è trasferita la prefettura che a sua volta occupava (in affitto) aree per circa 7000mq. con un risparmio di canoni per circa
500.000,00€
Nel nuovo Edificio sono presenti archivi per circa 3800 mq. Adeguati alle dimensioni degli uffici.

Pagina 30 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 15/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7469
Titolo:
Restauro e recupero biblioteca nazionale, Cosenza
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA COSENZA

Motivi valutazione efficacia:


La realizzazione delle opere previste nel completamento ha permesso di raggiungere gli obiettivi di funzionalità e fruibilità
della Biblioteca Nazionale di Cosenza che soddisfa una forte domanda sul territorio ,essendo l'unica Biblioteca disponibile
per tutti i cittadini.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Ente attuatore
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - Soprintendenza per i beni ambientali, architettonici, artistici e
storici della Calabria
Gestore:
SOPRINTENDENZA PER I BENI AMBIENTALI, ARCHITETTONICI, ARTISTICI E STORICI DELLA CALABRIA
Descrizione:
Il progetto rappresenta il completamento del restauro e recupero della Biblioteca Nazionale a Cosenza ,finanziato con i fondi FIO nel 1986 e
attuato dal 1989 al 1998.
In particolare le opere hanno riguardato il completamento del restauro delle facciate, la sistemazione della corte esterna, l'adeguamento
impiantistico (escluso il condizionamento), le rifiniture del 2° piano e gli infissi esterni al piano terra e al 1° piano.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
Servizio bibliotecario con consultazione e prestito di opere librarie , di giornali d'epoca, di enciclopedie, ecc.
Beneficiari:
Tutti i cittadini della città di Cosenza e provincia

Pagina 31 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 5,489
Data inizio lavori: 01/01/1989 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 158 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,774 0,774 (d)
Data inizio lavori: 30/04/2000 12/10/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 30/10/2000 11/10/2001 346,00
Data entrata in esercizio: 31/07/2001 18/12/2001 (c) 140,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 14 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: Il ritardo nell'ultimazione dei lavori è stato in parte compensato dalla tempestiva entrata in fruizione dell'opera.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie area interessata Mq 420 420
Altro: - Superficie intonaci Mq 700 756
Altro: - Impianti (elettrico, telefonico, antincendio, riscaldamento) N. 4 4

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - Utenti biblioteca/anno N. 7185 nd 12949 nd
Variazione del numero di eventi /servizi N. 0 43
Altro: Numero di volumi presenti N.
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: numero posti di lavoro creati/mantenuti N. 82 91
Incremento numero visitatori % nd 80
Altro: - N.

Pagina 32 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 13/12/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7352
Titolo:
Lavori di completamento della S.P. variante esterna di Sambiase - 4° ed ultimo lotto
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA CATANZARO LAMEZIA TERME

Motivi valutazione efficacia:


Il risultato ottenuto corrisponde alle previsioni iniziali in particolare con riferimento alla possibilità di deviazione del
traffico al di fuori del centro abitato di Sambiase ed i conseguenti benefici.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - CATANZARO
Gestore:
PROVINCIA DI CATANZARO
Descrizione:
I lavori di completamento della S.P. variante esterna di Sambiase hanno riguardato la parte finale di un intero intervento suddiviso in quattro
lotti, resosi necessario per deviare il traffico dall'abitato di Sambiase, in quanto la sede stradale esistente era del tutto insufficiente allo
scorrimento del traffico automobilistico diretto ai monti e viceversa.Tra l'altro i mezzi pesanti dovevano fare dei percorsi alternativi per poter
raggiungere i centri abitati di Acquadauzano, S. Mazzeo e Martirano.Tale Variante ha interessato la copertura del fiume Cantagalli per una
lunghezza complessiva di 370 mt e comprende un primo tratto su rilevato, sostenuto dal lato del torrente da un muro in c.a., il secondo tratto
di curva segue uno scatolare in c.a. avente lo stesso asse dell'alveo torrentizio.
L'intervento di Completamento misura complessivamente ml.106,05 circa con una larghezza dell'impalcato di ml.9,50.
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Rete viaria locale
servizio
Servizio offerto:
Abbandonare la vecchia strada per Gabella, stretta ,scomoda,pericolosa e molto disagiata perchè interna all'abitato di Sambiase, alleviando il
traffico gommato dai percorsi alternativi e di conseguenza favorendo il collegamento mare-monti (piana di Lamezia-.entroterra Montano).
Beneficiari:
In via principale la popolazione residente nei territori interessati comprendente i Comuni di Lamezia,Gabella,Cona S.
Mazzeo,Acquadauzano,Martirano.

Pagina 33 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,597
Data inizio lavori: 14/06/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 157 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,591 0,639 (d)
Data inizio lavori: 18/10/1999 29/09/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 23/01/2001 26/04/2003 823,00
Data entrata in esercizio: 23/03/2001 28/04/2003 (c) 766,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
98. Altro (vedi dettaglio) - Mancata disponibilità delle aree

Tempo realizzazione completamento (mesi): 31 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Con lavori conclusi in data 26/4/2003 non è ancora disponibile il collaudo tecnico amministrativo e solo in data 27/12/2005 è stato
fatta la relazione sul conto finale.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 0,37 0,37

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - Deviazione traffico al di fuori del centro abitato % 80
Altro: -Riduzione tempo percorrenza % nd 50
Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto ,pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 34 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 31/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7363
Titolo:
Lavori di completamento Istituto Tecnico Commerciale Statale di Acri
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA ACRI

Motivi valutazione efficacia:


Ancorchè la struttura sia stata realizzata e consegnata non è ancora entrata in funzione per mancanza delle attrezzature
essenziali e per infiltrazioni d'acqua dagli infissi durante il periodo invernale, già segnalati dal Dirigente scolastico alla
Provincia.
Fino ad oggi è stata utilizzata solo recentemente per un evento espositivo.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - COSENZA
Gestore:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI COSENZA
Descrizione:
Costruzione della Palestra con locali annessi e relativa sistemazione area esterna.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Dotare l'edificio scolastico di una Palestra e spazi esterni attrezzati per l'attività sportiva ,utilizzabili anche per il tempo libero, in modo da
accentuare l'aspetto sociale delle istituzioni scolastiche e generare un impatto positivo anche sulla popolazione extra-scolastica del territorio.
Beneficiari:
La popolazione scolastica ed extra scolastica del territorio.

Pagina 35 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,730
Data inizio lavori: 26/10/1995 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 118 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,620 0,567 (d)
Data inizio lavori: 11/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 26/04/2002
Data entrata in esercizio: 18/07/2005 (c)

Ragioni alla base del ritardo


5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).
6. Difficoltà tecniche in fase esecutiva (sorprese geologiche,ritrovamenti archeologici, rinvenimento di ordigni bellici, ecc..).
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 66 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Il tempo di esecuzione dell'opera era stato fissato in dodici mesi dalla data di consegna dei lavori.
A causa di una sospensione di 61 gg. per la nomina del Coordinatore della sicurezza in fase Esecutiva, di una sospensione di 62 gg.
per procedere ad indagine geologica supplementare sul terreno relativo al corpo di fabbrica spogliatoi, ad una proroga di 90 gg. per
avverse condizioni atmosferiche e infine ad una ulteriore proroga di 269 gg per la redazione di una perizia di variante tecnica ,i
lavori dovevano concludersi il 5/6/2002.
Il verbale di ultimazione dei lavori riporta la data del 26/04/2002, ma la consegna definitiva al Dirigente scolastico dell'I.T.S.C.G.T.
di Acri è avvenuta solamente in data 18/07/2005 come da relativo verbale .

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Superficie Palestra Mq 640 640
Altro: Attrezzistica Palestra (rete P.V.) N. 1
Superficie oggetto di intervento Mq 719 719

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Nuove superfici rese disponibili Mq 0 719 719
Altro: Numero eventi organizzati/anno N. 2
Altro: Numero iscritti N. 800
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 21700
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Numero servizi aggiuntivi creati ( Coni ) N. 1

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 36 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 22/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7355
Titolo:
Completamento strada Provinciale Crotone-Capocolonna S.Anna-SS.106
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA CROTONE CROTONE

Motivi valutazione efficacia:


L'allargamento della strada oggetto dell'intervento, ha velocizzato e resi sicuri i collegamenti tra Crotone e l'Aeroporto
"S.Anna " attraversando una zona a forte vocazione turistica ,residenziale e produttiva e che comprende oltre il Comune di
Capo Rizzuto,che è il terzo Comune della provincia per popolazione ed il primo per presenze turistiche nel periodo
estivo, i Comuni di Carbonara , Salica , Semaforo, Capocolonna, Marinella con oltre 6000 abitanti.
Inoltre la zona di Capocolonna è interessata dal Polo Archeologico con un Museo e con un Parco Archeologico.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - CROTONE
Gestore:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE CROTONE
Descrizione:
Ammodernamento e Consolidamento della strada esistente.
Allargamento della sezione stradale da 5,00 a 9,50 ml.
Segnaletica orizzontale e verticale e protezioni laterali.
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Rete viaria locale
servizio
Servizio offerto:
Collegamento stradale dall'Aeroporto "S. Anna" a Isola Capo Zizzuto , Zona Archeologica di Capocolonna e Villaggi Turistici della zona
fino a Crotone .
Beneficiari:
Residenti della zona di Isola Capo Rizzuto ,Capocolonna e Crotone e nel periodo estivo i molti turisti dei vari Villaggi turistici.

Pagina 37 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,728
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,550 1,214 (d)
Data inizio lavori: 16/11/1999 03/04/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 17/08/2000 04/12/2001 474,00
Data entrata in esercizio: 17/08/2000 04/12/2001 (c) 474,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 20 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I tempi di realizzazione e di entrata in esercizio sono stati relativamente brevi.
Manca il Collaudo Tecnico Amministrativo per ritardo da parte della Regione di nomina del Collaudatore.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete ml 4000 4000
Altro: Guard-rails ml 3900 3900
Altro: Aree di rifornimento N. 0

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento medio del numero di veicoli % 20 30
Altro: Passaggio mezzi pesanti % 10 10
Altro: Velocità di percorrenza per transito Km 50 90 90
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 15000 30000
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Tempo risparmiato (tempo percorrenza x numero di utenti) % 30

Pagina 38 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 05/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7323
Titolo:
Completamento dei lavori e ristrutturazione dell'I.T.C. "R.Piria" di Reggio Calabria
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA REGGIO DI CALABRIA

Motivi valutazione efficacia:


Il completamento delle opere di adeguamento e di ristrutturazione dell'edificio scolastico ha consentito di riqualificare
l'Istituto Tecnico Commerciale migliorandone la fruibilità.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - REGGIO CALABRIA
Gestore:
Descrizione:
I lavori di completamento hanno riguardato:
-il rifacimento dell'impianto elettrico del primo piano ,delle scale e dell'atrio interno principale;
-la sostituzione di tutta la pavimentazione delle aule del primo piano;
-la posa in opera del controsoffitto, con armatura in alluminio, nel corridoio del primo piano;
-il restauro e la ricostruzione di un prospetto lato Via Piria;
-la posa in opera di 4 scale di sicurezza in struttura metallica;
-la tinteggiatura di tutto il piano primo e delle scale;
-il completamento dell'impianto di climatizzazione;
-il restauro dell'atrio principale.
Con la perizia di variante si è intervenuti sul terrazzo di copertura per il ripristino dell'impermeabilizzazione deteriorata.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Formazione scolastica - Indirizzo Giuridico Economico Aziendale (Ragioneria), Periti Aziendali e Corrispondenti in lingua estera,Tecnico per
il Turismo.
Beneficiari:
Studenti istituti tecnici della città di Reggio Calabria e dell'interland Reggino.

Pagina 39 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,083
Data inizio lavori: 07/05/1996 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 85 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,640 0,535 (d)
Data inizio lavori: 15/01/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 08/03/2000 23/04/2003 1.141,00
Data entrata in esercizio: 08/03/2000 23/04/2003 (c) 1.141,00

Ragioni alla base del ritardo


3. Contenzioso nella fase di affidamento dei lavori.
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
9. Interferenze con sottoservizi, altre infrastrutture, attività in corso.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 15 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Tutte le fasi realizzative hanno presentato ritardi considerevoli:
-19 mesi dalla comunicazione dell'assegnazione del finanziamento alla delibera di aggiudicazione
-10 mesi per la stipula del contratto,per un ricorso al TAR di R.Calabria avverso l'aggiudicazione.
-Approvazione dei risultati di gara e di redifinizione del quadro economico(11/04/2001) poi rettificato (14/03/2002) a seguito dei
rilievi formulati dalla Regione calabria.
Per non provocare interruzioni dell'attività scolastica, salvo l'adozione dei doppi turni, nel periodo delle lavorazioni ,si sono create
difficoltà organizzative/realizzative per l'appaltatore a causa di una disponibilità parziale ,in tempi diversi, delle" aree di
cantiere",fatto che ha determinato la concessione di 150 giorni di proroghe.Pertanto si evince che non è stato attentamente valutato,
in fase di progettazione, l'effettivo tempo necessario alla realizzazione dell'intervento programmato in presenza dei condizionamenti
derivanti dall'assenza di una disponibilità totale dei locali.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 785

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Popolazione interessata (Numero di studenti iscritti) N. 755
Altro: Studenti per classe N. 21
Altro: Studenti per insengnante N. 8
Altro: Totale docenti a tempo indeterminato N. 88
Altro: Totale docenti a tempo determinato N. 2
Altro: Tasso pendolari (n.° pendolari per 100 iscritti) % 94,58 70
Altro: Percentuale di genitori soddisfatti della scuola % 80
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 1000 755
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Tasso di promossi(Numero di promossi per 100 candidati) % 70,56 70
Altro: Punteggio ottenuto dai candidati promossi N. 6,5
Altro: Tasso ripetenti(numero di ripetenti per 100 iscritti) % 5,16 5
Altro: Tasso abbandoni( n.° alunni frequentanti nel precedente anno % 38,776 19
che non si sono reiscritti nel corrente anno escluso quelli che hanno
superato l'esame o che hanno chiesto il nulla osta per il
trasferimento)

Pagina 40 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 04/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7343
Titolo:
Completamento dei lavori e ristrutturazione dell'I.T.I. "Vallauri" di Reggio Calabria
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA REGGIO DI CALABRIA

Motivi valutazione efficacia:


L'edificio scolastico che ha un bacino di utenza di 686 studenti , con le opere di completamento è stato adeguato al 100%
alle normative e con il completamento dei prospetti e delle opere di finitura ,l'immobile ristrutturato ha riqualificato i
luoghi anche dal punto di vista paesistico-ambientale.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - REGGIO CALABRIA
Gestore:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - REGGIO CALABRIA
Descrizione:
Le opere di completamento hanno riguardato:
-I lavori necessari per rendere parte del plesso scolastico (piano intermedio) in linea con le normative di settore in materia di sicurezza e con
gli stsndard propri degli edifici scolastici( esecuzione dell'impianto elettrico e relativi quadri secondari,fornitura dei corpi illuminanti, impianto
parafulmine,scala di sicurezza).
-Ristrutturazione scalone ingresso principale
-completamento dei prospetti ed opere di finitura
-Abbattimento delle barriere architettoniche
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
La didattica si articola in un trienno con due indirizzi, elettrotecnica ed automazione ed informatica, dopo il biennio sperimentale comune.
Beneficiari:
Studenti istituti tecnici della città di Reggio Calabria e dell'interland Reggino.
Bacino di utenza di circa 700 persone

Pagina 41 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,188
Data inizio lavori: 03/06/1996 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 86 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,420 0,356 (d)
Data inizio lavori: 04/02/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 05/03/2000 24/06/2003 1.206,00
Data entrata in esercizio: 05/03/2000 24/06/2003 (c) 1.206,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 17 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Si rileva un notevole ritardo nell'assegnazione dei lavori da quanto previsto nella richiesta di finanziamento ,ed ancora circa 356 gg.
di maggior tempodi esecuzione dei lavori ,tra sospensioni e proroga per una perizia di variante.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 15000
Altro: nuove aule destinate alla didattica N. 5
Altro: capienza nuove aule N. 25
Altro: Nuovi laboratori di esercitazione N. 8
Altro: Superficie nuovi uffici-studi Mq 100

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Popolazione interessata(numero studenti iscritti) N. 633 686
Altro: Studenti per classe N. 22
Altro: Studenti per insegnante N. 7,05
Altro: Totale docenti a tempo indeterminato N. 83
Altro: Totale docenti a tempo determinato N. 6
Altro: Numero giorni di assenza degli alunni N. 19
Altro: Numero di computer utilizzati per la didattica N. 80
Altro: Numero ore di aggiornamento organizzate dalla scuola per i N. 40
docenti
Altro: Tasso pendolari(numero pendolari per 100 iscritti) % 25
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 700 686
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Tasso di promossi(numero candidati promossi per 100 % 80 99,99
candidati)
Altro: Punteggio medio ottenuto N. 6
Altro: Tasso ripetenti % 1 1
Altro: Tasso abbandoni( n.° alunni frequentanti nel precedente anno % 2
che non si sono reiscritti nel corrente anno escluso quelli che hanno
superato l'esame o hanno richiesto il nulla osta per il trasferimento)
Altro: Tasso di passaggio all'università(n.° immatricolati per 100 % 50
maturi)
Altro: Tasso sbocchi professionali( n.° studenti maturi impiegati % 10
dopo due anni, per 100 meturi)

Pagina 42 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 12/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7353
Titolo:
Progetto dei lavori di sistemazione della S.P. Bivio Olmelli-Bivio Feroleto
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA FEROLETO DELLA CHIESA

Motivi valutazione efficacia:


Pur non esistendo un monitoraggio relativo al tratto di strada in questione atto a definirne le principali caratteristiche(
tempo di percorrenza,numero medio di veicoli in transito,incidentalità,ecc.) e la relativa evoluzione nel tempo, gli
interventi realizzati, anche se parziali, hanno contribuito al miglioramento della viabilità complessiava.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - REGGIO CALABRIA
Gestore:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA
Descrizione:
L'Intervento ha riguardato l'allargamento della sede stradale della S.P. bivio Olmelli -bivio per Feroleto in corrispondenza dell'abitato di
Feroleto della Chiesa,la costruzione di opere di sostegno e di smaltimento acque reflue, pavimentazione e segnaletica.
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Rete viaria locale
servizio
Servizio offerto:
Con l'allargamento della strada si garantisce la fruibilità in sicurezza dell'ultimo tratto della S.P. bivio Olmelli- bivio per Feroleto della Chiesa
in corrispondenza dell'abitato di Feroleto della Chiesa, decongestionando il traffico e riducendo così la percentuale di incidenti.
Beneficiari:
Gli utenti che percorrono giornalmente per motivi di lavoro, scolastici e di svago, tale strada che unisce i centri agricoli dell'entroterra (
Feroleto, Laureana ed altri con circa 2000 abitanti) con quelli commerciali ed insediativi della costa tirrenica .

Pagina 43 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,396
Data inizio lavori: 20/10/1997 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 35 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,165 0,137 (d)
Data inizio lavori: 18/10/1999 11/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/01/2000 09/06/2000 143,00
Data entrata in esercizio: 18/01/2000 04/09/2000 (c) 230,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 7 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: I lavori sono stati ultimati con ritardo rispetto alle previsioni (ottimistiche) contenute nella scheda di richiesta del finanziamento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 0,6 0,55
Altro: allargamento sede stradale ml 8 8
Altro: Numero espropriazioni messe in atto N. 5 5
Note:
Pur non esistendo un monitoraggio relativo al tratto di strada in questione atto a definirne le principali caratteristiche( tempo di
percorrenza,numero medio di veicoli in transito,incidentalità,ecc.) e la relativa evoluzione nel tempo, gli interventi realizzati, anche se parziali,
hanno contribuito al miglioramento della viabilità complessiava.
La Manutenzione è effettuata tramite un contratto full-service da una Società specializzata.

Pagina 44 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 04/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7356
Titolo:
Progetto esecutivo per la sistemazione ed il completamento della strada provinciale Caulonia Marina-
Caulonia Superiore
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA CAULONIA

Motivi valutazione efficacia:


Pur non esistendo un monitoraggio relativo al tratto di strada in questione atto a definirne le principali caratteristiche(
tempo di percorrenza,numero medio di veicoli in transito,incidentalità,ecc.) e la relativa evoluzione nel tempo, gli
interventi realizzati, anche se parziali, hanno contribuito al miglioramento della viabilità complessiava, così come
confermato dallo studio sulle incidentalità provinciali effettuati dalla stessa Amministrazione.
La Manutenzione è effettuata tramite un contratto full-service da una Società specializzata.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - REGGIO CALABRIA
Gestore:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - REGGIO CALABRIA
Descrizione:
I lavori di completamento consistono nel parziale allargamento della sede stradale ,nelle opere necessarie al contenimento della scarpata nel
centro abitato di Caulonia Superiore mediante la costruzione di una cunetta e l'ancoraggio della rete di protezione,nella costruzione di un muro
di sostegno in contrada Frauzzo mentre in contrada Vitarva le opere previste consistono nella costruzione di cunette per la raccolta delle acque
e di parapetti di protezione.
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Rete viaria locale
servizio
Servizio offerto:
Con gli interventi di adeguamento della strada si garantisce la fruibilità in sicurezza del tratto della S.P. tra Caulonia Marina e Caulonia
Superiore
Beneficiari:
Gli utenti che percorrono giornalmente per motivi di lavoro, scolastici e di svago, tale strada che unisce i centri agricoli dell'entroterra con
quelli commerciali ed insediativi della costa Ionica

Pagina 45 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,941
Data inizio lavori: 24/04/1998 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 31 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,137 0,118 (d)
Data inizio lavori: 18/10/1999 02/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/01/2000 16/06/2000 150,00
Data entrata in esercizio: 18/01/2000 13/11/2000 (c) 300,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 10 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: I lavori sono stati effettuati con un anticipo sui previsti termini contrattuali di circa un mese ma in ritardo rispetto alle previsioni
inserite nelle schede di richiesta del finanziamento che erano probabilmente troppo ottimistiche.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 9 9

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - N. nd nd nd
Note:
Non esistono indicatori quantitativi che caratterizzano il tratto di strada in questione.

Pagina 46 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 04/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7360
Titolo:
Ammodernamento, sistemazione e manutenzione straordinaria della S.P. Bova -Bivio Roghudi
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA PLURICOMUNALE

Motivi valutazione efficacia:


Dai dati di incidentalità rilevati si èriscontrata una riduzione degli eventi (4 nel biennio 1999-2000, 1 nel triennio 2001-
2003)
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - REGGIO CALABRIA
Gestore:
Descrizione:
Il completamento ha riguardato lavori finalizzati a rendere la strada più funzionale ,percorribile e sicura ,con sistemazione del manto stradale e
delle protezioni della carreggiata.
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Rete viaria locale
servizio
Servizio offerto:
Con gli interventi di adeguamento della strada si garantisce la fruibilità in sicurezza del tratto della S.P. tra Bova Marina -Bova Superiore e
Roghudi
Beneficiari:
Gli utenti che percorrono giornalmente per motivi di lavoro, scolastici e di svago, tale strada che unisce i centri agricoli dell'entroterra con
quelli commerciali ed insediativi della costa Ionica

Pagina 47 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,145
Data inizio lavori: 09/11/1997 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 37 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,231 0,164 (d)
Data inizio lavori: 18/10/1999 08/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/04/2000 05/08/2000 109,00
Data entrata in esercizio: 18/06/2000 05/12/2000 (c) 170,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 10 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: I lavori sono stati ultimati con un ritardo di circa tre mesi rispetto alle previsioni (ottimistiche) indicate nella scheda di richiesta doi
finanziamento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 2,36 2,225
Altro: Rete metallica rivestimento pareti rocciose ml 107 107

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - incidentalità (numero eventi biennio 1999-2000/ triennio N. 4 1
2001-2003))
Note:
Gli interventi realizzati, anche se parziali, hanno contribuito al miglioramento della viabilità complessiava, così come confermato dallo studio
sulle incidentalità provinciali effettuati dalla stessa Amministrazione.

Pagina 48 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 04/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7361
Titolo:
Progetto esecutivo per la salvaguardia e l'ammodernamento della S.P. Castellace-Duverso
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA OPPIDO MAMERTINA

Motivi valutazione efficacia:


Pur non esistendo un monitoraggio relativo al tratto di strada in questione atto a definirne le principali caratteristiche(
tempo di percorrenza,numero medio di veicoli in transito,incidentalità,ecc.) e la relativa evoluzione nel tempo, gli
interventi realizzati, anche se parziali, hanno contribuito al miglioramento della viabilità complessiava.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - REGGIO CALABRIA
Gestore:
Descrizione:
L'intervento di completamento ha riguardato la formazione di segnaletica stradale nel tratto Palmi-Seminara, nel rifacimento di tratti di
pavimentazione ed installazione di barriere metalliche di protezione lungo la S.P. Seminara -Melicuccà- S. Procopio, la costruzione di un muro
di controripa in c.a. ed il rifacimento di pavimentazione stradale con bonifica del sottofondo in alcuni tratti della S.P. Castellace-Duverso-
Cosoleto.
Quanto sopra al fine di garantire la piena fruibilità della strada.
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Rete viaria locale
servizio
Servizio offerto:
Con l'allargamento della strada e le relative protezioni laterali si garantisce la fruibilità in sicurezza dell'ultimo tratto della S.P. Palmi - Duverso.
Beneficiari:
Gli utenti che percorrono giornalmente per motivi di lavoro, scolastici e di svago, tale strada che unisce i centri agricoli dell'entroterra con
quelli commerciali ed insediativi della costa tirrenica .

Pagina 49 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,617
Data inizio lavori: 16/02/1998 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 30 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,207 0,207 (d)
Data inizio lavori: 18/10/1999 11/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/01/2000 08/05/2000 111,00
Data entrata in esercizio: 18/01/2000 28/07/2000 (c) 192,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 6 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: I lavori sono stati effettuati con un anticipo sui previsti termini contrattuali di circa tre mesi
L'entrata in esercizio pur risultando dagli atti Amministrativi, successiva di due mesi dall'ultimazione dei lavori, ,è avvenuta
immediatamente.
Per il mancato rispetto dei tempi indicati nella scheda di accesso al finanziamento è probabile che le previsioni indicate in sede di
programmazione fossero eccessivamente ottimistiche.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 6 6
Altro: Segnaletica orizzontale ml 15000 3000
Altro: Opere di protezione (Muro) N. 1 1
Altro: Guard-rails ml 600 651
Note:
Pur non esistendo un monitoraggio relativo al tratto di strada in questione atto a definirne le principali caratteristiche( tempo di
percorrenza,numero medio di veicoli in transito,incidentalità,ecc.) e la relativa evoluzione nel tempo, gli interventi realizzati, anche se parziali,
hanno contribuito al miglioramento della viabilità complessiava.

Pagina 50 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 04/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7362
Titolo:
Completamento dei lavori di costruzione dell'Istituto Professionale Alberghiero di Villa San Giovanni
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA VILLA SAN GIOVANNI

Motivi valutazione efficacia:


L'istituto Alberghiero di Villa S. Giovanni è diventato un punto di riferimento per i giovani in una zona ad alta valenza
turistica, risultando la gestione anche più funzionale ,avendo accentrato, con il completamento dell'Edificio di Villa S.
Giovanni,varie sedi disagiate per l'utenza e per la gestione.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - REGGIO CALABRIA
Gestore:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA
Descrizione:
L'edificio scolastico indicato in oggetto sito nel Comune di Villa San Giovanni è stato realizzato tra il 1964 ed il 1968 dall'Ente Nazionale
Addestramento Lavoratori Commercio (ENALC-Roma).E' stato ultimato nella struttura portante, la tamponatura esterna,gli intonaci esterni e
la coloritura, le tramezzature interne parzialmente intonacate. Dopo molti anni di abbandono l'edificio è stato oggetto di vari interventi
strutturali e di ripristino rendendo agibile solo una parte di esso. I lavori di completamento hanno riguardato il complertamento delle opere
edili, l'adeguamento impiantistico, l'adeguamento alla normativa vigente in materia scolastica e di sicurezza nonché l'abbattimento delle
barriere architettoniche.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Dotare una vasta zona con centri di caratteristiche turistiche, di una struttura destinata a scuola alberghiera e che soddisfi la domanda di una
popolazione interessata in un raggio di circa 100 Km.
Beneficiari:
Studenti istituti scolastici ad indirizzo alberghiero

Pagina 51 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,150
Data inizio lavori: 01/01/1963 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 488 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,340 1,479 (d)
Data inizio lavori: 18/10/1999 24/01/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/08/2000 29/10/2002 802,00
Data entrata in esercizio: 18/10/2000 31/01/2003 (c) 835,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 37 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I lavori di ristrutturazione , completamento e messa a norma dell'Istituto professionale di Stato per i Servizi Alberghieri sono stati
oggetto di una perizia di Variante e Suppletiva che hanno portato ad un ritardo di complessivi 662 gg ed ad una proroga di 60 gg.
Concessa con l'atto di sottomissine.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 1500
Altro: Nuove aule destinate alla didattica N. 25 25
Altro: Capienza nuove aule(n.°posti a sedere x aula N. 25 25
Altro: Nuovi Laboratori di esercitazione N. 6 6

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -Percentuale genitori soddisfatti della scuola % 60 60
Altro: Studenti per classe N. 25 25
Altro: Numero studenti iscritti N. 510 522
Altro: Studenti per insegnante N. 7 7
Altro: Totale docenti a tempo indeterminato N. 49 56
Altro: Totale docenti a tempo determinato N. 22 21
Altro: N.° computer utilizzati per la didattica N. 22
Altro: Numero ore di aggiornamento organizzate dalla scuola per i N. 65 0
docenti
Altro: Tasso pendolari (n.° pendolari per 100 iscritti) % 80 80
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 950000 700000
% soddisfacimento domanda attuale 100 70
Altro: Tasso di promossi (numero candidati promossi per 100 N. 73 80
candidati)
Altro: -Punteggio medio ottenuto dai candidati promossi N. 6 6
Altro: Tasso ripetenti ( n.° ripetenti per 100 iscritti) N. 27 20
Altro: Tasso Abbandoni (n.° alunni frequentanti nel precedente anno N. 3 3
che non si sono reiscitti nel corrente anno ascluso quelli che hanno
superato l'esame o hanno richiesto il nulla osta per il trasferimento)

Pagina 52 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 30/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7358
Titolo:
Lavori di restauro-consolidamento statico e recupero funzionale del Palazzo San Severino-Falcone di Acri,
vincolato ai sensi dell'art. 4 della legge 1089/39
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA ACRI

Motivi valutazione efficacia:


Attualmente oltre alcuni uffici sociali e la sala del Consiglio Municipale, il Palazzo ospita una mostra dei ragazzi .Si sta
cercando da parte dell'Amministrazione Comunale un gestore che preveda un utilizzo funzionale e programmato della
struttura restaurata.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI ACRI
Gestore:
COMUNE DI ACRI
Descrizione:
-Realizzazione degli impianti elettrico,termico,idrico sanitario e fognante di parte del piano terra e piani superiori.
-Impianto ascensore
-Pavimentazioni,intonaci e tinteggiature, stucchi e decorazioni.
-Infissi interni e lavorazioni varie di finiture
-Recupero artistico di due saloni affrescati
-Sistemazioni a verde dell'area retrostante il lato nord e sistemazione e recupero dell'area antistante l'ingresso
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
Recupero polifunzionale per attività socio-culturali : Galleria d'arte, museo d'arte e artigianato locale, sale convegni e conferenze, attività
logistiche connesse.
Beneficiari:
Gli abitanti del Comune di Acri e tutti Comuni limitrofi.

Pagina 53 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 3,230
Data inizio lavori: 03/09/1991 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 135 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,065 1,897 (d)
Data inizio lavori: 29/09/1999 08/09/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 28/10/2001 12/07/2002 257,00
Data entrata in esercizio: 26/01/2002 07/10/2002 (c) 254,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 25 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Si rileva un ritardo tra l'aggiudicazione dei lavori ed il loro inizio(circa 10 mesi ), e 307 giorni in più rispetto alla data di scadenza dei
termini contrattuali ,dovuti sia ad una proroga di 91 giorni per lo sgombero di tutti i materiali esistenti nei locali del Palazzo
Sanseverino - Falcone (non prevista nei tempi contrattuali) sia ad una sospensione e proroga per la redazione ed esecuzione di una
perizia di Variante e Suppletiva.
Durante l'esecuzione dei lavori principali sono stati eseguiti anche ,sempre dalla stessa ditta, i lavori di restauro del salone affrescato
e degli affreschi posti al piano terra dell'edificio, nei tempi stabiliti dal contratto d'appalto aggiuntivo.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Impianti Realizzati N. 6
Superficie area interessata Mq 4000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Aree recuperate % 80
Altro: -Numero eventi organizzati/anno(mostre N. 80
,convegni,conferenze,ecc.)

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 22000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Numero di persone occupate N. 5

Pagina 54 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 18/01/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7316
Titolo:
Sistemazione idrogeologica di Canal Greco parte Nord, Castrovillari
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA CASTROVILLARI

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha effettivamente riqualificato un'area fortemente degradata, consentendo il recupero di una vasta area
,prettamente pedonale,ad uso della cittadinanza e delle attività commerciali.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI CASTROVILLARI
Gestore:
COMUNE DI CASTROVILLARI
Descrizione:
Il Canal Greco, canale di scolo delle acque meteoriche provenienti dal Massiccio del Dolcedorme e confluenti nelle Valla del Cosciale,è stato
oggetto sin dal 1982 di una delibera comunale per la riqualificazione ambientale e nello specifico nel tratto da Via Roma a valle e Via XX
Settembre a Monte.
La riqualificazione si è basata su tre punti .
-recupero delle condizioni igienico-sanitarie, essendo il luogo divenuto una discarica di rifiuti solidi a cielo aperto,con l'imbrigliamento delle
acque di scolo in un tubo Armco interrato;
-consolidamento dei versanti con conseguente messa in sicurezza degli edifici costruiti lungo l'alveo del canale,soggetto a fenomeni di
erosione e di dissesto;
-recupero di aree pubbliche , con la realizzazione di una strada a servizio dell'intera comunità, di un'area mercatale infrasettimanale e di nuovi
spazi socializzanti e ricreativi che possono essere usufruiti dalla cittadinanza.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Difesa suolo Tipologia: Messa in sicurezza di aree a rischio
idrogeologico
Servizio offerto:
Aver Reperito, in un'area centrale come quella di Canal Greco, fortemente edificata e priva di spazi liberi pubblici,un luogo dal forte carattere
socializzante e su cui incentivare il commercio.
Infatti ,l'aver creato il nuovo sistema strada - mercato, ha permessdo all'Amministrazione di realizzare un Centro Servizi, di recente
ultimazione, capace di catalizzare gli interessi ricettivi e di ristorazione.
Beneficiari:
Tutti gli abitanti che vi si affacciano direttamente con le loro abitazioni e buona parte dei cittadini della parte est della città,nonché l'afflusso di
popolazione dei comuni limitrofi nei giorni di mercato.

Pagina 55 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,125
Data inizio lavori: 23/10/1997 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 56 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,723 0,382 (d)
Data inizio lavori: 01/03/2000 07/03/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 29/08/2001 29/03/2002 212,00
Data entrata in esercizio: 29/08/2001 29/05/2002 (c) 273,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 27 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I lavori di completamento ,non hanno rispettato i tempi di realizzazione previsti , a causa di due perizie di Variante senza aumento
di spesa atte a migliorare notevolmente l'area mercatale dotandola di reti tecnologiche più idonee ai successivi sviluppi e
potenziamenti.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie aree in dissesto idrogeologico recuperata Mq 4388 4388

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Superficie aree messa in sicurezza o recuperata Mq 4388 4388
Altro: -area mercatale infrasettimanale Mq 2500 4388
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 25000 25000
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Riduzione della superficie a rischio idrogeologico Mq 3800 4388
Altro: Rivalutazione degli immobili direttamente insistenti sull'area % nd 15
riqualificata

Pagina 56 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 14/12/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7319
Titolo:
Riqualificazione socio economica ed ambientale del Centro Storico-PIC URBAN-Localizzazione centro
storico comune di Catanzaro
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA CATANZARO CATANZARO

Motivi valutazione efficacia:


Le opere di completamento hanno permesso di ultimare la riqualificazione ed il rifacimento di una parte del centro storico
di Catanzaro ricadenti in ambito Urban, contribuendo ad aumentare le superfici destinate all'utilizzo sociale dei cittadini,
incrementando un maggior numero di utenti e servizi e garantendo una migliore qualità di quest'ultimi.
Tali Lavori hanno contribuito ad aumentare sia le superfici destinate all'utilizzo sociale dei cittadini che il numero di
utenti e garantendo una migliore qualità dei Servizi.
Nelle vie dove si è intervenuti, sono incrementate le Attività Commerciali, piccole botteghe e negozi, con notevole aumento
delle attività di ristorazione.
Inoltre, a seguito delle opere di risanamento, le proprietà private prospicienti detti interventi, sono state oggetto, negli
precedenti e più recenti tempi, di ristrutturazione e risanamento, che oltre a comportare un rilevante riflesso economico
per il comparto edilizio, ha migliorato l'immagine dei quartieri interessati ed ha contribuito all'adeguamento di tutte le
normative vigenti in materia di sicurezza.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI CATANZARO
Gestore:
COMUNE DI CATANZARO
Descrizione:
Trattasi di interventi di ristrutturazione urbana realizzati nell'ambito del PIC URBAN nel centro storico di Catanzaro, finalizzati alla
riqualificazione dell'area, al rifacimento della pavimentazione in pietra del manto stradale e dei sottoservizi (rete idrica,rete fognante rete del
metano,rete elettrica, rete telefonica e raccolta acque piovane). Le opere di Completamento si sono rese necessarie per ultimare la realizzazione
dei rifacimenti dei sottoservizi e di pavimentazione per circa 7000mq ricadenti nel perimetro Urban. .
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Completamenti o restauri
Servizio offerto:
Scopo dell'intervento è stato quello di riqualificare le aree urbane del centro storico, ammodernare i sottoservizi e renderli fruibili.
Beneficiari:
In via prioritaria: la popolazione residente nelle aree oggetto di riqualificazione

Pagina 57 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 8,076
Data inizio lavori: 01/01/1996 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 91 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,551 2,114 (d)
Data inizio lavori: 17/10/1999 30/10/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 14/04/2000 17/06/2003 1.159,00
Data entrata in esercizio: 04/05/2000 17/06/2003 (c) 1.139,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 32 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Oltre al notevole ritardo accumulato in fase realizzativa ,non è stato ancora predisposto il collaudo tecnico- amministrativo.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 7000 12606
Altro: --allacci idrici e fognari N. nd 440
Altro: -Arredi urbani, fontana artistica N. 1 1
Altro: -pavimentazioni stradali e marciapiedi ml 7000 12606
Altro: -Rete smaltimento acque bianche ml nd 640
Altro: -Tubazioni rete elettrica,metano, telefonica ml nd 3220

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: utilizzazione servizi realizzati % 100
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 15000 100000
% soddisfacimento domanda attuale nd 100
Altro: -Incremento attività commerciali % nd nd nd
Altro: -Incremento attività di ristorazione % nd nd nd
Altro: -Ristrutturazioni immobili degradati % nd nd nd

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto ,pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 58 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 14/12/2005
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7320
Titolo:
Lavori di completamento dell'Impianto Sportivo in località Lenza di Gagliano
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA CATANZARO CATANZARO

Motivi valutazione efficacia:


L'impianto, in esercizio dal settembre 2001, è stato utilizzato da alcune società sportive di calcio dilettantistiche (circa 10)
per lo svolgimento di allenamenti e campionati federali giovanili ( mediamente 100 incontri annuali)e scolastici e dalla
società "Catanzaro Rugby"(mediamente 9 incontri disputati). La pista di atletica viene fruita a livello amatoriale e da
alcune società di settore nonchè saltuariamente, dalla Facoltà di Scienze Motorie dell'Università Magna Grecia di
Catanzaro, dal Distretto Militare di Catanzaro e dalle Direzioni Didattiche della zona. L'impianto sportivo non risulta,
comunque, utilizzabile in tutte le sue parti, tenuto conto dell'evidente stato di incuria e di abbandono in cui versa, sia per
quanto concerne le parti aeree che coperte. Appare evidente l'inadeguadezza dell'attività di gestione dell'impianto e di
conseguenza insufficienti sono i livelli qualitativi dei servizi offerti.
La manutenzione dell'impianto risulta pressochè inesistente, con evidente stato di abbandono delle strutture adibite a
spogliatoi e servizi, tanto da escluderne l'uso. Detti locali sono quasi completamente sprovvisti di arredi, i servizi igienici
completamente fuoriuso ed inagibili. Ovunque sono evidenti infiltrazioni d'acqua piovana, polvere, macchie di muffe ed
umidità. Le pedane adibite all'atletica sono in via di deterioramento, ad eccezione della pista ancora in buono stato; il
campo di calcio, in caso di pioggia, risulta difficilmente praticabile; il cilindro metallico per il lancio del martello, è
distrutto. Tutte le zone comuni e verdi risultano abbandonate. L'amministrazione comunale ha affidato la cura
dell'impianto a terzi, corrispondendo un compenso di circa 10 mila euro annui al gestore, con scadenti risultati
complessivi. La struttura viene fatta oggetto di continui atti di vandalismo.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI CATANZARO
Gestore:
A.S. "GAGLIANO CALCIO" (CONTRATTO -CONVENZIONE DEL 1/12/2003) MANUTENZIONE -COMUNE DI
CATANZARO
Descrizione:
Il progetto per la costruzione di un impianto sportivo polivalente in località Lenza di Gagliano, redatto alla fine degli anni '80, prevedeva la
realizzazione di un campo di calcio, di una pista di atletica, spogliatoi, servizi igienici per il pubblico, viabilità interna e tribune. I lavori iniziati
nel novembre del 1993, a seguito di numerosi e vari imprevisti non sono stati realizzati nella loro interezza; infatti la struttura era fruibile solo
per il gioco del calcio. L'intervento di completamento, nelle intenzioni, doveva quindi essere finalizzato ad ultimare i lavori ed a rendere
l'intero impianto funzionante e fruibile in ogni sua parte. In particolare detti lavori sono consistiti: nel completamento della sezione aerea
gioco, con la realizzazione della pista di atletica, nella delimitazione della zona area gioco/spettatori; nella realizzazione dell'impianto di
illuminazione e di irrigazione; spalti e tribune; sistemazione dell'area. Sta di fatto che, anche a seguito di tale intervento di completamento, la
parte fruibile dell'impianto rimane quella afferente gli spazi aperti (e non nella totalità). Infatti, i locali adibiti a spogliatoi, uffici, servizi igienici
sono in stato di abbandono ed alcuni inagibili, il campo di calcio, nei giorni di pioggia, risulta parzialmente impraticabile così come inagibile è
il cilindro metallico per il lancio del peso. In buono stato appare, invece, la pista di atletica.
Asse: Asse 5 Città Settore: Infrastrutture sportive e sociali Tipologia: Costruzione, completamento e apliamento di
strutture sociali (palestre piscine - centri

Pagina 59 di 398
congressi)
Servizio offerto:
L'obiettivo era quello di dotare il quartiere di Gagliano e la città di una struttura polivalente (2° impianto cittadino per l'atletica leggera e 5°
impianto sportivo ). Attualmente sono fruibili solo la pista di atletica ed il campo di calcio, ma non gli spogliatoi e gli altri spazi coperti, visto lo
stato di inagibilità in cui versano.
Beneficiari:
Popolazione di circa 100.000 abitanti, circa 40 società cittadine affiliate alla F.I.G.C. oltre a 100 squadre del settore giovanile.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,746
Data inizio lavori: 01/11/1993 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 96 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,007 0,964 (d)
Data inizio lavori: 08/11/1999 29/05/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 04/08/2000 23/10/2001 445,00
Data entrata in esercizio: 04/08/2000 05/09/2001 (c) 397,00

Ragioni alla base del ritardo


5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 15 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: La realizzazione delle opere interessate dal completamento si è protratta oltre i tempi previsti per la redazione di 2 Perizie di variante
,con successiva proroga ,e di 3 sospensioni ,per un totale di 235 gg. , sia per adeguamenti normativi e miglioramenti
(ristrutturazione del sottofondo del campo di calcio e potenziamento del sistema drenante),che per avversità atmosferiche( vento
eccezionale).
Tra l'altro alcune opere previste (nuovi spalti in curva Sud) non sono state realizzate, per adeguare le recinzioni di delimitazione e
separazione delle zone spettatori/gioco,alle normative vigenti.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: - lunghezza pista metri 400 400
Altro: -superficie campo di calcio Mq 6000 6000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - servizi offerti ai frequentatori (Pista atletica, campo di N. nd nd nd
calcio, tribune, piazzola lancio peso, piazzola lancio martello,
spogliatoi con servizi igienici, uffici)
Altro: altre Società o Enti utilizzatrici ( Rugby, Atletica,ecc) N. nd nd 4
Altro: incontri disputati mediamente in 1 anno N. nd nd 100
Altro: -società di calcio che frequentano il campo N. nd 40 10
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 100000 100000
% soddisfacimento domanda attuale nd 50
Altro: - capacità di creare attrattiva sportiva N. nd nd nd
Altro: -miglioramento qualitativo rispetto ad analoghi servizi offerti N. nd nd nd

Note:
Si ravvisa l'opportunità di richiamare l'attenzione dell'Amministrazione comunale circa lo stato di manutenzione dell'impianto sportivo al fine
di rendere agibile l'impianto nella sua interezza, ripristinandone la funzionalità anche in relazione agli obiettivi avanzati nella proposta di
finanziamento deliberata dal CIPE

Pagina 60 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 14/12/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7367
Titolo:
Completamento ristrutturazione auditorium Liceo Classico "Galluppi", Catanzaro
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA CATANZARO CATANZARO

Motivi valutazione efficacia:


Dal sopralluogo effettuato, si rileva che la struttura è completamente funzionante in tutte le sue parti e fruibile dal
pubblico. La stessa si presenta in ottimo stato di conservazione e manutenzione.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI CATANZARO
Gestore:
COMUNE DI CATANZARO
Descrizione:
L'intervento consistente nella realizzazione di un Auditorium nel Comune di Catanzaro, annesso al liceo Scientifico "Galluppi" ha avuto il
suo inizio nel 1981. I lavori rimasti allo stato di cantiere perenne a causa di una sospensione furono ripresi nel 1989. L'edificio è composto da
un corpo di fabbrica centrale a pianta circolare, da alcuni locali di pertinenza e da un'ampia area esterna direttamente accessibile da una arteria
cittadina.
In particolare i lavori hanno riguardato la creazione di una Sala Congressi con annesso palcoscenico, i camerini posizionati nella parte
posteriore al palcoscenico ad una quota superiore, il Pronto Soccorso ed i Servizi igienici , mentre l'ingresso principale che immette in una
zona Foyer con guardaroba, servizi igienici, Bar con annesso locale di servizio e Sala Conferenza di 40 posti, si colloca direttamente sull'area
esterna sistemata al fine di poter essere utilizzata anche per piccole manifestazioni all'aperto.
Le opere di completamento hanno interessato l'ultimazione degli interventi edili e di finitura, il completamento degli impianti tecnologici, la
sistemazione dell'area esterna, rivestimenti e finiture delle facciate, arredamento di tutto il complesso.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
La città di Catanzaro, con la realizzazione dell'Auditorium"Aldo Casalinuovo", è stata dotata di una struttura atta a garantire, soprattutto nel
periodo Autunno-Inverno, l'offerta di eventi artistico/culturali. La stessa struttura è utilizzata anche per lo svolgimento di conferenze, dibattiti,
lezioni e corsi di studio.
Beneficiari:
Tutti gli abitanti della città e delle zone limitrofe nonché scuole, compagnie teatrali, associazioni culturali, artisti vari.
La struttura si presta anche ad accogliere eventi di interesse nazionale.

Pagina 61 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,441
Data inizio lavori: 27/02/1989 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 177 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,065 1,925 (d)
Data inizio lavori: 18/05/1999 25/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/09/2000 23/09/2003 1.100,00
Data entrata in esercizio: 18/11/2001 23/09/2003 (c) 674,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 44 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Il notevole ritardo nella realizzazione dell'opera, dovuta alla redazione di perizie di variante,è stato recuperato in parte dalla
immediata messa in funzione.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 1500 1500
Altro: -locali N. nd 18

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Nuove superfici rese disponibili Mq 600 600
Superfici ristrutturate Mq nd 900
Altro: -Numero di eventi organizzati (anno) N. nd 60
Altro: -Numero di giornate di utilizzo escluso prove e allestimento N. nd 93
(anno)
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: - Indotta generazione nuove professionalità N. nd 4

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto ,pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 62 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 18/01/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7364
Titolo:
Parco naturale, archeologico, speleologico della Cessuta, Cerchiara di Calabria
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA CERCHIARA DI CALABRIA

Motivi valutazione efficacia:


I lavori di completamento hanno permessodi rendere fruibile l'intera area del parco, già interessata da un 1° lotto di
lavori.,che non avrebbero potuto in nessun caso rendere fruibile gli spazi e le funzioni identificati nel progetto originale
poiché strettamente collegati tra di loro.
Le infrastrutture e le attrezzature del parco, a più di due anni dalla loro entrata in esercizio ,risultano in buono stato di
manutenzione ,anche se non ancora pienamente utilizzate.
E' in via di definizione un accordo con la Forestale per l'utilizzo del rifugio "Calvario" a scopi istituzionali ,il che
garantirebbe la sorveglianza del Parco.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI CERCHIARA DI CALABRIA
Gestore:
COMUNE DI CERCHIARA DI CALABRIA
Descrizione:
Il parco Comunale archeologico-speleologico della Cessuta,di proprietà comunale, racchiude l'intero centro abitato di Cerchiara di Calabria e
si estende su circa 800 ettari di cui 300 di bosco. Il Parco ricade interamente sul versante orientale del Monte Sellaro ed è a sua volta
compreso nel Parco Nazionale del Pollino e racchiude oltre i monti Sellaro e Panno Bianco, le Gole del Caldanello ed il Santuario di S. Maria
delle Armi.
L'intervento di completamento ha riguardato la realizzazione di un capanno all'ingresso del parco, di una scuderia, di n. 3 fontane, di un
osservatorio, di n. 5 aree attrezzate per il picnic, di n.2 ingressi, il completamento della recinzione delle aree del Parco, il completamento delle
barriere antincendio, n. 3 parcheggi esterni al Parco, n. 2 Camping, il completamento degli itenerari pedonali turistici e della segnaletica, la
bonifica delle cave, delle discariche esistenti ed il ripopolamento faunistico.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
Conservazione, restauro e risanamento del territorio del parco con realizzazione di sentieri ed itinerari che si dipanano tutt'intorno fino alla
cima del monte Sellaro (1439 m), aree attrezzate per pic-nic (50 tavoli in totale sparsi in varie località), il rifugio "Calvario"( vicino al centro
storico, con 10 posti letto) e l'ex Caserma Forestale( completamente ristrutturata-già organizzata per la cucina-che offre 27 posti letto).
Beneficiari:
La popolazione di Cerchiara e di tutti i paesi limitrofi , nonché un notevole afflusso turistico regionale, nazionale ed internazionale,
specialmente per la vicinanza del Santuario di Santa Maria delle Armi (XV-XVI sec.).

Pagina 63 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,822
Data inizio lavori: 10/06/1991 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 146 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,368 1,140 (d)
Data inizio lavori: 06/11/2000 28/03/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 01/09/2001 31/10/2002 425,00
Data entrata in esercizio: 01/11/2001 01/06/2003 (c) 577,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 39 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I ritardi nella realizzazione dell'intervento sono derivati dalla redazione di perizie di variante .

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie area interessata ha 800 800

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Aree recuperate ha 800 800
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento numero visitatori N. nd nd nd
Altro: -occupazione addetti N. nd nd nd

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto ,pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 64 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 21/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7345
Titolo:
Progetto di ristrutturazione Palazzo Sersale - edificio storico da adibire ad attività artigianali, Cerisano
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA CERISANO

Motivi valutazione efficacia:


Dall'entrata in esercizio , nell'edificio ristrutturato si sono svolte manifestazioni, eventi culturali ,Banchetti e ricevimenti
compatibili con la natura, la destinazione e le caratteristiche strutturali e di agibilità dell'edificio, regolati da una delibera
del Consiglio Comunale che ne disciplina le modalità di Concessione in uso temporaneo .
Comunque si rileva che gli obiettivi esposti nella richiesta di finanziamento ( Botteghe di artigianato, spazi
espositivi,scuole di formazione professionale,direzione centro e piccola foresteria) allo stato attuale non sono stati ancora
raggiunti ,poiché l'utilizzo dell'edificio è stato principalmente indirizzato verso catering per cerimonie nuziali.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI CERISANO
Gestore:
COMUNE DI CERISANO
Descrizione:
L'intervento di completamento della ristrutturazione di Palazzo Sersale è consistito nelle opere di:
completamento impianti elettrico e termico, realizzazione di un ascensore e di accessi esterni con l'abbattimento delle barriere architettoniche,
finiture, infissi, realizzazione di uno spazio esterno a servizio dei giardini e sistemazione aree esterne.
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Completamenti o restauri
Servizio offerto:
Il progetto di recupero di Palazzo Sersale era destinato alla creazione di un centro al servizio dell'artigianato artistico dell'intero comprensorio
calabrese.
In particolare le aree ristrutturate dovevano essere destinate a botteghe di artigianato artistico (20), alla direzione del centro, a spazi espositivi, a
scuola di formazione professionale e foresteria
Beneficiari:
Artigiani e più in generale cittadinanza locale.

Pagina 65 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,443
Data inizio lavori: 19/04/1993 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 98 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,950 0,853 (d)
Data inizio lavori: 08/10/1999 10/01/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 13/08/2000 21/05/2001 281,00
Data entrata in esercizio: 02/10/2000 21/05/2001 (c) 231,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 17 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Durante la realizzazione delle opere di completamento è stato necessario ricorrere alla redazione di una perizia di variante e
suppletiva che ha ritardato di circa sei mesi il normale andamento dei lavori.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 2800
Altro: Superfici esterne a verde N. 1400

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -Numero di botteghe artigiane N. 0 20 0
Altro: Numero eventi a livello regionale organizzati anno N. 0 2
Altro: Concessioni in locazione per cerimonie private( media ) N. 15

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 50000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: -Incremento valori immobiari nell'area circostante % 20

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori sia di risultato che di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la
positività.

Pagina 66 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 17/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7322
Titolo:
Progetto per la costruzione di impianti sportivi nel centro di Corigliano - località contrada Brillia
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA CORIGLIANO CALABRO

Motivi valutazione efficacia:


Si è resa la struttura sportiva,di richiamo per tutti i paesi limitrofi, più consona al ruolo per cui originariamente era stata
progettata,in modo che il suo utilizzo possa essere garantito in perfette condizioni di agibilità e sicurezza.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO
Gestore:
COMUNE DI CORIGLIANO
Descrizione:
Gli interventi eseguiti per il completamento del Campo di calcio e delle strutture di atletica presenti nell'impianto sportivo in località
Brillia,hanno riguardato:
-L'installazione di 4 torri portafari con 8 proiettori per ogni singola torre;
-L'impianto di altoparlanti e diffusori sonori installati sui pisnerottoli delle torri faro;
-La realizzazione di una struttura di copertura delle tribune;
-La sistemazionedell'area esterna e impianto di raccolta delle acque bianche;
-La realizzazione dell'impianto di illuminazione esterno allo stadio, sul piazzale di arrivo alla struttura sportiva e tra le gradinate e la recinzione;
-La realizzazione di rete e centrale elettrica per i quadri elettrici delle torri faro, dell'impianto sonoro e dell'illuminazione esterna.
Asse: Asse 5 Città Settore: Infrastrutture sportive e sociali Tipologia: Costruzione, completamento e apliamento di
strutture sociali (palestre piscine - centri
congressi)
Servizio offerto:
Disputa di partite di calcio e miting di atletica leggera.
Beneficiari:
Tutte le società sportive di calcio , di atletica leggera e gli abitanti di Corigliano e dei paesi limitrofi

Pagina 67 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,464
Data inizio lavori: 22/04/1993 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 105 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,450 0,379 (d)
Data inizio lavori: 28/12/1999 17/12/1999 (b)
Data ultimazione lavori: 29/09/2000 04/09/2001 340,00
Data entrata in esercizio: 23/12/2000 05/12/2001 (c) 347,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 24 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Anche se l'inizio lavori ha rispettato la tempistica prevista nella richiesta di finanziamento, tre sospensioni ed una perizia di variante
hanno ritardato l'ultimazione di circa un anno.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Copertura Tribune Mq 280
Altro: Rete viaria esterna Mq 16000
Superficie strutture Mq 15000
Altro: Numero di posti totali N. 2400

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Società sportive autorizzate all'utilizzo dell'impianto N. 6
Altro: -Incontri di calcio disputati( dall'entrata in fruizione) N. 620
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Incremento società sportive nell'area di riferimento N. 1
Altro: eventuali risvolti occupazionali N. 3

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 68 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 17/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7340
Titolo:
Illuminazione ed ammodernamento Via Nazionale alla frazione Scalo, Corigliano Calabro
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA CORIGLIANO CALABRO

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento, che ha reso la strada, nel tratto che attraversa il centro della frazione Scalo di Corigliano,più consona al
ruolo che ha all'interno di un tessuto urbano pianificato, come quello dello Scalo, ha incrementato sia il livello di sicurezza
che di vibilità con discreti risvolti socio-economici.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO
Gestore:
COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO
Descrizione:
L'intervento di completamento, ha riguardato la Demolizione di tutte quelle opere realizzate in diversi periodi e di forme diverse
(pavimentazioni, massicciate,cunette ecc.), e la Realizzazione di nuovi marciapiedi con materiali atti alla valorizzazione della stessa
passeggiata,installazione di opportune griglie per la raccolta delle acque piovane e realizzazione di parcheggi ,dove è risultato essere possibile,
con elementi di arredo urbano.
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Arredo urbano
Servizio offerto:
Miglioramento della funzionalità della strada ,con benefici sia in termini di vivibilità, che in termini economici.
Beneficiari:
Tutti i cittadini della frazione Scalo, i turisti, e le numerose attività commerciali posizionate lungo tale strada.

Pagina 69 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,742
Data inizio lavori: 18/12/1995 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 88 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,380 0,363 (d)
Data inizio lavori: 16/11/1999 03/09/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 21/09/2000 20/03/2003 910,00
Data entrata in esercizio: 11/10/2000 20/03/2003 (c) 890,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 19 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Durante la realizzazione delle opere di completamento è stato necessario ricorrere alla redazione di una perizia di variante e
suppletiva e di due sospensioni che hanno ritardato di circa 12 mesi il normale andamento dei lavori, disattendendo le previsioni
ottimistiche temporali della scheda di richiesta di finanziamento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: marciapiedi ml 1500
Altro: abbattimento barriere architettoniche % 100
Superficie oggetto di intervento ml 800

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -aumento della visibilità notturna % 80
Altro: aumento del fattore sicurezza % 80

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 20000 20000
% soddisfacimento domanda attuale
Variazione del valore degli immobili delle aree oggetto di intervento % 30
Altro: Nuove attività commerciali % 20

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 70 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 17/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7348
Titolo:
Lavori di costruzione Parco Periurbano alla Frazione Scalo, Corigliano Calabro
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA CORIGLIANO CALABRO

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento è da ritenersi certamente migliorativo di una situazione che sicuramente era carente di spazi liberi da offrire
ai giovani ed agli anziani.
La vicinanza del Parco ad un nuovo Centro realizzato dai Salesiani ,sul quale gravitano, per attività sportive, ricreative,
sociali e religiose,più di 1000 persone al giorno, aumenta il bacino d'utenza della struttura.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO
Gestore:
COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO
Descrizione:
Il completamento del Parco Periurbano alla Frazione Scalo di Corigliano Calabro, ha riguardato un insieme di interventi tali da rendere lo
stesso parco, oltre che più razionale e consono al suo scopo, certamente più ospitale per i bambini e gli anziani.
I lavori hanno interessato la realizzazione di una struttura da adibire a Servizi, l'illuminazione esterna ed interna, la realizzazione di un piccolo
ponte sul laghetto esistente, l'installazione di giochi per bambini di varie età, un percorso training e l'installazione di panchine, fontanine in
ghisa, portabiciclette, cestini e tabelle indicative.
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Arredo urbano
Servizio offerto:
Fornire la corposa frazione ,di un punto verde capace di favorire la socializzazione e l'incontro della popolazione.
Beneficiari:
Gli abitanti della frazione Scalo ed in specialmodo i bambini e gli anziani di tutte le zone limitrofe.

Pagina 71 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,520
Data inizio lavori: 18/03/1997 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 58 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,410 0,317 (d)
Data inizio lavori: 31/05/1999 31/12/1999 (b)
Data ultimazione lavori: 07/11/1999 15/11/2001 739,00
Data entrata in esercizio: 17/11/1999 23/12/2001 (c) 767,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 24 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Durante la realizzazione delle opere di completamento è stato necessario ricorrere alla redazione di una perizia di variante e
suppletiva e di due sospensioni che hanno ritardato di circa 17 mesi il normale andamento dei lavori, disattendendo le previsioni
ottimistiche temporali della scheda di richiesta di finanziamento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Panchine N. 40
Altro: Numero di impianti N. 4
Superficie oggetto di intervento Mq 19000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Superficie attrezzata Mq 400
Altro: Grado di riqualificazione zona interessata % 80

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 20000 20000
% soddisfacimento domanda attuale 100
Variazione del valore degli immobili delle aree oggetto di intervento % 30
Altro: Numero netto di posti di lavoro creati N. 50

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 72 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 15/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7366
Titolo:
Progetto di completamento Viale Parco, Cosenza
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA COSENZA

Motivi valutazione efficacia:


Con la realizzazione del Viale Parco è stata possibile effettuare la pedonalizzazione del centro, inoltre sono sorte nuove
attività commerciali e il valore degli immobili è cresciuto mediamente del 25%.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI COSENZA
Gestore:
COMUNE DI COSENZA
Descrizione:
Il Viale Parco si sviluppa sul tracciato dell'ex rilevato ferroviario per una lunghezza di circa 3,4 km e per un'ampiezza variabile tra i 39 e i 63
metri.
L'intervento di completamento di circa 1000 m ,ha interessato il tratto che va dall'area dell'ex Stazione di P.zza Matteotti sino a Via delle
Autolinee, ed è caratterizzato da una fascia verde centrale,larga 12 m. fiancheggiata da entrambi i lati da due corsie di marcia per ogni direzione
affiancate da "promenade" pedonali.
Il nuovo tratto ha consentito la riorganizzazione del sistema della mobilità di un rilevante settore urbano connettendo parti contigue e
riqualificando l'area con l'obiettivo di realizzare un nuovo asse organizzativo dei sistemi residenziali, direzionali e delle attrezzature per i servizi
e per il commercio.
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Altro
Servizio offerto:
Infrastruttura di supporto strategico per lo sviluppo economico e sociale come insieme di luoghi di attrazione, incontro, di scambio e svago
Beneficiari:
Cittadini del comune di Cosenza e zone limitrofe

Pagina 73 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 8,773
Data inizio lavori: 08/10/1997 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 60 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 10,330 7,954 (d)
Data inizio lavori: 10/02/2000 10/03/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 02/10/2001 06/09/2002 339,00
Data entrata in esercizio: 02/10/2001 25/09/2002 (c) 358,00

Ragioni alla base del ritardo


2. Indisponibilità del sito o degli immobili oggetto dell'intervento.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 31 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I lavori di completamento del Viale Parco,anche se hanno rispettato i tempi di esecuzione ,hanno avuto un ritardo di circa 1 anno
per l'indisponibilità di una parte delle aree interessate dai lavori, già ad avanzata esecuzione degli stessi .

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Marciapiedi ml 2000
Superficie oggetto di intervento ml 1000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - Riduzione tempi di percorrenza % 40
Altro: - Riduzione incidentalità % 20
Altro: - Incremento veicoli in transito % 40

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 70000
% soddisfacimento domanda attuale
Variazione del valore degli immobili delle aree oggetto di intervento % nd 25
Altro: - Sviluppo nuove attività commerciali % nd nd

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 74 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 13/01/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7350
Titolo:
Lavori di costruzione di una piscina coperta in località Chianta - Comune di Sambiase
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA CATANZARO LAMEZIA TERME

Motivi valutazione efficacia:


L'opera si presenta funzionante e fruibile in tutte le sue parti e viene utilizzata per le finalità previste nella proposta di
finanziamento. Da sottolineare anche la capacità della medesima struttura di produrre ritorni finanziari in capo
all'Amministrazione comunale concedente.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI LAMEZIA TERME
Gestore:
CONSORZIO COSENTINO GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI (CO.GE.I.S.)
Descrizione:
E' stata completata la realizzazione di una piscina coperta per nuoto e pallanuoto per l'espletamento di attività agonistiche ed addestrative in un
comprensorio che ne era completamente sprovvisto.L'impianto è costituito da una prima vasca di dimensioni 25x12,5 m e da una seconda
vasca di dimensioni 12,5x6m. L'impianto sportivo, che si presenta in un ottimo stato di conservazione/manutenzione e funzionante in tutte le
sue parti, è stato affidato in gestione da parte dell'Amministrazione comunale ad una società esterna a fronte della corresponsione di un
canone annuo di circa 15.000 euro e di un monte ore gratuito (11000) devoluto, in via principale, alle necessità degli istituti scolastici del
luogo. Le spese di ordinaria manutenzione sono a carico della socetà che gestisce l'impianto; sono a carico del Comune le spese relative alla
straordinaria manutenzione.
Asse: Asse 5 Città Settore: Infrastrutture sportive e sociali Tipologia: Costruzione, completamento e apliamento di
strutture sociali (palestre piscine - centri
congressi)
Servizio offerto:
La piscina e le attrezzature ad essa connesse sono fruibili da tutta la popolazione residente nel comprensorio di Lamezia Terme e comuni
limitrofi (circa 150.000 abitanti) rappresentando una realtà unica per tutto il comprensorio. Attualmente i servizi erogati sono individuabili in:
scuola nuoto per adulti e bambini; riabilitazione motoria; nuoto per anziani; aquagim nonché nuoto agonistico. La struttura viene anche
utilizzata dalla locale squadra di palla nuoto.
Beneficiari:
Popolazione residente, squadre agonistiche ed istituti scolastici

Pagina 75 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 3,458
Data inizio lavori: 28/11/1996 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 71 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,885 1,623 (d)
Data inizio lavori: 19/12/1999 11/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 29/01/2001 04/06/2002 491,00
Data entrata in esercizio: 30/05/2001 04/10/2002 (c) 492,00

Ragioni alla base del ritardo


5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 32 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: I lavori sono iniziati puntualmente; alla conclusione si è registrato un ritardo complessivo di oltre un anno giustificato da una
perizia di variante.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie strutture Mq 2300 2300
Altro: -superficie esterne Mq 7500 7500

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Numero fruitori delle strutture e/o eventi organizzati N. nd 1200
Altro: - Fruizione gratuita istituti scolastici del comune ore/anno nd 11000
Altro: -Capacità impianto in ore N. 79200 158400
Altro: -Ritorno economico da convenzione con gestore N. nd 15490
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 150000 150000
% soddisfacimento domanda attuale 54 109
Altro: - Nuova squadra di pallanuoto N. nd 1
Altro: -Attività agonistica federale N. nd 1

Note:
Relativamente all'indice di realizzazione si è riportata l'estensione delle superfici coperte ed esterne che sono state rese fruibili attraverso il
progetto di completamento che prevedeva la realizzazione delle finiture, dell'impiantistica e degli arredi.

Relativamente all'indice di risultato si è fatto riferimento al numero degli iscritti pari a 1200 unità (a questo proposito il numero di iscritti
massimo, stimato dalla società di gestione, compatibile con uno standard qualitativo elevato è pari a 1500 unità che però dovrebbero essere
distribuite maggiormente nelle ore mattutine)
La capacità in ore dell'impianto (79200 ore/anno previste) è stata raddoppiata rispetto a quella prevista semplicemente raddoppiando le ore di
apertura giornaliera (12 ore x 6giorni x 44settimane x 50 praticanti= 158400 ore/anno). In tal modo si è praticamente saturata la domanda
prevista in origine che era pari a 144800 ore/anno per il bacino di riferimento di 150.000 abitanti.
Il comune, tramite convenzione ha ottenuto un ritorno economico di circa 15,490 €/anno ed una disponibilità gratuita di 11.000 ore/anno per le
scuole

Con riferimento all'indice di impatto si è costituita una squadra di pallanuoto con il conseguente inserimento del comune nel circuito federale
nazionale.
La diffusione del nuoto nelle scuole ha consentito altresì lo sviluppo di attività agonistiche in precedenza non previste.

Pagina 76 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 13/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7359
Titolo:
Lavori di riqualificazione della Via Lungomare, Locri
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA LOCRI

Motivi valutazione efficacia:


In termini di impatto socio-economico la sistemazione del Lungomare ha consentito la realizzazione di nuovi stabilimenti
balneari, l'organizzazioni di eventi ricreativi, che ha prodotto ,anche se non quantificato, un incremento dell'afflusso
turistico durante la stagione estiva e dei cittadini tutto l'anno.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI LOCRI
Gestore:
COMUNE DI LOCRI
Descrizione:
La riqualificazione della Via Lungomare ha interessato le seguenti opere:
-Completamento di impianto di innaffiamento con relativi pozzi artesiani
-Completamento pavimentazione marciapiedi
-Realizzazione panchine e fioriere
-Completamento pavimentazione stradale
-Completamento della piazza Parcheggio
-Verde per aiuole
Asse: Asse 4 Sistemi Locali di Settore: Infrastrutture per turismo Tipologia: Completamento di strutture e infrastrutture per
sviluppo il miglioramento del turismo
Servizio offerto:
Riqualificazione del lungomare per garantire una maggiore fruibilità dell'arenile e delle aree di incontro e svago connesse.
Beneficiari:
La popolazione residente e il flusso turistico in genere

Pagina 77 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,343
Data inizio lavori: 30/05/1995 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 74 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,030 0,884 (d)
Data inizio lavori: 27/11/1999 07/12/1999 (b)
Data ultimazione lavori: 25/05/2000 06/03/2001 285,00
Data entrata in esercizio: 31/12/2000 25/06/2001 (c) 176,00

Ragioni alla base del ritardo


5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).

Tempo realizzazione completamento (mesi): 19 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Malgrado un ritardo di circa sei mesi sulla prevista data di esercizio,dovuto in parte ad avverse condizioni metereologiche ,i lavori
nel loro complesso sono stati eseguiti in tempi congruenti con la tipologia dell'intervento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie infrastrutturata Mq 13000
Altro: - N.

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Nuovi servizi offerti N. 2 12
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 25000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Numero di posti lavoro creati ( stagionali) N. 100

Pagina 78 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 15/12/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7318
Titolo:
Lavori Ostello della Gioventù in Miglierina
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA CATANZARO MIGLIERINA

Motivi valutazione efficacia:


La struttura, benchè ideata a fini turistici, in prospettiva di un possibile sviluppo turistico dell'intera area montana,
attualmente viene destinata per il soggiorno di alcuni allievi della squadra di calcio del Catanzaro, specie durante il
periodo scolastico. Ciò costituisce comunque un richiamo attrattivo per la zona, quantomeno sotto l'aspetto dell'interesse
sportivo, costituendo un punto di riferimento per giovani che intendano avvicianarsi a questa disciplina.
E' comunque nelle intenzioni dell'Amministrazione comunale, come riferito dal Sindaco all'atto del sopralluogo, adibire
l'ostello, in un prossimo futuro, anche a fini turistici.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI MIGLIERINA
Gestore:
Descrizione:
L'intervento ha riguardato la realizzazione di un ostello per la gioventù nella zona montana del Comune di Miglierina. Le opere di
completamento hanno interessato la sistemazione di spazi interni ed esterni alla struttura al fine di renderla fruibile. In particolare sono stati
realizzati lavori di finitura interna come la pavimentazione, il rivestimento, scale, impianti (elettrico, riscaldamento, antincendio),
sistemazione locali cucine, lavanderia ed acquisto arredi. All'atto del sopralluogo, l'opera è apparsa in discreto stato di
conservazione/manutenzione, ma non completamente arredata: risultano, infatti, scarsamente provvisti di attrezzature i locali cucina,
lavanderia, sala ricreazione. La struttura, ideata in previsione e soprattutto in funzione di un possibile sviluppo turistico ed economico dell'area
montana, risulta temporameamente destinata per l'alloggio e la sistemazione di alcuni allievi della squadra di calcio del Catanzaro. Pertanto, al
momento, non costituisce richiamo turistico anche in relazione al fatto che i locali non sono adeguatamente predisposti per tale ed originaria
finalità. L'edificio è stato dato in gestione, dietro il pagamento di un canone annuo di circa 7000 euro, ad una società che si è fatta carico delle
spese inerenti l'ordinaria manutentione, rimanendo in capo all'Amministrazione comunale concedente quelle relative alla straordinaria
manutenzione.
Asse: Asse 4 Sistemi Locali di Settore: Infrastrutture per turismo Tipologia: Completamento di strutture e infrastrutture per
sviluppo il miglioramento del turismo
Servizio offerto:
Dall'entrata in esercizio ad oggi, la struttura viene, in via esclusiva, utilizzata da alcuni allievi della squadra di calcio del Catanzaro.
Allo stato, non risulta che l'ostello sia stato destinato a fini turistici come, invece, previsto nel piano di finanziamento.
Beneficiari:
Allievi del Catanzaro calcio

Pagina 79 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,068
Data inizio lavori: 04/05/1988 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 191 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,774 0,774 (d)
Data inizio lavori: 18/10/1999 02/06/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/10/2000 10/10/2001 357,00
Data entrata in esercizio: 18/01/2002 31/12/2003 (c) 712,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 44 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: L'entrata in esercizio è avvenuta dopo circa 2 anni dal completamento dei lavori.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie infrastrutturata Mq 600 600
Altro: -numero stanze realizzate N. 13 13

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento superfici infrastrutturata della stessa tipologia % nd 100
Altro: -capacità recettiva utilizzata - numero alloggi utilizzati N. nd 13
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata nd nd
% soddisfacimento domanda attuale nd nd
Variazione flussi turistici o numero utenti N. nd 25 nd
Altro: - attrattiva sportiva N. nd 25 nd

Note:
Per quanto concerne la valutazione d'impatto, si può considerare come positiva la capacità dell'intervento di costituire un'attrattiva
quantomeno per i giovani che intendono avvicinarsi allo sport e che trovano, quindi, possibilità di usufruire di un alloggio. L'ostello può inoltre,
ed in prospettiva, costituire una base di partenza per un possibile sviluppo turistico dell'area montana, com'è nelle intenzioni
dell'Amministrazione comunale.

Pagina 80 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 21/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7346
Titolo:
Lavori completamento Paterno-Strada Statale 19
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA PATERNO CALABRO

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento di completamento ha migliorato la viabilità in ordine alla sicurezza e specialmente in corrispondenza di una
insediamento di una casa di cura anche se si rileva scarsa manutenzione da parte dell'ente gestore.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI PATERNO CALABRO
Gestore:
COMUNE DI PATERNO CALABRO
Descrizione:
L'intervento di completamento della strada comunale Paterno- Strada Statale SS. 19 ha permesso il collegamento del centro urbano:
-con le frazioni di Santa Maria di Pugliano,Saima, Spadoletti e Macchia che contano piu di mille abitanti, che con l'attivazione del
completamento risparmiano circa 13 Km. per il suo raggiungimento;
-con la zona industriale di Piano Lago;
-con la SS. 19 delle Calabrie e l'ingresso autostradale di Rogliano
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Rete viaria locale
servizio
Servizio offerto:
Collegamento del centro Urbano di Paterno Calabro con diverse frazioni, con l'area industriale ed artigianale del territorio , con lo svincolo
autostradale di Rogliano e con la SS. 19 delle Calabrie.
Beneficiari:
La popolazione delle frazioni di Santa Maria di Pugliano, Saima, Spadoletti e Macchia , gli utenti della casa di cura " Borgo dei Mastri" che ha
una capienza di circa 250 posti letto , tutti gli abitanti di Paterno.e gli addetti dell'area industriale dei paesi limitrofi.

Pagina 81 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,007
Data inizio lavori: 16/09/1994 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 134 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,593 0,593 (d)
Data inizio lavori: 22/07/2000 26/08/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 18/04/2001 16/04/2005 1.459,00
Data entrata in esercizio: 18/04/2001 26/09/2005 (c) 1.622,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
9. Interferenze con sottoservizi, altre infrastrutture, attività in corso.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 38 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Si rileva un notevole ritardo nell'esecuzione dovuto a sospensioni e proroghe per circa 600 giorni, anche per interferenze con linee
Enel e Telecom.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Piazzole sosta N. 2 2
Lunghezza rete ml 3402 3402

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Numero di autoveicoli giornaliero N. 100 800 650
Altro: Tasso di utilizzo della nuova strada ( Numero di utenti della % 20 80 65
nuova strada rispetto al bacino di utenza stimato)
Altro: Pendolari giornalieri che utilizzano la strada N. 40 500 300
Altro: Mezzi Pesanti giornaleri N. 1 20 10
Altro: Velocità di percorrenza per transito Km 40 50 50
Altro: Risparmio medio del tempo di percorrenza( numero di KM. in N. 30 6 6
meno per raggiungere le aree collegate)
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 1500
% soddisfacimento domanda attuale 100
Altro: -Nuove attività ed esercizi commerciali legati al turismo N. 10 2
Altro: Turisti che raggiungono le zone limitrofe per anno N. 500 2000 1500
Altro: Nuovi occupati nelle zone limitrofe generati dalla costruzione N. 5 25 12
della strada

Pagina 82 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 22/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7349
Titolo:
Lavori di recupero e riuso funzionale ex Convento di San Francesco di Paola, Pedace
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA PEDACE

Motivi valutazione efficacia:


Dall'entrata in esercizio , nell'edificio ristrutturato si sono svolte alcune manifestazioni ed eventi culturali nonché
ricevimenti per matrimoni che, ancorchè non previsti nella destinazione di utilizzo iniziale, sono compatibili con la natura
e le caratteristiche strutturali e di agibilità dell'edificio, regolati da una delibera del Consiglio Comunale che ne disciplina
le modalità di Concessione in uso temporaneo.
Comunque si rileva che gli obiettivi esposti nella richiesta di finanziamento (attività socio-culturali ) allo stato attuale non
sono stati ancora raggiunti ,poiché l'utilizzo dell'edificio è stato principalmente indirizzato verso catering per cerimonie
nuziali.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI PEDACE
Gestore:
COMUNE DI PEDACE
Descrizione:
L'intervento di Completamento è consistito nella messa in opera degli impianti ,nel restauro degli affreschi , nel rifacimento degli intonaci e dei
pavimenti nonché delle controsoffittature e delle porte interne.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
Attività di carattere socio culturale, educativo e scientifico, Convegnistica, ricevimenti ed altre manifestazioni
Beneficiari:
Tutti gli abitanti di Pedace e zone limitrofe nonché Cosenza distante pochi Km., ed a livello regionale in occasione di Catering e manifestazioni
socio - culturali.

Pagina 83 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,002
Data inizio lavori: 25/05/1992 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 153 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,670 0,638 (d)
Data inizio lavori: 18/10/1999 25/05/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/02/2000 25/06/2003 1.223,00
Data entrata in esercizio: 15/03/2000 28/12/2004 (c) 1.749,00

Ragioni alla base del ritardo


9. Interferenze con sottoservizi, altre infrastrutture, attività in corso.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 56 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Si rileva un notevole ritardo nell'esecuzione, dovuto a sospensioni e proroghe per circa 745 giorni.
IL maggior tempo, dalla data di ultimazione dei lavori all'entrata in esercizio ,è da imputare al recupero degli affreschi appaltati al di
fuori del contratto principale.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Opere di rifacimento (impiantistica-ascensore-barriere % 100
architettoniche-affreschi e finiture)

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Aree recuperate % 100
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 50000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: posti di lavoro creati indirettamente(Catering) Si

Note:
Dall'entrata in esercizio , nell'edificio ristrutturato si sono svolte manifestazioni, eventi culturali ,Banchetti e ricevimenti compatibili con la
natura, la destinazione e le caratteristiche strutturali e di agibilità dell'edificio, regolati da una delibera del Consiglio Comunale che ne disciplina
le modalità di Concessione in uso temporaneo .
Comunque si rileva che gli obiettivi esposti nella richiesta di finanziamento ( attività socio-culturali), allo stato attuale non sono stati ancora
raggiunti ,poiché l'utilizzo dell'edificio è stato principalmente indirizzato verso catering per cerimonie nuziali,oltre un "Congresso Regionale
Società Neuroscienze Ospedaliere" ed una "Settimana della Cultura" nel giugno 2005.
Per quanto riguarda gli indicatori sia di risultato che di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la
iniziale positività; il Comune è apparso impegnato,anche tramite la stipula di Convenzioni, al raggiungimento di una piena fruizione dell'opera .

Pagina 84 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 04/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7324
Titolo:
Progetto per la realizzazione della Scuola Media in Pellaro (RC) Don Bosco
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA REGGIO DI CALABRIA

Motivi valutazione efficacia:


Con i lavori di completamento-ampliamento, sono stati recuperati all'uso scolastico gli ambienti prima utilizzati per uffici ,
oltre la dismissione di una sede distaccata. , consentendo all'attenta Gestione dell'attuale Dirigente scolastico di avviare
Laboratori formativi elevando così la qualità della scuola nell'ambito di un contesto sociale fortemente deficitario di tali
strutture.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI REGGIO CALABRIA
Gestore:
SCUOLA MEDIA "DON BOSCO" DI PELLARO
Descrizione:
I lavori di completamento hanno riguardato, con la costruzione di un edificio servizi destinato ad uffici, sala professori, biblioteca, mensa e
locali tecnologici.,l'ampliamento di un complesso scolastico già funzionante.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Istruzione scuola media inferiore
Beneficiari:
studenti scuola media -rione Pellaro e frazioni limitrofe

Pagina 85 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,525
Data inizio lavori: 01/04/1974 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 347 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,492 0,464 (d)
Data inizio lavori: 20/06/1999 09/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 15/04/2000 28/02/2002 684,00
Data entrata in esercizio: 15/04/2000 23/09/2002 (c) 891,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
10. Difficoltà inerenti i flussi di finanziamento.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 32 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Durante la realizzazione delle opere di completamento è stato necessario ricorrere alla redazione di due perizie di variante e
suppletive e di due sospensioni che hanno ritardato di circa 11 mesi il normale andamento dei lavori, disattendendo le previsioni
ottimistiche temporali della scheda di richiesta di finanziamento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento N. 1080
Altro: Numero nuovi laboratori di esercitazioni N. 5

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Studenti per insegnante N. 10 11
Altro: Totale docenti a tempo indeterminato N. 40 40
Altro: numero di computer utilizzati per la didattica N. 32
Altro: Numero studenti iscritti N. 426 413
Altro: Studenti per classe N. 23 22
Altro: Totale docenti a tempo determinato N. 15 12
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 20000
% soddisfacimento domanda attuale 100
Altro: Tasso di promossi(numero candidati promossi per 100 % 99,75
candidati)
Altro: Tasso Ripetenti ( n.° ripetenti per 100 iscritti) % 0,25

Pagina 86 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 04/04/2006
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7342
Titolo:
Mercato Coperto del Rione Sbarre, Reggio Calabria
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA REGGIO DI CALABRIA REGGIO DI CALABRIA

Motivi valutazione efficacia:


Alla data dell'ultimo monitoraggio presentato dal Comune di Reggio Calabria (30/4/2005) i lavori venivano dichiarati
completati ancorchè non fruibili e non in esercizio malgrado l'ultimazione lavori fosse intervenuta circa un anno prima ed
in data 16/12/2004 l'opera fosse stata consegnata al Consorzio di gestione del mercato CO.GE.M. Il predetto
monitoraggio prevedeva inoltre l'entrata in esercizio nel corso dell'anno 2005. Alla data del sopralluogo (4/4/2006) la
struttura risultava in esercizio, ma dei 27 Box predisposti per l'attività commerciale ne risultavano in attività soltanto due.
In considerazione del tempo trascorso dal completamento dei lavori si ritiene che i tempi necessari alla messa a regime
della struttura siano stati ampiamente superati e pertanto la valutazione del risultato conseguito è negativa.
Proposta
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI REGGIO CALABRIA
Gestore:
COMUNE DI REGGIO CALABRIA -- CO.GE.M (CONSORZIO DI GESTIONE)
Descrizione:
Le opere di completamento hanno riguardato l'abbattimento delle barriere architettoniche, gli impianti elettrici e frigoriferi,le sistemazioni
esterne e le aree di parcheggio e piazzali.
Asse: Asse 4 Sistemi Locali di Settore: Infrastrutture produttive Tipologia: Completamento e miglioramento
sviluppo infrastrutturale delle aree industriali e degli
insediamenti produttivi
Servizio offerto:
Dotare il popoloso quartiere di Sbarre di una struttura-mercato che riunisca le varie attività commerciali ambulanti , oggette di concessioni
temporanee in aree di diverso indirizzo urbanistico.
Beneficiari:
Gli abitanti del quartiere.

Pagina 87 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,446
Data inizio lavori: 04/12/1995 (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,464 0,453 (d)
Data inizio lavori: 13/11/1999 12/05/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 10/06/2000 28/05/2004 1.448,00
Data entrata in esercizio: 10/06/2000 (c)

Ragioni alla base del ritardo


2. Indisponibilità del sito o degli immobili oggetto dell'intervento.

Tempo realizzazione completamento (mesi): (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Per quanto i lavori di completamento fossero quasi del tutto terminati , in data 5/3/2001 si è resa necessaria la sospensione degli
stessi per l'esistenza di un bocciodromo abusivo sull'area da destinare a parcheggi. Tale situazione si è protratta sino al 2004 anche
per scarsa incisività dell'azione amministrativa e alla data del soprallugo il certifcato di regolare esecuzione non era ancora
disponibile.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Numero Box Commerciali N. nd 27

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Attività commerciali in esercizio N. 27 2
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 18000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: - N.

Note:
Visto il ridottissimo numero di esercizi commerciali in attività ,si è considerato un impatto nullo.

Pagina 88 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 31/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7370
Titolo:
Lavori di restauro -Riuso e adeguamento sismico dell'ex convento San Bernardino, Rossano
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA ROSSANO

Motivi valutazione efficacia:


L'edificio restaurato è utilizzato come sede dell'Assessorato alla Pubblica Istruzione, come sede dell'Università UNI.CAL e
della Pro Loco.
Inoltre sono stati già realizzati convegni e dibattiti a pagamento nelle sale riservate e concerti e manifestazioni nel chiostro
.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI ROSSANO
Gestore:
COMUNE DI ROSSANO
Descrizione:
I lavori di completamento del restauro dell'ex convento di S. Bernardino di Rossano hanno riguardato l'installazione degli impianti Termico
,Elettrico ed idraulico, le opere di finitura, l'esecuzione dei massetti e messa in opera di tutta la pavimentazione interna, la pavimentazione del
Chiostro e la sistemazione dell'area esterna , l'abbattimento delle barriere architettoniche.
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Completamenti o restauri
Servizio offerto:
Attualmente l'Edificio restaurato ospita l'Assessorato alla Pubblica Istruzione,la sede dell'Università UNI.CAL e la Pro Loco.
Inoltre convegni e dibattiti a pagamento nelle sale riservate e concerti e manifestazioni nel chiostro.
Beneficiari:
Studenti Universitari, dipendenti pubblici ed in generale i cittadini di Rossano e Turisti in occasione di Concerti e manifestazioni.

Pagina 89 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,720
Data inizio lavori: 04/02/1992 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 111 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,200 1,200 (d)
Data inizio lavori: 24/09/1999 07/12/1999 (b)
Data ultimazione lavori: 21/05/2000 12/02/2001 267,00
Data entrata in esercizio: 21/05/2000 21/03/2001 (c) 304,00

Ragioni alla base del ritardo


11. Inadeguatezza tecnica e/o inerzia ente attuatore

Tempo realizzazione completamento (mesi): 16 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I tempi di esecuzione dei lavori, pur se con un piccolo ritardo dovuto ad una sospensione per il posizionamento della cabina
elettrica da parte dell'Enel,sono stati rispettati e l'entrata in esercizio è stata pressochè tempestiva.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 3069
Altro: superfici Uffici Mq 1480
Altro: Numero impianti realizzati N. 5
Altro: Biblioteca Civica Mq 282

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -% aree recuperate sul totale % 100 nd
Altro: Numero utenti biblioteca civica /anno N. 343
Altro: -Numero impiegati N. 12
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 50000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: -Eventi realizzati ( Concerti, mostre, convegni e sagre) media N. 80
/anno
Altro: Numero di servizi aggiuntivi creati ( Palazzo delle culture) N. 1

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 90 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 30/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7357
Titolo:
Centro per lo studio, l'assistenza e lo sviluppo delle minoranze etniche Albanesi, San Giorgio Albanese
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA SAN GIORGIO ALBANESE

Motivi valutazione efficacia:


Dall'entrata in funzione il centro ha ospitato circa 43 eventi di varia natura ed ultimamente il Comune, gestore del centro,
ha sottoscritto un "Atto di Convenzione"ad uso gratuito, con la Provincia di Cosenza per Convegni, tavole rotonde,
seminari ed iniziative varie relative alla valorizzazione della cultura Albanese, due protocolli d'intesa con la "Pro-Loco Jul
Varibobba" e l'associazione musicale "A.Lupinacci" di S. Giorgio Albanese .
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI SAN GIORGIO ALBANESE
Gestore:
COMUNE DI SAN GIORGIO ALBANESE
Descrizione:
I lavori di Completamento hanno riguardato:
-Opere di sistemazione e finiture interne
-Impianti interni
-Sistemazione esterna,Recinzione , Viabilità e parcheggi,
-Sistemazione ambientale,
-Attrezzature multimediali interne e arredi
Asse: Asse 5 Città Settore: Infrastrutture sportive e sociali Tipologia: Altro
Servizio offerto:
Centro di aggregazione per tutte le minoranze etniche albanesi, per tutelare e promuovere la cultura, la lingua, le tradizioni, il ricco patrimonio
folcloristico.
Beneficiari:
I 35 centri di etnia Albanese che con i residenti nei tre capoluoghi di provincia,Cosenza ,Crotone e Catanzaro contano circa 50.000 abitanti.

Pagina 91 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,290
Data inizio lavori: 12/11/1992 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 120 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,780 0,714 (d)
Data inizio lavori: 06/11/1999 24/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 24/04/2000 08/05/2001 379,00
Data entrata in esercizio: 02/08/2000 25/09/2002 (c) 784,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 31 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Durante la realizzazione delle opere di completamento è stato necessario ricorrere alla redazione di una perizia di variante e
suppletiva che ha ritardato di circa sei mesi il normale andamento dei lavori recuperato in parte da una anticipata fine lavori di 45
giorni.
Si nota invece un forte ritardo tra la fine lavori (8/5/2001)e l'aggiudicazione delle forniture per le attrezzature mediali avvenuta tra
Giugno e settembre 2002.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie strutture Mq 970

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Numero fruitori delle strutture e/o eventi organizzati N. 43
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 50000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: -Nascita Associazioni finalizzate alla valorizzazione e tutela N. 2
del patrimonio culturale albanese

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la positività.

Pagina 92 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 22/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7344
Titolo:
Progetto per il recupero e riqualificazione del centro storico ed emergenze monumentali, Spezzano Piccolo
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA SPEZZANO PICCOLO

Motivi valutazione efficacia:


Gli obiettivi di arredo urbano , di qualità dei servizi e della vita degli abitanti posti alla base della progettazione del
"Completamento" sono stati raggiunti con una pronta messa in regime dell'opera.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI SPEZZANO PICCOLO
Gestore:
COMUNE DI SPEZZANO PICCOLO
Descrizione:
Il progetto originario prevedeva il recupero e la riqualificazione dell'intero centro storico di Spezzano Piccolo.
Con un primo finanziamento è stato finanziato un progetto che ha interessato gran parte del centro storico, con interventi relativi a sottoservizi
(rete idrica-rete fognaria- canale irriguo), pavimentazione in porfido, rete di pubblica illuminazione, creazione di piazzette e realizzazione di
muri di sostegno.
Con il finanziamento del Completamento si è data continuità all'opera intervenendo su quelle parti del centro storico che non erano state
interessate dal primo intervento, attuando così il progetto originario.
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Completamenti o restauri
Servizio offerto:
Definitiva e organica riqualificazione della zona principale del nucleo storico di Spezzano Piccolo.
Beneficiari:
Tutti gli abitanti di Spezzano residenti e cittadini che rientrano stagionalmente, nonché commercianti e turisti.

Pagina 93 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,878
Data inizio lavori: 01/01/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 145 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,520 0,441 (d)
Data inizio lavori: 20/06/1999 11/05/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 17/12/1999 29/11/2001 713,00
Data entrata in esercizio: 15/04/2000 30/11/2001 (c) 594,00

Ragioni alla base del ritardo


11. Inadeguatezza tecnica e/o inerzia ente attuatore

Tempo realizzazione completamento (mesi): 19 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Non essendo stati evidenziati significativi limiti operativi che possano giustificare i ritardi tra i tempi indicati nella scheda di accesso
ail finanziamento e quelli effettivi, si ritiene che i tempi previsti in sede di programmazione siano stati eccessivamente ottimistici
rispetto a quelle che sono state le possibilità operative della struttura dedicata dall'Amministrazione Comunale.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Muri di Sostegno % 20
Altro: Arredi urbani % 20
Superficie oggetto di intervento Mq 2000
Altro: soottoservizi adeguati(idrica, fognaria,smaltimento acque) N. 3

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -Nuove attività commerciali N. 6
Altro: Percentuale superficie aree messe in sicurezza o recuperate % 60
Altro: Incremento richieste di ristrutturazioni nel centro storico % 70
Altro: Numero eventi realizzati nel centro storico per anno N. 3
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 2060
% soddisfacimento domanda attuale 100
Altro: Incremento valori catastali ( da A4-A5 ad A3) % 20
Altro: Aumento presenze turistiche( Cittadini Emigrati ) % 50

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori sia di risultato che di impatto, pur non potendoli quantificare specificamente, se ne è comunque rilevata la
positività.

Pagina 94 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 18/01/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7368
Titolo:
Costruzione palestra coperta polifunzionale, Terranova da Sibari
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA TERRANOVA DA SIBARI

Motivi valutazione efficacia:


Con la realizzazione delle opere previste nel completamento sono stati raggiunti tutti gli obiettivi di funzionalità e fruibilità
previsti nel progetto oeriginario.
Inoltre la particolare tipologia dell'impianto permette, oltre allo svolgimento delle attività sportive, l'organizzazione di
manifestazioni a carattere socio-culturali o di svago consentendo un utilizzo dello stesso durante tutto l'anno.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNE DI TERRANOVA DA SIBARI
Gestore:
COMUNE DI TERRANOVA DI SIBARI
Descrizione:
Il progetto originario prevedeva la realizzazione di una Palestra polifunzionale sita in località S. Antonio , dimensionata per l'utilizzo del gioco
della pallamano, completa di spogliatoi, depositi, servizi igienici pubblico ed atleti,pronto soccorso,locale custode, sistemazione esterna.
Con le risorse del completamento si è realizzato l'estendimento della copertura tridimensionale in ferro completa della sovrastante copertura in
pannelli coibentati, la verniciatura della struttura metallica, la tinteggiatura esterna, l'arredamento del locale pronto soccorso, la sistemazione
esterna mediante opere di regimentazione delle acque, l'eliminazione del campo sportivo esistente e la realizzazione ,al suo posto, di un campo
in erba sintetica per il calciotto, di un parcheggio e la sistemazione di un'area a verde pubblico attrezzato.
Asse: Asse 5 Città Settore: Infrastrutture sportive e sociali Tipologia: Costruzione, completamento e apliamento di
strutture sociali (palestre piscine - centri
congressi)
Servizio offerto:
Un impianto sportivo in grado di soddisfare le esigenze di una popolazione giovanile idonea a praticare una disciplina sportiva già molto
seguita, per la presenza, nel Comune di Terranova da Sibari, di una società di pallamano che disputa il campionato nazionale di serie "B".
Beneficiari:
Il bacino di utenza , valutato in funzione del tempo massimo di percorrenza (30 minuti) risulta essere quello comprendente circa 13 Comuni,
tutti sprovvisti di un impianto avente la stessa tipologia di quello realizzatoer un numero complessivo di residenti di oltre 50.000 abitanti.

Pagina 95 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,039
Data inizio lavori: 22/04/1993 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 92 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,398 0,395 (d)
Data inizio lavori: 19/08/1999 20/01/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 16/01/2000 25/10/2000 283,00
Data entrata in esercizio: 15/04/2000 30/10/2000 (c) 198,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 9 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: I lavori di completamento pur realizzati con ritardo rispetto alla previsioni, si sono conclusi nel 2000 e la struttura è immediatamente
entrata in esercizio.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Campo minicalcio in erba sintetica Mq 2400 2400
Altro: Parcheggi (posti macchina) N. 55 55

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Numero fruitori delle strutture e/o eventi organizzati N. 150 262
Altro: bacino d'utenza N. 50000 50000
Altro: Posti a sedere N. 500 500
Altro: Posti in piedi N. 700 700
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 50000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: - N.
Altro: fiere-mercati-feste patronali N. 5 21

Pagina 96 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 19/01/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7321
Titolo:
Strada Interprovinciale SS.106 Jonica-Rocca Imperiale-Fondovalle Canna-Ponte Ragona-Confine Lucano-
4° Lotto
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA TREBISACCE

Motivi valutazione efficacia:


L'andamento planimetrico della strada fondovalle velocizza i collegamenti con una riduzione dei tempi di percorrenza di
quasi 20 minuti con un aumento della sicurezza per gli utenti.
La sua impostazione costruttiva, rafforzativa dell'argine destro del torrente Canna produce una conseguente diminuzione
del rischio di alluvionamento in aree densamente coltivate e popolate a ridosso dell'abitato della Marina di Rocca
Imperiale.
L'abbandono del vecchio tracciato a mezza costa in versanti caratterizzati da un'intensa dinamica gravitativa, azzera i
costi di manutenzione spesso sfociante in opere ingegneristiche inpegnative e costose ( muri in c.a., palificate,scatolari
ecc.).
I lavori per la realizzazione di uno svincolo per Rocca Imperiale capoluogo, sono stati già appaltati ( importo progetto €
251.050,44) e sono finanziati con parte delle economie realizzate.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
COMUNITA' MONTANA ALTO IONIO
Gestore:
COMUNITÀ MONTANA ALTO IONIO
Descrizione:
Il tratto stradale rappresenta l'ultimo tronco del IV lotto della strada interregionale SS 106 Jonica-Rocca Imperiale - Ponte Vecchio - Ponte
Ragona - Confine Lucano.
I restanti 2 Lotti, relativi al completamento del collegamento Sarmentana- SS 106 Jonica sono da realizzare.
Detto IV Lotto collega rapidamente alla SS 106 Jonica tutto l'entroterra compreso nel bacino del T. Canna ( abitati e contrade di Nocara,
Canna e Rocca Imperiale).
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Rete viaria locale
servizio
Servizio offerto:
Il 4° lotto stradale consente un rapido raggiungimento dei mercati, dei posti di lavoro di studio nonché il soccorso medico urgente mediante
ambulanza a quanti risiedono nella zona servita e contribuisce allo sviluppo socio economico di una zona periferica ma validissima per le
tradizioni che costituiscono patrimonio inalienabile del territorio.
Il previsto futuro collegamento rapido alla viabilità lucana, chiuderà il circuito viario a pettine rinvigorendo gli scambi sociali ed economici con
la regione limitrofa ed il resto della nazione.
Beneficiari:
Operatori economici, studenti, abitanti, turisti.

Pagina 97 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 14,222
Data inizio lavori: 01/01/1960 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 547 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 3,615 3,094 (d)
Data inizio lavori: 26/11/1999 27/11/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 09/04/2001 15/11/2002 585,00
Data entrata in esercizio: 06/09/2001 16/12/2004 (c) 1.197,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 49 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Oltre ad un notevole ritardo nel completamento dei lavori si è riscontrato anche un ulteriore importante ritardo nella messa in
esercizio dell'opera.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete ml 2424,3 2424,3
Altro: -Superficie strada Mq 21818,7 21818,7

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento medio del numero di veicoli N. 100
Altro: -riduzione del tempo di percorrenza minuti 20
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 4667
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: -popolazione interessata N. nd 4667

Pagina 98 di 398
Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 16/05/2006
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7341
Titolo:
Opere di Completamento del Porto di Sibari
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA COSENZA CORIGLIANO CALABRO

Motivi valutazione efficacia:


La Stazione Marittima del Porto di Corigliano, ultimata nel Giugno del 2003 , è stata consegnata provvisoriamente
dall'impresa esecutrice, al Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Cosenza, in data 14 Gennaio 2005,
nelle more del rilascio del Certificato di Collaudo.
Il monitoraggio del 31 dicembre 2005 indicava la struttura come fruibile ed in esercizio senza tuttavia riportare l'effettiva
data di entrata in esercizio
Dopo il collaudo avvenuto in data 26/02/2006 , l'immobile veniva riconsegnato formalmente all'Amministrazione
Marittima da parte del Consorzio e della Regione Calabria il 4 Aprile del 2006.
Originariamente, secondo la scheda di richiesta di finanziamento, la Stazione Marittima era destinata alle operazioni di
controllo, biglietteria, verifiche doganali, vigilanza ai fini dell'ordine pubblico e ristoro per gli utenti al fine di rendere
completamente fruibile la struttura. Attualmente nell'edificio è presente un solo ufficio destinato al Servizio Fitosanitario
Regionale, istituito dalla Dogana Portuale che controlla l'arrivo di una nave al mese, trasportante ceppato di legno per un
industria locale.
Proposta
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
CONSORZIO PER L'AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DELLA PIANA SIBARI VALLE CRATI - COSENZA
Gestore:
UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI CORIGLIANO CALABRO
Descrizione:
Le opere di completamento del porto di Corigliano Calabro , già porto di Sibari, hanno riguardato la realizzazione della Stazione Marittima.
Asse: Asse 4 Sistemi Locali di Settore: Infrastrutture produttive Tipologia: Completamento e miglioramento
sviluppo infrastrutturale delle aree industriali e degli
insediamenti produttivi
Servizio offerto:
Originariamente la struttura della Stazione Marittima era destinata a tutte le Operazioni di Controllo, Biglietteria, Verifiche Doganali,vigilanza
ai fini dell'ordine pubblico e di ristoro, per la completa fruibilità dell'intera struttura del porto di Corigliano.
Attualmente nell'edificio è presente un solo ufficio destinato al Servizio Fitosanitario Regionale, istituito dalla Dogana Portuale che controlla
l'arrivo di una nave al mese, trasportante ceppato di legno per un industria locale.
Beneficiari:
Secondo le previsioni originarie tutti gli utenti del porto, Navi Mercantili, Pescherecci,ecc.

Pagina 99 di 398
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 19,370
Data inizio lavori: 18/06/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,580 2,320 (d)
Data inizio lavori: 15/01/2000 24/11/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 09/04/2001 21/06/2003 803,00
Data entrata in esercizio: 05/11/2001 (c)

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Durante la realizzazione delle opere di completamento è stato necessario ricorrere alla redazione di una perizia di variante e
suppletiva e di due sospensioni che hanno ritardato di circa 26 mesi il normale andamento dei lavori, disattendendo le previsioni
ottimistiche temporali della scheda di richiesta di finanziamento. A ciò si aggiunge un notevole ritardo dell'entrata in esercizio ad
oggi del tutto parziale e non uniforme alle previsioni iniziali. Il collaudo definitivo è stato effettuato in data 27/02/2006

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie infrastrutturata Mq 2655
Altro: Superfici adibite ad uffici, servizi, attesa e ristoro Mq 1600
Altro: Percorsi o aree pedonali esterne Mq 1600
Altro: Viabilità e parcheggi Mq 11800
Altro: Aree a verde Mq 8300

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Nuovi servizi offerti N. nd 1
Altro: variazione traffico mercantile N. nd 1
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata nd
% soddisfacimento domanda attuale nd
Incremento occupazione nell'area N. nd nd

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di impatto, non si è potuto quantificarli specificamente, poiché la Stazione Marittima non è in attività.
Si rileva attualmente la mancanza dell'Autorità Portuale che dovrebbe gestire l'intera infrastruttura nella sua interezza, con la coseguente
carenza di traffico mercantile e turistico rispetto alla potenzialità del Porto.

Pagina 100 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 16/01/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7351
Titolo:
Opere di completamento del Porto di IV classe di Tropea
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CALABRIA VIBO VALENTIA TROPEA

Motivi valutazione efficacia:


Il porto è gestito dalla"Porto di Tropea S.p.A."società mista pubblico privata partecipata dal Comune di Tropea al 20%.
Dal 3 Luglio 2003 al 31 dicembre 2003(primo semestre di gestione) si sono avute 323 imbarcazioni fisse nel Porto (di cui
10 con presenza a bordo dell'equipaggio) e 183 imbarcazioni in transito.Dal Gennaio 2004 al Dicembre 2005 le
imbarcazioni fisse sono passate da 435 a 829 e quelle in transito da 1823 a 4083.
Le Societàoperanti nel Porto nei vari settori (Nautica ,Servizi, noleggio,ristorazione,ecc.)sono 19 e gli addetti in esse
impiegati sono 123. Inoltre il"Porto di Tropea ha stipulato accordi, per l'ospitalità a navi da diporto da 24/50 mt.con
società internazionali di Management e Convenzioni con Yacht Club internazionali. E' stato inserito nella cartografia
pubblica e privata di :Italia -Francia-Spagna-Inghilterra - Germania e nella cartografia elettronica delle principali
aziende mondiali.
Nel Teatro all'aperto e nei piazzali del porto sono state effettuate 111 tra manifestazioni teatrali,culturali e promozionali .
Il porto di Tropea è stato presente negli ultimi tre anni a 9 Saloni nautici nazionali ed internazionali ed a quello di
Genova gli è stato assegnato il premio come "Miglior Porto dell'anno 2005".
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CALABRIA
Ente attuatore
REGIONE CALABRIA
Gestore:
PORTO DI TROPEA S.P.A.
Descrizione:
Il progetto originario prevedeva la completa esecuzione del porto turistico e peschereccio di Tropea,riguardante una superficie di bacino
portuale di circa 55.000 mq., una superficie di area a terra di 42.000 mq.,una lunghezza della banchina di pesca di 290 ml.,di quella cantieristica
di ml.105,di quella turistica di 1180 ml. e di quella per i gommoni di 170 ml.
Le opere di completamento hanno riguardato l'ampliamento delle strutture portuali con la costruzione di nuovi edifici e magazzini,la
prosecuzione di lavori già iniziati e l'adeguamento delle attrezzature.
Il bacino portuale è stato diviso in tre Zone:turistica,cantieristica e pescatori con una superficie totale di mq.119.850 e che comprende le strade
di accesso, il molo di sopraflutto e gli edifici.
Il porto è dotato degli IMPIANTI- Elettrico-idrico- antincendio-fognature- segnalazione-rifornimento carburante-protezione catodica-
vivifazione delle acque portuali-Aspirazione acque nere ed olii esausti dalle imbarcazioni-ricezione informazioni meteosat, delle
ATTREZZATURE relative al Travel Lift(50 T)-allo scivolo con carrello ad argano a funi su binario(120 T)-all'Autogrù (09 T)-all'idropulitrice -
all'elettro compressore e degli EDIFICI , Capitaneria di Porto e Carabinieri- Commerciali per mq.360-Ristorante e Bar-Gestione Porto per
mq.240-Cantiere Nautico per mq.1174- Mercato Ittico per mq.445- Gazebo Pescatori permq.72- Club Nautico e Torre di Controllo per mq.200-
Anfiteatro di 400 posti a sedere dotato di impianti luci ed audio-Locale scuola di vela per mq. 77-Locali deposito, servizi igienici,locali tecnici
,ecc per mq.400.
Asse: Asse 4 Sistemi Locali di Settore: Infrastrutture per turismo Tipologia: Completamento di strutture e infrastrutture per
sviluppo il miglioramento del turismo
Servizio offerto:
Dotare Tropea ed il suo Hinterland di una struttura che ne valorizzi ancora di più l'importanza in ambito Regionale e Nazionale.

Pagina 101 di 398


Beneficiari:
I cittadini di Tropea, i pescatori del luogo,gli operatori turistici, i diportisti .
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 14,983
Data inizio lavori: 18/09/1995 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 94 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 4,028 3,930 (d)
Data inizio lavori: 20/07/1999 18/09/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 11/03/2001 03/01/2003 663,00
Data entrata in esercizio: 11/03/2001 19/06/2003 (c) 830,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 33 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Il ritardo deii tempi di realizzazione previsti, è giustificato da una perizia di variante e da una proroga nonché da due sospensioni
concesse dalla stazione appaltante.
L'opera realizzata risulta di ottimo livello.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie infrastrutturata Mq 164280
Altro: Bacino portuale Mq 92629
Altro: Infrastrutture Portuali e Manufatti Mq 50109
Altro: Pineta e Area a verde Mq 21542
Altro: posti barca disponibili N. 522 600

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Nuovi servizi offerti N. 12 19
Altro: attrezzature in dotazione al porto N. 3 5
Altro: impianti in dotazione al porto N. 4 11
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Variazione flussi turistici o numero utenti % nd 124
Altro: addetti e impiegati nelle società operanti nel porto N. nd 123
Altro: Convenzioni e accordi nazionali ed internazionali N. nd 12
Altro: Eventi e manifestazioni N. nd 121
Altro: Partecipazione a saloni nautici N. nd 21
Altro: Società operanti nel porto N. nd 19

Note:
Per quanto riguarda gli indicatori di realizzazione si evidenzia che i dati "previsti" sono stati desunti dalla documentazione di progetto e dalla
conformità indicata nel certificato di collaudo. Nella documentazione exante non erano quantificati valori di realizzazione.

Pagina 102 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 30/11/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7507
Titolo:
Nuova sede della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali e della Facoltà di Economia e
Commercio - Edifici D - F - II lotto - 2° stralcio - Università di Napoli Federico II
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA NAPOLI NAPOLI

Motivi valutazione efficacia:


Il giudizio sull'opera è positivo: sebbene l'obiettivo principale, "decongestionamento dei corsi di laurea interessati", è stato
fortemente ridimensionato dall'aumento esponenziale delle immatricolazioni, avvenuto negli ultimi anni. La verifica
effettuata ha evidenziato, che le opere realizzate corrispondono a quanto previsto ed hanno permesso un incremento sia
degli spazi asserviti ai Corsi di laurea sia un incremento del fattore sicurezza. Gli indicatori di impatto evidenziano
soprattutto una maggiore disponibilità di spazi destinati alla ricerca il cui beneficio ricade tanto sui docenti/ricercatori,
quanto su gli studenti, nonostante la già ricordata impennata delle immatricolazioni. Inoltre, come risulta dal migliorato
rapporto docenti/aree didattiche, l'entrata in esercizio degli interventi ha contribuito ad un miglioramento dell'offerta
formativa.
Accanto agli indicatori di impatto suscettibili di misurazione, vanno citati alcuni effetti positivi strettamente legati
all'entrata in esercizio dell'opera: (i) miglioramento e recupero delle strutture preesistenti avvenuto per mezzo di
adeguamenti e ristrutturazioni; (ii) intensificazione dei rapporti interdisciplinari avvenuta attraverso la condivisione di
alcune strutture di ricerca (Biologia - Fisica - Chimica - Informatica) con potenziale ricaduta positiva su lavoro di ricerca
scientifica; (iii) riorganizzazione delle strutture dipartimentali mediante una razionalizzazione delle stesse con potenziali
ricadute positive sull'offerta didattica e sull'allocazione del personale docente e non.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA
Ente attuatore
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI - FEDERICO II
Gestore:
Descrizione:
Il progetto del 2° lotto II stralcio concerne l'insediamento universitario del Gruppo Disciplinare di GeoMineralogia e Biologia presso il
complesso di Monte S. Angelo, nell'ambito del lotto in questione, infatti, sono stati già realizzati i corpi G e H, mentre la realizzazione dei corpi
D e F consentiranno il completamento del lotto.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Il completamento dei fabbricati D e F comporterà la piena fruizione del complesso di Monte S.Angelo attraverso la sistemazione delle aree
interessate e attraverso la delocalizzazione di altre sedi, favorendo di conseguenza il recupero di maggiori spazi delle sedi congestionate e con
esso la razionalizzazione delle attività didattiche e di ricerca
Beneficiari:
Studenti - Docenti - Ricercatori - Personale Amministrativo

Pagina 103 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 27,733
Data inizio lavori: 22/02/1989 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 190 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 22,929 25,823 (d)
Data inizio lavori: 14/07/2000 14/07/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 31/12/2002 05/10/2004 644,00
Data entrata in esercizio: 31/12/2003 30/09/2004 (c) 274,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 51 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione:

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mc. 64000 64268
Superficie oggetto di intervento Mq 18000 18060
Altro: - Aule destinate alla didattica N. 5 5
Altro: - Laboratori di ricerca N. 18 18

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - Incremento fattore sicurezza % 25
Altro: - Incremento laboratori % 180 180
Altro: - Incremento posti/studenti % 12 12
Altro: - Nuove superfici rese disponibili (Aule) % 21 21
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: - N.
Altro: - Immatricolazioni (tutti i CDL in Biologia) N. 911 1616
Altro: - Immatricolazioni Corsi di Laurea interessati N. 174 576
Altro: - Rapporto Docenti/Aree didattiche N. 2,3 1,7
Altro: - Rapporto Docenti/Laboratori N. 7,8 4
Altro: - Rapporto Ricercatori/Laboratori N. 3,9 1,6
Altro: - Rapporto Studenti/Aree didattiche N. 17 22
Altro: - Rapporto Studenti/Aule N. 24 67
Altro: - Rapporto studenti/docenti N. 8 14
Altro: - Rapporto Studenti/Laboratori N. 58 54
Altro: - Variazione della domanda (su base annua CDL Biologia) % 12 44
Altro: - Variazione della domanda (su base annua tutti CDL) % 12 105

Pagina 104 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 13/01/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7508
Titolo:
Università di Salerno - Completamento complesso Aula Magna - Rettorato - Biblioteca e sistemazioni
esterne
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA SALERNO FISCIANO
SALERNO

Motivi valutazione efficacia:


L'Università di Salerno, con oltre 43.000 iscritti e ben 20.000-25.000 frequentanti al giorno, si colloca al 3° posto tra le
Università del Mezzogiorno. L'intervento ha certamente contribuito al consolidamento dell'immagine dell'Ateneo. In
effetti, l'investimento realizzato si colloca all'interno di una più ampia strategia di sviluppo infrastrutturale dell'Ateneo che
comprende la realizzazione di residenze universitarie (la cui entrata in esercizio è prevista per dic. 2007), l'ampliamento
delle aree destinate a parcheggi e dei locali mensa. Oltre a ciò, è percepibile una significativa ricaduta positiva
dell'investimento sull'economia locale, in particolare nei Comuni di Fisciano e Baronissi, traducibile in un aumento degli
investimenti privati (Residenze universitarie - Strutture ricettive - Attività commerciali ecc.) Si rileva, pertanto, una piena
corrispondenza tra gli obiettivi previsti e quelli raggiunti.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA
Ente attuatore
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SALERNO
Gestore:
Descrizione:
Il progetto generale per il completamento dell'intervento in oggetto è articolato in quattro lotti cosi suddivisi: (i) Rettorato e uffici
amministrativi; (ii) Biblioteca; (iii) Aula Magna I° stralcio; (iv) Completamento complesso Biblioteca - Rettorato - Aula Magna e relative
sistemazioni esterne. All'epoca del finnaziamento CIPE a valere sulla L. 208/98 i lotti sub i e ii erano terminati mentre il lotto iii era in corso,
infine, il lotto iv non era avviato ed ha costituito appunto oggetto del finanziamento avvenuto attraverso la delibera CIPE 52/99. Il lotto iv in
particolare riguarda il completamento di due livelli realizzati all'interno dell'Aula Magna destianti al teatro sperimentale e alla pinacoteca,
nonchè alle infrastrutture generali del complesso (aree a verde, piazze, viabilità pedonale e veicolare, parcheggi e disciplina delle acque
meteoriche)
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
L'intervento consente di dotare l'Università di: (i) una sala destinata al Consiglio di Amministrazione dell'Ateneo; (ii) un'Aula Magna; (iii) un
Teatro con annessa Pinacoteca; (iv) una migliore accessibilità al complesso (Biblioteca - Aula Magna - Rettorato) attraverso la sistemazione
degli spazi esterni;
In generale l'intervento oltre a soddisfare le necessità connesse all'attività amministrativa dell'Ateneo, consente di potenziare la visibilità dello
stesso attraverso la possibilità di organizzare o ospitare eventi e manifestazioni.
Beneficiari:
Studenti - Docenti - Comunità locale -

Pagina 105 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 37,709
Data inizio lavori: 01/06/1988 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 203 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 6,197 5,250 (d)
Data inizio lavori: 29/09/1999 07/12/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 07/06/2002 02/08/2004 787,00
Data entrata in esercizio: 07/06/2002 01/02/2005 (c) 970,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
8. Contenzioso in fase esecutiva (sequestro cantiere, controversie con le imprese, fallimenti, ecc…).

Tempo realizzazione completamento (mesi): 51 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Va segnalato che l'intervento consiste in lavori di miglioramentodella fruibilità di strutture i cui lavori sono iniziati nel 1988 e
comunque già in esercizio alla data di richiesta del finanziamento. Per quanto concerne i tempi di realizzazione trattandosi di
sistemazioni esterne e acquisti di arredi il giudizio sull'efficienza si colloca nella media.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: - Altre opere o strutture realizzate N.
Altro: - Capienza massima Aula Magna N. 550 550
Altro: - Capienza sala del Consiglio di Amministrazione N. 43 43
Altro: - Capineza massima Teatro N. 300 300
Altro: - Sottopassi N. 1 1
Altro: - Spazi espositivi Pinacoteca N. 16 16

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - N.
Altro: - Allestimenti Teatro e Pinacoteca N. 2 2
Altro: - Allestimento Aula Magna N. 1 1
Altro: - Allestimento sala CdA Ateneo N. 1 1
Altro: - Manifestazioni organizzate/ospitate N. nd 5
Altro: - Tasso utilizzo Teatro /giorno nd 5
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Nuovi servizi N. nd 5
Incremento servizi % nd 100
Altro: - N.

Pagina 106 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 25/01/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7511
Titolo:
Università del Sannio - Completamento e recupero funzionale degli spazi di palazzo Bosco Lucarelli
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA BENEVENTO BENEVENTO

Motivi valutazione efficacia:


Il risultato ottenuto dall’intervento corrisponde alle previsioni iniziali in particolare con riferimento al pieno utilizzo degli
spazi disponibili
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA
Ente attuatore
UNIVERSITA' DEL SANNIO
Gestore:
UNIVERSITA' DEL SANNIO
Descrizione:
Il progetto in esame riguarda un edificio di grande pregio architettonico ubicato al centro di Benevento, nel punto di convergenza delle più
importanti arterie cittadine. Tale edificio si sviluppa per due piani fuori terra e comprende una superficie coperta complessiva di circa 1.400 mq
(circa 700 mq per piano).
Dall’anno 1995 il fabbricato ospita la Facoltà di Ingegneria della Università degli Studi del Sannio che occupa tutta la struttura salvo il piano
terra.
Il Palazzo Bosco Lucarelli è stato consegnato all’Università dall’Amministrazione Comunale di Benevento dopo un ripristino strutturale
realizzato per uso diverso dalle attività tipiche di una utenza universitaria. Tale ripristino prevedeva, infatti, l’esecuzione di sole opere di
ripartizione degli spazi interni dell’immobile rendendo la maggior parte delle superfici praticamente inutilizzabili per le esigenze dell’Ateneo.
L’attuale intervento, programmato ai sensi della L.208/98, si prefigge, invece, il raggiungimento della fruibilità di tutti gli spazi utili del
fabbricato medesimo consentendo l’impiego di circa 800 mq al momento non sfruttati. Tale progetto di adeguamento dovrà essere realizzato
attraverso diversi lotti come di seguito specificati:
A. Lavori per l’Impianto elettrico di illuminazione ed impianti speciali;
B. Lavori di realizzazione della rete telematica;
C. Lavori di realizzazione dell’impianto di climatizzazione;
D. Fornitura e posa in opera di pareti in legno per la facoltà di ingegneria (pareti attrezzate);
E. Fornitura e posa in opera di pareti in legno presso la facoltà di ingegneria (perizia variante);
F. Fornitura ed installazione impianto di fonia ed integrazione dati di ateneo.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Il recupero della fruibilità di queste superfici permetterà, a lavori ultimati, di disporre di nuovi spazi operativi per docenti (quindici studi), di tre
aule per un numero complessivo di centoventi studenti e di tre laboratori. (Consentendo alla Facoltà di Ingegneria di incrementare gli spazi a
disposizione da 2000 a 2800)
Con le opere di progetto, inoltre, si è inteso attuare un automatico adeguamento della stessa struttura alle disposizioni di cui al D.L.vo n.626
relativo alla sicurezza sui luoghi di lavoro.
L’Ente attuatore ha fatto presente, infine, che la necessità di disporre di ulteriori spazi è, allo stato, ancora più pressante dal momento che dal
prossimo anno accademico si attiveranno i primi anni di altri due corsi di diploma di laurea (Ingegneria delle infrastrutture ed Ingegneria delle
telecomunicazioni).
Beneficiari:
Studenti - Cittadini - Commercianti - Imprese

Pagina 107 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,425
Data inizio lavori: 01/01/1995 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 78 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,361 0,342 (d)
Data inizio lavori: 15/03/2000 27/06/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 16/04/2000 30/05/2001 409,00
Data entrata in esercizio: 16/04/2000 30/05/2001 (c) 409,00

Ragioni alla base del ritardo


9. Interferenze con sottoservizi, altre infrastrutture, attività in corso.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 11 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: L'efficienza dell'intervento si ritiene alta in considerazione delle diverse tipologie di impianti realizzati in concomitanza con lo
svolgimento delle attività del Ateneo.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 800 800
Altro: - Impianti realizzati N. 5 5
Altro: - Capienza nuove aule (n. posti a sedere x aula) N. 120 120
Altro: - Nuove aule destinate alla didattica N. 3 3
Altro: - Nuovi laboratori di esercitazione N. 3 3
Altro: - Nuovi studi per docenti/ricercatori N. 15 15
Altro: - Superficie nuovi laboratori di esercitazione (Mq complessivi) Mq 240 240
Altro: - Superficie nuovi uffuci-studio (Mq complessivi) Mq 70 70

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - Variazione del fattore sicurezza % 30 90 90
Altro: - Variazione rapporto ricercatori/laboratori N. 5,5 nd 3,4
Altro: - Variazione rapporto studenti/laboratori N. 316,5 nd 266
Altro: - Variazione rapporto studenti/posti a sedere N. 12,66 nd 7,83
Altro: - Variazione Rpporto personale amm.tivo/spazi N. 4 nd 10
Altro: - Variazione spazio utilizzato (mq utilizzati/mq totali) % 43 100 100
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: - Laureati per anno solare N. 14 nd 16
Altro: - Laureati per corso di laurea N. 14 nd 16
Altro: - Numero complessivo iscritti N. 4378 nd 6060
Altro: - Numero iscritti Facoltà di Ingegneria N. 633 nd 1332
Altro: - Nuovi corsi di laurea attivati N. 2 4 4
Altro: - Tasso laureati su iscritti ultimo anno % 9,21 nd 13,33
Altro: - Variazione % immatricolati su popolazione di 19-enni % 1,86 nd 5,67
Altro: - Variazione abbandoni su iscritti per anno % 15,48 nd 9,16
Altro: - Variazione quota fuoricorso su iscritti per anno % 35,7 nd 26,95
Altro: - Variazione rapporto docenti/Corsi di Laurea N. 3,29 nd 4,18
Altro: - Variazione rapporto studenti/docenti N. 27,52 nd 28,96
Altro: - Variazione voto medio conseguito per esami superati N. 25,24 nd 25,4

Pagina 108 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 15/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7472
Titolo:
Museo Archeologico, Teano
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA CASERTA TEANO

Motivi valutazione efficacia:


Il Museo Archeologico di Teano, con una media annuale di 8.000 visitatori, ospita una mostra permanente sulle principali
dinamiche insediative del territorio (dal VI secolo a.C. al V d.C.). La direzione del museo e il Comune di Teano si
adoperano inoltre attivamente, da sempre, per promuovere una serie di attività culturali (mostre temporanee, laboratori
didattici, convegni tematici, concerti, spettacoli teatrali) che tengono vivo il radicamento e l'importanza del museo nel
contesto dell'Alto Casertano.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Ente attuatore
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA PER LE PROVINCE DI
NAPOLI E CASERTA
Gestore:
SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI NAPOLI E CASERTA, UFFICIO ARCHEOLOGICO DI TEANO.TEANO
Descrizione:
Il progetto ha riguardato il completamento degli interventi di restauro e allestimento espositivo finalizzati all'apertura al pubblico del Museo
Archeologico di Teanum Sidicinum nell'edificio trecentesco detto "Cavallerizza della Regina Giovanna".
Gli interventi eseguiti possono suddividersi in tre categorie opere edili, restauri e consulenze:
-adeguamento e restauro dei locali destinati a museo e loro pertinenze ( intonaci, tinteggiature, revisione cancelli e balaustre, rivestimenti
esterni, pavimentazioni e adeguamento impianti elettrico e antincendio);
-restauro dei dipinti murali e delle nicchie absidate;
-restauro materiale archeologico;
-pannelli didascalici.
I restauri hanno interessato elementi lapidei (sculture in marmo, in tufo, stele funerarie e iscrizioni), ceramiche, terrecotte, pitture tombali,
mosaici e le pitture parietali del XVII secolo.
L'allestimento espositivo è stato preceduto da numerose ricognizioni di magazzino, proposte di scelte espositive, schedature, documentazioni
e inventario, in collaborazione con esperti e studiosi sia a titolo oneroso che gratuito.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di valorizzazione e fruizione
Servizio offerto:
Con l'apertura al pubblico del Museo Archeologico, l'organizzazione di mostre temporanee, ed altri eventi nell'annessa sala conferenze, il suo
inserimento nel sistema museale della provincia casertana ci si proponeva di offrire l'opportunità della creazione di un primo pacchetto di
offerta turistica e l'avvio di occasioni di lavoro e di sviluppo economico e culturale di un vasta area geografica.
Beneficiari:
Il Museo, unica realtà museale dell'Alto Casertano, si vuole proporre come "luogo aperto" di riferimento per tutte le iniziative culturali
riconducibli all'antichità classica per la zona di Teano e dintorni e vuol accogliere nelle sue sale in particolare studenti, turisti, ma anche un
pubblico generico attirato con brevi mostre e concerti .

Pagina 109 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,012
Data inizio lavori: 02/02/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 14 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,210 0,206 (d)
Data inizio lavori: 16/11/1999 02/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 16/05/2001 29/03/2001 -48,00
Data entrata in esercizio: 16/11/2001 25/03/2001 (c) -236,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 14 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Interventi N. 12 12
Altro: Sale restaurate N. 1 1
Altro: attrezzature/allestimento museale N. 7 7

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: aree recuperate % 100 100
Altro: percorsi di visita attivati N. 0 1 1
Altro: numero medio annuale di visitatori N. 8000
Variazione del numero di eventi /servizi N. 0 14

Pagina 110 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 08/02/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7473
Titolo:
Valorizzazione patrimonio archeologico Area Flegrea, area archeologica di Cuma, Pozzuoli
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA NAPOLI POZZUOLI

Motivi valutazione efficacia:


Oltre ad aver recintato e reso praticabile gran parte dell'Area con i monumenti messi in luce, l'importanza dei
monumenti ha indotto la Regione Campania a finanziare, attraverso il PIT "Campi Flegrei" incentrando la strategia dello
stesso in particolare sull'area archeologica di Cuma.
Infatti, l'idea guida è la costituzione di un grande itinerario culturale integrato di interesse internazionale in cui i poli di
visita (Pozzuoli, Baia, Miseno, Cuma, lago Fusaro, lago Averno) saranno connessi da antichi e nuovi percorsi: tunnel
scavati nel tufo, strade romane sommerse, percorsi archeologici-naturalistici, percorsi su ferro creando così i presupposti
per l'inserimento dell'Area nei più noti itinerari di visita delle ricchezze archeologiche e paesaggistiche della Regione.
Sarà possibile avviare così una valorizzazione che attraverso un complesso di azioni intersettoriali attivi uno sviluppo del
territorio ed una riqualificazione del tessuto socio economico locale.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Ente attuatore
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA PER LE PROVINCE DI
NAPOLI E CASERTA
Gestore:
UFFICIO ARCHEOLOGICO DI CUMA
Descrizione:
Il progetto originario, denominato Kyme, prevedeva l'esplorazione dell'area archeologica di Cuma con particolare riferimento
all'individuazione del Tempio sottostante la masseria del gigante, del Capitolium, del Tempio con portico e dell'area del Foro.
Con il progetto in esame finanziato con le risorse della Delibera CIPE 52/99 e denominato Kyme II, si è inteso completare la campagna di
scavi iniziata con il primo stralcio (Kyme I) ed , in particolare, l'esplorazione della parte orientale della Masseria del Gigante, l'ampliamento del
saggio nell'area centrale del tempio con portico e, nel Capitolium, il completamento dello scavo del pronao al fine di evidenziare l'eventuale
presenza delle favisse, per consentirne il restauro.
Sono inoltre previste ulteriori indagini stratigrafiche per la messa in luce di strutture e per lo studio delle varie fasi cronologiche, che si sono
susseguite.
Tutto ciò al fine di consentire l'apertura al pubblico di parte dell'area entro il 2002.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di valorizzazione e fruizione
Servizio offerto:
La realizzazione del Progetto KIME II sarà possibile aprire al pubblico un'ampia estensione della "città bassa" dell'antica Cuma, comprendente
l'area del Foro - Agorà con i monumenti già noti (Capitolium, Tempio con portico, Terme, Aula Sillana, Tempio della Masseria del Gigante) e
quelli ancora interrati nella parte del foro di cui è previsto lo scavo. L'apertura del nuovo percorso di visita è resa possibile dalla realizzazione
della nuova biglietteria.
Beneficiari:
Successivamente al completamento delle opere e con l'apertura al pubblico della "città bassa" è previsto un incremento dei flussi turistici pari
al 50% (alla data della richiesta di finanziamento ammontavano a 27.244 paganti e 59.880 non paganti) contribuendo inoltre ad incentivare
attività commerciali, ristorative e alberghiera della zona circostante.

Pagina 111 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 9,995
Data inizio lavori: 29/07/1994 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 104 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 4,960 4,960 (d)
Data inizio lavori: 26/06/2000 26/06/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 23/12/2002 12/02/2003 51,00
Data entrata in esercizio: 23/12/2002 12/02/2003 (c) 51,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 32 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: Sostanziale rispetto dei tempi preventivati nell'esecuzione dei lavori con redazione di una Perizia di Variante che ha utilizzato i
ribassi d'asta per interventi migliorativi: completamenti di restauro dei prospetti della masseria del gigante, allestimento di una
mostra, ulteriori indagini geotecniche per aggiornare - in funzione dei risultati raggiunti - i piani di scavo e, soprattutto, ulteriori
lavori resisi necessari a causa di rinvenimenti di notevole importanza.
Con la citata Perizia si è deciso di rimandare la realizzazione del previsto percorso di visita successivamente alla completa messa in
luce dei suddetti rinvenimenti.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Numero di monumenti restaurati N. nd 1
Altro: Numero monumenti recuperati (anastilosi) N. 2 2
Altro: Numero saggi (oltre agli scavi estesi) N. nd 26
Altro: Numero siti di scavo: N. 8 8
Altro: Opere di protezione monumenti eseguite (coperture) N. 537 537
Altro: Superficie oggetto di intervento Mq 15000 15000
Altro: Sviluppo percorsi di visita recinzione (tra normale e ml nd 1223
monumentale)
Altro: Volume scavi Mc. nd 3500

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Popolazione raggiunta dalle iniziative promozionali N. nd 45000
Altro: Visitatori non paganti N. 59880 89000 55054
Altro: Visitatori paganti N. 27244 40000 26714

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Risorse generate (finanziamenti ulteriori intervenuti da parte N. nd 15493706,97
di altri enti) EURO

Note:
Il giudizio sull'intervento è stato considerato positivo, poiché i lavori eseguiti hanno consentito di aumentare notevolmente il numero e la
qualità dei reperti, che si vanno ad aggiungere al consistente partrimonio archeologico presente nell'area. Tuttavia, ad oggi, in considerazione
della circostanza che i lavori eseguiti hanno attratto ulteriori risorse messe a disposizione dalla Regione per il completamento degli scavi e la
valorizzazione, si rileva sotto il profilo degli effetti socio-economici un limitato impatto dell'intervento stesso. Tale impatto costituisce, infatti,
uno degli obiettivi fondamentali trasposti nel PIT dei Campi Flegrei.
In conclusione, va sottolineato che le previste opere di valorizzazione, attualmente in corso, consentiranno, una volta ultimate, di massimizzare
pienamente le ricadute socio-economiche dell'intervento in esame.

Pagina 112 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 08/02/2006
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7474
Titolo:
Valorizzazione patrimonio archeologico Area Flegrea, necropoli di San Vito, Pozzuoli
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA NAPOLI POZZUOLI

Motivi valutazione efficacia:


L'incompleta realizzazione delle opere dovuta a cause di forza maggiore (nubifragio del 15/9/2001) ed il mancato
allontanamento dal sito delle acque piovane, da parte del Comune di Pozzuoli, hanno reso lo stesso, attualmente, non
fruibile. Ciò impedisce il raggiungimento del prefissato obiettivo dell'apertura dell'area ai visitatori e, conseguentemente,
l'auspicata attivazione della riqualificazione culturale e turistica del territorio.
In definitiva l'intervento allo stato attuale presenta la sola validità della messa in luce di importanti monumenti
archeologici la cui valorizzazione è subordinata al completamento delle opere originariamente previste.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Ente attuatore
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA PER LE PROVINCE DI
NAPOLI E CASERTA
Gestore:
UFFICIO ARCHEOLOGICO DI POZZUOLI
Descrizione:
L'intervento di valorizzazione della, necropoli di San Vito nel Comune di Pozzuoli è finalizzato alla completa "rimessa" in luce, nonché
valorizzazione da eseguire attraverso interventi di scavo archeologico e restauro filologico dei monumenti. Il restauro prevede interventi in
qualche caso strutturali con l'esecuzione di microperforazioni e restauro integrativo in sottoquadro di parti di volte, colmi di muro, o
semplicemente con la ripresa di parametri murari antichi, utilizzando materiali simili a quelli antichi (tufo, latrizio, ecc.).
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
L'intervento risponde all'esigenza di portare a conclusione quanto già eseguito con i precedenti finanziamenti su parte degli edifici della "quinta
settentrionale" dello stesso complesso. Il servizio che si intende fornire consiste nella realizzazione di una tappa del percorso archeologico
extra urbano che iniziando dal tratto già scavato della via Puteolis - Neapolim, si salderà al tracciato antico della via Puteolis - Capuam e,
successivamente, al tratto romano della via Campana, tutto ciò allo scopo di contribuire all'incremento del turismo culturale.
Beneficiari:
Turisti e Cittadini dell'Area flegrea.

Pagina 113 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,036
Data inizio lavori: 23/12/1993 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 113 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,830 0,830 (d)
Data inizio lavori: 26/02/2000 26/06/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 20/08/2002 20/12/2002 122,00
Data entrata in esercizio: 20/12/2002 08/04/2003 (c) 109,00

Ragioni alla base del ritardo


6. Difficoltà tecniche in fase esecutiva (sorprese geologiche,ritrovamenti archeologici, rinvenimento di ordigni bellici, ecc..).
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 34 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: I lavori relativi al percorso di visita, presupposto per l'apertura in sicurezza ai visitatori dell'area monumentale, non sono stati
eseguiti.
Sull'area dell'intervento si presentano inconvenienti legati alla non completa regimentazione delle acque meteoriche. Con perizia in
corso d'opera, è stata inserita la realizzazione di pozzi drenanti in sostituzione della mancata realizzazione, a cura del Comune, di
una apposita rete fognaria.
L'assenza del previsto percorso di visita in battuto di taglime di tufo, che avrebbe dovuto assolvere anche al compito di
regolamentare il deflusso delle acque piovane, insieme al posizionamento delle tettoie di protezione che convogliano le acque
meteoriche al perimetro, creano problemi legati al non regimentato deflusso alla base dei muri dei monumenti nella zona limitrofa
alla strada, che presenta una quota superiore mediamente di circa 1,5 metri rispetto all'imposta dei monumenti.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie area interessata N. 500 500
Altro: Numero di momunenti restaurati N. 6 6
Altro: Numero monumenti recuperati (anastilosi) N. nd 1
Altro: Opere di protezione monumenti eseguite (coperture) N. 1170 1100
Altro: Volume scavi Mc. 1400

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Inserimento in circuito turistico - culturale regionale (capacità N. 1 0
di intercettazione dei visitatori di altri attrattori locali e/o regionali
Altro: Ore apertura N. nd 0
Altro: Visitatori non paganti (per mese) N. nd 0
Altro: Visitatori paganti (per mese) N. nd 0
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Risorse generate (finanziamenti ulteriori intervenuti da parte N. nd 0
di altri enti)

Note:
L'incompleta realizzazione delle opere previste, ha reso impossibile il raggiungimento del prefissato obiettivo di inserimento del sito nel
percorso turistico-culturale e, conseguentemente, il raggiungimento degli auspicati effetti socio-economici. Va rilevato, altresì, che l'ottimale
fruizione non è legata al solo completamento delle opere e alla messa in sicurezza, ma alla piena integrazione del sito nel circuito turistico-
culturale dell'area; integrazione che richiede inevitabilmente investimenti aggiuntivi da parte di altri soggetti pubblici e/o privati.

Pagina 114 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 11/07/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7475
Titolo:
Parco archeologico dell'anfiteatro, Nola
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA NAPOLI NOLA

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento di completamento ha avviato lo sviluppo di un nucleo museale nella città di Nola. L'ente gestore ha inoltre
potuto avviare dei rapporti duraturi con delle altre istituzioni (università straniere e Istituto di Preistoria e Protostoria)
che hanno portato a degli importanti ritrovamenti (villaggio del bronzo antico di Nola). Il completamento ha infine
riguardato la ristrutturazione di gran parte dell'edificio ospitante il museo, l'ex convento delle Canossiane. Grazie a dei
finanziamenti comunitari aggiuntivi (PIT) è in corso l'allestimento a pinacoteca di tutte le ulteriori sale ristrutturate
(secondo e terzo piano) grazie al completamento. Purtroppo il monumento è sito in un'area ad uso industriale (PIP), in
parziale abbandono, di proprietà comunale. Mancano i fondi per la manutenzione ordinaria (taglio delle erbacce)
dell'area, mentre sono in corso le azioni espropriative per la messa in luce della parte rimanente (oltre il 50%)
dell'anfiteatro. Ad oggi l'anfiteatro è visitabile solo su richiesta specifica.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Ente attuatore
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA PER LE PROVINCE DI
NAPOLI E CASERTA
Gestore:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI - SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHEOLOGICI DELLE
PROVINCE DI NAPOLI E CASERTA
Descrizione:
L'intervento di completamento è stato suddiviso in due lotti (A e B) funzionalmente autonomi. Con il lotto A si è provveduto (i) al
completamento del restauro dei piani superiori dell'edificio, parte dell'ex Convento delle Canossiane, che ospita il "museo della città di Nola e
del suo territorio" (ii) nonché alla realizzazione di opere inerenti l'allestimento dello stesso. Il lotto B ha proseguito nelle opere di scavo,
restauro e valorizzazione dell'anfiteatro nolano (c.d. "Anfiteatro laterizio") avviate a partire dalla seconda metà degli anni ottanta.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
L'allestimento realizzato grazie all'intervento di completamento ha reso "visibile" il materiale archeologico presente nell'area che per lungo
tempo è rimasto "sparso" e "dimenticato" sul territorio. Con il completamento si è realizzato un primo nucleo museale costituito di un
precorso didattico che attraversa quattro sale (1. Preistoria e fase arcaica; 2. VI-V secolo a.C; 3. Periodo sannitico; 4. Periodo romano fino
all'epoca paleocristiana). Vi è inoltre una sala didattica/espositiva.
Beneficiari:
Per il momento i principali beneficiari sono gli abitanti di Nola, le numerose scolaresche locali e vari gruppi di studiosi (prevalentemente
tedeschi e giapponesi) interessati ai ritrovamenti ancora in corso nell'area di Nola e dintorni.

Pagina 115 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,298
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,550 1,550 (d)
Data inizio lavori: 22/05/2000 22/05/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 15/05/2003 16/05/2003 1,00
Data entrata in esercizio: 01/01/2004 01/01/2004 (c) 0,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 44 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto

Motivazioni: Lotto A: L'opera di recupero dell'edificio, ex convento delle Canossiane, è stata eccellente, con un costo relativemente contenuto
data la dimensione dell'edificio. Oltre alla notevole usura dovuta la tempo dei locali originari, l'intervento di completamento doveva
anche scontare il fatto che i piani superiori erano stati in parte snaturati da un iniziale intervento di edilizia del Comune di Nola che
aveva l'obiettivo di ricavarne dei mini appartamenti. Lotto B: Gli scavi (esplorazione della superficie) e la sistemazione per la visita
del pubblico (creazione di nuovi accessi) dell'anfiteatro sono ben visibili.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: sale restaurate N. 17
Altro: attrezzature/allestimento museale N. 15
Altro: scavi anfiteatro Mq 4883
Altro: strutture emerse oggetto di restauro N. 7

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Aree recuperate % 100 100
Altro: aree allestite sul totale % 40 40
Altro: percorsi di visita all'interno del museo N. 1 1
Altro: eventi realizzati per anno N. 4 2
Altro: visitatori per mese N. 284
Altro: visitatori studenti sul totale % 80
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento numero visitatori % 0 100
Incremento presenze turistiche % 0 100
Altro: persone occupate nel museo N. 0 36

Note:
L'ente gestore denuncia una scarsissima collaborazione sia da parte degli enti locali e non (amministrazione comunale, enti turistici, altre
soprintendenze culturali) preposti alla pubblicizzazione del museo presso il pubblico sia da parte del mondo imprenditoriale locale.
L'amministrazione museale sta promuovendo, nell'ambito dei PIT, dei tavoli di concertazione per favorire lo sviluppo di una rete turistica che
migliori la visibilità del patrimonio archeologico nolano (museo e anfiteatro).

Pagina 116 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 22/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7477
Titolo:
Parco Archeologico, Velia
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA SALERNO ASCEA

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento valorizza l'intera area archeologica come progettualmente previsto.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Ente attuatore
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA PER LE PROVINCE DI
SALERNO AVELLINO E BENEVENTO
Gestore:
SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA PER LE PROVINCIE DI SALERNO - AVELLINO - BENEVENTO
Descrizione:
Le opere sono state articolate in sette lotti d'intervento, riferiti ad alcune tra le necessità emergenti per la valorizzazione dell'area archeologica
di Velia e comprendenti: lavori per il recupero e riutilizzo a laboratori e deposito di reperti di una galleria ferroviaria dismessa; consolidamento,
restauro e sistemazione ad antiquarium delle Chiese di S. Maria (con annesso il corpo di guardia) e S. Quirico; restauro e sistemazione a verde
del teatro ellenistico; copertura delle terme ellenistiche; opere di drenaggio delle acque di falda; realizzazione delle strutture informatiche
necessarie alla fruizione del Parco (cartellonistica sui percorsi, descrizioni fotografiche interne agli antiquarium, segnaletica non vedenti…etc).
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
Valorizzazione del Parco Archeologico di Velia.
Beneficiari:
Utenza del Parco Archeologico e personale addetto alla sua gestione.

Pagina 117 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 16,300
Data inizio lavori: 30/07/1992 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 151 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 6,507 6,506 (d)
Data inizio lavori: 04/09/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 09/07/2001 30/07/2004 1.117,00
Data entrata in esercizio: 10/12/2004 (c)

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 52 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: L'importo totale dell'intervento è stato mantenuto all'interno del quadro economico originariamente previsto e lo scostamento
rilevato tra le tempistiche di ultimazione previste ed effettive può essere considerato fisiologico per tali lavori. La valutazione "alto"
si motiva anche per la capacità dimostrata dall'Attuatore nell'esser riuscito a ben congruire la realizzazione di un'opera di rilevante
valenza architettonica/artistica con le procedure di gestione proprie di un appalto pubblico..

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: percorsi visita ttrezzati N. 3 3
Altro: -apparati informativi funzionali alla fruizione N. 20 25
Altro: -interventi di consolidamento N. 5 5

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -visitatori paganti N. 15000 nd 15500
Altro: -visitatori non paganti N. 16000 nd 18400
Altro: -pubblicazioni specifiche N. 0 nd 4
Altro: -servizio guide volontarie alunni licei N. 0 nd 1

Pagina 118 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 21/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7476
Titolo:
Cittadelle della cultura: Ariano Irpino - Castello
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA AVELLINO ARIANO IRPINO

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento di completamento, realizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha reso fruibili le rimanenze del
Castello Normanno, inoltre sulla scia dei lavori della Sopraintendenza il Comune ha elaborato un progetto per la
delocalizzazione dei serbatoi idrici, posti all' interno del complesso, e la creazione della "cittadella della cultura".
All'atto della visita erano in corso i lavori con due cantieri attivi, uno finanziato con fondi comunali e del "Patto Baronia"
e l'altro con fondi POR nell'ambito del PIT "Regio Tratturo".
Già oggi sono ospitati una serie di eventi culturali a cadenza annuale (es. il Maggio dei Letterati, l'Estate Arianese, ecc.).
Il recupero del castello arricchisce inoltre l'eredità normanna di cui Ariano è custode, dovuta soprattutto alla presenza del
Centro Europeo di Studi Normanni.
Per consolidare i legami con la storia normanna, il Comune è impegnato a reperire risorse aggiuntive per allestire
all'interno del castello il Museo sui Normanni concentrando opere attualmente conservate presso altre sedi della città.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Ente attuatore
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - SOPRINTENDENZA BENI AMBIENTALI ARCHITETTONICI
ARTISTICI E STORICI DI AVELLINO E SALERNO
Gestore:
COMUNE DI ARIANO IRPINO
Descrizione:
Il complesso monumentale, costituito da quattro torri cilindriche poste agli spigoli di un'area quadrangolare racchiusa da un circuito murario, è
compreso all'interno del perimetro della villa comunale; l'intera area del castello è stata interessata, a partire dal gennaio 1989, da una serie di
interventi riguardanti il consolidamento e il restauro delle torri e del circuito murario e indagini archeologiche che hanno consentito il
recupereo di interessanti reperti e l'individuazione di strutture preesistenti.
L'intervento di completamento sul Castello Normanno di Ariano Irpino era finalizzato oltre che alla conservazione dei resti delle strutture
fortificate anche alla loro valorizzazione mediante la realizzazione di percorsi di visita, dei quali uno coperto, e di una sala per convegni ed
esposizioni situata nella parte alta del castello.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di valorizzazione e fruizione
Servizio offerto:
Il castello normanno, di cui sono visibili solo le quattro torri e le mura di cinta, ospita al suo interno un percorso coperto che collega due delle
quattro torri nonché una sala per convegni, conferenze e manifestazioni culturali.
Beneficiari:
La popolazione di Ariano Irpino usufruisce del castello, luogo nel quale vengono organizzate svariate attività culturali, soprattutto nel corso
delle manifestazioni allestite in occasione dell'Estate Arianese (concerti, mostre, ecc.). Ospitando Ariano il Centro Europeo di Studi Normanni,
la tutela e la valorizzazione del Castello Normanno ha contribuito a rafforzare l'eredità normanna di cui la città è custode nei confronti degli
studiosi e degli appassionati di storia normanna che spesso vi soggiornano.

Pagina 119 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,169
Data inizio lavori: 01/01/1989 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 156 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,516 0,516 (d)
Data inizio lavori: 16/11/1999 10/07/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 16/11/2000 06/07/2001 232,00
Data entrata in esercizio: 16/01/2001 17/10/2001 (c) 274,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 15 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: In tempi relativamente rapidi, grazie ai lavori di completamento, è stato possibile rendere fruibile il pregevole monumento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: -Percorsi di visita ml 170 170
Altro: -Sala polifunzionale Mq 180 180
Altro: -torri visitabili N. 2 2
Altro: -Servisi igienici Si 2 2
Altro: impianto elettrico Si 1 1
Altro: -impianto idrico Si 1 1
Altro: -impianto fognario Si 1 1

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -apertura quotidiana mese di agosto % 0 nd 100
Altro: -manifestazioni N. 0 nd 6
Altro: -visitatori/anno N. 0 nd 12000
Altro: -incremento del grado di fruibilità % 0 100 100
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata nd 25000
% soddisfacimento domanda attuale nd 100
Altro: -progetti resi possibili (innescati dall'intervento) N. 0 nd 2

Pagina 120 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 05/07/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7494
Titolo:
Completamento sistemazione canale principale di irrigazione da progr.16030,09 a progr.27000,0 (C.B.
Paestum)
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA SALERNO PLURICOMUNALE

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha raggiunto gli obiettivi previsti all'atto del finanziamento.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Ente attuatore
CONSORZIO BONIFICA PAESTUM - CAPACCIO SCALO (SA)
Gestore:
CONSORZIO DI BONIFICA PAESTUM - CAPACCIO SCALO
Descrizione:
La rete idrica di competenza del Consorzio di Bonifica possiede un sistema di adduzione delle acque irrigue costituito da un Canale principale
della lunghezza di oltre 32 Km, da diversi canali diramatori secondari e da una rete di canalette dispensatrici dello sviluppo di oltre 230 Km.
L'irrigazione dei terreni ricadenti nel perimetro consortile è assicurata con acque derivanti dal fiume Sele, integrate con acque prelevate
mediante stazione di pompaggio di Ponte Calore e Ponte Barizzo. Le acque derivate dal fiume Sele e da Ponte Calore vengono addotte
mediante un ripartitore principale della lunghezza di ml 32.845 che si sviluppa lungo la fascia pedecollinare da Nord ad Est. Negli anni '30 fu
realizzata l'opera di presa nonché un primo tratto di canale della lunghezza di 16 Km circa compreso il tronco iniziale che corre in galleria.
Nell'immediato dopoguerra fu completato il diramatore principale fino al limite orientale del comprensorio, successivamente negli anni '70
furono realizzate altre opere compreso un primo intervento di manutenzione straordinaria. A partire dal 1987 il Consorzio ha dato inizio ad
una serie di interventi miranti alla ristrutturazione della rete irrigua divenuta obsoleta ed all'estendimento dell'irrigazione a terreni ubicati a
monte del canale principale, suscettibili di sfruttamento agricolo. Il piano di ristrutturazione prevedeva:
- realizzazione di una nuova rete di distribuzione mediante intubazione in pressione, in sostituzione della rete esistente funzionante a pelo
libero;
- costruzione di sei vasche di accumulo per il recupero di acque del canale principale durante le ore notturne;
- costruzione di tre stazioni di pompaggio per sollevare le acque del canale principale alle vasche di accumulo;
- estendimento della rete irrigua a zone ubicate a monte del canale principale suscettibili di sfruttuamento agricolo.
Il progetto, finanziato attraverso la Delibera CIPE 52/99, si inserisce all'interno di questo piano di adeguamento e consiste
nell'ammodernamento ed estendimento della rete irrigua attraverso il completamento e la sistemazione del canale principale di irrigazione da
progr. 16.030,09 a progr. 27.000,00. Nello specifico, le opere consistono nel rifacimento del rivestimento con pareti in cls armato trattate con
idonei rivestimenti impermealizzanti e interventi di risanamento conservativo delle principali opere d'arte (Ponte canale sul fiume Calore,
tronchi pensili di attraversamenti stradali, ecc.).
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Dighe e reti idriche Tipologia: Rete idrica
Servizio offerto:
L'area oggetto dell'intervento possiede un elevata vocazione agricola, tuttavia la carenza di acqua per uso produttivo agricolo ha rappresentato
un preoccupante fattore ostativo al pieno sviluppo ed estendimento del settore primario nell' area di competenza del Consorzio . Il canale
principale, oggetto dell'intervento, rappresenta per la rete di distribuzione irrigua il nodo cruciale, infatti, la sua efficienza e funzionalità è
elemento fondamentale e prioritario per assicurare l'irrigazione e rendere, di conseguenza, frubili sia la rete tubata a pressione, sia la rete irrigua
non a pressione. In particolare l'ammodernamento del canale principale consentirà di portare a 100 mt il valore massimo della quota altimetrica
determinando, in tal modo, un'estensione del piano irriguo pari a 15.265 Ha, di cui 9.870 grazie all'ammodernamento e 5.395 attraverso
l'estendimento della rete idrica. Inoltre, l'intervento persegue i seguenti obiettibi:

Pagina 121 di 398


- evitare perdite d'acqua per dispersione attraverso le sconnessioni del rivestimento delle pareti;
- assicurare una maggiore stabilitò all'opera che per alcuni tratti si sviluppa a mezza costa;
- garantire la continuità e costanza di afflusso di acqua per uso irriguo.
Beneficiari:
Agricoltori, cittadini e consumatori.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 8,260
Data inizio lavori: 08/11/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 57 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 8,263 5,341 (d)
Data inizio lavori: 08/11/2000 08/11/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 08/05/2003 05/07/2005 789,00
Data entrata in esercizio: 08/05/2003 05/07/2005 (c) 789,00

Ragioni alla base del ritardo


6. Difficoltà tecniche in fase esecutiva (sorprese geologiche,ritrovamenti archeologici, rinvenimento di ordigni bellici, ecc..).
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 57 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I tempi di realizzazione e di entrata in esercizio dell'intervento hanno subito un notevole ritardo, sebbene, siano da ricondurre alle
sospensioni verbalizzate e alle conseguenti novazioni di termini contrattuali autorizzate e concesse.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Lunghezza rete (canale principale) ammodernata ml 10870 10870
Altro: Superficie irrigata ha 8300 8300
Altro: Interventi risanamento conservativo opere d'arte N. 1 1
Altro: Ristrutturazione ponticelli N. 30 30

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Numero utenti serviti N. 4250 4700 4700
Altro: Incremento ettari di superficie irrigata % 0 10 10
Altro: Superficie irrigata rispetto alla superficie irrigabile % 87 97 97
Altro: Volume acqua erogata rispetto al fabbisogno attuale (bacino % 87 90 90
di utenza)
Altro: Capacità impianto effettivamente utilizzata - Mil. di mc N. 76 86 86
Altro: Frequenza interruzioni servizio erogazione dell’acqua - Mesi N. 1 1 1
Altro: Riduzione volume perdite - Mil di mc N. 0 10 10

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata nd 20040
% soddisfacimento domanda attuale nd 90
Altro: Indicatore rischio ambientale: componenti fertilizzanti usati in N. 30 10 10
agricoltura che possono contaminare i canali idrici
Altro: Numero di aziende sorte in seguito al potenziamento del N. 0 450 450
servizio irriguo
Altro: Variazione percentuale del numero di episodi di emergenza % 0 20 20
idrica

Pagina 122 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 16/03/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7379
Titolo:
Razionalizzazione degli scarichi delle acque reflue di Cancello Arnone - realizzazione del collettore
emissario
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA CASERTA CANCELLO ED ARNONE

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha conseguito lo scopo principale previsto: il collettamento delle acque reflue locali nell'impianto di
trattamento Foce Regi Lagni. Prima dell'intervento le acque venivano scaricate nel fiume Volturno, previo trattamento
mediante un vecchio depuratore locale, che rimane a disposizione nel caso in cui il nuovo impianto di collettamento
dovesse risultare temporaneamente inutilizzabile.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI CANCELLO ED ARNONE
Gestore:
COMUNE DI CANCELLO ARNONE
Descrizione:
Realizzazione del collettore emissario di Cancello ed Arnone. Progetto da ritenersi “Progetto integrato” rientrante nello stato di attuazione del
PS3 comprensorio n. 15 Regi Lagni, per la programmazione e pianificazione delle acque reflue del Comune di Cancello ed Arnone. Il progetto
è stato frazionato in tre stralci, di cui due antecedenti alla richiesta di finanziamento per il progetto di completamento per un importo
rispettivamente pari a L. 1.537.744.176 (fondi P.O.P.-FERS annualità 95-96 Regione Campania) e L. 1.736.000.000 (Ministero Lavori Pubblici
anno 1996) su di un importo complessivo di L. 10.700.000.000.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Il collettamento delle acque consente di far confluire le acque reflue nell’impianto di trattamento Foce Regi Lagni, anziché scaricarle nel fiume
Volturno.
Beneficiari:
Gli abitanti del Comune di Cancello ed Arnone e le aziende agricole e industriali locali: prima dell’intervento le acque reflue venivano
convogliate verso un depuratore sito nel comune e scaricate dopo un processo di depurazione nel fiume Volturno. Il depuratore risultava
inadeguato allo scopo con riflessi negativi sulla salubrità ambientale locale (qualità dell’aria e delle acque fluviali).

Pagina 123 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 5,526
Data inizio lavori: 15/07/1997 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 73 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 3,140 3,414 (d)
Data inizio lavori: 15/05/2000 15/05/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 14/05/2002 14/05/2002 0,00
Data entrata in esercizio: 08/07/2003 08/07/2003 (c) 0,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 38 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: Come previsto nel progetto originario il collettore è stato surdimensionato rispetto alle esigenze dei comuni di Cancello e Arnone
per poter accogliere anche gli scarichi di Grazzanise e S. Maria la Fossa. Ad oggi però non solo mancano le opere per convogliare
nel collettore e quindi nei Regi Lagni i reflui di questi due comuni ma non risultano iniziative per attuare quanto previsto; in
definitiva rispetto alla capacità del collettore di 0,430 mc/sec ne viene sfruttata una effettiva di circa 0,135 ( circa 31%).

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete metri 6000 6000
Capacità smaltimento reflui lit/sec. 430 430
Abitanti interessati N. 5908 5164
Altro: Unità produttive servite N. 1038 40
Altro: -portata reflui relativa a Cancello Arnone lit/sec. 135 135

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento rete fognaria Km 6 6
Capacità smaltimento utilizzata % 31 31
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 5164
% soddisfacimento domanda attuale 100
Altro: Acque reflue convogliate nel collettore % 100

Note:
Il collettamento delle acque reflue nell'impianto di trattamento Foce Regi Lagni pone in primo piano, per l'intera area, il problema di adeguare il
suddetto impianto: la realizzazione delle opere di collettamento delle acque reflue ha interessato più comuni locali con un conseguente
aumento dei flussi convogliati verso il Regi Lagni, la cui capacità di smaltimento risulta, a detta dell'ARPAC, fortemente sottodimensionata.

Pagina 124 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 04/07/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7392
Titolo:
Completamento dell'approdo turistico peschereccio Marina Casal Velino
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA SALERNO CASAL VELINO

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha pienamente conseguito gli obiettivi prefissati all'atto del finanziamento.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI CASAL VELINO
Gestore:
COMUNE DI CASALVELINO
Descrizione:
Il progetto di completamento finanziato dalla Delibera CIPE 52/99 prevede il completamento del molo di sottoflutto, lavori di scavo per
l’adeguamento dei fondali, l’installazione di 6 pontili galleggianti con colonnine di servizi e relativi impianti, la realizzazione di una palazzina
dei servizi e opere verdi di finitura.
Asse: Asse 4 Sistemi Locali di Settore: Infrastrutture per turismo Tipologia: Completamento di strutture e infrastrutture per
sviluppo il miglioramento del turismo
Servizio offerto:
Il completamento dell'infrastruttura consentirà, grazie ai pontili galleggianti e le banchine, l’ormeggio a circa 192 barche; considerando la
possibilità di ospitare anche circa 100 barche in darsena e circa 40 unità da pesca nei pontili fissi, l’approdo avrà una capacità di circa 332 posti
barca, di cui 232 completamente attrezzati.
Beneficiari:
Beneficiari principali dell'infrastruttura sono: i 4.500 cittadini del Comune di Casalvelino; i circa 35.000 turisti annuali; i pescatori residenti nel
Comune e nell'area limitrofa.

Pagina 125 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 9,471
Data inizio lavori: 22/06/1981 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 290 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 3,990 2,226 (d)
Data inizio lavori: 18/05/2000 18/05/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/05/2001 08/04/2005 1.421,00
Data entrata in esercizio: 18/05/2001 08/04/2005 (c) 1.421,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 60 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: I tempi di realizzazione e di entrata in esercizio dell'intervento hanno subito un notevole ritardo, sebbene, siano da ricondurre alle
sospensioni verbalizzate e alle conseguenti novazioni di termini contrattuali autorizzate e concesse.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Servizi igienici N. 7 7
Altro: Area verde Mq 3600 3600
Altro: Specchio acqueo Mq 34900 34900
Altro: Lunghezza muro paraonde - molo di sottoflutto ml 150 150
Altro: Mantellata N. 1 1
Altro: Pontili galleggianti attrezzati N. 6 6
Altro: Pontili galleggianti attrezzati Mq 240 240
Altro: Palazzina adibita a servizi Mq 348 348
Altro: Uffici N. 6 6

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Posti barca N. nd 332 300
Altro: Impiegati N. 0 nd 12
Altro: Introiti da gestione dell'infrastruttura (euro) N. nd nd 250000
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata nd 4578
% soddisfacimento domanda attuale nd 90
Altro: Numero netto di posti di lavoro creati (incremento di N. nd nd 12
occupazione netta rispetto al valore ex ante e previsto)

Pagina 126 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 23/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7382
Titolo:
Completamento rete fognaria IV lotto Viale dei Ligustri - Via Campana, Castelnuovo
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA NAPOLI CASALNUOVO DI NAPOLI

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha conseguito gli scopi principali previsti: allacciare tutti gli utenti che prospettano lungo il suo tracciato e
rendere pienamente fruibile e funzionale il sistema fognario a monte del collettore.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI CASALNUOVO DI NAPOLI
Gestore:
COMUNE DI CASTELNUOVO DI NAPOLI
Descrizione:
Il progetto generale di massima per la realizzazione dell'intera rete idrica e fognaria del territorio comunale del Comune di Casalnuovo di
Napoli fu approvato con deliberazione della Giunta municipale n° 336 del 9/9/1976 ed ottenne il parere favorevole dal Comitato Tecnico
Regionale con voto n° 1703 del 9/11/1984.
Nell'ambito ed in conformità di tale progetto generale fu elaborato nel 1985 il progetto generale esecutivo denominato " completamento
collettori da centro urbano a Regi Lagni" sviluppato in due lotti:
-il primo completamente realizzato con contributo regionale in conto interessi ai sensi della L.R. n°51/1978 sull'intero importo del progetto;
-il secondo, i cui lavori sono iniziati il 1/4/1990, è stato solo parzialmente realizzato con mutuo concesso dalla Cassa DD. PP. a totale carico
del bilancio comunale; nel corso dei lavori il DL accertò che il progetto non contemplava tutta una serie di categorie di lavori e rifacimenti di
sottoservizi per cui, per rientrare nell'importo finanziato, fu realizzato solo una parte del collettore fognario.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
La parte del collettore fognario, oggetto della richiesta di finanziamento al CIPE, è a servizio di una estesa zona del centro urbano ed investe
un bacino d'utenza stimato in circa quindicimila abitanti.
Inoltre con la sua esecuzione è previsto, oltre all'allacciamento degli utenti che prospettano lungo il tracciato, il raggiungimento della fruibilità e
funzionalità di un sistema fognario a monte del collettore.
Beneficiari:
Popolazione dell'area interessata (15.000 ab), commercianti e turisti.

Pagina 127 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,923
Data inizio lavori: 09/10/1987 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 189 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,657 0,511 (d)
Data inizio lavori: 23/05/2000 23/05/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 19/11/2000 04/09/2002 654,00
Data entrata in esercizio: 19/11/2000 18/04/2003 (c) 880,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 35 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: Il notevole ritardo nell'esecuzione è motivato da alcune criticità insorte in corso di realizzazione relative alle interferenze con
sottoservizi pubblici e privati che si sono dovuti spostare ( in particolare presenza di serbatoi di carburante e relativi sottoservizi di
due distributori), tali evenienze sono state affrontate con una perizia che ha contenuto la variazione dell' importo in circa tre mila €
.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete ml 396 396
Capacità smaltimento reflui Mc/sec 14 14
Abitanti interessati N. 15500 15500

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -abitanti serviti rispetto al bacino d'utenza % 100 100 100
Altro: -reflui non convogliati Mc. 0 0 0
Altro: -frequenza interruzioni N/anno. 3 0 0
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 15000
% soddisfacimento domanda attuale 100
Altro: -copertura del servizio, mediante le opere dell'intervento, % 30 30 30
rispetto alla popolazione residente
Altro: -miglioramento della salubrità dell'ambiente circostante come % 100 120 120
effetto dell'intervento
Altro: -copertura del servizio rispetto alla popolazione residente nel % 100 100 100
centro cittadino

Pagina 128 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 09/02/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7374
Titolo:
Parcheggio sotterraneo Piazza Carlo III, Caserta
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA CASERTA CASERTA

Motivi valutazione efficacia:


Il giudizio è positivo in quanto l’opera ha consentito un decongestionamento della piazza antistante la Reggia con
ripercussioni positive per la cittadinanza e i numerosi turisti, il miglioramento degli scambi intermodali ed più in generale
un migliore fruibilità della Reggia Vanvitelliana. Inoltre, l’intervento assume una valenza propedeutica nell’ambito del più
vasto programma di riqualificazione dell’assetto urbano cittadino attualmente in corso (Pedonalizzazione della Piazza
Carlo III).
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI CASERTA
Gestore:
CONSORZIO COGEIN
Descrizione:
Il progetto relativo alla realizzazione di un parcheggio sotterraneo nella Piazza Carlo III di Caserta, antistante la Reggia, risulta originariamente
finanziato dall’Agenzia per la promozione dello sviluppo del mezzogiorno in attuazione del III piano annuale di attuazione (delibera CIPE
29.3.1990), a valere sulle risorse finanziarie della L. 64/86.
Originariamente il medesimo si sviluppava così come di seguito descritto:
· un primo livello su una superficie di circa 33.000 mq.; a quota –8,00, con un parcamento di 85 bus, pari a 425 posti auto convenzionali e di
n. 81 posti auto, per un totale di 506 posti auto;
· un secondo livello su una superficie di circa 31.000 mq. a quota -11,65, con un parcamento di n. 1014 posti auto in quattro comparti.
· il progetto prevedeva, inoltre, l’interramento di Viale Vittorio Veneto limitatamente al tronco interessante il piazzale ellittico, attraverso un
sottopasso fiancheggiante il primo livello del parcheggio sotterraneo.
I lavori finanziati con la legge 208/98 concernono:
- adeguamenti tecnologici funzionali;
- deviazione del collettore;
- interramento Viale Vittorio Veneto;
- sistemazione superficiale;
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Completamenti o restauri
Servizio offerto:
La struttura del parcheggio interrato di Caserta è stata promossa dall'Amministrazione Comunale nel più vasto programma di sviluppo
economico della città, indirizzato ai fini turistico-culturali; nello specifico l'intervento andrà a soddisfare l'esigenza, dei numerosi turisti in visita
alla Reggia, di sostare nei pressi del monumento vanvitelliano. Inoltre la posizione strategica, della struttura garantisce collegamenti di
interscambio con la Stazione ferroviaria e con il sistema di trasporto pubblico e privato dell'ambito provinciale.
Beneficiari:
Cittadini - Turisti - Lavoratori pendolari

Pagina 129 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 38,101
Data inizio lavori: 14/03/1992 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 116 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 29,950 29,950 (d)
Data inizio lavori: 21/04/1999 30/09/1999 (b)
Data ultimazione lavori: 21/10/2000 25/01/2002 461,00
Data entrata in esercizio: 21/10/2000 01/10/2001 (c) 345,00

Ragioni alla base del ritardo


1. Incompletezza o carenze del progetto esecutivo.
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
9. Interferenze con sottoservizi, altre infrastrutture, attività in corso.
16. Carenza coperture finanziarie

Tempo realizzazione completamento (mesi): 24 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: L'iter realizzativo dell'intervento ha evidenziato numerosi limiti operativi da ricondurre principalmente alle carenze della
progettazione, le quali inevitabilmente hanno avuto delle ripercussioni sui tempi complessvi e sui costi dell'interventi per la
realizzazzione del quale sono intervenute, nel corso del tempo, ben quattro distinte fonti di finanziamento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 30000 30000
Altro: Lunghezza strada interrata ml 500 500
Altro: Posti auto creati N. 1520 1520
Altro: Superficie infrastrutturata Mq 64000 64000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Accessibilità (ascensori e percorsi di transito per invalidi con N. 2 2
sedie a rotelle - tapis-roulant)
Altro: Postazioni di pagamento automatizzato N. 1 1
Altro: Posti Auto equivalenti N. 1520 1520
Altro: Posti auto per mq N. 0,06 0,06
Altro: Posti occupati in orari e/o periodi di punta N. 1400 1000
Altro: Posti parcheggio per invalidi N. 10 10
Altro: Posti riservati a visitatori delle Reggia (Autobus) N. 80 80
Altro: Risultato gestione ente esercente (€/mese) N. 15000 -12000
Altro: Spazio recuperato in superficie grazie al parcheggio Mq 50000 50000
Altro: Tariffe differenziate per tipo di utenza N. 200 100
Altro: Tempi medi di attesa per parcheggiare o di ricerca del N. 1 1
parcheggio per fascia oraria

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Incremento delle aree pedonali Mq nd 15000 15000
Altro: Incremento valore mq/€ degli immobili nell'area circostante N. 0 0
Altro: Numero di posti lavoro netti creati N. nd 20 20
Altro: Nuovi servizi creati (commerciali e non) N. 1 1

Pagina 130 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 09/02/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7375
Titolo:
Parcheggio sotterraneo Piazza IV novembre, Caserta
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA CASERTA CASERTA

Motivi valutazione efficacia:


Il giudizio sull’intervento è positivo in quanto si è riscontrata una corrispondenza tra quanto previsto e quanto
effettivamente realizzato, relativamente agli obiettivi di decongestionamento della piazza e delle adiacenti strade.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI CASERTA
Gestore:
Descrizione:
Il progetto prevede la realizzazione di un parcheggio sotterraneo nella piazza IV Novembre di Caserta
Il parcheggio, con una capacità di circa 440 posti , è realizzato in una struttura interrata di 3 piani, collegati tra loro da una elicoide a doppia
spirale ad un nucleo centrale.
Sono, altresì, previsti collegamenti verticali costituiti da 4 gruppi scale – ascensori per ogni piano.
La struttura è dotata degli impianti previsti dalla normativa vigente per strutture di questo tipo.
In particolare, giusta delibera di G.C. n. 466 del 21.6.1999, il progetto di completamento prevede la realizzazione di parte di questi impianti ed
in particolare:
-pozzo e relativo impianto di sollevamento;
-aumento di potenza cabina elettrica
-2 vasche accumulo scarichi
-sistemazione cavedi perimentrali
-allacci fogna comunale e pavimentazione
-protezione tubazioni
-zincature griglie di aereazione,
nonché la copertura finanziaria di costi pregressi..
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Completamenti o restauri
Servizio offerto:
Il parcheggio di Piazza IV novembre è ubicato all'estremità est del Corso Trieste e Trento interposto fra la Città e una zona a destimazione
militare. L'area in superficie della piazza è stata a lungo destinata a parcheggio a raso, come pure le strade che convergono in essa e quelle
circostanti, detrminando un appesentimento del traffico cittadino. Il parcheggio sotterraneo è finalizzato a liberare le strade dalle auto in sosta
restituendole alle loro funzioni primarie.
Beneficiari:
Cittadini - Lavoratori

Pagina 131 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 10,046
Data inizio lavori: 05/03/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 172 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,580 2,580 (d)
Data inizio lavori: 21/04/1999 03/12/1999 (b)
Data ultimazione lavori: 21/10/2000 27/04/2004 1.284,00
Data entrata in esercizio: 21/10/2000 27/04/2004 (c) 1.284,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 54 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 5945,4 5945,4
Altro: Posti auto creati N. 440 415

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Accessibilità (ascensori e percorsi di transito per invalidi con N. nd 2 2
sedie a rotelle)
Altro: Parcheggi riservati ad invalidi N. nd 24 24
Altro: Postazioni di pagamento automatizzato N. nd 1 0
Altro: Posti auto per mq N. nd 0,07 0,07
Altro: Spazio recuperato in superficie grazie al parcheggio N. nd 2900 2900
Altro: Tempi medi di attesa per parcheggiare o di ricerca del N. nd 2 2
parcheggio per fascia oraria (minuti)
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Numero di posti di lavoro netti creati N. 5 5
Altro: Nuovi servizi creati (commerciali…e non) N. 0 0

Pagina 132 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 15/03/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7376
Titolo:
Rete fognaria della città di Caserta
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA CASERTA CASERTA

Motivi valutazione efficacia:


Sono stati raggiunti gli obiettivi prioritari delineati nel progetto esecutivo originario. Per quelli secondari, in larga misura
disattesi, si rimanda alle note della presente scheda.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI CASERTA
Gestore:
COMUNE DI CASERTA
Descrizione:
Il progetto generale della rete di fognatura della Città di Caserta fu approvato dalla Cassa per il Mezzogiorno con Delibera n. 7441 del 30
dicembre 1977 e, nel contempo, fu ammesso a finanziamento un primo stralcio corrispondente a circa un quarto delle opere previste. Nel
corso dei lavori si rese necessaria la redazione di diverse perizie di variante e suppletive e, inoltre, fu necesasrio l'avvicendamento nella
realizzazione dei lavori di varie ditte resesi inadempienti. A seguito del completamento del primo stralcio e la successiva approvazione del
Piano Regolatore urbano, il progetto di rete fognaria fu aggiornato e per questioni di urgenza e indifferibilità venne frazionato in tre stralci nel
tentativo di rendere immediatamente esecutive almeno una parte delle opere.
Le opere per le quali fu richiesto il fianziamento a valere sulle risorse della legge 208/98, concernono:
- Collettore A' e A'1 nell'area di Ponteselice;
- Collettore E nell'area di Briano - Sala;
- Collettore H' e H'' nell'area di Puccianiello nel lato occidentale del Centro Storico;
- Collettore F' e F''2 nell'area di Saturano - Casolla;
- Collettore P' e P'' nell'area di Garzano lungo il lato settentrionale del Centro;
- Collettore S' e S'' e prolung. S' nell'area di Centurano e S. Clemente;
- Collettore SM ancora nell'area di S.Clemente ad oriente del Centro;
- Collettore al limite del Comune di S. Nicola a meridione del Centro;
- Collettore C5b e C5 nell'area di S. Benedetto;
- Collettore Q5 Fellaco N., Q5a e prolungamento Q5 ad ovest di Centurano nell'area più orientale del Centro.
In conclusione il progetto prevede la realizzazione di 15.121 metri di nuova fognatura da realizzare nel territorio comunale della Città di
Caserta.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
L'area interessata dalla realizzazione dell' intervento interessa una consistente porzione del territorio urbano ed una quota consistente della
popolazione residente (18.300 ab.).
Il completamento della rete di fognature è finalizzato, innanzitutto, alla salvaguardia dell'igiene e della salute pubblica; infatti, l'assenza di una
rete fognaria in un'area fortemente ubanizzata comporta l'impossibilità dello smaltimento delle acque nere, che attualmente sono scaricate in
pozzi neri che oltre ad inquinare le falde acquifere sotterranee, nei periodi di pioggia fuoriescono e stagnano. Inoltre, il completamento
dell'intervento in esame costituisce il natule presupposto allo sviluppo delle attività socio-economiche dell'area interessata; difatti lo sviluppo di
alcune aree a ridosso della zona militare e dello Stadio Pinto è stata più rapida del previsto e l'incremento del volume degli scarichi pone sotto
pressione, con conseguenti rischi di cedimenti, i collettori esistenti.

Pagina 133 di 398


Beneficiari:
Popolazione dell'area interessata (18.300 unità), turisti, commercianti.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 12,522
Data inizio lavori: 01/01/1978 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 338 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 7,747 5,473 (d)
Data inizio lavori: 23/11/2000 23/11/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 22/07/2003 16/03/2004 238,00
Data entrata in esercizio: 22/09/2005 30/09/2005 (c) 8,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 59 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Nonostante l'urgenza dell'opera, testimoniata a più riprese dall'Ente proponente, la realizzazione completa dell'opera ha richiesto
quasi 30 anni.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete metri 15121 15121
Abitanti interessati N. 80000 79488

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento rete fognaria % 60 60
Capacità smaltimento utilizzata % 100 100
Altro: Popolazione interessata (Provincia di Caserta) N. 756169 879342
Altro: Rricavi annui da tariffazione (mgl euro 1998) N. 147
Altro: Costi di manutenzione straordinaria (mgl euro 1998; 2% del N. 155
costo storico)
Note:
Dalla relazione, allegata alla scheda di riferimento per la richiesta di finanziamento, che descrive il progetto esecutivo emerge chiaramente che
(1) "le opere infrastrutturali saranno gestite dal Comune di Caserta", (2) "Gli utenti saranno tenuti al versamento delle tariffe previste dalle
vigenti disposizioni di legge.", (3) "Nella fase di esercizio non vi sono occupati diretti in quanto l'opera non necessita di attività di gestione e
manutenzione ordinaria" a causa delle "caratteristiche proprie della tipologia di opera, e di quelle costruttive in particolare (funzionamento per
gravità e quindi assenza di stazioni di sollevamento e/o pompaggio etc.)".
Dalla nostra visita in loco e dalla documentazione in nostro possesso emerge che al progetto esecutivo originario sono state apportate due
perizie di variante che non hanno comportato modifiche sostanziali al progetto originario.
Ad oggi la tariffazione è demandata alla Napoletanagas S.p.A. che poi gira parte degli introiti al Comune. L'amministrazione comunale è inoltre
in procinto di affidare la gestione ordinaria e straordinaria dell'opera a una società terza, come riferitoci nel corso del nostro incontro dal RUP,
ing. Carmine Corbo, dirigente del Settore V LL. PP. Del Comune di Caserta.

Pagina 134 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 21/06/2006
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7371
Titolo:
Progetto generale delle urbanizzazioni - Piano di insediamento produttivo del comune di Castelfranci (AV)
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA AVELLINO CASTELFRANCI

Motivi valutazione efficacia:


A due anni dall'ultimazione dell'intervento, per sopravvenuti problemi al Comune (commissariamento), si riscontra ad
oggi una scarsa progressione del progetto rispetto agli obiettivi previsti; si sottolinea che prima del completamento lo
"stato del progetto originario" era "fruibile" .
Proposta
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI CASTELFRANCI
Gestore:
Descrizione:
Il Piano di Insediamenti Produttivi (PIP) "Bosco Baiano" del Comune di Castelfranci (AV) si sviluppa su due livelli, rispettivamente collocati a
490 e 510 mt., ed è situato ad alcune centinaia di metri di distanza dal centro urbano di Castelfranci. Il PIP consiste di 5 grandi lotti destinati
ad accogliere delle attività produttive (commerciali, industriali o artigianali) locali ed è dotato di un centro direzionale, posto a metà tra i due
livelli su cui si estende. L'area è collegata sia con la SS. 164, Ofantina, che con la SS. 7, Appia. Quest'ultimo collegamento è stato realizzato
con un mutuo acceso presso la CCDDPP e non rientra pertanto nel finanziamento CIPE che ha concorso al completamento del PIP.
Asse: Asse 4 Sistemi Locali di Settore: Infrastrutture produttive Tipologia: Altro
sviluppo
Servizio offerto:
Il PIP offre una serie di lotti, dotati dei servizi essenziali (luce, acqua, fognature, gas) e collegati con le principali arterie viarie locali (SS. 164 e
SS. 7). I lotti sono destinati ad insediamenti produttivi locali. L'area ricomprende anche un edificio principale, il c.d. centro direzionale, già
assegnato a una locale impresa dolciaria. Quest'ultima ha avviato una serie di lavori per adeguare l'edificio alle proprie esigenze operative. Uno
dei lotti reso disponibile prima dei lavori di completamento è stato assegnato a una locale impresa di infissi in legno-resina, la Design Proposte
spa, che dopo qualche anno d'attività è fallita. Un ulteriore lotto è stato recentemente assegnato a una locale cantina sociale.
Beneficiari:
Le locali aziende di natura commerciale, artigianale e industriale che cercano un'area d'insediamento ben collegata agli assi viari prioritari.

Pagina 135 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 3,026
Data inizio lavori: 23/05/1991 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 157 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,498 1,242 (d)
Data inizio lavori: 06/04/2000 06/04/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 06/04/2001 21/05/2003 775,00
Data entrata in esercizio: 06/10/2001 21/04/2004 (c) 928,00

Ragioni alla base del ritardo


1. Incompletezza o carenze del progetto esecutivo.
5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).
98. Altro (vedi dettaglio) - Commissariamento comunale

Tempo realizzazione completamento (mesi): 49 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: L'entita dello slittamento dei tempi d'ultimazione delle opere non è giustificato ne giustificabile per la tipologia dei lavori previsti.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: -n° macrolotti N. 6 5
Superficie infrastrutturata Mq 22000
Altro: opere di urbanizzazione primaria e secondaria % 100

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -numero occupati N. 40 300 6
Incremento superfici infrastrutturata della stessa tipologia % 100 100
Altro: -imprese in attività N. 1 0
Altro: -richieste assegnazione N. 20 17
Altro: -imprese in via d'insediamento N. 2
Note:
La scheda MONIT, alla data del 31/12/2005, riporta che i lavori sono ultimati e fruibili ma NON in esercizio.
All'atto della visita erano in corso i lavori d'adattamento del piano terra della palazzina uffici per l'insediamento di un'impresa dolciaria.
L' impresa insediata, già attiva sull'area prima del completamento, è in liquidazione (attualmente commissariata) perchè fallita.

Pagina 136 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 28/03/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7393
Titolo:
Trincerone II lotto parcheggio, Cava dei Tirreni
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA SALERNO CAVA DE' TIRRENI

Motivi valutazione efficacia:


La realizzazione del progetto, sebbene abbia avuto un iter complesso, e non abbia ancora raggiunto gli obiettivi finali
auspicati, presenta significativi risultati sia rispetto all'obiettivo di decongestionamento del centro storico, sia per la
positiva modalità di gestione dell'infrastruttura. Infatti, la società esercente COMPAGLIA METELLIANA PARCHEGGI
S.R.L, di proprietà del Comune di Cava de' Tirreni, alla quale è stata affidata la gestione del servizio di tutte le aree di
parcheggio comunali tariffate, dà lavoro stabile a undici persone ed ha registrato un'attivo per il bilancio di esercizio 2005
pari a circa 100.000 €.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI CAVA DE' TIRRENI
Gestore:
COMPAGLIA METELLIANA PARCHEGGI S.R.L
Descrizione:
Il progetto in esame si inserisce nel piano generale di decongestionamento della SS. 18 nell’ambito del Comune di Cava de’ Tirreni e prevede
la copertura del trincerone ferroviario con realizzazione dei sovrastanti parcheggi.
I lavori da realizzarsi, al fine del completamento dell’opera, erano relativi al secondo lotto del trincerone tra la via Tommaso di Savoia e via
Caliri e il completamento del primo lotto già realizzato, in corrispondenza della SS 18 (tratto che va dall’attuale ingresso al trincerone alla via
Tommaso di Savoia).
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Altro
Servizio offerto:
I lavori relativi alla copertura del Trincerone Ferroviario erano finalizzati alla costruzione di un parcheggio per 280 posti-auto nel Comune di
Cava de' Tirreni; tali opere, come sopra riportato, costituiscono parte di un intervento complessivo per il decongestionamento del centro
storico che prevede la creazione di un percorso alternativo alla SS18 e il riordino e potenziamento delle aree da destinare a parcheggio.
In particolare il progetto, oggetto del finanziamento CIPE, è stato elaborato in previsione della realizzazione di un secondo impalcato a
copertura da destinare a verde e ulteriori 220 posti auto. L'obiettivo finale prefissato mediante il completamento delle opere del II lotto è
l'assicurare la disponibiltà, a ridosso del centro storico, di una capacità complessiva di circa 1500 posti auto, consentendo il recupero e la
riqualificazione del centro storico, unica realtà porticata del mezzogiorno, che ha una valenza storico artistica notevole.
Beneficiari:
Cittadini - Commercianti - Turisti

Pagina 137 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 8,328
Data inizio lavori: 14/04/1987 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 221 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 4,699 4,699 (d)
Data inizio lavori: 19/09/2002 19/09/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 19/09/2004 10/05/2005 233,00
Data entrata in esercizio: 19/09/2004 03/06/2005 (c) 257,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 33 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: Dopo un iniziale periodo di incertezza legato alla effettiva possibilità di esecuzione del progetto, l'intervento è stato realizzato anche
se con una riduzione di superficie per non interferire con le opere previste nel piano del percorso alternativo alla SS18.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Parcheggi realizzati N. 280 161
Superficie oggetto di intervento Mq 6500 4400

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Nuovi servizi N. 1000 280 184
Altro: -capacità giornaliera utilizzata mediamente N. 52
Altro: -copertura del servizio rispetto all'utenza % 30
Altro: -posti disponibili in orari di punta % 0
Altro: -tempo occorrente per trovare posto auto prima delle 18 minuti 0
Altro: -tempo occorrente per trovare posto auto dopo le 18 minuti 45
Altro: -spazio recuperato in superficie (centro storico) grazie al mq 2250
parcheggio

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 53000
% soddisfacimento domanda attuale 100
Altro: -incremento consumatori attività centro storico N. nd

Pagina 138 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 29/03/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7394
Titolo:
Completamento della cittadella del cinema, Giffoni Vallepiana
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA SALERNO GIFFONI VALLE PIANA

Motivi valutazione efficacia:


Il progetto ha pienamente raggiunto i risultati previsti consentendo di funzionalizzare al meglio gli spazi a disposizione,
sia per l'evento annuale: "Giffoni Film Festival", sia per le restanti attività culturali e turistiche poste in essere dall'Ente
gestore.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI GIFFONI VALLE PIANA
Gestore:
ENTE AUTONOMO GIFFONI FILM FESTIVAL
Descrizione:
Il progetto della cittadella del cinema riguarda, nel suo complesso, la realizzazione di una struttura polivalente a servizio del Giffoni Film
Festival, manifestazione annuale organizzata dall’Ente Autonomo Festival Internazionale del cinema per ragazzi, nonché propedeutica alla
creazione di una cineteca regionale dedicata ad archivio storico della cinematografia specializzata e di un centro multimediale delle
telecomunicazioni finalizzato alla formazione di figure professionali specializzate nel settore.
Il progetto è suddiviso in due lotti, il primo dei quali fu finanziato dal CIPE nel 1996 ed il secondo costituisce il completamento finanziato co
CIPE Delibera 52/99.
Il primo lotto prevede due edifici articolati intorno ad una piazza, da un lato la grande sala con palcoscenico per spettacoli cinematografici e
rappresentazioni teatrali, capace di 800 posti e la torre scenica, e dall’altro l’edificio per gli uffici dell’Ente Festival, piccole attrezzature
commerciali a supporto della struttura e gli spazi per il centro multimediale.
Con il secondo lotto, che si sviluppa a sud del primo in una zona già espropriata, è prevista la realizzazione di:
- area dei grandi eventi,
- giardino degradante,
- un edificio di collegamento con l’area dei grandi eventi,
- un edificio servizi per il parco.
Il confine meridionale del nuovo impianto è adiacente ad un’area non acquisita, ma da dedicare nella prospettiva a parco urbano.
L’area dei grandi eventi si estende su una superficie di circa 4.000 mq, limitrofa alla grande sala del primo lotto, ma ad un livello inferiore e
può ospitare 3.640 posti a sedere; tale area è in gran parte allestita a prato per una migliore fruizione in assenza dei grandi eventi. Il giardino
degradante si estende per circa 1.000 mq a est dell’edificio per uffici del primo lotto ed è stato progettato per lo svolgimento di piccoli
spettacoli durante l’evento annuale e per le funzioni di parco urbano durante il resto dell’anno.
L’edificio di collegamento collega le due quote della piazza e dell’area dei grandi eventi, la cui sommità è costituita da un terrazzo belvedere
alla stessa quota della piazza e la cui parte centrale è svuotata per dare posto a scale e cordonate di collegamento alla quota che avvolgono lo
spazio circolare della piazza interna. Negli spazi intorno alla piazza interna troverà la giusta collocazione il centro multimediale connesso alla
cittadella del cinema.
Asse: Asse 4 Sistemi Locali di Settore: Infrastrutture per turismo Tipologia: Completamento di strutture e infrastrutture per
sviluppo il miglioramento del turismo
Servizio offerto:
Il progetto si propone il completamento e l'ottimale funzionalizzazione degli spazi della Cittadella del Cinema di Giffoni V.P. sia per le attività
dell'Ente Festival Intenazionale che organizza annualmente un'importante manifestazione, sia per lo svolgimento di attività culturali e artistiche

Pagina 139 di 398


nell'arco dell'anno.
Beneficiari:
Turisti, Cittadini, Alunni delle scuole di tutto il mezzogiorno.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 5,681
Data inizio lavori: 18/11/1998 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 55 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,550 1,254 (d)
Data inizio lavori: 25/10/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 06/10/2001 28/02/2003 510,00
Data entrata in esercizio: 31/05/2003 (c)

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 32 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: I lavori si sono svolti secondo le previsioni del progetto esecutivo e della perizia suppletiva, tuttavia per effetto delle sospensioni la
durata dei lavori si è protratta per 510 giorni.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie infrastrutturata Mq 3890 3890
Altro: Spazi polifunzionali realizzati Mq 550 550
Altro: Edifici realizzati N. 2 2

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Incremento posti spettatore N. 3600 3600
Incremento superfici infrastrutturata della stessa tipologia Mq 550 550

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Spettatori e visitatori annui N. 180000
Altro: Passaggi televisivi dedicati alla manifestazione (minuti) N. 5540
Altro: Ritagli di stampa dedicati a manifestazione N. 5000
Altro: Alunni di scuole ospitati per proiezioni durante l'anno N. 30000
Altro: Ore di stage e formazione (dal 2003) N. 2755

Note:
Nel settore specifico del cinema per ragazzi l'Ente Giffoni Film Festival ha raggiunto grandi risultati, grazie anche alla nuova Cittadella del
Cinema finanziata dal CIPE. A livello scientifico e culturale, oggi, l'ente è, infatti, protagonista di molte organizzazioni internazionali, ed è un
importante centro di riferimento culturale ed economico per la produzione, distribuzione e la promozione di film per ragazzi. L'Abacus ha
rilevato che il 38,4% degli italiani conosce la rassegna cinematografica annuale, orgranizzata a Giffoni, ponendo quest'ultima al secondo posto
per notorietà nel settore cinematografico dopo la Mostra cinematografica di Venezia.

Pagina 140 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 22/06/2006
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7372
Titolo:
Completamento P.I.P. Comune di Montaguto
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA AVELLINO MONTAGUTO

Motivi valutazione efficacia:


Si è riscontrato allo stato, ad oltre due anni dall'entrata in esercizio, una scarsa progressione del progetto rispetto agli
obiettivi previsti.
In effetti dopo il completamento sono stati assegnati solo tre lotti produttivi a fronte dei 31 realizzati e resi disponibili
con le risorse del completamento; di cui uno richiesto da un' azienda preesistente ( per potersi espandere) e due da una
nuova azienda. Pertanto visto il grado di utilizzo dell'infrastruttura ampiamente al di sotto degli obiettivi previsti non può
che valutarsi negativamente l'efficacia dell'intervento.
Proposta
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI MONTAGUTO
Gestore:
COMUNE DI MONTAGUTO
Descrizione:
L'area, con estensione complessiva di 120.000 mq, è localizzata a cavallo della SS 90 delle Puglie nell'immediate vicinanze della stazione
ferroviaria a circa sette km dal nucleo urbano di Montaguto.
L'intervento consiste nel completamento di un progetto generale, i cui lavori, finanziati dalla Legge 219/1981, furono consegnati 21/02/90 e
conclusi il 18/01/95; fu esproprita l'intera area, realizzate le infrastrutture e resi disponibili due lotti; con i lavori di completamento il numero
dei lotti produttivi resi disponibili diventa trentuno.
Asse: Asse 4 Sistemi Locali di Settore: Infrastrutture produttive Tipologia: Completamento e miglioramento
sviluppo infrastrutturale delle aree industriali e degli
insediamenti produttivi
Servizio offerto:
Il PIP offre una serie di lotti, dotati dei servizi essenziali (luce, acqua,rete telefonica, rete fognaria completa di depuratore) posti in prossimità
della stazione ferroviaria e direttamente collegati con la principale arteria viaria locale (SS. 90), che unisce le provincie di Avellino e di Foggia. I
lotti sono destinati ad insediamenti produttivi locali.
Beneficiari:
Le locali aziende di natura commerciale, artigianale e industriale che cercano un'area d'insediamento ben collegata agli assi viari prioritari e che
è sostanzialmente baricentrica rispetto ad una corona di comuni lmitrofi.

Pagina 141 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 4,028
Data inizio lavori: 21/02/1990 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 171 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,549 1,246 (d)
Data inizio lavori: 29/06/2000 29/06/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 24/06/2001 30/12/2002 554,00
Data entrata in esercizio: 25/02/2004 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 45 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: A fronte di un aumento del tempo previsto, motivato da tre perizie di variante, si è comunque rispettato l'importo con ribasso
d'aggiudicazione realizzando sostanzialmente quanto originariamente previsto.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: superficie totale mq 12000 120000
Superficie infrastrutturata mq 75000 75000
Altro: lotti produttivi N. 31 31
Altro: aree destinate a parcheggio mq 6000 6000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Numero di imprese insediate nelle aree di localizzazione create e/o N. 1 nd 2
recuperate
Altro: -numero nuove aziende sorte nella zona N. nd 1
Altro: -incremento lotti produttivi N. nd 3

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 560
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento occupazione nell'area N. 13 nd 21
Altro: numero nuovi occupati N. 8
Altro: -investimenti interni attartti €/Mil. 1,15

Note:
Alla data della visita risultavano assegnati n° 11 lotti:
-2 lotti ad una società per la manutenzione di impianti eolici (in esercizio);
-1 lotto ad una società per l'ampliamneto dell'esistente impianto di produzioni elettromeccaniche (in esercizio);
-1 lotto ad una ditta per la realizzazione artigianale di carpenteria metallica ( iniziativa non avviata perché è in corso di definizione l'iter
procedurale di concessione del lotto);
- 7 lotti asseganti a tre ditte che non hanno avviato le iniziative programmate.

Pagina 142 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 20/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7388
Titolo:
Completamento rete fognaria comunale, Qualiano
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA NAPOLI QUALIANO

Motivi valutazione efficacia:


Sono stati raggiunti tutti gli obiettivi prefissati e sono stati altresì sanati gli allacci, formalmente abusivi per il Comune di
Qualiano, dei residenti del Comune di Villaricca.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
COMUNE DI QUALIANO
Gestore:
Descrizione:
Del progetto generale della rete fognaria del Comune di Qualiano, risalente al 1990, risultavano realizzate, all'atto della richiesta di
finanziamento, solo modeste opere relative al primo lotto "Via Cimitero-Selicelle" ed in corso d'esecuzione quelle relative al secondo lotto"
Via Crocelle-Alveo Camaldoli".
Per migliorare il precario stato igienico sanitario del paese, l'intervento proposto prevedeva il completamento della citata rete fognaria ,
tenendo naturalmente conto del notevole sviluppo demografico verificatosi negli ultimi anni, mediante la realizzazione dei collettori fognari
principali e le diramazioni secondarie in modo da convogliare le acque reflue nel depuratore di Cuma .
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Il completamento della rete fognaria è finalizzato alla salvaguardia dell'igiene e della salute pubblica; infatti con la realizzazione delle opere
previste è possibile rendere vivibili le zone abitate limitrofe al Cavone Croccone, utilizzato come recapito finale di liquami a cielo aperto,
eliminare i frequenti allagamenti causati nel centro dai vecchi tronchi obsoleti ed incapaci di recepire le quantità di reflui ed infine servire le
zone d'espansione che anche se nate "abusivamente" sono state per la maggior parte sanate negli anni.
Beneficiari:
Gli abitanti del Comune di Qualiano e circa 5000 abitanti del contiguo Comune di Villaricca.

Pagina 143 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 16,386
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 14,977 11,885 (d)
Data inizio lavori: 25/07/2000 25/07/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 14/07/2002 27/04/2004 653,00
Data entrata in esercizio: 14/07/2002 27/04/2004 (c) 653,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 46 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Motivazioni: Il ritardo nell'esecuzione è giustificato da alcune criticità insorte in corso di realizzazione, affrontate con perizie di variante senza
aumento dei costi che peraltro hanno consentito di adeguare i nuovi spechi a ricevere le immissioni, non individuate nell'originario
progetto, di aree intensamente abitate del contiguo Comune di Villaricca (circa 5000 abitanti).
Si vuole evidenziare un segno di buona pianificazione: i collettori finali raggiungono l'alveo Camaldoli, dove sono ubicati gli
sfioratori di piena, seguendo percorsi indicati come "strade di piano" nel Piano Regolatore; queste strisce di terreno -da subito
impropriamente utilizzate come "strade" - sono state già acquisite a proprietà comunale con vantaggio per l'Ente che potrà,
dotandole successivamente delle infrastrutture necessarie, renderle strade percorribili a servizio delle aree d'espansione edilizia.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete ml 6978 13481
Capacità smaltimento reflui Mc/sec nd 17,6
Abitanti interessati N. 24343 29343

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento rete fognaria % 14,73 14,73
Capacità smaltimento utilizzata N. nd nd 17,6
Popolazione interessata N. 20286 24343 29343
Altro: -abitanti serviti rispetto alla popolazione residente % 80 96 96
Altro: -volume totale fatturato Mc/anno 1898840 nd 2446327
Altro: -totale fatturato € 178523,24 229996,33

Pagina 144 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 30/11/2005
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7536
Titolo:
Recupero ed adeguamento funzionale della piscina olimpica - Napoli
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA NAPOLI NAPOLI

Motivi valutazione efficacia:


L'impianto è entrato in esercizio nel mese di giugno del 2005 e, quindi, per il periodo estivo è stata utilizzata la piscina
olimpica scoperta. Con il mutamento delle condizioni atmosferiche è stata attivata la piscina coperta, che attualmente è in
funzione solo nel periodo pomeridiano, nel quale si concentra l'affluenza degli utenti. I dati forniti dall'ente gestore
evidenziano una presenza, dall'apertura alla data della verifica, di circa 30.000 presenze complessive. Tale dato, relativo
ad una gestione di circa 6 mesi, va rapportato sia alla capacità teorica della struttura (900 presenze giornaliere per la
piscina olimpica e 500 per quella coperta) che al bacino di utenza interessato, ammontante a circa 100.000 ab. Allo stato,
quindi, la struttura è utilizzata a circa il 30%; dato, questo, che seppure in termini assoluti è insufficiente, tuttavia può
essere giustificato in considerazione delle fisiologiche difficoltà connesse al periodo di avviamento. Pertanto il giudizio
definitivo sull'efficacia dell'intervento potrà essere formulato solo quando l'impianto sarà entrato a regime.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
ENTE AUTONOMO MOSTRA D'OLTREMARE E DEL LAVORO ITALIANO NEL MONDO
Gestore:
Descrizione:
L'intervento prevede il recupero e l'adeguamentoo funzionale della piscina olimpica nella mostra d'oltremare in Napoli nonché la realizzazione
di una piscina coperta da m. 25 x 12,50 con le relative strutture di servizio (Spogliatoi, Tribune e locali tecnologici)
Asse: Asse 5 Città Settore: Infrastrutture sportive e sociali Tipologia: Costruzione, completamento e apliamento di
strutture sociali (palestre piscine - centri
congressi)
Servizio offerto:
L'intervento ha lo scopo di consentire, in particolare ai residenti dei quartieri circostanti (Fuorigrotta, Bagnoli, Chiaia - S. Ferdinando -
Posillipo, Pianura, Soccavo), l'utilizzo dell'impianto lungo tutto l'arco dell'anno
Beneficiari:
L'offerta è rivolta essenzialmente agli abitanti dei quartieri circostanti quantificabili in 310.680 ab. la cui percentuale di richiesta è stimata
nell'ordine del 30% (100.000 ab. circa)

Pagina 145 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 6,358
Data inizio lavori: 07/08/1993 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 144 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 6,316 6,358 (d)
Data inizio lavori: 02/08/1999 20/12/1999 (b)
Data ultimazione lavori: 20/12/2000 20/06/2002 547,00
Data entrata in esercizio: 20/06/2001 15/06/2005 (c) 1.456,00

Ragioni alla base del ritardo


1. Incompletezza o carenze del progetto esecutivo.
4. Mancato o ritardato rilascio delle previste autorizzazioni.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 67 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione:

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: - Superficie strutture (Tribune) Mq 669,6 669,6
Altro: - Tribune realizzate N. 2 2
Altro: -Piscine realizzate N. 2 2
Altro: -Spogliatoi realizzati N. 2 2
Altro: -Superficie strutture (Piscina grande) Mq 1050 1050
Altro: -Superficie strutture (Piscina piccola) Mq 312,5 312,5
Altro: -Superficie strutture (Spogliatoi) Mq 640 640

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -Eventi organizzati N. nd 1
Altro: -Fruitori giornalieri N. nd 167

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata nd 310680
% soddisfacimento domanda attuale nd 30
Altro: - Domanda potenziale % nd 100000

Pagina 146 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 20/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7390
Titolo:
Intervento di bonifica area ex-Marina Militare nell'ambito del Parco Archeologico dell'Area Flegrea,
Pozzuoli
Localizzazione: Regione Provincia Comune
CAMPANIA NAPOLI POZZUOLI

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha pienamente conseguito l'obiettivo prefissato, inoltre la sua valenza è da inquadrare nella prevista
realizzazione del Parco Archeologico dell'Area Flegrea per la valorizzazione delle preesistenze archeologiche.
L'eliminazione delle cause d'inquinamento consente infatti d'avviare la riqualificazione del sito da destinare a Parco
Archeologico - Parco Urbano Attrezzato; il progetto prevede:
-un centro d'accoglienza per turisti;
-un "antiquarium" - museo;
-un teatro Odeion per 1500 spettatori;
-una terme sperimentale;
-una piscina olimpica;
-80.000 mq di area da destinare a parco;
il costo di costruzione preventivato per le suddette opere è di circa 83 M€, in parte già finanziati con fondi CIPE (delib.
20 del 19/9/2004).
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE CAMPANIA
Ente attuatore
REGIONE CAMPANIA
Gestore:
Descrizione:
Nell'ambito del programma di adeguamento del trasporto intermodale dell'area flegrea finanziato con L. 887/84 art. 11 co. 18 e giusto quanto
proposto dalla Delibera Consiliare della Regione Campania n. 207/4 del 26/03/85 fu prevista la costruzione di n. 2 strade urbane per il
decongestionamento del traffico cittadino (con funzione anche di via di fuga nel caso di recrudescenza dei fenomeni bradisismici che già
avevano colpito l'area flegrea nel 1983 e nel 1984) con la contestuale valorizzazione delle aree su cui dovevano essere realizzate le opere
infrastrutturali, mediante la realizzazione di un Parco Archeologico dell'Area Flegrea. Il Parco con le relative strade andava ad interessare una
vasta area in gran parte già di proprietà del demanio dello Stato, adibito a deposito di carburanti della Marina Militare della superficie di circa
100.000 mq. a ridosso della necropoli romana di via Celle su cui insistevano n. 7 grandi serbatoi di nafta pesante interrati, ormai in disuso ed
in condizioni precarie, per cui i residui oleosi ancora presenti in grande quantità stavano ormai inquinando il terreno e le sottostanti falde
acquifere minerali, con gravi ripercussioni sul territorio tra l'altro ricco di importantissime testimonianze storiche. Il Presidente della G.R. della
Campania, nella qualità di Commissario Straordinario di Governo ai sensi e per gli effetti della L. 887/84, provvide ad affidare la progettazione
e la realizzazione dei detta opera in concessione al Consorzio COPIN. Il progetto esecutivo del 1° Stralcio del Parco Archeologico dell'Area
Flegrea prevedeva pertanto: (i) la realizzazione delle strade di penetrazione A e B; (ii) lo svuotamento di tutti i serbatoi e la successiva bonifica
dei primi quattro serbatoi interessati dal tracciato stradale: (iii) la valorizzazione delle emergenze archeologiche mediante lo scavo archeologico
ed il successivo restauro dei mausolei. Il progetto fu approvato il 22/12/93. Il lavori furono consegnati in data 03/02/94 e si conclusero il
25/10/97, salvo per lo svincolo solfatara (oggetto di atto aggiuntivo) completato in data 19/10/98. Dunque relativamente al progetto generale le
opere sono state già ultimate e collaudate a meno dello svincolo solfatara. Al fine di completare le attività previste nel contratto con il
concessionario quest'ultimo provvedeva a richiedere allo Stato Maggiore della Difesa la consegna definitiva dell'ex deposito POL della MM.
Lo STM comunicava che la consegna era subordinata al completamento delle operazioni di bonifica dei serbatoi dei cunicoli e delle tubazioni
di collegamento ivi esistenti, sollevando in tal modo lo STM da ogni responsabilità. La necessità di tale intervento propedeutico alla

Pagina 147 di 398


dismissione dell'area è teso alla salvaguardia del territorio che potrebbe essere compromesso irrimediabilmente anche in relazione alle falde
acquifere minerali presenti in zona abbastanza in superficie. Per tale opera integrativa che costituisce l'oggetto del fianziamento a valere sulla
Delibera CIPE 52/99 il progetto definitivo è stato redatto dal Concessionario già nell'agosto del 1996 ma i lavori non si sono potuti eseguire in
quanto privi di finanziamento.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
Il completamento della bonifica dell'area ex marina militare è finalizzato innanzitutto a rendere fruibili le opere oggetto del progetto generale
evitando, tra l'altro, gravi danni economici a carico del concedente dovuti alla necessità di riconoscere al concessionario gli oneri di
manutenzione straordinaria fino a quando questa non verrà definitivamente consegnata al Comune di Pozzuoli. Inoltre con le opere previste,
che in base al DM 471/91 sono classificabili come "interventi di messa in sicurezza di emergenza", bloccando il percolamento della nafta si
creno i presupposti per la salvagurdia delle falde dall'inquinamento.
Beneficiari:
Abitanti della Città di Pozzuoli - Turisti
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 38,324
Data inizio lavori: 03/02/1994 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 93 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 3,880 3,880 (d)
Data inizio lavori: 26/06/2000 26/06/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 25/05/2001 25/09/2001 123,00
Data entrata in esercizio: 25/05/2001 25/09/2001 (c) 123,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 15 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I lavori del contratto originario sono stati ultimati con 30 giorni di anticipo.
Il ritardo esposto è da imputare alla perizia di variante relativa all'introduzione di lavori migliorativi - essenzialmente il recupero della
sala pompe con rifacimenti intonaci, sabbiatura pompe e apparecchiature antiche - che sono stati eseguiti in 15 giorni.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie area interessata Mq
Altro: -Serbatoi nafta pesante (345 mc ciascuno) N. 3 3
Altro: -Pozzi d'accumulo (circa 10 mc) N. 11 11
Altro: -Sale di manovra N. 9 9
Altro: -Gallerie ml 767 767
Altro: -Tubazioni ml 1367 1367
Altro: -Rifiuti oleosi t. 304 304
Altro: Acqua emulsionata di rifiuto Mc. 41,5 41,5

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Aree recuperate Mq 110000 110000
Altro: -Eliminazione cause d'inquinamento suoli e falda % 100 100
Altro: -Studio dello stato d'inquinamento dei suoli N.
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 80000 80000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: - N.

Pagina 148 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 11/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18124
Titolo:
Polo tecnico scientifico nell'area ex Eridania - Nuove sedi dei dipartimenti di Ingegneria - CNR
CEMOTER - Fisica - Matematica e Scienze della Terra - 4° lotto di completamento
Localizzazione: Regione Provincia Comune
EMILIA-ROMAGNA FERRARA FERRARA

Motivi valutazione efficacia:


Si ritiene che l’intervento ha realizzato due obiettivi generali fra loro sinergici:
- inserirsi negli obiettivi dell’intervento dell’Ob. 2, di ridurre della metà i tassi di disoccupazione di lungo periodo,
attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro nelle imprese esistenti ed in nuove imprese operanti in settori ad elevato
valore aggiunto tecnologico ed elevata capacità innovativa.
- rafforzare l’efficienza del sistema produttivo, innovativo e formativo del tessuto ferrarese e nazionale attraverso il
rafforzamento delle relazioni di scambio fra diverse competenze tecniche e di ricerca oggi in essere nell’ateneo ferrarese
ed il potenziamento di relazioni fra sistema della ricerca universitario ed il sistema delle imprese orientate all’innovazione
tecnologica.
Sono state illustrate alcune delle linee di ricerca applicative sviluppate nel Dipartimento ed in
particolare:
1) definizione di codici di comportamento per affrontare e risolvere problematiche di degrado qualitativo e quantitativo
delle risorse idriche e la messa a punto di nuove metodologie di valorizzazione dell’acqua e del suolo che si basano sul
recupero ed attualizzazione dei metodi tradizionali di gestione delle risorse idriche;
2) petrografia applicata alla valorizzazione dei geomateriali per l'industria edile con l'esposizione di esempi di
trasferimento di conoscenze a imprese private che operano nel territorio ferrarese (è stata
illustrata l'organizzazione dell'imminente scuola internazionale di studi avanzati sul riciclagio dei materiali da
demolizione e costruzione che si terrà dal 3 al 7 luglio 2006 a Ferrara in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria
dell'Università di Kingston, UK);
3) petrografia applicata alla valorizzazione dei geomateriali per l'industria ceramica, sviluppate in collaborazione con
l'Istituto di Ricerche Tecnologiche per la Ceramica IRTEC/CNR di Faenza;
4) geochimica applicata alle acque superficiali e sotterranee e alle problematiche riguardanti i contaminanti ambientali.
Supporto al progetto LIFE per la sperimentazione di metodologie innovative per il monitoraggio geochimico delle acque
in vari contesti del territorio nazionale. Studio dei problemi di desertificazione in aree sensibili (Sicilia) e aree
moderatamente sensibili (delta del Po), le metodologie utilizzate per la valutazione del degrado delle risorse idriche e dei
suoli, e l'individuazione degli indicatori che permettono di descrivere i meccanismi di desertificazione;
5) geochimica applicata allo studio dell'impatto ambientale di discariche RSU in aree di pianura;
6) ricerche di geomorfologia applicata alla dinamica fluviale e costiera con particolare riguardo ai processi erosivi e agli
interventi di ripascimento nei litorali dell'Adriatico settentrionale (sviluppate in collaborazione con le Regioni Veneto ed
Emilia Romagna);
7) geofisica applicata a varie problematiche del territorio quali monitoraggio dei contaminanti negli acquiferi, stabilità di
argini fluviali e ricerche archeologiche.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA
Ente attuatore
Universita' degli Studi di Ferrara
Gestore:
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA
Descrizione:
L’intervento in oggetto costituisce il quarto lotto di un intervento generale finalizzato alla sistemazione dell’area di circa otto ettari,
dichiarata nel maggio 1996 di declino industriale per la pesante crisi che ha interessato gli impianti saccariferi e in particolare la cessata

Pagina 149 di 398


produttività dello zuccherificio dell’Eridiana. Il progetto generale, d’intesa con la Regione, la Provincia ed il Comune, ha riguardato
l’adeguamento funzionale degli edifici esistenti, mantenuti come testimonianza di un periodo storico della città e delle sue fabbriche più che
per le loro caratteristiche architettoniche (la “basilica”, la ciminiera, l’ex essiccatoio, ecc.), e la costruzione di nuovi edifici per la
realizzazione del “polo tecnico scientifico”, presso il quale hanno trovato collocazione le sedi dei Dipartimenti delle facoltà d’Ingegneria, di
Fisica, di Scienze della Terra nonché le sedi della biblioteca centralizzata e del centro informatico dell’Ateneo. L’intervento ha individuato
e realizzato due zone con funzioni diverse: la prima zona prevalentemente destinata alla didattica e la seconda, separata dalla prima da area
verde, destinata ai dipartimenti con i laboratori di ricerca, disposti all’interno di otto corpi di fabbrica previsti con logiche di accorpamento
ed interrelazione sviluppantisi sia in verticale che orizzontale. Completano l’intervento la realizzazione di un corpo per i laboratori pesanti
alla estremità sud e le aree destinate a piazzali di manovra e ai parcheggi, mentre le restanti aree ad est sono destinate agli standard
urbanistici dell’intero comparto per parcheggi, verde ed aree attrezzate. L’intero progetto è stato suddiviso in quattro lotti funzionali. Con il
primo lotto è stato realizzato il recupero funzionale del volume del corpo principale denominato “basilica”; a fronte dell’importo
contrattuale di euro 1.029.555,88, le varianti in corso d’opera hanno determinato un maggiore impegno finanziario di euro 357.171,32; il
certificato di collaudo è stato approvato dal C.d.A. nell’ottobre 1996. Il secondo lotto ha riguardato la realizzazione dell’edificio con pianta
ad “L” di 4 piani (destinato a studi e ai laboratori normali di ricerca) e il corpo laboratori pesanti con annesso il contenitore della camera
anecoica. Le opere sono state realizzate mediante la suddivisione in due stralci funzionali: a fronte del contratto pari ad euro 1.454.491,11
del 1° stralcio e, per l’abbandono dei lavori dell’Appaltatore, è stata approvata una perizia con un maggiore impegno finanziario di euro
850.675,13; il certificato di collaudo è stato approvato dal C.d.A. il 30/4/2002. Per i lavori del 2° stralcio per un importo contrattuale di
euro 521.474,28 e di euro 7.746,85 per l’approvazione di una perizia è stato approvato il certificato di collaudo con Disposizione Pettorale
n. 688 del 10/4/2001. Per gli impianti tecnologici, realizzati con separati contratti per l’importo complessivo di euro 1.322.995,76
(1.266.443,73+56.552,03 perizie), i relativi collaudi sono stati approvati dal C.d.A. il 30/4/2002 e 19/12/2001. Il terzo lotto è relativo alla
costruzione di due corpi edilizi con pianta ad “L” ognuno di cinque piani fuori terra, oltre ad un piano interrato, destinati ad aule, a studi ed
a laboratori “leggeri” e “speciali” per i Dipartimenti o per gli Istituti di ricerca nonché, nell’area retrostante i fabbricati, un argine in terra
che oltre a riparare le strutture dai rumori provenienti dalla via Ferraresi, costituisce la “collina” sotto la quale trova collocazione un
laboratorio speciale per le “alte energie”. Il relativo certificato di collaudo relativo ai lavori di contratto di euro 7.667.777,50 e a quelli di
perizia per euro 512.206,68 sono stati approvati dal C.d.A. il 25/2/2004. Con il quarto lotto sono state realizzate in economia le opere di
urbanizzazione: allacciamento idrico, antincendio, riscaldamento, cabina elettrica MT/BT, ampliamento parcheggio lato nord, strade e
marciapiedi, e il completamento del laboratorio nel corpo “H”. Il C.d.A. in data 27/1/2004 ha approvato il collaudo relativo a tutti i lavori
per l’importo complessivo di euro 1.527.506,57.
Le opere che hanno costituito il quarto lotto sono state principalmente quelle relative all’urbanizzazione: parcheggi pubblici e privati, con
particolare attenzione ai diversamente abili, il verde attrezzato, le fognature, l’illuminazione esterna, le strade e le recinzioni, gli
allacciamenti dei servizi elettrici, che hanno visto la realizzazione di due cabine elettriche di trasformazione, rispettivamente da 2,5 Mw e
1,6 Mw di potenza nominale, nonché l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento (geotermia) e impianti di raffrescamento.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Oltre all’attività didattica, di ricerca e formazione di elevate professionalità, importanza notevole assumono le attività di servizio rivolte
alle imprese locali e nazionali, tramite la possibilità di intraprendere attività di consulenza, di ricerca per conto terzi.
La possibilità per le imprese di accedere a strutture attrezzate per lo svolgimento della ricerca industriale e di innovazione tecnologia.
L’attività di effettuare prove e misure per il raggiungimento di certificazioni di qualità, di compatibilità elettromagnetica ed
acustica.Possibilità di accedere a laboratori per l’effettuazione di prove di materiali e prototipi.Attività di effettuare indagini e misurazioni
per il monitoraggio dell’inquinamento ambientale, tramite tecnologie avanzate, quali misure satellitari.
Possibilità di accedere ad esperienze relative ai sistemi di produzioni di energie rinnovabili (fotovoltaico, sistemi di coogenerazione
termica) .
Svolgimento di ricerche su tematiche indicate dall’utenza.
Beneficiari:
Oltre ai beneficiari classici delle attività derivanti dalla ricerca e didattica universitari, la ricaduta importate è rappresentata dalle
potenzialità e dagli effetti indotti alle industrie dell’intera area ferrarese provinciale, nonché delle province limitrofe. Consentendo il
riposizionamento strategico delle piccole e medie imprese industriali.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro):
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 12,132 14,169 (d)
Data inizio lavori: 21/08/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 17/04/2003
Data entrata in esercizio: 31/08/2004 01/10/2004 (c) 31,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 50 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

Pagina 150 di 398


INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo
misura
Altro: Istituti di ricerca realizzati e/o ristrutturati N. 4 4
Altro: Superfuicie istituti oggetto dell'intervento Mq 36449 25971
Altro: Laboratori di ricerca realizzati e/o ristrutturati N. 214 214
Altro: Superficie laboratori oggettodell' intervento Mq 12906,98 12906,98
Altro: Posti auto pubblici N. 750 650
Altro: Posti auto privati N. 1197 556
Altro: Superficie area verde attrezzata Mq 39826 39826
Altro: Impianti N. 11 11

Pagina 151 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 12/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18061
Titolo:
Costruzione collettore terminale e impianto idrovoro Vidara Nord
Localizzazione: Regione Provincia Comune
EMILIA-ROMAGNA FERRARA MESOLA

Motivi valutazione efficacia:


Miglioramento della sicurezza idraulica di un bacino scolante complessivo di circa 3.000 Ha comprendente l’abitato di
Mesola, alcune frazioni, un territorio agricolo a colture specializzate e significative emergenze ambientali ricomprese nel
Parco del delta del Po. Risanamento della Sacca di Goro mediante deviazione di deflussi di scolo eutrofizzanti ed
inquinanti.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE EMILIA ROMAGNA
Ente attuatore
CONSORZIO BONIFICA I CIRCONDARIO POLESINE - FERRARA
Gestore:
CONSORZIO DI BONIFICA I° CIRCONDARIO POLESINE DI FERRARA
Descrizione:
L'intervento riguarda la completa ristrutturazione della canalizzazione di scolo e i relativi impianti idrovori al servizio di zone deltizie del
Po soggette a subsidenza e soggiacenti al livello del mare. Gli intensi fenomeni di abbassamento del suolo provocati dall’estrazione di
acque metanifere (i pozzi sono stati disattivati a partire dagli anni ’60 ed i fenomeni sono in graduale esaurimento), hanno sconvolto le reti
di scolo dei bacini prossimi al Po di Goro modificando in particolare la giacitura del bacino Campagne, i cui punti più depressi sono oggi a
ridosso del fiume. Si è reso quindi necessario invertire le pendenze di tutti i collettori principali e spostare l’impianto idrovoro finale
dall’estremità sud-est (antico idrovoro Pescarina con scarico nel Canal Bianco) all’estremità nord-ovest (nuovo idrovoro Vidara Nord con
scarico nel Po di Goro). Il ribaltamento della rete di scolo del bacino Campagne offre inoltre l’opportunità di collegare a quella rete e
all’idrovoro sul Po di Goro anche il sistema scolante del bacino Brasavola-Scanno, posto a sud del Canal Bianco, mediante una botte
sottopassante il Canale stesso: tale nuovo assetto di scolo consente altresì l’eliminazione di una serie di piccoli impianti idrovori (
Pescarina, Brasavola, Scanno, Sussidiario Pescarina, Vidara, Abà e Panfilia), la cui funzione è concentrata nel nuovo idrovoro Vidara
Nord.Rispetto alla situazione precedente, nella quale i vecchi impianti idrovori scaricavano o nel Canal Bianco o nell’Emissario Brasavola
con sollevamento finale agli impianti idrovori Romanina e Giralda e sversamento delle acque di scolo nella Sacca di Goro (laguna interna
con scarso ricambio idrico verso il mare Adriatico), l’entrata in funzione dell’impianto Vidara Nord consente di scaricare direttamente nel
Po di Goro - e quindi al largo in Adriatico – deflussi di scolo ricchi di nutrienti e, talvolta, di inquinanti che sono deleteri per gli equilibri
ambientali della Sacca.
In particolare, gli interventi realizzati con il secondo lotto riguardano:
1) l'inversione di pendenza e adeguamento dimensionale dello scolo Vidara (trasformato da secondario in collettore principale);
2) l'escavo del collettore terminale dallo scolo Vidara all’impianto idrovoro sul Po di Goro;
3) la costruzione del nuovo impianto Vidara Nord (opere civili ed apparecchiature elettromeccaniche);
4) la costruzione di due ponti stradali sulla nuova canalizzazione;
5) la costruzione di ponte cavalcatubi e opere accessorie di sistemazione dell’arginatura del Po di Goro.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Difesa suolo Tipologia: Messa in sicurezza di aree a rischio
idrogeologico
Servizio offerto:
Rapido ed efficiente allontanamento delle acque di scolo per la difesa idrogeologica del territorio.
Beneficiari:
Abitanti, attività produttive e turistiche del bacino servito; mitilicoltori e pescatori operanti nella Sacca di Goro.

Pagina 152 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro):
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 5,320 5,124 (d)
Data inizio lavori: 28/01/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 25/08/2004
Data entrata in esercizio: 30/04/2005 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 40 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Lunghezza collettore-canale ml 1500 1500
Altro: Capacità di smaltimento Mc/sec 12 12
Altro: Pompe idrovore - centrifughe N. 5 5

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Bacino idraulico ha 3000 3000

Pagina 153 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 31/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18063
Titolo:
Fognatura consortile. Completamento ed ampliamento condotte esistenti, 8° lotto
Localizzazione: Regione Provincia Comune
FRIULI-VENEZIA GIULIA UDINE CERVIGNANO DEL FRIULI

Motivi valutazione efficacia:


La realizzazione dell'intervento ha consentito di recapitare i reflui dei comuni interessati al depuratore del Consorzio
Depurazione Laguna. Le acque trattate vengono immesse in mare aperto tramite una condotta di circa 12 Km. Che
attraversa lo specchio d'acqua lagunare preservandolo da rischi di ordine igienico-sanitario salvaguardando sia un
ambiente di straordinario interesse naturalistico, sia le connesse attività legate alla pesca e all'allevamento ittico.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA
Ente attuatore
CONSORZIO DEPURAZIONE ACQUE BASSA FRIULANA
Gestore:
CONSORZIO DEPURAZIONE LAGUNA SPA
Descrizione:
Il progetto complessivo si riferisce al disinquinamento e più in generale alla difesa dall'inquinamento indotto dai reflui misti urbano-
industriali nel prezioso ecosistema costituito dalla laguna di Marano e Grado e più in generale di tutto il bacino della "Bassa Friulana", con
particolare attenzione a rischi di origine igienico-sanitario connessi al consumo di molluschi e prodotti della pesca contenenti eccessive
quantità di metalli pesanti, ecc., e rischi di compromissione di una zona di straordinario interesse naturalistico che costituisce un
fondamentale richiamo turistico.
La configurazione dell'opera nel suo complesso comprende una struttura articolata in tre fasi:
- trasporto dei liquami (civili e di origine produttiva) raccolti a partire dalle singole reti comunali;
- recapito dei liquami raccolti in un impianto di depurazione centralizzato;
- smaltimento a mare dei liquami trattati attraverso un apposito diffusore ad Ycon lunghezza dei rami di circa 800 metri, previo by-pass
dello specchio d'acqua lagunare.
L'intervento di completamento individuatro con il lotto n. 8 riguarda l'ampliamento della rete fognaria mediante la realizzazione di ulteriori
condotte per la raccolta delle acque reflue all'interno del comune di Cervignano del Friuli, ed i relativi collegamenti ai collettori di trasporto
all'impianto di depurazione consortile.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Ampliamento della rete fognaria mediante la realizzazione di ulteriori condotte per la raccolta delle acque reflue all'interno del comune di
Cervignano del Friuli e recapito delle stesse nel depuratore consortile.
Beneficiari:
Gli abitanti del comune di Cervignano del Friuli.

Pagina 154 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 92,038
Data inizio lavori: 12/10/1989 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 179 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 4,248 4,687 (d)
Data inizio lavori: 25/09/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 16/02/2002 26/03/2003 403,00
Data entrata in esercizio: 10/06/2004 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 45 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Durante l'esecuzione dei lavori sono state concesse tre proroghe per complessivi 360 giorni.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 14,93

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Popolazione interessata N. 12400
Altro: Percentuale reflui recapitati al depuratore % 100

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 12400
% soddisfacimento domanda attuale
Abbattimento del carico civile % 100

Pagina 155 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 31/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18064
Titolo:
Fognatura consortile. Completamento ed ampliamento condotte esistenti, 9° lotto
Localizzazione: Regione Provincia Comune
FRIULI-VENEZIA GIULIA UDINE MUZZANA DEL TURGNANO
SAN GIORGIO DI NOGARO

Motivi valutazione efficacia:


La realizzazione dell'intervento ha consentito di recapitare i reflui dei comuni interessati al depuratore del Consorzio
Depurazione Laguna. Le acque trattate vengono immesse in mare aperto tramite una condotta di circa 12 Km. Che
attraversa lo specchio d'acqua lagunare preservandolo da rischi di ordine igienico-sanitario salvaguardando sia un
ambiente di straordinario interesse naturalistico, sia le connesse attività legate alla pesca e all'allevamento ittico.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA
Ente attuatore
CONSORZIO DEPURAZIONE ACQUE BASSA FRIULANA
Gestore:
CONSORZIO DEPURAZIONE LAGUNA SPA
Descrizione:
Il progetto complessivo si riferisce al disinquinamento e più in generale alla difesa dall'inquinamento indotto dai reflui misti urbano-
industriali nel prezioso ecosistema costituito dalla laguna di Marano e Grado e più in generale di tutto il bacino della "Bassa Friulana", con
particolare attenzione a rischi di origine igienico-sanitario connessi al consumo di molluschi e prodotti della pesca contenenti eccessive
quantità di metalli pesanti, ecc., e rischi di compromissione di una zona di straordinario interesse naturalistico che costituisce un
fondamentale richiamo turistico.
La configurazione dell'opera nel suo complesso comprende una struttura articolata in tre fasi:
- trasporto dei liquami (civili e di origine produttiva) raccolti a partire dalle singole reti comunali;
- recapito dei liquami raccolti in un impianto di depurazione centralizzato;
- smaltimento a mare dei liquami trattati attraverso un apposito diffusore ad Ycon lunghezza dei rami di circa 800 metri, previo by-pass
dello specchio d'acqua lagunare.
L'intervento di completamento individuatro con il lotto n. 9 riguarda l'ampliamento della rete fognaria mediante la realizzazione di ulteriori
condotte per la raccolta delle acque reflue all'interno dei comuni di San Giorgio di Nogaro e Muzzana del Turgnano, ed i relativi
collegamenti ai collettori di trasporto all'impianto di depurazione consortile.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Ampliamento della rete fognaria mediante la realizzazione di ulteriori condotte per la raccolta delle acque reflue all'interno dei comuni di
San Giorgio di Nogaro e Muzzana del Turgnano e recapito delle stesse nel depuratore consortile.
Beneficiari:
Gli abitanti dei comuni di San Giorgio di Nogaro e Muzzana del Turgnano.

Pagina 156 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 92,038
Data inizio lavori: 12/10/1989 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 181 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 5,960 5,375 (d)
Data inizio lavori: 25/01/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 25/12/2002 16/06/2003 173,00
Data entrata in esercizio: 06/09/2004 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 44 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Durante il corso dei lavori è stata concessa una proroga di 60 giorni ed è stata disposta una sospensione di circa 4 mesi.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 20,28

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Popolazione interessata N. 6300
Altro: Percentuale reflui recapitati al depuratore % 100

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 6300
% soddisfacimento domanda attuale
Abbattimento del carico civile % 100

Pagina 157 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 31/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18065
Titolo:
Fognatura consortile. Completamento ed ampliamento condotte esistenti, 10° lotto
Localizzazione: Regione Provincia Comune
FRIULI-VENEZIA GIULIA UDINE SAN GIORGIO DI NOGARO
TORVISCOSA

Motivi valutazione efficacia:


La realizzazione dell'intervento ha consentito di recapitare i reflui dei comuni interessati al depuratore del Consorzio
Depurazione Laguna. Le acque trattate vengono immesse in mare aperto tramite una condotta di circa 12 Km. Che
attraversa lo specchio d'acqua lagunare preservandolo da rischi di ordine igienico-sanitario salvaguardando sia un
ambiente di straordinario interesse naturalistico, sia le connesse attività legate alla pesca e all'allevamento ittico.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA
Ente attuatore
CONSORZIO DEPURAZIONE ACQUE BASSA FRIULANA
Gestore:
CONSORZIO DEPURAZIONE LAGUNA SPA
Descrizione:
Il progetto complessivo si riferisce al disinquinamento e più in generale alla difesa dall'inquinamento indotto dai reflui misti urbano-
industriali nel prezioso ecosistema costituito dalla laguna di Marano e Grado e più in generale di tutto il bacino della "Bassa Friulana", con
particolare attenzione a rischi di origine igienico-sanitario connessi al consumo di molluschi e prodotti della pesca contenenti eccessive
quantità di metalli pesanti, ecc., e rischi di compromissione di una zona di straordinario interesse naturalistico che costituisce un
fondamentale richiamo turistico.
La configurazione dell'opera nel suo complesso comprende una struttura articolata in tre fasi:
- trasporto dei liquami (civili e di origine produttiva) raccolti a partire dalle singole reti comunali;
- recapito dei liquami raccolti in un impianto di depurazione centralizzato;
- smaltimento a mare dei liquami trattati attraverso un apposito diffusore ad Ycon lunghezza dei rami di circa 800 metri, previo by-pass
dello specchio d'acqua lagunare.
L'intervento di completamento individuatro con il lotto n. 10 riguarda l'ampliamento della rete fognaria mediante la realizzazione di
ulteriori condotte per la raccolta delle acque reflue all'interno dei comuni di Torviscosa e S. Giorgio di Nogaro, ed i relativi collegamenti ai
collettori di trasporto all'impianto di depurazione consortile.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Ampliamento della rete fognaria mediante la realizzazione di ulteriori condotte per la raccolta delle acque reflue all'interno dei comuni di
Torviscosa e S. Giorgio di Nogaro, e recapito delle stesse nel depuratore consortile.
Beneficiari:
Gli abitanti dei comuni di Torviscosa e S. Giorgio di Nogaro.

Pagina 158 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 92,038
Data inizio lavori: 12/10/1989 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 192 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 3,606 3,733 (d)
Data inizio lavori: 28/08/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 20/01/2002 15/11/2002 299,00
Data entrata in esercizio: 15/07/2005 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 59 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Durante il corso dei lavori sono state concesse proroghe per complessivi 400 giorni.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 33,15

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Popolazione interessata N. 6850
Altro: Percentuale reflui recapitati al depuratore % 100

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 6850
% soddisfacimento domanda attuale
Abbattimento del carico civile % 100

Pagina 159 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 08/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18114
Titolo:
Sistema delle grandi emergenze archeologico-monumentali ed interventi nella città di Tivoli (I parte:
completamento interventi recupero Villa d’Este; santuario d’Ercole Vincitore)
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO ROMA TIVOLI

Motivi valutazione efficacia:


Gli interventi realizzati, previsti nell'ambito di programmi di riqualificazione e di conservazione di beni artistici e
architettonici ben più ampi, risultano fruibili dai beneficiari (operatori e visitatori)
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Ente attuatore
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DEL LAZIO
Gestore:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Descrizione:
Gli interventi realizzati (prima parte di un programma elaborato nel 1999) con le risorse assegnate sono stati quattro :
1) ripristino della Palazzina all'interno del Santuario di Ercole Vincitore;
2) completamento del restauro della fontana dell'Organo e installazione dell'organo idraulico (Villa d'Este);
3) restauro dei dipinti murali sala d'Ercole (Villa d'Este);
4) completamento del restauro del cortile del palazzo (Villa d'Este).
Il primo intervento, attuato dalla Soprintendenza per i beni archeologici del Lazio, ha riguardato in particolare la ristrutturazione di una
palazzina da adibire a presidio del grande complesso del Santuario (parte della struttura romana sul quale sono presenti ex fabbriche
industriali) ove sono anche conservati i reperti provenienti da scavi e sequestri operati dalle Forze dell'Ordine. L'area archeologico-
industriale è attualmente visitabile previa autorizzazionne della Soprintendenza.
Gli altri tre interventi, invece, sono stati attuati dalla Soprintendenza per i Beni Arcitettonici, per il Paesaggio, ecc. per il Lazio che gestisce
Villa d'Este.
I due complessi in esame, in considerazione della loro dimensione in termini arceologici, artistici e turistici, sono stati e sono oggetto (nel
caso di Villa d'Este) di diversi interventi di restauro e riqualificazione finanziati con risorse comunitarie, statali e regionali (dal 1989 per il
Santuario d'Ercole Vincitore e dal 1994 per Villa d'Este).
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
La valutazione va riferita alle due diverse tipologie d'intervento: la prima (intervento di ripristino di una palazzina presso il Santuario
d'Ercole vincitore) finalizzata a migliorare le condizioni logistiche del personale addetto al presidio e alla sorveglianza dell'area e dei
magazzini contenenti numerosi reperti archeologici e rendere possibile l'accesso al complesso in modo aperto ad orari prefissati , una volta
che sarà definito un percorso attrezzato di visita (attualmente l'area è visitabile solo su autorizzazione della Soprintendenza); la seconda
(interventi di restauro o di valorizzazione di tre aspetti artistico - architettonici di Villa d'Este) finalizzata, invece, a migliorare la qualità
dell'offerta turistica da parte di una realtà importante a livello internaziole come quella di Villa d'Este (nel 2006 ha vinto il Premio Parco più
Bello d'Italia).
Beneficiari:
Per il Santuario il personale addetto all'attività di presidio e manutenzione (circa 15 persone) e gli studiosi e visitatori (attualmente circa 500
persone l'anno). Per Villa d'Este i numerosi visitatori (più di 500 mila l'anno). Complessivamente il comune di Tivoli che conta circa
50.000 residenti.

Pagina 160 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 10,376
Data inizio lavori: 19/10/1989 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 173 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,582 2,500 (d)
Data inizio lavori: 28/08/2000 28/08/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 18/08/2001 08/04/2003 598,00
Data entrata in esercizio: 18/05/2002 07/01/2004 (c) 599,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 41 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Gli andamenti dell'attuazione degli interventi (tutti conclusi ed entrati in esercizio) hanno registrato delle lungaggini temporali
legate in particolare ai tempi necessari per l'approvazione di perizie di variante

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Interventi N. 3 3
Altro: - ristrutturazione palazzina servizi Mc. 1235 1235

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - riqualificazione accesso area archeologica N. 0 1 1
Altro: - valorizzazione opere artistiche - architettoniche N. 0 3 3

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: - qualità fruizione aree archeologiche - artistiche N. 2 2

Note:
Il Santuario di Ercole Vincitore rientra nel gruppo dei santuari laziali (circa dieci) tardo-repubblicani costruiti fra il II e il I sec. A.C.
Attualmente rappresenta anche un importante capitolo di archeologia industriale, in quanto oggi si impone all'attenzione la coltre di
superfetazioni risalenti all'Ottocento-Novecento (quando dopo una lunga fase manifatturiera seguirono veri e propri impianti industriali :
ferriera, cartiera, unitamente ad altre costruzioni ex ENEL vicine al santuario).
Villa d'Este, una delle testimonianza tra le più significative e complete della cultura del Rinascimento, è stata iscritta nella lista dei beni
considerati Patrimonio dell'Umanità nel dicenbre 2001.

Pagina 161 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 20/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18067
Titolo:
CO.B.I.S. Ampliamento impianto depurazione
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO ROMA ANGUILLARA SABAZIA
BRACCIANO
MANZIANA
ROMA
TREVIGNANO ROMANO
VITERBO ORIOLO ROMANO

Motivi valutazione efficacia:


L'impianto di depurazione si presenta funzionante in tutte le sue parti; in particolare, le opere di completamento
hanno consentito di raddoppiare la capacità di depurazione delle acque, prevedendo la possibilità di supportare un
bacino di utenza fino a 90.000 abitanti rispetto ad un contesto iniziale di 45.000. Inoltre, il raddoppio della linea
fanghi ha consentito l'effettuazione di necessarie opere di manutenzione straordinaria al preesistente impianto (1^
Sezione).
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
ACEA ATO 2 - GRUPPO ACEA - SOCIETA' PER AZIONI
Gestore:
ACEA - ATO2 SPA
Descrizione:
L'intervento di completamento è consistito nell'adeguamento dell'impianto di depurazione alle mutate esigenze gestionali e normative (dlgs
152/99), nonché alle aumentate necessità dei comuni serviti. E' stato, quindi, ristrutturato ed ampliato l'impianto già esistente che ha
consentito di accrescerne la portata depurabile da 120L/sec. a 250L/sec ed il bacino di utenza da 45.000 a 90.000 abitanti, a regime dopo il
2015. Le acque depurate continuano ad essere riversate nell'attiguo fiume Arrone.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Impianti di trattamento e depurazione reflui
Servizio offerto:
Raddoppio della portata di depurazione delle acque reflue e del bacino di utenza
Beneficiari:
Popolazione residente nei comuni interessati sopra elencati.

Pagina 162 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 17,312
Data inizio lavori: 03/08/1982 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 278 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 5,268 5,268 (d)
Data inizio lavori: 25/06/2001 25/06/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 24/06/2003 30/10/2005 859,00
Data entrata in esercizio: 24/06/2003 13/06/2005 (c) 720,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 48 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: L'intervento di completamento si è protratto oltre i termini temporali previsti, le cui motivazioni risiedono nella bonifica da
ordigni bellici effettuata sul sito e nelle proroghe dovute a tre perizie di variante e suppletive per talune modifiche e/o
integrazioni apportate alle opere previste nel progetto iniziale, riguardanti la linea fanghi.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: -capacità impianti trattamento solidi t./giorno 10 10
Altro: portata media giornaliera lit/sec. 250 250
Altro: -comparto di denitrificazione N. 3 3
Altro: -comparto di ispessimento fanghi N. 1 2
Altro: -comparto di stabilizzazione fanghi N. 1 1

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Capacità impianti utilizzata % nd 80
Incremento potenzialità trattamento carichi organici % 100 100
Acque reflue trattate sul totale acque reflue % 100 100
Altro: -numero nuovi abitanti collegati N. 10000

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 90000 70000
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Altro: -copertura servizio rispetto alla popolazione residente % 80 80

Note:
L'impianto è entrato in esercizio provvisorio il 13/06/2005, per consentire interventi necessari sulla 1^ Sezione; la data effettiva di
ultimazione dei lavori è quella del 30/10/2005. Il RUP riferisce che le operazioni di collaudo tecnico/amministrativo finale inizieranno a
breve e si riserva di farne conoscere l'esito.
Per il breve lasso di tempo intercorso dalla data di entrata in esercizio del depuratore non è possibile riportare altri indicatori di impatto. Il
direttore dell'impianto, in sede di visita, riferisce che a seguito dell'entrata in funzione della seconda linea di depurazione, si è già registrato
un incremento di circa 2000 nuovi allacci (solo per la zona di Cesano). L'impianto, come da progetto, si prefigge, comunque, di raccogliere
un bacino di utenza, prossimo alla saturazione delle potenzialità del medesimo entro il 2015, periodo in cui viene stimata una popolazione
ricadente nell'area servita di circa 82.000 abitanti.

Pagina 163 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 28/03/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18072
Titolo:
Interventi di completamento rete fognaria sul territorio comunale - 1° lotto Nuova Florida - Ardea
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO ROMA ARDEA

Motivi valutazione efficacia:


La rete fognaria realizzata consente il completo smaltimento delle acque nere nel comprensorio della Nuova Florida, nel
periodo estivo di massima affluenza, anche se il depuratore, in questo periodo, risulta al limite delle proprie capacità;
alcuni fenomeni di inquinamento delle acque marine antistante il litorale di Ardea, non sono da imputare al
malfunzionamento dell'impianto di smaltimento, ma allo scarico di inquinanti nei fossi provenienti da monte e che
attraversano il territorio comunale di Ardea.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
COMUNE DI ARDEA
Gestore:
IDRICA S.P.A
Descrizione:
Il comprensorio Nuova Florida, localizzato nel Comune di Ardea (RM), nell'area ovest del territorio comunale, è stato oggetto, nel corso
degli ultimi anni, di un forte incremento urbanistico che ha reso inadeguata la previsione progettuale di realizzazione della rete fognaria del
Comune di Ardea. Il progetto, relativo al primo lotto, prevedeva la realizzazione ci circa 11,7 Km di tubazioni, di una nuova stazione di
pompaggio ed il ripristino di una stazione di sollevamento già esistente, prevista nei progetti precedenti, ma mai entrata in funzione. A
seguito di perizia di variante, redatta in corso d'opera, sono stati stralciati alcuni trochi di fognatura, già realizzati nelle more
dell'approvazione del progetto e dell'assegnazione delle relative risorse finanziate, mentre ne sono stati inseriti altri che, all'epoca non
furono realizzati per insufficienza di finanziamento. La lunghezza della rete fognaria realmente realizzata, risulta essere di Km 12,641,
superiore a quella prevista, a parità di costo. La rete confluisce in un impianto di depurazione funzionante e settimanalmente controllato
dall'ARPA Lazio. L'impianto di depurazione è dimansionato per una capacità di 16.000 Mq al giorno, appena sufficiente per la punta di
presenze che si verifica nei mesi estivi. Nolmarmente la capacità si aggira sui 9.000 - 9.500 Mq al giorno. Nel comune di Ardea non esiste
un impianto fognario per la raccolta di acque bianche. L'acqua meteorica viene dispersa, raccolta in cunette e, se non assorbita dal terreno,
scaricata direttamente a mare. Non si escludono allacci abusivi per lo scarico di acque bianche in fogna, come, d'altra parte, non si
escludono allacci abusivi alla fognatura.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Smaltimento delle acque nere provenienti dagli scarichi civili.
Beneficiari:
Residenti fissi e saltuari nel comprensorio Nuova Florida.

Pagina 164 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 6,532
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,580 2,582 (d)
Data inizio lavori: 09/10/2000 09/10/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 03/04/2002 10/04/2002 7,00
Data entrata in esercizio: 04/02/2002 01/02/2002 (c) -3,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 16 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: I tempi di realizzazione delle opere sono stati, praticamente quelli previsti. La data di entrata in esercizio è stata anticipata
parzialmente in attesa del collaudo, avvenuto solamente il 15//01/2004.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete ml 11700 12641
Capacità smaltimento reflui lit/sec. 56,14 81
Abitanti interessati N. 120000 150000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento rete fognaria Km 11,7 12,461
Popolazione interessata N. 120000 150000
Capacità smaltimento utilizzata lit/sec. 56,14 81

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: - Copertura del servizio rispetto alla popolazione residente % nd nd 65

Pagina 165 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18078
Titolo:
Costruzione collettori esterni centro storico e Corso Matteotti - Canino
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO VITERBO CANINO

Motivi valutazione efficacia:


La realizzazione dell'opera ha effettivamente migliorato il flusso dei liquami al depuratore con risparmi nella gestione
dello stesso ed ha migliorato il deflusso delle acque meteoriche in caso di pioggia.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
COMUNE DI CANINO
Gestore:
COMUNE DI CANINO
Descrizione:
Rendendosi necessaria la separazione delle acque nere da quelle meteoriche per ridurre le portate addotte all' l'impianto di depurazione, al
fine di migliorarne il funzionamento, la regolarità di esercizio, l'affidabilità ed un sensibile risparmio energetico, il Comune di Canino ha
provveduto, a partire dal 1980, alla realizzazione di un sistema fognario ad acque separate. Il progetto di completamento riguarda la
realizzazione dei collettori, per lo smaltimento delle acque meteoriche e acque nere, esterni al Centro storico ed in Corso Matteotti; la fogna
precedente, di tipo misto, versava direttamente nel fosso S. Moro senza alcun trattamento. A seguito di una perizia di variante, approvata il
20/03/2001, veniva, tra l'altro, prevista la sostituzione, lungo Corso Matteotti, della fogna bianca da realizzare al centro della sede stradale
con unica tubazione in calcestruzzo, con doppia tubazione in PVC, di uguale portata, al disotto di ciascun marciapiede, con notevoli
vantaggi, sia in fase di realizzazione che di esercizio. Il tratto di fogna bianca realizzato scarica le acque meteoriche direttamente nel fosso
S. Moro, mentre il collettoredelle acque nere è stato allacciato al depuratore. Il vecchio collettore di tipo misto è stato demolito.
L'opera è stata completata il 30/03/2002 ed immediatamente entrata in funzione.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Miglioramento del funzionamento dell'impianto di depurazione comunale; miglioramento dello smaltimento delle acque piovane.
Beneficiari:
Gestore dell'impianto di depurazione; abitanti della zona interessata

Pagina 166 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 3,548
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,490 0,485 (d)
Data inizio lavori: 16/02/2001 19/02/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 17/08/2001 30/03/2002 225,00
Data entrata in esercizio: 17/08/2001 30/03/2002 (c) 225,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 13 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Lo sforamento del tempo di realizzazione è dovuto alla predisposizione della perizia di variante per consentire la sostituzione
della tubatura unica con doppia tubazione.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete metri 600 600
Altro: - Capacità smaltimento reflui impianto depurazione (ab. Eq) N. 8000 8000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - Utenze allacciate alla fogna pubblica N. nd nd 185
Altro: - Acque reflue trattate annualmente Mc. nd nd 292000
Altro: - abbattimento costi di gestione del depuratore in caso di % nd nd 80
pioggia

Pagina 167 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18076
Titolo:
Risanamento ambientale area Valle delle Cannuccete
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO ROMA CASTEL SAN PIETRO ROMANO

Motivi valutazione efficacia:


L'area è stata effettivamente recuperata e risulta fruibile per chiunque voglia visitarla in tutta sicurezz.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
COMUNE DI PALESTRINA
Gestore:
Descrizione:
Il progetto in esame rientra nel più ampio progetto di recupero della "Valle delle Cannuccette", dichiarata monumento naturale sin dal 1995
ed inserita nelle aree prottette della Regione Lazio. Tale monumento naturale è costituito da un bosco di circa 20 ettari di estensione, situato
nel cuore dei Monti Prenestini, che cresce indisturbato da secoli. Il bosco è percorso da un sistema di sorgenti conosciuto ed utilizzato sin
da epoca romana. Con un primo finanziamento di 280 milioni di lire assentito dal Comune di astel San Pietro, oltre a 20 milioni concessi
dall'Amministrazione Provinciale di Roma, sono stati ripristinati i sentieri che collegano la valle al centro abitato. Con questo ultimo
finanziamento di completamento è stato realizzato il restauro e il risanamento conservativo delle opere di presa dell'acquedotto che, forse
realizzato in epoca romana, ma ampliato e restaurato nel 1581, fino al 1992 ha garantito l'approvvigionamento idrico di Palestrina, cui il
sito appartiene da sempre. L'area interessata dall'intervento, come detto, di notevole interesse ambientale e storico, è ora raggiungibile e
visitabile in condizioni di sicurezza. Le acque della sorgente non sono allo stato fruibile da parte della città di Palestrina in quanto in alcune
parti dell'acquedotto sono franate le volte e la fontana terminale al centro di Palestrina necessita di restauro.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Difesa suolo Tipologia: Altro
Servizio offerto:
Visitabilità e percorribilità in sicurezza dell'intera valle.
Beneficiari:
Abitanti delle zone circonvicine, in partiolare scolaresche.

Pagina 168 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 5,681
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,413 0,410 (d)
Data inizio lavori: 27/05/2000 27/06/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 23/12/2000 31/05/2001 159,00
Data entrata in esercizio: 01/06/2001 13/11/2001 (c) 165,00

Ragioni alla base del ritardo


5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).

Tempo realizzazione completamento (mesi): 17 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Su un tempo di realizzazione previsto in 7 mesi sono stati accumuati ritardi per 159 giorni

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie aree in dissesto idrogeologico recuperata ha 20 20

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Superficie aree messa in sicurezza o recuperata ha nd 20 20

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata nd 19000
% soddisfacimento domanda attuale nd 80
Altro: - Fruibilità dell'area da parte del pubblico ha nd 20 20

Pagina 169 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 16/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18073
Titolo:
Sistema museale tematico preistorico-protostorico "PR.O.U.S.T.". Sistemazione museo preistorico e
protostorico nel Castello Cesi-Orsini di S. Angelo Romano
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO ROMA SANT'ANGELO ROMANO

Motivi valutazione efficacia:


Il recupero del Castello rappresenta un esempio di equilibrio tra le esigenze di riqualificazione di un piccolo centro
storico, della fruizione pubblica di una bella struttura antica e della possibilità di istituire uno spazio museale dedicato a
reperti ritrovati nel territorio.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
COMUNE DI SANT'ANGELO ROMANO
Gestore:
COMUNE DI SANT'ANGELO ROMANO
Descrizione:
Le opere di recupero dell'antico Castello (SEC. XII - XVII) sono iniziate nel 1993 con un primo lotto di consolidamento e restauro
finanziato cin i fondi P.I.M..
I'intervento in oggetto ( 6° lotto) è stato articolato in tre diverse attività :
1) completamento dei lavori di restauro e sistemazione del Castello, con le relative opere edili e impiantistiche;
2) completamento dei lavori di arredamento e allestimento del museo preistorico e protostorico con la realizzazione di vetrine,
portapannelli, attrezzature espositive e multimediali;
3)completamento dei lavori di sistemazione museografica.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
Il museo è entrato a far parte stabilmente del sistema museale della regione Lazio. L'edificio è aperto al pubblico il sabato e la domenica.
Nei giorni feriali è aperto su appuntamento per visite scolastiche e d'istruzione. E' sede di convegni ed attività socio-culturali.
Beneficiari:
I residenti della provincia di Roma e in particolare i 3.500 residenti nel Comune. Visitatori circa 1.500 l'anno. Inoltre, sede di una media di
4 convegni l'anno.

Pagina 170 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,314
Data inizio lavori: 17/02/1993 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 124 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 8,819 8,250 (d)
Data inizio lavori: 30/11/2000 30/11/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 06/10/2001 30/11/2002 420,00
Data entrata in esercizio: 10/05/2003 (c)

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 30 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I lavori sono stati appaltati dal Comune nel semestre successivo all'assegnazione delle risorse finanziarie da parte della Regione.
Si sono, però, registrati dei ritardi (circa 14 mesi) rispetto ai tempi previsti per l'ultimazione dei lavori.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie area interessata Mq 500 500

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Variazione del numero di eventi /servizi N. 0 2 2

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento numero visitatori t/anno 0 1500

Note:
I'intervento si inquadra nel progetto PR.O.U.S.T. (Sistema Museale Tematico Preistorico Protostorico) della regione Lazio (circa 49 musei)
che ha previsto la creazione di nuovi musei, sulla base dei "vuoti" messi in evidenza nella realtà delle istituzioni di musei pre-protostorici
della stessa regione.
Il Museo realizzato nel Castello di Sant'Angelo Romano, pertanto, si inserisce in un più ampio contesto comprensoriale di cui fanno parte
altri poli museali quali il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina, il Museo di Arte Comtemporanea di Genazzano e, soprattutto, i
musei daell'area dei Monti Cornicolani e Lucretili ed il Sistema delle Grandi Emergenze Archeologico - Monumentali della città di Tivoli.

Pagina 171 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 30/11/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18080
Titolo:
Progetto di completamento della rete fognaria Via Collerosa - Supino
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO FROSINONE SUPINO

Motivi valutazione efficacia:


Il tratto di rete fognaria,oggetto del completamento, realizzato e funzionante, risulta efficace in quanto gli aitanti di via
Collerosa e zone limitrofe risultano effettivamente allacciati alla stesa, salvo rare eccezioni. Comunque, una fogna è, per
sua natutra efficace.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
COMUNE DI SUPINO
Gestore:
COMUNE DI SUPINO
Descrizione:
Il Comune di Supino ha una popolazione di circa 5000 abitanti con 2393 utenze idriche, di cui 1260 attive anche per quanto riguarda la
tariffa di depurazione. Nella zona di Via Collerosa (e l'adiacente Via Privito) risultano 97 utenze idriche. Con un intervento ultimato nel
1998 il Comune ha realizzato la rete fognaria nel tratto basso di Via Collerosa, per una lunghezza di circa Km 1,5. Con il completamento
sono stati realizzati ulteriori 997 m. di rete fognaria a monte del tratto realizzato precedentemente.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Smaltimento dei reflui urbani (acque nere)
Beneficiari:
direttamente gli abitanti di Via Collerosa e indirettamente tutto il Comune.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,920
Data inizio lavori: 29/05/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 29 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,920 0,920 (d)
Data inizio lavori: 29/05/2000 29/05/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 27/08/2000 30/10/2000 64,00
Data entrata in esercizio: 12/10/2000 01/10/2002 (c) 719,00

Ragioni alla base del ritardo


98. Altro (vedi dettaglio) - proroghe, sospensioni

Tempo realizzazione completamento (mesi): 29 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: tempi troppo lunghi tra conlusione lavori e entrata in esercizio

Pagina 172 di 398


INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo
misura
Lunghezza rete Km 0,99 0,99

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -utenti collegati alla rete fognaria N. 180 nd

Note:
Va rilevato che al momento della visita in loco il depuratore comunale cui confluiscono i reflui di Via Collerosa era fuori uso causa un
guasto alla pompa di aerazione. Con nota UVER 0036952 del 05/12/2005 sono stati richiesti ragguagli circa la riparazione di tale guasto.
Con nota n. 704 del 20/02/2006, il comune di Supino ha comunicato che l'impianto di depurazione è alla data regolarmente in funzione.

Pagina 173 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 30/11/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18085
Titolo:
Risanamento igienico-ambientale della zona di S. Giuseppe Le Prata. Bacino imbrifero del Fiume
Cosa. Veroli
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO FROSINONE VEROLI

Motivi valutazione efficacia:


Il numero degli utenti allacciati alla rete risulta essere di 381 unità, molto superiore alle previsioni, anche se la capicità
di smaltimento è circa la metà di quella prevista, comunque sufficiente.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
COMUNE DI VEROLI
Gestore:
ATO - ACEA
Descrizione:
Dodici km di rete tubata e un impianto di depurazione per completare, tramite l'inclusione della zona Sud Ovest del Comune, la rete
fognaria di scarico dei reflui urbani.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Smaltimento dei reflui urbani (acque nere)
Beneficiari:
direttamente aziende ed abitanti di S.Giuseppe Le Prata (ca. 2000), indirettaemente aziende e abitanti di tutto il Comune (ca. 20.000)
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1.438,330
Data inizio lavori: 12/08/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,440 1,165 (d)
Data inizio lavori: 12/08/2000 12/08/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 24/10/2001 22/07/2003 636,00
Data entrata in esercizio: 22/01/2002 (c)

Ragioni alla base del ritardo


98. Altro (vedi dettaglio) - perizie, proroghe, sospensioni

Tempo realizzazione completamento (mesi): (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: la manacata previsione della necessità della cabina elettrica ha determinato trempi troppo lunghi tra conclusione lavori e enetrata
in esercizio

Pagina 174 di 398


INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo
misura
Lunghezza rete metri 12000 8615,51
Altro: - Superficie impianto depurazione Mq 3000 3000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -capacità utilizzata espressa in nr. abitanti N. 5000 2500
Altro: -utenti collegati alla rete fognaria N. 180 381

Note:
1) il collaudo amministrativo si è concluso solo nel 2005 in quanto l'impianto di depurazione, benchè completato da oltre 2 anni, non poteva
funzionare in quanto mancava la cabina elettrica che, inspiegabilmente, non era stata inclusa nel progetto originario; 2) Rete e depuratore
sono passati (o dovrebbero passare) in gestione all'ATO 5 ACEA e dunque sono stati richiesti anche a quest'ulrtima i dati necessari a
conludere la procedura di valutazione.

Pagina 175 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 06/12/2005
Valutazione: Negativa
Codice UVER 18066
Titolo:
Completamento realizzazione Campo Pozzi per alimentazione reti tubate per bonifica integrale
comprensorio Tufano in agro di Anagni e Ferentino
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO FROSINONE ANAGNI
FERENTINO

Motivi valutazione efficacia:


Nel momento in cui i pozzi sono entrati in esercizio (2000 per i primi tre, 2004 per gli altri sei) la rete tubata posata tra il
1980 e il 1987 (della lunghezza complessiva di oltre 170 km) è risultata essere gravemente deteriorata rendendo quindi
impossibile la distribuzione dell'acqua dei pozzi alle zone da irrigare. Il Consorzio ha provveduto in economia a alcuni
interventi di ripristino ma la zona al momento irrigabile risulta essere molto inferiore a quanto previsto in sede di
finanziamento.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
CONSORZIO BONIFICA SUD - ANAGNI (FR)
Gestore:
CONSORZIO DI BONIFICA SUD - ANAGNI (FR)
Descrizione:
Oltre 170 km di reti tubate per l'irrigazione di un comprensorio di 1880 ha sono state realizzate tra il 1980 e il 1987. La sopravvenuta
indisponibilità dei rilasci dalle captazioni della sorgente Tufano richiede l'identificazione di un'alimentazione alternativa con un campo
pozzi nella falda sotterranea dei travertini.Le prime 3 perforazioni profonde 150 m con portata nominale emunta ciascuno di 55 l/sec
continui nelle 24 ore sono stati realizzati con finanziamento della Regione Lazio tra il 1994 e il 2000. Il completamento riguarda ulteriori 6
perforazioni per un totale complessivo di 9. A regime si ottiene una capacità complessiva di 500 l/sec.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Dighe e reti idriche Tipologia: Captazione e adduzione
Servizio offerto:
maggiore disponibilità di acqua uso irriguo
Beneficiari:
Oltre 1000 aziende agricole insediate sul territorio del consorzio per una superficie di 1880 ha

Pagina 176 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 14,060
Data inizio lavori: 02/08/2003 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 12 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,380 1,380 (d)
Data inizio lavori: 11/07/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 09/07/2002 02/08/2003 389,00
Data entrata in esercizio: 31/03/2002 15/07/2004 (c) 837,00

Ragioni alla base del ritardo


98. Altro (vedi dettaglio) - Proroghe

Tempo realizzazione completamento (mesi): 37 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Capacità impianti lit/sec. 495 600
Altro: -pozzi N. 9 9

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -capacità utilizzata lit/sec. 495 10
Altro: -quantità di acqua erogata Mc/sec. 43200 834
Altro: -umento capacità lit/sec. 330 400

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 1000 43
% soddisfacimento domanda attuale nd nd
Variazione superficie irrigabile % 168,5 1,56
Variazione superficie irrigabile ha 1180 29,47
Altro: -aumento produzione agricola % nd nd

Note:
Il Consorzio ha preparato un progetto preliminare (Novembre 2004) per la "Riabilitazione, recupero e completamento rete irrigua Tufano". Il
costo è stimato in 5 milioni di euro e i lavori dovrebbero durare 12 mesi. L'eventuale finanziamento di tale intervento deve essere
subordinato a un accertamento rigoroso e puntuale della dimensione reale e attuale della domanda. Un primo approfondimento in tale senso
è stato richiesto con nota UVER 0036254 del 30/10/2005 ma ancora non sono pervenuti riscontri formali.

Pagina 177 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 20/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18070
Titolo:
Opere di completamento dell'impianto di depurazione consortile Rieti-Cittaducale: 3° lotto - Linea
fanghi
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO RIETI RIETI

Motivi valutazione efficacia:


Anche se l'impianto non è ancora entrato a regime, sì è data una valutazione positiva in considerazione del servizio
offerto e che verrà offerto in seguito. La realizzazione risulta conforme alla perizia di variante approvata.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DI RIETI E CITTADUCALE - RIETI
Gestore:
CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DI RIETI E CITTADUCALE
Descrizione:
L'impianto di depurazione consortile, oltre allo smaltimento dei reflui provenienti dalle aziende associate in numero di 270, è a servizio dei
comuni di Rieti e Cittaducale, ed ha una capacità di depurazione, nell'intero cilclo, di circa 1.200 mc/h Il depèuratore ha, inoltre, un
digestore anaerobico per la produzione di biogas che, alimentando un generatore, contribuisce al risparmio di energia elettrica. Il residuo
finale del ciclo di depurazione, oltre all'acqua purificata che viene scaricata direttamente nel fiume Velino ed è allo studio una sua
utilizzazione a fini irrigui, è la produzione di fanghi con una umidità di circa l' 80%, che risultano difficilmente smaltibili in discarica. Per
ovviare a questo inconveniente è stato introdotto un essiccatore termico che consente di abbarrere il grado di umidità a circa il 20%. I
fanghi essiccati, così ottenuti, si presentano come una sabbia grossolana di colore grigio scuro e sono costituiti prevalentemente da carbonio
ed in quanto tale riutilizzabile come combustibile da utilizzare per l'essicazione stessa. A tal fine il consorzio si è attrezzato con un
termovalorizzatore. Il raddoppio dell'essiccatore termico e degli accessori ad esso connessi, consentirà l'essiccazione dei fanghi provenienti
da impianti di depurazione viciniori riferiti a 28 comuni con una popolazione di circa 50.000 abitanti. Attualmente il ciclo di lavorazione
degli esseccatori si svolge con cadenza bisettimanale per un totale di 180 giorni per 24 ore giornaliere, in attesa che si perfezionino gli
accordi con i Comuni interessati; si prevede di entrare a regime entro il 2006, considerando che l'impianto è in funzione dal 19/12/2005.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Impianti di trattamento e depurazione reflui
Servizio offerto:
Smaltimento dei fanghi provenienti dal ciclo di depurazione
Beneficiari:
Gli abitanti delle zone interessate

Pagina 178 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 6,507
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,691 1,691 (d)
Data inizio lavori: 30/03/2000 30/03/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 30/07/2001 28/12/2005 1.612,00
Data entrata in esercizio: 30/07/2001 19/12/2005 (c) 1.603,00

Ragioni alla base del ritardo


98. Altro (vedi dettaglio) - proroghe e sospensioni

Tempo realizzazione completamento (mesi): 70 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Lungo tempo di realizzazione a seguito di proroghe e sospensioni

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: - capacità ditrattamento fanghi t/anno 7000 7000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Capacità impianti utilizzata t/anno 3500 7000 3500

Pagina 179 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 20/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18079
Titolo:
Completamento opere di urbanizzazione primaria acquedotti e fognature - Consorzio per il Nucleo
Industrializzazione di Rieti - Cittaducale
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO RIETI PLURICOMUNALE

Motivi valutazione efficacia:


La realizzazione dell'opera assolve pienamente la funzione per la quale fu progettata e risulta conforme alla variante
approvata.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DI RIETI E CITTADUCALE - RIETI
Gestore:
CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DI RIETI E CITTADUCALE
Descrizione:
La rete fognaria, per acque bianche, da completare ha previsto la realizzazione di alcuni piccoli tratti di fogna, per una lunghezza di ml
650. Mentre per la rete di acque nere è stato realizzato un tratto di ml 780 e altri cinque per ml 2320. Per un totale complessivo di ml 3750.
Per quanto riguarda la rete idrica, sono stati realizzati tratti di acquedotto ex novo e sono stati sostituiti tratti, ormai obsoleti, per una
lunghezza complessiva di ml 2.100. Le imprese che hanno beneficiato di questi interventi sono circa 100.
E' stato realizzato, infine, un tratto di illuminazione stradale per una lunghezza di circa ml 400
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Smaltimento di acque bianche e nere, fornitura di acqua alle imprese e illuminazione di un tratto stradale
Beneficiari:
Circa 100 imprese insediate nell'area industriale

Pagina 180 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro):
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,683 0,683 (d)
Data inizio lavori: 30/03/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 12/01/2001 19/12/2003 1.071,00
Data entrata in esercizio: 12/01/2001 19/12/2003 (c) 1.071,00

Ragioni alla base del ritardo


98. Altro (vedi dettaglio) - Perizie, proroghe e sospensioni

Tempo realizzazione completamento (mesi): 45 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: La realizzazione delle opere ha avuto ritardi per 1.071 giorni per perizie, proroghe e sospensioni

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: - lunghezza rete fognaria ml 3750 3750
Altro: - lunghezza rete iodrica ml 2100 2100
Altro: - lunghezza rete di illuminazione ml 400 400

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - Imprese beneficiarie N. 750 100 100

Pagina 181 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 20/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18082
Titolo:
Opere di urbanizzazione primaria dell'agglomerato industriale Rieti-Cittaducale. Completamento
viabilità
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO RIETI PLURICOMUNALE

Motivi valutazione efficacia:


Le opere realizzate hanno effettivamente migliorato la viabilità all'interno del comprensorio.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DI RIETI E CITTADUCALE - RIETI
Gestore:
CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DI RIETI E CITTADUCALE
Descrizione:
Al fine di consentire una migliore percorribilità della rete stradale, all'interno del comprensorio industriale, sono stati realizzati due
ponticelli per l'attrversamento del canale consortile lungo via della Chimica; ciò ha consentito di collegare due zone del comprensorio,
altrimenti collegabili se non atrraverso un ampio e tortuoso giro. La realizzazione di un tratto di strada di collegamento tra via Donatori di
Sangue e via dell'Elettronica ed, infine il rifacimento del tappetino bituminoso sull'intera rete stradale.
Asse: Asse 5 Città Settore: Aree urbane Tipologia: Completamenti o restauri
Servizio offerto:
Migliore percorribilità della rete stradale all'interno del comprensorio industriale
Beneficiari:
Ditte presenti e clienti
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro):
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,190 1,190 (d)
Data inizio lavori: 30/03/2000 30/03/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 25/09/2000 25/08/2004 1.430,00
Data entrata in esercizio: 25/09/2000 25/08/2004 (c) 1.430,00

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 54 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Su di un tempo di realizzazione previsto in sei mesi, si sono avuti ritardi per perizie, proroghe e sospensioni per quasi quattro
anni.

Pagina 182 di 398


INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo
misura
Altro: - realizzazione ponticelli ml 50 75,55
Altro: - tappetino bituminoso ml 11000 12000
Altro: - realizzazione tratto di strada ml 500 500

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: - migliore percorribilità della rete stradale ml nd 11 12

Pagina 183 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 15/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18068
Titolo:
Sistema museale tematico demoetnoantropologico "Demos": museo regionale demoetnoantropologico
del giocattolo (Zagarolo); museo della civiltà contadina (Latera).
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO ROMA ZAGAROLO
VITERBO LATERA

Motivi valutazione efficacia:


I due complessi museali rappresentano punti di incontro culturali confermati dalla buona affluenza di pubblico.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
PLURISOGGETTO
Gestore:
COMUNI DI LATERA (VT) E ZAGAROLO (RM)
Descrizione:
Gli interventi di completamento finanziati sono due che, se pur trattati in modo unitario nella presente scheda, vanno distinti nella
descrizione dei progetti realizzati:
1) Museo regionale demoetnoantropologico del giocattolo di Zagarolo (RM) - il progetto è stato articolato su cinque lotti, di cui l'ultimo di
completamento ha permesso di fare entrare in funzione la struttura. I lavori hanno riguardato il consolidamento, la ristrutturazione e
l'allestimento della sede museale.
2) Museo della civiltà contadina di Latera (VT) - il progetto è stato articolato su tre lotti, di cui l'ultimo di completamento ha permesso di
fare entrare in funzione la struttura. I lavori hanno riguardato l'allestimento della sede museale denominata "Museo della Terra", la
realizzazione di una sezione del museo all'aperto e di un percorso tematico di visita al territorio.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
Dal Museo di Zagarolo: esposizione permanente di giocattoli (risalenti anche alla fine dell'ottocento) provenienti da varie collezioni, lungo
18 sale espositive (1000 mq.) del cinquecentesco Palazzo Rospigliosi; attività espositive di collezioni storiche di burattini e marionette;
interventi di tipo didattico rivolti prevalentemente a bambini della scuola primaria.
Dal museo di Latera : una serie di sezioni tematiche - "il dentro" la casa, la bottega e l'istruzione - "il fuori" il bosco e la piana - "lo
scambio" il mercato, le fiere, i pesi e le misure.
Beneficiari:
Del Museo di Zagarolo: in prevalenza residenti nelle province di Roma e Frosinone, in particolare per gli effetti socio economici gli abitanti
(15.000) del comune di Zagarolo.
Del Museo di Latera : in particolare gruppi scolastici e turistici, provenienti in maggioranza dall'area del Lago di Bolsena.

Pagina 184 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 3,495
Data inizio lavori: 06/11/1991 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 163 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,080 1,079 (d)
Data inizio lavori: 02/06/2001 30/05/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 31/12/2003
Data entrata in esercizio: 18/03/2005 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 46 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: I due Comuni interessati hanno attuato quanto programmato nella media dei tempi previsti. Gli stessi si sono impegnati per dare
una gestione sufficiente per la fruizione degli spazi museali.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie area interessata Mq 3000
Interventi N. 2 2

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Aree recuperate Mq 3000
Variazione del numero di eventi /servizi N. 0 2 2

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento numero visitatori N. 0 13000

Note:
Il Museo del giocattolo di Zagarolo, inaugurato nel marzo 2005, rappresenta una novità nell'ambito delle attrazioni turistico - culturali
dell'area dei Castelli romani. Il bacino di utenza (circa 10.000 visitatori) nel primo anno di attività è stato costituito in prevalenza da persone
e scolaresche provenienti dalle province di Roma e Frosinone.
Il Museo della Terra di Latera, entrato in esercio alla fine del 2002, è stato realizzato sulla collezione di un ex agricoltore che dal 1972 ha
raccolto a Latera e nel territorio limitrofo gli oggetti della cultura contadina.

Pagina 185 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 15/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18077
Titolo:
Sistema museale tematico naturalistico "RE.SI.NA": completamento del restauro della Rocca Colonna
ed allestimento del museo geopaleontologico; completamento del museo naturalistico del Parco del
monte Soratte nell'ambito del sistema museale della Media Va
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO ROMA ROCCA DI CAVE
SANT'ORESTE

Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
PLURISOGGETTO
Gestore:
COMUNI DI ROCCA DI CAVE(RM) E DI SANT'ORESTE(RM)
Descrizione:
Gli interventi di completamento finanziati sono due che, se pur trattati in modo unitario nella presente scheda, vanno distinti nella
descrizione dei progetti realizzati:
1) Museo Geo-Paleontologico di Rocca di Cave (RM) - il progetto è stato articolato su tre lotti, di cui l'ultimo di completamento ha
permesso di fare entrare in funzione la struttura. I lavori hanno riguardato la ristrutturazione e l'allestimento della sede museale (Rocca
Colanna).
2) Museo Naturalistico del Parco Soratte -Comune di Sant'Oreste (RM) -Beneficiario la Provincia di Roma - il progetto è stato articolato su
due lotti, di cui l'ultimo di completamento ha permesso di fare entrare in funzione la struttura. I lavori hanno riguardato l'impiantistica ed
l'allestimento della sede museale (Palazzo Canali).
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
L'apertura al pubblico dei due complessi museali ha creato una prima offerta turistico-culturale ai due comuni di Rocca di Cave e S.Oreste.
Beneficiari:
Popolazione residente nelle provincie di Roma e Frosinone.

Pagina 186 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,628
Data inizio lavori: 03/06/1991 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 144 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,910 0,905 (d)
Data inizio lavori: 22/06/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 03/12/2002
Data entrata in esercizio: 21/03/2003 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 33 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie area interessata N.
Interventi N.
Altro: - N.

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Aree recuperate N.
Variazione del numero di eventi /servizi N.

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento numero visitatori N.
Incremento presenze turistiche N.
Altro: - N.

Pagina 187 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18081
Titolo:
Sistemazione movimento franoso interessante la SS n. 17 dell'Appennino Abruzzese - Antrodoco
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LAZIO RIETI ANTRODOCO

Motivi valutazione efficacia:


Indipendentemente dall'esame degli indici, l'opera risulta, comunque, efficace in quanto essa consente il regolare
svolgimanto del traffico su di una importante arteria e asse ferroviario e, soprattutto per la salvaguardia della pubblica
incolumità. Inoltre, a tutt'oggi, non si è verificato altro evento franoso e/o di caduta massi.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LAZIO
Ente attuatore
REGIONE LAZIO
Gestore:
Descrizione:
L'intervento riguarda la sistemazione di un movimento franoso che si è verificato nel 1998 in località Guardiole, presso Antrodoco (RI) e
che interessò il piano stradale della SS 17 e della sede ferroviaria della linea Antrodoco - L'Aquila. La sistemazione si è espletata con
pulizia e disgaggio dei massi in precario equilibrio; consolidamento mediante intasamento delle discontinuità della roccia con malte
cementizie e iniezioni di miscele speciali antiritiro; posa in opera di barriere paramassi elastica. L'opera di completamento ha riguardato, in
piccola parte il cosolidamento delle discontinuità della roccia e per il 90% circa la posa in opera della barriera paramassi.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Difesa suolo Tipologia: Messa in sicurezza di aree a rischio
idrogeologico
Servizio offerto:
Salvaguardia pubblica incolumità, percorribilità della SS 17 e funzionalità della linea ferroviaria Antrodoco - L'Aquila
Beneficiari:
Utenti della SS 17 e della tratta ferroviaria Antodoco - L'Aquila

Pagina 188 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,675
Data inizio lavori: 14/10/2002 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 9 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,723 0,675 (d)
Data inizio lavori: 14/10/2002 14/10/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 13/03/2003 16/06/2003 95,00
Data entrata in esercizio: 21/07/2003 (c)

Ragioni alla base del ritardo


5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).
7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
98. Altro (vedi dettaglio) - Predisposizione chiusura al traffico

Tempo realizzazione completamento (mesi): 9 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione:

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: -Lunghezza opera Km 0,3 0,3

Pagina 189 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 10/01/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18087
Titolo:
Realizzazione nuova condotta sottomarina del depuratore di Genova Pegli
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LIGURIA GENOVA GENOVA

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento risulta realizzato conformemente al progetto iniziale; la zona costiera interessata appare pienamente
recuperata dal punto di vista ambientale.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LIGURIA
Ente attuatore
COMUNE DI GENOVA
Gestore:
GENOVA ACQUE SPA
Descrizione:
L'intervento considerato nel suo complesso si inserisce nel Piano Regionale di risanamento delle acque della Regione Liguria, relativamente
ad un'utenza di oltre 50.000 abitanti equivalenti. Il progetto generale è stato approvato nel 1968 e riguarda: impianto di depurazione, relativi
collettamenti fognari e sistema di smaltimento a mare. Ques'ultimo è stato successivamente suddiviso in n. 2 lotti; il I° lotto, realizzato tra
1999 e 2000, riguarda i lavori di realizzazione di opere a terra nonché la fornitura di parte della tubazione necessaria per la posa in opera
della condotta. Il II° lotto - oggetto del completamento - riguarda la realizzazione di una condotta di smaltimento a mare dei liquami
purificati dal depuratore di Genova Pegli, e in particolare: posa a mare dell' intera condotta, fornitura della parte restante di tubazioni e di un
gruppo elettrogeno a servizio del depuratore.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Impianti di trattamento e depurazione reflui
Servizio offerto:
Trattamento e depurazione reflui Comune Genova
Beneficiari:
Popolazione interessata Comune Genova

Pagina 190 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 7,610
Data inizio lavori: 01/01/1971 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 384 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 3,098 2,258 (d)
Data inizio lavori: 27/10/2000 27/10/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 02/12/2001 30/01/2002 59,00
Data entrata in esercizio: 31/01/2002 15/07/2002 (c) 165,00

Ragioni alla base del ritardo


98. Altro (vedi dettaglio) - perizie

Tempo realizzazione completamento (mesi): 21 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: La proroga di gg. 60 concessa durante l'esecuzione dei lavori è stata concessa per cause di forza maggiore (nello specifico,
eccezionali e violente mareggiate).

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: -capacità impianti trattamento reflui (ab. eq.) N. 50000 40000
Altro: -lunghezza condotta smaltimento a mare Km 2,827 2,827
Altro: -lunghezza rete nera Km nd 18,538
Altro: -portata media giornaliera Mc. 10200 3473,86

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: abitanti interessati N. nd 20580
Altro: -Acque reflue trattate annualmente Mc. 1293837 1267960

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 21000 20580
% soddisfacimento domanda attuale 100 98
Incremento reflui destinati al riuso N. 0 0
Incremento quantità acque depurate N. nd nd
Abbattimento del carico civile N. nd nd

Pagina 191 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 18/09/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18127
Titolo:
Metro Genova: Completamento tratta Caricamento - Sarzano
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LIGURIA GENOVA GENOVA

Motivi valutazione efficacia:


L'opera realizzata risponde alle previsioni progettuali e alle finalità previste.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LIGURIA
Ente attuatore
COMUNE DI GENOVA
Gestore:
COMUNE DI GENOVA
Descrizione:
Completamento (armamento, tecnologia, ventilazione, finiture anche di stazione ecc.) della tratta di metropolitana Caricamento (S.
Giorgio) - Sarzano.
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Trasporti urbani Tipologia: Realizzazione, completamento strutture per
servizio mobilità urbana
Servizio offerto:
Trasporto urbano
Beneficiari:
Utenti trasporto urbano.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 63,000
Data inizio lavori: 14/01/1998 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 86 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 40,890 40,250 (d)
Data inizio lavori: 18/10/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 31/12/2004 22/03/2006 446,00
Data entrata in esercizio: 04/02/2005 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 52 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Sostanziale rispetto del quadro economico ma ritardo nei tempi di realizzazione dichiarati.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Lunghezza rete metropolitana. ml 5202 5202
Altro: Gallerie ml 5000 5000

Pagina 192 di 398


Altro: Stazioni metropolitana N. 1 1

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Passeggeri giornalieri N. 17000 25000 30000
Altro: Corse giornaliere N. 250 250 250
Altro: Riduzione tempo percorrenza rispetto mezzi superficie minuti 11 11

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 620000 620000
% soddisfacimento domanda attuale nd nd
Domanda di mobilità soddisfatta Si/No 1 1

Pagina 193 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 02/08/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18090
Titolo:
Completamento collettori e impianto di depurazione consortile di Cremia - Corpo ricettore Lago di Como
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LOMBARDIA COMO CREMIA

Motivi valutazione efficacia:


Impianto completo, funzionale, correttamente gestito.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LOMBARDIA
Ente attuatore
CONSORZIO DEPURATORE E COLLETTORE CREMIA - PIANELLO DEL LARIO
Gestore:
CONSORZIO DEPURATORE E COLLETTORE DI CREMIA - PIANELLO DEL LARIO
Descrizione:
Realizzazione di opere di completamento dell'impianto di depurazione di Cremia e della sua rete di collettamento consortile, composte da: n° 2
stazioni di sollevamento, n° 2 collettori fognari principali di gronda (lunghezza totale circa 1000 mt.); scarico al lago delle acque trattate
dall'impianto.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Impianti di trattamento e depurazione reflui
Servizio offerto:
Raccolta, depurazione e scarico delle acque nere reflue dei comuni di: Cremia, Pianella del Lario, S. Maria Pezzonico, Acquaseria.
Beneficiari:
Abitanti dei Comuni consorziati: Cremia, Pianella del Lario, S. Maria Pezzonico, Acquaseria.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,791
Data inizio lavori: 31/01/1988 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 200 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,516 0,494 (d)
Data inizio lavori: 01/03/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 12/10/2001 24/10/2002 377,00
Data entrata in esercizio: 30/06/2004 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 41 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Ritardo nell'entrata in esercizio dell'impianto rispetto alla data di ultimazione delle opere.

Pagina 194 di 398


INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo
misura
Capacità impianti trattamento reflui mc./giorno 2500 2500
Altro: -sviluppocollettore di gronda Km 3,5 3,5
Capacità impianti trattamento reflui ab.eq. 8000 8000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -miglioramento acqua lago Lario Si/No
Altro: -adeguatezza della rete stagione turistica Si/No
Altro: -esistenza sistemi monitoraggio periodici Si/No
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: -percentuale scarichi non collegati al depuratore % 100 nd 20
Altro: copertura servizio rispetto alla popolazione residente % nd 80
Altro: -inquinanti / sostanze tossiche nelle acque % 0

Pagina 195 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 17/07/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18088
Titolo:
Variante alla SP 19
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LOMBARDIA MILANO LEGNANO
RESCALDINA
VARESE CASTELLANZA
PLURICOMUNALE

Motivi valutazione efficacia:


Velocizzazione ed incremento alla sicurezza del traffico stradale (eliminazione di passaggi a livello) relativo ai comuni di
Castellanza e Legnano; inoltre, tale variante, escludendo il centro abitato di Castellanza, costituisce una alternativa alla
viabilità locale, contribuendo anche alla riduzione del carico inquinante.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LOMBARDIA
Ente attuatore
FERROVIE NORD MILANO ESERCIZIO S.P.A.
Gestore:
PROVINCIA DI VARESE
Descrizione:
L'intervento di che trattasi, è parte integrante dell'interramento della tratta ferroviaria che attraversa i Comuni di Castellanza e Busto Arsizio;
questo nell'ambito degli interventi di raddoppio (ora conclusi) del collegamento ferroviario Malpensa Express che raccorda l'aeroporto con la
città di Milano. Tale opera costituisce il nuovo tracciato stradale di collegamento della S.P. n°19 - ricadente nel Comune di Castellanza (Va),
con la S.S. n°527 (Bustese) - ricadente nel Comune di Legnano e comprende anche il sottopasso alla tratta ferroviaria Saronno - Malpensa,
finalizzato all'eliminazione dei passaggi a livello n°19 e di via Rescalda (ambedue siti nel Comune di Castellanza).
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Ferrovie locali
servizio
Servizio offerto:
Velocizzazione ed incremento alla sicurezza del traffico stradale (eliminazione di passaggi a livello) relativamente ai comuni di Castellanza e
Legnano; inoltre, tale variante, escludendo il centro abitato di Castellanza, costituisce un' alternativa alla viabilità locale, contribuendo anche
alla riduzione del carico inquinante.
Beneficiari:
Utenza stradale e circolazione ferroviaria.

Pagina 196 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 7,026
Data inizio lavori: 20/08/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 34 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 7,026 6,933 (d)
Data inizio lavori: 28/08/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 30/06/2002 18/04/2003 292,00
Data entrata in esercizio: 27/05/2003 (c)

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
Tempo realizzazione completamento (mesi): 33 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Il giudizio "medio" anziché "alto"è dovuto al ritardo dei tempi di realizzazione rispetto a quanto dichiarato dalla Regione al
momento della richiesta del finanziamento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: rotatorie N. 3 3
Altro: illuminazione N. 1 1
Altro: -gallerie artificiali N. 2 2
Altro: -sottopassi N. 1 1

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: numero autoveicoli / giorno N. 0 17000 nd
Altro: numero mezzi pesanti / giorno N. 0 9000 nd
Altro: -riduzione tempo di percorrenza min. 15 15
INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore
misura iniziale soglia
popolazione interessata 400000 400000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: -numero nuovi occupati N. 0 0
Altro: -riduzione carico inquinante (compreso acustico) Si/No 1 1

Pagina 197 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 19/09/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18089
Titolo:
Completamento e potenziamento sistema depurativo nord Milano impianto di Pero - Corpo ricettore fiume
Olona
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LOMBARDIA MILANO PERO

Motivi valutazione efficacia:


L'opera realizzata risponde a tutte le previsioni progettuali ed alle previste finalità
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LOMBARDIA
Ente attuatore
INFRASTRUTTURE ACQUE NORD MILANO - .I.A.NO.MI. S.P.A.
Gestore:
SERVIZI IDRICI NORD MILANO S.P.A. - EX CONSORZIO IDRICO E DI TUTELA DELLE ACQUE DEL NORD
MILANO
Descrizione:
Lavori per la realizzazione della sezione di disinfezione dei liquami (acque nere e bianche) della prima linea di trattamento dell'impianto - la
seconda linea è attualmente in fase di completamento, con finalità di raddoppio operativo.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Impianti di trattamento e depurazione reflui
Servizio offerto:
Trattamento- disinfezione dei liquami : acque nere + bianche + componenti industriali.
Beneficiari:
Utenza civile e industriale dei Comuni di : Arese, Baranzate, Bollate, Ceriano Laghetto, Cesate, Cogliate, Garbagnate Milanese, Lazzate,
Lainate, Limbiate, Misinto, Nerviano, Novate Milanese, Parabiaco, Pero, Pogliano, Pregnana, Rho, Senago, Solaro, Vanzago, per un totale di
360.000 abitanti equivalenti.

Pagina 198 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 4,130
Data inizio lavori: 03/08/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 13 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,030 0,950 (d)
Data inizio lavori: 03/08/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 08/09/2001 10/08/2001 -29,00
Data entrata in esercizio: 31/08/2001 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 13 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Rispetto dei tempi previsti e del quadro economico originario.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Capacità impianti trattamento reflui ab.eq. 360000 360000
Altro: Portata media giornaliera mc./giorno 88000 77000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Acque reflue trattate sul totale acque reflue Mc. 0 30000000 28000000
Altro: Impianto di cogenerazione elettrica N. 0 1 1
Altro: Controllo parametri microbiologici. % 0 100 100

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 180000 180000
% soddisfacimento domanda attuale nd 100
Incremento quantità acque depurate % 0 100 100

Note:
Il sopralluogo ha evidenziato l'ottimo grado di gestione e manutenzione dell'impianto.

Pagina 199 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 18/07/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 18091
Titolo:
Ammodernamento e potenziamento della linea ferroviaria FNME Brescia Iseo Edolo
Localizzazione: Regione Provincia Comune
LOMBARDIA BRESCIA ARTOGNE
DARFO BOARIO TERME
MALEGNO
MALONNO
PIANCOGNO
PLURICOMUNALE

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento di che trattasi, riduce i tempi di percorrenza, favorendo quindi la mobilità pendolare, che risulta essere la
maggiore utente; pertanto risponde pienamente alle aspettative progettuali e alle esigenze dell'utenza.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE LOMBARDIA
Ente attuatore
REGIONE LOMBARDIA
Gestore:
FERROVIENORD S.P.A. E COMUNI NEI QUALI RICADONO LE OPERE CIVILI DI VELOCIZZAZIONE DEL TRAFFICO
Descrizione:
Ammodernamento e potenziamento della linea delle Ferrovienord Brescia - Iseo - Edolo attraverso: eliminazione di passaggi a livello ed
aggiornamento dei sistemi di segnalazione e protezione dei restanti; opere civili di snellimento e velocizzazione del traffico stradale urbano ed
extraurbano interessato dalla linea.
Asse: Asse 6 Reti e nodi di Settore: Infrastrutture di trasporto Tipologia: Ferrovie locali
servizio
Servizio offerto:
Incremento della sicurezza e velocizzazione del traffico ferroviario e del contiguo traffico stradale.
Beneficiari:
Utenza ferroviaria e stradale.

Pagina 200 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 9,886
Data inizio lavori: 10/04/1994 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 117 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,690 2,675 (d)
Data inizio lavori: 01/09/1999 18/08/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 31/12/2000 19/08/2003 961,00
Data entrata in esercizio: 24/11/2003 (c)

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
Tempo realizzazione completamento (mesi): 40 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: L'intervento di completamento, di efficacia accertata, è stato completato in ritardo rispetto a quanto dichiarato dalla Regione all'atto
della richiesta dei relativi fondi per la sua attuazione; tale ritardo non ha comunque penalizzato la funzionalità complessiva
dell'esercizio ferroviario.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 110 110
Altro: -passaggi a livello eliminati N. 8 8
Altro: -passaggi a livellopotenziati N. 8 8
Altro: sottopassi realizzati N. 4 4
Altro: -realizzazione trsmissione dati Si/No 1 1
Altro: -strade di raccordo alternative a P.L. N. 3 3

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: riduzione del tempo medio di percorrenza min. 5 5
Altro: numero corse N. 24 24 24
Altro: l'intervento contribuisce alla sicurezza ferroviaria Si/No

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 300000 300
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento medio del numero di passeggeri/anno N. 0 0

Note:
Non è possibile esporre un costo unitario di realizzazione dell'opera dato il carattere puntuale degli interventi costituenti il completamento.

Pagina 201 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 26/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7514
Titolo:
Insediamento in località Vazzieri-Campobasso - Realizzazione di un complesso edilizio da destinarsi
ad uffici amministrativi
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE CAMPOBASSO CAMPOBASSO

Motivi valutazione efficacia:


Il servizio offerto, unico nella Regione, e la percentuale d'incremento dell'utenza pubblica stimata in circa il 10% per gli
anni 2004 - 2005.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA
Ente attuatore
UNIVERSITA' DEL MOLISE
Gestore:
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE.
Descrizione:
Realizzazione di un complesso edilizio destinato ad uffici Amministrativi per la gestione del patrimonio librario (Biblioteca d'Ateneo);
inoltre destinata a struttura polivalente pubblica.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Biblioteca d'Ateneo e struttura polivalente pubblica principalmente composta, destinata a: Aula Multimediale (collegamenti internet,
personal computer, accesso banche dati..etc.) - servizio ESU (Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario) formato da libri di testo
per lo studio delle materie oggetto di esame nelle diverse facoltà di Ateneo - CDE (Centro di Documentazione Europea) documentazione
ufficiale sia cartacea che elettronica prodotta dalle Istituzioni Comunitarie - Sala Consultazione - Sezione Molisana e Meridionale -
servizio di orientamento bibliografico - servizio di prestito librario - servizio di fornitura e riproduzione documenti.
Beneficiari:
Ateneo ed utenza pubblica.

Pagina 202 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 5,570
Data inizio lavori: 05/09/2001 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 36 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 3,307 3,287 (d)
Data inizio lavori: 30/09/2001 05/09/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 28/05/2003 29/06/2004 398,00
Data entrata in esercizio: 01/09/2004 (c)

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 36 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Lo slittamento dei tempi di esecuzione di 12 mesi (50% in più del tempo contrattuale) è derivato esclusivamente dalla necessità
di redigere due perizie di variante e suppletive, nell'ambito del finanziamento, dovute ad aggiornamenti progettuali per
sopravvenute normative. Il giudizio "alto" è motivato dall'importante qualità del progetto, della sua realizzazione, relative finiture
adottate e dalla mancata necessità di ricorrere ad ulteriori somme rispetto all'ultimo Q.E. approvato.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 3520 3520

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: superficie destinata a sale multimediali Mq 0 105 105 nd
Altro: superfice destinata a studi ed uffici Mq 100 360 360 nd
Altro: -superfice destinata a spazi comuni Mq 250 1000 1000 nd
Altro: -superfice destinata a depositi Mq 600 960 960 nd
Altro: -studi ed uffici N. 6 21 21 nd
Altro: -iscritti università N. 7500 nd 10300

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 250000 250000
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Altro: -giudizio complessivo sul grado di adegutezza del servizio N.
rispetto ai beneficiari dell'opera

Pagina 203 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 15/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7480
Titolo:
Consolidamento e restauro della Chiesa Parrocchiale S. Pietro Apostolo
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE CAMPOBASSO SAN MARTINO IN PENSILIS

Motivi valutazione efficacia:


Dal sopralluogo effettuato a circa cinque anni dall'ultimazione delle opere, appare evidente la corretta manutenzione del
complesso monumentale.
Inoltre il completo recupero del complesso ha permesso il pieno utilizzo dello stesso, oltre che per il normale svolgimento
dell'attività di culto, anche per attività di aggregazione sociale culturale degli abitanti del paese.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
Ente attuatore
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - SOPRINTENDENZA BENI AMBIENTALI
ARCHITETTONICI ARCHEOLOGICI ARTISTICI E STORICI DEL MOLISE
Gestore:
DIOCESI DI TERMOLI LARINO - PARROCCHIA DI S. PIETRO APOSTOLO - S. MARTINO IN PENSILIS (CB)
Descrizione:
Completamento del consolidamento e restauro della chiesa, dei locali annessi, della sagrestia, della parte fonica dell'organo a canne, della
parte lignea della cassa dell'organo e della cantoria, degli altari laterali e della statua lignea del 700' raffigurante S. Nicola di Bari.
Asse: Asse 2 Risorse culturali Settore: Beni culturali Tipologia: Interventi di recupero, restauro e
rifunzionalizzazione
Servizio offerto:
Conservazione del Patrimonio Storico Artistico - Miglioramento dell'offerta ai fini della promozione turistica e della fruibilità del bene.
Beneficiari:
Utenti residenti ed i soggetti interessati al turismo culturale.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,099
Data inizio lavori: 28/05/1986 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 185 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,232 0,232 (d)
Data inizio lavori: 03/02/2000 03/02/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 01/02/2001 29/01/2001 -3,00
Data entrata in esercizio: 01/06/2001 01/08/2001 (c) 61,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 18 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Le opere previste sono state realizzate rispettando il tempo stabilito contrattualmente e anche con una, seppur minima, economia
di spesa.

Pagina 204 di 398


INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo
misura
Altro: Restauro organo del 700' N. 1 1
Altro: Rifacimento tetto, consolidamento statico e opere di finitura N. 3 3
dei locali annessi
Altro: Restauro statua lignea del 700' N. 1 1

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Aree recuperate N. 1 1 1
Altro: Funzionalità dell'intero complesso monumentale. % 50 100 100

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento numero visitatori N. 150 200 220
Altro: Numero posti di lavoro creati N. 0 1 1

Pagina 205 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 26/04/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7495
Titolo:
Irrigazione delle Piane Alte di Larino - II Stralcio (C.B. Integrale Larinese)
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE CAMPOBASSO LARINO

Motivi valutazione efficacia:


nelle zone irrigate la tipologia di coltivazione da " in asciutto" è diventata "orticola" con un valore del coltivato 4/5 volte
superiore; inoltre il valore commerciale dei terreni interessati dall'impianto di irrigazione ha subito un incremento
stimato dalla Regione Molise (valore espropri) del 130%. Dal 2003 verso il 2005 si assiste ad un decremento degli ettari
coltivati, dovuto però solo allo stato generale di crisi dell'attività agricola della zona.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Ente attuatore
CONSORZIO BONIFICA LARINESE - LARINO (CB)
Gestore:
CONSORZIO DI BONIFICA INTEGRALE LARINESE - LARINO (CB)
Descrizione:
Completamento della rete di distribuzione irrigua del 2° distretto delle Piane Alte di Larino e realizzazione dell'impianto di telecontrollo del
2° distretto.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Dighe e reti idriche Tipologia: Rete idrica
Servizio offerto:
Irrigazione dei terreni agricoli ricadenti nell'area del 2° Distretto delle Piane Alte.
Beneficiari:
Consorziati al Consorzio di Bonifica Integrale Larinese.

Pagina 206 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 12,094
Data inizio lavori: 27/10/1999 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 40 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 10,590 6,075 (d)
Data inizio lavori: 30/12/2000 12/12/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 30/06/2002 14/04/2004 654,00
Data entrata in esercizio: 01/02/2003 (c)

Ragioni alla base del ritardo


5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).
9. Interferenze con sottoservizi, altre infrastrutture, attività in corso.
98. Altro (vedi dettaglio) - Contenzioso con Impresa in fase esecutiva.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 26 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: La motivazione "medio" (invece di "basso") si ritiene giustificata dal fatto che la data di entrata in esercizio dell'opera è
antecedente (circa 1 anno) alla data del verbale di ultimazione dei lavori, in quanto nel periodo intercorso tra le due date,
l'Impresa, avendo sostanzialmente terminati i lavori, ha dovuto solo completare opere accessorie che non hanno impedito la
funzionalità dell'opera.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 67 67
Altro: -ettari irrigabili ha 839 839

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -produzione orticola 2003 ha 0 nd 403
Altro: -produzione orticola 2004 ha 0 nd 309

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 8000 8000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: -valorizzazione del bene (Valore espropri Regione Molise) % nd nd 130

Pagina 207 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 15/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7403
Titolo:
Istituto Tecnico Industriale Statale "C. da Porticone", Termoli
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE CAMPOBASSO TERMOLI

Motivi valutazione efficacia:


La completa realizzazione dei 23 laboratori dell' Istituto Tecnico e Liceo Scientifico Tecnologico, per complessivi mq.
3.500, ha permesso alla scuola di istituire annualmente circa 15 corsi accessibili, oltre che agli iscritti all' Istituto, anche
ad utenza pubblica (corso per la patente europea computer, corso di saldatura, corso macchine utensili ecc.)
L'aumento degli iscritti all' Istituto Tecnico riportato negli "indicatori di impatto" è in larga parte riconducibile a quanto
sopra esposto.
Nel complesso si ritiene che la scuola sia un importante polo formativo, che catalizza un bacino d'utenza compreso tra i
confini geografici delimitati dai Comuni di Lesina (FG) e Guardialfiera (CB).
Da ultimo si vuole evidenziare l'ottimo stato di manutenzione dei laboratori e più in generale dell'intero complesso
scolastico.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE MOLISE
Ente attuatore
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE - CAMPOBASSO
Gestore:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE CAMPOBASSO
Descrizione:
Lavori per il completamento dei laboratori, consistenti in opere edili e di rifinitura, interne ed esterne, realizzazione degli impianti idrico,
elettrico, antincendio e termico.
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Attività didattica dell' Istituto Tecnico e Liceo Scientifico Tecnologico.
Beneficiari:
Gli iscritti all' Istituto Tecnico e al Liceo Scientifico Tecnologico, supporto ad altri Istituti ed utenza pubblica.

Pagina 208 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,031
Data inizio lavori: 30/11/1999 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 44 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,516 0,453 (d)
Data inizio lavori: 01/03/2001 03/01/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 31/12/2002 30/03/2002 -276,00
Data entrata in esercizio: 01/07/2002 01/07/2003 (c) 365,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 18 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Le opere previste sono state completate con una spesa inferiore a quella preventivata e con una contrazione significativa dei
tempi previsti in sede di richiesta del finanziamento. Il ritardo nell'entrata in funzione è dovuto all'impossibilità di collaudare le
opere concluse, perché non ancora concluse opere del precedente lotto propedeutiche all'intervento di che tratttasi.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq 3500 3500
Altro: impianto elettrico N. 1 1
Altro: impianto idrico N. 1 1
Altro: impianto termico N. 1 1
Altro: impianto antincendio N. 1 1
Altro: numero dei laboratori N. 23 23

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Nuove superfici rese disponibili Mq 0 3500 3500
Nuove superfici rese disponibili N. 0 23 23
Altro: nuovi corsi professionali N. 0 10 14

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata nd 40000
% soddisfacimento domanda attuale nd 100
Incremento studenti N. 590 nd 700
Altro: iscritti ai corsi esterni alla scuola N. 0 nd 100

Pagina 209 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 16/05/2006
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7402
Titolo:
Completamento delle opere di difesa nella frazione di Villacanale, Agnone
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE ISERNIA AGNONE

Motivi valutazione efficacia:


Allo stato attuale l'efficacia dell'opera non è valutabile.
Non è stato possibile procedere ad una concreta valutazione di efficacia dell'intervento per la mancanza di dati di
raffronto tra i risultati progettuali attesi, come la quantità di acqua/anno captata dai pozzi realizzati, e la reale
funzionalità dell'opera, insieme alla totale assenza di monitoraggio del movimento franoso.
Con nota del 31/5/2006 l'UVER ha invitato il Comune di Agnone ad attivare, entro 30 giorni, una campagna di
monitoraggio tale da permettere una valutazione di efficacia; alla data del 31.12.2006 tale attività non risulta ancora
intrapresa.
Si precisa inoltre che i lavori di messa in sicurezza dell'area, sono iniziati nel 1993 ed anche dall'epoca sino all'inizio
dell'intervento trattato non esistono dati di monitoraggio del movimento franoso che possano far comprendere la reale
efficacia di quanto realizzato.
Proposta
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE MOLISE
Ente attuatore
COMUNE DI AGNONE
Gestore:
COMUNE DI AGNONE
Descrizione:
Realizzazione di n. 2 pozzi di monte, a grande diametro,finalizzati sia a difesa dalle azioni di spinta da monte, sia all' intercettazione dell'
acqua di infiltrazione e completamento della cordolatura al piede di frana, sulla sponda destra del Vallone S. Pietro, nella frazione di
Villacanale.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Difesa suolo Tipologia: Messa in sicurezza di aree a rischio
idrogeologico
Servizio offerto:
Salvaguardia della pubblica e privata incolumità.
Beneficiari:
Abitanti della frazione di Agnone, Villacanale e gli utenti della S.P. del Verrino

Pagina 210 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 3,033
Data inizio lavori: 03/07/1993 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 106 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,852 0,841 (d)
Data inizio lavori: 28/06/2001 12/02/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 28/12/2002 22/03/2002 -281,00
Data entrata in esercizio: 28/12/2002 22/03/2002 (c) -281,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 13 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Le opere previste sono state realizzate con una economia di spesa e con una contrazione dei tempi dichiarati.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie aree in dissesto idrogeologico recuperata ha 11 11
Altro: Pozzi drenanti a grande diametro N. 2 2
Altro: Cordoli in c.a. Ml. 30 30

Pagina 211 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 16/05/2006
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7398
Titolo:
Opere di completamento delle fogne nere ed ind. del P.I.P. di Frosolone - 4° lotto di completamento
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE ISERNIA FROSOLONE

Motivi valutazione efficacia:


Al momento della visita l'impianto non risulta in funzione e di fatto non ha mai assolto alla prevista funzione.
Proposta
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE MOLISE
Ente attuatore
COMUNITA' MONTANA SANNIO
Gestore:
COMUNE DI FROSOLONE
Descrizione:
Opere di completamento, strutturali e impiantistiche del depuratore area P.I.P.di Frosolone (IS).
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Impianti di trattamento e depurazione reflui
Servizio offerto:
Depurazione acque reflue dell'insediamento industriale area P.I.P.
Beneficiari:
Eventuali aziende che si dovessero insediare nel P.I.P. permettendo così un carico minimo di reflui utile all'avviamento dell'impianto.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,465
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,516 0,381 (d)
Data inizio lavori: 21/02/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 05/10/2000 18/01/2002 470,00
Data entrata in esercizio: 19/09/2002 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 19 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Sostanziale rispetto dei tempi programmati e del finanziamento previsto.

Note:
Breve cronistoria:
18/01/2002 ultimazione dei lavori;
19/09/2002 La Comunità Montana ha accertato la rispondenza al progetto e ha dato inizio al periodo di avviamento previsto in 360 giorni, da
parte dell'impresa esecutrice dei lavori (comunicando al monitoraggio UVER l'entrata in funzione in pari data);

Pagina 212 di 398


28/11/2002 A seguito della richiesta della Comunità di autorizzazione allo scarico delle acque reflue provenienti dall'impianto di
depurazione, l'ARPA ha eseguito un sopralluogo e nonostante l'impianto non fosse in funzione per insufficiente quantità di carico inquinante
in arrivo, ha concesso preventivo parere favorevole, comunicato formalmente il 14/01 /2003;
14/09/2003 Scaduto il tempo previstoper il periodo di avviamento, l'impianto è stato consegnato dall'impresa alla Comunità Montana;
16/07/2004 L'impianto dalla Comunità Montana è stato traferito al Comune di Frosolone per la gestione tecnico - operativo;
19/07/2004 Il comune di Frosolone ha chiesto all'ARPA di valutare congiuntamente la possibilità di dismissione dell'impianto, per carenza
di afflusso di liquami.
Di fatto, ad oggi l'impianto non è mai entrato in funzione.

Pagina 213 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 23/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7399
Titolo:
Costruzione dell'Impianto di depurazione nel P.I.P. del Comune di Trivento (CB) - 3° lotto di
completamento
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE CAMPOBASSO TRIVENTO

Motivi valutazione efficacia:


Le opere realizzate, a completamento dell'impianto di depurazione delle acque, consentono una piena fruibilità
dell'impianto stesso, conseguendo l'obiettivo progettuale.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE MOLISE
Ente attuatore
COMUNITA' MONTANA TRIGNO MEDIO BIFERNO
Gestore:
CONSORZIO DEL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE CAMPOBASSO - BOIANO.
Descrizione:
Realizzazione di una vasca di accumulo ed omogenizzazione per il pretrattamento dei fanghi da immettere nella vasca di ossidazione. Dette
opere completano la funzionalità dell'esistente impianto di depurazione.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Impianti di trattamento e depurazione reflui
Servizio offerto:
Depurazione acque reflue delle attività produttive insediate nel P.I.P. "Piana Ischia".
Beneficiari:
Operatori industriali del P.I.P.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,891
Data inizio lavori: 09/07/1992 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 112 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,155 0,133 (d)
Data inizio lavori: 29/09/2000 29/11/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 28/02/2001 12/06/2001 104,00
Data entrata in esercizio: 31/05/2001 10/09/2001 (c) 102,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 10 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Sostanziale rispetto dei tempi contrattuali e dell'importo originario di finanziamento.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Vasca da accumulo e omogeneizzazione N. 1 1

Pagina 214 di 398


Altro: Impianto illuminazione esterna N. 1 1
Abitanti interessati N. nd 5000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Acque reflue trattate annualmente Mc. nd 438000
Altro: Portata media giornaliera Mc. nd 1200
Altro: Portata massima oraria Mc. nd 90

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata nd 5000
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: Personale addetto alla gestione dell'impianto N. 0 1 1
Incremento reflui destinati al riuso N. 0 0 0

Pagina 215 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 23/05/2006
Valutazione: Negativa
Codice UVER 7401
Titolo:
Opere di completamento della rete idrica industriale nel P.I.P. "Piana Ischia" in agro di Trivento
(CB) 2° lotto
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE CAMPOBASSO TRIVENTO

Motivi valutazione efficacia:


Per mancanza di richieste di fornitura di acqua per uso industriale, l'opera realizzata è entrata in esercizio due anni dopo
l'ultimazione dei lavori ed attualmente, tramite un by pass provvisorio, viene utilizzata soltanto per l'incremento della
fornitura di acqua potabile.
Proposta
Recupero dei fondi concessi tramite corrispondente detrazione da future assegnazioni del Fondo Aree
Sottoutilizzate (FAS)
Amministrazione competente:
REGIONE MOLISE
Ente attuatore
COMUNITA' MONTANA TRIGNO MEDIO BIFERNO
Gestore:
CONSORZIO DEL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE CAMPOBASSO - BOIANO.
Descrizione:
Opere di completamento della rete idrica ad uso industriale, riguardanti sostanzialmente:
- realizzazione della 1° parte del serbatoio di accumulo della capienza di mc. 1.350;
- condotta di scarico del serbatoio;
- completamento della condotta premente al serbatoio;
- costruzione della condotta di derivazione dal serbatoio all'anello di distribuzione dell'acqua ad uso industriale; attualmente - in carenza di
richiesta di acqua per uso industriale - tramite un by pass provvisorio, la condotta è allacciata all'anello di distribuzione dell'acqua potabile
al solo fine di incrementarne la portata.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Dighe e reti idriche Tipologia: Captazione e adduzione
Servizio offerto:
Attualmente solo per incrementare la fornitura di acqua potabile; mentre il servizio previsto in progetto è relativo alla fornitura di acqua per
uso industriale.
Beneficiari:
Operatori delle aziende operanti nel P.I.P.

Pagina 216 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,445
Data inizio lavori: 24/06/1997 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 74 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,464 0,361 (d)
Data inizio lavori: 04/09/2000 29/09/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 30/04/2001 26/09/2001 149,00
Data entrata in esercizio: 10/07/2001 17/07/2003 (c) 737,00

Tempo realizzazione completamento (mesi): 34 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Opere eseguite sostanzialme nei tempi previsti e con una economia di spesa rispetto al finanziamento assegnato.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete ml 1100 1100
Altro: Capacità serbatoio Mc. 1350 1350

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Aumento capacità accumulo Mc. 0 1350 1350
Altro: Fornitura media lorda di acqua / giorno l/giorno 30000 nd 40000
Riduzione percentuale perdite N.

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata nd 250
% soddisfacimento domanda attuale
Altro: - N.

Pagina 217 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 04/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7397
Titolo:
Opere di completamento funzionale dell'Impianto di Depurazione Consortile - 1° stralcio, San Polo
Matese
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE CAMPOBASSO SAN POLO MATESE

Motivi valutazione efficacia:


Il completamento della linea chimica del depuratore incrementa la potenzialità di accoglimento di attività produttive
nell'area interessata. Inoltre l'allaccio del Comune di S.Polo Matese (originariamente non previsto) risolve precedenti
criticità.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE MOLISE
Ente attuatore
CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DI CAMPOBASSO E BOJANO - CAMPOBASSO
Gestore:
CONSORZIO PER IL NUCLEO DI INDUSTRIALIZZAZIONE DI CAMPOBASSO E BOIANO
Descrizione:
Opere per il completamento funzionale del 1° Lotto dell'impianto di depurazione Consortile. L'opera fa parte del progetto generale relativo
al trattamento di tutti i reflui industriali dell'area ad oggi urbanizzata, recependo, inoltre, anche i reflui urbani del Comune di S. Polo
Matese. Con un primo finanziamento è stato realizzato lo stralcio costituito dalla linea di trattamento biologico a fanghi attivi; le opere
relative al finanziamento di che trattasi completano lo schema idraulico esistente con una linea di trattamento chimico mediante
l'introduzione di un processo di miscelazione, flocculazione (precipitazione mediante aggregazione) e sedimentazione.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Impianti di trattamento e depurazione reflui
Servizio offerto:
Depurazione reflui degli insediamenti presenti nel Consorzio per il Nucleo di Industrializzazione di Campobasso e Boiano e dei reflui
urbani del Comune di S. Polo Matese (1000 residenti)
Beneficiari:
Industrie allocate nell'area industriale e Comune di S. Polo Matese.

Pagina 218 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,437
Data inizio lavori: 01/03/1996 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 82 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,030 1,030 (d)
Data inizio lavori: 11/04/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 06/11/2001 24/10/2002 352,00
Data entrata in esercizio: 30/11/2001 04/12/2002 (c) 369,00

Ragioni alla base del ritardo


98. Altro (vedi dettaglio) - 2 varianti suppl. e 1sosp.lavori

Tempo realizzazione completamento (mesi): 20 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Ritardo nell'esecuzione delle opere dovuto alla redazione di 2 perizie di variante e suppletive ed a 1 sospensione dei lavori. Le
opere sono state comunque realizzate nell'ambito del finanziamento originario.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: portata media mc/h 70 70
Altro: -portatamedia reflui mc/h mc/h 70 70

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: -acque reflue trattate annualmente Mc. 432000 nd 648000
Numero di imprese insediate nelle aree di localizzazione create e/o N. 23 nd 23
recuperate
Altro: -Acque reflue trattate annualmente Mc. 432000 648000
Acque reflue trattate sul totale acque reflue N. 23 23

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 0 1000
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento occupazione nell'area N. 582 nd 716
Altro: - N.
Incremento reflui destinati al riuso N. 582 716

Note:
Il numero di nuove imprese collegate al depuratore non è sostanzialmente variato dalla data della sua entrata in funzione a causa di un
ricambio (chiusura ed apertura nuove attività) imprenditoriale dovuto al disagio dell'attività produttiva dell'area. Il completamento
dell'impianto ha aumentato comunque il range della tipologia dei reflui trattabili, in quanto si è data la possibilità di depurare anche scarichi
derivanti da concentrazioni inquinanti di attività industriali che precedentemente non potevano essere accolte nell'area: conseguentemente
aumenta la tipologia di industriali insediabili; aumento ad oggi penalizzato dalla già citata crisi economica/imprenditoriale dell'area. Si
evidenzia inoltre che il depuratore, risolvendo precedenti precarietà, serve anche il Comune di S.Polo Matese (1000 abitanti).

Pagina 219 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 11/05/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7400
Titolo:
Completamento miglioramento rete idrica dell'agglomerato industriale di Isernia-Venafro, Pozzilli
Localizzazione: Regione Provincia Comune
MOLISE ISERNIA POZZILLI

Motivi valutazione efficacia:


Nonostante la condotta di scarico è ad oggi sostanzialmente inattiva per gli scopi programmati, è stata esposta una
valutazione positiva, in quanto la stessa è a servizio del Comune di Pozzilli e della frazione di S.Maria Oliveto, risolvendo
così criticità precedenti (scarico a cielo aperto acque nere).
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
REGIONE MOLISE
Ente attuatore
CONSORZIO PER IL NUCLEO DI SVILUPPO INDUSTRIALE ISERNIA -VENAFRO
Gestore:
CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE ISERNIA - VENAFRO.
Descrizione:
Realizzazione di un collettore fognario dall'impianto di addolcimento delle acque, per lo scarico dei residui dello stesso, all'impianto di
depurazione consortile.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Originariamente previsto il completamento dell'impianto di addolcimento di acqua potabile a servizio dell'Area Industriale, consistente nella
realizzazione della condotta di scarico dall'impianto stesso al depuratore consortile.
L' impianto di addolcimento delle acque non è mai entrato in funzione per la mancanza di adeguamenti a sopravvenute normative, mai
attuati a causa di indisponibilità economica.
Sulla tratta di condotta realizzata, è stata allacciata la rete fognaria di acque nere del Comune di Pozzilli e della frazione di S. Maria Oliveto.
Beneficiari:
Comune di Pozzilli e frazione S.Maria Oliveto - potenzialmente aziende insediate nell'area .

Pagina 220 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,615
Data inizio lavori: 23/10/1979 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 306 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,774 0,632 (d)
Data inizio lavori: 06/06/2001 06/06/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 05/06/2002 14/11/2002 162,00
Data entrata in esercizio: 14/12/2002 14/12/2004 (c) 731,00

Ragioni alla base del ritardo


5. Cause di forza maggiore (avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, incidenti, scioperi, ecc..).

Tempo realizzazione completamento (mesi): 43 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: Le opere sono state completate sostanzialmente nei tempi previsti e con una economia di spesa rispetto al finanziamento
programmato.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete ml 3290 3214
Capacità smaltimento reflui mc./giorno nd 435

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Incremento rete fognaria mc./giorno 0 nd 435
Popolazione interessata N. 0 nd 2200

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 2200 2200
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Altro: - N.

Pagina 221 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 21/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7459
Titolo:
Completamento rete fognatura nera, Corsano
Localizzazione: Regione Provincia Comune
PUGLIA LECCE CORSANO

Motivi valutazione efficacia:


Con la realizzazione dell'intervento di completamento si è risanata l'intera rete fognaria del comune di Corsano
eliminando definitivamente i problemi di inquinamento creati dai pozzi neri.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO
Ente attuatore
COMUNE DI CORSANO
Gestore:
ACQUEDOTTO PUGLIESE SPA
Descrizione:
Il progetto generale dell'opera ha riguardato la realizzazione della rete fognaria nelle aree urbane dei comuni di Corsano, Alessano e
Tiggiano, e dell'impianto di depurazione consortile. Le opere sono state realizzate in tre stralci con i quali sono stati eseguiti i collettori
esterni e l'impianto di depurazione.
L'intervervento di completamento è consistito nella realizzazione della rete di fognatura nera nel centro storico e in altre aree dell'urbano a
forte densità abitativa nel comune di Corsano e zone limitrofe.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
La realizzazione della rete di fognatura nera nel centro storico del comune e in zone liitrofe a forte densità abitativa ha consentito
l'eliminazione dei vechi e fatiscenti pozzi neri, spesso realizzati in modo da arrecare problemi sotto l'aspetto igienico sanitario.
Beneficiari:
I residenti del comune di Corsano.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro):
Data inizio lavori: (a)
Tempo totale intervento (mesi): (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,650 1,650 (d)
Data inizio lavori: 30/08/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 22/08/2002 11/11/2003 446,00
Data entrata in esercizio: 10/02/2004 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 30 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Le sospensioni e le proroghe concesse all'impresa durante l'esecuzione dei lavori hanno determinato uno slittamento dei tempi
contrattuali di 446 giorni.

Pagina 222 di 398


INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo
misura
Altro: Tubazione in grès ceramico DN 300 mm. ml 1075
Altro: Tubazione in grès ceramico DN 200 mm. ml 7469
Altro: Vasca destinata all'irrigazione Mc. 1000

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Popolazione interessata N. 12000
Capacità smaltimento utilizzata mc./giorno 2500
Altro: - N.

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 12000
% soddisfacimento domanda attuale 100
Altro: - N.

Note:
La dismissione dei pozzi neri ed il conseguente allacciamento alla nuova rete fognante da parte degli abitanti, è attualmente al 50% circa, il
completamento degli allacciamenti è previsto entro 2 anni.

Pagina 223 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 22/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7460
Titolo:
Completamento rete fognatura nera frazione Noha, Galatina
Localizzazione: Regione Provincia Comune
PUGLIA LECCE GALATINA

Motivi valutazione efficacia:


Con il completamento della rete fognaria nella frazione di Noha è stato possibile recapitare il 100% dei liquami al
depuratore consortile evitando l'inconveniente dello svuotamento periodico ed oneroso dei pozzi neri da parte dei cittadini.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO
Ente attuatore
COMUNE DI GALATINA
Gestore:
ACQUEDOTTO PUGLIESE
Descrizione:
L'intervento si riferisce alla realizzazione della fognatura nera nella frazione di Noha del Comune di Galatina.
Il progetto generale fu approvato nel 1985 ed è stato realizzato in 3 lotti successivi:
- il 1° lotto di L. 380.000.000, lavori consegnati il 20.01.1987 ed ultimati il 16.07.1987
- il 2° lotto di L. 470.000.000, lavori consegnati il 09.12.1991 ed ultimati nel 1992
- il 3° lotto di L. 300.000.000, lavori consegnati il 21.10.1992 ed ultimati il 25.10.1996.
Le opere di completamento della rete fognaria hanno interessato le aree non ancora servite dalla rete cittadina e le zone comprese nelle
nuove urbanizzazioni.
L'importo del completamento ammonta complessivamente a L. 1.555.500.000, di cui L. 1.247.000.400 per lavori, L. 12.600.000 per oneri
per la sicurezza e L. 295.500.000 per somme a disposizione dell'Amministrazione.
Il recapito finale dell'intera rete fognaria della frazione di Noha, è l'impianto di depurazione consortile Galatina-Soleto posto a servizio
della città di Galatina, delle frazioni di Collemeto, Noha, S. Barbara e del comune di Soleto.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
La realizzazione dell'intervento oltre ad aver completato la rete fognaria cittadina, ha eliminato l'annoso problema dello smaltimento dei
liquami da parte di quei cittadini che non potevano ancora essere allaciati alla rete stessa.
Beneficiari:
Gli abitanti della frazione di Noha Galatina.

Pagina 224 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,397
Data inizio lavori: 20/01/1987 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 207 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,803 0,803 (d)
Data inizio lavori: 27/04/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 21/04/2002 26/01/2004 645,00
Data entrata in esercizio: 02/02/2004 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 34 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: I lavori sono stati ultimati con un ritardo sul termine ultimo, considerate le proroghe concesse, di 252 giorni che hanno
determinato l'applicazione della penale massima pari al 10% dell'importo contrattuale.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete ml 12440

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Popolazione interessata N. 3000
Incremento rete fognaria % 66

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 3000
% soddisfacimento domanda attuale 100
Altro: Percentuale dei reflui recapitati al depuratore % 100

Pagina 225 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 21/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7461
Titolo:
Ristrutturazione e potenziamento fognatura nera centro urbano, Lecce
Localizzazione: Regione Provincia Comune
PUGLIA LECCE LECCE

Motivi valutazione efficacia:


La realizzazione del progetto ha consentito l'allacciamento alla rete fognaria cittadina degli insediamenti abitativi del
settore nord di Lecce.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO
Ente attuatore
COMUNE DI LECCE
Gestore:
ACQUEDOTTO PUGLIESE
Descrizione:
Il progetto generale di ristrutturazione e potenziamento della rete fognaria della città, con una previsione di costo totale di circa 10,33
meuro, fu predisposto negli anni '90 dall'Acquedotto Pugliese che lo avviò, su una disponibilità proveniente dalla Regione Puglia tramite i
fondi del POP 1991-1993. Il primo stralcio del progetto per 1,807 meuro ha interessato la rete principale di fognatura nera nelle zone di
espansione del settore sud-est già in corso di avanzata edificazione.
Il completamento del secondo stralcio del progetto generale, concernente la realizzazione di un collettore principale e della rete fognante
nel settore nord-orientale della città, è stato consentito dal CIPE con il finanziamento per 2,324 meuro sulla legge 208/1998. Tali opere, pur
non ultimando il progetto generale, risultano funzionali e non vincolate all'esecuzione di altri lavori.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
La realizzazione dello stralcio in oggetto assicura una efficiente rete di fognatura alla città di Lecce che risulta, al momento,
completamente servita. Le rimanenti opere comprese nel progetto generale riguardano il completamento delle zone di previsto sviluppo
urbanistico.
Beneficiari:
La popolazione della zona nord-orientale della città di Lecce che risulta pari a circa 11.000 abitanti.

Pagina 226 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 3,652
Data inizio lavori: 15/03/1995 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 101 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,324 2,324 (d)
Data inizio lavori: 08/03/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 08/03/2002 03/12/2002 270,00
Data entrata in esercizio: 09/07/2003 (c)

Ragioni alla base del ritardo


7. Redazione e/o approvazione di perizie di variante.
12. Espropri

Tempo realizzazione completamento (mesi): 28 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Il ritardo di circa 8 mesi nella realizzazione delle opere di completamento è da imputarsi alla necessità di predisporre una perizia
di variante per apportare modifiche al tracciato come rihiesto da numerosi proprietari dei terreni da espropriare.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Lunghezza del collettore in PVC DN 400 mm. ml 3140 3140
Altro: Lunghezza collettore in PVC DN 630 mm. ml 1638 1638
Lunghezza rete ml 6480 6480

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Capacità di smaltimento reflui lit/sec. 112 112

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 11000 11000
% soddisfacimento domanda attuale 100 100
Incremento quantità acque depurate lit/sec. 112

Pagina 227 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 15/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7457
Titolo:
Completamento rete fognante e impianto di sollevamento, Roseto Valfortore
Localizzazione: Regione Provincia Comune
PUGLIA FOGGIA ROSETO VALFORTORE

Motivi valutazione efficacia:


L'intervento ha permesso di completare l'ammodernamento della rete fognaria del centro storico eliminando i gravi
inconvenienti igienico-sanitari derivanti dall'obsolescenza delle vecchie canalette in pietra poste immediatamente al di
sotto della pavimentazione stradale.
L'adeguamento e il potenziamento dell'impianto di depurazione ha permesso ai reflui di rientrare nel rispetto degli
standard normativi prima dell'immissione degli stessi nel bacino del fiume Fortore
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO
Ente attuatore
COMUNE DI ROSETO VALFORTORE
Gestore:
COMUNE DI ROSETO VALFORTORE
Descrizione:
L'intervento riguarda il rifacimento dei tronchi delle condotte fognanti del centro storico del comune di Roseto Valfortore, e l'adeguamento
alla normativa vigente dell'impianto di depurazione esistente per la tutela del bacino del fiume Fortore.
Le due perizie di varianti, approvate durante il corso dei lavori, hanno eliminato due tratti di fognatura (già realizzati a spese del Comune)
permettendo il miglioramento dell'impianto di depurazione con con l'inserimento di nuovi macchinari e attrezzature.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
Rifacimento dei tronchi delle condotte fognanti nel centro storico e adeguamento/potenziamento del depuratore esistente con le seguenti
nuove o rinnovate linee: stazione pretrattamenti, stazione chiariflocculazione, stazione di ossidazione-nitrificazione, stazione di
sedimentazione finale, locale soffianti, stazione di disinfezione, impianto acque di servizio, locale gruppo elettrogeno, letti di essiccamento,
stazione di disidratazione meccanica e locali laboratori, officina e servizi.
Tramite l'adeguamento del depuratore è possibile recapitare i reflui che rispettano gli standard normativi direttamente nel fiume Fortore su
cui è stato realizzato l'invaso di Occhito che provvede a soddisfare i fabbisogni idrici della Capitanata di Foggia.
Beneficiari:
Gli abitanti di Roseto Valfortore, e conseguentemente gli utenti e le aziende agricole della Capitanata di Foggia che vengono alimentate con
l'acqua del fiume Fortore e dell'invaso di Occhito.

Pagina 228 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 0,597
Data inizio lavori: 30/10/1997 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 68 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 0,413 0,413 (d)
Data inizio lavori: 03/08/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 03/06/2002 23/01/2003 234,00
Data entrata in esercizio: 23/05/2003 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 22 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Durante l'esecuzione dei lavori sono state concesse all'impresa tre proroghe per complessivi 180 giorni.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Altro: Collettori in gres ceramico DN 200 mm. ml 890
Altro: Portata media giornaliera mc/h 23,4
Altro: Portata massima mc/h 46,8

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Popolazione interessata N. 2000

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 2000
% soddisfacimento domanda attuale 100
Incremento reflui destinati al riuso % 100

Pagina 229 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 22/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7462
Titolo:
Completamento rete fognatura nera, S. Donato di Lecce
Localizzazione: Regione Provincia Comune
PUGLIA LECCE SAN DONATO DI LECCE

Motivi valutazione efficacia:


Con l'intervento di completamento realizzato, sono servite dalla rete fognaria cittadina circa il 97% delle abitazioni, che
attraverso i collettori intercomunali, riescono a recapitare i reflui al depuratore consortile.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO
Ente attuatore
COMUNE DI SAN DONATO DI LECCE
Gestore:
ACQUEDOTTO PUGLIESE SPA
Descrizione:
Il progetto generale dell'opera ha riguardato la realizzazione della rete fognaria nel comune di S. Donato di Lecce e nella frazione di
Galugnano ed i relativi collettori di collegamento al depuratore consortile, per un importo complessivo iniziale di L. 2.800.000.000.
Le opere sono state eseguite, secondo il progetto originario del 1981, in tre stralci dal 1984 al 1997 per un importo di L. 1.660.256.287.
L'intervento in oggetto si riferisce al completamento delle reti fognarie interne al comune di S. Donato e alla frazione di Galugnano, e dei
collettori di collegamento intercomunali al depuratore consortile, consentendo la funzionalità di tutta la rete già realizzata.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Rete fognaria
Servizio offerto:
La realizzazione dei tratti di fognatura mancanti e dei collettori di collegamento intercomunali al depuratore consortile, consentono la
funzionalità di tutto il processo di smaltimento.
Beneficiari:
Gli abitanti del comune di S. Donato di Lecce e della frazione di Galugnano.
INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,446
Data inizio lavori: 30/06/1984 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 263 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,653 1,653 (d)
Data inizio lavori: 27/09/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 10/04/2003 05/08/2004 483,00
Data entrata in esercizio: 31/01/2006 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 53 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Basso


Motivazioni: Durante il corso dei lavori sono state concesse quattro proroghe per complessivi 426 giorni, ed i lavori sono stati sospesi per
ulteriori 56 giorni.

Pagina 230 di 398


INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo
misura
Altro: Tronchi fognari in grès ceramico DN 200 mm. ml 9025
Altro: Tronchi fognari in PVC DN 200 mm. ml 1777
Altro: Condotta premente in ghisa sferoidale DN 100 mm. ml 425
Altro: Attraversamento ferroviario N. 1

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Popolazione interessata N. 5800
Altro: Completo recapito dei reflui al depuratore consortile Si

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata 5800
% soddisfacimento domanda attuale 0,97
Incremento quantità acque depurate % 50

Note:
La messa in funzione della rete realizzata nel comparto D necessita dell'impianto di sollevamento, per il quale sono state realizzate con
l'intervento di completamento le sole opere civili. Le attrezzature dell'impianto saranno oggetto di un nuovo appalto.

Pagina 231 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 21/12/2005
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7516
Titolo:
Politecnico di Bari - Interventi di bonifica del MECA e delle opere di ripristino presso alcuni edifici
della facoltà di Ingegneria
Localizzazione: Regione Provincia Comune
PUGLIA BARI BARI

Motivi valutazione efficacia:


L''intervento è stato realizzato ed ha conseguito i seguenti risultati:
- resi agibili circa 4.850 mq
- resi più sicuri, funzionali e confortevoli circa 3.900 mq
- incrementato il numero di posti aula di circa 160 unità
- risanamento energetico con conseguente riduzione del 15% di gas per riscaldamento
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA
Ente attuatore
POLITECNICO DI BARI
Gestore:
POLITECNICO DI BARI
Descrizione:
L'intervento riguarda i lavori per la bonifica dei materiali edilizi conteneti amianto presenti in alcuni edifici della facoltà di ingegneria del
Politecnico di Bari e le conseguenti opere di ripristino in accordo alle vigenti normative sulla sicurezza del lavoro
Asse: Asse 3 Risorse umane Settore: Edilizia scolastica e universitaria Tipologia: edilizia scolastica e universitaria
Servizio offerto:
Didattica e ricerca
Beneficiari:
Studenti, docenti, ricercatori e personale tecnico/amministrativo

Pagina 232 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 2,181
Data inizio lavori: 22/05/2001 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 7 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,539 2,181 (d)
Data inizio lavori: 22/05/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 21/04/2000 19/12/2001 607,00
Data entrata in esercizio: 21/04/2000 19/12/2001 (c) 607,00

Ragioni alla base del ritardo


9. Interferenze con sottoservizi, altre infrastrutture, attività in corso.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 7 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Alto


Motivazioni: L'incremento di tempo nella realizzazione è motivato dalla scelta dell 'appalto concorso come modalità di gara che ha allungato il
periodo di assegnazione ma ha consentito la redazione di un progetto esecutivo che prevedeva la suddivisioni i 7 lotti ed il
mantenimento della funzionalità complessiva delle strutture del politecnico e della relativa attività didattica.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie oggetto di intervento Mq nd 8750
Altro: - numero posti aula N. nd 160

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Nuove superfici rese disponibili Mq 68450 nd 73300 nd
Superfici ristrutturate Mq 3900 nd 3900 nd
Altro: - Risanamento energetico, riduzioneconsumo gas % nd -15 nd
riscaldamento
Altro: -Incremento numero posti aula N. nd 160 nd
Altro: superficie per studente mq/studente 6,2 nd 6,7 12

INDICATORI DI IMPATTO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
popolazione interessata
% soddisfacimento domanda attuale
Incremento studenti N. 10846 nd 11326 nd
Altro: -Incremento immatricolazioni N. 1500 nd 1900 nd

Pagina 233 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 21/06/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7488
Titolo:
Risorse idriche: collettore reflui, Lecce
Localizzazione: Regione Provincia Comune
PUGLIA LECCE LECCE
VERNOLE

Motivi valutazione efficacia:


In attesa dei collaudi finali riferiti agli impianti di fitodepurazione, la valutazione positiva deriva dalla eliminazione del
canale a cielo aperto che recapitava i reflui provenienti dall'impianto di depurazione di Lecce nella zona turistica di S.
Cataldo compromettendone la balneazione.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
Ente attuatore
COMUNE DI LECCE
Gestore:
CONSORZIO DI BONIFICA UGENTA DI LI FOGGI
Descrizione:
Il progetto ha riguardato la realizzazione di un collettore a terra e di una condotta a mare per il convogliamento dei reflui provenienti dagli
impianti di depurazione della città di Lecce e del consorzio ASI al fine di consentire, tramite il recapito degli stessi reflui in mare aperto, il
risanamento e la rinaturalizzazione del tratto di costa compreso fra la zona balneare di S. Cataldo e la zona umida di interesse
internazionale denominata "Le Cesine".
L'intervento si è articolato in 3 lotti distinti:
- il primo ha interessato la realizzazione dei collettori (circa 8 Km quello di terra, e 3 Km quello a mare) e l'esecuzione della stazione di
pompaggio.
- il secondo ha riguardato il sistema di monitoraggio e telecontrollo dell'impianto di spinta, l'istallazione del gruppo elettrogeno, la
realizzazuione della pista ciclabile ed il rivestimento in pietra della stazione di pompaggio.
- l'intervento di completamento che costituisce il terzo lotto ha riguardato la realizzazione di due impianti di fitodepurazione uno nella zona
denominata "Orto Botanico" e l'altro nell'area antistante "Le Cesine", la zona umida classificata di interesse Comunitario e Internazionale in
base al trattato di Ramsar del 1978.
I due impianti di fitodepurazione consentiranno l'utilizzo di una parte delle acque reflue già trattate a livello terziario per mantenere costante
il livello idrico delle paludi, in passato oggetto di moria di pesci e volatili per siccità, per soddisfare le crescenti necessità irrigue della
zona interessata da strutture golfistiche, nonché per garantire anche riserve idriche antincendio all'interno dell'oasi in una zona interessata
da incendi sempre più frequenti. Le aree interessate dagli interventi di fitodepurazione hanno un'estensione di circa 8.000 mq nell'area dell'
Orto Botanico in comune di Lecce e di circa 16.000 mq nell'area delle "Cesine" in comune di Vernole.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Depuratori e reti fognarie Tipologia: Impianti di trattamento e depurazione reflui
Servizio offerto:
L'eliminazione del canale a cielo aperto che convogliava i reflui provenienti dalla città di Lecce e dal consorzio ASI che sfociava nelle
immediate vicinanze dei lidi balneari e dell'idrovora che governa il livello dell'acqua delle paludi dell'oasi ha permesso di eliminare i
problemi dovuti all'inquinamento da "massicce presenze di contaminazione fecale" ed evitare le ripetute emissioni di ordinanze di divieto
della balneazione da parte del Sindaco del Comune di Vernole.
Inoltre il livello di depurazione più elevato che l'intervento di completamento ha permesso grazie agli impianti di fitodepurazione, consente
il riutilizzo delle acque sia per irrigazione delle aree limitrofe delle strutture golfistiche, sia per garantire il livello delle paludi dell'oasi
considerata di particolare pregio naturalistico.
Beneficiari:
I residenti dei comuni di Lecce e Vernole e, più in generale, gli abitanti del tratto di costa interessato.

Pagina 234 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 12,411
Data inizio lavori: 06/08/1998 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 90 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 2,300 2,298 (d)
Data inizio lavori: 12/10/2002 (b)
Data ultimazione lavori: 12/01/2002 26/02/2005 1.141,00
Data entrata in esercizio: 30/12/2005 (c)

Ragioni alla base del ritardo


10. Difficoltà inerenti i flussi di finanziamento.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 39 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: La suddivisione in lotti funzionali e la complessità dell'opera considerata "pilota" nella fitodepurazione hanno comportato un
ritardo nella realizzazione dell'intervento superiore a tre anni.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Abitanti interessati N.100.000 100000 100000
Altro: Condotta di terra in cls DN 630 mm. Km 8 8
Altro: Condotta sottomarina in acciaio DN 1000 mm. Km 2,3 2,3
Altro: Diffusore in acciaio DN 900 mm. ml 200 200
Altro: Diffusore in acciaio DN 600 mm. ml 200 200
Altro: Diffusore in acciaio DN 400 mm. ml 200 200

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Altro: Portata della condotta sottomarina lit/sec. 1260 1260
Altro: Capacità di trattamento degli impianti di fitodepurazione lit/sec. 600 600

Pagina 235 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA
Primo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio
Data verifica in loco 08/02/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7486
Titolo:
Edilizia demaniale: delelgazione regionale Corte dei Conti
Localizzazione: Regione Provincia Comune
PUGLIA BARI BARI

Motivi valutazione efficacia:


La realizzazione delle opere è avvenuta secondo le indicazioni progettuali, risultano efficaci gli adeguamenti alla
normativa antincendi ed è stato raggiunto un buon livello di benessere dovuto al nuovo impianto di climatizzazione
.Oltre ai lavori previsti dal progetto principale,durante il corso dei lavori , è stata predisposta una perizia di variante che
,pur rimanendo nei costi di progetto,ha consentito il recupero dei locali del seminterrato da destinare ad archivio di piano
(circa 680 mq.) e ,conseguentemente ,una migliore distribuzione degli spazi degli uffici nei vari piani dell'edificio.
Proposta (Accolta con delibera Cipe 12/2006)
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
Ente attuatore
MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI - PROVVEDITORATO REGIONALE ALLE OPERE PUBBLICHE
PER LA PUGLIA
Gestore:
Descrizione:
L'edificio demaniale in oggetto è un fabbricato multipiano che ospita numerosi uffici statali quali la Delegazione Regionale della Corte dei
Conti, la Procura della Corte dei Conti, la Sezione Giurisdizionale e la Ragioneria dello Stato. L'interevento realizzato si riferisce
all'istallazione dell'impianto di climatizzazione estivo/invernale e all'adeguamento alle norme di prevenzione incendi nell'edificio suddetto.
L'importo complessivo dell'opera è risultato di 1755,9 mgl di euro di cui 1492,6 finanziato dal CIPE sulla legge di completamento 208/98.
L'intervento di completamento ha previsto anche lo smantellamento del vecchio impianto termico e la realizzazione al piano seminterrato
nei locali dell'ex caldaia dei nuovi archivi.
Asse: Asse 5 Città Settore: Edilizia demaniale Tipologia: Edilizia demaniale
Servizio offerto:
Migliorate e sicure condizioni di lavoro del personale
Beneficiari:
Personale impiegato presso i vari uffici della Corte dei Conti di Bari

Pagina 236 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 1,704
Data inizio lavori: 30/05/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 33 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 1,493 1,493 (d)
Data inizio lavori: 30/05/2000 03/09/2001 (b)
Data ultimazione lavori: 30/05/2001 21/01/2003 601,00
Data entrata in esercizio: 30/06/2001 18/02/2003 (c) 598,00

Ragioni alla base del ritardo


9. Interferenze con sottoservizi, altre infrastrutture, attività in corso.

Tempo realizzazione completamento (mesi): 18 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: L'intervento pur avendo subito ritardi nell'esecuzione dei lavori ha sempre consentito il normale svolgimento delle attività
istituzionali degli uffici pubblici ospitati nello stabile.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Superficie struttura Mq 3704 4384
Altro: Volume climatizzato Mc. 9948,8 9948,8

INDICATORI DI RISULTATO Unità di Contesto Previsto Effettivo Valore


misura iniziale soglia
Numero fruitori delle strutture N. 82

Pagina 237 di 398


Dipartimento per le Politiche di Sviluppo
UVER Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici SCHEDA VALUTAZIONE DI EFFICACIA

Secondo gruppo di interventi verificati Situazione: Concluso in esercizio


Data verifica in loco 23/03/2006
Valutazione: Positiva
Codice UVER 7497
Titolo:
Progetto di adeguamento dell'adduttore Fortore e completamento dei settori sottesi delle vasche n. 7 e
n. 8 del Nord Fortore (C.B. Capitanata)
Localizzazione: Regione Provincia Comune
PUGLIA FOGGIA CHIEUTI
SERRACAPRIOLA

Motivi valutazione efficacia:


L'adeguamento dell'impianto irriguo ha consentito la trasformazione delle colture praticate nelle aree interessate da non
irrigue (grano) a irrigue (ortaggi, frutteti), con conseguente incremento fino a 5 volte del valore aggiunto delle stesse e
incrementando al contempo il livello occupazionale fino a 4 volte.
Proposta
Comunicazione esito istruttoria Uver a soggetti coinvolti
Amministrazione competente:
MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Ente attuatore
CONSORZIO BONIFICA CAPITANATA - FOGGIA
Gestore:
CONSORZIO DI BONIFICA CAPITANATA - FOGGIA
Descrizione:
Il distretto n° 8 del comprensorio irriguo del Nord Fortore è collocato nella parte settentrionale della provincia di Foggia e interessa le aree
ricadenti nei comuni di Chieuti e Serracapriola, riguarda una superfice complessiva attrezzata di circa 8.425 ha, 2.100 dei quali sottesi alle
vasche n° 7 e n° 8 non hanno mai potuto beneficiare dell'apporto idrico del consorzio. Ciò era dovuto alla insufficiente erogazione delle
portate attraverso l'adduttore Fortore e all'inadeguatezza di gran parte delle tubazioni distributive sottese alle vasche 7 e 8 tutte in cemento
amianto classe B.
L'intervento ha riguardato il raddoppio della capacità dell'adduttore con una tubazione in ghisa di diametro 900 mm. per una lunghezza
complesiva di ml. 3.140, l'adeguamento puntuale della tratta in parallelo denominata "Melanico" di ml 4.535, ed il rispristino della rete di
ripartizione e distribuzione tramite la sostituzione delle tubazioni originarie in cemento amianto con tubazione in ghisa ed in PVC di
diametri da 500 mm. a 125 mm.
Asse: Asse 1 Risorse naturali Settore: Dighe e reti idriche Tipologia: Altro
Servizio offerto:
Possibilità di irrigazione delle aree ricadenti a nord del distretto n°8, prima limitata dalla ridotta capacità di portata dell'adduttore Fortore e
dall'inadeguatezza della rete distributiva originaria in cemento amianto classe B.
Beneficiari:
Le aziende agricole poste a nord del distretto n°8 ubicate nei comuni di Chieuti e Serracapriola

Pagina 238 di 398


INTERVENTO COMPLESSIVO effettivo
Importo totale (non attualizzato) (Meuro): 6,197
Data inizio lavori: 18/09/2000 (a)
Tempo totale intervento (mesi): 55 (c-a)

INTERVENTO DI COMPLETAMENTO previsto effettivo Diff.


Importo completamento (non attualizzato) (Meuro): 6,197 5,050 (d)
Data inizio lavori: 18/09/2000 18/09/2000 (b)
Data ultimazione lavori: 02/09/2003 15/09/2004 379,00
Data entrata in esercizio: 31/03/2005 (c)

Tempo realizzazione completamento (mesi): 55 (c-b)

Giudizio su efficienza nella realizzazione: Medio


Motivazioni: Nel corso dei lavori sono state concesse proroghe per un totale di 365 gg.

INDICATORI DI REALIZZAZIONE Unità di Previsto Effettivo


misura
Lunghezza rete Km 45 45
Altro: -Ettari di superficie irrigata ha