Sei sulla pagina 1di 13

approfondimento di Alessia Costabile

GRUPPO BREMBO

1
LA STORIA Brembo nasce come piccola SNC nel 1961, in
provincia di Bergamo. È fondata da Breda ed Emilio
Bombassei (da cui l’acronimo BR.EM.BO.).
ANNI ‘60 Inizialmente è un’officina meccanica.

Già da subito iniziano le lavorazioni per conto di


clienti importanti, un esempio: Alfa Romeo.

Il 1964 segna una pietra miliare nella storia


dell'Azienda: Brembo inizia a produrre i primi dischi
freno italiani diretti al mercato del ricambio.

Fino ad allora, i dischi erano importati della Gran


Bretagna.

La competenza, la specializzazione e la qualità dei


prodotti e servizi di Brembo cominciano ad essere
riconosciuti in campo internazionale, raggiungendo la
leadership nel settore dei ricambi di dischi freno
in Europa.

1965
2
n° dipendenti: 28
ANNI ‘70
A partire dal 1972, con una fornitura per la Moto Guzzi, il marchio Brembo compare sulle
motociclette prodotte in Europa.
• o
In breve, Brembo raggiunge la leadership nel segmento dei sistemi frenanti per le due ruote.

La consacrazione a livello tecnologico e della qualità Brembo avviene nel 1975, quando Enzo
Ferrari affida alle cure dell'Azienda bergamasca la vettura più prestigiosa della Formula 1.

In breve Brembo diventa leader nelle applicazioni di sistemi frenanti per competizioni
motoristiche.

1975
n° dipendenti: 146
fatturato: 2,8 milliardi di lire

3
ANNI ‘80
Nell'ambito di una precisa strategia di espansione in
nicchie di mercato specializzate, Brembo punta all'inizio
degli anni Ottanta sullo sviluppo di prodotti e processi
tecnologici innovativi.
l
A partire dalla metà degli anni Ottanta, Brembo sceglie di
competere anche nel segmento dei freni a disco per
veicoli industriali, diventando fornitore strategico per
Iveco, Renault Veicoli Industriali e Mercedes.

Nel 1983, la Società, in un'ottica di crescente


internazionalizzazione, concorda l'ingresso nel capitale
sociale della Kelsey-Hayes, gruppo multinazionale
statunitense attivo nella produzione di impianti frenanti.

La collaborazione si delinea in modo da consentire al


gruppo dirigente e agli azionisti italiani di continuare a
tracciare le linee delle strategie aziendali.

1985
n° dipendenti: 335
4
fatturato: 51 milliardi di lire
ANNI ‘90
gAlla fine del 1992, la vocazione strategica
dell‘azienda bergamasca si separa da quella di
Kelsey-Hayes, che nel marzo 1993, dopo una fase
di negoziazione, cede la propria partecipazione.

Nel corso degli anni successivi l'Azienda prosegue


la sua crescita e nel 1995 viene quotata alla Borsa
Valori di Milano, un successo raccolto, come da
sempre accade in Brembo, grazie ad un intenso
lavoro di squadra.

1995
n° dipendenti: 1.115
fatturato: 331 miliardi di lire 5
• o
DAL 2000 A OGGI
Nei primi mesi del 2000, Brembo ha acquista al 100% in
Brasile la società Alfa Real Minas per la lavorazione di dischi
freno per auto e l'assemblaggio di volani motore, destinati al
primo equipaggiamento.

Brembo conclude l'acquisizione del 100% della società AP


Racing Limited, con sede in Inghilterra, specializzata nella
produzione di impianti frenanti e sistemi frizione per vetture e
motocicli da competizione, kit prestazionali per il mercato del
ricambio e impianti frenanti e frizione di primo
equipaggiamento per vetture sportive ad alte prestazioni.

Per sviluppare l'area legata alle motociclette, Brembo


acquisisce il 70% della società Marchesini, specializzata nella
realizzazione di ruote in magnesio per motocicli da
competizione.

Ultima, in ordine di tempo, la joint venture siglata in Cina con


Yuejin Motor Group, per la costituzione della Società Nanjing
Yuejin Automotice Brake System, per la produzione di sistemi
6
frenanti per auto e veicoli commerciali.
k DAL 2000 AD OGGI
Nel 2003, nasce Brembo Ceramic Brake Systems SpA, joint venture tra Brembo e Daimler
Chrysler AG per lo sviluppo e la realizzazione di dischi freno in carbonio ceramico.

Nel 2005, Brembo diventa fornitore di Harley Davidson con la piattaforma 2006 VRSCR-
Streetrod a cui si aggiunge nel 2007 la piattaforma Touring.

Nell’ottobre 2005, nasce KBX Motorbike Products Private Ltd con sede a Pune in India,
joint venture paritetica tra Brembo e la controllata indiana di Bosch, Kalyani Brakes
Ltd., con lo scopo di produrre e vendere sistemi frenanti per motocicli.

Nel febbraio 2006, viene inaugurata a Dabrowa Gomicza (Polonia) la terza fonderia del
Gruppo, per ottimizzare il ciclo dello stabilimento che produce dischi.

7
DAL 2000 AD OGGI
Negli ultimi mesi del 2007, Brembo acquisisce negli Usa la
Divisione Freni di Hayes Lemmerz International, con due
stabilimenti ubicati nei pressi di Detroit (Michigan) e in
l
Messico, che producono dischi freno e tamburi per il
mercato nordamericano di auto e veicoli commerciali.

L'attività del Gruppo Brembo si è estesa anche alla


progettazione e produzione di sistemi di sicurezza passiva
grazie all'acquisizione, a inizio 2008, del marchio Sabelt,
leader nella produzione di cinture di sicurezza da
competizione e sistemi di sicurezza per l'infanzia.

Nel febbraio 2008, attraverso la joint venture Brembo


China, Brembo acquisisce dal Gruppo Nanjing Automobile
Corporation il 42,25% di NYABS, la joint venture tra le due
Società. Brembo è arrivata così a detenere, direttamente e
indirettamente, il 70% della partecipata cinese NYABS con
sede a Nanchino. Di conseguenza Nanjing Yuejin
Automotive Brake system Co. Ltd. diverrà il principale polo
industriale di Brembo in Cina, destinato alla produzione di
8
sistemi frenanti per autoveicoli commerciali leggeri.
9
BREMBO NEL MONDO

Brembo opera oggi in 3 continenti con siti produttivi in 12 nazioni; è presente con propri
uffici commerciali anche in Svezia, Francia e Germania e commercializza i propri prodotti in
70 Paesi del mondo.

L'Azienda conta sulla collaborazione di oltre 5400 dipendenti; di questi l'8% è composto da
ingegneri e specialisti di prodotto impegnati in ricerca e sviluppo. 10
k
PREMI E RICONOSCIMENTI
Tra i numerosi premi vinti dall’impresa bergamasca, ricordiamo:

Nel giugno 2007, Brembo vince la prima edizione del premio italiano della
Meccatronica, scienza che coniuga elettronica, informatica e meccanica,
organizzato da Industriali di Reggio Emilia.

Nell’ottobre 2007, Brembo vince il premio per il Capitale Strutturale della prima
edizione dell’Intellectual Capital Value organizzato da Summit.

Nell’aprile 2006, Brembo vince il Premio Italiano della Creatività, organizzato e


promosso da Unindustria Treviso.

11
i
Il casco B-Jet della Brembo vince il premio
“prodotto dell'anno” nella categoria Urbains
JPMS 2010

La prestigiosa fiera JPMS (Journées Professionnelles


de la Moto et du Scooter) appena conclusa a Lyon
(Francia), ha assegnato il premio Prodotto dell'Anno
per la categoria Urbains (prodotti per le strade
urbane) al casco B-Jet Brembo.

La caratteristica vincente votata dalla giuria


(composta dal pubblico, da giornalisti della stampa
professionale e dei media generalisti, e per il primo
anno da un professionista della distribuzione e da
un membro del comitato organizzativo di JPMS) è
stato l'innovativo sistema automatico di chiusura.

12
Bibliografia:
http://www.brembo.com/ITA
http://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_
principale
http://www.motoservices.com/sites
/JPMS.htm

13