Sei sulla pagina 1di 2

MARMELLATA DI ARANCE

Ingredienti
Ecco gli ingredienti per preparare la vostra marmellata fatta in casa:

•2 kg di arance
•Zucchero di canna in proporzione al peso delle arance pelate (1:2)
•Succo di limone.

È importante scegliere le arance giuste per realizzare una buona marmellata, non basta afferrare la
prima retina che trovate al supermercato. Accertatevi che siano arance Navel, una varietà
riconoscibile per l’ombelico (in inglese: navel), una piccola conca presente all’estremità inferiore.
Questo tipo di arance è perfetto per la marmellata, perché è succoso e dolce, con un basso grado di
acidità.

Procedimento
Vediamo ogni passo di questa semplice ricetta.

•Per iniziare, lavate bene le arance con acqua calda, per togliere tutte le impurità.
•Pelatene due o tre con un pelapatate per recuperare la buccia, che in un secondo momento
andrà aggiunta alla preparazione. Prestate attenzione a separare la buccia dall’albedo, la
parte bianca dell’arancia, molto amara, che va eliminata.
•Tagliate la buccia a listarelle della dimensione che preferite. La dimensione dipende dai
vostri gusti, a seconda che amiate o meno la consistenza croccante dei pezzi mentre gustate
la marmellata.
•Cuocete le fettine di buccia in acqua a leggero bollore per 3-4 minuti. Scolate le listarelle e
tenetele da parte.
•Sbucciate le arance a vivo, sopra una ciotola per non perdere il succo, avendo cura
di rimuovere i filamenti e quanto più albedo
•Procedete a tagliare le arance in fette e poi in pezzi.
•Pesate la polpa ricavata per determinare la quantità di zucchero da aggiungere in fase di
cottura. Vi consigliamo 500 gr di zucchero di canna per ogni chilo di polpa, ma potete
scegliere la quantità di zucchero a vostro piacere, in base alla dolcezza che volete ottenere
per la vostra marmellata.
Cottura
Passiamo ora alla cottura, fase fondamentale in cui bisogna stare attenti a non lasciare troppo il
composto sul fuoco.

Prima di aggiungere lo zucchero, versate la polpa in una pentola e mettetela sul fuoco. Portate
a ebollizione e lasciate cucinare per 5 minuti.

•Spegnete il fuoco e aggiungete lo zucchero, le fettine di buccia messe da parte e il succo


di limone.
•Mescolate bene e rimettete a cuocere a fuoco lento per 40 minuti. Lo zucchero si scioglierà
e la polpa comincerà a disfarsi.
•Ricordate di mescolare frequentemente per evitare che la marmellata si attacchi sul fondo.

Per sapere qual è il momento perfetto per interrompere la cottura vi consigliamo la prova del
piattino. In che cosa consiste? Versate su un piattino un cucchiaino di marmellata, aspettate un paio
di minuti e inclinate il piatto: se la marmellata scivola lentamente vuol dire che la densità è
perfetta, se invece gocciola vuol dire che non è ancora pronta.

•Una volta pronta, travasate la marmellata di arance ancora bollente in vasetti di vetro
sterilizzati, lasciando un centimetro vuoto.
•Capovolgete i vasetti e lasciateli raffreddare per creare il sottovuoto.

Il gusto deciso delle arance si sposa molto bene con lo zenzero o il peperoncino: la vostra
marmellata potrebbe diventare la guarnizione di diversi secondi piatti di carne, come il filetto di
maiale o gli involtini di vitello. È particolarmente indicata anche per accompagnare un tagliere
di formaggi sia freschi che stagionati, come ad esempio il caprino o la crescenza.