Sei sulla pagina 1di 86

TERMINALE DI PESATURA DD700

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE

Edizione 11/09/2017

Codice manuale 81320458


MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

SOMMARIO

1 INTRODUZIONE ...............................................................................................................................5
1.1 Premessa...........................................................................................................................................5
1.2 Documentazione ................................................................................................................................6
1.3 Simbologia .........................................................................................................................................6
1.4 Descrizione del terminale...................................................................................................................7
1.5 Legenda .............................................................................................................................................7
1.6 Caratteristiche tecniche del terminale ................................................................................................8
1.7 Dichiarazione di conformità................................................................................................................9
1.8 Dimensioni di ingombro e peso del terminale ....................................................................................9
1.8.1 Versione in plastica .............................................................................................................9
1.8.2 Versione in acciaio inox da tavolo .....................................................................................10
1.8.3 Versione in acciaio inox da muro .......................................................................................10
1.8.4 Versione montaggio a pannello .........................................................................................11
1.9 Istruzioni per lo smaltimento dei rifiuti elettrici od elettronici ............................................................12
1.10 Istruzioni per la richiesta di intervento di assistenza tecnica ............................................................12
1.11 Garanzia ..........................................................................................................................................12

2 PRESCRIZIONI DI SICUREZZA .....................................................................................................13


2.1 Usi non consentiti ............................................................................................................................13
2.2 Normativa ........................................................................................................................................13
2.3 Prescrizioni d’uso.............................................................................................................................13

3 CONSEGNA ED INSTALLAZIONE .................................................................................................14


3.1 Installazione .....................................................................................................................................17
3.1.1 Installazione a tavolo .........................................................................................................17
3.2 Allacciamento del terminale alla rete elettrica ..................................................................................17
3.2.1 Verifiche ............................................................................................................................17
3.2.2 Schema di collegamento (versione con connettori e ABS) ................................................18
3.2.3 Schema di collegamento (versione DD700 con pressacavi) .............................................19
3.3 Allacciamento del terminale alla piattaforma di pesatura .................................................................21
3.3.1 Schema di collegamento (con piattaforma) .......................................................................22
3.3.2 Equipotenzialità tra terminale e piattaforma di pesatura ....................................................22
3.3.3 Collegamento seriale Bilancia Digitale ..............................................................................23
3.3.4 Collegamento seriale Bilancia Analogica ...........................................................................23
3.4 Collegamenti seriali .........................................................................................................................24
3.4.1 Collegamento uscita seriale COM1 ...................................................................................24
3.4.2 Collegamento uscita seriale COM2 in configurazione RS422 ...........................................25
3.4.3 Collegamenti RS232..........................................................................................................26
3.4.4 Collegamenti RS422..........................................................................................................26
3.4.5 Collegamento porta seriale COM2 in configurazione RS485 ............................................27
3.4.6 Collegamenti RS485..........................................................................................................27
3.4.7 Connessioni USB ..............................................................................................................28
3.5 Collegamento Input/Output ..............................................................................................................29
3.5.2 Collegamento input............................................................................................................30
3.5.3 Collegamento output .........................................................................................................30

4 COMANDI, ACCENSIONE E SPEGNIMENTO ...............................................................................31


4.1 Tasto di accensione e spegnimento ................................................................................................ 31
4.1.1 Simboli visualizzazione selezione a display ......................................................................34
4.2 Tasti metrologici ...................................................................................................................................35
4.3 Tasti alfanumerici .................................................................................................................................36
4.4 Tasto accensione/spegnimento ............................................................................................................36

5. USO DEL TERMINALE....................................................................................................................37


5.1 Generalità ........................................................................................................................................37
5.1.1 Uso dei tasti per la navigazione nei menù .........................................................................37
5.1.2 Inserimento di dati numerici (Editor) ..................................................................................38
5.1.3 Inserimento dati alfanumerici .............................................................................................38
5.1.4 Tasti rapidi .........................................................................................................................39
5.1.5 Funzionamento tastiera USB su DD700. ...........................................................................40

2
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.2 Funzionamento: Singola pesata, Doppia pesata, Pesatura in somma, Estrazione in carico,
Estrazione in scarico, Funzionamento Cpe, Selezionatore Manuale, Verifica Peso e Multioperatore41
5.2.1 Funzionamento Singola Pesata o standard (*) (***)..........................................................41
5.2.2 Funzionamento Doppia Pesata (*).....................................................................................41
5.2.2.1 Funzionamento con pesatura in ingresso ed in uscita .......................................................41
Funzionamento ingresso/uscita con Richiamo Dati ........................................................................41
Operazioni in ingresso ....................................................................................................................42
Operazioni in uscita ........................................................................................................................42
Recupero codici RcD inevasi ..........................................................................................................43
Funzionamento ingresso/uscita con Richiamo Dati Targa .............................................................. 44
5.2.2.2 Funzionamento con pesi predeterminati ............................................................................44
Preparazione della lista pesi predeterminati ...................................................................................44
Operazioni di pesatura con pesi predeterminati..............................................................................45
Cancellare codici Rcp .....................................................................................................................45
5.2.2.3 Funzionamento con inserimento manuale del primo peso ................................................45
5.2.2.4 Gestione totali .....................................................................................................................45
5.2.3 Funzionamento Pesatura in somma ..................................................................................46
5.2.4 Funzionamento Estrazione in carico (*) (***) .....................................................................46
5.2.5 Funzionamento Estrazione in scarico (*) (***) ...................................................................46
5.2.6 Funzionamento in modalità selezione manuale (**)...........................................................46
5.2.6.1 Visualizzazione classe di appartenenza ............................................................................46
5.2.6.2 Impostazione range ...........................................................................................................47
5.2.6.3 Totalizzazione per classe di appartenenza ........................................................................47
5.2.6.4 Stampa/trasmissione automatica.......................................................................................47
5.2.7 Funzionamento in modalità CPE (**) ................................................................................47
5.2.7.1 Gestione PMU ...................................................................................................................48
5.2.7.2 Archivio codice merce .......................................................................................................48
5.2.7.3 Archivio totali codice merce ............................................................................................... 48
5.2.8 Funzionamento Multioperatore (**) ...................................................................................48
5.2.8.1 Archivio Operatore.............................................................................................................49
5.2.8.2 Archivio Totale Operatore ..................................................................................................49
5.2.8.3 Archivio Stampa ................................................................................................................50
5.2.8.4 Fine lavorazione (chiusura scontrino) ................................................................................50
5.2.8.5 Storno dell’operazione di pesatura ....................................................................................51
5.2.8.6 Stampa singola pesata ......................................................................................................51
5.2.9 Funzionamento Verifica Peso (**)......................................................................................52
5.2.9.1 Visualizzazione Range e valori default per il calcolo dei limiti (in divisioni) .......................52
5.2.9.2 Inserimento limiti di pesatura .............................................................................................53
5.2.10 Funzionamento accessorio MPP .......................................................................................55
5.3 Menù utente .....................................................................................................................................55
5.3.1 Albero menu utente ...........................................................................................................55
5.3.2 Modifica data ed ora ..........................................................................................................61
5.3.3 Visualizzazione del peso ...................................................................................................61
5.3.4 Stato memoria ...................................................................................................................63
5.3.5 Ristampa ...........................................................................................................................63
5.3.6 Diagnostica (solo per bilancia digitale) ..............................................................................63
5.3.7 Celle Digitali (solo se presenti) ..........................................................................................63
5.3.8 Regolazione del contrasto .................................................................................................63
5.3.9 Impostazione output come set-point (se abilitato) .............................................................63
5.3.10 Impostazione output come Range (se abilitato) ................................................................ 64
5.3.11 Codice generico.................................................................................................................64
5.3.12 Codice merce ....................................................................................................................64
5.3.13 Lista codici merce ..............................................................................................................65
5.3.14 Tare predeterminate ..........................................................................................................65
5.3.15 Lista tare predeterminate ...................................................................................................66
5.3.16 Numero progressivo ..........................................................................................................66
5.3.17 Gestione Coefficiente ........................................................................................................66
5.3.18 Gestione Totali ..................................................................................................................67
5.3.19 Selezione Bilancia (**) (***) .............................................................................................. 67
5.3.20 Illuminazione .....................................................................................................................68
5.3.21 Autospegnimento...............................................................................................................68
5.3.22 Unità di misura secondaria (se abilitata) ............................................................................68
5.3.23 Password menu Utente/Modifica archivi............................................................................68
5.3.24 Operazione pesatura .........................................................................................................69
5.3.25 Taglio.................................................................................................................................69
5.3.26 Tensione batteria esterna ..................................................................................................69
5.3.27 Archivi <-->PC/USB ...........................................................................................................69

3
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.28 Stampa dei dati di pesatura ............................................................................................... 72


5.3.28.1 Ristampa dei dati di pesatura ............................................................................................73
5.3.29 Attiva Cicalino ....................................................................................................................73
5.3.30 Archivio Codice Merce .......................................................................................................73
5.3.31 Archivio totali Codice Merce .............................................................................................. 74
5.3.32 Archivio totali Codice Merce (**) ........................................................................................74
5.3.33 Operazione di stampa (*)...................................................................................................75
5.3.34 Operazione di stampa (**) .................................................................................................75
5.3.35 Stampa/Trasmissione automatica (**) ...............................................................................76
5.3.36 Alta risoluzione ..................................................................................................................76
5.3.37 Fieldbus/Modbus-RTU.......................................................................................................76

6. OPZIONI ..........................................................................................................................................77
6.1 Espansioni di memoria MPP ............................................................................................................77
6.1.1 Capacità di memoria..........................................................................................................77
6.1.2 Funzionamento ..................................................................................................................77
6.1.3 Disattivazione MPP ...........................................................................................................78
6.1.4 Verifica dei dati di peso memorizzati .................................................................................78
6.2 Scheda uscita analogica ..................................................................................................................79
6.3 Scheda espansione seriale ..............................................................................................................80
6.4 Scheda opzionale 4 Input/ 4Output ..................................................................................................81
6.5 Scheda Ethernet 10/100 Mbit ..........................................................................................................82
6.6 Scheda Profibus DP ........................................................................................................................82
6.7 Scheda Ethernet/IP ..........................................................................................................................82
6.8 Livella (**) ........................................................................................................................................82

7. RICERCA GUASTI ..........................................................................................................................83


7.1 Malfunzionamenti .............................................................................................................................83
7.2 MESSAGGI ERRORI ......................................................................................................................84

4
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

1 INTRODUZIONE

1.1 Premessa
 Scopo del presente manuale è di portare a conoscenza dell’operatore con testi e figure di
chiarimento, le prescrizioni ed i criteri fondamentali per l’installazione, il corretto impiego in
sicurezza dell’impianto di pesatura e l’esecuzione di una metodica manutenzione
 Tenere sempre a portata di mano il presente manuale! Rispettare sempre le istruzioni riportate!
 La sicurezza di funzionamento dell’impianto è affidata in prima persona all’operatore che
riteniamo debba avere conoscenze dettagliate su di esso.
 È responsabilità dell’utente assicurarsi che l’installazione sia conforme alle disposizioni vigenti in
materia.
 L’apparecchiatura deve essere installata solo da personale specializzato che deve aver letto e
compreso il presente manuale.
 Con “personale specializzato” si intende personale che, in seguito alla formazione ed esperienza
professionale maturata, è stato espressamente autorizzato dal “Responsabile alla sicurezza
dell’impianto” ad eseguirne l’installazione, l’uso e la manutenzione.
 Per ogni anomalia riscontrata rivolgersi al Centro di Assistenza piu’ vicino.
 E’ vietato qualsiasi tentativo di smontaggio, modifica e manomissione dell’impianto da parte
dell’utente o personale non autorizzato; in tal caso decade immediatamente la garanzia e la
Ditta Costruttrice si esime dal rispondere ad ogni eventuale danno causato a persone o a cose.
 E’ pure vietata l’alterazione o rimozione dei dati riportati sulle targhette, i bolli di chiusura e di
legalizzazione del terminale; di conseguenza accertarsi che tutte le targhe siano presenti e
leggibili e, in caso contrario, rivolgersi al Servizio Post Vendita.
 La Ditta Costruttrice non risponde di danni derivanti da una incauta movimentazione del
terminale.
 Le informazioni e le illustrazioni di seguito riportate sono aggiornate alla data di edizione.
 La Ditta Costruttrice è impegnata nella continua ottimizzazione dei propri prodotti con
conseguenti possibili modifiche a qualche componente dell’impianto o a parti del software.
 Tutte le informazioni tecniche contenute nel presente manuale sono di esclusiva proprietà della
Ditta Costruttrice e devono essere considerate di natura riservata.
 E’ vietata la riproduzione e divulgazione, anche parziale, del presente manuale su carta, su
supporto informatico e su WEB senza autorizzazione scritta della Ditta Costruttrice.
 Inoltre è vietato utilizzare il presente manuale per scopi diversi da quelli strettamente legati
all’installazione, all’utilizzo e alla manutenzione del terminale.
 Nell’intento di dettagliare con maggiore incisività e con la massima chiarezza di funzionamento
le regolazioni o altro, alcune illustrazioni possono rappresentare l’impianto di pesatura sprovvisto
di ripari di sicurezza. Non utilizzare l’impianto in queste condizioni, ma togliere tali ripari di
sicurezza per il tempo strettamente necessario alle riparazioni o manutenzioni richieste, quindi
procedere al loro ripristino.

5
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

1.2 Documentazione
La documentazione standard fornita con il terminale DD700 è composta da:

 QUICK START
Multilingua, stampato su carta, brevi istruzioni per un utilizzo immediato, dichiarazione di
conformità e avvertenze di pericolo principali.

 MANUALE DI USO, MANUTENZIONE ED INSTALLAZIONE


Multilingua, file in formato PDF, fornibile stampato a richiesta.

 MANUALE DELL’ APPLICATIVO E PARAMETRI


Multilingua, file in formato PDF ,fornibile stampato a richiesta.

Rivolgersi al servizio Post Vendita della nostra rete di Vendita e Assistenza

1.3 Simbologia
Di seguito si riportano le simbologie utilizzate nel manuale per richiamare l’attenzione del lettore sui
diversi livelli di pericolo nelle operazioni di “Uso e manutenzione” dello strumento.

PERICOLO
Informazione o procedura che, se non scrupolosamente eseguita, provoca la morte o gravi
lesioni personali.

ATTENZIONE
Informazione o procedura che, se non scrupolosamente eseguita, potrebbe causare modeste
lesioni personali o danni allo strumento.

AVVERTENZA
Informazione o procedura che consigli l’operatore sull’utilizzo ottimale dell’impianto per allungare
la durata, evitarne danneggiamenti o perdita della programmazione, ottimizzarne il lavoro nel
rispetto delle normative metriche.

ASSISTENZA TECNICA
Le sezioni che riportano a lato il seguente pittogramma sono di esclusiva competenza del
tecnico qualificato messo a disposizione dal costruttore per effettuare operazioni di natura
complessa in situazioni particolari. Le competenze sono, a seconda dei casi, di tipo meccanico
e/o elettrico e/o elettronico e/o software. E’ SEVERAMENTE VIETATO ESEGUIRE QUESTE
OPERAZIONI! PERICOLO DI INFORTUNIO O DI DANNEGGIARE LA MACCHINA!

6
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

1.4 Descrizione del terminale


Il terminale DD700 permette di eseguire operazioni di pesatura altamente precise ed affidabili.

 Concepito per applicazioni industriali.


 Fornito di serie con software metrologico di gestione della pesatura.
 Corpo in ABS e acciaio inox; disponibile sia da tavolo che da parete.
 Flessibile e personalizzabile nelle sue funzioni e nell’aspetto grafico.
 Connettività e comunicazione di rete avanzata.
 Programmazione e personalizzazione da PC via rete.

1.5 Legenda
Il seguente manuale si riferisce a funzionamenti presenti in differenti modelli definiti in fase
d’acquisto. Di seguito la simbologia adottata nel seguente manuale.

* Modello “1” con funzionamento: singola pesata, pesatura in somma,


estrazione in carico, estrazione in scarico e doppia pesata.

** Modello “2” con funzionamento: standard, conta pezzi, pesatura in somma,


selezionatore manuale, verifica peso e multi operatore.

*** Modello “3” vedi modello “1” con gestione della selezione bilancia “A” o “B”
ad esclusione.

Se non specificato nulla, significa presente in tutti i modelli.

7
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

1.6 Caratteristiche tecniche del terminale


Alimentazione
Diretta 12 VDC/4 A
Tramite adattatore di rete L+N+R
110 - 240 Vac (-15% … +10%)
1.8 A
50 - 60 Hz
60W Max
Presa di terra Di equipotenzialità per pesa a ponte

Bilance
Totale Fino a 2(una OPZIONALE)
( 1 analogica, 1 digitale, 2 analogiche in
multiplexing)
Funzionamento ripetitore si

Bilancia analogica
Celle collegabili Fino a 12 celle analogiche da 350 ohm per
bilancia
Impedenza minima 29 ohm per bilancia
Alimentazione celle di carico 5 VDC
Risoluzione interna 1000000 di punti a 10 Hz
Risoluzione in versione omologata 2 range da 4000, 3 RANGE DA 3000
Massimo segnale di ingresso 30 mV
Sensibilità 0.5 µV/divisione
Stabilità del fondo scala < 5 ppm/°C
Stabilità dello zero < 5 ppm/°C

Bilancia digitale
Celle collegabili Fino a una bilancia da 12 celle digitali .
Impedenza minima 80 ohm
Alimentazione celle di carico 10 ÷ 15 Vdc
Risoluzione interna 200000 punti @ 25 conv/s
Risoluzione in versione omologata 2 range da 4000, 3 RANGE DA 3000

Caratteristiche ambientali
Range temperatura compensato Da -10 a + 40 °C
Range funzionamento Da -10 a + 40 °C
Umidità massima 85% @ 40 °C
Grado di protezione IP Versione in plastica e versione inox con
connettori: uscite dirette IP 20 e frontale IP 65.
Versione Inox con pressacavi IP 69K

Interfaccia utente
Video Display retroilluminato a led bianchi
Tastiera

8
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Porte di comunicazione
USB Client 1
USB Host 1
Porte seriali 1 RS232 - 1 RS232/ RS422 /RS485
Input- Ouput 2+2

Memorie
Scheda MPP opzionale 1

Espansioni
Slot per schede opzionali 2

Schede opzionali
Scheda opzione seriale RS232, RS422/RS485
optoisolata
Scheda espansione PROFIBUS DP
Scheda espansione EtherNet/IP
Scheda uscita analogica 0-10V / 4-20mA
Scheda WiFi 10/100 Mbit/sec
Scheda ethernet 10/100 Mbit/sec
Scheda espansione di memoria MPP
Scheda LED BAR (solo per IP69K )

1.7 Dichiarazione di conformità


Vedere manuale QUICK START.

1.8 Dimensioni di ingombro e peso del terminale


1.8.1 Versione in plastica

Figura 1.8-1 - Dimensioni del terminale di pesatura versione in plastica

 Dimensioni (espresse in mm): vedere figura 1.8.1.


 Peso: 1,5 Kg

9
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

1.8.2 Versione in acciaio inox da tavolo

Figura 1.8-2 - Dimensioni del terminale di pesatura versione in acciaio inox da tavolo

 Dimensioni (espresse in mm): vedere figura 1.8.2.


 Peso: 4 Kg

1.8.3 Versione in acciaio inox da muro

Figura 1.8-3 - Dimensioni del terminale di pesatura versione in acciaio inox da muro

 Dimensioni (espresse in mm): vedere figura 1.8.3.


 Peso: 4 Kg

10
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

1.8.4 Versione montaggio a pannello

Figura 1.8-4 - Dimensioni del terminale di pesatura versione montaggio a pannello

 Dimensioni (espresse in mm): vedere figura 1.8.4.


 Peso: 2,5 Kg

11
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

1.9 Istruzioni per lo smaltimento dei rifiuti elettrici od elettronici

Questo simbolo riportato sullo strumento di pesatura acquistato


indica che:
 Questa apparecchiatura elettrica od elettronica non può essere
smaltita come rifiuto solido urbano.
 Va effettuata una raccolta separata.
 Può essere restituito al distributore all’atto dell’acquisto di una nuova.
 Un uso o smaltimento improprio di tale apparecchiatura può causare
inquinamento all’ambiente o danno alla salute umana.
 Il non rispetto delle indicazioni sopra riportate è sanzionato secondo
le norme vigenti.

In particolare:
 L’involucro esterno e i componenti meccanici sono composti da materiali plastici e/o metallici.
 All’interno dell’involucro sono presenti circuiti stampati con componentistica elettronica.
 I collegamenti elettrici sono realizzati con conduttori in rame isolato.

ATTENZIONE
Smaltire questa apparecchiatura tramite raccolta separata o conferimento al distributore o ai
centri di raccolta differenziata.

1.10 Istruzioni per la richiesta di intervento di assistenza tecnica


In caso di anomalie di funzionamento o di guasti per i quali è necessario l’intervento di tecnici
specializzati rivolgersi al più vicino centro di assistenza o direttamente al costruttore.
Per una più veloce risoluzione dei problemi comunicare al servizio assistenza il serial number dello
strumento che compare sull’etichetta di bollatura.

Comunicare inoltre le caratteristiche dell’impianto in cui è installato il terminale.

1.11 Garanzia
Le clausole di garanzia sono specificate nel contratto di vendita.

12
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

2 PRESCRIZIONI DI SICUREZZA

2.1 Usi non consentiti


Lo strumento acquistato è un impianto di pesatura ed in quanto tale è stato progettato e prodotto.
L’uso primario a cui questo è destinato è la pesatura di merci.
 è vietato usare il terminale senza le precauzioni necessarie per un uso in sicurezza.
 è vietato utilizzare il terminale in luoghi con atmosfera potenzialmente esplosiva o in luoghi dove
esiste pericolo d’incendio.

Altri utilizzi sono consentiti solo se espressamente autorizzati dalla Ditta Costruttrice.

2.2 Normativa
Le condizioni di utilizzo del terminale elettronico per strumenti di pesatura sono regolamentate dalle
normative in vigore nel paese di utilizzo.
Sono vietati gli usi in condizioni non conformi a tali norme.

2.3 Prescrizioni d’uso


 Durante l’uso seguire scrupolosamente il presente manuale.
 Nel caso si riscontrino discordanze tra quanto descritto all’interno del presente manuale e
l’apparecchiatura in Vs. possesso, chiedere chiarimenti al Vostro Rivenditore o al Servizio Post-
Vendita della Ditta Costruttrice.
 Rispettare scrupolosamente le indicazioni riportate sulle targhe di avvertenza e di pericolo
collocate sul terminale.
 Assicurarsi che il terminale sia completo di tutti i carter di copertura e di protezione e verificare
l’integrità dei cavi e la loro corretta connessione.
 Verificare che il terminale sia sempre collegato ad una presa di corrente provvista di un efficace
polo di terra, controllando che tale linea sia conforme alle norme vigenti. Accertarsi che tra terra
e neutro non vi sia differenza di potenziale.
 Se il terminale deve essere collegato ad altri dispositivi come computer o altro, prima di
procedere agli allacciamenti scollegarli dalla rete elettrica.
 Ogni intervento di manutenzione e/o riparazione deve essere eseguito esclusivamente da
personale autorizzato.
 Scollegare sempre il terminale dalla rete elettrica di alimentazione e attendere alcuni minuti
prima di accedere ai suoi componenti interni.

13
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3 CONSEGNA ED INSTALLAZIONE

1 9
3
7
4
6 2 8

Figura 3-1 – Fondo del terminale con connettori

Legenda:
1. Slots per schede opzionali
2. Bilancia analogica 1
3. Porta COM2
4. Porta COM1
5. Morsettiera I/O
6. Porta USB CLIENT
7. Porte USB HOST
8. Alimentazione 12 V (tramite alimentatore esterno 110÷240 VAC)
9. Bilancia DGT (opt) o 2° bilancia analogica in multiplexing (opt)

14
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

9
5
8

3
1 7
4 2
6

Figura 3-2 – Fondo del terminale con pressacavi vista esterna (fig.sopra) ed interna (fig. sotto)

Legenda:
1. Slot per schede opzionali
2. Bilancia 1
3. Porta COM2
4. Porta COM1
5. Morsettiera I/O
6. Porta USB CLIENT
7. Porte USB HOST
8. Alimentazione 110/240 Vac
9. Bilancia DGT (opt) o 2° bilancia analogica in multiplexing (opt)

15
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5 10

7 3 9
6

4
2 8

Figura 3-3 – Fondo del terminale con connettori versione montaggio a pannello

Legenda:
1. Slots per schede opzionali
2. Bilancia analogica 1
3. Porta COM2
4. Porta COM1
5. Morsettiera I/O
6. Porta USB CLIENT
7. Porte USB HOST
8. Alimentazione 12 V (tramite alimentatore esterno 110÷240 VAC)
9. Bilancia DGT (opt) o 2° bilancia analogica in multiplexing (opt)
10. Morsettiera allacciamento alimentazione 12V (in alternativa ad alimentatore esterno)

16
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.1 Installazione
ATTENZIONE
Questo terminale deve essere installato in luoghi interni, riparati dagli agenti
atmosferici, in quanto non è progettato per resistere alle intemperie.

3.1.1 Installazione a tavolo

Posizionare il terminale su un piano fisso (tavolo o scrivania senza ruote) in modo che il monitor non
sia colpito da luce diretta per evitare riflessi, accertandosi che sia stabile e ben appoggiato sui
piedini antiscivolo.

3.2 Allacciamento del terminale alla rete elettrica


3.2.1 Verifiche

PERICOLO
Verificare che:
 La linea elettrica di alimentazione del terminale abbia voltaggio e frequenza come indicato
sulla targa di avvertenza situata sull’alimentatore.
 La presa di corrente a cui viene collegato il terminale sia dotata di polo di terra.
 Le targhe di avvertenza e pericolo siano presenti sul cofano dello strumento.
 In caso contrario avvertire il personale addetto alla manutenzione o direttamente il nostro
Servizio Assistenza.
La spina del cavo di alimentazione ha grado di protezione IP20, predisporre un allacciamento alla
rete elettrica adeguatamente protetto in base alle condizioni ambientali.

AVVERTENZA
Il terminale rispetta la direttiva europea per quello che riguarda la compatibilità elettromagnetica,
tuttavia è buona norma predisporre una alimentazione elettrica separata dagli azionamenti di
potenza.

AVVERTENZA
Non affiancare ai cavi di collegamento del terminale cavi di potenza che potrebbero causare
disturbi al funzionamento dello strumento. Utilizzare per il collegamento il cavo fornito in
dotazione al terminale. Nel caso che il cavo sia corto, non prolungarlo con giunture, ma rivolgersi
alla Ditta Costruttrice.

PERICOLO
Inserire le spine ed accendere il terminale solo dopo aver effettuato tutti gli altri collegamenti alle
periferiche eventualmente presenti (bilancia, stampante, seriali, ethernet, I/O, etc...).

17
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.2.2 Schema di collegamento (versione con connettori e ABS)


Per il corretto collegamento del terminale alla rete elettrica procedere nel seguente modo:
 Collegare il terminale all’alimentatore;
 Collegare l’alimentatore alla corretta presa di corrente mediante apposito cavo.

5 4

1 3

Figura 3.2-1 – Collegamento del terminale alla rete elettrica

Legenda:
1. Terminale di visualizzazione del peso.
2. Alimentatore.
3. Cavo alimentatore.
4. Presa di rete.
5. Presa di alimentazione 12V/4A.
Cavo di alimentazione
Il cavo di alimentazione è fornito generalmente con presa IEC 320 e spina da 10 A (L+N+T).
Alimentazione a 12V a corrente continua
Il terminale di pesatura DD700 può essere alimentato anche da una sorgente a corrente continua
con tensione nominale a 12V.
 L’alimentazione può provenire da batteria al piombo o da alimentatore stabilizzato.
 La sorgente deve poter erogare 4A.
 Deve essere previsto un sezionatore esterno.

SCHERMO

GND

Figura 3.2-2 – Vista presa di alimentazione

18
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Solo per la versione Montaggio a pannello è disponibile una morsettiera di collegamento all'alimentazione a
12V. Seguire lo schema indicato per il corretto allacciamento. Collegare una sola alimentazione 12V.

Figura 3.2-3 – Vista connettore di alimentazione 12V versione montaggio a pannello

3.2.3 Schema di collegamento (versione DD700 con pressacavi)

L'allacciamento alla linea di alimentazione elettrica è a cura dell’installatore. Il cliente dovrà


provvedere tramite personale specializzato alla posa del conduttore di protezione e del cavo di
alimentazione.

Collegamento terra di protezione


Collegare al terminale la terra di protezione d'impianto con un cavo giallo-verde di almeno 6mm².
Utilizzare la vite di terra presente sotto il terminale.
Allo stesso punto di terra dovrà venire collegato anche il conduttore di equipotenzialità
eventualmente proveniente dalla pesa.

Posare un cavo tripolare di sezione adeguata al tipo di impianto. Per la scelta del cavo riferirsi alle
caratteristiche tecniche di alimentazione.
Prevedere inoltre un sezionatore a monte della linea di alimentazione. Il sezionatore dovrà essere
accessibile durante le operazioni di manutenzione dell'impianto.
Caratteristiche essenziali del cavo di alimentazione:
 cavo a doppio isolamento con 3 conduttori interni colorati
(linea=marrone, neutro=blu, terra di protezione=giallo-verde)
 conduttori interni con sezione da 1,5mm² a 2,5mm²
 diametro guaina esterna da 5 a 10mm

1 2 3
Legenda
1. L = Linea, conduttore marrone
2. N = Neutro, conduttore blu
3. T = Terra di protezione, conduttore giallo-verde
Figura 3.2-4 – Vista morsettiera

19
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

PERICOLO
Verificare che:
 la linea elettrica di alimentazione del terminale abbia voltaggio e frequenza come indicato
sulla targa di bollatura situata sul fondo del terminale;
 la presa di corrente a cui viene collegato il terminale sia dotata di polo di terra;
 le targhe di avvertenza e pericolo siano presenti sul cofano dello strumento;
 in caso contrario avvertire il personale addetto alla manutenzione o direttamente il nostro
Servizio Assistenza.

Cablaggio cavo bilancia

Per il collegamento del terminale alla piattaforma di pesatura viene normalmente fornito un cavo
precablato.

Legenda
1. Connettore a vaschetta 9/15 poli:
maschio se bilancia digitale
femmina se bilancia analogica
2. Dado
3. Parete di fondo del terminale
4. Pressacavo
5. Guscio schermato (cappuccio) con viti di bollatura
Figura 3.2-5 – Connessione cella di carico

 Inserire il connettore a 9/15 poli nel foro dedicato all'ingresso bilancia


 Bloccare il pressacavo con il dado.
 Rimontare il guscio con le viti forate di bollatura.
 Inserire il connettore sul fondo del contenitore CPU.
Il collegamento può essere diverso in funzione del tipo di cella che è montato sulla piattaforma di
pesatura: analogico o digitale. Nel caso di bilancia duplex al connettore JBIL1 va connessa la
bilancia A, mentre a JBIL2 va connessa la bilancia B.

AVVERTENZA
Lo schermo del cavo deve essere sempre collegato al cappuccio metallico di protezione del
connettore a 9/15 poli.
Non inserire il cavo di collegamento alla piattaforma di pesatura in percorsi con cavi diretti ad
azionamenti di potenza.

20
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.3 Allacciamento del terminale alla piattaforma di pesatura


Per il collegamento del terminale alla piattaforma di pesatura viene normalmente fornito un cavo
precablato il cui connettore femmina deve essere inserito a fondo nel connettore maschio a 9/15 poli
(JBIL) posto sul fondo dell’indicatore. Il collegamento può essere diverso in funzione del tipo di
trasduttore che è montato sulla piattaforma di pesatura: analogico o digitale.

AVVERTENZA
Lo schermo del cavo deve essere sempre collegato al cappuccio metallico di protezione al
connettore a 9/15 poli.
Non inserire il cavo di collegamento alla piattaforma di pesatura in percorsi con cavi diretti ad
azionamenti di potenza.

21
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.3.1 Schema di collegamento (con piattaforma)

7
8

5
3

Figura 3.4-1 – Collegamento del terminale alla bilancia

Legenda:
1. Terminale di visualizzazione del peso.
2. Piattaforma di pesatura o pesa a ponte.
3. Cavo bilancia con connettore 9/15 poli.
4. Ingresso bilancia.
5. Cavo di equipotenzialità con capicorda ad occhiello.
6. Vite di terra.
7. Vite di terra sulla piattaforma.
8. Paline di terra (solo per pesa a ponte).

3.3.2 Equipotenzialità tra terminale e piattaforma di pesatura

Verificare che ci sia equipotenzialità tra le parti metalliche del terminale e la piattaforma di pesatura.
In caso di dubbi, collegare terminale e piattaforma con un cavo di terra di almeno 6mm², utilizzando
la vite di terra presente sul fondo del terminale.
I cavi e gli accessori per questo collegamento non fanno parte della fornitura ma sono a carico del
cliente.

22
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.3.3 Collegamento seriale Bilancia Digitale

Connettore 15 poli femmina a vaschetta.

PIN DESCRIZIONE
1 485-
2 EX +
3 EX +
4 EX -
5 EX -
6 485+
7 NC
8 NC
9 EX -
10 NC
11 NC
12 NC
13 NC
14 NC
15 NC

NC = Riservato da non collegare

Il collegamento verso le celle digitali è realizzato con trasmissione seriale tipo RS485 utilizzando un
cavo schermato a 6 conduttori.
I pin con il medesimo segnale possono essere parallelizzati.

3.3.4 Collegamento seriale Bilancia Analogica

Connettore 9 poli maschio a vaschetta.

PIN DESCRIZIONE
1 SIG-
2 SIG+
3 EXC+
4 EXC-
5 SENSE+
6 NC
7 NC
8 SENSE-
9 NC

NC = Riservato da non collegare

23
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.4 Collegamenti seriali


3.4.1 Collegamento uscita seriale COM1

Connettore 9 poli femmina a vaschetta.

Legenda:
NC = Riservato da non
collegare
RX232 = Ricezione dati
TX232 = Trasmissione dati
CTS232 = Clear to send
RTS232 = Request to send
GND = Massa dei segnali

Figura 3.4-2 – Connettore di collegamento uscita seriale standard (9 poli a vaschetta femmina)

24
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.4.2 Collegamento uscita seriale COM2 in configurazione RS422


Connettore 9 poli femmina a vaschetta.

Legenda:
NC = Riservato da non collegare
RX422 +/- = Ricezione dati
TX422 +/- = Trasmissione dati
TERMIN = Resistenza di
terminazione da collegare al pin 6
Ri = Resistenza di terminazione
interna al terminale

NOTA : i pin liberi sono riservati al


collegamento RS232
N
O
T
A

Figura 3.4-2 – Esempio di collegamento uscita seriale RS422 :

p
i
n

l
i
b
e
r
i

s
o
n
o

r
i
25 s
e
r
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.4.3 Collegamenti RS232

ATTENZIONE
Condizioni di massimo utilizzo previste dallo standard RS232:
Massima distanza di trasmissione: 15 m
Massima tensione ai capi: ± 12 Vdc
Per il collegamento verso dispositivi esterni si consiglia di utilizzare un cavo schermato con
l’avvertenza di collegare lo schermo alla parte metallica del guscio del connettore a 9 poli.

3.4.4 Collegamenti RS422

 Se la porta seriale COM2 è configurata con standard RS422 occorre:


 Effettuare il ponticello tra pin 6 e pin 8 per collegare la resistenza di terminazione.

ATTENZIONE
Condizioni di massimo utilizzo previste dallo standard RS422:
Massima distanza di trasmissione: 1200 m
Massima tensione ai capi: +/- 7V
Per il collegamento verso dispositivi esterni si consiglia di utilizzare un cavo schermato del tipo
“twisted pair” con l’avvertenza di collegare lo schermo alla parte metallica del guscio del
connettore a 9 poli.

26
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.4.5 Collegamento porta seriale COM2 in configurazione RS485

Connettore 9 poli femmina a vaschetta.

effettuare il ponticello tra pin 6 e pin 8 per collegare la resistenza di terminazione; tale operazione si
esegue sul primo e sull'ultimo dispositivo collegati tra loro

NC = Riservato da non collegare


DATA +/- = Linea di comunicazione
bidirezionale
TERMIN = Resistenza di
terminazione da collegare al pin 6
Ri = Resistenza di terminazione
interna al terminale
NOTA : I pin liberi sono riservati al
collegamento RS232

3.4.6 Collegamenti RS485

ATTENZIONE
Condizioni di massimo utilizzo previste dallo standard RS485:
Massima distanza di trasmissione = 1200 m
Massima tensione ai capi = +/- 7V
Per il collegamento verso dispositivi esterni si consiglia di utilizzare un cavo
schermato del tipo "twisted pair" con l'avvertenza di collegare lo schermo alla parte
metallica del guscio del connettore a 9 poli.

27
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.4.7 Connessioni USB


Il terminale dispone di due connessioni USB in particolare:
 USB HOST : nel terminale è il connettore di tipo “A” (Vedi figura 3.1 punto “7”), dove può essere
collegata una memoria USB o memory stick o tastiera esterna(vedi 5.1.5).
 USB Device: nel terminale è il connettore di tipo “B” (vedi figura 3.1 punto “6”). Per essere usata è
necessario effettuare una installazione del driver per dispositivi DD700.
Per l’installazione vedi note in README nella cartella “09880079” (programma fornito
da Società Cooperativa Bilanciai opzionale)

28
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.5 Collegamento Input/Output


Sulla morsettiera JI/O posta sul retro dell'indicatore sono disponibili dei contatti input / output

Figura 3.5.1 – Pedinatura morsettiera

GND OPTO
DD700
OUTPUT 1

OUTPUT 2

Figura 3.5.2 – Schema di connessione morsettiera JI/O per collegamento Input/Output

29
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

3.5.2 Collegamento input

ATTENZIONE
Caratteristiche elettriche
Input: tensione massima ≤ 5 Vdc
corrente massima ≤ 5 mA
Gli input possono essere controllati da contatti puliti o da transistor NPN (negativo
comune).

3.5.3 Collegamento output

ATTENZIONE
Caratteristiche elettriche
Output: tensione commutabile ≤ 24 V (AC/DC)
corrente commutabile ≤ 190 mA (AC/DC)
contatto a stato solido (OPTOMOS).

PERICOLO
Quando l'impianto di pesatura è inserito in sistemi complessi che
possono causare pericolo per l'incolumità degli operatori addetti al
funzionamento dell'impianto, effettuare diverse manovre a vuoto
assistiti da personale specializzato al fine di acquisire la
necessaria sensibilità per operare in sicurezza

30
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

4 COMANDI, ACCENSIONE E SPEGNIMENTO

4.1 Tasto di accensione e spegnimento


Per accendere il terminale correttamene alimentato (connesso alla rete elettrica tramite
alimentatore), premere il tasto sul frontale.

Figura 4.1-1 – Accensione

Premendo ulteriormente il tasto il terminale si spegnerà.


In questa situazione il terminale interromperà le sue funzioni; il terminale resta comunque alimentato
ma in una condizione di consumo pressoché nullo.
Questo stato è segnalato dall’accensione del led verde sull’alimentatore esterno.

31
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Figura 4.1-2 – Led verde sull’alimentatore

Per spegnere completamente il sistema, estrarre la spina dalla presa di corrente.

32
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Nel seguito si fornisce un elenco dei simboli di pesatura con il loro significato:

Simbolo di peso stabile


Indica che il peso visualizzato è stabile e può essere stampato e/o trasmesso.
Simbolo di "center zero"
Segnala che il peso rilevato dalla piattaforma si trova in prossimità dello
zero, compreso nell'intervallo -1/4 + 1/4 della divisione.

Simbolo tara
Indica la presenza di una tara memorizzata
mediante acquisizione.
Simbolo di tara inserita da tastiera
Indica l'acquisizione del valore della tara digitata
da tastiera.
Simbolo di peso lordo
Simbolo di peso lordo con unità di misura in lb
(in alternativa a B)
Questo carattere si illumina solamente quando l'unità di misura è
espressa in "lb".

Pesata minima
Simbolo di peso netto

Indicazione del campo di pesatura per strumenti multiestensione (ME)

Stato carica batteria

33
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

4.1.1 Simboli visualizzazione selezione a display

Indicazione di peso
Sotto il limite inferiore impostato.

Indicazione di peso
Entro il campo compreso tra i limiti inferiore e superiore impostati.

Indicazione di peso
Sopra il limite superiore impostato

34
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

4.2 Tasti metrologici

Tasto di azzeramento del peso


La pressione di questo tasto determina l'azzeramento dell'indicazione di peso
solo se sono soddisfatte le seguenti condizioni:
 Il valore di peso deve essere all'interno del range -1% ÷ +3% della
portata per terminali con obbligo di verifica metrica e ± 50% della
portata per terminali diversi;
 il peso deve essere stabile;
 non deve essere stata inserita alcuna tara.

Tasto di inserimento e cancellazione tara


La pressione di questo tasto permette di acquisire il peso presente sulla
piattaforma di pesatura come valore di tara solo se sono soddisfatte le seguenti
condizioni:
 il peso deve essere stabile;
 il peso deve avere un valore positivo;
 il peso non deve essere superiore alla portata massima.

Sul display si accendono le indicazioni e .


Sui terminali MD l'indicazione del peso riprenderà utilizzando la divisione del
campo inferiore. Sui terminali ME il peso netto viene visualizzato con la
divisione relativa al campo di appartenenza.

Ripremendo la tara viene cancellata e si ritorna in visualizzazione del


lordo.

Tasto di inserimento e visualizzazione tara


Premendo questo tasto è possibile impostare un valore di tara digitandolo da
tastiera tramite gli appositi tasti numerici. Per la modifica di eventuali tare
predeterminate.
A completamento dell'operazione verrà visualizzato il netto con tara e si

accenderanno le Indicazioni e . Il valore della tara impostata


verrà automaticamente arrotondato alla divisione di scala della bilancia; per i
terminali MD l'indicazione del peso netto utilizzerà la divisione del campo in cui
va a collocarsi il valore del peso netto, mentre per i terminali ME la divisione
del peso netto sarà quella relativa al campo di appartenenza del peso lordo.
Per i terminali MD il valore massimo della tara predeterminata sarà limitato alla
portata massima della prima estensione di pesatura (valore indicato sulla targa
riportante le caratteristiche metrologiche dello strumento).

Tasto di stampa e/o avvio trasmissione


Permette di richiedere un'operazione di pesatura.
Di conseguenza viene indotta una stampa dei dati di pesatura e/o una
trasmissione seriale di una stringa di dati sulla porta configurata.

Tasti personalizzabili
La funzione associata a questi tasti viene segnalata sul display.

35
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

4.3 Tasti alfanumerici

Tasti di introduzione valori numerici e caratteri alfanumerici

Tasto d’impostazione cifre decimali


Utilizzare questo tasto per inserire i valori decimali.

Tasto di „Enter“ o di conferma


Premere per confermare l’operazione.

AVVERTENZA
La funzione dei tasti

può cambiare e viene segnalata da apposite indicazioni sul display.

4.4 Tasto accensione/spegnimento

Tasto accensione/spegnimento
Premere alternativamente per accendere o spegnere.

36
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5. USO DEL TERMINALE

5.1 Generalità
5.1.1 Uso dei tasti per la navigazione nei menù

I tasti numerici descritti al par. 5.1.3 e i tasti personalizzabili

e permettono la navigazione all'interno dei menù di programmazione.


Dalla condizione di normale visualizzazione è possibile entrare nei menù selezionando con il tasto

la voce 2°F. Ora, con gli altri tasti si selezioni la voce successiva interessata. Sulla barra dei
tasti rapidi sono disponibili al massimo 6 funzioni. Premendo il tasto corrispondente all'indicazione
ALTRI è possibile passare ad altre funzioni gestite dal terminale. Le frecce sui menù ,,e
permettono rispettivamente di andare su, giù, a destra e a sinistra.
Con il tasto SELEZ si può selezionare la voce interessata o entrare in un sottomenù.
I tasti # e \\ permettono di cambiare il modo di visualizzare il percorso nel menù : # percorso per
esteso, \\ percorso espresso in numeri. Selezionando la voce ESCI si ritorna al livello di menù
precedente.
Premendo ESCIpiù volte si può quindi risalire il menù fino ad uscirne
del tutto e ritornare in modalità di normale visualizzazione del peso.
D'ora in avanti nella trattazione delle istruzioni per l'uso verrà segnalato soltanto il percorso da
seguire senza fare riferimento ai tasti da premere. Per es. per modificare il contrasto verrà indicato:

2°F>CONTR>+ o ->MEMOR>ESCI

37
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.1.2 Inserimento di dati numerici (Editor)

E' possibile inserire dei valori numerici mediante la seguente procedura:


 selezionare la funzione associata al valore che si vuole impostare (tara predeterminata,
predisposizioni, range...); sul display viene visualizzata la funzione selezionata con il valore
attualmente memorizzato;
 impostare il dato digitando i tasti numerici

 premere il tasto per confermare il dato impostato e per tornare al menù precedente.

5.1.3 Inserimento dati alfanumerici

E' possibile inserire dati alfanumerici nel modo spiegato nel seguito:
 selezionare una funzione che preveda la possibilità di impostazione alfanumerica (ad esempio il
codice generico);
 premere i tasti corrispondenti alle lettere che si desiderano impostare;

 premere il tasto per confermare.

Si tenga presente che:


 pressioni successive sullo stesso tasto provocano la scansione delle lettere, del numero e dei
caratteri speciali propri delle varie lingue;
 per confermare la lettera inserita è sufficiente spostarsi su di un altro tasto alfanumerico;
 per impostare due lettere presenti sullo stesso tasto attendere un secondo e ripremere il tasto: la
posizione corretta viene indicata dal cursore;
 la pressione prolungata di un tasto permette di visualizzare i caratteri legati a quel tasto.
Spostandosi a destra e a sinistra con i tasti e è possibile selezionare il carattere che si vuole
impostare. Il carattere selezionato viene evidenziato con la scritta in reverse. Si confermi la
scelta effettuata premendo OK. Per passare dalle lettere minuscole alle lettere maiuscole e
viceversa si prema il tasto corrispondente all'indicazione MAIUS/MINUS.

38
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Nel seguito è fornito l'elenco dei caratteri associati a ciascun tasto:

Tasti alfanumerici Caratteri

,-+;*/=%><

0 . : ? ! ( )¿ ¡ '

(blank) 1 £ $ @ & ª º

ABC2âäàåÄÅçÇ

DEF3èêëèÈæÆ

GHI4ïîìí

JKL5

MNO6ôöòóÖñÑ

PQRS7ß

TUV8üûùúÜ

WXYZ9ÿ

5.1.4 Tasti rapidi

Durante l'installazione possono essere stati assegnati alle funzioni del Menu Utente i tasti d'accesso
rapidi. In questo modo l'utente può raggiungere la funzione desiderata con un numero inferiore di
pressioni di tasti. Ad esempio per raggiungere la funzione Codice Merce non sarà necessario
premere

...MENU>Gestione Dati>Gestione Codici>Codice Merce

al contrario sarà sufficiente premere CMERC.


In fase d'installazione è possibile personalizzare le abbreviazioni che compaiono sul display. Per
questo motivo le abbreviazioni relative ai tasti rapidi che vengono riportate tra parentesi a fianco o
sotto i percorsi spiegati nei paragrafi successivi possono essere state modificate dall'installatore.
Richiedere a quest'ultimo una tabella di decodifica.

I percorsi possono anch'essi subire delle variazioni a seconda del numero di archivi e relativi tasti
rapidi impostati in fase d'installazione. In tal caso il tasto MENU può essere raggiunto premendo i
tasti 2ºFe ALTRI.

39
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.1.5 Funzionamento tastiera USB su DD700.

E’ possibile collegare una tastiera esterna USB al connettore USB host (type A) sul retro del
terminale.

Specifiche

 Viene selezionato il tipo tastiera in relazione alla lingua del terminale


 La tastiera esterna funziona nelle operazioni di introduzione dati, navigazione nei menu e
nelle pagine di pesatura utente.
 Durante le operazioni di setup, la tastiera esterna può essere parzialmente o non
supportata.
 Tasti numerici, alfanumerici e caratteri di controllo, presenti in PC437
 Caratteri alfabetici minuscoli e maiuscoli tramite shift e caps-lock
 Caratteri numerici e di punteggiatura tramite shift
 Gestione numlock su pad numerico
 I tasti funzionali “F13”-“F24” sono ottenuti premendo shift ed i tasti “F1”-“F12”.
 I Tasti Fn sono collegati direttamente ai tasti rapidi, quindi programmabili in setup; per
ottimizzare l’uso, i tasti sono associati nell’ordine dei tasti rapidi senza considerare “2°F”,
“ALTRI” , “ESCI” e “MENU”.
Quindi i tasti “F1”-“F5” operano sui tasti rapidi in pagina iniziale, i tasti F6-F9 sui tasti della
seconda pagina, i tasti “F10”-“F13” sui tasti della terza pagina e così via.

 L’accesso al menu utente si ottiene direttamente con il tasto ; la navigazione nel


menu viene implementata dai tasti freccia su/giù, enter ed esc.
 Quando la barra dei tasti sul display è attiva, i tasti “F1”-“F6” replicano i tasti sul pannello,
ad eccezione di quando sono visualizzati i tasti rapidi, come indicato in precedenza.
 Il tasto “Stamp”, normalmente a destra di “F12”, funziona come il tasto di stampa sul
pannello.
 Quando visualizzata una domanda con risposta Si/No, oltre ai tasti “F1”-“F6”, sono
disponibili anche i tasti “S”, “N” ed “ESC”; i tasti letterali dipendono dalla lingua
selezionata (per esempio Y/N se in inglese).
 Durante la fase di introduzione dati sono abilitati i tasti funzionali enter, backspace e
canc; questi ultimi due operano allo stesso modo.

Note
 Il tasto ALTgr non viene gestito l’introduzione di caratteri tramite la sequenza “Alt”+”nnn” non
è implementata.
 Nella prima versione del dd700, l’uso contemporaneo della tastiera e della scheda di rete
(ethernet/wifi) non è consentito.

40
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.2 Funzionamento: Singola pesata, Doppia pesata, Pesatura in


somma, Estrazione in carico, Estrazione in scarico,
Funzionamento Cpe, Selezionatore Manuale, Verifica Peso e
Multioperatore
Il tipo di funzionamento del terminale viene impostato in fase di installazione.
All'accensione del terminale un' indicazione sul display segnala il tipo di funzionamento impostato.

5.2.1 Funzionamento Singola Pesata o standard (*) (***)

Il funzionamento Singola Pesata permette di acquisire il peso lordo (o netto) presente sulla bilancia
e di visualizzarlo sul display insieme ai simboli di pesatura. In questo caso i possibili formati di
visualizzazione sono
Cifre 15mm, Cifre 30mm e Selezione.

5.2.2 Funzionamento Doppia Pesata (*)

Il funzionamento DOPPIA PESATA è caratteristico della pesatura di automezzi, i quali vengono


pesati prima del carico e dopo il carico per determinare la quantità di merce trasportata.
Il funzionamento doppia pesata può essere gestito con:
 operazioni ingresso-uscita;
 operazioni con pesi predeterminati.

Le operazioni ingresso-uscita possono essere gestite con:


 richiamo dati (4 cifre) auto-attribuiti per operazioni ingresso-uscita (nel seguito abbreviato con RcD);
 richiamo dati di tipo targa (10 caratteri) per operazioni ingresso-uscita con impostazione della
targa prima di ogni operazione di pesatura (RcD targa);
 senza codici richiamo dati per operazioni ingresso-uscita con impostazione del peso presente
durante l'operazione in ingresso prima di ogni operazione di pesatura in uscita.
Le operazioni con pesi predeterminati possono essere gestite con:
 richiamo dati (4 cifre) per operazioni di tipo peso predeterminato (RcP);
 richiamo dati di tipo targa (10 caratteri) per operazioni di tipo peso predeterminato (RcP targa).

5.2.2.1 Funzionamento con pesatura in ingresso ed in uscita


Il funzionamento ingresso-uscita richiede due operazioni di pesatura:
 operazione di ingresso durante la quale viene acquisito il peso dell'automezzo come primo peso
e associato assieme ai dati accessori (codice merce, codice cliente e targa) a un codice di
riconoscimento;
 operazione di uscita durante la quale, richiamato il primo peso e i dati accessori attraverso il
codice di riconoscimento, viene acquisito il peso dell'automezzo come secondo peso e calcolata
la differenza (netto pesata).

Il codice di riconoscimento utilizzato durante il funzionamento ingresso-uscita può essere di tipo


richiamo dati ( RcD 4 cifre) o di tipo targa (10 caratteri RcD targa).
I due tipi di codici distinguono due diversi modi di eseguire le operazioni di ingresso.

Funzionamento ingresso/uscita con Richiamo Dati


Questo tipo di funzionamento viene abilitato in fase di installazione.
Le fasi di operazione in ingresso e in uscita non devono essere necessariamente consecutive e sulla
seconda è possibile calcolare la differenza tra le due pesate di ingresso e di uscita.

41
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Operazioni in ingresso
Ad ogni stampa in ingresso, il terminale attribuisce e stampa un codice (codice Rcd) che, se
reimpostato prima della seconda pesata, richiama i dati iniziali della prima pesata (peso, codice
merce, codice cliente e targa dell'automezzo).Per ottenere la stampa di una pesata in ingresso, o
prima pesata, procedere nel modo seguente:
 impostare i dati accessori richiesti: codice merce, codice cliente e targa automezzo (se si
desidera gestire tali dati);
Si consiglia di utilizzare i tasti rapidi CMERC, CLIENT e TARGA e di fare riferimento ai par. 5.1.2
e 5.1.3 per l'inserimento dei dati numerici ed alfanumerici.

Altrimenti seguire i percorsi:


...>MENU>Gestione Dati>Gestione Codici>Codice Merce
...>MENU>Gestione Dati>Gestione Codici>Codice Cliente
...>MENU>Gestione Dati>Gestione Codici>Targhe

 verificare che la stampante sia collegata, accesa e con il modulo di


stampa inserito;
 premere il tasto per ottenere la stampa della prima pesata.

La stampa avviene solamente se:


 il peso si stabilizza entro un tempo massimo di 10 secondi;
 il peso non è in negativo o superiore alla portata massima.
I dati stampati sono:
 data
 ora
 numero progressivo
 codice merce con relativa descrizione
 codice cliente con relativa descrizione
 targa
 codice RcD
 primo peso

I dati relativi alla prima pesata vengono mantenuti in memoria fino alla stampa della seconda pesata,
dopo di che vengono eliminati insieme al codice richiamo dati.
L'archivio RcD può contenere fino a 300 elementi (il numero di elementi è modificabile in fase di
installazione).
Se ci si avvicina al limite massimo di codici RcD memorizzabili il terminale presenta un messaggio
che invita ad un ridimensionamento dell'archivio.

Operazioni in uscita
Il terminale è abilitato ad effettuare la stampa della seconda pesata solamente dopo che l'operatore
ha richiamato il codice RcD della prima pesata. Si proceda nel seguente modo:
 Premere RCD.
Vengono visualizzati l'ultimo codice RcD utilizzato e il relativo peso in ingresso associato.
 Impostare il valore del codice RcD dopo averlo letto sul modulo di stampa relativo all'operazione
di ingresso e confermare attraverso la pressione del tasto
Se il codice presentato è quello desiderato è sufficiente confermare attraverso la pressione del tasto
il valore presente.
Di seguito vengono visualizzati il codice merce, codice cliente e targa con relative descrizioni
presenti durante l'operazione in ingresso e viene data la possibilità all'operatore di modificarli
impostando il valore desiderato; per ogni impostazione, confermare con la pressione del

tasto
 Premere ESCI.
Vengono visualizzati il peso presente sulla piattaforma, il codice RcDrichiamato ed il peso in
ingresso.

42
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Premendo il tasto si attiva l'operazione di uscita.


Se necessario annullare l'operazione premendo 2°F prima del tasto
Si ricorda inoltre che una volta richiamato il codice RcD è possibile modificare il codice merce, il
codice cliente e la targa anche attraverso i tasti CMERC, CLIENT e TARGA. Queste modifiche
vengono riportate solamente nella stampa della seconda pesata e non modificano i dati associati alla
prima pesata.
La stampa avviene solamente se:
 il peso si stabilizza entro un tempo massimo di 10 secondi;
 il peso non è in negativo o superiore alla portata massima.
I dati stampati dipendono dalla stampante collegata e dalla configurazione prescelta per la prima
pesata.
 Se si stampa su di una stampante a cartellino multicopie i dat stampati sono: data, ora, numero
progressivo, codice merce con relativa descrizione, codice cliente con relativa descrizione,
codice RcD , primo peso, secondo peso e netto pesata.
 Se si stampa su di una stampante a modulo continuo i dati stampati sono tutti quelli della prima
pesata più: data, ora, numero progressivo, codice merce con relativa descrizione, codice cliente
con relativa descrizione, codice RcD , primo peso, secondo peso e netto pesata.
Se l'operazione di pesatura termina correttamente vengono eseguite le totalizzazioni abilitate,
incrementato il numero progressivo ed eliminato il codice RcD utilizzato con i relativi dati associati.

Recupero codici RcD inevasi


La procedura per riabilitare le operazioni di ingresso, quando non è possibile eseguire operazioni di
seconda pesata, è la seguente:
 accedere alla lista dei codici RcD seguendo il percorso
...>MENU>Gestione Dati>Gestione Codici>Lista RcD
 verificare, premendo N°COD quanti codici RcD sono presenti all'interno dell'archivio. Si
ricorda che sono presenti in archivio i codici RcD per i quali è stata eseguita solamente l'operazione
di pesatura in ingresso.
 per stampare la lista dei codici RcD e i dati ad essi associati premere RIEPIL e impostare
l'intervallo dei codici interessati.

Per cancellare i codici RCD rimasti inevasi per i quali risulta impossibile anche in futuro eseguire la
relativa operazione di pesatura procedere:
1) per azzerare singolarmente i codici RCD premere i tasti “CANCOD/SELEZ”.
2) per azzerare un intervallo di codici RCD premere i tasti “CANCOD/RIEPIL”.
3) per azzerare tutti i codici RCD premere i tasti “CANCOD/TUTTI” e rispondere “SI” alla domanda
“Cancellare tutti RCD ingresso?”

Si consiglia di verificare periodicamente il numero degli RcD inevasi ed eseguire un'eventuale


eliminazione singola o multipla attraverso la lista degli RcD.

43
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Funzionamento ingresso/uscita con Richiamo Dati Targa


Il codice RcD Targa è un dato di max.10 caratteri alfanumerici che l'operatore attribuisce
manualmente e che deve obbligatoriamente essere impostato prima di ogni operazione di ingresso.
Per il funzionamento ingresso/uscita riferirsi ai due punti precedenti.
In questo caso il tasto di riferimento non è RCD ma TARGA.
Si tenga presente che nel caso di RcD Targa l'informazione sulla prima pesata viene associata alla
targa dell'autoveicolo in ingresso.
E' possibile in questo caso evitare di stampare il cartellino perchè i dati della prima pesata sono
richiamabili impostando nuovamente la targa dell'autoveicolo quando questo si presenterà all'uscita.
In ogni caso in fase di installazione si può configurare il funzionamento in ambedue i modi:
 con stampa dei dati;
 con memorizzazione dei dati.
L'indicazione del funzionamento prescelto viene presentata sul display all'accensione dello
strumento.

AVVERTENZA
Ogni considerazione fatta nel par. "Funzionamento ingresso/uscita
con richiamo dati”
Riguardo alla stampa, alla dimensione dell'archivio, al recupero delle
pesate inevase ecc. vale anche per il funzionamento RcD Targa.
In questo caso però il tasto associato è TARGA e non RCD.

5.2.2.2 Funzionamento con pesi predeterminati


Il funzionamento con pesi predeterminati viene utilizzato quando il primo peso (o tara) di un
automezzo è noto e non richiede quindi una operazione di pesatura per la sua determinazione.
I pesi predeterminati vengono associati ad un codice che ne permette il richiamo.
Ad ogni codice, oltre al peso predeterminato, possono essere associati dati accessori come codice
merce e codice cliente.
Si ricorda che tali dati possono essere inseriti anche in seguito sul modulo di stampa utilizzando i
comandi CMERC e CLIENT; in questo caso però non vengono memorizzati insieme al codice e
valgono solamente per l'operazione in corso.
Il codice di riconoscimento utilizzato può essere di tipo richiamo dati (RcP di 4 cifre ) o di tipo targa
(RcP Targa di 10 caratteri alfanumerici) e viene impostato in fase di installazione.

Preparazione della lista pesi predeterminati


Come già precisato i pesi predeterminati possono essere associati ad un codice RcP o RcP Targa.
Prima di effettuare operazioni di pesatura è necessario preparare la lista.
Eseguire le seguenti operazioni:
 premere RCP (o TARGAP);
 impostare il codice desiderato;
 impostare il valore del peso da memorizzare;
 impostare il codice merce;
 impostare il codice cliente;
 premere ESCI per uscire;
 ripetere la procedura per inserire un nuovo codice.
Se non si desidera inserire il codice merce ed il codice cliente premere
ESCI dopo aver confermato il solo valore del peso.

44
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Operazioni di pesatura con pesi predeterminati


Quando l'automezzo è salito sulla bilancia premere RCP (o TARGAP) ed inserire il codice
desiderato per richiamare il primo peso predeterminato dalla lista.
Sul display vengono visualizzati il peso presente sulla bilancia, il codice del peso predeterminato ed
il suo valore.
Premere il tasto per ottenere la stampa della pesata. I dati stampati sul modulo di stampa sono i
seguenti:
 data e ora
 codice merce e descrizione (se inserito)
 codice cliente e descrizione (se inserito)
 codice RcP (o RcP Targa) e relativo peso 1° peso associato
 2° peso
 netto pesata

Cancellare codici Rcp


Per accedere alla lista dei codici RcP seguire il percorso
...>MENU>Gestione Dati>Gestione Codici>Lista RcP
 verificare, premendo N°COD quanti codici RcP sono presenti all'interno dell'archivio.
 per stampare la lista dei codici RcP e i dati ad essi associati premere RIEPIL e impostare
l'intervallo dei codici interessati.
 cancellare i codici RCP:
a) azzerare singolarmente i codici RCP premere i tasti “CANCOD/SELEZ”.
b) azzerare un intervallo di codici RCP premere i tasti “CANCOD/RIEPIL”.
c) per azzerare tutti i codici RCP premere i tasti “CANCOD/TUTTI” e rispondere
“SI” alla domanda “Cancellare tutti RCP?”

N.B. Se Abilitato archivio codici RCP Targa valgono le stesse considerazioni


riguardo alla stampa, alla dimensione dell'archivio, alla cancellazione dei codici
ecc. In questo caso però il tasto associato è RCPTAR e non RCP

5.2.2.3 Funzionamento con inserimento manuale del primo peso


In fase di installazione è possibile scegliere il funzionamento che abilita l'inserimento manuale del
primo peso.
In questo caso vengono disabilitati i funzionamenti con richiamo dati auto attribuito o con richiamo
dati da targa, pertanto non si ha nessuna memorizzazione dei dati della prima pesata.
Quest'ultima viene solamente stampata ed i dati relativi, compreso il primo peso, devono essere
reinseriti manualmente al momento della seconda pesata.
Il comando che permette l'inserimento del primo peso è R.PESO.
Il valore del peso inserito deve essere compreso tra 0 e la portata massima.

5.2.2.4 Gestione totali


Nel funzionamento doppia pesata oltre ai totali standard vengono gestiti i seguenti totali generici:
 Totali per Codice Cliente
 Totali per Targa
Vengono memorizzati i valori di peso netto e numero pesate associati ad un determinato codice
cliente o ad un determinato codice targa.
I dati sono disponibili richiamando le seguenti funzioni:
...>MENU>Gestione Totali>Totale Cliente (tasto rapido TOTCL)
...>MENU>Gestione Totali>Totale Targa (tasto rapido TTARGA)
 STAMPA produce la stampa del totale selezionato
 RIEPIL produce la stampa di tutti i codici
 AZZERA azzera il totale
 CLIENT permette di spostarsi su di un altro codice cliente
 TARGA permette di spostarsi su di un altro codice targa

45
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.2.3 Funzionamento Pesatura in somma

La funzione pesatura in somma consente di eseguire più pesate in sequenza senza scaricare la
bilancia, azzerando il peso netto dopo ogni operazione. Il passaggio da una pesata all'altra avviene

premendo il tasto a peso stabile.


Al termine di questa operazione:
 si azzera il peso netto trasferendo in tara il peso attualmente sulla bilancia;
 si invia una stringa sull'uscita seriale o si stampa (se presente la stampante).

I formati di visualizzazione possibili in questo tipo di funzionamento sono Cifre 15mm, Cifre 30mm e
Selezione.
Cifre 15mm, Cifre 30mm e Selezione.

5.2.4 Funzionamento Estrazione in carico (*) (***)

Questo funzionamento permette, una volta selezionato ed associato ai dispositivi di I/O, di eseguire
dei semplici dosaggi a più componenti.
In fase di installazione vengono opportunamente selezionati gli I/O.
Seguendo le indicazioni “Impostazione output come set-point” si impostino i valori di Set Point 01 e
Set Point 02. Il Set Point 01 definisce la quantità di peso finale da estrarre, il Set Point 02 la quantità
di peso che, sottratta al valore di Set Point 01, segna il passaggio dalla modalità di estrazione veloce
alla modalità di estrazione lenta.
Premendo il pulsante corrispondente alla indicazione START si azzera il valore del peso estratto e si
abilita il carico della bilancia. Sul display vengono visualizzati il peso lordo (ovvero il peso presente
sulla bilancia) e il peso estratto (ovvero il peso via via caricato sulla bilancia).
Il formato di visualizzazione utilizzato è il tipo Estrazione.
E' possibile concludere l'operazione di estrazione premendo STOP.
Da parametro è possibile limitare la richiesta di “START” solo a estrazione non in corso.

5.2.5 Funzionamento Estrazione in scarico (*) (***)

Questo modo d'uso è identico al precedente con la differenza che presuppone di partire dalla
bilancia già carica e di estrarre materiale.
Si impostino i valori di Set Point 01 e Set Point 02 “Impostazione output come set-point”. Premendo
il pulsante corrispondente all'indicazione START si azzera il valore del peso estratto e si abilita lo
scarico della bilancia. Sul display vengono visualizzati il peso lordo (ovvero il peso presente sulla
bilancia) e il peso estratto (ovvero il peso scaricato dalla bilancia).
Il formato di visualizzazione utilizzato è il tipo Estrazione.
E' possibile concludere l'operazione di estrazione premendo STOP.
Da parametro è possibile limitare la richiesta di START solo ad estrazione in corso.

5.2.6 Funzionamento in modalità selezione manuale (**)

Quando predisposto per funzionare in questa modalità, il terminale permette di gestire fino a 15
classi di peso in modo da poter eseguire una classificazione del prodotto pesato.

5.2.6.1 Visualizzazione classe di appartenenza

La classe di appartenenza viene visualizzata sul display insieme al peso; è possibile impostare il
tempo di permanenza a display del numero range a cui appartiene il peso acquisito durante
l'operazione di pesatura come indicato nel manuale utente avanzato.
Il tempo minimo impostabile è pari a 3 secondi ed è anche l'impostazione standard.

46
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.2.6.2 Impostazione range

Per ogni classe viene gestito un limite inferiore ed un limite superiore;


tali valori si impostano seguendo il percorso:
...>MENU>Gestione Codici>Lista codici rangeoppure premendo il tasto rapido CRANG.

5.2.6.3 Totalizzazione per classe di appartenenza

Sono disponibili i totali suddivisi per le classi di appartenenza; per ogni classe vengono forniti i
valori del peso netto ed il numero delle pesate. Tali totali sono accessibili seguendo il percorso:
...>MENU>Gestione totali>Totale cod.rangeoppure premendo il tasto rapido TCRANG.
Una volta entrati nella pagina dei totali per classi di appartenenza viene visualizzato il totale del
codice corrente:

 produce la stampa del totale selezionato

 RIEPIL stampa totale di un intervallo di codici


 AZZERA azzera il totale selezionato
 CRANG seleziona il codice
 LISTA visualizza l'elenco totali
All'interno del menu LISTA è possibile selezionare RIEPIL, AZZERA (aventi le stesse funzioni
spiegate sopra) ed ENTER che visualizza il singolo totale selezionato.

5.2.6.4 Stampa/trasmissione automatica

Quando predisposto per il funzionamento come selezionatore manuale il terminale può eseguire la
stampa o la trasmissione dei dati di pesatura
in modo automatico quando il peso sulla bilancia supera una determinata soglia e viene rilevata la
condizione di peso stabile.
La soglia di abilitazione standard è fissata a 20 divisioni (ovvero un peso equivalente a 20 volte il
minimo incremento visualizzabile dallo strumento) e può essere modificato come indicato nel
manuale utente avanzato.
Per abilitare una nuova operazione di pesatura il peso sulla bilancia deve scendere ad un valore
pari o inferiore a quello di soglia.
I dati stampati sono i seguenti:
 Data e ora
 Progressivo
 Codice merce (se utilizzo)
 Codice generico (se utilizzo)
 Tara (se utilizzato)
 Netto
 Classe di apparenza
Il terminale esegue i controlli sui range partendo sempre dal primo, e una volta individuato,
interrompe la ricerca. In caso di range con valori uguali, la totalizzazione del peso viene eseguita
solo sul primo range trovato. Nel caso si voglia usare un range come range di scarto è necessario
usare l'ultimo range disponibile(15). Impostando come limite inferiore 0 e come limite superiore la
portata dello strumento, verranno associati tutti i pesi che non sono compresi nei precedenti range.
I range di pesatura sono memorizzati, visualizzati e stampati con l'unità di misura presente al
momento dell'impostazione.

5.2.7 Funzionamento in modalità CPE (**)

Quando configurato in funzionamento contapezzi il terminale permette di avere disponibili le


seguenti funzioni:

47
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

 visualizzazione contemporanea di peso, numero pezzi e peso medio unitario (di seguito
chiamato PMU);
 calcolo del numero dei pezzi per peso netto o differenza di peso;
 impostazione o calcolo automatico del PMU.

5.2.7.1 Gestione PMU

Se il pmu viene impostato dall'operatore, durante l'operazione di impostazione è possibile scegliere


con quale unità di misura esprimere il dato.
Se il pmu viene calcolato, è possibile scegliere due metodi di calcolo:
 Peso netto in alta risoluzione
 Impostare il numero di campioni che si intende caricare.
 Caricare i campioni sulla bilancia.
 A peso stabile il peso viene acquisito con una risoluzione interna pari ad 1/10 della risoluzione
visualizzata.
 Differenza di pesi lordi in alta risoluzione
 In questa modalità e possibile partire anche con bilancia carica. Impostare numero campioni.
 Se il peso è stabile l'attuale peso sulla bilancia viene acquisito come riferimento iniziale.
 Aggiungere o rimuovere i campioni. Una volta rilevata la condizione di peso stabile viene
acquisito nuovamente il peso come valore finale. La differenza tra valore finale e valore
iniziale è il peso dei campioni.
Il PMU calcolato può essere espresso con un numero di decimali maggiore rispetto a quelli della
bilancia ed avere anche una unità di misura differente.
La selezione del tipo di calcolo viene eseguita entrando nel menù di set up; consultare il manuale
utente avanzato.
Dopo la fase di calcolo del PMU è possibile associare il dato ottenuto al codice merce. In questo
modo, successivamente, richiamando il codice merce si richiamerà anche il PMU del prodotto
desiderato.

5.2.7.2 Archivio codice merce


L’archivio merce ècomposta da:
 Codice: 6 caratteri numerici
 Descrizione: 20 caratteri alfanumerici
 Tara
 PMU
In fase d'impostazione del CODICE merce è possibile impostare anche una DESCRIZIONE, una
TARA e un PMU. L'utilizzo della tara associata al codice merce è selezionabile in fase
d'installazione. Quando si visualizza\stampa un codice dell'archivio merce, la tara è espressa
nell'unità di misura presente al momento della sua impostazione. All'accensione del terminale è
attivo l'ultimo codice merce utilizzato prima dello spegnimento ed è caricata, su entrambe le bilance,
la tara associata a tale codice.

5.2.7.3 Archivio totali codice merce


L’archivio totali per codice merce è composta da:
 Codice
 Totale Netto
 Totale Pesante
 Totale Pezzi

5.2.8 Funzionamento Multioperatore (**)

48
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Si tratta di un funzionamento tipo bilancia da negozio.


Più operatori possono eseguire contemporaneamente dei cicli di operazioni di pesatura. Per ogni
operazione vengono memorizzati tutti i dati di pesatura e viene eseguita la totalizzazione per codice
operatore.
Configurato in funzionamento multioperatore il terminale permette di avere disponibili le seguenti
funzioni:

5.2.8.1 Archivio Operatore

L'archivio operatore è composto da:


 Codice (chiave di ricerca)
 Descrizione
 Archivio Stampa
Per impostare il CODICE operatore (massimo 6 caratteri numerici) premere il tasto rapido COPER,
quindi inserire il codice come spiegato al par. 5.1.2. È possibile impostare anche una
DESCRIZIONE associata (massimo 20 caratteri alfanumerici) al codice operatore. Si
seguano le indicazioni illustrate al par. 5.1.3.
Un operatore entra in lavorazione quando esegue la prima operazione di

pesatura. Durante la fase di lavorazione la pressione del tasto consente di memorizzare i


dati di pesatura dell'operatore corrente nell' ARCHIVIO STAMPA (5.2.7.3). L' Archivio Stampa
contiene il nome dell'archivio contenente le operazioni che l'operatore sta eseguendo. Se
l'operatore non è in lavorazione, il campo è vuoto.
Se è attivo il codice operatore zero viene eseguita l'operazione di pesatura (stampando) senza
memorizzare e totalizzare.
Quando l'operatore è in lavorazione non è possibile eliminarlo dall'archivio operatori.
Per cambiare un operatore si può procedere in due modi:

 con la pressione del tasto rapido CAMBIO, in questo caso vengono visualizzati solo gli operatori
in lavorazione. In questo caso vengono visualizzati solo gli operatori in lavorazione.
 con la pressione del tasto rapido COPER, in questo caso viene visualizzato l'archivio con tutti i
codici operatore.
Un codice operatore presente in archivio può essere selezionato e reso attivo solo se:
 è un operatore già in lavorazione;
 non è in lavorazione e ci sono meno di 4 operatori con un ciclo di operazioni aperto.
Se ci sono già 4 operatori in lavorazione e ne viene selezionato un altro il terminale visualizzerà il
messaggio:

Err.4 Operat. In lavoraz.

Se si digita un codice operatore che non esiste in archivio il terminale visualizzerà il messaggio:

Err. Operatore non in lista

Cambiando operatore attivo vengono resi attivi i codici (merce e generico) che l'operatore stesso ha
utilizzato durante l'ultima operazione di pesatura.

5.2.8.2 Archivio Totale Operatore

L'archivio operatore è composto da:


 Codice (chiave ricerca)
 Netto
 Numero Pesate

49
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.2.8.3 Archivio Stampa

L'archivio operatore è composto da:


 Numero Stampa (chiave ricerca)
 C.Merce
 C.Generico
 Data
 Ora
 Lordo
 Tara1
 Tara2
 N.Cassette
 Netto

L'archivio è associato ad un operatore nel momento in cui l'operatore stesso entra in lavorazione.

Serve per memorizzare tutte le operazioni eseguite dall'operatore (occorre premere il tasto ).
Possono esserci al massimo 4 archivi di questo tipo contemporaneamente (uno per ogni operatore
in lavorazione). Dopo la stampa riepilogativa richiesta dall'operatore, l'archivio viene eliminato (par.
5.2.7.4 ).
La chiave di ricerca è progressiva da 1 a n. Corrisponde al progressivo di pesata. I campi data e ora
del primo elemento dell'archivio, corrispondono alla data e ora di inizio lavorazione.
I dati di peso sono memorizzati e visualizzati con l'unità di misura presente al momento
dell'operazione di pesatura.
In lista l'archivio stampa è di sola consultazione.

5.2.8.4 Fine lavorazione (chiusura scontrino)


La chiusura del ciclo di lavorazione può essere effettuata solo dall' operatore attivo che
precedentemente aveva aperto uno scontrino. Occorre premere il tasto rapido CHIUDI. Viene
eseguita la stampa riepilogativa di tutte le operazioni eseguite e se termina correttamente,
viene cancellato l'archivio stampa associato all' operatore. Nel caso in cui la stampa termini in
avaria, l'archivio stampa viene mantenuto e l'operatore rimane in lavorazione: dovrà richiedere la
chiusura.
Quando l'operatore termina la lavorazione rimane comunque l'operatore corrente.
È gestito il numero progressivo di scontrino. Ad ogni chiusura di scontrino esso viene incrementato
di una unità. Se impostato a zero, non viene più incrementato e gestito.
Non è possibile personalizzare la stampa.
I dati di peso sono espressi nell'unità di misura presente al momento della stampa.

50
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

I dati stampati sono i seguenti:

Intestazione
 Logo
 Testi in testa
 Data e ora (inizio lavorazione)
 Progressivo Scontrino
 Codice Operatore
 Descrizione operatore

Per ogni singola pesata:
 C.Merce
 C. Generico
 Lordo
 Tara
 Tara1
 Tara2
 NCassette
 Netto

Chiusura
 Totale Lordo
 Totale Tara
 Totale netto
 N.Pesate
 Testi piè pagina
 Riga costruttori

5.2.8.5 Storno dell’operazione di pesatura


L'operatore corrente può annullare l'ultima operazione di pesatura memorizzata in archivio
premendo il tasto rapido STORNO. Potrebbe anche azzerare tutto l'archivio eliminando le
operazioni una ad una. I dati di peso relativi alla pesata annullata vengono sottratti dai totali e viene
decrementato il numero progressivo.

5.2.8.6 Stampa singola pesata


Da tasto rapido “ST-MOP” o da menù è possibile abilitare la stampa di ogni singola pesata, che
riporta i dati:
Data – ora – Progressivo(*) – Codice Merce(*) – Descrizione(*) – Codice Generico(*) – Codice
Operatore – Lordo(*) – Tara(*) e Netto.
(*) Stampati solo se impostati o abilitati.

Resta comunque abilitata la stampa del riepilogo al momento della richiesta di fine lavorazione/
chiusura scontrino.

51
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.2.9 Funzionamento Verifica Peso (**)


Questa funzione permette di verificare se il peso del prodotto presente sulla bilancia è all'interno,
inferiore o superiore ad un campo di valori prestabilito.
Una barra a led colorati permette la visualizzazione del range di appartenenza.
È possibile associare il range di pesatura ad un codice merce.

5.2.9.1 Visualizzazione Range e valori default per il calcolo dei limiti (in divisioni)

Visualizza i valori, in divisioni, utilizzati per il calcolo dei limiti.


I valori per il calcolo dei limiti, possono essere modificati e possono essere espressi in divisioni o in
percentuale. Ogni volta che avviene il cambiamento divisioni/percentuale, tutti i valori per il calcolo
dei limiti vengono azzerati.

Se presente la barra led, questi vengono accesi in relazione ai limiti.

La barra è costituita da 14 led; i led rossi servono per rappresentare pesi molto sotto/sopra range, i
led gialli per i pesi sotto/sopra range ed i verdi per i pesi in range. I led vengono accesi da sinistra
verso destra e ognuno rappresenta un terzo del range calcolato.

I verdi risultano accesi entrambi nella parte centrale dell'intervallo.

Colore e posizione led (da sinistra a destra):

Peso molto sotto il range (peso inferiore o uguale al limite inferiore 2)

ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso poco sotto il range ( limite inferiore 2)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso sotto il range (limite inferiore 2)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso molto sotto il range (peso inferiore o uguale al limite inferiore 1)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso poco sotto il range (limite inferiore 1)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso sotto il range (limite inferiore 1)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

52
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Peso in range (compreso fra limite inferiore e superiore)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso in range (compreso fra limite inferiore e superiore)

ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso in range (compreso fra limite inferiore e superiore)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso poco sopra range (limite superiore 1)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso sopra range (limite superiore 1)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso molto sopra range (limite superiore 1)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso poco sopra range (limite superiore 2)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso sopra range (limite superiore 2)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

Peso molto sopra range (limite superiore 2)


ROSSO 1 ROSSO2 ROSSO3 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 VERDE1 VERDE2 GIALLO1 GIALLO2 GIALLO3 ROSSO1 ROSSO2 ROSSO3

5.2.9.2 Inserimento limiti di pesatura


Per inserire i limiti di pesatura premere il tasto rapido CHECK e selezionare una tra le seguenti
modalità:

...>ACQUISIZIONE>TARGET
Mettere il pezzo campione sulla bilancia. Premere il pulsante TARGET ed il peso acquisito diventa
il valore centrale del range di pesatura: il limite inferiore si posizionerà 20 divisioni in meno dal
target ed il limite superiore si posizionerà a 20 divisioni in più del target; gli altri limiti vengono
calcolati automaticamente ed è eventualmente possibile modificarli manualmente. Al termine
premere MEMOR per memorizzare i limiti.

...>ACQUISIZIONE>UNDER/OVER
Mettere il minimo peso accettabile sulla bilancia. Premere il pulsante UNDER ed il peso acquisito
diventa il limite inferiore del range di pesatura.
Mettere il massimo peso accettabile sulla bilancia. Premere il pulsante OVER ed il peso acquisito
diventa il limite superiore del range di pesatura; gli altri limiti vengono calcolati automaticamente ed
è eventualmente possibile modificarli manualmente.

53
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

...>IMPOSTAZIONE>UNDER/OVER
Premere il tasto UNDER ed impostare il limite inferiore del range di pesatura. Premere il tasto
OVER ed impostare il limite superiore del range di pesatura; gli altri limiti vengono calcolati
automaticamente ed è eventualmente possibile modificarli manualmente.
Al momento della memorizzazione i limiti possono essere associati ad un codice merce. Vengono
memorizzati solo i valori di "LIMITE INFERIORE" e "LIMITE SUPERIORE" e la bilancia attiva al
momento del calcolo dei limiti stessi. I limiti sono memorizzati con l'unità di misura corrente. Il
codice merce a cui sono stati associati i limiti diventa il codice merce attivo.

...>MODIFICA LIMITI
Permette di modificare o inserire manualmente tutti i limiti.
I limiti per poter essere memorizzati devono rispettare le seguenti regole:
4 molto sotto < sotto
4 sotto < poco sotto
4 limite inferiore < limite superiore
4 limite superiore < poco sopra
4 poco sopra < sopra
4 sopra < molto sopra
4 molto sopra <= portata

...>LIMITE INFERIORE
Permette di modificare o inserire manualmente il limite di pesatura inferiore.

...>LIMITE SUPERIORE
Permette di modificare o inserire manualmente il limite di pesatura superiore.

...>VALORI PER IL CALCOLO DEI LIMITI


Visualizza i valori, in divisioni, utilizzati per il calcolo dei limiti.
I valori per il calcolo dei limiti, possono essere modificati e possono essere espressi in divisioni o in
percentuale. Ogni volta che avviene il cambiamento divisioni/percentuale, tutti i valori per il calcolo
dei limiti vengono azzerati.

54
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.2.10 Funzionamento accessorio MPP

Ai funzionamenti precedenti è possibile associare anche il funzionamento accessorio MPP.

5.3 Menù utente

Di seguito si riporta l'albero del menu utente sviluppato al 3° livello. Per dettagli si faccia
riferimento ai paragrafi successivi.

5.3.1 Albero menu utente

GESTIONE FUNZIONALITA’ COMUNI NEI FUNZIONAMENTI: SINGOLA


PESATA, DOPPIA PESATA, PESATURA IN SOMMA, ESTRAZIONE IN CARICO
E SCARICO (*) (***)
Gestione Dati
Gestione codici
Codice Merce
Codice generico
Lista c.Merce
Range
Range 01
Range 02
Range 11 (Se presente scheda opzionale)
Range 12 (Se presente scheda opzionale)
Range 13 (Se presente scheda opzionale)
Range 14 (Se presente scheda opzionale)
Range 21 (Se presente scheda opzionale)
Range 22 (Se presente scheda opzionale)
Range 23 (Se presente scheda opzionale)
Range 24 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint
Setpoint 01
Setpoint 02
Setpoint 11 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 12 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 13 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 14 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 21 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 22 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 23 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 24(Se presente scheda opzionale)
Visualizza dato MPP (se presente schedino MPP con memoria)
Tare predeterminate (dispositivo tara attivato, archivio tare presente)
Inserimento
Codice tara
Codice tara1
Codice tara2
Numero cassette
Lista tare predeterminate (Almeno un elemento in archivio)
Progressivo
Gestione Coefficiente
Coefficiente
Operazione
Moltiplicazione

55
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Divisione
Arrotondamento
Gestione totali
Totale Generale
Totale Parziale
Totale Cod. Merce (archivio totale c. merce presente)
Totale cod. Generico (Archivio tot. c. generico presente)
Funzionamento MPP (MPP se dispositivo abilitato)
Disattivato
Con memoria
Visualizzazione
Contrasto
Stato memoria
Ristampa
Data Ora
Taglio stampante
Operazione pesatura (se presente stampante)
Abilitata/Disabilita la stampa
Campo di pesatura (multidivisione/multiestensione con gestione campi di pesatura)
Automatico
Estensione w1
Estensione w2
Estensione w3
Archivi <->PC/USB
Celle digitali (solo se presenti celle digitali)
Diagnostica (solo se presenti celle digitali)
Bilancia selezionata (Multibilancia) (***)
Cambio unità di misura
Auto spegnimento(OPZ)
No
Si
Tensione batteria esterna(opz)
Illuminazione
Alta intensità
Bassa intensità
Alta intensità temporanea
Attiva cicalino
No
Si
Accesso menu utente/Modifica archivi
Alta Risoluzione

56
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

GESTIONE FUNZIONALITA’ COMUNI NEI FUNZIONAMENTI: CPE,


PESATURA IN SOMMA, SELEZIONATORE MANUALE, VERIFICA PESO,
MULTIOPERATORE (**)
Gestione Dati
Gestione Codici
Codice Generico
Codice Merce
Lista Codici Merce
Range
Range 01
Range 02
Range 11 (Se presente scheda opzionale)
Range 12 (Se presente scheda opzionale)
Range 13 (Se presente scheda opzionale)
Range 14 (Se presente scheda opzionale)
Range 21 (Se presente scheda opzionale)
Range 22 (Se presente scheda opzionale)
Range 23 (Se presente scheda opzionale)
Range 24 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint
Setpoint 01
Setpoint 02
Setpoint 11 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 12 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 13 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 14 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 21 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 22 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 23 (Se presente scheda opzionale)
Setpoint 24(Se presente scheda opzionale)
Visualizza dato MPP (MPP con memoria)
Tare predeterminate (dispositivo tara attivato, archivio tare presente)
Inserimento
Codice tara
Codice tara1
Codice tara2
Numero cassette
Lista tare predeterminate (Almeno un elemento in archivio)
Progressivo
Gestione Coefficiente
Coefficiente Operazione
Moltiplicazione
Divisione
Arrotondamento
Gestione totali
Totale Generale
Totale Parziale
Totale Cod. Merce (archivio totale c. merce presente)
Totale Cod. Generico (archivio totale c. generico
presente)
Totale cod. Merce-Tara (Archivio tot. c. merce presente e associazione merce-tara
abilitata)
Funzionamento MPP (MPP se dispositivo abilitato)
Disattivato
Con memoria

Visualizzazione

57
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Contrasto
Stato memoria
Ristampa
Data Ora
Bilancia selezionata (Multibilancia)
Taglio stampante (STB112/STB80/Q3/Q3X/TMU220)
Campo di pesatura (Multidivisione / Multiestensione con gestione campi di pesatura)
Automatico
Estensione w1
Estensione w2
Estensione w3

Auto spegnimento(OPZ)
No
Si
Tensione batteria esterna(opz)
Tempo carica batteria(opz)
Carica batteria(opz)
Illuminazione
Alta intensità
Bassa intensità
Alta intensità temporanea
Attiva cicalino
No
Si
Cambio unità di misura
Accesso menu utente/Modifica archivi
No
Si
Operazione pesatura (stampante definita)
Abilita/Disabilita stampa
Archivi <->PC/USB
Celle digitali (solo se presenti celle digitali)
Diagnostica (solo se presenti celle digitali)

GESTIONE DATI SPECIFICI PER FUNZIONAMENTO


SINGOLA PESATA / STANDARD (*)
Codice Generico
Totale Cod. Generico (archivio totale)

Visualizzazione
Cifre 15mm
Cifre 30mm
Selezione
Tara a display (Dispositivo tara non disabilitato)
Personalizzata (se esiste la personalizzazione della visualizzazione)

PESATURA IN SOMMA (*)


Visualizzazione
Cifre 15mm
Cifre 30mm
Selezione
Tara a display (Dispositivo tara non disabilitato)
Personalizzata (se esiste la personalizzazione della visualizzazione)

DOPPIA PESATA (*)

58
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Codice Cliente
Totale Cod. Cliente (archivio totale c. generico presente)
Lista c.Cliente
Codice Targa (presente solo se RCD/RCP numerici)
Totale targa
Codice RCD o Codice RCDTARGA
Lista c.RCD o Codice RCDTARGA
Codice RCP o Codice RCPTARGA
Lista c.RCP o Codice RCPTARGA

59
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Visualizzazione
Doppia Pesata

ESTRAZIONE CARICO/SCARICO (*)


Visualizzazione
Estrazione

SELEZIONATORE MANUALE (**)


Range a display
Lista range
Totale Cod. Range

CPE (**)
Segnalazione Range a display su peso o pezzi
P.M.U.
Numero campioni

VERIFICA PESO (**)


Range di pesatura
Acquisizione
Impostazione
Modifica
Valori per il calcolo dei limiti
Deviazione standard
Visualizzazione
Cifre 15mm
Cifre 30mm
Tara a Display
Personalizzata (se esiste la personalizzazione della visualizzazione)
Grafico

MULTI OPERATORE (**)


Gestione Codici
Codice operatore
Lista Operatore
Cambio operatore
Storno
Progr. Scontrino
Totale cod. Operatore
Visualizzazione
Cifre 15mm
Cifre 30mm
Selezione
Tara a Display
Dati generali
Personalizzata (se esiste la personalizzazione della visualizzazione)

N.B. I messaggi del codice merce sono differenti per tipo di


funzionamento per facilitare l'eventuale personalizzazione dei tasti
rapidi.

60
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.2 Modifica data ed ora

Seguire il percorso:

...>MENU>Data Ora
(Tasto rapido DATORA).

Per un rapido cambiamento dell'ora legale usare + o - 1ora, altrimenti usare la voce CAMBI.

5.3.3 Visualizzazione del peso

Può essere personalizzata in funzione del modo in cui si vuole visualizzare sul display il peso
presente sulla bilancia.
Essa dipende dal tipo di funzionamento impostato in fase di installazione.

Per selezionare il tipo di visualizzazione seguire il percorso:

...>MENU>Visualizzazione
(Tasto rapido VISUAL).

I possibili formati di visualizzazione sono:

 Cifre 15mm
Sul display vengono visualizzati il peso lordo (o netto) e i simboli di pesatura.

 Cifre 30mm
Vengono visualizzati il peso con caratteri alti 30 mm ed i simboli di pesatura

 Selezione

Oltre al peso e agli usuali simboli di pesatura viene visualizzato uno dei simboli .
L'intervallo viene impostato premendo DRANGE, selezionando i valori con SELEZ e inserendo i
valori numerici mediante gli appositi tasti.

AVVERTENZA
Il range a display qui descritto è indipendente dal range associato sugli output.

 Tara a display
Oltre agli usuali simboli di pesatura permette di visualizzare contemporaneamente il peso netto
e le tare eventualmente inserite.

Verranno visualizzate le seguenti indicazioni:

 Se la tara è stata inserita premendo il tasto e non sono state impostate le tare multiple in

fase d'installazione:

Tara: valore tara + unità di misura

Si accenderanno inoltre le indicazioni e PT.

61
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

 Se la tara è stata acquisita premendo il tasto e non sono state impostate le tare multiple:

Tara: valore tara + unità di misura


Si accenderanno le indicazioni e.

 Se la tara è predeterminata e non sono state impostate le tare multiple:

Tara C: valore tara predeterminata + unità di misura

Si accenderanno le indicazioni ePT.

AVVERTENZA
La dicitura Tara Cindica che la tara visualizzata sul display è una tara "codificata" alla quale cioè
è stato attribuito un codice numerico.

 Se in fase d'installazione sono state impostate tare multiple:

Tara T: val. tara acquisita + unità di misura


Tara 1 misura PT: val. tara predeterminata + unità di misura 1
Tara 2 misura PT: val. tara predeterminata + unità di misura 2

Oppure
Tara C misura PT: val. tara predeterminata + unità di misura
Tara 1 misura PT: val. tara predeterminata + unità di misura 1
Tara 2 misura PT: val. tara predeterminata + unità di misura 2

Oppure
Tara PT: val. tara non codificata + unità di misura
Tara 1 PT: val. tara predeterminata + unità di misura 1
Tara 2 PT: val. tara predeterminata + unità di misura 2

Si accenderanno le indicazioni e PT.

AVVERTENZA
Anche Tara 1e Tara 2sono tare richiamabili mediante un codice numerico.

 Estrazione (*)
Questo tipo di visualizzazione è possibile se è impostato il tipo di funzionamento a estrazione in
carico o quello a estrazione in scarico.
Sul display vengono visualizzati il peso lordo, il peso estratto e i simboli di pesatura.

 Dati generali
Oltre al peso e agli usuali simboli di pesatura, vengono visualizzati
codice e descrizione operatore correnti.

 Personalizzata
Abilitabile quando esiste la personalizzazione della visualizzazione, da setup.
È possibile inserire al massimo 10 dati generali. I dati vengono visualizzati uno di seguito
all'altro separati da uno spazio. Per visualizzare i dati vengono utilizzate da 1 a 3 righe sul
display a seconda della lunghezza dei dati inseriti. Quando tutte le righe sono quasi
completamente occupate non è più possibile inserire dati. La visualizzazione del peso viene
dimensionata a seconda dello spazio a display occupato dai dati generali.

62
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.4 Stato memoria

Se la percentuale di memoria libera è bassa procedere al recupero della memoria seguendo il


percorso:
...>MENU>Stato memoria

ATTENZIONE
L'operazione di recupero della memoria potrebbe impegnare il terminale per qualche minuto.
Non spegnere il terminale durante questa operazione per evitare la perdita dei dati
memorizzati.

5.3.5 Ristampa
Si veda il par. 5.3.28.1

5.3.6 Diagnostica (solo per bilancia digitale)


Questa voce del menu utente è disponibile solo in presenza di errori relativi alle celle digitali e
permette di risalire alla causa che ha generato l'errore. Si segua il percorso:

...>MENU>Diagnostica

Solo in caso di strumento non soggetto a verifica metrica la pressione di CONT permette, nonostante
l'errore, di visualizzare il peso misurato. Si tenga presente che questo è possibile solo in caso di
errori di matricola o errori dovuti a celle digitali non configurate.
Se la causa dell'errore non viene rimossa il messaggio di errore si ripresenterà alla riaccensione del
terminale.

5.3.7 Celle Digitali (solo se presenti)


Permette la stampa riepilogativa dei dati cella (programma, punti, temperatura, ecc…).

5.3.8 Regolazione del contrasto

Per migliorare la visualizzazione del contrasto del display seguire il percorso:

...>MENU>Contrasto
(Tasto rapido CONTR).

Con + e - si regola il contrasto. Per memorizzare la regolazione effettuata premere MEMOR.

5.3.9 Impostazione output come set-point (se abilitato)

E' possibile utilizzare gli output disponibili in modalità set-point. In questa modalità l'uscita viene
attivata quando il peso o il numero pezzi (CPE) (**) raggiunge il valore impostato.

...>MENU>Gestione Dati>Set Point


(Tasto rapido SETPNT).

63
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Impostare i valori desiderati.

5.3.10 Impostazione output come Range (se abilitato)


E' possibile utilizzare gli output disponibili in modalità Range. L'uscita viene attivata quando il peso
o il numero pezzi (CPE) (**) é all'interno del range; l'impostazione di tale intervallo viene effettuata
seguendo il percorso:

...>MENU>Gestione Dati>Range
(Tasto rapido RANGE).

5.3.11 Codice generico

Si tratta di un codice alfanumerico costituito al massimo da 8 caratteri che può essere stampato e/o
trasmesso. Il numero massimo di codici che possono essere impostati è variabile e dipende da quali
altri dati si desidera gestire. Per impostare il codice generico seguire il percorso:

...>MENU>Gestione Dati>Gestione Codici>Codice


Generico
(Tasto rapido CGEN).

Inserire il codice alfanumerico come spiegato al par. 5.1.3 Impostando il valore del codice generico =
spazio vuoto, questo non viene più riportato nella stampa e non viene più utilizzato per la
totalizzazione.

5.3.12 Codice merce

Il terminale prevede la gestione di codici merce a ciascuno dei quali è possibile associare una
descrizione alfanumerica che può essere stampata e/o trasmessa insieme al peso. Il codice merce è
di tipo numerico e può essere costituito al massimo da 6 cifre, la descrizione alfanumerica al
massimo da 20 caratteri. Il numero massimo di codici che possono essere impostati viene definito in
fase di installazione. Esso è variabile e dipende da quali altri dati si desidera gestire.
Per impostare il codice merce seguire il percorso:

...>MENU>Gestione Dati>Gestione Codici>Codice Merce


(Tasto rapido CMERC).

Inserire il codice merce e la descrizione alfanumerica associata come spiegato rispettivamente ai


par. 5.1.2 e par. 5.1.3. Impostando il codice merce 0 (zero) durante le operazioni di pesatura, viene
esclusa ogni operazione di totalizzazione.

64
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.13 Lista codici merce

Seguendo il percorso:

...>MENU>Gestione Dati>Gestione Codici>Lista Codici Merce

è possibile visualizzare, richiamando il codice merce di interesse, la descrizione relativa al codice


stesso. Per richiamare il codice merce si prema il tasto corrispondente all'indicazione CMERC, si

digiti il codice numerico e si confermi con il tasto .

Se è collegata una stampante, premendo il tasto corrispondente all'indicazione RIEPIL(*)(***) è


possibile stampare i dati relativi al singolo codice merce o avere una stampa riepilogativa dei codici
merci compresi in un intervallo prefissato dall'operatore.

5.3.14 Tare predeterminate


Lo strumento gestisce, oltre alla tara acquisita da peso presente sulla piattaforma di pesatura e alla
tara inserita da tastiera, un archivio di tare predeterminate contenente un numero di valori che viene
definito in fase di installazione. Ciascun valore può essere richiamato attraverso un codice
numerico a 4 cifre. Le tare predeterminate, una volta richiamato il relativo codice, vengono
automaticamente sottratte al valore di peso presente sulla bilancia. E' possibile inserire il codice
tare predeterminate seguendo il percorso:

...>MENU>Gestione Dati>Tare predeterminate> Inserimento

(Tasti rapidi CTARA e CTARn dove n= 1,2 se in fase di installazione sono state impostate le tare
multiple)
Scegliere il tipo di tara, digitare il numero del codice tramite gli appositi

tasti numerici e confermare con il tasto . Se necessario digitare il valore della tara.
Il valore TARA 2 può essere moltiplicato per un numero, denominato Numero Colli, impostabile da
tastiera in modo da avere un valore di tara complessivo (ad esempio la somma delle tare di n
contenitori aventi lo stesso peso). E' possibile impostare il Numero Colli direttamente dalla barra dei
tasti rapidi premendo il tasto corrispondente all'indicazione NCOLLI. Le funzioni TARA 1e TARA 2,
unitamente al Numero Colli, permettono di eseguire pesate di prodotti dove sono presenti imballi
primari (ad esempio pallet) ed imballi secondari (ad esempio cassette).

65
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.15 Lista tare predeterminate

Seguendo il percorso:

...>MENU>Gestione Dati>Tare predeterminate>Lista Tare


Predeterminate

è possibile visualizzare, richiamando il codice tara di interesse, il valore di tara corrispondente. Per
richiamare il codice tara si prema il tasto corrispondente all'indicazione CTARA, si digiti il codice

numerico e si confermi con il tasto .

Se è collegata una stampante, premendo il tasto corrispondente all'indicazione RIEPIL (*)(***) è


possibile stampare i dati relativi al singolo codice tara o avere una stampa riepilogativa dei codici
tara compresi in un intervallo prefissato dall'operatore.

5.3.16 Numero progressivo

Il terminale gestisce un numero progressivo massimo di 6 cifre che permette di conteggiare le


operazioni di pesatura eseguite: questo valore parte da 1 e viene incrementato automaticamente di
una unità dopo ogni stampa e/o operazione (indica quindi il valore della stampa o dell'operazione
successiva). Per la modifica del numero progressivo seguire il percorso:

...>MENU>Gestione Dati>Progressivo
(Tasto rapido N.PROG)

Impostando il numero progressivo = 0 (zero) questo non viene più incrementato e non viene
stampato.

5.3.17 Gestione Coefficiente

Tale funzione può essere utile qualora si desideri effettuare conversioni di unità di misura. Ad
esempio, se sono noti il peso specifico e il peso complessivo di un liquido è possibile risalire al
numero di litri di cui è costituito il liquido.
Per accedere a questo menu si segua il percorso:

...>MENU>Gestione Dati>Gestione Coefficiente


(Tasto rapido COEF)

Si proceda impostando il coefficiente desiderato, quindi si scelgano il tipo di operazione da eseguire


(moltiplicazione o divisione) e l'arrotondamento del risultato. Quest'ultimo viene proposto solo come
valore numerico senza l'eventuale unità di misura.

66
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.18 Gestione Totali

Il terminale permette la totalizzazione dei dati di pesatura associati ai diversi codici gestiti.
L'operazione di totalizzazione consiste nel
sommare il valore di peso ai valori di peso precedentemente accumulati, incrementando di uno il
numero di pesate. All'elenco dei Totali disponibili si giunge seguendo il percorso:

...>MENU>Gestione Totali
(Tasto rapido TOTALI)

 Totali generici
Queste totalizzazioni hanno carattere generico e realizzano la totalizzazione dei valori di peso lordo
(se abilitato in fase di installazione), netto, tara e numero pesate indipendentemente da eventuali
codici associati. I dati sono disponibili richiamando le seguenti funzioni:

...>MENU>Gestione Totali>Totale Generale


(Tasto rapido TOTGEN)

...>MENU>Gestione Totali>Totale Parziale


(Tasto rapido TOTPAR)

 STAMPA produce la stampa del valore selezionato


 AZZERA azzera il totale

 Totali per codice


Vengono memorizzati i valori di peso netto e numero pesate associati al codice merce e codice
generico. I dati sono disponibili richiamando le seguenti funzioni:

...>MENU>Gestione Totali>Totale Cod.Merce


(Tasto rapido TOTMER)

...>MENU>Gestione Totali>Totale Cod.Generico


(Tasto rapido TOTCG)

 STAMPA (*) (***) produce la stampa del totale selezionato


 RIEPIL produce la stampa di tutti i codici
 AZZERA azzera il totale
 CMERC (*) ***) permette di spostarsi su di un altro codice merce
 CGEN (*) (**) (***) permette di spostarsi su di un altro codice generico
 CLIEN (*) permette di spostarsi su di un altro codice cliente
 LISTA(**) permette di visualizzare i totali in formato lista

 (**) per stampare il codice visualizzato

5.3.19 Selezione Bilancia (**) (***)

Nel caso di due bilance collegate, permette di selezionare su quale si intende lavorare. Tutte le
operazioni successive saranno quindi relative alla bilancia prescelta.

67
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.20 Illuminazione

...>MENU>Illuminazione oppure tasto rapido ILLUM


Permette di gestire le modalità di illuminazione del display:
 ALTA - Il display funziona alla massima intensità luminosa
 BASSA - Il display funziona alla minima intensità luminosa.
 ALTA TEMPORANEA - Il display è illuminato alla massima intensità
Per 10 secondi se:
 Viene premuto un tasto;
 L’ indicazione di peso subisce una variazione di almeno 4 divisioni.
All'interno del menù utente la variazione di peso non influisce sull'illuminazione.
La configurazione "ALTA TEMPORANEA", non è attiva nel menù di setup, sul comando remoto di
blocco.

5.3.21 Autospegnimento

Per ottimizzare i consumi è possibile configurare il terminale nella modalità di


AUTOSPEGNIMENTO: nel caso in cui permanga il peso stabile e non venga premuto alcun tasto
per 5 minuti, il terminale si spegne automaticamente. Un minuto prima dello spegnimento il display
inizia a lampeggiare per indicare lo spegnimento imminente.
Per inserire o rimuovere l'opzione accedere al menù:
...>MENU>Autospegnimento

5.3.22 Unità di misura secondaria (se abilitata)

Per È possibile scegliere per ciascuna bilancia una unità di misura secondaria; durante la fase di
lavorazione l'operatore può cambiare l'unità di misura scegliendo tra le due impostate; il terminale
esegue automaticamente la conversione del peso nel momento in cui viene commutata l'unità di
misura.
Consultare il manuale utente avanzato per le modalità di impostazione.
...>MENU>Cambio unità di misura oppure tasto rapido kg/lb
(se kg unità di misura principale e lb unità di misura secondaria).
Nel caso in cui il terminale gestisca unità di misura differenti, i valori associati a set point o range
sono sempre espressi (impostazione, visualizzazione) nell'unità di misura principale della bilancia 1.

5.3.23 Password menu Utente/Modifica archivi

Questa funzione permette di gestire una password per proteggere l'accesso al menu utente.
Si possono verificare due possibilità:
 la password di protezione è stata impostata, di conseguenza il dispositivo di protezione risulta
attivo. Per accedere al menù utente occorre premere il tasto rapido MENU e digitare la
password di verifica uguale alla password di protezione impostata.
 la password di protezione non è stata impostata (situazione iniziale =0). Il dispositivo di
protezione non è attivo.
È possibile impostare la password seguendo il percorso:
...>MENU>Accesso al menu utente

Una volta impostata la password il dispositivo di protezione risulterà attivo, di conseguenza ogni
successivo accesso al menù utente richiederà la digitazione della password.

68
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.24 Operazione pesatura

Questa funzione permette di disabilitare-abilitare l'esecuzione della stampa durante l'operazione di


pesatura. Può essere utile se l'operatore vuole utilizzare la stampante solo per stampare i totali.

5.3.25 Taglio

Questa funzione è presente solo se abilita una stampante che gestisce il taglio e permette di
effettuare il taglio della carta.

5.3.26 Tensione batteria esterna


Questa funzione è presente solo se abilitato da setup, il parametro „BATTERIA“.
Permette di verificarne lo stato di carica.

5.3.27 Archivi <-->PC/USB

Questo sottomenu dà accesso alle funzioni di trasferimento archivi, salva archivi e recupera archivi
anche dette Backup e Restore.
Permette inoltre di salvare la configurazione e ripristinare le configurazioni di libera gestione.

I Backup/Restore possono essere effettuati:


 su tutte le COM presenti nel terminale, COM1, COM2, COM11 e COM12.
 USB DEVICE/CLIENT (USB tipo “B”)
 USB HOST/MEMORIA USB (USB tipo “A”)
 ETHERNET
All’ingresso nel menù verranno visualizzate solo le opzioni disponibili.

Se si usa la chiave USB HOST (da inserire prima di entrare nel menù), è sufficiente scegliere il tipo
di operazione:
 backup o restore e il file da trasferire
 Salva configurazione o Recupera Configurazione

Selezionando “Salva configurazione” i possibili file sono:


 PARAM.LOG"
 "MESSAGE.CFG"
 SHORTKEY.CFG"
 "PRINTOUT.CFG"
 “DATI.CFG"
 “STAM.TXT"
 “MESS.TXT"
 “TRAP.TXT"
 “LOGO.BMP"
 "REPORT.TXT"
 FDB_MAP.TXT

Alcuni sono opzionali.

Se si usa un’altra seriale, le operazioni possibili sono:


 Salva Archivi (backup) e il file da trasferire
 Recupera archivi (Restore) e il file da trasferire

69
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Selezionando “Recupera configurazione”, il terminale verifica se sulla chiavetta USB sono presenti
file; selezionandoli è possibile caricarli sul terminale.
I file che si possono ricaricare possono essere:

 "STAM.TXT"
 "MESS.TXT”
 “TRAP.TXT"
 “LOGO.BMP”

Se si usano le COM o USB DEVICE o ETHERNET il trasferimento avviene tramite un programma


su Personal Computer (esempio:hyperterminal, teraterm, etc..) che permette di salvare su files gli
archivi presenti nella memoria del terminale.
Successivamente questi file potranno essere ritrasferiti verso il terminale stesso, oppure verso un
altro terminale purchè stesso modello.

La comunicazione avviene su una porta da selezionare:


 memoria USB
 su tutte le COM presenti nel terminale, COM1, COM2, COM11 e COM12.
 USB DEVICE/CLIENT (USB tipo “B”)
 USB HOST (USB tipo “A”)
 ETHERNET

All’ingresso nel menù verranno visualizzate solo le opzioni disponibili.

NOTA : Per la COM1-2-11-21 il terminale usa i parametri di comunicazione impostati in setup; una
volta selezionata la porta, in alto a destra vengono riportati: baud rate, numero di bit, numero di bit
di stop e parità.

ATTENZIONE: Se si usa la chiave USB DEVICE/CLIENT è necessario anche che sia stato installato
su PC il Driver del dispositivo DD700 (vedi manuale utente par. 3.4.7) .

70
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Figura 5.3.27 –Collegamento tra PC e terminale per Backup-Restore

Gli archivi che si possono esportare(Backup) sono:

- Codice Merce
- Codice Cliente
- Codice Tara
- Rcp/Rcp Targa (*)
- Totale Codice Merce
- Totale Codice Cliente (*) (***)
- Totale Codice Generico (*) (**)
- Totale Targa (*)
- Dati Stampati
- Dati Stampati.csv

Gli archivi che si possono importare(Restore) sono:

- Codice Merce
- Codice Cliente
- Codice Tara
- Rcp/Rcp Targa (*)

Alcuni archivi possono essere o non presenti a seconda di come sono stati impostati alcuni
parametri in fase di installazione.
Per trasferire archivi da terminale a Personal Computer si proceda nel seguente modo:

71
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

 utilizzare un programma di comunicazione che contenga la modalità di trasferimento KERMIT di


file (tipo Hyperterminal di Windows) configurandolo con gli stessi parametri di comunicazione
del terminale;
 connettere il terminale e il PC tramite cavo seriale indicato
 se si vuole trasferire un archivio alla volta utilizzare la funzione Backup, quindi selezionare

l'archivio da trasferire e confermare con il tasto .

Se è necessario trasferire tutti gli archivi scegliere la funzione Back all.


 A questo punto ha inizio il trasferimento. Porre il PC in ricezione in modalità Kermit.
 Sul terminale e sul PC appare man mano il nome dell'archivio in corso di trasferimento nonché
la percentuale di dati trasferiti.
 Sul terminale, a trasferimento concluso, se si è selezionata la funzione Back all premere ESCI
fino a tornare in condizioni di normale visualizzazione del peso; se si è selezionata la funzione
Backup selezionare l'eventuale altro archivio da trasferire e ripetere la procedura.

Al termine delle operazioni, nella apposita directory sul PC, si trovano i files binari relativi agli archivi,
ad esempio ARCMERC per l'archivio dei merceologici.
Qualora nella directory esistesse già questo file, non viene sovrascritto ma il nuovo file assume un
nome seguito da un numero, ad esempio ARCMERC1.

Per trasferire archivi da Personal Computer a terminale si proceda nel seguente modo:
 portarsi sulla directory in cui sono presenti i files precedentemente trasferiti;
 connettere il terminale e il PC tramite cavo seriale come indicato in precedenza nella procedura
di Backup;
 selezionare sul terminale la funzione Restore che permette i trasferimento da PC a terminale di
un archivio per volta;
 eseguire sul PC la procedura di invio in modalità Kermit del file archivio che si vuole trasferire
nel terminale;
 un messaggio a display segnala la correttezza o meno della trasmissione.

ATTENZIONE
Il nome del file da trasferire deve essere lo stesso dell'archivio precedentemente
ricevuto. Eventuali files con cifre finali devono essere rinominati.
Per esempio non trasferire ARCMERC1, ma rinominarlo in ARCMERC e trasferirlo.
La gestione dei files di archivio su PC è a completa gestione dell'utilizzatore.

 rientrare nel sottomenu Restore per trasferire altri archivi e ripetere la procedura.

5.3.28 Stampa dei dati di pesatura


Il collegamento tra stampante e terminale avviene normalmente attraverso la porta seriale COM1.

La stampa si ottiene premendo il tasto e viene eseguita se:

 il peso è valido, cioè non inferiore a zero e non superiore alla portata massima della bilancia;
 il peso è stabile;
 la stampante collegata, accesa, libera da operazioni di stampa e con carta inserita.

I dati che vengono stampati sono i seguenti:

72
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

 Data e ora (se abilitate)


 Numero progressivo
 Codice merce (se selezionato) con relativa descrizione alfanumerica
 Codice generico (se selezionato)
 Lordo (se abilitato)
 Tara/e (se presenti)
 Netto
 Coefficiente e risultato (se abilitati)

Se abilitata è possibile ottenere la stampa sotto forma di codice a barre di alcuni dati quali: codice
merce e del peso netto, del solo netto, codice generico + netto, ecc...

E' possibile personalizzare la stampa utilizzando un PC ed un apposito programma di


composizione: per ulteriori informazioni contattare il fornitore.

Per le caratteristiche di stampa, manutenzione e formati della carta ecc. riferirsi ai manuali
istruzione allegati alle varie stampanti.

5.3.28.1 Ristampa dei dati di pesatura

Accedendo alla voce Ristampa del menu utente è possibile rieseguire l'ultima stampa effettuata
senza modificare il numero progressivo e i totali eventualmente calcolati.
Per distinguere l'originale dalla ristampa su quest'ultima comparirà la voce “Ristampa” se il
terminale è omologato.

5.3.29 Attiva Cicalino

...>MENU>Attiva Cicalino

Viene segnalato da un segnale acustico:


1) La pressione di ogni singolo tasto: (*), (**) e (***).
2) Le operazioni di pesatura: (*), (**) e (***).
3) Il passaggio del peso dal "fuori range" al "range" e viceversa(**),
 segnale continuo = peso in range
 tre segnali = peso fuori range

5.3.30 Archivio Codice Merce

L’archivio merce è composto da:


 codice
 descrizione
 tara (**)
 limite inferiore (**)
 limite superiore (**)
 bilancia (**)
In fase d'impostazione del CODICE merce è possibile impostare anche una descrizione
alfanumerica di 20 caratteri ed associare una eventuale tara. La possibilità di utilizzare la tara
associata al codice merce è selezionabile in fase d'installazione.
I limiti inferiori e superiori e la bilancia sono solo consultabili, in quanto vengono definiti ed inseriti
come spiegato al capitolo "inserimento limiti di pesatura". Quando si seleziona un codice con dei
limiti di pesatura associati, viene selezionata automaticamente la bilancia e l'unità di misura attiva al

73
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

momento dell'associazione "limiti - codice merce". Inoltre l'eventuale tara associata viene caricata
su entrambe le bilance. Quando si visualizza e/o stampa un codice dell'archivio merce, la tara ed i
limiti associati sono espressi nell'unità di misura presente al momento della loro
acquisizione/modifica.
All'accensione del terminale è attivo l'ultimo codice merce utilizzato prima dello spegnimento ed è
caricata, su entrambe le bilance, la tara associata a tale codice.
Selezionando il codice merce 0, si esclude l'archivio dei codici merce dalle operazioni di pesatura.

5.3.31 Archivio totali Codice Merce


L’archivio totali per codice merce è composto da:
 codice
 descrizione
 totale netto
 totale pesate

5.3.32 Archivio totali Codice Merce (**)

L’archivio totali per codice merce è composto da:


 codice
 descrizione
 totale netto in tolleranza tara
 totale pesate in tolleranza
 totale netto sotto tolleranza
 totale pesate sotto tolleranza
 totale netto sopra tolleranza
 totale pesate sopra tolleranza
 deviazione standard
La deviazione standard è calcolata utilizzando la formula:

Dove:
_
X = media delle misure
xi = i-esima misura
n = numero delle misure
L’archivio dei totali è un archivio di sola consultazione. I totali possono essere visualizzati in
percentuale e, in fase d'installazione, è possibile decidere se stampare i totali anche in percentuale
e stampare la deviazione standard.

74
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.33 Operazione di stampa (*)

La stampa e/o trasmissione dei dati viene attivata premendo il tasto .

5.3.34 Operazione di stampa (**)

La stampa e/o trasmissione dei dati viene attivata premendo il tasto .


Le modalità di stampa possono essere configurate in setup (vedi manuale utente avanzato).

 Peso in tolleranza
L'operazione di stampa viene eseguita se, una volta premuto il tasto, il peso è all'interno del
campo di accettazione e viene rilevata la condizione di peso stabile.
 Sempre
L'operazione di stampa viene eseguita se, una volta premuto il tasto, viene rilevata la condizione
di peso stabile.
 Con Timeout
La richiesta di stampa rimane memorizzata, in attesa del peso stabile, per alcuni secondi.
 Senza Timeout
La richiesta rimane memorizzata fino al raggiungimento della condizione di peso stabile.

Nel menù di setup è possibile configurare il terminale in modo da ottenere la stampa/trasmissione


automatica in 3 diverse modalità (vedi manuale utente avanzato).

 Stampa peso stabile (in range)


La stampa viene eseguita automaticamente quando il peso si trova all'interno del range di
accettazione e viene rilevata la condizione di peso stabile.
 Stampa ultimo peso stabile (in range)
La Viene stampato in modo automatico l'ultimo peso stabile rilevato all'interno del range di
accettazione.
 Memorizza ultimo peso stabile (in range)
Viene memorizzato l'ultimo peso stabile rilevato all'interno del range di accettazione. La
trasmissione avviene su comando di richiesta PC (carattere ENQ).
La stampa dell'ultimo peso stabile non è ammessa in caso di strumenti omologati per transazioni
commerciali.
Inoltre in questo caso non sono possibili stampe/trasmissioni personalizzate e non può essere
usata l'opzione MPP.

75
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

5.3.35 Stampa/Trasmissione automatica (**)

Nel menù di setup è possibile configurare il terminale in modo da ottenere la stampa/trasmissione


automatica in 3 diverse modalità (vedi manuale utente avanzato).

 Stampa peso stabile in range


La stampa viene eseguita automaticamente quando il peso si trova all'interno del range di
accettazione e viene rilevata la condizione di peso stabile.
 Stampa ultimo peso stabile in range
La Viene stampato in modo automatico l'ultimo peso stabile rilevato all'interno del range di
accettazione.
 Memorizza ultimo peso stabile in range
Viene memorizzato l'ultimo peso stabile rilevato all'interno del range di accettazione. La
trasmissione avviene su comando di richiesta PC (carattere ENQ).
La stampa dell'ultimo peso stabile non è ammessa in caso di strumenti omologati per transazioni
commerciali.
Inoltre in questo caso non sono possibili stampe/trasmissioni personalizzate e non può essere
usata l'opzione MPP.

5.3.36 Alta risoluzione


Permette di visualizzare, per un tempo di 5 secondi (circa), il peso della bilancia nella modalità alta
risoluzione, cioè in decimi di divisione

5.3.37 Fieldbus/Modbus-RTU
Permette di visualizzare la mappa/elenco variabili in formato Modbus-RTU o scheda bus di campo, a
seconda se selezionata la stringa seriale “Modbus_RTU” o presente interfaccia bus di campo.
L’elenco mappa variabili varia a seconda della configurazione del terminale (presenza o non dei dati
di: tara, mpp I/O ...).
Per ulteriori dettagli consultare il manuale:DD700 FIELDBUS

76
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

6. OPZIONI

6.1 Espansioni di memoria MPP


I I terminali dotati dell'opzione MPP (memoria peso permanente) sono caratterizzati dalla possibilità
di memorizzare i dati di peso di ogni singola operazione di pesatura in una memoria permanente e di
trasmetterne il valore ad una periferica esterna assieme ad un codice
identificativo che viene attribuito in modo autonomo dal terminale stesso.
Impostando il codice identificativo sul terminale di pesatura è possibile verificare la correttezza del
dato. Il numero identificativo è composto di 7 cifre, quindi lo stesso numero potrà ripresentarsi dopo
10.000.000 di pesate.

6.1.1 Capacità di memoria


La capacità della memoria presente nella scheda di espansione di memoria MPP permette la
memorizzazione di circa 500.000 pesate (le pesate si intendono peso + tara), corrispondenti a circa
30 mesi di utilizzo continuo del terminale eseguendo 500 operazioni di pesatura al giorno.
In caso di uso meno frequente i valori di tempo sopra citati aumentano.

ATTENZIONE
Quando viene raggiunta la capacità massima della memoria i dati più vecchi vengono cancellati e
sostituiti da quelli più recenti.

6.1.2 Funzionamento
La modalità di funzionamento della memorizzazione delle pesate (più semplicemente il modo di
funzionamento MPP) viene definito in fase di installazione.
I modi operativi si suddividono in due gruppi (per maggiori dettagli si consulti il manuale utente
avanzato):
 nel primo l’utente agisce sul terminale e precisamente sul tasto per memorizzare e

trasferire la pesata .
 nel secondo l'utente agisce sulla tastiera del PC nelle modalità dettate dal software specifico.

In ambedue i modi operativi, al termine dell'operazione di memorizzazione è possibile visualizzare


sul display il numero progressivo associato alla pesata.
Solo nel caso in cui l'operazione di memorizzazione è richiesta da tasto viene visualizzato sul display
anche il codice identificativo MPP.
Sia il terminale di pesatura che il PC possono segnalare malfunzionamenti dovuti all'impossibilità di
trasferire o memorizzare correttamente il dato. Seguire in tal caso le istruzioni presentate.

77
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

6.1.3 Disattivazione MPP


Durante l'uso del sistema di pesatura può rendersi necessario non trasferire nè memorizzare nella
memoria MPP il dato di pesatura. In tal caso per disattivare digitare:

...>MENU>Funzionamento MPP>Disattivato

Per riabilitare successivamente:

...>MENU>Funzionamento MPP>Con memoria

AVVERTENZA
La disattivazione può compromettere il funzionamento delle apparecchiature collegate al
sistema di pesatura perché vengono inibiti i trasferimenti di dati verso esse.

Si può accedere al Menu Funzionamento MPP anche premendo il tasto rapido MPP.

6.1.4 Verifica dei dati di peso memorizzati


Per la verifica dei dati di peso memorizzati premere il tasto rapido COD MPP.
Il terminale presenta il peso netto e la tara associati al codice MPP identificativo dell'ultima pesata
effettuata.
Con il tasto IMPCOD si possono richiamare le pesate precedenti impostandone il numero.

78
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

6.2 Scheda uscita analogica


Sul connettore è disponibile, in alternativa ,una uscita analogica nei formati 0-10 V e
4-20 mA separata galvanicamente; lo schema di collegamento è
riportato nella seguente tabella.

Pin n° Segnale
1 Comune
2 Uscita 4-20 mA
3 Uscita 0-10 V

2
A A

ATTENZIONE
Caratteristiche tecniche:
Risoluzione = 10000 punti
Precisione = 0,05 % FS
Carico minimo uscita in tensione = 100 kohm
Carico massimo uscita in corrente = 250 ohm

79
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

6.3 Scheda espansione seriale


La scheda prevede 1 connettore 9 poli femmina.

Legenda
RX422 +/- = Ricezione dati
RX232 = Ricezione dati
TX422 +/- = Trasmissione dati
TX232 = Trasmissione dati
TERMIN = Resistenza di
terminazione da collegare al pin6
NC = Riservato da non collegare
GND = Massa dei segnali
Ri = Resistenza di terminazione
interna al terminale

Figura 6.3.1 - Connettore di collegamento uscita seriale supplementare (9 poli a vaschetta femmina)

ATTENZIONE
Le condizioni di massimo utilizzo previste dagli standard RS232/422/485 sono già state specificate
Vedi collegamenti RS232 e Collegamenti RS422

80
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

6.4 Scheda opzionale 4 Input/ 4Output

OUTPUT
Contatti puliti di tipo optomos
Vmax 24 Vac/Vdc
Imax 190mA .

Hanno comuni separati :


- COMOUT1:pin1, comune per OUT da 1 a 2;
- COMOUT2:pin6, comune per OUT da 3 a 4;

INPUT
Input a isolamento galvanico Vmax 24Vdc.
Richiedono un contatto pulito che richiuda
sull’Inputla tensione generata internamente .

IN/OUT Num. pin DESCRIZIONE FUNZIONE


connettore
COMOUT1 1 Comune per OUT da 1 a 2
OUT1 2 Otput n°1
OUT2 3 Otput n°2
OUT3 4 Otput n°3
OUT4 5 Otput n°4
COMOUT2 6 Comune per OUT da 3 a 4
+12V_OPTO 7 Tensione isolata per attivare gli input
IN1 8 Input n°1
IN2 9 Input n°2
IN3 10 Input n°3
IN4 11 Input n°4
12 Internal use

81
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

6.5 Scheda Ethernet 10/100 Mbit


Consultare il manuale dedicato alla scheda di espansione..

6.6 Scheda Profibus DP


Consultare il manuale dedicato alla scheda di espansione..

6.7 Scheda Ethernet/IP


Consultare il manuale dedicato alla scheda di espansione..

6.8 Livella (**)


Sensore di inclinazione utilizzabile in caso di uso PTE/PTM.

82
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

7. RICERCA GUASTI
Se il rimedio suggerito nel seguito non ha effetto positivo contattare il Servizio Assistenza.

7.1 Malfunzionamenti

INCONVENIENTE CAUSA RIMEDIO


Il terminale non si accende Manca alimentazione Verificare la presenza di tensione
nella presa di rete.
Verificare il corretto inserimento
del cavo di alimentazione,
paragrafo . 3.2.2
Si accende la retroilluminazione, Contrasto da regolare (è Accendere il terminale
ma non si vede alcun dato memorizzato al valore minimo)
tenendo premuto il tasto
all'accensione.
Dopo alcuni secondi il display
visualizza il logo "CB" con il
contrasto al massimo, poi
lentamente varia di intensità.

Rilasciare il tasto e
ripremerlo per bloccare il
contrasto al livello desiderato.

- - Fuori campo di azzeramento Spegnere il terminale, scaricare la


all'accensione bilancia e riaccendere il terminale.

83
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

7.2 MESSAGGI ERRORI

INCONVENIENTE CAUSA RIMEDI


Overload La bilancia è in Ridurre il peso ad un valore
sovraccarico. inferiore della portata massima
così da ricondurlo nella zona
di pesatura.
Underload La bilancia è in Premere il tasto di azzeramento:
negativo di almeno 20
divisioni.
Se dopo la pressione del tasto il
valore non si azzera :
1) spegnere lo strumento e
ripetere le operazioni di
accensione;
2) avvertire il Servizio di
Assistenza se
l'incoveniente persiste.

-01- Convertitore in Contattare il Servizio


avaria. Assistenza.

Connettore Spegnere il terminale e


bilancia verificare il corretto
scollegato o collegamento del connettore.
interrotto. Eventualmente scollegarlo e
ricollegarlo.
Riaccendere il terminale.
Celle digitali non Spegnere e riaccendere lo
rispondono strumento.
-06- Errore matricola Spegnere e riaccendere lo
su cella digitale strumento.
-07- Errore matricola cella Spegnere e riaccendere lo
digitale su impianto a strumento.
più celle di carico
-08- Rottura scheda Sostituire la scheda bilancia ed
bilancia eseguire la taratura angoli o
ripristinare i dati del terminale
(se prima della rottura erano
stati salvati)
-09- Errore configurazione Spegnere e riaccendere lo
e numero matricola strumento.
celle digitali
-10- Ameno una cella non è Spegnere e riaccendere lo
configurata strumento.
-11- Errore alimentazione Spegnere e riaccendere lo
celle digitali strumento.
-12- Errore alimentazione Spegnere e riaccendere lo
su cella digitale strumento.
-13- Cella con temperatura Spegnere e riaccendere lo
interna fuori strumento.
dall’intervallo
(-40 -100)°C
-21- Sconnessione Errore temporaneo
saltuaria
Cambiare la batteria Batteria al litio interna Rivolgersi al servizio di
scarica assistenza

84
MANUALE DI USO E MANUTENZIONE DD700

Peso non valido La bilancia è in negativo Vedere le condizioni per una


o in sovraccarico e la stampa corretta al par 5.3.28
stampante non stampa
Stampante in La stampante è spenta Verificare il collegamento e la
avaria o scollegata posizione dell’interruttore della
stampante
Il terminale può Dipende da Spegnere e riaccendere lo
mostrare n.nn e xx.x strumento.
sull'ultima riga in Se si ripete l'errore contattare
basso del il Servizio Assistenza
display un comunicando esattamente il
messaggio di messaggio così come appare
errore avente sul display.
formato:
excep n.nn
in task xx.x
dove n.nn e
xx.x sono
numeri o lettere
che codificano il
tipo di errore.

Nel caso di errori relativi alle celle digitali, la voce Diagnostica del
menù utente permette di stabilire la causa dell'errore. A questo proposito
si veda il par. 5.3.6

85
Società Cooperativa Bilanciai Campogalliano - 41011 Campogalliano (MO) Italy
Via S. Ferrari, 16 - Tel. +39 (0)59 893 611 - Fax +39 (0)59 527 079
Web: http://www.coopbilanciai.it - E-mail:cb@coopbilanciai.it
Servizio Assistenza Clienti Tel. +39 (0)59 893 612 - Fax +39 (0)59 527 294

Servizio post vendita After sales service Service après-vente


Kundendienstservice Servicio post-venta Serviço pós-venda

tel. +39 (0)59 893 612 – fax +39 (0)59 527 294