Sei sulla pagina 1di 1

Fumo passivo - cos'è esattamente?

Il fumo passivo ironicamente definito il "fumo di seconda mano" o "fumo involontario" è il fumo prodotto dalla
combustione delle sigarette che un non fumatore respira involontariamente. Il fumo passivo si costituisce per
una componente "indiretta", emessa dalla sigaretta, e una componente "diretta", prodotta dal fumo inalato e poi
espirato dal fumatore. Il fumo passivo per quanto possa risultare assai fastidioso per un non fumatore, non è
sempre visibile o percepibile poiché può non essere captato da vista e olfatto ma rimanere comunque nell'aria
per circa 3 ore danneggiando silenziosamente la salute dei non fumatori.
Gli effetti del fumo passivo sono assai simili a quelli del fumo di "prima mano", ossia quello diretto ed è
considerato molto pericoloso per tutti i non fumatori e soprattutto per i bambini. Infatti, il fumo passivo è
responsabile di un tasso di mortalità maggiore ed un aumentato rischio di malattie respiratorie nei bambini
rispetto agli adulti.
Gli effetti del fumo passivo sui non fumatori sono molto simili a quelli che il tabacco, la nicotina e le altre sostanze
contenute nelle sigarette hanno sui fumatori. È questa, infatti, la ragione per cui il Governo Italiano, su
indicazione del Ministero della Salute, ha dato l'approvazione per la Legge Sirchia ponendo un divieto di fumo
in tutti i locali pubblici.
Quali sono gli effetti del fumo passivo ?
Il fumo, che si tratti di quello passivo o meno, è caratterizzato da una combinazione di oltre 4.000 sostanze
chimiche, presenti sia sotto forma di particelle solide che di particelle di gas. Nel fumo passivo, al pari di quello
inspirato dai fumatori, sono inoltre presenti innumerevoli sostanze irritantie tossiche come l'acido cianidrico, il
biossido di zolfo, il monossido di carbonio, l'ammoniaca e la formaldeide. Il fumo passivo contiene anche altre
sostanze altamente cancerogenecome l'arsenico, il cromo ed il benzopirene.
Molti degli elementi chimici contenuti nel fumo passivo si presentano sotto forma di tossine riproduttive come la
nicotina, il cadmio e il monossido di carbonio ed è per la sua alta tossicità che il fumo passivo viene definito come
agente altamente inquinante.
Gli effetti del fumo passivo sono numerosissimi e talmente pericolosi da essere talvolta letali tanto quanto gli
effetti del fumo su chi fumare regolarmente. Alcuni degli effetti del fumo passivo sono;

• Cancro - gli effetti del fumo passivo aumentano notevolmente il rischio di cancro. I tumori legati agli
effetti del fumo passivo sono principalmente il cancro del polmone, il cancro al seno nelle donne, il
tumore renale ed i tumori cerebrali.
• Malattie respiratorie - gli effetti del fumo passivo possono coinvolgere naso, orecchie e gola. Da
problematiche come l'asma a continui colpi di tosse, da respiro corto e sensazione di naso chiuso.
• Malattie cardiovascolari - gli effetti del fumo passivo sul sistema circolatorio aumentano il rischio di
infarto e malattie cardiache.
• Problematiche legate al parto - parto prematuro o basso peso del bambino alla nascita sono alcuni
degli effetti del fumo passivo sulle donne in gravidanza. A volte il fumo passivo può anche influenzare
negativamente lo sviluppo della crescita del feto.

Gli effetti del fumo passivo sui bambini


Se il fumo passivo ha grandi effetti negativi sugli adulti,sui bambini tali effetti sono ancor più incisivie
dannosi. La ragione di ciò risiede nel fatto che i bambini, a differenza degli adulti, sono ancora in via di sviluppo e
crescita e sono quindi più sensibili agli effetti causati dal fumo passivo. I bambini esposti a fumo passivo hanno
maggiore possibilità di sviluppare problematiche quali:

• L'asma
• Ritardo dello sviluppo
• Difficoltà di apprendimento
• Infezioni a carico dell'orecchio medio
• Sindrome di improvvisa morte neonatale
• Infezioni polmonari e delle vie respiratorie

Gli effetti del fumo passivo sono dunque nocivi in egual misura agli effetti del fumo inspirato da un fumatore, ed è
bene ricordare che ogni qual volta si accende una sigaretta il fumo mette a rischio non solo se stessi ma
anche coloro che vi sono intorno.