Sei sulla pagina 1di 12

MACCHINE

Prof. Giacomo Persico

Descrizione e classificazione delle


Macchine a Fluido
Criteri di classificazione
 Direzione dello scambio energetico
- Macchine MOTRICI convertono l’energia del fluido (P, h diminuiscono) in
lavoro meccanico ceduto all’esterno ( l < 0 ! )
- Macchine OPERATRICI convertono il lavoro meccanico assorbito
dall’esterno ( l > 0 ! ) in energia (meccanica) del fluido (P, h aumentano)
 Comportamento del fluido di lavoro
- Macchine idrauliche (o a flusso incomprimibile), se la densità del fluido può
ritenersi costante e il fluido si comporta come liquido perfetto o ideale
- Macchine termiche (o a flusso comprimibile), se gli effetti della
comprimibilità del fluido sono rilevanti ai fini della trasformazione termodinamica
che avviene nella macchina: il fluido si comporta come gas perfetto, ideale o reale
 Operatività
- Macchine volumetriche: scambiano lavoro per mezzo di uno spostamento o
di un variazione ciclica del volume occupato dal fluido (sistema cilindro-pistone)
 basse velocità del fluido, basse portate, lavoro specifico elevato
- Turbomacchine: scambiano lavoro per mezzo dello scambio di forze tra i
componenti rotanti della macchina (rotore palettato) e il fluido durante il suo moto
 alte velocità del fluido, alte portate, lavoro specifico limitato
Motore aeronautico vs automobilistico: compressore/turbina assiali vs pistone
Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia
Classificazione e nomenclatura

Macchine idrauliche Macchine termiche


(flusso incomprimibile) (flusso comprimibile)
motrici operatrici motrici operatrici

Macchine Attuatori Pompe Espansori Compressori


volumetriche volumetrici volumetriche volumetrici volumetrici
(es: M.C.I.) (es: M.C.I.)
Macchine a Turbine Turbo-Pompe, Turbo-espansori o Turbo-
flusso continuo idrauliche ventilatori turbine termiche compressori
(Turbomacchine) (es: turbogas)

Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia


Macchine volumetriche (termiche)

Compressori/espansori
alternativi di gas.
Pistoni in moto alternativo
comprimono/espandono il gas, che
viene dapprima introdotto e poi
espulso attraverso sistemi di valvole
Compressori/espansori rotativi
Elementi meccanici che, ruotando,
catturano il fluido e generano una
variazione di volume occupato dal
fluido  gas intercettato,
compresso/espanso ed espulso

Macchine adeguate ( più


performanti di ogni altra
configurazione) per:
- BASSE PORTATE
- ELEVATI LAVORI SPECIFICI
Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia
Turbomacchine
Principio di funzionamento: forze aerodinamiche tra flusso e palettature rotanti
 scambio di potenza meccanica. Servono componenti di attraversamento e trasversali
 pale inclinate ed inarcate, sia mobili (lavoro) che fisse (deflessione)
COMPRESSORI
TUBRINE

Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia


Architettura delle turbomacchine: implicazioni sul flusso

 Macchine assiali:
- il flusso attraversa la macchina in direzione ~ parallela all’asse di rotazione
- le traiettorie giacciono su superfici ~ cilindriche
 tra ingresso e uscita la distanza tra il flusso e l’asse di rotazione rimane ~ costante
 Macchine radiali:
- il flusso attraversa la macchina in direzione ~ normale all’asse di rotazione
- le traiettorie giacciono su superfici ~ coniche e NON cilindriche
 tra ingresso e uscita la distanza tra il flusso e l’asse di rotazione cambia fortemente,
rendendo il moto radiale; tipicamente MO centrifughe, MM centripete
Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia
Architettura delle turbomacchine: implicazioni sul funzionamento

Macchine assiali:
• adatte a portate molto elevate, ma hanno bassi lavori specifici per ogni rotore
• elevatissime potenze scambiate posizionando più rotori in serie: multistadio
Macchine radiali:
• adatte a portate basse, hanno alti lavori specifici per ogni rotore (ma inferiore
a quello delle macchine volumetriche)
• difficile posizionare più rotori in serie  limite alla potenza scambiata

Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia


ESEMPI DI TURBOMACCHINE ASSIALI

Compressore assiale

Turbine assiale
Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia
ESEMPI DI TURBOMACCHINE ASSIALI

Gruppo di bassa pressione di turbina a vapore


(la notevole variazione di diametro medio, dovuta all’incremento
di volume specifico del fluido, non altera la classificazione, che
vale tra inlet e outlet di ogni singolo rotore)

Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia


ESEMPI DI TURBOMACCHINE RADIALI

Turbina centripeta

Compressore centrifugo
Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia
SCHEMI DI FLUSSO NELLE TURBOMACCHINE

(a): Superficie meridiana, rappresenta il canale tra mozzo e cassa

Proiezione sul piano meridiano

Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia


SCHEMI DI FLUSSO NELLE TURBOMACCHINE

(b): Superficie inter-palare, contiene i profili alari delle palettature

Proiezione sul piano inter-palare

Macchine – Prof. Persico – Dipartimento di Energia